Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

DALLE 13:00 DI MARTEDì 16 OTTOBRE 2018

ALLE 06:58 DI MERCOLEDì 17 OTTOBRE 2018

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Anche con il modulo ufficiale per le Scuole calcio dilettantistiche nell’ambito del progetto di sabato sera, essendo la curva Sud chiusa. Chi vuole andare, può scaricarlo in questo articolo dal mio sito.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

“Gioca con me… tifa con me”: i ragazzi all’Allianz Stadium per Juve-Genoa!
16.10.2018 13:00 – in: Comunicati Ufficiali
“Gioca con me… tifa con me”: i ragazzi all’Allianz Stadium per Juve-Genoa!

In occasione della sfida di sabato alle 18, la Tribuna Sud ospiterà i giovani giocatori delle società dilettantistiche di Piemonte e Valle d’Aosta
Juventus è contraria a ogni forma di discriminazione sociale e territoriale, razzismo, xenofobia e violenza. Quello contro le discriminazioni è un impegno che vede Juventus in prima fila con gesti concreti che coinvolgono anche le comunità locali. Quella di sabato contro il Genoa alle ore 18.00 sarà quindi una gara speciale.
Infatti, a seguito della chiusura della Tribuna Sud decisa dal Giudice Sportivo, l’Allianz Stadium ospiterà i ragazzi appartenenti alle società dilettantistiche di Piemonte e Valle d’Aosta, nati fra il 2004 e il 2011.
L’iniziativa, che ha ricevuto parere favorevole dalla FIGC, si chiama“Gioca con me… Tifa con me”, rientra nell’ambito dei programmi Juventus contro il razzismo come il progetto di ricerca “Colour? What Colour?” realizzato con UNESCO, “Un calcio al razzismo” e “Gioca con me”, sviluppati in collaborazione con il centro per l’UNESCO di Torino, i cui obiettivi sono far riscoprire la passione per lo sport e di creare uno spirito di aggregazione che sia anche da esempio per legenerazioni future.
Durante la giornata, oltre a tifare insieme per i bianconeri, i ragazzi saranno impegnati anche in attività educative, con l’aiuto di animatori e istruttori che si coordineranno con loro.
INFORMAZIONI UTILI PER L’INIZIATIVA
-Il Comitato Regionale Piemonte Valle d’Aosta FIGC-LND, e funzioni di prenotazione per l’ingresso allo stadio dei ragazzi delle Società piemontesi e valdostane.
-Ogni Società dovrà inviare via mail all’indirizzo eventi.piemonte@lnd.it:
Il modulo scaricabile QUI, ESCLUSIVAMENTE IN FORMATO EXCEL (altri formati non saranno accettati) con un massimo di 20 calciatori (indicando NOME e COGNOME – DATA DI NASCITA – n° di TESSERINO F.I.G.C.) e di 4 dirigenti (indicando NOME e COGNOME – LUOGO E DATA DI NASCITA – NUMERO DI CARTA D’IDENTITA’ da scrivere tassativamente sulla distinta). Il rapporto massimo di 1 dirigente ogni 5 giocatori deve essere in ogni caso rispettato. Per i dirigenti non sarà possibile effettuare il cambio di nominativo.
– Su ogni distinta presentata dovrà essere indicato in dettaglio il dirigente incaricato al ritiro dei biglietti.
– I tesserati dovranno indossare gli indumenti sociali della propria squadra.
– Le società potranno effettuare richieste multiple, utilizzando per ciascuna una diversa distinta. Le distinte dovranno essere numerate in ordine di priorità per vedere di rendere disponibili i posti a tutte le società che ne faranno richiesta.
– In caso di domanda superiore all’offerta dei posti disponibili, prima si assegnerà un contingente da 20 + 4 ad ogni società che ne farà richiesta, quindi si utilizzeranno le distinte aggiuntive presentate, privilegiando l’ordine cronologico di arrivo delle richieste correttamente compilate.
– Le domande presentate su modulistica diversa da quella allegata e non rispondenti ai criteri richiesti NON saranno prese in considerazione.
– Le richieste non dovranno pervenire oltre le ORE 20.00 DI GIOVEDÌ 18 OTTOBRE 2018.
– Al momento dell’invio delle liste sarà comunicata con risposta via e-mail l’avvenuta ricezione delle stesse e le eventuali correzioni da apportare.
– L’accettazione delle richieste e le modalità di stampa/ritiro dei biglietti saranno invece comunicate in un secondo momento tramite apposita news sul sito piemontevda.lnd.it

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Questo pomeriggio la ripresa al JTC
16.10.2018 20:22 – in: Serie A
Questo pomeriggio la ripresa al JTC

Rientrati i primi giocatori dagli impegni delle Nazionali, la squadra ha lavorato sull’atletica e sulla tecnica
Inizia a ricompattarsi il gruppo dei bianconeri, con i primi rientri dalle varie Nazionali. Oggi, giornata in cui la Juventus si è ritrovata al pomeriggio al JTC, dopo due giorni di pausa concessi da Mister Allegri, sono arrivati gli Azzurri, vale a dire Bernardeschi, Bonucci, Chiellini, Perin, Kean, oltre a Szczesny e Cancelo.
Nel menu di giornata per la squadra lavoro fisico prima e tecnico poi, con focus su partitelle a tema e tiri in porta. Domani si ricomincia: appuntamento al pomeriggio alla Continassa.   

STAMPA

Annunci
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

DALLE 10:30 DI MARTEDì 16 OTTOBRE 2018

ALLE 00:34 DI MERCOLEDì 17 OTTOBRE 2018

SOMMARIO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Malagò, stadi? Con Roma 2024 era risolto
N.1 Coni rivela,’Se avessimo vinto, organizzazione a Domenicali’

Ct Mancini, non c’è problema centravantiTecnico, target finale è avere squadra con mentalità vincente

Caso Astarita: Sibilia, confronto serenoPresidente Lnd, Afro Napoli ha sempre puntato su inclusione

Liverpool,anche Manè’rotto’ in nazionaleDopo infortunio a Salah, il senegalese si frattura una mano

Malagò ‘Referendum Veneto? Troppo tardi’Giochi:N.1 Coni’Ora operativi, sbagliato pensare aver già vinto’

Inter: fastidio muscolare per VecinoIl giocatore ‘salta’ amichevole contro Giappone

Lega Pro: Gravina lascia la presidenzaCandidato unico a presidenza Figc, ‘atto di correttezza’

Milan: Sheva, Gattuso allenatore capaceEx rossonero: “Sarà gran bel derby, che sfida Higuain-Icardi”

Afro Napoli, non si nega diritto giocareAstarita lontana da Salvini? Candidato sindaco vuole stop Sprar

Inter: Asamoah, derby ci darà più spintaSiamo su strada giusta, vogliamo dare continuità a vittorie

Madagascar, pass per la Coppa d’AfricaHa staccato il pass per la fase finale che disputerà in Camerun

Bolt calciatore, proposta da MaltaIl club Valletta Fc propone al giamaicano un contratto biennale

FA deferisce Mourinho, rischia uno stopHa pronunciato frasi ingiuriose dopo la rimonta sul Newcastle

Antognoni, Biraghi è motivo di orgoglioHa superato perplessità iniziali e può centrare grandi traguardi

Lega Pro: 6 novembre assemblea elettivaOggi approvato il bilancio al 30 giugno, avanzo 1.7 milioni

Auricchio, non svendiamo il San PaoloCapo gabinetto Comune, se offerta acquisto da Adl la valuteremo

Golden foot:in lizza anche Lippi e PirloIl premio verrà consegnato il 29 e 30 ottobre a Montecarlo

Dinho con Bolsonaro, il Barca non ci staDopo appoggio a candidato presidenza Brasile stop a ‘ambassador’

Lega di B fredda su GravinaBalata: “Nemmeno una riga su di noi. Assemblea invita candidato”

Figc: Gravina, Tommasi se vuole aderisce”Non mi sforzerò troppo a convincerlo”, dice candidato unico

City su De Jong, pronti 70 mln di euroL’olandese classe 1997 piace anche al Barcellona e al Tottenham

Uefa: razzismo tifosi,Romania nel mirinoCori e striscioni durante gara Nations League con Serbia

Ronaldo: sui social CR7 senza sorrisoAttaccante posta immagini per la ripresa degli allenamenti

Juventus: bambini in curva squalificataPer la partita di sabato a Torino contro il Genoa

Juve: azzurri al lavoro,poi sudamericaniBianconeri tornano in gruppo dopo gli impegni con le Nazionali

Nations league: Francia-Germania 2-1Doppietta Griezmann. Tedeschi vicini a retrocessione

Roma: Di Francesco aspetta nazionaliPallotta continua riunioni a Boston e attende novità su stadio

Argentina-Brasile 0-1, decide MirandaIn amichevole. A Verdeoro il ‘clasico’ sudamericano numero 100

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

TUTTE LE NOTIZIE DI CALCIO SEMPRE AGGIORNATE

L’ARTICOLO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

“Ieri per i 120 anni della Figc al Quirinale si parlava del tema degli stadi. Se fossimo andati a dama con la candidatura di Roma 2024 tutti sanno che oggi il problema sarebbe già stato risolto”. Lo dice il presidente del Coni, Giovanni Malagò, intervenuto al convegno ‘Io e lo Sport che verrà’, organizzato dalla Scuola dello Sport presso il Centro di Preparazione Olimpica ‘Giulio Onesti’ di Roma. Il riferimento è al monito del presidente della Uefa, Aleksandar Ceferin, che ieri ha commentato lo stato fatiscente di molti stadi italiani. Protagonista del convegno, Stefano Domenicali, ex team principal della Ferrari e attuale ad di Lamborghini Italia: “Se avessimo vinto la competizione per Roma 2024, e io ne ero convinto – ha rivelato Malagò – avevo chiesto a Stefano di poter venire a fare il capo dell’organizzazione. Pur sapendo che questa cosa gli avrebbe comportato una penalizzazione economica, lui mi disse: ‘Io per le Olimpiadi sono pronto a venire in qualsiasi momento'”.
– “Il calcio è questo: ci sono dei momenti in cui non vinci e non sai perché anche se lo meriti, a volte gli attaccanti giocano bene e non riescono a fare gol, poi di colpo cambia: quindi assolutamente non esiste un problema n.9”.
Lo dice il ct della nazionale, Roberto Mancini, a margine di un evento organizzato da Poste Italiane, top sponsor della Nazionale- L’obiettivo azzurro, ha ribadito Mancini, è “confermare la mentalita’ offensiva di una squadra che gioca allo stesso modo in casa e fuori: voglio dare una mentalita’ vincente”.
– “Mi auguro che la decisione assunta dalla dirigenza dell’Afro Napoli United di escludere dalla propria squadra femminile la calciatrice Titti Astarita possa essere oggetto all’interno della stessa società di un confronto sereno e soprattutto privo di qualsiasi pregiudizio di ordine ideologico”. Così il presidente della Lega nazionale dilettanti, Cosimo Sibilia, sul caso dell’atleta messa fuori rosa per aver deciso di candidarsi a Marano con una lista civica nell’alleanza di centrodestra insieme a Noi con Salvini. “Il calcio è uno straordinario strumento di coesione sociale e può certamente favorire l’affermazione di diritti fondamentali per l’individuo.
L’Afro Napoli, dalla sua costituzione, opera in questo senso ed ha fatto dell’inclusione uno dei valori cardine della sua attività – afferma Sibilia – auspicando “a maggior ragione”, che la vicenda sia affrontata senza pregiudizi.
– La sosta dei campionati europei per gli impegni della nazionali rischia di creare qualche problema al Liverpool a causa degli infortuni. Dopo Salah e Van Dijk, anche il senegalese Sadio Manè si è fatto male, nelle qualificazioni per la coppa d’Africa. L’attaccante ha subito una frattura alla mano sinistra nella partita vinta 3-0 sabato scorso dal Senegal sul Sudan e, pur rimanendo insieme alla squadra, non giocherà la gara di ritorno a Kartum. Difficile che possa essere a disposizione di Juergen Klopp in Premier League per la partita contro l’Huddersfield. L’allenatore dei Reds dovrà poi valutare le condizioni di Salah, che ha lasciato in anticipo l’Egitto per un problema fisico insorto durante una gara di qualificazione alla coppa d’Africa. Per il difensore dell’Olanda non dovrebbero esserci problemi, nonostante abbia da settimane due costole rotte. Il giocatore, ha spiegato il ct dell’Olanda, Ronald Koeman, ha voluto a tutti i costi giocare contro la Germania sabato scorso.
– “Un referendum in Veneto sulla candidatura olimpica? Non commento cose politiche, credo che onestamente non ci sono né i tempi né al tempo stesso è un discorso che può essere oggettivamente preso in considerazione dopo che c’è stata una presa di posizione con tanto di delibera da parte degli organismi di competenza”. È quanto dichiara il presidente del Coni, Giovanni Malagò, commentando la richiesta di indire un referendum consultivo sulla candidatura di Cortina alle Olimpiadi invernali 2026 presentata al sindaco Gianpietro Ghedina da un gruppo di cittadini. Dopo l’ufficializzazione della candidatura italiana con il tandem Milano-Cortina, domani il primo incontro tecnico al Coni con sindaci e governatori coinvolti nel dossier: “Dobbiamo cominciare a essere operativi – precisa Malagò a margine di un evento all’Acqua Acetosa – perché il tempo è molto poco e noi tra circa un mese a Tokyo dovremo già mettere nero su bianco tante cose della candidatura con tutti i comitati olimpici”.
– Infortunio per il centrocampista dell’Inter Matias Vecino, a pochi giorni dal derby contro il Milan. Il giocatore non ha partecipato all’amichevole dell’Uruguay contro il Giappone a Saitama per un “problema alla coscia destra”, come scritto dall’account della nazionale urugaiana su Twitter. Il fastidio muscolare sarà valutato nelle prossime ore anche dai medici dell’Inter: il tecnico Luciano Spalletti spera di poterlo avere a disposizione per la sfida contro i rossoneri di domenica.
– FIRENZE

– Gabriele Gravina si è dimesso dall’incarico di presidente della Lega Pro: ad annunciarlo lo stesso Gravina al termine del Consiglio direttivo in programma oggi a Firenze. “Ho dato le dimissioni ritenendolo un atto di correttezza per poter dare continuità al lavoro della Lega Pro e individuare la data utile per l’elezione del mio successore” ha spiegato il candidato unico alla Presidenza della Figc, in vista delle elezioni del 22 ottobre. Quanto ai possibili candidati alla Presidenza della Lega Pro, Gravina non si è espresso confermando però che tutto avverrà entro 20 giorni.
– “Adesso c’è una grande serenità con l’arrivo del nuovo proprietario: è cambiata la dirigenza, sono arrivati Leonardo e Paolo Maldini. Vedo una certa linea nel loro lavoro, una direzione sulla quale loro stanno puntando e, piano piano, stanno formando la squadra. E poi, Gattuso sta dimostrando di essere all’altezza di allenare una grande squadra e di poter portare il Milan a un altro livello. Rino mi piace anche da allenatore”. Lo dice Andriy Shevchenko, ex rossonero e ora ct dell’Ucraina, in vista del derby di domenica sera, Inter-Milan. “Rino – ha detto Shevchenko, a Sky Sport – era un giocatore con tanta grinta che ha usato la sua intelligenza per esprimere al meglio le sue qualità: aveva poca tecnica, ma tanta grinta. Un giocatore che ha dato sempre il 100% per la squadra, è stato molto intelligente”. La sfida di domenica sera sarà anche un incrocio Icardi-Higuain. “Un bellissimo confronto, un derby argentino tra di loro – le sue parole -. Io non voglio paragonarlo a me”.
– NAPOLI

– “Noi siamo sempre aperti al dialogo e al confronto, quando le ragazze vorranno venire a parlare ci troveranno qui e cercheremo insieme le soluzioni possibili. Non vogliamo negare a nessuno la possibilità di giocare al calcio e fare sport”. Lo afferma il presidente dell’Afro Napoli United, Antonio Gargiulo, sul caso di Titti Astarita, esclusa dalla squadra di serie C1 per essersi candidata a Marano (Napoli) in una lista civica alleata di Noi con Salvini. Quanto alle dichiarazioni di Astarita che ha detto di non condividere tutte le politiche di Salvini, replica: “Forse non ha letto il programma del candidato sindaco che sostiene. C’è la proposta di bloccare l’apertura dello Sprar, l’unica forma di integrazione per migranti che funziona in Italia, a Marano”. Gargiulo non chiude all’ipotesi che la squadra possa giocare il campionato con un altro titolo: “Dobbiamo vedere – spiega – quello che vuole fare la federazione, noi siamo aperti a qualsiasi soluzione, rispettando le carte federali”.
– “L’Inter è sulla strada giusta, dopo il derby ci sarà la Champions e il derby ci darà una spinta anche per il Barcellona. So che lo stadio sarà pieno, un motivo in più per ottenere un buon risultato”. Lo ha detto il difensore dell’Inter, Kwadwo Asamoah, intervistato da Inter tv. “Il derby è una partita importante per i tifosi e per noi giocatori, stiamo lavorando molto bene per dare continuità alle nostre vittorie – le parole del terzino ghanese -. Questa partita è importante, il derby è la cosa più bella e vogliamo portarlo a casa”. “Abbiamo un calendario molto difficile, soprattutto dopo la sosta non è facile ripartire, ma noi dobbiamo farlo subito – ha proseguito -. Ringrazio i tifosi e i miei compagni che mi aiutano a stare bene, ogni volta che gioco io metto tutto ciò che ho in campo anche se per pochi minuti. Voglio sempre fare il massimo per aiutare la squadra”, ha concluso Asamoah.
– Il Madagascar è in festa. La Nazionale di calcio, grazie alla vittoria conquistata sulla Nuova Guinea per 1-0 (gol di Nijva Rakotoharimalala), si è qualificata per la prima volta alla fase finale della Coppa d’Africa. Gli ‘Scorpioni’ sono i primi a staccare il biglietto – oltre ai padroni di casa del Camerun – per il torneo del Continente nero. La fase finale della Coppa d’Africa si disputerà dal 15 giugno al 13 luglio 2019.
– Il sogno di diventare un calciatore professionista, per Usain Bolt, potrebbe concretizzarsi addirittura in Europa, nel cuore del Mediterraneo. Per assicurarsi le prestazioni dell’uomo più veloce del mondo, secondo quanto riporta ESPN, si sarebbe fatta avanti la Valletta Fc: la squadra della capitale maltese è pronta a offrire un contratto biennale al 32enne atleta giamaicano, attualmente in prova a una squadra australiana. La notizia, alla quale anche i siti della zona oceanica hanno dato spazio, è stata confermata dall’ad del club Ghasston Slimen che ha sottolineato come il suo obiettivo sia quello di far “firmare un contratto a Bolt”, sperando che “arrivi sulla nostra isola quanto prima”.
– Le frasi offensive pronunciate dopo la straordinaria rimonta del ‘suo’ Manchester United sul Newcastle United di Rafa Benitez possono costare caro a José Mourinho. La FA, infatti, ha deciso si aprire un’inchiesta sull’allenatore portoghese che, il 6 ottobre scorso, dopo essere passato da 0-2 a 3-2 nel match di Premier League, ha pronunciato frasi altamente ingiuriose al termine della partita proprio davanti alla telecamera: “Andatevene a f…., figli di p…”.
Parole pesanti e volgari, che non sono sfuggite ai componenti dell’ufficio indagini della FA: la Federazione, con una nota, ha comunicato di avere aperto un’inchiesta sull’allenatore portoghese. Adesso ‘Mou’ ha tempo fino alle ore 18 del 19 ottobre per rispondere alle accuse; in ogni caso, va incontro a una squalifica.
– FIRENZE

– “Mi ha fatto piacere che Biraghi abbia segnato l’altra sera un gol decisivo, c’erano perplessità da parte di molti nei suoi confronti quando lui è arrivato a Firenze tra tante perplessità, adesso rappresenta per tutti noi motivo di grande orgoglio: grazie alla sua volontà e al suo carattere e al lavoro di Pioli Cristiano sta raggiungendo traguardi importanti”. Lo ha detto Giancarlo Antognoni a margine dell’evento ‘Estra per lo sport’ che si è tenuto oggi a Prato.
“Biraghi è un giocatore che si impegna sempre al massimo – ha continuato il club manager della Fiorentina – Il gol alla Polonia è il coronamento di due anni di lavoro. E non sorprende la dedica a Astori che è sempre nel suo cuore come in quello di tutti noi”. Antognoni si è poi soffermato sulla Nazionale tornata a vincere una gara ufficiale dopo un anno: “Ho visto un’Italia propositiva che ci saprà dare di sicuro tante soddisfazioni agli Europei. Mancini può contare su giovani molto interessanti, fra un anno e mezzo si vedranno risultati”.
– FIRENZE

– Il vice presidente vicario della Lega Pro, Mauro Grimaldi, preso atto delle dimissioni del presidente, Gabriele Gravina, nel corso del direttivo, ha convocato per il 6 novembre prossimo, nella sede di Firenze, l’assemblea straordinaria per l’elezione del nuovo presidente, dei vicepresidenti e del componenti del Consiglio direttivo. Prima del direttivo, si era svolta l’assemblea dei club di Lega Pro, nel corso della quale è stato presentato, e approvato, il bilancio chiuso al 30 giugno 2018, che – informa Lega Pro – segna un avanzo di gestione di 1.726.134 euro al netto delle imposte.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

NAPOLI

– “È importante avere una sinergia con il Napoli perché abbiamo dedicato delle risorse al San Paolo ma la concessione per 99 anni al Napoli non è un argomento all’ordine del giorno, ora dobbiamo regolamentare questo rapporto per i prossimi anni, il San Paolo è un bene della città e non lo svendiamo”. Lo ha detto il capo di gabinetto del Comune di Napoli, Attilio Auricchio, commentando le dichiarazioni del presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, che ieri aveva dichiarato di volere lo stadio di Fuorigrotta “per 100 anni”. “Se ci dovesse essere un’offerta di acquisto da parte del presidente del Napoli – ha detto Auricchio – la valuteremo. Ora per le Universiadi ci teniamo a mettere a nuovo l’impianto con tutta una serie di interventi già in atto. Onestamente mi è parso eccessivo che De Laurentiis abbia fatto il pazzo per quattro lavori di ristrutturazione, una vera boutade estiva”.
– Ultimi giorni per votare, attraverso i social network, per il Golden foot 2018: si potrà scegliere su una rosa di 10 nomination. Il 29 e 30 ottobre i migliori calciatori del mondo si ritroveranno a Monaco, alla presenza del principe Alberto II di Monaco, per la consegna del riconoscimento. Golden Foot è un premio internazionale che si distingue doppiamente, perché riflette la preferenza del pubblico e perché può essere vinto una sola volta. Il premio venne ideato nel 2003 da Antonio Caliendo, ex agente di grandi giocatori con l’intento di dare voce agli appassionati di calcio. Sono infatti loro, non un comitato di giornalisti o di professionisti come avviene negli altri premi, a scegliere il miglior calciatore. Tra le ‘leggende’ che riceveranno il Golden foot 2018 ci sono già alcuni nomi: Marcello Lippi, Andrea Pirlo, Clarence Seedorf, Leonardo e Didier Deschamps. Il premio verrà presentato in una conferenza stampa il 29 ottobre a Monte-Carlo.
– Ronaldinho si schiera con Jair Bolsonaro per le presidenziali e il Barcellona prende le distanze dal ‘suo’ ex giocatore e attuale ambasciatore nel mondo, ponendo vincoli all’accordo ancora in essere. La posizione dell’ex blaugrana brasiliano in appoggio a Bolsonaro, candidato del Partito Social-Liberale per la presidenza della Repubblica brasiliana alle prossime elezioni, “non è in linea con l’ideologia del Barcellona”, sottolineano a Sport.es fonti del club balugrana. La posizione politica dell’ex fantasista ha suscitato scalpore in Catalogna proprio perché l’ex attaccante brasiliano rappresenta il club nel mondo. Secondo quanto pubblica il giornale Sport, le alte sfere dirigenziali del club hanno deciso di diminuire la presenza negli eventi istituzionali sponsorizzati dal club, negli eventi sponsorizzati o anche partite amichevoli delle Legends, alle quali il brasiliano partecipa.
– La Lega di B scioglierà il nodo su Gabriele Gravina venerdì mattina, quando il candidato unico alle elezioni per la presidenza della Figc di lunedì prossimo è stato invitato a partecipare all’Assemblea dei club cadetti per alcuni chiarimenti sul suo programma, a partire dalla certezza sui tempi stretti per la riforma dei campionati. “A Gravina contestiamo di non aver speso nemmeno una riga sulla nostra serie – ha osservato il presidente della Lega B, Mauro Balata, al termine dell’assemblea rimasta aperta fino a venerdì -. Gli proporremo dei temi urgenti per tutto il movimento. Per primo la riforma dei campionati: mi pare sia abbozzata nel programma, ma vorremmo sapere se verrà licenziata rapidamente e sarà in vigore dalla prossima stagione”. Gli altri temi prioritari per la Lega B sono la riforma dei pesi elettorali (“A e B non possono insieme contare quanto la Lega Pro e con la Golden Share non si farà mai nulla”, ha detto Balata).
– FIRENZE

– “Convincere Tommasi a sostenermi? Non mi sforzerò più di tanto altrimenti entreremmo in una logica perversa. Lui sa che esiste un’esigenza di riforma del calcio italiano: se vuol aderire lo faccia, se fosse un problema personale mi dispiacerebbe”. Così il candidato unico alla poltrona della Figc, Gabriele Gravina. “Esiste una piattaforma programmatica condivisa in grandissima parte anche dai calciatori – ha aggiunto Gravina -. Se qualcuno vuole essere sordo io non posso fare promesse violentando il mio modo di essere”. Gravina punta a portare in Figc l’esperienza di Marotta: “A che punto siamo? A quell’approccio iniziale di riflessione, da allora non ci siamo più sentiti, ora valuteremo, tra gli obiettivi c’è anche questo”.
– Il calciomercato non si concede pause: i nomi circolano con l’assiduità di sempre, anche se ancora manca qualche mese all’apertura della finestra invernale.
Secondo quanto riferisce il Sun, il Manchester City di Pep Guardiola è pronto a investire una settantina di milioni di euro per Frenkie De Jong, centrocampista dell’Ajax e della Nazionale olandese, classe 1997. Sulle tracce del talentino anche il Barcellona e il Tottenham. Dotato di buona tecnica individuale, De Jong è specializzato nei calci piazzati.
– L’Uefa ha avviato un’azione disciplinare nei confronti della federcalcio della Romania per il “comportamento razzista” dei suoi tifosi durante la partita di Nations League di domenica scorsa contro la Serbia a Bucarest.
L’accusa è aver intonato cori e esposto striscioni a sfondo razzista, offensivi anche nei confronti dell’Ungheria. In particolare, alcuni striscioni hanno esposto uno striscione che collega i rifugiati al terrorismo e pubblicato sui social un video a sostegno della rivendicazione territoriale della Serbia sul Kosovo. La commissione di disciplina esaminerà il caso il 25 ottobre prossimo per giudicare tali accuse ed altre che riguardano invasioni di campo da parte dei tifosi e uso di fuochi d’artificio allo stadio. Eventuali sanzioni potrebbero essere applicate quando la Romania ospiterà la Lituania, il 17 novembre, sempre nell’ambito della Nations League.
– TORINO

– Un selfie in auto nel giorno della ripresa degli allenamenti con la Juventus. Cristiano Ronaldo celebra il ritorno alla Continassa tornando a postare sui suoi seguitissimi canali social una sua foto: sguardo dritto nell’obiettivo, occhiali da sole in punta di naso, espressione seria e concentrata sui prossimi obiettivi, uno sguardo quasi accigliato. Dopo le tante parole sul caso del presunto stupro, CR7 vuole tornare a far parlare delle sue prodezze sul campo alla partita di sabato contro il Genoa di Piatek, attuale capocannoniere della serie A, al ritorno all’Old Trafford di Manchester per la sfida con lo United in Champions in programma mercoledì prossimo.
– TORINO

6 OTT – Al posto degli ‘ultrà’ juventini, ‘squalificati’ per i cori razzisti e discriminatori, nella curva sud dell’Allianz Stadium, sabato in Juventus-Genoa ci saranno i ragazzi delle scuole calcio. Dopo l’ok della Figc e della Lega di Serie A, sulle tribune di solito occupate dal tifo organizzato, potranno sedersi giovani calciatori nati tra il 2004 e il 2011. Al massimo ne potranno essere ospitati 9.000, l’iniziativa è rivolta ai ragazzi delle società dilettantistiche del Piemonte e della Valle d’Aosta. Il programma fa parte dei progetti ‘Gioca con me’ e ‘Un calcio al razzismo’, sviluppati in collaborazione con il centro Unesco di Torino. A gestire le prenotazioni è il Comitati regionale Piemonte-Valle d’Aosta della Lega nazionale dilettanti.
– TORINO

– Si allarga il gruppo di calciatori a disposizione di Allegri nel giorno della ripresa. Alla Continassa si sono rivisti i quattro azzurri Bonucci, Chiellini, Bernardeschi e Perin, l’azzurrino Kean, oltre a Pjanic, Cancelo e Szczesny: seduta di allenamento in vista del ritorno in campo, in programma sabato nell’Allianz Stadium contro il Genoa. Domani si uniranno al gruppo anche gli altri calciatori europei mentre si dovrà attendere giovedì per riabbracciare i sudamericani Cuadrado, Dybala, Bentancur e Alex Sandro.
– La Francia vince in rimonta 2-1 contro la Germania nel match valido per la terza giornata del Gruppo 4 dei Nations League, consolida il primato (con 7 punti) e relega Kroos e compagni (alla sesta sconfitta nel 2018) all’ultimo posto con un solo punto in classifica, ad un passo dalla retrocessione, con il ct Joachim Loew sempre più in bilico. La Germania che però trova il vantaggio al 13′ grazie ad un calcio di rigore concesso per un fallo di mano di Hernandez in area e realizzato da Kroos. Il pareggio che arriva al 17′ grazie ad un colpo di testa vincente di Griezmann. Al 34′ arriva il raddoppio francese, ancora con Griezmann ma stavolta su calcio di rigore. E’ il gol del sorpasso che vale la vittoria della Francia e che spedisce la Germania a un passo dalla retrocessione dalla Nations league.
6 OTT – Gli ultimi a tornare a Trigoria dagli impegni con le nazionali saranno Kluivert, Olsen, Nzonzi s Schick, poi la Roma sarà di nuovo al completo e Di Francesco potrà cominciare a pensare alla formazione da schierare sabato all’Olimpico con la Spal. Fuori dal campo proseguono a Boston le riunioni tra Pallotta e il suo management, che affrontano tutti i temi legati alla Roma, tra cui anche quello legato alla costruzione dello stadio di proprietà a Tor di Valle. In attesa delle novità provenienti dall’amministrazione capitolina non è da escludere in futuro un impegno in prima persona proprio di Pallotta (attraverso la Raptor), che sul progetto condiviso con Eurnova ha già speso energie, tempo e denaro. Il businessman americano sta affrontando poi con Monchi il discorso legato alla programmazione sportiva. In ballo c’è la pianificazione del prossimo mercato invernale, ma anche il fronte dei contratti da rinnovare.
Un gol di Miranda al 48′ della ripresa regala la vittoria al Brasile nell’amichevole contro l’Argentina giocata in Arabia Saudita. Il Clasico sudamericano numero 100 viene deciso in pieno recupero con un gol di testa dell’interista Miranda su assist di Neymar sugli sviluppi di un calcio d’angolo. All’Argentina non bastano gli ‘italiani’ Dybala, Icardi e Simeone e Lautaro Martinez: l’Albiceleste pur giocando bene non è mai veramente pericolosa.   

STAMPA

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

DALLE 11:45 DI LUNEDì 15 OTTOBRE 2018

ALLE 06:03 DI MARTEDì 16 OTTOBRE 2018

TUTTE LE NOTIZIE SULLA JUVENTUS SEMPRE AGGIORNATE

L’ARTICOLO

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Vittoria per gli Azzurri in Nations League
15.10.2018 11:45 – in: La squadra
Vittoria per gli Azzurri in Nations League

Primo successo in Nations League per l’Italia, che nel recupero batte la Polonia di un ottimo Szczesny.
All’ultimo secondo, l’Italia riesce a strappare il primo successo in UEFA Nations League, che permette così di evitare la retrocessione nella Serie B di Nations League e di diventare testa di serie nel sorteggio dei gironi di qualificazione all’europeo del 2020.
Gli Azzurri battono la Polonia di un ottimo Wojciech Szczesny con un gol di Biraghi allo scadere. Tre i bianconeri in campo nell’undici di Mancini: Giorgio Chiellini, Leonardo Bonucci e Federico Bernardeschi, tra i protagonisti assoluti della vittoria.
Partita accesissima quella dello Stadion Śląski di Chorzów con ribaltamenti di fronte da una parte e dall’altra, e l’Italia a controllare per gran parte il gioco. La Polonia si salva con la traversa lampo di Jorginho e quella di Insigne, e con un gran Szczesny, provando a ripartire in contropiede. Nei minuti di recupero, il neoentrato Lasagna spizza su corner per Biraghi, che non sbaglia il tap-in vincente.
Nelle altre gare internazionali, da segnalare la vittoria del Portogallo di Joao Cancelo, rimasto a riposo per l’occasione, sulla Scozia per 3 a 1 in amichevole a Hampden Park.
I PROSSIMI APPUNTAMENTI DEI NAZIONALI
Oggi, lunedì 15, la Bosnia di Miralem Pjanic ospita l’Irlanda del Nord in Nations League (20:45 CEST) mentre domani, martedì 16, il programma riserva due derby bianconeri.
La Francia di Blaise Matuidi affronta la Germania di Emre Can, gara di Nations League allo Stade de France (20:45 CEST), mentre Alex Sandro e Paulo Dybala si sfidano nella prestigiosissima amichevole tra Brasile e Argentina, in scena in Arabia Saudita (20:00 CEST).

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Chiellini al Quirinale: «Unione e ripartenza per il bene del calcio italiano»
15.10.2018 17:45 – in: Eventi
Chiellini al Quirinale: «Unione e ripartenza per il bene del calcio italiano»

Il capitano bianconero e quello delle Juventus Women, Sara Gama, hanno parlato al Quirinale in occasione della celebrazione per i 120 della Figc, nella quale la Nazionale è stata ricevuta dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella.
Tutti uniti per il bene del calcio italiano. E’ questo il messaggio lanciato da Giorgio Chiellini che, nelle vesti di capitano della Nazionale Italiana, ha parlato al Quirinale, dove gli Azzurri sono stati ricevuti dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in occasione della celebrazione per i 120 anni della Figc.
«Unione e ripartenza. Queste le parole che vorrei mettere in evidenza oggi – ha spiegato il difensore bianconero – Unione di tutti, di noi atleti, dei tecnici, ma anche dei media e dei tifosi, per ripartire e far tornare calcio italiano ai fasti di un tempo, con le tante vittorie della nazionale».
Giorgio Chiellini, che proprio oggi ha celebrato i 13 anni dal debutto in bianconero (10 ottobre 2005, subentrando a Nedved in uno Juventus-Messina), si è anche voluto soffermare sull’importanza del proprio ruolo da senatore all’interno dello spogliatoio azzurro: «Noi come componenti della nazionale abbiamo una grande responsabilità, essere portatori di quei valori che devono valere in ogni contesto, soprattutto nei confronti dei giovani».
Ieri l’Italia del CT Roberto Mancini ha battuto la Polonia in UEFA Nations League, un successo che garantisce agli Azzurri di essere testa di serie nel sorteggio dei gironi di qualificazione all’europeo del 2020.
Anche la Nazionale femminile ha partecipato alla celebrazione dei 120 anni della FIGC, dove ha speso delle splendide parole il capitano delle Juventus Women, Sara Gama: «Noi donne siamo state una parte relativa di questi anni ma oggi siamo qui con orgoglio e gratitudine a festeggiare noi stesse, i nostri sogni e chi ci ha aiutato a realizzarli tra sacrifici dentro e fuori dal campo per esprimere le nostre passioni».   

STAMPA

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

DALLE 21:32 DI GIOVEDì 11 OTTOBRE 2018

ALLE 05:42 DI LUNEDì 15 OTTOBRE 2018

TUTTE LE NOTIZIE SULLA JUVENTUS

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

 

Barzagli: «La mia Juve più forte»
11.10.2018 21:32 – in: Serie A
Barzagli: «La mia Juve più forte»

«Questa squadra è stata costruita per puntare a tutti gli obiettivi»
Andrea Barzagli in bianconero ha vinto tanto, ha vissuto l’evoluzione della Juve anno dopo anno e se anche lui vede la squadra di quest’anno come la più attrezzata, c’è da credergli: «È stato un inizio di stagione convincente – spiega il difensore – con grandi prestazioni e grande spirito. Non è facile vincere sempre e ora sarà ancora più difficile continuare così e crescere ancora. Questa squadra però è stata costruita per puntare a tutti gli obiettivi. Sulla carta è la Juve più forte nella quale ho giocato, la più completa. In Champions, dopo due finali purtroppo perse, e partite in cui abbiamo dimostrato di potercela giocare con tutti siamo ancora più convinti, grazie all’arrivo di Cristiano e di altri campioni. Prima vedevamo questa competizione come un sogno, ora è un obiettivo».

Juve-Manchester United, è il momento dei Member!
12.10.2018 09:00 – in: Champions League
Juve-Manchester United, è il momento dei Member!

Dal 12 al 16 ottobre vendita riservata per J1897 e poi anche per Black&White Member
Dopo le prime due vittorie nel girone di Champions League, a Valencia e in casa contro lo Young Boys, la Juve è attesa, fra ottobre e novembre, a una doppia affascinante sfida contro il Manchester United.
Il 7 novembre, alle 21, si gioca all’Allianz Stadium; terminata la fase di prelazione abbonati e abbonati posti UEFA, scatta ora la Vendita Riservata Juventus Member con queste tempistiche.
Dalle 10:00 di venerdì 12 ottobre alle 23:59 di domenica 14 ottobre solo J1897 Member;
Dalle 10:00 di lunedì 15 ottobre alle 23:59 di martedì 16 ottobre estesa anche ai Black&White Member
Come sempre, per tutte le informazioni, consultate la nostra sezione BIGLIETTERIAALLIANZ STADIUM: UNA GIORNATA UNICA!
Per rendere ancora più piacevole la vostra esperienza all’Allianz Stadium, vi invitiamo a visitare le pagine di Juventus.com dedicate alle indicazioni per raggiungere l’impianto; ai parcheggi (con la possibilità di acquisto online) ed alle imperdibili attività di intrattenimento all’interno della struttura, per grandi e piccini, oltre ai punti di ristoro con le offerte speciali a voi dedicate.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Vittorie in nazionale per Joao Cancelo, Paulo Dybala e Juan Cuadrado
12.10.2018 11:30 – in: Altre competizioni
Vittorie in nazionale per Cancelo, Dybala e Cuadrado

I tre bianconeri in campo nei successi di Portogallo, Argentina e Colombia.
Dopo il pareggio dell’Italia con l’Ucraina di mercoledì sera, ieri è stato il turno di altri bianconeri impegnati in nazionale.
La partita di cartello è stata la sfida di UEFA Nations League tra Polonia e Portogallo, nella quale João Cancelo è rimasto in campo 90 minuti nel succeso dei campioni d’Europa, mentre Wojciech Szczesny è rimasto a riposo.
La vittoria porta il Portogallo a punteggio pieno (6) dopo due giornata, con la Polonia e l’Italia a un punto in vista delllo scontro di domenica.
Serata positiva per Paulo Dybala, rimasto in campo per tutto l’arco del 4-0 dell’Argentinaai danni dell’Iraq in amichevole. La Joya è stato anche l’autore dell’assist della rete del 2-0 dell’ex bianconero Roberto Pereyra.
Vittoria anche per un’altra sudamericana, la Colombia, in rimonta contro gli Stati Uniti a Tampa. Per Juan Cuadrado 55′ di gioco.
Tornando in Europa, Miralem Pjanic ha giocato la prima metà del pareggio a reti inviolate della Bosnia con la Turchia, mentre Blaise Matuidi è rimasto a riposo nel pareggio casalingo della Francia con l’Islanda.
In campo anche Moise Kean con l’Italia U21. L’attaccante ha figurato per 62′ (dando il cambio a Riccardo Orsolini) nella sconfitta degli azzurrini a Udine con il Belgio.
Il programma di oggi prevede l’Uruguay di Rodrigo Bentancur impegnato a Seoul con la Corea Del Sud e il Brasile di Alex Sandro a Riyad con l’Arabia Saudita.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Supercoppa femminile: Juve-Fiorentina preview!
12.10.2018 12:00 – in: La squadra
Supercoppa femminile: Juve-Fiorentina preview!

Questa sera alle 20.45 si assegna il primo trofeo femminile della stagione
Giornata di vigilia e di rifinitura per le ragazze di Rita Guarino, che questa sera alle 20.45 a La Spezia affrontano la Fiorentina Women’s per l’assegnazione del primo trofeo della stagione: la Supercoppa. La partita si giocherà allo stadio “Picco” di La Spezia, qui tutte le indicazioni per i biglietti
La Juve ci arriva in virtù dello Scudetto vinto lo scorso anno, alla prima partecipazione al Campionato, mentre la Fiorentina è detentrice della Coppa Italia, grazie alla vittoria in Finale contro il Brescia per 3-1 (curiosità: la rete bresciana fu siglata dall’attuale attaccante delle bianconere, Cristiana Girelli)
COSI’ IN QUESTA STAGIONE
La Juve è partita forte, anzi fortissimo: 9 reti in 2 partite (6-0 al Chievo, 0-3 alla Florentia), che permettono alle bianconere di veleggiare in testa alla classifica con 6 punti.
Sei reti nella prima di campionato anche per la Fiorentina (all’Atalanta Mozzanica, in casa: 6-1 il finale), che però alla seconda ha dovuto cedere 3-2 in trasferta al Milan (che fra l’altro affianca la Juve e il Sassuolo in vetta alla graduatoria del campionato). Due i gol segnati da Mauro, attuale capocannoniere della squadra viola.
Due i precedenti, lo scorso anno, fra Juventus e Fiorentina, in campionato: 2-0 per la Juve all’andata, 2-1 per nostra avversaria di questa sera.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Prosegue la preparazione al JTC
12.10.2018 13:35 – in: Serie A
Prosegue la preparazione al JTC

Squadra ancora a ranghi ridotti per le assenze dei Nazionali
Ancora una seduta a ranghi ridotti per la Juventus, in attesa di ritrovare, la prossima settimana, i giocatori impegnati in questi giorni con le rispettive Nazionali. I bianconeri si sono allenati questa mattina al JTC, dedicandosi a un lavoro atletico, prima di affrontare una serie di esercizi di tecnica.
Domani il gruppo sarà nuovamente in campo per proseguire la preparazione, ancora con un allenamento mattutino.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Guarino e Salvai: «Una sfida ad alto livello»
12.10.2018 14:32 – in: Women
Guarino e Salvai: «Una sfida ad alto livello»

Il Coach e il difensore delle Juventus Women parlano alla vigilia della finale della Supercoppa italiana
Ormai ci siamo, domani sabato 13 ottobre, alle ore 20.45 a La Spezia, le Juventus Women sfideranno la Fiorentina nella finale della Supercoppa Italiana. Coach Rita Guarino e Cecilia Salvai hanno analizzato presentato così, in conferenza stampa, la gara che le attende:
RITA GUARINO
«Giocheremo per vincere. Sarà una partita ad altissimo livello e un offrirà sicuramente spettacolo. Ho apprezzato l’approccio alla prima gara di campionato, in cui è emersa la voglia di giocare insieme, senza eccedere nei personalismi. Contro il Florentia mi è piaciuta la reazione che abbiamo avuto di fronte alla stanchezza di tre partite in sei giorni e sopratutto la voglia di tornare in campo e dimostrare la forza della squadra nonostante l’eliminazione in UEFA WCL che poteva lasciare dei contraccolpi psicologici. Il tempo a disposizione per preparare la Supercoppa è stato ovviamente poco visto gli impegni nelle rispettive Nazionali, ma abbiamo analizzato i loro match in campionato e Champions e conosciamo il loro calcio. Credo che sarà una partita molto equilibrata, tra due formazioni che hanno notevoli qualità offensive e sono in grado di creare diverse occasioni. Sara Gama? Ha avuto un problema che è in via di risoluzione ma comunque domani dovrebbe far parte della partita»
CECILIA SALVAI
«Con le compagne che erano in Nazionale e che domani affronteremo da avversarie non abbiamo parlato di questa sfida: si è creato un bel gruppo e si va oltre i colori del club. Sono sicura che sarà una bellissima partita. La Fiorentina si è rafforzata rispetto allo scorso anno. Bisognerà prestare particolare attenzione a Ilaria Mauro, senza nulla togliere al resto della squadra, perché è un attaccante forte sia fisicamente che tecnicamente. Dovremo avere il massimo rispetto della Fiorentina che ha un ottimo collettivo, come noi del resto. Ce la giocheremo».

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Benatia: «Vogliamo continuare a vincere»
12.10.2018 17:00 – in: La squadra
Benatia: «Vogliamo continuare a vincere»

«Quanto fatto finora è ottimo e ne siamo felici, ma bisogna continuare a lavorare sodo»
La sosta del campionato è sempre un momento prezioso per chi non parte per le Nazionali, per trovare la miglior condizione. Una condizione che la Juve, a vedere i risultati finora ottenuti, ha già ampiamente raggiunto. I bianconeri però non sono tipi da accontentarsi come spiega Medhi Benatia ai microfoni di Juventus TV: «Stiamo lavorando bene, anche se siamo in pochi, perché vogliamo continuare a vincere. Quanto fatto finora è ottimo e ne siamo felici, ma non abbiamo ancora vinto nulla e quindi bisogna darci ancora dentro. Se questa è la mia Juve più forte? È presto per dirlo, ma ora abbiamo un giocatore come Cristiano che ha scritto la storia del calcio e questo ci aiuta molto».
«Io sto bene fisicamente -prosegue il difensore – sto giocando un po’ meno rispetto allo scorso anno, ma cerco sempre di farmi trovare pronto e di dare il massimo. Tutti vorrebbero sempre giocare e spiace stare fuori per un po’ di partite, ma qui alla Juve abbiamo due squadre dello stesso livello, quindi bisogna allenarsi forte e rispondere presente quando c’è bisogno di te».

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Women: le convocate per la Supercoppa
12.10.2018 18:00 – in: Women
Women: le convocate per la Supercoppa

Domani alle 20.45 a La Spezia Juve-Fiorentina: ecco le ragazze a disposizione di coach Guarino
Giornata di vigilia e rifinitura oggi per le Juventus Women, in vista della Supercoppa di domani sera contro la Fiorentina.
Ecco le convocate di coach Guarino.
1 Laura Giuliani
2 Tuija Hyyrynen
3 Sara Gama
4 Aurora Galli
5 Lianne Sanderson
7 Valentina Cernoia
9 Eniola Aluko
10 Cristiana Girelli
11 Barbara Bonansea
12 Federica Russo
13 Lisa Boattin
15 Vanessa Panzeri
16 Ashley Nick
18 Benedetta Glionna
19 Petronella Ekroth
21 Arianna Caruso
23 Cecilia Salvai
25 Aleksandra Sikora
28 Giulia Mancuso
42 Doris Bacic

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Under23: I convocati per la sfida di domani sera
13.10.2018 13:00 – in: Juventus U23
Under23: I convocati per la sfida con l’Arzachena

Gli uomini scelti da Zironelli per la partita contro l’Arzachena
Domani pomeriggio, alle 14.30 la Juventus Under 23 affronta l’Arzachena in trasferta.
Mister Zironelli ha diramato la lista dei convocati per la sfida:
1 Del Favero
3 Zappa
5 Muratore
6 Toure
7 Emmanuello
9 Bunino
10 Pereira Da Silva
11 Mavididi
13 Alcibiade
14 Olivieri
16 Nicolussi Caviglia
17 Zanimacchia
18 Di Pardo
19 Morelli
20 Beruatto
22 Israel Wibmer
24 Coccolo
25 Pozzebon
27 Kameraj
30 Nocchi
31 Capellini
34 Del Prete
35 Morrone

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Si riprende martedì
13.10.2018 13:14 – in: Serie A
Si riprende martedì

Questa mattina ultimo allenamento al JTC prima di due giorni di sosta concessi da mister Allegri
Due giorni di riposo per ricaricare le pile e riprendere la preparazione verso Juventus-Genoa ancora più forte.
Questa mattina i bianconeri non impegnati con le nazionali hanno svolto una seduta d’allenamento sotto il sole dello Juventus Training Centre, prima della sosta di due giorni concessa da mister Allegri.
La squadra riprenderà infatti il lavoro martedì pomeriggio, nella settimana di preparazione all’impegno ravvicinato di campionato con il Genoa e di Champions League con il Manchester United all’Old Trafford.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Juventus Women – Fiorentina Finale Supercoppa Italiana
13.10.2018 22:45 – in: Women
Juventus Women: serata storta in finale di Supercoppa Italiana

Le Juventus Women si arrendono alla Fiorentina nella finale di Supercoppa Italiana
Non basta un grande pressing finale alle Juventus Women: la Fiorentina si aggiudica la Supercoppa Italiana con un gol di Mauro nella ripresa. Allo stadio Picco di La Spezia, le ragazze di Rita Guarino non riescono ad alzare il primo trofeo stagionale, punite da un episodio dopo una partita bloccata e con poche occasioni.
IL PRIMO TEMPO
Partenza diesel delle Juventus Women che trovano una Fiorentina molto spigliata ad inizio primo tempo: le toscane vanno vicine al vantaggio lampo con il pallonetto di Kostova al 3′ e con il tentativo di Clelland al 9′. Le ragazze di Rita Guarino però cominciano a scaldare i motori con Aluko e Bonansea fino all’occasione più ghiotta della prima frazione: il colpo di testa in girata di Girelli che si stampa sull’incrocio dei pali al 42′.
LA RIPRESA
A campi invertiti le bianconere partono meglio. Cernoia squilla alla porta di Ohrstrom che salva la porta della Fiorentina. Sono però le ragazze di Ciccotta a passare in vantaggio al 68′: Clelland scappa sulla sinistra e mette in mezzo per Mauro che appoggia in rete. La Juve prova subito a reagire e alza il baricentro chiudendo la Fiorentina nella propria metà campo, ma Ohrstrom sale in cattedra, in particolare al 78′ chiudendo su Salvai, e permette alle viola di alzare la coppa.
LE PAROLE DI RITA GUARINO
Delusa ma orgogliosa delle proprie ragazze coach Rita Guarino a fine partita: «Come tutte le partite che si giocano alla pari il primo errore si paga. Non siamo state abbastanza brave a sfruttare le occasioni che abbiamo avuto e c’è mancata la giusta convinzione e dispiace perché è un’occasione mancata, ma abbiamo lottato e creato».
«Bisogna rimboccarsi le maniche – aggiunge Rita Guarino – e continueremo a lavorare come abbiamo sempre fatto e con la testa alta perché le ragazze si sono impegnate dando quello che potevano e ho visto comunque una crescita».

Stadio “Picco” di La Spezia – Finale di Supercoppa Italiana FemminileJuventus Women – Fiorentina 0-1Reti: 22′ st MauroJuventus Women (4-3-3): Giuliani; Hyyrynen (27′ st Sikora), Gama, Salvai, Boattin; Cernoia, Galli, Caruso; Bonansea (38′ st Glionna), Aluko, Girelli. All. Guarino. A disp:Russo, Sanderson, Panzeri, Nick, Glionna, Ekroth, SikoraFiorentina (4-3-3): Ohrstrom: Guagni, Tortelli, Agard, Philtjens; Breitner, Parisi, Kostova (1′ st Adami); Bonetti (42′ st Caccamo), Clelland (37′ st Vigilucci), Mauro. All. Cincotta. A disp: Fedele, Jaques, Adami, Vigilucci, Caccamo, Nocchi, Fusini.Arbitro: Del Rio di Reggio EmiliaAmmonizioni: 17′ st Clelland, 34′ st Bonetti.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Allo Juventus Museum una domenica dedicata alle famiglie
14.10.2018 11:06 – in: Stadium & Museum
Una domenica dedicata alle famiglie allo Juventus Museum

Anche quest’anno il museo bianconero ha organizzato laboratori didattici e visite guidate in occasione della “Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo.
Oggi è una domenica speciale per le famiglie bianconere allo Juventus Museum. Anche quest’anno, in occasione della “Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo” (Domenica 14 ottobre), il museo juventino ha organizzato una serie di iniziative dedicate ai bambini tra i 5 e i 10 anni.
Nel pomeriggio infatti sono in programma dei laboratori didattici con visita guidata al museo e allo stadio. In più, i bambini accompagnati da un operatore didattico visiteranno il museo e ammireranno lecasacche storiche esposte nelle teche per poi “realizzarne” una loro, armandosi di matite, fogli e tanta fantasia.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Arzachena – Juventus Under 23: il match report
14.10.2018 16:20 – in: Juventus U23
Under23, passo falso in Sardegna

Con l’Arzachena, gli uomini di Zironelli si arrendono a due traverse e ad una rete di Bonacquisti nel primo tempo.
Dopo l’ottima striscia delle ultime giornate, arriva una sconfitta per la Juventus Under23. In Sardegna, contro l’Arzachena, basta una rete di Bonacquisti nel primo tempo a lasciare a bocca asciutta i bianconeri, fermati per ben due volte dalla traversa. L’occasione per voltare subito pagina è giovedì, quando i ragazzi di Zironelli ospiteranno al Moccagatta l’Arezzo (calcio d’inizio ore 15:00).
LA PARTITA
Partono bene gli uomini di Zironelli, che vogliono ripetersi dopo la splendida vittoria sulla Pro Patria. Bunino ci prova subito e sfiora il vantaggio al 14′, quando il suo pallonetto è deviato da Pini sulla traversa. L’occasione più grande però capita a Muratore, che, a tu per tu con l’estremo difensore sardo, non riesce a ipnotizzarlo. L’Arzachena punisce i bianconeri subito dopo, con Bonacquisti che svetta su calcio d’angolo e batte Pini. La reazione juventina non tarda: Beruatto risponde dai 20 metri, ma ancora una volta è la traversa a salvare l’Arzachena.
E’ sempre Beruatto a rendersi pericoloso, al 70′, con una conclusione di poco alta su assist di Zanimacchia. E’ uno dei pochi squilli di un secondo tempo bloccato nel quale i bianconeri, nonostante i cambi di mister Zironelli, non riescono a ribaltare il risultato.
IL COMMENTO DI ZIRONELLI
«E’ stata una partita combattuta e molto fisica – le parole di mister Zironelli a fine gara – Noi abbiamo provato a giocare palla a terra e abbiamo avuto alcune grandi occasioni che purtroppo non siamo riusciti a concretizzare mentre loro sono stati bravi a punirci. Dispiace, ma ho comunque visto una crescita, soprattutto nella prima fase di gioco»
Campionato Serie C – Girone A – 6° giornata
Stadio “Stadio Biagio Pirina” Arzachena
Arzachena – Juventus U23  1-0

RETE: 41′ Bonacquisti
ARZACHENA (4-3-1-2): Pini; Pandolfi, La Rosa, Baldan, Trillò; Taufer (77′ Porcheddu), Bonacquisti, Arboleda; Casini; Sanna, Gatto (82′ Busatto). A disp: Ruzittu M., Moi, Corinti, Loi, Bruni, Carta, Casulla, Onofri, Ruzittu D., Manca. All. Giorico
JUVENTUS U23 (3-5-2): Del Favero; Morelli, Alcibiade (55′ Del Prete), Coccolo; Di Pardo (63′ Zanimacchia), Toure, Muratore (55′ Olivieri), Emmanuello, Beruatto (88′ Pozzebon); Pereira, Bunino (63′ Mavididi). A disp: Israel, Nocchi, Zappa, Nicolussi, Kameraj, Capellini, Morrone. All. Zironelli
ARBITRO: Zingarelli di Siena.   

STAMPA

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Ultim'ora

ULTIM’ORA CALCIO SUPERCOPPA DONNE

AGGIORNAMENTO DELLE 23:58

DI SABATO 13 OTTOBRE 2018

SOMMARIO

ULTIM’ORA CALCIO SUPERCOPPA DONNE

Fiorentina Women vince Supercoppa donne
Battuta 1-0 la Juventus, decisivo gol Ilaria Mauro nella ripresa

ULTIM’ORA

TUTTE LE ULTIMISSIME NOTIZIE SEMPRE AGGIORNATE

L’ARTICOLO

ULTIM’ORA CALCIO SUPERCOPPA DONNE

LA SPEZIA

– Con un gol di Ilaria Mauro al 23′ della ripresa la Fiorentina Women batte la Juventus e si aggiudica la Supercoppa femminile. Al Picco della Spezia termina 1 a 0 per le ragazze allenate da Antonio Cincotta dopo una partita vivace e dove non sono mancate le occasioni. È la Juventus a fare la partita, con la Viola a prediligere le ripartenze. Al 9′ le Viola sfiorano il vantaggio con un tiro dalla distanza della Clelland che sfiora l’incrocio, mentre l’occasione più importante della prima frazione capita sulla testa della Girelli, la cui incornata sul cross dalla tre quarti della Bonansea impatta la parte alta del palo, con la Ohrstrom battuta nell’occasione. Nella ripresa sono ancora le ragazze di Rita Guarino a tenere in mano il gioco, al 9′ la Ohrstrom si salva con i piedi sul tiro della Girelli, ma è la Fiorentina, con una ripartenza letale, a segnare il gol che vale il trofeo. Per la Fiorentina Women è la prima Supercoppa, dopo aver perso lo stesso trofeo lo scorso anno, battuta dal Brescia   

STAMPA

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

DALLE 10:28 ALLE 20:33

DI VENERDì 12 OTTOBRE 2018

SOMMARIO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Le Monde, troppo divario nel calcio
Quotidiano lancia provocazione, ‘fra la corrida e il sadomaso’

Bolt centravanti, segna una doppiettaIn Australia prima apparizione da titolare per leggenda sprint

Ronaldo si allena con Juve,pollice insùFuoriclasse portoghese è tornato a lavorare alla Continassa

Atalanta, nuovo stadio in futuroPresentato in Comune il piano attuativo, lavori dall’estate

Bonucci, Ventura merita un’altra chance”Dopo la Svezia gioco al massacro, felice torni ad allenare”

Ronaldo: avvocato scrive alla ProcuraLegale modella americana chiede verificare violazioni norme

Domani Supercoppa donne Juve-FiorentinaNelle bianconere recupera Sara Gama.Le Viola sono caricatissime

Equipe,sospetta combine Psg-Stella RossaMovimenti di denaro prima del match, autorità francesi allertate

Inter triplete e aneddoti su Eto’o-IbraIncontro da stadio a Trento al Festival dello sport

Respinti ricorsi Pro Vercelli e SienaChiedevano annullare decisione su format a 19 squadre Serie B

Platini denuncia, vuol chiarire suo casoEx presidente Uefa dà battaglia,’alla Fifa volevano screditarmi’

Bonucci e la crisi dell’Italia: ‘Peggio di un anno fa’Giorgetti scuote il calcio: ‘E’ all’anno zero, cambiate’

Serie B: Zenga nuovo allenatore VeneziaEsonerato Vecchi, subito primo allenamento per il neo tecnico

Bonucci,qualità Juve per rilancio ItaliaDifensore è “fiducioso per il futuro di questa Nazionale”

Bonucci “retrocessione sarebbe un danno””La partita con la Polonia è quasi da ‘dentro e fuori”’

Milan: Biglia, derby è bivio Champions”Non cerchiamo più alibi o colpevoli, rinato grazie a Gattuso”

Bonucci ‘anno zero? E’ stato 12 mesi fa’Il difensore azzurro “nulla è cambiato, ora va anche peggio”

Agnelli, Gravina faccia le riformeN.1 Juve “Nuovo presidente realizzi quanto scritto da Lega di A”

Nations League: quote dicono ItaliaSecondo Snai, Azzurri in lieve vantaggio sulla Polonia

Milan cinese, rosso super da 126 milioniBilancio 2017/18, aumentano ricavi ma esplodono costi

Napoli: Ancelotti aspetta rientriRitorno anticipato Koulibaly, Ghoulam e Meret di nuovo in gruppo

Su Sky Q l’app di Dazn per lo sportSulla piattaforma anche musica con Spotify

Fifa: Van Basten lascia il suo incaricoL’ex fuoriclasse rossonero vuole più tempo per la famiglia

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

TUTTE LE NOTIZIE DI CALCIO SEMPRE AGGIORNATE

L’ARTICOLO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

PARIGI

– Provocazione Le Monde: il calcio attuale, con il baratro che si è approfondito fra i club più ricchi e gli altri, è ormai uno spettacolo e non più uno sport.
Anzi, rincara il quotidiano aprendo un dibattito nel suo blog, è a metà “fra la corrida e il sadomaso”.
“Nel calcio attuale -scrive Le Monde- quello del divario vertiginoso di ricchezza fra le squadre dell’oligarchia economica e le altre, lo show assume due forme principali. Da una parte gli scontri fra giganti, come quelli nei turni finali di Champions League, o in occasione delle partite di vertice dei campionati. Dall’altra parte gli incontri fondamentalmente squilibrati fra queste miniere d’oro e i loro fantocci locali.
In questo caso, si assiste in genere a dimostrazioni quasi sempre senza storia”, “partite che sono più delle esibizioni che competizioni”. Il quotidiano conclude: “Fra porno sadomaso e corrida, siamo in una forma di voyeurismo”.
– SYDNEY

– Usain Bolt non molla, e il suo sogno di diventare calciatore in un campionato professionistico sembra sul punto di diventare realtà, in Australia. Schierato per la prima volta da titolare nella formazione dei Central Coast Mariners, nel ruolo di attaccante centrale e con maglia n.95 in onore del suo record del mondo sui 100 metri (9″58), la leggenda dello sprint (8 ori olimpici, più uno revocato per colpe non sue) si è scatenato nell’amichevole precampionato contro una squadra della seconda divisione locale, ovvero di serie B, il Macarthur South West United. Sostituito al 30′ della ripresa si è fermato a bordo campo per firmare autografi. Al termine del match giocato al Campbelltown Stadium il punteggio è stato 4-0 per la squadra di Central Coast.
– TORINO

– Pollice all’insù per Cristiano Ronaldo, tornato ad allenarsi questa mattina con la Juventus.
L’attaccante portoghese ha postato sui social una sua immagine della sessione di lavoro di questa mattina alla Continassa. Come commento, appunto, il segno del pollice all’insù e quello di ok.
Le accuse provenienti dagli Stati Uniti per un presunto caso di stupro, evidentemente, non distraggono il giocatore, che la foto sui social immortala nell’atto di calciare.
– BERGAMO

– Entro fine anno l’Atalanta potrà presentare il permesso di costruire per il parziale rifacimento dello stadio di Bergamo, di sua proprietà. A indicare le tempistiche, in sede di presentazione del piano attuativo approvato ieri dalla giunta comunale, è l’assessore alla riqualificazione urbana e all’edilizia Francesco Valesini: “A due anni e mezzo dall’inizio dell’istruttoria urbanistica, il piano arriverà in consiglio comunale entro due settimane, poi un mese per la pubblicazione e quindi spazio al permesso di costruire entro fine anno. L’operazione portata a termine è coraggiosa per gli investimenti in campo e per la complessa procedura amministrativa, perché è il primo impianto pubblico per il calcio alienato in Italia”.
– FIRENZE

– ”Sono contento che Ventura sia tornato ad allenare, io non posso che dirgli grazie, io sono nato con lui, nel Bari. Dopo la Svezia c’è stato un gioco al massacro anche se sia lui che noi abbiamo avuto delle colpe. Gli auguro di far bene, è importante per lui ritrovare una panchina per dimostrare di poter avere un’altra chance dopo la mancata qualificazione al Mondiale”. Così si è espresso Leonardo Bonucci commentando l’approdo dell’ex ct azzurro alla guida del Chievo. ”Non so però a cosa si riferisca dicendo di non essersi sentito più ct dopo Spagna-Italia – ha continuato il difensore della Juve e della Nazionale – Noi giocatori siamo sempre stati a completa disposizione prima, durante e dopo quella gara”.
Inevitabile poi una battuta sul prossimo derby milanese: ”Spero di vedere una grande partita ma tiferò per il Milan dove ho lasciato bravi ragazzi e un grande allenatore”.
– TORINO

– L’avvocato di Kathryn Mayorga, l’ex modella americana che accusa Cristiano Ronaldo di abusi sessuali, ha inviato i documenti del caso alla Procura portoghese, nonché all’ordine degli avvocati e alla polizia municipale di Lisbona. Lo sostiene Correio da Manha, il giornale portoghese particolarmente attento alla vicenda che coinvolge il forte attaccante portoghese, amatissimo nel suo Paese.
Il giornale riferisce di una mail del legale, l’avvocato Leslie Stovall, in cui afferma di aver inviato i documenti a 18 forze dell’ordine di diversi Paesi. Nella mail si chiede di verificare se l’attaccante ha violato qualsiasi legge in vigore sulla base delle informazioni contenute nei documenti di Football Leaks.
La mail è stata spedita dopo che i legali del giocatore hanno accusato i documenti sino ad ora pubblicati di essere falsi.
– TORINO

– “Sarà una partita molto equilibrata, in cui entrambe le squadre proveranno a esprimere tutto il loro potenziale offensivo”. Rita Guarino prova a giocare in anticipo la finale di Supercoppa femminile, che vedrà scendere in campo domani la sua Juventus contro la Fiorentina.
Un obiettivo diventato primario per le bianconere dopo l’eliminazione in Champions League patita con il Broendby.
Superare il turno in Champions League era un obiettivo – ha spiegato l’allenatrice della Juventus -. Ora restano aperti tutti gli altri obiettivi a partire dalla partita di domani: un passo alla volta, una partita alla volta”. Guarino dovrebbe recuperare la capitana Sara Gama – “ha avuto un problema che è in via di risoluzione, dovrebbe far parte della gara” – per dare la caccia al primo trofeo stagionale. “Le ragazze sono rientrate mercoledì dagli impegni con la Nazionale, ma la partita è stata preparata, sono due squadre a trazione anteriore che possono offrire occasioni durante la gara”.
– PARIGI

– L’Uefa ha allertato le autorità francesi sollevando dei dubbi sulla regolarità dell’incontro di Champions League tra Psg e Stella Rossa, giocato lo scorso 3 ottobre e finito 6-1 per Neymar e compagni. Lo riferisce il quotidiano sportivo francese ‘L’Equipe’ nella sua edizione online. La ‘soffiata’ alla confederazione calcistica europea è arrivata da una fonte ritenuta affidabile, e si è venuti a sapere che un dirigente della squadra di Belgrado era intenzionata a scommettere, assieme a dei complici, 5 milioni di dollari sulla sconfitta della sua squadra con 5 reti di scarto, come poi è successo. Il dirigente scommettitore sarebbe ai vertici della società e, per assicurarsi la vincita stellare (diverse decine di milioni di euro) avrebbe coinvolto nell’accordo diversi suoi titolari. La Stella Rossa aveva pareggiato 0-0 la prima partita in casa, contro il Napoli, che fa parte dello stesso girone di Champions della squadra serba, del Psg e del Liverpool.
– TRENTO

– Aneddoti inediti, anche su Mourinho, che ai giornalisti disse: “Con quel signore lì noi possiamo vincere tutto”, riferendosi a Eto’o dopo la sconfitta in supercoppa con la Lazio a Pechino. Una sorta di profezia, visto come sono andate le cose. Sono stati i protagonisti di un incontro da stadio, all’urlo di “Inter Inter Inter”, a Trento al Festival dello sport. “Siamo tutti dell’Inter,anche chi non lo è non può dirlo” dice Enrico Mentana, accompagnato sul palco da Andrea Elefante della Gazzetta nell’appuntamento dedicato al ‘triplete’ nerazzurro del 2010. Julio Cesar, Francesco Toldo, Paolo Orlandoni, Maicon, Marco Materazzi, Javier Zanetti, Diego Milito, il dirigente Marco Branca, Marco Tronchetti Provera e l’ex presidente Massimo Moratti, accolto da una standing ovation e dal coro “un presidente, c’è solo un presidente”. Tutti sul palco a prendere applausi dal pubblico che ha riempito la sala dell’Auditorium.
– Il Consiglio di Stato, confermando le ordinanze del Tar del Lazio, ha respinto l’appello cautelare della Pro Vercelli e del Siena, che chiedevano l’annullamento delle decisioni del Collegio di garanzia dello scorso 11 settembre in merito ai ripescaggi e all’assetto del campionato di serie B. Secondo quanto informa la Lega cadetta, il Consiglio di Stato ha ritenuto che il Collegio – come aveva da parte sua già deciso a maggioranza – non aveva competenze sulle controversie in questione. La Lega B sottolinea che il Consiglio di Stato ha ricordato che “continuano a restare immanenti all’autonomia decisionale degli organi dell’ ordinamento sportivo le valutazioni di opportunità circa la congrua definizione degli assetti organizzativi del campionato”. Anche il ricorso dell’Avellino è stato respinto, in quanto il Consiglio ha ritenuto che, a suo tempo, il club non aveva impugnato tempestivamente le regole fissate dalla Figc per l’iscrizione al campionato.

STAMPA

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

PARIGI

– L’ex presidente Uefa Michel Platini, attualmente sospeso, ha presentato una denuncia per calunnia contro ignoti alla magistratura francese, allo scopo di determinare il ruolo che hanno avuto ex dirigenti della Fifa, fra i quali Sepp Blatter, nella sua vicenda. Lo rivela il quotidiano francese Le Monde. Sospeso per 4 anni dagli organi disciplinari della Fifa nel 2015, Platini è determinato a fare luce sulle condizioni che hanno portato ai provvedimenti contro di lui. E in particolare sul pagamento di 2 milioni di franchi svizzeri (1,8 mln di euro) che nel 2011 ricevette da Blatter.
L’ex numero 10 della Juve e della nazionale francese ha presentato la denuncia per calunnia e associazione per delinquere alla procura della repubblica di Parigi, che ha aperto un’indagine preliminare per determinare il ruolo e i livelli di responsabilità di tre ex dirigenti Fifa nel mirino di Platini: Blatter, l’ex presidente del comitato di audit e conformità, Domenico Scala, e l’ex direttore giuridico Marco Villiger.
“Abbiamo perso tempo, è stato perso tempo. Nel calcio siamo all’anno zero e arrivando a una condizione cosi disastrosa non si può che rimbalzare. Bisogna avere adesso il coraggio di guardarsi allo specchio e cambiare.  La campanella è suonata”. Così il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega allo Sport, Giancarlo Giorgetti, oggi a Trento. “Tra qualche giorno spero inizi fase nuova per il calcio italiano – ha aggiunto – perchè non è possibile avere risultati così deludenti”.Anno zero del calcio italiano? No, anno -1. Al sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti, che da Trento usa la metafora per la crisi del calcio italiano, replica ancora più duro Leonardo Bonucci, dal ritiro azzurro. “Come ho già detto siamo arrivati ad un punto zero ma in questo ultimo anno nulla è cambiato ed è stato fatto, anzi le cose sono peggiorate”. Bonucci ha chiesto riforme al prossimo presidente Figc. “Tommasi ha scelto di non schierarsi con Gravina, ma questo non significa che non lo sosteniamo”.
“Al nuovo presidente federale chiederei subito di fare una riforma importante per far ripartire il calcio italiano e dare regole ferree”, ha aggiunto Bonucci, da Coverciano. “La posizione di Tommasi? E’ stata presa perché sia da stimolo per chi deciderà il futuro. La priorità sono i calciatori e vanno prese decisioni nel merito. Gravina? Tommasi ha scelto di non schierarsi ma questo non significa non sostenerlo, abbiamo fiducia nel nuovo presidente perché possa cambiare e migliorare il nostro calcio”. “Come ho già detto siamo arrivati ad un punto zero ma in questo ultimo anno nulla è cambiato ed è stato fatto, anzi le cose sono peggiorate – ha aggiunto il difensore della Juve e della Nazionale rispondendo alle dichiarazioni del sottosegretario allo sport Giorgetti – Siamo al 12 ottobre e ad esempio la Viterbese che a me sta tanto cara non ha ancora giocato una partita. Non credo sia una cosa normale nel calcio, mi auguro che il nuovo presidente federale corra ai ripari per far ripartire il movimento: se lo meritano l’Italia, i tifosi e noi calciatori”.

– VENEZIA

– Il Venezia Calcio ha sollevato dall’incarico di allenatore della prima squadra Stefano Vecchi: il nuovo mister sarà Walter Zenga, che già nella giornata di oggi dirigerà il primo allenamento con la squadra. Zenga verrà presentato dal presidente Joe Tacopina domani alle ore 11.30 presso lo Store Ufficiale del Club a Mestre. La società ringrazia mister Vecchi e il suo staff “per la dedizione, l’impegno e la serietà che hanno dimostrato in questi mesi e augura loro ogni successo futuro”.
– FIRENZE

– “Quali qualità della Juve trasmetterei a questa Italia per rilanciarsi? Esperienza e qualità, in questo momento alla Nazionale manca questo salto anche se cominciamo a intravederlo nei nostri giovani”. E’ la ricetta di Leonardo Bonucci, nel ritiro azzurro di Coverciano dove insieme ai compagni sta preparando la trasferta di domenica con la Polonia, decisiva per la Nations League. “Se guardiamo la rosa della Juve è difficile ogni volta lasciare fuori 7-8 giocatori, sarebbero titolari in tante altre squadre che competono per vincere la Champions – ha aggiunto il difensore bianconero – Comunque sono fiducioso per domenica e per il futuro di questa Nazionale, mercoledì a Genova si sono visti passi in avanti”.
– FIRENZE

– ”Il rischio retrocessione dà sicuramente più valore alla trasferta di domenica con la Polonia, è una partita difficile ma abbiamo l’obbligo di vincere”. Così Leonardo Bonucci parlando della gara di domenica contro Lewandowski & c. che si annuncia determinante per la Nations League e anche le prossime competizioni.
”Scendere in Lega B può compromettere molte situazioni, come gli Europei 2020 e il prossimo Mondiale – l’avvertimento lanciato dal difensore della Juve e della Nazionale – Quindi questa gara non è da ‘dentro o fuori’ ma poco ci manca”.
“Rispetto all’andata dovremo impedire alla Polonia prima di tutto le ripartenze”, ha aggiunto Bonucci. “Con l’Ucraina si è vista un’Italia convincente e propositiva, vero ci manca fare gol ma l’esperimento del tridente leggere è stato positivo e sono sicuro che Mancini lo riproporrà”.
– MILANO

– ”L’Inter è in forma ma noi siamo in fiducia. I derby si vincono e questo è un bivio Champions, sono punti importantissimi contro una diretta concorrente”. Lo dice il centrocampista del Milan Lucas Biglia in vista della sfida del 21 ottobre contro l’Inter. ”Il derby – aggiunge Biglia – è una partita speciale da tutte le parti. Ora ho la fortuna di poter giocare un grandissimo derby tra due squadre fortissime e con una grande storia”. Biglia ammette che “tra ottobre e dicembre” il Milan avrà risposte sui propri obiettivi, nota che la svolta è arrivata ”per aver messo da parte gli alibi e aver smesso di cercare colpevoli” e ringrazia Gattuso e la società per la fiducia: “L’anno scorso è stato duro per diversi motivi e fin dal primo giorno in estate ho cercato la mia rivincita. Devo ringraziare chi mi ha dato un’altra opportunità, mi sono sentito più a mio agio, a casa, più tranquillo. A poco a poco viene fuori la mia qualità. Siamo una squadra forte ma per diventare grande dobbiamo imparare a soffrire”.
– TRENTO

– Mi auguro che Gravina sia in grado di riportare armonia a quella che era diventata una bega di condominio”. Andrea Agnelli saluta così il probabile arrivo del n.1 della Lega Pro al vertice federale. A Trento per il Festival dello Sport, il presidente della Juventus si è augurato che “gli accordi presi con le componenti si realizzeranno e spero che quello che è scritto nelle 6 pagine del programma della Lega di A sia realizzabile. Ma per farlo, ripeto, serve armonia”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Polonia-Italia di Nations League vede gli azzurri in leggero vantaggio nelle quote secondo Snai, a 2,60 contro il 2,85 sui biancorossi. Chi delle due perderà, domenica sera, è destinato a retrocedere in seconda fascia. Il pareggio, a 3,15, rimanderebbe invece il verdetto all’ultima sfida, per entrambe contro il Portogallo, che comanda a punteggio pieno il Gruppo 3 della Lega A. Tra i polacchi il pericolo numero uno è Lewandowski, tra l’altro favorito assoluto nelle quote sui marcatori a 2,50, mentre un’altra rete di Piatek vale 3,00. Nelle fila dell’Italia, invece, Insigne in gol è dato a 3,25, ma i trader danno più credito a Ciro Immobile (pronto alla staffetta), la cui rete è offerta a 2,75. Si punta invece a 4,00 sul gol di Bernardeschi, autore del momentaneo vantaggio nell’amichevole contro l’Ucraina.
– MILANO

– Il primo e unico bilancio del Milan di Yonghong Li, che dovrà essere approvato dal nuovo proprietario, il fondo Elliott, durante l’Assemblea dei Soci (25 ottobre), registra un rosso di 126 milioni di euro, nel periodo che va dal 1 luglio 2017 al 30 giugno 2018. “Il risultato netto consolidato – si legge nel documento – evidenzia una perdita di 126 milioni di euro, in aumento di 53 mln rispetto all’esercizio precedente”. I ricavi sono cresciuti da 212 a 255 milioni, i costi ammontano a 354 milioni, ”in aumento del 22.7% rispetto ai 273.9 del bilancio precedente”.
– NAPOLI

– Tra una visita agli scavi di Pompei e una pizza in un locale storico del quartiere Sanità, Carlo Ancelotti prova a conoscere meglio la realtà nella quale si è calato da qualche mese, ma non fino al punto da perdere del tutto la concentrazione sul lavoro. Oggi quel che rimane della rosa, falcidiata dalle convocazioni nelle varie Nazionali, si è allenato di mattina a Castel Volturno. Dai raduni delle varie selezioni sono tornati in due, Luperto e Koulibaly, entrambi perchè accusavano problemi muscolari. Ancelotti ha concesso alla squadra due giorni di riposo. I giocatori azzurri, compresi coloro i quali, nel frattempo, esauriti gli impegni con le Nazionali, potranno già aver fatto ritorno a Napoli, si ritroveranno a Castel Volturno lunedì. Almeno nella fase di preparazione, la prossima settimana il tecnico ritroverà anche Ghoulam e Meret due degli infortunati di lungo corso che si sono definitivamente ripresi sul piano clinico e che gradatamente potranno cominciare a riaffacciarsi alla prima squadra.
– Sky Q da oggi si arricchisce con nuove app. Lo sport in streaming dell’offerta DAZN e le canzoni di Spotify arriveranno sulla piattaforma. Direttamente dalla Homepage Sky Q, sezione App, si potrà entrare nell’offerta sportiva DAZN (il servizio di streaming del gruppo Perform che, tramite una connessione a internet, trasmette eventi e contenuti sportivi live e on demand). Basterà selezionare all’app DAZN per guardare in tv anche i match di Serie A e B, Liga, Ligue 1 e un’ampia offerta multisport. Una volta aperta l’app, chi ha sottoscritto il servizio DAZN potrà accedervi effettuando il login con le proprie credenziali.

– Marco Van Basten lascia la Fifa, dove ricopriva il ruolo di direttore dell’area dello sviluppo tecnico. Lo rende noto la Federazione calcistica internazionale con un comunicato. L’ex fuoriclasse del Milan era entrato in Fifa nel 2016, ma adesso ha scelto di chiudere il rapporto perché vuole passare più tempo con la famiglia. Quattro anni fa Van Basten lasciò invece l’incarico di allenatore dell’Az 67 spiegando che “fare il tecnico mi ha causato problemi fisici e mentali. Preferisco lavorare lontano dalla ribalta, e dedicarmi ai giovani”.   

STAMPA

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS

TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS

JUVENTUS TUTTI I VIDEO

TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS SEMPRE AGGIORNATI

SOMMARIO

In quest’appuntamento, 2 sono i video di oggi che vi propongo, uno dei quali potete anche già visionare in “Juventus” in “Juventus tutte le notizie” e trattasi del video dedicato alla campagna insieme con l’Unesco. Dunque i video di oggi ci propongono: •Juventus ed Unesco insieme per la lotta ad ogni forma di discriminazione nel calcio ed anche fuori•Uno speciale intitolato “Focus l’attimo fuggente”, che è una disamina molto particolare e dettagliata di una delle nuove caratteristiche di gioco della Juve di quest’anno: la rapidità o destrezza, insomma la fulminea capacità di approfittare delle occasioni quando si presentano al volo ed un esempio, fra i tanti, ne è CR7. Il video è curato da Paolo Rossi e dallo staff di Juventus TV.

BUONA VISIONE CON

TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS

STAMPA

Il calcio contro la discriminazione Juventus e UNESCO con #F

Focus L’attimo fuggente

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

DALLE 10:51 DI GIOVEDì 11 OTTOBRE 2018

ALLE 05:07 DI VENERDì 12 OTTOBRE 2018

SOMMARIO

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

10:51 Nazionali, in gol Bernardeschi ≣ 11. ott. 2018 – in: Altre competizioni Nazionali, in gol Bernardeschi E’ di Federico la rete azzurra nell’1-1 fra Italia e Ucraina a Genova  –  12:00 Il calcio contro la discriminazione: Juventus e UNESCO con #FootballPeople Weeks! ≣ 11. ott. 2018 – in: Sostenibilità Il calcio contro la discriminazione: Juventus e UNESCO con #FootballPeople Weeks! Juventus e Unesco lanciano il video “Football’s power to overcome discrimination” in occasione della campagna promossa da FARE, partner UEFA   –  13:00 Il weekend del settore Giovanile ≣ 11. ott. 2018 – in: Settore Giovanile Il weekend del settore Giovanile L’agenda delle Under bianconere per il weekend in arrivo  –  13:17 Allegri: «Continuiamo su questa strada» ≣ 11. ott. 2018 – in: Serie A Allegri: «Continuiamo su questa strada» Il tecnico ha incontrato i giornalisti a Milano a margine della presentazione del Samsung Galaxy A Series  –  15:23 Forza e atletica al JTC ≣ 11. ott. 2018 – in: La squadra Forza e atletica al JTC Squadra al lavoro alla Continassa nella mattinata di oggi 

L’ARTICOLO

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Nazionali, in gol Bernardeschi
11.10.2018 10:51 – in: Altre competizioni
Nazionali, in gol Bernardeschi

E’ di Federico la rete azzurra nell’1-1 fra Italia e Ucraina a Genova
Pareggia 1-1 l’Italia a Genova, in amichevole contro l’Ucraina: un vantaggio, quello degli Azzurri, firmato al 56′ da Bernardeschi con un tiro dal limite non trattenuto dal portiere Pyatov, che si rivela essere illusorio, dato che dopo soli sei minuti l’Ucraina pareggia con Malinovsky. In campo per gli azzurri anche Bonucci e Chiellini. lGDMp4F1  L’Italia ora è attesa domenica dalla sfida contro la Polonia.
A proposito di Nazionali azzurre, molto bene anche la Under 19 di Petrelli, Portanova, Fagioli e Gozzi, che batte 3-0 l’Estonia nelle qualificazioni europee.

Gli appuntamenti di oggi:

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Il calcio contro la discriminazione: Juventus e UNESCO con #FootballPeople Weeks!
11.10.2018 12:00 – in: Sostenibilità
Il calcio contro la discriminazione: Juventus e UNESCO con #FootballPeople Weeks!

Juventus e Unesco lanciano il video “Football’s power to overcome discrimination” in occasione della campagna promossa da FARE, partner UEFA
Lo scorso 21 marzo, in occasione della Giornata Internazionale contro la Discriminazione Razziale, Juventus e UNESCO hanno lanciato una campagna online, che pochi giorni dopo (il 6 aprile, Giornata Internazionale dello Sport per lo Sviluppo e la Pace), ha portato alla partenza di un contest globale, pensato per condividere storie di inclusione attraverso il calcio.
Una giuria ha poi selezionato dieci foto che rappresentano nel modo migliore come lo sport sia uno strumento per combattere la discriminazione e promuovere l’inclusione sociale: queste foto sono le protagoniste del video “Football’s power to overcome discrimination”, con il quale Juventus e UNESCO partecipano alle #FootballPeople Weeks, campagna lanciata da FARE (“Football Against Racism in Europe”), network partner di UEFA e presente in 35 nazioni europee, che coinvolgerà dall’11 al 25 Ottobre oltre 100 mila persone in oltre 2000 eventi.
Juventus crede nel potere del calcio come strumento di lotta a ogni tipo di discriminazione, legata a sesso, razza, religione, disabilità, età, etnia, origine o status economico: per questo, proprio in occasione del primo giorno di #FootballPeople Weeks, lancia questo video, con il quale si vuole, in linea con gli obiettivi della campagna, combattere la discriminazione e  celebrare la diversità nel calcio.

IL VIDEO IN ESCLUSIVA

Il calcio contro la discriminazione Juventus e UNESCO con #F

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Il weekend del settore Giovanile
11.10.2018 13:00 – in: Settore Giovanile
Il weekend del settore Giovanile

L’agenda delle Under bianconere per il weekend in arrivo
Di seguito il programma delle partite delle nostre giovanili.
MASCHILE
UNDER 23
GARA CAMPIONATO – 6A ANDATA
ARZACHENA VS JUVENTUS
Stadio Pirina – Via Pasquale Demuro, 15-41, 07021 Arzachena OT
Domenica 14 ottobre 2018 h 14,30
UNDER 17
CAMPIONATO – 6A ANDATA
LAZIO VS JUVENTUS
Campo Melli – Via Cina 91 – Roma
Domenica 14 ottobre 2018 h. 13,00
UNDER 16
CAMPIONATO – 6A ANDATA
JUVENTUS VS GENOA
Campo Ale & Ricky – Via Stupinigi 182 – Vinovo
Domenica 14 ottobre 2018 h. 14,30
UNDER 15
CAMPIONATO – 6A ANDATA
JUVENTUS VS GENOA
Campo Ale & Ricky – Via Stupinigi 182 – Vinovo
Domenica 14 ottobre 2018 h. 12,00
UNDER 14
CAMPIONATO – 3A ANDATA
JUVENTUS VS BARCANOVA
Campo Chisola – Via del Castello 3 – Vinovo
Sabato 13 ottobre 2018 h. 14,30
CAMPIONATO -1A ANDATA
ALESSANDRIA VS JUVENTUS
Campo Comunale – Via Bonardi – Rione Cristo – Alessandria
Domenica 14 ottobre 2018  h. 12,00
2006
TORNEO CITTA’ DI ROSTA
JUVENTUS VS DOMZALE/ACC.COMO/ALPIGNANO/POZZOMAINA DA DEF.
Campo Sporting Rosta – Via Ponata 65 – Rosta (TO)
13/14 ottobre
CAMPIONATO – 3A ANDATA U14 SQ. B
SAVIGLIANO CALCIO vs JUVENTUS
Campo Comunale – Via Becco d’Ania – Savigliano
Domenica 14 ottobre 2018 h. 10,30
2007
TORNEO CITTA’ DI ROSTA
JUVENTUS VS PRO SESTO/HELSINKI/CHIERI/GRAND PARADIS DA DEF.
Campo Sporting Rosta – Via Ponata 65 – Rosta (TO)
13/14 ottobre
CAMPIONATO ESO 2° ANNO – 2A ANDATA
TORINO Sq. B vs JUVENTUS Sq. B
Campo sintetico – Corso Ferrucci 63 – Torino
Sabato 13 ottobre 2018 h. 17,45
2008
TORNEO CITTA’ DI ROSTA
JUVENTUS VS GENOA/ACC. COMO/LUCENTO/CHERASCHESE/DA DEF.
Campo Sporting Rosta – Via Ponata 65 – Rosta (TO)
13/14 ottobre
CAMPIONATO ESO 1° ANNO – 2A ANDATA
PRO EUREKA vs JUVENTUS
Campo Guido Sattin – Via Torino 89 -Settimo T.se
Domenica 14 ottobre 2018 h 11.15
CAMPIONATO PULCINI 2° ANNO – 2A ANDATA
BORGARO vs JUVENTUS Sq. A
Campo Maggioni (sintetico) – Via Santa Cristina 9 – Borgaro T.se
Sabato 13 ottobre 2018 h. 15,30
2009
TORNEO CITTA’ DI ROSTA
JUVENTUS vs VENEZIA/SISPORT/ACC.COMO/CHIERI/DA DEF
Campo Sporting Rosta – Via Ponata 65 – Rosta (TO)
13/14 ottobre 2018
CAMPIONATO PULCINI 2° ANNO – 2A ANDATA
SAN GIORGIO TO vs JUVENTUS Sq. B
Campo Sintetico Via Nitti 6 Torino
Domenica 14 ottobre 2018 h. 10,00
CAMPIONATO PULCINI 2° ANNO – 2A ANDATA
JUVENTUS Sq. C vs POL. TEAM TRECATE
Campo “Ale&Ricky”, via Stupinigi 182, Vinovo
Sabato 13 ottobre 2018 h. 17,30
2010
TORNEO CITTA’ DI ROSTA
JUVENTUS vs SAMPDORIA/AURORA DESIO/LASCARIS BIANCO/SISPORT/DA DEF
Campo Sporting Rosta – Via Ponata 65 – Rosta (TO)
13/14 ottobre 2018
TORNEO ATEITIS CUP
JUVENTUS vs DA DEF
Vilnius – Lituania
11/14 ottobre 2018
TORNEO CBS
JUVENTUS VS. CBS
Corso Sicilia 58 – Torino
Domenica 14 ottobre 2018 h. 18,15
CAMPIONATO PULCINI 1° ANNO – 2A ANDATA
JUVENTUS Sq. B vs SPORTING ORBASSANO
Campo Sisport – Via Alberto Sordi 13 – Grugliasco
Domenica 14 ottobre 2018 h. 11,30
CAMPIONATO PULCINI 1° ANNO – 2A ANDATA
TROFARELLO vs JUVENTUS Sq. C
Campo Mazzola – Via Torricelli – Trofarello
Sabato 13 ottobre 2018 h. 16,30
2011
TORNEO CITTA’ DI ROSTA
JUVENTUS vs SEGRATE/CHISOLA/ROSTA/L84/DA DEF
Campo Sporting Rosta – Via Ponata 65 – Rosta (TO)
13/14 ottobre 2018
CAMPIONATO PRIMI CALCI 8 ANNI – 2° RAGGRUPPAMENTO
LUCENTO B vs JUVENTUS Sq. B / POZZOMAINA B / SAN GIORGIO TO
Campo Soc. Lucento – Corso Lombardia, 107 – Torino
Sabato 13 ottobre 2018 h. 10,00
CAMPIONATO PRIMI CALCI 8 ANNI – 2° RAGGRUPPAMENTO
JUVENTUS vs VANCHIGLIA / LUCENTO / POZZOMAINA Campo Ale & Ricky
Via Stupinigi 182 – Vinovo
Sabato 13 ottobre 2018 h. 14,30
TORNEO LA MENTA NEL PALLONE
PEDONA/MONCALIERI/PINEROLO BLU vs JUVENTUS
Via Circonvallazione 1 – Pancalieri
Domenica 14 ottobre 2018
2012
TORNEO ROSSOBLU’ FRIENDS
JUVENTUS vs L84
Campo Lucento – Corso Lombardia, 107 – Torino
Sabato 13 ottobre 2018
CAMPIONATO PRIMI CALCI 7 ANNI – 2° RAGGR.
JUVENTUS vs SISPORT / POZZOMAINA / REAL ORIONE V.
Campo 7 – Via Stupinigi 182 – Vinovo
Domenica 14 ottobre 2018 h. 14,30
TORNEO COPPA D’AUTUNNO
MONCALIERI vs JUVENTUS
Campo Terzuolo – Parco Einaudi 3/a – San Mauro T.se
Domenica 14 ottobre 2018 h. 14,30
FEMMINILE
PRIMAVERA
AMICHEVOLE
JUVENTUS Vs ROMAGNANO SESIA
Campo Sportivo Comunale – via M.Bianco, 7 Romagnano Sesia
Domenica 14 Ottobre 2018 h 17,00
UNDER 17
CAMPIONATO U17 LOMBARDIA IV° GIORNATA
JUVENTUS Vs FERALPISALO’ S.R.L.
Impianto Sportivo Masseroni 2 – Via Enrico Terzaghi, Milano
Sabato 13 Ottobre 2018 h 17,00
UNDER 15
CAMPIONATO U15 PRIMA FASE REGIONALE II° GIORNATA
JUVENTUS Vs JUVENTUS FEMMINILE TORINO
Impianto Chisola – Via del castello 3, Vinovo (To)
Sabato 13 Ottobre 2018 h 16,00

UNDER 13
CAMPIONATO ESORDIENTI I°ANNO II° GARA (GIRONE N)
CHISOLA CALCIO Vs JUVENTUS
Impianto Chisola – Via del castello 3, Vinovo (To)
Sabato 13 Ottobre 2018 h 18,00

UNDER 12
CAMPIONATO PULCINI II°ANNO II° GARA (GIRONE N)
CHISOLA CALCIO Vs JUVENTUS
Impianto Chisola – Via del castello 3, Vinovo (To)
Sabato 13 Ottobre 2018 h 17,30

UNDER 11
5° TROFEO CITTA’ DI SETTIMO
JUVENTUS Vs PRO EUREKA
Impianto Sportivo Via Primo Levi 6, Settimo Torinese
Sabato 13 Ottobre 2018 h 10,30

5° TROFEO CITTA’ DI SETTIMO
JUVENTUS Vs LUCENTO
Impianto Sportivo Via Primo Levi 6, Settimo Torinese
Domenica 14 Ottobre 2018
UNDER 10
TORNEO CHISOLA CUP
JUVENTUS Vs LUCENTO
Impianto Chisola – Via del castello 3, Vinovo (To)
Domenica 14 Ottobre 2018 h 16,00
CAMPIONATO PULCINI I°ANNO II° GARA (GIRONE N)
JUVENTUS  Vs SAN MAURO
Impianto Sportivo Polisportiva Garino – Via Europa 25, Vinovo (To)
Domenica 14 Ottobre 2018 h 10,30.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Allegri: «Continuiamo su questa strada»
11.10.2018 13:17 – in: Serie A
Allegri: «Continuiamo su questa strada»

Il tecnico ha incontrato i giornalisti a Milano a margine della presentazione del Samsung Galaxy A Series
La sua Juve marcia a gonfie vele, con 10 vittorie in altrettante gare stagionali finora disputate, ma Massimiliano Allegri non guarda tanto ai possibili record da frantumare, quanto ai prossimi impegni che attendono lui e i suoi uomini. E per spiegare come vadano affrontati, scava nella memoria: «Quando il Milan di Capello vinse col mio Pescara 5-4 – ricorda il tecnico bianconero parlando con i giornalisti a margine del #AGalaxyEvent, cui ha partecipato questa mattina a Milano – Capello disse che non avrebbero più perso dopo aver portato a casa quella partita Ed effettivamente andò così… ma la verità è che vanno vinte una alla volta, già alla ripresa avremo il Genoa che ha appena cambiato allenatore e non sarà agevole».

Dopo la gara contro il grifone la Juve volerà a Manchester per la gara più impegnativa e affascinante di questo periodo: «La voglia di vincere la Champions c’è sempre stata – sottolinea Allegri – fin da quando ho avuto la prima occasione di parteciparvi, nel 2010. Speriamo che questo sia l’anno buono: siamo partiti bene e dobbiamo continuare su questa strada. Ora recupereremo qualche giocatore , Douglas Costa è pronto, Khedira è da valutare, e poi affronteremo il rush finale che ci porterà fino al 29 dicembre».

Infine un pensiero alla Nazionale italiana, ieri in campo contro l’Ucraina«: Ha fatto una buona partita, diamogli tempo. Ci sono momenti in cui crescono molti talenti, altri meno, ma non è tutto da buttare. Si dovrebbe fare qualche passo indietro nella metodologia di allenamento – conclude il tecnico – Facciamo giocare i bambini e non cerchiamo di trasformare il calcio in una scienza esatta, perché non è un gioco di schemi».

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Forza e atletica al JTC
11.10.2018 15:23 – in: La squadra
Forza e atletica al JTC

Squadra al lavoro alla Continassa nella mattinata di oggi
Secondo giorno settimanale di lavoro per i bianconeri rimasti a Torino durante la pausa per le Nazionali.
Dopo l’allenamento di ieri pomeriggio che ha visto anche protagonista il pallone, i giocatori questa mattina si sono invece concentrati sul lavoro atletico, e in particolare sulla forza.
Domani la preparazione, a poco più di una settimana da Juve-Genoa di sabato prossimo, prosegue, ancora al mattino al JTC Continassa.   

STAMPA

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

DALLE 14:51 ALLE 21:52

DI GIOVEDì 11 OTTOBRE 2018

SOMMARIO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Calcio: Francia, Monaco esonera Jardim
Nel 2017 ha vinto il campionato, Henry possibile sostituto?

Azzurri, Allegri: “Non tutto è da buttare”Tecnico Juve: “Con Ucraina buona partita, diamo tempo a Mancini”

Calciopoli Belgio: 33 fermi e sequestriTre filoni inchiesta:commissioni e frodi agenti, partite Malines

Malumore Vidal, Barcellona lo rimproveraIl cileno chiede più minuti a Valverde che gli preferisce Arthur

Inter: Spalletti, pronti per il derbyMilan è forte, ma noi siamo in un momento positivo

Barella: Serve tempo, ma Italia è forteGiocatore Cagliari: “Grazie a Riva per le belle parole su di me”

Juventus: Barzagli, Ronaldo è sereno’Non vive miglior momento all’esterno, ma è un grande’

U21: Italia ko 1-0 con il BelgioGli Azzurrini di Di Biagio sconfitti in amichevole a Udine

Napoli, Verdi: ‘Ora tre gare difficili'”Udinese, Psg e Roma momento importante della stagione”

Chievo: Ventura, ora voglia feroceNuovo tecnico a Verona: con l’Italia non potevo lavorare

Leonardo, il Milan una macchina perfettaDt riceve premio Liedholm, una fortuna lavorare con Galliani

Ventura: “Allenare mi dà l’adrenalina”‘Sì a Campedelli non è stato problema, avevo voglia di tornare’

Capitano dell’Entella: “Fateci giocare”‘La Serie B ci spetta di diritto, ma stiamo perdendo il conto’

Tevez: Guardo il calcio? Meglio il golfEx Juve:”Ho avuto un’infanzia dura,quanti problemi in Argentina”

Ronaldo:Real “Non sapevamo,no pressioni”‘Informazioni false che danneggiano seriamente il nostro club’

Ventura: “Nazionale? Rammaricato”‘Prima sconfitta dopo 8 vittorie e 2 pareggi,nessuno ci pensava’

Chelsea: Hazard resta per 18 mln all’annoIl fuoriclasse belga da tempo è nel mirino del Real Madrid

Leonardo conferma l’accordo per PaquetàDirigente Milan, ma ora pensiamo a campionato ed Europa League

Chiusura tribuna, respinto ricorso JuveComminata seconda partita senza tifosi, ma con la sospensiva

Tottenham: Vertonghen ko fino a dicembreGuaio muscolare per difensore belga, salterà l’Inter in Champions

Belgio:Martinez,Henry con me in panchinaIl nome del francese è stato accostato alla panchina del Monaco

Chelsea vara un’iniziativa antirazzistaI tifosi che sbagliano verranno mandati in visita ad Auschwitz

Auguri di Ronaldo a Nazionale PortogalloStasera i lusitani impegnati in Polonia nella Nations League

Azzurri: partitella con Primavera violaDomani doppio allenamento,sabato mattina partenza per la Polonia

Cairo: Da nuovo n.1 Figc presto riformePresidente Torino: “Tornare a essere competitivi è un’esigenza”

Napoli: visita Meret ok,pronto a rientroFrattura guarita, portiere può riprendere l’attività agonistica

Madre CR7 “sei la luce di tutti noi”Nuovo post su Instagram per esprimere vicinanza al figlio – Cairo: Club già pagano per la sicurezza
‘Il Torino incassa 5 mln all’anno, costi servizio vanno oltre’

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

TUTTE LE NOTIZIE DI CALCIO SEMPRE AGGIORNATE

L’ARTICOLO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

PARIGI

– Il Monaco ha esonerato Leonardo Jardim. Il tecnico portoghese paga una striscia di quattro sconfitte consecutive che hanno portato la squadra in zona retrocessione nel Ligue-1 francese ed all’ultimo posto nel proprio girone di Champions League. Jardim, alla guida del Monaco dal 2014, non è riuscito a cogliere una vittoria nelle ultime 10 partite, tra le varie competizioni. Nei ringraziamenti di rito il vicepresidente di Monaco, Vadim Vasilyev, ha detto che gli anni con Jardim in panchina “rimarranno come una delle pagine più belle nella storia del club”. Nel 2017 aveva vinto il campionato e raggiunto le semifinali di Champions. Al momento non c’è il nome di chi lo sostituirà, anche se la stampa avanza il nome dell’ex nazionale Thierry Henry.
“Contro l’Ucraina l’Italia ha disputato una buona partita, diamo tempo a Mancini. Per la Nazionale vedo un futuro roseo visto i buoni giocatori nati fino al 2000. Ci sono poi momenti in cui crescono talenti migliori e talenti peggiori, ma non è tutto da buttare”. Così Massimiliano Allegri, a margine della presentazione al Samsung District di Milano del Galaxy A9, il primo smartphone al mondo con 4 fotocamere. Sul palco tra gli speaker ospiti anche il tecnico della Juve, di cui Samsung Electronics Italia è sponsor. Allegri è ottimista sul futuro del calcio italiano, nonostante la Nazionale non riesca a vincere dallo scorso 28 maggio e abbia mancato la qualificazione agli ultimi Mondiali. “Il calcio – nota – non è una scienza esatta. Dobbiamo crescere i bambini a farlo divertire, altrimenti perdono entusiasmo. Non bisogna ingabbiarli e tra qualche anno, forse, troveremo qualche giocatore di alto livello in più”.
– BRUXELLES

– Trentatré fermi di cui 4 all’estero, sequestro di orologi di lusso e denaro per 11,7 milioni di euro. E’ il primo bilancio della Procura belga dell’operazione sulla ‘Calciopoli’ scattata ieri, e che ha coinvolto finora 9 club della serie A, gli agenti più noti del calciomercato belga, allenatori, manager, arbitri e giornalisti sportivi. Tre sono i filoni di indagine. Primo, le commissioni nascoste dell’agente Dejan Veljkovic, che avrebbe messo in piedi una costruzione finanziaria nei Balcani e a Cipro per ricevere da parte dei club (Bruges, Standard, Lokeren, Genk e Malines) ‘premi’ per i servigi resi e ‘bonus’ per i calciatori. Secondo, le manipolazioni dei trasferimenti di giocatori per massimizzare gli introiti personali da parte dell’agente franco-iraniano Mogi Bayat, ai danni sia dei giocatori che delle squadre. Terzo, le ultime due partite di campionato del Malines, ‘truccate’ in combutta dai manager con Veljkovic per cercare di evitare la retrocessione, ma che non sono bastate per salvarlo.
-Arturo Vidal a Barcellona è ormai diventato un caso. Le esternazioni via social del cileno, prelevato in estate dal Bayern Monaco, a causa del mancato impiego da parte dell’allenatore Ernesto Valverde, hanno fatto infuriare la dirigenza del club blaugrana. Da quando è arrivato al Camp Nou, il centrocampista ha collezionato solo 6 presenze, ma solo 2 da titolare, e questo ha acuito il suo malumore. Dopo la partita di Champions a Londra, con Arthur preferito a lui fin dall’inizio, la rabbia di Vidal si è concentrata su Instagram.
La replica del Barca non si è fatta attendere ed è arrivata per bocca del dg Pep Segura che, al Mundo deportivo, ha detto: “Certe reazioni, da un lato, si possono considerare positive, perché dimostrano che vuole integrarsi e aiutare la squadra.
Vidal si sente frustrato, perché non ha più minuti a disposizione. La parte negativa è che deve essere cosciente di far parte di una grande squadra, con grandi giocatori. E deve lavorare avendo rispetto per i compagni, per l’allenatore e il club”.
– “Ci faremo trovare pronti per il derby. Il Milan gioca un buon calcio, hanno fatto tanti punti e sono forti. Ma noi siamo in un buon momento, ci sarà da opporre il meglio della nostra squadra”. Lo ha detto il tecnico dell’Inter Luciano Spalletti, intervenendo a margine della presentazione del libro “Medico del calcio” di Piero Volpi, responsabile medico del club nerazzurro.
– FIRENZE

– “Questa è una Nazionale giovane, ma piena di giocatori forti. Certo, non siamo una squadra di club ma, come dice sempre il nostro ct, piano piano cresceremo”. Così Nicolò Barella, ai microfoni Rai dopo l’esordio da titolare nell’amichevole con l’Ucraina terminata 1-1. “Felice per i complimenti, ho provato una grande emozione – ha continuato l’attuale capitano del Cagliari -. Ora l’obiettivo sono i tre punti in Polonia. Perché fatichiamo a segnare e a vincere? Abbiamo bisogno di tempo, come dice il ct, ma sapremo toglierci delle soddisfazioni; Mancini cerca di farci divertire e giocare bene. L’Under 21? Mi piacerebbe disputare l’Europeo ma, se sono chiamato ancora nella Nazionale maggiore, sarò felicissimo”.
Poi, un grazie a Gigi Riva: “E’ uno dei giocatori più importanti della storia del Cagliari, se non il più importante. Sono contento di rappresentare in azzurro l’orgoglio di essere sardo e cagliaritano, ma ho ancora tanta strada da fare, Intanto, mi tengo strette le belle parole che lui ha speso per me”.
– TORINO

– “Ronaldo è sereno, sta dimostrando di essere un grande professionista”. Per Andrea Barzagli i problemi extra calcistici non stanno turbando CR7, nonostante “non stia vivendo il suo miglior momento all’esterno: è un grande e ce lo sta facendo vedere – sostiene il difensore bianconero a Sky -. Speriamo ci porti risultati che lui ha già ottenuto e noi, purtroppo, non ancora”.
L’inizio di stagione dei bianconeri, con dieci vittorie in altrettante partite, è un’ottima base di partenza per raggiungere gli obiettivi prefissati. “Un inizio convincente – osserva -, con grandi prestazioni e un grande spirito. Non sarà semplice vincerle tutte, più si va avanti e più sarà dura, ma questa squadra è fatta per arrivare in fondo ad ogni competizione. C’è un grande margine di crescita, vogliamo arrivare in fondo”.
– Il Belgio Under 21 ha battuto i pari erà dell’Italia, in un’amichevole disputata a Udine. Di 1-0 il punteggio a favore degli ospiti, grazie alla rete realizzata al 38′ del secondo tempo da Amuzu, con un gran tiro che ha sorpreso il portiere degli azzurri Scuffet. Discreta la prova della squadra di Gigi Di Biagio che nel finale avrebbe potuto anche pareggiare.
“Dopo la sosta ci aspettano tre partite che ci faranno capire se siamo cresciuti. Udinese, Paris Saint Germain e Roma rappresentano un momento importante della stagione”. Così l’attaccante del Napoli, Simone Verdi, in un’intervista a Radio Kiss Kiss Napoli. “Ci aspettano 3 squadre difficili -dice- a cominciare dall’Udinese che in casa è molto pericolosa e ha un tecnico che attua un calcio propositivo. Poi avremo la partita di Champions, importantissima per il nostro cammino. Non possiamo perdere ma soprattutto è un test importante per noi”. Verdi sottolinea la capacità di reazione del Napoli: “E’ stata una settimana bellissima, ci siamo rialzati subito dopo il ko con la Juve. Vincere col Liverpool è stata un’emozione indimenticabile che porterò con me per tutta la vita. Ricordo che in estate perdemmo 5-0 in amichevole contro di loro e quindi abbiamo fatto enormi passi avanti. Ma abbiamo ancora amplissimi margini di miglioramento”.
– VERONA

– “Ora ho una voglia feroce”. Si presenta così, Giampiero Ventura, al suo ritorno al calcio dopo il flop azzurro. Il nuovo allenatore del Chievo, nel giorno della sua presentazione in gialloblù, ha anche parlato della mancata qualificazione ai Mondiali. “Il grande rammarico e’ non esser riuscito a fare quel che volevo – ha detto – Dopo una sconfitta non e’ stato piu’ possibile portare avanti il mio lavoro”.
“Nel Milan, una ‘macchina’ perfetta in termini di organizzazione e di valori, ho lavorato sei anni al fianco di Adriano Galliani e questo mi ha permesso di capire come il ruolo del direttore sportivo, oggi, comporti una maggiore partecipazione”. Così il dt del Milan, Leonardo, che ha ricevuto al golf club Margara di Fubine Monferrato, nell’Alessandrino, il premio Liedholm 2018.  Nel calcio moderno, ha spiegato Leonardo, gli investimenti contano, “ma sono valori e tradizioni gli elementi che lo fanno girare”. “Il valore di una società – aggiunge – non si coniuga con il bilancio, ma con le emozioni che regalano giocatori e tifosi”.  Il dirigente, che è stato anche giocatore e allenatore, ha le idee chiare anche sul futuro dei giovani. “Trovare un 15enne che ha il senso di appartenenza alla società in cui gioca è difficile – spiega – raggiungerlo però è importante. Per questo è ancora importante la formazione di qualità che i club devono dare a chi lavora con le nuove promesse”.
– VERONA

– “Una cosa la posso dire: ho dentro di me ancora tanta voglia, allenare mi dà adrenalina. Ho l’entusiasmo di un ragazzino”. Così Gian Piero Ventura, a quasi un anno dallo shock della mancata qualificazione azzurra ai Mondiali, si è presentato nella prima conferenza stampa da allenatore del Chievo. “Dire di sì al presidente Campedelli non è stato un problema – ha aggiunto -, c’era la voglia di tornare in campo, è una sfida bella anche se difficile. Ma ho una voglia feroce di rimettermi in discussione”.
– CHIAVARI (GENOVA)

– “Non ne possiamo più di non giocare, un altro rinvio è inconcepibile. Stiamo vivendo il peggior incubo sportivo”. Il capitano della Virtus Entella, Luca Nizzetto, ha preso carta e penna e scritto una lettera al settimanale online ‘Piazza Levante’ per raccontare come stanno vivendo lui e i suoi compagni questo stop forzato. Dopo il rinvio della decisione del Tar del Lazio a fine mese, i biancocelesti sono costretti a rimanere ancora lontano dalle partite, ancora sospesi nel limbo tra Serie B e C. Nizzetto riassume nel suo scritto l’enorme amarezza dello spogliatoio: “Non voglio entrare nel merito di giustizie sportive, sentenze o ricorsi, voglio parlare di uomini in difficoltà. Questa è una situazione incredibile che non ha precedenti e dalla quale non vediamo l’ora di uscire”. Secondo il capitano, “la qualità degli allenamenti è sempre ottima, ma stiamo perdendo il conto delle partite dovremmo recuperare. La B ci spetta e questo è stato sancito dall’organo competente, ora vogliamo giocare”.
– “Ho avuto un’infanzia difficile, complicata, come si può vivere in un quartiere periferico, fra rapine, armi e droga. Però, noi bambini giocavano al calcio e questo ci rendeva felici. In Argentina, però, c’è ancora tanta gente che muore di fame”. In una lunga intervista al Clarin, Carlitos Tevez fa un tuffo nel passato e rivive una realtà crudele che ormai non gli appartiene più. L’ex attaccante della Juventus è tornato a ‘Fuerte Apache’, il barrio che sorge nell’estrema periferie ovest di Buenos Aires, per girare una serie tv dedicata alla sua vita. Tevez si racconta senza pudore, partendo dall’abbandono dei genitori fino ad arrivare alla celebrità, grazie a un talento innato che lo ha trasformato in attaccante implacabile. Tevez ha ammesso di non guardare più “il calcio in tv”. “Non mi piace – le sue parole -. Se in un canale televisivo trasmettono Barcellona-Real Madrid e in un altro un torneo di golf, scelgo il secondo. A me piace giocarlo, non guardarlo, il calcio”.
– TORINO

– Il Real Madrid non ha fatto alcuna pressione su Cristiano Ronaldo, perché siglasse il patto di riservatezza con la modella statunitense di Kathryn Mayorga che ora accusa il giocatore di stupro. Lo afferma il club spagnolo, che, in una nota, parla di “informazione completamente falsa che intende danneggiare seriamente l’immagine del nostro club”. E, smentendo di essere stato “a conoscenza del fatto relativo al giocatore”, chiede “una rettifica totale” da parte dei media.
– VERONA

– “La Nazionale? Mi porto dentro il rammarico per ciò che si sarebbe potuto fare. Ogni tanto ci penso, alla prima sconfitta, dopo otto vittorie e due pareggi, è successo quello che nessuno pensava potesse succedere”. Così Giampiero Ventura, nella prima conferenza stampa da allenatore del Chievo Verona, ha parlato della traumatica conclusione della sua esperienza di ct azzurro.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Maurizio Sarri può tirare un sospiro di sollievo, perché Eden Hazard non lascerà il Chelsea. Il trasferimento al Real Madrid, che sembra sempre sul punto di essere perfezionato, per ora può attendere. E’ stato lo stesso asso belga a dichiararlo al tabloid Sun: “Lasciare Londra e il Chelsea? Non ci penso proprio”, le parole di Hazard che sta trattando il rinnovo contrattuale con il club di proprietà del russo Roman Abramovich. Si parla di una cifra che si aggira intorno alle 300 mila sterline a settimana, vale a dire poco meno di 18 milioni di euro netti a stagione.
– ALESSANDRIA

– “Abbiamo un accordo di base con il Flamengo e, come sapete, il mercato riapre a gennaio.
Quindi, tutto avrà effetto da allora”. Il dt del Milan Leonardo, che oggi ha ricevuto nell’Alessandrino il premio Liedholm, ha confermato l’arrivo in rossonero, a gennaio, di Lucas Paquetà.
“L’accordo è stato concluso, ma abbiamo ancora un po’ di strada da fare per arrivare all’ufficialità – ha aggiunto – C’è da pensare al Campionato e all’Europa League, non al mercato, che è chiuso. Avremo comunque tempo di parlarne. Oggi è un giocatore del Flamengo, deve giocare ancora 10 partite nel campionato brasiliano”.
– La Corte sportiva d’appello nazionale ha respinto il ricorso della Juventus contro la chiusura per un turno della tribuna sud e aggravato la sanzione: passano a due le partite da giocare con i settori ‘Tribuna Sud 1/o e 2/o anello’ privi di spettatori, con sospensione dell’esecuzione della seconda partita, mentre resta confermata l’ammenda di 10 mila euro. Il giudice sportivo aveva sanzionato il club bianconero per cori offensivi di matrice territoriale nei confronti del Napoli e per un coro razzista all’indirizzo di Koulibaly.
Brutte notizie per Mauricio Pochettino, allenatore argentino del Tottenham e avversario dell’Inter in Champions League. Jan Vertonghen, che si è infortunato il 29 settembre al bicipite femorale durante la partita della Premier League vinta dagli ‘Spurs’ in trasferta (2-0) sull’Huddersfield, dovrà rimanere fuori per un po’ e dovrebbe tornare a disposizione entro dicembre. E’ stato lo stesso club londinese a darne notizia, con un comunicato. Il difensore belga, pertanto, salterà la partita di ritorno del Girone B della Champions League contro la squadra di Spalletti e in programma a Wembley il prossimo novembre

.

– Almeno per il momento, Thierry Henry dovrà rinunciare alla panchina del Monaco, squadra che milita con scarsa fortuna nella Ligue 1 e che ha esonerato l’allenatore portoghese Leonardo Jardim. Lo assicura il ct del Belgio, Roberto Martinez, alla vigilia della sfida di domani in casa contro la Svizzera e valida per la 3/a giornata del Girone 2 della Nations League. “Posso garantire che (Henry) domani sarà in panchina con me. Quello che succederà dopo non lo so”, ha detto il ct del Belgio, parlando del proprio secondo. Il nome di Henry è stato accostato a diverse squadre nelle scorse settimane, ultima delle quali proprio il Monaco, che è in cerca di un tecnico e che può ingaggiare dunque l’ex attaccante francese.
Giro di vite contro l’antisemitismo del Chelsea di Roman Abramovich, patron di origini ebree. Come riporta il Sun, il club di Londra ha ideato una curiosa iniziativa che, nel tempo, potrebbe avere risvolti positivi. E’ stato deciso, scrive il tabloid, che tutti i tifosi della squadra di Sarri ritenuti colpevoli di atteggiamenti razzisti fra le mura di Stamford Bridge, potranno essere mandati in visita ad Auschwitz. Il presidente del club, Bruce Buck, ha spiegato che la “punizione fa parte di un progetto più ampio”. “Il comportamento dei razzisti – ha sottolineato – non cambia se neghi l’accesso nello stadio, ma se a questi signori fai vedere un campo di concentramento con i loro occhi, allora la prospettiva potrebbe mutare”.
– “Buona fortuna, famiglia”. Così, sul proprio account di Instagram, Cristiano Ronaldo si rivolge ai compagni della Nazionale portoghese che stasera giocheranno in Nations League sul campo della Polonia. L’attaccante della Juventus non ha ancora esordito nel nuovo torneo dell’Uefa con la maglia della Selecao campione d’Europa in carica.
– FIRENZE

– Dopo l’amichevole pareggiata ieri sera a Genova con l’Ucraina, gli azzurri sono tornati ad allenarsi a Coverciano dove sono arrivati ieri notte con un treno charter. Sessione defaticante per i giocatori impiegati ieri, partitella d’allenamento contro la Primavera della Fiorentina per chi non ha giocato. Mancini ha confermato il modulo 4-3-3, ma non è escluso qualche cambiamento nella formazione titolare per la trasferta di domenica contro la Polonia, decisiva per la Nations League. Domani previsto doppio allenamento, sabato mattina la partenza.
– TRENTO

– “Il mondo del calcio è in una fase di ripensamento e rilancio. Viviamo ancora un momento non facilissimo, come vediamo con la nazionale che non riesce a vincere, ma abbiamo un movimento di grande dimensione e noi vogliamo fare qualcosa di importante. Adesso eleggeremo il presidente federale e speriamo faccia presto le riforme”. Così il presidente dei Rcs Mediagroup e Torino, Urbano Cairo, aprendo il Festival dello sport a Trento. La Serie A deve tornare a essere un campionato di riferimento”, ha aggiunto Cairo, sul palco con Andrea Monti, direttore della Gazzetta dello Sport, co-organizzatore dell’evento insieme al Trentino, presenti anche il presidente della Provincia, Ugo Rossi, e il sindaco della città, Alessandro Andreatta. “Dobbiamo tornare a essere competitivi, perché dove c’è competizione si cresce, ha aggiunto Cairo e questo deve essere il nuovo punto di partenza”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

NAPOLI

– Alex Meret è guarito e può riprendere a pieno ritmo l’attività agonistica. E’ questo l’esito della visita alla quale il portiere è stato sottoposto oggi a Napoli con una Tac che ha evidenziato come la frattura del III Medio dell’ulna sinistra sia ormai solo un ricordo.
Meret può quindi riprendere gli allenamenti e si avvicina la data del suo rientro in campo. Meret, acquistato dal Napoli in estate per circa 22 milioni dall’Udinese, si era infortunato al primo giorno di allenamento nel ritiro estivo di Dimaro: è stato operato e da allora ha fatto la convalescenza.
– TORINO

– “Sei la luce di tutti noi”. Maria Dolores Alveiro commenta così, su Instagram, la foto che la immortala davanti al ritratto del figlio, l’attaccante della Juventus Cristiano Ronaldo, al centro delle cronache per le accuse di stupro della modella americana Kathryn Mayorga. La donna, da sempre la prima fan del giocatore, non perde giorno per esprimere la propria vicinanza al figlio.

– TRENTO

– “Vediamo la legge e poi valutiamo.
Posso dire che i club già investono in sicurezza, e non poco, con gli steward”. Così il numero 1 del Torino, Urbano Cairo, commenta all’Ansa, a margine del Festival dello sport a Trento, l’annuncio del vicepremier Salvini di un emendamento per far contribuire i club ai costi sulla sicurezza negli stadi con una quota del 5-10%. Cairo ricorda che “il Torino incassa durante l’anno circa 5 mln. Per la sicurezza paghiamo gli steward, sono costi di servizio che già vanno oltre quella soglia”.   

STAMPA

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

DALLE 10:32 ALLE 14:51

DI GIOVEDì 11 OTTOBRE 2018

SOMMARIO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Russia,notte brava per Kokorin e Mamayev
Sono accusati per episodi avvenuti nel centro di Mosca

Allegri, ora puntiamo alla ChampionsAllenatore Juve al Samsung District per il lancio del Galaxy A9

Allegri, caso Ronaldo? A Udine gran golHo già risposto altre volte, ora è giusto parlare di altro

Allegri,senza Marotta più responsabilitàTecnico Juve tace sul mercato: Pogba e Rabiot? Ora non ha senso

Napoli, Verdi ‘siamo tutti importanti'”Nazionale? Ci penso ma arriva se faccio bene in azzurro”

Antonello, Inter cresce grazie a SuningL’ad del club: “c’è una proprietà forte che ci supporta”

Ronaldo: stampa, pronto per indagini UsaCalciatore intenzionato a dimostrare la propria innocenza

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

TUTTE LE NOTIZIE DI CALCIO SEMPRE AGGIORNATE

L’ARTICOLO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

MOSCA

– La polizia russa ha fermato i calciatori Aleksandr Kokorin e Pavel Mamayev, accusati di aver commesso delle aggressioni nel centro di Mosca. Le telecamere di sicurezza riprendono un gruppo di persone, tra cui si sospetta vi siano l’attaccante dello Zenit e il centrocampista del Krasnodar, che aggrediscono un uomo per strada con calci e pugni, e poi l’attacco a due funzionari in un caffè. Dietro quest’ultimo assalto potrebbero esserci anche motivi razziali. I due rischierebbero fino a sette anni di reclusione.
– “Dopo 7 scudetti e 4 coppe Italia consecutive, puntiamo all’Europa, sfiorata nelle due finali di Champions raggiunte negli ultimi 4 anni”. Lo dice al Samsung District di Milano l’allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri, durante la presentazione del nuovo Galaxy A9, il primo cellulare al mondo con quattro fotocamere. “Samsung e Juventus – evidenzia Allegri – rappresentano l’eccellenza, la ricerca continua della perfezione, la passione e l’attenzione al dettaglio”.
– “Come si gestisce il caso Ronaldo? Cristiano a Udine ha giocato bene, ha fatto un gol straordinario. Ho già risposto in conferenza e in diverse altre occasioni su questa questione, credo ora sia giusto parlare di altro”. Così ha risposto l’allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri, a margine della presentazione del nuovo Galaxy A9 al Samsung District di Milano, riguardo al caso del presunto stupro di Cristiano Ronaldo ai danni della modella Kathryn Mayorga.
– Con l’addio di Marotta alla Juventus ci saranno “più stimoli e più responsabilità” per tutti. Ne è convinto Massimiliano Allegri: “Più avanti – spiega il tecnico della Juventus, a margine di un evento pubblicitario – ci sarà una riorganizzazione interna della società come ha detto bene il presidente Agnelli, ci saranno più stimoli e più responsabilità da parte di tutti. C’è grande dispiacere, anche a livello affettivo”. Fabio Paratici sarà il nuovo responsabile dell’area sportiva ma Allegri non vuole parlare di mercato: “Rabiot? Non ha senso parlarne ora. Pogba? Gioca a Manchester e lo dobbiamo affrontare in due partite fondamentali per il passaggio del turno in Champions League”.
– NAPOLI

– “Ancelotti tiene tutti sulle spine, fa giocare tutti e questo è positivo, fa sentire i giocatori importanti allo stesso modo. Ovviamente c’è chi giocherà di più, chi meno. L’importante è sfruttare sempre le occasioni e fin qui tutti ci sono riusciti”. Lo afferma l’attaccante del Napoli Simone Verdi in un’intervista a Radio Kiss Kiss. “In carriera ho avuto allenatori importanti – afferma – e ognuno mi ha lasciato cose importanti. Ancelotti ti arricchisce il bagaglio tecnico ma anche come persona e giocatore. E poi a Napoli ho trovato un gruppo sorprendente, non mi aspettavo di trovare un gruppo così semplice, con ragazzi così umili nonostante siano dei campioni”. E da Napoli, Verdi spera anche di riconquistare la maglia della Nazionale: “Certo che ci penso – conferma – è uno degli obiettivi ma ora la cosa principale è lavorare per fare bene per il Napoli a quel punto la nazionale può essere una conseguenza”.
– MILANO

– “I risultati ottenuti negli ultimi tre anni sono il frutto di un duro lavoro per diventare un brand globale. Con Suning abbiamo alle spalle una proprietà forte che ci ha supportato nel raggiungimento dei nostri obiettivi”. Lo ha detto l’amministratore delegato dell’Inter Alessandro Antonello, intervenuto allo Sport Business Summit organizzato da Leaders a Londra. “Vogliamo avvicinarci sempre di più ai nostri fan in Cina, dove stiamo anche crescendo molto in termini di ricavi e sponsor – ha proseguito il dirigente nerazzurro -. In questo senso stiamo evolvendo da un modello puramente sportivo ad una media company. Per fare questo abbiamo lanciato e stiamo sviluppando sempre di più l’Inter Media House per fornire ai nostri fan in tutto il mondo contenuti digitali sempre nuovi”.
– TORINO

– Cristiano Ronaldo si dice pronto a raccontare la serata con Kathryn Mayorga, la modella americana che a distanza di nove anni lo accusa di stupro. Secondo il quotidiano portoghese Correio da Manha, il calciatore avrebbe confidato ai suoi legali di essere pronto a sostenere la propria innocenza, in videoconferenza, anche di fronte agli inquirenti statunitensi.   

STAMPA