Cronaca tutte le notizie tutti i fatti e gli avvenimenti di Cronaca sempre aggiornati approfonditi dettagliati particolareggiati oggettivi ed affidabili!
Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 13 minuti
0
(0)
image_pdfScarica l\\\\\\\'articolo in Pdfimage_printSTAMPA QUESTO ARTICOLO

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 08:11 ALLE 12:15 DI LUNEDì 18 MAGGIO 2020

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

A Milano torna rito dell’espresso al bar
Dopo lockdown, in tanti tornano al banco o al tavolino
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2020
08:11
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo oltre due mesi di lockdown i milanesi riscoprono il piacere di un espresso al bar, al banco prima di andare al lavoro o seduti al tavolino con le dovute distanze. Da oggi anche a Milano riaprono i bar con le nuove regole per evitare il contagio e alle 6,30 Daniele Sartori, proprietario di un bar torrefazione nella zona del tribunale, è già pronto ad accogliere i primi clienti. Gli ingressi e le uscite sono separate da due porte diverse, all’ingresso c’è il gel igienizzante e ai dipendenti è stata provata la febbre come dispone la Regione. E qualcuno comincia ad arrivare per il primo espresso dopo il lockdown. “È un rito che mancava – ha detto una signora – un altro tassello del ritorno alla normalità che speriamo arrivi totalmente”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Fase 2: San Pietro, il Papa riapre le messe con il pubblico nella basilica
Con lui una trentina di persone nella cappella di Wojtyla
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CITTÀ DEL VATICANO
18 maggio 2020
09:02
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La basilica di San Pietro ha riaperto i battenti. Era chiusa ai pellegrini dal 10 marzo scorso. In basilica si erano svolte le celebrazioni pasquali con il Papa e ogni giorno c’è stata la recita del rosario con la presenza di piccoli gruppi di religiosi o persone del Vaticano. Ma l’accesso alla basilica e alla piazza era interdetto al pubblico da 69 giorni.

Papa Francesco, dando avvio alla messa sulla tomba di Giovanni Paolo II nel centenario della nascita del pontefice polacco, ha riaperto questa mattina la celebrazione di liturgie con il pubblico nella Basilica di San Pietro, in coincidenza con quanto accade nello Stato italiano. Nella cappella della tomba del Papa santo sono presenti circa 30 persone, ben distanziate sui banchi. Presenti insieme al Papa anche i cardinali Angelo Comastri e Konrad Krajewski e i monsignori Piero Marini e Jan Romeo Pawlowski.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Noi qui oggi possiamo dire: 100 anni fa il Signore ha visitato il suo popolo. Ha inviato un uomo, lo ha preparato per fare il vescovo e guidare la Chiesa”, ha detto papa Francesco nell’omelia della messa nella Basilica di San Pietro, sulla tomba di Giovanni Paolo II. “Facendo la memoria di San Giovanni Paolo II – ha aggiunto -, riprendiamo questo: il Signore ama il suo popolo, il Signore ha visitato il suo popolo, ha inviato un pastore”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
A.Mittal, assemblea e corteo lavoratori
Manifestazione da Cornigliano a Prefettura nonostante dpcm
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
18 maggio 2020
08:38
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
E’ iniziata stamani alle 7 l’assemblea dei lavoratori dello stabilimento di Genova Cornigliano di ArcelorMittal, in sciopero da venerdì contro la decisione dell’azienda di prorogare la cassa integrazione per Covid e allargarla a altri operai che nelle scorse settimane erano rientrati al lavoro. L’assemblea si tiene davanti ai cancelli dello stabilimento: i lavoratori indossano tutti le mascherine previste. Per le 9 è previsto l’avvio del corteo che, nell’intenzione di lavoratori e sindacati, dovrebbe arrivare fin sotto alla Prefettura di Genova, dove nel pomeriggio è previsto un incontro col prefetto. Sarà il primo corteo post lockdown, nonostante il dpcm emanato ieri dal premier li vieti ancora formalmente, autorizzando soltanto le proteste in ‘forma statica’. I lavoratori in corteo osserveranno tutte le misure necessarie di distanziamento.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
A Piacenza primo giorno senza morti
L’Ausl: ‘Nella fase 2 con speranza’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
18 maggio 2020
08:46
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Primo giorno senza morti per Coronavirus a Piacenza, provincia che dall’inizio dell’epidemia conta 933 decessi, il 23% delle vittime in regione. “Ha un significato enorme: lo ha per la comunità di Piacenza, lo ha per tutti i professionisti della nostra azienda sanitaria”, dice sulla pagina Fb dell’Ausl piacentina il dg Luca Baldino. “Da tempo stiamo assistendo – prosegue – a una diminuzione degli accessi al pronto soccorso, segnale che grazie alle precauzioni adottate durante il periodo del lock down stavamo in qualche modo combattendo il contagio nel modo corretto. Ma i ricoverati sono ancora tanti e gli sforzi per curarli molto grandi. E proprio perché questa è una patologia lunga, per registrare anche il buon andamento di questo indicatore abbiamo dovuto aspettare diversi giorni”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
In Basilica S.Nicola di Bari prima messa
Segnaposto distanziati e dispenser con disinfettante
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
18 maggio 2020
08:57
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La Basilica di San Nicola a Bari ha aperto le porte alle 7.30 per la prima messa con i fedeli, celebrata da padre Francesco D’Agostino. I fedeli, una decina, tutti con la mascherina, hanno occupato i banchi posizionandosi in direzione dei segnaposto e dopo aver igienizzato le mani ai dispenser messi ai lati della navata. Prima della comunione il celebrante ha informato i fedeli che l’ostia sarebbe stata distribuita sulle mani indossando guanti monouso.
Come previsto, le acquasantiere sono vuote e prima dell’inizio della celebrazione il priore della Basilica, padre Giovanni Distante, si è assicurato che tra i fedeli seduti venisse rispettata la distanza di sicurezza imposta dalle norme anti-Covid.
All’ingresso c’è un totem informativo sulle prescrizioni dei padri domenicani. VAI ALL’ECONOMIA VAI ALLE NOTIZIE DEL PIEMONTE VAI ALLO SPORT VAI AL CALCIO

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Ha riaperto la basilica di San Pietro
Dal 10 marzo era chiusa ai pellegrini
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CITTÀ DEL VATICANO
18 maggio 2020
09:05
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La basilica di San Pietro ha riaperto i battenti. Era chiusa ai pellegrini dal 10 marzo scorso. In basilica si erano svolte le celebrazioni pasquali con il Papa e ogni giorno c’è stata la recita del rosario con la presenza di piccoli gruppi di religiosi o persone del Vaticano. Ma l’accesso alla basilica e alla piazza era interdetto al pubblico da 69 giorni.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
In Campania servizi trasporti al 100%
Dopo limitazioni prima fase. Obbligo di dispositivi protezione
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
18 maggio 2020
09:08
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
In Campania, da oggi, il presidente della Regione, Vincenzo De Luca, ha disposto la riattivazione dei servizi di trasporto, nella misura del 100% di quelli programmati, privilegiando le fasce orarie e le tratte di maggiore affluenza. Si torna dunque alla copertura totale del servizio che, durante la fase 1, era stato invece limitato.
Per i servizi di trasporto locale marittimo, “al fine di garantire la continuità territoriali con le isole del Golfo”, resta confermata l’attivazione dei servizi programmati in ordinario fino al 60%. E’ fatto obbligo alle aziende di trasporto di dare la massima diffusione alla nuova programmazione dei servizi essenziali a tutti gli utenti sui propri siti aziendali, alle fermate, alle stazioni e su ogni altro mezzo di comunicazione alle stesse in uso. L’ordinanza prevede l’obbligo per aziende di trasporto, relativi dipendenti e utenti di osservanza delle misure precauzionali, ivi compreso l’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
De Luca raccomanda smart working
‘In caso lavoro in presenza orari differenziati’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
18 maggio 2020
09:26
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
L’ordinanza del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, che regolamenta l’avvio della seconda fase “raccomanda alle aziende e alle amministrazioni, pubbliche e private, il massimo ricorso allo smart working e, ove si renda necessaria la prestazione lavorativa in presenza, l’articolazione del lavoro con orari differenziati che favoriscano il distanziamento fisico riducendo il numero di presenze in contemporanea nel luogo di lavoro e impedendo assembramenti sia sui mezzi di trasporto sia in entrata e in uscita”. Prevedendo “flessibilità di orari, nonché il prolungamento dell’orario di apertura degli uffici e dei servizi, ovvero la rimodulazione dell’orari di lavoro anche in termini di maggiore flessibilità giornaliera e settimanale”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Fase 2: Torino riparte, segnali di attività in centro
Primi negozi alzano saracinesche, ma bar restano vuoti
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
18 maggio 2020
09:27
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Qualche negozio ha già riaperto i battenti, altri stanno ultimando i preparativi. Nel centro storico della Torino che riparte dopo il lockdown sono visibili fin dal mattino i primi timidi segnali di attività.
A fronte di pochi passanti e soprattutto di pochissimi runner, che nelle scorse settimane si erano impadroniti delle strade, il traffico sembra quasi quello di una giornata ordinaria. Dopo mesi le vie e i portici sono tornati, qua e là, ad essere punteggiati dalle luci dei negozi. Un barbiere ha già rialzato la saracinesca: si entra solo con la mascherina e su appuntamento.
I bar, la cui riapertura è stata posticipata al fine settimana, sono vuoti. “Da noi – dice un gestore – il caffè è un rito e l’idea di consumarlo fuori dal locale non entrerà facilmente nelle nostre abitudini. Nei giorni scorsi abbiamo lavorato pochissimo anche perché in questa zona gli uffici sono rimasti semivuoti. Oggi, con la riapertura dei negozi, forse andrà meglio”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Fase 2: Roma riapre, più traffico su Grande raccordo anulare
La polizia locale ha intensificato i servizi di viabilità e i controlli stradali sulle principali consolari e vie ad alto scorrimento come anche la vigilanza ai capolinea dei bus, nei parchi e sul litorale
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
18 maggio 2020
09:29
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Traffico più intenso stamattina, giorno delle nuove riaperture della Fase 2 dell’emergenza coronavirus, su alcuni tratti del Grande raccordo anulare di Roma, del tratto urbano dell’A24 in direzione centro e sulla diramazione Sud verso il centro della Capitale. In città si rilevano al momento rallentamenti su via del Foro Italico in zona Tor di Quinto, in entrambi i sensi di marcia, a causa di lavori. Qualche rallentamento anche su via Trionfale e via Prenestina. La polizia locale ha intensificato i servizi di viabilità e i controlli stradali sulle principali consolari e vie ad alto scorrimento come anche la vigilanza ai capolinea dei bus, nei parchi e sul litorale. Con l’avvio della fase 2, a partire dal 4 maggio sono scattati anche i nuovi orari di bus e metro, prolungati fino alle 23.30.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Torna caffè a Napoli, ma big non aprono
Da Gambrinus a Caffetteria restano chiusi bar storici città
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
18 maggio 2020
09:39
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
A Napoli torna il rito della “tazzulella e cafe'”, celebrato da Pino Daniele come toccasana per dimenticare i guai e cominciare bene la giornata, ma non per tutti i bar della città. L’ ordinanza della Regione Campania emanata nella tarda serata di ieri in esecuzione del decreto del governo sulle riaperture degli esercizi commerciali di oggi, rinvia a giovedì 21 maggio la possibilità del servizio ai tavoli nei bar limitando per il momento le consumazioni al solo banco.
Questo ha determinato scelte diverse tra i commercianti. Aperti i piccoli bar, chiusi quasi tutti quelli di maggior tradizione che hanno nel servizio ai tavoli il loro punto di forza: dallo storico Gambrinus in piazza del Plebiscito alla Caffetteria di piazza dei Martiri, passando per il Gran Bar Riviera. Tra i bar più noti c’è tuttavia chi ha fatto scelte diverse: hanno scelto di riaprire comunque, anche senza tavolini, Ciro a Mergellina e il Miramare di via Petrarca.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Prima messa a Duomo Milano dopo lockdown
Tornano i fedeli, misurazione temperatura e mascherine
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
18 maggio 2020
09:47
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Cari fedeli vi abbiamo aspettato tanto. Dal quel lontano 9 marzo ci siamo visti solo telematicamente, in tv o streaming. È molto bello che ci ritroviamo di nuovo qui come di consueto per riprendere le nostre celebrazioni nel giorno che ricorda il centenario della nascita di San Giovanni Paolo II”. Con queste parole monsignor Gianantonio Borgonovo, arciprete del Duomo di Milano ha accolto i fedeli per la loro prima messa dopo il lockdown, quella delle 8 del mattino.
La messa.si è tenuta nella Cappella feriale che, con le misure di distanziamento, può ospitare al massimo 60 fedeli.
Questa mattina le persone presenti erano una trentina, un po’ di tutte le età. A tutti è stata provata la temperatura prima di entrare e all’ingresso hanno trovato il gel disinfettante per le mani.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Fermato motoscafo con 500 kg droga
Traffico marijuana e hascisc, arrestato 31enne albanese
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
18 maggio 2020
10:04
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Più di mezza tonnellata di droga, tra marijuana e hascisc, è stata individuata a poche miglia dalla costa brindisina, su uno scafo in transito dall’Albania alla Puglia, dai militari della guardia di finanza. Un 31enne di nazionalità albanese, accusato di essere lo scafista, è stato arrestato per detenzione e traffico di sostanze stupefacenti.
L’imbarcazione usata per il trasporto della droga, un motoscafo in vetroresina di circa sei metri con un potente motore fuoribordo, è stata sequestrata. La droga a bordo, 546 chili di marijuana e 17 di hascisc, se immessa nel mercato avrebbe fruttato circa cinque milioni di euro.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Fase 2: Decaro dal barbiere, emozionato
“Come primo giorno di scuola. Buona fortuna a tutti”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
18 maggio 2020
10:05
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Stamattina Mino mi ha tagliato i capelli. Come fa ormai da tanti anni e come faceva suo padre quando ero piccolo. Eravamo entrambi emozionati, come il primo giorno di scuola. Da oggi tante attività torneranno a lavorare e a vivere. Non sarà facile abituarci alle nuove regole e alle misure di sicurezza ma è importante, per noi clienti e per gli esercenti, rispettarle. Sempre. Oggi Bari torna ad essere una città aperta. Buona fortuna a noi tutti”. Così il sindaco di Bari, Antonio Decaro, saluta la sua città nel giorno della riapertura di quasi tutte le attività commerciali, circa 5.600 tra bar, ristoranti, barbieri, parrucchieri e centri estetici, negozi di abbigliamento e merci varie. E lo fa seduto dal barbiere che, dopo più di due mesi, gli ha tagliato i capelli.
Nel parrucchiere Miss Edward, in via Argiro, ci sono le prime due clienti, sedute a fare la tinta. “Non vedevamo l’ora, guardandoci allo specchio quasi non ci si riconosceva più”, dice una di loro.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Riaperto l’aeroporto di Bergamo-Orio
Atterrato un aereo Wizzair da Sofia
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BERGAMO
18 maggio 2020
11:20
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Alle 6,51 di questa mattina è atterrato il primo volo all’aeroporto di Bergamo – Orio al Serio: un atterraggio che segna la riapertura dello scalo bergamasco ai voli civili dopo il vuoto del lockdown. Si è trattato di un volo Wizzair giunto da Sofia e a bordo del quale c’erano 109 passeggeri. Poco dopo un’ottantina di persone si sono imbarcate sempre sullo stesso volo per raggiungere la capitale della Bulgaria in mattinata. Nessun problema di gestione della situazione, nonostante i controlli molto severi considerato anche il ridottissimo numero di passeggeri.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Uccide la moglie con tagliacarte e si costituisce
Femminicidio nel nisseno, l’uomo avrebbe disturbi mentali
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2020
11:30
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Femminicidio, stamani, poco dopo le 8, a Niscemi, un comune agricolo di 26 mila abitanti a 80 km da Caltanissetta. La vittima è Giuseppa Pardo, una casalinga di 66 anni. A ucciderla, con un colpo di tagliacarte alla gola, è stato il marito, Vincenzo Buccheri, di 67 anni, pensionato, ex venditore ambulante, che subito dopo si è costituito nella locale caserma dei carabinieri. Negli ultimi tempi pare che Vincenzo Buccheri abbia manifestato i segni preoccupanti di seri disturbi mentali.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Riaperte Basiliche e tomba S. Francesco
Ad Assisi. Adesivi su panche e mascherine per chi sprovvisto
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ASSISI (PERUGIA)
18 maggio 2020
11:23
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Riaperte ai fedeli le Basiliche e la cripta dove si trova la tomba di San Francesco ad Assisi.
Una prima messa è stata celebrata stamani da uno dei frati del Sacro Convento. “Le chiese aperte in questo periodo sono un segno di speranza” ha detto padre Enzo Fortunato.
Nelle Basiliche, sanificate nei giorni scorsi, viene fatto rispettare il distanziamento tra i fedeli e sulle panche sono stati messi appositi adesivi. Agli ingressi gel disinfettanti e mascherine per chi ne fosse sprovvisto.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
‘Padrone di m.’ sei misure cautelari
Aggressioni a commercianti e a piccoli imprenditori Bologna
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2020
11:25
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sei attivisti del collettivo antagonista bolognese Hobo hanno ricevuto altrettante misure cautelari per aggressioni ai danni di alcuni commercianti e piccoli imprenditori, nell’ambito della campagna ‘Padrone di Merda’. I destinatari hanno un’età compresa fra 24 e 37 anni: per 5 è stato disposto il divieto di dimora nel comune di Bologna, l’ultimo ha ricevuto un divieto di avvicinamento alle parti offese. Le misure, disposte dal Gip di Bologna Sandro Pecorella su richiesta del Pm Antonio Gustapane, sono state eseguite dalle Digos di Bologna e Lucca. Le indagini riguardano diversi episodi, anche a carattere violento, nel corso dei quali gli indagati hanno preso di mira esercizi commerciali, società o cooperative di servizi “per asserite somme di denaro non versate a dipendenti o presunte inadempienze contrattuali”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Fase 2: Decaro e Gori dal barbiere
I due sindaci si tagliano i capelli nel giorno delle riaperture
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
18 maggio 2020
11:32
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Stamattina Mino mi ha tagliato i capelli. Come fa ormai da tanti anni e come faceva suo padre quando ero piccolo. Eravamo entrambi emozionati, come il primo giorno di scuola. Da oggi tante attività torneranno a lavorare e a vivere. Non sarà facile abituarci alle nuove regole e alle misure di sicurezza ma è importante, per noi clienti e per gli esercenti, rispettarle. Sempre. Oggi Bari torna ad essere una città aperta. Buona fortuna a noi tutti”. Così il sindaco di Bari, Antonio Decaro, saluta la sua città nel giorno della riapertura di quasi tutte le attività commerciali, circa 5.600 tra bar, ristoranti, barbieri, parrucchieri e centri estetici, negozi di abbigliamento e merci varie. E lo fa seduto dal barbiere che, dopo più di due mesi, gli ha tagliato i capelli.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Arte: Carabinieri Tpc, 902mila beni recuperati nel 2019
Da Lotto a Pinturicchio, fino al Vaso di fiori di Van Huysum
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2020
10:30
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 902.804 i beni recuperati nel 2019 dai Carabinieri per la Tutela del patrimonio culturale, alle dirette dipendenze del ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, che oggi contano trecento unità fra i quindici nuclei più una sezione sparsi per tutta Italia e che gestiscono fra l’altro la banca dati più antica ed estesa al mondo (quasi 1.300.000 file di opere da ricercare). Arrivano così a circa tre milioni i beni resi al pubblico o ai legittimi proprietari in mezzo secolo di storia di questa unità specializzata.
“L’Italia – commenta il ministro Franceschini- è il Paese che per primo ha investito con convinzione nella tutela e nella salvaguardia del patrimonio culturale. Un lavoro quotidiano e capillare da parte degli uffici e delle soprintendenze del Mibact a cui si affianca l’attività silenziosa e preziosa dei Carabinieri del Comando Tutela patrimonio culturale che sono un’eccellenza italiana riconosciuta in tutto il mondo. Gli ultimi dati dell’attività operativa mostrano risultati molto importanti di cui dobbiamo essere orgogliosi”.
La maggior parte dei recuperi del 2019 riguarda il settore antiquariale, archivistico e librario (857.003); a seguire i reperti archeologici, paleontologici e numismatici provenienti da scavi clandestini (45.801). Sono 1.083 le opere sequestrate: falsi di arte contemporanea – ma non solo – che, se immessi sul mercato, avrebbero fruttato alle organizzazioni criminali quasi 200 milioni di euro.
Fra le opere più importanti tornate a casa, un ritratto di Lorenzo Lotto rubato nel 1976 a Firenze e una Madonna del Pinturicchio asportata a Perugia nel 1990. Numerosi i beni rimpatriati a seguito di indagini, rogatorie e interventi della “diplomazia culturale”, come un rilievo dei Della Robbia rientrato dal Canada e il Vaso di fiori del fiammingo Van Huysum che, trafugato nel corso della seconda guerra mondiale, era rimasto da allora in Germania. Fra le opere di sospetta falsità tolte dal mercato spiccano vari dipinti attribuiti a Modigliani, ma il fenomeno ha colpito artisti di ogni epoca e stile, da Leonardo da Vinci a Giorgio De Chirico, da Andy Warhol a Michelangelo Pistoletto.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Nel rapporto sull'”Attività operativa 2019″, a breve disponibile sui siti dei Beni culturali  e dei Carabinieri, si registra una diminuzione del 27,2% i furti in genere, che sono 345 a fronte dei 474 del 2018. Anche più sensibile il calo di quelli in danno della collettività: in archivi – 50% (da 16 a 8), biblioteche – 42,8 % (da 21 a 12), luoghi di culto – 35,4% (da 209 a 135), musei – 33,3% (da 21 a 14). Al contrario, sono aumentati i risultati delle indagini e dei controlli in ambito nazionale: gli arresti e le denunce, le associazioni per delinquere perseguite, le sanzioni amministrative a salvaguardia del paesaggio elevate, in linea con l’articolo 9 della Costituzione.
I carabinieri hanno anche rintracciato in Italia opere sottratte all’estero, come i 594 dipinti ex voto restituiti al Messico e i 796 antichissimi reperti ridati alla Cina. Senza dimenticare la formazione, attraverso corsi in Europa, Asia e Africa a favore di tanti partner internazionali, o l’assistenza sul campo, fornendo esperti in via permanente all’Iraq e, secondo l’esigenza, in altri territori.
Nel 2019 Il Comando TPC ha celebrato al Quirinale il cinquantenario della fondazione, alla presenza del Capo dello Stato, con una mostra di capolavori recuperati fra i quali si citano la Triade Capitolina, il Cratere di Eufronio, la Madonna di Senigallia di Piero della Francesca, una Sacra Famiglia del Mantegna, il Giardiniere di Van Gogh e il Cabanon de Jourdan di Cézanne.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
San Marco Venezia,poca gente prima messa
La stretta su posti a sedere prevede massimo 120 fedeli
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
18 maggio 2020
11:55
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
È stata riaperta stamani a Venezia la Basilica di San Marco, al centro del cuore della città lagunare. Alle ore 8,30 la prima celebrazione eucaristica alla quale tuttavia non hanno partecipato molte persone, così come sul sagrato non vi è la consueta coda di visitatori o di Fedeli.
Il piano di revisione dei posti a sedere, in base ai protocolli di sicurezza, prevede in ogni caso un massimo di 120 ingressi. Il salotto della città è deserto, chiusi i classici caffè, dal Florian al Quadri. Solo il caffè Chioggia è aperto per le pulizie. Rari i passanti, molti gli uffici aperti, i locali stanno approfittando della disposizione del comune che ha permesso l’ampliamento dei plateatici, alla ricerca di clienti.

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

As you found this post useful...

Follow us on social media!

Annunci

Che aspettate a commentare o a fornire idee, suggerimenti utili e costruttivi? Sono qui per Voi, aiutatemi ad esserci ancora meglio! Siete i benvenuti! Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.