Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE, APPROFONDITE E DETTAGLIATE

DALLE 16:03 DI LUNEDì 17 GIUGNO 2019

ALLE 01:18 DI MARTEDì 18 GIUGNO 2019

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Serie C: Ghirelli, playoff un successo
Presidente Lega Pro, oltre 320mila presenti negli stadi

17 giugno 2019 16:03

– “I play off sono stati un successo testimoniato dai numeri e dalla passione che li ha accompagnati in tutti gli stadi, in tutta Italia. La prova tangibile che siamo davvero la Lega dei comuni e del territorio”. Così il presidente di Lega Pro, Francesco Ghirelli, commentando i dati della fase finale della serie C. Oltre 320.000 tifosi dall’ inizio dei play off il 12 maggio, 28 squadre si sono sfidate per arrivare alle due promosse in serie B nella Final Four, dove Pisa e Trapani hanno avuto la meglio su Triestina e Piacenza. Toscani e siciliani si aggiungono a Juve Stabia, Pordenone e Virtus Entella che hanno conquistato la promozione diretta. “C’è stato un cambio di cultura sportiva – ha aggiunge Ghirelli -. A Trieste in uno stadio senza barriere, prima della partita, hanno percorso il perimetro di gioco i presidenti e i dirigenti delle due squadre, insieme al sottoscritto. Siamo andati sotto le curve, ricevendo applausi. Al termine si è svolta la cerimonia di premiazione del Pisa”.
Bologna: Sabatini nuovo direttore tecnicoIl nuovo dirigente verrà presentato domani alla stampa
BOLOGNA17 giugno 201917:52

Walter Sabatini è il nuovo coordinatore tecnico del Bologna e del Montreal Impact: la notizia era nell’aria ormai da settimane, ma nel pomeriggio è arrivato l’annuncio ufficiale da parte del club rossoblù di proprietà di Joey Saputo. Sabatini sarà presentato domani alle 14 alla stampa: ha firmato un contratto di un anno.
Bertolini: “Italia-Brasile è la storia”Terza partita al Mondiale donne: “Per me e ragazze il massimo”

17 giugno 201922:05

Una partita che è nella storia del calcio italiano, finora declinata solo al maschile, diventa un momento chiave anche nel percorso di crescita, sportivo e di immagine, della nazionale azzurra femminile. Italia-Brasile di domani sera a Valencienne è un concentrato di temi tecnici e simbolici, ma la ct, Milena Bertolini, e le sue ragazze, pur avvertendo il fascino della sfida, hanno la testa soprattutto al risultato, decisivo per indirizzare il cammino dell’Italia nel Mondiale francese. Vincere o pareggiare darà la certezza del primo posto, aprendo praterie invitanti e inesplorate nella fase a eliminazione diretta, ma nonostante le brasiliane siano una delle formazioni più forti del torneo la ct, Milena Bertolini, indica solo una strada in conferenza stampa a Lille: “Affronteremo la partita per, sapendo che chiudere il girone da primi, secondi o terzi fa un’enorme differenza. Arrivando al terzo posto dovremmo scontrarci con delle super potenze”.La ct non dà indicazioni sulla formazione, rinviando a domani le ultime scelte, e spiega che “la squadra è affaticata, perchè le partite con Australia e Giamaica sono state impegnative, dal punto di vista fisico e mentale. Ci sono un po’ di scorie, credo sia normale, ma la motivazione è enorme. Questa gara ci farà capire a che punto siamo, incontriamo una squadra molto forte con giocatrici di grande esperienza e qualità”. Avanti di cinque posizioni nel ranking Fifa e favorito anche per le agenzie di scommesse, il Brasile non ha mai perso con le azzurre e 20 anni fa, nel Mondiale negli Usa, battè l’Italia 2-0: “Ricordo bene quella partita – dichiara ancora Bertolini – così come uno dei miei ricordi più vividi è il match del Mundial ’82”.

Mondiali: Bertolini, motivazione grandeLa ct: “Normale dopo gare impegnative, ma obiettivo primo posto”

17 giugno 201918:10

– “La squadra è affaticata, perché le partite contro Australia e Giamaica sono state molto impegnative dal punto di vista fisico e mentale. Ci sono un po’ di scorie e di stanchezza, credo sia normale, ma la motivazione è enorme”.
Lo ha detto la ct dell’Italia, Milena Bertolini, in vista della sfida contor il Brasile al Mondiale donne. “Inutile sottolineare quanto sia diverso arrivare prime, seconde o terze nel girone.
C’è una grandissima differenza – ha sottolineato la Bertolini – e per questo il nostro obiettivo il primo posto”. Accanto alla ct, in conferenza stampa, c’era Sara Gama: la capitana delle azzurre spera che una partita così ‘evocativa’ per i tifosi di calcio aiuti anche ad aumentare l’interesse verso la Nazionale femminile. “Italia-Brasile è importante nell’immaginario collettivo degli italiani e noi siamo contente che questa partita sia vista così e possa attirare ancora di più la gente verso di noi”, ha affermato.
Cantone: Sarri-Juve?Non mi sento traditoPresidente Anticorruzione:”Non lo considero bandiera del Napoli”

17 giugno 201918:23

– “Sarri allenatore della Juve? Da tempo non credo alle bandiere, non ci trovo nulla di scandaloso, non mi sento affatto tradito. Sono sempre stato un suo grande estimatore, ma non credo possa essere considerato una bandiera del Napoli”. Così il presidente dell’Autorità nazionale Anticorruzione e tifoso del Napoli, Raffaele Cantone, a Un giorno da pecora, su RadioRai. “Certo, sul piano della coerenza, qualche problema Sarri potrebbe averlo per le cose che aveva detto sulla Juve, ma questi saranno problemi suoi”, aggiunge.
“Se mi è dispiaciuto di più quando Higuain passò in bianconero? No, perché non penso sia stato una bandiera del Napoli, non ci ho mai pensato”. E chi è oggi la bandiera del Napoli? “Lorenzo Insigne: è napoletano, ha giocato tantissimi anni qui e ha dato tanto. Una sua cessione alla Juve si che mi dispiacerebbe moltissimo, ma non credo avverrà mai”, conclude.

Joao Felix andrà all’Atletico MadridSpagnoli pagheranno a Benfica 120 milioni clausola rescissione

17 giugno 201918:31

– Come ogni anno, il Benfica vende i suoi pezzi migliori. Questa volta tocca al 19enne attaccante Joao Felix, considerato in patria una sorta di ‘nuovo Cristiano Ronaldo’. Secondo quanto riferiscono il giornale sportivo portoghese ‘Record’ e quello spagnolo ‘Marca’, il suo trasferimento all’Atletico Madrid è imminente, probabilmente questione di ore. Infatti il club biancorosso della capitale ha deciso di pagare la cifra del clausola di rescissione del contratto che il giocatore ha con il Benfica. Si tratta di 120 milioni di euro, che faranno di Joao Felix (seguito anche da Manchester City e Juventus) l’acquisto più costoso nella storia dell’Atletico. Dove, va detto, tutti (a cominciare dall’allenatore Diego Simeone) sono convinti che il giovane portoghese sia il giocatore giusto per rimpiazzare il partente Antoine Griezmann, che lascerà il club anche se non ha ancora annunciato la sua nuova destinazione.
‘Record’ scrive anche che Joao Felix sarebbe già a Madrid per sostenere le visite mediche.
Montella: Totti sarà sempre VIII Re Roma’Capire le ragioni di questa scelta forse è impossibile’

FIRENZE17 giugno 201921:16

“‘Grazie France’ per le emozioni che hai saputo regalare. Sia da ‘dentro’ che da ‘fuori’. Sei e resterai per sempre Francesco Totti, VIII Re di Roma”. Così Vincenzo Montella, su Instagram, saluta l’ex compagno di squadra nel giorno dell’addio alla Roma. “Caro France… Capire le ragioni, il perché, dare un senso a questa scelta forse è impossibile (o forse no). Soprattutto per chi la vede da fuori come me – prosegue il tecnico della Fiorentina -. Soprattutto per chi sa cosa rappresenta la Roma per te, come credo di saperlo io. Soprattutto per chi sa cosa sei per la Roma, come sono certo di saperlo io. E allora meglio rispettare la tua volontà e non aggiungere altro. E rimanere in religioso silenzio. Resta quello hai fatto per questi colori, quello che hai sentito, senti e sentirai per sempre per questo club, ciò a cui hai rinunciato per rimanere aggrappato per tutta la vita a un sogno. Alla tua Roma”.
Sarri-Giuda nelle botteghe del presepePastore ex allenatore Napoli rimosso. Ora esposto tra bianconeri

NAPOLI17 giugno 201918:38

Sarri come Giuda. Così gli artigiani del presepe di San Gregorio Armeno a Napoli hanno riprodotto l’ex allenatore del Napoli, da ieri ufficialmente allenatore della Juve. Come Giuda il Maurizio Sarri riprodotto da Genny Di Virgilio, oltre a vestire la tuta dei bianconeri, stringe in mano un sacchetto con la scritta ’30 denari’. Ai commenti delusi dei tifosi napoletani – ultimo dei quali il sindaco de Magistris: “Ancelotti ci faccia sognare, perché battere la Juve di Sarri sarebbe un orgasmo calcistico” – si sono aggiunti gli artigiani del presepe del centro storico, che hanno riprodotto l’ormai ex ‘Comandante’ con la nuova divisa, “quella – scherza Di Virgilio – dell’esercito nemico”.
L’artigiano Marco Ferrigno, che davanti alla propria bottega aveva una statua a dimensioni naturali dell’allenatore che catalizzava i selfie dei visitatori di San Gregorio Armeno, ha riprodotto in terracotta il Sarri juventino con una eloquente scritta sulle spalle: ‘La voce del padrone’.
Neymar: ancora guai, sequestrati immobiliE’ imputato in patria per evasione fiscale,16 milioni non pagati

17 giugno 201918:39

L’anno nero di Neymar continua. Dopo la denuncia per stupro da parte della modella Najila Trindade, quella per aver diffuso sui social immagini intime della donna, l’infortunio che gli ha impedito di giocare la Coppa America e il fatto che al Paris SG non sia ritenuto più intoccabile, ora c’è il sequestro di 36 beni immobili posseduti in Brasile. Lo riferisce il giornale ‘Folha de Sao Paulo’, nell’ambito di un’inchiesta in cui O Ney è accusato di evasione fiscale.
Secondo la stessa fonte, viene contestato il mancato pagamento di tasse per una somma pari a 16 milioni di euro, e quindi è stato disposto il sequestro dei 36 proprietà immobili che fanno capo al giocatore, alla sua famiglia o a sue società. La presunta evasione fiscale risalirebbe all’epoca del trasferimento dal Santos al Barcellona. Fra i beni requisiti 2 ville adiacenti, per circa 3.000 metri quadrati, nella lussuosa zona di Jardim Acapulco, a Guarujà, località del litorale paulista, e 3 appartamenti a Itapema, sulla costa di Santa Catarina.
Totti e la Roma, un amore lungo 30 anniDall’esordio nel 1993 al doloroso addio al campo di due anni fa
17 giugno 201921:10

Trent’anni di Roma e di amore dissolti in un soffio. A due anni dall’addio al calcio giocato, e a 18 esatti dalla conquista del suo unico scudetto, Francesco Totti lascia definitivamente la squadra della sua vita, dimettendosi anche da dirigente.
Dal giorno in cui entro’ nelle giovanili della Roma, a 12 anni ‘scippato’ alla Lazio che lo aveva preso dalla Lodigiani, fino al divorzio di oggi e’ stata una parabola fatta di gol e classe, cadute e polemiche, tutto nel segno della Roma e di Roma, di cui è divenuto nel bene e nel male simbolo, per scelta e a volte perfino suo malgrado. L’ironia, l’accento marcato, la vocazione naturale alla battuta, ne fanno un campione del romanismo e un produttore instancabile di battute, gag e gaffe. Una seconda vita rispetto a quella del calciatore.
“Mo je faccio er cucchiaio”, disse a Pirlo prima di battere il rigore all’Olanda nella semifinale di Euro 2000: e rimase il titolo della sua sfacciataggine. Il cordone ombelicale con Roma e la Roma non si spezzerà mai, con una maratona di 30 anni e impreziosita da 307 gol. Da calciatore ha festeggiato le nozze d’argento con la prima squadra, la fine di una favola destinata alla leggenda del calcio perchè il n.10 giallorosso è considerato un campionissimo ammirato da tutto il mondo.
Una carriera inimitabile, a dispetto dei pochi titoli in bacheca, dai campetti in cui cominciò a giocare con la maglietta dell’allora Smit Trastevere fino all’Olimpico, sempre con la stessa voglia di stupire e divertirsi, di inventare calcio e di segnare valanghe di gol, un idolo per generazioni di ragazzi cresciuti studiando le sue magie. Da Pupone a Gladiatore, dai libri di barzellette a quelli da Cicerone nella sua città, dallo scudetto al titolo mondiale, da ambasciatore dell’Unicef agli spot di successo pieni di ironia con la moglie Ilary Blasi, oltre a tanta silenziosa beneficenza. Questo e molto altro c’è nel fantastico mondo di Totti, il romano più famoso dopo Alberto Sordi, uno dei pochi punti fermi di una città in declino, omaggiato perfino dagli ultrà della Lazio.
Ne è passata di acqua sotto i ponti del Tevere dall’esordio del predestinato 16enne di Porta Metronia lanciato da Boskov nel finale id Brescia-Roma il 28 marzo 1993, che segna il primo gol con ‘papà’ Mazzone al Foggia il 4 settembre 1994. L’anno dopo diventa titolare, ma poi con l’avvento di Carlos Bianchi rischia una cessione alla Samp. Nel 1998 Aldair gli cede la fascia di capitano che porta per 17 anni. Il ragazzino un pò sfacciato e indolente si trasforma, affina le doti tecniche mettendole al servizio del collettivo con Zeman e con Capello per sbocciare come il maggiore talento italiano del nuovo millennio. Colpi di tacco e cucchiai ma anche visione di gioco, lanci ispirati e assist e la costante di gol a raffica. Solo Silvio Piola lo precede fra i goleador, ma con 250 in serie A è già nella leggenda. Trequartista, seconda punta poi prima punta con Spalletti. E proprio nel primo periodo di Spalletti vive le sue stagioni più prolifiche: nel 2007 vince classifica cannonieri e Scarpa d’Oro, Coppa Italia e Supercoppa. Poi resta protagonista con Luis Enrique, ancora Zeman, Garcia fino al ritorno di Spalletti in un rapporto conflittuale che alla fine logora entrambi. Sul suo raffinato talento, plauso unanime. Qualcosa tolgono gli improvvisi raptus (sputa a Poulsen, scalcia Balotelli, sente troppo i derby), oltre a due tremendi infortuni e una placca che ingabbia la caviglia da undici anni.
Con l’azzurro è amore intermittente: 9 gol in 58 partite, ma il cucchiaio con l’Olanda è uno scapigliato inno alla gioia e il rigore con l’Australia spiana la strada verso il titolo mondiale del 2006. Con la Roma è identificazione totale: capitano dello scudetto, 307 gol in 786 presenze, 250 in 619 gare in serie A.
In Europa la perla tra i 38 gol siglati in 103 partite è la bomba che ammutolisce il Bernabeu firmando il successo sul Real il 30 ottobre 2002 ma c’è anche la rete a Manchester nel 2014 con cui diventa a oltre 38 anni il marcatore più longevo della Champions. Ma è sui campi di A che in 25 anni dà il meglio: quello che lo stesso Totti ritiene il gol più bello è il fiammeggiante cucchiaio che sfodera a San Siro (2-3) con l’Inter il 26 ottobre 2005, di pari passo con il colpo da biliardo nella porta della Samp (2-4) il 26 novembre 2006 cha fa scattare la standing ovation di Marassi. All’Olimpico dove 18 anni fa segno’ il primo dei tre gol della vittoria scudetto al Parma andò in scena l’addio-show al calcio, il 28 maggio del 2017: quel giorno Totti confessò le paure di ‘diventare grande’, e non pensava solo al ruolo di dirigente che la Roma gli aveva riservato. In questi due anni, Totti è rimasto solo simbolo, ha inciso poco sulle scelte di Pallotta, ha acuito se possibile i suoi contrasti con Baldini. Lo hanno accusato di non impegnarsi, di non studiare l’inglese, di dedicarsi troppo al padel o al calcio benefico; di fatto, alle riunioni di Boston non c’era, che non lo invitassero o che fosse lui a non voler andare. Così oggi ha deciso di chiudere la sua storia d’amore lunga 30 anni.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE: SEMPRE DETTAGLIATE, APPROFONDITE, IMPARZIALI ED AGGIORNATE: CONTINUA A LEGGERE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Euro U21: Austria-Serbia 2-0

TRIESTE17 giugno 201920:55

– L’Austria conquista a prima vittoria del girone B dell’Europeo Under 21. Al Nereo Rocco di Trieste, la squadra allenata da Werner Gregoritsch si impone 2-0 sulla Serbia. L’Austria va subito a segno al 37′ con Wolf che sfrutta il rimpallo del palo colpito da Hrovat. Un goal convalidato dalla Var, dopo il fuorigioco segnalato dal guardalinee. La squadra balcanica gioca in dieci negli ultimi 15′ dopo il rosso inflitto a Jovanovic. Conferma ancora una volta la Var. Si riparte ed è la punizione perfetta spedita da Horvath al 33′ che regala il raddoppio all’Austria.

Frosinone annuncia, Nesta nuovo tecnicoEx difensore Lazio nella passata stagione guidava il Perugia

17 giugno 201923:02

– “Il Frosinone calcio comunica di avere affidato la guida tecnica della prima squadra ad Alessandro Nesta. Il nuovo allenatore giallazzurro ha firmato un contratto biennale e verrà presentato ufficialmente mercoledì 19 giugno, alle 11,30, nella sala stampa dello stadio Benito Stirpe”. E’ il comunicato con cui il club ciociaro, neoretrocesso in Serie B, comunica di avere ingaggiato l’ex difensore della Lazio e della Nazionale azzurra. Nesta, nella passata stagione, allenava il Perugia.
Mondiali: Francia e Norvegia qualificatePadrone di casa vanno agli ottavi assieme alle scandinave
17 giugno 201923:05

– Le padrone di casa della Francia e la Norvegia si qualificano per i quarti di finale del Mondiale femminile di calcio. La squadra francese, nella terza partita del Girone A disputata a Rennes, ha battuto di misura la Nigeria (1-0), con un gol della Renard al 34′ della ripresa e chiuso il raggruppamento in vetta: le padrone di casa hanno infatti 9 punti in classifica, e sono dunque a punteggio pieno, contro i 6 delle norvegesi che in serata a Reims si sono imposte per 2-1 sulla Corea del Sud, ferma in classifica a 0 punti. Della Hansen dopo 5′ del primo tempo e della Herlovsen al 6′ della ripresa i due gol delle scandinave, cui ha replicato Minji al 33′ del secondo tempo. La Nigeria è a 3 punti, in terza posizione, ma fuori dai giochi.
Totti:Trastevere,’torna a tuo primo clubA 8 anni cominciò con club Rione,’lanciamo 3/a squadra Capitale’

ROMA17 giugno 201919:07

– Il Trastevere rinnova l’invito a Francesco Totti: “torna nel club in cui cominciasti a giocare e facciamo decollare la terza squadra della Capitale”. Il Trastevere, piazzatosi 3/o nel girone G della Serie D, è stato il primo del futuro campione del mondo, che a 8 anni venne tesserato dall’allora Smit Trastevere. Quindi l’origine calcistica è quella, e non a caso nel negozio del club è esposta la foto del cartellino di quel giovanissimo calciatore che poi avrebbe fatto tanta strada. Con una nota diffusa via social assieme a un filmato in cui si vede Totti che gioca con la maglia n.8 della Smit Trastevere, il presidente del ‘Rione’ Pier Luigi Betturri rinnova l’appello fatto all’indomani del’addio di Totti al calcio giocato. “Tra i mille inviti che in questi giorni Francesco Totti riceve – dice Betturri -, è sempre valida la nostra proposta di tornare alla suo primo club per realizzare quel magnifico progetto della 3/a squadra della Capitale, che ricomprenda,come casa del Trastevere,lo storico stadio Flaminio”.
Raggi a Totti: “Sei una persona vera”Messaggio sindaca di Roma a ex uomo-simbolo del club giallorosso
17 giugno 201919:32

– “@Totti Le bandiere restano sempre. I tifosi sanno riconoscere le persone vere. Tu lo sei. Daje France'”. Così, su Twitter, la sindaca di Roma, Virginia Raggi.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Roma a Totti: “Percezione fatti lontana”
Club: “Amareggiati da addio. La proprietà non intende vendere”

17 giugno 201920:15

– “La percezione dei fatti e delle scelte adottate dal club”, da parte di Francesco Totti, è “fantasiosa e lontana dalla realtà”. Così la Roma, in una nota ufficiale in cui, replicando all’ormai ex dirigente, sottolinea come “la proprietà non ha alcuna intenzione di mettere la società in vendita adesso o in futuro”. Il club esprime anche “estrema amarezza” per la decisione di Totti di lasciare e sottolinea di “non avere avuto risposta” alla proposta fattagli di assumere il ruolo di direttore tecnico”.
Berlusconi: Particolare che Allegri via’Non so se Sarri sia un bene o un male per la Juventus’

MILANO17 giugno 201920:16

– “Non conosco il signor Sarri, non so se sia un bene o un male per la Juventus. Prendo atto che Allegri, dopo tutti i campionati che ha vinto in successione, sia andato via dalla Juve e questo mi sembra una cosa abbastanza particolare, che non si è verificata tante volte nel calcio nei tempi passati”. Così l’ex presidente del Milan, Silvio Berlusconi, ha commentato l’avvicendamento sulla panchina della Juventus. Berlusconi ha poi confermato che, in passato, Antonio Conte, da poche settimane alla guida dell’Inter, è stato un obiettivo del Milan. “Per un certo momento avevamo pensato potesse essere una buona scelta”, ha detto Berlusconi, a margine della presentazione del libro di Arrigo Sacchi.
Mondiali: poker Germania,prima in GironeAgli ottavi anche la Spagna che blocca sullo 0-0 la Cina

17 giugno 201920:17

– La Germania travolge il Sudafrica per 4-0 e la Spagna costringe la Cina sullo 0-0: questi i verdetti del Girone B dei Mondiali femminili di calcio, dopo la terza tornata di partite disputate oggi in Francia. Le tedesche hanno chiuso al comando il Girone B, con 9 punti, segue la Spagna con 4 lunghezze e una migliore differenza reti nei confronti della Cina (+1 contro 0), che ha chiuso pure a 4. Sudafrica ferma a 0.
Nel poker della Germania a segno Leopolz al 14′, Daebritz al 29′, Popp al 40′ del primo tempo e Magull al 13′ della ripresa.
In questo momento solo tedesche e spagnole sono agli ottavi, le cinesi aspettano l’eventuale ripescaggio delle migliori terze.

Berlusconi: Giampaolo consigliato da me’Scaroni mi ha invitato, chiederò incontro insieme al tecnico’

MILANO17 giugno 201920:20

– Paolo Scaroni, “mi ha invitato in questi giorni a un colloquio con lui, ci andrò con molto piacere. Consigli? Gliene ho già dati tanti al telefono e anche incontrandolo, credo che i miei consigli siano già arrivati.
Forse la scelta di Giampaolo è una cosa che discende anche dai consigli che gli ho dato”. Lo ha detto l’ex presidente del Milan, Silvio Berlusconi, che approva l’arrivo in rossonero di un allenatore che “ama il bel gioco, ha una mentalità offensiva”, e gioca con il trequartista.
Fiorentina: Batistuta verso il ritornoAspettando Commisso primo contatto con il suo braccio destro

FIRENZE17 giugno 201920:52

– Si è concluso senza decisioni l’incontro odierno nella sede del club viola fra Gabriel Batistuta e il braccio destro di Rocco Commisso, Joe Barone.
L’incontro è durato poco più di un’ora ed è stato il primo dopo i rumors dei giorni scorsi che hanno fortemente alimentato il possibile ritorno nella Fiorentina di uno dei campioni più amati dai tifosi viola. Oggi si è trattato, a quanto si apprende, di un incontro ‘conoscitivo’, utile per sondare il terreno e fare qualche prima valutazione da ambo le parti. Al momento non è stata fissata la data di un altro colloquio, ma Batistuta e la nuova Fiorentina americana si rivedranno prossimamente. Di sicuro, l’ex campione viola non ambisce a ricoprire un semplice incarico di facciata, come accaduto a Totti nella Roma. Nel frattempo è atteso per il fine settimana il ritorno a Firenze di Commisso che, come ufficializzato oggi dal sindaco Dario Nardella, è stato insignito del ruolo di Magnifico Messere della finale del calcio storico in programma il 24 giugno.
Coppa America finita per VecinoCentrocampista Uruguay e dell’Inter dovrà stare fermo un mese
17 giugno 201922:01

Brutte notizie per l’Uruguay e anche per l’Inter: il centrocampista Matias Vecino, che è uscito per infortunio al 36′ del secondo tempo della vittoriosa sfida d’esordio della ‘Celeste’ in Coppa America contro l’Ecuador (4-0), ha rimediato una lesione al bicipite femorale della gamba destra. Per il giocatore il torneo, che si disputa in Brasile, è finito. Lo ha comunicato la Federcalcio uruguayana, dopo avere conosciuto l’esito degli esami strumentali ai quali si è sottoposto lo sfortunato calciatore. Vecino adesso dovrà rimanere fermo per un mese.

Mercato: Cancelo saluta la Juve, Atletico su J.FelixMontolivo proposto al Galatasaray, su Pinamonti c’è il Dortmund
17 giugno 201922:09

Il mercato aspetta la Juve e la Juve aspetta di porre, assieme al nuovo allenatore Maurizio SARRI, le basi per il mercato in entrata. Ma si tratta solo di una questione di giorni, giusto il tempo perché il tecnico prenda in mano la situazione. CANCELO è sul piede di partenza: dovrebbe giocare nel Manchester United o nel City. Ma i due club sono disposti a spendere una cinquantina di milioni per il cartellino del portoghese, arrivato a Torino per 40?Andrea PINAMONTI, di proprietà dell’Inter, è uno dei giocatori più interessanti del panorama attuale, anche alla luce delle buone prestazioni con la maglia dell’Italia nel Mondiale Under 20. Nei giorni scorsi si era parlato di un interessamento del Porto e del Benfica, si sarebbe fatto avanti il Borussia Dortmund. Antonio Conte ammira molto l’attaccante e non è escluso che possa farlo restare in nerazzurro. Dalla Turchia fanno sapere che l’ex Atalanta, Fiorentina e Milan, Riccardo MONTOLIVO, sarebbe stato proposto ai turchi del Galatasaray. Adesso bisognerà capire le intenzioni dell’allenatore TERIM, anche lui ex rossonero.Il Bologna ufficializza l’arrivo nel club di Walter SABATINI: sarà lui il nuovo direttore tecnico. Domani alle 14 la presentazione. La Roma, in pieno caos societario per l’addio al veleno di Francesco TOTTI, cerca di rimettere assieme i cocci, ripartendo dal mercato. Il nuovo allenatore Fonseca ha dato il via libera agli arrivi di FRED e VERETOUT, che considera idonei al proprio modulo tattico: il primo arriverebbe dallo Shakhtar, il secondo dalla Fiorentina. Veretout venne acquistato dal club viola per 7 milioni (giocava nell’Aston Villa), ma vale qualcosa di più.Philippe COUTINHO, con ogni probabilità, lascerà il Barcellona, ma non per giocare nel Manchester United, rivale del Livepool, l’ex squadra del brasiliano. Che, invece, dovrebbe prendere la strada di Parigi per vestire la maglia del PSG. il Benfica sembra disposto a rinunciare al proprio gioiellino Joao FELIX, che in Portogallo considerano il nuovo Cristiano Ronaldo. Secondo quanto riferiscono il portoghese Record e lo spagnolo Marca, il trasferimento del giocatore all’Atletico Madrid è imminente. Joao Felix ha una clausola rescissoria di 120 milioni.

Roma replica a Totti, la sua percezione lontana dalla realtàSu ipotesi cambio proprietà:Scenario delicato,Pallotta non vende (2)

17 giugno 201921:10

Amareggiati per le dimissioni, comunicate quando ancora si era in attesa di una risposta all’offerta da direttore tecnico, ma soprattutto stupiti dalle dichiarazioni rese durante la conferenza stampa al Coni. La replica della Roma a Francesco Totti è affidata a un comunicato in cui si sottolinea che “nonostante comprendiamo quanto sia stato difficile per lui decidere di lasciare la Roma dopo trent’anni, non possiamo che rilevare come la sua percezione dei fatti e delle scelte adottate dal club sia fantasiosa e lontana dalla realtà”.
Da Trigoria, poi, si affrontano anche i ripetuti riferimenti di Totti ad un suo possibile ritorno con l’insediamento di una nuova proprietà, “in aggiunta alle informazioni raccolte da lui stesso in tutto il mondo circa soggetti interessati al club, ci auguriamo che questa non sia un’anticipazione inopportuna di un tentativo di acquisizione: scenario che potrebbe essere molto delicato in considerazione del fatto che l’AS Roma è una società quotata in borsa”. “La proprietà non ha alcuna intenzione di mettere la Roma in vendita adesso o in futuro” fa sapere il club di James Pallotta, che comunque augura “a Francesco buona fortuna per quello che deciderà di fare”.
Di certo, visti gli inevitabili strascichi che comporterà l’intera vicenda, la Roma avrebbero preferito continuare ad avere Totti tra le proprie fila. “Il club è estremamente amareggiato nell’apprendere che Francesco ha annunciato di lasciare la società e di non assumere la posizione di direttore tecnico – spiega la società -. Gli avevamo proposto questo ruolo dopo la partenza di Monchi ed eravamo ancora in attesa di una risposta. Riteniamo che il ruolo offerto sia uno dei più alti nei nostri quadri dirigenziali: una posizione che ovviamente richiede dedizione e impegno totali, come ci si aspetta da tutti i dirigenti all’interno del club”. “Eravamo pronti a essere pazienti con Francesco e ad aiutarlo a mettere in pratica questa trasformazione da grande calciatore a grande dirigente – conclude la Roma -. Il ruolo di direttore tecnico è la carica in cui credevamo potesse crescere e in cui ci siamo proposti di supportarlo durante la fase di adattamento”.

Annunci
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE, APPROFONDITE E DETTAGLIATE

DALLE 10:31 ALLE 16:03 DI LUNEDì 17 GIUGNO 2019

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Capello, “Sarri alla Juve farà bene”
“Club è esigente, dopo tanti scudetti vuole la Champions”

17 giugno 201910:31

– Maurizio Sarri alla Juventus “farà bene”. Parola di Fabio Capello che ai microfoni di Radio anch’io sport ha risposto così a una domanda sulle prospettive nel nuovo allenatore bianconero. Capello ha anche minimizzato i mal di pancia napoletani che hanno accompagnato l’arrivo di Sarri alla corte bianconera: “gli allenatori sono professionisti, cercati dalle squadre, non si può pensare di essere fedeli a una maglia.
Lo stesso Mourinho disse mai più in Premier se non al Chelsea e poi andò a guidare il Man United”.
L’ex allenatore di Napoli e Chelsea alla Juventus, “farà bene -ha aggiunto Capello – perchè trova una società perfettamente organizzata che gli darà tutti gli strumenti per fare al meglio il suo lavoro. E’ anche una società esigente che chiede, dopo tanti scudetti, di arrivare alla Champions. Non sarà facile, ci sono grande avversari. La squadra è arrivata due volte in finale con Allegri, ma alla Juve non piace arrivare seconda. Sarri dovrà fare il salto di qualità”.
L’Inter cambia casaDopo dieci anni il trasloco ‘nel distretto dell’innovazione’

MILANO17 giugno 201910:36

– Un palazzo a specchio che si affaccia sulla zona di Porta Nuova, “simbolo della nuova Milano globale e tecnologica”, un design moderno e iconico, il nero e l’azzurro predominanti, le gigantografie dei campioni del passato per ricordare la storia, i nomi di diverse nazioni scritti sulle pareti perché gli interisti sono ‘fratelli del mondo’: il club nerazzurro da oggi si trasferisce nella sua nuova sede e la presenta sul sito e sui canali social. Il video pubblicato, accompagnato dall’hashtag scelto per l’arrivo di Conte #notforeveryone, è un primo sguardo ai cinque piani del palazzo del Gruppo Generali, il ‘The Corner’, e alla terrazza panoramica con vista “che abbraccia Milano dalla Madonnina fino a San Siro”, come si legge nella nota del club.
La nuova sede è stata progettata da DEGW e FUD, brand del Gruppo Lombardini22. Al nono piano della struttura è stata creata la zona accoglienza per ospiti ed eventi, con la sala media multifunzionale, la Trophy Room.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Capello, Totti? ha capito suo ruolo
L’addio sorprende, non so perchè club non abbia gestito la cosa

17 giugno 201910:41

– “Totti ha capito che fare il dirigente è una cosa diversa che giocare”: così Fabio Capello, l’allenatore dell’ultimo scudetto giallorosso esattamente 18 anni fa, sulla separazione fra il campione romanista e il suo club. “I tifosi saranno sicuramente con Totti -ha detto Capello a Radio anch’io sport; non so per quale motivo la società non sia riuscita a gestire questa situazione”. Capello non entra nel merito del divorzio: “non so quale sarà la verità di Totti, normalmente ce ne sono due, bisognerebbe conoscere anche quella della società”. Capello aggiunge che “la squadra ha sempre voluto bene a Totti per ciò che ha fatto e dato per la squadra, ma quando ti viene proposta una cravatta e una scrivania, è un lavoro completamente nuovo. Quando fai parte di una dirigenza incidi un pò meno che in campo, è un lavoro completamente diverso. Ha capito che fare il dirigente è una cosa diversa che giocare. Nelle difficoltà, non riuscendo a essere incisivo come lo era da giocatore, credo preferisca lasciare”.
Malagò, Totti vuole sentirsi coinvoltoPresidente Coni sul futuro dell’ex capitano della Roma

17 giugno 201911:40

– “Il futuro di Francesco Totti? Penso che lui abbia, come tanti di noi, la volontà di fare una cosa in cui si senta pienamente coinvolto e sicuro di quelli che sono i propri mezzi e le proprie capacità”. Lo ha dichiarato il presidente del Coni, Giovanni Malagò, parlando della conferenza stampa che terrà Francesco Totti questo pomeriggio al Salone d’Onore del Coni per annunciare le sue dimissioni da dirigente della Roma.
Moratti, Oriali? è legato all’InterRitorno benvenuto. Conte? Bene, lo aspettiamo in azione

MILANO17 giugno 201911:42

– “Oriali? Sono convinto che i ritorni siano i benvenuti. Soprattutto perché è una persona assolutamente legata all’Inter per storia, tradizione e carattere. Darà più senso alla società”. L’ex presidente dell’Inter Massimo Moratti, plaude all’ormai imminente ritorno in nerazzurro di Lele Oriali. L’annuncio, atteso in questi giorni, è ormai solo una formalità perché Oriali già dalla scorsa settimana ha preso contatti con lo staff tecnico e con il club. Si ricompone così la coppia Oriali-Conte che aveva già convinto in Nazionale. Anche la decisione di affidare la squadra all’ex ct azzurro convince Moratti: “Conte? Bene, buona scelta.
Ora lo aspettiamo in azione”.
Juve, domani Sarri a TorinoLa presentazione ufficiale probabilmente a metà settimana

SATORINO17 giugno 201912:35

– Maurizio Sarri è atteso domani a Torino. Il nuovo allenatore della Juventus sbrigherà le ultime formalità di rito ed effettuerà un primo sopralluogo al centro sportivo della Continassa, dove i bianconeri si ritroveranno per la preparazione estiva prima della tournee in Cina. Il tecnico dovrà scegliere la sua nuova abitazione sotto la Mole e fare le prove della divisa ufficiale. Non è ancora stata fissata la data della presentazione ufficiale alla stampa dell’ex Napoli e Chelsea, che dovrebbe comunque avvenire a metà settimana.

Collina, Nicolato è un grande allenatoreIl gol annullato all’U.20 ? arbitro si è convinto con immagini

17 giugno 201912:37

– “Nicolato ha dimostrato di essere un grande allenatore anche con le sue dichiarazioni”: Così Pierluigi Collina, ex arbitro internazionale e oggi presidente della Commissione arbitri della Fifa. Intervenuto a Radio anch’io, Collina ha risposto una domanda sull’episodio del gol annullato agli azzurrini U20 nella semifinale Italia-Ucraina, costato l’eliminazione all’Italia dagli Europei, e di fronte al quale il tecnico dell’Italia aveva fatto mostra di fair play accettando la decisione dell’arbitro. “C’è stato un contatto – ha spiegato Collina – tra la mano di Scamacca e il viso dell’avversario e l’arbitro, tramite le immagini, si è convinto di fischiare fallo”.

Sindaco Napoli deluso da Sarri alla Juve’Dispiacere e delusione, nella vita si può scegliere’

NAPOLI17 giugno 201912:40

– “Ancelotti ci faccia sognare perché battere la Juve di Sarri sarebbe un orgasmo calcistico”. Così il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, dopo l’ufficializzazione di Maurizio Sarri nuovo allenatore della Juventus.
“Non posso non nascondere il dispiacere, la delusione, l’amarezza – ha aggiunto – capisco che si è professionisti ma capisco anche che nella vita si può scegliere, in politica come nel calcio, e non posso dimenticare le frasi di Sarri a proposito del ‘Palazzo’ e di altro”. “A 51 anni continuo a essere un romantico – ha proseguito – e penso che nelle professioni, nelle istituzioni, nella politica e anche nel calcio, travolto dalla finanza, dagli affari e dagli scandali, ci debba essere spazio per i romantici”. Nonostante ciò, il sindaco ha sottolineato che “il movimento nato attorno a Sarri è stata una delle cose più belle degli ultimi anni”.
Malagò spiega perchè ospita TottiHa vinto Collare d’oro a merito sportivo ed è campione del mondo

17 giugno 201912:43

– “Sarebbe un errore se io da presidente del Coni dicessi qualcosa. L’unica cosa che dico è che lui ha chiesto di fare una conferenza all’Olimpico ma c’era un concerto e mi è sembrato doveroso concedergli il Salone d’Onore”. Lo ha detto il presidente del Coni, Giovanni Malagò, a margine del ‘Premio Fair-Play Menarini’. “Questo perché lui ha vinto il Collare d’oro al merito sportivo – ha aggiunto – la massima onorificenza sportiva, e poi perché è un campione del mondo. È giusto che venga qui, questa è la casa dello sport italiano. E il mondo dello sport è grato ai campioni del mondo, di qualsiasi disciplina esso sia”.
Moratti,nuova sede Inter segno ambizioneE’ ampia e in zona di grande rinnovamento, normale cambiare

MILANO17 giugno 201912:46

– “Il cambio di sede è normale nella storia di un club, quando c’è una nuova gestione. E’ normale che si cerchi uno spazio diverso dove trasferirsi. Credo poi che sia un chiaro segnale della loro ambizione. Hanno creato una sede grande, ampia, in una zona di grande rinnovamento”, l’ex presidente dell’Inter Massimo Moratti commenta così il trasferimento del club nerazzurro nella nuova sede. Dopo dieci anni, l’Inter oggi lascia gli uffici in Vittorio Emanuele scelti all’epoca da Moratti per trasferirsi in Porta Nuova nel moderno palazzo a specchio ‘The Corner’.
Totti, ho dato oggi le mie dimissioni”E’ un arrivederci Roma, spero tornare con altra proprietà”

17 giugno 201914:24

– “Ho annunciato con una mail al Ceo della societa’, oggi, le mie dimissioni da dirigente della Roma. E’ un giorno che speravo non sarebbe mai arrivato”: cosi’ Francesco Totti, dal salone d’Onore del Coni, ha ufficializzato il suo addio alla Roma. “Dico che non e’ stata colpa mia – ha spiegato l’ex capitano giallorosso – perche’ non sono mai stato coinvolto in un progetto tecnico. Il primo anno ci poteva stare, ma poi mi ero fatto delle idee chiare”. “Il mio è un arrivederci, non è un addio alla Roma perché vista dall’esterno è impossibile tenere fuori Totti dalla Roma. Mi dà fastidio e da romanista non penso che possa succedere. Adesso prenderò altre strade, e nel momento in cui un’altra proprietà punterà forte su di me io sarà sempre pronto”.
Totti, americani volevano romani fuori”Hanno voluto questo e alla fine ci sono riusciti”

MA17 giugno 201914:30

– “È sempre stato un pensiero fisso di alcune persone di levare i romani dalla Roma. Alla fine è prevalsa la verità, sono riusciti a ottenere quello che volevano”. Così Francesco Totti nella conferenza stampa di addio alla società giallorossa. “Anche da 8 anni a questa parte – specifica l’ex capitano romanista – quando sono entrati gli americani, hanno cercato in tutti i modi di poterci mettere da parte. Man mano che passavano gli anni hanno cercato di farlo in tutti i modi, hanno voluto questo e alla fine ci sono riusciti”.

Totti ‘inutile restare, decide Baldini”Capitano’:”Troppi galli a cantare nella Roma fanno solo casino”

17 giugno 201914:37

– “Il mio rapporto con Franco Baldini? Non c’è mai stato un rapporto e mai ci sarà. Se ho preso questa decisione è normale che ci sono degli equivoci e dei problemi interni alla società. Uno dei due doveva scegliere, e mi sono fatto da parte io perché troppi galli a cantare non servono in una società, fanno solo casini e danni. E alla fine quando cantavi da Trigoria non lo sentivi mai il suono, l’ultima parola spettava sempre a Londra. Era inutile dire cose fare, l’ultima parola spettava ad altri, perciò era tempo perso”. Così Francesco Totti nella conferenza stampa d’addio alla Roma convocata al Salone d’onore del Coni.
Zhang posta foto sede Inter, let’s rockPresidente mostra con orgoglio il nuovo quartier generale

MILANO17 giugno 201915:01

– Steven Zhang celebra l’apertura della nuova sede dell’Inter in Porta Nuova con un post su Instagram: ”Let’s rock the world”. Il presidente nerazzurro mostra con orgoglio il nuovo quartier generale del club che oggi apre le porte ai dipendenti. Un fiore all’occhiello della nuova gestione Suning che, dopo dieci anni, ha deciso di lasciare gli uffici in Duomo.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE APPROFONDITE, AGGIORNATE E DETTAGLIATE: CONTINUA A LEGGERE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Collina, Var è presente e futuro
Allo studio anche separazione carriere arbitri centrali e var

17 giugno 201915:09

– La Var è “il presente e il futuro” del calcio. Così Pierluigi Collina, presidente della Commissione arbitri della Fifa, intervenuto a Radio anch’io sport. “Sono contento che la UEFA abbia deciso di utilizzare la Var in Champions” ha aggiunto. “Nel mio ultimo anno all’UEFA è stato uno dei momenti di criticità, perchè qualcuno non era d’accordo sul suo utilizzo. La mia uscita dalla Uefa è stata determinata anche da questo, tra le altre cose. Sono felice che si siano convinti anche loro, il futuro o il presente è la VAR. L’IFAB di cui faccio parte, – ha aggiunto – ha perso un pò della deriva britannica del passato, e ora ne pensa in modo positivo. In Premier si utilizzerà la var dalla prossima stagione”. Il futuro riserva altre novità, anche se i tempi non sembrano tanto vicini. Ad esempio la divisione delle carriere fra arbitri centrali e var.
Calcio: Batistuta incontra la FiorentinaFaccia a faccia con Joe Barone sul possibile ritorno

SAFIRENZE17 giugno 201915:16

– Dopo la conferma di Antognoni un altro grande ex viola è prossimo a tornare in Fiorentina: Gabriel Batistuta è arrivato allo stadio Franchi per dove da stamani è presente il braccio destro del nuovo proprietario viola Rocco Commisso, Joe Barone. In programma un incontro che potrebbe rivelarsi decisivo.

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

JUVENTUS TUTTI I VIDEO

Ultimo aggiornamento

JUVENTUS TUTTI I VIDEO

JUVENTUS TUTTI I VIDEO SEMPRE AGGIORNATI, ESCLUSIVI, DA NON PERDERE!

AGGIORNAMENTO DELLE 08:13 DI LUNEDì 17 GIUGNO 2019

JUVENTUS TUTTI I VIDEO

#Assist+Gol Pjanic-Chiellini 16 Giugno 2019

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE, APPROFONDITE, ESCLUSIVE E DETTAGLIATE: SEGUILE!

LE NOTIZIE DI DOMENICA 16 GIUGNO 2019

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Argentina-Colombia: Sorride Cuadrado
16.06.2019 11:30 – in: Altre competizioni
Argentina-Colombia: Sorride Cuadrado

Parte meglio l’avventura della Colombia in Copa America: 2 a 0 all’Albiceleste.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
E’ di Juan Cuadrado il derby bianconero di Copa America tra Argentina e Colombia. Panita è in campo 64’ nel successo de Los Cafetero ai danni di un Albiceleste priva di Paulo Dybala (La Joya è rimasta a riposo).
Decidono il match le reti, splendide, di Roger Martinez al 71’ e di Duvan Zapata all’86’, dopo un primo tempo con poche emozioni e una ripresa nella quale la Colombia si è presa l’incontro.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Partenza in salita quindi per la Nazionale del CT Scaloni, che dovrà rifarsi giovedì notte, alle 02:30 CEST con il Paraguay (la Colombia affronta poco prima il Qatar).
Questa notte debutta invece l’Uruguay di Rodrigo Bentancur e Martin Caceres, impegnati con l’Ecuador al Mineirão di Belo Horizonte (fischio d’inizio a mezzanotte).
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Maurizio Sarri è il nuovo allenatore della Juventus
16.06.2019 15:00 – in: Comunicati Ufficiali
Maurizio Sarri è il nuovo allenatore della Juventus

Il tecnico arriva al club bianconero dopo un anno in Inghilterra, al Chelsea: per lui contratto triennale
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Ha appena concluso un’eccellente stagione sulla panchina del Chelsea, coronata, dopo il terzo posto in Premier League e la Finale di EFL Cup, con la vittoria, pochi giorni fa, dell’Europa League.
Dopo aver sollevato il suo primo trofeo continentale, adesso Maurizio Sarri ritorna in Italia, dove ha allenato per tutta la sua carriera, fatta eccezione, appunto, per l’esperienza inglese appena terminata. E da oggi, e per i prossimi tre anni (fino al 30 giugno 2022), guiderà la Juventus.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Sessant’anni, nato a Napoli e vissuto a lungo in Toscana, Sarri intraprende nel 2001, dopo anni trascorsi nel mondo del calcio di categoria, la carriera di allenatore a tempo pieno.
Inizia così un’avventura che, dal 2005, lo porta nel campionato di Serie B, alla guida di Pescara, Arezzo e Avellino. La strada verso la Serie A, però, è ancora lunga: Sarri guida, il Verona, il Perugia, il Grosseto, l’Alessandria e il Sorrento, fra B e Lega Pro.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Poi nel 2012 inizia la storia con l’Empoli: Sarri sfiora la promozione nella massima serie già alla prima stagione (nella finale playoff vince il Livorno) e la raggiunge un anno dopo, concludendo il campionato al secondo posto.
L’Empoli si conferma una splendida realtà calcistica anche nella stagione successiva, in cui conquista con anticipo la salvezza matematica. Il 2015, per il tecnico, è l’anno dell’approdo al Napoli, e anche qui Sarri lascia il segno.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Con lui infatti la squadra partenopea raggiunge quota 82, 86 e 91 punti, dal 2015 al 2018: tutte le volte si tratta del record in Serie A per il Club, che conquista per 3 anni, due delle quali senza passare dai preliminari, la qualificazione alla Champions League.
Infine, nel 2018/19, come si diceva precedentemente, l’ottima stagione con il Chelsea, in Inghilterra, e il primo trofeo continentale per Sarri.
E adesso inizia per lui l’avventura in bianconero: benvenuto alla Juventus!
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Gli atti di #W8NDERFUL – 2017: #LE6END
16.06.2019 17:00 – in: Serie A
Gli atti di #W8NDERFUL – 2017: #LE6END

Penultima puntata del viaggio nella storia degli atti che hanno creato #W8NDERFUL. Nel 2017 la Juve vince il sesto consecutivo…
Questa storia, la storia dello scudetto della Leggenda, inizia il 25 aprile 2016 per la precisione. La Juve ha appena vinto il suo quinto titolo consecutivo, coronando una stagione memorabile, una rimonta storica. E festeggia, come è giusto e sacrosanto che sia.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Quando si posano i calici però, nella testa di tutti, proprio di tutti, si insinua un pensiero: “Sei scudetti di fila in Italia non li ha mai vinti nessuno…”. È in quel momento, in quel preciso istante, che la Juve inizia a costruire la vittoria successiva.

Così inizia il racconto di un ennesimo sensazionale trionfo in Italia. Il sesto atto degli otto che hanno costruito l’epopea #W8NDERFUL.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La cavalcata, come sempre, è di quelle spettacolari. Anche perchè le avversarie, Roma e Napoli, sono agguerrite, come conferma la classifica finale, che vede Juve a 91, Roma a 87 e Napoli a 86. Punteggi altissimi, che testimoniano la qualità della lotta in vetta alla classifica.
I tre punti decisivi arrivano alla penultima giornata: la Juve batte il Crotone 3-0 all’Allianz Stadium, ed è Leggenda.

Vittoria, e ovviamente, grande festa in campo!

Per rivivere le emozioni della giornata:

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE: SEMPRE AGGIORNATE, APPROFONDITE, DETTAGLIATE: RISULTATI, MERCATO, CURIOSITà E MOLTO ALTRO: LEGGI!

DALLE 15:46 ALLE 23:55 DI DOMENICA 16 GIUGNO 2019

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Mondiali: Giugliano, Italia si divertirà
L’azzurra carica per il Brasile: “Siamo forti, facciamo paura”

16 giugno 2019 15:46

– “Vogliamo far divertire la gente, l’Italia ha tanta tecnica e la tecnica fa divertire le persone”.
I successi su Australia e Giamaica, con gli ottavi del mondiale già conquistati, hanno dato una bella carica alla nazionale femminile guidata da Milena Bertolini. Martedì però c’è la sfida dal fascino immutato con il Brasile: un match da dentro o fuori per le verdeoro, importante per le azzurre per definire come avverrà il passaggio alla fase successiva, se da prime, secondo o tra le quattro migliori terze. E stavolta è Manuela Giugliano, 22enne centrocampista del Milan a guardare avanti con ottimismo.
“E’ bello giocare davanti a tanta gente, non siamo abituate, ma riusciremo a portare anche in Italia tutti questi spettatori – dice la giocatrice -. Le nostre armi in più sono la tecnica, la tattica e il fatto che abbiamo la mentalità giusta, non abbiamo paura di affrontare squadre con una fisicità maggiore”.
Sarri alla Juve, delusione tifosi NapoliChiude pagina Facebook “Sarrismo gioia e rivoluzione”
NAPOLI16 giugno 201916:56

– Sconcerto, rabbia sportiva, incredulità e già l’attesa per i fischi da tributargli al primo Napoli-Juventus. L’ufficializzazione del passaggio di Maurizio Sarri alla Juventus è stata presa così dal popolo dei tifosi del Napoli che si stanno riversando sui social. Una delle prime reazioni è arrivata dal gruppo “Sarrismo gioia e rivoluzione” che conta oltre 90.000 iscritti e propugna l’idea del “fino al palazzo”, espressa dal tecnico nei tre anni a Napoli proprio a simboleggiare l’attacco degli azzurri al potere calcistico della Juventus. Il gruppo, a cui partecipava anche il giornalista Guido Ruotolo e che con ironia si esprime con un linguaggio sovietico, ha scritto che “questo è il comunicato finale del Comitato Centrale, che da questo momento deve considerarsi sciolto. Sarrismo – Gioia e Rivoluzione si ferma alla stazione di Baku, al primo trofeo conquistato da Maurizio Sarri, che da oggi in poi proseguirà da solo”, sottolineando che “Se c’è qualcuno che Sarri ha tradito, quel qualcuno è Sarri stesso”.
Totti: conferenza in diretta su Rai2Domani l’addio da dirigente dell’ex capitano della Roma

ROMA16 giugno 201918:38

– La conferenza stampa di Francesco Totti, in programma domani alle 14 al Salone d’Onore del Coni, verrà trasmessa in diretta su Rai 2. L’addio alla Roma da dirigente dell’ex capitano giallorosso andrà in onda nell’ambito di uno speciale in cui si parlerà anche di Maurizio Sarri, neo allenatore della Juventus.
Mondiali: Thailandia segna, lacrime ctAsiatiche battute 5-1 da Svezia,’ma questa rete significa tanto’

16 giugno 201919:02

– Nuova sconfitta della Thailandia ai Mondiali di calcio donne. Dopo essere state ‘strapazzate’ per 13-0 dalle campionesse in carica degli Usa, oggi le asiatiche hanno perso per 5-1 contro la Svezia (che si è qualificata per gli ottavi). Ma la gioia per il gol segnato da Sung-Ngoen al 91′ è stata tale che, subito dopo la marcatura delle sue ragazze, la ct della Thailandia Nuengrutai Srathongvian ha cominciato a piangere a bordo campo.
“Questa rete significa molto per noi – ha spiegato nel dopopartita -, e non potete immaginare quanto: l’abbiamo segnata contro una grande squadra come la Svezia. Vuol dire che tutto il lavoro fatto finora adesso ci restituisce qualcosa. E’ vero, ho pianto, ma questo gol ci ha fatto anche sorridere e ci rende felici: ne avevano bisogno dopo quanto era successo nella prima patita. Adesso non ci rimane che migliorare ulteriormente, perché ci attende la sfida contro il Cile”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Euro U21: Polonia-Belgio 3-2
Polacchi vincono in rimonta gara inaugurale

16 giugno 201920:38

– Polonia-Belgio 3-2 nel match inaugurale degli Europei Under 21, giocato a Reggio Emilia.
Queste le reti: nel pt 16′ Leya Iseka (B), 26′ Zirkowski (P); nel st 7′ Bielik (P), 34′ Szymanski (P), 39′ Cools (B).
Mondiali donne: Marta canta per SelecaoN.10 anima allenamento Brasile al ritmo di pagode e samba

16 giugno 201916:06

– Ci si prepara al match con l’Italia al ritmo di pagode e samba. E’ accaduto a Lille, prima dell’allenamento della Selecao femminile che si appresta ad affrontare le azzurre nella sfida che può decidere il suo futuro al Mondiale. A spronare le compagne a suon di musica è stata la ‘stella’ della squadra, la numero 10 Marta eletta cinque volte ‘World Player of the Year’ dalla Fifa.
Marta, che come il suo ex ‘omologo’ maschile Ronaldinho adora suonare strumenti musicali e anche cantare, si è esibita con il cavaquinho, sorta di piccola chitarra molto utilizzata in Brasile. Ha suonato samba e soprattutto pagode del gruppo ‘Sò Pra Contrariar’ intonando il verso “continuate a lottare, siete più forti di quanto voi stesse immaginiate”.
Calcio:Valente, ora professionismo donneSottosegretario: crescita movimento femminile è inarrestabile

16 giugno 201921:15

– “C’è una grande ondata di entusiasmo a cominciare dalle ragazze che stanno dimostrando come il calcio femminile stia crescendo. Ormai è una crescita inarrestabile e io spero che questo porti al riconoscimento del professionismo femminile”: così il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio e responsabile sport del Movimento cinque stelle, Simone Valente, ai microfoni di Raisport prima di Italia-Spagna Under 21 parla dell’exploit delle azzurre di Milena Bertolini ai Mondiali femminili di Francia.
“E’ il momento giusto – aggiunge Valente – anche perché c’è una legge, ricordiamolo, che è attiva dal 1981 che riconosce il professionismo, basta solamente applicarla. Credo che il mondo del calcio debba farlo e dare una grande risposta. Non serve una legge ma la sostenibilità del sistema e dunque investimenti anche nel calcio femminile”.
Euro U21:al Dall’Ara anche ct ManciniA Bologna per gli azzurrini sottosegretari Giorgetti e Valente

BOLOGNA16 giugno 201921:19

– Clima di festa sportiva al Dall’Ara di Bologna, dove Italia e Spagna esordiscono nell’Europeo Under 21. Lo stadio è esaurito, con quasi 30mila persone che durante gli inni hanno sventolato bandierine delle due nazionali. Prima dell’ingresso in campo il pubblico è stato intrattenuto dal rapper Rocco Hunt. In tribuna, oltre al ct della Nazionale maggiore Roberto Mancini, il presidente della Figc Gabriele Gravina, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega alo Sport Giancarlo Giorgetti e con lui anche il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio e responsabile sport del Movimento cinque stelle, Simone Valente. Poi Gianni Rivera, Gabriele Oriali, il sindaco di Bologna Virginio Merola, il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini.
Euro U21: Italia-Spagna 3-1Doppietta Chiesa e Pellegrini su rigore rispondono a Ceballos

16 giugno 201923:04

– Esordio con vittoria per l’Italia di Luigi Di Biagio agli Europei Under 21: gli Azzurrini hanno superato, in rimonta, la Spagna 3-1 in una gara del gruppo A giocata a Bologna. Spagna in vantaggio con Ceballos poi una doppietta di Chiesa e il gol di Luca Pellegrini su rigore hanno fissato il risultato sul 3-1 per l’Under 21 azzurra.
Euro U21: Di Biagio, Chiesa trascinatore”Complimenti ai ragazzi per la reazione, atmosfera bellissima”

16 giugno 201923:13

– “Sapevamo cosa ci aspettava dal punto di vista del pubblico, è fantastico. Abbiamo iniziato male, abbiamo sofferto molto il loro palleggio. Poi siamo usciti fuori, abbiamo avuto una reazione incredibile. Complimenti ai ragazzi”: così ai microfoni di Rai Sport il tecnico dell’Under 21, Luigi Di Biagio, commenta il successo degli Azzurrini nella gara d’esordio contro la Spagna.
E’ una vittoria importantissima – ha aggiunto – ma c’è da migliorare ancora. Chiesa? Non ho parole, era lui che trascinava e non io”.

Euro U21: Gravina “serata straordinaria””Notte da incorniciare, ribaltare risultato non era facile”
16 giugno 201923:26

– “Una serata straordinaria, voglio ringraziare tutti i ragazzi, la città di Bologna e i tifosi per averci regalato emozioni stupende. E’ una notte magica, da incorniciare”: così ai microfoni di Raisport il presidente della Figc, Gabriele Gravina, commenta il successo degli Azzurrini contro la Spagna. “La cosa che più mi ha colpito è stata la determinazione degli Azzurrini – ha aggiunto il n.1 della federcalcio – delle loro qualità ne eravamo consci, ma ribaltare il risultato così non era davvero facile”.

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, Ultim'ora

SARRI NUOVO ALLENATORE JUVENTUS

Ultimo aggiornamento

SARRI NUOVO ALLENATORE JUVENTUS

MAURIZIO SARRI è IL NUOVO ALLENATORE DELLA JUVENTUS

AGGIORNAMENTO IN “CALCIO” DELLE 15:46 DI DOMENICA 16 GIUGNO 2019

SARRI NUOVO ALLENATORE JUVENTUS

Maurizio Sarri è il nuovo allenatore della Juventus. Lo annuncia la società bianconera sul proprio sito internet. Per lui contratto triennale.

Anche il Chelsea, con una lunga nota sul sito del club, annuncia l’addio a Maurizio Sarri che passa alla Juventus. “I due club hanno raggiunto un accordo per la risoluzione anticipata del contratto di Sarri con il Chelsea FC, che era valido ancora per due anni”, è scritto nel comunicato del Chelsea. Poi vengono riportate le parole della plenipotenziaria del club londinese, Marina Granovskaia.”Durante i colloqui che hanno seguito la finale di Europa League – spiega -, Maurizio ha chiarito quanto fortemente desiderava tornare nel suo paese natio, spiegando che le sue ragioni per voler tornare a lavorare in Italia erano significative. Credeva anche che fosse importante essere più vicino alla sua famiglia, e per il benessere dei suoi genitori anziani sentiva di dover vivere più vicino a loro a questo punto”. “Maurizio lascia il Chelsea con il ringraziamento di tutti noi per il lavoro svolto da lui e dai suoi assistenti durante la stagione – continua – in cui ha vinto l’Europa League, guidandoci verso un’altra finale di coppa e un terzo posto in Premier League. Vorremmo anche congratularci con lui per essersi assicurato il ruolo migliore in Serie A e augurargli buona fortuna per il futuro”.           

STAMPA
Aggiornamenti, Calcio, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE, APPROFONDITE E DETTAGLIATE: LEGGILE!

DALLE 07:59 ALLE 14:51 DI DOMENICA 16 GIUGNO 2019

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

C.America: Argentina ko, stampa attacca
“Peggio è impossibile”. Messi triste e deluso per l’esordio

16 giugno 2019 07:59

– “Peggio è impossibile”. Il titolo del giornale argentino ‘Olé’ sintetizza bene le valutazioni dei media argentini e in generale sudamericani per la sconfitta per 2-0 subita dalla nazionale di Leo Messi contro la Colombia all’esordio in Coppa America. “L’Argentina ha avuto un avvio davvero misero – scrive ancora Olè -, con un primo tempo da dimenticare e solo 15 minuti di buon gioco all’inizio della ripresa”. Secondo la ‘Nación’, la squadra ha dato una “pessima immagine”, mostrando “un sacco di problemi a generare gioco nel campo avversario. Capitan Messi ha espresso tutta la sua delusione e tristezza per il ko subito a Salvador de Bahia, invitando però a “trarre elementi positivi dagli errori commessi” e sottolineando che “restano grandi possibilità di qualificarsi” ai quarti di finale anche se ci vorrà un po’ “per assimilare questa sconfitta e accettarla”. L’Argentina affronterà nella prossima partita il Paraguay in Belo Horizonte mentre la Colombia se la vedrà col Qatar a San Paolo.
Dall’Ara ‘sold-out’ per Italia-SpagnaPer il debutto degli Azzurrini venduti 29.580 biglietti

BOLOGNA16 giugno 201911:00

– Tutto esaurito alla stadio Dall’Ara di Bologna per il debutto all’Europeo della Nazionale Under 21 che questa sera scenderà in campo contro la Spagna.
Sono 29.580 i biglietti venduti per assistere alla sfida contro le Furie Rosse che due anni fa eliminarono gli Azzurrini nella semifinale della competizione.
“Con loro negli ultimi 20 anni abbiamo vinto una volta sola, come Under 21, qualche motivo ci sarà – ha spiegato ieri nella conferenza stampa della vigilia il Ct, Luigi Di Biagio – ma, a differenza di anni fa, oggi ce la giochiamo. Dimostreremo di competere alla grande contro di loro. Non deve passarci per la mente che è da tanto che non li battiamo, magari questa sarà la volta buona”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Pogba, buon momento per una nuova sfida
Centrocampista al Guardian, dopo tre anni allo United ci penso

16 giugno 201913:09

– “Per me potrebbe essere un buon momento per affrontare una nuova sfida da qualche altra parte”. Il campione del mondo Paul Pogba, parlando con il Guardian, annuncia così un suo possibile divorzio dal Manchester United.
“Sono stato a Manchester per tre anni e ho avuto momenti belli e brutti, come tutti – ha aggiunto il francese -. Dopo questa stagione e tutto quello che è successo, ci penso: avere una nuova sfida altrove. Pogba sarebbe nel mirino del Real Madrid ma è forte anche l’interesse dalla Juventus a riportare il 26enne centrocampista a Torino, da dove era partito tre anni fa.         

STAMPA
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

COPPA AMERICA: COLOMBIA-ARGENTINA 2-0

Ultimo aggiornamento

COPPA AMERICA: COLOMBIA-ARGENTINA 2-0

IN COPPA AMERICA COLOMBIA-ARGENTINA 2-0 DOPO 12 ANNI ARGENTINI BATTUTI DAI COLOMBIANI

AGGIORNAMENTO IN “CALCIO” DELLE 07:59 DI DOMENICA 16 GIUGNO 2019

COPPA AMERICA: COLOMBIA-ARGENTINA 2-0

SALVADOR (BRASILE)

– James Rodriguez ha avuto la meglio su Lionel Messi in Coppa America, portando la Colombia a vincere 2-0 sull’Argentina nel debutto della squadra nel torneo sudamericano. Rodriguez ha servito il primo gol a Roger Martinez nel secondo tempo con un superbo cross e il sostituto Duvan Zapata ha segnato il secondo che ha sigillato la vittoria che ha permesso alla Colombia di battere l’Argentina per la prima volta dopo 12 anni.         

STAMPA
Aggiornamenti, Calcio, Notizie, Ultim'ora

MONDIALI DONNE: CANADA AGLI OTTAVI

Ultimo aggiornamento

MONDIALI DONNE: CANADA AGLI OTTAVI

MONDIALI DONNE: CANADA AGLI OTTAVI

AGGIORNAMENTO IN “CALCIO” DELLE 00:07 DI DOMENICA 16 GIUGNO 2019

MONDIALI DONNE: CANADA AGLI OTTAVI

Secondo successo in altrettante partite per la nazionale del Canada impegnata nel Mondiali di calcio donne. Le biancorosse hanno battuto 2-0 la Nuova Zelanda, con reti di Fleming e Prince, e con questa vittoria si sono garantite con un turno d’anticipo il passaggio agli ottavi di finale.         

STAMPA
Aggiornamenti, Calcio, Notizie, Ultim'ora

COPPA AMERICA: VENEZUELA-PERù 0-0

Ultimo aggiornamento

COPPA AMERICA: VENEZUELA-PERù 0-0

COPPA AMERICA: VENEZUELA-PERù 0-0, GONZALEZ E FARFAN SEGNANO, MA VAR ANNULLA, ANCHE GRANDI PARATE

AGGIORNAMENTO IN “CALCIO” DELLE 23:41 DI SABATO 15 GIUGNO 2019

COPPA AMERICA: VENEZUELA-PERù 0-0

Venezuela e Perù hanno pareggiato per 0-0 in una partita del gruppo A della Coppa America, giocata nello stadio ‘Arena do Gremio’ di Porto Alegre. Ai peruviani sono stati annullati due gol, di Gonzalez e Farfan, dopo consulto fra l’arbitro e i suoi collaboratori al Var. Decisive anche le parate di Farinez, portiere della ‘Vinotinto’.         

STAMPA