Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Sport, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 22 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE, APPROFONDITE, DETTAGLIATE, COMPLETE ED UFFICIALI: SEGUILE, LEGGILE, CONDIVIDILE!

DALLE 10:48 DI VENERDì 20 SETTEMBRE 2019

ALLE 16:09 DI SABATO 21 SETTEMBRE 2019

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Il Palermo fa record di abbonati in Serie D
Società annuncia di avere rilasciato 10.446 tessere

PALERMO20 settembre 2019 10:48

“Signore e signori, salutiamo il nuovo record italiano di abbonati in Serie D. Palermo e il Palermo scrivono la storia: 10.446 aquile. Tutti in piedi. Abbiamo la tifoseria più bella del mondo”. Con questo messaggio sui suoi canali social il Palermo ha annunciato di avere stabilito il nuovo record di abbonamenti per il campionato di Serie D che apparteneva al Parma. Superato di 357 abbonamenti il vecchio primato stabilito dalla società emiliana (10.089) nell’anno della rinascita del club emiliano.   Nemmeno Bari, Avellino e Cesena, le altre nobili decadute che sono state costrette a ripartire dalla Serie D, erano riuscite a fare altrettanto. Per il Palermo il dato è decisamente il migliore degli ultimi otto campionati, anche in Serie A: per trovare una stagione con più abbonati bisogna risalire al 2011/2012 quando a dare fiducia a un Palermo che poi si sarebbe salvato a stento furono 16.737 tifosi.

Sarri: ‘In Italia il turnover è una fissa’Juventus: ok a piano sviluppo, 300mln aumento capitale

TORINO20 settembre 201919:23

“Turnover? Valuterò dopo l’allenamento, per capire se c’è qualche giocatore affaticato. In Italia, comunque avete la fissa del turnover”. Così il tecnico della Juve Maurizio Sarri, alla vigilia della gara con il Verona. “In Inghilterra le squadre giocano 7-8 partite in più eppure si gioca in 14 -dice. Qui è impensabile, forse per la pressione che porta via energie mentali più che fisiche”. “La squadra ora deve trovare una organizzazione forte e in questa fase iniziale si trova solo con continuità -sostiene. Poi se oggi ne vedo 3 affaticati ne cambio 3, non dobbiamo farci condizionare nemmeno dal lato opposto. Vediamo”. “Buffon? Preferirei dirlo prima ai giocatori. E’ una questione di rispetto nei loro confronti”, dice l’ex Chelsea, che potrebbe schierare dall’inizio Dybala.

Il consiglio d’amministrazione della Juventus proporrà agli azionisti, nell’assemblea del 24 ottobre, un aumento fino a 300 milioni di euro del capitale sociale. E’ quanto deciso oggi, nella riunione presieduta da Andrea Agnelli, nell’ambito del piano di sviluppo per i prossimi esercizi, per “finanziare gli investimenti utili al mantenimento della competitività sportiva”, “sostenere la strategia commerciale per l’incremento dei ricavi” e “rafforzare la struttura patrimoniale della società.

SCARICA IL COMUNICATO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Milan lancia task-force contro razzismo
Prima del derby striscione per solidarietà a discriminati

MILANO20 settembre 201915:40

– Una task-force interna contro il razzismo. E’ la risposta del Milan contro una piaga degli stadi italiani. Prima del derby tutti i giocatori di Inter e Milan esporranno uno striscione per esprimere solidarietà alle vittime di episodi discriminatori, come Lukaku a Cagliari e Kessie a Verona. Il gruppo – spiega il club rossonero – ”svilupperà un programma articolato di attività per sensibilizzare l’opinione pubblica, monitorare e affrontare episodi o comportamenti razzisti sui social media e allo stadio”.

Conte: “Dopo tre anni ho trovato tanto odio””Serve esame di coscienza, ogni forma d’insulto è razzismo”

MILANO20 settembre 201916:42

“Qualsiasi forma d’insulto è un problema, non solo il razzismo. Esiste in Italia. E va sempre peggiorando, non stiamo andando a migliorare. Sono tornato dopo 3 anni e ho trovato tantissimo odio e rancore. L’Italia è peggiorata all’ennesima potenza”: così il tecnico dell’Inter Antonio Conte alla vigilia del derby. “Siamo colpevoli tutti. Compresi voi -dice rivolto ai giornalisti- che siete seduti là.  Si fanno anche articoli in cui si fomenta l’odio. Tutti quanti un bell’esame di coscienza. E’ diseducativo verso le nuove generazioni che stanno davanti alle tastiere e leggono odio”.

Conte, l’Inter è sempre chiacchierataAltri club più bravi a gestire, anche fuori campo grandi lacune

MILANO20 settembre 201916:27

– “Litigio Lukaku-Brozovic? Sinceramente penso che in generale l’Inter sia sempre molto chiacchierata sui giornali e sulle tv. Mi hanno detto che è normale, ma non può essere una scusa il fatto che negli anni passati filtravano tante cose”: lo dice il tecnico dell’Inter Antonio Conte alla vigilia del derby di Milano. “Magari altri club – aggiunge – sono più bravi a gestire determinate situazioni. Dobbiamo migliorare tanto, come in campo anche fuori. E fuori dal campo ci sono grandissime lacune”.

Brescia, Corini infastidito da ‘voci’Faccio fatica a trovare logica in quanto accaduto dopo Bologna

BRESCIA20 settembre 201916:31

– Infastidito. Così si presenta Eugenio Corini alla vigilia della gara con l’Udinese. Il tecnico del Brescia non ha digerito non tanto le critiche subìte per la gestione dei cambi, quanto il fatto che dopo il ko siano emerse voci circa l’insoddisfazione di Cellino e il rischio esonero: “Prendo atto -dice il tecnico- che un anno di lavoro è già stato dimenticato. Prendo atto che è stato dimenticato che per 50′ abbiamo dominato il Bologna, prendo atto che ci si è dimenticati che abbiamo fatto tre punti in tre partite… Prendo atto di tante cose. Io mi fido di quello che mi dice il presidente e se invece qualcuno ascolta l’amico dell’amico che magari ha interpretato un’espressione del presidente, beh: allora questo e’ fuoco amico che non fa bene e che destabilizza. Faccio fatica a trovare una logica in tutto quanto e’ seguito alla sconfitta con il Bologna. Non sono arrabbiato ne’ deluso: mi limito a prendere atto e sembra quasi che non si aspettasse altro”. Il discorso si sposta poi sulla gara del Friuli.

Derby Milano con show di luci e musicaAnche lattine Peroni limited edition per ricordare sfide passate

MILANO20 settembre 201917:29

– Calcio, si spera grande, ma non solo al Meazza per il derby di campionato di sabato sera. Dalle 19,45 in poi, un’ora prima del fischio d’inizio, uno spettacolo di luci e musica precederà la sfida tra Milan e Inter. I tifosi potranno assistere ad un innovativo show per rendere unica l’atmosfera e l’annuncio della formazione rossonera, padrone di casa: protagonista sarà il nuovo impianto di illuminazione Led, con 356 proiettori, che debutterà proprio domani. Tra le tante iniziative legate alla stracittadina c’è quella di Peroni, la birra ufficiale di Milan e Inter, che da settembre ha lanciato delle lattine ‘limited edition’, con grafica cromatica rossonera o nerazzurra e che sul retro presentano le cinque formazioni del Milan e altrettante dell’Inter in ricordo di memorabili derby del passato.

Conte, anche domani derby sarà speciale’Giampaolo ossessionato dal calcio come me. Lukaku recupera’

MILANO20 settembre 201918:52

– ”Che partita mi aspetto? Mi aspetto un derby: sono tutte partite speciali i derby, lo sarà anche domani. Affrontiamo una buonissima squadra”: sono le sensazioni del tecnico dell’Inter, Antonio Conte, alla vigilia del suo primo derby di Milano. Di fronte Giampaolo, anche lui alla prima stracittadina milanese: ”Quello che ha ottenuto se l’è meritato, ha fatto come me una gavetta importante: ognuno di noi ha un proprio percorso, lui ha meritato tutto, è preparato, è ossessionato dal calcio come me”. Poi parla dei singoli: Lukaku sta bene, ha superato il problema alla schiena. Brozovic ”ha margini di miglioramento importanti: può diventare tra i più forti in assoluto”, su Sanchez: ”Sta lavorando bene, secondo me sta facendo step importanti per avvicinarsi ad essere considerato all’undici iniziale: può aggiungere esperienza in campionato e in Champions”.

Doppio ruolo in Lnd, inibito De LucaDecisione tribunale Figc su presidente collegio revisori

20 settembre 201919:18

– Quattro mesi di inibizione sono stati inflitti dal tribunale federale nazionale della Federcalcio a Felicio De Luca, presidente del collegio dei revisori dei conti della Lega nazionale dilettanti. L’accusa, che aveva portato al deferimento da parte della procura federale, era in sostanza quella di un doppio ruolo con conflitto di interessi.
“Nonostante le sue cariche di presidente dei revisori e del collegio sindacali”, De Luca aveva infatti svolto “attivita’ di gestione e amministrazione” nei contratti tra Lega e Advanced Distributions per l’acquisto di beni da parte della Dilettanti e la cessione dell’utilizzo del suo simbolo, e anche nella risoluzione di quell’accordo e nella ricerca di un nuovo contraente.

Cagliari-Genoa,volantino contro razzismoIniziativa del club sardo con una poesia di Grazia Deledda

CAGLIARI20 settembre 201919:36

– “No al razzismo”. Lo ha ribadito il Cagliari calcio, questa sera prima della gara con il Genoa alla Sardegna Arena, distribuendo ai tifosi un volantino per sensibilizzare tutti su un tema caldo, evitare episodi non consoni e individuare subito i responsabili. “Aiutaci a far capire a chi dovesse tradire i nostri valori che questo non può essere il suo stadio”, si legge nel volantino, che si conclude con la celebre poesia del Premio Nobel Grazia Deledda “Noi siamo Sardi”, che inizia così: “Noi siamo spagnoli, africani, fenici, cartaginesi, romani, arabi, pisani, bizantini, piemontesi”.
Nell’ultima gara interna con l’Inter, nonostante nessuna sanzione da parte del giudice sportivo, da uno spicchio della Curva Nord, mentre Lukaku calciava un rigore, si erano uditi, oltre ai fischi, degli ululati rivolti all’attaccante belga.
Gesti isolati ma gravi che, appunto, la società del presidente Giulini vuole contrastare definitivamente.

Nazionale, gli elogi di Lippi a ManciniL’ex ct fa i complimenti a Mancini prima della Millevele

GENOVA21 settembre 201910:31

– “La rotta della nazionale di Mancini mi sembra che sia giusta, lo skipper è molto bravo, Roberto Mancini sta facendo delle cose intelligenti, sta coinvolgendo tanti giovani, sta dando messaggi a tutte le squadre, addirittura chiama dei giocatori ancor prima che esordiscano in serie A, bei messaggi”. Così l’ex ct mondiale Marcello Lippi commenta i risultati delle qualificazioni agli Europei 2020 della nazionale italiana di calcio, prima della partenza della regata delle Millevele 2019, che lo vede protagonista. La regata è un avvenimento legato al Salone nautico in corso a Genova. Nonostante il gran numero di stranieri in Italia, Lippi sottolinea la qualità dei giovani italiani. “Quando ero ct della nazionale sceglievo su un 60% di italiani, adesso siamo al 40%, nonostante ciò ci sono tantissimi giovani bravi che fanno parte delle nazionali, questo fa ben sperare”.

Tudor, Brescia motivato? Udinese di più’Fare ancora meglio è nostro obiettivo’

UDINE20 settembre 201914:31

– “Il Brescia verrà motivato a Udine? È normale. Noi lo saremo di più”. Lo ha detto il tecnico dell’Udinese Igor Tudor nella consueta conferenza stampa pre-partita alla vigilia della gara casalinga di domani con il Brescia. “Non esiste che ci sia uno più motivato di me. La mentalità di gruppo si acquisisce durante la settimana di lavoro”, ha ribadito il concetto. “Il Brescia è una squadra ben organizzata, si conoscono da un po’, l’allenatore conosce la squadra. Sono sempre partite difficili – ha aggiunto – ma mi concentro soprattutto sulla mia squadra. Mi aspetto di confermare le cose buone viste in queste tre partite e fare ancora meglio; è il nostro obiettivo. Poi ovviamente abbiamo preparato la partita, visto i pericoli che possono derivare”.

Milan: Giampaolo, derby non ha favoriti’Conosco significato sfida, serve partita matura e responsabile’

CARNAGO (VARESE)20 settembre 201914:32

– “Non esistono favoriti o sfavoriti, c’è tanto da perdere e tanto da vincere. Ogni derby fa storia a sé, ne ho vissuti diversi a Genova e so cosa significa. Domani sera è sfida importante, l’Inter è una squadra definita che fa le cose con ripetitività. Contro di loro serve partita di maturità e responsabilità tattica, è la partita più difficile, serve prestazione di grandissimo livello”. E’ il parere dell’allenatore del Milan, Marco Giampaolo, nella conferenza stampa alla vigilia del derby.

Verona: Juric, Di Carmine punta con JuveTecnico dribbla polemiche dopo-Milan, ‘sono cose troppo grandi’

VERONA20 settembre 201914:35

– Samuel Di Carmine in attacco contro la Juventus al posto dello squalificato Stepinski, e per il resto conferma della squadra che, pur giocando un’ottima gara, è stata sconfitta dal Milan al Bentegodi. Queste le scelte del tecnico del Verona, Ivan Juric, dopo la rifinitura a Peschiera. “Di Carmine è l’attaccante perfetto per il nostro gioco – ha sentenziato Juric -. E’ una prima punta vera, sa attaccare gli spazi e andare in profondità. A Torino, al posto di Stepinski giocherà lui”. Juric ha poi chiarito il dubbio Pazzini: “Avevo pensato anche a lui. Ma non è ancora pronto”. Il croato ha dribblato poi le domande sul ‘can can’ mediatico che ha seguito la gara con il Milan: “Sono cose troppo grandi – ha precisato – io preparo solo una partita. Piuttosto mi piace il clima che ora c’e’ attorno alla squadra, i giocatori rendono di più. Mi piace anche avere un obiettivo chiaro: la salvezza. Qui nessuno ci chiede niente di più. A Genova parlavano di salvezza ma poi si pensava sempre a qualcosa d’altro”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Milan lancia task-force contro razzismo
Prima del derby striscione per solidarietà a discriminati

MILANO20 settembre 201915:40

– Una task-force interna contro il razzismo. E’ la risposta del Milan contro una piaga degli stadi italiani. Prima del derby tutti i giocatori di Inter e Milan esporranno uno striscione per esprimere solidarietà alle vittime di episodi discriminatori, come Lukaku a Cagliari e Kessie a Verona. Il gruppo – spiega il club rossonero – ”svilupperà un programma articolato di attività per sensibilizzare l’opinione pubblica, monitorare e affrontare episodi o comportamenti razzisti sui social media e allo stadio”.

Conte: “Dopo tre anni ho trovato tanto odio””Serve esame di coscienza, ogni forma d’insulto è razzismo”

MILANO20 settembre 201916:42

“Qualsiasi forma d’insulto è un problema, non solo il razzismo. Esiste in Italia. E va sempre peggiorando, non stiamo andando a migliorare. Sono tornato dopo 3 anni e ho trovato tantissimo odio e rancore. L’Italia è peggiorata all’ennesima potenza”: così il tecnico dell’Inter Antonio Conte alla vigilia del derby. “Siamo colpevoli tutti. Compresi voi -dice rivolto ai giornalisti- che siete seduti là.  Si fanno anche articoli in cui si fomenta l’odio. Tutti quanti un bell’esame di coscienza. E’ diseducativo verso le nuove generazioni che stanno davanti alle tastiere e leggono odio”.

Conte, l’Inter è sempre chiacchierataAltri club più bravi a gestire, anche fuori campo grandi lacune

MILANO20 settembre 201916:27

– “Litigio Lukaku-Brozovic? Sinceramente penso che in generale l’Inter sia sempre molto chiacchierata sui giornali e sulle tv. Mi hanno detto che è normale, ma non può essere una scusa il fatto che negli anni passati filtravano tante cose”: lo dice il tecnico dell’Inter Antonio Conte alla vigilia del derby di Milano. “Magari altri club – aggiunge – sono più bravi a gestire determinate situazioni. Dobbiamo migliorare tanto, come in campo anche fuori. E fuori dal campo ci sono grandissime lacune”.

Brescia, Corini infastidito da ‘voci’Faccio fatica a trovare logica in quanto accaduto dopo Bologna

BRESCIA20 settembre 201916:31

– Infastidito. Così si presenta Eugenio Corini alla vigilia della gara con l’Udinese. Il tecnico del Brescia non ha digerito non tanto le critiche subìte per la gestione dei cambi, quanto il fatto che dopo il ko siano emerse voci circa l’insoddisfazione di Cellino e il rischio esonero: “Prendo atto -dice il tecnico- che un anno di lavoro è già stato dimenticato. Prendo atto che è stato dimenticato che per 50′ abbiamo dominato il Bologna, prendo atto che ci si è dimenticati che abbiamo fatto tre punti in tre partite… Prendo atto di tante cose. Io mi fido di quello che mi dice il presidente e se invece qualcuno ascolta l’amico dell’amico che magari ha interpretato un’espressione del presidente, beh: allora questo e’ fuoco amico che non fa bene e che destabilizza. Faccio fatica a trovare una logica in tutto quanto e’ seguito alla sconfitta con il Bologna. Non sono arrabbiato ne’ deluso: mi limito a prendere atto e sembra quasi che non si aspettasse altro”. Il discorso si sposta poi sulla gara del Friuli.

Derby Milano con show di luci e musicaAnche lattine Peroni limited edition per ricordare sfide passate

MILANO20 settembre 201917:29

– Calcio, si spera grande, ma non solo al Meazza per il derby di campionato di sabato sera. Dalle 19,45 in poi, un’ora prima del fischio d’inizio, uno spettacolo di luci e musica precederà la sfida tra Milan e Inter. I tifosi potranno assistere ad un innovativo show per rendere unica l’atmosfera e l’annuncio della formazione rossonera, padrone di casa: protagonista sarà il nuovo impianto di illuminazione Led, con 356 proiettori, che debutterà proprio domani. Tra le tante iniziative legate alla stracittadina c’è quella di Peroni, la birra ufficiale di Milan e Inter, che da settembre ha lanciato delle lattine ‘limited edition’, con grafica cromatica rossonera o nerazzurra e che sul retro presentano le cinque formazioni del Milan e altrettante dell’Inter in ricordo di memorabili derby del passato.

Conte, anche domani derby sarà speciale’Giampaolo ossessionato dal calcio come me. Lukaku recupera’

MILANO20 settembre 201918:52

– ”Che partita mi aspetto? Mi aspetto un derby: sono tutte partite speciali i derby, lo sarà anche domani. Affrontiamo una buonissima squadra”: sono le sensazioni del tecnico dell’Inter, Antonio Conte, alla vigilia del suo primo derby di Milano. Di fronte Giampaolo, anche lui alla prima stracittadina milanese: ”Quello che ha ottenuto se l’è meritato, ha fatto come me una gavetta importante: ognuno di noi ha un proprio percorso, lui ha meritato tutto, è preparato, è ossessionato dal calcio come me”. Poi parla dei singoli: Lukaku sta bene, ha superato il problema alla schiena. Brozovic ”ha margini di miglioramento importanti: può diventare tra i più forti in assoluto”, su Sanchez: ”Sta lavorando bene, secondo me sta facendo step importanti per avvicinarsi ad essere considerato all’undici iniziale: può aggiungere esperienza in campionato e in Champions”.

Doppio ruolo in Lnd, inibito De LucaDecisione tribunale Figc su presidente collegio revisori

20 settembre 201919:18

– Quattro mesi di inibizione sono stati inflitti dal tribunale federale nazionale della Federcalcio a Felicio De Luca, presidente del collegio dei revisori dei conti della Lega nazionale dilettanti. L’accusa, che aveva portato al deferimento da parte della procura federale, era in sostanza quella di un doppio ruolo con conflitto di interessi.
“Nonostante le sue cariche di presidente dei revisori e del collegio sindacali”, De Luca aveva infatti svolto “attivita’ di gestione e amministrazione” nei contratti tra Lega e Advanced Distributions per l’acquisto di beni da parte della Dilettanti e la cessione dell’utilizzo del suo simbolo, e anche nella risoluzione di quell’accordo e nella ricerca di un nuovo contraente.

Cagliari-Genoa,volantino contro razzismoIniziativa del club sardo con una poesia di Grazia Deledda

CAGLIARI20 settembre 201919:36

– “No al razzismo”. Lo ha ribadito il Cagliari calcio, questa sera prima della gara con il Genoa alla Sardegna Arena, distribuendo ai tifosi un volantino per sensibilizzare tutti su un tema caldo, evitare episodi non consoni e individuare subito i responsabili. “Aiutaci a far capire a chi dovesse tradire i nostri valori che questo non può essere il suo stadio”, si legge nel volantino, che si conclude con la celebre poesia del Premio Nobel Grazia Deledda “Noi siamo Sardi”, che inizia così: “Noi siamo spagnoli, africani, fenici, cartaginesi, romani, arabi, pisani, bizantini, piemontesi”.
Nell’ultima gara interna con l’Inter, nonostante nessuna sanzione da parte del giudice sportivo, da uno spicchio della Curva Nord, mentre Lukaku calciava un rigore, si erano uditi, oltre ai fischi, degli ululati rivolti all’attaccante belga.
Gesti isolati ma gravi che, appunto, la società del presidente Giulini vuole contrastare definitivamente.

Nazionale, gli elogi di Lippi a ManciniL’ex ct fa i complimenti a Mancini prima della Millevele

GENOVA21 settembre 201910:31

– “La rotta della nazionale di Mancini mi sembra che sia giusta, lo skipper è molto bravo, Roberto Mancini sta facendo delle cose intelligenti, sta coinvolgendo tanti giovani, sta dando messaggi a tutte le squadre, addirittura chiama dei giocatori ancor prima che esordiscano in serie A, bei messaggi”. Così l’ex ct mondiale Marcello Lippi commenta i risultati delle qualificazioni agli Europei 2020 della nazionale italiana di calcio, prima della partenza della regata delle Millevele 2019, che lo vede protagonista. La regata è un avvenimento legato al Salone nautico in corso a Genova. Nonostante il gran numero di stranieri in Italia, Lippi sottolinea la qualità dei giovani italiani. “Quando ero ct della nazionale sceglievo su un 60% di italiani, adesso siamo al 40%, nonostante ciò ci sono tantissimi giovani bravi che fanno parte delle nazionali, questo fa ben sperare”.

Tudor, Brescia motivato? Udinese di più’Fare ancora meglio è nostro obiettivo’

UDINE20 settembre 201914:31

– “Il Brescia verrà motivato a Udine? È normale. Noi lo saremo di più”. Lo ha detto il tecnico dell’Udinese Igor Tudor nella consueta conferenza stampa pre-partita alla vigilia della gara casalinga di domani con il Brescia. “Non esiste che ci sia uno più motivato di me. La mentalità di gruppo si acquisisce durante la settimana di lavoro”, ha ribadito il concetto. “Il Brescia è una squadra ben organizzata, si conoscono da un po’, l’allenatore conosce la squadra. Sono sempre partite difficili – ha aggiunto – ma mi concentro soprattutto sulla mia squadra. Mi aspetto di confermare le cose buone viste in queste tre partite e fare ancora meglio; è il nostro obiettivo. Poi ovviamente abbiamo preparato la partita, visto i pericoli che possono derivare”.

Milan: Giampaolo, derby non ha favoriti’Conosco significato sfida, serve partita matura e responsabile’

CARNAGO (VARESE)20 settembre 201914:32

– “Non esistono favoriti o sfavoriti, c’è tanto da perdere e tanto da vincere. Ogni derby fa storia a sé, ne ho vissuti diversi a Genova e so cosa significa. Domani sera è sfida importante, l’Inter è una squadra definita che fa le cose con ripetitività. Contro di loro serve partita di maturità e responsabilità tattica, è la partita più difficile, serve prestazione di grandissimo livello”. E’ il parere dell’allenatore del Milan, Marco Giampaolo, nella conferenza stampa alla vigilia del derby.

Verona: Juric, Di Carmine punta con JuveTecnico dribbla polemiche dopo-Milan, ‘sono cose troppo grandi’

VERONA20 settembre 201914:35

– Samuel Di Carmine in attacco contro la Juventus al posto dello squalificato Stepinski, e per il resto conferma della squadra che, pur giocando un’ottima gara, è stata sconfitta dal Milan al Bentegodi. Queste le scelte del tecnico del Verona, Ivan Juric, dopo la rifinitura a Peschiera. “Di Carmine è l’attaccante perfetto per il nostro gioco – ha sentenziato Juric -. E’ una prima punta vera, sa attaccare gli spazi e andare in profondità. A Torino, al posto di Stepinski giocherà lui”. Juric ha poi chiarito il dubbio Pazzini: “Avevo pensato anche a lui. Ma non è ancora pronto”. Il croato ha dribblato poi le domande sul ‘can can’ mediatico che ha seguito la gara con il Milan: “Sono cose troppo grandi – ha precisato – io preparo solo una partita. Piuttosto mi piace il clima che ora c’e’ attorno alla squadra, i giocatori rendono di più. Mi piace anche avere un obiettivo chiaro: la salvezza. Qui nessuno ci chiede niente di più. A Genova parlavano di salvezza ma poi si pensava sempre a qualcosa d’altro”.

Sarri, questa è la mia Juve”Cerco dare mia idea nel rispetto caratteristiche dei giocatori

TORINO20 settembre 201914:51

– “Questa è la Juve di Sarri, con le caratteristiche dei giocatori della Juve. Sono molto contento dei giocatori che ho a disposizione. Cercheremo un calcio che tenga dentro qualche idea mia, ma senza andare contro le caratteristiche dei giocatori”. Il tecnico della Juventus Maurizio Sarri risponde così ai giornalisti che, alla vigilia della partita casalinga col Verona, gli chiedono se si veda già la sua mano sulla squadra bianconera.

Giampaolo, voglio un Milan serenoObiettivo vincere e convincere, con Paquetà niente di clamoroso

CARNAGO (VARESE)20 settembre 201914:53

– ”Preferisco avere giocatori concentrati, vogliosi e sereni. I nervosismi non mi interessano.
In certe partite il livello si alza da solo, il dispendio di energie psico-fisiche è molto alto e non serve alto da aggiungere”. Marco Giampaolo, incalzato dalle domande sulla tensione mostrata da Piatek e Paquetà, predica calma e tranquillità alla vigilia del derby contro l’Inter. ”Con Paquetà – aggiunge l’allenatore del Milan in conferenza stampa – non c’è stata alcuna animosità, è stata una chiacchierata che ad arte è stata ingigantita e strumentalizzata da alcuni di voi in vista del derby. Niente di clamoroso. La squadra ha lavorato bene, senza isterismi: deve essere sempre così, le partite vanno giocate con gioia ma in maniera responsabile”.

Giampaolo, derby? faremo più di SlaviaTecnico Milan: non mi piace difendere nel fortino, la giocheremo

CARNAGO (VARESE)20 settembre 201916:46

”Non mi piace difendere nel ‘fortino’. Non voglio una squadra che giochi con la palla lunga e che non riconquisti la palla. Dobbiamo lavorare su tutto. Conte ha avuto un percorso importante. L’ho seguito anche agli inizi, conosco la sua evoluzione. Oggi all’Inter ripropone il calcio del primo Conte, conosco la sua idea di calcio. Ho visto la gara dell’Inter contro lo Slavia Praga? Non faremo come loro, vogliamo fare meglio di loro”. Lo dice Marco Giampaolo, mai sconfitto in un derby e mai avversario in panchina di Antonio Conte.

Mario Rui: “Il Napoli non deve fermarsi””Ora testa al Lecce,sono forti, non consideriamoli neopromossi”

NAPOLI20 settembre 201917:32

“Martedì abbiamo battuto i migliori al mondo in questo momento ma dopo il successo sul Liverpool dobbiamo riconfermarci contro il Lecce, è una squadra difficile”. Così l’esterno del Napoli, Mario Rui. “Il Lecce – ha detto il portoghese – ha vinto a Torino meritatamente e abbiamo analizzato la partita anche contro l’Inter, pure lì hanno provato a giocare, uscire da dietro col portiere. Hanno giocatori forti individualmente, sarà una gara difficile, non dovremo pensare che è una neopromossa”. Il portoghese ha sottolineato la crescita del Napoli: “Ogni anno – ha spiegato – c’è un salto in avanti, ci avviciniamo a grandi obiettivi. I nuovi arrivi? Le qualità di Di Lorenzo sono sotto gli occhi di tutti ed è un ragazzo per bene. Llorente è un campione ma ha umiltà e s’è calato bene in questa realtà. Lozano altrettanto, Elmas è un ragazzino ma ha tanta personalità e qualità. Il mercato è stato grandioso per noi. Ci avviciniamo ogni anno, anche se lotteremo pure con altre squadre”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultrà Juve, Sarri sposa silenzio club
Risposta Bernardeschi è stata esemplare perché è di unione

TORINO20 settembre 201915:52

– “C’è una inchiesta della magistratura, che ha già parlato. La Juventus sta mantenendo il massimo riserbo e io, che sono un dipendente, mi adeguo alla società”. Così Maurizio Sarri sull’inchiesta della Digos di Torino che ha portato all’arresto, nei giorni scorsi, dei capi ultrà della Juventus.
“La risposta di Bernardeschi? E’ stata esemplare”, si limita a dire a proposito delle parole del calciatore, tirato in ballo in una intercettazione dell’inchiesta per avere lanciato la maglietta verso un gruppo di tifosi anziché un altro. “La sua risposta – aggiunge – è di unità di intenti, è di unione, destinata a unire il popolo juventino e non a separare”.

Sarri, si matura con la continuitàSe hai 3 figli non puoi pretendere maturino alla stessa età

TORINO20 settembre 201915:55

– “La squadra deve trovare una organizzazione forte e in questa fase iniziale si trova solo con la continuità in certi ruoli chiave. La maturità di squadra non si raggiunge in un tempo prestabilito”. Prime considerazioni di Maurizio Sarri sul processo di crescita della sua Juventus.
“Se hai tre figli non puoi pretendere che diventino adulti e maturi tutti alla stessa età – ha spiegato -. Così è per le squadre, che hanno caratteristiche proprie e il percorso con ogni squadra è diverso. La squadra sta facendo tanto in allenamento, ma ha caratteristiche diverse dalle mie precedenti e giocheremo in maniera diversa”.

Calcio: Cagliari-Genoa 3-1Tutto nella ripresa:Simeone, Kouamé, autogol di Zapata e J.Pedro

CAGLIARI20 settembre 201922:53

– Il Cagliari ha battuto 3-1 il Genoa nell’anticipo della quarta giornata della serie A di calcio. Dopo un primo tempo terminato 0-0 e piuttosto equilibrato, è stato Simeone a sbloccare il risultato al 1′ della ripresa con un bel colpo di testa. Kouamé all’83’ ha riportato il Genoa in partita, ma la gioia dei liguri è durata meno di un minuto perché Zapata con una sfortunata deviazione nella propria porta ha riportato in vantaggio il Cagliari. Al termine di un contropiede Joao Pedro ha realizzato la terza rete al 42′.

Salvini, San Siro va salvato’E’ chiaro serve nuovo stadio, ma salvaguardiamo quello storico’

MILANO21 settembre 201913:45

– “Abbattere San Siro è un insulto alla cultura e alla storia, non solo calcistica ma della tradizione”. Lo ha detto il leader della Lega e grande tifoso rossonero Matteo Salvini, secondo cui “San Siro è il calcio nel mondo, quindi va bene il business però abbattere pezzi di storia non fa parte del mio modo di essere”. Parlando a margine di un incontro a Milano con i cittadini al gazebo della Lega allestito al mercato di via Fauchè, Salvini ha detto di aver sentito il presidente del Milan Paolo Scaroni. “Ci siamo sentiti e guarderò il progetto con assoluto interesse – ha spiegato il leader leghista -. È chiaro che c’è bisogno di un nuovo stadio e farò l’impossibile perché al nuovo stadio, di cui Milano ha bisogno, si accompagni la salvaguardia di un patrimonio storico e mondiale come San Siro. Chiederò a nome della Lega che San Siro non sia abbattuto e che si salvi la storia dello sport”.

Liverani, a Napoli gara di sacrificioProbabile qualche cambio in vista delle tre gare in settimana

LECCE21 settembre 201913:47

– “Il Lecce deve continuare la strada intrapresa col Torino. Dobbiamo crescere in fatto di saper soffrire ed essere compatti: domani sarà una partita di grande sacrificio fisico, mentale e tecnico”.
Così il tecnico del Lecce Fabio Liverani alla vigilia della sfida contro il Napoli. Una gara contro un avversario di grandissimo spessore, che crea non poche problematiche per il mister romano: “Il Napoli ha tante opzioni, sia come gruppo sia come singoli – prosegue -. Hanno sconfitto i campioni d’Europa e non credo serva aggiungere altro sul valore dell’avversario. Ci saranno momenti in cui subiremo tanto: dobbiamo difenderci bene ed essere cattivi quando andiamo a prenderli alti. Non possiamo concedere l’uno contro uno sugli esterni, e per arginarli serviranno continui raddoppi. Il loro punta di forza? Mertens, Insigne e Callejon giocano assieme da anni e sanno esattamente cosa fare”.

Fonseca, Bologna è un test per la Roma’Loro forti ma noi pronti. A centrocampo Cristante-Veretout’

21 settembre 201913:48

– “Bologna è un test eccellente per misurare le nostre capacità. Affrontiamo una squadra forte, è imbattuta e vicina alla testa della classifica. Sono motivati e riflettono la mentalità del loro allenatore. Siamo pronti a questo tipo di partita”. Così il tecnico della Roma Paulo Fonseca alla vigilia del primo match ufficiale della sua squadra lontano dallo stadio Olimpico, contro la squadra di Sinisa Mihajlovic, al quale il portoghese dedica un pensiero: “ho appreso con tristezza la notizia sul suo stato di salute. Lui è un lottatore, saremo avversari ma gli auguro di cuore che possa vincere la sua battaglia. Gli faccio i migliori auguri”.
“La partita di Europa League aveva caratteristiche diverse rispetto al campionato – dice ancora Fonseca – e per questo ho scelto un giocatore più fisico come Diawara. In Serie A preferisco due mediani, e domani giocheranno Cristante e Veretout. L’utilizzo di questi giocatori dipende dal momento, dalla fase offensiva o difensiva e anche dal sistema di gioco avversario”.

Gasperini, Atalanta cancelli ko Zagabria’Con la Dinamo abbiamo subìto, guai a leccarsi le ferite’

BERGAMO21 settembre 201914:37

– “Cancelliamo le partite per pensare a quella dopo anche quando vinciamo, figuriamoci quando perdiamo. La scoppola di Zagabria però appartiene già al passato. Devo fare l’allenatore e anche lo psicologo”. Alla vigilia della gara di campionato a Parma contro la Fiorentina, l’allenatore dell’Atalanta Gian Piero Gasperini liquida il 4-0 di mercoledì in casa della Dinamo “Non ho mai pensato di addebitare la scoppola alla nostra qualifica di matricola della Champions League. Abbiamo perso per meriti altrui e per demeriti nostri – spiega il tecnico nerazzurro -. Velocità, gioco sulle fasce, inserimenti, palloni dentro. In qualunque situazione di gioco abbiamo subìto: una cosa che va accettata, anche se abbiamo creato occasioni importanti”. Ora, testa alla serie A prima di affrontare lo Shakhtar a Milano: “Ci siamo cosparsi il capo di cenere, ora la concentrazione va sulla Fiorentina, poi alla Roma mercoledì e al Sassuolo sabato 28. C’è un calendario troppo fitto per perdere tempo a leccarsi le ferite”.

Sampdoria, Di Francesco vuole una svolta’Contro il Toro ogliamo svoltare, abbiamo lavorato sulla testa’

GENOVA21 settembre 201915:12

– “Lo zero in classifica infastidisce e fa male a tutti”. Eusebio Di Francesco vuole voltare pagina dopo tre sconfitte consecutive, 9 gol subìti e uno (rigore) segnato. Così il tecnico, contro il Torino, al Ferraris, chiede la svolta alla sua Sampdoria. “Abbiamo lavorato sulla testa, non dobbiamo perdere l’attenzione in gara”, spiega il tecnico che andrà avanti sulla difesa a 3 e giocherà con un trequartista (Ramirez) e due punte (Rigoni e Quagliarella). Di Francesco sottolinea anche il momento non fortunato, “oggi appena sbagliamo prendiamo schiaffi”. E a chi chiede se l’incertezza sulla cessione del club possa turbare l’ambiente risponde così: “Non dobbiamo rifugiarci in altri problemi. Se in passato hanno influito non deve più accadere. Dobbiamo essere concentrati sul campo”.
Un aiuto potrà venire dal tifo. “Se penso alla bolgia del Ferraris ho già i brividi -dice. Credo che i tifosi non ci abbiano mai fatto mancare nulla. Sta a noi trasformare questa bolgia in prestazioni e trascinare i tifosi”.

Lazio: Inzaghi, serve equilibrioDomani arriva il Parma, tecnico Lazio risponde alle critiche

21 settembre 201915:20

– “C’è delusione per queste due sconfitte (con Spal e Cluj n.d.r.) ma c’è anche tanta fiducia.
Voglio che la mia Lazio riparta con molta voglia e motivazione.
Bisogna mantenere l’umiltà che abbiamo sempre avuto”. Alla vigilia del posticipo serale di domani sera all’Olimpico contro il Parma, l’allenatore della Lazio Simone Inzaghi fa il punto della situazione e risponde alle critiche e a chi ne contesta certe scelte.
“In estate nessuno parlava di noi, dopo due partite eravamo diventati tutti fenomeni, mentre ora siamo tutti polli – dice Inzaghi -. Bisogna mantenere equilibrio. Certo abbiamo perso due partite dove sicuramente dovevamo fare meglio, e in cui inizialmente si è vista una buonissima Lazio inizialmente. Poi nei secondi tempi siamo andati peggio e abbiamo puntualmente pagato. C’è rammarico, potevamo fare di più”.

Mazzarri, ora voglio un Torino diversoEx blucerchiato a Marassi dopo tonfo col Lecce. Ci saranno cambi

TORINO21 settembre 201915:43

– Un Torino “diverso” da quello sconfitto dal Lecce, per cancellare “la peggior partita” della sua gestione. Pretende un pronto riscatto contro la Sampdoria Walter Mazzarri, che non si fida affatto dello zero in classifica della sua ex squadra. “Tre partite non sono indicative, specie quando si cambia allenatore – osserva – La Samp ha giocatori di grandissimo livello e contro il Napoli ha fatto un’ottima partita. Ci aspetta una gara pericolosa, insidiosa, in uno stadio importante”. Rispetto ai giocatori in campo nel posticipo di lunedì ci sarà qualche cambio. “Sì, ci saranno, ma sono da considerare staffette, perché purtroppo non stiamo facendo l’Europa – spiega il tecnico granata – Novità tattiche? Quasi quasi metto come centravanti di sfondamento l’addetto stampa….”, scherza Mazzarri, quest’anno alle prese con qualche problema di troppo in difesa. “In quel reparto – ammette – abbiamo avuto problemi e continuiamo ad averli”, tra condizione fisica e difficoltà di mercato.

Montella, Fiorentina vinca e ripartaTecnico, con Atalanta gara difficile, sarà test importantissimo’

FIRENZE21 settembre 201915:50

– “I punti ci mancano, mancano alla squadra e alla gente. Facciamone tre e apriamo un nuovo percorso”. Lo ha detto Vincenzo Montella, alla vigilia di Atalanta-Fiorentina. Per il tecnico viola l’Atalanta “ormai è una realtà consolidata del nostro campionato, l’accostamento con la mia Fiorentina del 2012 ci può stare. La voglia di vincere, seppur con percorsi diversi, è la stessa. Domani ci aspetta una partita molto difficile a livello fisico, sono curioso di vedere come risponde la squadra: è un test importantissimo”. Il 3-5-2 utilizzato contro la Juve “è stato determinato dal momento. A posteriori dico di aver rischiato tanto, se le cose fossero andate male e poteva capitare, questo momento sarebbe stato ancora più complicato”. A Bergamo ancora senza un centravanti di ruolo: “adesso è difficile cambiare, se riesci a tirare 12 volte in porta con la Juve, significa che in poco tempo abbiamo trovato un equilibrio. Pedro? lo stiamo valutando, francamente rispetto agli altri è un po’ indietro a livello fisico”.

Serie A: in campo Udinese Brescia 0-0 LIVEPrimo tempo con poche emozioni

21 settembre 201915:53

Serie A: in campo Udinese Brescia 0-0 LIVEUdinese-Brescia 0-0 fine pt: si conclude la prima frazione di gara, povero lo spettacolo offerto ai 20.000 della Dacia Arena.Friulani giocano con Musso; Samir, De Maio, Becao; Stryger Larsen, Jajalo, Walace, Fofana, Sema; Pussetto; Lasagna. Rondinelle con Joronen; Sabelli, Cistana, Chancellor, Mateju; Romulo, Tonali, Bisoli; Spalek; Aye’, Donnarumma

Champions, Lippi promuove Juve e NapoliPossiamo dirci abbastanza soddisfatti dell’inizio

GENOVA21 settembre 201910:57

– “Del debutto delle italiane in Champions – considerato che le altre nazioni intelligentemente fanno finire il mercato un po’ prima e cominciano i campionati un po’ prima permettendo ai giocatori una condizione atletica migliore in questo periodo – possiamo ritenerci abbastanza soddisfatti a parte lo scivolone che ha pagato l’Atalanta, ma si saprà rifare”. Lo afferma l’ex ct mondiale Marcello Lippi prima della regata Millevele, che lo vede protagonista. “Come si fa a sapere se sarà la volta buona che un’italiana vince la Champions? L’importante è far parte di quel piccolo gruppetto di tre-quattro squadre che se la giocano, e credo che la Juventus ne faccia parte, se il Napoli continua come ha cominciato penso che si farà rispettare”, aggiunge.

Mourinho, ‘non vorrei tornare al Real”Lì c’è già Zidane,per quel club non si tratta di uno qualsiasi’

21 settembre 201913:11

– “Non mi piacerebbe tornare al Real Madrid”. Raggiunto a Londra, dove vive, dall’emittente televisiva spagnola Cuatro, Josè Mourinho commenta così le voci in arrivo dalla capitale spagnola secondo cui il Real starebbe pensando a lui in caso di divorzio dall’attuale tecnico delle ‘merengues’ Zinedine Zidane.
“Non vorrei tornare lì – spiega ‘Mou’ – perché il Real ha già un allenatore e non si tratta di uno qualsiasi. Il mio ritorno in panchina sarà quando accadrà, non c’è una data”. “E’ stato un onore lavorare nel Real Madrid – aggiunge l’ex tecnico dell’Inter -, ma ripeto che Zidane non è uno qualunque, fa parte della storia del Real e io lo rispetto. Non vendo fumo, e a Zizou dico che vorrei che la situazione tornasse tranquilla”.
E nel frattempo cosa fa Mourinho? “Lavoro in televisione una volta al mese – risponde -, mi diverto e imparo delle cose. Poi, anche se parlo cinque lingue, ho cominciato a studiare anche il tedesco, perché magari un giorno potrei andare a lavorare da quelle parti”.

Annunci
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

JUVENTUS TUTTI I VIDEO

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 1 minuto

JUVENTUS TUTTI I VIDEO IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTI I VIDEO IN TEMPO REALE SEMPRE ESCLUSIVI, AGGIORNATI, UFFICIALI, INTROVABILI, COMPLETI, DA NON PERDERE: GUARDA!

DALLE 09:01 DI GIOVEDì 19 SETTEMBRE 2019

ALLE 10:44 DI SABATO 21 SETTEMBRE 2019

JUVENTUS TUTTI I VIDEO

NEL FRATTEMPO LEGGI: JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

CONFERENZA SARRI VIGILIA HELLAS VERONA-JUVENTUS LA CONFERENZA STAMPA INTEGRALE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 2 minuti

CONFERENZA SARRI VIGILIA HELLAS VERONA-JUVENTUS

LA CONFERENZA STAMPA INTEGRALE DI MAURIZIO SARRI, DELLE 14:30 DI VENERDì 20 SETTEMBRE 2019, ALLA VIGILIA DI HELLAS VERONA-JUIVENTUS DELLE 18:00 DI SABATO 21 SETTEMBRE 2019

CONFERENZA SARRI VIGILIA HELLAS VERONA-JUVENTUS

Il tecnico bianconero ha parlato alla vigilia della sfida contro l’Hellas Verona

Dopo il pareggio del Wanda Metropolitano contro l’Atletico Madrid, la Juventus si rituffa in campionato.

CONFERENZA SARRI VIGILIA HELLAS VERONA-JUVENTUS

Domani, alle ore 18, all’Allianz Stadium arriva l’Hellas Verona. In conferenza stampa Maurizio Sarri ha presentato la sfida. «Abbiamo solo l’allenamento di oggi per preparare la partita. Per capire chi far giocare, devo aspettare la seduta odierna. La squadra deve trovare un’organizzazione forte, e in questa fase la possiamo raggiungere dando continuità nelle posizioni in campo. Qualche cambiamento rispetto alle ultime partite lo farò. Sono molto contento dei giocatori che ho a disposizione.

Giocheremo un calcio con le mie idee ma senza andare contro le caratteristiche che hanno i ragazzi».

CONFERENZA SARRI VIGILIA HELLAS VERONA-JUVENTUS

LE CONDIZIONI DELLA SQUADRA
«Dybala non è al top della condizione, è arrivato solo ad agosto inoltrato, ma è in grado di giocare e dare una mano alla squadra. Bernardeschi non ha ancora inciso per le qualità che ha, cercheremo di farlo crescere per farlo esprimere al meglio. La sua specializzazione in futuro sarà più da centrocampista che da attaccante esterno».

«Ronaldo nell’ultima partita a Madrid ha giocato un numero di palloni nettamente superiore alla media dell’anno scorso. Da lui ci aspettiamo sempre molto: la mia sensazione è che possa crescere, così come può crescere la squadra. Per questo ciclo di partite ci sarà spazio sia per Ramsey che per Rabiot. Si tratta di due giocatori arrivati da due campionati diversi che non parlano ancora l’italiano».

«Douglas Costa ha fatto un inizio di stagione ad altissimo livello, veniva da un periodo di inattività molto lungo. Nei prossimi giorni ci sarà un primo controllo per capire le sue condizioni fisiche, ma essendo l’infortunio di natura muscolare dovrà stare fuori per forza ancora per qualche partita».

IL PAREGGIO DI MADRID
«Abbiamo preparato dei video da far vedere alla squadra. Contro l’Atletico ci sono stati 2-3 momenti dove siamo stati superficiali e li dobbiamo eliminare. Sulle palle alte è stato un difetto di attenzione e aggressività che possiamo risolvere».

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, Ultim'ora

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 16 minuti

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE, APPROFONDITE, DETTAGLIATE, COMPLETE ED UFFICIALI: NON PERDERLE, SEGUILE, LEGGILE, CONDIVIDILE!

DALLE 08:40 DI GIOVEDì 21 SETTEMBRE 2019

ALLE 09:59 DI SABATO 21 SETTEMBRE 2019

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Juve-Spal, inizia la vendita libera
19.09.2019 08:40 – in: Biglietti
Juve-Spal, inizia la vendita libera
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Terminate le giornate di vendita riservata Juventus Member, da oggi alle 10 tagliandi per tutti i tifosi!
Un sabato pomeriggio con la Signora. Sabato 28 settembre alle 15 la Juve scende in campo contro la SPAL, all’Allianz Stadium.
Sono terminate le vendite riservate Juventus Member: il 19 settembre alle 10 inizia la vendita libera per tutti i tifosi.
I canali autorizzati alla vendita sono:
• il sito web Sport.ticketone.it;
• le ricevitorie abilitate;
• il call Center Ticketone 892.101
Come sempre, tutte le info sulla nostra pagina BIGLIETTERIA.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

#StatOfTheGame | Atletico-Juve
19.09.2019 10:00 – in: UCL
#StatOfTheGame | Atletico-Juve
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La Juve in gol a Madrid contro l’Atletico: una rete speciale…
Nonostante un finale che priva i bianconeri di tre punti meritati, la partita di ieri presenta – anche nei facts post gara – alcuni spunti interessanti, e incoraggianti.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Su tutti, la #StatOfTheGame di oggi: L’Atlético Madrid ha subito un gol in casa in Champions per la prima volta da ottobre 2018 contro il Club Brugge (3 clean sheets da allora). Peraltro, la rete di Cuadrado è stata la prima segnata dalla Juventus in trasferta all’Atletico Madrid.
GLI ALTRI FACTS
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Matuidi ha segnato entrambi i suoi due gol in Champions League per la Juventus a Madrid (contro Real e Atletico). Cinque degli ultimi sei gol di Blaise in Champions sono arrivati in trasferta. Questo é il primo di testa nella competizione.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Quarto gol di Juan Cuadrado in Champions League, tutti sono arrivati in trasferta.
Gonzalo Higuain ha fornito almeno un assist in ognuna delle ultime sei edizioni di Champions a cui ha partecipato.
La Juventus ha subito 9 degli ultimi 12 gol in Champions League su palla inattiva, gli ultimi 3 tutti di testa, e ha subito quattro dei cinque gol in questa stagione su sviluppo di palla inattiva.
Solo due volte in un match di Champions League la Juventus ha subito piú degli 8 tiri nello specchio concessi oggi all’Atletico: nove contro il Bayern nell’aprile 2013 e 11 contro il Bayern nell’ottobre 2005.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL DETTAGLIO DEI DATI DELLA GARA
Generale
Possesso
46,4%
46,4%
53,6%
53,6%
% Duelli vinti
48,4%
48,4%
51,6%
51,6%
Duelli aerei vinti
57,7%
57,7%
42,3%
42,3%
Intercetti
7
7
11
11
Fuorigioco
0
0
0
0
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Corner
11
11
5
5
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Distribuzione
Passaggi
470
470
560

560
Passaggi lunghi
63
63
54

54
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Precisione passaggi (%)
86,0%
86,0%
89,1%

89,1%
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Precisione passaggi metà avv. (%)
78,5%
78,5%
81,6%

81,6%
Cross
28
28
22

22
Precisione cross
25,0%
25,0%
9,1%

9,1%
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Attacco
Gol
2
2
2

2
Tiri
19
19
11

11
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Tiri nello specchio
8
8
6

6
Tiri ribattuti
5
5
3

3
Tiri da fuori area
6
6
4

4
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Tiri da dentro l’area
13
13
7

7
Precisione al tiro (%)
42,1%
42,1%
54,5%

54,5%
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Difesa
Contrasti
9
9
13
13
% di contrasti vinti
66,7%
66,7%
53,8%
53,8%
Respinte difensive
24
24
29
29
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Disciplina
Falli fatti
12
12
12
12
Cartellini gialli
1
1
2
2
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Cartellini rossi
0
0
0

0.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Laura e Valentina, 2021!
19.09.2019 11:30 – in: Women
Laura e Valentina, 2021!
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Una bella notizia per le Juventus Women: il rinnovo contrattuale di Giuliani e Cernoia!
Sono due veri e propri pilastri della prima squadra femminile.
Con le sue parate, Laura Giuliani ha contribuito in maniera pesantissima a questi primi due straordinari anni di Juventus Women. E che dire di Valentina Cernoia, capace a centrocampo di giocate geniali, e dotata di un tiro come poche altre giocatrici in Italia.
Laura e Valentina: il numero 1 e il numero 7, fiori all’occhiello della Juve e della Nazionale. E da oggi, ancora più bianconere: le due campionesse hanno infatti firmato il rinnovo del loro contratto, fino al 2021.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Inter-Juve, in vendita i biglietti per il settore ospiti
19.09.2019 14:39 – in: Serie A
Inter-Juve, in vendita i biglietti per il settore ospiti
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Le informazioni per l’acquisto dei tagliandi per la sfida di San Siro, in programma il prossimo 6 ottobre
Si avvicina il Derby D’Italia, che nella gara di andata si giocherà a San Siro, il prossimo 6 ottobre alle 20.45. Da oggi sono in vendita i tagliandi per i tifosi bianconeri, che saranno a disposizione nel terzo anello blu.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Inoltre, secondo il criterio di reciprocità stabilito fra le due Società, i biglietti per i tifosi bianconeri avranno lo stesso prezzo (55 euro) di quelli che, in occasione della gara di ritorno nel prossimo mese di marzo, verranno venduti ai sostenitori dell’Inter che saranno presenti all’Allianz Stadium.
L’acquisto dei biglietti nel settore ospiti è riservato ai possessori di Juventus Card o Tessera del Tifoso Juventus in corso di validità e sarà possibile presso i punti vendita Vivaticket e sul sito vivaticket.it

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Il weekend del settore Giovanile
19.09.2019 15:00 – in: Settore Giovanile
Il weekend del settore Giovanile
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
L’agenda delle Under bianconere per il weekend in arrivo
MASCHILE
UNDER 23
Page 1
GARA CAMPIONATO – 5A GIORNATA ANDATA
DOMENICA ORE 17,30
JUVENTUS – PONTEDERA
STADIO MOCCAGATTA SPALTO ROVERETO 17 – ALESSANDRIA
PRIMAVERA
GARA CAMPIONATO 2A GIORNATA – ANDATA
DOMENICA ORE 11,00
ATALANTA – JUVENTUS
C.S. BORTOLOTTI CORSO EUROPA ZINGONIA CESERANO (BG)

UNDER 16
GARA CAMPIONATO 3A GIORNATA – ANDATA
DOMENICA ORE 16,00
PARMA – JUVENTUS
C.S. IL NOCE VIA A. SORDI 1 PARMA
UNDER 15
GARA CAMPIONATO 3A GIORNATA – ANDATA
DOMENICA ORE 14,00
PARMA – JUVENTUS
CAMPO ZANICHELLI STRADA MADONNA DELL’AIUTO PARMA
UNDER 14
GARA AMICHEVOLE
SABATO ORE 15,30
JUVENTUS – CESENA
CAMPO ALE & RICKY VIA STUPINIGI 182 – VINOVO

GARA AMICHEVOLE
SABATO ORE 11,00
JUVENTUS – ALESSANDRIA
CAMPO ALE & RICKY VIA STUPINIGI 182 – VINOVO
UNDER 13
TEST MATCH
SABATO H. 16,00:
PARMA vs JUVENTUS
CAMPO: erba artificiale “F. Belle/Stuard” di strada Madonna dell’Aiuto – Loc. San Pancrazio, PARMA
TEST MATCH
SABATO H. 15,00:
JUVENTUS vs CESENA
CAMPO: JTC via Stupini 182 – VINOTO (TO)
UNDER 12
VENERDI’ – DOMENICA
TORNEO “ATLA CUP”
CAMPO: “Roberto Rosato” di strada Andezeno 76 a CHIERI (TO)
TEST MATCH
SABATO H. 17,30:
PARMA vs JUVENTUS
CAMPO: erba artificiale “F. Belle/Stuard” di strada Madonna dell’Aiuto – Loc. San Pancrazio, PARMA
TORNEO D’AUTUNNO
DOMENICA h.15,15: JUVENTUS vs Qualif. Dil. h. 17,30 o 18,15: FINALE
CAMPO: Via Roma 20, CANDIOLO (TO)

UNDER 11
TORNEO “GOAL A GRAPPOLI”
VENERDI’-DOMENICA
CAMPO: Viale Fanti Del Torino 4/B, CORMONS (GO)
TEST MATCH
SABATO H. 16,00:
PARMA vs JUVENTUS
CAMPO: erba naturale “F. Belle/Stuard” di strada Madonna dell’Aiuto – Loc. San Pancrazio, PARMA
TEST MATCH
DOMENICA H. 10,30:
SISPORT vs JUVENTUS
CAMPO: via Regio Parco, 85 – SETTIMO T.SE (TO)
UNDER 10
MEMORIAL “CESARE SCALISE” – DOMENICA 22
h. 10,00 JUVENTUS vs RIVAROLESE h. 10,50 JUVENTUS vs NOVARA
h. 12,05 JUVENTUS vs GENOA
Dalle h. 15,00 fasi finali
CAMPO: “Grande Torino” di via Trieste 84 a RIVAROLO (TO)
SABATO E DOMENICA
MEMORIAL “GIAN MARIO MAGNI”
CAMPO: “S. Ermete” di via Casale 499 a SANTARCANGELO DI RIMINI
SABATO E DOMENICA
TORNEO “NEXT GENERATION”
CAMPO: Comunale di Viadanica di via Valmaggiore 2/B, VIADANICA (BG)
UNDER 9
TEST MATCH
SABATO H. 17,30:
PARMA vs JUVENTUS
CAMPO: erba naturale “F. Belle/Stuard” di strada Madonna dell’Aiuto – Loc. San Pancrazio, PARMA
TORNEO “MARIO DI MARCO”
SABATO H. 17,00
JUVENTUS vs CENTROCAMPO
CAMPO: “Walter Righi” di via Santa Cristina 16 – BORGARO T.SE (TO)
TORNEO “LAGO MAGGIORE – DOMENICA 22
H. 11,00 JUVENTUS vs NOVARA
H. 11,25 JUVENTUS vs LUINO
H. 12,20 JUVENTUS vs LAVENO
H. 12,50 Pranzo
DALLE H. 14,00FASE FINALE
CAMPO: “D. Parola”, di via XXV Aprile 45 a LAVENO MOMBELLO (VA)
UNDER 8
MEMORIAL “DON ALDO RABINO” – SABATO 21
H. 14,30 JUVENTUS vs CASELETTE
H. 15,20 JUVENTUS vs ALMESE
H. 16,10 JUVENTUS vs CHISOLA
H. 18,15 JUVENTUS vs TORINO
CAMPO: via Almese 28 a VILLAR DORA (TO)
TORNEO VANCHIGLIA – DOMENICA 22
h. 14,30 JUVENTUS vs SISPORT
h. 15,20 JUVENTUS vs CHIERI
h. 16,00 JUVENTUS vs VANCHIGLIA
CAMPO: “Tallia” di via Ernesto Ragazzoni 2, TORINO
TORNEO “PICCOLE PROMESSE”
SABATO H. 16,30
JUVENTUS vs PRO SETTIMO E.
CAMPO: via Monte Ortigara 78 – TORINO
TORNEO VANCHIGLIA – DOMENICA 22
h. 14,30 JUVENTUS vs SISPORT
h. 15,20 JUVENTUS vs CHIERI
h. 16,00 JUVENTUS vs VANCHIGLIA
CAMPO: “Tallia” di via Ernesto Ragazzoni 2, TORINO
TORNEO VANCHIGLIA – DOMENICA 22
h. 14,30 JUVENTUS vs SISPORT
h. 15,20 JUVENTUS vs CHIERI
h. 16,00 JUVENTUS vs VANCHIGLIA
CAMPO: “Tallia” di via Ernesto Ragazzoni 2, TORINO

UNDER 7
TORNEO “SOLEFI” – DOMENICA 22
H. 14,00 JUVENTUS vs SCA ASTI BIANCHI
H. 14,50 JUVENTUS vs DON BOSCO SCA
H. 15,40 JUVENTUS vs RORETESE VERDE
17,00 o 17,25: finale
CAMPO: “Corso Alba”, strada San Bernardino 22 – ASTI
TORNEO “PALLA AL CENTRO – DOMENICA 22
H. 10,00 JUVENTUS vs CUMIANA 2013
H. 11,30 JUVENTUS vs CUMIANA 2014
H. 12,00JUVENTUS vs CASTAGNOLE
CAMPO: “Camusso”, Via S. Giuseppe 6/133, CUMIANA (TO)
FEMMINILE
Page 1
PRIMAVERA
DOMENICA 22 ORE 15.00
GARA DI CAMPIONATO JUVENTUS – SASSUOLO
CAMPO “ALE&RICKY”, VINOVO
UNDER 15
SABATO 21 ORE 17.00
AMICHEVOLE JUVENTUS – PARMA
CAMPO CHISOLA, VIA DEL CASTELLO, 3, VINOVO
UNDER 14
SABATO E DOMENICA
TORNEO MEMORIAL PARISE ANTONIO
Via Diaz 56, GASSINO T.SE
UNDER 13
DOMENICA 22
TORNEO BBC CUP
Via Sotti 22, GARINO
UNDER 12
SABATO 21 ORE 18.00
TORNEO GIALLOVIOLA
Via Vittorio Veneto 21, SANTENA
UNDER 11
SABATO E DOMENICA
TORNEO END OF SUMMER
Via Piossasco 135, Rivalta (To)
UNDER 10
SABATO E DOMENICA
TORNEO PREVIEW LEAGUE
Via Ragazzoni 2, Torino
UNDER 9
SABATO ORE 16.00
TORNEO GIALLOVIOLA
Via Vittorio Veneto 21, SANTENA.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
#AtletiJuve… in un’azione
19.09.2019 15:00 – in: UCL
#AtletiJuve… in un’azione
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
L’analisi tattica del gol di Blaise Matuidi: Gara spettacolare a Madrid fra Atletico e Juventus. Al Wanda Metropolitano secondi quarantacinque minuti di grandissima intensità, con la Juventus che in vantaggio di due gol viene raggiunta nel finale. Straordinarie per esecuzione e per azione entrambe le reti dei bianconeri. Rivediamo nel dettaglio quella di Blaise Matuidi.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La Juventus, sull’1 a 0, deve subire la reazione dei padroni di casa, che cercano ovviamente di aggredire i portatori di palla avversari cercando attraverso il pressing di recuperare la sfera nella trequarti degli ospiti. Danilo, seppur in affanno, riesce a lanciare in avanti e, dopo il velo di Khedira, Cuadrado arriva prima sulla palla, la difende ed apre sulla sinistra per Cristiano Ronaldo.Matuidi, in posizione centrale e avanzata, attacca la profondità. All’azione partecipa anche Alex Sandro che si sovrappone a Cr7 sulla fascia sinistra, mentre sulla destra Khedira va ad occupare lo spazio lasciato libero dal colombiano che si era proposto andando incontro alla palla.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Si ricompone così, con Higuain, il tridente. Il francese è il giocatore più avanzato quando Alex Sandro sul fondo arriva al cross. Traversone perfetto e deviazione vincente sottoporta. PER L’ANALISI TATTICA E COMPLETA ED ESCLUSIVA, DI TUTTO IL MATCH, GUARDA IN ESCLUSIVA:

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Subito al lavoro
19.09.2019 16:23 – in: Serie A
Subito al lavoro
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La Juve è rientrata da Madrid e si è allenata nel pomeriggio
Dalla Champions League al campionato, dal Wanda Metropolitano all’Allianz Stadium, da mercoledì a sabato.
Procede serrato il calendario dei bianconeri, che archiviato il pareggio a Madrid, si proiettano immediatamente alla sfida contro il Verona, in programma sabato alle 18 a Torino.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La Juve è rientrata nel primo pomeriggio dalla Spagna, e si è subito allenata al JTC Continassa: nel menu, come sempre in un post gara, scarico per chi è stato maggiormente impegnato ieri, e lavoro atletico e tecnico per il resto del gruppo.
Domani è già tempo di rifinitura, di vigilia e, di conseguenza, è anche giorno di conferenza stampa. Maurizio Sarri incontrerà i giornalisti alle 14:30 all’Allianz Stadium.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Juve-Verona: una questione di gol
19.09.2019 17:00 – in: Serie A
Juve-Verona: una questione di gol
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Tre vittorie sui gialloblu con tre punizioni capolavoro
Juventus-Verona ha un appuntamento ricorrente in questi ultimi anni: i gol su punizione. A realizzarli ci sono 3 specialisti, in partite tutte vinte dai padroni di casa.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
2000-01 ZINEDINE ZIDANE
Zinedine Zidane contro Fabrizio Ferron. E’ il duello che va in scena poco prima dello scoccare della mezzora della ripresa. Il risultato è di 1-0 per i bianconeri, autore il connazionale di Zizou, David Trezeguet, alla sua prima stagione in Italia. Il portiere del Verona ha esperienza da vendere e decine di partite affrontate contro la Signora e in club diversi, l’Atalanta e la Sampdoria. La stella francese disegna una parabola molto arcuata, impossibile da prendere. E’ la rete della sicurezza, anche se i gialloblu riusciranno ad accorciare le distanze nel finale con una rete del brasiliano Adailton.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
2015-16 PAULO DYBALA
Primo anno di Paulo Dybala nella Juventus e applicazione perfetta della par condicio veneta. Nel girone d’andata, la Joya segna sia contro il Chievo – dal dischetto – che con i cugini dell’Hellas con un calcio di punizione magistrale. Una conclusione a giro, morbidissima, che gela il portiere Pierluigi Gollini lasciandolo fermo nella sua posizione. Particolare non secondario: è la prima rete su punizione dell’argentino, che in stagione si ripeterà a Udine, poche settimane dopo.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
2017-18 MIRALEM PJANIC
E’ il giorno delle ultime volte. Ultima gara del campionato 2017-18, con festa dello scudetto del MY7H annessa. E’ l’ultimo Juventus-Verona disputato perché gli scaligeri sono già retrocessi e torneranno la stagione successiva nel massimo campionato. Infine, la rete di Miralem Pjanic è anche l’ultima delle 86 reti con la quali la Juventus ha vinto il torneo. La punizione che trafigge Nicolas è la terza messa a segno dal bosniaco nella stagione, dopo quelle che hanno superato Rui Patricio in Juventus-Sporting Lisbona e Mirante in Bologna-Juventus.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La carica del Team Jay all’Allianz Stadium!
19.09.2019 19:30 – in: Eventi
La carica del Team Jay all’Allianz Stadium!
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Presentato oggi il cartone animato dedicato a Jay e alla sua squadra di amici, in onda a partire da lunedì alle 19 su Nick Jr!
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
C’era molto movimento oggi, nell’ala Est dell’Allianz Stadium. Intanto, c’erano i bambini: oltre 150, fra Junior Member, i ragazzi del nostro settore giovanile (2011) e ospiti.
Insieme a loro, Michela Franco, Leonardo Bonucci, Juan Cuadrado, Blaise Matuidi, Miralem Pjanic, Alex Sandro.
Tutti ospiti di Jay, che oggi ha organizzato un grande evento per presentare “Team Jay”, il nuovissimo cartone animato ispirato alle avventure sue e dei suoi amici Matteo, Cami, Wushu e Duke.
Giochi, divertimento, attività alla casa di Jay e non solo, foto… e a seguire, watch party con le prime quattro puntate del cartone animato, che potrete vedere tutti, dal 23 settembre prossimo, alle 19 su Nick Jr (canale 603 di Sky).
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
42 anni dopo, la maglia di Scirea torna a casa
20.09.2019 11:43 – in: Stadium & Museum
42 anni dopo, la maglia di Scirea torna a casa
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Al termine della finale di ritorno della Coppa Uefa del ’77, Carlos Ruiz Herrero, attaccante del Bilbao, aveva scambiato la maglia con quella di Gaetano. Ora, saputo della mostra dedicata al campione, ha voluto restituirla al figlio Riccardo
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Gli occhi di Riccardo sorridono, appena umidi, mentre stringe il cotone blu di quella maglia di tanto tempo fa. Quando gli viene data, 42 anni dopo che suo padre la indossò in una calda serata spagnola, non la lascia più, neanche quando gli si chiede di poterla guardare meglio.
E vale la pena farlo, perché quella stoffa racconta un calcio lontano: c’è una sola stella sul petto e il 6 sulla schiena è ricavato da un’unica striscia di tessuto dritto, sapientemente piegato e cucito in modo tale da formare il numero. Il numero di Gaetano Scirea.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Quella è la maglia della finale di ritorno della Coppa Uefa del 1977: era il 18 maggio, Riccardo sarebbe nato solo un mese dopo, quando il più grande libero del mondo la vestì per giocare al San Mamés contro l’Athletic Bilbao e per alzare il primo trofeo internazionale, suo e della storia della Juve.
Quella partita finì 2-1per i baschi, ma l’1-0 firmato da Tardelli due settimane prima a Torino bastò a vincere il trofeo. Il secondo gol spagnolo lo segnò Carlos Ruiz Herrero, non uno qualunque, ma l’ultimo giocatore del Bilbao ad aver vinto il titolo di capocannoniere. Terminata la gara non ci pensò un attimo: si diresse subito verso Scirea e scambiò la sua maglia numero 16 con lui.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
«Perché era diverso dagli altri e si vedeva in campo», racconta dopo aver preso un aereo per venire a Torino e riportare quel cimelio a casa.
Non ci ha pensato un attimo quando ha saputo che allo Juventus Museum era stata allestita una mostra per ricordare Gaetano a 30 anni dalla sua scomparsa.
Così si sono incontrati, lui e Riccardo, e hanno scambiato nuovamente quelle due maglie, conservate per 42 anni con una cura e un rispetto quasi sacrali dalle signore Ana e Mariella.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Ora la 16 biancorossa dell’Atletico Bilbao tornerà in Spagna con Ruiz, la 6 di Scirea rimarrà al museo. Sarà esposta nella teca della Juventus degli anni ’70, proprio di fronte alla mostra dedicata a Gai: e quando la vedrete, statene certi, proverete quella stessa contagiosa emozione che ha provato Riccardo nello stringerla.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
OppositionWatch: l’Hellas Verona
20.09.2019 14:00 – in: Serie A
OppositionWatch: l’Hellas Verona

Alla scoperta della squadra di Ivan Juric
Tornato in Serie A dopo la doppia finale dei playoff vinta contro il Cittadella a giugno nel torneo cadetto, l’Hellas Verona ha cominciato bene la stagione.
Quattro i punti conquistati dagli scaligeri, arrivati proponendo un buon calcio e schierando molti giovani in campo.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL VERONA 2019/20
Dopo le esperienze sulle panchine di Crotone e Genoa, per il croato Ivan Juric si tratta della prima stagione a Verona. Davanti al confermato portiere Marco Silvestri, di solito la squadra si schiera con la difesa a 3. Uno dei volti nuovi della retroguardia è il kosovaro Amir Rrahmani, giunto dopo un biennio vincente alla Dinamo Zagabria.
E’ arrivato invece dal Genoa il tedesco Koray Günter, sempre titolare in questo avvio di stagione. La sorpresa però fino ad ora è stato l’albanese Marash Kumbulla, classe 2000, prodotto del vivaio gialloblù. In mezzo al campo le due novità più rilevanti sono rappresentate dal portoghese Miguel Veloso, subito divenuto il capitano della rosa, e il serbo Darko Lazovic, entrambi già allenati da Juric al Genoa.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
In prestito dal Club Bruges ecco il marocchino Sofyan Amrabat, mentre dall’Atalanta con la medesima formula è arrivato Matteo Pessina. Volti nuovi anche in attacco, dove Valerio Verre ha già iniziato con il piede giusto dopo i 12 gol in 36 partite in Serie B con il Perugia. Bottino simile sempre tra i cadetti per Gennaro Tutino a Cosenza (10 reti in 34 gare), punta tecnica e veloce, al primo anno al Bentegodi.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
E’ rimasto in città ma ha cambiato casacca il polacco Mariusz Stepinski, ex Chievo, che contro la Juventus non ci sarà perché espulso nell’ultima giornata contro il Milan.
I PRINCIPI DI GIOCO DI JURIC
Un pareggio una vittoria e una sconfitta: questo lo score dell’Hellas Verona nelle prime tre giornate di campionato. Gli scaligeri nelle due gare casalinghe, in cui sono riusciti ad ottenere un solo punto, hanno dovuto giocare in entrambi i casi per più di un’ora in inferiorità numerica dimostrando carattere nel recuperare una situazione di svantaggio (contro il Bologna) o di resistere limitando i danni contro il Milan.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Una personalità di squadra che riflette quella del tecnico croato Juric, da quest’anno sulla panchina del Verona: un allenatore che fa del ritmo, del pressing, dell’intensità nel recupero e della densità in zona palla gli elementi principali del suo gioco. A Verona Juric ripropone il modulo a lui caro del 3 4 3.
Linea difensiva con 3 centrali che impostano dalle retrovie,  due esterni di grande corsa come Lazovic e Faraoni e due centrali a comporre la line di centrocampo. In avanti anziché un vero e proprio tridente agiscono  due giocatori tra le linee (Verre e Zaccagni)  a supporto della punta.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
In queste tre gare nel ruolo di attaccante centrale si sono alternati Stepinski e Gennaro Tutino. Quest’ultimo con molta probabilità schierato contro la Juventus data la squalifica del polacco. Il giovane talento italiano, cresciuto nelle giovanili del Napoli, è più una seconda punta, agile e veloce, che con i suoi movimenti garantisce veloce ripartenze oltre agli inserimenti delle due mezze ali.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Contro il Lecce in trasferta, nell’unica gara giocata interamente a parità numerica, la squadra di Juric è giunta 11 volte alla conclusione, 6 delle quali arrivando a tirare all’interno dell’area di rigore, dimostrando  così una buona precisione nel gioco offensivo.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Sabato all’Allianz Stadium dovremo però aspettarci una squadra che cercherà di chiudere gli spazi nella propria metà campo, con una linea difensiva che attraverso lo slittamento dei due esterni, si comporrà spesso a 5. Pronta però a ripartire appena ne avrà l’occasione. E giocatori veloci nell’Hellas Verona non ne mancano.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Parola a Mister Sarri
20.09.2019 15:10 – in: Serie A
Parola a Mister Sarri
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Il tecnico bianconero ha parlato alla vigilia della sfida contro l’Hellas Verona ECCO LA CONFERENZA STAMPA INTEGRALE DI MAURIZIO SARRI:

Dopo il pareggio del Wanda Metropolitano contro l’Atletico Madrid, la Juventus si rituffa in campionato. Domani, alle ore 18, all’Allianz Stadium arriva l’Hellas Verona. In conferenza stampa Maurizio Sarri ha presentato la sfida. «Abbiamo solo l’allenamento di oggi per preparare la partita. Per capire chi far giocare, devo aspettare la seduta odierna. La squadra deve trovare un’organizzazione forte, e in questa fase la possiamo raggiungere dando continuità nelle posizioni in campo. Qualche cambiamento rispetto alle ultime partite lo farò. Sono molto contento dei giocatori che ho a disposizione.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Giocheremo un calcio con le mie idee ma senza andare contro le caratteristiche che hanno i ragazzi».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LE CONDIZIONI DELLA SQUADRA
«Dybala non è al top della condizione, è arrivato solo ad agosto inoltrato, ma è in grado di giocare e dare una mano alla squadra. Bernardeschi non ha ancora inciso per le qualità che ha, cercheremo di farlo crescere per farlo esprimere al meglio. La sua specializzazione in futuro sarà più da centrocampista che da attaccante esterno».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
«Ronaldo nell’ultima partita a Madrid ha giocato un numero di palloni nettamente superiore alla media dell’anno scorso. Da lui ci aspettiamo sempre molto: la mia sensazione è che possa crescere, così come può crescere la squadra. Per questo ciclo di partite ci sarà spazio sia per Ramsey che per Rabiot. Si tratta di due giocatori arrivati da due campionati diversi che non parlano ancora l’italiano».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
«Douglas Costa ha fatto un inizio di stagione ad altissimo livello, veniva da un periodo di inattività molto lungo. Nei prossimi giorni ci sarà un primo controllo per capire le sue condizioni fisiche, ma essendo l’infortunio di natura muscolare dovrà stare fuori per forza ancora per qualche partita».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL PAREGGIO DI MADRID
«Abbiamo preparato dei video da far vedere alla squadra. Contro l’Atletico ci sono stati 2-3 momenti dove siamo stati superficiali e li dobbiamo eliminare. Sulle palle alte è stato un difetto di attenzione e aggressività che possiamo risolvere».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Women ⎮ Le convocate per la trasferta di Sassuolo
20.09.2019 15:30 – in: Women
Women ⎮ Le convocate per la trasferta di Sassuolo
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Le ragazze a disposizione di Rita Guarino per la partita di sabato 21 settembre alle 15
Le Juventus Women scendono in campo domani contro il Sassuolo, per la seconda giornata di campionato. Kick-off alle 15.
Ecco le convocate di Rita Guarino.
Aluko
Bacic
Bellucci
Boattin
Bragonzi
Caruso
Cernoia
Franco
Galli
Gama
Girelli
Giuliani
Hyyrynen
Panzeri
Pedersen
Rosucci
Sembrant
Sikora
Souza Alves
Staskova
Tasselli.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La vigilia del Verona
20.09.2019 16:55 – in: Serie A
La vigilia del Verona
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Le parole di Juric e i convocati scaligeri
«A Torino bisogna giocare con la testa libera, non pensare di fare punti difendendosi tutta la partita». Così inizia la conferenza stampa di Ivan Juric, alla vigilia di Juve-Verona. Il tecnico scaligero afferma che non è impossibile fare risultato, anche se i bianconeri «Hanno giocatori forti, quando accelerano non è facile per nessuno, e cambierà poco se giocherà l’uno o l’altro calciatore. Però penso che si può fare una bella partita».
E aggiunge: «Sulla carta la Juve non ha punti deboli, ma non dobbiamo abbatterci, tentiamo di fare punti. Sappiamo che non sarà stanca, ha una struttura che le permette di giocare domani senza problemi».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
I CONVOCATI
1 Silvestri
3 Vitale
4 Veloso
5 Faraoni
8 Henderson
10 Di Carmine
11 Pazzini
13 Rrahmani
14 Verre
19 Tupta
20 Zaccagni
21 Gunter
22 Berardi
24 Kumbulla
25 Danzi
27 Dawidowicz
32 Pessina
33 Empereur
34 Amrabat
66 Tutino
88 Lazovic
96 Radunovic
98 Adjapong.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Il CdA approva Il Progetto di Bilancio d’esercizio al 30 giugno 2019
20.09.2019 18:30 – in: Comunicati Finanziari
Il CdA approva Il Progetto di Bilancio d’esercizio al 30 giugno 2019
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Il Consiglio di Amministrazione approva inoltre il Piano di Sviluppo per gli esercizi 2019/2020 – 2023/2024 e propone un aumento di capitale sociale. Convocata l’Assemblea Ordinaria e Straordinaria degli Azionisti
Torino, 20 settembre 2019 – Il Consiglio di Amministrazione di Juventus Football Club S.p.A. (la “Società” o “Juventus”), riunitosi oggi a Torino sotto la Presidenza di Andrea Agnelli, ha esaminato e approvato: (i) il progetto di bilancio d’esercizio al 30 giugno 2019, (ii) il Piano di sviluppo per gli esercizi 2019/2020 – 2023/2024 (il “Piano” o il “Piano di sviluppo”), (iii) la proposta di attribuzione al Consiglio di Amministrazione di una delega ad aumentare il capitale sociale ai sensi dell’art. 2443 cod. civ. e (iv) la proposta di modifica dello Statuto sociale per l’introduzione del voto maggiorato. Il Consiglio di Amministrazione ha altresì deliberato la convocazione dell’Assemblea degli Azionisti, in sede ordinaria e straordinaria, per il prossimo 24 ottobre 2019, alle ore 10.00, in unica convocazione presso l’Allianz Stadium.SCARICA IL COMUNICATO

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 20 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE, APPROFONDITE, DETTAGLIATE, COMPLETE ED UFFICIALI: SEGUILE, CONSIGLIALE, LEGGILE, CONDIVIDILE, INFORMATI!

DALLE 09:49 DI GIOVEDì 19 SETTEMBRE 2019

ALLE 10:48 DI VENERDì 20 SETTEMBRE 2019

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Samp, Ferrero contestato da tifosi
Ferrero a cena con Osti e Di Francesco chiama polizia

GENOVA19 settembre 201909:49

– Un altro spiacevole episodio nei confronti del presidente della Sampdoria Massimo Ferrero è accaduto nella tarda serata di ieri quando si trovava a cena in un ristorante nella zona di Genova San Desiderio con il tecnico Eusebio Di Francesco e il ds Carlo Osti. La notizia è stata anticipata dal Secolo XIX. Fuori dal locale si sono radunati una cinquantina di tifosi blucerchiati che hanno cominciato a insultarlo: non c’è stato contatto fisico ma vista la tensione molto alta il presidente Ferrero ha chiamato la polizia. Solo grazie all’intervento di alcune volanti il patron doriano ha potuto lasciare la zona del ristorante.

Ranking Fifa: Belgio 1/o, Italia 15/aSeconda piazza per la Francia, poi il Brasile. Germania 16/a

19 settembre 201916:12

E’ sempre la nazionale del Belgio a guidare la classifica mondiale Fifa. Nell’ultimo rilevamento diffuso oggi e aggiornato dopo le ultime partite valide per le qualificazioni agli Europei, l’Italia sale di una posizione passando al 15mo posto. Alle spalle dei belgi c’è la Francia che guadagna una posizione, e scavalca il Brasile che invece scende di un posto. Quarta piazza del ranking mondiale per l’Inghilterra, stabile, mentre sale di un posto il Portogallo ora quinto, davanti all’Uruguay che scala una posizione e alla Spagna, settima, e in crescita. All’ottavo posto la Croazia, seguita dalla Colombia e dall’Argentina. Lontana dal gruppo delle prime la Germania, ferma alla sedicesima posizione, scavalcata dall’Italia.

Lega Pro e Aia, istituito Premio FarinaIn ricordo ex arbitro e designatore Can Pro scomparso nel 2017

19 settembre 201912:32

– La Lega Pro ricorda Stefano Farina, l’ex arbitro e designatore Can Pro, prematuramente scomparso il 23 maggio 2017 e di concerto con l’Aia istituisce un premio alla sua memoria. “Il Premio Farina viene istituito per ricordare il valore di Stefano Farina – spiega in una nota Francesco Ghirelli, presidente Lega Pro – e con lo scopo di essere un riconoscimento a dirigenti sportivi Aia e Lega Pro, che hanno dato valore aggiunto alla crescita del movimento sportivo, mettendo in risalto, in particolare, la funzione sociale della C. E’ il nostro modo di ricordare Stefano Farina e di ringraziarlo per quanto ha dato”. “Sono felice ogni qualvolta viene premiato, ricordato e quindi riconosciuto il valore di un associato Aia – afferma il presidente Aia, Marcello Nicchi – e Stefano per me è stato, oltre che un grande arbitro, un uomo vero ed un amico sincero”.

San Siro: Sala, squadre vanno ascoltateSindaco Milano, “utile silenzio finché non si capisce progetto”

MILANO19 settembre 201912:34

– Nella sede del Comune di Milano si è tenuto ieri l’incontro tra i vertici di Inter e Milan e i capigruppo dei partiti presenti in Consiglio comunale “a questo punto, mi pare di aver già detto tante cose, credo che ora sia utile che si rimanga in silenzio finché non si capisce il progetto e tutti i dettagli tecnici rispetto alla sua fattibilità”. Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, sottolineando ancora una volta il suo “legame con San Siro, la mia volontà di ristrutturarlo, ma se le squadre ritengono che la via sia un’altra, vanno ascoltate nel rispetto di tutte le regole”. Ai cronisti che gli hanno chiesto se il nuovo stadio di Inter e Milan non rischia di essere uno “stadio per ricchi con posti ridotti e biglietti più cari” il sindaco ha risposto che “non sarà uno stadio come quello della Juventus ma sarà uno stadio da 60.000 posti, quindi la riduzione rispetto a San Siro sarebbe limitata”.

CR7: ‘Lavorare sodo per i nostri obiettivi’Portoghese su Instagram commenta pareggio con l’Atletico

TORINO19 settembre 201916:04

Cristiano Ronaldo non è uscito soddisfatto dal Wanda Metropolitano di Madrid per il pareggio: la vittoria sfumata in extremis e il gol-partita fallito per pochi centimetri dopo una splendida azione gli hanno lasciato un po’ di amaro in bocca. E su Instagram lancia un monito: “Dovremo continuare a lavorare sodo per raggiungere i nostri obiettivi”, scrive CR7 pubblicando una foto quasi malinconica sul prato dello stadio madrileno.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Tommasi, razzismo? c’è scoramento
C’è scoramento, stranieri si accorgono di differenza

19 settembre 201914:33

– ”C’è dello scoramento, sembra che il tema riguardi solo gli atleti ma in realtà credo che riguardi anche il nostro sistema e la voglia di raccontare un calcio diverso. Non è possibile che ogni volta che arriva un nuovo giocatore dall’estero si accorga che c’è qualche differenza.
L’aria che tira nel Paese non aiuta certe iniziative”. E’ il pensiero dopo i cori razzisti a Lukaku e Kessie (non sanzionati) del presidente dell’Aic, Damiano Tommasi, intervenuto a margine della presentazione della figurine Adrenalyn della Panini.

cagliari ancora senza NainggolanTecnico Maran “puntare al massimo in ogni partita”

CAGLIARI19 settembre 201914:36

– Cagliari ancora senza Nainggolan per la partita di domani sera alla Sardegna Arena contro il Genoa. Ma con la voglia di non tornare indietro dopo i primi tre punti conquistati a Parma. Sarà l’inizio di un periodo di fuoco che passa dalla partita di mercoledì col Napoli e da quella di nuovo in casa con il Verona. “Ma noi – ha detto Rolando Maran – giochiamo puntando al massimo su ogni partita”.
E c’è un obiettivo: riconquistare una vittoria in casa che manca da circa cinque mesi. “Il successo con il Parma può essere considerato una ripartenza – ha continuato l’allenatore rossoblù – adesso bisogna dare continuità e una direzione precisa al nostro lavoro. Domani abbiamo un’opportunità. Noi siamo consapevoli della strada che dobbiamo prendere. Ci siamo allenati bene perché vogliamo vincere questa partita anche per fare capire quale deve essere la nostra direzione”.

De Siervo, utenti pirateria tv rubanoTop player non in Italia per questo, presidenti club sono eroi

19 settembre 201914:38

– ”E’ giusto colpire gli utenti oltre che chi gestisce i server? Si, basicamente è rubare.
Stanno rubando un contenuto, uno paga un’associazione malavitosa che ti consente di non pagare regolarmente il contenuto che vedi. Non è una colpa lieve”. E’ il commento di Luigi De Siervo, ad della Lega Serie A, sull’operazione della guardia di finanza contro le iptv illegali. ”Un lavoro eccellente delle forze dell’ordine – aggiunge De Siervo, a margine della presentazione delle figurine Adrenalyn della Panini -, per una volta siamo qui a festeggiare un risultato importante. Era fondamentale dare un messaggio chiaro. Ci aspettiamo che questa lotta continui. Stiamo cercando di educare il Paese a rispettare le regole. Probabilmente alcuni giocatori importanti in giro per il mondo non sono in Italia per questo motivo. I nostri presidenti sono degli eroi perché continuano ad investire”.

Buu a Lukaku: Maran, episodi isolati. Tecnico Cagliari, da condannare, ma non discriminiamo un popolo

CAGLIARI19 settembre 201914:50

– Caso Lukaku ancora in auge dopo la decisione del giudice sportivo di non prendere provvedimenti nei confronti del Cagliari per i presunti buu razzisti durante la gara con l’Inter. “Premetto che in generale certi gesti debbano essere condannati – ha detto il tecnico del Cagliari, Rolando Maran – ma nel caso specifico io dal campo, come il collega Conte, non ho sentito davvero nulla. E non ho mai avvertito nel nostro stadio il problema razzismo. Se c’è l’episodio isolato va condannato ma non deve discriminare tutto un popolo che dimostra tutto il contrario del razzismo”.

Cagliari Genoa, Andreazzoli: ‘Non dobbiamo porci limiti’

GENOVA19 settembre 201916:02

Cagliari ancora senza Nainggolan per la partita di domani sera alla Sardegna Arena contro il Genoa. Ma con la voglia di non tornare indietro dopo i primi tre punti conquistati a Parma. Sarà l’inizio di un periodo di fuoco che passa dalla partita di mercoledì col Napoli e da quella di nuovo in casa con il Verona. “Ma noi – ha detto Rolando Maran – giochiamo puntando al massimo su ogni partita”. E c’è un obiettivo: riconquistare una vittoria in casa che manca da circa cinque mesi. “Il successo con il Parma può essere considerato una ripartenza – ha continuato l’allenatore rossoblù – adesso bisogna dare continuità e una direzione precisa al nostro lavoro. Domani abbiamo un’opportunità. Noi siamo consapevoli della strada che dobbiamo prendere. Ci siamo allenati bene perché vogliamo vincere questa partita anche per fare capire quale deve essere la nostra direzione”. Anche i gol di Ceppitelli, per quanto una doppietta di un difensore sia sempre un caso particolare, rientrano in una logica ben precisa. “Dobbiamo sentirci coinvolti nella fase di possesso – ha detto Maran – cercando di ampliare le soluzioni per andare a rete. Ma dobbiamo ancora crescere e possiamo migliorare sempre di più. Innanzitutto sul piano della manovra. Dobbiamo avere sempre la fame di andare oltre”. Squadra e scelte ancora da fare. “Attenzione al Genoa, è una squadra che sta bene, ma questo è un dato di fatto che ci deve far sollevare l’attenzione e affrontare da subito la partita nel modo giusto”. Rosa ampia nonostante gli infortuni. “C’e una bella e sana competizione”, ha concluso Maran. Sulla formazione probabile replay dello schieramento visto a Parma. Andreazzoli: ‘Non dobbiamo porci limiti’ – “E’ un campionato particolarmente complicato e tutte le gare, anche se sembra una banalità, vanno interpretate al massimo, così quella di Cagliari”. L’allenatore del Genoa Aurelio Andreazzoli presenta così la sfida alla squadra di Maran, domani sera alla Sardegna Arena nel primo anticipo della quarta giornata. “Nessuno può permettersi di giocare sottotono, è un rischio che poi alla fine paghi, ma le insidie che potrà darci il Cagliari saranno le stesse che potremo dare noi a loro”. Il Genoa è reduce dalla sconfitta nel recupero contro l’ Atalanta ma il tecnico è molto soddisfatto e spiega perché: “Appena finita c’era un pò di amarezza come è normale – ha spiegato – ma se analizziamo in maniera oggettiva la partita, per quello che ho visto in campo, non posso che essere soddisfatto. Non dobbiamo porci limiti, ma cercare di battere qualsiasi squadra che viene da noi, anche se più forte di noi. Questo deve essere il nostro spirito”.

Ultrà Juve: Tommasi, iniziato a capireLo stadio deve essere di tutti e non luogo esclusivo

19 settembre 201915:01

– Il presidente dell’Aic, Damiano Tommasi, è ”soddisfatto” dell’operazione ”last Banner” che ha portato all’arresto di 12 capi ultras della Juventus per associazione a delinquere, estorsione aggravata, autoriciclaggio e violenza privata. ”C’è la speranza – spiega Tommasi, a margine della presentazione delle figurine Adrenalyn di Panini – si sia iniziato a capire da che parte si sta. Purtroppo quando si vedono dei settori degli stadi che non si possono occupare, credo che sia abbastanza grave perché lo stadio deve essere per tutti e di tutti e non luogo esclusivo”.

Calderoni, a Torino una grande partitaDifensore Lecce, ‘Domenica il Napoli, per noi stimolo in più’

LECCE19 settembre 201915:05

– “I tre punti conquistati contro il Torino sono il frutto di determinazione e aggressività e del lavoro svolto durante la pausa di campionato. Volevamo riscattarci dopo il passo falso casalingo con il Verona e la squadra è risuscita ad offrire una grande prestazione: questa vittoria deve darci coraggio per il prosieguo”. A parlare é Marco Calderoni, difensore del Lecce, uno dei protagonisti più brillanti della prima vittoria stagionale in serie A contro l’imbattuto Torino. Domenica al Via del Mare arriva il Napoli, ma il calciatore giallorosso è pronto alla sfida: “Ho visto la gara in Champions del Napoli – dichiara Calderoni -, e si è confermata una squadra che gioca molto bene e che non butta mai la palla. Per noi deve essere uno stimolo in più per cercare di dare continuità al risultato di lunedì scorso. Ci proveremo ed il nostro pubblico, che domenica sarà numeroso come al solito, deve darci la carica in più”.

Juve, Pjanic “c’è rabbia per la rimonta”Szczesny “Portato a casa un punto difficile da Madrid

TORINO19 settembre 201916:03

– C’è rabbia alla Juve per la rimonta subita a Madrid allo scoccare del 90′. “Devi essere perfetto, sempre, questa è la Champions League. – è la riflessione di Miralem Pjanic – Dobbiamo essere arrabbiati e trasformare questa rabbia in energia positiva per le prossime partite”.
Szczesny vede un bicchiere mezzo pieno, nonostante la beffa del gol di Herrera: . – sottolinea il portiere bianconero – Ora dobbiamo concentrarci sul campionato”.
La Juventus giocherà sabato pomeriggio contro il Verona, all’Allianz Stadium.

Pallone d’oro, nasce il Premio JascinFrance Football, celebrerà miglior portiere

PARIGI19 settembre 201916:23

– Nasce il “Premio Jascin”, un riconoscimento per i migliori portieri del mondo che sarà consegnato da quest’anno insieme con il Pallone d’Oro. Lo ha annunciato il periodico France Football, che organizza l’evento.
La cerimonia del Pallone d’oro 2019 – per i migliori calciatori dell’anno, uomo e donna – si svolgerà il 2 dicembre nel teatro parigino di Chatelet e l’ospite d’onore sarà l’ex star della Costa d’Avorio, Didier Drogba. La lista dei top 10 che si contenderanno il premio, andato l’anno scorso al croato Luka Modric, centrocampista del Real Madrid, sarà resa nota il 21 dicembre. Jascin, portiere dell’URSS entrato nella leggenda del calcio, resta fino ad oggi l’unico numero 1 ad aver vinto il Pallone d’Oro (nel 1963).

Europa League: Lazio; Inzaghi, ‘Critiche? Ora reagiamo’”Cluj squadra fisica, dovremo fare partita intensa”

18 settembre 201918:28

– “Nelle critiche bisogna mantenere sempre un certo equilibrio, coi ragazzi abbiamo analizzato quel che non è andato domenica. Abbiamo capito, io per primo, che dobbiamo assumerci le nostre responsabilità. Fermo restando che abbiamo sbagliato 25 minuti su 270′”. Alla vigilia dell’esordio in Europa League contro il Cluj in Romania, l’allenatore della Lazio, Simone Inzaghi, torna a parlare della sconfitta con la Spal in campionato. “Siamo coscienti che abbiamo buttato punti importantissimi – aggiunge Inzaghi -, domenica dovevamo fare bene. Vedendo che Napoli, Juve e Inter che sono di un’altra categoria, anche loro hanno sbagliato in queste tre partite. Ma io non mi accontento dei complimenti per il bel gioco, si può anche vincere giocando meno bene”. Parlando del girone di Europa League, Inzaghi ha aggiunto: “E’ un girone tosto, con Celtic e Cluj che si sono giocate la Champions fino all’ultima partita e il Rennes che in Francia sta andando bene. Domani sarà una partita dura, il Cluj è una squadra fisica, servirà una partita vera e intensa. Domani mi auguro che ci sia rabbia e voglia di reagire subito, ma in questo momento dobbiamo mantenere lucidità, lavorare bene come abbiamo fatto”.

Uefa, diversi club sotto indagine FPFMonitoriamo aumento delle plusvalenze, verificheremo situazioni

19 settembre 201918:27

– “Quest’anno già un numero importante di club ha sforato il deficit massimo di 100 milioni sul mercato. Ci sono società che hanno un saldo negativo nei trasferimenti, andremo a verificare le situazioni per il Fair Play Finanziario e poi vedremo se ci saranno procedimenti”. Lo ha detto Andrea Traverso, managing director Financial Sustainability & Research dell’UEFA, confermando l’avvio di indagini in chiave FPF su diversi club per il saldo negativo nell’ultimo calciomercato. “L’anno scorso i nuovi indicatori per il FPF non hanno portato a indagini, quest’anno sì, anche se siamo ancora alla richiesta di informazioni ai club. D’altronde c’è stato un aumento delle spese, con 6 paesi su 10 hanno battuto il proprio record”, ha aggiunto Traverso spiegando che le “quello delle plusvalenze è un altro tema che stiamo monitorando da vicino”.

Calcio: tv, clou su Dazn è Milan-InterSabato occhi puntati su S.Siro. Venerdì parte nuovo canale

19 settembre 201918:32

– Derby di Milano come clou del campionato, e debutto di Dazn1: la quarta giornata di serie A prevede il varo – da domani alle 12 – della programmazione del nuovo canale con una selezione dei principali contenuti di Dazn, che sarà visibile anche al numero 209 della piattaforma Sky. Il clou del turno di campionato e’ l’attesissimo derby della Madonnina, dalle 20.45 su Dazn. Il pre e il post partita, in diretta da San Siro, vedrà protagonisti Diletta Leotta e i due grandi ex Dejan Stankovic e Mauro Tassotti. Domenica, poi doppio appuntamento: alle 12.30 il lunch match Sassuolo-Spal, alle 15 Lecce-Napoli. La piattaforma di streaming trasmetterà inoltre tutte le partite del quarto turno di Serie B. Il fine settimana internazionale, con Liga, Lique1, Eredivisie e J1 League giapponese, offre tra le altre Atletico Madrid-Celta Vigo (sabato, 18.30) e Lione-PSG (domenica, 21.00).

Europa League: Cluj-Lazio 2-1Biancocelesti non sanno difendere il vantaggio

19 settembre 201921:15

– In Romania il Gluj ha battuto la Lazio 2-1 nel primo turno di Europa League. Nell’altro incontro del gruppo E Rennes e Celtic hanno pareggiato 1-1 e così la formazione di Simone Inzaghi si ritrova ultima. I biancocelesti, come già in casa della Spal in campionato, sono passati per primi in vantaggio, ma poi non hanno saputo difenderlo, fino a farsi rimontare dagli avversari. Al 25′ del primo tempo è stato Bastos a spezzare l’equilibrio, intervenendo di ginocchio su un cross dell’esordiente Jony. Dopo diverse occasioni sprecate dalla Lazio, un rigore trasformato da Daec ha riportato a galla il Cluj, formazione tecnicamente modesta ma battagliera. Il gol vittoria dei rumeni è arrivato al 30′ della ripresa, con il francese Omrani, entrato dopo l’intervallo.

E.League: Inzaghi, dovevamo chiuderla”Bisogna analizzare i secondi tempi, ora testa al Parma”

19 settembre 201921:41

– “Avremmo meritato qualcosa in più.
Dispiace, soprattutto per il primo tempo fatto. Per fortuna nell’altra partita del girone hanno pareggiato, sono convinto che passeremo. Ma dobbiamo credere in quel che facciamo, avremmo dovuto chiudere sul 2-0 il primo tempo”. Simone Inzaghi così ha commentato il ko subito in casa del Cluj, nel primo turno di Europa League. Un 2-1 maturato dopo che la Lazio era passata per prima in vantaggio, proprio come contro la Spal nell’ultimo turno di campionato. “Il primo tempo lo abbiamo giocato benissimo, dovevamo essere più bravi nella finalizzazione – ha aggiunto Inzaghi – Sono deluso per queste due sconfitte, ma non sono meritate. Dobbiamo essere più concreti nel portare a casa la vittoria, contro il Cluj così come contro la Spal. Bisogna analizzare i secondi tempi, sia a Ferrara che in Romania siamo calati. Ora testa al Parma: non sarà una partita facile ma faremo una grande gara”.

Europa League: Roma-Basaksehir 4-0Giallorossi travolgenti nella ripresa, ma la sblocca un autogol

19 settembre 201923:35

– Una Roma non bella (per ammissione del suo stesso allenatore Paulo Fonseca) aveva chiuso il primo tempo contro i turchi del Basaksehir avanti di una sola rete, oltretutto frutto di un autogol, nell’esordio in Europa League.
Ma la squadra ha ingranato tutt’altra marcia nella ripresa (anche grazie all’inserimento di Lorenzo Pellegrini) finendo per vincere 4-0 con le reti di Dzeko, Zaniolo e Kluivert. Nel finale c’è stato spazio anche per Kalinic, che ha avuto l’occasione di realizzare il 5-0, ma si è visto respingere i propri tiri dal portiere avversario per due volte nel corso della stessa azione.
Nell’altro incontro del gruppo J vittoria a sorpresa, sempre per 4-0, del Wolfsberger in casa del Borussia Moenchengladbach.
Proprio gli austriaci saranno i prossimi avversari della Roma.

Fonseca, il derby è stato importante”Quel giorno molto non ha funzionato, poi ci siamo spiegati”

19 settembre 201923:40

– “E’ vero, il primo tempo non mi è piaciuto, non abbiamo fatto bene la fase offensiva. Ma nella ripresa abbiamo fatto una buona partita, con tante occasioni da gol”. Paulo Fonseca legge così il successo per 4-0 sul Basaksehir all’esordio in Europa League. Dal sofferto derby con la Lazio molto è cambiato nell’atteggiamento della Roma. “Quella partita è stata importante – ha spiegato il tecnico giallorosso -, quel giorno molte cose non hanno funzionato. Dopo quel match abbiamo parlato con i giocatori e capito che dobbiamo essere più aggressivi. Sono molto fiducioso perché tutti i giocatori hanno capito cosa voglio, sono aperti alle mie idee. E’ importante non prendere gol e nella fase offensiva la squadra attraversa un buon momento”.

Gli arbitri della Serie A: Doveri per Milan-InterL’anticipo di domani Cagliari-Genoa arbitrato da Manganiello

19 settembre 201916:15

E’ Daniele Doveri di Roma 1 l’arbitro designato per Milan-Inter, match clou della 4/a giornata di andata della serie A in programma sabato alle 20.45.
L’anticipo di domani tra Cagliari e Genoa è stato affidato a Federico La Penna della sezione di Roma 1. Gianluca Manganiello di Pinerolo arbitrerà Juventus-Verona in programma sabato alle 18. Lecce-Napoli di domenica alle ore 15 sarà diretta da Marco Piccinini di Forlì mentre il posticipo domenicale tra Lazio e Parma è stato affidato a Rosario Abisso di Palermo.

Figc, ecco nuovi tecnici professionistiNell’elenco anche Rolando Bianchi e altri ex giocatori

19 settembre 201913:45

– C’è anche Rolando Bianchi, ex centravanti di tante formazioni italiane e straniere (Cagliari, lazio, Torino, Bologna, Manchester City e alcune presenze in azzurro), fra i nuovi allenatori ‘promossi’ dal settore tecnico della Figc dopo aver frequentato il corso allenatori e ora titolari della qualifica Uefa A. In tanti, anche molti ex calciatori, hanno partecipato al corso nel Centro tecnico federale. I migliori di questa tornata sono stati -secondo quanto riferisce la Figc- il tecnico del Venezia Alessio Dionisi e due neoallenatrici professioniste, Cristina Mitola e laura Sironi. Fra gli ex calciatori, promossi anche alcuni nomi noti del calcio nazionale degli anni passati, come Marco Donadel, Valerio Fiori, Daniele Galloppa, Alessandro Gamberini e Marco Marchionni.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Donnarumma, vincere derby è il massimo
Handanovic un grande, sogno realizzare miei obiettivi con Milan

MILANO19 settembre 201915:19

– ”Nei derby si va oltre a tutto, è una partita a sé, si prepara da sola, dà molta carica e molta emozione giocarla. E’ una soddisfazione unica giocare il derby, è molto molto bello. Vincerlo è ancora più bello, era il mio secondo derby, il primo era il trofeo Berlusconi. Vincere il primo derby di campionato mi ha dato una grande emozione”. Sono le parole di Gianluigi Donnarumma, ai microfoni di Dazn, sul derby di sabato sera. Il portiere del Milan elogia il collega Handanovic (”è un bravissimo ragazzo e un grandissimo portiere, di lui mi piace tanto l’attacco palla”), sogna di ”riuscire a raggiungere gli obiettivi con il Milan” e ”ringrazia” Boban per le belle parole di lunedì, quando lo ha designato come ”uomo-spogliatoio” della squadra: ”Io cerco sempre di dare il massimo, di dare una mano alla squadra e di spronarla, mi comporto come mi sono sempre comportato. Sono un ragazzo semplice, sono uno di quelli con più presenze e questo mi dà qualche responsabilità”.

Tv: da sabato 21 torna ‘Dribbling’Storico rotocalco sport in onda su Rai2 alle 18:50

19 settembre 201915:30

– Sabato 21 alle 18:50 su Rai2 torna ‘Dribbling’, lo storico rotocalco di sport, completamente rinnovato, condotto da Alessandro Antinelli, con la cura di Donatella Scarnati. La prima puntata sarà dedicata al mondo femminile: tra le ospiti, Federica Pellegrini, Larissa Iapichino, Paola Egonu, Benedetta Pilato, Sara Gama, Martina Caironi. L’obiettivo dell’edizione 2019/2020 di Dribbling è quello di raccontare storie e offrire spunti di riflessione attraverso una narrazione piacevole, a volte anche divertente, di ciò che è connesso con lo sport, sottolineando gli aspetti, magari quelli meno evidenti, che ci ricordano l’importanza di valori come la tolleranza, l’amicizia, la fiducia nel prossimo ma anche la determinazione la forza di volontà e l’impegno.

Miccichè, pirateria danno per tuttiChi opera illegalmente è come se rubasse in casa altrui

19 settembre 201915:33

– ”E’ una grande soddisfazione.
Ringrazio la guardia di finanza e l’Interpol per il lavoro che stanno facendo. Chi opera illegalmente è come se rubasse a casa di altri o in un negozio. E questo va a danno del mondo del calcio: la Serie A sostiene tutte le altre leghe, dalla B alle leghe giovanili”. Così il presidente della Lega Serie A, Gaetano Miccichè, intervenuto a margine della presentazione delle figurine Adrenalyn di Panini, sull’operazione ”eclissi” che ieri ha oscurato una iptv pirata.

Donnarumma, il saluto a MihajlovicE’ un leone, ce la farà sicuramente a sconfiggere malattia

19 settembre 201915:41

– ”Il mister ce la farà sicuramente a sconfiggere la malattia, è un leone. Gli faccio un in bocca al lupo, spero di abbracciarlo presto”. E’ l’augurio di Gianluigi Donnarumma all’allenatore del Bologna, Sinisa Mihajlovic, che lo ha fatto esordire in Serie A. ”E’ una persona – aggiunge Donnarumma, in esclusiva a Dazn – che ti dà tutto, anche durante le partita ti dava sempre una motivazione in più. Con noi era diretto, se vuole dirti una cosa te la diceva in faccia, questo è il bello del mister. Quando è andato via ho pianto, ci ero rimasto male”.

Maldini, derby più stressante vederloIn Champions League contro Inter vissuta massima emozione

MILANO19 settembre 201918:14

– ”Il derby è più stressante vederlo che giocarlo”. E’ l’opinione del direttore tecnico del Milan, Paolo Maldini, a due giorni dalla stracittadina. ”La differenza è enorme – aggiunge Maldini – la partita giocata ti fa anche sfogare istinti, paure e preoccupazioni”. L’importanza del derby di Milano è evidente ma Maldini ritiene più importante vincere trofei: ”È sempre una grande emozione, ma devo dire che l’importanza di questo derby non è superiore all’importanza che ha vincere qualcosa in questa stagione. In altre città il derby è ancora più importante perché le due squadre non sono mai arrivate ad obiettivi ancora più alti rispetto alla partita singola”. ”Di derby ne ho giocati tanti, credo più di 50. Sono stati tutti un po’ diversi: i primi giocati forse non al 100% anche perché la tensione a 18 anni è più difficile da gestire rispetto a quelli giocati a 35. In tutti questi derby ci sono state emozioni varie, forse quelli più emozionanti in assoluto sono stati quelli di Champions”.

De Vrij, dopo Slavia serve vincere derbySiamo carichi, in Champions mancato spirito reagiremo subito

MILANO19 settembre 201918:16

– ”Siamo carichi. E ora abbiamo tutta la voglia e la concentrazione possibili per vincere il derby. È sempre una partita bellissima da giocare, importantissima nel nostro percorso. Abbiamo grande fiducia, dobbiamo dare una risposta”. Stefan De Vrij a due giorni dal derby di Milano, vuole voltare pagina dopo il deludente pareggio in Champions, con una vittoria contro il Milan sabato sera. ”Tante cose non sono andate bene – ammette il difensore a Sky e Premium – è mancato anche lo spirito e non deve più capitare. Loro hanno avuto più voglia di vincere, noi siamo stati un po’ imprecisi e non siamo riusciti a proporre il nostro gioco. Ma stiamo già guardando avanti, non ci pensiamo più. Con il mister ci siamo subito messi al lavoro: abbiamo rivisto la partita, sottolineato i nostri errori, abbiamo capito che un approccio come quello non è riproponibile. Adesso tocca solo a noi, dobbiamo reagire”.

“Lukaku-Brozovic? Cose di spogliatoio”De Vrij “Chi ne scrive non ci è mai stato”

MILANO19 settembre 201918:51

– ”Quelli che scrivono queste cose non sono mai stati in uno spogliatoio, non c’è niente da dire e da rispondere”. Stefan De vrij risponde così, in un’intervista a Sky e Premium, ad una domanda sulla lite tra Lukaku e Brozovic negli spogliatoi durante l’intervallo di Inter-Slavia Praga.
L’attaccante avrebbe chiesto ai compagni di giocare in modo più coraggioso e offensivo e Brozovic avrebbe inteso le dichiarazioni di Lukaku come una critica personale, reagendo e cercando il confronto anche fisico.

Agnelli, indagini FPF siano più rapideImportante dialogo continuo con Uefa, serve più trasparenza

19 settembre 201919:13

– Il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, invoca un’evoluzione delle logiche del Fair Play Finanziario. ”Le regole sono importanti – evidenzia Agnelli, durante il convegno ‘Does Financial Fair Play matter’ all’Università Bocconi – ma è anche il rapporto con le sanzioni.
La Uefa può intervenire ormai con 18 mesi di ritardo, questo deve cambiare”. Il numero uno dell’Eca sottolinea l’importanza di un ”continuo dialogo” con la Uefa e anticipa che il triennio 2021/24 sarà ”presto indagato” per capire ”cosa cambiare” e ”come muoversi” in un calcio in continua evoluzione: ”Vogliamo più trasparenza, sarebbe utile anche per la Camera Giudicante della Uefa. I macro-casi sono facili da notare, non lo so quelli più piccoli. Sarebbe salutare introdurre un ‘Accounting standard’ per l’intero sistema calcio”.

Maledizione Karius, ancora una paperaPortiere del Besiktas ancora protagonista negativo

20 settembre 201910:23

– La maledizione di Karius colpisce ancora. Lo sfortunato portiere, che divenne tristemente famoso per le incredibili papere nella finale di Champions league 2018 che causarono la sconfitta del Liverpool, ieri è stato protagonista di un altro clamoroso incidente di percorso nella partita di Europa league fra la sua squadra, il Besiktas, e lo Slovan di Bratislava. Una uscita avventurosa del portiere tedesco fuori dall’area ha infatti messo ko un compagno di squadra, regalando una facile rete alla formazione avversaria.
La partita poi è finita 4-2 per gli slovacchi.

Europa League: Cluj-Lazio 2-1, tutti i risultatiAvanti con Bastos, poi un rigore dubbio e una ripresa disastrosa

19 settembre 201923:57

La Lazio ci ricasca. Non è servita da lezione la sconfitta di Ferrara, domenica, e il mea culpa di allenatore e giocatori. A Cluj, nella prima di Europa League (RISULTATI E CLASSIFICHE) in un girone non proprio agevole, la squadra di Inzaghi è andata in vantaggio, ha sprecato le occasioni di chiudere la partita, poi si è fatta raggiungere e superare.  Il 2-1 finale per i padroni di casa è lo specchio di un secondo tempo disastroso, al quale non serve da giustificazione neanche l’inevitabile turnover. Inzaghi lascia a riposo Immobile e Luis Alberto, davanti con Caceido e Correa c’è lo spagnolo Jony, alla prima da titolare. In difesa, spazio a Vavro.

L’inizio è di studio dell’avversario, la squadra di Dan Petrescu ci mette molta foga, ma per essere allenata da un allievo di Zeman davvero poche idee. E infatti, in dieci minuti la Lazio prende campo e diventa pericolosa. La prima volta col colpo di testa di Milinkovic, su cross a giro di Jony, ma Arlauskis salva; poi con un tiro di Correa. Al 25′ il vantaggio. Da angolo, ancora Jony prende palla e di sinistro crossa a giro, Bastos irrompe al centro e spinge in rete di ginocchio. Potrebbe raddoppiare Lazzari, 5′ dopo, ma sul lancio di Milinkovic la difesa del pallone e’ buona, il tiro davanti al portiere troppo alto. Allora il Cluj trova – è la parola giusta – il pari, su rigore: una trattenuta in area tra Djokovic e Leiva (più del primo che del secondo) è da penalty per il polacco Stefansky, e dal dischetto Deac fa 1-1. E’ il 40′. Al fischio finale, Milinkovic di testa sfiora il nuovo vantaggio. Al rientro in campo Omrani ha preso il posto di Traorè, e il Cluj beneficia della maggior intraprendenza del nuovo centravanti, quel che manca alla Lazio con lo spento Caceido.Ora il Cluj aggredisce la Lazio sulla sua trequarti, su un pallone perso da Bastos dopo 6′ arriva proprio sui piedi di Omrani la palla buona, il rasoterra da dentro l’area è di poco largo. La Lazio manovra a fatica ma quando supera il centrocampo romeno crea pericoli: come al 18′, col sinistro di Jony respinto dal portiere. Un attimo dopo, lo spagnolo ex Siviglia è protagonista al contrario, il suo tocco di mano in area su mischia non è punito con un altro rigore. Il pasticcio definitivo lo combinano alla mezzora Vavro e Strakosha in coppia: sull’azione in velocità, il difensore si lascia scappare Deac sul cui assist Omrani stampa il destro sulla traversa, il rimbalzo dovrebbe essere facile presa del portiere che invece sfarfalla su Paun, con Omrani che fa il 2-1 con un pallonetto di testa beffardamente rimbalzato sul palo e in rete. Un gollonzo. Inzaghi manda in campo Lulic e Adekanye per Jony e Bastos, dopo aver già cambiato Berisha con Cataldi. I minuti che restano non schiariscono le idee ai laziali; Deac sfiora di testa il terzo gol, e al 90′ la palla buona capita sul destro di Cataldi da pochi metri, ma il tiro al volo è parato da Arlauskis. E’ la parola fine su una brutta serata della Lazio.

Serie A: Milan Inter, derby del riscattoDonnarumma: ‘Niente come vincere’. De Vrij: ‘Reagiamo dopo Slavia’

19 settembre 201920:20

Un derby tra due squadre ancora in costruzione: Milan-Inter di sabato sera è una sfida incerta tra due formazioni che hanno cambiato allenatore, giocatori e assetto societario. L’Inter con il carisma di Conte sta tratteggiando una nuova identità sportiva, più solida e stabile, seppur con tutte le difficoltà di un nuovo corso. Il Milan, con Giampaolo che in carriera non ha mai perso un derby, sta faticando a trovare equilibrio tra il credo tattico del suo allenatore e le caratteristiche della rosa rossonera. Di certo, i tre punti in palio sabato garantiranno un’iniezione di fiducia che spingerà la vincente a cancellare dubbi e incertezze tipiche dei nuovi inizi. I nerazzurri arrivano con i favori dei pronostici grazie ad una vetta solitaria della classifica e da uno score che parla chiaro: il Milan non vince la stracittadina dal 31 gennaio del 2016, da quando i rossoneri guidati da Sinisa Mihajlovic batterono l’Inter 3-0. Gianluigi Donnarumma si ricorda bene quella sfida, anche perché fu il tecnico serbo a farlo esordire in Serie A. ”E’ una persona che ti dà tutto – racconta a Dazn – anche durante le partite dava sempre una motivazione in più. Con noi era diretto, diceva le cose in faccia. Era il suo bello.

Quando è andato via ci sono rimasto male, ho pianto. Ce la farà sicuramente a sconfiggere la malattia è un leone”. Parole sentite, quelle del portiere rossonero che negli anni si è ritagliato un posto sempre più importante nel Milan, fino all’incoronazione di ieri da parte di Boban che lo ha definito ‘leader’ della squadra. ”Io cerco sempre di dare il massimo – ringrazia Donnarumma – di dare una mano alla squadra e spronarla. Nel derby si va oltre a tutto, è una partita che si prepara da sola. E’ bello giocarla ma ancora di più vincerla”. Servirà il miglior Milan per battere l’Inter di Conte. La vittoria di Verona non ha convinto, e anzi ha evidenziato le difficoltà della squadra. Giampaolo resta tranquillo, sicuro di non essere l’unico alle prese con i problemi di inizio stagione. E, risolto lo screzio con Paqueta, è pronto ad allontanare le critiche con una prova convincente a San Siro. Proprio il brasiliano è favorito nel ruolo di trequartista, con Rebic e Castillejo alternative. Ma anche l’Inter è a caccia del riscatto dopo la deludente partita contro lo Slavia Praga. Conte pretende una risposta immediata, ha strigliato la squadra, mostrato errori e lavorato ancora più duramente. Il debutto in Champions è stato un passo indietro che ha scatenato malumori e qualche momento di tensione, come la presunta lite tra Lukaku e Brozovic durante l’intervallo negli spogliatoi di San Siro. Ma De Vrij minimizza: ”Quelli che scrivono queste cose non sono mai stati in uno spogliatoio, non c’è niente da dire e da rispondere”.Ora l’Inter dovrà dimostrare sul campo che la questione non ha lasciato strascichi: ”Siamo carichi e dobbiamo dare una risposta. In Champions tante cose non sono andate bene – ammette De Vrij – è mancato lo spirito e non deve più caricare. Hanno avuto più voglia di noi di vincere. Dobbiamo reagire”. Conte potrebbe rilanciare Politano, più motivato rispetto a Lautaro. In difesa torna Godin al posto di D’Ambrosio e a centrocampo Barella, con il gol in Champions, potrebbe essersi guadagnato un posto da titolare. Dubbi che saranno risolti domani, alla vigilia del primo derby di Milano per Conte, un tecnico che vive di adrenalina e passione. E il derby è la partita perfetta, per dimostrare subito che lo Slavia è stato solo un mezzo passo falso e la vetta della classifica ancora nerazzurra.

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

ATLETICO VS JUVENTUS VIDEO DEGLI HIGHLIGHTS. TERMINATO 2-2

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 1 minuto

ATLETICO VS JUVENTUS VIDEO DEGLI HIGHLIGHTS

ATLETICO VS JUVENTUS 2-2 IL VIDEO DEGLI HIGHLIGHTS DEL PRIMO MATCH DI CHAMPIONS LEAGUE PER LA JUVENTUS 2018/2019, GIRONE D.

ATLETICO VS JUVENTUS VIDEO 2-2

RETI: Cuadrado, Matuidì, Savic ed Herrera; minuti 48, 65, 70 e 90. GUARDA: Highlights Giornata 1 Atletico – Juventus 2-2 18 Settembre 2019

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

juventus tutti i video

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 1 minuto

JUVENTUS TUTTI I VIDEO IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTI I VIDEO IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATI, ESCLUSIVI, INTROVABILI, DA NON PERDERE: GUARDA!

DALLE 22:28 DI MARTEDì 17 SETTEMBRE 2019

ALLE 09:01 DI GIOVEDì 19 SETTEMBRE 2019

JUVENTUS TUTTI I VIDEO

NEL FRATTEMPO LEGGI: JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, Ultim'ora

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 10 minuti

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE, APPROFONDITE, DETTAGLIATE, COMPLETE ED UFFICIALI: SEGUILE, LEGGILE, CONDIVIDILE!

DALLE 10:00 DI MERCOLEDì 18 SETTEMBRE 2019

ALLE 08:40 DI GIOVEDì 19 SETTEMBRE 2019

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

In Numbers | Atletico-Juve
18.09.2019 10:00 – in: Serie A
In Numbers | Atletico-Juve
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Questa sera la Juve esordisce in Champions League! Ecco i dati pre-gara
LA QUINTA IN UCL Juventus e Atletico Madrid si sfidano per la quinta volta in Champions League. Si sono incontrati nella fase a gironi del 2014/15 (1-0 Atletico in Spagna, 0-0 a Torino) prima che i bianconeri eliminassero gli spagnoli negli ottavi della scorsa Champions League ribaltando lo 0-2 dell’andata in Spagna con una vittoria 3-0 al ritorno in Italia.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LE ITALIANE IN SPAGNA Le squadre italiane hanno vinto solo quattro delle 27 trasferte in Spagna in Champions League (3N, 20P). In ogni caso, le ultime tre vittorie sono state tutte ad opera della Juventus: a Siviglia nel 2016/17, in casa del Real Madrid nel 2017/18 e a Valencia nel 2018/19. o L’Atletico Madrid ha perso solo una delle ultime otto partite di Champions League contro squadre italiane (5V, 2N), ma quell’unica sconfitta è arrivata contro la Juventus negli ottavi di finale lo scorso marzo (0-3); l’ultima partita dell’Atletico in Champions.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL MISTER E L’EUROPA L’allenatore della Juventus Maurizio Sarri ha conquistato l’Europa League 2018/19 con il Chelsea. Solo tre allenatori hanno vinto la Coppa Uefa/Europa League e poi la Coppa Campioni/Champions League in due stagioni consecutive (Rafael Benitez, Jose Mourinho e Bob Paisley).
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
CLEAN SHEET ATLETICO Dalla prima partita da allenatore dell’Atletico Madrid in Champions di Simeone nel settembre 2013, i Colchoneros hanno ottenuto più clean sheets di ogni altra squadra in Champions League (34).SENZA GRIEZMANN L’Atletico Madrid disputerà la prima Champions League senza Antoine Griezmann dal 2013/14. Tra gol e assist, il francese ha preso parte al 54% dei gol dell’Atletico nella competizione (19 gol, sette assist) tra settembre 2015 e marzo 2019.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
DIEGO COSTA 9 SU 13 Diego Costa ha segnato nove gol in 13 partite con l’Atletico Madrid in Champions League, realizzando in media una rete ogni 99 minuti e convertendo in rete il 26% dei tiri effettuati. Al Chelsea, ha segnato solo due gol in 15 partite di Champions, con una media di una rete ogni 586 minuti e una percentuale realizzativa del 5%.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
GIOVANE FELIX Il giorno della partita, l’attaccante dell’Atletico Joao Felix avrà 19 anni e 312 giorni. Dovesse segnare, diventerebbe il quinto giocatore portoghese più giovane a segnare in Champions League dopo Miguel (17 anni 327 giorni), Gonçalo Guedes (18 anni 350 giorni), Manuel Fernandes (19 anni 255 giorni) e Hugo Viana (19 anni 302 giorni). Cristiano Ronaldo, segnò il suo primo gol in Champions League a 22 anni e 64 giorni.CR BEST Cristiano Ronaldo è il miglior marcatore della Champions League (126, escludendo le qualificazioni) e ha segnato in più della metà delle 162 presenze nella competizione (82 partite diverse): un altro record. CR7 ha segnato 25 gol in carriera contro l’Atletico, inclusa la tripletta nella scorsa stagione: solo contro il Siviglia (27) ha realizzato più reti in tutte le competizioni.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Women, il calciomercato dell’estate
18.09.2019 14:19 – in: Women
Women, il calciomercato dell’estate
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Riepilogo di tutti i movimenti di mercato conclusi nella finestra estiva
Federica ANGHILERI – aggiornamento di posizione giocatrice svincolata (ultima squadra Mozzanica) e trasferimento temporaneo a EMPOLI LADIES
Paola BOGLIONI – aggiornamento di posizione giocatrice svincolata (ultima squadra Empoli Ladies) e trasferimento temporaneo a EMPOLI LADIES
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Sofia CANTORE – trasferimento temporaneo a HELLAS VERONA WOMEN
Benedetta GLIONNA – trasferimento temporaneo a HELLAS VERONA WOMEN
Martina LENZINI – trasferimento temporaneo a SASSUOLO
Giulia MANCUSO – trasferimento temporaneo a EMPOLI LADIES
Valentina PUGLISI – trasferimento temporaneo a TAVAGNACCO
Asia SARGENTI – aggiornamento di posizione giocatrice svincolata (ultima squadra Chievo) e trasferimento temporaneo a RAVENNA WOMEN FC
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Linda SEMBRANT – acquisizione – aggiornamento di posizione giocatrice svincolata (ultima squadra Montpellier)
Maria Aparecida SOUZA ALVES – acquisizione – aggiornamento di posizione giocatrice svincolata (ultima squadra Santos)
Andrea STASKOVA – acquisizione – aggiornamento di posizione giocatrice svincolata (ultima squadra Sparta Praga)
Sabrina TASSELLI – acquisizione – aggiornamento di posizione giocatrice svincolata (ultima squadra Sassuolo)
– Vittoria VERNA – trasferimento temporaneo a NOVESE CALCIO FEMMINILE.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Under 19, goleada all’esordio europeo!
18.09.2019 16:42 – in: Settore Giovanile
Under 19, goleada all’esordio europeo!
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Bianconeri corsari in casa dell’Atletico Madrid: 4-0 all’esordio stagionale in Youth League.
Dopo l’ottimo esordio nei confini nazionali, l’Under 19 parte alla grande anche con l’Europa. I bianconeri, in casa dell’Atletico Madrid, sfoderano una grande prestazione e si impongono con un secco 4-0.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LA GARA GUARDANE GLI HIGHLIGHTS IN ESCLUSIVA: Highlights Youth League Atletico – Juventus 0-4 18 Settembre 2019 IL VIDEO

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Reduce dal bel successo sull’Empoli, la Juve di Zauli affronta l’Europa con la stessa convinzione esibita in campionato, rispettando lo stesso spartito. Studio dell’avversario, attenzione in fase difensiva e nessuna pietà davanti al portiere avversario.
Senza buttar mai via il pallone, i bianconeri aspettano il momento giusto, che prende forma al 18′ con il calcio di rigore trasformato da Fagioli. Una trasformazione perfetta che indirizza la gara sui binari preferiti, percorsi a tutta velocità da una Juve sempre più convinta dei suoi mezzi. E  che al 39′ raddoppia con il bellissimo mancino di Ahamada. L’unica risposta convincente targata Atletico di tutto il primo tempo è il destro di Riquelme, che chiama Siano al colpo di reni poco prima del raddoppio.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Dagli spogliatoi esce un Atletico più agguerrito, ma la Juve non si spaventa, gestisce senza soffrire e poi piazza il doppio colpo del ko. Il tris e il poker li cala Moreno (64′ e 70′) al termine di due cavalcate inarrestabili chiuse prima da un bellissimo pallonetto, poi da un dribbling sul portiere avversario. Ora testa all’Atalanta, prossimo ostacolo sul cammino in campionato.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL COMMENTO DI MISTER ZAULI
«Penso che il risultato oggi sia giusto. Loro avevano più esperienza di noi, ma siamo stati bravissimi sotto tutti gli aspetti –  il commento di mister Zauli -. Siamo partiti bene, ho trovato da subito qualità e disponibilità e di questo sono contento perché la squadra si è messa nelle condizioni di voler far bene. Il mio compito è fare tante prestazioni come quella di oggi, dove abbiamo rischiato fondamentalmente poco e fatto tanti gol. Mi piace creare la superiorità in tutte le zone del campo e dare meno punti di riferimento agli altri e muoverci quasi senza ruolo, uscendo sempre triangolando per poi attaccare la profondità. Io cerco di far ragionare i ragazzi sempre da squadra e sono contento di questi risultati così comprendono che questa è la strada giusta per ottenere soddisfazioni».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Under 23, corsara ad Arezzo
18.09.2019 22:30 – in: UEFA Youth League
Under 23, corsara ad Arezzo
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Mota Carvalho e Clemenza lanciano la Juve in trasferta
Mota Carvalho e Clemenza, tutto nel primo tempo. La Juventus Under 23 si sblocca e passa sul difficile campo dell’Arezzo, al termin e di una gara combattuta.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LA GARA
Partenza aggressiva della squadra di Pecchia che cerca fin da subito di dare pressione agli avversari, ma è l’Arezzo ad andare in vantaggio al 4’ con una ripartenza di Belloni che trova Foglia pronto a ribdire in gol.
La Juventus non ci sta e al 6’ Lanini, a tu per tu con Daga, non riesce a capitalizzare un’ottima occasione. Ci pensa dopo due minuti Mota Carvalho che trova il pareggio con un tap-in vincente sugli sviluppi di un azione bianconera.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La partita è viva ed è soggetta a continui ribaltamenti; i bianconeri rimangono in pressione costringendo gli avversari a manovrare con lanci lunghi senza avere tempo di ragionare. Al 19’ è l’estremo difensore dell’Arezzo a consegnare al limite dell’area la palla a Lanini, il cui tiro, ben eseguito, viene però neutralizzato dallo stesso Daga.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
L’episodio decisivo al 45’: Olivieri dalla sinistra entra in area avversaria dove viene atterrato da Mosti. Clemenza trasforma il penalty portando la Juve al riposo in vantaggio per 2 a 1.
Nella ripresa, subito al 47’ uno squillo da parte degli avversari della Juve con Gori, che dal centro dell’area juventina, scaglia un tiro insidioso con Loria presente. Proprio il portiere bianconero è decisivo al 68’: Rosa atterra Rolando in area di rigore, Gori va a calciare dal dischetto e Loria lo ipnotizza con una grande parata, sulla respinta è altrettanto bravo il capitano Alcibiade a sventare il possibile tap-in avversario.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Questa è l’ultimo vero pericolo per la Juve: finisce 2 a 1 per la squadra di Pecchia che conquista i primi tre punti del campionato sul campo difficile dell’Arezzo.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LE DICHIARAZIONI DI PECCHIA
«Ancora una volta siamo andati sotto dopo pochi minuti, – commenta a fine gara Mister Pecchia – poi abbiamo fatto un grandissimo primo tempo, sprecando anche troppe occasioni. Nel secondo abbiamo sofferto ma era inevitabile, la condizione atletica, lo sappiamo, non è ancora al top per tutti, alla fine c’è stata la voglia di portare a casa il risultato e anche la fortuna ci ha aiutato».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Campionato Serie C – Girone A – Recupero 3° Giornata Girone di Andata
Stadio “Città di Arezzo”, Arezzo
Arezzo-Juventus 1-2
Marcatori: 4’ pt. Foglia (A), 8’ pt. Mota Carvalho (J), 47’ pt. rig. Clemenza (J).
Arezzo: Daga, Mosti (45’ st. Caso), Nolan, Belloni, Foglia, Cutolo (Cap.) (18’ st. Cheddira), Piu (1’ st. Rolando), Luciani, Gori (36’ st. Mesina), Baldan, Tassi (18’ st. Benucci). A disposizione: Casini, Sbarzella, Barbini, Sussi, Raja, Bordonaro, Fazzuoli. Allenatore: Daniele Di Donato.
Juventus U23: Loria, Oliveira Rosa (36’ st. Selasi), Coccolo, Lanini (21’ st. Han), Mota Carvalho (11’ st. Portanova), Olivieri (36’ st. Gerbi), Toure, Zanimacchia, Beruatto (11’ st. Frabotta), Clemenza, Alcibiade (Cap.). A disposizione: Nocchi, Dadone, Peeters, Mulè, Rafia, Delli Carri. Allenatore: Fabio Pecchia.
Arbitro: Luca Angelucci di Foligno (Lattanzi di Milano, Valletta di Napoli).
Ammoniti: 9’ pt. Luciani (A), 30’ pt. Foglia (A), 39’ st. Loria (J), 44’ st. Portanova (J).
Note: 20’ pt. espulso Pecchia (J) dalla panchina; 25’ st. Loria (J) para un rigore a Gori (A).
Prossimo impegno:
Campionato – 5° Giornata Girone di Andata
Juventus U23 – Pontedera
Domenica 22 settembre ore 17.30.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Juve raggiunta al 90′, a Madrid finisce 2-2
18.09.2019 22:36 – in: Match Report
Juve raggiunta al 90′, a Madrid finisce 2-2
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
I bianconeri, sopra di due gol contro l’Atletico, devono accontentarsi di un pareggio, raggiunto nel finale dai padroni di casa GUARDA IN ESCLUSIVA IL VIDEO: Highlights Giornata 1 Atletico – Juventus 2-2 18 Settembre 2019

Poteva essere una festa la serata bianconera al Wanda Metropolitano e invece c’è da mangiarsi le mani a fine gara, perché la Juve va sopra di due gol con l’Atletico, con gli ottimi Cuadrado e Matuidi, ma si fa rimontare da Savic e Herrera al 90′, quando fa più male. Il punto ottenuto è ottimo, sia chiaro, e la partita dei bianconeri lo è altrettanto, ma certo, per come si erano messe le cose era legittimo sperare in qualcosa di più.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
POSSESSO JUVE, RIPARTENZE ATLETICO
Il modo di interpretare il match delle due squadre è diametralmente opposto e ne viene fuori una gara piacevole. La Juve punta sul possesso e sul recupero palla alto e in questo modo occupa spesso la metà campo avversaria, esponendosi però al contropiede dei colchoneros, che quando riescono a superare il pressing e a eludere le marcature preventive, sono rapidissimi a ripartire. Joao Felix, in particolare, è un fulmine e dopo aver saltato de Ligt si fa cinquanta metri palla al piede, fino ad arrivare al tiro e a costringere Szczesny a rifugiarsi in angolo. Il duello tra i due continua con un colpo di testa da distanza ravvicinata bloccato dal portiere bianconero, che poco prima era stato graziato da Gimenez, libero di incornare sugli sviluppi di un corner, ma poco preciso.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La prima, vera conclusione dei bianconeri arriva dopo il 20′, con un tentativo di Ronaldo dal limite che Oblak non ha difficoltà a contenere, quindi è la deviazione di Gimenez sul destro di Pjanic a evitare problemi agli spagnoli. Nel finale di tempo sono i bianconeri a farsi vedere con maggiore insistenza e ancora Ronaldo arriva a deviare di testa il traversone di Cuadrado, ma Oblak è sulla traiettoria.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
CUADRADO SOTTO L’INCROCIO!
Al rientro in campo dopo l’intervallo i padroni di casa sembrano più aggressivi, spingono a testa bassa e, come logico contrappasso, subiscono loro il contropiede, questa volta letale: Bonucci arriva su un pallone vagante in area e lancia Higuain, che, arrivato dalla parte opposta del campo, vede arrivare Cuadrado e lo serve nei sedici metri. Il colombiano controlla, si porta il pallone sul sinistro e lo infila sotto l’incrocio, ammutolendo il Wanda Metropolitano.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
MATUIDI!!! IL CONDOR SPICCA IL VOLO!
Il pubblico e la squadra di Simeone si rianimano in fretta e sfiorano il pareggio con una pregevole combinazione, tutta di prima, che porta al tiro Gimenez, bravo nell’inserirsi, meno nel prendere la mira. Altrettanto pregevole però, e anche molto più efficace, è quella che passa dai piedi di Ronaldo, arriva su quelli di Alex Sandro e quindi sulla testa di Matuidi: il condor si alza in volo nell’area piccola e infila il raddoppio alle spalle dell’impotente Oblak.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
SAVIC ACCORCIA LE DISTANZE
Sarri opera il primo cambio, facendo rifiatare Khedira e inserendo Bentancur, ma non c’è tempo di vedere gli effetti della sostituzione che l’Atletico accorcia le distanze, battendo una punizione dalla tre quarti, e trovando, dopo la sponda in Gimenez, Savic libero di infilare di testa da due passi.
Lo stadio torna a essere una bolgia, ma la Juve potrebbe colpire ancora, quando Bentancur libera Higuain al tiro, Oblak respinge e sulla ribattuta arriva Matuidi, che prova a piazzare il pallone, ma trova Trippier davanti alla linea di porta.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
HERRERA, PAREGGIO ALL’ULTIMO MINUTO
Al 35′ arriva la seconda sostituzione: Dybala entra al posto di Higuain e regala subito uno spunto pericoloso in area, ma l’Atletico insiste alla caccia del pareggio e Szczesny deve superarsi per alzare sopra la traversa la sventola di Vitolo. Al 42′ Ramsey rileva Pjanic,ma il suo esordio in bianconero è amaro, perché tre minuti dopo l’Atletico pareggia, sfruttando l’ennesimo calcio d’angolo con Herrera, che salta altissimo e piazza il pallone nell’angolino. Ronaldo potrebbe anche riportare avanti i bianconeri all’ultimo minuto, ma spara il rasoterra a lato. Finisce 2-2 e dopo aver sciupato il doppio vantaggio la Juve non può che recriminare. Va dato atto però ai colchoneros di non aver mai mollato. E va dato atto alla squadra di Sarri di aver giocato una signora partita, affrontando a viso aperto una delle squadre migliori d’Europa su uno dei campi più difficili. Questo è l’atteggiamento che può dare soddisfazioni in Champions.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
ATLETICO MADRID-JUVENTUS 2-2
RETI: Cuadrado 3′ st, Matuidi 20′ st, Savic 25′ st, Herrera 45′ st
ATLETICO MADRID
Oblak; Trippier, Savic, Gimenez, Renan Lodi (31′ st Vitolo); Koke, Saul, Thomas (31′ st Herrera), Lemar (15′ st Correa); Joao Felix, Diego Costa
A disposizione: Adan, Arias, Felipe, Llorente
Allenatore: Simeone

JUVENTUS
Szczesny; Danilo, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Khedira (24′ st Bentancur), Pjanic (42′ st Ramsey), Matuidi; Cuadrado, Higuain (33′ st Dybala), Ronaldo
A disposizione:  Buffon, Demiral, Rabiot, Bernardeschi
Allenatore: Sarri
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
ARBITRO: Makkelie (NED)
ASSISTENTI: Diks (NED), Steegstra (NED)
QUARTO UFFICIALE: Mulder (NED)
VAR: Kamphuis (NED), Nijhuis (NED)

AMMONITI: 15′ pt Matuidi, 26′ st Cuadrado, 38′ st Diego Costa.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Sala Stampa | I commenti dal Wanda Metropolitano
18.09.2019 23:24 – in: UCL
Sala Stampa | I commenti dal Wanda Metropolitano
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Le reazioni dei bianconeri al termine dell’esordio in Champions League GUARDALE IN ESCLUSIVA:

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
MAURIZIO SARRI
«Siamo cresciuti molto rispetto all’ultima prestazione, non segnavamo qui da tante partite. Spiace aver pareggiato, perché abbiamo avuto a lungo la partita in mano. Dobbiamo migliorare in aggressività e in attenzione, la sensazione è che non sia una questione di modulo, perché se si è passivi, si è passivi anche marcando a uomo. La scelta di Cuadrado? Era prevedibile che ci potessero essere spazi e la brillantezza di Juan ci poteva tornare utile. A Firenze abbiamo perso ll focus sull’obiettivo, che era la vittoria, mentre la Fiorentina era più determinata; stasera invece sono venute fuori cose che proviamo tutti i giorni in allenamento, ma concedere questi gol è troppo penalizzante».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LEONARDO BONUCCI
«Nel primo tempo da parte dell’Atletico c’era tanta pressione. Quando abbiamo fatto girare la palla abbiamo creato pericoli e segnato; dispiace aver preso due gol, bisogna fare più attenzione, perché avevamo fatto una grande partita. Non possiamo concedere così tanti gol da palla inattiva; peccato, con il Napoli avevamo preso lo stesso tre punti, stasera ne abbiamo lasciati due».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
JUAN CUADRADO
«Sono felice per il gol ma triste per il risultato: dobbiamo dimostrare di essere una grande squadra, mettendoci sempre la testa. A fine partita ero arrabbiato perché pareggiare quando si vince 2-0 dispiace».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
BLAISE MATUIDI
«La squadra ha fatto un buon match, e alla fine quello di questa sera non è un cattivo risultato. Ovviamente, dobbiamo migliorare, lavorando di più sull’attenzione, anche perché sono i dettagli che fanno la differenza».

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 15 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE, APPROFONDITE, DETTAGLIATE, COMPLETE ED UFFICIALI: SEGUILE, LEGGILE, INFORMATI, CONDIVIDILE!

DALLE 08:03 ALLE 23:59 DI MERCOLEDì 18 SETTEMBRE 2019

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Champions:De Luca, grande giornata sport
Il presidente della Campania su vittoria Napoli con Liverpool

NAPOLI18 settembre 2019 08:03

– “Ieri è stata una grande giornata di sport, con uno stadio bellissimo. E’ stato un evento sportivo di grande qualità”. Lo ha detto il presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, parlando alla trasmissione Barba&Capelli’, condotta da Corrado Gabriele in su Radio Crc parlando della partita di Champions, Napoli-Liverpool, disputata ieri sera allo stadio San Paolo di Napoli.
“Abbiamo completato anche i lavori, sempre a spese della Regione, per ristrutturare gli spogliatoi”, ha aggiunto De Luca.

Minacce a Ferrero, indaga la poliziaSul cancello di ‘Casa Samp’ compare un ‘guardati alle spalle’

GENOVA18 settembre 201915:16

“Ferrero infame, guardati le spalle”. E’ la scritta minacciosa nei confronti del presidente della Sampdoria scoperta questa mattina a Bogliasco, all’ingresso della struttura di ‘Casa Samp’ dove vivono i giocatori del settore giovanile blucerchiato, nei pressi del centro sportivo Mugnaini dove si allena anche la prima squadra. Sull’episodio indagano le forze dell’ordine che stanno esaminando anche le telecamere di sorveglianza.

Bayern-Stella Rossa: polizia in allarmeChampions: attesi 5 mila tifosi serbi, anche violenti da Belgrado

BELGRADO18 settembre 201915:16

La polizia di Monaco di Baviera è in allarme per l’esordio questa sera in Champions League del Bayern, che alla Allianz Arena affronta la Stella Rossa di Belgrado. Stando ai media serbi, nel capoluogo bavarese sono attesi non meno di 5 mila tifosi serbi provenienti non solo da Belgrado e dal resto della Germania ma anche da altri Paesi europei. La stampa bavarese parla di partita ad alto rischio incidenti, considerando che è previsto l’arrivo da Belgrado di un migliaio di esponenti della tifoseria dura e violenta della Stella Rossa. Per questo è stato predisposto un massiccio dispositivo di forze di polizia sia nel centro del capoluogo bavarese che nella zona dello stadio. Le forze dell’ordine hanno diffuso in vari modi, anche via Twitter, messaggi di benvenuto ai supporter serbi, sottolineando tuttavia che non verrà tollerato il benchè minimo episodio di violenza e intolleranza. L’incontro fra Bayern e Stella Rossa, valido per il gruppo B della Champions League, è in programma a partire dalle 21.00.

‘Inter ricorda l’Atletico campione Liga’Difensore nerazzurro Godin ‘Conte e Simeone? Sono molto simili’

18 settembre 201912:10

– ”Vedo molte cose in questa Inter che mi ricordano l’Atletico che vinse la Liga nel 2013/14”.
Paroladel difensore uruguaiano dell’Inter Diego Roberto Godin in una intervista a Dazn. ”L’ambiente nello spogliatoio, lo spirito di gruppo, la voglia di stare insieme, di lavorare e fare bene. E poi l’entusiasmo della gente, i tifosi stanno percependo le giuste sensazioni. Anche se la cosa da cui iniziare è sempre l’allenatore: a Madrid il Cholo Simeone e qui Conte. Fondamentale avere un allenatore così, di personalità che ti spinga sempre. Dobbiamo fare come fece quell’Atletico: Partido a Partido”. Conte e Simeone? ”Sono molto simili – assicura Godin – Guardate come vivono le partite, un giocatore dal campo percepisce quell’energia e vi posso garantire che in allenamento è la stessa cosa. Avere un allenatore che creda con quella forza alle proprie idee, per un giocatore è fondamentale, in ogni momento della stagione”. Godin parla del derby con il Milan: ”So come si deve vivere e giocare un “Clasico” così”

Lega B e Bocelli per Accademia CamerinoDomenica su tutti i campi la campagna 45580 “Con te ripartiremo”

18 settembre 201915:52

– La Lega B supporta la campagna 45580 “Con te ripartiremo” dell’Andrea Bocelli Foundation dedicata al nuovo progetto di ricostruzione post-sisma Centro Italia 2016.
Il presidente, Mauro Balata, insieme ai club associati ha deciso che nella prossima giornata di campionato gli stadi accoglieranno la promozione della campagna solidale per sostenere la ricostruzione della l’Accademia musicale di Camerino (Macerata). “Abbiamo aderito con piacere all’iniziativa, già introdotta con merito dal Pisa nella scorsa giornata, – ha dichiarato Balata – perché siamo il campionato dei territori sempre vicino alla gente. Intervenire per la ricostruzione di un luogo storico e di grande cultura ci è sembrato doveroso. Ringrazio la Andrea Bocelli Foundation e il maestro, per quanto sta facendo e per aver pensato alla Serie B come veicolo di sensibilizzazione”.

Asian Champions: Guangzhou in semifinaleSquadra di Cannavaro elimina Kashima Antlers campioni uscenti

18 settembre 201917:00

– Il Guangzhou Evergrande guidato da Fabio Cannavaro si è qualificato per la semifinale della Asian Champions League eliminando i campioni uscenti del Kashima Antlers. Dopo lo 0-0 dell’andata, in Giappone la squadra cinese ha pareggiato 1-1, qualificandosi al turno successivo. Avanti con un colpo di testa di Talisca, l’Evergrande è stato raggiunto nella ripresa da una rete di Serginho ma è riuscito a difendere il risultato fino al 90′. Al prossimo turno, il Guangzhou – che cerca uno storico terzo titolo dopo quelli conquistati nel 2013 e nel 2015 – affronterà un’altra squadra giapponese, gli Urawa Reds. L’altra semifinale vedrà impegnati i sauditi del Al Hilal e i qatarioti del Al Sadd.

Inter e Milan in Comune per nuovo San SiroAl via un incontro con i capigruppo dei partiti a Palazzo Marino

MILANO18 settembre 201917:46

Inter e Milan si confrontano con il Comune sul nuovo San Siro. È infatti cominciato l’incontro tra l’ad nerazzurro Alessandro Antonello, il presidente rossonero Paolo Scaroni e i capigruppo dei partiti presenti in Consiglio comunale. Un vertice il cui obiettivo è quello di fare “domande e richieste alle squadre e raccogliere tutte le informazioni necessarie per assumere una decisione nell’interesse della città”, ha spiegato nei giorni scorsi il capogruppo del Partito democratico, Filippo Barberis.

Fiorentina: Caceres, cercato tante volteDifensore uruguagio: “Firenze magnifica, spero diventi casa mia”

FIRENZE18 settembre 201917:24

– “Il ds Pradè mi ha cercato tante volte, meno male che questa è andata bene. Sono qui per aiutare la Fiorentina e darò il mio meglio come in passato. Firenze è magnifica, spero diventi casa mia”. Lo ha detto il difensore della Fiorentina, Martin Caceres. L’uruguagio ha rivelato di essere “rimasto sorpreso da Chiesa, da Sottil e Castrovilli.
Penso che giocatori come loro possano essere il futuro della Fiorentina e dell’Italia. Chiesa è un ragazzo buonissimo, è umile, tranquillo”. “Sono qui per portare entusiasmo – ha continuato -. Ho visto la Fiorentina molto bene contro il Napoli. Contro il Genoa spiace avere perso prima della sosta, ma qui c’è una squadra che vuole far bene. Ci mancano solo i risultati. Speriamo contro l’Atalanta di fare risultato, “perché ci serve molto per la classifica”. Su Rocco Commisso ha detto: “I presidenti che sono al fianco della squadra e del settore giovanile sono segnali importanti”.

Fiorentina: Pradè,Caceres giusto per noiDs viola “l’ho cercato varie volte e sono contento ora sia qui”

FIRENZE18 settembre 201917:54

-“Sono contento che sia qui, Martin è il calciatore giusto per noi”. E’ a Firenze per “fare un percorso lungo con noi, di crescita”. Con queste parole il ds della Fiorentina, Daniele Pradè, ha presentato il difensore viola Martin Caceres allo stadio Franchi. Pradè ha rivelato di aver provato più volte a prendere il calciatore, anche in passato: “A Roma mi ha detto di no – ha ricordato – così come alla Sampdoria”. A Udine, ha scherzato, “non ho avuto il coraggio di chiamarlo perché guadagnava troppo”. “Voglio bene a lui – ha continuato -. Lo conosco anche fuori dal calcio, abbiamo frequentato le stesse situazioni, so chi è.
A lui ho chiesto di farmi crescere tutti questi giovani” che ci sono “in squadra, di fargli capire che lui adesso è diventato un esempio. Le 95 partite che ha con l’Uruguay deve trasformarle in esperienza che deve trasmettere a tutti quanti”. Caceres “ha un anno di contratto più un’opzione per il secondo. Io e Joe Barone gli abbiamo detto che lui deve iscrivere qui i figli a scuola”.

Gabigol in Brasile va a rete ogni 87’L’attaccante di proprietà dell’Inter trascinatore del Flamengo

18 settembre 201918:56

– In Italia non è riuscito a fare breccia nel cuore dei tifosi di fede interista, in Brasile continua invece a fare faville. E’ strano il destino di Gabriel Barbosa, alias Gabigol, che, al termine del girone d’andata del Brasilerao, con la maglia del Flamengo ha convinto anche i più scettici sulle proprie qualità. I rossoneri di Rio de Janeiro guidano la classifica con 42 punti in 19 partite e sono a +3 sul Palmeiras di San Paolo. L’attaccante, che è ancora di proprietà dell’Inter, come riporta Globo Esporte, è il migliore del campionato, con 16 gol realizzati, in pratica uno ogni 87′.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Champions: Atletico Madrid-Juventus 2-2
Bianconeri vanno avanti 2-0, ma vengono riacciuffati nel finale

MADRID18 settembre 201923:04

– Atletico Madrid e Juventus hanno pareggiato 2-2(0-0) nella prima partita del gruppo D della Champions League disputata allo stadio Wanda Metropolitano di Madrid. I gol tutti nel secondo tempo: al 3′ Cuadrado, al 20′ Matuidi, al 25′ Savic e al 45′ Herrera.

Champions: Shakhtar-Manchester City 0-3Tutto facile per la squadra di Guardiola, che si riscatta

18 settembre 201923:05

– Manchester City batte Shakhtar Donetsk 3-0 (2-0) in una partita del Gruppo C (lo stesso dell’Atalanta) della Champions League, disputata sul terreno del Metalist Oblast Sports Complex, a Kharkiv (Ucraina). Inglesi in vantaggio al 24′ con Mahrez, raddoppio al 38′ con Gundogan e tris finale nella ripresa al 31′ con il brasiliano Gabriel Jesus.

Sarri “Partita vera,pari lascia l’amaro”‘Juve si è mostrata viva, peccato avevamo la partita in mano’

18 settembre 201923:25

– “Una partita decisamente positiva perché abbiamo fatto una partita vera, siamo cresciuti molto. Ma c’è l’aspetto negativo, perché c’era la sensazione che avevamo la partita in mano e pareggiarla così lascia l’amaro in bocca”.
Maurizio Sarri legge così il 2-2 della Juventus in casa dell’Atletico Madrid, nella gara inaugurale della Champions.
“Abbiamo segnato e la squadra si è mostrata viva – le parole del tecnico dei bianconeri ai microfoni di Sky -, dispiace, siamo un po’ leggeri su azioni prevedibili”.

Boban: “Segreto derby? Frenare le emozioni”‘Milan-Inter sfida unica ma club si rispettano, 6-0 fu pazzesco’

MILANO18 settembre 201915:15

Per Zvonimir Boban, ora Chief football officer del Milan, il primo derby da dirigente “sarà una grandissima emozione”. Lo confida nell’intervista sull’app ufficiale del club, a tre giorni dalla sfida con l’Inter: “Milano è una città che vive il derby in maniera pazzesca, è una sfida unica al mondo tra due società che si rispettano ma che hanno una rivalità incredibile, storica e bellissima. Come affrontarlo? La vigilia è diversa rispetto alle altre partite, in cui tante volte devi cercare le motivazioni extra, in questa è quasi l’opposto: devi cercare di rilassarti perché sennò rischi di essere travolto dalle emozioni. Il derby non si può spiegare a parole, ma se hai coraggio, se hai personalità, appena tocchi il primo pallone sparisce tutto”. Boban ricorda i suoi derby preferiti da giocatore: “Quello del 6-0 è stato pazzesco. Ci fu anche un 5-0 in Coppa Italia ma non è la stessa cosa. Abbiamo anche perso ma le vittorie ti danno grande gioia”.

Fiorentina, Commisso: “Fiducia in Montella””Classifica non mi preoccupa, so che le cose andranno meglio”

FIRENZE18 settembre 201915:16

“Montella dal primo giorno ha la mia fiducia e di tutto lo staff. Mi sta ripagando, guardate che bella squadra ha mostrato contro la Juventus”. Lo ha detto a Lady Radio il presidente della Fiorentina Rocco Commisso, prima di ripartire per gli Stati Uniti. “La classifica – ha continuato – non mi preoccupa perché so che andiamo avanti e sono sicuro che le cose andranno meglio”. Contro l’Atalanta, domenica prossima, “non voglio che si giochi come contro il Genoa perché avevano fatto una bellissima partita contro il Napoli, dove se non era per gli arbitri dovevamo o pareggiare o vincere, ed invece quello visto contro il Genoa non mi è piaciuto affatto”.

E.League, Fonseca: “Roma ambiziosa, arriviamo lontano”Florenzi avverte:’Visto squadra vera, ma adesso piedi per terra’

18 settembre 201918:59

Dare continuità alla vittoria con il Sassuolo e iniziare al meglio l’Europa League. Contro il Basaksehir la Roma di Paulo Fonseca si affaccia al debutto europeo forte di nuove e riscoperte sensazioni dopo il convincente successo contro i neroverdi in campionato. “L’Europa League è una competizione importante, in questa prima fase abbiamo l’obiettivo dichiarato di andare avanti. Ci sono squadre molto forti ma vogliamo andare il più lontano possibile, partecipiamo con ambizione”, spiega il tecnico giallorosso alla vigilia. Confermando anche la volontà di far rifiatare alcuni dei suoi in vista dell’impegno ravvicinato contro il Bologna in campionato di domenica: “Sappiamo che la prossima partita sarà dopo appena un paio di giorni – ha aggiunto Fonseca – bisogna rispettare i tempi di recupero e quindi apporterò cambiamenti alla squadra ma saranno comunque soluzioni di garanzia per vincere questa partita”. Ancora fuori dai convocati Smalling per un guaio all’adduttore, possibile avvicendamento a centrocampo con Diawara al posto di uno tra Cristante e Veretout, in attacco scalpita Zaniolo mentre in porta Mirante dovrebbe dare il cambio a Pau Lopez e in difesa potrebbe essere la volta buona per Spinazzola dall’inizio al posto di Kolarov. Dall’altra parte si giocano una maglia Santon e Florenzi, con il capitano che dopo la vittoria di domenica ha affermato: “Ho visto una squadra vera, umile e pronta a battagliare per il compagno e aiutarlo”, dicendosi sicuro che “se noi abbiamo questo spirito in tutte le partite ci sarà da divertirsi”. Poi però l’avvertimento: “Non facciamo l’errore che qui a Roma accade spesso, quello di appagarsi”.

Florenzi,domenica ho visto una Roma vera’Totti e De Rossi esempi per me,io insegnerò in campo la lealtà’

ROMA18 settembre 201914:31

– “Domenica ho visto una squadra vera, umile e pronta a battagliare per il compagno e aiutarlo. Non a parole ma con i fatti, con una corsa, come quella di Kluivert dove fa fallo su Berardi. Se noi abbiamo questo spirito in tutte le partite ci sarà da divertirsi”. Così il capitano della Roma Alessandro Florenzi alla vigilia dell’esordio in Europa League contro il Basaksehir domani allo stadio Olimpico. Il riferimento è alla vittoria per 4-2 sul Sassuolo domenica scorsa, primo successo dei giallorossi nella gestione Fonseca: “Non facciamo l’errore che qui a Roma accade spesso – avverte però Florenzi – quello di appagarsi. Sarebbe il più grande errore che possiamo fare. Da capitano sento di doverlo evitare per tutta la squadra.
È uno dei miei obiettivi che ho in testa”. “Totti e De Rossi sono stati un esempio per me hanno dato tutto per la Roma. Lo stesso faccio io, la Roma sempre al primo posto. Il mio esempio voglio darlo in campo, devono vedermi come un esempio prima di tutto di lealtà, umiltà in campo”.

Europa League: Lazio e Roma favoriteQuote Snai basse per vittorie romane sul Cluj e sul Basaksehir

18 settembre 201914:37

– Dopo lo scivolone in campionato con la Spal, la Lazio può subito ripartire in Europa League: nella prima partita del Girone E i biancocelesti giocano da favoriti nella trasferta contro i rumeni del Cluj. Il successo della Lazio è dato da Snai a 1,73, si punta invece a 3,65 sul pareggio e a 5,00 sulla vittoria dei padroni di casa. Partenza ancora più facile per la Roma, che debutta in casa contro il Basaksehir di Istanbul. I giallorossi conducono a 1,38 il pronostico.
Decisamente più alte le quote per il pareggio (già a 5,00) e il blitz dei turchi, che pagherebbe 7,25.

Inter: Antonello, avanti su nuovo stadioAd nerazzurro: “Lavoriamo insieme al Milan, siamo ottimisti”

MILANO18 settembre 201919:13

– “Avanti compatti sul nuovo stadio? Assolutamente, sempre”. Lo ha detto l’amministratore delegato dell’Inter Alessandro Antonello, al termine dell’incontro sul nuovo San Siro con i capigruppo dei partiti in Consiglio Comunale. “L’incontro è andato molto bene. Noi siamo sempre ottimisti, anche il Milan, lavoriamo sempre insieme”, ha aggiunto.

San Siro: Scaroni, pronti per i progettiAntonello :”Confronto positivo, risponderemo a domande”

MILANO18 settembre 201920:11

– “Siamo assolutamente convinti del valore che il nostro progetto ha non solo ovviamente per i club, ma per tutta la città di Milano”. Lo ha detto il presidente del Milan Paolo Scaroni, al termine dell’incontro sul nuovo San Siro con l’Inter e i capigruppo dei partiti in Consiglio Comunale. “Siamo pronti a presentare i progetti durante un evento nella prossima settimana la cui data ufficiale sarà annunciata a breve”, ha aggiunto. “Siamo soddisfatti dell’incontro”, le parole di Alessandro Antonello, amministratore delegato dell’Inter. “Il confronto è stato sicuramente positivo. Abbiamo condiviso, come richiesto dal sindaco Sala, elementi importanti del percorso fatto e dei risultati a cui ci ha portato, sempre nel rispetto della procedura della Legge sugli Stadi. Naturalmente molte sono le domande emerse alle quali risponderemo attraverso prossimi incontri con le commissioni, così come ci sarà indicato. Questo sempre nell’ottica della massima condivisione e trasparenza”, ha concluso Antonello.

Champions: Olympiacos-Tottenham 2-2Inglesi avanti 2-0, ma rimontati da greci grazie anche un rigore

18 settembre 201920:47

– Olimpiakos e Tottenham 2-2 (1-2) nella partita d’esordio del Girone B di Champions League disputata sul terreno del Karaiskakis Stadium, ad Atene. I gol: nel primo tempo inglesi avanti con Kane al 26′ e Moura nel 30′, i greci firmano la rete della bandiera al 44′ con Podence, su passaggio di Valbuena. Nel secondo tempo lo stesso Valbuena, su rigore concesso dall’arbitro fiorentino Rocchi, regala il pari ai suoi, spiazzando il connazionale Lloris al 9′.

Champions: Club Brugge-Galatasaray 0-0Si chiude senza vincitori la partita valida per il Girone A

18 settembre 201920:50

– I belgi del Club Brugge allenati da Philippe Clement e i turchi del Galatasaray guidati da Fatih Terim hanno pareggiato 0-0 nella prima partita del Girone A di Champions League disputata sul terreno del Jan Breydel Stadium, a Bruges (Belgio).

Champions: PSG-Real Madrid 3-0La squadra allenata da Zidane crolla nel Parco dei Principi

18 settembre 201923:07

– Paris Saint-Germain batte Real Madrid 3-0 (2-0) nella partita d’esordio del Girone A di Champions League disputata sul terreno del Parco dei Principi a Parigi.
Doppietta dell’argentino Angel Di Maria al 14′ su passaggio di Bernal e al 33′ su assist di Gueye. Il terzo gol nella ripresa al 47′ grazie a Meunier, su passaggio di Di Maria.

Champions:Leverkusen-Lokomotiv Mosca 1-2Colpaccio dei russi in Germania: decide la rete di Barinov

18 settembre 201923:08

– Lokomotiv Mosca batte Bayer Leverkusen 2-1 in una partita del Girone D (lo stesso della Juventus) della Champions League disputata sul terreno della BayArena a Leverkusen (Germania). Le reti: al 16′ Lokomotiv in vantaggio con Krychowiak, al 25′ pari momentaneo del Leverkusen con Howedes su rigore. Al 37′ a segno Barinov.

Champions:Bayern Monaco-Stella Rossa 3-0Tedeschi in gol con Coman, Lewandowski e il veterano Mueller

18 settembre 201923:09

– Bayern Monaco batte Stella Rossa Belgrado 3-0 nella partita d’esordio del Girone B della Champions League disputata sul terreno dell’Allianz Arena, a Monaco di Baviera. I gol del successo per la squadra di Niko Kovac sono arrivati al 34′ del primo tempo, grazie a Coman servito da Perisic, al 35′ della ripresa con il polacco Lewandowski e al 46′ – sempre del secondo tempo – con Mueller.

Champions: Dinamo Zagabria-Atalanta 4-0Gol di Leovac, poi la tripletta dell’ex spezzino Orsic

18 settembre 201923:12

– A Zagabria la Dinamo ha battuto l’Atalanta per 4-0 (3-0) nella prima partita del Girone C di Champions League. Leovac apre le mercature dopo 10′ di gioco, poi arriva il tris di Orsic, in gol al 31′ e al 42′ del primo tempo, infine al 23′ della ripresa.

Champions League: Atletico Madrid Juventus 2-2, Dinamo Zagabria Atalanta 4-0Bianconeri sul 2-0 e raggiunti, non riesce ‘miracolo’ Ronaldo. Esordio nero per Atalanta, Dinamo cala poker. Gol di Leovac e tripletta Orsic, ma è Olmo a fare la differenza. Psg batte 3-0 il Real

18 settembre 201923:33

Sfuma al 90′ la vittoria della Juventus al Wanda Metropolitano di Madrid: all’undicesimo calcio d’angolo, l’Atletico agguanta il pari con un colpo di testa da manuale di Herrera. Esultano i Colchoneros e, con più equilibrio rispetto all’anno scorso, Diego Simeone. Per gli spagnoli un buon punto per come si erano messe le cose, con la Juve sul 2-0 a 20′ dalla fine. Per i bianconeri quasi una beffa, ma – si sa – l’Atletico è squadra che ci crede fino all’ultimo. Comunque, un bel progresso per i bianconeri, spesso brillanti e più imprevedibili, rispetto a sabato scorso a Firenze. Mai banali e mai uguali le sfide tra Atletico e Juve: lo dimostra la giocata di Ronaldo al 94′: doppio dribbling in area e tiro fuori di un nonnulla. Qualche centimetro più in qua e sarebbe stata un’altra prodezza nel ricchissimo campionario di CR7, oltre che il 127/o gol di sempre del portoghese in Champions.Sarri: “Partita vera, pari lascia l’amaro’ – “Una partita decisamente positiva perché abbiamo fatto una partita vera, siamo cresciuti molto. Ma c’è l’aspetto negativo, perché c’era la sensazione che avevamo la partita in mano e pareggiarla così lascia l’amaro in bocca”. Maurizio Sarri legge così il 2-2 della Juventus in casa dell’Atletico Madrid, nella gara inaugurale della Champions. “Abbiamo segnato e la squadra si è mostrata viva – le parole del tecnico dei bianconeri ai microfoni di Sky -, dispiace, siamo un po’ leggeri su azioni prevedibili”.Esordio nero per Atalanta, Dinamo cala poker – Segnatevi questo nome: Dani Olmo. Ne sentirete parlare a lungo. Il centrocampista spagnolo è infatti l’assoluto protagonista nella lezione di calcio che la Dinamo Zagabria infligge all’Atalanta (4-0), il cui debutto da sogno in Champions League si trasforma presto in un brutto incubo. Se le quattro reti dei padroni di casa portano le firme di Leovac (10′) e dell’imprendibile Orsic (31′, 42′ e 68′), a rubare l’occhio è l’ex ‘Masia’ del Barcellona, già protagonista all’ultimo Europeo Under 21: la leggerezza con cui si muove, la pulizia tecnica, le letture di gioco, ad appena 21 anni, sono degne per scomodare paragoni importanti. Un volpone come De Roon è annichilito di fronte a cotanta magnificenza e Dani Olmo – scambiato con la meteora Halilovic, ancora di proprietà del Milan ma in prestito all’Heerenven – è l’architetto delle quattro reti croateI golDinamo Zagabria-Atalanta 1-0: al 10′ del pt, Leovac va a segno dopo che Olmo aveva costretto Masiello a un salvataggio sulla linea
Dinamo Zagabria-Atalanta 2-0: al 31′ del pt, Leovac smista in mezzo per Orsic, che conclude all’angolino battendo ancora Gollini.
Dinamo Zagabria-Atalanta 3-0: al 42′ del pt, inventa ancora Dani Olmo, palla per Orsic ed e’ un gioco da ragazzi mettere in rete.
Atletico Madrid-Juventus 0-1: al 3′ del st, Cuadrado si coordina con il mancino a giro e mette la sfera all’incrocio dei pali.
Atletico Madrid-Juventus 0-2: al 20′ del st, Alex Sandro pennella in corsa uno splendido cross per Matuidi, che di testa insacca
Dinamo Zagabria-Atalanta 4-0: al 23′ del st, campanile che trova in area di rigore Orsic, controllo del numero 99 e tripletta.
Atletico Madrid-Juventus 1-2: al 25′ del st, Gimenez sovrasta Danilo e mette al centro per Savic che di testa accorcia le distanzeAtletico Madrid-Juventus 2-2: al 45′ del st, pallone in mezzo da Koke per Herrera che anticipa il compagno Gimenez e manda in rete
Il quadro della seconda giornata del primo turno di Champions League (RISULTATI E CLASSIFICA)Atlético Madrid-Juventus 2-2
Dinamo Zagabria-Atalanta 4-0Paris SG-Real Madrid 3-0 Bayer Leverkusen-Lokomotiv Mosca 1-1 Bayern Monaco-Stella Rossa 3-0 Shakhtar Donetsk-Manchester City 0-3Club Brugge-Galatasaray 0-0
Olympiacos-Tottenham 2-2

RISULTATO SQUADRAPARTITADATAORASTADIOInter11Slavia PragueRisultato finale17-9-201918:55San SiroLyon11Zenit St. PetersburgRisultato finale17-9-201918:55Parc Olympique LyonnaisBorussia Dortmund00BarcelonaRisultato finale17-9-201921:00Signal Iduna ParkNapoli20LiverpoolRisultato finale17-9-201921:00San PaoloAjax30LilleRisultato finale17-9-201921:00Johan Cruijff ArenARed Bull Salzburg62GenkRisultato finale17-9-201921:00Red Bull ArenaChelsea01ValènciaRisultato finale17-9-201921:00Stamford BridgeBenfica12RB LeipzigRisultato finale17-9-201921:00Estadio da LuzClub Brugge00GalatasarayRisultato finale18-9-201918:55Jan Breydel StadionOlympiacos22Tottenham HotspurRisultato finale18-9-201919:55Karaiskakis StadiumBayer Leverkusen12Lokomotiv MoscowRisultato finale18-9-201921:00BayArenaParis SG30Real MadridRisultato finale18-9-201921:00Parc des PrincesAtlético Madrid22JuventusRisultato finale18-9-201921:00Wanda MetropolitanoDinamo Zagreb40AtalantaRisultato finale18-9-201921:00Maksimir StadiumBayern Munich30Red Star BelgradeRisultato finale18-9-201921:00Allianz ArenaShakhtar Donetsk03Manchester CityRisultato finale18-9-201922:00Metalist Stadium

ClassificaG – Partite giocate, V – Partite vinte, N – Partite pareggiate, P – Partite perse, F – Goal fatti, S – Goal subiti BILANCIOIN CASAFUORI CASA PTGVNPFSVNPVNPGruppo A 1Paris SG3110030100000 2Club Brugge1101000010000 3Galatasaray1101000000010 4Real Madrid0100103000001Gruppo B 1Bayern Munich3110030100000 2Tottenham Hotspur1101022000010 3Olympiacos1101022010000 4Red Star Belgrade0100103000001Gruppo C 1Dinamo Zagreb3110040100000 2Manchester City3110030000100 3Shakhtar Donetsk0100103001000 4Atalanta0100104000001Gruppo D 1Lokomotiv Moscow3110021000100 2Juventus1101022000010 3Atlético Madrid1101022010000 4Bayer Leverkusen0100112001000Gruppo E 1Red Bull Salzburg3110062100000 2Napoli3110020100000 3Liverpool0100102000001 4Genk0100126000001Gruppo F 1Slavia Prague1101011000010 2Inter1101011010000 3Barcelona1101000000010 4Borussia Dortmund1101000010000Gruppo G 1RB Leipzig3110021000100 2Zenit St. Petersburg1101011000010 3Lyon1101011010000 4Benfica0100112001000Gruppo H 1Ajax3110030100000 2València3110010000100 3Chelsea0100101001000 4Lille0100103000001

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Europa League, Inzaghi: ‘Critiche? Reagiamo’
“Cluj squadra fisica, dovremo fare partita intensa”

18 settembre 201918:46

“Nelle critiche bisogna mantenere sempre un certo equilibrio, coi ragazzi abbiamo analizzato quel che non è andato domenica. Abbiamo capito, io per primo, che dobbiamo assumerci le nostre responsabilità. Fermo restando che abbiamo sbagliato 25 minuti su 270′”. Alla vigilia dell’esordio in Europa League contro il Cluj in Romania, l’allenatore della Lazio, Simone Inzaghi, torna a parlare della sconfitta con la Spal in campionato. Parlando del girone di Europa League, Inzaghi ha aggiunto: “E’ un girone tosto, con Celtic e Cluj che si sono giocate la Champions fino all’ultima partita e il Rennes che in Francia sta andando bene. Domani sarà una partita dura, il Cluj è una squadra fisica, servirà una partita vera e intensa. Domani mi auguro che ci sia rabbia e voglia di reagire subito, ma in questo momento dobbiamo mantenere lucidità, lavorare bene come abbiamo fatto”.

Champions: Gasperini,ci hanno fatti neriTecnico Atalanta: “Sconfitta dura da digerire, ma ci sta tutta”

18 settembre 201923:36

– “Erano più bravi a contrastare, nell’intensità e nella velocità del gioco, anche qualitativamente hanno fatto una gran partita. Nel secondo tempo c’è stato più equilibrio, abbiamo avuto grandi occasioni, ma queste partite devono insegnarti. Questo deve servirci anche per il campionato, altrimenti è inutile giocare la Champions”. Così a Sky Sport, Giampiero Gasperini, allenatore dell’Atalanta.
“Stasera – dice – abbiamo trovato un avversario che ci ha fatti neri. E’ una sconfitta dura da digerire, ma ci sta tutta”.

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 23 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE, APPROFONDITE, DETTAGLIATE, COMPLETE ED UFFICIALI: SEGUILE, NON PERDERLE, CONDIVIDILE! INFORMATI!

DALLE 04:03 DI MARTEDì 17 SETTEMBRE 2019

ALLE 08:03 DI MERCOLEDì 18 SETTEMBRE 2019

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Roma, Totti “finalmente una vittoria”
Contro il razzismo negli stadi “servono regole ben precise”

17 settembre 2019 04:03

“Un po’ tutti ci auguravamo che arrivasse la prima vittoria, non riuscirci dopo tre giornate significava l’inizio di una mini-crisi. Dopo questa bella prestazione e questa bella vittoria sono state rimesse le cose in chiaro”. Così Francesco Totti sulla sua Roma in un’intervista a Skysport, nella quale l’ex campione giallorosso tira quasi un sospiro di sollievo dopo il largo successo casalingo di domenica scorsa contro il Sassuolo e sottolinea che i due nuovi arrivi in Veretout e Mkhitaryan “sono pedine fondamentali per il gioco di Fonseca e daranno un forte contributo”. Totti dice la sua anche sul tema razzismo negli stadi: “Sono 30 anni che sono nel calcio e si dicono sempre le stesse cose. O ci sono regole ben precise o cambiamenti non ce ne saranno e non si riuscirà a prendere quei pochi dementi che fanno sempre le stesse cose”.

Zhang visita la nuova sede dell’InterFoto con Steven, dirigenti e dipendenti. Stasera sarà a San Siro

MILANO17 settembre 201916:06

– Una foto di gruppo all’ultimo piano della nuova sede di viale della Liberazione, con tutti i dipendenti in maglia nerazzurra e al centro Zhang Jindong con il figlio Steven e i dirigenti: il patron dell’Inter, da ieri a Milano, ha visitato il quartier generale del club dopo che ieri ha incontrato Antonio Conte e la squadra ad Appiano Gentile.
Zhang ha “confermando il costante supporto del Gruppo Suning Holdings Group al club” nerazzurro, si legge nella nota dell’Inter e questa sera sarà a San Siro per assistere al debutto in Champions League dell’Inter contro lo Slavia Praga, con inizio alle 18,55.

Barone: “Chiesa? Lasciamolo in pace”Fiorentina: “Rinnovo Castrovilli? Siamo a un buonissimo punto”

FIRENZE17 settembre 201916:10

– “Il discorso di Chiesa è chiuso, perché siamo nel campionato, ha un contratto e non so perché continuamente esce fuori questa situazione di Federico. Lasciamo Chiesa in pace, sta facendo un ottimo inizio di campionato e lui si deve concentrare a giocare per la Fiorentina. E’ inutile martellare sul suo contratto”. Così Joe Barone, braccio destro del presidente della Fiorentina, Rocco Commisso, ha risposto alle domande relative al contratto di Chiesa e a margine della presentazione della partnership tra il club viola con la Fondazione dell’ospedale pediatrico Meyer a Firenze. Per quanto riguarda poi il rinnovo di Gaetano Castrovilli, Barone ha precisato che “siamo arrivati a un buonissimo punto. Ci siamo incontrati con il suo procuratore, abbiamo messo giù dei numeri e anche per Castrovilli sono convinto che in questi giorni avremo il rinnovo del contratto”.

Champions: per le quote Atalanta a segnoPlanetwin365 favorisce l’Atletico con i bianconeri

17 settembre 201916:40

– La Champions torna a far sognare i tifosi di tutto il mondo e, mentre Inter, Napoli, Juventus e Atalanta iniziano il loro cammino europeo, i quotisti fanno i conti con le previsioni della prima giornata della fase a gironi. La Juventus sembra intenzionata a portarsi a casa una vittoria, nonostante lo svantaggio pronosticato dai bookies (3,25). Gli analisti di Planetwin365, infatti favoriscono l’Atletico (2,47). Forse anche per questo il risultato più atteso è l’1-1 (6,48). Sui marcatori, da un lato Joao Felix (3,25), dall’altro il suo idolo CR7, molto più vicino al gol (2,50). La Juve rimane comunque tra le favorite ad arrivare fino (6,50), al terzo posto dopo Barcellona (6,00) e Manchester City (4,65). L’Atalanta affronta la squadra che in Champions ha perso le ultime 11 di fila, la Dinamo Zagabria, con i favori del pronostico: 2,16 vittoria Atalanta, 3,64 Dinamo. Di pari passo il parere dei tifosi: per il 44% sarà segno 2, contro il 26% che decide di dare fiducia alla Dinamo.

‘Francesco? Farà altre cose, più di prima’Ilary Totti: ‘Tutti stessa domanda, pensate davvero resti a casa?’

17 settembre 201917:31

“Mi state facendo tutti la stessa domanda, ma pensate davvero che Francesco sia sempre a casa? Magari, mi aiuterebbe con i bambini..” Così ha risposto sorridendo Ilary Blasi alle domande dei giornalisti che, dopo la presentazione di Eurogames, il programma che condurrà su Canale 5, hanno insistito per sapere qualcosa di più sul marito, Francesco Totti.
“Finora non ho sentito molto la differenza, c’è stata l’estate, e d’estate uno sta in vacanza, ora rinizia tutto” ha aggiunto. E alla domanda se comunque l’ex capitano della Roma avrebbe meno impegni di prima, ha replicato: “ma lo è ancora impegnato, farà altre cose, anzi più di prima”.

Champions: Kovac, si può ottenere di piùTecnico Bayern: “Stella Rossa? Dobbiamo limitare possesso palla”

17 settembre 201917:08

– “Sono convinto che questa squadra può andare più avanti rispetto a quanto riuscì a ottenere nella passata stagione: abbiamo un nuovo torneo a disposizione e nuove partite, vogliamo prima superare la fase a gironi e poi spingerci oltre. Oggi siamo tornati in campo, ma siamo tutti al 100%”. Così Niko Kovac, allenatore del Bayern Monaco, nella conferenza stampa della vigilia della partita contro la Stella Rossa. “Per la formazione da mandare in campo domani non ho ancora deciso – aggiunge il tecnico – di sicuro dovremo rinunciare ad Alaba, che starà fuori per non più di tre settimane: per noi è una perdita importante. Tuttavia, Lucas Hernandez è diventato campione del mondo con la Francia in quel ruolo, so di poterlo impiegare. Boateng ha giocato bene a Lipsia, sicuramente avrà altre opportunità a disposizione”. Per Kovac, la Stella Rossa “in trasferta gioca in modo diverso da quando scende in campo a Belgrado”, ma possiede “giocatori eccellenti. Dobbiamo limitare il loro possesso palla”.

Confronto Giampaolo-Paquetà,niente multaChiarimento dopo l’incomprensione per una storia su Instagram

17 settembre 201917:14

– Un faccia a faccia è avvenuto oggi a Milanello tra Marco Giampaolo e Lucas Paquetà. L’allenatore e il centrocampista hanno avuto un chiarimento: fonti qualificate del Milan garantiscono che il brasiliano non sarà multato dopo la controversa Instagram story apparsa sul suo profilo. Paquetà, infatti, nelle scorse ore aveva scritto sui social: “Brasiliano con tanto orgoglio”, in quella che era sembrata a tutti una risposta a Giampaolo: il tecnico, nella conferenza stampa dopo la vittoria con l’Hellas Verona, aveva chiesto che Paquetà fosse “meno brasiliano”. La storia è stata segnalata da un collaboratore a Giampaolo, che ha voluto chiarire il caso prima del derby: l’allenatore rossonero ha spiegato a Paquetà che la frase era un discorso sulla “disciplina” tattica. Il giocatore ha sottolineato che non voleva mancare di rispetto. A sancire la pace è intervenuto anche l’agente, Eduardo Uram, al sito tuttomercatoweb.com: “Lucas è contento di stare al Milan.
Giampaolo? Con il tecnico e la società tutto bene”.

Champions: Tuchel,non so se Icardi giocaVerratti: “Felici per esordio col Real davanti ai nostri tifosi”

17 settembre 201918:14

– “Ancora non so se Mauro Icardi giocherà domani sera contro il Real Madrid. Kimpembe, invece, è in buone condizioni, perché è stato capace di lavorare duramente con la squadra. Keylor Navas? E’ un portiere molto calmo, mi piace per la sua energia e la sua esperienza”. Così il tedesco Thomas Tuchel, allenatore del PSG, alla vigilia del difficile esordio in Champions League contro il pluridecorato Real Madrid guidato dal francese Zinedine Zidane. A proposito di francesi, il tecnico ha parlato anche di Karim Benzema, spauracchio per la difesa dei parigini, definendolo “un attaccante di grande classe, che gioca da diverse stagioni nel Real Madrid. Secondo me, ora come ora, è un calciatore molto completo”. Nella conferenza stampa della vigilia ha parlato anche Marco Verratti.
“Siamo felici di iniziare sul terreno del Parco dei Principi, di fronte ai nostri tifosi, affrontando una grande squadra come il Real Madrid. Sarà importante iniziare bene la competizione”, le parole del centrocampista del Paris Saint-Germain.

Champions:Conte sceglie Lukaku e LautaroBelga titolare contro Slavia Praga, panchina per Godin

MILANO17 settembre 201918:15

– Romelu Lukaku stringe i denti: nonostante i problemi alla schiena, il tecnico dell’Inter Antonio Conte lo sceglie come titolare per l’esordio stagionale dei nerazzurri in Champions League contro lo Slavia Proga. Il centravanti belga farà coppia in attacco con Lautaro Martinez nel classico 3-5-2 dell’allenatore leccese. Tra le altre novità, andrà in panchina Diego Godin, che sarà sostituito da D’Ambrosio nel trio difensivo insieme a Skriniar e De Vrij, mentre Gagliardini vince il ballottaggio con Barella e Vecino per completare il centrocampo con i confermati Brozovic e Sensi. Attesi a San Siro oltre 55mila spettatori, con circa 2.500 tifosi provenienti da Praga.

Champions: Gasperini, Atalanta ha merito”Abbiamo bacino d’utenza piccolo e meno risorse di altre”

17 settembre 201918:32

– “La presenza dell’Atalanta in Champions League è la vittoria della meritocrazia? Sì, chi arriva qui ha sempre merito. Nel nostro girone ci sono i campioni di Croazia, di Ucraina e di Inghilterra”. Lo dice il tecnico dell’Atalanta, Gian Piero Gasperini, alla vigilia dell’esordio in Champions League contro la Dinamo Zagabria.
“L’Atalanta – aggiunge Gasperini – ha un bacino d’utenza più piccolo di tante, risorse meno importanti ma proprio per questo, probabilmente, il merito è maggiore”.

Champions. Zidane, per Real è speciale’Da noi non esistono anni di transizione,bisogna sempre vincere’

17 settembre 201918:36

– “Per il Real Madrid, la Champions League è qualcosa di speciale, un torneo che mi esalta e che accende l’entusiasmo dei tifosi. Stiamo cercando il nostro equilibrio e di migliorare: è vero che, nel secondo tempo di sabato contro il Levante, siamo scesi un po’ di tono ma, d’ora in avanti, sarà importante restare dentro la partita per tutti i 90′. Lo ha detto Zinedine Zidane alla vigilia dell’esordio in Champions del Real Madrid sul campo del Paris Saint-Germain. “Ci sono giocatori che si conoscono e altri meno, di certo in alcuni settori non abbiamo giocato molti minuti assieme, ma sono sicuro che faremo bene – ha aggiunto -. Il nostro obiettivo è sempre quello di vincere la Champions. C’è molta pressione intorno a noi, ma si sa che è così. Non ci sono anni di transizione, nel Real Madrid bisogna sempre vincere. Anche domani giocheremo con umiltà, ma con l’obiettivo di vincere”.

Il City perde pezzi, out anche StonesGuardiola prima dello Shakthar svela l’infortunio del difensore

17 settembre 201918:46

– La stagione del Manchester City non si apre sotto i migliori auspici: perso Laporte, per un grave infortunio al ginocchio che lo terrà lontano dai campi per alcuni mesi, Pep Guardiola per un po’ sarà costretto a rinunciare anche a un altro difensore: John Stones. Il giocatore, come ha spiegato lo stesso allenatore spagnolo nella conferenza stampa della vigilia dell’esordio di Champions contro lo Shakthar Donetsk, a Kiev, si è fermato per un guaio muscolare e dovrà stare fermo per almeno 4-5 settimane. A parte le sfide di Premier League (i ‘Citizens’ sono già a -5 dal Liverpool, e dopo sole 5 partite), Stones salterà anche il match di Champions contro l’Atalanta, in programma il 22 ottobre sul terreno dell’Etihad Stadium. A questo punto l’unico centrale di ruolo a disposizione di Guardiola resta l’argentino Nicolas Otamendi che, salvo ripensamenti del tecnico, dovrebbe essere affiancato dal brasiliano Fernandinho che, in realtà, è però un centrocampista.

Champions: Gasperini, Atalanta è attesa”Con Dinamo Zagabria partita importante ma non decisiva”

17 settembre 201920:16

“Viviamo emozioni positive. C’è curiosità per vedere l’impatto con la Champions, una manifestazione che è di livello superiore. Ma noi abbiamo guadagnato un posto sul campo e non ci siamo arrivati per una stagione fortunata, non possiamo che avere fiducia”. Lo dice il tecnico dell’Atalanta, Gian Piero Gasperini, alla vigilia della gara contro la Dinamo Zagabria. “E’ un girone – evidenzia Gasperini – di sei partite, domani è una gara importante per tutte le squadre ma non è di sicuro decisiva. L’obiettivo di qualificazione o di ottenere il miglior piazzamento possibile verrà perseguito attraverso sei partite. Domani è una partita importante perché l’impatto iniziale può dare subito la misura delle possibilità, però non è determinante. Il calendario è così e va accettato”.

Tommasi:smascherato traditore,sia svoltaUltrà Juve: n.1 Aic: ‘Troppo spesso ultrà tradiscono passione’

17 settembre 201918:49

– La giornata di ieri con gli arresti di 12 ultrà nell’ambito dell’inchiesta ‘Last banner’, che ha coinvolto la tifoseria organizzata della Juventus, “forse segnerà una svolta. Si è smascherato il traditore!”. È il messaggio del presidente dell’Associazione italiana calciatori, Damiano Tommasi, nella sua consueta rubrica ‘Parola al Presidente’ dal titolo ’12esimo uomo’. “Il 12 da sempre rappresenta la completezza, l’idea di “chiusura del cerchio”. I 12 mesi, le 12 tribù di Israele, i 12 apostoli”, specifica Tommasi nel suo messaggio, specificando che “le zone franche degli stadi si combattono in tanti modi. Che i 12 arresti di Torino non siano davvero l’inizio di un percorso capace di liberare gli stadi e i suoi veri tifosi dalle frange violente e delinquenti?”. L’auspicio è quello di abbattere una consuetudine finora imperante: “Il mondo ultras è spesso esaltato per il senso di appartenenza, la forte coesione e il coinvolgimento”.

Marotta, su San Siro dibattito apertoVogliamo struttura idonea, dibattiti per arrivare a soluzione

MILANO17 settembre 201918:57

– “Su San Siro c’è un dibattito molto aperto. Sia l’Inter che il Milan vogliono creare una struttura idonea per contenere le migliaia e migliaia di tifosi che i club hanno, in un clima di grande ospitalità”. Lo ha detto l’amministratore delegato dell’Inter Beppe Marotta, intervenendo sul tema San Siro ai microfoni di Sky. “Le soluzioni sono aperte. Ci saranno discussioni e dibattiti nei prossimi mesi per arrivare alla migliore soluzione”.

Marotta, Conte è allenatore vincenteZhang hanno rivitalizzato Inter, ma è percorso lungo

MILANO17 settembre 201918:59

– “Conte è un allenatore vincente, la sua esperienza con la Juventus fu incisa da tre scudetti, anche se aveva potenzialità ridotte. Tutto dipende anche dall’avversario, stasera abbiamo l’incognita di non conoscere ancora il nostro valore e soprattutto l’avversario”. Lo ha detto l’amministratore delegato dell’Inter Beppe Marotta, intervenendo ai microfoni di Sky prima della gara contro lo Slavia Praga. “Scudetto? Essere in testa in campionato adesso è relativo.
Con la famiglia Zhang si è rivitalizzato l’ambiente, gli obiettivi appaiono raggiungibili. Il percorso è lungo, la società ha fatto grandi investimenti, ma visto il blasone l’Inter comunque quando partecipa ad una competizione deve cercare di ottenere il massimo”, ha concluso Marotta.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Champions League 2019/2020: Napoli-Liverpool 2-0, Inter Slavia Praga 1-1
Risultati: Dortmund-Barcellona 0-0, Ajax-Lille 3-0, Red Bull-Genk 6-2, Chelsea-València 0-1 e Benfica-Lipsia 1-2, Lione-Zenit finisce 1-1

17 settembre 201923:39

Il Napoli batte 2-0 il Liverpool. Le reti nel finale di Mertens su rigore al 37′ e di Llorente al 45′. Finisce 1-1 tra Inter e Slavia Praga.Impresa del Napoli che all’esordio nel girone di Champions, così come già avvenuto lo scorso anno, batte i campioni d’Europa del Liverpool 2-0. La gara degli azzurri è spettacolare: intensa, vibrante, vissuta sempre con un agonismo straordinario. Il Liverpool cede nel finale quando un rigore procurato da Callejon e trasformato da Mertens e una conclusione di rapina di Llorente stendono definitivamente gli inglesi. Complessivamente il successo della squadra di Ancelotti è meritato. Il Napoli si mostra più squadra degli avversari e soprattutto dimostra di avere una irrefrenabile voglia di fare risultato e di stupire, molto più di quanto non mettano in evidenza i reds.Le partite di oggi

Borussia Dortmund-Barcellona 0-0Napoli-Liverpool 1-0 (rigore di Mertens 83′)Ajax-Lille 3-0 (Promes 18′, Alvarez 50′,Tagliafico 62′)Red Bull-Genk 6-2 (Haland 2′, 34′ e 45′, Hwang Hee-Chan 36′, Lucumi 40′, Szoboszlai 47′. Samata 52′,Ulmer 66′)Chelsea-València 0-1 (Rodrigo 75′)Benfica-Lipsia 1-2 (Werner 69′,79′, Seferovic 84′)Inter -Slavia Praga 1-1 (Olayinka 64′, Barella 93′)
Lione-Zenit 1-1 (Azmoun 41′, rigore Depay 50′)

RISULTATO SQUADRAPARTITADATAORASTADIOInter11Slavia PragueRisultato finale17-9-201918:55San SiroLyon11Zenit St. PetersburgRisultato finale17-9-201918:55Parc Olympique LyonnaisBorussia Dortmund00BarcelonaRisultato finale17-9-201921:00Signal Iduna ParkNapoli20LiverpoolRisultato finale17-9-201921:00San PaoloAjax30LilleRisultato finale17-9-201921:00Johan Cruijff ArenARed Bull Salzburg 6 2 Genk Risultato finale17-9-201921:00Red Bull ArenaChelsea 0 1 València Risultato finale17-9-201920:00Stamford BridgeBenfica 1 2 RB Leipzig Risultato finale17-9-201920:00Estadio da LuzClub Brugge – – Galatasaray Da giocare18-9-201918:55Jan Breydel StadionOlympiacos – – Tottenham Hotspur Da giocare18-9-201918:55Karaiskakis StadiumBayer Leverkusen – – Lokomotiv Moscow Da giocare18-9-201921:00BayArenaParis SG – – Real Madrid Da giocare18-9-201921:00Parc des PrincesAtlético Madrid – – Juventus Da giocare18-9-201921:00Wanda MetropolitanoDinamo Zagreb – – Atalanta Da giocare18-9-201921:00Maksimir StadiumBayern Munich – – Red Star Belgrade Da giocare18-9-201921:00Allianz ArenaShakhtar Donetsk – – Manchester City Da giocare18-9-201921:00Metalist Stadium

Fuori i secondi, torna la Champions milionaria, e promette emozioni e super spettacolo. Liverpool campione e favorito, inseguito da tante damigelle d’onore (Barca, Real, City, Tottenham, Bayern, Juve e Psg), tutte alle prese con problemi diversi ma non effimeri. Da domani debutta la fase a gironi con quattro super sfide: Napoli-Liverpool e Dortmund-Barcellona, il giorno dopo Psg-Real e Atletico-Madrid. Piu’ malleabile l’esordio dell’Inter di Conte con lo Slavia Praga, incuriosisce quello dell’Atalanta in casa della Dinamo Zagabria. Parte giovedi’ anche l’Europa League: dopo il ko del Toro di scena le due romane: Lazio in trasferta coi romeni del Cluj, Roma in casa coi turchi del Basaksehir. Parco dei Principi campo principale. Il Psg del ritrovato Neymar, che ha trasformato i fischi in applausi con una rovesciata da tre punti in chiusura con lo Strasburgo, accoglie un Icardi sorridente e riparte per l’ennesimo tentativo di sfondamento in Champions. Il brasiliano non ci sara’ per squalifica, manchera’ ancora Mbappe’, anche il Real avra’ molte defezioni ma potra’ contare sul recupero di Hazard.Gara delicata per gli spagnoli che Zidane non riesce a riportare a galla, come ha confermato il 3-2 col Levante. Nell’altra gara del gruppo A molto equilibrio tra Bruges e Galatasaray Tra i protagonisti incerta la presenza di Messi,comunque in recupero, nel duro esordio del Barca a Dortmund. Gli spagnoli hanno stravinto sul deludente Valencia col 17/enne guineano Ansu Fati gran protagonista con Suarez. La difesa catalana e’ pero’ ancora approssimativa e sara’ dura col quadrato Dortmund, reduce da una goleada col Leverkusen. Nello stesso girone esordio dell’Inter, in vetta alla serie A grazie a super Sensi, che cerca i tre punti al Meazza contro lo Slavia. Gala di lusso al San Paolo per l’arrivo del Liverpool campione che domina a punteggio pieno al Premier: grande attesa per la sfida tra i folletti del gol Mertens e Salah, per i partenopei esame severo ma stimolante contro il super gruppo di Klopp, che non dimentica il ko dello scorso anno e l’eliminazione precoce impediata da super Alisson. Nello stesso gruppo c’e’ poi un piu’ anonimo Salisburgo-Genk. Molto delicata e’ anche la sfida Atletico-Juve, dopo la tripletta show di Ronaldo l’anno scorso. L’Atletico super rinnovato viene dal ko con la Real Sociedad, ma anche la Juve non convince, come dimostra il pari affannoso a Firenze. Bianconeri con molte defezioni, per Ronaldo il solito derby coi colchoneros. Nell’altra gara equilibrio tra Leverkusen e Lok Mosca. Nel girone C l’Atalanta vuole partire forte in casa della Dinamo Zagabria, sulla scia del brillante successo di ieri a Marassi. Si attende il riscatto del City di Guardiola dopo il sorprendente ko in casa del Norwich, ma i Citizens hanno uno scomoda trasferta con lo Shakhtar. Nel Girone H Chelsea (spinto dai gol del baby Abraham) favorito su un Valencia allo sbando, piu’ equilibrio tra Ajax e Lilla. Nel girone B il Bayern dovrebbe disporre della Stella Rossa mentre avra’ qualche difficolta’ in piu’ il Tottenham in casa dell’Olympiacos. Nel gruppo G, molto equilibrato, il Benfica ospita il Lipsia primo in Bundesliga mentre il Lione riceve lo Zenit.Ecco gli otto gironi della Champions League, come definiti dal sorteggio UefaGRUPPO A Paris Saint Germain (Fra), Real Madrid (Spa), Bruges (Bel), Galatasary (Tur)GRUPPO B Bayern Monaco (Ger), Tottenham (Ing), Olympiacos Pireo (Gre), Stella Rossa (Ser)GRUPPO C Manchester City (Ing), Shaktar Donetsk (Ucr), Dinamo Zagabria (Cro), ATALANTAGRUPPO D JUVENTUS, Atletico Madrid (Spa), Bayer Leverkusen (Ger), Lokomotiv Mosca (Rus)GRUPPO E Liverpool (Ing), NAPOLI, Salisburgo (Aut), Genk (Bel)GRUPPO F Barcellona (Spa), Borussia Dortmund (Ger), INTER, Slavia Praga (Cec)GRUPPO G Zenit (Rus), Benfica (Por), Olympique Lione (Fra), Lipsia (Ger)GRUPPO H Chelsea (Ing), Ajax (Ola), Valencia (Spa), Lille (Fra).Questo il calendario del girone C di Champions, di cui fa parte l’Atalanta
prima giornata (18 settembre): Dinamo Zagabria – Atalanta (ore 21) Shakhtar Donetsk – Manchester City (ore 21)
seconda giornata (1 ottobre) Atalanta – Shakhtar Donetsk (ore 18.55) Manchester City – Dinamo Zagabria (ore 21)
terza giornata (22 ottobre) Shakhtar Donetsk – Dinamo Zagabria (ore 18.55) Manchester City – Atalanta (ore 21)
quarta giornata (6 novembre) Atalanta – Manchester City (ore 21) Dinamo Zagabria – Shakhtar Donetsk (ore 21)
quinta giornata (26 novembre) Atalanta – Dinamo Zagabria (ore 21) Manchester City – Shakhtar Donetsk (ore 21)
sesta giornata (11 dicembre): Dinamo Zagabria – Manchester City (ore 18.55) Shakhtar Donetsk – Atalanta (ore 18.55).Questo il calendario del gruppo D di Champions, di cui fa parte la Juve
– prima giornata (18 settembre) Atletico Madrid – Juventus (ore 21) Bayer Leverkusen – Lokomotiv Mosca (ore 21)
– seconda giornata (1 ottobre) Juventus – Bayer Leverkusen (ore 21) Lokomotiv Mosca – Atletico Madrid (ore 21)
– terza giornata (22 ottobre): Atletico Madrid – Bayer Leverkusen (ore 18.55) Juventus – Lokomotiv Mosca (ore 21)
– quarta giornata (6 novembre): Lokomotiv Mosca – Juventus (ore 18.55) Bayer Leverkusen – Atletico Madrid (ore 21)
– quinta giornata (26 novembre): Lokomotiv Mosca – Bayer Leverkusen (ore 18.55) Juventus – Atletico Madrid (ore 21)
– sesta giornata (11 dicembre): Atletico Madrid – Lokomotiv Mosca (ore 21) Bayer Leverkusen – Juventus (ore 21)Questo il calendario del girone E della Champions, di cui fa parte il Napoli
– prima giornata (17 settembre) Napoli – Liverpool (ore 21) Salisburgo – Genk (ore 21)
– seconda giornata (2 ottobre) Genk – Napoli (ore 18.55) Liverpool – Salisburgo (ore 21)
– terza giornata (23 ottobre) Genk – Liverpool (ore 21) Salisburgo – Napoli (ore 21)
– quarta giornata (5 novembre) Liverpool – Genk (ore 21) Napoli – Salisburgo (ore 21)
– quinta giornata (27 novembre) Liverpool – Napoli Genk – Salisburgo
– sesta giornata (10 dicembre) Napoli – Genk (ore 18.55) Salisburgo – Liverpool (ore 18.55).Questo il calendario del girone F di Champions, di cui fa parte l’Inter
– prima giornata (17 settembre) Inter – Slavia Praga (ore 18.55) Borussia Dortmund – Barcellona (ore 21)
– seconda giornata (2 ottobre) Slavia Praga – Borussia Dortmund (ore 18.55) Barcellona – Inter (ore 21)
– terza giornata (23 ottobre) Inter – Borussia Dortmund (ore 21) Slavia Praga – Barcellona (ore 21)
– quarta giornata (5 novembre) Barcellona – Slavia Praga (ore 18.55) Borussia Dortmund – Inter (ore 21)
– quinta giornata (27 novembre): Barcellona – Borussia Dortmund (ore 21) Slavia Praga – Inter (ore 21)
– sesta giornata (10 dicembre): Borussia Dortmund – Slavia Praga (ore 21) Inter – Barcellona (ore 21).

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Conte, mi devo scusare per la prestazione dell’Inter – ”Ci alleniamo sotto pressione per trovare soluzioni, oggi non siamo stati bravi, io mi devo scusare per la prestazione. Non ho inciso come dovevo incidere su tutto”: lo dice il tecnico dell’Inter Antonio Conte in conferenza stampa al termine del pareggio con lo Slavia Praga. ”Un punto o zero – aggiunge – oggi è la stessa cosa, il feeling mio deve essere il feeling dei giocatori. Non ci devono essere giocatori che vanno a casa contenti. Bisogna andare a casa incazzati neri, pensando a che fare per evitare questo tipo di prestazioni. Unica cosa che possiamo salvare è carattere”

Otto minuti possono sembrare lunghissimi, e nel calcio in effetti a volte lo sono. Lo dimostra per l’ennesima volta l’Inter che, nella nuova era di Conte, non voleva più essere pazza ma pazza lo è ancora, eccome. In fondo non basta cancellare un inno per far scomparire un modo di vivere. Come l’anno scorso, i nerazzurri si ritrovano a dover inseguire all’esordio in casa in Champions League, ma questa volta, contro un avversario inferiore rispetto al Tottenham di un anno fa, il miracolo non riesce: non basta il gol di Barella nel recupero extralarge, con lo Slavia Praga finisce 1-1. Tutt’altro che l’inizio che ci si aspettava in Europa, soprattutto davanti al patron Zhang Jindong e a pochi giorni dal derby con il Milan. Colpa di una prestazione decisamente sottotono, con la squadra di Conte ingabbiata dai volenterosi cechi che hanno fino agli ultimi istanti cullato il colpaccio a San Siro. Una gara in cui fin dai primi minuti i nerazzurri hanno faticato a trovare spazi e idee di gioco, anche a causa delle difficoltà fisiche di Lukaku (alle prese con il mal di schiena) e di un Lautaro Martinez in affanno. Non è bastata la solita partita solida di Sensi e l’ingresso volenteroso di Barella, troppi i giocatori interisti che hanno reso sotto le aspettative. Così a far festa alla fine sono comunque i biancorossi, spinti dagli oltre 2.500 tifosi arrivati a San Siro.

Tre turni di squalifica per De PaulUn turno a Dessena, Calabria e Stepinski

17 settembre 201917:30

Il giudice sportivo della lega di serie A, Gerardo Mastrandrea, ha squalificato per tre giornate l’argentino dell’Udinese Rodrigo De Paul, espulso durante la partita di sabato scorso contro l’Udinese. Nella nota del giudice sportivo si precisa che il provvedimento nei confronti dell’argentino è stato preso per “condotta violenta: per avere, al 36′ del primo tempo, con il pallone non a distanza di giuoco, colpito con un forte schiaffo il volto di un calciatore avversario (Candreva n.d.r.)”.
Squalificati per una giornata Dessena del Brescia, espulso contro il Bologna per doppia ammonizione, Calabria del Milan e Stepinski del Verona.

Buu a Lukaku, niente sanzione al CagliariGiudice sportivo, ‘non sentiti da personale come discriminatori’

17 settembre 201917:43

Il Giudice Sportivo ha deciso di non sanzionare il Cagliari per i buu indirizzati a Lukaku, nella sfida con l’Inter di tre settimane fa, per i quali l’attaccante nerazzurro si era poi lamentato sui social. “Nelle fasi antecedenti il calcio di rigore, e solo in quell’occasione – scrive il giudice -, si sono levati cori, urla e fischi nei confronti di Lukaku” e “sono stati percepiti alcuni versi da parte di singoli spettatori che però non sono stati intesi dal personale di servizio, né dai collaboratori della Procura Federale, come discriminatori a causa dei fischi e delle urla sopra menzionati”. “Il Giudice Sportivo, vista la propria ordinanza istruttoria e la nota della Procura Federale – è scritto in un comunicato della lega calcio -; considerato che il responsabile dell’Ordine pubblico ha fatto conoscere che la Questura di Cagliari ha segnalato che nelle fasi antecedenti il calcio di rigore, e solo in quella occasione, dal settore ‘Curva Nord’, abitualmente occupato dalla tifoseria di casa, si sono levati cori, urla e fischi nei confronti dell’atleta avversario Lukaku che si apprestava ad effettuare il tiro da rigore e che in tale circostanza dalla zona posta a sinistra guardando la porta sono stati percepiti alcuni versi da parte di singoli spettatori che però non sono stati intesi dal personale di servizio, né dai collaboratori della Procura federale, come discriminatori a causa dei fischi e delle urla sopra menzionati; ritenuto, in ogni caso, che non possono essere integrati i presupposti, in termini di dimensione e reale percezione, prescritti dall’art. 28 comma 4 CGS per la punibilità a titolo di responsabilità oggettiva delle condotte in questione; delibera di non applicare sanzioni a carico del Cagliari”.

Champions League 2019-2020: Atletico Madrid JuventusJuve in campo per vincere, con determinazione serve leggerezza

17 settembre 201920:01

“Siamo la Juventus, ogni volta che andiamo in campo l’obiettivo è vincere. Ma sappiamo che in certe competizioni vale per dieci-dodici squadre, che sono attrezzate come noi. In questo momento storico il calcio italiano non può essere indicato come favorito. Affrontiamo queste partite con determinazione ma anche con leggerezza, perché in campo bisogna tornare a divertirsi senza essere assillati”. Così Maurizio Sarri, nel corso della conferenza stampa di vigilia di Atletico Madrid-Juventus. Quella con l’Atletico Madrid, domani sera, è “una partita complicata, contro un avversario forte. E’ la prima e come sempre è quella che può indirizzare il girone. Pjanic non ha problemi muscolari ed è disponibile – aggiunge – Dybala? Vediamo, la mia sensazione è che la squadra non sia ancora pronta a una rotazione completa. Bisogna fare attenzione, anche perché i giocatori devono essere messi in condizione di fare bene””Le parole di Conte? Credo gli sia stato riferito qualcosa di errato”. Maurizio Sarri smorza le polemiche con il tecnico dell’Inter. “Ho fatto un commento sulla differenza di gioco tra la partita col Napoli e quella con la Fiorentina – spiega l’allenatore bianconero -. Ho espresso che con gli

azzurri avevamo giocato alle 21, contro la Viola alle 15. Però mi riferivo a due partite nostre. Se Antonio ha risposto così è perché gli è stato riportato il pensiero in modo inesatto”Bonucci, Juve tra favorite ma diamoci tempo  – “Giochiamo con entusiasmo, siamo tra le favorite”. Non si nasconde la Juventus che domani sera sfida l’Atletico Madrid nella prima gara dei gironi di Champions League. Lo assicura Leonardo Bonucci, che ai microfoni di Sky Sport non mostra preoccupazione per il pareggio di Firenze. “Una squadra con grande carattere ha portato a casa un punto – dice – non so quante squadre ci sarebbero riuscite. Diamoci del tempo per mettere a punto i meccanismi che secondo il mister ci faranno diventare la squadra più forte d’Europa”. PER APPROFONDIRE JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE GUARDA ANCHE: JUVENTUS TUTTI I VIDEO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

‘San Siro? Nuovo stadio soluzione migliore’
Inter e Milan bocciano l’idea dell’acquisto dal Comune

17 settembre 201920:15

Dopo “un’attenta analisi sull’ipotesi di ristrutturazione”, Inter e Milan bocciano di fatto l’idea di rilevare San Siro dal Comune. Lo spiegano alla vigilia dell’incontro a Palazzo Marino. “Tutti i risultati evidenziano come costruire un nuovo impianto e un distretto multifunzionale per la città rappresenti la soluzione migliore”, dice l’ad nerazzurro Antonello. Il n.1 milanista Scaroni nota che S.Siro ha “deficit infrastrutturali” e ristrutturarlo “porterebbe a uno stadio diverso,con capienza significativamente ridotta”.

Moratti, Sensi ha cambiato Inter come fece SneijderZhang Jindong a cena con ex patron e dirigenti nerazzurri

MILANO17 settembre 201912:36

”La famiglia Zhang è gentilissima, sia Steven che suo padre. Ci tengono moltissimo a fare bene e sono felici della situazione attuale. Sono molto impressionato da Sensi e dall’allenatore. Ci sono le basi per fare bene. Conte è bravo, nelle dichiarazioni che fa, nello spirito che ha dato alla squadra. Non mi aspettavo un Sensi così forte, è intelligente ha velocità, ha cambiato un po’ la squadra come Sneijder. Derby? Non si dice niente. E lo scudetto non si cita ma ci sono le basi per lottare”. Così l’ex patron dell’Inter Massimo Moratti racconta ai giornalisti le sensazioni al termine di una cena avuta con l’attuale proprietario Zhang Jindong e i dirigenti nerazzurri.  Il numero uno di Suning ha voluto incontrare Moratti durante una sua breve visita a Milano, un gesto di rispetto e di riguardo nei confronti dell’ex patron.

Juve: Pjanic si allena, verso recuperoIl giocatore era in dubbio per la sfida contro l’Atletico Madrid

TORINO17 settembre 201913:02

Buone notizie per la Juventus, alla vigilia dell’esordio nei gironi della Champions League. Questa mattina, alla Continassa, Miralem Pjanic, in dubbio per il match contro l’Atletico Madrid dopo la contusione rimediata contro la Fiorentina sabato scorso, si è allenato con i compagni nella seduta di rifinitura. Aumentano, quindi, le possibilità di vederlo in campo mercoledì sera: assenti, invece, gli infortunati Chiellini e Douglas Costa, oltre a Emre Can e Mandzukic, esclusi dalla lista Champions.

Champions: Tas riduce squalifica NeymarL’asso del PSG aveva insultato gli arbitri dopo sfida con United

17 settembre 201913:07

– Il Tribunale Arbitrale dello Sport ha ridotto da tre a due turni la squalifica di Neymar che, dunque, potrà tornare a giocare in Champions già alla terza tornata di partite, martedì 22 ottobre, in Belgio, contro il Club Brugge.
In altre parole, l’attaccante del PSG salterà ‘solo’ i match contro Real Madrid (domani) e Galatasaray (primo ottobre). Il fuoriclasse brasiliano, che sabato al rientro ha segnato un gran gol in rovesciata contro lo Strasburgo nella Ligue 1 al Parco dei Principi, era stato sanzionato dopo che il 6 marzo si era reso protagonista di un commento particolarmente offensivo nei confronti della terna arbitrale che – a suo dire – aveva penalizzato il PSG, contribuendo in modo determinante all’eliminazione dalla Champions contro il Manchester United. In quell’occasione, Neymar non giocò, perché infortunato, ma in seguito su Instagram attaccò duramente l’operato degli arbitri.
Il 26 aprile l’Uefa gli ha inflitto tre partite di stop.

Belotti: “Adesso dobbiamo ritrovarci”Granata sconfitti in casa dal Lecce cercano riscatto con la Samp

TORINO17 settembre 201913:10

– “Siamo mancati sotto tutti i punti di vista, dovremo analizzare la nostra prestazione. Il Lecce ha meritato di vincere, ma gran parte è demerito nostro”. Andrea Belotti non cerca scuse per la sconfitta casalinga del Torino ieri sera. “Non dobbiamo recriminare sul rigore, ma sulla nostra prestazione”, aggiunge il capitano granata, a proposito della decisione alla Var dell’arbitro Giua a tempo scaduto. “Pensavo fischiasse rigore, la trattenuta è stata forte: spiace che abbia preso una decisione diversa dalla mia idea”, aggiunge l’attaccante, autore del momentaneo pareggio. Domenica a Marassi, contro una Sampdoria sin qui sempre sconfitta, la squadra di Mazzarri avrà la possibilità di riscattarsi. In gruppo rientra da oggi Nkoulou che, risolte le incomprensioni di mercato con la società, potrebbe fare gran comodo a una difesa non impeccabile in sua assenza. “Dobbiamo prepararci bene, la Samp viene da tre sconfitte e vorrà vincere, ma noi dobbiamo ritrovarci dopo la prestazione con Lecce”, sottolinea Belotti.

Fati boom annunciato, ora rinnovo Barcellona16enne talento della Guinea-Bissau ha già segnato 2 gol in 3 presenze

17 settembre 201915:56

Gli exploit nella Liga del 16enne Ansu Fati accendono la fantasia dei tifosi del Barcellona e fanno drizzare le antenne ai dirigenti catalani che puntano a blindare il gioiellino. Il bottino di due gol e un assist, in sole tre presenze, rende Fati un grande colpo in prospettiva per il club catalano. Secondo Catalunya Radio, ma la notizia è stata rilanciata anche dal Mundo Deportivo, il talentino proveniente dalla Guinea-Bissau presto firmerà un nuovo contratto con il Barca. Fati, che a breve otterrà la nazionalità spagnola, dovrebbe legarsi per i prossimi cinque anni, intascando 700 mila euro al momento della firma come premio per il rinnovo. Qualora poi dovesse non restare in prima squadra, ma scendere in quella B, percepirebbe 300 mila euro il primo anno e poi salire a 350 mila, 400 mila, 500 mila e 600 mila. Nel caso in cui dovesse invece essere confermata la sua presenza assieme a Messi e compagni, percepirebbe fin dal primo anno un milione.

Commisso, per lo stadio ci vuole tempoPatron Fiorentina ‘Credevo che in 20 anni avessero fatto di più’

FIRENZE17 settembre 201914:30

– “Ci vuole tempo, sono colpito.
Credevo che negli ultimi 20, 30 anni avessero fatto qualcosa di più concreto, ci vuole tempo e non è colpa mia se non si può fare più veloce”. Lo ha detto il presidente della Fiorentina Rocco Commisso rispondendo ai giornalisti che gli chiedevano se pensava, dato il suo rientro domani in America, di partire per gli States con qualcosa di più concreto riguardo allo stadio dei viola. Commisso ne ha parlato nel corso della presentazione di un accordo della Fiorentina per sostenere la Fondazione dell’Ospedale pediatrico Meyer. “Io non posso fare niente – ha ripreso il patron viola – se le vie non sono libere: forse l’Italia, forse Firenze, forse la burocrazia… Detto questo, voglio rispettare tutti e ringrazio tutti, dal sindaco Nardella a tutti gli altri che con me sono stati assai rispettosi”. “Voglio rispettare le leggi e i costumi che ci sono qui in Italia”, ha concluso.

Sarri, Atletico può indirizzare gironePjanic disponibile. Dybala? Non pronti per rotazione completa

TORINO17 settembre 201919:30

– Quella con l’Atletico Madrid, domani sera, è “una partita complicata, contro un avversario forte. E’ la prima e come sempre è quella che può indirizzare il girone”. Così il tecnico della Juventus, Maurizio Sarri, ai microfoni di Sky Sport. “Pjanic non ha problemi muscolari ed è disponibile – aggiunge – Dybala? Vediamo, la mia sensazione è che la squadra non sia ancora pronta a una rotazione completa.
Bisogna fare attenzione, anche perché i giocatori devono essere messi in condizione di fare bene”.

Champions: Bonucci, Juve tra favoriteDifensore: “giochiamo con entusiasmo”

TORINO17 settembre 201919:42

– “Giochiamo con entusiasmo, siamo tra le favorite”. Non si nasconde la Juventus che domani sera sfida l’Atletico Madrid nella prima gara dei gironi di Champions League. Lo assicura Leonardo Bonucci, che ai microfoni di Sky Sport non mostra preoccupazione per il pareggio di Firenze. “Una squadra con grande carattere ha portato a casa un punto – dice – non so quante squadre ci sarebbero riuscite. Diamoci del tempo per mettere a punto i meccanismi che secondo il mister ci faranno diventare la squadra più forte d’Europa”.

Sarri, calcio italiano non è favoritoJuve in campo per vincere, con determinazione serve leggerezza

TORINO17 settembre 201920:14

– “Siamo la Juventus, ogni volta che andiamo in campo l’obiettivo è vincere. Ma sappiamo che in certe competizioni vale per dieci-dodici squadre, che sono attrezzate come noi. In questo momento storico il calcio italiano non può essere indicato come favorito. Affrontiamo queste partite con determinazione ma anche con leggerezza, perché in campo bisogna tornare a divertirsi senza essere assillati”. Così Maurizio Sarri, nel corso della conferenza stampa di vigilia di Atletico Madrid-Juventus.

Parma: Karamoh diserta allenamentoL’attaccante non si è presentato, club lo sanzionerà

BOLOGNA17 settembre 201920:20

– Il Parma prenderà provvedimenti nei confronti del suo attaccante, in prestito dall’Inter, Yann Karamoh. Il calciatore ivoriano naturalizzato francese, si legge in una nota della società, “dopo i ripetuti e reiterati ritardi agli allenamenti nelle scorse settimane, nella giornata odierna non si è presentato all’allenamento. La società, che ha sempre messo il rispetto delle dinamiche di gruppo davanti ad ogni interesse individuale, provvederà a sanzionare il giocatore per la violazione delle norme disciplinari, riservandosi ogni diritto a sua tutela”.

Atletico: Simeone, la Juve è fortissimaGesto scorso anno? Ho detto quel che sentivo, come Ronaldo

TORINO17 settembre 201920:46

– “La Juve è una squadra fortissima, lo è sempre stata. Ha giocatori di enorme potenziale, basta guardare quali giocatori sono rimasti fuori dalla lista Champions. Questo dice tutto del livello della rosa bianconera”.
Le difficoltà della squadra di Sarri contro la Fiorentina non illudono Diego Simeone, che domani sera ritrova i bianconeri al Wanda Metropolitano. “Il gesto dell’anno scorso? Ho detto quello che sentivo in quel momento – ricorda all’allenatore dell’Atletico Madrid – Quando Ronaldo l’ha rifatto, penso sentisse lo stesso che ho sentito io…”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Champions: Inter-Slavia Praga 1-1
Barella salva Conte nel recupero. Ospiti avanti con Olayinka

17 settembre 201921:17

– Comincia con un pareggio per 1-1 contro lo Slavia Praga l’avventura dell’Inter di Antonio Conte in Champions League. Il match di San Siro, al quale hanno assistito 50.128 spettatori, era valido per il gruppo F. Queste le reti: nel st 18′ Olayinka, 47′ Barella.

Conte, mi scuso per prestazione InterGiocatori devono essere incavolati neri, salvo solo carattere

MILANO17 settembre 201922:04

– ”Ci alleniamo sotto pressione per trovare soluzioni, oggi non siamo stati bravi, io mi devo scusare per la prestazione. Non ho inciso come dovevo incidere su tutto”: lo dice il tecnico dell’Inter Antonio Conte in conferenza stampa al termine del pareggio con lo Slavia Praga.
”Un punto o zero – aggiunge – oggi è la stessa cosa, il feeling mio deve essere il feeling dei giocatori. Non ci devono essere giocatori che vanno a casa contenti. Bisogna andare a casa incazzati neri, pensando a che fare per evitare questo tipo di prestazioni. Unica cosa che possiamo salvare è carattere”.

Champions: Napoli-Liverpool 2-0Ancelotti e Llorente si prendono la rivincita sui Reds di Klopp

17 settembre 201923:01

– Napoli-Liverpool 2-0 in una partita della prima giornata del gruppo E giocata al San Paolo. Queste le reti: nel st 36′ Mertens (rigore), 46′ Llorente.

Mertens, tre punti così fanno bene”dobbiamo continuare così, anche il Salisburgo è forte”

17 settembre 201923:19

– Sfinito ma soddisfatto Dries Mertens – autore del primo gol partenopeo, su rigore – commenta la vittoria del Napoli contro i campioni d’Europa del Liverpool nella prima partita di Champions league. “Oggi era importante e abbiamo dato tutto – le parole del belga ai microfoni di Sky Sport – Abbiamo corso tanto. Quando conquisti tre punti dopo una partita così stai bene, ti fanno bene. Non significa niente aver battuto i campioni d’Europa se non continuiamo così, anche il Salisburgo è forte. Tocca a noi fare ancora bene nella prossima partita”.
“Abbiamo preparato bene la partita – ha aggiunto – sapevamo cosa fare. Nel primo tempo abbiamo tenuto poco la palla, ma abbiamo dato tutto. Se questa vittoria indirizza il girone? Il Salisburgo ha vinto 6-2, lì abbiamo perso e quindi dobbiamo continuare a lavorare. Domenica arriva il Lecce che sta bene”.