Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 17 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 01:33 DI MERCOLEDì 11 DICEMBRE 2019

alle 00:18 DI GIOVEDì 12 DICEMBRE 2019

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Calcio: Manolas ad Ancelotti, un onore averti come allenatore
Difensore Napoli saluta sui social il tecnico esonerato

NAPOLI11 dicembre 2019 01:33

– “Grazie di cuore mister per tutto quello che hai fatto per me e per il Napoli. E’ stato un onore averti come mio allenatore! Un grosso in bocca al lupo a te e il tuo staff, vi auguro il meglio perché lo meritate!”. Lo scrive su Instagram il difensore del Napoli Kostas Manolas, pubblicando una sua foto insieme ad Ancelotti per salutare il tecnico azzurro, esonerato nella notte dal presidente Aurelio De Laurentiis.

Calcio: Napoli, annullata presentazione del calendarioDecisione dopo l’esonero di Ancelotti nella notte post-Champions

NAPOLI11 dicembre 201909:40

– La presentazione del calendario 2020 del Napoli prevista per oggi è stata annullata. Ne dà notizia il club azzurro. La presentazione del calendario con le foto dei calciatori che il Napoli pubblica ogni anno era prevista per oggi pomeriggio alle 14.30 alla Stazione Marittima di Napoli, con il capo delle operazioni del Napoli Alessandro Formisano e alcuni calciatori.
L’annullamento arriva dopo la convulsa notte che ha visto l’esonero dell’allenatore Carlo Ancelotti dopo il 4-0 al Genk e la qualificazione agli ottavi di Champions League.

Calcio: Lapadula, il gruppo è la nostra vera forza’Torno dopo squalifica, anche senza di me squadra ha fatto bene’

LECCE11 dicembre 201911:16

– Smaltita la sosta forzata dovuta alle due giornate di squalifica per il burrascoso finale della gara contro il Cagliari, Gianluca Lapadula, centravanti del Lecce, è pronto a riprendersi una maglia da titolare. “Dopo questo stop forzato di due giornate – sottolinea il calciatore – riparto dalle quattro reti consecutive realizzate in campionato.
Fortunatamente ho giocato in Coppa Italia e questo mi ha permesso di non spezzare il ritmo gara. Comunque anche senza di me la squadra ha ottenuto ottimi risultati, come la vittoria a Firenze e il pareggio con il Genoa”.
Sabato i giallorossi saranno di scena a Brescia, gara dai punti pesanti in chiave salvezza, con le solite defezioni tra infortuni e squalifiche, come quelle di Petriccione e Lucioni: “Sono due giocatori molto importanti per noi – dice Lapadula – ma, come ho sempre sostenuto, la nostra vera forza è il gruppo, e sono sicuro che chi scenderà in campo giocherà alla grande”.

Europa League: Roma; Fonseca, contro Wolfsberger farò turnoverTecnico: Soddisfatto dei primi 6 mesi qui, ma bilancio alla fine

11 dicembre 201914:08

– “Se penso di far ricorso al turn-over in vista della gara di campionato di domenica? Onestamente sì, posso cambiare 4-5 giocatori. E’ una partita difficile e decisiva per noi ma ho fiducia in tutti i giocatori”. Così il tecnico della Roma, Paulo Fonseca, alla vigilia della sfida dell’Olimpico con gli austriaci del Wolfsberger, ultimi avversari della fase a gironi di Europa League.
Entrando più nel dettaglio della formazione, l’allenatore portoghese ha svelato alcuni titolari. “Dzeko e Under giocheranno, Pau Lopez e Kolarov no. Florenzi? Non parlo delle situazioni specifiche e non voglio parlare più di questa questione. Quando penso che abbiamo bisogno di Florenzi gioca, quando penso che non serve non gioca. Vale per lui come per qualsiasi altro giocatore” taglia corto Fonseca, a cui poi viene chiesto un bilancio dei suoi primi sei mesi alla Roma: “Il bilancio si fa alla fine della stagione, non in questo momento, ma sono soddisfatto. La squadra è migliorata molto dall’inizio e attraversa un buon momento, sono sei mesi positivi”.

Ancelotti, grazie a club, giocatori e presidenteTweet tecnico:”grande esperienza, Napoli città meravigliosa”

11 dicembre 201916:43

– “Tutti i miei ringraziamenti al club, ai suoi dipendenti, ai miei giocatori, al mio staff e al presidente per la opportunita’che mi e’stata data di vivere una grande esperienza in una città meravigliosa come Napoli. FORZA NAPOLI SEMPRE”: Carlo Ancelotti (esonerato ieri sera), con un post sul suo profilo twitter, ha salutato così Napoli e il Napoli.

Calcio: Fifa vuole chiedere risarcimento a PlatiniEnte mondiale chiede 1,84 mln a ex fuoriclasse per soldi Blatter

LONDRA11 dicembre 201917:25

– La Fifa ha intenzione di chiedere un risarcimento danni milionaria ai Michel Platini. Lo si è appreso al termine della riunione della commissione di governance e revisione dell’ente calcistico internazionale, deciso a procedere nei confronti dell’ex presidente dell’Uefa, secondo quanto ha scritto in una lettera il presidente della commissione Mukul Mudgal. Ora verranno intrapresi “tutti i passi necessari” per fare causa presso un Tribunale svizzero per avere il risarcimento danni nei confronti dell’ex fuoriclasse della Juventus.
La cifra richiesta è di 2 milioni di franchi svizzeri, pari a circa 1,84 milioni di euro, ovvero la stessa versata nel 2011 a Platini, per una consulenza, dall’allora presidente della Fifa Sepp Blatter. Per questa vicenda lo stesso Platini è stato poi ‘bandito’ dal mondo del calcio per otto anni , pena nei successivi appelli ridotta a quattro. La Fifa cercherà di rivalersi anche su Blatter, anch’egli squalificato per questa vicenda.

Coppa Italia donne; ai quarti c’è anche San MarinoAcamedy gioca in serie B, negli ottavi elimina l’Hellas Verona

11 dicembre 201917:50

– C’è anche l’Academy San Marino, team del Titano che gioca nella serie B italiana, fra le squadre qualificate ai quarti di finale della Coppa Italia femminile di calcio. Le ragazze sanmarinesi hanno battuto infatti, per 1-0 e ribaltando il pronostico, l’Hellas Verona che è una formazione della massima serie. Nessun problema per la Juve, che ha ‘maramaldeggiato’ con il Mozzacane, mentre il derby fra Inter e Milan è andato alle rossonere. Fra le qualificate c’è anche la Roma, a spese del Pink Bari e dopo i tempi supplementari, mentre l’altra Roma, quella che gioca in serie B, ha incassato la ‘manita’ dal Sassuolo Questi i risultati degli ottavi di finale della Coppa Italia donne: Pink Bari-Roma 0-2 Empoli-Tavagnacco 1-0 Mozzacane-Juventus 0-8 Roma CF-Sassuolo 0-5 Ravenna-Fiorentina 0-5 Inter-Milan 1-4 Academy San Marino-Hellas Verona 1-0 Orobica-Florentia San Gimignano da giocare

Calcio: Napoli riparte con Gattuso, riflettori sul mercatoI ‘ribelli’ dato in partenza, potrebbero invece rimanere

11 dicembre 201917:54

– Grandi cambiamenti in casa Napoli. In poche ore la squadra si è qualificata agli ottavi di Champions, ha salutato Ancelotti e ora riparte con Gattuso: tutto a poco più di un mese dall’ammutinamento dei giocatori dopo Salisburgo.
Una situazione che potrebbe ripercuotersi sui primi movimenti di mercato, con strategie stravolte dall’arrivo del nuovo tecnico.
Tra questi il blocco della cessione dei giocatori ‘ribelli’.
Nonostante i rumours provenienti dalla Francia, che vedono Koulibaly e Allan nel mirino del Paris Saint Germain, gli analisti di Planetwin365 rimangono cauti sulla partenza del brasiliano (2,75), fissando a quota 1,32 la permanenza a Napoli.
Il centrocampista carioca, infatti, secondo le prime indiscrezioni, sarà il perno del nuovo centrocampo a tre di Gattuso. Formazione che potrebbe vedere fuori Callejon (in scadenza di contratto). Ma anche sullo spagnolo i quotisti di Planetwin365 privilegiano la permanenza a Napoli (1,17) contro la sua partenza (3,75) a gennaio. Praticamente data per certa la permanenza di Insigne: 1,04 contro il 6,30 di un eventuale addio. Intanto, sabato a Napoli arriva il Parma, e la prima vittoria di Gattuso azzurra si gioca a 1,32.

Calcio: simboli su parastinchi, Biraghi nel mirino socialInter precisa, nessun riferimento al fascismo ma agli spartani

MILANO11 dicembre 201919:48

– Cristiano Biraghi finisce nel mirino dei social network per alcuni simboli presenti sui suoi parastinchi inquadrati durante Inter-Barcellona mentre il difensore si massaggiava la gamba dolorante, in seguito ad uno scontro di gioco. La scritta “Vae Victis”, guai ai vinti, e l’elmo da legionario hanno fatto pensare alcuni tifosi al fascismo ma l’Inter chiarisce che l’elmo è spartano e la scritta latina, presente anche su un grande tatuaggio sul petto del terzino, non ha alcun rifermento al fascismo.

Calcio: Napoli; Insigne ad Ancelotti, ‘ti auguro il meglio’Il messaggio via social dopo l’esonero: ‘persona speciale’

11 dicembre 201911:44

– “Grazie Mister”. Anche Lorenzo Insigne, capitano del Napoli e a volte escluso dalla squadra titolare in questa stagione, posta sui suoi profili social un messaggio di saluto a Carlo Ancelotti, esonerato ieri a tarda sera dopo la qualificazione agli ottavi di Champions. “E’ stato un onore aver lavorato con te e il tuo staff – scrive l’attaccante su Instagram, con una foto che lo ritrae abbracciato al tecnico – In questi due anni ho conosciuto una persona speciale. Ti auguro il meglio!”

Calcio: Meret ad Ancelotti, grazie, mi hai fatto crescereOnore e privilegio essere allenato da te

NAPOLI11 dicembre 201912:17

– “È stato un onore e un privilegio essere allenato da un allenatore come te. Grazie per tutto quello che ci hai trasmesso, per avermi fatto crescere come calciatore e come uomo. Un grande in bocca al lupo per il futuro a te e a tutto il tuo staff”. Lo scrive sul suo profilo Instagram il portiere del Napoli, Alex Meret, che pubblica due foto in conferenza stampa insieme a Carlo Ancelotti.

Napoli, Gattuso nuovo tecnico, oggi la presentazione ++Conferenza stampa alle 18 per nuovo allenatore

11 dicembre 201912:58

– Gennaro Gattuso è il nuovo allenatore del Napoli. Il tecnico, informa il Napoli, sarà presentato alla stampa alle 18 nel Centro tecnico di Castel Volturno (Caserta).

Calcio: Zanetti, Inter deve rialzarsi ma strada giustaDa sconfitte si impara, ieri non è bastato dare tutto

MILANO11 dicembre 201912:58

– “Dispiace per i giocatori, per Conte e per i tifosi. Bisogna subito rialzarsi, essere resilienti come è sempre l’Inter”. Lo ha detto il vicepresidente dell’Inter Javier Zanetti, intervenuto alla consegna del premio Mecenate Dello Sport – “Varaldo Di Pietro” 2019, durante cui Samuel Kennedy Shriver, nipote di Eunice Kennedy (fondatrice di Special Olympics), ha premiato Marco Bonarrigo, giornalista del Corriere della Sera.
“A volte dai tutto ma non basta, ieri non è bastato. Ma questo non deve condizionare il percorso che stiamo facendo, ora bisogna rialzarsi subito perché domenica c’è già una partita importante, speriamo di recuperare i giocatori importanti – ha proseguito, commentando l’eliminazione dei nerazzurri dalla Champions League -. Dalle sconfitte si impara, io ne ho vissute tante che mi hanno fatto crescere. C’è percorso da continuare, convinti e consapevoli che strada è giusta e sono sicuro che alla fine stagione qualcosa di importante arriverà. Con questa squadra e con questo allenatore si può iniziare a pensare di creare qualcosa di importante”, ha concluso Zanetti.

Calcio: Infantino, molto soddisfatto dall’uso del Var’Non è uno strumento perfetto, ma è un porgresso’

BRUXELLES11 dicembre 201914:00

– “Sono molto soddisfatto” dell’uso del Var fatto finora, “io penso che il Var sia un progresso. Non è perfetto, ma è un progresso”. Così il presidente della Fifa Gianni Infantino, al termine del suo incontro al Parlamento europeo con il presidente David Sassoli, risponde a chi gli chiede un commento alle critiche contro il Var fatte la scorsa settimana dal presidente della Uefa, Aleksander Ceferin. “La definizione di progresso è ‘meglio di prima’ – ha detto Infantino – oggi abbiamo molte decisioni arbitrali sbagliate che sono corrette grazie al Var”.

Calcio: Napoli;de Magistris, esonero? Non so se porterà serenità’Non penso che sia responsabilità esclusiva di Ancelotti’

NAPOLI11 dicembre 201914:04

– ”Non si vedevano né un gioco né coesione. C’erano troppe fratture e un clima che non ha nulla a che vedere con una squadra vincente. Non so se questa mossa possa portare serenità ma è certo che non è un momento tra i migliori per la squadra nel suo complesso”. Così il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, commenta l’esonero di Carlo Ancelotti.
Il sindaco, nel sottolineare che la sua è una valutazione ”da tifoso”, ha affermato: ”Ancelotti sicuramente è un’ottima e brava persona, è un grande mister, un innamorato di Napoli e mi auguro che continui ad esserlo e che possa venire spesso in città. Certo la sua impronta non c’è stata: all’inizio si è vista una continuità con Sarri e poi dopo forse non ha avuto il tempo e la possibilità, senza dimenticare che ci vuole anche un po’ di fortuna oltre alla bravura. Non si è potuto vedere il suo gioco e ora il rapporto è stato interrotto in anticipo con un Napoli che naviga a metà classifica, molto lontano dalle aspettative ma non penso che tutto questo sia responsabilità esclusiva di Ancelotti”.
De Magistris si è detto ”amareggiato da sindaco e da tifoso per quello che è il momento del Napoli” pur evidenziando l’importanza del passaggio agli ottavi di Champions che ”forse è la cosa più importante degli ultimi tempi”. NON DIMENTICARTI DI CONSULTARE: CALCIO: RISULTATI E CLASSIFICHE IN TEMPO REALE: DALLA SERIE A, B, C A TUTTI I CAMPIONATI DEL MONDO E MOLTO ALTRO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

PER CONOSCERE TUTTO SULLA POLITICA: CLICCA QUI E SE VUOI INTERAGIRE CON TUTTA L’ECONOMIA IN TEMPO REALE: VAI A TUTTE LE NOTIZIE ECONOMICHE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Europa League: Roma a caccia del primo posto
La Lazio va a Rennes ma poche le speranze di qualificazione

11 dicembre 201915:48

– Roma a caccia del primo posto nel girone di Europa League: i giallorossi domani saranno impegnati con il Wolfsberger, già eliminato e punteranno alla vittoria nella speranza che il Borussia Mönchengladbach non batta i turchi del Basaksehir. Gli analisti SNAI spalancano la strada ai giallorossi, visto l’«1» offerto appena a 1,16. Primo posto a parte, la squadra di Fonseca passerebbe il turno anche con un pareggio, offerto però a un sostanzioso 7,00, o addirittura con una sconfitta (se il Basaksehir non vince con il M’Gladbach), ipotesi però remotissima a 14 volte la posta. Vista la distanza abissale tra la Roma e gli austriaci, i quotisti spingono anche l’«1» in versione handicap: in questo caso, il successo giallorosso con almeno due reti di scarto si gioca a 1,47, mentre per una vittoria a rete inviolata l’offerta è a 1,73.
Quanto ai possibili marcatori, Dzeko è la prima scelta, a 1,65; prenota una serata da protagonista anche Under, a 2,15, mentre Zaniolo è a 2,50.
Favorita, ma ormai con pochissime speranze di qualificazione, anche la Lazio. In casa del Rennes (già battuto all’andata) i biancocelesti sono dati a 1,80, contro il 3,65 del pareggio e il 4,00 del segno «1». Per passare ai sedicesimi, però, servirebbe anche la sconfitta del Cluj, che ospiterà il Celtic già qualificato: il passaggio del turno sarebbe un colpo da 6,50.
Dopo il colpo contro la Juventus, la partita in Francia potrebbe essere un’altra buona occasione per Felipe Caicedo: un altro gol dell’ecuadoriano vale 2,90, per Correa si sale a 3,10. Davanti a tutti, nonostante il probabile turnover, c’è comunque Ciro Immobile, in pole a 1,95.

Calcio: Lautaro, sconfitta difficile ma alziamo la testa”Felice di fare parte di questo gruppo, ora lavoriamo di più”

MILANO11 dicembre 201917:07

– ”Le sconfitte sono difficili ma devi alzare la testa e continuare a lavorare di più. Sono felice di fare parte di questo gruppo”: Lautaro Martinez, all’indomani della sconfitta dell’Inter contro il Barcellona che è costata l’eliminazione dei nerazzurri dalla Champions League, sprona su Instagram la squadra a reagire e a concentrarsi sulla sfida di domenica contro la Fiorentina. Parole affiancate alla foto dell’attaccante che, sconsolato, si porta la mano in volto durante un’istantanea della sfida di ieri a San Siro.

Mancini in visita da Messina, studia lavoro e metodoCt Italia e Vialli assistono ad allenamento Ax Milano

MILANO11 dicembre 201918:29

– Una visita di cortesia ma non solo. Questa mattina il ct della Nazionale italiana, Roberto Mancini, e il capo delegazione azzurra, Gianluca Vialli, sono stati ospiti al Forum d’Assago dell’Olimpia Milano e del coach Ettore Messina: Mancini, grande appassionato di basket, infatti ha voluto vedere da vicino l’organizzazione del lavoro e la metodologia degli allenamenti del tecnico dell’Ax, tornato in Italia da capo allenatore dopo i cinque anni vissuti da primo assistente ai San Antonio Spurs.
Mancini e Vialli si sono intrattenuti con il coach dell’Olimpia prima e dopo l’allenamento, hanno pranzato con lui in sede e hanno ricevuto in ricordo la maglia della squadra personalizzata con il loro nome, prima di immortalare la giornata con una foto di gruppo.

Il capo della Procura Figc Pecoraro si e’ dimessoLa decisione e’ stata comunicata al presidente federale Gravina

11 dicembre 201918:39

– Il capo della Procura della Federcalcio, Giuseppe Pecoraro, si è appena dimesso comunicando la sua decisione al presidente Gabriele Gravina.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Calcio: dimissioni Pecoraro, Gravina ‘grazie per questi anni’Figc: “Dimissioni per motivi personali”

11 dicembre 201918:42

– Grazie “per il lavoro proficuo svolto con reciproca soddisfazione in questi anni”. Con le parole del presidente, Gabriele Gravina, la Figc ufficializza la notizia delle dimissioni del procuratore della Federcalcio, Giuseppe Pecoraro. Gravina prosegue ” formulando nello stesso tempo i migliori auspici per il futuro” a Pecoraro.
La Figc, in una nota, parla di “dimissioni dall’incarico per motivi personali”. L’ex Prefetto di Roma, subentrato a Stefano Palazzi, era stato nominato a capo della Procura Federale il 31 agosto 2016.

Gattuso, settimo posto Napoli imbarazzante, risaliamoSono qui per piazzamento Champions,squadra ne è consapevole

NAPOLI11 dicembre 201918:49

– “Sono qui per recuperare punti e andare in Champions League. Il Napoli è da dieci anni protagonista in Italia e in Europa, vive un momeento di difficoltà ma vederla al settimo posto è imbarazzante”. Lo ha detto l’allenatore del Napoli Gennaro Gattuso nel corso della sua presentazione a Castel Volturno. “Tra quinto e quarto posto – ha aggiunto – per il club cambia tanto. La squadra ne è consapevole e il quando parlo di Europa parlo di andare in Champions League”.

Gattuso: vengo dal mare, ma ora rischio di affogare’Ma non ha paura di niente, a Napoli c’è tutto per fare bene’

NAPOLI11 dicembre 201918:50

– “So dove sono venuto, vengo dal mare e ora mi son messo in un mare grande. Devo saperci andare ma rischio di annegare. So che qui c’è più responsabilità. Chi mi conosce sa che non ho paura di niente, io vado” Così Rino Gattuso nella sua conferenza stampa di presentazione come nuovo allenatore del Napoli “Ho la consapevolezza di aver portato professionalità con chi ho con me a lavorare – dice ancora -: lavorerò con gente preparata e penso che si parli la stessa lingua. C’è bisogno di risultati, spero davvero tanto di farli.
A 41 anni vengo qui e per me è un motivo d’orgoglio: ho rifiutato tante cose, non mi sentivo pronto per altre cose. Qui c’è tutto per far bene”.

E.League: Inzaghi, ‘Uscire un vantaggio? Teniamo all’Europa’Tecnico, ‘Il Celtic in relax a Cluj? Nessuno regala niente’

11 dicembre 201918:50

– “Se uscire dall’Europa League può essere un vantaggio? Non mi piace come parola, l’Europa League è un trofeo a cui teniamo, due anni fa abbiamo fatto un cammino importante. Siamo in un buon momento, stiamo facendo bene ma ora ci guarderanno di più. Dobbiamo essere umili e consapevoli di essere forti”. Lo dice il tecnico della Lazio, Simone Inzaghi, alla vigilia dell’ultima gara della fase a gironi di Europa League in casa del Rennes. I biancocelesti si qualificano ai sedicesimi soltanto se vincono e contemporaneamente il Celtic fa altrettanto in casa del Cluj.
A chi gli fa notare che gli scozzesi (già qualificati da primi del girone) potrebbero giocare in relax contro i romeni, Inzaghi ribatte: “Abbiamo preparato bene la partita – risponde Inzaghi in conferenza stampa – non so cosa ha detto l’allenatore del Celtic ma noi vogliamo fare bella figura qui a Rennes.
Giochiamo contro una squadra forte, che è tornata a correre in campionato. Le partite sono sempre aperte e in Europa nessuno regala niente”.

Gattuso, Ancelotti come un padre, vorrei vincere 10% suoi trofei”L’ho sentito stamattina, dovevo dirgli perché ho accettato”

NAPOLI11 dicembre 201918:59

– “Ho incontrato De Laurentiis domenica sera a Roma. Non ho chiamato Ancelotti prima perché stava preparando una partita importante, ma l’ho sentito stamattina e abbiamo a lungo parlato”. Lo ha detto il tecnico del Napoli Gennaro Gattuso nel corso della sua presentazione a Castel Volturno.
“Volevo chiamarlo ieri sera – ha spiegato Gattuso – ma sapevo che stava con la famiglia. Sono stati due giorni non facili, sapevo che dovevo chiarirmi con Carlo, dirgli perché avevo accettato. Ancelotti è stato un papà per me, ho fatto 400 partite con la sua gestione, abbiamo vinto tanto. Nei momenti di difficoltà è sempre stato a disposizione. Oggi ho avuto la conferma, quando gli ho chiesto in cosa può migliorare questa squadra, è un gravissimo uomo,ma per favore non fate paragoni, lui ha vinto tutto, vorrei vincere il 10% di quello che ha vinto lui”.

De Laurentiis, non volevo rovinare palmares AncelottiCi siamo svegliati da un sogno, meglio ognuno per la sua strada

NAPOLI11 dicembre 201919:18

– “Doveroso ringraziare Ancelotti, rimango suo amico e tra noi restano rapporti limpidi e sinceri”.
Così Aurelio De Laurentiis nella prima conferenza stampa di Gattuso. “Ho letto che tra me e Ancelotti ci sono stati dissidi, non è vero. Molto spesso marito e moglie divorziano ma restano in buoni rapporti. Abbiamo lavorato insieme coltivando un sogno, ci siamo svegliati all’improvviso e io per non rovinare il suo palmares di vittorie straordinarie ho cercato di salvaguardarlo e dire ‘caro Carlo, ognuno per la propria strada’”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Impresa Atalanta,3-0 allo Shakhtar,vola a ottavi Champions
Castagne, Pasalic e Gosens mandano ko gli ucraini

11 dicembre 201921:01

– Impresa dell’Atalanta che si qualifica per gli ottavi di finale di Champions League.
Nell’ultima partita della fase a gironi, in casa dello Shakhtar Donetsk, i bergamaschi hanno vinto 3-0 e hanno chiuso al secondo posto nel gruppo C, alle spalle del Manchester City che ha battuto la Dinamo Zagabria 4-1.
L’Atalanta va in vantaggio al 21′ della ripresa con Castagne (il gol viene convalidato dalla Var che ha verificato la posizione di Gomez). Al 35′ arriva il 2-0 per i bergamaschi: punizione dalla destra di Malinkovsky e sul primo palo Pasalic insacca. In pieno recupero arriva anche il terzo gol: Errore difensivo di Stepanenko di testa che passa la palla a Gosens che segna il gol del definitivo 3-0 per i bergamaschi.

Champions: Dinamo Zagabria-Manchester City 1-4La squadra di Guardiola chiude in testa al girone

11 dicembre 201921:03

– Il City di Guardiola batte la Dinamo Zagabria 4-1 nell’ultima partita della fase a gironi (gruppo C) e accede agli ottavi della Champions League da leader. Croati in vantaggio al 10′ con Olmo, hanno subito la rimonta del Manchester: protagonista Jesus, autore di una tripletta (34′ pt, 5′ e 9′ st). A segno anche Foden al 39′ st.

Champions: Atalanta; Gomez “impresa che resterà nella memoria””Qui non ci sono campioni è tutto lavoro e sacrificio”

11 dicembre 201921:35

– “Non ci sono parole, è un’emozione unica, qualcosa che rimarrà nella storia del calcio e di questa società. E anche nella memoria di ognuno che è stato qui”: Alejandro “papu” Gomez, commenta così, ai microfoni di Sky Sport la qualificazione dell’Atalanta agli ottavi di finale di Champions League. “Tutti veniamo dal basso, qui non c’è nessun campione, qui è tutto lavoro e sacrificio – ha aggiunto il capitano nerazzurro – Sappiamo tutto quello che abbiamo fatto e quanto abbiamo lottato in questi anni per meritarci questo. Un po’ come l’Atalanta degli anni ’90, che andava a lottare per l’Europa, oggi abbiamo scritto un’altra pagina di storia che si ritroverà tutto il popolo bergamasco. Anche quelli che sono venuti qui sono “pazzi”, abbiamo gente che di segue alla quale volevamo dare una bella gioia” “Questa squadra, dal primo anno in cui è arrivato Gasperini, da quando abbiamo fatto il quarto posto – ha concluso – ha un modo di essere e di lavorare come gruppo, dal più vecchio al più giovane, che ci fa mantenere i piedi per terra e questa è la cosa più importante”

Champions: Gasperini “vittoria del calcio italiano”Tecnico Atalanta esulta per impresa, a Bergamo caroselli auto

BERGAMO11 dicembre 201922:01

– “E’ una vittoria per Bergamo, per tutte le componenti del mondo Atalanta, dai tifosi alla dirigenza passando per i giocatori e lo staff. Il legame forte ci ha dato la spinta per riuscirci”. Gian Piero Gasperini esulta da Kharkiv dopo il tris della sua Dea allo Shakhtar che vale gli ottavi di finale di Champions League: “Fino al terzo gol non ero tranquillo: siamo contenti per noi e anche per il calcio italiano. Il nostro modo di giocare fa acquisire credibilità a tutto il movimento nazionale – rimarca il tecnico nerazzurro -.
Ce la siamo meritata perché siamo cresciuti nel corso di una competizione difficile e di alto livello: abbiamo cominciato a crederci dal pari col Manchester City quando Dinamo e Shakhtar hanno fatto 3 a 3”. In centro a Bergamo subito dopo il triplice fischio sono cominciati i caroselli di auto.

Champions: sindaco Bergamo “orgogliosi di questa Atalanta”Gori esulta: “Tra le 16 top d’Europa, risultato impensabile”

BERGAMO11 dicembre 201922:26

– “Noi bergamaschi ci rispecchiamo in questa Atalanta. Non molliamo mai e ce la mettiamo sempre tutta, a dispetto delle avversità”. Dal suo profilo facebook anche il sindaco della città lomnarda, Giorgio Gori, si unisce all’esultanza dei tifosi andati in trasferta (600) a Kharkiv per assistere al 3-0 allo Shakhtar che ha trascinato la Dea agli ottavi di finale in Champions League e a quelli rimasti in provincia o a sfilare in centro città a Porta Nuova (circa 2 mila persone tra bandiere, cori e fuochi d’artificio). “Il risultato di questa sera in Ucraina dice che l’Atalanta è tra le 16 migliori squadre del nostro continente, un risultato impensabile fino a qualche anno fa – si legge sul post a fine partita -. Da sindaco non posso che essere orgoglioso di questa squadra, dei tifosi che sono volati fino a Kharkiv per sostenerla, di tutti coloro che hanno sofferto davanti alla tv (io con loro). Grandissimi tutti, dal mister Gasperini a tutti i giocatori ai dirigenti al presidente Percassi. Ora, sotto a chi tocca: comunque vada, sarà storica”.

Champions: 2-0 alla Lokomotiv Mosca, Atletico Madrid agli ottaviSquadra di Simeoni avanza, decidono gol di Joao Felix e Felipe

11 dicembre 201922:57

– L’Atletico Madrid si qualifica per gli ottavi di finale della Champions League battendo 2-0 (1-0) la Lokomotiv Mosca nell’ultima partita del gruppo D (lo stesso della Juventus). Al 17′ la rete di Joao Felix su rigore, raddoppio al 9′ della ripresa con Felipe.

Champions: Bayer Leverkusen-Juventus 0-2Ronaldo e Higuain firmano la vittoria in Germania

11 dicembre 201923:02

– La Juventus, già qualificata come prima, ha battuto 2-0 (0-0) il Bayer Leverkusen nell’ultima gara della fase a gironi (gruppo D) della Champions League. Segnano Cristiano Ronaldo al 31′ della ripresa e Gonzalo Higuain al 47′ st. Entrambe le reti sono state ispirate da Dybala. La Juve chiude la fase a gironi con 16 punti, 11 gol fati e solo 4 subiti.

Champions: Bayern Monaco-Tottenham 3-1Bavaresi chiudono in testa il girone davanti agli Spurs

11 dicembre 201923:01

– Bayern Monaco batte il Tottenham 3-1 (2-1) nell’ultima gara del gruppo B di Champions League.
Bavaresi avanti al 14′ con Coman, pari della squadra di Mourinho al 20′ con Sassegnon. Al 45′ a segno Muller, e al 19′ della ripresa Coutinho. Entrambe le squadre erano già qualificate per gli ottavi: il Bayern chiude in testa con 18 punti, seguito dagli Spurs a 10.

Champions: Buffon “Atalanta realtà da prendere a esempio”Omaggio portiere Juve: “Hanno fatto qualcosa di emozionante”

11 dicembre 201923:28

– “Complimenti all’Atalanta, è qualcosa di emozionante. Avevo scritto a Gasperini e gli avevo detto ‘ce la potete fare, siete una squadra che può vincere con tutti’.
Sono una realtà da prendere a esempio”. L’omaggio ai bergamaschi arriva anche da Gigi Buffon che ai microfoni di Sky, dopo la vittoria della sua Juve 2-0 sul Bayer Leverkusen, parla dell’impresa dell’Atalanta qualificata agli ottavi di Champions.
Quanto al suo rendimento Buffon spiega che serve l’approccio giusto: “Le critiche le vivo nel modo giusto – dice il portiere bianconero – e se voglio continuare a giocare devo accettarle, a 42 anni non è facile: più avanti vado e più i rischi ci sono”.

Champions: Dybala “Juve grande gruppo, ora risaliamo in serie A”L’argentino trascina i bianconeri: “Dato solidità in Europa”

11 dicembre 201923:55

– “Sono contento, sono riuscito a far segnare i miei compagni, ed è sempre bello. Gol importanti per la vittoria per dare solidità in Champions, ma adesso dobbiamo aspettare tanto per giocare di nuovo. Dobbiamo pensare a fare meglio in serie A e tornare al primo posto”. Paulo Dybala, protagonista dopo il suo ingresso in campo nel match con il Bayer, carica la Juventus in vista del campionato. “E’ un grande gruppo – dice l’argentino ai microfoni di Sky – stiamo lavorando bene, bisogna ritrovare la serenità in serie A che ci è mancata nelle ultime due partite. Noi non dobbiamo pensare alle altre squadre, ma al nostro gioco a migliorare”.

Champions: Juve; Sarri applaude trio, CR7-Higuain-Dybala beneTecnico pensa a Udinese, proviamo a recuperare Bentancur

TORINO12 dicembre 201900:09

– “Poteva anche essere difficile, ma abbiamo mostrato buona concentrazione”. Maurizio Sarri si gode la risposta arrivata dalla sua Juventus in una partita, quella con il Bayer Leverkusen, che non offriva particolari stimoli ai bianconeri. Il 2-0 maturato in Germania ha confortato il tecnico toscano dopo il pareggio con il Sassuolo e la sconfitta con la Lazio: “L’importante è avere equilibrio – prosegue Sarri -, venivamo da una partita persa ma per tratti una delle migliori della stagione”. Tre punti per chiudere il girone di Champions “contro una squadra importante, reduce dal successo a Monaco con il Bayern”. La Juventus può ora concentrarsi sul campionato e sulla partita con l’Udinese: “Proviamo a recuperare Bentancur, vedremo la situazione altrimenti Rabiot o Emre Can dovranno adattarsi al ruolo di regista vista la squalifica di Pjanic. Ma non è quello il problema, bensì tenere alta la determinazione come stasera”. Con il Bayer la svolta è arrivata con il tridente di stelle Ronaldo-Dybala-Higuain, mossa che ha cambiato volto al match: “Abbiamo aspettato un calo di ritmo degli avversari, poi è arrivato il momento di farli giocare insieme e hanno risposto bene”. Decisivo l’ingresso di Dybala, che con un assist a testa per Ronaldo e Higuain ha accontentato entrambi: “Dobbiamo lavorare sul tridente – conferma la ‘Joya’ -, vogliamo giocare tutti ma non è facile e il mister sa quando lo dovremo fare.
Oggi andata bene, ho fatto un assist a testa così nessuno si arrabbia (sorride, ndr). Adesso dobbiamo trovare in Serie A quella solidità che ci è mancata per due partite: può succedere”.

Annunci
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

JUVENTUS TUTTI I VIDEO

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: < 1 minuto

JUVENTUS TUTTI I VIDEO IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTI I VIDEO IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATI, ESCLUSIVI. DA NON PERDERE!

DALLE 12:10 DI LUNEDì 09 DICEMBRE 2019

ALLE 19:32 DI MERCOLEDì 11 DICEMBRE 2019

JUVENTUS TUTTI I VIDEO

NEL FRATTEMPO LEGGI ANCHE: JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, Ultim'ora

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 18 minuti

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 11:44 DI LUNEDì 09 DICEMBRE 2019

ALLE 19:18 DI MERCOLEDì 11 DICEMBRE 2019

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Inaugurato ufficialmente il branch di Hong Kong
09.12.2019 11:44 – in: Eventi
Inaugurato ufficialmente il branch di Hong Kong
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La cerimonia sancisce l’apertura ufficiale del quartier generale bianconero in Asia
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La presenza della Juventus in APAC diventa anche fisica, con l’inaugurazione ufficiale dell’ufficio di Hong Kong, situato nella parta centrale dell’aerea metropolitana, in uno dei business districts più importanti al mondo. Apertura alla quale hanno partecipato il Chief Revenue Officer bianconero, Giorgio Ricci, e il Managing Director del branch di Hong Kong, Federico Palomba, alla presenza del Console Generale di Hong Kong, Clemente Contestabile, di rappresentanti della Camera di Commercio Italiana di Hong Kong, rappresentanti di Invest Hong Kong, partners locali, amici del club e personalità del mondo dello sport.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Il nuovo branch rappresenta il punto focale di un processo di rafforzamento nella regione che ha già radici profonde: dalle partnerships con tre Global partners – Konami, Ganten e Linglong – e due Regional partners – China Merchants Bank e Costa Cruises – alla presenza di dieci Juventus Academies nella regione, senza dimenticare lo Juventus Summer Tour dello scorso luglio, svoltosi proprio in Asia.L’ufficio di Hong Kong giocherà un ruolo fondamentale nel futuro bianconero, offrendo la possibilità alla Juventus di raggiungere 171 milioni di fans potenziali, e gettando le fondamenta per lo sviluppo di strategie a lungo termine.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Verso Leverkusen
09.12.2019 17:14 – in: UCL
Verso Leverkusen
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Antivigilia di Champions League oggi al JTC
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Pomeriggio di lavoro verso l’ultima partita del girone di Champions League per Bonucci e compagni. Oggi i bianconeri, già aritmeticamente primi del gruppo D, si sono allenati per preparare la trasferta di mercoledì sera a Leverkusen contro il Bayer 04, con una seduta tattica condita da partita e lavoro di rapidità.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Domani la giornata si aprirà con l’allenamento in mattinata (11:15 CET con i primi 15’ aperti al pubblico
seguito dalla partenza per la Germania e dalla conferenza stampa bianconera (ore 18:45 CET).
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Anticipi e posticipi di inizio 2020
09.12.2019 18:57 – in: Serie A
Anticipi e posticipi di inizio 2020
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Ufficiali date e orari relativi alle prime partite del 2020: dalla 18ª giornata di andata alla 3ª di ritorno
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Il calendario del 2020 bianconero comincia a prendere forma. Sono state ufficializzate infatti le date e gli orari delle gare a partire dalla 18ª giornata, Juve-Cagliari, fino alla 3ª di ritorno, Juve-Fiorentina. Juve in campo all’Epifania, poi tre posticipi domenicali e un lunch-game di domenica. Ecco il dettaglio:18ª GIORNATA ANDATA – Lunedì 6 gennaio ore 15:00 – Juventus-Cagliari19ª GIORNATA ANDATA – Domenica 12 gennaio ore 20:45 – Roma-Juventus1ª GIORNATA RITORNO – Domenica 19 gennaio ore 20:45 – Juventus-Parma2ª GIORNATA RITORNO – Domenica 26 gennaio ore 20:45 – Napoli-Juventus3ª GIORNATA RITORNO – Domenica 2 febbraio ore 12:30 – Juventus-Fiorentina.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Una grande festa di Natale bianconera alle OGR!
09.12.2019 22:35 – in: Eventi
Una grande festa di Natale bianconera alle OGR!
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Si è tenuta alle Officine Grandi Riparazioni di Torino la tradizionale cena natalizia della società
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Tutta la grande famiglia Juventus si è riunita questa sera presso le OGR (Officine Grandi Riparazioni) di Torino per festeggiare insieme il Natale bianconero, il Christmash-up. Un momento che ha coinvolto i giocatori della Prima Squadra, lo staff tecnico, le Juventus Women, l’Under 23, il neonato Team Juventus di eSports, i dirigenti e tutti i dipendenti del club per il consueto scambio di auguri.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La serata, aperta sul palco dal Presidente Andrea Agnelli con il tradizionale brindisi, ha vissuto un susseguirsi di sorprese: il tema è stato il Luna Park, ed è stato infatti un gettone il simbolo che ha aperto la festa. Un’atmosfera speciale, impreziosita dalla cena griffata da uno dei più grandi chef stellati italiani, Chicco Cerea, e una serata di gala dove non sono mancate le bollicine di Ferrari Trentodoc, presenti come in ogni momento importante del club bianconero.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Un Natale speciale, vissuto tutti insieme, e indimenticabile, proprio come questo 2019 che sta volgendo al termine, ancora una volta ricco di record e grandi successi.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Buon compleanno, Pipita!
10.12.2019 00:01 – in: Eventi
Buon compleanno, Pipita!
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Gonzalo Higuaín compie oggi 32 anni:

Sono 32 le candeline su cui soffia oggi Gonzalo Higuaín. Un compleanno di vigilia e lavoro, in attesa della sfida di UEFA Champions League di Leverkusen.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Arrivato alla Juventus nell’estate del 2016, Gonzalo è entrato immediatamente nel cuore dei tifosi, che oggi sembrano forse ancora più riconoscenti dopo che si è chiusa la parentesi professionale che l’ha tenuto lontano la scorsa stagione.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Sempre nel cuore del gioco, vive con meno ossessione la ricerca del gol, come da lui stesso recentemente ammesso. Questo gli permette di essere utilissimo alla squadra, senza tuttavia perdere la via della rete: in 18 presenze ha infatti totalizzato cinque gol e cinque assist.Reti pesanti e tutte importantissime: decisive con Napoli, Inter e Atalanta (doppietta nel 3-1), mentre all’andata col Bayer Leverkusen ha sbloccato il risultato.Al Pipita i tifosi inviano un caldissimo: tanti auguri, Gonzalo!
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La Juve in Germania: 3 momenti Champions
10.12.2019 10:00 – in: Serie A
La Juve in Germania: 3 momenti Champions
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Del Piero, Tevez e Lichtsteiner: 3 gol in 3 città diverse
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
A Leverkusen la Juve è scesa in campo solo una volta, nel 2002, e non è un ricordo piacevole per la sconfitta per 3-1 (peraltro quello è il miglior Bayer della storia, arrivò fino in finale di Champions League e venne sconfitto solo da un gol capolavoro di Zinedine Zidane). In Germania, però, ci sono altri episodi memorabili. Eccone tre in tre città diverse.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
2004-05 MONACO
E’ il 3 novembre del 2004, l’inizio del girone di ritorno. La Juve ha chiuso l’andata sconfiggendo il Bayern al Delle Alpi. Anche a Monaco i bianconeri di Fabio Capello riescono nell’impresa e ottengono 3 punti che mettono la qualificazione in discesa. Il successo arriva al novantesimo minuto. Numero di Ibrahimovic, tiro-cross sul quale Oliver Kahn ha un’evidente incertezza e Alessandro Del Piero si fa trovare pronto per ribattere in rete.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
2014-15 DORTMUND
Una gara determinante nella storia recente della Juve in Europa, il vero momento di svolta che ha regalato una nuova consapevolezza. I bianconeri si recano a Dortmund per affrontare il Borussia di Jurgen Klopp. Allo Stadium è finita 2-1, in ballo c’è il passaggio ai quarti di finale. In Germania la gara si mette subito bene grazie a un tiro da fuori area di Tevez, che sblocca il risultato dopo 3 minuti. Il resto della partita è una prova sontuosa della formazione di Massimiliano Allegri, che chiude con un secco 0-3 grazie alla reti nella ripresa di Alvaro Morata e ancora dello scatenato 10 argentino.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
2015-16 MOENCHENGLADBACH
Anche questa è una gara che si gioca nel girone di qualificazione. Dopo lo 0-0 di Torino, le due squadre impattano nuovamente, stavolta con gol. Va in vantaggio il Borussia con Johnson, ma a un minuto dal riposo pareggia Lichtsteiner. Un gol capolavoro, quello dello svizzero, autore di un destro al volo che finalizza un assist raffinato di Paul Pogba, una tipica invenzione del francese. Per Stephan una rete ancor più gradita e importante perché reduce da un intervento di ablazione, è proprio questa partita che segna il suo rientro all’attività agonistica.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Diamo “Un Calcio al Razzismo”!
10.12.2019 10:00 – in: Serie A
Diamo “Un Calcio al Razzismo”!
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
In occasione della X edizione, Juventus rinnova completamente il progetto ponendo un nuovo obiettivo: puntare sull’educazione partecipata delle nuove generazioni attraverso un programma scolastico dedicato a studenti, insegnanti e famiglie.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
“Il razzismo e la discriminazione nel calcio non sono certo dei segreti, ma il loro impatto è ogni giorno più deleterio. Sebbene sia stato fatto già tanto, osservatori ed esperti ritengono che permangano ancora troppi problemi e che le misure adottate per contrastarli non siano state sufficienti.”Queste parole, pubblicate nel 2015 e riprese dal report UNESCO “Colour? What Colour?” sulla lotta contro la discriminazione e il razzismo nel calcio, sono quantomai attuali. I recenti casi a cui continuiamo ad assistere negli stadi presentano una fotografia nitida quanto allarmante: il razzismo e la discriminazione, in tutte le sue forme, rappresentano, infatti, una piaga culturale grave e ancora irrisolta.Per questo motivo, Juventus, consapevole del suo ruolo in qualità di football company e per rinnovare il proprio impegno sul tema, ha deciso di lanciare oggi, 10 dicembre – Giornata mondiale dei diritti umani, una versione rinnovata e inedita del progetto “Un Calcio al Razzismo”.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Il progetto educativo riconosciuto dall’Ufficio Scolastico Regionale e dedicato alle scuole secondarie di primo grado del Piemonte, in occasione della sua decima edizione si propone come un percorso didattico gratuito, modulare e interattivo, composto da tre lezioni autoconclusive:
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
• Quale Razza? Per scardinare e superare il concetto di razza• Uguali e diversi. Per riflettere su come nascano Pregiudizi e Stereotipi• Io parlo… e non discrimino. Per comprendere il valore delle parole e come possano diventare un mezzo per discriminare.L’obiettivo è rendere le giovani generazioni più consapevoli e responsabili del linguaggio adottato, per mezzo di attività formative e momenti di gioco.Attraverso il supporto degli insegnanti e il coinvolgimento delle famiglie, ragazzi e ragazze saranno, invitati a tracciare a fine percorso quella linea che non bisognerebbe mai superare: il confine netto e distinto tra il rispetto e ogni inaccettabile comportamento discriminatorio.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Un Calcio al Razzismo si inserisce nel perimetro di azione di Juventus Goals e va a completare il pilastro Education insieme a Fair People, la proposta educativa sviluppata per le scuole con l’intento di crescere una nuova generazione di persone che vogliono vivere nel rispetto verso gli altri e se stessi e a Juventus For Special@School, il progetto sportivo e di inclusione che mette in contatto studenti con gli atleti della squadra di Juventus For Special per abbattere insieme i preconcetti e le discriminazioni legate alla disabilità.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Contrastare il razzismo e la discriminazione è un impegno che richiede sforzi sostenuti e combinati da tutte le parti in causa: per questo motivo Juventus si rende disponibile al dialogo e alla condivisone con tutti gli stakeholder interessati al progetto affinché questo possa essere replicato e possa coinvolgere quanti più ragazze e ragazzi possibili.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Per maggiori informazioni: http://www.uncalcioalrazzismo.it.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

I convocati per la trasferta in Germania
10.12.2019 15:00 – in: UCL
I convocati per la trasferta in Germania
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La Juve sta per decollare: ecco i convocati di Mister Sarri
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La Juve è in partenza per la Germania: domani, ore 21, calcio d’inizio dell’ultima gara della fase a gironi, contro il Bayer LeverkusenEcco i convocati.1. Szczesny
2. De Sciglio
5. Pjanic
7. Ronaldo
10. Dybala
12. Alex Sandro
13. Danilo
14. Matuidi
16. Cuadrado
19. Bonucci
21. Higuain
24. Rugani
25 Rabiot
28. Demiral
31. Pinsoglio
33. Bernardeschi
38 Muratore
39 Portanova
40 Gozzi Iweru
77. Buffon.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Women ⎮Chievo Fortitudo-Juventus, le convocate
10.12.2019 15:00 – in: Women
Women ⎮Chievo Fortitudo-Juventus, le convocate
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Ecco i nomi delle bianconere per l’esordio in Coppa Italia domani a Vinovo
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Domani alle 14:30, la Juve scende in campo in Coppa Italia contro il Chievo Fortitudo Women.
Ecco le convocate di Coach Guarino: Bacic
Bellucci
Bonansea
Bragonzi
Caruso
Cernoia
Galli
Gama
Giordano
Girelli
Giuliani
Hyyrynen
Panzeri
Pedersen
Rosucci
Salvai
Sembrant
Sikora
Souza Alves
Staskova
Tasselli.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Le parole della vigilia dei nostri avversari
10.12.2019 15:14 – in: UCL
Le parole della vigilia dei nostri avversari
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Le parole di Kai Havertz e del tecnico Peter Bosz.
Vigilia di Champions League anche per i nostri avversari, che hanno parlato in conferenza stampa con Kai Havertz e il tecnico Peter Bosz.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
«Dobbiamo scendere in campo con l’atteggiamento giusto, vogliamo vincere poi vedremo», le parole del giocatore, che sulla Juve ha aggiunto: «La seguo, ha grandissimi giocatori. Domani spero di affrontare una leggenda del calcio come Buffon, che è un idolo per tanti, e ha scritto la storia. Giocare contro i migliori è bello».Così invece il tecnico «Vogliamo vincere, questo è tutto: per noi sarà difficile qualificarci, ma sappiamo di dover portare a casa i tre punti, e poi vedere come finisce l’altra partita. Non c’è pressione, abbiamo solo un risultato possibile».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Youth League, i convocati per Bayer Leverkusen-Juve
10.12.2019 15:30 – in: UEFA Youth League
Youth League, i convocati per Bayer Leverkusen-Juve
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
L’elenco dei ragazzi a disposizione di Mister Zauli per la partita di domani
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Ultimo appuntamento della prima fase per la nostra Primavera, chiamata a concludere un girone storico, domani alle 14, contro il Bayer Leverkusen, in trasferta.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Questo l’elenco dei convocati:Anzolin
Bandeira
Da Graca
Dadone
De Winter
Dragusin
Fiumanò
Garofani
Leone
Miretti
Moreno
Petrelli
Raina
Ranocchia
Riccio
Savona
Sekulov
Sene
Tongya
Vlasenko.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Le città della Signora: Leverkusen
10.12.2019 17:00 – in: UCL
Le città della Signora: Leverkusen
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Consigli su cosa fare e cosa vedere in occasione della trasferta tedesca
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Il calcio è un grande traino turistico per Leverkusen. La presenza del Bayer 04, una squadra oramai consolidata da tanti anni nel fußball che conta in Germania (e non solo), ha permesso alla città ubicata nel land della Renania Settentrionale-Vestfalia di farsi conoscere in giro per il mondo. Leverkusen conta oltre 160mila abitanti e fa parte del distretto di Colonia, che confina a soli 10 chilometri.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Posizionata sulla riva destra del Reno, è una città nota per la casa farmaceutica Bayer e si presta per essere visitata con una lunga passeggiata nel giro di qualche ora. Da vedere i Japanischer Garten (giardini giapponesi) e il Wildpark Reuschenberg, un parco con numerosi animali.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Per scoprire la storia cittadina è consigliato visitare Villa Römer, mentre ad un chilometro circa dal cuore pulsante della città vale la pena andare al Castello Morsbroich, dove potrete scorgere il museo civico di arte moderna, con una collezione di oltre 400 dipinti e sculture.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
STADIO: LA BAYARENALa casa della squadra rossonera è la BayArena, che ospita le partite interne del club dal 1958. Con il passare degli anni ha cambiato denominazione, è stata rammodernata in più circostanze, ma trattasi sempre di uno degli impianti più apprezzati di tutta la Germania per il calore che sa trasmettere. Può ospitare 30.210 spettatori ed è uno stadio funzionale: si può raggiungere senza problemi a piedi dal centro cittadino e permette una visibilità perfetta del campo di gioco da ogni singolo settore, essendo il terreno vicino agli spalti. La BayArena all’esterno spicca per il colore bianco unito ad un design moderno, mentre all’interno tutti i seggiolini sono rossi tranne quelli – di colore nero – che formano la scritta Bayer 04 nei distinti centrali.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Lo stadio – che nel 2011 ha ospitato quattro partite dei Mondiali femminili – dispone di un hotel e di diversi ristoranti ed è posizionato a poche centinaia di metri dal campo di allenamento della squadra di casa.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Under 23, i convocati per Juve-Gozzano
10.12.2019 17:45 – in: Juventus U23
Under 23, i convocati per Juve-Gozzano
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
I giocatori a disposizione di Mister Pecchia
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Domani, alle 15 scende in campo la Juventus Under 23, contro il Gozzano.Questo l’elenco dei convocati a disposizione di mister Pecchia: 1 Nocchi
2 Oliveira Rosa
3 Coccolo
6 Peeters
9 Mota Carvalho
10 Beltrame
11 Olivieri
13 Mulè
15 Toure
17 Zanimacchia
18 Di Pardo
19 Rafia
20 Beruatto
21 Clemenza
22 Loria
24 Frabotta
26 Fagioli
27 Han
29 Frederiksen
30 Siano
35 Alcibiade
37 Ahamada.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
I bianconeri sono in Germania
10.12.2019 18:00 – in: UCL
I bianconeri sono in Germania
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La squadra, decollata dopo le 16 da Caselle, è arrivata all’aeroporto di Colonia. Via alla missione Bayer Leverkusen
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La Juventus è arrivata in Germania. Dopo circa un’ora e mezza di volo, da Torino Caselle, la squadra è atterrata all’aeroporto di Colonia. Adesso, trasferimento nella vicina Leverkusen per il WalkAround alla BayArena, e la conferenza stampa di Pjanic e Sarri.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La conferenza stampa di Sarri e Pjanic
10.12.2019 19:30 – in: UCL
La conferenza stampa di Sarri e Pjanic
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Il mister e il centrocampista prendono la parola alla vigilia della gara contro il Bayer Leverkusen
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La Juventus è già agli ottavi di Champions ed è già matematicamente prima nel Gruppo D, ma non per questo l’ultimo impegno della fase a gironi contro il Bayer Leverkusen va affrontato alla leggera. È questo il messaggio che Maurizio Sarri e Miralem Pjanic mandano dalla sala stampa della BayArena, dove incontrano i giornalisti alla vigilia del match. Queste le loro dichiarazioni.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

MAURIZIO SARRI
LE SOLUZIONI PER DOMANI«Bernardeschi mezz’ala può essere un’opzione, ma toglierlo dal ruolo che ha ricoperto ultimamente, non avendo Ramsey e Douglas Costa, potrebbe toglierci altre variabili. Abbiamo provato qualche soluzione e vedremo come schierarci: ad esempio Rabiot durante il precampionato ha dimostrato di poter giocare anche a destra.  Il ragazzo viene da un’infortunio e ha avuto bisogno di un po’ di tempo. Si è fermato di nuovo e ora ha fatto tre, quattro allenamenti, ma facciamo molto affidamento su di lui».
CAMBIO DI MENTALITÀ
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
«Sappiamo di dover migliorare, ma siamo sereni perché stiamo lavorando. Dobbiamo trovare gusto in certi momenti della partita nel mantenere il possesso palla. Sappiamo però che se non viene fatto a grandissima velocità diventa qualcosa di stucchevole Dobbiamo trovare gusto nel non arretrare dopo aver segnato, rimanendo padroni della partita. Tutto questo presuppone un cambio di mentalità e dunque non si ottiene nel breve periodo. Ci sono momenti in cui accade però e infatti io mi sono riconosciuto nel primo tempo della squadra a Roma».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
ONORARE LA CHAMPIONS
«Abbiamo la fortuna e il privilegio di giocare in Champions e questa manifestazione va onorata sempre e comunque. Quindi domani mi attendo una risposta seria, con un’applicazione che ci permetta di fare una partita di livello anche se non c’è un obiettivo da centrare».IL TRIDENTE
«Possiamo permetterci il tridente solo per qualche tratto di partita, vedremo se e quanto a lungo sarà possibile farlo domani».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
MIRALEM PJANIC
VINCERE PER PREPARARSI AL CAMPIONATO«Ogni competizione fa storia a sé e noi prepariamo una partita per volta. Vogliamo vincere per prepararci bene al campionato. Affrontiamo una bella squadra che gioca in casa e ha ancora possibilità di passare il turno, non sarà per nulla facile, ma vogliamo fare una bella gara».STESSE MOTIVAZIONI IN ITALIA E IN EUROPA
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
«Non ci sono motivazioni differenti tra Champions e campionato. Sarebbe da folli allenarsi tutta la stagione senza avere interesse nel campionato. Credo che la squadra finora abbia fatto un bel percorso e a volte si esagera nei giudizi e si vede tutto con troppa negatività. Sta a noi trovare equilibrio e cambiare la situazione. Affrontiamo squadre forti, tutte vogliono vincere contro di noi e a volte capita di non essere brillanti, ma ci siamo parlati e spero che sul campo si vedranno i risultati».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
UN GRANDE POTENZIALE
«Siamo una squadra unita, con il mister e il suo staff. Dopo cinque anni c’è stato un cambiamento ed è normale che non tutto sia perfetto dopo pochi mesi. Questa squadra ha tanto potenziale che forse non è ancora stato espresso del tutto e credo che nelle prossime gare qualcosa cambierà».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Bayer-Juve | La vigilia
10.12.2019 22:35 – in: UCL
Bayer-Juve | La vigilia
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Da Torino a Leverkusen, la giornata dei bianconeri:

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

In Numbers | Bayer Leverkusen-Juve
11.12.2019 10:00 – in: UCL
In Numbers | Bayer Leverkusen-Juve
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Quello che c’è da sapere sulla sfida di questa sera in Germania
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La squadra ospitante ha vinto tutti e tre i precedenti di Champions League tra Bayer Leverkusen e Juventus – i tedeschi hanno ottenuto l’unico successo casalingo nel marzo 2002 (3-1) nel cammino che li portò poi in finale in quella stagione.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La Juventus ha vinto solo una delle ultime sette trasferte con squadre tedesche in Champions League (2N 4P), successo per 3-0 a Dortmund nel marzo 2015.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Il Bayer Leverkusen non ottiene tre vittorie consecutive in Champions League dal novembre 2014 (Roger Schmidt alla guida).
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Solo due squadre hanno beneficiato di più autogol in una singola edizione della Champions League rispetto al Leverkusen (tre nel 2019-20): l’Inter nel 2002-03 (quattro) e il Barcellona nel 2017-18 (cinque).Il Leverkusen ha perso solo due delle ultime 17 partite casalinghe in tutte le competizioni europee, inc. qualificazioni (8V, 7N). Le due sconfitte sono arrivate contro l’Atlético de Madrid a febbraio 2017 e contro la Lokomotiv Mosca lo scorso settembre (entrambe in Champions League).
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La Juventus non ha ancora perso in questa Champions League (4V, 1N), vincendo le ultime quattro gare – l’ultima volta che ha concluso l’intera fase a gironi da imbattuta risale al 2016-17, quando raggiunse la finale, perdendo poi contro il Real Madrid.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Maurizio Sarri ha vinto le ultime quattro partite in Champions League, un successo in più di quelli ottenuti nelle precedenti 13 gare (3V, 3N, 7P). L’ultimo allenatore italiano a vincere cinque match di fila nella competizione è stato Massimiliano Allegri nell’aprile 2017.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
L’allenatore del Bayer Leverkusen, Peter Bosz, ha vinto entrambe le ultime due partite di Champions League, nelle prime nove gare nella competizione non aveva ottenuto alcun successo (2N, 7P).Cristiano Ronaldo ha segnato 27 gol in 24 sfide di Champions League contro squadre tedesche; record per un giocatore contro formazioni di una singola nazione nella storia della competizione.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Paulo Dybala ha segnato tre gol nelle sue ultime tre presenze in Champions League, uno in più di quanti ne aveva realizzati nelle precedenti 10 gare (due gol). Dall’inizio della scorsa stagione, Dybala è il giocatore della Juventus che vanta più reti (otto) in Champions League.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Youth League, cinquina in terra tedesca
11.12.2019 16:46 – in: UEFA Youth League
Youth League, cinquina in terra tedesca
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Grande prova dell’Under 19: Da Graca apre e chiude il 5-0 rifilato al Bayer Leverkusen. In mezzo i gol di Sene, Petrelli e Sekulov.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
L’ultima gara del girone di Youth League è una prova di forza. La Juve centra il nono risultato utile consecutivo, dominando la sfida e confermando la crescita di tutto il gruppo.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LA GARA: 
I ragazzi di Zauli, nonostante qualificazione e primato già in tasca, scendono in campo con la voglia di vincere e condurre la partita. Nei primi dieci minuti ci provano, infatti, Ranocchia, Sekulov e Sene. Johnen è attento, ma il segnale è chiaro.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
I padroni di casa provano a ribellarsi con Fesenmeyer, ma la sua conclusione, per quanto pericolosa, è solo una parentesi in un primo tempo di marca bianconera. E la fame di gol trova sfogo a ridosso del finale di frazione.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Il grande protagonista è Sene. L’attaccante prima serve a Da Graca l’assist per l’1-0, al 40′, poi gira in porta il pallone del raddoppio al 44′. La difesa tedesca pasticciata e lui è bravo a mettere in rete.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Il doppio vantaggio non cambia l’atteggiamento bianconero. Petrelli, subentrato a Sene durante l’intervallo, insacca il pallone del tris al 49′, poi Ranocchia su punizione sfiora il poker cinque minuti dopo, prima del gol di Sekulov, che fissa il 4-0 al 67′ al termine di una bella azione personale. La rete di fatto chiude la partita. Il Bayer Leverkusen nel finale ha l’occasione di segnare per rendere meno amaro il risultato, ma la traversa dice no ad Anapak-Baka.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Occasione sul tramonto del match anche per il 5-0 bianconero, ma Miretti non trova la porta. Per lui, così come per Fiumanò e Savona, tutti 2003, oggi esordio in Youth League. La cinquina la firma, invece, Da Graca e coincide con la doppietta personale. L’attaccante trasforma all’ultimo istante il rigore guadagnato da Petrelli. Nell’occasione espulso anche Azhil.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Il cammino nel girone di Youth League si chiude, quindi, all’insegna di una prova che fotografa l’andamento generale. Domenica torna il campionato: avversaria la Roma.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LE PAROLE DI ZAULI«Siamo venuti qui con il primo posto già acquisito, il nostro obiettivo era continuare a migliorarci – l’analisi del mister – I ragazzi hanno avuto un ottimo atteggiamento. Abbiamo aggredito, mettendoci anche qualità e fatto una buona partita. Abbiamo creato mentalità. Non ci dobbiamo mai accontentare, questo è il nono risultato utile consecutivo, dobbiamo andare a Roma per fare il decimo. Questo è quello che cerco di trasmettere. Oggi è stata un’altra prova di maturità con i ragazzi che hanno dimostrato di volersi giocare tutti le proprie chance e fare il massimo a prescindere dalla classifica».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
UEFA Youth League – Match Day 6
“Ulrich-Haberland Stadium” – Leverkusen
Bayer Leverkusen-Juventus 0-5
Marcatori: 39′ pt Da Graca (J), 44′ pt Sene (J), 3′ st Petrelli (J), 20′ st Sekulov (J), 48′ st rig. Da Graca (J)   Bayer Leverkusen: Johnsen (4′ st Urbig), Ruth, Funger,  Turkmen (1′ st Sarpei), Azhil (cap.), Wolf (1′ st Anapak-baka), Kemper, Lamti, Gaedicke (26′ st Alexa)  Fesenmeyer (38′ st Schlosser), Stanilewicz. A disposizione: Eickschlager, Determann. Allenatore: Patrick WeiserJuventus: Garofani, Bandeira (25′ st Fiumanò) Anzolin (cap.)(16′ st Savona), Leone (25′ st Miretti), Vlasenko, Riccio, De Winter, Ranocchia (16′ st Tongya), Da Graca, Sekulov, Sene (1’st Petrelli). A disposizione: Raina, Dragusin. Allenatore: Lamberto ZauliAmmoniti: 32′ pt De Winter (J), 8′ st Lamti (B)Espulsi: 47′ st Azhil (B)Classifica finale:
Juventus 15
Atletico Madrid 10
Lokomotiv Mosca 5
Bayer Leverkusen 4Prossimo impegno:
Campionato Primavera 1 – 12° giornata
Roma vs. Juventus
Stadio “Tre Fontane” – Roma
Domenica 15 dicembre, ore 12.00.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Coppa Italia, Juventus Women ai quarti!
11.12.2019 16:30 – in: Women
Coppa Italia, Juventus Women ai quarti!
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Otto reti al Chievo: tripletta di Bragonzi, reti di Caruso, Bellucci, Salvai, Maria Alves e Giordano.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Dopo le sette di domenica, le otto di oggi. La Juventus femminile si conferma una vera e propria macchina da reti, e veleggia verso i quarti di finale di Coppa Italia.LA PARTITALa Juve parte forte ma non fortissimo, e impiega 18 minuti a sbloccare la gara. Ci pensa Caruso, dal limite dell’area, con un gran sinistro al volo. Alla mezz’ora è il momento del primo acuto di Asia Bragonzi (ed è anche la sua prima rete stagionale con la Prima Squadra), che calcia di prima intenzione sul primo palo, senza lasciare scampo al portiere del Chievo Fortitudo.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Prima della fine del tempo, lo score si arricchisce con la firma di Bellucci, che conclude un’azione ispirata da Staskova (gran conclusione la sua) al 41′, e 4 giri di lancette dopo con la doppietta di Bragonzi, che appoggia a porta vuota dopo un’azione di Sembrant.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Le bianconere non mollano, e nella ripresa rientrano con il piede sull’acceleratore. Nel weekend era tornata in campo, oggi torna al gol: parliamo di Cecilia Salvai, che segna con un rasoterra da fuori area al 56′. La sesta marcatura bianconera arriva due minuti dopo, con Maria Alves (ottimo il suo anticipo sul portiere) e la settima all’85’, con la prima rete bianconera della giovanissima Giordano. Un gol pregevole, tiro a giro che si insacca dopo aver colpito il palo.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
L’ultimo sigillo al passaggio del turno delle ragazze bianconere arriva al 90′, grazie a un’azione personale di Bragonzi, che così porta a casa la sua splendida tripletta.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL COMMENTO DEL COACH«Vogliamo continuare a vincere, come abbiamo fatto l’anno scorso. Non è facile, anzi, lo è sempre di meno: oggi però voglio dire che sono molto soddisfatta della prova di chi è sceso in campo e che magari non gioca sempre, oltre che di quella delle ragazze più giovani».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Coppa Italia Calcio Femminile. Ottavi di finale.
Stadio Comunale U. Capone – Via Alzeri, snc – Vigasio (VR).
Chievo Fortitudo Mozzecane-Juve 0-8Marcatori: 18′ pt Caruso (J), 30′ pt Bragonzi (J), 40′ pt Bellucci (J), 45′ pt Bragonzi (J), 11’ st Salvai (J); 13’ st Souza Alves (J); 40’ st Giordano (J); 45’ st Bragonzi (J)Fortitudo Mozzecane: Mele, Carraro, Martani (20’ st Dallagiacoma), Boni (10’ st Carabott), Bonfante, Olivieri, Faccio (27’ st Bertolotti), Pavana, Benincaso, Salaorni, Tardini. A disposizione: Bonotto, Caliari, Faccioli, Peretti, Pecchini, Salvi. Allenatore: Zuccher DiegoJuventus: Tasselli, Galli (Cap) (1’ st Pedersen), Sikora, Panzeri, Staskova, Souza Alves (20’ st Bonansea), Caruso, Bragonzi, Bellucci, Sembrant (1’ st Salvai), Giordano. A disposizione: Giuliani, Hyyrynen, Gama, Cernoia, Rosucci, Girelli. Allenatrice: Rita GuarinoProssimo impegno di Coppa Italia femminile:
Quarti di finale contro Empoli Ladies
GARA DI ANDATA: Sabato 8 Febbraio 2020
GARA DI RITORNO: Mercoledì 26 Febbraio 2020
Campi e orari da definire.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Under23, sconfitta in casa contro il Gozzano
11.12.2019 17:19 – in: Serie A
Under23, sconfitta in casa contro il Gozzano
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Decisiva per gli ospiti una rete di Bukva a fine primo tempo
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La Juventus U23 ospita il Gozzano in occasione del recupero della sedicesima giornata di Serie C, girone A: il risultato finale sorride agli ospiti, grazie a una rete a fine primo tempo.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LA PARTITA: La squadra di Mister Pecchia va subito in pressione e al 7’ arriva la prima chance: cross basso di Beruatto e girata di Olivieri che si stampa sulla traversa.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Al 12’ ci prova Toure, che da buona posizione non trova la porta. La Juve insiste e va vicino nuovamente al vantaggio al 30’ con Zanimacchia, che da fuori area fa partire un destro potente e velenoso che finisce fuori di poco.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
A fine primo tempo la svolta decisiva del match: Rolle è bravo a disegnare al 43’ un perfetto traversone per Bukva, che non sbaglia davanti a Loria. Il primo tempo si chiude con il Gozzano in vantaggio per 1 a 0.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Nella ripresa la Juve riparte a testa bassa, prima con Zanimacchia che al 57’ va vicino al pareggio con una punizione che lambisce l’esterno della rete, poi con Olivieri che al 61’ a tu per tu con il portiere avversario non trova il gol.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Non è finita: al 73’ ci prova anche Mota Carvalho che tenta la girata, spalle alla porta, non trovando il bersaglio. Sempre lui, circa 10 minuti dopo, calcia addosso a Crespi a pochi passi dalla linea di porta.I bianconeri meriterebbero almeno il pareggio ma il forcing finale non produce risultato: il match si chiude con la vittoria esterna del Gozzano.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Campionato Serie C – Girone A – Recupero 16° Giornata Girone di Andata
Stadio “Giuseppe Moccagatta”, Alessandria
Juventus-Gozzano 0-1
Marcatore: 42’ pt. Bukva (G). Juventus U23: Loria, Coccolo, Peeters (21’ st. Fagioli), Mota Carvalho, Beltrame (11’ st. Rafia), Olivieri (29’ st. Frederiksen), Toure, Zanimacchia (21’ st. Han), Di Pardo (29’ st. Oliveira Rosa), Beruatto, Alcibiade (Cap.). A disposizione: Nocchi, Siano, Mulè, Clemenza, Frabotta. Allenatore: Fabio Pecchia.Gozzano: Crespi, Ugge, Tordini (36’ st. Rizzo), Guitto, Emiliano (Cap.), Bukva (26’ st. Pozzebon), Rolle (36’ st. Gemelli), Fedato, Vono (11’ st. Bruzzaniti), Tomaselli (11’ st. Spina), Zucchetti. A disposizione: Fiory, Samba, Salvestroni, Rabuffi, Palazzolo, Fasolo, Secondo. Allenatore: David Sassarini.Arbitro: Mario Davide Arace di Lugo di Romagna (Tempestilli di Roma, Giorgi di Legnano).Ammoniti: 5’ st. Tordini (G), 47’ st. Rizzo (G). Prossimo impegno:
Campionato – 19° Giornata Girone di Andata
Olbia – Juventus U23
Domenica 15 dicembre ore 15. PER GODERTI TUTTI, MA PROPRIO TUTTI, I VIDEO BIANCONERI: FAI CLICK QUI

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 11 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 16:44 DI MARTEDì 10 DICEMBRE 2019

ALLE 00:29 DI MERCOLEDì 11 DICEMBRE 2019

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Champions: Juventus a Leverkusen senza de Ligt
Il difensore olandese non è stato convocato

TORINO10 dicembre 2019 16:44

– Matthijs de Ligt non è tra i convocati di Maurizio Sarri per la trasferta di Leverkusen, in Champions. Il difensore olandese non ha preso parte alla rifinitura mattutina al JTC, restando in palestra a svolgere un allenamento personalizzato: non prenderà quindi parte all’ultima partita del girone di qualificazione della Juventus.

Spadafora, sul fuorionda Sabelli chiarisca al più prestoPresidente Sport e Salute “fughi ogni dubbio” sul suo operato

10 dicembre 201918:43

– “Ho il più rigoroso rispetto delle regole istituzionali e dei valori di lealtà e fair play tipici del mondo dello sport, per questo il fuorionda che è stato reso pubblico mi ha molto colpito”. Lo ha dichiarato il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, intervenendo a proposito dell’audio di una telefonata durante la quale il presidente di Sport e Salute, Rocco Sabelli, sollecita l’interlocutore affinché spinga i rappresentanti della Federcalcio a “tirare fuori le palle”. “Seguirò le evoluzioni della vicenda con molta attenzione; mi aspetto che il presidente Sabelli chiarisca al più presto – aggiunge Spadafora – fugando ogni dubbio sul fatto che il suo operato si muova lungo i binari della imparzialità, della correttezza e della trasparenza”.

Inter-Barcellona: 62 tifosi spagnoli in questuraAlcuni di loro avevano mazze e bastoni ed erano senza biglietto

MILANO10 dicembre 201919:42

– Sessantadue tifosi del Barcellons sono stati controllati dal personale della Polizia di Stato, impiegato nel servizio di ordine pubblico nei pressi dello stadio Meazza e, tra di loro, è stato individuato un gruppo di persone in possesso di mazze e bastoni. Erano tifosi spagnoli, senza biglietto, la cui appartenenza ai gruppi Ultras é stata confermata dal personale spagnolo inviato a Milano nell’ambito del rapporto di cooperazione internazionale.
I 62 spagnoli sono stati isolati prima che potessero entrare in contatto con i tifosi interisti. Dopo essere stati sottoposti a controlli sono stati accompagnati in Questura per il foto segnalamento e per valutare l’adozione di opportuni provvedimenti nei loro confronti.

Champions: Pjanic “ci fidiamo di Sarri, siamo uniti””Abbiamo fatto un bel percorso, dall’esterno troppa negatività”

TORINO10 dicembre 201919:46

– “Abbiamo fatto un bel percorso, a volte si esagera e dall’esterno si butta troppa negatività”.
Pjanic rivendica l’ottimo inizio di stagione della Juventus nonostante la recente piccola flessione: “Non è vero che abbiamo maggiori motivazioni per la Champions, sarebbe una follia non pensare al campionato – spiega -. Abbiamo parlato in spogliatoio per il bene del gruppo, ci fidiamo del mister, siamo uniti. Dopo 5 anni di Allegri ci sono cambiamenti, è normale che non tutto giri alla perfezione. Non si deve drammatizzare”.

Champions: Sarri, bel gioco passa dal gusto del palleggioTecnico Juventus: Serve il gusto nell’essere padroni partita

TORINO10 dicembre 201919:57

– “Per far scattare la scintilla del bel gioco bisogna trovare in certi momenti il gusto del palleggio e del possesso palla. Ma dobbiamo farlo alla giusta velocità”. La strada della Juventus passa da un cambio di mentalità secondo Maurizio Sarri, reduce dal ko con la Lazio, alla vigilia della partita con il Bayer Leverkusen: “Se non lo si fa il palleggio velocemente resta qualcosa di stucchevole e sterile – ha spiegato l’allenatore – Serve il gusto nell’essere padroni della partita, cambiare il modo di pensare e sono cose non automatiche o di breve periodo. Qualche volta si intravedono, come nel primo tempo della partita di Roma in cui mi sono riconosciuto molto nella squadra”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Champions: Ceferin e Malagò a San Siro per Inter-Barcellona
In tribuna anche Mancini e Vialli, oltre 72mila tifosi su spalti

10 dicembre 201920:16

Parterre d’eccezione a San Siro per Inter-Barcellona con le più alte cariche dello sport italiano ed europeo in tribuna ad assistere alla sfida decisiva per il passaggio del turno dei nerazzurri. Presente il presidente della Uefa Aleksander Ceferin, quello del Coni Giovanni Malagò insieme ad una delegazione del CIO. Gli italiani in campo, D’Ambrosio, Biraghi, saranno osservati speciali del ct dell’Italia Roberto Mancini e del capodelegazione Gianluca Vialli che non hanno voluto perdersi la sfida.
A San Siro sono attesi oltre 72 mila tifosi per un record storico d’incasso di quasi 8 milioni di euro. I pochi posti liberi sono nel settore ospiti del terzo anello blu, quelli riservati ai sostenitori del Barcellona. Antonio Conte, nella conferenza della vigilia, si è appellato al pubblico chiedendo ”energia positiva” per la squadra con l’obiettivo di ”superare tutti insieme l’ostacolo e raggiungere un traguardo prestigioso”. All’Inter basterà fare lo stesso risultato del Borussia Dortmund impegnato contro lo Slavia Praga ma per non fare calcoli e non guardare agli avversari dovrà vincere contro il blaugrana.

Champions: Napoli; Hamsik al San Paolo, ‘una enorme emozione’Festa di addio per il recordman di gol della storia azzurra

NAPOLI10 dicembre 201920:25

– Lo stadio improvvisamente al buio, la scritta 17 proiettata sul terreno di gioco, i suoi gol sui maxischermi in un video chiuso dal grande murales a lui dedicato a Quarto, vicino Pozzuoli. E’ iniziata così la festa dedicata dal Napoli a Marek Hamsik, che si è svolta nell’intervallo del match di Champions League contro il Genk. L’asso slovacco è entrato in campo ascoltando i tifosi che urlavano “Marek, Marek”, poi ha preso il microfono: “Ho vissuto una enorme emozione – ha detto – guardando questi video, grazie davvero.
Napoli è la mia seconda casa, tornare qui è sempre una gioia emozionante e incredibile, sono troppo contento di essere ancora al San Paolo”.
Poi arriva Edy Reja, il tecnico che lo fece crescere quando arrivò in azzurro 18nne dal Brescia, che gli consegna una maglia speciale per il calciatore più presente e più prolifico della storia del Napoli. “L’ho avuto da bambino – dice Reja – aveva talento già a 18 anni, ma era un po’ gracile”. Mentre parla Reja sui maxischermi viene inquadrato il presidente azzurro De Laurentiis in tribuna e dagli spalti piovono fischi. Hamsik va al centro del campo e riceve l’ovazione dello stadio, salutando i tifosi per l’ultima volta.
Lo slovacco nelle sue 12 stagioni con il Napoli è in testa alle più importanti classifiche individuali della storia azzurra: è il calciatore con più presenze, 520, l’uomo che ha segnato più gol, 121, quello con il maggior numero di partite giocate nelle competizioni Uefa, 80. Con il Napoli ha vinto due Coppe Italia e una Supercoppa italiana.

Champions: 2-0 a Salisburgo, Liverpool agli ottaviReds vincono in trasferta e arrivano primi nel girone

10 dicembre 201920:50

– Il Liverpool ha vinto per 2-0 sul campo del Salisburgo una partita del sesto e ultimo turno del gruppo E di Champions League. Reti di Keita al 12′ st e Salah al 13′ st. Con questo successo i Reds campioni d’Europa in carica si qualificano agli ottavi di finale come vincitori del loro girone.

Champions: Malagó,grande momento per Milano e sport italianoTanti atleti stanno facendo bene, speriamo avanti fino al 2026

10 dicembre 201921:01

– ”Abbiamo invitato qui i membri del Cio. Bel momento per Milano? Sì, ma anche per lo sport italiano con tanti atleti che stanno facendo bene. Speriamo di andare avanti fino al 2026”: lo dice il presidente del CONI Giovanni Malago a Sky Sport prima del fischio d’inizio di Inter-Barcellona, sfida che vedrà dalla tribuna insieme ad una delegazione del Cio.

Champions: 4-0 al Genk, Napoli agli ottaviTripletta di Milik e gol di Mertens per il passaggio del turno

10 dicembre 201921:06

– Il Napoli si è qualificato per gli ottavi di finale di Champions league. Nell’ultima partita della fase a gironi del gruppo E, i partenopei hanno battuto il Genk 4-0. Mattatore della serata Arek Milik, autore di una tripletta (un gol su rigore) e di Mertens, a segno nella ripresa su rigore. Il Napoli torna alla vittoria dopo 9 partite. In bilico il futuro di Carlo Ancelotti. Il tecnico, a fine partita, è uscito dal campo salutando il pubblico che lo acclamava. Il Napoli va agli ottavi come seconda del girone visto che il Liverpool ha vinto 2-0 in casa del Salisburgo e ha chiuso al primo posto.

Calcio: Sampdoria; Ramirez ha la febbre, in dubbio per il derbyTifosi mobilitati, raduno sotto hotel squadra per incoraggiarla

GENOVA10 dicembre 201921:44

– Allarme in casa Sampdoria per l’attacco di febbre che ha colpito Gaston Ramirez: si teme che il giocatore non possa farcela per il derby di sabato sera contro il Genoa.
Intanto i tifosi hanno fissato per venerdì prossimo un appuntamento importante verso la stracittadina: alle 19 tutti sotto l’hotel in Corso Europa nel levante genovese, sede del ritiro blucerchiato, per la consueta adunata della vigilia per caricare la Sampdoria.

Ancelotti, Non ho decisioni da prendereEssere in discussione normale,deficit rendimento in campionato

10 dicembre 201921:44

– “Io non ho nessuna decisione da prendere nessuna valutazione da fare se non quella con il presidente in base alle sue indicazioni sul se si può andare avanti o no. Le dimissioni? Non l’ho mai fatto in vita mia e mai lo farò”. L ha detto il tecnico del Napoli Carlo Ancelotti in sala stampa al termine del match con il Genk, commentando l’appuntamento fissato per domani con il presidente De Laurentiis.
“Essere in discussione – spiega Ancelotti – è normale, anche dopo una vittoria e la qualificazione in Champions. La squadra ha avuto un rendimento negativo in campionato, emerge che siamo stati deficitari proprio per quello che abbiamo fatto in Champions League. Stasera sono contento perché in un periodo di magra abbiamo fatto un risultato importante e spero possa dare un impulso alla squadra a fare meglio in campionato”.

Zanetti riceve il premio ‘Mecenate dello sport’Cerimonia domani a San Siro con il vice presidente dell’Inter

MILANO10 dicembre 201917:27

– Il vice presidente dell’Inter, Javier Zanetti, riceverà domani mattina il Premio Mecenate Dello Sport – “Varaldo Di Pietro” 2019. La cerimonia si terrà a San Siro alle ore 11 e sarà condotta da Enrico Varriale, vice direttore di Rai Sport. L’ottava edizione del premio, patrocinato dal Coni e dall’Ordine Nazionale dei Giornalisti, è stato assegnato a Zanetti perché rappresenta “una figura esemplare di uomo di sport”. “Javier Zanetti – si legge nelle motivazioni – è un riferimento a livello mondiale per la sua riconosciuta capacità di comunicare, in campo e fuori, alti valori etici e morali attraverso l’attività sportiva e umanitaria. Campione di stile e professionalità, si è sempre battuto dimostrando grande fair play nel raggiungimento dei propri obiettivi con tenacia, coraggio e lealtà”.

Champions: Bosz “Bayer pensa a battere Juve, nessun calcolo”Tecnico Leverkusen: “Niente pressione, daremo il massimo”

TORINO10 dicembre 201917:42

– “Dobbiamo vincere, poi vedremo il risultato dell’Atletico. Non è il momento di fare calcoli”. Le motivazioni giocheranno un ruolo fondamentale nella sfida di domani sera tra Bayer Leverkusen e Juventus, con i tedeschi di Bosz già qualificati per l’Europa League ma in corsa per il secondo posto che varrebbe gli ottavi di Champions. “Vogliamo vincere ma non c’è pressione, pensiamo a dare il massimo poi guarderemo il risultato dell’altra partita – prosegue Bosz -.
Siamo ancora dietro gli spagnoli, giocano in casa con la Lokomotiv quindi sarà difficile qualificarci”. Speranza che anima il centrocampista tedesco Havertz, oggetto del desiderio dei top club europei, reduce da un infortunio muscolare che l’ha tenuto fuori per due settimane: “Niente calcoli, vincere e basta – aggiunge il giovane talento tedesco -. Le lusinghe dei club europei? Non è importante, voglio scendere in campo e dare il meglio, mi concentro sul Bayer. Penso solo alla mia squadra e alla partita con la Juventus e con una leggenda del calcio come Buffon”. PER TUTTE LE NOTIZIE DI SPORT: CLICCA QUI E NON DIMENTICARTI DI CONSULTARE SEMPRE: CALCIO: RISULTATI E CLASSIFICHE IN TEMPO REALE: DALLA SERIE A, B, C A TUTTI I CAMPIONATI DEL MONDO E MOLTO ALTRO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Calcio: Atalanta; Gasperini, Shakhtar ha più chance di noi
‘E’ più su in classifica. Senza Zapata e Ilicic? Già giocato’

ERGAMO10 dicembre 201919:03

– “Senza Ilicic e Zapata contemporaneamente mi pare che abbiamo già giocato quattro partite, anche perché Josip ne ha saltate due, quindi adotteremo soluzioni diverse”. Alla vigilia della partita decisiva di Champions League a Kharkiv contro lo Shakhtar, l’allenatore dell’Atalanta Gian Piero Gasperini non pare preoccupato per le assenze.
“Succede durante la stagione, con tutti questi impegni, di avere giocatori acciaccati o squalificati come Toloi – sottolinea -. Avremmo preferito averli tutti in un appuntamento del genere, ma anche senza Duvan siamo riusciti a crescere in campionato e in Champions”.
Probabile l’utilizzo di Muriel prima e unica punta con Gomez e Pasalic larghi tra le linee: “Non ho ancora deciso se far giocare Malinovskyi oppure no, Pasalic è in un momento favorevole e per noi è molto importante”, aggiunge il tecnico nerazzurro. Che ha un solo imperativo davanti: “Dobbiamo vincere per proseguire, magari in Europa League, aspettando il risultato di Zagabria del Manchester City. Anche lo Shakhtar per non rischiare deve centrare i tre punti, ma il vantaggio del secondo posto e dei due punti in più di noi in classifica gli dà più chance”.

Champions: Barcellona vince 2-1, Inter eliminataA Perez risponde Lukaku, nel finale Ansu Fati segna gol vittoria

10 dicembre 201923:05

– Inter eliminata dalla Champions League. Nell’ultima partita della fase a gironi i nerazzurri sono stati sconfitti dal Barcellona 2-1. L’Inter giocherà ora in Europa League. Blaugrana in vantaggio con Perez, di Lukaku il gol del momentaneo pareggio dei nerazzurri. Nel finale, all’86’, il neo entrato Ansu Fati, segna il gol della vittoria per

la squadra allenata da Ernesto Valverde.

Champions: Valencia vince ad Amsterdam, va a8/i,Ajax fuoriOlandesi semifinalisti pochi mesi fa, ora a casa per gol Moreno

10 dicembre 201923:07

– Serata da incubo alla ‘Johan Cruijff Arena’ di Amsterdam. L’Ajax, semifinalista nella scorsa edizione, ha infatti perso in casa 1-0 con il Valencia (rete di Rodrigo Moreno al 24′ pt) ed è stato eliminato mentre gli spagnoli si sono qualificati per gli ottavi di finale.

Champions: 2-1 al Lilla, Chelsea agli ottaviBene i Blues, Abraham e Azpilicueta fanno sorridere Lampard

10 dicembre 201923:12

– Il Chelsea si è qualificato agli ottavi di finale della Champions League battendo per 2-1 i francesi del Lilla in una partita del gruppo H. Reti di Abraham (19′ pt), Azpilicueta (35′ pt) e Remy (33′ st). I Blues arrivano alla pari con il Valencia, ma passano come secondi nel girone a causa degli scontri diretti (0-1 e 2-2).

Champions: Lione 2-2 con Lipsia, si qualifica per gli 8/iA francesi basta un punto, Zenit crolla contro Benfica

10 dicembre 201923:19

– Il Lione di Rudy Garcia si è qualificato per gli ottavi di finale della Champions League pareggiando in casa 2-2 con il Lipsia, già qualificato avendo prima di questo match la certezza di aver vinto il gruppo G.
Queste le reti: nel pt 9′ Forsberg (rigore), 33′ Werner (rigore); nel st 5′ Aouar, 37′ Depay.
Ai francesi è stato sufficiente un punto perché la squadra con cui erano alla pari al secondo posto nel girone, lo Zenit San Pietroburgo, è stato battuto 3-0 a Lisbona dal Benfica perdendo non solo la possiiblità di passare in Champions ma anche quella di finire in Europa League.

Napoli; esonerato Ancelotti

Club comunica decisione con una nota sui social

10 dicembre 201923:44

– Carlo Ancelotti non è più l’allenatore del Napoli. Lo ha comunicato la società con una nota sui propri social. “La Societa Sportiva Calcio Napoli ha deciso di revocare l’incarico di responsabile tecnico della prima squadra al signor Carlo Ancelotti – è scritto nella nota -. Rimangono intatti i rapporti di amicizia, stima e rispetto reciproco tra la società, il suo presidente Aurelio De Laurentiis e Carlo Ancelotti”.

Champions: Conte,immagini gol Ansu Fati fanno male’Ci ha ucciso, stavamo dando tutto. Ora dobbiamo rialzarci’

10 dicembre 201923:40

– “Occasioni ne abbiamo avute, ci è mancato quel pizzico di cinismo e convinzione per concretizzare ciò che abbiamo creato. Ma ho poco da rimproverare ai miei, hanno dato tutto, e poi abbiamo subito il 2-1 che ci ha ammazzato”. Un Antonio Conte visibilmente deluso commenta così, dai microfoni di Sky, la sconfitta interna dell’Inter a San Siro contro il Barcellona (privo di Messi) che ha sancito l’eliminazione dei nerazzurri dalla Champions League.
“Le immagini del gol di Fati fanno male – dice ancora Conte -, è il gol che ci ha tagliato le gambe e ucciso sotto tutti i punti di vista: stavamo creando e spingendo. Mi spiace soprattutto per i calciatori, che stanno dando tutto in un periodo non semplice, e per l’atmosfera che c’era a San Siro.
Peccato, poteva finire diversamente: a vedere il girone, con le prestazioni che abbiamo avuto avremmo mritato qualcosa di più.
Ma se non arrivi al turno successivo devi rimboccarti le maniche, continuare a lavorare e cercare di rialzarti. Bisogna farlo e riprendere il cammino. In questo momento c’è delusione, ma ho detto ai miei che bisogna alzare la testa e ripartire, stiamo facendo cose importanti in un ,momento non semplice”.
“Mancano due partite al Natale – conclude Conte – e pensiamo a recuperare dei giocatori, ne avrei bisogno anche se oggi i miei sono tutti bravi a sopperire nell’emergenza, tengo a sottolinearlo”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Champions: De Vrij, c’è tanta delusione abbiamo dato tutto
Dobbiamo rialzarci subito, le difficoltà rafforzano

ILANO10 dicembre 201923:45

– ”C’è tanta delusione. Abbiamo dato tutto per vincere”: Stefan De Vrij parla con un filo di voce dopo la sconfitta contro il Barcellona a San Siro e l’eliminazione dall’Inter Champions League. Un’impresa fallita ed ora aumenta il rammarico per le sconfitte di Barcellona e Dortmund. ”Ormai è andata. Non serve tornare indietro. Dobbiamo rialzarci subito – ammette il difensore – guardare avanti e concentrarci sulla prossima partita. La difficoltà ci dovrebbe rafforzare anche se per ora c’è tanta delusione”.

Champions: Handanovic, è una sconfitta che bruciaAbbiamo dato tutto, ora dobbiamo andare avanti

MILANO10 dicembre 201923:47

– “È una sconfitta che brucia.
Come gioco e prestazione meritavamo di passare ma non ci siamo riusciti. Ci abbiamo provato dando tutto, ora dobbiamo andare avanti”. Lo ha detto il capitano dell’Inter Samir Handanovic, commentando a Sky l’eliminazione dei nerazzurri in Champions League dopo il ko con il Barcellona. “Ci è mancato il gol nel secondo tempo, abbiamo attaccato e avuto occasioni. Loro uscivano in contropiede, noi ci allungavamo e spendevamo energie. Ci abbiamo provato, abbiamo fatto di tutto – ha proseguito -. Ora dobbiamo andare avanti, abbiamo due partite prima della sosta, bisogna ricaricarsi e ritrovare energie mentali, domenica si va già a Firenze”.

Champions: Valverde, nervosismo Inter ci ha favoritoTecnico Barcellona, ‘ma loro avevano livello per passare’

MILANO11 dicembre 201900:06

– “Ne primi minuti l’Inter ha pressato tanto e bene, tenendoci lì e non facendoci giocare, poi siamo usciti meglio con la palla. Loro pian piano si sono innervositi, all’Inter hanno annullato diversi gol per fuorigioco e alla fine l’abbiamo vinta noi”. Così il tecnico del Barcellona, Ernesto Valverde, intervistato da Sky nel dopopartita. Ma secondo Valverde, è giusta la classifica finale del girone con il Borussia Dortmund davanti all’Inter? “L’Inter aveva il livello per passare, senza dubbio – risponde -. Hanno giocato grandi partite in questo gruppo, come a Dortmund, anche se sono stati rimontati. Contro di noi nel secondo tempo erano nervosi perché non arrivava il gol, e questo ha giocato un ruolo importante a nostro favore”.

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

CONFERENZE PJANIC E SARRI VIGILIA BAYER 04 LEVERKUSEN IL VIDEO INTEGRALE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: < 1 minuto

CONFERENZE PJANIC E SARRI IL VIDEO INTEGRALE

LE CONFERENZE STAMPA DI MIRALEM PJANIC E MAURIZIO SARRI ALLA VIGILIA DEL MATCH DI CHAMPIONS LEAGUE BAYER 04 LEVERKUSEN-JUVENTUS IL VIDEO INTEGRALE

CONFERENZE PJANIC E SARRI VIDEO INTEGRALE

PER TUTTE LE NOTIZIE DELLA JUVENTUS: CLICCA QUI

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 21 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 15:22 DI LUNEDì 09 DICEMBRE 2019

ALLE 16:44 DI MARTEDì 10 DICEMBRE 2019

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Napoli: Ancelotti, Ibra? L’ho sentito ieri, sta da Dio
Allan dà equilibrio e qualità,con lui squadra gioca meglio

NAPOLI09 dicembre 2019 15:22

– “Ibra? Non l’ho sentito oggi, ma ieri sera sì. Mi ha detto che sta a Los Angeles e sta da Dio, c’è un clima perfetto”.Lo ha detto il tecnico del Napoli Carlo Ancelotti alla vigilia della sfida di Champions League con il Genk commentando la trattativa per far arrivare Ibrahimovic in azzurro. Ancelotti ha anche commentato la situazione di chi c’è già, a partire da Allan che domani potrebbe tornare in campo: “Non ha tra le caratteristiche migliori la qualità – ha detto – ma da tutti è considerato per determinazione, carattere, sacrificio e quindi la sua presenza determina la qualità della squadra. Quando c’è lui il Napoli gioca meglio, se manca e metto altri magari con maggiore qualità la squadra ne risente. Allan dà l’equilibrio fondamentale per difendere bene e giocare bene a livello tecnico”.
Sulle turbolenze dello spogliatoio azzurro, Ancelotti a chi gli chiedeva del possibile uso di uno psicologo ha risposto: “L’ho avuto al Milan, è una figura che conosco bene; è di grande aiuto, ma dipende dalla valutazione che i calciatori ne fanno.
Se è un valorizzatore di risorse umane va benissimo ma se è inteso come uno psichiatra è totalmente negativo”.

Champions: Napoli; Meret, destino è nelle nostre maniValigia Ancelotti?Non seguiamo voci,sappiamo essere responsabili

NAPOLI09 dicembre 201915:36

– “La valigia di Ancelotti? Noi del gruppo non seguiamo queste voci e ci impegniamo sul campo.
Sappiamo tutti che il momento non è positivo ma siamo vogliosi di ripartire, ricominciare a trovare la vittoria che non facciamo da tempo”. Lo ha detto il portiere del Napoli Alex Meret alla vigilia della sfida europea con il Genk.
“Domani – ha spiegato il giovane portiere – è una gara fondamentale, il destino è nelle nostre mani, dipende tutto da noi e siamo concentrati. Sappiamo di non dover pensare alle cose negative di questo periodo ma di fare una grande prestazione di fronte ai tifosi. Per questo ci estraniamo da tutto quello che c’è all’esterno, stiamo uniti nello spogliatoio e pensiamo solo alla partita”. Meret ha analizzato anche il momento negativo: “Non riusciamo -ha detto – a mantenere ritmi alti per tutta la partita, ma questo dipende da aspetti mentali, perché fisicamente stiamo bene e lo abbiamo dimostrato in Champions a Liverpool. Noi andiamo in campo e siamo i primi responsabili, sappiamo che dobbiamo dare qualcosa in più, dobbiamo dare il massimo altrimenti non se ne viene fuori”.

Calcio: Coverciano, esami per ds per Cassano e A.LucarelliOggi prova orale e discussione della tesi

FIRENZE09 dicembre 201916:34

– Giornata di esami al Centro Tecnico Federale: sono tornati nelle aule di Coverciano gli aspiranti ‘Direttori Sportivi’ per sostenere l’ultimo esame, la prova orale e la discussione della tesi: tra gli allievi gli ex giocatori Antonio Cassano, Alessandro Lucarelli e Sergio Pellissier oltre a Elisabet Spina, prima donna ad abilitarsi con il massimo dei voti come allenatrice professionista UEFA A, e l’ex consigliere del Settore giovanile e scolastico della Figc Simone Farina, che nel 2011 con la sua denuncia ebbe un ruolo determinante nell’inchiesta sul calcioscommesse. Il corso ha avuto un programma didattico di 144 ore complessive di lezione cominciato a Coverciano lo scorso 16 settembre.

Calcio: piece teatrale su Carosio,’commento razzista non fu suo’Massimo De Luca racconta telecronista “cacciato ingiustamente”

09 dicembre 201916:43

– Uno spettacolo teatrale svela la verità su Nicolò Carosio. Il giornalista fu accusato di un commento razzista sul guardalinee etiope nella partita con Israele ai mondiali di Messico 1970. Accusa che gli costò il posto, ma del tutto falsa. Nel monologo “Quasi gol”, arricchito da filmati e reperti radio d’epoca, il giornalista Massimo De Luca racconta la storia di Carosio.
Il racconto va dal 1° maggio 1932, data del provino di Carosio a Torino, al giugno 1970 quando in Messico scoppia il caso del presunto razzismo. Carosio che semplicemente apostrofa il guardalinee come “etiope” (con un tono stizzito) viene accusato di avergli dato addirittura del “negraccio”. Ma non è vero, come risulta da brani della telecronaca originale e, soprattutto, da un articolo di Enzo Tortora per “Il Resto del Carlino” oltre a un’indignata lettera di Carmelo Bene all’Unità che fa esplicito riferimento, per giustificare la sua indignazione, all’espressione “vendetta del Negus” che qualcuno ha pronunciato alla Radio nel dopo partita. Lo spettacolo, grazie a una registrazione radio dell’epoca, svela la verità. Fu Antonio Ghirelli, direttore del Corriere dello Sport (poi assistente di Pertini al Quirinale e direttore del TG2) a pronunciare due volte quella frase, alla radio. Ma a pagare fu Carosio, subito rimosso. Così fu Nando Martellini a raccontare Italia-Messico 4-1 e poi la leggendaria semifinale Italia-Germania 4-3. “Per quelli come me -dice De Luca- che hanno fatto e ancora fanno questo mestiere da quasi 50 anni, Carosio è stato un riferimento importantissimo, avendo letteralmente inventato la figura del radio-telecronista sportivo. Mi sembrava doveroso, grazie alle ricerche di un documentatore tenace come Pino Frisoli, ristabilire la verità sull’epilogo ingiusto e malinconico di una carriera leggendaria come la sua.”

Ranieri ‘mister derby’, giocati ovunque e mai sconfittoTecnico Sampdoria li ha affrontati a Roma, Milano, Torino

GENOVA09 dicembre 201921:29

Sabato sera, in occasione di Genoa-Sampdoria, Claudio Ranieri diventerà il primo allenatore ad aver affrontato tutti i derby d’Italia. Nel suo curriculum ci sono le esperienze con Juve, Roma e Inter: complessivamente ha disputato otto derby con un bilancio straordinario, mai una sconfitta. Per lui 7 vittorie (3 con Juve, 3 Roma, 1 con Inter) e un pareggio (con la Juve).
Con i bianconeri nella stagione 2007-2008 ottenne una vittoria (1-0, Trezeguet) e un pareggio 0-0. Nel campionato successivo due successi per 1-0 con reti di Amauri e Chiellini. Con la Roma, nel campionato 2009-2010 altre due vittorie: 1-0 (Cassetti) e 2-1 (doppietta di Vucinic). La stagione successiva a novembre successo per 2-0 (Borriello e Vucinic), nel ritorno al suo posto c’era Vincenzo Montella. Con l’Inter nella stagione 2011-2012 subentra a Gianpiero Gasperini a fine settembre prima di lasciare il posto ad Andrea Stramaccioni a fine marzo: fu protagonista nel derby di andata vinto 1-0 con rete di Milito.

Maradona finisce in lacrime, ma il suo Gimnasia vinceEx Pibe intervistato mentre singhiozza.Immagini diventano virali

09 dicembre 201920:58

La doppietta del 2-1 finale firmata da Leandro Contin, che ha ribaltato il vantaggio iniziale del Central Cordoba realizzato da Joao Rodriguez, ha emozionato a tal punto l’allenatore del Gimnasia y Esgrima La Plata. Diego Armando Maradona, da farlo scoppiare in lacrime a fine partita.
Per la squadra dell’ex ‘Pibe de oro’ si tratta della prima vittoria in casa, che alimenta le speranze di salvezza. Il Gimnasia, infatti, è salito a 14 punti, che vale il quart’ultimo posto. Maradona è apparso più provato dei giocatori dopo la partita e le immagini del suo volto sofferente, rigato dalle lacrime, singhiozzante mentre viene intervistato, hanno fatto il giro del mondo. Diego si “è congratulato con la squadra”, ma anche con se stesso “per la vittoria” e per “avere messo fine a questa terribile maledizione della squadra”. L’ex asso del calcio mondiale, durante la partita, ha incitato la squadra con tale veemenza da finire a terra nei pressi della propria panchina, ma senza alcuna conseguenza.

Sabatini, Ibrahimovic non verrà a Bologna’Non è una questione economica, ha fatto altre scelte’

BOLOGNA09 dicembre 201917:09

– “Ibrahimovic? E’ stata una bella suggestione, ma non verrà a Bologna. Non è una questione economica, Saputo era pronto a sedersi al tavolo, ma il giocatore ha fatto altre scelte”. Così ha parlato il direttore tecnico del Bologna, Walter Sabatini, a margine di una visita al museo di Villa delle Rose, allestito dal Bologna per festeggiare i 110 anni del club, da dove ha annunciato rinforzi in vista del mercato di gennaio.
“Oltre a Dominguez (centrocampista nazionale argentino acquistato in estate e lasciato in prestito al Velez Sarsfield ndr), che sta già studiando l’italiano e arriverà a breve – ha detto ancora – arriveranno altri due giocatori. Nei prossimi giorni parleremo con Mihajlovic e ascolteremo le sue idee, ma posso già dire che probabilmente prenderemo un centrale di difesa”. Ci sono problemi anche sulla corsia sinistra di difesa, complici gli infortuni di Dijks e Krejcì: “forse dovremo fare qualcosa anche in quella zona”, conclude Sabatini.

Calcio: a Paolo Maldini il Premio ‘Azeglio Vicini’All’ex milanista la terza edizione, cerimonia a Cesenatico

CESENA09 dicembre 201917:15

– Il Panathlon Club Cesena, con decisione unanime della commissione, ha assegnato la terza edizione del premio ‘Azeglio Vicini’, istituito per ricordare l’ex ct azzurro morto il 30 gennaio del 2018 e già presidente onorario del Panathlon Cesena, all’ex calciatore milanista e della nazionale italiana di calcio Paolo Maldini, che ha già dato la propria disponibilità.
Il premio viene assegnato ogni anno a uno sportivo che ricordi come principi e valori quelli dell’ex ct azzurro. Nelle due precedenti edizioni il riconoscimento è andato a Marco Tardelli e a Fabio Capello. La cerimonia si terrà al Grand Hotel da Vinci di Cesenatico (dove Azeglio Vicini è cresciuto da ragazzo, trascorreva le vacanze, ed è sepolto), a marzo o ad aprile, la data è ancora da stabilire.

Calcio: la Spal conferma la fiducia all’allenatore SempliciSquadra in ritiro verso la trasferta dell’Olimpico con la Roma

FERRARA09 dicembre 201919:09

– Una nottata di riflessioni, una giornata di colloqui. E la conferma di Leonardo Semplici sulla panchina della Spal. La sconfitta di ieri pomeriggio contro il Brescia ha certificato in maniera conclamata la crisi biancazzurra, tanto che la società – per la prima volta nei cinque anni di rapporto professionale col tecnico – aveva messo in discussione la sua posizione.
Pure ci sono stati contatti con Gianni De Biasi. Poi un po’ l’ex tecnico dell’Albania ha tentennato, un po’ l’incontro a pranzo tra Semplici e dirigenti ha creato i presupposti per la prosecuzione del rapporto. E così, nel tardo pomeriggio, la Spal ha indirettamente fatto sapere che le strade tra club e trainer proseguono. Ma non sarà una fiducia illimitata. Intanto, la squadra andrà in ritiro e domenica all’Olimpico la attende la Roma. .

Champions: Klopp, il Liverpool non si è ancora qualificatoAllenatore dei ‘Reds’: “Non potremo giocare per il pareggio”

09 dicembre 201919:54

– “Il pareggio in casa con il Napoli ci ha messi nelle condizioni di affrontare la partita di domani come fosse una finale”. Così Juergen Klopp parla dell’ultima sfida di qualificazione della Champions League, che il ‘suo’ Liverpool giocherà sul campo del Salisburgo. “C’è ancora tanto da fare – aggiunge il tedesco – non abbiamo la qualificazione in tasca. Loro sperano nella vittoria e anche nella possibilità di passare il turno, noi dobbiamo mettere in campo la nostra forza.
Non giocheremo per conquistare un punto, ma proveremo a ottenere il massimo risultato, anche per conservare il primo posto del girone”.
Il Liverpool attualmente nel Girone E occupa il primo posto con 10 lunghezze, una in più del Napoli e 3 in più del Salisburgo. “Non abbiamo nulla da perdere – ha sottolineato Erling Haaland, centravanti e bomber della squadra austriaca -.
Giocheremo contro una grande squadra e cercheremo di divertirci, ma soprattutto di sfruttare questa grande opportunità”. NON DIMENTICARTI DI CONSULTARE: CALCIO: RISULTATI E CLASSIFICHE IN TEMPO REALE: DALLA SERIE A, B, C A TUTTI I CAMPIONATI DEL MONDO E MOLTO ALTRO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Champions: Valverde, Messi determinante ma deve riposare
Con Inter per vincere, Lautaro grande attaccante

MILANO09 dicembre 201920:02

– “Messi è un giocatore determinante ma il nostro obiettivo domani non cambia: vogliamo vincere contro l’Inter. Messi ha bisogno di riposare, arriviamo da partite importanti e ne abbiamo ancora altre importanti da giocare. Mi aspetto la miglior Inter, all’andata hanno fatto una grande partita, è stato difficile. Siamo già qualificati ma resta una partita di grande valore, l’anno scorso non abbiamo vinto a San Siro, speriamo di farlo quest’anno”. Ernesto Valverde, in conferenza, spiega con con o senza Messi, lasciato a riposo e non convocato, la voglia di vincere del Barcellona non cambia.
Il tecnico conferma di osservare da vicino Lautaro Martinez: “E’ un grande giocatore, rapido e potente, sta facendo una grande stagione. Ma non parlo di non chi non gioca al Barcellona. Paragonarlo a Suarez è però difficile, sono giocatori diversi anche se entrambi attaccanti”.

Lippi: “Crisi della Juve? A Sarri servirà solo tempo”Ex ct: “Nella corsa scudetto può inserirsi anche la Lazio”

GENOVA09 dicembre 201921:12

– Non solo Juve e Inter per lo scudetto, ma “anche la Lazio può inserirsi: è una squadra che gioca un calcio bello e concreto, moderno, possiede ottimi giocatori soprattutto a centrocampo”. Così Marcello Lippi, questa sera a Genova, protagonista dell’evento a Palazzo Ducale ‘Allenatori – i guru del calcio in dialogo con gli intellettuali’. E sulla sconfitta della Juve proprio contro la Lazio spiega: “Crisi? Ha perso una partita. A Sarri serve del tempo, la bacchetta magica non ce l’ha nessuno”. Poi, l’ex commissario tecnico della Nazionale campione del mondo parla del momento complicato del Napoli: “Ci sono alti e bassi nella vita – ha concluso – ma hanno tempo per aggiustare la situazione”.

Favre: ‘Dortmund resti concentrato sulla propria sfida’Tecnico: “Non pensiamo a quello che faranno Inter e Barcellona”

09 dicembre 201921:32

“L’unica cosa certa è che dovremo cercare di vincere, il resto è un rebus. Tutto è ancora possibile, tutto può ancora accadere nella serata di domani”.
Così Lucien Favre, allenatore del Borussia Dortmund, la squadra che contende all’Inter la qualificazione agli ottavi della Champions League, parlando in conferenza stampa.
Domani sera i tedeschi saranno impegnati in casa contro i cechi dello Slavia Praga, formazione ormai fuori dai giochi, e scenderanno in campo con la testa alla sfida di San Siro, fra i nerazzurri e il Barcellona. “Potremmo andare avanti in questo torneo anche pareggiando – aggiunge il tecnico francese – questo però sarebbe un risultato che ci mette nelle condizioni di aspettare notizie da Milano. Noi resteremo concentrati sulla nostra sfida e alla fine sarà il campo a decidere chi deve proseguire in questa competizione”

Calcio: Lega di Serie A; il 16 dicembre l’Assemblea elettivaSarà la prima gestita dal commissario ad acta Cicala

09 dicembre 201921:39

– Lunedì 16 dicembre, alle 12,30 in prima convocazione e alle 14.30 in seconda, è stata fissata l’Assemblea elettiva della Lega di Serie A. Sarà la prima Assemblea gestita dal commissario ad acta Mario Cicala.
All’ordine del giorno anche la discussione sull’offerta di Mediapro per i diritti tv per il triennio 2021/24.
Il compito del commissario Cicala sarà quello di trovare un successore a Gaetano Miccichè dopo che i club, il 2 dicembre scorso, non sono riusciti a trovare un nome che potesse mettere d’accordo almeno 14 società, quorum necessario per la prima Assemblea elettiva.

Terremoto Mugello: Commisso, vicino alle persone coinvolteIl patron della Fiorentina: “Spero che stiano tutti bene”

FIRENZE09 dicembre 201922:17

– “Faccio i più sinceri auguri a tutte le persone che sono state colpite dal terremoto, sperando che stiano tutti bene: sono vicino alle persone del Mugello”. E’ il messaggio rivolto dal presidente della Fiorentina, Rocco Commisso, alla popolazione toscana che sta vivendo momenti di paura per le scosse di terremoto.
“Nello stesso giorno anche in America, dove vivo io, c’è stato un terremoto – ha raccontato il patron del club viola, prima di partecipare questa sera alla cena di auguri del club, nel chiostro di Santa Maria Novella -. Se l’ho sentito questa notte a Firenze? Sì, ma non ho avuto paura”.

Fiorentina: Commisso, non sono qui per perdere’Con Inter decisiva per Montella? Procediamo giorno per giorno’

FIRENZE09 dicembre 201922:21

– “Qui tutti sanno che non sono venuto per cominciare a perdere, nella mia vita io non ho mai perso”. Lo ha detto Rocco Commisso, prima di partecipare alla cena di auguri della Fiorentina organizzata nel chiostro di Santa Maria Novella.
“Ho fiducia e ho dato fiducia a tutti, dobbiamo ricominciare a fare il nostro percorso, c’è bisogno di vincere – ha aggiunto il patron del club viola, che domani rientrerà negli Stati Uniti -. Se contro l’Inter sarà decisiva per Montella? Procediamo un giorno per volta. Io voglio vincere qualcosa”.
Poi, sui possibili interventi nel mercato di gennaio: “Ci sto pensando, dovremo fare certi acquisti, anche se quello invernale è un mercato difficile, non tutti i giocatori sono disponibili”.

Serie B: Perugia-Cosenza 2-2Gli umbri per due volte in vantaggio, ma sempre raggiunti

09 dicembre 201922:56

– Perugia e Cosenza 2-2 (1-0) nel posticipo della 15/a giornata del campionato di calcio di Serie B disputato sul terreno dello stadio Renato Curi di Perugia. Gli umbri di Massimo Oddo erano passati in vantaggio con Iemmello dopo 18′ di gioco, ma sono stati raggiunti al 1′ della ripresa dal gol dei silani messo a segno da Sciaudone. Il Perugia è tornato in vantaggio al 21′ con Falasco, ma è stato ancora una volta raggiunto, questa volta dalla rete di Riviére realizzata al 24′. I padroni di casa hanno chiuso in 10 uomini per l’espulsione in pieno recupero di Dragomir, dopo un fallo di reazione.

Serie B: classificaBenevento sempre più in fuga. Il Perugia aggancia il Frosinone

09 dicembre 201923:02

– Classifica del campionato di calcio di Serie B dopo il posticipo della 15/a giornata, Perugia-Cosenza: Benevento 34; Pordenone e Cittadella 25; Chievo 24; Frosinone e Perugia 23; Crotone ed Entella 22; Ascoli, Pescara ed Empoli 21; Pisa 20; Spezia e Salernitana 19; Venezia 18; Cremonese 17; Cosenza e Juve Stabia 14; Trapani 13; Livorno 11.

Premier: l’Arsenal a suon di gol, 3-1 al West Ham’Gunners’ vincono uno dei derby di Londra giocato in ‘trasferta’

09 dicembre 201923:12

– L’Arsenal sbanca il London Stadium, aggiudicandosi uno dei tanti derby londinesi della Premier League (quello di stasera era valido per la 16/a giornata) contro il West Ham United. Eppure, i padroni di casa allenati da Manuel Pellegrini erano passati in vantaggio con Ogbonna ma, nella ripresa, sono stati ribaltati. Martinelli dopo 15′ ha firmato l’1-1, Pepe ha portato in vantaggio i ‘Gunners’ al 21′ e Aubameyang ha firmato il tris al 24′. La formazione guidata da Freddie Ljungberg, attuale sostituto dell’esonerato Unai Emery, sale al nono posto in classifica, con 22 punti, e affianca Sheffield United, Crystal Palace e Newcastle. Gli ‘Hammers’ sono sedicesimi con 16 punti, gli stessi del Bournemouth.

Calcio donne: Calcagno (Aic),su professionismo da parole a fattiEmendamento a Legge Bilancio rappresenta un primo passo

10 dicembre 201910:16

– “Sul professionismo alle calciatrici è arrivato il momento di passare dalle parole ai fatti”. Lo sollecita Umberto Calcagno, vicepresidente Aic, commentando l’emendamento alla Legge di Bilancio presentato dal senatore Tommaso Nannicini (PD) e dalla senatrice Susy Matrisciano (M5s) che, a suo dire, “rappresenta un primo passo concreto per dare le giuste tutele previdenziali alle atlete, senza gravare sulla sostenibilità degli sport di squadra femminili. Bisogna incentivare il passaggio al professionismo delle donne nello sport – aggiunge il n.2 dell’Associazione calciatori -, così come avviene in altri ambiti lavorativi, permettere alle ragazze di coltivare il talento e investire con più serenità nelle loro carriere sportive di alto livello”.

San Siro: Sala, uno stadio o un altro, non vedo problemiBisogna trovare la formula per cui il Comune non sia penalizzato

MILANO10 dicembre 201911:12

– “Alla fine uno stadio o l’altro…
non vedo problemi”. Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, a proposito del futuro di San Siro, indicato come sede della cerimonia dei Giochi invernali di Milano-Cortina 2026, e del nuovo impianto che Inter e Milan vogliono costruire nelle vicinanze.
“E’ chiaro che San Siro in ogni caso non verrebbe abbandonato prima che il nuovo stadio sia eventualmente pronto, vediamo – ha spiegato Sala a margine del seminario internazionale organizzato dal Cio su Milano-Cortina -. La questione è ancora aperta, non faccio la difesa a oltranza di San Siro, ma la faccio dell’ interesse di Milano: quando dico che San Siro vale cento milioni di patrimonio non sono soldi di Beppe Sala ma dei milanesi.
Evidentemente, prima di dire con leggerezza ‘lo butto giù’, devo difendere un patrimonio che è di tutti noi. Detto ciò, sono disponibile a collaborare con le squadre però è chiaro che noi per come eravamo partiti ne uscivamo decisamente penalizzati, bisogna trovare una formula per cui il Comune non sia così penalizzato”.

Champions: Juve; lavoro in palestra per de LigtAssenti anche Ramsey, Douglas Costa e Bentancur

10 dicembre 201912:23

Assenti Ramsey, Douglas Costa e Bentancur, lavoro in palestra per de Ligt. Queste le indicazioni emerse dall’allenamento di rifinitura al JTC della Continassa per Maurizio Sarri: a Juventus partirà nel primo pomeriggio in direzione Leverkusen, dove in serata si svolgerà la conferenza stampa di presentazione dell’ultimo match del girone di Champions League contro il Bayer.

Calcio: Deschamps rinnova contratto con i Bleus fino a 2022Il contratto del ct Francia scadeva dopo Europei 2020

PARIGI10 dicembre 201913:18

– La Federcalcio francese ha rinnovato oggi all’unanimità il contratto al ct dei Bleus, Didier Deschamps, fino ai mondiali 2022 in Qatar, dove la Francia dovrà difendere il titolo mondiale conquistato in Russia. Lo si apprende da fonti giornalistiche. L’annuncio ufficiale arriverà nel pomeriggio.
Deschamps, 51 anni, è arrivato alla guida dei Bleus nell’estate 2012 e il suo contratto scadeva dopo gli europei 2020.

Giudice sportivo, 2 turni stop a Pandev e Maksimovic10 squalificati per una giornata. 10mila euro multa a Percassi

10 dicembre 201913:49

– Due giornate di squalifica per Goran Pandev (Genoa) e Nikola Maksimovic (Napoli): queste le decisioni del giudice sportivo di Serie A dopo la 15ma giornata di andata di Serie A. Un turno di stop invece per Agudelo (Genoa), Cuadrado (Juventus), Dawidowicz (Verona), Cistana (Brescia), Kurtic (Spal), Lucioni (Lecce), Mancini (Roma), Petriccione (Lecce), Pjanic (Juventus) e Rog (Cagliari).
Ammenda di 10mila euro per il presidente dell’Atalanta, Antonio Percassi, “per avere, al termine del primo tempo, negli spogliatoi, aprendo la porta della sala predisposta, espresso una critica all’operato del Var”. Il club orobico è stato anche multato di altri 10mila euro a titolo di responsabilità diretta (e altri 3 mila per lancio di oggetti in campo).

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Champions: pranzo Uefa tra Inter e Barcellona
Presente Steven Zhang e vicepresidente blaugrana Cardoner

MILANO10 dicembre 201913:59

– Pranzo Uefa tra Inter e Barcellona nel centro di Milano prima della partita di Champions League decisiva per il passaggio del turno dei nerazzurri. Presente il presidente dell’Inter Steven Zhang insieme agli ad Marotta e Antonello. Per il Barcellona c’è il vicepresidente Jordi Cardoner accompagnato da alcuni dirigenti. Stasera a San Siro ci saranno oltre 72 mila tifosi pronti a supportare la squadra per centrare la vittoria contro i blaugrana.

Champions, Napoli-Genk – LIVEAncelotti: ‘Valigia pronta ma è ora della svolta, sensazione che faremo grande gara’

10 dicembre 201915:03

Champions League, Napoli-Genk dalle 18,55 –

Probabili formazioni di Napoli-Genk (Belgio), valida per la 6/a e ultima giornata del Girone E di qualificazione della Champions League, in programma sul terreno dello stadio San Paolo di Napoli.

Napoli (4-4-2): 1 Meret; 22 Di Lorenzo, 44 Manolas, 26 Koulibaly, 6 Mario Rui; 7 Callejon, 5 Allan, 8 Ruiz, 20 Zielinski; 11 Lozano, 99 Milik. (25 Ospina, 15 Luperto, 23 Hysaj, 12 Elmas, 24 Insigne, 9 Llorente, 14 Mertens). All.: Ancelotti.

Genk (3-4-3): 28 Coucke; 6 Dewaest, 46 Cuesta, 33 Lucumi; 31 Maehle, 25 Berge, 17 Hrosovsky, 2 De Norre; 7 Ito, 10 Samatta, 11 Paintsil. (26 Vandevoordt, 5 Borges, 4 Wouters, 23 Hagi, 15 Odey, 18 Onuachu, 27 Bongonda). All.: Wolf.

Arbitro: Cakir (Turchia).

La valigia di Carlo Ancelotti è pronta, ma il suo destino al Napoli non è per nulla scontato e dunque non è chiaro se oltre a preparare il bagaglio a breve dovrà provvedere anche all’acquisto di un biglietto di viaggio. Le voci sono tante e si rincorrono. Si mormora che De Laurentiis starebbe pensando alla sostituzione del tecnico, indipendentemente da come andrà a finire con il Genk, ma l’allenatore è troppo esperto per perdere la serenità. Il leader è sempre calmo, anche se questo non significa che non sia molto arrabbiato con se stesso e con gli altri. ”La valigia – dice Ancelotti in conferenza stampa – per un allenatore deve essere sempre pronta, quindi anche la mia. Credo che essere messi in discussione in questa situazione per un allenatore è assolutamente normale. Parlo con il presidente quotidianamente, siamo tutti concentrati sulla partita. Sarà una grande opportunità per ottenere un obiettivo importante, e dunque di fare tutte le valutazioni legate al risultato di questa partita. Niente altro”. La sfida con il Genk è decisiva ma sulla carta neppure tanto complicata, anche perché al Napoli per passare il turno potrebbe bastare anche la sconfitta, a patto che il Liverpool esca vincitore dal confronto con il Salisburgo. E dunque Ancelotti non può, almeno sotto questo profilo, che essere ottimista. Si tocca anche il tasto del mercato di gennaio e, inevitabilmente, si parla di Zlatan Ibrahimovic. ”Ibra? L’ho sentito ieri sera – racconta Ancelotti -. Mi ha detto che sta a Los Angeles e sta da Dio, c’è un clima perfetto”. Ma non svela nulla di più. ”Ho la sensazione – dice l’allenatore – che  faremo una grande partita e passeremo il turno e speriamo di passarlo da primi, sarebbe importante per avere un ottavo abbordabile. E’ normale essere messo in discussione, non mi spaventa il discorso di essere mandato via o che io possa andare via. Se non si verificano determinate condizioni è giusto da entrambe le parti chiudere. Ma in questo momento non sto pensando a tutto questo, sono preoccupato per la squadra. Mi sento molto coinvolto per questo periodo negativo, ma finirà, è già durato troppo. Devo continuare a fare il mio, non sto facendo il meglio. Devo coinvolgere i calciatori, che sono lo strumento per far vedere le proprie qualità. Non vorrei mai che i giocatori giocassero per me, per questo potrebbero venirmi dubbi”. ”Comunque – ironizza Ancelotti – dipende tutto dal fatto che l’allenatore non sbagli la formazione. Milik – aggiunge – sta bene e si è allenato in questi giorni con la squadra, lo valutiamo e credo che possa essere disponibile. Allan ha ancora un po’ di fastidio per quel colpo alla costola ma si è allenato e speriamo possa esserci. Ha avuto invece un problema Maksimovic che non ci sarà. Mi aspetto in generale una prestazione convincente come lo sono state molte di Champions dove abbiamo fatto un cammino positivo in un girone non facile e il fatto di essere a un passo dalla qualificazione significa che almeno in questa competizione la squadra ha dato il massimo e quando dà il massimo può competere con chiunque”. Nello spogliatoio serve l’aiuto di uno psicologo? ”L’ho avuto al Milan – conclude Ancelotti – è una figura che conosco bene; è di grande aiuto, ma dipende dalla valutazione che i calciatori ne fanno. Se è un valorizzatore di risorse umane va benissimo, ma se è inteso come uno psichiatra è totalmente negativo”.

Calcio: Gravina,’Contributi? Per quanto fatto meritiamo di più”Stiamo buoni, ma aspettiamo riflessione generale nostro ruolo’

10 dicembre 201915:28

– “Soddisfatto dei contributi? Non molto, se devo dire la verità. Per quello che abbiamo dimostrato, anche alla presentazione dell’ultimo bilancio integrato, il calcio finanzia quasi in toto lo sport italiano.
Bisogna dirlo fuori dai denti e dobbiamo affermarlo con molta chiarezza: lo lamento già da tempo, anche quando se ne parlava con Malagò, non è pensabile che il calcio sia passato da 80 a 30 milioni”. E’ il parere del presidente della Federcalcio, Gabriele Gravina, riferito all’ultima ripartizione dei contributi alle federazioni, decisa dal cda di Sport e Salute venerdì scorso.
In base a tale decisione, stabilita in funzione di un algoritmo ponderato su risultati e sport di base (sociale), alla Figc sono stati accordati per il 2020 gli stessi 36 milioni ricevuti lo scorso anno: “Ma il calcio italiano deve stare fuori da certi sistemi – obietta il numero uno di via Allegri a margine del Consiglio federale odierno – e invece Sabelli ha voluto mettere ancora il calcio al loro interno. Non per questo però il calcio deve essere penalizzato, nel principio del rispetto dei ruoli e delle capacità. Io dico che rispetto allo scorso anno abbiamo preso anche meno, perché il progetto ‘Sport per tutti’ era fuori e invece quest’anno perdo 2 milioni”.
“Quando si fa parte di un sistema – conclude Gravina riferendosi al mondo delle federazioni sportive – bisogna essere in linea. Apprezzo molto il lavoro che è stato fatto, noi stiamo buoni e tranquilli in attesa che ci sia una riflessione generale su quello che deve essere il posizionamento di chi oggi determina la maggior parte delle risorse dello sport”.

C.Italia: il 9 gennaio via agli ottavi con Torino-GenoaDecisi orari e programmazione tv, chiude Parma-Roma il 16/1

10 dicembre 201915:47

– Sarà Torino-Genoa, in programma il giovedì 9 gennaio, ad aprire gli ottavi di finale di Coppa Italia. Queste le date, gli orari e la programmazione televisiva: GIOVEDI’ 9 GENNAIO Torino-Genoa ore 21.15 Rai 2 MARTEDI’ 14 Napoli-Perugia ore 15.00 Rai 2 Lazio-Cremonese ore 17.30 Rai 2 Inter-Cagliari ore 20.45 Rai 1 MERCOLEDI’ 15 Fiorentina-Atalanta ore 15.00 Rai 2 Milan-Spal ore 17.30 Rai 2 Juventus-Udinese ore 20.45 Rai 1 GIOVEDI’ 16 Parma-Roma ore 21.15 Rai 2.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Calcio: elmetto e sale nello spogliatoio per vincereLa scaramanzia dei magazzinieri dello Spezia

GENOVA09 dicembre 201917:40

– I primi furono Anconetani e Rozzi, presidentissimi di Pisa e Ascoli, protagonisti di un calcio che sapeva nutrirsi anche di gesti scaramantici, come cospargere sale sul campo per ‘favorire’ la vittoria. Due mondi, calcio e scaramanzia, che si abbracciano ancora alla Spezia, dove da settimane i magazzinieri del club impegnato in Serie B hanno rispolverato il gesto portafortuna gettando una manciata di sale grosso su ogni maglia dei giocatori prima delle partite. Non solo: da mesi nello spogliatoio è comparso anche un elmetto, simbolo di lotta ma anche di ‘invito’ a dare l’anima in campo per raddrizzare una stagione che per la squadra di Vincenzo Italiano era nata male, con 4 punti in 7 gare. Il gesto nei propositi di chi lo ha compiuto e della società sarebbe dovuto rimanere segreto, ma è stato svelato dal Secolo XIX. Certo è che da quando i magazzinieri hanno dato sfogo alla scaramanzia, lo Spezia ha cominciato a convincere, ottenendo 15 punti in 8 gare allontanandosi dalla zona calda della classifica: è 13/0 con 19 punti.

Lega Pro: Comitato etico sui casi Maccarone e Lo MonacoGiocatore coinvolto in vicenda matchfixing e aggressione al dg

09 dicembre 201917:52

– Oggi a Roma si è riunito il Comitato etico presieduto della Lega Pro presieduto dal Prefetto Francesco Cirillo, formato dal vescovo mons. Pietro Santoro, dal generale Luigi Curatoli, da Antonino Viti e da Salvatore Festa.
Davanti al presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, sono stati affrontati vari argomenti legati ai gravi problemi derivanti dall’indagine sull’ex calciatore del Bisceglie, Giordano Maccarrone, ora al Foggia, coinvolto in una vicenda di match-fixing e dai fatti di Catania riconducibili all’aggressione del dg Pietro Lo Monaco. “Il Comitato si muoverà nel primo caso per capire la dinamica dei gravi fatti – ha detto Cirillo – per prendere contatto con le autorità preposte al contrasto dei fenomeni criminosi e per mettere in azione iniziative di contrasto a ogni forma di inquinamento del corretto svolgimento del gioco del calcio. Per quanto riguarda la vile aggressione perpetrata nei confronti del dirigente del Catania confermiamo il ringraziamento verso le autorità di pubblica sicurezza che hanno agito con rigore e puntualità”.

Atalanta: flessore ko, Ilicic salterà lo ShakhtarLo sloveno si è infortunato sabato scorso contro il Verona

09 dicembre 201921:31

Niente trasferta ucraina in Champions League per Josip Ilicic, uscito zoppicando al 28′ del primo tempo nell’anticipo di campionato sabato scorso contro il Verona. All’attaccante sloveno dell’Atalanta, costretto a rimanere nel Centro sportivo Bortolotti per le terapie, è stata riscontrata un’elongazione al flessore della coscia destra. Non si imbarcherà sul volo charter per Kharkiv in vista dell’ultima giornata del Girone C contro lo Shakhtar Donetsk, sfida decisiva per la qualificazione agli ottavi di finale.

Champions: Inter; 72 mila a San Siro, è record d’incassoQuasi 8 milioni nelle casse del club, 200 i Paesi collegati

MILANO09 dicembre 201918:39

– Oltre 72 mila tifosi a San Siro per caricare l’Inter domani contro il Barcellona per un incasso che segna un altro record storico e sarà “superiore a 7,8 milioni lordi tra quota abbonamenti, biglietti singoli e servizi di ospitalità”. Lo annuncia l’Inter sul proprio sito. Domani al Meazza rimarranno liberi solo alcuni posti nel settore ospiti perché i tifosi nerazzurri hanno raccolto la chiamata di Conte e dei giocatori e riempiranno gli spalti dello stadio. “La vendita dei biglietti – scrive l’Inter – iniziata a metà settembre, è proseguita a ritmi costanti per tutte le settimane successive”.
Tra i 72 mila tifosi saranno rappresentate oltre 100 nazionalità per un match che è crocevia del cammino europeo dell’Inter e sarà trasmesso da oltre 40 broadcaster in più di 200 paesi. E vista l’incredibile affluenza il club invita i tifosi a recarsi in anticipo allo stadio, dove i cancelli saranno aperti in anticipo, alle ore 18.

Mihajlovic sarà cittadino onorario di BolognaOk dal consiglio comunale. Sindaco,’un gesto d’affetto a Sinisa’

BOLOGNA09 dicembre 201921:20

Il consiglio comunale di Bologna ha approvato all’unanimità un ordine del giorno per concedere la cittadinanza onoraria a Sinisa Mihajlovic. Il documento, inoltre, chiede di verificare la possibilità di concedere la residenza temporanea per motivi di salute alle persone con patologie oncologiche.
“Un bel voto, una discussione positiva su un tema delicato come la malattia e il modo di affrontarla”, le parole del sindaco Virginio Merola: “La scelta del consiglio comunale è un ulteriore gesto d’affetto per l’allenatore del Bologna e per la sua famiglia, e un sincero ringraziamento per i medici e i sanitari che lo stanno curando in una delle nostre strutture d’eccellenza”. Bologna, prosegue il primo cittadino, “in questi mesi difficili, ha voluto essere vicina a Mihajlovic e in molti hanno potuto comprendere i valori che la nostra città sa esprimere”.
Il testo, presentato dal consigliere Gian Marco De Biase (Insieme Bologna), è stato sottoscritto dai consiglieri Giulio Venturi (Insieme Bologna), Claudio Mazzanti e Roberto Fattori (Pd), Mirka Cocconcelli (Lega) e Massimo Bugani (M5s).

Europa League: inglese Pawson arbitra Roma-WolfsbergRennes-Lazio affidata a serbo Jovanović

10 dicembre 201911:19

– Sarà il fischietto inglese Craig Pawson ad arbitrare Roma-Wolfsberg, valida per il sesto turno del Gruppo J dell’Europa League, in programma giovedì alle ore 21 allo Stadio Olimpico. Lo ha deciso l’Uefa che per Rennes-Lazio, partita del Gruppo E in programma alle ore 18.55 al Roazhon Park, ha designato il serbo Srdjan Jovanović.

Europa League: Roma, Smalling e Pellegrini in dubbioOggi non si sono allenati

10 dicembre 201914:19

– Chris Smalling e Lorenzo Pellegrini sono in dubbio per l’ultimo impegno della Roma nella fase a gironi di Europa League in programma tra 48 ore all’Olimpico contro il Wolfsberg. Entrambi i giocatori non si sono allenati oggi a Trigoria limitandosi a un lavoro personalizzato in palestra. Il difensore inglese ha accusato un trauma contusivo-distorsivo al ginocchio sinistro mentre il centrocampista è alle prese con un trauma contusivo al piede sinistro. Le due situazioni verranno valutate nelle prossime ore dallo staff medico giallorosso.

Ricci Bitti, audio Sabelli? Prova mostruosità Sport e Salute”Solo in Italia società diritto privato dà soldi a federazioni”

10 dicembre 201915:43

– Il fuorionda in cui il presidente di Sport e Salute, Rocco Sabelli, parla della Giunta del Coni sollecitando i rappresentanti della Federcalcio a “tirare fuori le palle”, “è un’ulteriore riprova, qualora ce ne fosse bisogno, della mostruosità in cui ci ha lasciato questa legge delega, per cui una società di diritto privato come Sport e Salute, che sarebbe nata per servire la missione del Coni, invece si permette di interferire sull’istituzione, e decide di decidere.
Solo in Italia può succedere”. Lo ha detto

Francesco Ricci Bitti, membro della Giunta del Coni e presidente dell’Asoif. A margine del seminario del Cio su Milano-Cortina, il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha preferito rinviare ogni commento: “Per rispetto alla Giunta, parlerò il 17”.

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 17 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 18:39 DI DOMENICA 08 DICEMBRE 2019

ALLE 15:22 DI LUNEDì 09 DICEMBRE 2019

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Calcio: doppio Vardy, Leicester vince e va a -8 da Liverpool
‘Foxes’ corsare al ‘Villa Park’. Secondo posto con +6 su City

LONDRA08 dicembre 201918:39

– Sfida domenicale in Premier League, dove il Leicester mantiene il secondo posto, tornando a -8 dalla capolista Liverpool, grazie al successo per 4-1 sul campo del neopromosso Aston Villa. Grande protagonista del match è Jamie Vardy, autore di una doppietta, che apre e chiude le marcature al 20′ e al 75′, nel mezzo le altre due reti degli ospiti con Iheanacho e Evans. Per il Villa gol del momentaneeo 2-1 con Grealish. I tre punti portano la formazione di Rodgers anche a +6 sul Manchester City, che è terzo in classifica.

Spal: Semplici a rischio, ‘notte di riflessioni’Corini torna e si gode il ritorno al gol di Balotelli

FERRARA08 dicembre 201918:58

– “Sarà una notte di riflessioni.
Dobbiamo cercare di capire cosa non va. Siamo stati molto pazienti “: il patron spallino Simone Colombarini mette così in bilico, a fine partita col Brescia, la panchina di Leonardo Semplici. Proprio oggi il tecnico festeggiava i cinque anni da trainer biancazzurro. Non è stata giornata da torta e candeline.
“Non cerco alibi e ci metto la faccia – dice lo stesso Semplici – chi ha giocato ha dato tutto. Di sicuro nessuno s’è tirato indietro. Poi ci sono questioni inspiegabili: l’anno scorso Petagna ha segnato sei rigori su sei, quest’anno uno su tre. Gli episodi ci stanno girando tutti contro e in questo modo i risultati pendono dall’altra parte. Come salvarci? Credere in quello che facciamo. Mostrare caratteristiche e qualità”.
C’è, ovviamente, una domanda che aleggia nell’aria: rischia l’esonero? “Con la società tutte le scelte sono state condivise.
Tutti dobbiamo sentirci in discussione ed io ovviamente per primo. Io ci credo nella salvezza ed ho la determinazione per dare il meglio. La classifica ora è brutta, mi pare evidente.
Però i punti a disposizione ci sono. Scontato dire che poi dobbiamo pure cominciare a farli”.
Corini dalle forche caudine dell’esonero è passato e tornato.
Il suo Brescia si è rilanciato: “Vittoria ovviamente importante, colto su un campo ostico. Ora la Spal è in difficoltà ma anche due anni fa visse momenti di crisi, poi si salvò. La strada è lunga. Il risultato meritato ma avremmo dovuto chiuderla sul 2-0. Perché capitano gli episodi e se Joronen non avesse parato il rigore chissà come sarebbe andata”.
Di certo Corini si gode il ritorno al gol di Balotelli. “Far gol è sempre emozionante – ha detto – poi io lo gestisco tranquillamente, ma è sempre bello fare gol sotto la curva. La vittoria? Era ora. Ci abbiamo provato anche in partite più complicate di queste. Tutti vogliono giocare l’Europeo, per me è importante salvare il Brescia: è questo che io ho in testa”.

Commisso “Montella? Valutiamo quel che è giusto”N.1 Fiorentina: “Speriamo di recuperare in gara con Inter”

TORINO08 dicembre 201919:08

– Deluso dalla prestazione, amareggiato dalla sconfitta rimediata dalla sua Fiorentina.
Rocco Commisso non abbandona la schiettezza anche dopo il ko di Torino contro i granata. E ‘corregge’ il ds Pradè, che ha garantito “massima fiducia” in Montella: “Fiducia massima è una massima parola, – dice il presidente viola lasciando lo stadio di Torino – bisogna valutare giorno dopo giorno, valutare quello che è giusto per la Fiorentina. Speriamo di recuperare nella partita con l’Inter”.

Ghirelli a Catania-Rende “Era mio dovere esserci oggi”Presidente Lega Pro in Sicilia dopo aggressione a Lo Monaco

08 dicembre 201919:20

– “Era mio dovere essere oggi a Catania dopo quello che è successo questa settimana. Pietro Lo Monaco è un patrimonio del calcio italiano e il Catania è una delle piazze con più gloria e più storia. E io ho compiuto un gesto normale. Dovevo esserci e far sentire la presenza della Lega Pro”: così il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli che ha assistito alla partita dei siciliani contro il Rende. Il presidente allo stadio ha incontrato e ringraziato per il loro lavoro il Prefetto di Catania Claudio Sammartino e il Questore Mario Della Cioppa. Con Pietro Lo Monaco è rimasto a lungo a conversare.

Razzismo: De Siervo “questione di mesi e tecnologia pronta”Ad Lega di A “Già fatti primi test per individuare responsabili”

08 dicembre 201919:29

– “Questione di mesi e partiamo”: lo fa sapere l’amministratore delegato della Lega di A, Luigi De Siervo, ospite di 90′ minuto su Rai Sport, parlando delle iniziative messe in campo per combattere il razzismo e ogni episodio di violenza negli stadi. “Siamo all’inizio di un percorso – ha detto De Siervo – Abbiamo ereditato una situazione disastrosa e stiamo cercando di mettere una pezza. E’ ormai una questione di mesi – ha aggiunto – abbiamo già fatto i primi test per individuare queste persone, sono rimasti solo problemi di carattere amministrativo, che non si possono più rimandare.
Quello che abbiamo cercato di fare in Lega è un lavoro di sensibilizzazione, soprattutto lavorando nei confronti dei ragazzi. Il problema purtroppo sta nelle generazioni più grandi che fanno fatica a capire che il mondo è cambiato e noi vogliamo far diventare il calcio il simbolo della ricerca dei valori”.

Sampdoria-Parma 0-1A Marassi decide un gol di Kucka, blucerchiati sempre a rischio

GENOVA08 dicembre 201920:20

– Successo esterno del Parma, per 1-0, a Marassi a spese della Sampdoria nel confronto diretto della 15/a giornata di serie A. Decisivo è stato il gol di Kucka al 21′ pt, prodezza anche di Sepe che ha parato un rigore a Quagliarella. Con i tre punti di oggi il Parma sale all’ottavo posto in classifica, a quota 21, mentre la Samp ne ha 12 e rimane a rischio retrocessione.

Calcio: Maran soddisfatto, Cagliari ha pagato troppi impegniDe Zerbi, ‘grande partita,a mio Sassuolo non faccio rimproveri’

REGGIO EMILIA08 dicembre 201920:48

– Può essere soddisfatto Maran del pareggio conquistato contro il Sassuolo: “Era la terza gara in sei giorni e abbiamo pagato una frequenza cui non siamo abituati. Non bene il primo tempo, meglio nel secondo, quando ci siamo ritrovati. Ma il segnale che arriva dalla gara di oggi è positivo perché anche se non brillanti usciamo con un punto da una gara difficile, giocata contro avversari che hanno grandi qualità”.
Due punti contro Lazio, Juve e Cagliari, tre big del campionato, questo il recente cammino per De Zerbi: “Grande partita la nostra e nulla da rimproverare ai miei: abbiamo preso il primo tiro in porta al 90′, la difesa ha retto bene, abbiamo creato tanto e sbagliato un rigore. Ma non abbiamo vinto: credo il calcio sia bello anche per questo. Il Cagliari è forte e merita la sua classifica ma se stiamo alla partita di oggi, abbiamo fatto meglio noi”.

Bologna-Milan: Mihajlovic in panchina dopo il trapiantoIl tecnico è entrato in campo al Dall’Ara per guidare i rossoblu

BOLOGNA08 dicembre 201920:52

– L’allenatore del Bologna Sinisa Mihajlovic è tornato in panchina per la prima volta dopo il trapianto di midollo, fatto a fine ottobre a causa della leucemia che lo ha colpito. Mihajlovic è entrato in campo al Dall’Ara per guidare il suo Bologna nella sfida interna contro il Milan, accolto da un’ovazione dello stadio. L’ultima volta era andato in panchina a Torino contro la Juventus.

Calcio: Milan; Massara, Piatek a gennaio non è sul mercato’Ibra? per lui momento di riflessione, anche noi in attesa’

08 dicembre 201921:13

– “Piatek sul mercato a gennaio? Non è questa la nostra intenzione, abbiamo fiducia in lui, e anche l’allenatore gliela conferma partita dopo partita. Lui sta lavorando tanto per la squadra, gli manca il gol, ma noi siamo convinti che possa dare moltissimo a questa squadra”.
Intervistato da Sky a margine di Bologna-Milan, il dirigente rossonero Frederic Massara chiarisce che non è intenzione della società cedere l’attaccante polacoc nel corso della ‘finestra’ invernale del mese prossimo.
Ma a Milanello rimane calda la pista Ibrahimovic: che ne pensa Massara? “Non ci sono aggiornamenti perché non è che ci sia una vera trattativa in corso – risponde – . Questo è un momento di riflessione per Ibrahimovic, e anche il Milan sta valutando: vedendo cosa lui vorrà fare, siamo qui in attesa.

D’Aversa, vittoria importante nonostante le assenzeRanieri:oggi poco rabbiosi. La salvezza?E’ ancora possibile

GENOVA08 dicembre 201922:02

– “Oggi non era semplice ma abbiamo fatto qualcosa di importante”. Il tecnico del Parma D’Aversa si gode la vittoria esterna conquistata contro la Sampdoria che permette ai gialloblù di agganciare il Napoli in classifica.
“Di fatto guardando la classifica della Sampdoria questo era uno scontro salvezza e siamo stati bravissimi a portare a casa il risultato su un campo dove fino ad ora c’erano riusciti solo la Lazio e l’Inter-ha spiegato-.E lo abbiamo fatto con tantissime assenze e con in campo giocatori come Barillà e Cornelius che non avrebbero nemmeno dovuto giocare per le loro condizioni”. “Ci siamo compattati nelle difficoltà meritando la posizione che abbiamo – continua -, nel calcio contano i risultati e oggi ci siamo arrivati lottando. Per me il Parma è stato bellissimo e ha giocato per un’ora alla grande. La cosa che mi piace è che questo gruppo con qualunque risultato rimane sempre compatto e lavora senza problemi ogni giorno”. La seconda sconfitta consecutiva in campionato frena una Sampdoria che con Ranieri sembrava sulla strada per rilanciarsi. “Questa sera abbiamo impiegato mezz’ora prima di iniziare a giocare – dice il tecnico romano- anche se onestamente al Parma abbiamo lasciato solo un angolo e qualche ripartenza. Purtroppo però ci siamo fatti sorprendere sul calcio d’angolo. Nell’ultimo quarto d’ora Ramirez ha trovato la posizione idonea e abbiamo cambiato marcia, poi nel secondo tempo abbiamo colpito la traversa e trovato il rigore creando anche molte palle gol. Purtroppo in un momento così devi essere più determinato e convinto. Nel pieno della lotta devi essere rabbioso nel non prendere gol e poi devi pensare a mettere a posto le cose. Oggi non siamo stati rabbiosi nella prima parte. Eravamo concentrati ma abbiamo regalato 30′ al Parma”. Nonostante la sconfitta Ranieri è convinto che la salvezza sia alla portata. “Ci mancherebbe-ha esclamato-questa squadra deve salvarsi con le unghie e con i denti”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Bologna-Milan 2-3

08 dicembre 201922:54

– Bologna-Milan 2-3 nel posticipo della 15/a giornata della serie A. I rossoneri rovinano così la festa degli emiliani per il ritorno in panchina di Sinisa Mihajlovic.
Queste le reti del match: nel pt 15′ Piatek su rigore, 32′ Hernandez, 40′ Hernandez (autogol); nel st 1′ Bonaventura, 39′ Sansone su rigore.

Calcio: Pioli, ora Piatek avrà maggiore convinzione’Che emozione incontro con Mihajlovic, felice poterlo salutare’

08 dicembre 201923:42

– “Sapevamo che il Bologna ci avrebbe presi alti, Piatek ha vinto tanti duelli e ha fatto un gran lavoro per la squadra. Anche lui uscirà da questa partita con maggiori convinzioni. Theo Hernandez? Credo che in fase offensiva abbia tempi importanti, grande fisicità e un piede ‘educato’. All’inizio l’ho fatto partire troppo alto, non è un giocatore da uno contro uno, più ha campo più può spaccare la partita. Dobbiamo fare movimenti per fargli spazio”.
Intervistato da Sky Sport nel dopo-partita di Bologna-Milan, il tecnico dei rossoneri Stefano Pioli elogia due dei protagonisti del match. “Da questa vittoria dobbiamo portare a casa tante sensazioni positive – dice ancora Pioli -, è stata una partita bellissima per merito di entrambe le squadre. La nostra qualità ci ha premiato. È un motivo per essere ancora più consapevoli delle nostre qualità e del fatto che se si gioca tutti insieme possiamo fare molto bene.. Abbiamo i giocatori per giocare bene al calcio, ma la qualità non basta. Servono anche idee e intensità, in questo modo si può far bene nel campionato italiano”.
Pioli racconta anche di essersi emozionato: “sì, per l’incontro con Mihajlovic. Ero felice di poterlo salutare, avrei voluto abbracciarlo ma lui mi ha detto che era meglio di no. È stata una bella emozione, sono contento di averlo ritrovato, sapevo sarebbe stato più difficile con lui in panchina, ma è bello sapere che tutto sia indirizzato nella maniera giusta per lui”.

Calcio: tifoso milanista accoltellato a Bologna, è graveA uscita dello stadio scoppiata una lite fra supporter rossoneri

BOLOGNA08 dicembre 201923:56

– Un tifoso del Milan è stato accoltellato all’addome all’uscita del settore ospiti dello stadio Dall’Ara di Bologna, al termine della partita.
Secondo i primi accertamenti, sarebbe scoppiata una lite fra tifosi del Milan e durante il deflusso ci sarebbe stato l’accoltellamento.
E’ stato trasportato all’ospedale Maggiore di Bologna in gravi condizioni, mentre sono in corso le indagini della Polizia per chiarire i contorni della vicenda.

Calcio: Zoff, a Napoli fatto cose che non si dovrebbero fareMa squadra può ancora risalire e giocare per la Champions

09 dicembre 201910:37

– “A Napoli hanno fatto cose che non si dovrebbero mai fare in una squadra”: così Dino Zoff ai microfoni di Radio anch’io sport, commentando il difficile momento della squadra di Carlo Ancelotti. “Non voglio entrare nel merito delle polemiche, e dire se hanno ragione i giocatori o ha ragione la presidenza, dico che non si deve arrivare a queste posizioni così pubbliche e eclatanti, che sono poi più difficili da chiudere”. “Il Napoli -ha aggiunto Zoff penso si possa mettere in riga e tornare a giocare per la Champions.
L’importante è ritrovare l’unità”.

Calcio: ultras Inter,’chi ama non fischia. domani una bolgia’Appello Curva Nord a non fischiare squadra,come chiesto da Conte

MILANO09 dicembre 201912:20

– ”Chi ti ama non ti fischia, martedì una bolgia interista”: è l’appello della Curva Nord dell’Inter in uno striscione appeso nella notte sui cancelli di San Siro, fotografato e pubblicato sulla pagina Facebook degli ultras. Contro il Barcellona, domani, in una partita da dentro o fuori, con uno stadio che sfiorerà il tutto esaurito, servirà tutto l’appoggio dei tifosi nerazzurri per centrare la qualificazione. Antonio Conte, dopo il pareggio contro la Roma, si era detto deluso da alcuni fischi sentiti durante la partita e aveva chiesto il supporto di tutti nei confronti di una squadra che è prima in classifica a due punti dalla Juventus.

Champions: tedesco Zwayer arbitra Shakhtar-AtalantaBayer Leverkusen-Juventus a francese Benoît Bastien.

09 dicembre 201912:34

– Sarà il tedesco Felix Zwayer ad arbitrare Shakhtar Donetsk-Atalanta valida per il Gruppo C della fase a gironi Champions League, in programma mercoledì alle 18.55 Metalist Stadion di Kharkiv. Lo ha deciso l’Uefa che per Bayer Leverkusen-Juventus (Gruppo D, ore 21.00 alla Baya Arena), ha designato il fischietto francese Benoît Bastien.

Doping: Federcalcio Russia, al sicuro Europei e Champions”Decisione della WADA non annullerà la decisione dell’Uefa:

09 dicembre 201913:20

– La UEFA non annullerà le partite del campionato europeo di calcio 2020 e della finale della UEFA Champions League a San Pietroburgo. Lo ha detto il presidente onorario dell’Unione Russa di calcio (RFU) e membro onorario della UEFA e della FIFA Vyacheslav Koloskov. “La decisione del WADA non annullerà la decisione della UEFA: non ci sono motivi per farlo. Le partite degli europei 2020 e la finale della Champions League del 2021 si terranno in Russia”, ha detto Koloskov. Lo riporta Interfax.

Champions: Conte, un orgoglio giocarcela col Barca all’ultima”Girone difficile, ci servirebbe fare esperienza internazionale”

MILANO09 dicembre 201914:04

– ”E’ una partita importante anche perché ci giochiamo il passaggio del turno. Ci giochiamo la qualificazione in Champions. Se riavvolgiamo il nastro, quando ci sono stati i sorteggi si è parlato di un girone molto difficile. Il fatto di essere arrivati all’ultima giornata, con la possibilità di giocarci la qualificazione in casa contro il Barcellona ci deve dare grande orgoglio”: lo dice il tecnico dell’Inter Antonio Conte alla vigilia della sfida contro il Barcellona, partita decisiva per la qualificazione agli ottavi dei nerazzurri.

Champions: Ancelotti, domani faremo grande partitaL’ironia, ‘basta che allenatore non sbagli la formazione…’

09 dicembre 201914:57

– “Ho la sensazione che domani faremo una grande partita e passeremo il turno e speriamo di passarlo da primi, sarebbe importante per avere un ottavo abbordabile”.
Lo ha detto il tecnico del Napoli Carlo Ancelotti alla vigilia della sfida di Champions League contro il Genk che deciderà la qualificazione agli ottavi. “Sono ottimista – ha detto Ancelotti con un pizzico di ironia – dipende tutto dal fatto che l’allenatore non sbagli la formazione. Milik sta bene e si è allenato in questi giorni con la squadra, lo valutiamo e credo che possa essere disponibile.
Allan ha ancora un po’ di fastidio per quel colpo alla costola ma ieri si è allenato e speriamo possa esserci per domani. Ha avuto invece un problema Maksimovic che non ci sarà. Mi aspetto in generale una prestazione convincente come lo sono state molte di Champions dove abbiamo fatto un cammino positivo in un girone non facile e il fatto di essere a un passo dalla qualificazione significa che almeno in questa competizione la squadra ha dato il massimo e quando dà il massimo può competere con chiunque”.

Champions: Inter e Atalanta, serve vincereNerazzurri affrontano Barca e Shakhtar, Napoli basta il pari

09 dicembre 201915:01

– Una partita da ‘dentro o fuori’ che per l’Inter – domani sera a S.Siro contro il Barcellona vale gli ottavi di Champions. I catalani, già aritmeticamente primi giocheranno senza big, con Leo Messi neppure convocato per la trasferta milanese. Gli analisti Snai valutano 1,65 il successo che vale la qualificazione, mentre salgono di giri sia la quota per il pareggio, a 4,25, che quella per il ‘2’, offerto a 4,75.
La qualificazione agli ottavi è in ballo anche nel match tra Shakhtar Donetsk e Atalanta: gli uomini di Gasperini hanno bisogno di una vittoria esterna con cui scavalcare gli ucraini nel Girone C, ma devono anche sperare che il City non perda contro la Dinamo Zagabria nell’altro incontro. Lanciati da tre successi di fila tra campionato e coppa i bergamaschi sono dati a 2,50 per chiudere il poker che può valere gli ottavi. Lo Shakhtar, imbattuto da fine ottobre, è a quota 2,60 secondo i trader Snai, per cui invece il pareggio è l’esito meno probabile, a 3,70.
Il discorso qualificazione rimane ancora appeso anche per il Napoli, a cui però basta appena un pareggio nella sfida di domani al San Paolo, contro un Genk ormai fuori dai giochi. La squadra di Ancelotti è a bassissima quota, 1,16, contro il 7,75 sulla «X» e il 16 sulla vittoria degli ospiti.

Calcio: Uva “no a super Champions, ucciderebbe campionati”Vicepresidente Uefa boccia idea, “non è nella mentalità europea”

09 dicembre 201910:04

– Il vicepresidente dell’Uefa Michele Uva boccia senza appello la proposta di un futuro torneo europeo ultraselezionato, per una ventina di top club. “Da tanti anni viene fuori questa famosa superlega -ha detto Uva ai microfoni di Radio anch’io sport- ma non penso sia nella mentalità e nella cultura europea. Ucciderebbe i campionati nazionali e il prodotto non sarebbe eccelso”. “E’ il denaro il primo motore di queste iniziative, senza tener conto dei regolamenti, della base del calcio, dei campionati nazionali che producono calcio e fanno giocare i giovani. Tutto -ha concluso Uva- è proteso alla condivisione di maggiori risorse, ma l’Europa non è come gli Usa”.

Calcio: Uva, nel 21-24 arriva la ‘Conference Cup’Torneo affiancherà Champions ed Europa League

09 dicembre 201910:14

– Dal 2021 per i club calcistici europei arriva anche la Conferece Cup, terzo torneo continentale, dopo Champions e Europa League. Lo ha detto il vicepresidente dell’Uefa Michele Uva intervenuto ai microfoni di Radio anch’io sport. “L’Europa league -ha aggiunto Uva- passerà dalle attuali 48 a 32 squadre, con un processo di crescita qualitativa verso l’alto”. La terza ‘coppa’ -ha spiegato il numero 2 dell’Uefa- “nasce dalla richiesta delle piccole federazioni di avere una competizione e va nella direzione di coinvolgere più club, per far sentire più squadre nel progetto europeo”.
Uva infine ha detto che “si sta discutendo di una riforma dei campionati e delle competizioni europee, dal 2024 in avanti, dove il merito sportivo nei campionati è assolutamente garantito, come sono garantiti i week end dei campionati nazionali”.

Calcio: proteste di piazza a Teheran per StramaccioniDopo rescissione tifosi contro ministero, match a porte chiuse

09 dicembre 201911:15

Manifestazioni di piazza a Teheran contro il governo, ma stavolta i motivi non sono esclusivamente politici. A manifestare sotto la sede del ministero dello sport sono centinaia di tifosi dell’Esteghlal, la principale squadra iraniana prima in classifica nella serie A locale, dopo che ieri l’allenatore italiano Andrea Stramaccioni ha rescisso unilateralmente il contratto per ‘giusta causa’.
I tifosi sono schierati dalla parte dell’allenatore, accusano la dirigenza del club e il ministero dello sport che detiene la proprieta’ del club. E le autorita’ temono disordini, che si aggiungerebbero alle tensioni sociali e agli scontri delle ultime settimane. Per questo si sta valutando di far giocare a porte chiuse la partita di campionato dell’Esteghlal in programma oggi.

Calcio: Zoff, meriti Lazio? buona gestione, club fa cose giuste”Se non si montano la testa, questa squadra può far molto bene”

09 dicembre 201910:25

– “La Lazio gioca veramente bene, ne ha dato misura con la Juve”: Dino Zoff ai microfoni di Radio anch’io sport promuove a pieni voti la formazione guidata da Simone Inzaghi e ha parole di elogio per tutti i biancoelesti: “buona squadra, buoni giocatori, buon tecnico, a monte di tutto ci sono Tare e Lotito. Il club dà la linea e fa le cose giuste”.
Alla domanda se questa sia una Lazio da scudetto, Zoff risponde “vediamo già alla prossima partita, la reazione, a volte ha perso le partite quando era padrona assoluta del campo. Con la juve è stata straordinaria, è nelle corde di questa Lazio. Ora non deve montarsi la testa, se trova la convinzione proprio intima può far molto bene. Però adesso non esageriamo”.

Moratti: ‘Inter-Barcellona come una finale da vincere’Nerazzurri agli ottavi se battono i Blaugrana o se fanno lo stesso risultato del Dortmund

MILANO09 dicembre 201912:51

deve fare lo stesso risultato del Dortmund, che difficilmente manchera’ i tre punti con lo Slavia. Conte teme l’emergenza a centrocampo ma potrebbe giovarsi dell’assenza del 6 volte Pallone d’Oro Messi.

”Inter-Barcellona è sempre speciale, per la storia, per il prestigio e per la grande qualità delle due squadre. È sempre come una finale. Nessuno vuole fallire, ci sono molte aspettative da entrambe le parti e sono sicuro che vedremo un grande spettacolo a San Siro”: l’ex presidente dell’Inter Massimo Moratti, racconta così alla testata spagnola Sport, la sfida decisiva di domani sera per la qualificazione agli ottavi di Champions dei nerazzurri.
”L’Inter deve scendere in campo con un solo obiettivo: vincere. Non pensare molto al risultato del Borussia Dortmund, – continua Moratti – o alla perdita di tempo nei calcoli matematici, deve vincere. E per farlo i nerazzurri dovranno ripetere la grande prestazione che hanno fatto a Barcellona”.
San Siro sarà una bolgia nerazzurra. Il primo posto in classifica ha dato entusiasmo a tutto l’ambiente e i tre punti sono un obiettivo per molti raggiungibile. ”Il Barcellona giocherà per vincere ma mi fido completamente di Conte -assicura Moratti- e della sua squadra. Mi piace molto questa Inter, ha un ottimo allenatore e un’ottima squadra, ma è la mentalità che fa davvero la differenza. Oggi, grazie alla cultura del lavoro e al sacrificio forniti da Conte, tutti i giocatori nerazzurri sono disposti a sacrificarsi per conto della squadra. Lautaro Martinez e Romelu Lukaku stanno andando alla grande. Sono due grandi attaccanti, segnano e si cercano molto in campo”.

”Chi ti ama non ti fischia, martedì una bolgia interista”: è l’appello della Curva Nord dell’Inter in uno striscione appeso nella notte sui cancelli di San Siro, fotografato e pubblicato sulla pagina Facebook degli ultras. Contro il Barcellona, domani, in una partita da dentro o fuori, con uno stadio che sfiorerà il tutto esaurito, servirà tutto l’appoggio dei tifosi nerazzurri per centrare la qualificazione. Antonio Conte, dopo il pareggio contro la Roma, si era detto deluso da alcuni fischi sentiti durante la partita e aveva chiesto il supporto di tutti nei confronti di una squadra che è prima in classifica a due punti dalla Juventus.

Calcio: Italia altro test con big,27/3 a Wembley con InghilterraA giugno amichevole pre Euro 2020 contro la Repubblica Ceca

09 dicembre 201912:09

– Altro test contro una grande d’Europa per l’Italia di Roberto Mancini, in vista di Euro 2020: gli azzurri affronteranno l’Inghilterra a Wembley il 27 marzo, quattro giorni prima della sfida a Norimberga contro la Germania. Lo annuncia la Federcalcio, confermando la linea di fornire al ct test probanti dopo la qualificazione a punteggio pieno ad Euro 2020.
Contro l’Inghilterra si giocherà a Wembley, sede della finale del torneo continentale il prossimo 12 luglio. Poi il 4 giugno, a otto giorni dall’esordio a Euro 2020 contro la Turchia, un altro test, contro la Repubblica Ceca. Questa ultima amichevole si giochera’ in Italia, in una sede ancora da stabilire

Champions: Barcellona, Messi non convocatoArgentino non parte per Milano

09 dicembre 201914:30

– Leo Messi non figura tra i convoicati del Barcellona che domani sera affronterà l’Inter nell’ultimo turno della fase a gironi della Champions League.

Ancelotti: ‘La valigia di un allenatore è sempre pronta’Il tecnico del Napoli: ‘Giusto chiudere se non ci sono condizioni’

09 dicembre 201915:10

“La valigia per un allenatore deve essere sempre pronta, quindi anche la mia. Credo che essere messi in discussione in questa situazione per un allenatore è assolutamente normale”. Lo ha detto il tecnico del Napoli Carlo Ancelotti commentando, alla vigilia della sfida di Champions League con il Genk, le voci sempre più insistenti di un suo possibile esonero.’Giusto chiudere se non ci sono condizioni’ – “Mi dimetto? Stia sereno. So che la squadra non ha reso secondo le aspettative di tutti, mie, della società anche dei giocatori. Ma pensiamo a domani, spero che domani va tutto bene ma anche se si passa il turno non basta, possiamo però sfruttare il momento per dare un colpo di spugna forte”. Lo ha detto il tecnico del Napoli Carlo Ancelotti rispondendo alle voci su una possibile conclusione della sua avventura in azzurro. “Sono esperienze – ha aggiunto – che ho già vissuto in passato in tutte le squadre in cui sono stato. Non mi spaventa che la società possa decidere di esonerarmi o che io decida di andare via. Se non si verificano determinate condizioni credo sia giusto chiudere da entrambe le parti”.  “Io mi sento molto coinvolto in questo periodo – ha concluso Ancelotti – e sono concentrato sulla squadra ma non posso fare finta di niente, la squadra non sta dando quello che può dare e io sono responsabile”.’Con il Genk faremo una grande partita’  – “Ho la sensazione chefaremo una grande partita e passeremo il turno e speriamo di passarlo da primi, sarebbe importante per avere un ottavo abbordabile” ha anche detto il tecnico del Napoli Carlo Ancelotti alla vigilia della sfida di Champions League contro il Genk che deciderà la qualificazione agli ottavi. “Sono ottimista – ha aggiunto con un pizzico di ironia – dipende tutto dal fatto che l’allenatore non sbagli la formazione. Milik sta bene e si è allenato in questi giorni con la squadra, lo valutiamo e credo che possa essere disponibile. Allan ha ancora un po’ di fastidio per quel colpo alla costola ma ieri si è allenato e speriamo possa esserci per domani. Ha avuto invece un problema Maksimovic che non ci sarà. Mi aspetto in generale una prestazione convincente come lo sono state molte di Champions dove abbiamo fatto un cammino positivo in un girone non facile e il fatto di essere a un passo dalla qualificazione significa che almeno in questa competizione la squadra ha dato il massimo e quando dà il massimo può competere con chiunque”.

Doping: Russia bandita da Olimpiadi e Campionati mondoLo ha deciso la Wada. Stop di 4 anni per aver manomesso dati

09 dicembre 201914:04

L’Agenzia mondiale antidoping (WADA) ha bandito la Russia dalla partecipazione ai principali tornei sportivi internazionali, tra cui le Olimpiadi e i Campionati del mondo, per un periodo di quattro anni. Lo riporta la Tass. Il comitato esecutivo della WADA ha preso la decisione dopo aver concluso che Mosca ha manomesso i dati di laboratorio con prove false ed eliminando i file collegati a test antidoping positivi che avrebbero potuto aiutare a identificare i dopati.Il Comitato Esecutivo dell’Agenzia mondiale antidoping (WADA) ha stabilito altresì che la Russia, nel periodo stabilito, non potrà ospitare o concorrere all’assegnazione d’importanti tornei sportivi internazionali. Il Comitato Esecutivo della WADA ha anche stabilito che i funzionari statali russi, nonché i funzionari del Comitato Olimpico Russo (ROC) e del Comitato Paralimpico Russo (RPC), sono stati banditi dal partecipare a tutti i maggiori tornei sportivi internazionali, sempre per un periodo di quattro anni. La Russia è coinvolta in scandali sul doping da quando un rapporto del 2015 commissionato dalla WADA ha trovato prove del doping di massa nell’atletica russa; da allora molti dei suoi atleti non hanno partecipato alle ultime due Olimpiadi e il Paese è stato privato completamente della sua bandiera ai Giochi invernali di Pyeongchang dell’anno scorso, come punizione per aver insabbiato il doping di Stato ai Giochi di Sochi del 2014. Mosca ha ammesso i problemi ma ha negato l’accusa di aver organizzato il doping di Stato.La Russia sfiderà la sentenza dell’Agenzia mondiale antidoping (WADA) presso la Corte di arbitrato per lo sport (CAS) con sede a Losanna dopo che la questione verrà discussa dall’agenzia russa antidoping (RUSADA). Lo ha detto Svetlana Zhurova, primo vicepresidente del commissione internazionale della Duma, la camera bassa del Parlamento russo. “Il 19 dicembre si terrà una riunione del Consiglio di vigilanza della RUSADA: deciderà se la RUSADA accetta queste raccomandazioni o meno. E il tribunale di Losanna in seguito”, ha affermato. “Sono sicura al 100% che la Russia andrà in tribunale perché dobbiamo difendere i nostri atleti”, ha affermato, citata dalla Tass.

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

JUVENTUS TUTTI I VIDEO

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: < 1 minuto

JUVENTUS TUTTI I VIDEO IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTI I VIDEO IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATI

DALLE 21:01 DI SABATO 07 DICEMBRE 2019

ALLE 12:10 DI LUNEDì 09 DICEMBRE 2019

JUVENTUS TUTTI I VIDEO

NEL FRATTEMPO LEGGI ANCHE: JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, Ultim'ora

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 7 minuti

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 23:00 DI SABATO 07 DICEMBRE 2019

ALLE 11:44 DI LUNEDì 09 DICEMBRE 2019

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

LAZIO-JUVENTUS 3-1 GLI HIGHLIGHTS DEL MATCH – VIDEO:

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

LE DICHIARAZIONI DEL POST PARTITA:

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Under 23, i convocati per Juve-Carrarese
08.12.2019 10:20 – in: Juventus U23
Under 23, i convocati per Juve-Carrarese
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
I giocatori a disposizione per la partita di oggi alle 15
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Alle 15 scende in campo la Juventus Under 23, in casa contro la Carrarese.Questo l’elenco dei convocati a disposizione di mister Pecchia: 1 Nocchi
2 Oliveira Rosa
6 Peeters
9 Mota Carvalho
10 Beltrame
11 Olivieri
13 Mulè
15 Toure
17 Zanimacchia
18 Di Pardo
19 Rafia
20 Beruatto
21 Clemenza
22 Loria
24 Frabotta
25 Raina
27 Han
29 Frederiksen
31 Selasi
35 Alcibiade
38 Riccio.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Stat of the Game | Lazio-Juve
08.12.2019 11:34 – in: Serie A
Stat of the Game | Lazio-Juve
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Prima sconfitta sotto la guida Sarri, alla ventesima partita: un esordio così si è visto solo altre tre volte
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Maurizio Sarri ha perso la sua prima partita alla guida della Juventus alla 20ª gara stagionale: solo tre allenatori hanno impiegato più match per ottenere la prima sconfitta alla guida dei bianconeri in tutte le competizioni: Antonio Conte (43), Cestmir Vycpalek (26) e Didier Deschamps (21).GLI ALTRI FACTS
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Cristiano Ronaldo ha realizzato quattro gol nelle sue ultime sei presenze in campionato; prima rete esterna per il portoghese nel torneo in corso, che non segnava in trasferta dallo scorso aprile contro l’Inter in Serie A.Rodrigo Bentancur per la prima volta in Serie A ha partecipato ad almeno un gol in due presenze consecutive – due assist nelle ultime due gare.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Paulo Dybala ha collezionato la sua 200ª presenza con la Juventus in tutte le competizioni.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Wojciech Szczesny ha parato tre degli ultimi otto rigori affrontati in Serie A.La Juventus ha perso una sfida contro una squadra attualmente nella metà alta della classifica, dopo aver vinto tutte le precedenti sei in questo campionato.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
TUTTI I NUMERI DELLA PARTITAGeneralePossesso39,9%39,9%60,1%60,1%% Duelli vinti43,2%43,2%56,8%56,8%Duelli aerei vinti50,0%50,0%50,0%50,0%Intercetti161655Fuorigioco3300Corner4455DistribuzionePassaggi371371571571Passaggi lunghi56566060Precisione passaggi (%)84,4%84,4%89,0%89,0%Precisione passaggi metà avv. (%)75,3%75,3%80,5%80,5%Cross14141212Precisione cross21,4%21,4%8,3%8,3%AttaccoGol3311Tiri181899Tiri nello specchio9944Tiri ribattuti5511Tiri da fuori area4433Tiri da dentro l’area141466Precisione al tiro (%)50,0%50,0%44,4%44,4%DifesaContrasti12121414% di contrasti vinti58,3%58,3%35,7%35,7%Respinte difensive19191212DisciplinaFalli fatti15151111Cartellini gialli4433Cartellini rossi0011
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Subito testa alla Champions
08.12.2019 14:57 – in: UCL
Subito testa alla Champions
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La Juventus è rientrata nella notte da Roma, dopo la partita di ieri sera contro la Lazio. Come sempre, il modo migliore per ripartire è mettersi immediatamente al lavoro, e i bianconeri lo hanno fatto, questa mattina al JTC.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Mentre chi ha giocato ieri ha lavorato su una seduta di scarico, il resto della squadra ha ricominciato subito in campo, con la palla: la Champions League è vicina, fra due giorni il gruppo partirà per la Germania. Intanto, domani, l’appuntamento è fissato per il pomeriggio.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
AGGIORNAMENTO SU RODRIGO BENTANCURA seguito degli accertamenti diagnostici effettuati questa mattina presso il J|Medical, questa la situazione del giocatore, uscito anzitempo ieri.Bentancur, durante la partita contro la Lazio, ha subito un trauma diretto con conseguente distrazione del legamento collaterale mediale della gamba destra; oggi ha effettuato terapie e recupero. Il calciatore verrà valutato giorno per giorno.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Under 23, ad Alessandria passa la Carrarese
08.12.2019 17:09 – in: Juventus U23
Under 23, ad Alessandria passa la Carrarese
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
1-3 per gli ospiti, solo nel finale la rete bianconera
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La Juventus Under 23 inciampa in casa, e cede alla Carrarese, che si impone con una tripletta di Infantino. LA GARAIl primo squillo della partita arriva dagli ospiti al 13’ con una punizione violenta di Valente, neutralizzata in tuffo di Loria. La squadra di Mister Pecchia risponde al 20’ con Frabotta, bravo a saltare un paio di avversari e a calciare in diagonale da posizione defilata: pronta però la risposta di Forte che si allunga deviando il pallone.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La svolta per la Carrarese arriva al 34’: Infantino trasforma un calcio di rigore assegnato dall’arbitro che vede il braccio largo di Frabotta respingere un cross in area di Ciancio.
Finisce il primo tempo con il vantaggio di 1 a 0 per la Carrarese.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Nella ripresa gli ospiti blindano di fatto i tre punti: appena tornati in campo, è ancora Infantino ad avere un ottima chance per raddoppiare, trovandosi a tu per tu con Loria ma il tiro è impreciso.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
I bianconeri reagiscono prima con Mota Carvalho al 48’ (subentrato nel secondo tempo) che cerca senza fortuna di sfondare il muro avversario e poi con Zanimacchia al 53’ con un destro improvviso, di poco a lato.Al 55’ però arriva il raddoppio della Carrarese, sempre con Infantino che sfrutta il cross di Foresta al centro dell’area con un tap-in perfetto. Per Infantino arriva anche la tripletta personale al 62’, di testa.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
E’ Zanimacchia ad accorciare le distanze al 92’ con una punizione perfetta che scavalca la barriera e si insacca nell’angolino, ma ovviamente non c’è più tempo per un miracoloso recupero, e la Carrarese si impone per 1-3.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
I COMMENTI DEL POST PARTITAFABIO PECCHIA «Tre gol subiti sono una punizione troppo severa: siamo partiti abbastanza bene contro una squadra molto esperta. Anche nella ripresa l’approccio è stato buono ma dopo il 2-0 abbiamo perso fiducia, e questo è l’unico appunto che faccio: non bisogna mai perdere l’attenzione e la speranza perché la partita può girare. Assorbiamo la sconfitta e da domani pensiamo alla prossima».RAFFAELE ALCIBIADE«Ci è mancata freschezza, fisica e mentale: la situazione non era delle migliori, soprattutto per i più giovani. Non abbiamo disputato un’ottima partita, ma non mi sento di dire che abbiamo giocato male: il risultato ci punisce in modo eccessivo.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Abbiamo subito due reti in pochi minuti, in una partita che era equilibrata. Onestamente, non mi sentivo che avremmo preso queste due reti, eravamo in controllo. Riguarderemo gli errori e continueremo a lavorare».
JUVENTUS TUTTE LE NNOTIZIE
Campionato Serie C – Girone A – 18° Giornata Girone di Andata
Stadio “Giuseppe Moccagatta”, Alessandria
Juventus-Carrarese 1-3
Marcatori: 34’ pt. rig. Infantino (C), 10’ st. Infantino (C), 17’ st. Infantino (C), 47’ st. Zanimacchia (J) Juventus U23: Loria, Oliveira Rosa (26’ st. Di Pardo), Peeters, Beltrame (1’ st. Mota Carvalho), Mulè, Toure, Rafia (20’ st. Clemenza), Frabotta, Han (13’ st. Olivieri), Frederiksen (1’ st. Zanimacchia), Alcibiade (Cap.). A disposizione: Nocchi, Raina, Beruatto, Riccio. Allenatore: Fabio Pecchia.Carrarese: Forte, Mignanelli, Murolo, Tedeschi, Damiani (36’ st. Pasciuti), Calderini (36’ st. Agyei), Foresta (Cap.), Infantino (20’ st. Maccarone), Cardoselli, Ciancio, Valente. A disposizione: Pinna, Conson, Tavano, Badan, Rizzo, Mezzoni, Manneh. Allenatore: Silvio Baldini. Arbitro: Giuseppe Repace di Perugia (Festa di Avellino, Pellino di Frattamaggiore).Ammoniti: 26’ pt. Frabotta (J), 30’ pt. Tedeschi (C), 39’ pt. Frederiksen (J), 37’ st. Mignanelli (C).Prossimo impegno:
Campionato – Recupero 16° Giornata Girone di Andata
Juventus U23 – Gozzano
Mercoledì 11 dicembre ore 15.00.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
EuroWatch: il Bayer vince in casa
08.12.2019 19:38 – in: UCL
EuroWatch: il Bayer vince in casa
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Doppietta di Alario, e lo Schalke04 è battuto alla BayArena
Ieri ha giocato in casa il Bayer Leverkusen, alla vigilia della sfida contro la Juve di mercoledì.Il calendario proponeva il match contro lo Schalke04, e la vittoria dei padroni di casa (2-1, doppietta di Alario) ha permesso al Leverkusen di raggiungere proprio lo Schalke (insieme al Friburgo) al quarto posto con 25 punti, uno in più del Bayern Monaco.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
In vetta alla Bundesliga c’è il Monchengladbach con 31 punti, seguito dal Lipsia a 30 e dal Dortmund a 26.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LE ALTRE SQUADRE DEL GIRONEPareggio a reti bianche dell’Atletico Madrid a Villareal: l’Atleti vede ormai allontanarsi la coppia di testa Real-Barça a quota 34 ed è preceduto anche da Siviglia, Real Sociedad, Getafe e Bilbao.Sconfitta per 4-0 dall’Arsenal Tula per il Lokomotiv Mosca, distante ormai ben 11 lunghezze dallo Zenit, capolista con 45 punti.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La Juventus entra nel mondo eSports
09.12.2019 10:31 – in: Altre competizioni
La Juventus entra nel mondo eSports
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Il team Juventus, composto da tre giocatori PES professionisti, prenderà parte alla competizione eFootball.Pro organizzata da Konami

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Una grande e importante novità per il mondo bianconero. Dal calcio giocato a quello virtuale: la Juventus sbarca negli eSports. E’ infatti nato il team bianconero, composto da tre giocatori PES professionisti, che prenderà parte alla competizione eFootball.Pro organizzata da Konami.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Si tratta di un campionato esclusivo che vedrà sfidare i gamer in partite 3vs3: al torneo parteciperanno 10 club. La manifestazione prevede due fasi: la Regular League – in programma a Barcellona – è una competizione a punti composta da 9 giornate, con inizio il 14 dicembre 2019 (primo turno) e termine il 18 aprile 2020 (9° e ultimo).
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
I primi 6 club classificati accedono alle Finals: si affronteranno in partite ad eliminazione diretta, con le prime due squadre direttamente qualificate alle semifinali.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
«L’ingresso nel mondo degli eSports – sottolinea Giorgio Ricci, Chief Revenue Officer di Juventus – non solo ci offre l’occasione di rivolgerci a un’audience nuova e vastissima, ma è anche la testimonianza di quanto la Juventus sia attenta all’evoluzione delle forme di intrattenimento e agli interessi del pubblico. Il club è da sempre pronto ad accettare nuove sfide e oggi siamo lieti di intraprendere questa avventura, orgogliosi di aver dato ancora una volta concreta applicazione alla nostra filosofia: Live Ahead».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La creazione del team Juventus è stata possibile anche grazie alla collaborazione con Astralis Group, una delle società leader nel mondo degli eSports che vanta comprovata esperienza nel settore e che affiancherà il club bianconero nella gestione operativa della squadra.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Il team Juve prossimamente parteciperà anche alla competizione organizzata dalla Lega Serie A, denominata appunto eSerie A TIM, la prima riservata alle formazioni del massimo campionato italiano.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LA SQUADRA BIANCONERA.
I tre giocatori della Juventus sono Ettore Giannuzzi, Luca Tubelli e Renzo Lodeserto.
Ettore Giannuzzi è colui che vanta il palmares più ricco avendo già vinto due titoli mondiali, il primo nel 2011 e il secondo nel 2018. Proprio il 2018 è stato per lui l’anno più vincente, avendo conquistato anche il WESG Olympic e il mondiale COOP, mentre quando era più giovane aveva vinto la Youth League organizzata dalla UEFA.
Luca Tubelli nel 2019 ha già conquistato il titolo europeo COOP: un successo arrivato dopo il mondiale COOP del 2018 e il titolo italiano 2016, imponendosi anche in quello Clan.
Renzo Lodeserto in questo 2019 è stato vice campione europeo 3vs3. Negli anni precedenti è stato campione italiano 2014 e 2015 (secondo posto invece nel 2016) e campione italiano Clan 2013 e 2014. PER GODERTI TUTTI I VIDEO BIANCONERI: FAI CLICK QUI

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 9 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 10:51 ALLE 18:39 DI DOMENICA 08 DICEMBRE 2019

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Calcio: Juve; Bonucci, restare uniti e migliorare
Dybala, “dobbiamo lavorare di più per crescere”

TORINO08 dicembre 2019 10:51

– “Restare uniti, lavorare e migliorare”. Leonardo Bonucci, capitano della Juventus, invita la squadra a una reazione immediata dopo la sconfitta di ieri sera contro la Lazio, primo stop stagionale dei bianconeri tra campionato e Champions. Non a caso il difensore della Juventus,.
ora a -2 dall’Inter capolista e con i biancocelesti vicinissimi in terza posizione, posta su Instagram una foto con un abbraccio collettivo dei bianconeri. La stessa immagine utilizzata Dybala, che esprime un concetto simile: “In questo momento – scrive l’argentino – bisogna stare uniti e pensare a quello che viene.
Lavorare di più e migliorare per crescere”.
Mercoledì la Juventus sarà a Leverkusen per l’ultima partita della fase a gironi: con la squadra già qualificata agli ottavi e prima del gruppo, Sarri potrà affrontare l’impegno europeo come un test in vista delle ultime partite del 2019 in campionato.

Calcio: Mascherano torna in Argentina, giocherà nell’EstudiantesRitorno in patria per ex Barca dopo 15 anni

08 dicembre 201912:36

– Javier Mascherano torna a giocare in Argentina dopo 15 anni: lo farà con la maglia dell’Estudiantes.
L’ufficialità è arrivata dal sito del club de La Plata. L’ex giocatore di Liverpool e Barcellona, nell’ultima stagione in forza ai cinesi dell’Hebei, troverà vecchi amici di nazionale come il tecnico del club, Gabriel Milito, e il presidente Juan Sebastian Veron. “Sono felice del mio ritorno in Argentina – le parole del 35enne Mascherano nella conferenza stampa di presentazione – Per me questo è un giorno speciale me e accetto questa sfida con grande entusiasmo. Il mio più grande desiderio era di sentire di nuovo il calcio con la pressione di prima.
Inoltre, il fatto di trovare amici e conoscenti nel club renderà più facile il mio ambientamento. Volevo tornare in Argentina e l’unica opzione che avevo era l’Estudiantes perché so cosa vuol dire giocare per questo club”.

Champions: olandese Kuipers arbitra Inter-BarcellonaNapoli-Genk sarà diretta da turco Cakir

08 dicembre 201916:04

Sarà l’olandese Bjorn Kuipers a dirigere Inter-Barcellona valida per il sesto turno del Gruppo F della Champions League, in programma martedì sera a S.Siro alle ore 21.00. Lo ha deciso l’Uefa che per l’altra partita del Gruppo E tra Napoli e Genk ha designato il turco Cüneyt ÇakÕr.

Torino: presidente Fiorentina in visita a SupergaCommisso al monumento che ricorda la tragedia granata

08 dicembre 201913:00

A poche ore da Torino-Fiorentina, il presidente viola Rocco Commisso ha fatto visita a Superga alla lapide del Grande Torino. In compagnia della moglie, ha sostato in raccoglimento davanti al monumento che ricorda le vittime della tragedia del 4 maggio 1949, dopo avere deposto un mazzo di fiori. “Bellissimo omaggio, grazie presidente Commisso” la risposta del Torino attraverso il canale Twitter granata.

Juve; C.Ronaldo, teniamo duro fino alla fine ++Messaggio CR7 via social dopo ko contro la Lazio

TORINO08 dicembre 201913:36

– “Teniamo duro e restiamo uniti fino alla fine”. Cristiano Ronaldo posta il messaggio sui social, nella tarda mattinata dopo la sconfitta per 3-1 della Juventus all’Olimpico di Roma contro la Lazio. E si unisce al leit motiv di altri compagni: l’appello all’unità. Per CR7 è stata una serata positiva sul piano personale: è tornato al gol su azione ed è stato autore di una discreta prestazione.

Totti elogia Fonseca, bravo a trasmettere energiaEx capitano: Spero percorso per portare Roma tra top club Europa

08 dicembre 201913:45

– ROMA

– “Sono contento del momento che sta attraversando la squadra e che Fonseca abbia capito cosa significa essere a Roma. Ha trasmesso positività ed energia a una squadra inizialmente in difficoltà e con delle lacune.
Pensiamo e speriamo che sia un percorso positivo perché la Roma deve essere tra i top club in Europa”. Così Francesco Totti in occasione della presentazione del libro diPaolo Condò “La storia del calcio in 50 ritratti” in corso alla Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria al centro congressi di Roma, La Nuvola.
L’ex capitano giallorosso venerdì era a Milano e ha assistito al pareggio della Roma con l’Inter. E a San Siro, ricorda Totti, Lorenzo Pellegrini “ha indossato per la prima volta la fascia da capitano. Lui mi piace, senza però nulla da togliere a Florenzi.
Io non ho nulla contro Florenzi, è lui il capitano”.

Calcio: seduti al Mapei Stadium grazie allo smartphoneDomani convegno a Reggio Emilia su sicurezza negli stadi

REGGIO EMILIA08 dicembre 201914:23

– I biglietti dei tifosi avranno un Qr-Code stampato che se visualizzato, con l’apposita tecnologia, sullo smartphone attiverà un video che guiderà lo spettatore fino all’esatta collocazione del proprio settore, fila e posto assegnato all’interno dello stadio, oltre a informazioni in tempo reale di carattere generale sulla partita di calcio, servizi o notizie di pubblica utilità in città. È il progetto “Vivere lo stadio 2.0 – Un nuovo strumento per accogliere” sviluppato in collaborazione fra Questura di Reggio Emilia e il club di calcio di Serie C, Reggio Audace (ex Reggiana), pensato per il Mapei Stadium-Città del Tricolore.
I dettagli saranno svelati domattina all’auditorium Credem di via Emilia San Pietro, a Reggio Emilia, nel convegno in cui si parlerà soprattutto di tematiche relative alla sicurezza fuori e dentro gli stadi anche alla luce dei recenti episodi avvenuti, dal Daspo al parà che invaso il campo durante Sassuolo-Inter agli scontri di domenica scorsa tra tifosi reggiani e piacentini.
Oltre al questore Antonio Sbordone e al presidente della Reggio Audace Luca Quintavalli a fare gli onori di casa, interverranno anche la dirigente generale della Polizia di Stato nonché presidente dell’Osservatorio Nazionale delle manifestazioni sportive del Viminale, Daniela Stradiotto, il presidente della Figc Gabriele Gravina e il segretario generale della Lega Serie C Emanuele Paolucci.

Magia e rosso per Pandev, Lecce-Genoa pari-showFinisce 2-2, rossoblù si fanno rimontare e chiudono in nove

08 dicembre 201914:57

– Pari-show tra Lecce e Genoa: finisce 2-2 l’anticipo dell’ora di pranzo della 15/a giornata della serie A. Al doppio vantaggio dei liguri realizzato nel primo tempo grazie a un gol-capolavoro di Pandev (32′) e poi da Criscito su rigore (48′), rispondono i padroni di casa con le reti di Falco (15′) e Tabanelli (25′). Il Genoa subisce così la rimonta della squadra di Liverani e chiude il match in nove per i rossi a Agudelo e Pandev.

Serie A donne: Inter-Roma 1-4 nel posticipoGiallorosse trascinate da Andressa: 2 gol per la brasiliana

MILANO08 dicembre 201918:12

Nel posticipo della nona giornata di Serie A donne tra Inter e Roma vincono 4-1 le giallorosse di Betty Bavagnoli. Il match si sblocca al 23′, quando l’arbitro concede calcio di alle ospiti per l’intervento in ritardo di Auvinen su Bonfantini in area di rigore. Sul dischetto va Andressa, che trasforma il penalty.
Poco dopo però arriva l’1-1 delle nerazzurre: Marinelli viene atterrata da Erzen sulla trequarti giallorossa, Alborghetti calcia la punizione in mezzo e Tarenzi trova la rete del pari con un colpo di tacco al volo. A inizio ripresa inizia la goleada delle ospiti. Thomas al 54′ firma il 2-1, Andressa con un sinistro da fuori area sigla il 3-1 e Thestrup chiude il conto con un diagonale di destro al 91′.
Il match termina quindi 4-1 per Bartoli e compagne, che tengono il passo di Juventus (a +7) e Fiorentina (a +1) e si portano al terzo posto in classifica a quota 18, scavalcando il Milan fermo a 17 e con una partita in meno.

Stramaccioni saluta Esteghlal, rescisso contratto”Rapporto sciolto unilateralmente”, “Grazie a tifosi e staff”

08 dicembre 201918:13

Andrea Stramaccioni e il suo staff tecnico “comunicano di aver sciolto unilateralmente il contratto di lavoro con Esteghlal F.C. con effetto 6 dicembre”. La decisione “per giusta causa” arriva dopo che la Fifa, che ha evidenziato irregolarità nei pagamenti da parte del club iraniano, aveva sospeso di fatto la validità del contratto del tecnico italiano.
In una nota da Teheran, Stramaccioni insieme ai collaboratori Marco Caser, Sebastian Eduardo Leto e Omar Danesi ringrazia “tutti i giocatori della prima squadra e il resto dello staff per le grandi prestazioni e la collaborazione professionale ricevute che hanno permesso alla squadra di raggiungere la vetta la classifica, nonostante tutte le difficoltà di questi ultimi mesi. Ultimo ma non meno importante – prosegue la nota – il tecnico ringrazia di cuore i tifosi dell’Esteghlal per l’incredibile sostegno manifestato durante tutto questo periodo e augura loro di poter festeggiare con la loro squadra tutti i successi che meritano. Con il cuore spezzato – conclude Stramaccioni – sono costretto a partire sperando un giorno, in futuro di poter stare di nuovo insieme”

Juve: Bentancur, distrazione a legamento collateraleGiocatore si è infortunato ieri sera all’Olimpico

TORINO08 dicembre 201918:11

Distrazione del legamento collaterale mediale della gamba destra: è la diagnosi per Rodrigo Bentancur, uscito alla fine del primo tempo di Lazio-Juventus. Il centrocampista uruguaiano – si legge nella nota pubblicata dalla Juventus – “ha subito un trauma diretto durante la partita”: Bentancur “ha effettuato terapie e recupero” nella seduta di allenamento odierna e le sue condizioni saranno valutate giorno per giorno. PER TUTTE LE NOTIZIE SULLE ALTRE DISCIPLINE SPORTIVE FAI CLICK QUI

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Razzismo: pugno duro in Inghilterra, arrestato tifoso del City
Aveva offeso Fred e Lingard ieri durante il derby di Manchester

LONDRA08 dicembre 201916:23

– Pugno di ferro contro il razzismo negli stadi nel Regno Unito. La polizia britannica ha individuato e arrestato nel giro di poche ore un tifoso del Manchester City che ieri aveva preso di mira con insulti razzisti due giocatori del Manchester United durante il derby di Premier League perduto dalla squadra di Guardiola per 2 a 1. Il tifoso, un 41enne, è stato inoltre bandito dallo stesso City.
L’episodio incriminato è successo durante il secondo tempo, quando l’uomo ha preso di mira Fred e Jesse Lingard dagli spalti dell’Etihad Stadium, mimando fra l’altro gesti scimmieschi. “Il razzismo non può essere tollerato in nessuna forma nel calcio e nella nostra società, spero che questo arresto possa dimostrare la nostra determinazione”, ha detto Chris Hill, sovrintendente della Greater Manchester Police.
“Continuiamo a collaborare con le società del Manchester City e dello United nelle indagini”, ha concluso Hill, precisando che l’individuo è stato fermato subito dopo la denuncia dei fatti e resta per ora in detenzione in attesa d’interrogatorio.

Totti tra la fiction e il desiderio del quarto figlioA Più libri più liberi: “Ilray per me è tutto”

08 dicembre 201917:02

“Vorrei uno che mi assomigli, non è facile. Se no lo faccio io”. Lo ha detto Francesco Totti parlando della fiction a lui dedicata, Un capitano, attesa nel 2020, per la quale diverse indiscrezioni puntano sul nome del figlio di Sergio Castellitto, Pietro, come protagonista.
“Non è stato deciso nulla. Ci stiamo lavorando. Io lo farei, il problema è trovare il tempo e non è facile. Da una parte mi piacerebbe, dall’altra no. Se non si trova la materia prima mi ci metto io. Ma si troverà tanto” ha spiegato Totti, superstar nel giorno di chiusura della fiera della piccola e media editoria ‘Più libri più liberi’, alla Nuvola di Roma, dove è venuto con Paolo Condò – autore de ‘La storia del calcio in 50 ritratti’ (Centuaria) , con illustrazioni di Massimiliano Aurelio – a margine della presentazione del libro, condotta da Walter Veltroni.
Totti ha parlato anche del rapporto con la moglie Ilary Blasi e del desiderio di un quarto figlio: “Ilary per me è tutto. Mi ha fatto crescere, mi ha fatto capire tante cose. Mi ha dato tre perle…sto riuscendo a portarla sulla strada della quarta, devo trovare il momento giusto. Io devo tutto a Ilary. E’ il mio braccio sinistro”.

Serie A: frena il Cagliari, Viola ko a TorinoMontella rischia. Brescia vince a Ferrara con Balotelli

08 dicembre 201917:42

– Il Cagliari non perde il treno delle prime della classe e con l’ennesima rimonta recupera nel finale a Reggio Emilia (2-2) dopo essere stata in doppio svantaggio.
Raggiunge comunque la Roma al 4/o posto, e nel prossimo turno ospiterà la Lazio alla ‘sardinia Arena’. Nelle altre gare pomeridiane il Toro torna a sognare l’Europa con Zaza che sostituisce Belotti e segna il gol decisivo confermando la crisi della Fiorentina, al quarto ko consecutivo che potrebbe costare caro a Montella. In zona retrocessione il Lecce recupera due gol al Genoa che finisce in nove. Nella sfida tra le ultime il Brescia, col ritorno in panchina di Corini e al gol di Balotelli, inguaia la Spal e interrompe la serie di sei sconfitte consecutive.

Fiorentina: Montella, ho ancora forza andare avanti’Ho pazienza, devono averla anche altri. Gattuso? Sono abituato’

08 dicembre 201917:53

– “Io ho pazienza, ma devono averla anche gli altri, per far crescere i nostri ragazzi. E’ un momento delicato, anche i giocatori hanno poca tranquillità. Io ho la forza di andare avanti, però mi attengo alle decisioni della società, ma ho fiducia che le cose possano migliorare”.
Così Vincenzo Montella, intervistato da Sky dopo la sconfitta della sua Fiorentina contro il Torino. “Le voci su Gattuso? – aggiunge – fa parte del mio mestiere, sono abituato, ci sono stati allenatori esonerati con meno sconfitte e altri tenuti in sella con più sconfitte: è il calcio”.

Balotelli: ‘Europei? penso a salvare il Brescia’50 reti in Serie A: ‘Fare gol è sempre bello, dedica per figli’

08 dicembre 201918:32

“Far gol è sempre emozionante, poi io la gestisco tranquillamente. È sempre bello fare gol sotto la curva”. Così Mario Balotelli, intervistato da Dazn al termine di Spal-Brescia, decisa a favore della squadra ospite proprio grazie a Supermario. “Abbiamo sofferto molto – ammette Balotelli -. La vittoria? Era ora. Ci abbiamo provato anche in partite più complicate di queste, siamo stati sfortunati. Abbiamo altri tre match importanti, speriamo di far bene”. Ma l’eventuale convocazione per Euro 2020 dipende da queste partite? “Tutti vogliono giocare l’Europeo – risponde Balotelli -, per me è importante salvare il Brescia, È questo che ho in testa”. 50 gol in A: a chi lo dedica? “A mia figlia e mio figlio”.

Inter e Barcellona con fasce capitano contro razzismoCi sarà scritta Buu, Brothers Universally United

08 dicembre 201918:11

La scritta: ”BUU Brothers Universally United – #NoToDiscrimination” sulle fasce di capitano di Inter e Barcellona nella sfida decisiva per la qualificazione agli ottavi di Champions League dei nerazzurri, martedì sera a San Siro. È l’iniziativa dei due club che sposano la campagna di comunicazione contro la discriminazione voluta dall’Inter.
”Un modo importante – si legge nella nota della società nerazzurra – per ribadire una posizione, un’attitudine, una naturale predisposizione: quella di vivere il calcio come passione, cultura e fratellanza. FC Internazionale Milano si è sempre battuta, fin dalla sua fondazione, per combattere ogni forma di discriminazione. È il senso della campagna BUU – Brothers Universally United, lanciata un anno fa. In Inter-Barcellona entrambi i club manderanno un messaggio forte e chiaro: il BUU al razzismo non lo diciamo, lo scriviamo. E lo scriviamo sulle fasce di capitano”.