Cronaca tutte le notizie in tempo reale. Tutta la Cronaca dall'Italia e dal Mondo sempre aggiornata ed approfondita. DA NON PERDERE! LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 25 minuti

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 17:19 DI MERCOLEDì 01 APRILE 2020

ALLE 16:33 DI GIOVEDì 02 APRILE 2020

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Covid: teologi accusano,scelte colpevoli
Aiutare deboli prendendo fondi da armamenti e quote 8 per mille
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
01 aprile 2020
17:19
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Lo scoppio dell’epidemia ha avuto un impatto devastante sul sistema sanitario, e sta già producendo conseguenze altrettanto gravi sul piano sociale”: con queste parole un gruppo di teologi, medici, vescovi, parroci, lancia un ‘j’accuse’ parlando di “disfunzioni organizzative” nella gestione dell’emergenza le cui conseguenze “sono state disastrose”. Sono anche “evidenti le colpevoli scelte di una politica che ha sottoposto la sanità all’aziendalizzazione”. La “Lettera nella tempesta” nasce su iniziativa di alcuni gesuiti della Pontifica Università Teologica dell’Italia Meridionale di Napoli che puntano l’indice anche contro “la spesa militare” che “ha continuato a crescere in modo esponenziale” mentre “il servizio sanitario nazionale era sottoposto a continui tagli”.
Ora si chiede di fermare l’emergenza sociale attingendo a quei fondi. Ma anche le Chiese “potrebbero rinunciare alla parte dell’8 per mille di cui i cittadini italiani non hanno esplicitamente dichiarato la destinazione”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: sindacato infermieri, mascherine si strappano
Protestano sanitari in servizio all’ospedale di Chivasso
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CHIVASSO
01 aprile 2020
17:24
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Protestano gli infermieri in servizio all’ospedale di Chivasso. Le ultime mascherine chirurgiche distribuite all’interno di alcuni reparti – sostengono – si strappano con facilità. Si tratterebbe di una partita di mascherine importate dall’estero.
“Questa è la realtà con la quale gli operatori devono fare i conti tutti i giorni – denunciano dal Nursind, il sindacato delle professioni infermieristiche -. E’ chiaro che le aziende sono state abbandonate ma avrebbero potuto dare qualcosa anche loro”.
Il Nursing Up, intanto, ha presentato un esposto alla procura di Ivrea “sulle inaccettabili condizioni di sicurezza degli infermieri all’Asl To4 e in Piemonte”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Lazio,trend sotto il 6%,2 guariti l’ora
Assessore sanità, ‘frenata, efficacia misure contenimento’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
01 aprile 2020
17:32
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Un totale di 46 guariti, due ogni ora, 169 casi di positività, con un trend per la prima volta sotto il 6%, 7 decessi e 9547 usciti dalla quarantena. Inoltre l’Azienda San Giovanni in 48 ore ha registrato zero casi Covid. Questi i dati forniti dalla Regione Lazio sulla situazione sanitaria relativa al Covid-19 che testimoniano “di una frenata e dell’efficacia delle misure di contenimento”, dice l’assessore alla Sanità Alessio D’Amato. Nel Lazio sono stati effettuati inoltre 35 mila tamponi. Stamani si è aggiunto agli hub dedicati il Covid center del Campus bio-medico che ha preso in carico primo paziente.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Spallanzani.più dimessi meno ricoveri
Positivi sono 202, i dimessi sono 170
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
01 aprile 2020
17:38
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– I pazienti positivi allo Spallanzani sono 202. Di questi 24 necessitano di supporto respiratorio.
Anche oggi sono previste dimissioni di paucisintomatici o asintomatici. I pazienti dimessi finora sono 170: il trend è in aumento parallelamente ad un minor numero di ricoverati positivi.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
14.787 positivi in E-R, 88 morti in più
E’ di sei persone l’aumento dei ricoverati in terapia intensiva
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
01 aprile 2020
17:52
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Sono 14.787 i casi di positività al Coronavirus in Emilia-Romagna, 713 in più rispetto a ieri; 58.457 i test effettuati, 3.925 in più. Questi i dati aggiornati alle 12, forniti dalla Regione.
Complessivamente, sono 6.443 le persone in isolamento a casa, con sintomi lievi o asintomatiche (374 in più rispetto a ieri); quelle ricoverate in terapia intensiva sono 359, sei in più rispetto a ieri. I decessi sono passati da 1.644 a 1.732: 88 in più, quindi, di cui 58 uomini e 30 donne.
Continuano, nel frattempo, a salire le guarigioni, che raggiungono quota 1.566 (89 in più rispetto a ieri).
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
In Lombardia pochi ricoveri, 394 morti
Gallera, dati dei deceduti costanti
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
01 aprile 2020
18:07
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Il dato dei deceduti lombardi” si mantiene costante lo ha detto l’assessore al Welfare della Lombardia Giulio Gallera in diretta Facebook spiegando che oggi sono stati 394 i morti, mentre sono in frenata i ricoveri.
Sono 44.773 i positivi, 1.565 più di ieri; 11.927 i ricoverati non in terapia intensiva (44 più di ieri) mentre 1.342 in terapia intensiva (+18). In totale sono stati eseguiti 121.449 tamponi.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Neonato positivo esce da Rianimazione
Primario, respira senza ventilazione, ha cominciato a mangiare
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ANCONA
01 aprile 2020
19:55
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– E’ in netto miglioramento il neonato positivo al coronavirus operato all’ospedale materno-infantile Salesi di Ancona il 14 marzo scorso per un problema gastrointestinale e poi risultato affetto dal Covid-19. “Le condizioni risultano stabili e in progressivo miglioramento. Il piccolo paziente respira in aria ambiente senza necessità di supporto alla ventilazione e ha iniziato l’alimentazione per via orale”. A comunicarlo è il primario della Rianimazione pediatrica Alessandro Simonini. Il piccolo, arrivato da Urbino dove è nato il 12 marzo, lascia la Rianimazione dove era stato trasferito a seguito di un doppio intervento chirurgico (inizialmente non legato alla positività del virus). Dopo quello di Bergamo, dove il bimbo è stato anche dimesso, è il secondo neonato che reagisce bene alla pandemia. “Considerati la stabilità dei parametri vitali e il buon compenso clinico – dice il medico – si predispone per oggi il trasferimento in reparto a minore intensità di cure per la prosecuzione del monitoraggio”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: mascherine ‘fantasma’, scoperta truffa da 1mln
Guardia di finanza denuncia imprenditore, centinaia gli ordini
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
02 aprile 2020
08:54
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Vendeva online, a prezzi imbattibili, mascherine, termometri e igienizzanti ma, una volta ottenuto il pagamento, del materiale non c’era traccia. La guardia di finanza ha denunciato un imprenditore del Vercellese, stroncando una truffa da oltre un milione di euro. Oltre 250 le persone raggirate: medici, farmacisti, infermieri, associazioni di volontariato e persino due amministrazioni comunali, in Piemonte e in Basilicata.
Il sito è stato sequestrato insieme a migliaia di file inerenti ai contatti commerciali e ai conti correnti personali dell’indagato. La Guardia di Finanza di Torino, che ha condotto le indagini coordinate dai magistrati Vincenzo Pacileo e Alessandro Aghemo della Procura della Repubblica di Torino, sta ora acquisendo le numerose querele da parte delle centinaia di persone truffate.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Santelli “chiude” comune del cosentino
Positivo sindaco e un cittadino, “rischio ulteriori contagi”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ORIOLO (COSENZA)
02 aprile 2020
10:03
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Il sindaco di Oriolo Simona Colotta è risultata positiva al Coronavirus ed è ricoverata in ospedale a Cosenza. Sono due i cittadini di Oriolo risultati positivi, mentre per altri 10 si è in attesa dell’esito sui tamponi effettuati. Il presidente della regione Jole Santelli, con propria ordinanza, ha disposto la “chiusura” del centro dell’Alto Ionio cosentino. La Santelli, preso atto che “il Dipartimento di Prevenzione dell’Asp di Cosenza ha comunicato che nel comune si sta verificando un’impennata dei casi” e quindi che “si sta determinando una situazione di particolare gravità, tale da non poter escludere il rischio di ulteriori contagi”, ha disposto la “chiusura” prevedendo il “divieto di accesso e la sospensione delle attività degli uffici pubblici, fatta salva l’erogazione dei servizi essenziali e di pubblica utilità e la possibilità di transito da parte degli operatori sanitari e socio-sanitari, del personale impegnato nei controlli e nell’assistenza alle attività riguardanti l’emergenza”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Vicesindaco runner multato, si dimette
A Caldarola dopo video-sfogo sindaco per rispetto misure
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CALDAROLA (MACERATA)
02 aprile 2020
10:06
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Il vicesindaco, sorpreso a fare footing per 30 km e multato dai carabinieri per 560 euro, si dimette. E’ accaduto a Caldarola, uno dei paesini del Maceratese colpiti dal sisma del 2016. Nei giorni scorsi il primo cittadino Luca Giuseppetti aveva invitato i concittadini, anche in un duro videomessaggio su Fb, a rispettare le misure di limitazione agli spostamenti disposte dal governo nell’emergenza coronavirus: “Vedo troppa gente in giro, c’è gente che va al supermercato anche due volte al giorno. Mi sono rotto le p…dovete stare a casa”. A poche ore di distanza invece il vice sindaco, Giovanni Ciarlantini, faceva footing per circa 30 km chilometri ed è stato multato: non aveva neanche disattivato una app che registra le corse con pubblicazione involontaria su Fb.
A nulla è valso il tentativo di giustificarsi dicendo che, essendo allenatore di calcio, doveva mantenersi in forma. Dopo la multa, in vice sindaco si è dimesso, dicendosi dispiaciuto e ha chiesto scusa alla cittadinanza.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Liguria 2/a regione più anziana Europa
Il 28,5% popolazione è over 65, Italia prima fra i Paesi (22,8%)
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
02 aprile 2020
10:31
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– La Liguria è la seconda regione “più anziana” d’Europa. Secondo le statistiche pubblicate oggi da Eurostat (dati 2019), il 28,5% della popolazione ligure ha più di 65 anni, e appartiene quindi alla fascia d’età considerata più a rischio di sviluppare sintomi gravi in caso d’infezione da coronavirus. Una percentuale più alta si registra solamente nella zona di Chemnitz, in Germania (28,9%), a fronte di una media Ue del 20,3%, in aumento dello 0,3% dal 2018 e del 2,9% rispetto a dieci anni fa.
L’Italia si conferma il Paese “più anziano” d’Europa, con il 22,8% della popolazione over 65. Seconda è la Grecia con il 22%, una percentuale di poco superiore a Portogallo e Finlandia (21,8% ciascuna). I tassi più bassi si registrano invece in Irlanda (14,1%) e in Lussemburgo (14,4%). MONDO Home Mappa del sito ACQUISTA SU AMAZON

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Coronavirus, i fatti principali in Italia e nel mondo
La John Hopkins University stima che ci sia quasi un milione di casi. Putin in regime di semi autoisolamento.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
02 aprile 2020
14:21
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
14:15 – Coronavirus:corsa alle armi Usa,2 mln pistole a marzo: Gli americani hanno acquistato quasi 2 milioni di pistole nel mese di marzo: una cifra record, seconda sola al boom di acquisti seguito alla strage di Sandy Hook nel 2012, quando l’ex presidente Barack Obama minacciò restrizioni sull’acquisto di armi. A fare i conti è il New York Times notando una corsa alle armi durante l’emergenza coronavirus in seguito ai timori di disordini sociali.
13: 42 – Coronavirus: Fontana, è un altro giorno positivo: ”I numeri sono in linea, direi che è un altro giorno positivo perché stiamo assistendo a questo procedere in linea senza aumenti rispetto ai giorni precedenti, quindi si sta verificando quello che i nostri esperti hanno previsto cioè che inizi fra qualche giorno questa benedetta discesa”. Lo ha detto il governatore della Lombardia Attilio Fontana.
13:28 – Coronavirus: nuovo caso in Vaticano, è il settimo: Nuovo caso di Covid in Vaticano. “Ai sei casi comunicati, si è aggiunta la positività di un ulteriore dipendente della Santa Sede, già in isolamento dalla metà di marzo per via della moglie, che era risultata positiva al Covid-19 dopo aver prestato servizio nell’ospedale italiano dove lavora”. Lo comunica il direttore della sala stampa vaticana Matteo Bruni.
12:42 – Coronavirus: Ecdc, attenzione a test rapidi fai da te: Attenzione ai test fai da te sul coronavirus. L’Agenzia europea per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) ricorda che “mentre la maggior parte dei test rapidi per il coronavirus marcati CE sono conformi”, le autorità nazionali hanno rilevato irregolarità in alcuni di questi “venduti come presunti test fai da te. Numerosi Stati membri hanno messo in guardia dall’uso di test ‘fai da te’ rapidi o addirittura li hanno vietati”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
12:36 – Coronavirus: Putin in regime di ‘semi autoisolamento’: Il presidente russo Vladimir Putin è in regime di semi autoisolamento. Lo ha precisato il portavoce Dmitri Peskov. Putin ha incontrato settimana scorsa il primario dell’ospedale Kommunarka, risultato poi positivo al COVID-19. “Non è esattamente autoisolamento: il presidente ha ancora singoli incontro personali, quando necessario, con tutte le precauzioni, naturalmente”, ha detto Peskov aggiungendo che Putin ha “cambiato il formato delle riunioni in teleconferenza”.
12:22 – Afp, mezzo milione di casi in Europa: Sono più di mezzo milione i casi di coronavirus confermati in Europa. E’ quanto risulta da un calcolo dell’agenzia France Presse.
12:10 – Coronavirus: 69 medici morti,10.000 sanitari contagiati: Arriva a 69 il totale dei medici deceduti per l’epidemia di Covid-19: altri due camici bianchi, si apprende dalla Federazione nazionale degli ordini dei medici (Fnomceo), sono morti per il contagio.
12:02 – Olanda lavora a idea Fondo emergenza senza condizioni: Il premier olandese Mark Rutte sta lavorando ad una proposta per un Fondo di emergenza Covid-19 per aiutare gli Stati membri più colpiti dalla pandemia a far fronte alle spese legate all’emergenza sanitaria, senza alcuna condizionalità.
11:47 – Coronavirus: Spagna, 10.000 morti, 950 in 24 ore: La Spagna registra un nuovo drammatico aumento nei decessi per il coronavirus: 950 morti in sole 24 ore che portano il totale delle vittime a 10.003. In crescita anche i contagi da Covid-19, 8.102 nuovi casi nelle ultime ore per un totale di 110.238, secondo le autorità sanitarie spagnole
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
11:26 – McLaren taglia stipendi piloti, è il primo caso in F1 – Tempo di tagli alle retribuzioni in casa McLaren, primo team di F1 a piegarsi alle conseguenze economiche provocate dalla pandemia. Lo stop forzato della stagione di F1, e tutti i problemi connessi, hanno spinto la scuderia britannica a mettere in congedo forzato una parte dei circa 900 dipendenti, per altri si profila un periodo di tre mesi di cassa integrazione, mentre quelli che restano in servizio si vedranno lo stipendio decurtato.
11:24 – Coronavirus: Netanyahu torna in quarantena: A poche ore dalla fine della sua quarantena, il premier Benyamin Netanyhau è costretto a tornare in isolamento dopo aver avuto contatti con il ministro della sanità Yaakov Litzman risultato la notte scorsa positivo al coronavirus.
10:39 – Infantino: “Dobbiamo seguire regole, tornerà il tempo del calcio: “Il mio cuore italiano è lacerato dalle immagini di sofferenza terribile che descrivono i lutti che stanno colpendo le famiglie del nostro Paese. Oggi, dobbiamo pensare a portare sollievo a chi soffre, dobbiamo seguire le regole”. Questo il testo di un messaggio del presidente della Fifa, Gianni Infantino
10:27 – Inps: Catalfo, oltre mezzo milione domande, sito regge: Il presidente dell’Inps “ha già spiegato che il sito ha subito diversi attacchi che si sono intensificati nella giornata di ieri e per questo è stato messo in sicurezza per alcune ore, alla riapertura le domande sono continuate ad arrivare. Stamattina all’una le domande pervenute erano già 517.529
10:07 – Coronavirus: 300mila disoccupati in più in Spagna: Sono oltre 300mila i disoccupati in più nel solo mese di marzo in Spagna come conseguenza del coronavirus. Lo ha reso noto il governo in base alle richieste dei sussidi di disoccupazione.
09:27 – Duterte ordina di sparare a chi viola la quarantena: Il presidente filippino, Rodrigo Duterte, ha ordinato alle forze di Sicurezza di sparare “a morte” a chiunque causi “problemi” nelle aree chiuse a causa della pandemia di coronavirus. Ma il capo della Polizia, Archie Gamboa, ha detto che gli agenti non lo faranno.
09:22 – Coronavirus:protesta parenti davanti casa di riposo a Napoli: Alcuni parenti dei pazienti ospitati nella struttura ‘La casa di mela’ nel quartiere di Fuorigrotta a Napoli – dove finora sono morti 3 anziani mentre 23 ospiti sono risultati positivi – sono da stamattina all’esterno della struttura per chiedere che i propri cari vengano portati in ospedale per essere curati.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
09:20 – Coronavirus: Gallera, passeggiate? Cittadini disorientati: “O diamo tutti lo stesso messaggio o il cittadino si sente disorientato e allenta la tensione”. Così l’assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera è tornato sulla circolare del Viminale sulle passeggiate con i bambini
09:12 – Coronavirus: Israele, in quarantena il capo del Mossad: Il capo del Mossad, Yossi Cohen, ha avuto istruzione di mettersi in quarantena avendo incontrato nei giorni scorsi il ministro della Sanità, Yaakov Litzman, che la scorsa notte ha appreso di essere risultato positivo al coronavirus. Lo riferiscono i media.
08:59 – Coronavirus: Ducati, pronti ai test sierologici in azienda: “È urgente riavviare la produzione il prima possibile al massimo della sicurezza”, e se questo implica incoraggiare i dipendenti a sottoporsi al test sierologico sugli anticorpi al coronavirus le imprese non si tirano indietro, disponibili a pagare di tasca propria le spese di laboratorio. Parola dell’amministratore delegato di Ducati, Claudio Domenicali
08:37 – Gentiloni: bond SURE prima risposta comune Ue a crisi: Sure, il fondo Ue da 100 miliardi destinato a finanziare le Cig nei Paesi in difficoltà, “è la prima risposta comune dei Paesi europei” alla crisi, “il primo esempio concreto, un passo forse storico, e comincio a essere ottimista sul fatto che altri ne seguiranno”. Lo ha detto il commissario Ue all’economia Paolo Gentiloni
08:26 – Coronavirus: Orlando, la Sanità torni allo Stato: Dopo la crisi per il coronavirus, e traendo una lezione da quanto successo, bisognerà cominciare a pensare se sia il caso di far tornare in capo allo Stato centrale competenze come la Sanità. Lo dice il vicesegretario del Pd Andrea Orlando, intervistato dalla Stampa.
08:15 – Coronavirus: mascherine ‘fantasma’, scoperta truffa da 1milione di euro: Vendeva online, a prezzi imbattibili, mascherine, termometri e igienizzanti ma, una volta ottenuto il pagamento, del materiale non c’era traccia. La guardia di finanza ha denunciato un imprenditore del Vercellese, stroncando una truffa da oltre un milione di euro.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
07:59 – Coronavirus: Australia, missione soccorso 8 navi crociera: Otto navi da crociera bloccate al largo della costa orientale dell’Australia, non lontano da Sydney, starebbero per beneficiare di un’operazione “di stile militare” per trasferirvi in elicottero medici e sanitari e condurre test del Covid-19 su oltre 8600 persone fra passeggeri ed equipaggio.
07:56 – Coronavirus: Conte, un dl per imprese e manovra Pasqua: Nessun allentamento della stretta anti-coronavirus, per ora non cambia nulla. Lo si farà appena sarà possibile. Intervistato dal Fatto quotidiano, il premier Giuseppe Conte avverte che non c’è ancora una decisione per il dopo: si entrerà nella fase 2 solo quando gli esperti lo diranno e solo a partire da alcuni settori. Quanto alle misure economiche, Conte torna sul dl per assicurare liquidità alle imprese – che si spera di portare al CdM già venerdì prossimo – e poi sul varo, che si auspica prima di Pasqua, di una sorta di manovra di nuove misure rilevanti.
07:42 – Coronavirus: Von der Leyen,ora l’Europa è con l’Italia: Oggi l’Europa si mobilita al fianco dell’Italia, ma va riconosciuto che nei primi giorni della crisi, di fronte al bisogno di una risposta comune, in troppi hanno pensato solo ai problemi di casa propria.
05:42 – Coronavirus: -86% produzione case auto giapponesi in Cina: La produzione delle case automobilistiche giapponesi in Cina ha registrato una contrazione dell’86,7% nel mese di febbraio, a causa della diffusione del coronavirus, che ha costretto il fermo degli impianti e il divieto per i dipendenti di recarsi al lavoro.
04:35 – Coronavirus: oltre 5.000 morti negli Usa: Il numero di decessi provocato dal coronavirus negli Stati Uniti ha superato quota 5.000: è quanto emerge dall’ultimo bollettino della Johns Hopkins University. Nel Paese i contagi sono 215.417, i morti 5.116 e le persone guarite 8.566. Come è noto, sempre negli Usa nelle ultime 24 ore è stato registrato un record giornaliero di 884 morti.
04:21 – Coronavirus: verso un milione di casi nel mondo: I casi di coronavirus si avvicinano velocemente alla soglia del milione a livello globale: è quanto emerge dall’ultimo bollettino della John Hopkins University, che indica un bilancio dei contagi nel mondo a quota 935.817, con 47.208 morti e 193.700 guariti. Gli Stati Uniti guidano la classifica dei casi con un bilancio complessivo di 215.417 – seguono l’Italia (110.574) e la Spagna (104.118) – e sono ora al terzo posto per numero di decessi (4.757).
03:01 – Coronavirus: in Usa 884 morti in 24 ore, un record: Il coronavirus ha causato 884 morti negli Stati Uniti in 24 ore: si tratta di un record. E’ quanto emerge dai dati della John Hopkins University.
00:47 – Pentagono a caccia 100.000 sacchi per cadaveri: La protezione civile americana, la Federal Emergency Management Agency, chiede al Pentagono 100.000 sacchi per cadaveri per un loro uso civile in vista del possibile aumento dei morti per coronavirus. Lo riportano i media americani, sottolineando che i sacchi chiesti dalla Fema sono quelli solitamente distribuiti nelle zone di guerra
00:25 – Trump, ci stiamo preparando per il peggio: “Ci stiamo preparando per il peggio, perché sfortunatamente è quello a cui dobbiamo guardare”. Lo afferma Donald Trump nel corso del briefing della task force contro il coronavirus.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Morti due anziani ospiti casa riposo
Sale a 13 il bilancio delle vittime nel Vallo di Diano
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
SALA CONSILINA (SALERNO)
02 aprile 2020
11:05
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Salgono a 13 i decessi da Covid-19 nel Vallo di Diano, nel Salernitano. Si tratta di due uomini di 87 e 85 anni ospiti della casa di cura per anziani di Sala Consilina. L’87enne era ricoverato presso l’ospedale di Polla, mentre l’85enne si trovava presso il Campolongo Hospital di Eboli. Risultano positive, invece, nel Vallo di Diano 119 persone.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sbarchi di migranti fermi, ma è allarme braccianti
Tra Foggia e Calabria lavorano a fatica. Rischio proteste per la povertà
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
02 aprile 2020
11:22
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sono sempre meno i migranti in arrivo per mare, sempre più in difficoltà quelli che in Italia ci sono già e che possono e cercano di lavorare nel paese congelato dalla pandemia. Succede ad esempio ai braccianti che raccolgono frutta e verdura nei campi, fermati spesso ai controlli ma senza un contratto regolare da mostrare. Alcuni riescono a lavorare ma non sempre con guanti e mascherine. Va ancora peggio a chi sulla testa ha una lamiera, una tenda o il tetto di una masseria abbandonata.
Restano lì tutto il giorno e convivono con il rischio altissimo di contagiarsi fra loro. E’ nella piana di Gioia Tauro, in Calabria, e nei ‘ghetti’ del Foggiano che suona l’allarme di associazioni e sindaci alle prese con tensioni sempre più forti tra scarsa sicurezza, spostamenti vietati e povertà imminente. Del resto la fotografia dei migranti in arrivo in Italia è ferma al 27 marzo: allora 44 stranieri sono sbarcati sulle coste brindisine. Secondo il Viminale, a marzo gli sbarchi sono stati 241.
Erano 262 nel marzo di un anno fa e 1049 dodici mesi prima. Altri tempi, quando anche gli hotspot soffrivano. Ora solo quello di Pozzallo ha 40 persone. Zero fra Lampedusa, Messina e Taranto. In calo pure le presenze nei centri di permanenza per rimpatri: 344 secondo il Garante nazionale (in discesa dal 12 marzo, quando erano 425) e fermi i rimpatri. L’allerta si concentra quindi soprattutto sui braccianti nei ‘ghetti’. Circa 2500 quelli sparsi negli otto insediamenti abusivi della provincia di Foggia tra cui la baraccopoli di Borgo Mezzanone.
Un migliaio in Calabria, fra tendopoli e campi nella Piana che raccolgono arance e clementine. “Ora che c’è il problema delle forniture di cibo nei supermercati con il coronavirus, si ‘scopre’ che questi lavoratori servono – denuncia Francesco Piobbichi del progetto braccianti di Mediterranean Hope a Rosarno – Ma a maggior ragione devono avere risposte rapidamente e condizioni dignitose di vita, da parte delle istituzioni”. Alias sicurezza, regolarizzazione e ghetti da smontare, ripetono le ong della zona. Finita la stagione degli agrumi, i migranti si spostano verso Saluzzo per la raccolta di pesche, albicocche, mele o i pomodori in Puglia. “Ma ora sono bloccati, come faranno a spostarsi? Già vengono fermati in questi giorni e rimandati indietro se non hanno un contratto. Ma senza lavoro, come mangiano?”, chiede Ruggero Marra dell’Usb calabrese.
Sono quasi tutti uomini tra i 20 e 40 anni, per lo più africani. Fra loro, i 440 della tendopoli di San Ferdinando, borgo calabrese di 5000 abitanti. La struttura è lì dall’estate 2017, sopravvissuta a quella sgomberata un anno fa da Matteo Salvini e conta in tutto 7 bagni. Ieri alcuni che vivono lì hanno protestato chiedendo aiuti per mangiare e fare la spesa e contro i piatti pronti che stava per preparare una cucina da campo, sollecitata anche dal Comune. Perciò è “sconcertato e addolorato” il sindaco Andrea Tripodi che rimarca: “la presenza dei migranti qui non scende dal cielo, è sempre stata funzionale alla nostra agricoltura ma una tendopoli deve restare finché c’è l’emergenza. Oltre, è inutile. E’ solo un luogo di sofferenze e risentimenti”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il Viminale: “Restino nei Centri anche i migranti senza titolo”
‘C’è l’esigenza di impedire gli spostamenti durante l’emergenza’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
02 aprile 2020
11:23
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“In considerazione della preminente esigenza di impedire gli spostamenti sul territorio, e sino al termine delle misure connesse all’emergenza in atto, dovrà essere garantita e monitorata la prosecuzione dell’accoglienza anche a favore” dei migranti “che non hanno più titolo a permanere nei centri”. Così il Viminale in una circolare inviata a tutti i prefetti. Gli ospiti delle strutture sono sottoposti ad un regime di sorveglianza sanitaria continuativa.
In tempi di coronavirus si riducono gli sbarchi di migranti in Italia – Nessuno in questa settimana, secondo il Viminale, e gli ultimi 44 risalgono al 27 marzo, arrivati a Cerano di San Pietro Vernotico, nel Brindisino – e si ‘svuotano’ gli hotspot.
Inoltre, dai dati del ministero dell’Interno risulta che complessivamente a marzo gli stranieri sbarcati sono stati 241. Erano 262 nel marzo di un anno fa, contro i 1049 dello stesso periodo del 2018. In particolare, da quanto si apprende, sono vuoti i centri di accoglienza di Lampedusa, Messina e Taranto, mentre in quello di Pozzallo ci sono attualmente 40 migranti. A riferirlo è il sindaco del comune del Ragusano Roberto Ammatuna, spiegando che si tratta di una parte di quei 277 stranieri che erano stati soccorsi a fine febbraio al largo della Libia dalla nave Ocean Viking.
Fra loro, c’era una trentina di minori non accompagnati, che nelle settimane scorse sono stati trasferiti in case famiglia. Successivamente, altri adulti hanno lasciato il centro di prima accoglienza e sono stati smistati tra Enna, Siracusa e Trapani. Ora ne restano 40. Tutti avevano fatto la quarantena all’interno dell’hotspot per 14 giorni fino all’8 marzo. A complicare e rallentare i trasferimenti da Pozzallo è lo stop agli spostamenti in Sicilia dovuto all’emergenza.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Crolla ponte in Sulcis, illese 2 persone
Infrastruttura cede mentre transita compattatore rifiuti
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
02 aprile 2020
11:30
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Tragedia sfiorata nei pressi della spiaggia di Fontanamare a Gonnesa, nel Sulcis. Un ponte alto sei metri è crollato proprio mentre vi transitava sopra un compattatore dei rifiuti. L’incidente è avvenuto intorno alle 10,30. Il sovrapasso che collega la provinciale per Nebida si spaccato in due. Sul posto stanno intervenendo i vigili del fuoco, i carabinieri e i tecnici comunali. Illesi il conducente e il passeggero del compattatore.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: morto un detenuto a Bologna, è il primo caso
L’uomo era agli arresti domiciliari presso l’ospedale Sant’Orsola
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
02 aprile 2020
13:19
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
E’ morto all’ospedale Sant’Orsola di Bologna un detenuto positivo al Covid 19. E’ la prima vittima tra i reclusi. A quanto si apprende da fonti penitenziarie l’ uomo era agli arresti domiciliari presso il nosocomio.
L’uomo, un italiano di 77 anni, era ricoverato da giorni nell’Unità operativa Medicina d’Urgenza del Sant’Orsola. Durante il ricovero era stato sottoposto a tampone naso-faringeo che aveva dato esito positivo.
Prima di avere i domiciliari l’uomo era recluso nel carcere di Bologna. Il trasferimento in ospedale era dipeso da altre patologie e solo dopo il ricovero l’ uomo era risultato positivo al Coronavirus. Nei confronti dei compagni di cella sono state adottate le misure previste dai protocolli di sicurezza predisposti dal Dap dal 22 febbraio scorso sulla base delle indicazioni del Ministero della Salute.

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Fontana,da mese e mezzo briciole da Roma
‘E’ una vergogna, ci è arrivata una piccola parte del richiesto’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
02 aprile 2020
11:56
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “E’ passato ormai quasi un mese e mezzo dall’inizio dell’epidemia e sostanzialmente da Roma stiamo ricevendo delle briciole. Se noi non ci fossimo dati da fare autonomamente, avremmo chiuso gli ospedali dopo due giorni”. Lo ha detto il governatore lombardo Attilio Fontana, intervistato da Radio Padania.
“Il numero di mascherine che ci arrivavano dalla Protezione Civile non ci avrebbe consentito di aprire gli ospedali. E’ una vergogna questa, non ci è arrivata se non una piccola parte di ciò che avevamo richiesto”. Fontana ha sottolineato che l’assessore regionale al Bilancio Davide Caparini si è dato da fare “dalla mattina alla sera a cercare nei mercati di tutto il mondo mascherine, camici e tutto questo necessario per dotare nostri medici di una protezione”. “Noi ce la siamo cavata con i nostri mezzi, senza alcun tipo di aiuto se non in minima parte”, ha concluso.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
A Bologna i quartieri come ‘brand’
Associazione crea magliette per sostenere personale sanitario
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
02 aprile 2020
12:35
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Magliette con i nomi di rioni e luoghi di Bologna, scritti dentro il logo di brand commerciali noti, in vendita per sostenere il personale sanitario impegnato in prima linea nell’emergenza coronavirus. L’iniziativa ideata dall’Associazione culturale PeacockLab si chiama #melapolleggio che “in slang bolognese – spiega uno degli animatori, Giacomo Berti Arnoaldi Veli – significa restare a casa tranquilli.
L’idea era aiutare medici e infermieri così abbiamo pensato a un’operazione di ‘rebranding’: prima abbiamo lanciato su Facebook i nomi dei quartieri, ieri abbiamo presentato le magliette che si potranno ordinare fino al 17 aprile. Vogliamo unire così tutta la città in un momento in cui le distanze si fanno sentire. L’intero ricavato della vendita – conclude – sarà devoluto alla campagna di solidarietà ‘Più forti Insieme’ della Fondazione Policlinico Sant’Orsola”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: altro caso in Vaticano,il settimo
Dipendente della Santa Sede già era in isolamento
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CITTA’ DEL VATICANO
02 aprile 2020
13:42
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Nuovo caso di Covid in Vaticano. “Ai sei casi comunicati, si è aggiunta la positività di un ulteriore dipendente della Santa Sede, già in isolamento dalla metà di marzo per via della moglie, che era risultata positiva al Covid-19 dopo aver prestato servizio nell’ospedale italiano dove lavora”. Lo comunica il direttore della sala stampa vaticana Matteo Bruni.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: rivendono buoni spesa
Controlli a Gravina di Puglia, buoni diventano ‘personalizzati’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
02 aprile 2020
13:56
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Mi segnalano furbetti pronti ad approfittare della situazione, rivendendosi i buoni spesa. Ve lo dico subito: vi mando in galera”. Lo dice il sindaco di Gravina in Puglia (Bari), Alesio Valente, in un video pubblicato sulla sua pagina Facebook con riferimento alle misure di sostegno alle famiglie in difficoltà per l’emergenza coronavirus. Nel video il sindaco spiega di aver “saputo di qualcuno che si rivende i buoni. Per esempio se il buono ha il valore spesa di 100 euro, se lo rivende a 70 euro. Stiamo effettuando i controlli. E’ vergognoso, vi denuncio tutti e vi mando in galera”. A seguito di queste segnalazioni, il Comune, che aveva avviato la distribuzione dei buoni da oltre dieci giorni, prima ancora del provvedimento del Governo, ne ha modificato la modalità di erogazione. Da ieri sui buoni è riportato nome e cognome del beneficiario e al momento della spesa li si consegna con allegato un documento di identità perché non siano cedibili.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Calvisi, medici Difesa a Sassari e Olbia
Indumenti di protezione di vari Corpi a 11 città italiane
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
02 aprile 2020
14:02
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Il ministero della Difesa ha disposto l’invio di medici e infermieri in supporto ai colleghi del Servizio Sanitario Nazionale che operano nel Nord Sardegna.
In particolare, due medici e quattro infermieri andranno alle case di cura di Sassari, mentre altri tre medici e otto infermieri collaboreranno con le autorità sanitarie per aiutare la piena funzionalità del Mater Olbia, individuato come Covid-19 hospital per il Nord Sardegna. Ad annunciarlo è il Sottosegretario alla Difesa, Giulio Calvisi, che ha comunicato l’arrivo degli operatori sanitari militari sia alla prefetta Maria Luisa D’Alessandro che all’assessore regionale della Sanità Mario Nieddu.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Imperia, taxi portano spesa a domicilio
Accordo con l’amministrazione comunale
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
IMPERIA
02 aprile 2020
14:25
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– La Giunta comunale di Imperia ha approvato una delibera che istituisce una tariffa straordinaria per il trasporto a domicilio da parte dei taxi di beni di prima necessità. Le consegne effettuate in centro città costeranno al massimo 10 euro, quelle nelle frazioni 15. Il servizio di consegna prevede il ricevimento dei beni dal distributore o venditore, il carico, il trasporto e il recapito in prossimità dell’accesso del domicilio del richiedente. Per richiedere il servizio è attivo il numero 0183/3737. L’esempio è quello della persona anziana che non potendo uscire per fare la spesa o acquistare un altro bene di prima necessità contatta il venditore e il taxista. “In questo modo – spiega l’assessore con delega al Trasporto Pubblico Locale, Gianmarco Oneglio – vogliamo facilitare la reperibilità dei beni di primi necessità, limitando gli spostamenti e diminuendo le code ai supermercati.
Crediamo sia un buon servizio pubblico reso dai tassisti in questo momento di emergenza sanitaria”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: frode mascherine a Asl Bari
In sedi tre società Trieste, Milano e Ferrara
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
02 aprile 2020
15:01
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Avrebbero offerto alla Asl di Bari, che aveva accettato le offerte, mascherine Fp2 e Fp3 a costi elevati, applicando un sovrapprezzo. Perquisizioni sono state eseguite dalla Guardia di Finanza di Bari, su disposizione della Procura del capoluogo pugliese, nelle sedi di tre società, la MDS International Srl di Trieste, la Sterimed Srl di Milano e la Servizi Ospedalieri Spa di Ferrara, e nelle abitazioni dei rispettivi amministratori, accusati di manovre speculative sul mercato. L’accusa è di avere “occultato, accaparrato prodotti di prima necessità ed in particolare dispositivi di tutela della salute da agenti biologici (mascherine) sottraendole all’utilizzazione in rilevanti quantità”. I fatti contestati risalgono al 25 marzo. Stando agli accertamenti dei finanzieri baresi, coordinati dal procuratore aggiunto Roberto Rossi, le forniture non sono poi state consegnate.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Migranti Locride cuciono mascherine
Partiti laboratori solidali Eurocoop Jungi Mundi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
SANT’ILARIO (REGGIO CALABRIA)
02 aprile 2020
15:42
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Mascherine contro il coronavirus per le comunità di Camini, Sant’Ilario e Ferruzzano e, a seguire per Protezione civile, associazioni e quanti ne avranno bisogno. Partono così, a Camini e Sant’Ilario, nella Locride, i laboratori di cucito solidale della Eurocoop Jungi Mundu di Camini in Ati con la cooperativa sociale Pathos di Caulonia, con beneficiarie del progetto di accoglienza Siproimi impegnate a realizzare a mano mascherine protettive. Le mascherine, vengono realizzate nei laboratori nati per realizzare lavori sartoriali multietnici, che contribuiscono al necessario per l’emergenza grazie alla disponibilità delle rifugiate siriane. I prodotti, realizzati in “tessuto non tessuto” TNT, lavabile, quindi riutilizzabile – è scritto in una nota – man mano che vengono cucite, saranno distribuite gratuitamente a rifugiati, cittadini dei tre comuni coinvolti e quanti operano per il contrasto della pandemia come protezione civile e associazioni di volontariato impegnate a vario titolo.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Genova spiega virus ai bimbi con cartoon
‘Leo, Martina e il re dei virus’ per spiegare cosa sta accadendo
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
02 aprile 2020
15:53
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– L’emergenza Coronavirus raccontata come una favola tra il fantascientifico e il quotidiano in un cartoon. “Leo, Martina e il re dei virus” è il cartone animato dedicato ai cittadini più piccoli, per spiegare loro, con leggerezza e parole semplici, quello che sta accadendo, perché non si può uscire di casa o andare a scuola e perché è opportuno lavarsi le mani o indossare mascherine. Lo ha realizzato il Comune di Genova con il contributo dei Lions su un’idea della Protezione civile comunale. Il sindaco Marco Bucci spiega: “Non ci vogliamo sostituire all’importante e costante lavoro delle maestre ma semplicemente fornire un piccolo supporto, ci auguriamo di regalare ai nostri bambini un breve passatempo”. Il video, che sarà diffuso su tutte le piattaforme del Comune di Genova e sui social network, è stato realizzato da un team di professionisti – illustratori, operatori, doppiatori, grafici – del Polo di Produzioni Audiovisive con sede a Villa Bombrini, legato alla Fondazione Genova Liguria Film Commission.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Prete con crocefisso per strade, multato
E’ successo nel Cosentino, non ha tenuto conto diffide sindaco
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ROCCA IMPERIALE (COSENZA)
02 aprile 2020
15:55
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
I carabinieri di Rocca Imperiale sanzionano il parroco del paese per inottemperanza alle prescrizioni anti Coronavirus. Il parroco della chiesa madre di Rocca Imperiale, nei giorni scorsi, ha portato in processione solitaria, per le vie del paese, il crocefisso, senza alcuna autorizzazione, senza tener conto delle prescrizioni vigenti e nonostante le diffide fatte dal sindaco che gli avrebbe spiegato che la processione era vietata. Il prete è stato sanzionato con una multa di 400 euro.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Aveva in casa gioielli Lollo, arrestato
Agenti intervenuti per lite scoprono ‘tesoretto’ dell’attrice
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
02 aprile 2020
16:00
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Aveva effettuato recentemente dei lavori in casa della nota attrice Gina Lollobrigida ed è stato trovato in possesso di svariate medaglie, francobolli raffiguranti l’attrice, gioielli e orologi. E’ accaduto ieri quando la polizia è intervenuta in un’abitazione in zona Spinaceto a Roma per una lite tra una donna e il suo compagno. All’interno di un armadio in camera da letto, oltre a una pistola calibro 7,65 priva del caricatore ma funzionante, non censita in banca dati, c’era un borsone con gli oggetti dell’attrice. Interrogato sulla provenienza, il 33enne romeno ha riferito di aver effettuato dei lavori a casa della Lollobrigida e di averli ricevuti in dono. Ma l’attrice ha negato e l’uomo è stato arrestato.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus, Mibact, un ramarro nella Camera degli sposi
Online gratis il fumetto di Sara Colaone per #ioleggoacasa
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
02 aprile 2020
13:36
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– È il Palazzo Ducale di Mantova il protagonista della storia a fumetti gratuitamente online il 2 aprile per la campagna #ioleggoacasa, firmata dalla fumettista italiana Sara Colaone per “Fumetti nei Musei”. S’intitola “Ramarro nel giardino sospeso” e prende forma in un futuro lontano, ma non troppo, e racconta di una bellezza pronta a dischiudersi. La collana conta 51 albi ambientati nei musei italiani e, per regalare ai ragazzi ogni giorno un viaggio diverso, in questo momento di grande difficoltà, il Mibact grazie a Coconino Press Fandango e ai suoi autori rende disponibili online tutti i fumetti a rotazione.
L’iniziativa offre a tutti, grandi e piccoli, la possibilità di leggere gratuitamente online i fumetti e invita gli italiani a trascorrere il tempo al grido di #ioleggoacasa, campagna nata nell’ambito del più ampio battage #iorestoacasa, un modo divertente di avvicinarsi al patrimonio culturale nazionale con linguaggi differenti, più affini alle sensibilità di bambini e ragazzi. I fumetti sono normalmente distribuiti nei singoli musei coinvolti nel progetto, offerti gratuitamente ai ragazzi che partecipano alle attività educative, alle visite guidate e ai laboratori museali. In una situazione come quella attuale però, in cui le scuole sono chiuse e anche i musei non possono avvalersi della versione cartacea per la didattica, il digitale è di grande aiuto.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Castello Sammezzano tra siti europei più in pericolo
Comitato, è unico italiano del programma ‘7 Most Endangered’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
02 aprile 2020
12:57
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Il Castello di Sammezzano, nel comune di Reggello (Firenze) è stato inserito nel ‘7 Most Endangered’, programma comunitario volto a individuare i sette siti culturali più in pericolo in Europa e mobilitare soggetti pubblici e privati affinché ne venga garantito il recupero.
Ad annunciarlo è Francesco Esposito, portavoce del movimento civico ‘Save Sammezzano’, e referente dell’omonima campagna di sensibilizzazione, contattato da Europa Nostra la federazione pan-europea per il patrimonio culturale che ha notificato l’inserimento del Castello toscano nel progetto europeo di recupero come unico caso in Italia. L’iniziativa si concretizzerà con l’attivazione di un team di professionisti composto da esperti di patrimonio culturale di Europa Nostra ed esperti di finanza della Banca europea per gli investimenti.
Dopo aver visitato il Castello, identificheranno possibili fonti di finanziamento e adeguati piani di intervento, aiutando inoltre a mobilitare altri soggetti potenzialmente interessati al recupero di Sammezzano. Verrà infine formula una serie di raccomandazioni tecniche e finanziarie sulle quali poter indirizzare le azioni da intraprendere in futuro.
Gli altri sei siti che parteciperanno al programma sono: National Theatre of Albania (Albania), Castle Jezeří (Repubblica Ceca), Y-block – Government Quarter (Norvegia), Szombierki Power Plant (Polonia), Belgrade Fortress and its surrounding (Serbia), Plečnik Stadium (Slovenia).
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Maschere da sub raccolte a domicilio
Oltre 100 diventeranno dispositivi protettivi per sanitari
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
02 aprile 2020
16:10
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Da lunedì i volontari della Protezione civile partendo da Granaraolo dell’Emilia e spostandosi in altri comuni vicini, tutti nel Bolognese, hanno raccolto, casa per casa, un centinaio di maschere da snorkeling ‘easybreath’ di Decathlon che verranno trasformate, da una azienda con sede a Bentivoglio, in dispositivi di protezione per medici e infermieri. Dopo il successo della modifica per trasformarle in respiratori per assistere i pazienti affetti da Covid-19, i residenti hanno risposto subito all’invito accompagnando la donazione con messaggi di ringraziamento alla Protezione civile. “Non potendo uscire da casa, siamo andati noi a ritirarle – spiega Marzia Sabatini, volontaria – da quando abbiamo iniziato la raccolta ci hanno contattato anche da altre città e da Bologna, stiamo organizzando un ritiri anche lì. C’è chi si è offerto anche di comperare maschere per donarle, ma ora è difficile trovarle. Le prime 30 sono già state consegnate all’azienda per la trasformazione, prima verranno sanificate”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Dimesse neonata e mamma positiva a virus
A casa in ambulanza. Entrambe sono in buone condizioni
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PERUGIA
02 aprile 2020
16:12
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– A distanza di poco più di 48 ore dal parto, i sanitari delle strutture di Terapia intensiva neonatale e Malattie infettive di Perugia hanno provveduto alle dimissioni della donna positiva al Covid-19 e della neonata, Margherita. Sono state trasferite a casa con un’autoambulanza del 118.
Gli ultimi accertamenti, come riferisce l’ospedale, hanno confermato le buone condizioni di salute sia della bambina, nata nelle primissime ore di martedì 31 marzo, sia della madre, come conferma la professoressa Daniela Francisci, direttrice del reparto di Malattie infettive. “La mamma potrà allattare regolarmente adottando tutte le misure di sicurezza che le sono state illustrate”, ha sottolineato la dottoressa Stefania Troiani, responsabile dell’Unità di Terapia intensiva neonatale, struttura che aveva preso in carico Margherita subito dopo il parto.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Da Tognazzi a The Jackal, Ma la notte no (antivirus version)
Artisti omaggiano Renzo Arbore con un video e lo showman li rilancia sul web
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
02 aprile 2020
12:38
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Da Tognazzi a Boldi, da Pintus a The Jackal, omaggio a Renzo Arbore con ‘Ma la notte no (antivirus version)’.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VIDEO:

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

 

Cronaca tutte le notizie. Tutta la Cronaca in tempo reale, sempre approfondita ed aggiornata. DA NON PERDERE! LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 16 minuti

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 03:26 ALLE 17:19 DI MERCOLEDì 01 APRILE 2020

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Neve in Basilicata, imbiancati i Sassi
Ma circolazione regolare,soprattutto per restrizioni Coronavirus
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
POTENZA
01 aprile 2020
03:26
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Primo aprile con la neve in Basilicata: i lucani hanno iniziato la giornata con diversi centimetri caduti questa notte in quasi tutta la regione. Imbiancati anche i rioni Sassi di Matera. Tuttavia la circolazione, in particolare a causa delle restrizioni per contenere l’emergenza coronavirus, è ora regolare su tutte le principali strade della Basilicata e non sono stati registrati particolari disagi.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Nevicate su Monti Dauni e Gargano
Neve a Faeto, Alberona, Monteleone, fino a San Giovanni Rotondo
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
FOGGIA
01 aprile 2020
09:49
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Abbondanti nevicate si sono registrate la scorsa notte nei centri superiori a 600 metri di altezza della Provincia di Foggia. La neve è caduta in particolar modo sui Monti Dauni: a Monteleone, paese più alto della Puglia, ad Alberona, a Rocchetta Sant’Antonio e Faeto. In questi centri le temperature sono scese al di sotto dello zero termico raggiungendo anche i -3 gradi. Neve anche sul Gargano: a San Giovanni Rotondo, San Marco in Lamis e a Monte Sant’Angelo.
Finora non si registrano disagi alla circolazione. In nottata, infatti, i mezzi della Provincia di Foggia sono intervenuti per assicurare la percorribilità e la sicurezza di tutti i cittadini.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Covid: Papa, grazie a media meno isolati
‘Aiutano a sopportare questo tempo di chiusura’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CITTA’ DEL VATICANO
01 aprile 2020
10:24
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Il Papa, nella messa a Santa Marta, dedicata da giorni all’emergenza per il coronavirus, oggi ha messo in risalto il lavoro degli operatori dei media. “Oggi vorrei che pregassimo per tutti coloro che lavorano nei media”, coloro che “lavorano per comunicare perché la gente non si trovi tanto isolata”, e sono impegnati “per l’educazione dei bambini, per le informazioni, per aiutare a sopportare questo tempo di chiusura”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Maltempo: neve al centrosud, Sassi di Matera imbiancati
Temperature in picchiata: in Molise -8. Abbondanti nevicate anche nella provincia di Foggia
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ISERNIA
01 aprile 2020
12:41
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Primo aprile con la neve in Basilicata: i lucani si sono svegliati con diversi centimetri caduti la notte scorsa in quasi tutta la regione. Stamani sono imbiancati anche i rioni Sassi di Matera. Tuttavia la circolazione, in particolare a causa delle restrizioni per contenere l’emergenza coronavirus, è ora regolare su tutte le principali strade della Basilicata e non sono stati registrati particolari disagi.
Brusco abbassamento delle temperature e neve in alcune zone del Sannio. Durante la notte è nevicato in alcuni centri del Fortore e del Tammaro. La neve si è posata anche nelle campagne dell’hinterland di Benevento. Non si registrano disagi alla circolazione.
L’ultimo dei tre giorni “della vecchia”, secondo tradizione, porta con sé temperature in picchiata e neve in tutto l’Alto Molise fino a quote collinari nell’Isernino. Otto gradi sotto lo zero a Pescopennataro, Capracotta e Agnone dove la coltre bianca, di circa 5 centimetri, è diventata ghiaccio. Tutte le strade extraurbane e le statali sono praticabili, con la Polizia Stradale ricorda di mettersi in viaggio solo per reale necessità. Molti sono stati i controlli e le multe per violazioni alle disposizioni del Dpcm sull’emergenza coronavirus.
Abbondanti nevicate si sono registrate la scorsa notte nei centri superiori a 600 metri di altezza della Provincia di Foggia. La neve è caduta in particolar modo sui Monti Dauni: a Monteleone, paese più alto della Puglia, ad Alberona, a Rocchetta Sant’Antonio e Faeto. In questi centri le temperature sono scese al di sotto dello zero termico raggiungendo anche i -3 gradi. Neve anche sul Gargano: a San Giovanni Rotondo, San Marco in Lamis e a Monte Sant’Angelo. Finora non si registrano disagi alla circolazione. In nottata, infatti, i mezzi della Provincia di Foggia sono intervenuti per assicurare la percorribilità e la sicurezza di tutti i cittadini. VAI ALLE PREVISIONI METEO INTERATTIVE VAI A TUTTE LE NOTIZIE DI POLITICA VAI A TUTTE LE NOTIZIE DI ECONOMIA

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Wall Street apre in calo, Dj -4,02%, Nasdaq -2,97%
Listini europei in profondo rosso, soffrono le banche
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
01 aprile 2020
15:50
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Wall Street apre in calo. Il Dow Jones perde il 4,02% a 21.057,20 punti, il Nasdaq cede il 2,97% a 7.474,58 punti mentre il S&P 500 lascia sul terreno il 3,78% a 2.486,34 punti.
La Borsa di Milano (-2,5%) peggiora ancora, in linea con gli altri listini europei ed in attesa dell’avvio di Wall Street. A Piazza Affari Exor è stata sospesa in asta di volatilità con un calo teorico del 6,7%. Male anche Poste, Campari e Pirelli (-4,7%). Bene Atlantia (+4%), Eni (+2%) e Unipol (+1,4%). Nel Vecchio continente procedono in profondo rosso Parigi (-4%), Francoforte (-3,9%), Londra (-3,7%) e Madrid (-2,5%) con gli indici pmi dell’Eurozona, a partire da quello dell’Italia, che confermano il difficilissimo momento dell’economia. In Europa andamento negativo per le banche.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sabotate apparecchiature al San Camillo
Denuncia dell’assessore regionale, siamo indignati
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
01 aprile 2020
10:53
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Ho appreso dal Direttore generale dell’Azienda Ospedaliera San Camillo che questa notte è avvenuto un sabotaggio delle apparecchiature del laboratorio per test Covid-19 che doveva essere attivato oggi. Un fatto gravissimo che ci indigna. È stata presentata denuncia ai carabinieri, i colpevoli dovranno essere puniti”. Lo comunica l’assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Flash mob Penitenziaria al Cotugno
Stemma e dedica “stima e riconoscenza” consegnati a sanitari
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
01 aprile 2020
11:02
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Flash mob davanti all’ospedale Cotugno di Napoli della Polizia Penitenziaria per dire grazie all’ “Esercito bianco”, che si sta battendo ogni giorno in corsia per fronteggiare l’emergenza coronavirus e per salvare vite.
A sirene spiegate, le vetture, e gli agenti “sugli attenti”, la Polizia Penitenziaria si è presentata stamattina nell’istituto per le malattie infettive di Napoli, diventato uno dei simboli del contrasto all’infezione da Covid-19, con il comandante del nucleo provinciale traduzioni e piantonamento di Napoli, il dirigente Pasquale Colucci, che ha donato ai sanitari il crest (stemma) del Corpo con una dedica: “Al personale dell’ospedale Cotugno con stima e riconoscenza dal Notp Secondigliano”. La Polizia Penitenziaria ha anche avviato una raccolta fondi da destinare all’ospedale partenopeo.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus, il Viminale: “Le regole non cambiano, con i figli piccoli può uscire un genitore vicino a casa”
Nuova circolare ai prefetti chiarisce alcuni aspetti interpretativi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
01 aprile 2020
16:00
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
”Le regole sugli spostamenti non cambiano. La circolare del ministero dell’Interno del 31 marzo si è limitata a chiarire alcuni aspetti interpretativi sulla base di richieste pervenute al Viminale. In particolare, è stato specificato che la possibilità di uscire con i figli minori è consentita a un solo genitore per camminare purché questo avvenga in prossimità della propria abitazione e in occasione di spostamenti motivati da situazioni di necessità o di salute”. Lo precisa una nota del Viminale. Ma i medici di famiglia lanciano l’allarme e avvertono: “E’ pericoloso”.  Solo ieri sono state denunciate 6700 persone, 39 per aver volato la quarantena.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

“Dovrebbero uscire dei chiarimenti ma abbiamo risolto ogni problema”, dice  il presidente della Lombardia Attilio Fontana.
“Non c’è alcun allentamento dei controlli” e la circolare del Viminale si riferisce ai bambini molto piccoli quelli per cui “uscire è una necessità”, non certo “a un 15enne”, chiarisce il viceministro agli Interni e capo politico M5s Vito Crimi. “Nessuno pensi che ci sia un allentamento dei controlli, se qualcuno pensa che un figlio di 15 o 16 anni, un minore, possa avere una scusa per uscire di casa non ha capito niente: qui stiamo parlando di cosa è necessità e cosa no. Un bambino piccolo di un anno o due o tre anni è necessario ogni tanto farlo uscire per fargli capire che c’e’ un mondo fuori” dice Crimi precisando che la circolare non fa riferimento all’età dei bambini”.
“Spero che i cittadini ignorino questa folle, insensata e irresponsabile circolare, che stiano a casa e organizzino giochi con i propri figli”, aveva detto l’assessore al Welfare Giulio Gallera.
“Continuo a ritenere che si deve uscire solo per casi di necessità, per motivi di salute o perché si svolgono quei lavori indispensabili. Tutti gli altri devono continuare ad avere pazienza e devono restare in casa perché questo significa accelerare i tempi del ritorno alla normalità”. Lo ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, intervenuto a Canale 8, rispetto alla circolare del Viminale che consente la passeggiata di un genitore con i figli restando nelle vicinanze dell’abitazione, indicazione che nella giornata di ieri è stata fortemente criticata dai presidenti di Regione, tra cui Vincenzo De Luca che ha ribadito il divieto in Campania per jogging e passeggiate. De Magistris ha sottolineato che “questo balletto tra Governo e Regioni non aiuta perché poi in mezzo ci sono i cittadini. Credo che questa farsa se la potrebbero risparmiare”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Caritas, aumenta richiesta cibo fino +50
‘Subito interventi per altri 4 milioni euro grazie a fondi Cei’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
01 aprile 2020
11:58
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Tutte le Caritas diocesane segnalano un aumento significativo delle richieste di aiuti alimentari dal 20 al 50%”. Lo afferma Caritas Italiana rendendo noto che oltre 2 milioni di euro dei 10 milioni messi a disposizione dalla Conferenza episcopale italiana sono stati subito utilizzati dalle 218 Caritas diocesane per interventi di prima emergenza.
La Presidenza della Caritas nazionale ha poi deciso di destinare “subito altri 4 milioni di euro per le attività delle Caritas diocesane che sono state maggiormente colpite dalla pandemia”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Tre anni fa il primo omicidio di Igor
Il legale della donna ‘Negligenza sulle due espulsioni’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
01 aprile 2020
12:33
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– La sera del primo aprile di tre anni fa un uomo in giacca mimetica col bavero alzato entrava nel bar ‘Il Gallo’ di Riccardina di Budrio (Bologna) imbracciando un fucile da caccia e, dopo una colluttazione, assassinava con un colpo di pistola il titolare, Davide Fabbri, poi fuggiva per la campagna. Era il primo omicidio di ‘Igor il Russo’, all’anagrafe Norbert Feher, serbo, che una settimana dopo uccise ancora, sparando al volontario Valerio Verri, di pattuglia insieme all’agente provinciale Marco Ravaglia, gravemente ferito nell’agguato.Dopo otto mesi di latitanza e una serrata caccia all’uomo, Igor fu catturato in Spagna dove aveva ucciso altre tre persone. Condannato all’ergastolo in Italia,il 27 maggio è fissato l’appello. “Stiamo anche preparando – dice l’avvocato Giorgio Bacchelli, difensore della vedova Fabbri – la causa civile contro lo Stato italiano che fu negligente nel non eseguire due decreti di espulsione a carico di Igor, che rimase in Italia a delinquere in modo patologico e gravissimo”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Crollano due palazzine, 6 estratti vivi
Una persona sarebbe dispersa. Forse la causa è una fuga di gas
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ALBERONA (FOGGIA)
01 aprile 2020
13:12
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Due palazzine sono crollate poco fa in pieno centro storico ad Alberona, nel Foggiano. L’esplosione potrebbe essere stata causata – secondo i primi accertamenti – dalla fuga di gas da una bombola. Al momento sono state estratte vive dalle macerie sei persone, ne mancherebbe una all’appello. A causa della deflagrazione una palazzina di due piani è crollata, un’altra è venuta giù parzialmente. Danneggiate almeno altre tre-quattro abitazioni di edifici limitrofi. Sul posto carabinieri e vigili del Fuoco.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
‘Caro vicino ti scrivo’, volontari posti
Per ridurre distanze in isolamento, iniziativa a Ravenna
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
01 aprile 2020
13:22
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Cara vicina, caro vicino, ti scrivo”: cartoline, disegni e lettere da inviare a parenti e amici nel periodo di isolamento sociale per l’emergenza sanitaria del coronavirus, con un gruppo di volontari che diventano postini. Accade a Ravenna dove il servizio comunale di mediazione sociale CittAttiva si è ispirata alle parole della celebre canzone di Lucio Dalla, ‘Caro amico ti scrivo’, per una iniziativa solidale.
Un’idea per ridurre le distanze e tenersi compagnia. Sulla pagina Facebook dell’associazione si possono trovare cartoline o disegni da stampare, compilare e poi inviare via mail o tramite numero Whatsapp. Saranno gli operatori di CittAttiva a stamparli e a consegnarli, rispettando le misure di sicurezza, in collaborazione con gli operatori della Cooperativa sociale Villaggio Globale e con i volontari che consegnano la spesa.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Crollo palazzine a Alberona,morta 80enne
Incidente dopo fuga di gas. Sei persone estratte vive da macerie
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ALBERONA (FOGGIA)
01 aprile 2020
13:28
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Una donna di 80anni è morta nel crollo delle due palazzine avvenuto stamani nel centro storico di Alberona, nel Foggiano. Il cadavere è stato trovato dai soccorritori sotto le macerie dell’abitazione in cui la donna viveva. Si tratterebbe, secondo i primi accertamenti, dell’unica vittima dell’incidente causato da una fuga di gas.
Altre sei persone sono state estratte vive dalle macerie.
“È una tragedia immane che colpisce tutta la nostra comunità – dice il sindaco Leonardo De Matteis -. Siamo vicini alla famiglia della vittima”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Requisite mascherine e ventilatori
A Bologna, operazione di Finanza e Agenzia Dogane
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
01 aprile 2020
14:12
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Cinquantamila mascherine e 13mila dispositivi medici per la ventilazione respiratoria sono stati requisiti in mattinata a Bologna da Agenzia delle Dogane e Guardia di Finanza. Le mascherine, di tipo chirurgico e importate dalla Cina, sono state intercettate all’aeroporto Marconi ed erano destinate a rivenditori privati, per la successiva messa in commercio. I dispositivi per la ventilazione invece, di produzione italiana, sono stati bloccati all’Interporto di Bentivoglio prima che fossero spediti nella Repubblica Sudafricana.
Grazie al duplice blocco, di importazione ed esportazione, tutta la merce è stata già consegnata all’Agenzia di Protezione civile dell’Emilia-Romagna.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Piemonte, nessun allentamento delle misure
Cirio, brevi passeggiate genitore-figlio? Restiamo a casa
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
01 aprile 2020
15:23
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Continuiamo con la linea del rigore e continuiamo a restare a casa. Nessun allentamento delle misure di contenimento in Piemonte”. Lo precisa il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, rispetto all’apertura da parte del Governo a brevi passeggiate genitore-figlio. “Nella nostra regione continuano a valere le regole più restrittive – aggiunge -. Bisogna continuare a stare a casa. Solo così vinceremo la battaglia”. PIEMONTE

Nuovo attentato dinamitardo a Foggia
Bomba danneggia locale gestito da testimoni processo a clan
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
FOGGIA
01 aprile 2020
15:33
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Una bomba è stata fatta esplodere poco fa davanti alla Rsa per anziani, attualmente chiusa, ‘Il Sorriso’, in via Vincenzo Acquaviva, a Foggia. Si tratta della stessa struttura che ha già subito un attentato dinamitardo nel gennaio scorso. La residenza è gestita dai fratelli Luca e Cristian Vigilante, testimoni dell’accusa in un processo della Dda di Bari contro presunti appartenenti ad un clan dedito alle estorsioni. La deflagrazione ha divelto la saracinesca e sventrato l’insegna luminosa del locale.
“Vigilante chiudila questa struttura, basta non ce la facciamo più”, urla dal balcone della propria abitazione uno dei residenti in via Vincenzo Acquaviva. Gli fa eco un altro residente che urla: “Ma perché devono vincere sempre loro (i mafiosi, ndr), e’ bello vivere così?”. Sul posto è giunto Luca Vigilante, amministratore della Residenza sanitaria assistita.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Dadone: ‘Lavoratori colpiti vittime del dovere’
Norma in Cura Italia per chi opera in ospedale o supermercato
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
01 aprile 2020
15:59
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Dobbiamo dare il giusto valore al coraggio di chi si sta battendo in prima linea contro il coronavirus. Ecco perché, nel corso dell’esame del decreto ‘Cura Italia’, stiamo provando ad estendere il riconoscimento di ‘vittime del dovere’, con i relativi benefici, a chi perde la vita o subisce infermità permanente lavorando nei reparti ospedalieri, sugli autobus, nei supermercati, nelle farmacie e in tutte le altre trincee nelle quali si manda avanti il Paese, nonostante tutto”. Così la ministra della P.a, Fabiana Dadone, via Facebook, su emendamenti riformulati in arrivo.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Nato da madre positiva, che lo allatta
Il primo caso nel Bolognese, il neonato non è contagiato
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
01 aprile 2020
15:48
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Il bambino, negativo al test per rilevare il Covid-19, sta bene. La mamma, positiva ma con sintomi molto modesti, ha già iniziato ad allattarlo al seno prendendo le adeguate precauzioni, indossando la mascherina e lavando accuratamente le mani. Non è stato dimostrato che il latte materno veicola l’infezione. Il piccolo viene tenuto a due metri di distanza da lei, il parto naturale è avvenuto in una sala protetta, creata apposta per evitare contagi, a cui si accede dopo un percorso istituito per garantire la sicurezza delle altre pazienti”. Così Fabrizio Sandri, direttore della Neonatologia e del Dipartimento materno infantile dell’Azienda Usl di Bologna, racconta la nascita del primo bambino da mamma positiva al coronavirus nell’area metropolitana, avvenuta sabato. Una storia, in piena emergenza sanitaria, “per rassicurare le future mamme” sul fatto che anche ora si partorisce in sicurezza”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
M.Infettive S.Martino, guariti 60 su 125
Da inizio emergenza. 309 i malati Covid oggi nell’ospedale
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
01 aprile 2020
15:50
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Dall’inizio dell’emergenza Covid sono guariti 60 su 125 dei ricoverati del reparto di Malattie infettive dell’ospedale Policlinico San Martino di Genova, con dimissioni dal reparto oppure con l’attestazione del doppio tampone negativo. Sono i dati riferiti dal primario Matteo Bassetti, secondo quanto spiega la direzione sanitaria. Al San Martino in Malattie infettive attualmente sono ricoverati 39 malati ad alta priorità di cura, dei 309 pazienti Covid totali.
Altri 43 pazienti sono nelle 3 rianimazioni del Policlinico, 7 pazienti sono in sub intensiva. 30 sono al Padiglione 10, 80 al Padiglione 12, 29 al quinto piano della palazzina laboratori, 53 gestiti al primo piano del pronto soccorso, 28 al Maragliano, dove sono dedicati al Covid 2 piani della struttura.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
G8, poliziotto non risarcirà immagine
Decisione appello dopo condanna poliziotto sui fatti del 2001
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
01 aprile 2020
16:13
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– I giudici della terza sezione centrale d’appello della Corte dei Conti hanno accolto il ricorso di Luca Cinti, all’epoca dei fatti contestati comandante del VII Reparto Mobile di Bologna, che è così stato assolto dal dover risarcire 50 mila euro per danni d’immagine. Il funzionario di polizia, nel gennaio del 2018, era stato condannata dai giudici della Corte dei Conti della Liguria per danno d’immagine, per i fatti del G8 del 2001. In particolare per gli episodi avvenuti in piazza Manin, dove due ragazzi spagnoli erano stati arrestati ingiustamente e con false accuse.
Cinti aveva fatto ricorso in appello per la condanna. Il poliziotto che era responsabile del servizio di ordine pubblico in piazza Manin, durante il processo penale aveva dichiarato di aver assistito all’arresto dei due manifestanti. Per la falsa testimonianza su tali dichiarazioni era stato condannato a 2 anni (pena sospesa) e al risarcimento alle vittime, con sentenza passata in giudicato nel 2015.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Istat, raddoppiati morti al Nord, a Bergamo +400%
“Stessi incrementi anche in gran parte della provincia”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
01 aprile 2020
16:26
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Nei primi 21 giorni di marzo al Nord i decessi sono più che raddoppiati rispetto alla media 2015-19. Il dato emerge dalla nota esplicativa dell’Istat che accompagna i dati sulla mortalità in Italia. Nell’analisi, che tiene conto di 1.084 comuni, si evidenzia in particolare la situazione di Bergamo, dove i decessi sono quasi quadruplicati “passando da una media di 91 casi nel 2015-2019 a 398 nel 2020”. “Incrementi della stessa intensità, quando non superiori – si legge -, interessano la maggior parte dei comuni della provincia bergamasca”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Caritas, aumenta richiesta cibo fino +50
‘Subito interventi per altri 4 milioni euro grazie a fondi Cei’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
01 aprile 2020
11:58
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Tutte le Caritas diocesane segnalano un aumento significativo delle richieste di aiuti alimentari dal 20 al 50%”. Lo afferma Caritas Italiana rendendo noto che oltre 2 milioni di euro dei 10 milioni messi a disposizione dalla Conferenza episcopale italiana sono stati subito utilizzati dalle 218 Caritas diocesane per interventi di prima emergenza.
La Presidenza della Caritas nazionale ha poi deciso di destinare “subito altri 4 milioni di euro per le attività delle Caritas diocesane che sono state maggiormente colpite dalla pandemia”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Bologna Children’s Book Fair diventa virtuale
Dal 4 maggio, lo annuncia Bologna Fiere
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
01 aprile 2020
10:57
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– La Bologna Children’s Book Fair, annullata per l’emergenza Covid-19, diventa virtuale e inaugura un nuovo hub a partire dal 4 maggio. La 57/a edizione della più importante manifestazione per lo scambio di diritti nel mercato dell’editoria per bambini e ragazzi, che si sarebbe dovuta aprire il 30 marzo a Bologna, era stata riprogrammata a maggio, ma poi cancellata per la pandemia.
Lo annuncia Bologna Fiere S.p.a., uno dei principali organizzatori fieristici in Europa, che ha deciso di portare online il business, l’atmosfera, i contenuti e le opportunità della Fiera Internazionale del Libro per Ragazzi per tutti i professionisti del settore. Le attività che partono a maggio sono programmate per svolgersi anche nei mesi successivi.
E Bologna Fiere annuncia già le date dell’edizione 2021 che si svolgerà a Bologna dal 12 al 15 aprile.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Corsa a 600 euro, 100 domande al secondo
Sito regge, qualche intasamento. Tridico, non c’è fretta
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
01 aprile 2020
10:15
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Parte la corsa al bonus da 600 euro per gli autonomi. “Dall’una di notte alle 8.30 circa, abbiamo ricevuto 300mila domande regolari. Adesso stiamo ricevendo 100 domande al secondo. Una cosa mai vista sui sistemi dell’Inps che stanno reggendo, sebbene gli intasamenti sono inevitabili con questi numeri”. E’ quanto afferma il presidente dell’Inps, Pasquale Tridico. Tridico chiarisce che “non c’è fretta”. “Come abbiamo detto più volte – afferma – le domande possono essere fatte per tutto il periodo della crisi, anche perché il Governo sta varando un nuovo provvedimento sia per rifinanziare le attuali misure sia per altre”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: in un giorno 6.700 denunciati, 39 per violata quarantena
Viminale, controllate 230mila persone e 94mila negozi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
01 aprile 2020
14:53
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ieri le Forze di polizia hanno controllato 230.951 persone e 94.006 esercizi commerciali e attività. Le persone sanzionate in via amministrativa per i divieti sugli spostamenti, indica il Viminale, sono state ieri 6.608; quelle denunciate per false attestazioni nell’autodichiarazione sono state 93 e quelle denunciate per violazione della quarantena 39. Negli ultimi sei giorni sono stati 311 complessivamente a violare la quarantena. In base al nuovo decreto rischiano il carcere da 1 a 4 anni per aver attentato alla salute degli altri cittadini. I titolari di esercizi commerciali sanzionati sono stati 103 e 44 i provvedimenti di chiusura delle attività. Dall’11 al 31 marzo 2020 sono state controllate complessivamente 3.680.242 persone e 1.660.967 esercizi commerciali. I denunciati sono stati poco meno di 150mila.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: fallito un attacco hacker allo Spallanzani
Regione Lazio: è avvenuto una settimana fa, ci hanno avvisato i Servizi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
01 aprile 2020
14:43
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“C’è stato anche un attacco hacker una settimana fa allo Spallanzani, ma senza successo. Abbiamo degli ottimi Servizi nazionali a tutela pubblica, che ci hanno ragguagliato su questo”. Lo ha detto in video-conferenza stampa l’assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato.
La Procura di Roma ha avviato una indagine in relazione all’attacco hacker tentato una settimana fa al sistema informatico dell’ospedale Spallanzani. Il procedimento è coordinato dal procuratore Michele Prestipino. Il reato per cui si procede è accesso abusivo a sistema informatico. La Procura di Roma sta valutando inoltre la vicenda relativa al presunto sabotaggio al San Camillo dove sono stati danneggiati computer dei laboratori per il test Covid-19.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: medici di famiglia, pericoloso portare bimbi a spasso
“Dopo i primi segnali di miglioramento della situazione del coronavirus: mollare così all’inizio può esser un pericolo”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
01 aprile 2020
12:58
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Permettere la passeggiata con i bambini è rischioso”. Lo sostiene la segretaria lombarda della Federazione dei medici di famiglia, Paola Pedrini, in un’intervista a Circo Massimo su Radio Capital nella quale ha avvisato che dopo i primi segnali di miglioramento della situazione del coronavirus: mollare così all’inizio può esser un pericolo”. “Bisogna fare molto attenzione a uscire con i bambini e ridurre gli assembramenti di persone”, ha sottolineato.

“Nella provincia di Bergamo abbiamo registrato un leggero calo delle telefonate dei pazienti, ma abbiamo ancora difficoltà a ricoverare, gli ospedali sono pieni” ha aggiunto la responsabile della Federazione dei Medici di medicina generale, spiegando che sono curate a casa anche persone con polmoniti che necessitano di ossigeno. E proprio “il consumo di ossigeno registrato sul territorio è molto più alto rispetto alla norma: Anche questa è un’emergenza. In più, quando abbiamo a casa un paziente malato, nel giro di poco tutto il nucleo familiare si ammala”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Savoretti canta in italiano per ospedale Genova ASCOLTA
L’artista italo-britannico a Londra pubblica ‘Andrà tutto bene’ per raccolta fondi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
01 aprile 2020
16:42
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il cantante italo-inglese Jack Savoretti pubblica domani da Londra “Andrà tutto bene”, il suo primo brano in italiano, nato in una sessione di scrittura live su Instagram insieme ai suo fan italiani durante la prima fase di blocco totale in Italia. I proventi andranno in beneficenza all’Ospedale San Martino di Genova, sua città d’origine. “La risposta dell’Italia a questo evento – dice Jack Savoretti – ha aperto la strada al mondo mostrando unità e bellezza in tutte le circostanze”. Jack ha registrato il brano a casa, nel suo studio sulla traccia prodotta da Cam Blackwood, gli archi sono arrangiati ed eseguiti da Davide Rossi e mixati da Daniel Moyler, tutti da remoto.
L’Ospedale Policlinico San Martino di Genova userà il ricavato per il progetto #genovapersanmartino. La struttura sta aumentando i posti letto dedicati al reparto di Malattie Infettive, allestendo nuove aree di terapia intensiva e di pronto soccorso, acquistando continuativamente dispositivi di protezione individuale e assumendo medici, infermieri e operatori sanitari, oltre a supportare la ricerca per curare questa malattia: DONA E SOSTIENI ANCHE TU L’OSPEDALE SANMARTINO Fai una donazione“Siamo lusingati dalla scelta di Jack di supportare con questa inedita iniziativa il nostro progetto – dichiara il Direttore Scientifico dell’Ospedale Policlinico San Martino Antonio Uccelli – conosciamo il suo profondo attaccamento a Genova, ai suoi abitanti e alle sue realtà e non possiamo che ringraziarlo, sperando presto di ospitarlo qui in Ospedale, una volta terminata questa emergenza, per mostrargli le strutture ed entrare nel merito dei progetti che finanzieremo con il ricavato derivante dalla vendita della canzone”. Il brano nasce dai suggerimenti che i fan italiani hanno dato all’artista, strofe, passaggi, modifiche. “Andrà tutto bene” è un brano scritto da tante mani virtuali, che si sono unite con l’unico scopo di prendere parte al sentimento che al momento unisce tutto il mondo spiega lo staff del cantante.

Cronaca tutte le notizie in tempo reale. Tutti gli avvenimenti ed i fatti di Cronaca in un click, sempre approfonditi ed aggiornati! INFORMATI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 22 minuti

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 10:35 DI MARTEDì 31 MARZO 2020

ALLE 03:26 DI MERCOLEDì 01 APRILE 2020

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Coronavirus: a Perugia parto positiva
Mamma e figlia stanno bene, donna seguita con percorso dedicato
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PERUGIA
31 marzo 2020
10:35
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Primo parto all’ospedale di Perugia di una donna risultata positiva al coronavirus. La neonata si chiama Margherita, pesa 3 chili e 300 grammi e sta bene così come la mamma. La notizia è stata annunciata dal commissario straordinario dell’Azienda ospedaliera, Antonio Onnis. Il parto è avvenuto nella struttura di Ostetricia, in un’area che era stata organizzata per garantire la sicurezza alle gestanti e al personale sanitario. La donna positiva al Covid-19 è stata seguita con un percorso dedicato come previsto in questi casi e isolata in un’area diversa da quella delle degenze. I sanitari questa mattina hanno potuto dare inizio alle operazioni del parto indotto e alle 6 è nata Margherita. La mamma – riferisce la Regione – subito dopo il parto è stata trasferita nel reparto di Malattie Infettive, le sue condizioni vengono monitorate e al momento non destano preoccupazioni. Il parto è stato seguito dal dottor Saverio Arena e dalle ostetriche Silvia Valigi e Lara Lucchetti.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Troppi anziani in struttura,una denuncia
A scoprirlo ispezione Nas e Cc dopo positività di un assistito
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
REGGIO CALABRIA
31 marzo 2020
11:03
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– La responsabile di una cooperativa sociale di Reggio Calabria, che si occupa di assistenza agli anziani, è stata denunciata dai carabinieri del Nas e della Compagnia reggina dopo che, a seguito di un’ispezione avviata dopo la scoperta di una caso di positività al Covid19, si è accertato che, all’interno della struttura socio-assistenziale, erano ospitate più di sei persone, numero massimo previsto dall’autorizzazione concessa. Completata l’ispezione igienico-sanitaria, in collaborazione con il direttore del Dipartimento di prevenzione dell’Azienda sanitaria provinciale, è stata disposta la quarantena degli anziani presenti con la verifica della positività di tutti gli altri degenti. In parallelo sono state disposte attività mirate ad evitare ulteriori contagi.
L’attività dei carabinieri del Comando provinciale di Reggio Calabria si inserisce nell’ambito dei controlli delle case di riposo e Rsa che ospitano soggetti fragili per età e patologie pregresse.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Veneto, positivi sono 8.159
Dodici nuovi decessi portano a 448 i morti complessivi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
31 marzo 2020
11:05
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Sono arrivati stamane a 8.159 i casi di positività al Coronavirus in Veneto, 258 in più di ieri sera.
Lo rileva il bollettino della Regione Veneto. I nuovi decessi sono stati 12, portando a 448 il numero totale. I pazienti in terapia intensiva sono 356 (+2), i dimessi 828, i pazienti in area non critica 1680 (+14). Le persone in isolamento domiciliare sono 19.945. Le province che registrano il maggior numero di nuovi positivi sono Padova e Vicenza (+54 rispettivamente), seguite da Treviso (+52), Verona (+49) e Venezia (+37).
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: muore un altro sacerdote a
Secondo caso in Diocesi dopo allarme contagi in una parrocchia
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
NUORO
31 marzo 2020
11:18
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– C’è un nuovo decesso per coronavirus nella Diocesi di Nuoro. Si tratta di don Giovanni Melis, 72 anni, morto nella notte nell’ospedale di Sassari dove era ricoverato dal 9 marzo scorso. Ne dà notizia l’organo ufficiale della Diocesi di Nuoro e Ogliastra L’Ortobene:”Sono giorni di dolore e di tristezza per la nostra Diocesi – ha dichiarato il vescovo di Nuoro Antonello Mura – Dopo la morte di Don Pietro Muggianu, la scomparsa di Don Giovanni Melis ci lascia sconfortati. Due nostri sacerdoti pagano il prezzo di un’epidemia devastante, che non risparmia chi, come loro, vive a servizio degli altri”. Come don Muggianu anche Don Melis collaborava nella parrocchia di San Paolo, dove era scattato l’allarme dopo che che alcuni sacerdoti della parrocchia, tra cui quello che ha celebrato la messa serale del 7 marzo, erano risultati positivi al Covid-19.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Umbria conferma rallentamento trend
Registrati 27 casi più giorno precedente quando registrato +28
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PERUGIA
31 marzo 2020
11:46
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Si conferma in Umbria per il secondo giorno il rallentamento dell’aumento delle persone positive al Covid-19, mille e 78 alle 8 di martedì 31 marzo, 27 più di ieri quando l’incremento era stato di 28 rispetto a domenica. I guariti sono 15 e 175 i clinicamente guariti. Lo ha reso noto la Regione.
Aumentano a 37, da 33, i deceduti, 22 residenti nella provincia di Perugia, 12 in quella di Terni e uno di fuori regione.
Sono ricoverati 219 pazienti (uno in meno di ieri), 43 sono in terapia intensiva (con un calo di quattro).
Le persone in osservazione sono 2.679 e 4.232 soggetti usciti dall’isolamento.
Nel complesso entro le 8 del 31 marzo, sono stati eseguiti 8679 tamponi.
I dati e tutte le notizie relative all’emergenza coronavirus sono consultabili sul sito dedicato dall’Umbria al monitoraggio del Covid-19.

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Bertolaso, in Fiera promessa mantenuta
‘Ospedale può essere replicato, fiero di essere italiano’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
31 marzo 2020
11:46
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Abbiamo fatto una promessa e l’abbiamo mantenuta”. Lo ha scritto Guido Bertolaso in un messaggio letto alla presentazione dell’ospedale Fiera Milano costruito in 10 giorni per l’emergenza Coronavirus. Un ospedale “specialistico”, ha scritto, che potrà essere “replicato a livello nazionale e internazionale”. E ancora: ” Fiero di essere italiano, quando il Paese chiama io rispondo”.
Bertolaso, che nei giorni scorsi è stato ricoverato per Coronavirus, ha scritto nel messaggio, letto da un suo delegato, che quello a Fiera Milano non è un “un ospedale da campo, non è un lazzaretto”, ma una struttura specialistica che mette al centro “la figura del paziente” grave colpito da Covid 19. Un ospedale realizzato, ha aggiunto, “in tempi inconsueti e insperati”. E la scelta di Fontana di farlo “ha assunto un carattere esemplare”. E ancora: “al grido di aiuto dell’Italia si risponde, anche se con rischi a cui sapevo che avrei potuto andare incontro”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ateneo etneo testa tessuto anti Covid-19
Laboratori per verifica qualità funzionali di mascherine e Dpi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CATANIA
31 marzo 2020
11:51
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Un laboratorio per la verifica delle qualità funzionali di tessuti per la realizzazione di mascherine e Dpi per la prevenzione del contagio del Coronavirus. E’ l”Anti_Covid-Lab’ realizzato dall’università di Catania e dai Laboratori nazionali del sud (Lns) dell’Istituto nazionale di Fisica nucleare. Fornirà assistenza tecnico-scientifica alle aziende che potranno richiedere di testare tessuti per realizzare mascherine e altri dispositivi medici secondo gli standard previsti dalle norme vigenti. Si trova nel centro servizi Brit (Bio-nanotech research and innovation tower) dell’ateneo e vi lavora una task-force con personale dei due enti. I test e le analisi sui tessuti riguardano: la caratterizzazione dei materiali, in particolare per le indagini di bagnabilità dei tessuti; analisi morfologica dei materiali su scala micrometrica e sub micrometrica e metodologie di microscopia a scansione elettronica; e campionamento di aerosol con sistema di test a ‘impattore a cascata multi stadio.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Stromboli in eruzione, lava sulla costa
Trabocco da ‘terrazza craterica’ del vulcano delle Eolie
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
STROMBOLI (MESSINA)
31 marzo 2020
11:59
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Si intensifica l’attività eruttiva sullo Stromboli: oltre alle caratteristiche ‘esplosione’ sommitali è visibile un trabocco di lava che emerge dalla ‘terrazza craterica’ forma un flusso che raggiunge la linea di costa in una zona desertica dell’isola dell’arcipelago delle Eolie. E’ quanto emerge dal monitoraggio dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia-Osservatorio etneo di Catania. In concomitanza con l’aumento di energia eruttiva è stato registrato un segnale sismico associabile ad eventi franosi dovuti al rotolamento di blocchi incandescenti lungo la Sciara del Fuoco. L’ampiezza del tremore si mantiene su valori alti, ma ‘stabili’ e le stazioni di deformazione clinometriche e Gps di Stromboli non evidenziano variazioni significative.
Immagini sono state riprese dall’Ingv-Oe di Catania dalla telecamera visiva a quota 400 metri sul lato nord della Sciara del Fuoco e da quella termica a Punta dei Corvi sul lato sud della Sciara del Fuoco.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Enel Cuore dona 1,5 mln ospedale Fiera
Lo ha comunicato il presidente della Lombardia Fontana
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
31 marzo 2020
12:36
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Enel Cuore Onlus ha donato 1,5 milioni di euro alla Regione Lombardia da destinare al nuovo ospedale di Fiera Milano. Lo ha comunicato il presidente della Lombardia Attilio Fontana ringraziando la Onlus per la donazione.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Milano ricorda vittime, grazie ai medici
Un minuto di silenzio e bandiere a mezz’asta
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
31 marzo 2020
12:38
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Minuto di silenzio e bandiere a mezz’asta anche a Milano dove il sindaco, Giuseppe Sala, in fascia tricolore ha osservato il raccoglimento per le vittime del Coronavirus di fronte alla sede dell’amministrazione, Palazzo Marino. “Abbiamo avuto parecchi” defunti “anche nella nostra città, ovviamente non abbiamo vissuto la situazione così tragica come quelle che hanno vissuto i miei colleghi di Bergamo e di Brescia. – ha commentato parlando con la stampa -. Certamente anche noi abbiamo avuto le nostre vittime, quindi le ricordiamo e ricordiamo anche i loro cari. E penso che oggi sia l’occasione anche di ricordare chi è in prima linea, in particolare il personale sanitario, persone che stanno dando molto di se stessi e della loro vita”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Covid-19: colletta detenuti per ospedale
In carcere di Ragusa, ‘rispettando le regole ce la faremo’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
RAGUSA
31 marzo 2020
12:40
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Con immenso dolore siamo vicini a coloro che hanno perso i propri cari e a quelli che stanno ancora soffrendo per il Coronavirus: rispettando le regole, insieme ce la faremo”. Lo scrivono in una lettera i detenuti del carcere di Ragusa che hanno fatto una colletta raccogliendo 573 euro da donare all’ospedale di Modica “con la speranza che questo brutto calvario finirà presto”. A rendere noto l’iniziativa è il comandante responsabile dell’Area Sicurezza del penitenziaria, dirigente aggiunto Chiara Morales. Nella missiva i detenuti ringraziano la polizia penitenziaria della casa circondariale di Ragusa che “ci hanno dato più telefonate e l’opportunità di potere vedere con videochiamate le nostre famiglie”. “Da persone private della libertà personale, lontane dai propri affetti familiari – commenta Morales – il messaggio di speranza assume un pregnante e particolare significato. La donazione all’ospedale ci ha sorpresi e commossi per la partecipazione avendo coinvolto la quasi totalità dei reclusi”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Spari su saracinesca kebab a Livorno
Indagini della polizia, nel locale c’erano due addetti consegne
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
LIVORNO
31 marzo 2020
12:53
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Tre colpi di pistola sono stati sparati la notte scorsa contro la saracinesca di un locale etnico che serve kebab nella zona nord di Livorno. All’interno del locale, al momento della sparatoria, c’erano due addetti che stavano svolgendo l’attività per le consegne a domicilio. A chiamare la polizia, intervenuta subito dopo la mezzanotte, sono stati diversi cittadini, residenti nella zona, allarmati dal rumore dei tre colpi di pistola. Sul posto sono arrivate cinque volanti e gli uomini della scientifica che hanno effettuato i rilievi e recuperato i tre bossoli con le relative ogive. Le indagini, per cercare di chiarire il contesto del grave episodio e risalire agli autori, sono quindi passate alla squadra mobile che sta lavorando a tutto campo.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Holtel Marriot a Roma ospiterà pazienti
Dopo accordo con Federalberghi altri alberghi Lazio per Ssn
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
31 marzo 2020
13:24
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– L’hotel Marriott di Roma, a poche centinaia di metri dall’ospedale Covid ‘Columbus’, sarà utilizzato per l’emergenza coronavirus. Lo hanno annunciato questa mattina l’assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato e Marco Elefanti, dg del Gemelli. Ospiterà i pazienti post acuti a bassa intensità di cura. Saranno assistiti anche in telesorveglianza. Dopo il Marriott, grazie ad un accordo con Federalberghi, altri hotel a Roma e nel Lazio saranno messi a disposizione del sistema sanitario. L’hotel Marriott sarà operativo già da domani e disponibile per il trasferimento di pazienti positivi in osservazione e i sintomatici che non possono fare la quarantena a casa. Due alberghi, oltre al Marriott, già sono operativi: uno sulla Laurentina e l’altro a Ipogeo degli Ottavi per un totale di 130 posti già occupati.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Nel Lazio kit per monitoraggio a casa
Subito 500 in distribuzione, dati via web a medici
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
31 marzo 2020
13:31
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Kit per il monitoraggio di chi è in isolamento domiciliare. E’ quanto ha predisposto la Regione Lazio. I primi 500 saranno consegnati in settimana. Grazie ai kit i pazienti potranno anche ‘parlare’ con i medici e dare misurazioni in automatico tra cui l’ossigenazione del sangue che insieme alla temperatura è uno degli elementi di alert. Nei kit, tra l’altro, ci sono un saturimetro e un termometro e i dati, via web, vengono inviati ai medici di riferimento.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Balle fieno a confini paesino foggiano
Dopo Monteleone di Puglia anche Panni si blinda
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
31 marzo 2020
13:51
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PANNI (FOGGIA)
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Dopo l’esempio di Monteleone di Puglia nei giorni scorsi, oggi è un altro Comune del Foggiano, Panni, con poco meno di mille abitanti e zero casi di Coronavirus, a blindare ogni accesso con le balle di fieno. Il sindaco del paesino arroccato sui Monti Dauni, Pasquale Ciruolo, con l’aiuto di alcuni agricoltori ha posizionato rotoballe nel tratto di strada che collega la provinciale 138 e via Gramsci, lasciando che l’accesso al paese avvenga da una sola via presidiata da un posto di controllo.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus, dal 90% degli atenei formazione on line
Il ministro dell’Università Manfredi: ‘seguono le lezioni 1 milione e 200 mila studenti, la quasi totalità’. Svolti onne 70mila esami il primo mese
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
31 marzo 2020
17:00
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Più del 90% delle università sta erogando formazione online, con alto gradimento da parte degli studenti. Ben il 94% delle lezioni sono state erogate online, con accesso alle piattaforme da parte di 1 milione e 200 mila studenti, a fronte di un totale di iscritti alle università italiane pari a 1 milione e mezzo circa. Sono stati svolti online 70 mila esami solo nel primo mese.
Sono i numeri resi noti da Gaetano Manfredi, Ministro dell’Università e della Ricerca, nel corso del suo intervento al DigitalTalk. “Tutta l’operazione emergenziale è stata gestita con l’obiettivo di garantire continuità dell’azione, ovvero sospendendo lezioni con presenza fisica ma senza interrompere le attività delle università, che avrebbe comportato la sospensione di una serie di scadenze (esami, scadenze per il raggiungimento crediti o per la partecipazione degli studenti agli scambi con l’estero, agevolazione tasse, etc), e dunque problemi drammatici per la ripartenza”, spiega il ministro Manfredi, nel corso del suo intervento al DigitalTalk organizzato dalla Fondazione Ottimisti e Razionali con trenta autorevoli rappresentanti della mondo produttivo italiano.
“Ciò che servirà nella fase post emergenza – sottolinea – sono strumenti per una decompressione sociale. L’emozione forte vissuta oggi ci consentirà di mettere a sistema un approccio che alcuni atenei avevano già iniziato a sperimentare: un’offerta blended, che abbina attività in presenza ad attività online, molto più integrata e inclusiva”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Appendino, momento terribile l’affrontiamo uniti
La sindaca ha celebrato il minuto di silenzio per le vittime
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
31 marzo 2020
14:39
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Stiamo attraversando un momento terribile, che possiamo affrontare solo restando uniti”. A dirlo la sindaca di Torino Chiara Appendino che oggi alle 12, da sola, è scesa in piazza Palazzo di Città di fronte al Municipio per il minuto di silenzio che, insieme alle bandiere a mezz’asta, è stato dedicato alle vittime del Coronavirus.
“Bandiere a mezz’asta e un minuto di silenzio in tutta Italia – ricorda Appendino su Facebook – per i lutti che hanno colpito il nostro Paese. Un segnale di vicinanza alle famiglie e ai cittadini che hanno perso i propri cari. Di fronte al Comune, con me, c’era tutta la città”. LEGGI TUTTO SUL PIEMONTE VAI ALL’ECONOMIA VAI A TUTTE LE NOTIZIE DAL MONDO

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Dimesso in casa senza cibo chiama i Cc
Nel Cagliaritano, 50enne solo chiede aiuto al 112
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
31 marzo 2020
14:40
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Era stato dimesso da poco dall’ospedale dove era stato ricoverato per coronavirus, ma era bloccato e nessuno poteva aiutarlo, nemmeno per portargli da mangiare, così in suo aiuto sono arrivati i carabinieri.
Protagonista della vicenda, avvenuta a Quartu S.Elena, a pochi chilometri da Cagliari, un uomo di 50 anni che, disperato, ha chiamato il 112 segnalando la sua situazione. I carabinieri della Compagnia di Quartu S.Elena hanno subito provveduto a fornire da mangiare al 50enne – lasciando il cibo su un tavolo fuori dalla porta di casa – segnalando la situazione ai servizi sociali del Comune per prendersene carico. “Sono numerosi gli interventi quotidianamente effettuati dai Carabinieri della Compagnia di Quartu Sant’Elena – spiegano dall’Arma – iimpegnati a presidiare il territorio con l’impiego di trenta pattuglie giornaliere, sia in aiuto a persone sole e in difficoltà sia per verificare l’ottemperanza alle misure urgenti volte al contenimento e alla gestione dell’emergenza epidemiologica in atto”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Bucci, “Genovesi continuate a lottare”
Nel giorno del lutto nazionale sindaco ricorda vittime e malati
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
31 marzo 2020
15:15
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Noi genovesi siamo abituati alle sfide, siamo abituati a combattere contro gli imprevisti, siamo abituati a vincere le lotte più difficili, siamo abituati a rimonte impossibili. Ma soprattutto, siamo abituati a vincere”.
Lo ha detto il sindaco di Genova Marco Bucci dopo il minuto di silenzio osservato in via Garibaldi, davanti alla sede del Comune, aderendo all’iniziativa lanciata da Anci per ricordare le vittime del Covid-19. “La giornata è dedicata a chi non c’è più a loro va il mio pensiero commosso, il mio ringraziamento sentito per quanto hanno fatto per la nostra città. Ai loro familiari va il mio abbraccio a nome di tutta la famiglia di Genova: non siete soli, con voi c’è la vicinanza di una città intera. Ma il mio saluto e un forte incoraggiamento va ai concittadini che in queste ore stanno affrontando il Covid-19: chi a casa, chi nel letto d’ospedale. Continuate a lottare per tornare a vivere al più presto la bellezza della nostra Genova”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Allerta per nevicate e gelate
Fino alle 8 di domani mattina, caleranno le temperature
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
31 marzo 2020
15:20
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– La Protezione civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo per nevicate e gelate valevole a partire dalle 20 di stasera e fino alle 8 di domani mattina. Su tutte le zone ad esclusione della 1, 6 e 8 (Piana Campana, Napoli, isole, Area Vesuviana; Piana del Sele e Alto Cilento; Basso Cilento) sono previste nevicate con accumuli deboli o in alcuni punti moderati oltre i 700 metri con la quota neve in abbassamento durante la notte fino a 500 metri e localmente anche a quote inferiori. Attese gelate soprattutto sulle zone collinari e interne ma anche, localmente, a quote inferiori. Si segnala un abbassamento delle temperature su tutto il territorio. VAI ALLE PREVISIONI METEO INTERATTIVE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Coronavirus: Mattarella chiama Zaia
Presidente si è informato su situazione in Veneto
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
31 marzo 2020
15:30
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Mi ha chiamato il Presidente Mattarella, abbiamo avuto una lunga telefonata”: lo fa sapere il Governatore del Veneto Luca Zaia. “Mi ha chiamato per sapere come andava – racconta – anche lui ha esternato la preoccupazione per questo flagello che ci sta colpendo”. “Mi ha chiamato verso le 21 – continua – e aveva letto i nostri dati, mi ha chiamato per avere ulteriori informazioni e sapere come andava”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coniugi morti Firenze, omicidio-suicidio
Cadaveri trovati in casa. L’uomo avrebbe sparato con un fucile
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
31 marzo 2020
16:04
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– I cadaveri di due anziani, marito e moglie, sono stati trovati in un’abitazione a Firenze, in via Bronzino, zona Ponte alla Vittoria. Sul posto è intervenuta la squadra mobile. La prima ipotesi è che potrebbe trattarsi di un caso di omicidio-suicidio. Secondo una ricostruzione, l’uomo, 87 anni, avrebbe sparato alla moglie con un fucile, regolarmente detenuto, poi avrebbe rivolto l’arma verso se stesso togliendosi la vita.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Al via test rapidi al Cardarelli
Primo screening per medici e operatori esposti a rischi contagio
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
31 marzo 2020
16:18
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Al via i test rapidi all’ospedale Cardarelli di Napoli.
In seguito all’approvazione da parte dell’Unità di Crisi regionale della procedura operativa per i test rapidi, il Cardarelli ha provveduto, attraverso una comunicazione interna, a organizzare lo screening sul personale, a cominciare da medici, infermieri e tutti i sanitari e non maggiormente a rischio contagio.
I primi sono stati quelli in forza all’Unità Covid attivata nel Cardarelli, a cui è seguito il personale impegnato nei percorsi Covid, al Dea (Dipartimento di emergenza ed accettazione) e al di fuori del Dea.
Nei prossimi giorni, si andrà avanti con i test rapidi sino ad effettuare i test su tutto il personale.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Mose: prove di sollevamento a Chioggia
Domani ne saranno sollevate nella parte a sud
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
31 marzo 2020
17:09
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Sono iniziate oggi a Chioggia le prove di sollevamento del Mose, il sistema che dovrà proteggere Venezia e la laguna dalle acque alte. Stamane si è partiti con il lato nord e le prime nove strutture mobili, domani ne saranno sollevate altrettante nella parte a sud. La squadra operativa, diretta dal fisico e ingegnere Davide Sernaglia, è composta di 12 uomini. Ha lavorato con speciali maschere anti Coronavirus.
Si è trattato di una prova di sollevamento importante, la prima in laguna in condizioni meteo leggermente avverse a causa del forte vento e della presenza di onde alte sino a oltre un metro.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Isolato hotel, 32 crocieristi positivi
Indonesia non autorizza rimpatrio. Esercito piantona albergo
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
31 marzo 2020
17:40
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– A Fiumicino un hotel è stato isolato e piantonato anche dall’Esercito per la presenza di 32 croceristi positivi al coronavirus. “73 indonesiani sbarcati da una nave da crociera Costa a Savona, avrebbero dovuto prendere un volo dall’aeroporto Leonardo Da Vinci per fare rientro in patria – spiega il sindaco Esterino Montino – ma l’Indonesia non ha autorizzato il rimpatrio e i 73 sono stati portati, con trasporto controllato e autorizzato dal Ministero dei Trasporti, nell’hotel B&B di Parco Leonardo”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Musumeci, in Sicilia shock da guerra
Governatore, gravi effetti e contorni crisi economica
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PALERMO
31 marzo 2020
18:04
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “L’emergenza Covid-19 ha procurato effetti gravi sul tessuto produttivo e le fasce più deboli in Sicilia: è una emergenza mai vista. E’ una congiuntura economica da guerra, non conosciamo durata e contorni”. Così il governatore della Sicilia Nello Musumeci, riferendo al Parlamento siciliano. “Lavoriamo a un piano anti-crisi – aggiunge – e lo vogliamo fare d’intesa con le opposizioni e le organizzazioni di lavoratori e imprese: i documenti contabili che abbiamo presentato prima dell’emergenza è chiaro non valgono più. Ritiriamo quindi – annuncia -la legge di stabilità che avevano presentato e assieme al Parlamento dobbiamo redigere una legge di stabilità per l’emergenza”. Il presidente invita i cittadini a “rimanere a casa e rimanerci il più possibile rimane misura adeguata per limitare il contagio dai soggetti asintomatici”. “Ad oggi – rivela – si sono iscritti nella piattaforma della Regione 42mila persone rientrate in Sicilia”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
I guariti sono 15.729, 837 morti in più
Positivi aumentano di 2107,42 malati in più in terapia intensiva
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
31 marzo 2020
18:37
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Sono 15.729 le persone guarite in Italia dopo aver contratto il coronavirus, 1.109 in più di ieri. Il dato è stato reso noto dalla Protezione Civile. Ieri l’aumento dei guariti era stato di 1.590. I morti sono 12.428, con un aumento rispetto a ieri di 837. Lunedì l’aumento era stato di 812. Sono complessivamente 77.635 i malati, con un incremento rispetto a ieri di 2.107. Lunedì l’incremento era stato di 1.648.
Il numero complessivo dei contagiati – comprese le vittime e i guariti – è di 105.792. Sono 4.023 i malati ricoverati in terapia intensiva, 42 in più rispetto a ieri. Di questi, 1.324 sono in Lombardia, 6 in meno di ieri. Dei 77.635 malati complessivi, 28.192 sono poi ricoverati con sintomi e 45.420 sono quelli in isolamento domiciliare.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Zona rossa” Nerola, finora 500 tamponi
Avviato monitoraggi popolazione. Medico, oggi fatti 75 test
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
31 marzo 2020
19:33
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Continua l’attività di monitoraggio della popolazione di Nerola, comune in provincia di Roma diventato ‘zona rossa’ per un focolaio di coronavirus. “E’ il quinto giorno di monitoraggio – spiega Fabio Valente, vice segretario della Fimmg di Roma, tra i medici del team coinvolti nell’iniziativa – finora abbiamo raggiunto 500-600 persone. Solo oggi sono stati effettuati 75 tamponi che abbiamo poi lasciato allo Spallanzani per essere analizzati”. I medici spiegano che il monitoraggio della popolazione di Nerola prevede sia il tampone, sia il prelievo ematico, sia quello per il test rapido.
Sono stati attivati test sierologici e virologici.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Veneto, +219 casi
Scende pressione su terapie intensive, morti totali 492
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
31 marzo 2020
19:52
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Sono 219 i nuovi casi di positività al coronavirus registrati nelle ultime ore in Veneto, per un totale, partendo da inizio epidemia, di 9.374 infetti. I contagiati attuali sono invece 8.359. Sono i dati dell’ultimo report della Regione Veneto. Da stamane vengono diffusi anche i dati sui decessi cumulati totali (compresi quelli in strutture extra-ospedaliere): sono 492. Le vittime conteggiate nei soli ospedali della regione, invece, sono 465 (+17). Tra i numeri posititivi, i soggetti ormai immunizzati dal punto di vista virologico: 523. Cala ancora, seppur di poco (-4), la pressione sulle terapie intensive, dove ora sono ricoverati 352 pazienti.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La presidente della Consulta positiva al coronavirus
“E’ in buone condizioni generali e si trova in isolamento a casa”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
31 marzo 2020
23:33
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
L’Ufficio stampa della Corte costituzionale comunica che, dopo alcuni sintomi, la presidente Marta Cartabia è stata sottoposta al test del coronavirus ed è risultata positiva. Al momento, la presidente è in buone condizioni generali e si trova in isolamento nella sua abitazione a Milano, da dove continuerà a seguire i lavori e l’attività della Corte costituzionale, secondo la programmazione prevista, attraverso i sistemi telematici già predisposti.
“Un sincero augurio di pronta guarigione alla presidente della Corte Costituzionale Marta Cartabia, saldo punto di riferimento della nostra democrazia”. Lo scrive in un tweet il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sbarcati e rimpatriati marittimi Costa
Favolosa e Magica erano in rada a Miami. A bordo 168 italiani
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
31 marzo 2020
20:56
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– I membri degli equipaggi di Costa Favolosa e Costa Magica sono sbarcati dalle navi con dei tender, e sono rientrati nelle loro nazioni con tre diversi voli charter da Miami organizzati dalla compagnia, uno dei quali con 168 italiani a bordo. Lo rende noto la compagnia. Da giorni le navi erano in rada a Miami, dopo che vari porti dell’area avevano negato l’attracco essendoci casi di positività al coronavirus a bordo. “Prima di poter sbarcare ogni membro dell’equipaggio è stato sottoposto a controllo sanitario, che includeva anche la misurazione della temperatura. Le due navi Costa hanno lasciato le acque degli Stati Uniti per dirigersi verso Freeport, dove faranno il rifornimento in vista del rientro in Europa”, specifica Costa Crociere.
I voli sono già atterrati, uno in Italia e due in Asia. I marittimi italiani stanno tornando a casa.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Mole tricolore contro nemico comune
Appendino, insieme ce la faremo e ne usciremo più forti
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
31 marzo 2020
21:45
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “La nostra Mole da stasera è tricolore. Per ricordarci che siamo una sola comunità. Per ricordarci che stiamo lottando contro un nemico comune”. Così la sindaca di Torino, Chiara Appendino, a proposito dell’iniziativa del tricolore luminoso che da questa sera, grazie a Iren, viene proiettato sul monumento simbolo della città.
Un tricolore, aggiunge la sindaca su Facebook, “per ricordarci che ce la faremo, insieme. Per ricordarci che ne usciremo, più forti di prima”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: 19enne morto a Londra, ‘in Italia Luca sarebbe salvo’
La rabbia del sindaco di Nereto. Di Maio, chiarire cause morte
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
31 marzo 2020
22:01
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Luca è morto per coronavirus. La notizia si è sparsa nel centro teramano, arrivata direttamente da Londra, dove faceva il cuoco e viveva con la madre. Luca Di Nicola ha il triste primato di essere il più giovane abruzzese falcidiato dalla pandemia anche se non in Italia.
Diciannove anni, stroncato in poco tempo. Ora si viene a scoprire che anche la madre e il compagno della madre hanno sintomi da coronavirus e dopo il dolore “la cosa ha travolto tutto il paese”, ha ammesso il sindaco Daniele Laurenzi, è subito partita una richiesta urgente alle autorità italiane affinché si faccia luce sulle cause della morte del giovane teramano. Il ministro Luigi Di Maio, secondo quanto si apprende, nell’esprimere cordoglio per la morte del giovane 19enne ha chiesto all’ambasciata d’Italia a Londra di essere costantemente aggiornato sulla salute della madre del ragazzo, al momento in auto-isolamento, e di accertare con chiarezza le cause che hanno portato al decesso di Luca.
Si sottolinea inoltre che il ragazzo viveva da diversi anni a Londra e non era stata avanzata alcuna richiesta di rientro in Italia. Il Consolato generale a Londra continua ad essere in contatto costante con la famiglia Di Nicola. “Ho scritto a Di Maio perché accerti le cause di morte di Luca Di Nicola e per sapere come sta la madre. Una cosa è certa: se Luca era in Italia si sarebbe salvato perchè l’avremmo curato meglio.
E con questo si vede la differenza tra il nostri sistema sanitario e quello inglese”, ha dichiarato Laurenzi. Luca era nato a Nereto, ed era rimasto residente lì fino a 4 anni fa. “Questa è una tragedia nella tragedia – prosegue il sindaco di Nereto – Un po’ per la giovane età, un po’ per le cause. Qui ci conosciamo tutti, e questa cosa ci ha travolto. Ma arriva anche il tempo delle riflessioni. Ti accorgi insomma del valore della sanità italiana, pur con tutta la impreparazione e i problemi che abbiamo. Mi hanno riferito che Luca in Inghilterra sia stato curato a casa con il paracetamolo, a distanza. In tempo di coronavirus”. “Noi in Italia avremmo curato un inglese come un italiano – insiste Laurenzi – Dico questo senza nessun risvolto politico, sia chiaro, ma solo per segnalare che il nostro sistema sanitario non lascia indietro nessuno, è erga omnes. Luca invece stava male da giorni e si sono limitati a delle telefonate”, conclude il sindaco abruzzese.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sony ferma tutte le uscite per l’estate
Slittano di un anno Ghostbusters: Afterlife, Morbius
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
NEW YORK
31 marzo 2020
17:08
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Ghostbusters: Afterlife e Morbius non saranno nelle sale cinematografiche la prossima estate.
Anche la Sony ferma le sue uscite a causa del coronavirus e rimanda di un anno alcune delle sue produzioni più attese. Tra queste appunto il nuovo film basato sull’adattamento dei fumetti Marvel ‘Morbius’ di Jared Leto e ‘Ghostbusters: Afterlife’ di Jason Reitman che segue di trent’anni ‘Ghostbusters II’. Stessa sorte anche per un film sulla seconda guerra mondiale, ‘Greyhound’, l’adattamento cinematografico del romanzo del 1955 ‘The Good Shepherd’ scritto da Cecil Scott Forester e con protagonista Tom Hanks. Slitta anche Peter Rabbit 2 e Uncharted, adattamento da un video game, con protagonista Tom Holland.
In controtendenza, la Sony ha invece deciso di anticipare ‘Fatherhood’ con Kevin Hart, uscirà quindi in ottobre invece come previsto il prossimo gennaio.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Area archeologica di Ostia Antica diventa patrimonio europeo
Insignita del marchio Ue insieme ad altri 9 siti dell’Unione
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
31 marzo 2020
14:08
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– L’area archeologica di Ostia Antica diventa patrimonio storico e culturale europeo. Lo ha annunciato la Commissione Ue, che ha insignito del ‘Marchio del patrimonio europeo’ dieci siti dell’Unione, dalla Polonia al Portogallo. Questi luoghi “offrono a tutti i cittadini europei una grande possibilità di avvicinarsi al loro patrimonio culturale e rafforzare il proprio sentimento di appartenenza all’Ue”, ha dichiarato in una nota la commissaria europea responsabile per la cultura, Mariya Gabriel.
I siti sono stati selezionati da una giuria di esperti indipendenti. Con l’aggiunta dei 10 di oggi, salgono a 48 i luoghi detentori del marchio europeo, fra i quali figurano anche il Forte di Cadine (Trento) e il Museo casa Alcide de Gasperi (Pieve Tesino). A differenza di quelli patrimonio mondiale Unesco, questi siti (la cui selezione è cominciata nel 2013) sono considerati importanti per la storia e la cultura europea, non solo dal punto di vista estetico.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: basta sbarchi navi crociera
Assessore D’Amato, le persone devono tornare nei loro Paesi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
31 marzo 2020
13:43
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Bisogna smetterla con questi sbarchi dei crocieristi, non è accettabile. Le persone devono tornare nei loro Paesi. Devono andare via, e punto, dalle crociere non devono arrivare”. Lo ha detto a margine di una iniziativa l’assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato.
“Daremo assistenza sulle navi – ha aggiunto – come già abbiamo fatto, facciamo i corridoi sanitari, ma non possono farli scendere dalle navi, portarli a Roma senza sapere quando se ne vanno. Queste persone devono scendere quando hanno già una carta d’imbarco e il piano di volo”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Decaro,sindaci custodi angosce-speranze
Anche a Bari bandiere a mezz’asta su sede Comune
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
31 marzo 2020
13:04
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un minuto di silenzio davanti alle bandiere a mezz’asta sulla facciata del Comune di Bari, preceduto dal Silenzio suonato da un trombettiere dell’ Aeronautica. Il sindaco di Bari e presidente dell’Anci, Antonio Decaro, con la prefetta Antonia Bellomo, hanno avuto un momento di raccoglimento con lo sguardo rivolto alle bandiere a mezz’asta in segno di lutto per le vittime dell’emergenza sanitaria. “Abbiamo voluto un minuto di silenzio per le vittime del contagio – ha detto Decaro – Lo abbiamo voluto fare noi sindaci che siamo i custodi delle angosce e delle preoccupazioni ma anche i custodi della speranza dei nostri concittadini. E lo abbiamo fatto abbracciandoci idealmente tutti insieme. Volevano dare anche un messaggio di speranza e un ringraziamento agli operatori sanitari e ai medici che stanno lavorando e dire a tutti che se rispetteremo le prescrizioni, interromperemo la catena del contagio e potremo metterci alle spalle questa emergenza e cercare di tornare a fare le cose che facevamo quotidianamente”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
L’ospedale della Fiera a Milano, una scommessa vinta in 10 giorni
Bertolaso: ‘Promessa mantenuta’. Fontana: ‘sarà il simbolo della vittoria’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
31 marzo 2020
21:06
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Presentato a Milano il nuovo ospedale realizzato in Fiera.
“Abbiamo fatto una promessa e l’abbiamo mantenuta”. Lo ha scritto Guido Bertolaso in un messaggio letto alla presentazione dell’ospedale Fiera Milano costruito in 10 giorni per l’emergenza Coronavirus. Un ospedale “specialistico”, ha scritto, che potrà essere “replicato a livello nazionale e internazionale”. E ancora: “Fiero di essere italiano, quando il Paese chiama io rispondo”. Bertolaso, che nei giorni scorsi è stato ricoverato per Coronavirus, ha scritto nel messaggio, letto da un suo delegato, che quello a Fiera Milano non è un “un ospedale da campo, non è un lazzaretto”, ma una struttura specialistica che mette al centro “la figura del paziente” grave colpito da Covid 19. Un ospedale realizzato, ha aggiunto, “in tempi inconsueti e insperati”. E la scelta di Fontana di farlo “ha assunto un carattere esemplare”. E ancora: “al grido di aiuto dell’Italia si risponde, anche se con rischi a cui sapevo che avrei potuto andare incontro”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“E’ una struttura ospedaliera a tutti gli effetti, non un ospedale da campo” e ospiterà “il più grande reparto di terapia intensiva d’Italia”. Lo ha sottolineato Ezio Belleri, direttore generale del Policlinico di Milano che gestirà l’ospedale realizzato in Fiera a Milano.
“E’ una grande sfida”, “un risultato inimmaginabile” frutto di “uno sforzo enorme” e “siamo fieri di gestire una struttura che non ha eguali”, ha concluso Belleri. “Abbiamo fatto in 10 giorni ciò che in maniera ordinaria si fa in qualche anno” ha detto il presidente della Fondazione Fiera Enrico Pazzali alla conferenza stampa per l’inaugurazione del nuovo ospedale e centro di terapia intensiva a Fiera Milano, realizzato in dieci giorni per l’emergenza Coronavirus.
L’ospedale realizzato in Fiera a Milano “sarà il simbolo della battaglia vinta contro il coronavirus e il simbolo della ripresa della nostra regione”: lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana. Ma, ha precisato Fontana, “con una condizione: non abbiamo ancora vinto niente per cui non diffondiamo troppo entusiasmo. La gente deve stare a casa perchè solo così potremo vincere”.

Cronaca tutte le notizie in tempo reale. Tutta la Cronaca in continuo, costante ed accurato aggiornamento. INFORMATI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 9 minuti

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 03:21 ALLE 10:35 DI MARTEDì 31 MARZO 2020

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Scossa di magnitudo 3.0 nel Bolognese
Comuni più vicini all’epicentro Fontanelice e Borgo Tossignano
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
31 marzo 2020
03:21
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Una scossa di magnitudo 3.0 è stata registrata nel Bolognese dalla Sala Sismica dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. I comuni più vicini all’epicentro del terremoto, avvenuto alle 3:19 ad una profondità di 9 chilometri, sono Fontanelice, Borgo Tossignano e Casola Valsenio.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus, i fatti più importanti della giornata
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
31 marzo 2020
10:04
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
09:48 Oms, epidemia tutt’altro che finita in Asia e Pacifico  – “L’epidemia è tutt’altro che finita in Asia e nel Pacifico. Questa sarà una battaglia a lungo termine e non possiamo abbassare la guardia”. Lo ha detto oggi Takeshi Kasai, direttore regionale dell’Oms per il Pacifico occidentale in un briefing in videoconferenza, riporta il Guardian. “Anche nei paesi e nelle aree di questa regione in cui la curva dei contagi si è appiattita, continuano a comparire nuovi focolai i casi importati continuano a destare preoccupazione”, ha aggiunto il consigliere tecnico Matthew Griffith, citando Singapore e Corea del Sud.

08:21 Corea Sud, nuovi casi risalgono a 125  – La Corea del Sud ha riportato ieri un rialzo di nuovi casi da Covid-19 a 125, dai 78 di domenica, a causa dei problemi nel tenere sotto controllo focolai interni e contagi importati. Secondo il Korea Centers for Disease Control and Prevention, le infezioni totali sono 9.786 e i decessi 162 (+4). Sono 15 i casi importati, 518 in totale. La Corea del Sud ha varato una quarantena obbligatoria di 14 giorni per tutti gli arrivi, anche per i 530 sudcoreani attesi dall’Italia. I guariti sono adesso 5.408, mentre i pazienti in cura 4.275.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
07:43 Cina, 48 nuovi casi tutti importati – La Cina ha registrato ieri solo 48 nuovi casi di infezione da coronavirus, tutti importati. La Commissione sanitaria nazionale (Nhc), aggiornando il numero dei contagi di ritorno a 771, ha menzionato un ulteriore decesso nell’Hubei, la provincia epicentro della pandemia. I casi gravi continuano ad assottigliarsi, essendo scesi di 105 unità a 528. I contagi certi complessivi sono ora 81.518: 2.161 sono i pazienti in cura, 3.305 i decessi e 76.052 i dimessi dagli ospedali, pari a un tasso di guarigione del 93,2%.

07:11 Papa: prega per i senza dimora,la società si accorga di loro  – “Preghiamo oggi per coloro che sono senza fissa dimora, in questo momento in cui ci si chiede di essere dentro casa: perché la società di uomini e donne si accorga di questo realtà, li aiuti, e la Chiesa li accolga”. Lo ha detto papa Francesco all’inizio della messa del mattino a Casa Santa Marta.
02:31 oltre 3.000 morti in Usa, 500 in 24 ore – Nel lunedì nero degli Usa il numero dei decessi per coronavirus supera le 3.000 unità, con le ultime 500 vittime in sole 24 ore. I casi accertati, come emerge dai dati elaborati dalla John Hopkins University, sono oltre 161.000.

00:42 Trump, pronti a eventuale seconda ondata – L’America è pronta ad affrontare una eventuale nuova ondata di casi di Covid-19 dopo l’estate: lo ha detto Donald Trump dopo che il virologo Anthony Fauci ha prospettato l’ipotesi di un ritorno del virus in autunno. “Potrebbe davvero accadere, ma sarebbe tutta un’altra cosa” grazie alla maggiore capacità di fare i test e alla possibilità di arrivare a un vaccino”, ha spiegato il superesperto della task force della Casa Bianca. “Speriamo non accada”, ha quindi affermato Trump, “ma siamo pronti”.

00:23 Cura Italia: accordo per anticipo cig ai lavoratori  – Sottoscritta la convenzione per l’anticipo della cassa integrazione da parte delle banche ai lavoratori sospesi a causa dell’emergenza coronavirus. Il governo con la ministra del Lavoro e delle Politiche sociali, Nunzia Catalfo, l’Abi e le parti sociali, dopo un lungo confronto in videoconferenza, hanno infatti condiviso un protocollo che consente l’anticipo ai beneficiari degli ammortizzatori scoiali previsti dal decreto “Cura Italia”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La scuola di periferia offre aiuto, con l’ausilio della rete
Preside e prof di un’istituto romano, ecco la nostra esperienza
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
31 marzo 2020
09:13
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Dal saluto whatsapp delle maestre tutte le mattine per i piccoli della scuola dell’infanzia fino alle 6 ore quotidiane di lezione di 30 minuti l’una per gli alunni più grandi. La storia dell’Istituto Comprensivo Via Baccano di Roma è quella di una scuola di frontiera alla periferia nord di Roma, con una forte presenza di alunni stranieri e con molte famiglie disagiate che è riuscita, nonostante tutte le difficoltà, a compiere velocemente il salto didattico della scuola online imposto dall’emergenza coronavirus. Ed ora dirigente e corpo docenti mettono la propria esperienza positiva a disposizione di altri istituti.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La dirigente Cinzia Pecoraro ha deciso con i suoi colleghi di offrire la propria collaborazione dopo aver letto su un quotidiano di una collega che si è trovata davanti alla serrata di alcuni docenti che si rifiutano di fare scuola a distanza. “Abbiamo deciso di metterci a disposizione delle scuole che hanno bisogno di aiuto o di supporto in questo momento per realizzare la didattica a distanza visto che è chiaro che la scuola non ripartirà. I miei docenti sono disponibili a dare una mano, con indicazioni e consigli, tutoraggio e supporto ai colleghi che lo richiedessero.
Penso che in questo momento la solidarietà sia una cosa molto importante per non sentirsi soli nelle difficoltà”.
“Mi dispiace per quei ragazzi e anche per i docenti, che rinunciando a fare una vera didattica a distanza, si precludono la possibilità di stare a fianco degli alunni per supportarli in un momento così difficile della loro vita, perché dare compiti e correggerli non è “fare scuola” come ci ricordano i ripetuti richiami della Ministra Azzolina”, spiega.
Dopo una prima fase di disorientamento l’istituto omnicomprensivo si è messo in moto ricorrendo subito ai messaggi WhatsApp e compiti sul Registro elettronico; la scuola dell’infanzia ha realizzato uno spazio dedicato sul sito della scuola mentre per la scuola primaria e secondaria di primo grado si è passati alla video-lezione fornendo a tutti i docenti uno strumento facile con tutorial e precise istruzioni per imparare ad usarlo. Contemporaneamente la scuola ha curato anche la comunicazione con le famiglie, che sono state guidate all’uso delle piattaforme.
“La nostra più grande preoccupazione, conoscendo la situazione economica di tante famiglie, è stata quella di verificare quanti e chi seguisse le lezioni. A soli 3 giorni dall’inizio della didattica a distanza si è registrata la presenza del 90% degli studenti. Le difficoltà restano ancora tante. Abbiamo cominciato a dare i tablet e i pc della scuola in comodato d’uso, ne stiamo comprando altri con i fondi messi a disposizione dal Governo e stiamo lavorando per trovare soluzioni ai problemi di connettività. Dobbiamo cercare di garantire a tutti le stesse opportunità, perché quelle differenze sociali ed economiche che in classe si mitigano nella scuola on line si ingigantiscono”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Cosa abbiamo imparato da questa storia?”, conclude Cinzia Pecoraro: “Primo: che uniti ce la faremo, perché i docenti più esperti si sono stretti intorno a chi aveva problemi e insieme sono riusciti a risolverli. Secondo: che i ragazzi sono più motivati e responsabili di prima e hanno voglia di scuola se i piccoli abbracciano il computer quando vedono la loro maestra che dà il buongiorno”. “Per questo la nostra esperienza può essere di aiuto ad altre scuole: noi siamo a disposizione per un supporto”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Maturità 2020, l’esame sarà ‘tradizionale’ ma light
Prove ‘reali’, non ‘a distanza’. Decreto in settimana per le novità
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
31 marzo 2020
09:15
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un “esame leggero” ma con prove ‘reali’, non ‘a distanza’, che si stanno prevedendo in un provvedimento in fase di scrittura in queste ore: questa è la maturità a cui sta lavorando la titolare del ministero dell’Istruzione Lucia Azzolina. La stessa ministra ieri sera in una diretta Fb ha spiegato: “Ragazzi, so che attendete risposte sull’esame di Stato, ho letto tutte le vostre richieste. Abbiamo bisogno di un veicolo normativo: presto lo avremo e potremo dare risposte sull’esame di Stato e di terza media”. E’ necessario infatti derogare il decreto legislativo 62 del 2017 per poter fare qualsiasi tipo di modifica in vista della maturità e degli esami che concludono le scuole medie.

C’è chi però come Elvira Serafini dello Snals nutre “grossi dubbi” che la maturità possa sostenersi con un ritorno dei ragazzi nelle classi. “Magari”, sospira. E quindi si aprirebbe o la possibilità di uno slittamento della data – la prima prova dell’esame di maturità è fissata per il 17 giugno – o per un esame di stato in modalità ‘a distanza’. Certo per ora è che si tratterà di una maturità ‘light’ con 6 commissari interni e uno esterno e molto probabilmente con una tesina al posto della seconda prova scritta che caratterizzi il percorso di studi, e senza tener conto delle prove Invalsi e dell’alternanza scuola lavoro che si sono potuti svolgere solo in minima parte o per niente affatto. Intanto oggi il Garante della privacy ha messo a punto un atto di indirizzo “nell’intento di fornire a scuole, atenei, studenti e famiglie indicazioni utili a un utilizzo quanto più consapevole e positivo delle nuove tecnologie a fini didattici”: un testo che individua le implicazioni più importanti dell’attività formativa a distanza sul diritto alla protezione dei dati personali. Dunque sì alla didattica on line ma attenzione alla privacy.
E prosegue l’opposizione dei maggiori sindacati della scuola alla ministra che, nonostante la loro contrarietà, ha dato il via due giorni fa alle procedure con cui prof e personale tecnico della scuola possono richiedere il trasferimento. “La ministra pensa come se fosse all’opposizione.
E’ arrivato il tempo di abbandonare questo approccio sovranista e fondato sui social che, capiamo bene, per una parte della classe politica attuale è stato uno strumento vincente che ha portato anche bene in termini di risultati elettorali. Ma ben diverso è, invece, governare”, attacca Pino Turi della Uil Scuola.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“L’unica novità di quest’anno riguarda la possibilità di delegare a terzi, sindacalisti compresi, la compilazione delle domande di mobilità. Ma si tratta di una procedura che difficilmente può essere utilizzata”, fa notare Rino Di Meglio della Gilda. Il ministero dell’Istruzione ricorda però che in questi primi due giorni, il dicastero ha ricevuto 1238 domande di mobilità che sono andate a buon fine, lo scorso anno erano 1107: “significa che il sistema sta funzionando”, osserva Azzolina, che per il 1 aprile ha comunque convocato on line i sindacati della scuola: le forze politiche premono infatti per una ricomposizione della ‘frattura’.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus, 3 inchieste Procura Tempio
Accertamenti su gestione pazienti positivi in ospedali Gallura
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
OLBIA
31 marzo 2020
10:04
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Sono almeno tre i filoni di inchiesta aperti nelle ultime ore dalla procura di Tempio Pausania sulla gestione dei pazienti affetti da Covid-19 negli ospedali della Gallura. Dopo le segnalazioni ed esposti, come rivela La Nuova Sardegna, il procuratore Gregorio Capasso ha avviato accertamenti con gli investigatori negli ospedali del nord dell’Isola, dove si registra il maggior numero di contagi tra gli operatori sanitari, me finora non c’è nessuno iscritto nel registro degli indagati. In particolare sotto la lente della Procura c’è il trasferimento di un paziente positivo dall’ospedale San Francesco di Nuoro al Paolo Dettori di Tempio e i tamponi effettuati all’ospedale di Olbia. Verifiche anche sulle procedure di sicurezza messe in atto a Tempio, mentre la polizia giudiziaria avrebbe già acquisito della documentazione nei vari reparti e ora si attendono sviluppi.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Bandiere a mezz’asta in segno di lutto, alle 12 l’Italia si ferma
Per rendere omaggio a tutte le vittime del Coronavirus, in segno di vicinanza ai familiari e di partecipazione nazionale al cordoglio delle comunità più colpite dalla pandemia
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
31 marzo 2020
10:25
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Oggi alle 12 l’Italia si ferma per rendere omaggio a tutte le vittime del Coronavirus, in segno di vicinanza ai familiari e di partecipazione nazionale al cordoglio delle comunità più colpite dalla pandemia.
L’iniziativa, partita dai sindaci italiani, si è allargata ad altre istituzioni: la banidera italiana a mezz’asta sarà esposta su tutti gli edifici pubblici. I primi cittadini della Penisola infatti, con indosso la fascia tricolore, saranno davanti ai propri municipi in silenzio e con le bandiere esposte a mezz’asta “in segno di lutto” e in “segno di solidarietà con tutte le per comunità che stanno pagando il prezzo più alto”.
Anche il Vaticano partecipa: la Santa Sede fa sapere che esporrà le bandiere a mezz’asta, a lutto, per esprimere la propria vicinanza alle vittime della pandemia in Italia e nel mondo, alle loro famiglie e a quanti generosamente lottano per porvi fine.
Per ricordare i tanti morti di questa guerra silenziosa che non hanno potuto avere nemmeno avere un degno funerale e se sono andati senza il conforto degli affetti, i sindaci hanno organizzato questa cerimonia a distanza che non infrangerà le dure regole del distanziamento sociale. A proporla per primo è stato il presidente del Provincia di Bergamo e sindaco di Calcinate, Gianfranco Gafforelli, che si trova in una delle zone dove si contano più morti. Il presidente dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani (Anci) Antonio De Caro ha fatto sua la proposta ed ha inviato una lettera a tutti i sindaci per chiedere la condivisione dell’iniziativa. “Tutti abbiamo negli occhi – ha scritto Decaro – le immagini della tragedia che sta colpendo così duramente molte città del Nord e che sta sottoponendo a dura prova tutte le comunità che amministriamo. Come sempre succede nelle grandi emergenze, noi Sindaci, che siamo i rappresentanti istituzionali più prossimi ai cittadini, diventiamo destinatari e custodi delle loro legittime preoccupazioni e delle loro comprensibili angosce. Insomma, siamo la prima linea, sottoposti come siamo alla forte pressione del carico di responsabilità di una comunità intera”. “Una pressione che – sottolinea Decaro rivolto ai colleghi sindaci – non deve schiacciarci. Lo sconforto, che pure tanti tra noi avvertono, non può prevalere anzi dobbiamo reagire con maggiore forza e determinazione per trasmettere fiducia e speranza”. E proprio “per ricordare le tante vittime di questa drammatica epidemia, per onorare il sacrificio e l’impegno degli operatori sanitari, per abbracciarci idealmente tutti, per essere di sostegno l’uno all’altro, come sappiamo fare noi Sindaci, Ti chiedo di condividere” questo gesto. Adesione subito arrivata dall’Unione delle Province Italiane (Upi), da Ali-Autonomie Locali Italiane e dai tanti sindaci in trincea. VAI A TUTTE LE NOTIZIE DAL MONDO

Cronaca tutte le notizie in tempo reale. Segui, Leggi e Condividi! Sono sempre accuratamente aggiornate ed approfondite!
Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 18 minuti

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 11:17 ALLE 22:48 DI LUNEDì 30 MARZO 2020

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Coronavirus: Cei, 3 milioni a ospedali
Con i fondi dell’8 per mille
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
30 marzo 2020
11:17
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Continuando l’opera di sostegno alle strutture ospedaliere, molte delle quali stanno radicalmente modificando la propria organizzazione interna per rispondere all’emergenza sanitaria”, la Conferenza Episcopale Italiana mette a disposizione altri 3 milioni di euro – provenienti dai fondi dell’otto per mille, che i cittadini destinano alla Chiesa cattolica – a beneficio della Fondazione Policlinico Gemelli, dell’Ospedale Villa Salus di Mestre, dell’Ospedale Generale Regionale Miulli di Acquaviva delle Fonti (Bari). Lo rende noto la stessa Cei.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Papa, tanta gente spaventata
‘Dio li aiuti ad alzarsi e reagire’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CITTA’ DEL VATICANO
30 marzo 2020
11:17
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Preghiamo oggi per tanta gente che non riesce a reagire e rimane spaventata per questa pandemia. Il Signore li aiuti ad alzarsi e a reagire per il bene di tutta la società e di tutta la comunità”. Lo ha detto il Papa introducendo la messa a Santa Marta che da settimane dedica all’emergenza sanitaria che sta investendo il mondo.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
In Umbria rallenta incremento positivi
Sono 1.051, più 28 rispetto a domenica quando registrato +54
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PERUGIA
30 marzo 2020
11:37
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Risulta particolarmente contenuto, stando ai dati lunedì 30 marzo, l’aumento in Umbria dei positivi al coronavirus, mille e 51, più 28 rispetto a domenica quando l’incremento rispetto a sabato era stato di 54. I guariti sono 15, nove nella provincia di Perugia e sei in quella di Terni.
Sono invece – secondo la Regione – 169 clinicamente guariti. I deceduti sono 33.
Tra i positivi, 30 sono di fuori regione, 792 residenti nella provincia di Perugia e 226 in quella di Terni. Sono ricoverati in 220, 13 di fuori regione; 47 in terapia intensiva.
Le persone in osservazione sono 2.864 mentre 3.827 sono i soggetti usciti dall’isolamento.
Nel complesso entro le 8 del 30 marzo, sono stati eseguiti 8.150 tamponi ma non è ancora noto quale sia la percentuale di quelli per i quali si conoscono già i risultati.
I dati e tutte le notizie relative all’emergenza coronavirus sono consultabili SUL sito Umbro dedicato.

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Ripetuti incendi in Cpr Gradisca
Per protestare contro condizioni vita nella struttura
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GRADISCA D’ISONZO (GORIZIA)
30 marzo 2020
11:40
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– I Vigili del fuoco del Comando provinciale di Gorizia sono dovuti intervenire ripetutamente la notte scorsa per spegnere alcuni incendi appiccati dagli ospiti del Cpr di Gradisca d’Isonzo. Da quanto si è appreso, si è trattato di una protesta contro le condizioni di ospitalità all’interno del Centro in questo periodo di emergenza per il Coronavirus.
Il primo allarme è scattato attorno alle 21 dopo che era stato appiccato il fuoco a materassi e materiali plastici, che hanno provocato un gran fumo. Dopo aver risolto la situazione, nel giro di mezz’ora, i pompieri sono stati nuovamente chiamati alle 22.10 per un secondo intervento conclusosi dopo oltre un’ora. Un terzo incendio è stato acceso, invece, nel cuore della notte.
Per sedare le proteste sono intervenute le forze dell’ordine.
Non risultano persone ferite o intossicate.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Digiuna da giorni,anziana aiutata da Cc
L’anziana ha telefonato al 112
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
30 marzo 2020
12:12
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Sola a casa e con difficoltà a deambulare ha chiesto aiuto ai carabinieri perché non mangiava da giorni. E’ accaduto ieri sera a Roma. Un’anziana di 84 anni italiana, che abita nel quartiere Nuovo Salario a Roma, ha chiamato al 112 e ha chiesto aiuto ai carabinieri in quanto non poteva alzarsi dal letto ed era a digiuno da diversi giorni. La centrale operativa del Gruppo di Roma le ha inviato a casa una pattuglia di Carabinieri della Stazione Roma Fidene che è riuscita ad entrare nell’abitazione forzando la porta d’ingresso. La donna versava in condizioni di abbandono. I carabinieri le hanno dato da bere, le hanno donato il loro pasto caldo, mandato a prendere in caserma e le hanno tenuto compagnia fino all’arrivo dei servizi sociali del Comune di Roma che la stanno ora seguendo. Per l’anziana donna, che si è subito ripresa, non è stato necessario l’intervento di personale sanitario.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Maniere forti per cattura, polemiche
A Salerno. Comando provinciale, verifiche comportamento militari
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
SALERNO
30 marzo 2020
12:19
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Hanno destato scalpore e polemiche i video amatoriali immessi in rete che immortalano l’intervento effettuato dai carabinieri di Salerno al termine di un folle inseguimento, terminato con un auto in fiamme. I militari, come appare dalle immagini, avrebbero colpito più volte il conducente che, in precedenza, si era scagliato con violenza contro i carabinieri. Dei fatti, di cui riferiscono organi di stampa, è stata informata la Procura di Salerno, alla quale sono stati consegnati anche i video pubblicati in rete e che ha aperto un’inchiesta. Dal comando provinciale dei carabinieri hanno fatto sapere in una nota che sono in corso “le opportune verifiche sul rispetto delle procedure da parte dei militari intervenuti e sul comportamento tenuto nel complesso”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Virus, un “mostro” nei disegni bambini
Cattivo o sorridente ma anche reale lo vedono alunni Umbertide
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
UMBERTIDE (PERUGIA)
30 marzo 2020
12:58
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Un “mostro” che li costringe a stare a casa, impedendo loro di abbracciare i coetanei e i nonni: così vedono il coronavirus i bambini delle classi quarte della scuola elementare Giuseppe Di Vittorio, secondo circolo, di Umbertide. Nei disegni e nei modelli che hanno utilizzato per rappresentarlo, ricorrendo anche a palloni, tappi di bottiglia e altri materiali, il Covid-19 appare talvolta dai tratti scuri, altre colorato. Sorridente o con le caratteristiche ‘antenne’ che si vedono nelle foto realizzate dagli scienziati.
“Maledetto virus torna da dove sei venuto. Noi ti salutiamo con un saluto” si legge in uno dei testi che accompagna i lavori dedicati al coronavirus.
I disegni e le altre rappresentazioni sono state prodotte da una sessantina di bambini, nove anni la loro età, delle tre classi quarte della Di Vittorio. Sono stati poi inviati alle insegnanti che li seguono nella didattica a distanza e, tra l’altro, pubblicati sulla pagina Facebook della scuola.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 11 i medici morti in 2 giorni, il totale sale a 61
Le notifiche giunte alla Federazione nazionale nello scorso fine settimana
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
30 marzo 2020
15:18
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Altri 11 medici sono deceduti per l’epidemia di Covid-19: tante sono le notifiche giunte alla Federazione nazionale degli ordini dei medici (Fnomceo) in 48 ore, ovvero nello scorso fine settimana. Il totale dei camici bianchi deceduti per il contagio sale così a 61.  I medici deceduti, si apprende dalla Fnomceo, sono: Rosario Vittorio Gentile, medico di famiglia di Cremona; Francesco Dall’Antonia, ex primario dipartimento Chirurgia di Vicenza; Abdulghani Taki Makki, odontoiatra di Fermo; un medico penitenziario di Foggia di cui non è stato reso noto il nome; Aurelio Maria Comelli, cardiologo di Bergamo; Michele Lauriola, medico di famiglia di Bergamo; Francesco De Alberti, ex presidente dell’Ordine dei medici di Lecco; Mario Luigi Salerno, fisiatra di Bari; Roberto Mario Lovotti, medico di famiglia di Milano; Domenico Bardelli, odontoiatra di Lodi; Giovanni Francesconi, medico di famiglia di Bescia.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
5mila braccialetti detenuti domiciliari
Lo rende noto il provvedimento del Dap dopo il dl Cura Italia
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
30 marzo 2020
14:06
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Sono 5.000 i braccialetti a disposizione per il controllo dei detenuti ammessi alla detenzione domiciliare. E’ quanto si legge nel provvedimento del capo del dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria, d’intesa con il capo della Polizia, che attua il decreto ‘Cura Italia’. “Il Dipartimento della Pubblica Sicurezza rende disponibili complessivi 5.000 apparecchi” di cui 920 alla data della firma del documento, siglato venerdì scorso.5mila braccialetti a detenuti ai domiciliari. Il Dipartimento amministrazione penitenziaria si occuperà inoltre del “costante monitoraggio delle esigenze conseguenti all’adozione dei provvedimenti resi dall’Autorità giudiziaria”. Il decreto interdipartimentale, nelle sue premesse, indica che “dovrà essere periodicamente aggiornato, in relazione all’eventuale disponibilità di ulteriori strumenti di controllo”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Raid in motorino, ‘stese’ solidarietà
A Napoli nei quartieri dove si sparava. Spesa ai più bisognosi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
30 marzo 2020
14:28
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Gruppi di motorini in giro nei quartieri del centro di Napoli. Si incuneano tra i vicoli stretti. Si fermano e poi ripartono, a missione compiuta. Ma questa volta, non sono le ‘stese’ della camorra. Non sono i raid con spari all’impazzata che da qualche tempo semimano terrore tra i residenti. Un nuovo modo di affermare la propria prepotenza. Con il coronavirus ecco le stese della solidarietà.
Dall’associazione evangelica ‘Tabita onlus’ di Sant’Anna di Palazzo ai Quartieri Spagnoli, da alcuni giorni partono i motorini dei volontari dei quartieri storici per consegnare a domicilio spese con generi di prima necessità ai più bisognosi.
Gli scooter attraversano le strade fino a poco tempo fa teatro di ‘stese’. Mimmo Pazzi, presidente dell’associazione, spiega: “con l’aiuto del Signore e con la forza che ci dà la fede stiamo provvedendo a portare ristoro a decine di persone che non hanno di che mangiare. Noi siamo le braccia e il cuore della gente. La forza è del Signore, con Gesù ce la faremo”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
‘Panaro’ solidale per i bisognosi
Citazione di Moscati ‘chi può metta, chi non può prenda’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
30 marzo 2020
20:23
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– La solidarietà si fa anche dai balconi. Così, a Napoli, in pieno centro storico, in via Santa Chiara, da un palazzo sono stati calati due ‘panari’ con la scritta “Chi può metta, chi non può prenda”.
E’ una citazione di San Giuseppe Moscati, del quale, nella vicina chiesa del Gesù nuovo, nella piazza che ha lo stesso nome, sono conservate le spoglie mortali del medico santo. Quella stessa frase che oggi è sui panari in via Santa Chiara, era stata scritta davanti a un cappello per raccogliere offerte e donare ai bisognosi.
E ora, con i due panari dai balconi, l’appello è a chi ha di più di pensare anche a chi, in questo momento, si trova in serie difficoltà, al punto da non riuscire nemmeno a preparare un piatto di pasta.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Vaticano, età non sia criterio per cure
Documento della Pontificia Accademia per la Vita sulla pandemia
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CITTA’ DEL VATICANO
30 marzo 2020
14:57
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “L’emergenza sanitaria potrebbe farci arrivare a una insufficiente disponibilità di risorse” e le eventuali “decisioni non potranno basarsi su una differenza di valore della vita umana e della dignità di ogni persona, che sono sempre uguali e inestimabili. La scelta riguarda piuttosto l’impiego dei trattamenti nel modo migliore possibile, sulla base delle necessità del paziente e della valutazione dei benefici clinici prevedibili. L’età non può essere criterio unico e automatico di scelta”. Lo afferma la Pontificia Accademia per la Vita nel documento ‘Pandemia e Fraternità Universale’ nel quale chiede anche una attenzione particolare per “i più fragili”. Dal Vaticano anche un monito ai Paesi che guardano solo “all’interesse nazionale”. “Senza una collaborazione effettiva e un efficace coordinamento, che affronti con decisioni le inevitabili resistenze politiche, commerciali, ideologiche e relazionali, non si fermano i virus”, sottolinea la Pav.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ospedale da campo Marina a supporto Jesi
40 posti letto e 4 intensiva. Ospedale ‘cinese’ fermo burocrazia
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
JESI (ANCONA)
30 marzo 2020
16:04
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Sarà posizionato a supporto dell’ospedale di Jesi (Ancona) l’ospedale da campo della Marina Militare disponibile nel giro di 72 ore. Lo comunica il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli che ha chiesto alla Protezione civile la “disponibilità di un ospedale militare da campo, a rafforzare la risposta della regione all’emergenza coronavirus, e l’impegno a sbloccare l’arrivo dell’ospedale da campo cinese, ora fermo per problemi burocratici in Cina”. Il capo della Protezione civile nazionale Angelo Borrelli, che “sta ancora lavorando per lo sblocco dell’ospedale da campo cinese”, ha comunicato alla Regione che sarà disponibile nelle Marche in 72 ore un ospedale da campo della Marina: 40 posti letto gestiti da personale della Marina e 4 di terapia intensiva gestiti da un pool di medici e rianimatori che il Dipartimento nazionale di Protezione civile ha riservato alle Marche dal 2 aprile. La localizzazione precisa dell’ospedale da campo “dipenderà dalla planimetria che sarà comunicata a breve”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Gel e mascherine, migliaia di controlli dei Nas
Requisiti anche farmaci e ventilatori, operazioni in tutta Italia
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
30 marzo 2020
16:40
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Oltre 17.000 igienizzanti illegali tolti dal mercato, 1.200 apparecchiature mediche sequestrate, 1,9 milioni di farmaci e 170.000 mascherine e guanti requisiti. Questi in sintesi i numeri delle attività investigative condotte dai Nas in tutta Italia dai primi di marzo per fermare illeciti e truffe collegati all’emergenza coronavirus. A spiegarlo è il Comandante dei Carabinieri per la tutela della Salute, Adelmo Lusi.
Sin dall’inizio dell’epidemia, spiega il generale Lusi “i Nas hanno avviato una serie di indagini a tappeto per garantire il rispetto dei  provvedimenti restrittivi adottati e per tutelare i cittadini da chi sfrutta la drammatica situazione attuale per mettere in atto frodi e pratiche commerciali scorrette”. In quest’ottica, da inizio marzo “sono stati controllati oltre 7.000 negozi, come supermercati e farmacie, dove abbiamo trovato in vendita prodotti non corrispondenti alle caratteristiche pubblicizzate, privi delle previste autorizzazioni o venduti a prezzi esorbitanti rispetto a quelli di mercato”. Il bilancio finora è di circa 17.000 confezioni di spray, liquidi e gel igienizzanti
non autorizzati dal Ministero della Salute o realizzate artigianalmente. Ad esempio, a Napoli, le denunce sono scattate in un laboratorio dove sono state sequestrati 7.450 litri di sanificante per le mani che vantava proprietà che non aveva. Mentre il Nas di Ragusa ha sequestrato 1.500 confezioni di sapone per mani spacciato per gel disinfettante. Sempre più richieste e difficili da ottenere, in una sartoria di Palermo sono state sequestrate 1.700 mascherine, in vendita a 5 euro ciascuna ma con indicazioni false sul grado di protezione.
Altro capitolo riguarda le requisizioni di dispositivi di protezione personale e farmaci, indispensabili agli ospedali del nostro Paese. Solo in una operazione, nel porto di Cagliari, sono stati requisiti 73.000 tra occhiali, guanti e mascherine acquistate all’estero e indirizzate a un privato, poi distribuite alle Regioni Sardegna e Liguria.
Alcune operazioni hanno riguardato, invece, la requisizione di apparecchiature mediche dirette all’estero: il Nas di Parma ha individuato 23 aspiratori chirurgici destinati all’estero e poi assegnati alle strutture sanitarie dell’Emilia Romagna, mentre nel corso di indagini simili sono state individuate altre 1.176 apparecchiature sanitarie pronte per l’esportazione. Oltre 1,9 milioni di confezioni di un medicinale anestetico utilizzato in rianimazione e destinate all’estero sono state requisite a Milano e messe a disposizione delle terapie intensive in Italia. I sequestri hanno riguardato anche le verifica di vendite a distanza sul web di sostanze vendute come risolutive: ad esempio il Nas di Torino ha denunciato una persona che vendeva online il prodotto Kaletra vantandone capacità curative contro il Covid-19. Decine, infine, gli esercizi commerciali come sale giochi, negozi, ristoranti e centri di fisioterapia, trovati aperti nonostante il divieto. Mentre ad Aosta è stato denunciato il titolare di un ristorante che aveva servito cibo da asporto non rispettando le norme di sicurezza.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Tribunale Milano,ipotesi piani inagibili
Presidente Bichi,eventuale recupero solo dopo verifiche tecniche
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
30 marzo 2020
16:58
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Le ipotesi che si prospettano vanno da una permanente inagibilità dei piani sesto e settimo ad un possibile recupero parziale del settimo piano, previa attività di bonifica delle zone non direttamente coinvolte dall’incendio, e ad un recupero di agibilità del sesto piano.
Ciò dipende dagli accertamenti e dalle verifiche dei tecnici in corso, con riguardo – in particolare -all’impiantistica elettrica”. Lo scrive il presidente del tribunale di Milano Roberto Bichi in una circolare dopo il rogo al Palagiustizia di venerdì. Nella circolare di Bichi si legge ancora: “Comunque sia, si determina la necessità di una riallocazione di molti servizi, quindi di una redistribuzione dei locali e una diminuzione delle attuali disponibilità presso le zone interessate dal sinistro”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Aggrediscono mogli in casa, 2 mariti den
Per maltrattamenti in famiglia un 39enne, per percosse un 53enne
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
30 marzo 2020
17:29
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Due episodi di violenza domestica sono avvenuti ieri pomeriggio a Bologna, con l’intervento della Polizia che ha denunciato un uomo di 39 anni e un 53enne. Il primo è accusato di maltrattamenti in famiglia per avere preso a schiaffi la moglie 35enne nell’appartamento in cui vivono, in zona Bolognina. L’uomo aveva già precedenti specifici. L’altro episodio è successo a Borgo Panigale: il 53enne è stato denunciato per percosse alla moglie 47enne, che ha picchiato e tirato per i capelli. L’aggressione è stata interrotta da un vicino di casa e poi dalla polizia.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Bimba a Conte: ci faccia uscire un’ora
A 8 anni scrive a premier: “Per favore ci pensi”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
30 marzo 2020
17:32
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Una bimba genovese di 8 anni ha scritto al premier Conte per chiedergli di consentire ai bambini di “poter uscire un’oretta, per prendere un po’ d’aria”. La richiesta di attenzione ai bambini, che dal 24 febbraio con la chiusura delle scuole non possono più uscire, è stata condivisa dalla mamma di Elena Luna sui social. “Questo è un periodo molto difficile per tutti – scrive Elena Luna – ma i bambini sono quelli che soffrono di più. La mamma mi ha spiegato perchè dobbiamo stare a casa ma non tutti rispettano le regole. I grandi possono uscire per andare a lavorare, per chi il lavoro ancora ce l’ha, o per fare la spesa. Chi ha un cane deve uscire per portarlo fuori, ma io non ce l’ho. Comunque i bambini non possono uscire da soli che abbiano un cane o no. Non lavorano e non vanno a fare la spesa. A nome di tutti i bambini vorrei che il governo ci desse la possibilità di uscire un’ora. Lo so che non è semplice, ma ti chiedo di pensarci e spero che mi risponderai anche se ciò che chiedo non sarà possibile”. VAI ALLA POLITICA VAI A TUTTE LE NOTIZIE DAL MONDO VAI ALL’ECONOMIA

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Coronavirus, il punto della Protezione civile
La conferenza stampa di Angelo Borrelli
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
30 marzo 2020
18:00

AGGIORNATO ALLE 22:04

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

In Lombardia contagi in calo, +458 morti
I positivi sono 42.161 con un aumento di 1.154 casi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
30 marzo 2020
18:03
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Continua a diminuire la crescita dei contagi in Lombardia: i positivi sono 42.161, con un aumento di 1.154 rispetto a ieri, quando erano stati registrati 1592 casi in più. Rimane alto il numero dei decessi, con 458 vittime in più che porta il totale a 6.818. I ricoveri non in terapia intensiva sono 11815, con una crescita di 202, mentre sono solo due i nuovi ricoveri in terapia intensiva. Calano anche i nuovi contagiati a Milano: ieri erano 247, oggi sono 154, per un totale di 8676 positivi in tutta la provincia. Sono i dati resi noti da Regione Lombardia.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Offre sostegno, ‘da bimbo mi aiutarono’
Presidente Enegan,’disposto a consegnare cibo a domicilio’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
30 marzo 2020
18:22
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Se tu che mi leggi hai bisogno di aiuto per generi di prima necessità, puoi scrivermi in privato e farò di tutto per aiutarti… senza vergogna, la mia famiglia è stata aiutata quando ero piccolo”. E’ l’offerta affidata a un post pubblicato ieri su Facebook da Andrea Guarducci, presidente di Enegan, azienda empolese di luce, gas e telecomunicazioni, il quale si dice disponibile a portare personalmente, a domicilio, un aiuto a cittadini in difficoltà fra Empoli, Montelupo Fiorentino e Vinci.
L’operazione non è ancora partita, anche perché la consegna ‘porta a porta’ da parte di un privato cittadino non è prevista dalle disposizioni governative sul Coronavirus: “Ho chiesto alla Questura come fare”, spiega Guarducci, che ha ricevuto “una dozzina di richieste di sostentamento alimentare”, soprattutto segnalazioni di anziani in difficoltà, che non leggono Fb ma che sono stati avvisati da amici o parenti, i quali hanno girato i loro contatti all’imprenditore. E ci sono anche “60, 70 richieste di lavoro”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus, oltre 100mila i contagiati
1590 persone hanno sconfitto il virus oggi, totale sale a 14620
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
30 marzo 2020
19:12
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– L’Italia supera i centomila contagiati dal coronavirus. A 40 giorni dalla scoperta del ‘paziente uno’ – il 38enne di Codogno – il numero di coloro che hanno contratto il virus, comprese le vittime e i guariti, è di 101.739. Lo ha reso noto la Protezione civile aggiungendo che oggi c’è stato il più alto numero di guariti, 1590 persone, il dato più alto dall’inizio dell’emergenza in un singolo giorno, il totale dei pazienti che hanno sconfitto l’infezione sale a 14.620. Sono 11.591 i morti, con un aumento rispetto a ieri di 812 deceduti. Ieri i decessi sono stati 756. In Lombardia, nelle zone di Lodi e Bergamo, sono calate del 50% le chiamate al pronto soccorso per crisi infettive.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: 796 vittime in Piemonte, frenano i contagi
In aumento i guariti, sono 88. 454 in terapia intensiva
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
30 marzo 2020
19:53
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Sale ad 88 il numero dei guariti in Piemonte dal coronavirus. Lo rende noto l’Unità di crisi regionale, che registra altri 243 piemontesi in via di guarigione. La pandemia, però, continua anche a uccidere: sono 61 i nuovi morti, che salgono a 796 dall’inizio dell’emergenza.
Sembrano frenare i contagi, 8.835 rispetto agli 8.641 di ieri. I ricoverati in terapia intensiva sono 454.
I tamponi diagnostici finora eseguiti sono 26.578, di cui 15.283 risultati negativi.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: positivo card. vicario Roma
Angelo De Donatis ricoverato al Policlinico Gemelli
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
30 marzo 2020
20:44
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Il cardinale Angelo De Donatis, vicario generale di Roma, la diocesi del Papa, “dopo la manifestazione di alcuni sintomi, è stato sottoposto al tampone per il Covid-19 ed è risultato positivo. E’ stato ricoverato al Policlinico Universitario Fondazione Agostino Gemelli”. Lo rende noto il Vicariato.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: positivo il cardinale vicario di Roma
‘Ha la febbre ma le sue condizioni generali sono buone’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
30 marzo 2020
21:50
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il cardinale Angelo De Donatis, vicario generale di Roma, la diocesi del Papa, “dopo la manifestazione di alcuni sintomi, è stato sottoposto al tampone per il Covid-19 ed è risultato positivo. E’ stato ricoverato al Policlinico Universitario Fondazione Agostino Gemelli”. Lo rende noto il Vicariato.
Il cardinale Angelo De Donatis “ha la febbre, ma le sue condizioni generali sono buone, ed ha iniziato una terapia antivirale. I suoi più stretti collaboratori sono in autoisolamento in via preventiva”, informa il Vicariato.
“Sto vivendo anche io questa prova, sono sereno e fiducioso – dichiara il cardinale De Donatis -. Mi affido al Signore e al sostegno della preghiera di tutti voi, carissimi fedeli della Chiesa di Roma! Vivo questo momento come un’occasione che la Provvidenza mi dona per condividere le sofferenze di tanti fratelli e sorelle. Offro la mia preghiera per loro, per tutta la comunità diocesana e per gli abitanti della città di Roma!”.
Intanto fino al 3 aprile, in seguito alle ultime indicazioni governative contro l’emergenza, in tutte le chiese parrocchiali e non parrocchiali della Diocesi di Roma, aperte al pubblico, e più in generale agli edifici di culto di qualunque genere aperti al pubblico, viene interdetto a tutti i fedeli.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Tav: Nicoletta Dosio lascia carcere per domiciliari
Pasionaria No Tav chiede beneficio e torna a casa in Val Susa
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
30 marzo 2020
21:12
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Nicoletta esce dal carcere per gli arresti domiciliari”. A renderlo noto, sui social, il Movimento No Tav. La ‘pasionaria’ della lotta all’alta velocità Torino-Lione, era stata arrestata alla fine dello scorso anno.
“Nicoletta è uscita poco fa dal carcere delle Vallette – si legge in un post su Facebook – per andare a scontare l’ingiusta pena ai domiciliari per le misure introdotte con l’emergenza CoronaVirus. Le sono stati concessi i domiciliari con il massimo delle restrizioni possibili, compreso l’ingiusto divieto di comunicare”.
A chiedere la concessione dei domiciliari, secondo quanto si apprende, è stata la stessa Dosio, che prima d’ora si era sempre rifiutata. A convincerla sono stati gli amici e i militanti del movimento No Tav, che più volte le hanno chiesto di presentare domanda.
La richiesta, datata 20 marzo, è stata accolta oggi, anche alla luce dell’attuale emergenza coronavirus. La ‘pasionaria No Tav’ sta bene, ma ha 74 anni e soffre di alcune patologie.
Sconterà in Valle di Susa, nella sua casa di Bussoleno,la condanna a un anno di reclusione per reati commessi durante una protesta, nel 2012, al casello di Avigliana sull’autostrada del Frejus.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Morto a Pesaro autista soccorritore
Coronavirus, Giorgio Scrofani era ricoverato dal 16 marzo
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PESARO
30 marzo 2020
18:54
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– È morto questa mattina un autista soccorritore del 118 che prestava servizio alla Potes di Calcinelli, in provincia di Pesaro e Urbino. Si chiamava Giorgio Scrofani, 56 anni. In passato aveva lavorato anche alla Potes di Fossombrone. Il 16 marzo era stato ricoverato perché positivo al coronavirus. Era stato intubato subito in emergenza per una brutta polmonite bilaterale. Negli ultimi giorni la situazione si è complicata non lasciandogli scampo. Il 56enne è il quinto soccorritore del 118 a morire in Italia dopo il diffondersi del Coronavirus. Era ricoverato all’ospedale di Pesaro.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus:Renzo Piano, ci sarà da costruire mondo migliore
Architetto il 31/3 per #iorestoacasa con il Maxxi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
30 marzo 2020
17:00
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Ci sarà da costruire un mondo migliore, e gli architetti hanno ruolo importante”. Renzo Piano affronta così il tema della pandemia da coronavirus e si rivolge prima di tutto ai giovani con un videomessaggio affidato al Maxxi, che andrà in rete domattina dalle 9.30 sui canali social del museo presieduto da Giovanna Melandri.
Il senatore a vita, premio Pritzer 1998, parla dalla sua casa di Parigi, e il suo vuole essere innanzitutto un messaggio di speranza per i giovani: “E’ triste, oggi, non potersi incontrare – dice- specie nei musei, come il MAXXI, che sono luoghi per stare insieme, condividere valori quali l’arte, la conoscenza, l’amicizia. Ma ci vuole coraggio. Dopo questa emergenza, è chiaro che succederà qualcosa, e non potrà che essere in meglio, perché ora più che mai siamo consapevoli che la terra è fragile.
C’ è molto da fare per costruire un mondo migliore. E gli architetti, i costruttori di domani, hanno un ruolo importante, devono realizzare edifici che vivano con l’ambiente. Siete voi che dovete salvare il mondo…”.
Aperto dal grande architetto, il palinsesto del Museo delle Arti e dell’architettura del XXI secolo prosegue quindi con una serie di interventi diversi dalla mostra “Maurizio Nannucci. More than meets the eye” nel documentario di SKY Arte alle opere di Huang Yong Ping nel racconto di Hou Hanru; dalla lvideo performance di Gea Casolaro con le sue Cartoline dall’Italia al Museo d’arte contemporanea di Kanazawa nel racconto di Pippo Ciorra. E ancora, per la linea editoriale del MAXXI, il libro d’artista di Ettore Spalletti; quindi il cinema di Mario Sesti, le pratiche filosofiche di Riccaro Basso,laboratorio didattico popup ispirato all’opera, La città ideale di Liliana Moro per tutti i bambini a casa. Continuano infine gli appuntamenti con la meditazione ogni giorno alle 19.00.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Tirrenia ferma collegamenti con Sardegna e Sicilia
Da Mit e Mise garanzia trasporti per tutte le isole
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
30 marzo 2020
19:23
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Cin, la società dell’armatore Onorato, ha bloccato con decorrenza immediata, le corse programmate dalla Tirrenia su tutte le linee in convenzione con la Sardegna, la Sicilia e le Tremiti. Lo annuncia una nota della Tirrenia spiegando che la decisione segue il sequestro conservativo fatto dai commissari di Tirrenia dei conti correnti di Cin “in questo momento così drammatico per il Paese”.
Commissari, indifferibile tutela creditori – “Nel caso di specie, tenuto conto della situazione in cui versano Cin e il Gruppo Moby nel suo complesso, l’iniziativa dei commissari rappresenta un rimedio indifferibile a tutela dei creditori di Tirrenia, come confermato dai Tribunali di Milano e di Roma, che vi hanno fatto luogo nonostante la sospensione dei termini disposta dal Decreto Cura Italia”. Lo precisano i commissari di Tirrenia in merito alla decisione di sequestrare i conti correnti di Cin
Da Mit e Mise garanzia trasporti per isole – Sul sequestro conservativo sui conti correnti di Tirrenia Cin da parte di Tirrenia amministrazione straordinaria, Mit e Mise precisano che “tale decisione è stata assunta dall’organo commissariale in autonomia e indipendenza di giudizio, sulla scorta di un parere favorevole reso da parte del Comitato di Sorveglianza”. Lo si legge in una nota. Mit e Mise, che assicurano la garanzia sui trasporti per tutte le isole, “convocheranno urgentemente il collegio commissariale e Tirrenia Cin” perché vengano “adeguatamente contemperati – e se possibile tutelati – tutti gli interessi in gioco”. Il Comitato di Sorveglianza, ricorda la nota, è l’organo che “tutela le ragioni e la posizione del ceto creditorio”. Il Ministero delle infrastrutture e trasporti precisa, infine, che “in questa fase critica per il Paese, in emergenza COVID-19, attraverso l’operatività di altri armatori non ci saranno problemi di trasferimento delle merci, in particolare alimentari e farmaceutiche, e di collegamenti con la Sicilia, la Sardegna e le isole minori e che, in caso di particolari necessità o imprevisti, si attuerà un piano straordinario per tutti i collegamenti”.
Sindaco Tremiti, stop traghetti ci blocca vita – “Se bloccano la nave qui si ferma la vita”. C’è grande preoccupazione nelle parole del primo cittadino dell’Arcipelago delle Isole Tremiti Antonio Fentini, che ha commentato così la notizia della sospensione delle corse di Tirrenia. La società è l’unica ad occuparsi del trasporto di beni di prima necessità, tra cui anche il carburante per la centrale elettrica e i container carichi di rifiuti. “La nostra è una piccola isola – aggiunge il sindaco Fentini – sospendere il traghetto significa creare dei disservizi enormi alla popolazione composta da poco meno di 300 anime – dice Fentini – La nave Tirrenia e’ la sola compagnia ad effettuare, in questo periodo dell’anno, corse verso e da le Isole Tremiti”. “Oltre al trasporto passeggeri, a bordo della Tirrenia – precisa – vengono caricati beni di prima necessità, il carburante per la centrale elettrica e i container carichi di rifiuti”. Allo stato attuale l’unico mezzo utile per poter raggiungere l’Arcipelago a largo della costa garganica, resta l’elicottero. “Ma un elicottero – chiosa il sindaco – può trasportare al massimo 50 chili di pane”.

Cronaca tutte le notizie in tempo reale. Tutta la Cronaca costantemente approfondita ed aggiornata. Da non perdere! LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 5 minuti

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 19:42 DI DOMENICA 29 MARZO 2020

ALLE 11:17 DI LUNEDì 30 MARZO 2020

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Crociere ‘contaminate’, Msc Opera a Genova, un deceduto
A Roma 3 passeggeri di un’altra crociera positivi trasferiti in hotel. Costa Diadema a Piombino
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
29 marzo 2020 19:42
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
E’ morto il membro dell’equipaggio della nave da crociera Msc Opera che era stato ricoverato perché affetto da coronavirus. Il decesso all’ospedale Galliera di Genova. La nave, dichiarata ‘contaminata’, è da giorni in porto a Genova con il solo equipaggio, con 4 membri positivi al Covid-19.
Tre passeggeri di un’altra nave da crociera, portati in un albergo di Roma, sono risultati positivi. Sulla nave erano in 229. Uno è ricoverato.
Cambio di destinazione per i 49 marittimi positivi al Covid 19 che si trovano a bordo di Costa Luminosa, la nave da crociera da giorni in porto a Savona. Andranno in un comune della provincia di Firenze. Lo ha rivelato l’assessore regionale alla Protezione civile della Liguria Giacomo Giampedrone. “Partiranno questa sera con un trasporto protetto”, ha detto l’assessore ringraziando la Toscana.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La Regione Toscana “ha dato la disponibilità all’attracco della nave Costa Diadema al porto di Piombino (Livorno)” dove “passeggeri ed equipaggio resteranno sulla nave fino al momento del rimpatrio o del ritorno alle proprie case”. Così la stessa Regione Toscana rende note alcune modalità, dovute per l’emergenza coronavirus, in relazione all’arrivo e alla permanenza nel porto della nave da crociera per il tempo necessario secondo le disposizioni sanitarie.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: meno morti e pazienti gravi
Cts, ‘in 3 giorni cambiamenti del 10-15%. Follia stop a misure’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
29 marzo 2020
21:07
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Ci sono costantemente meno decessi e meno ricoverati in terapia intensiva, che sono quelli a maggiore rischio di morte: il trend degli ultimi giorni ci fa ben sperare. Abbiamo rallentato il dramma di queste settimane”. Luca Richeldi, pneumologo e membro del Comitato tecnico scientifico (Cts) del ministero della Salute, sintetizza il cauto ottimismo per i dati dell’emergenza coronavirus in Italia: il bilancio giornaliero registra 3.815 malati in più (totale 73.880) e un incremento di 756 vittime, che porta il bilancio sempre più pesante a 10.779 morti (sabato l’aumento era stato di 889).
Mentre in terapia intensiva si trovano ora 3.906 malati, solo 50 in più rispetto a ieri. Un dato ritenuto significativo come quello dei guariti, che non sono aumentati come sabato ma hanno comunque subito un incremento significativo di 646, che porta il totale a 13.030. “Siamo ancora nel pieno dell’epidemia – dice il ministro della Salute Roberto Speranza – Sarebbe un grave errore abbassare la guardia proprio ora”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: in mare per evitare multa
A Otranto, dice a polizia ‘non ho fatto nulla’ poi esce da acqua
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
29 marzo 2020
21:12
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– A Otranto un ciclista, questa mattina, nel tentativo di sottrarsi ai controlli previsti dal Dpcm Covid-19 ed evitare una multa, ha preferito entrare con la bicicletta in mare e restare in acqua a lungo pur di non essere identificato dai poliziotti. Invitato più volte dagli agenti a uscire dal mare per essere identificato, il ciclista ha preferito restare a mollo per diversi minuti, ripetendo “non ho fatto nulla di male”. Alla fine, però, è dovuto uscire dall’acqua ed è stato identificato e multato.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Santelli,tampone a personale case riposo
Ordinanza prevede accertamenti anche per ospiti con sintomi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CATANZARO
29 marzo 2020
21:22
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Ho appena firmato un’ordinanza che prevede che siano sottoposti a tampone per la ricerca di Covid-19/SARS-Cov-2 tutti gli operatori sanitari, delle strutture pubbliche e delle strutture residenziali come ad esempio le RSA, le RSM, le Case protette e le Case di riposo, private e private/accreditate, soggetti ad esposizione”. Lo rende noto la presidente della Regione Calabria Jole Santelli.
“Allo stesso test – prosegue – saranno sottoposti tutti i pazienti ospedalizzati e tutti gli ospiti delle strutture residenziali già citate che hanno segni e sintomi compatibili con Covid-19, con particolare riferimento agli individui sintomatici ed agli individui con patologie croniche e/o uno stato immunocompromesso (ad es. diabete, malattie cardiache, assunzione di farmaci immunosoppressori, malattia cronica, malattia renale cronica) che possano porre tali soggetti a rischio più elevato di esiti sfavorevoli. Le strutture di dovranno attuare specifici accorgimenti pena la perdita dell’autorizzazione”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Firmata ordinanza, 400mln per alimentari
Minimo 600 euro, 80% su base popolazione, 20% su base reddito
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
29 marzo 2020
22:37
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– E’ stata firmata dal capo della Protezione civile Angelo Borrelli l’ordinanza che stanzia 400 milioni ai Comuni per distribuire aiuti alimentari a chi ne ha bisogno. Il testo finale conferma che il contributo per ciascun comune non possa essere inferiore a 600 euro. L’80% del totale, 320 milioni, viene ripartito tra le amministrazioni in base alla popolazione, mentre il 20%, 80 milioni, viene distribuito in base alla differenza tra il reddito pro capite e il reddito medio nazionale.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Santelli chiude comune di Fabrizia
“Misura necessaria a seguito del numero di casi di positività”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CATANZARO
30 marzo 2020
09:30
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Ho appena emanato l’ordinanza che dispone la ‘chiusura’ del Comune di Fabrizia in provincia di Vibo Valentia. Una misura che si è resa necessaria a seguito del numero di casi di positività al Coronavirus registrati negli ultimi giorni”. Lo rende noto il presidente della Regione Calabria, Jole Santelli.
“L’ordinanza prevede il divieto di allontanamento dal territorio comunale da parte di tutti gli individui presenti – prosegue Santelli – riducendo drasticamente ogni possibilità di socializzazione, limitando al massimo ogni spostamento; il divieto di accesso nel territorio comunale; la sospensione delle attività degli uffici pubblici, fatta salva l’erogazione dei servizi essenziali e di pubblica utilità. Possono entrare nel territorio comunale gli operatori sanitari e socio-sanitari, il personale impegnato nei controlli e nell’assistenza alle attività riguardanti l’emergenza, nonché degli esercenti le attività consentite sul territorio”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Da corredo nuziale ora fa mascherine
L’idea di un’anziana del Piacentino, donate al paese
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
30 marzo 2020
09:42
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Ha riaperto i cassetti e recuperato il suo corredo nuziale per farne mascherine di protezione, da donare a tutti. E’ l’iniziativa di Gina Guglielmetti, ex mondina di Pianadelle di Pradavera, nel Piacentino e la sua storia è raccontata dal quotidiano Libertà. Così le antiche lenzuola che ogni tanto l’anziana tornava a stendere sono state ritagliate e poi sono finite nella macchina da cucire, pronte ad essere donate a familiari e compaesani di questo piccolo centro di montagna. “Mi madre possiede una forza enorme – racconta il figlio Franco, farmacista – e sa come organizzarsi, tanto che per cucirle ha preso a modello quelle della farmacia. Lei vorrebbe che questo gesto rappresentasse, oltre a un aiuto, un raggio di sole per alleggerire la tensione di questi giorni”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Piemonte apre nuovo ospedale, oggi i primi pazienti
Nel Cuneese. Governatore Cirio, tutti piemontesi verranno curati
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
30 marzo 2020
09:52
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– E’ operativo da oggi l’ospedale di Verduno (Cuneo), che la Regione Piemonte ha completato con qualche settimana d’anticipo per far fronte all’emergenza coronavirus. Oggi l’arrivo dei primi venti pazienti nelle 55 camere e nei tre letti di terapia intensiva. “Mettiamo questa struttura a disposizione di tutto il Piemonte – spiega in un video su Facebook il governatore Alberto Cirio – Accoglierà i pazienti che, superata la fase acuta, hanno necessità di continuare ad essere assistiti per garantire a tutti i piemontesi che verranno curati”. PIEMONTE MONDO

Cronaca tutte le notizie in tempo reale. DA NON PERDERE! SONO SEMPRE AGGIORNATE E COMPLETE! SEGUI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 24 minuti

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 11:54 ALLE 19:42 DI DOMENICA 29 MARZO 2020

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Tolentino, ‘Andrà tutto bene’ opera arte
Pittore Grassettini appende dipinto fuori casa
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TOLENTINO (MACERATA)
29 marzo 2020 11:54
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Il mantra “Andrà tutto bene”, disegnato ed esposto sui balconi di tutta Italia, a Tolentino è diventato un’opera d’arte. Il pittore Enzo Grassettini ha realizzato e appeso fuori dalla sua abitazione un dipinto con un arcobaleno che campeggia sul disegno centrale dove è stata riprodotta la Torre degli Orologi, uno dei simboli della città, che viene abbracciata e baciata da un bambino.
Significativo anche lo slogan: “Abbracciando Tolentino ce la faremo”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Via da Bergamo per cremazione 350 salme
Comune istituisce numero telefonico per informazioni
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
29 marzo 2020
12:05
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– In due settimane sono state oltre 350 le salme trasportate fuori della Bergamasca per essere cremate. L’Eco di Bergamo riferisce il dato spiegando che il Comune capoluogo ha messo a disposizione un numero di telefono per i parenti che chiedono informazioni.
“Ogni passaggio, ogni trasferimento – ha assicurato l’assessore ai Servizi Cimiteriali Giacomo Angeloni – è seguito e documentato con appositi registri e atti. Nessuno sarà lasciato solo”.
Dovrebbero essere le pompe funebri a informare i parenti dei defunti ma la situazione è eccezionale: sono passati da cinque, sei funerali al giorno a oltre 30 e il Centro funerario bergamasco che normalmente si occupa di 1300 defunti all’anno ne ha eseguiti più di mille in un mese. Da qui la decisione di mettere a disposizione un filo diretto dal lunedì al venerdì.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Papa, fermate tutte le guerre
Poi lancia appello su carceri sovraffollate, ‘evitare tragedia’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CITTA’ DEL VATICANO
29 marzo 2020
12:31
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il Papa chiede di fermare tutte le guerre in questo tempo di pandemia e creare corridoi per gli aiuti umanitari. Francesco rilancia l’appello del Segretario Generale Onu per un “cessate il fuoco globale e immediato in tutti gli angoli del mondo”. “L’attuale emergenza per il Covid-19 – ha sottolineato il Papa all’Angelus – non conosce frontiere”. Poi ha lanciato un appello per evitare tragedie nelle carceri sovraffollate. “Il mio pensiero va in modo speciale a tutte le persone che patiscono la vulnerabilità per essere costrette a vivere in gruppo” come nel caso delle “case di riposo o caserme”. “In modo speciale vorrei menzionare le persone nelle carceri. Ho letto un appunto ufficiale della Commissione dei diritti umani che parla del problema delle carceri sovraffollate” che con la pandemia del coronavirus “potrebbero diventare una tragedia”. occorre “prendere le misure necessarie per evitare” queste tragedie.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus, le notizie della giornata
La cronaca dall’Italia e dall’estero
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
29 marzo 2020
16:38
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
16:10 – Fauci: “Negli Usa temiamo fino a 200.000 morti” – Negli Stati Uniti si temono  “milioni di casi” di coronavirus e “fra i 100.000 e i 200.000 morti”. Lo afferma Anthony Fauci, il maggiore esperto americano di malattie infettive, in un’intervista con la Cnn, sottolineando comunque che è difficile fare previsioni perché è un “target in movimento”. “Da quello che vediamo ora, direi che ci potrebbero essere 100.000-200.000 morti”, dice Fauci aggiungendo che si temono “milioni di casi”.
16:03 – Positivo un operaio dello stabilimento ArcelorMittal di Taranto – E’ risultato positivo al coronavirus l’operaio dello stabilimento ArcelorMittal di Taranto, addetto agli impianti di ossigeno (reparto Pgt), che venerdì notte, mentre era in servizio in fabbrica, è stato colto da malore ed ha avvertito sintomi riconducibili al Covid-19. Lo si apprende da fonti dell’Asl di Taranto. Il lavoratore venerdì notte era stato riaccompagnato a casa in taxi. E ieri sera, dopo ore di isolamento domiciliare durante le quali accusava uno stato febbrile, è stato trasportato nel reparto Malattie infettive dell’ospedale Moscati, uno dei centri Covid della Puglia. Il tampone ha dato esito positivo. Ora si dovrà sottoporre al test anche chi ha avuto contatti con l’operaio.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
15:41 – L’esperto: “Ora la nuova frontiera è il Sud, attrezzarsi” – Il Sud Italia “è ora la nuova frontiera rispetto all’epidemia da Covid-19. Per ora ci sono focolai più ristretti, ma bisogna prepararsi per tempo al peggio e al rischio di un’ondata”. Lo afferma il virologo dell’Università di Milano Fabrizio Pregliasco, sottolineando che le Regioni meridionali possono far tesoro dell’esperienza del Nord. Le attuali misure di rigore ed isolamento, aggiunge, “saranno necessarie ancora per settimane, ma quando si avrà la riapertura del Paese, sarebbe opportuno effettuarla gradualmente per quanto riguarda le aziende, sulla base
dell’utilità sociale delle produzioni”.
15:26 – Quasi 20.000 casi in Gran Bretagna, i morti salgono a 1.228 – Sale a quasi 20.000 (19.522) il totale diagnosticato dei contagi da coronavirus nel Regno Unito, concentrati soprattutto in Inghilterra e a Londra, circa 2.500 in più del dato diffuso ieri, mentre i morti censiti passano da 1.019 a 1.228. Lo rende noto il ministero della Sanità britannico nel suo aggiornamento quotidiano. L’incremento dei decessi cala tuttavia dai +260 registrati ieri ai +209 delle ultime 24 ore.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
14:48 – Genova, morto componente dell’equipaggio della Msc Opera – E’ morto la notte scorsa il membro dell’equipaggio della nave da crociera Msc Opera che era stato ricoverato perché affetto da coronavirus. Il decesso è avvenuto all’ospedale Galliera, a Genova. La nave, da giorni in porto con il solo equipaggio composto da 166 membri, è stata già dichiarata dalla Sanità marittima “contaminata”. “Domani – ha fatto sapere l’assessore regionale alla Protezione civile Giacomo Giampedrone – tutte le persone a bordo saranno sottoposte a tampone e i negativi saranno rimpatriati o trasportati ai loro domicili”. A Genova si trova anche la Msc Splendida, con 4 persone in isolamento precauzionale, sempre parte dell’equipaggio.
14:15 – Dpcm, nel 2020 fondo Comuni da 6,5 miliardi – Il fondo di solidarietà comunale per l’anno 2020 è di 6.199.513.364,88, integrato di 332.031.465 milioni “derivanti dall’ulteriore quota dell’Imu di spettanza dei comuni”: in totale, oltre 6,5 miliardi. Lo si legge nel Dpcm firmato dal premier Giuseppe Conte e dai ministri dell’Economia e dell’Interno. Ai Comuni – si legge ancora – i fondi sono erogati “in due rate entro i mesi di maggio e ottobre 2020, di cui la prima pari al 66%, comunque nei limiti della disponibilità di cassa”, pari dunque a circa 4,3 miliardi come annunciato dal governo.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
14:14 – Negli Usa 124.686 casi, 2.191 morti – I casi di coronavirus negli Stati Uniti sono 124.686 e i morti 2.191: è quanto emerge dai dati della John Hopkins University.
13:19 – Iss, in nessun caso usare terapie fai da te – In nessun caso è giustificabile il ricorso a terapie ‘fai da te’ per il trattamento del Covid-19. Lo afferma Patrizia Popoli, direttrice Centro Nazionale Ricerca e Valutazione Preclinica e Clinica dei Farmaci dell’Iss. “Tutti i farmaci hanno degli effetti collaterali più o meno gravi, e l’automedicazione comporta rischi ancora più gravi quando si usano farmaci non autorizzati. In caso di acquisti online, poi – avverte – tali rischi sono moltiplicati perché i farmaci potrebbero essere contraffatti”.
12:50 – Circa 4mila infermieri contagiati in Italia – Tra gli infermieri “c’è il maggior numero di operatori sanitari positivi al nuovo coronavirus: circa 4mila. Tra gli infermieri c’è chi muore di Covid-19 per assistere ed essere vicino ai pazienti, ma lo fa comunque senza il minimo tentennamento”. Lo afferma Barbara Mangiacavalli, presidente della Federazione nazionale degli ordini delle professioni infermieristiche (Fnopi), sottolineando che 9.448 infermieri hanno risposto “ci sono” alla chiamata della Protezione civile, quasi venti volte di più della richiesta. Ora, aggiunge Mangiacavalli, “ci auguriamo anche che i 500″ infermieri che rientreranno nel bando, così come tutti gli altri già in prima linea, possano avere le necessarie tutele (dispositivi di
protezione individuale, tamponi ecc.) per non dover mai cedere al virus e perché la loro salute sia tutelata”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
12:27 – Africa, quasi 4.000 casi, 117 morti – Sono circa 4.000 i casi di coronavirus in tutta l’Africa e 117 le persone morte. Con 1.187 contagiati, la nazione con il maggior numero al momento è il Sudafrica, dov’è stato imposto da tre giorni il
lockdown e medici dell’esercito sono stati chiamati a fronteggiare l’emergenza. Misure restrittive anche in Zimbabwe, dove al momento ci sono 7 casi e un morto: da domani comincerà un periodo di isolamento per la popolazione di tre settimane. E in Ghana, dove le due principali città Accra e Kumasi saranno poste in lockdown per due settimane. Intanto, in Mali oggi si vota per il rinnovo del Parlamento, nonostante le proteste dell’opposizione che chiedono di rinviare la consultazione dopo che ieri è stata registrata la prima vittima da Covid-19.
12:14 – Il Papa all’Angelus: “Fermate tutte le guerre” – Il Papa chiede di fermare tutte le guerre in questo tempo di pandemia e creare corridoi per gli aiuti umanitari. Francesco rilancia così l’appello del segretario generale dell’Onu Antonio Guterres per un “cessate-il-fuoco globale e immediato in tutti gli angoli del mondo”. “L’attuale emergenza per il Covid-19 – ha sottolineato il Papa all’Angelus – non conosce frontiere. Mi associo a quanti hanno accolto questo appello ed invito tutti a darvi seguito fermando ogni forma di ostilità bellica”.
11:59 – In Iran 2.640 morti, oltre 38.300 contagiati – Il bilancio dei morti ufficiali per coronavirus in Iran sale a 2.640, con un incremento di 123 nelle ultime 24 ore: lo ha reso noto il portavoce del ministero della Sanità di Teheran, che registra anche 2.901 persone risultate positive al tampone, che fanno salire il totale dei contagiati confermati nel Paese a 38.309. Le persone guarite, annuncia il governo, è di 12.391.
11:49 – In Spagna oltre 6.500 morti, +838 in 24 ore – La Spagna ha superato i 6.500 morti per coronavirus, con un incremento di ben 838 decessi in sole 24 ore: cifra quest’ultima che costituisce un nuovo record sebbene di soli sei casi in più rispetto a quello di ieri. Lo comunica il bollettino aggiornato del quotidiano El Pais, che registra 78.797 contagi accertati con 4.907 persone in terapia intensiva e 14.709 guariti nel Paese.
11:42 – Boccia: “A breve superata la crisi delle mascherine” – “I ministri Di Maio e Guerini hanno fatto un lavoro straordinario, Esteri e Difesa stanno lavorando a tempo pieno per assicurare l’arrivo di mascherine da tutto il mondo. Abbiamo ordinato oltre 150 milioni di mascherine dalla Cina: le prime sono già arrivate e ora arriveranno ogni settimana. Sono sicuro che per quanto riguarda i dispositivi personali, nel giro di alcuni giorni la crisi sarà sicuramente superata. Durante un’emergenza, uno Stato ha la forza di acquistare in giro per il mondo ed è una forza che non hanno le Regioni”. Lo ha detto a Sky Tg24 il ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia. Sulle terapie intensive “una parte consistente del Paese oggi è abbastanza in sicurezza – ha spiegato poi Boccia – Siamo partiti con l’organizzazione delle Regioni a 5.324 posti in Italia di terapia intensiva un mese fa, oggi siamo già quasi a 9.000: sono quasi raddoppiate. Nel giro di una settimana saremo al 100% e lo abbiamo fatto grazie al contributo dello Stato”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
11:35 – Boccia: “Le misure in scadenza il 3 aprile saranno allungate” – “Le misure in scadenza il 3 aprile inevitabilmente saranno allungate. I tempi li deciderà, come è sempre accaduto, il Consiglio dei ministri sulla base di un’istruttoria che fa la comunità scientifica. Penso che in questo momento parlare di riapertura sia inopportuno e irresponsabile. Tutti noi vogliamo tornare alla normalità, ma prima dobbiamo riaccendere un interruttore per volta”. Lo ha detto a Sky Tg24 il ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia.
11:21 – Speranza: “Siamo nel pieno dell’epidemia, manteniamo alta la guardia” – “Siamo ancora nel pieno dell’epidemia. Sarebbe un grave errore abbassare la guardia proprio ora”. Lo dichiara il ministro della Salute Roberto Speranza. “Si finirebbe – afferma il ministro – per vanificare quanto fatto fino ad oggi. I sacrifici di queste settimane sono seri. Gli epidemiologi affermano che si vedono i primi effetti del contenimento. Non siamo però ancora al cambio di fase. Servirà – avverte – tempo e gradualità”.
11:11 – Task force Mef-banche per l’attuazione rapida del Cura-Italia – Mef, Banca d’Italia, Abi e Mediocredito centrale (Mcc) hanno costituito una task force per assicurare l’efficiente e rapido utilizzo delle misure di supporto alla liquidità adottate con il Dl Cura-Italia. Lo si legge in una nota congiunta in cui si ricorda che nel Decreto è prevista una moratoria fino al 30 settembre per i prestiti per le micro-imprese, le Pmi, i professionisti e le ditte individuali, mentre l’operatività del Fondo di garanzia per le
Pmi, gestito dall’Mcc, è stata potenziata e ampliata.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
10:49 – Allarme di Confesercenti: persi 18 miliardi di ricavi – “Le imprese italiane sono ormai senza liquidità: il lockdown disposto per contenere i contagi ha portato ad una caduta insostenibile dei ricavi, con una perdita quantificabile in circa 18 miliardi di euro, di cui 11,5 a carico delle imprese del commercio, del turismo e della ristorazione”. E’ l’allarme lanciato da Confesercenti, secondo cui “per arginare questo shock è necessario agire sulla leva del credito, ma i meccanismi di agevolazione ai prestiti messi in campo dal Cura-Italia non stanno funzionando”. L’emergenza sanitaria da coronavirus, afferma l’associazione dei commercianti, “è arrivata in una situazione già difficile: solo lo scorso anno, lo stock dei prestiti alle imprese è diminuito di circa 16 miliardi di euro. E il prosciugamento della liquidità causato dal lockdown è destinato a peggiorare: già adesso, su base annua, è plausibile attendersi una contrazione dei consumi delle famiglie di circa 30 miliardi di euro”.
8:24 – Johns Hopkins University: oltre 30.000 morti nel mondo – Nel mondo le persone ufficialmente decedute a causa del coronavirus hanno oltrepassato quota 30.000, un terzo delle quali nella sola Italia, arrivando a 30.848, secondo il conteggio aggiornato della Johns Hopkins University, che piazza la cifra globale dei contagi accertati a quasi 665.000, con in testa gli Stati Uniti (124.665). Il contatore dell’Università americana piazza il numero globale di guariti ad oltre 140.200, 12.384 dei quali in Italia, seconda in questa classifica solo alla Cina (oltre 75.500 guariti).
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
6:45 – Cina, 44 casi importati e uno interno – La Cina ha registrato sabato 45 nuovi casi di contagio da coronavirus, di cui 44 importati e uno nella provincia dell’Henan. Secondo la Commissione sanitaria nazionale (Nhc), le infezioni di ritorno sono salite a 693, divenendo fonte di preoccupazione per Pechino dopo l’apertura progressiva dell’Hubei e del suo capoluogo Wuhan, focolaio della pandemia, perché aree a “nuove infezioni azzerate”. I decessi sono 3.300 (+5, tutti nell’Hubei). I casi totali sono 81.439, di
cui 2.691 sotto trattamento medico e 75.448 guariti.
5:40 – Corea del Sud, i nuovi casi scendono a 105 – La Corea del Sud ha registrato 105 nuovi casi di contagio da coronavirus (dai 146 di venerdì), di cui la metà importati, mentre i dimessi dagli ospedali sono stati 222, a 5.033, per un tasso di guarigione al 52,52%. In base agli ultimi aggiornamenti riferiti a sabato dalla Korea Centers for Disease Control and Prevention (Kcdc), i decessi sono aumentati a 152 (+8), mentre le infezioni importate sono salite a 412 sul totale di 9.583 casi complessivi.
4:51 – Canada, guarita la moglie del premier Trudeau – Sophie Gregoire Trudeau, moglie del primo ministro del Canada, ha annunciato di essere guarita dal coronavirus. “Mi sento molto meglio”, ha scritto in un lungo messaggio su Facebook nel quale ringrazia i sanitari, ricorda quanto il periodo sia complesso e rimarca le difficoltà nello stare soli. “La distanza fisica necessaria in questo momento per proteggerci reciprocamente – conclude – dovrebbe incoraggiarci a creare una maggior vicinanza emotiva. Seguiamo i consigli dei medici, non usciamo”.
1:31 – Trump: “Non necessaria la quarantena per New York” – Una quarantena per gli Stati di New York, New Jersey e Connecticut “non sarà necessaria”. Lo twitta Donald Trump. “Ho chiesto al Centers for Disease Control and Prevention di emettere un forte travel advisory, che sarà amministrato dai governatori” di New York, New Jersey e Connecticut “in consultazione con il governo federale”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
23:47 – Negli Usa oltre 2.000 morti, 121.117 casi – I morti per coronavirus negli Stati Uniti superano quota 2.000: secondo i dati della Johns Hopkins University, sono 2.010. I casi accertati sono 121.117.
23:21 – Gualtieri: “Ora la Commissione Ue lavori davvero a ogni opzione” – “Prendiamo atto del chiarimento fornito dalla presidente della Commissione europea von Der Leyen rispetto alle parole sbagliate sui coronabond. Ora la Commissione lavori davvero a tutte le opzioni possibili, nessuna esclusa. Non c’è tempo da perdere”. Lo scrive su Twitter il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri.
23:13 – Speranza: “In 9.448 per il bando per infermieri” – “L’Italia ha un cuore grande. Ne sono orgoglioso. Si è appena chiuso il bando della Protezione civile per 500 infermieri disposti a lavorare sul campo per combattere il nuovo coronavirus. Hanno partecipato 9.448 donne e uomini, di ogni età e di ogni regione. Grazie. Insieme ce la faremo”. Lo scrive su Fb il ministro della Salute Roberto Speranza.
21:42 – Egitto, un italiano fra i 6 morti di ieri – “Un italiano di 73 anni” è fra le sei persone di cui è stato annunciato ieri il decesso in Egitto per coronavirus. E’ quanto emerge da un post della pagina Facebook del ministero della Salute egiziano che fornisce il bilancio odierno. “Sei morti fra cui un italiano di 73 anni e cinque egiziani tra i 57 e i 78 anni di età dei governatorati del Cairo, Damietta, Minya e Port Said”, informa il dicastero indicando in 40 il numero dei nuovi casi di Covid-19 nel Paese i quali portano il totale a 576. I decessi sono ora 36 e le guarigioni 121.
21:39 – Von der Leyen: “Spazio fiscale per i nuovi strumenti limitato” – “Il Consiglio europeo ha incaricato l’Eurogruppo di presentare proposte entro le prossime settimane. La Commissione parteciperà a tali discussioni e sarà pronta a fornire assistenza, se sostenuta dall’Eurogruppo. Ciò è necessario poiché lo spazio fiscale per i nuovi strumenti è limitato, poiché siamo nell’ultimo anno del Mff”. Così la presidente della Commissione Ue von der Leyen. “Parallelamente, la Commissione sta lavorando a proposte per la fase di recupero nell’ambito dei trattati esistenti”.
21:34 – Von der Leyen: “Non esclusa nessuna opzione nei limiti del Trattato” – “In questo momento, la Presidenza non esclude alcuna opzione entro i limiti del Trattato”. Così la presidente della Commissione Ue von der Leyen. “Come primo passo stiamo lavorando a una piena flessibilità dei fondi esistenti, come i fondi strutturali. Ciò fornirà supporto immediato. Per garantire il recupero, la Commissione proporrà modifiche alla proposta del Mff (il bilancio Ue pluriennale) che consentiranno di affrontare le conseguenze della crisi coronavirus”, aggiunge la nota della Commissione.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: in 7 in 60mq con contagiato
Smi, molti casi simili, urgono strutture per quarantena
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
29 marzo 2020
13:31
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Sette persone in un appartamento di due vani e un solo bagno: è la situazione che si è presentata ieri ai medici impegnati a soccorrere, nel rione San Paolo di Bari, un paziente contagiato dal Coronavirus, il nonno di una famiglia numerosa. Nella piccola abitazione nel rione periferico della città vivono insieme bisnonna, nonno e nonna, la figlia di questi ultimi e suo marito, e i loro due figli minorenni. Sette persone in circa 60 metri quadri e con un caso di contagio accertato. “Si è posto subito il problema di come assistere il paziente evitando che tutta la famiglia possa essere contagiata”, spiega Ludovico Abbaticchio, presidente nazionale del sindaco dei medici di base (Smi). “Situazioni come queste – prosegue – ce ne sono diverse in tutta Italia. È allora urgente trovare strutture, penso ad alberghi o caserme dismesse, per garantire la quarantena di persone che vivono in situazioni dove non viene garantito l’isolamento”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Covid-19: Oasi Troina,19 medici esercito
Per assistere disabili e personale, già 70 le persone contagiate
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TROINA (ENNA)
29 marzo 2020
13:54
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Sono 19 i medici dell’esercito italiano attesi a Troina, nell’Ennese, tra oggi e domani, per supportare gli operatori sanitari dell’Istituto ricerca e cura a carattere scientifico ‘Oasi Maria Santissima’ dove, al momento, sono presenti 70 persone positive al Covid-19: 45 ospiti della struttura che assiste disabili mentali gravi e 25 operatori. Oggi arriveranno i primi 7 sottufficiali medici, domani mattina arriveranno altri 9 sottufficiali e 3 ufficiali medici. Ad annunciarlo, il sindaco Fabio Venezia: “Desidero ancora una volta ringraziare il ministro della Difesa Lorenzo Guerini – afferma il primo cittadino dell’Ennese – per aver accolto con tempestività la nostra richiesta e per l’attenzione dimostrata per la grave emergenza che stiamo vivendo a Troina”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: morti 2 anziani casa riposo
Bucine, erano positivi al Covid19. Sindaco, deceduti nella notte
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BUCINE (AREZZO)
29 marzo 2020
14:00
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Sono morti due anziani, positivi al Covid-19, ricoverati alla Rsa di Bucine (Arezzo) dove un altro ospite è deceduto alcuni giorni fa in ospedale, circostanza che fece rilevare altri 30 soggetti positivi tra ospiti e personale. I due deceduti sono un 81enne e un 92enne, entrambi di Cavriglia, e facevano parte dei 23 pazienti del ‘piano zero’ positivi al coronavirus rimasti ricoverati nella casa di riposo. La conferma arriva dal sindaco di Bucine, Nicola Benini: “Con grande dispiacere devo comunicare che nella notte sono venuti a mancare due degenti della Rsa di Bucine, anch’essi contagiati dal Covid-19 – annuncia -. Si tratta di due uomini di 81 e 92 anni. Ai parenti ed amici dei due defunti le più sentite condoglianze da parte dell’amministrazione e di tutta la comunità di Bucine”. LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DAL MONDO LEGGI TUTTO SULL’ECONOMIA LEGGI TUTTO SULLA POLITICA

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Covid-19:compie 100 anni, festa virtuale
In reparto Policlinico Messina collegata familiari con un tablet
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PALERMO
29 marzo 2020
14:03
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Ha compiuto 100 anni una delle pazienti ricoverate al Covid Hospital del Policlinico “G.
Martino” di Messina, affetta da coronavirus. Il personale del padiglione H ha organizzato, usando i tablet donati da un’azienda e messi a disposizione dei pazienti, una videochiamata affinché la signora ricevesse gli auguri dai propri familiari. Il figlio, la nuora e i nipoti si sono virtualmente stretti attorno alla donna in un momento di grande emozione anche per il personale del reparto. La paziente, nata a Capizzi, era una degli ospiti della casa di riposo “Come d’incanto”, da dove domenica scorsa è stata trasferita in ospedale. “La signora – afferma il direttore generale dell’azienda ospedaliera Giuseppe Laganga – rappresenta il simbolo dei nostri sforzi per contrastare l’epidemia. Una battaglia in cui non intendiamo lasciare indietro nessuno, nella quale non vogliamo nemmeno prendere in considerazione ipotesi, come quella secondo cui dovremmo essere costretti a scegliere chi salvare e chi no”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Incendio al Palagiustizia, monitor saltato per qualche secondo
Ipotesi calo di tensione e cortocircuito intorno alle 23 di venerdì
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
29 marzo 2020
14:39
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
E’ diventato nero per qualche secondo, intorno alle 22:55 di venerdì 27 marzo, il monitor dedicato alle immagini delle telecamere del settimo piano del Palazzo di Giustizia, a Milano, dove ieri si è sviluppato un incendio che ha devastato la cancelleria centrale dei gip e ha provocato ingenti danni ai piani superiori della cittadella. Un elemento che fa propendere gli investigatori verso l’ipotesi del corto circuito, causa di un calo di tensione che avrebbe appunto fatto saltare l’immagine per una manciata di secondi.
Sono in tutto una trentina le telecamere posizionate al settimo piano del Tribunale, mentre l’addetto alla control room ha il compito di visionare contemporaneamente circa 200 piccoli monitor, posizionati su una decina di schermi. Inoltre, è stato spiegato, non sono più di tre gli addetti alla sicurezza che lavorano di notte per controllare il Tribunale, non solo all’interno del Palazzo di via Freguglia (7
piani più un piano interrato), ma anche nel circuito esterno e nella sede dei giudici di pace, in via Francesco Sforza.
Da quanto si è apprende, l’ultima ronda da parte dell’addetto alla sicurezza, al settimo piano, è stata fatta intorno alle 22:30.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
E’ scontro Boccia-Regioni sull’emergenza
Fontana, parole inopportune. Caparini, governo incapace
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
29 marzo 2020
14:27
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Non sono piaciute in Lombardia le parole del ministro degli Affari regionali Francesco Boccia secondo cui “se non ci fosse lo Stato non ci sarebbe quasi nulla”. Il presidente della Lombardia Attilio Fontana le ha definite “avventate e inopportune”, prima di trovarsi con il ministro all’aeroporto di Verona per accogliere un contingente di sanitari albanesi diretti all’ospedale di Brescia. Molto più deciso l’assessore al Bilancio Davide Caparini. “La Lombardia – è sbottato – sta uscendo dalla crisi malgrado questo governo incapace di gestire l’ordinarietà, figuriamoci l’emergenza”. Noi “ci siamo procurati tutto da soli”. “Spero che quello del ministro sia stato uno scivolone o un’uscita infelice La Regione Veneto sta comprando mascherine, sta facendo quello che deve fare”, afferma il governatore del Veneto Luca Zaia.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Rogo in palazzina a Lecco, morta anziana
Intossicate la badante e una vicina di casa
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
29 marzo 2020
14:35
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Una donna è morta e altre due persone sono rimaste intossicate in un incendio sviluppatosi la scorsa notte in una palazzina di via Bicocca a Lecco. La vittima è un’ottantenne e il rogo dovrebbe essere stato originato da cause accidentali, forse per un mozzicone di sigaretta.
Le fiamme si sono sviluppate al primo piano della palazzina, in base ai primi accertamenti il mozzicone sarebbe finito sul divano. L’immediato intervento dei Vigili del fuoco non è bastato per salvare l’anziana, Carla Bartesaghi. La badante ucraina che dormiva nella stanza accanto è stata portata per una grave intossicazione all’ospedale Niguarda di Milano. La terza persona intossicata, ma in maniera meno grave, è la vicina che viveva al piano superiore ed è stata ricoverata a Erba (Como) in condizioni non preoccupanti. La famiglia che abita a pian terreno, non ha subito conseguenze fisiche ed è rientrata nell’appartamento. Sono in corso indagini sull’accaduto.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Viminale, oltre 5mila denunciati in un giorno
203 mila persone controllate ieri, oltre 3 milioni dall’11 marzo
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
29 marzo 2020
14:55
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sono oltre 5mila le persone denunciate in un solo giorno per aver violato le disposizioni previste dai decreti per l’emergenza coronavirus. Dai dati del Viminale emerge che sono state controllate complessivamente 203.011 persone e di queste 4.942 sono state denunciate per non aver rispettato i divieti di spostamento, 142 per false dichiarazioni e 49 per aver violato la quarantena.
I controlli relativi alle attività commerciali sono stati invece 84.941 e hanno portato alla denuncia di 151 titolari e alla chiusura di 22 attività. Dall’11 marzo a ieri, infine, sono state controllate complessivamente poco più di 3 milioni di persone (3.069.879) e 1.419.869 esercizi commerciali.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Medico pianista suona Queen in ospedale
Esibizione nella struttura di Varese dopo il turno in reparto
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
29 marzo 2020
18:51
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Suscita emozione sul web l’esibizione di un medico della Medicina ad alta intensità dell’Ospedale di Circolo di Varese che, alla fine del suo turno nel reparto Covid, si è esibito al pianoforte nella hall, suonando un paio di canzoni dei Queen, fra cui Don’t Stop Me Now. E ‘non fermiamoci’ è diventato il messaggio della Asst dei Sette Laghi che ha pubblicato il video sulla propria pagina Facebook. Il medico pianista, in divisa e mascherina, è Christian Mongiardi, giovane ecografista che l’altro pomeriggio, sceso con due colleghi per mangiare un panino, ha trovato lo spaccio chiuso e si è seduto al pianoforte, donato pochi mesi fa una onlus. Quando il video si è diffuso Mongiardi era contrariato. Ma il suo primario, Francesco Dentali, lo ha convinto: “Gli ho detto che era una cosa bella e avrebbe dato morale a tutti noi e a tutte le persone che hanno parenti e amici ricoverati per il Covid in questo periodo difficile”:

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Costa Luminosa, luci per grazie a Savona
Gesto di distensione dopo le polemiche con il sindaco
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
SAVONA
29 marzo 2020
15:19
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Grazie SV”. La scritta, composta lasciando accese le luci in alcune cabine selezionate della nave, è comparsa ieri sera sulla fiancata di Costa Luminosa, ancora attraccata a Savona. La compagnia ha voluto così ringraziare la città in cui ha il suo home port per l’accoglienza e il supporto sanitario dato ai malati di Coronavirus che erano a bordo della nave tra ospiti e equipaggio. Un gesto di distensione che si aggiunge alla donazione di 40 mila mascherine all’ospedale San Paolo, dopo che nei giorni scorsi si era arrivati quasi allo scontro con il sindaco Ilaria Caprioglio che chiedeva la partenza immediata della nave e le scuse della compagnia per alcune presunte frasi pronunciate da esponenti del gruppo Costa Crociere con cui sarebbe stata rimarcata l’ostilità della città verso la presenza della nave.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
L. Orlando,attenti a rabbia e sciacalli
Sindaco Palermo,rischio infiltrazione mafia subito fondi governo
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PALERMO
29 marzo 2020
15:36
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “C’è una emergenza sociale, ci sono sacche di sofferenza con il rischio che il disagio diventi rabbia e la rabbia si trasformi in violenza. E in questo clima è evidente che si possono annidare gli sciacalli sulle chat e su Facebook, una piccola minoranza che però rischia di creare un clima destabilizzante”. Lo ha detto il sindaco di Palermo Leoluca Orlando commentando alcuni episodi di violenza nel capoluogo come l’assalto a un supermercato. Orlando ha messo in guardia dal rischio che dietro questi fenomeni possa infiltrarsi la mafia: “Mi sembra di tornare ai tempi in cui gli operai licenziati dalle imprese mafiose scendevano in piazza a Palermo inneggiando alla mafia che dava lavoro”. Commentando le misure annunciate ieri dal premier Conte Orlando ha osservato: “La cifra di 400 milioni è un segnale positivo ma che basta però solo per qualche settimana. L’appello che faccio è che questi fondi vengano distribuiti subito ai Comuni per non lasciare i sindaci soli ad affrontare questa emergenza sociale”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Mons.Delpini, impressiona numero morti
Arcivescovo Milano, Pasqua segnata dall’impatto della pandemia
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
29 marzo 2020
15:42
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– E’ una Pasqua “segnata dal drammatico impatto della pandemia” quella che si avvicina e in questa occasione l’arcivescovo di Milano, monsignor Mario Delpini, ha voluto inviare un messaggio di speranza alla Diocesi. Un messaggio di speranza che non nasconde le difficoltà del momento, anzi proprio da queste parte.
“Non pensavamo che la morte fosse così vicina – ha scritto Delpini -. Io non so quante siano le persone che muoiono a Milano nei tempi ‘normali’. Adesso però i numeri impressionano, anche perché tra quei numeri c’è sempre qualcuno che conosco”.
“Quando irrompe il nemico che blocca tutto, che paralizza la città, che entra in casa con quella febbre che non vuol passare, allora – ha aggiunto – le certezze vacillano, e il verdetto del termometro diventa più importante dell’indice della Borsa”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: da moschee Torino raccolta
Obiettivo 15 mila euro da donare a Città della Salute
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
29 marzo 2020
15:49
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Sosteniamo la Città della Salute contro il Covid19”. A lanciare, sulla piattaforma Gofundme, una raccolta fondi che ha l’obiettivo di raggiungere i 15 mila euro, sono le Moschee di Torino che fanno appello “ai musulmani torinesi e a tutti i cittadini di sostenere con i loro doni i valorosi sforzi degli operatori sanitari impegnati in prima linea per contenere l’avanzata dell’epidemia, curare i malati e salvare il maggior numero di vite umane”. “Come cittadini, a cui questa comunità cittadina ha dato tanto – si legge ancora nel testo, in italiano e in arabo -, non possiamo restare passivi di fronte a ciò”.I fondi raccolti verranno integralmente devoluti all’Azienda Ospedaliero-Universitaria Città della Salute e della Scienza di Torino. “Ringraziamo tutti coloro che contribuiranno a sostenere questo fondo – prosegue l’appello – e preghiamo l’Altissimo affinché dia sostegno a tutti gli operatori impegnati nel contenimento di questa pandemia”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Toscana,morti salgono a 215
In tutto 4.122 contagiati, ma aumento netto dei guariti clinici
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
29 marzo 2020
16:30
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 305 i nuovi casi positivi al Coronavirus registrati in Toscana a 24 ore dal precedente bollettino e 17 i nuovi decessi. Salgono dunque a 4.122 i contagiati dall’inizio dell’emergenza mentre 29 sono finora le guarigioni virali (i cosiddetti “negativizzati”), 92 le guarigioni cliniche (da 80 di ieri) e 215 i decessi. I casi attualmente positivi in cura rimangono dunque 3.786. Sono ricoverati, ad oggi, 1.386 pazienti, di cui 275 in terapia intensiva. Il report della Regione Toscana sottolinea l’aumento contenuto di ricoveri rispetto a ieri (+16) e la diminuzione di due ricoveri in terapia intensiva (ieri erano 277). Dal monitoraggio giornaliero sono invece 12.882 le persone in isolamento domiciliare in tutta la Toscana: un aumento consistente, poiché il dato ieri era a 12.301. Infine, dall’1 febbraio nei laboratori sono stati fatti 27.579 tamponi su 24.348 persone (in alcuni casi più test a paziente); di questi ben 1.966 nelle ultime 24 ore.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Bassetti, pregare per fratelli colpiti
Presidente Cei richiama immagine Papa, drammi sulle sue spalle
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PERUGIA
29 marzo 2020
17:27
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ha richiamato l’immagine del Papa in piazza San Pietro, il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Cei e arcivescovo di Perugia nella messa celebrata in una vuota cattedrale. “Affaticato, non solo dagli anni, ma anche dai drammi, che il Signore ha voluto caricare sulle sue spalle, che poi sono anche i nostri drammi e le croci di tutta l’umanità. Come non continuare a pensare e a pregare per tutti i fratelli colpiti da questo nemico, invisibile, ma che appare anche al momento invincibile?” le parole del porporato.
“Tutti i giorni – ha detto il cardinale Bassetti – siamo spettatori di episodi di vero eroismo: dice Gesù ‘non c’è amore più grande di dare la vita per le persone che si amano…’. E come non ricordare le migliaia di persone che il Signore ha chiamato a sé da questa vita?”.
Al termine della celebrazione l’arcivescovo si è recato davanti all’immagine della Madonna delle Graziee ha recitato la sua preghiera di affidamento alla Beata Vergine Maria dell’intera comunità diocesana.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Clochard positivo, tenda isola famiglia
Ordinanza del sindaco di Chiavari per tutelare 9 persone
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CHIAVARI (GENOVA)
29 marzo 2020
17:39
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Un senzatetto romeno che è solito frequentare Chiavari è risultato positivo al Covid-19 dopo un ricovero in ospedale. La comunicazione al sindaco Marco di Capua è giunta dalla Asl4 che ha invitato il primo cittadino a prendere provvedimenti anche sul “nucleo familiare” del soggetto, una comunità della stessa nazionalità, in tutto 9 persone.
“Mi sono attivato per individuare un’apposita area per predisporre la loro quarantena in sicurezza – spiega il sindaco Marco Di Capua – Ieri sera, dopo un consulto con le forze dell’ordine ho firmato un’ordinanza che individua l’area dell’ex campeggio di via Preli come zona circoscritta, delimitata e facilmente accessibile per l’allestimento di una tenda, dotata di servizi igienici essenziali, in cui verranno trasferite queste persone per la quarantena”. Il montaggio della tenda è avvenuto questa mattina da parte di tre squadre di volontari di Protezione civile. Si tratta di una struttura, di circa 30 metri quadrati dotata di accessori.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Recanati, sindaco consegna mascherine
In azione anche 100 volontari tra cui Olimpia Leopardi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
RECANATI (MACERATA)
29 marzo 2020
18:15
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
L’intera Giunta comunale di Recanati, guidata dal sindaco Antonio Bravi, e 100 volontari tra associazioni e privati cittadini, tra cui anche la contessa Olimpia Leopardi, si sono mobilitati oggi per la consegna diretta, casa per casa, agli 8.500 nuclei familiari di 60 mila mascherine donate dalla città cinese di Xiangcheng, per un valore di 100 mila euro, compresa la spedizione. “Un dono prezioso della città gemellata con Recanati – ha detto il sindaco Bravi -. Sono arrivati molti messaggi di ringraziamento a me e a tutta la Giunta. Senza l’aiuto spontaneo dei cittadini non saremmo mai riusciti a compiere la distribuzione”. Tra coloro che hanno dato una mano, anche la discendente del poeta Giacomo leopardi. “In questi momenti di gravissima difficoltà, la solidarietà tra popoli, quella vera, che supera tutte le barriere, è la più potente delle armi a nostra disposizione” da detto Olimpia Leopardi.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Scossa 3.4 nel Torinese, nessun danno
Il sisma in mattinata, epicentro nella zona di Coazze
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
29 marzo 2020
18:30
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Una scossa di terremoto di magnitudo 3.4 si è verificata stamattina nel Torinese.
L’epicentro è stato localizzato nella zona di Coazze. Il movimento del terreno è stato avvertito dalle persone.
“Al momento non ci sono segnalazioni di danni”. Lo comunica l’assessore alla Protezione Civile della Regione Piemonte, Marco Gabusi. “La Protezione civile regionale – spiega – ha avviato una verifica sul territorio nei paesi interessati dall’evento: Coazze, Giaveno, Valgioie, Cumiana, Cantalupa, Pinasca, Inverso Pinasca, Perosa Argentina, Roletto, Frossasco, Villar Perosa, Pomaretto, San Pietro Val Lemina, che al momento non segnalano danni. Continua l’attività di monitoraggio del territorio per intervenire in caso di necessità”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Via da Bergamo per cremazione 350 salme
Comune istituisce numero telefonico per informazioni
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
29 marzo 2020
18:43
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– In due settimane sono state oltre 350 le salme trasportate fuori della Bergamasca per essere cremate. L’Eco di Bergamo riferisce il dato spiegando che il Comune capoluogo ha messo a disposizione un numero di telefono per i parenti che chiedono informazioni.
“Ogni passaggio, ogni trasferimento – ha assicurato l’assessore ai Servizi Cimiteriali Giacomo Angeloni – è seguito e documentato con appositi registri e atti. Nessuno sarà lasciato solo”.
Dovrebbero essere le pompe funebri a informare i parenti dei defunti ma la situazione è eccezionale: sono passati da cinque, sei funerali al giorno a oltre 30 e il Centro funerario bergamasco che normalmente si occupa di 1300 defunti all’anno ne ha eseguiti più di mille in un mese. Da qui la decisione di mettere a disposizione un filo diretto dal lunedì al venerdì.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sala,riapertura? non è stupido ottimismo
Sindaco Milano, vogliamo esser pronti a ricominciare
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
29 marzo 2020
18:33
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Io devo presidiare la situazione giorno per giorno, devo avere in testa delle azioni di riapertura e di rilancio, il mio non è uno stupido ottimismo ma la volontà di essere pronti e dare una mano a chi dovrà ripartire”. Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, replicando alle critiche sulle suo proposte per il post crisi.
La situazione di Milano “è particolare perché più dall’alto cadi e più ti fai male e noi eravamo in un periodo davvero d’oro, abbiamo fatto un progresso incredibile anche se non esteso a tutti. Lo scorso anno abbiamo avuto 10 milioni di turisti, quest’anno quanti 1 milione ? Poi 3 il prossimo anno?”, ha aggiunto. Quando si potrà ripartire “useremo molto la scienza, la tecnologia e il digitale, non sono contrario a cercare di cifrare i nostri comportamenti e movimenti, non è un problema di sospendere i nostri diritti e la privacy, se non si riparte in fretta, penso ai più poveri. Anche a Milano quanto si perderà in termini di occupazione?”, ha concluso.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
In fiamme 30 baracche in campo migranti
Nel foggiano. Domate fiamme, rogo sarebbe accidentale
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
FOGGIA
29 marzo 2020
18:19
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Sono almeno una trentina le baracche distrutte nell’incendio divampato la scorsa notte all’interno dell’insediamento abusivo in cui vivono molti migranti a Borgo Mezzanone, accanto al Cara che si trova a pochi chilometri da Foggia. Non si registrano feriti. Sul posto hanno operato sette squadre dei dei Vigili del Fuoco che hanno lavorato fino all’alba per domare il rogo. Stando a primi accertamenti, l’incendio sarebbe di natura accidentale. Non è la prima volta che nella baraccopoli di Borgo Mezzanone si verificano incendi. L’ultimo, in ordine di tempo, è avvenuto lo scorso 4 febbraio quando morì una donna africana rimasta gravemente ustionata nel rogo provocato dall’esplosione di una bombola del gas.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ponte Genova: varato ultimo concio
Nonostante la quarantena per 35, lavori proseguono
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
29 marzo 2020
18:16
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Prosegue il lavoro nel cantiere del nuovo viadotto del Polcevera, dopo che 35 operai della Fagioli sono stati messi in quarantena in via precauzionale per un collega scoperto positivo al Covid-19. Il sollevamento dell’ultimo concio centrale della campata di spalla avviene grazie alla più grande delle gru della Fagioli e sotto il coordinamento dei tecnici di Fincantieri Infrastructure: con questo si può dire finita la parte centrale della struttura che raggiunge in quota 800 metri sui 1.064 previsti. Terminato questo varo, si passerà a issare le ultime sei campate da 50 metri ciascuna.
Intanto, secondo quanto appreso, Fincantieri Infrastructure ha provveduto a acquistare e a distribuire alle maestranze i dispositivi di protezione individuali necessari per evitare il contagio da Covid-19 assicurandosi che gli operai trasfertisti delle ditte appaltatrici dormano in strutture dove viene garantito il massimo distanziamento sociale. Bucci avrebbe detto alle ditte che in caso di fermo scatteranno le penali.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Capparelli, la scuola resta aperta su RaiPlay
Dalle videolezioni ai tutorial, ce n’è anche per mamma e papà
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
29 marzo 2020
12:37
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Dall’edutainment per i più piccoli agli approfondimenti trasversali e multimediali per gli studenti di tutte le età costretti a casa, ai grandi sceneggiati che hanno scritto la storia della Rai, perfino ai tutorial di samba o charleston per gli spettatori orfani di pilates, balere o sane scarpinate al parco. L’offerta gigantesca di RaiPlay, la piattaforma streaming della Rai che vanta oltre 15 milioni di utenti registrati, è in continuo movimento, “pronta ad ampliarsi e a declinarsi in base alle esigenze del pubblico nell’emergenza cotonavirus”, sottolinea la direttrice Elena Capparelli. “Ci impegniamo innanzi tutto per essere utili”, spiega Capparelli, partendo dalla campagna #LaScuolaNonSiFerma e dall’accordo che la Rai ha appena firmato con il ministero dell’Istruzione per offrire playlist tematiche, contenuti di qualità per insegnanti e studenti come arricchimento per la didattica a distanza, ma anche come forma di intrattenimento di alto livello per ragazzi e famiglie. “Direttamente dall’home page – racconta – si può accedere a una ricchissima offerta ‘learning’ con link alle varie sezioni, aggiornati quotidianamente”. Tra queste ‘Gioca e crea’, attività creative per i più piccoli; ‘Facciamo Coding’, le lezioni di programmazione per la scuola primaria; ‘In orbita’, per i ragazzi delle medie, un viaggio alla scoperta dello spazio. Per le superiori, la prima collezione proposta è incentrata sui grandi scrittori contemporanei, Gianni Rodari, Fernanda Pivano, Alda Merini,Philip K. Dick, Luis Sepúlveda, Fruttero e Lucentini, Umberto Eco, Primo Levi, Andrea Camilleri, Amos Oz, Alberto Moravia, Oriana Fallaci, Pier Paolo Pasolini, Daniel Pennac, fino ad Antonio Scurati e Edoardo Albinati. “Insomma – si accalora Capparelli – la scuola non di ferma su RaiPlay: condividiamo i contenuti, così organizzati, anche sui social, per farli viaggiare in modo semplice sulle chat di ragazzi, genitori e insegnanti”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: casi in Veneto sono 8.509
Deceduti sono 402, 10 in più del report di stamane
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
29 marzo 2020
19:25
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sono saliti stasera a 8.509 i positivi in Veneto, con un aumento di 151 casi rispetto a stamane. Le persone in isolamento domiciliare sono 20.06, i deceduti sono saliti a 402 (+10), i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 360 (+5), i dimessi sono 740. I nuovi casi di contagio riguardano in particolare Verona (+57), Padova (+25) e Vicenza (+21).

Cronaca tutte le notizie. Tutta la Cronaca in tempo reale sempre approfondita ed aggiornata. Tutte le ultimissime di Cronaca! RESTA INFORMATO E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 37 minuti

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 15:59 DI GIOVEDì 27 MARZO 2020

ALLE 11:54 DI DOMENICA 29 MARZO 2020

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Volpi,campagna infodemica anti Ue-Italia
‘Condotta da entità statuali, Copasir se ne occuperà’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
27 marzo 2020 15:59
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Entità statuali esterne” in questa fase di emergenza Coronavirus stanno facendo disinformazione on line con una “una campagna infodemica che vede nei paesi dell’Unione Europea, e nell’Italia come obiettivo non secondario, il proprio target”. Lo dice il presidente del Copasir Raffaele Volpi, informando che il Comitato “ha investito l’onorevole Enrico Borghi di una prima ricognizione sull’argomento”.
Il tema, spiega Volpi, è stato affrontato dal Copasir il 25 marzo. “Le caratteristiche dell’azione in corso, condotta secondo modalità già oggetto nel recente passato di comunicazioni da parte dell’European External Action Service (Eeas) dell’Ue possono essere ricondotte all’azione di entità statuali esterne. Il Comitato Parlamentare per la Sicurezza della Repubblica – conclude – esprime il proprio sostegno all’azione in corso da parte degli apparati di sicurezza nazionali, finalizzato a salvaguardare e rafforzare i livelli di contrasto alle minacce ibride nei confronti dell’Italia e dei propri alleati”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Abuso ufficio di Fontana, gip archivia
Giudice accoglie richiesta della Procura di Milano
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
27 marzo 2020
17:33
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Il gip di Milano ha accolto la richiesta della procura e ha archiviato l’inchiesta per abuso d’ufficio a carico del presidente della Lombardia Attilio Fontana, che era indagato in un filone dell’indagine ‘Mensa dei poveri’. Per il governatore, difeso dal legale Jacopo Pensa, è la fine della vicenda giudiziaria iniziata nel maggio dello scorso anno.
Fontana era accusato d’abuso d’ufficio per la nomina in un organismo regionale del suo ex socio di studio legale Luca Marsico.
“Sono lieto che la vicenda giudiziaria abbia avuto buon esito con l’accoglimento dell’archiviazione per Fontana, in particolare in questo periodo in cui sta gestendo questa terribile emergenza del Coronavirus”, ha spiegato l’avvocato Pensa.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
In E-R oltre 11.500 positivi, 93 morti d
Le vittime sono complessivamente 1.267 da inizio pandemia
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
27 marzo 2020
17:54
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Salgono a 11.588 i casi di positività in Emilia-Romagna, 772 più di ieri. Le guarigioni sono 960, 168 in più dall’ultimo aggiornamento, mentre i decessi salgono a 1.267, 93 in più. I pazienti in terapia intensiva sono 308, 7 in più da ieri.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: in Sicilia 1.168 positivi
Sono 53 i guariti, 500 ricoverati e 39 le persone decedute
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PALERMO
27 marzo 2020
18:01
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Sono 1.168 i positivi al coronavirus in Sicilia, 73 in più di ieri. I dati sono aggiornati alle 17 di oggi e comunicati dalla Regione Siciliana all’Unità di crisi nazionale.
Dall’inizio dei controlli, i tamponi validati dai laboratori regionali di riferimento sono 11.079. Di questi sono risultati positivi 1.260, mentre, attualmente, sono ancora contagiate 1.168 persone.
Sono ricoverati 500 pazienti, di cui 75 in terapia intensiva, mentre 668 sono in isolamento domiciliare, 53 guariti e 39 deceduti.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Bassetti,tante figure eroiche sul fronte
Presidente Cei prega per le vittime nel cimitero di Perugia
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PERUGIA
27 marzo 2020
18:25
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Il presidente della Cei e arcivescovo di Perugia, card. Gualtiero Bassetti, accompagnato dal sindaco Andrea Romizi, ha scelto il cimitero monumentale del capoluogo umbro – che potrebbe accogliere nel suo impianto di cremazione alcune delle persone decedute in Lombardia – per pregare per le vittime del coronavirus.
“Purtroppo il mondo intero sta attraversando una crisi epocale – ha detto – dovuta a questa terribile pandemia. Come in tutte le guerre i primi a cadere sono quelli sul fronte, perché sono i più esposti. Abbiamo in prima linea, anche per il numero di morti, medici, infermieri, sacerdoti e tutti coloro che prestano un servizio diretto alle persone colpite. Io sono convinto che, quanto tutto sarà passato, perché non ci mancherà lo sguardo misericordioso di Dio Padre e l’intercessione della Madre delle Grazie, emergeranno tante figure, che, nell’adempimento eroico del loro dovere, hanno sacrificato la vita sapendo di sacrificarla. Un medico, un infermiere, un sacerdote sanno bene cosa rischiano”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Papa: Dio, non lasciarci nella tempesta
Chiamati a dare un senso, pensavamo essere sani in mondo malato
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CITTA’ DEL VATICANO
27 marzo 2020
18:49
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Nella preghiera speciale a San Pietro il Papa “implora” Dio. “Ora, mentre stiamo in mare agitato, ti imploriamo: ‘Svegliati Signore!'”, “non lasciarci in balia della tempesta”. “Signore, benedici il mondo, dona salute ai corpi e conforto ai cuori”.
Il Papa ha anche invitato a dare “un significato” a questo tempo sperimentando forme nuove di solidarietà. Ha indicato come esempi medici, infermieri, addetti ai supermercati, forze dell’ordine che stanno dando la loro vita. Poi ha sottolineato che pensavamo “di rimanere sempre sani in un mondo malato”, afflitto da guerre e “ingiustizie planetarie”. “Da settimane sembra che sia scesa la sera. Fitte tenebre si sono addensate sulle nostre piazze, strade e città; si sono impadronite delle nostre vite” e “ci siamo ritrovati impauriti e smarriti”. “Ci siamo resi conto di trovarci sulla stessa barca, tutti fragili e disorientati, ma nello stesso tempo importanti e necessari, tutti chiamati a remare insieme”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Covid, maxisequestro pezzi respiratori
Dispositivi per respiratori erano in viaggio verso Australia
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
27 marzo 2020
18:53
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Maxi requisizione dell’Agenzia dogane e monopoli (Adm) in porto a Genova di materiale sanitario per le terapie intensive, circa 50mila dispositivi medici per respiratori. Il carico è stato individuato al terminal Psa di Genova Voltri, ed è composto da 53 bancali di materiale, suddiviso in 3.869 cartoni contenenti 49.585 pezzi: proveniva da un’azienda emiliana ed era destinato in Australia. I pezzi requisiti stanno venendo consegnati alla Protezione civile della Liguria e verranno destinati agli ospedali della regione, in particolare ai reparti di terapia intensiva impegnati nell’emergenza Covid19. “Avuto il via libera alla requisizione da parte del Commissario straordinario Arcuri – afferma il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti in una nota -, possiamo consegnare celermente il materiale, quanto mai prezioso, ai reparti di terapia intensiva dei nostri ospedali, attraverso la nostra instancabile Protezione civile”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus:66.414 malati,4.401 più ieri
3.732 i malati in terapia intensiva, 10.950 le persone guarite
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
27 marzo 2020
19:21
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Sono complessivamente 66.414 i malati di coronavirus in Italia, con un incremento rispetto a ieri di 4.401. Giovedì l’incremento era stato di 4.492. Il numero complessivo dei contagiati – comprese le vittime e i guariti – ha raggiunto i 86.498. Il dato è stato fornito dalla Protezione Civile. Sono 3.732 i malati ricoverati in terapia intensiva, 120 in più rispetto a ieri. Di questi, 1.292 sono in Lombardia. Dei 66.414 malati complessivi, 26.029 sono poi ricoverati con sintomi e 36.653 sono quelli in isolamento domiciliare. Sono 9.134 i morti in Italia a causa del coronavirus, con un aumento rispetto a ieri di 969. E’ l’incremento più alto dall’inizio dell’emergenza. Giovedì l’aumento era stato di 662. E sono 10.950 le persone guarite dopo aver contratto il coronavirus, 589 in più di ieri.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Azzolina, da prof lavoro titanico
La ministra, “scuola oggi è presidio dello Stato”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
27 marzo 2020
19:22
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Didattica a distanza non è solo trasmettere conoscenze, gli insegnanti sono punti di riferimento eccezionali, stanno facendo un lavoro titanico, soprattutto in territori come Bergamo e in tutta la Lombardia, nel Veneto in Emilia Romagna, gli insegnanti stanno vicini agli studenti dando loro conforto. La scuola è un presidio dello stato, rappresenta in molti momenti la parte più sana della giornata. I ragazzi riacquistano il sorriso, la didattica a distanza rappresenta per ora soprattutto questo”. Lo ha detto la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina a La Vita in Diretta.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
50 mln a Usr per anticipi professionisti
Ordinanza Legnini: anticipo 50%. Circa 7.000 pratiche presentate
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ANCONA
27 marzo 2020
19:26
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– E’ stato disposto oggi, dal commissario straordinario alla ricostruzione Giovanni Legnini, il trasferimento delle risorse agli Uffici speciali regionali per il pagamento delle anticipazioni ai professionisti. E sono stati approvati i relativi moduli per richiederle. Agli Usr di Marche, Abruzzo, Lazio e Umbria sono stati trasferiti 50 milioni di euro per avviare il pagamento delle anticipazioni ai tecnici, con un fondo rotativo che sarà reintegrato nel tempo. L’anticipo del 50% dei compensi per i progetti di ricostruzione delle abitazioni e degli impianti produttivi danneggiati con il contributo pubblico è previsto dall’Ordinanza 94 firmata sabato scorso dal commissario, immediatamente esecutiva e da oggi pienamente operativa. I professionisti possono fin da ora presentare la richiesta dell’anticipo del compenso anche per le pratiche già presentate, che sono circa 7.000, utilizzando i moduli approvati e pubblicati sul sito internet istituzionale del commissario.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Veneto, positivi sono 7.650
I dimessi sono 625
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
27 marzo 2020
19:41
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Continua a correre il Coronavirus in Veneto: i positivi stasera sono 7.650, con una crescita di 153 casi rispetto a stamane. I decessi raggiungono quota 342 (+29).
In isolamento domiciliare vi sono 18.895 persone, i pazienti ospedalizzati in area non critica 1.524 (12 in meno), quelli in terapia intensiva 337 (1 in meno). I dimessi sono 625.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Istituita zona rossa a Pozzo, in Umbria
Una ventina di persone positive su una popolazione di circa 400
e
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PERUGIA
27 marzo 2020
20:27
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– In considerazione di alcune criticità segnalate dalla Asl 2, la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, ha predisposto una specifica ordinanza relativa all’emergenza coronavirus, che istituisce la zona rossa a Pozzo, piccola frazione di Gualdo Cattaneo.
Il provvedimento – secondo quanto si è appreso – è stato adottato in via precauzionale dopo che, su una popolazione totale di circa 400 persone, sono stati registrati una ventina di positivi e una trentina di loro, relativi, contatti: 50 persone sono quindi già isolamento. L’ordinanza mira ad evitare una ulteriore diffusione del virus. Ferme restando le misure statali, regionali e comunali, questa prevede, tra l’altro, il divieto di allontanamento dal territorio della frazione di tutte le persone presenti in loco per un periodo di 14 giorni; la sospensione delle attività degli uffici pubblici.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Da Armani 200.000 euro ospedale Versilia
Per acquistare attrezzature e dispositivi per il personale
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
LUCCA
27 marzo 2020
20:30
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Duecentomila euro da destinare all’acquisto di attrezzature e dispositivi per il personale dell’ospedale Versilia di Lido di Camaiore. Questa la donazione fatta da Giorgio Armani. A renderla nota la direzione dell’Azienda Usl Toscana nord ovest e quella dell’ospedale Versilia che ringraziano “il fondatore della prestigiosa azienda” di moda, “molto legato alla Versilia”, che “si conferma al fianco della sanità italiana in questo momento di emergenza Coronavirus”.
“Questi atti di grande generosità sono molto importanti e sono la conferma della solidarietà e della vicinanza agli ospedali ed agli operatori sanitari della comunità in tutte le sue componenti”, conclude la nota della Asl.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Stop centri commerciali-negozi domenica
Sabato aperti solo negozi alimentari e farmacie
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
27 marzo 2020
20:31
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– La Regione Emilia-Romagna conferma le misure restrittive anti Covid-19 per quanto riguarda l’attività di centri commerciali e negozi nel fine settimana.
Domani, sabato 28 marzo, sono chiuse le medie e grandi strutture di vendita e gli esercizi all’interno, fatta eccezione per farmacie, parafarmacie e punti vendita alimentari. Dopodomani, domenica 29 marzo, sono chiusi tutti gli esercizi commerciali e i punti vendita alimentari, di qualsiasi dimensione siano. Ogni tipo di mercato è chiuso sempre, in ogni giorno.
Queste limitazioni, precisa la Regione, valgono per l’Emilia-Romagna ai sensi delle due ordinanze regionali emanate il 14 e il 21 marzo scorsi e sono nell’insieme più restrittive della disciplina nazionale. In questo senso, precisa una nota, anche l’ultima circolare del ministero dell’Interno emanata oggi sulle attività di vendita consentite nel fine settimana, non trova applicazione in Emilia-Romagna.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La Maddalena, parto finisce in tragedia
Le accuse del sindaco su Fb, “noi inascoltati”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
SASSARI
27 marzo 2020
20:51
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Lutto, rabbia e dolore a La Maddalena per un parto finito in tragedia. Ne dà notizia il sindaco Luca Montella. “Un parto precipitoso non è andato a buon fine”, dice in un atto d’accusa affidato a un video pubblicato su Facebook. “È il giorno più triste per la nostra comunità, una pagina nera dopo la festa dell’altro giorno”. Il riferimento è al parto andato a buon fine tre giorni fa: soppresso il Punto nascita, medici e infermieri della struttura erano riusciti a far nascere un bambino. Oggi qualcosa è andato storto, e si attendono come passaggi obbligati l’inchiesta della Procura di Tempio e quella interna all’Ats.
Intanto La Maddalena grida la sua rabbia. “Lo urlavamo da tempo, oggi siamo vicini alla famiglia ma non finisce qui”, denuncia il sindaco. La comunità maddalenina e i suoi rappresentanti istituzionali hanno condotto una lunga battaglia per preservare il Punto nascita dell’ospedale Paolo Merlo, ma hanno perso.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
In fiamme piano Palagiustizia a Milano
L’edificio era chiuso, nessun ferito
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
08:52
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– I vigili del fuoco con 18 squadre sono intervenuti questa mattina al Palazzo di giustizia di Milano dove ha preso fuoco l’ultimo piano dell’edificio, il settimo. Sul posto anche carabinieri e Polizia locale. Le fiamme non hanno provocato feriti. L’incendio sembra sia divampato da un archivio al settimo piano quando l’edificio era chiuso.
L’attività di Palazzo di Giustizia è peraltro ridotta ai servizi essenziali a causa dell’epidemia di coronavirus.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Bimbo di 3 anni scomparso in Basilicata, trovato il cadavere
Il corpo era nei pressi di un fiume
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MATERA
28 marzo 2020
08:54
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato ritrovato a circa 500 metri dall’abitazione di famiglia, nei pressi della foce del fiume Bradano, il cadavere di Diego, il bambino di tre anni che era scomparso ieri mattina in una contrada di Metaponto di Bernalda (Matera).
Secondo la prima ricostruzione fatta dai Carabinieri, il bambino, figlio unico, si sarebbe allontanato da casa mentre giocava con i cani di famiglia e poi sarebbe scivolato sull’argine del fiume Bradano, nei pressi della foce, finendo in acqua e annegando.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La prima visita sul corpo ha confermato l’ipotesi dell’incidente: non sono stati trovati segni di violenza. Ieri il Bradano era in piena e quindi, quando le acque si sono abbassate, i cani molecolari del Gruppo cinofili di Firenze dei Carabinieri hanno subito ritrovato il cadavere, quasi completamente ricoperto di fango, a circa 500 metri dall’abitazione di famiglia.

Era stato il cagnolino di famiglia a condurre già ieri le ricerche verso la zona impervia del fiume Bradano.
Ieri mattina il bambino, che stava giocando all’aperto, si è allontanato dall’abitazione famigliare e nei primi momenti i genitori avevano pensato che si fosse allontanato di poco, proprio insieme al cagnolino, che non era nelle vicinanze della casa. Pochi minuti dopo hanno quindi lanciato l’allarme alle forze dell’ordine.

Le ricerche sono andate avanti tutta la notte, fino a quando i cani molecolari hanno ritrovato il cadavere del bambino. “E’ stata – ha detto il sindaco di Bernalda (Matera), Domenico Tataranno – una sfortuna immensa. In questo momento, già tragico per l’emergenza coronavirus, siamo tutti increduli e solo in un secondo momento valuterò la possibilità di proclamare il lutto cittadino”.
“Una tragedia senza senso che spezza in due il cuore di tutti noi”: sono le parole scritte su Facebook e ribadite dal sindaco. VAI ALLE NOTIZIE DAL MONDO VAI ALLA POLITICA Home Mappa del sito

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Coronavirus: morto comandante stazione carabinieri
A Villanova d’Asti. Ricoverato in ospedale, aveva 56 anni
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ASTI
28 marzo 2020
09:44
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– È morto questa mattina, nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Asti, il maresciallo Mario D’Orfeo, comandante della stazione dei carabinieri di Villanova d’Asti. Era stato ricoverato pochi giorni fa, per alcune complicanze legate al coronavirus. Nella notte le sue condizioni si sono aggravate. Avrebbe compiuto 56 anni il 1/o maggio. Si era arruolato nel 1983 ed era in servizio alla Compagnia di Villanova dal 2015.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Rogo Palagiustizia: pm Nobili, disastro
Presidente ufficio Gip, cancelleria centrale distrutta
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
28 marzo 2020
10:13
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ha causato “un bel disastro” l’incendio scoppiato al settimo piano del Palazzo di Giustizia di Milano, secondo il pm Alberto Nobili che ha fatto un sopralluogo insieme al Procuratore Francesco Greco. “La cancelleria centrale è distrutta” ha aggiunto il presidente dell’Ufficio gip di Milano Aurelio Barazzetta Di “disastro” hanno parlato anche magistrati e personale, che lavorano al settimo piano del Palazzo di Giustizia di Milano dove hanno sede gli uffici della sezione Gip e del Tribunale di Sorveglianza. Allo stato è inagibile anche il sesto piano del Palazzo, dove si trovano gli uffici della Dda e di alcune sezioni civili, per l’intervento di spegnimento delle fiamme da parte dei vigili del fuoco al settimo piano, così come il quinto piano.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Veneto, positivi sono 7.930
Registrati 20 decessi in più, un altro contagio a Vo’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
28 marzo 2020
10:57
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Rallenta un po’ la velocità della curva di crescita, ma vi sono altri 280 casi di positività al Covid-19 in Veneto rispetto a ieri sera. Tra questi, anche uno a Vo’, rimasto a zero per molti giorni. Il bollettino della Regione segna stamane 7.930 contagiati, dall’inizio dell’epidemia. Si contano purtroppo altri 20 decessi nei confronti dell’ultimo report; le vittime totali raggiungono quota 362. I pazienti in terapia intensiva sono 344 (+7), per l’effetto combinato di 4 dimissioni e 11 nuovi ingressi. I pazienti in isolamento domiciliari ammontano a 20.000.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coppia di anziani ‘riunita’ in ospedale
Contagiato chiede della moglie, medico scopre che è ricoverata
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MELZO (MONZA)
28 marzo 2020
11:01
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Una coppia di anziani ricoverata senza saperlo nello stesso ospedale, dopo aver contratto il Coronavirus, è stata riunita da una dottoressa che lo ha scoperto e ha fatto in modo di farli spostare nella medesima stanza.
La bella storia arriva dall’ospedale di Melzo, in provincia di Milano. “Il marito, 85 anni, era ricoverato da circa una settimana. La dottoressa Flavia Musco – mi ha chiesto di poter parlare al telefono con la moglie, disabile, perché non hanno il telefonino”. Quando la dottoressa ha chiamato a casa loro, la badante che aiuta la coppia le ha risposto che anche la moglie era stata ricoverata, nello stesso ospedale.
“Ho cercato la signora, era stata sistemata in un altro reparto – ha proseguito la dottoressa- dopo aver verificato che anche le sue condizioni fossero idonee per un trasferimento di reparto, li abbiamo riuniti in modo che possano trascorrere la degenza insieme”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Autocertificazione a Ps,uscito per droga
Indicata anche la ‘piazza di spaccio’, in 9 sanzionati a Catania
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CATANIA
28 marzo 2020
11:02
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Uscito di casa per comprare la droga. E’ stata la causa di comprovata emergenza che nove acquirenti di sostanze stupefacenti hanno messo nero su bianco sul modulo dell’autocertificazione mostrato alla polizia di Catania durante un controllo per il rispetto del decreto per contenere il diffondersi del Covid-19. E non sarebbe la prima volte che tossicodipendenti consegnano il documento, con tanto di indicazione della ‘piazza di spaccio’, quella di viale Grimaldi, in cui vanno a rifornirsi, ad agenti del commissariato Librino. L’età degli assuntori va dai 18 ai 55 anni e copre tutte le fasce intermedie. C’è anche chi è arrivato a Catania da Comuni vicini, pur di rifornirsi di droga. Un 44enne ha fatto mettere a verbale dalla polizia di “essersi recato in viale Grimaldi per acquistare stupefacente poiché stanco di stare in casa”. Un 40enne ha detto agli agenti di essere andato a comprare la droga perché “insofferente dopo 10 giorni di permanenza a casa”. Tutti sono stati sanzionati dalla polizia.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Ogr presidio sanitario, progetto a Torino
Sopralluogo in ex fabbrica ora polo culturale
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
28 marzo 2020
11:37
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Trasformare le Ogr, a Torino, in presidio sanitario per far fronte al Coronavirus. E’ il progetto che, secondo quanto appreso, sta maturando nella sanità regionale. A interessarsi all’iniziativa sono l’Unità di Crisi e la Protezione civile. I primi accertamenti sono già cominciati.
L’ex complesso delle Ogr-officine grandi riparazioni è stato riconvertito, alcuni anni fa, in polo culturale. Uno spazio considerato particolarmente interessante, secondo le prime notizie, è la cosiddetta “Sala grande Fucine”, che si presta a ospitare centinaia di posti letto.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: primo decesso in Oristanese
Sindaco Cabras, tamponi per tutti non è uno spreco
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CABRAS (ORISTANO) 28 MAR
28 marzo 2020
12:15
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Primo decesso nell’Oristanese nell’ambito dell’emergenza coronavirus. Si tratta di una donna di 70 anni di Cabras, che da diversi giorni era ricoverata all’ospedale Santissima Trinità di Cagliari. Lo conferma il sindaco della cittadina Andrea Abis, esprimendo cordoglio ai familiari e lanciando un appello ai propri concittadini perché rispettino le regole comportamentali prescritte sia dalle norme nazionali che dall’ordinanza comunale che impone l’uso di guanti e mascherine per fare la spesa e la limitazione a due volte alla settimana degli spostamenti per andare al market. “Questo decesso è un caso isolato e un campanello d’allarme perché significa che c’è una certa circolazione del virus a Cabras: è per questo motivo – sostiene il sindaco – che occorre mettere più attenzione sui tamponi che devono essere fatti non solo a chi è in quarantena ma a tutti. di certo questo non sarà uno spreco”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Lunghe file in supermercati Sicilia
Persone con mascherine, grandi market presidiati forze ordine
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PALERMO
28 marzo 2020
12:40
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Lunghe code agli ingressi dei supermercati in molte città della Sicilia. Per la seconda domenica dalla firma dell’ordinanza del governatore Nello Musumeci, i negozi di alimentari domani saranno chiusi, la gente fin da stamattina si è messa in fila per fare la spesa nei supermercati. Dalla stazione centrale di Palermo al Lidl, la fila è lunga mezzo chilometro: le persone indossano le mascherine e mantengono la distanza di sicurezza di almeno un metro. Nei negozi si entra poco alla volta, i commessi fanno rispettare i turni. Nei centri commerciali più grossi stazionano polizia e carabinieri: dopo che due giorni fa c’è stato un tentativo di assalto in un supermercato a Palermo sono state rafforzate le misure di sicurezza agli ingressi dei market più frequentati.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
In Basilicata i contagiati sono 170
Tra gli ultimi 29 positivi, anche 11 persone del ‘Don Gnocchi’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
POTENZA
28 marzo 2020
12:50
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Sono 170 i casi di coronavirus finora accertati in Basilicata: lo ha reso noto la task force regionale, specificando che ieri sono stati esaminati 167 tamponi, dei quali 138 sono risultati negativi e 29 positivi.
Tra questi 29, vi sono anche quelli di undici persone della struttura di riabilitazione “Don Gnocchi” di Tricarico (Matera), uno dei tre comuni, insieme ad Irsina e Grassano (Matera), inseriti ieri sera nella nuova “zona rossa” lucana disposta, con un’ordinanza, dal presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi. Nei giorni scorsi, il governatore lucano aveva deciso anche la “chiusura” di Moliterno (Potenza). In totale – secondo quanto reso noto nel comunicato di aggiornamento quotidiano diffuso dall’ufficio stampa della Giunta regionale – finora in Basilicata sono stati esaminati 1.421 tamponi. Sono invece 125 le persone in isolamento domiciliare e 45 quelle ricoverate, di cui 19 in terapia intensiva. Finora, in regione, sono state registrate tre morti legate al coronavirus e una guarigione.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sardegna, 586 assunzioni in sanità
Il 47% sono infermieri, il 24% medici e specializzandi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
28 marzo 2020
13:15
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Salgono a 586 in Sardegna le assunzioni straordinarie di operatori sanitari per far fronte all’emergenza coronavirus. Il 47% del totale sono infermieri, il 16% medici, l’8% specializzandi, il 29% costituito da operatori socio sanitari, tecnici di laboratorio e altre figure. “Per fronteggiare l’emergenza Covid-19 stiamo rafforzando il nostro sistema sanitario intervenendo con il massimo sforzo organizzativo e tempestiva operatività – ha commentato il presidente della Regione Christian Solinas – queste assunzioni in particolare servono a dare risposte immediate nel territorio, soprattutto dove si stanno manifestando particolari situazioni di criticità, come sta avvenendo nel nord Sardegna e in alcune case di riposo per anziani”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Robot in reparto per risparmiare tempo
A Varese aiutano a interagire e monitorare pazienti a distanza
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
28 marzo 2020
13:20
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– I robot debuttano in corsia per aiutare nella battaglia al coronavirus. Ne utilizzano sei da ieri all’ospedale di Circolo di Varese per assistere 12 pazienti: alti come un bambino, entrano nelle camere, grazie a una telecamera permettono a medici e infermieri il monitoraggio a distanza dei parametri, un minimo esame obiettivo, e con un sistema di videocitofono anche di interagire con il malato (che può rispondere se non ha il casco C-Pap), riducendo così il consumo di dispositivi di protezione e risparmiando tempo.E’ soddisfatto dei rinforzi il prof. Francesco Dentali, direttore del reparto di Medicina ad alta intensità dell’ospedale. “I robot non eliminano il contatto umano con il paziente, ma riducono gli accessi – spiega Dentali, a capo di una squadra che assiste oltre 83 degenti con una ventina di medici -. Anzi, facendoci risparmiare il tempo di vestizione e svestizione, che ha un impatto notevole sulla nostra attività, a migliorare sarà anche la qualità del tempo che dedicheremo ai nostri pazienti”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Scampia, sanificazione con idranti Ps
Mezzi modificati grazie alla collaborazione tra Asia e Questura
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
28 marzo 2020
13:27
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Idranti della polizia riconvertiti in efficienti mezzi per la sanificazione delle strade. Accade a Napoli, grazie alla collaborazione tra la Questura partenopea e l’Asia, l’azienda che si occupa dello smaltimento dei rifiuti e della pulizia in città. I mezzi (due) hanno fatto il loro esordio da alcuni giorni e stamattina sono stati in azione a Scampia, periferia nord della città, davanti alle “Vele”.
I mezzi in questione sono quelli solitamente in uso alle forze di polizia antisommossa per gestire l’ordine pubblico, modificati in modo da consentire lo spruzzo d’acqua da alcuni bocchettoni laterali e frontali.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
‘Sicilia si cura’, app monitora contagio
Regione invierà accrediti account ai registrati asintomatici
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CATANIA
28 marzo 2020
13:51
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Si chiama ‘Sicilia si cura’ ed è l’applicazione digitale dedicata al monitoraggio attivo di uno dei principali veicoli di ingresso del virus: i contagiati asintomatici che inconsapevolmente agiscono da moltiplicatori di esposizione al rischio da Covid-19.
Quanti, con grande senso di responsabilità, si sono registrati attraverso i canali messi a disposizione dalle autorità sanitarie, come il sito http://www.siciliacoronavirus.it, riceveranno in queste ore via sms e mail un username e un link per la creazione della password che permetterà l’accesso alla webapp. Gli utenti registrati potranno far conoscere il loro stato di salute aggiornandolo fino a due volte al giorno, avranno la possibilità di fornire ogni informazione utile su contatti con altre persone, il luogo in cui si trovano in isolamento creando così un flusso continuo di informazioni fondamentali per il sistema di gestione dell’emergenza. Il tutto nel pieno rispetto della privacy.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Linea diretta Ancona-Cina, momento duro
Ospedali Riuniti-Enze Medical, “vissuto da noi 6 settimane fa”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ANCONA
28 marzo 2020
14:25
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Per l’emergenza Covid-19, linea diretta tra Ospedali Riuniti di Ancona e Taizhou Enze Medical Center in Cina dove in 55 giorni sono usciti dall’emergenza. Si intensifica la collaborazione tra l’azienda ospedaliero universitaria e il centro cinese (160 fra sanitari e tecnici cinesi che hanno combattuto nella trincea di Wuhan). Mentre si attende che le procedure di autorizzazione vengano portate a termine e i sanitari possano partire per Ancona, dove lavoreranno in un ospedale campo da allestire nella cittadella sanitaria di Torrette, è iniziato uno scambio di informazioni utili a contrastare il coronavirus. In una videoconferenza sono state affrontate diverse questioni sul tema. Vi hanno partecipato, tra gli altri, diversi direttori di Sod di Ancona e il dg Michele Caporossi, oltre a Chen Haixiao, direttore del Gruppo Enze. “Adesso – ha detto Chen Haixiao – è il momento più duro per l’Italia: noi lo abbiamo vissuto 6 settimane fa”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Fratellini soli a quarantena,paese aiuta
Per Covid nonna morta e madre ricoverata. Sindaco diventa tutore
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MONTEVARCHI (AREZZO)
28 marzo 2020
14:26
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Due fratellini molto piccoli di età sono chiusi in casa da giorni, in isolamento sanitario per coronavirus, da soli, a Montevarchi (Arezzo), e per assisterli si è mossa una particolare catena di solidarietà ed assistenza della cittadina. Sono soli nella quarantena perché a causa del Covid-19 la nonna, 80enne, è morta nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Arezzo, e sempre nello stesso ospedale è ricoverata la madre, un’operatrice sanitaria. Tutore dei bambini in questa fase complicata è diventato il sindaco di Montevarchi, Silvia Chiassai Martini. L’assistenza quotidiana ai fratellini viene fatta da alcuni parenti, da persone della parrocchia che consegnano il cibo per pranzo, merenda e cena, da volontari. Nel giardino sotto casa, sanificato, staziona giorno e notte un camper, con un volontario a turno pronto ad accorrere in caso di emergenza. Un operatore da fuori parla ai bambini affacciati al balcone. I fratellini mantengono i contatti con la madre attraverso le videochiamate.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Zaia, daremo farmaci sperimentali a casa
Veneto autorizzato da Aifa,in ospedale Padova anche plasma
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
28 marzo 2020
14:28
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Il Veneto, su autorizzazione dell’Aifa, inizierà la somministrazione in via precoce ai malati sintomatici dei farmaci sperimentali contro il Covid-19 (come clorochina, idrossiclorochina, e anti-reumatoidi) direttamente a casa. Lo ha annunciato il governatore Luca Zaia. Lo scopo è quello di “rallentare la malattia ed evitare i ricoveri in ospedale”. “Siamo riusciti, tramite Aifa, a far passare il protocollo della sperimentazione dei farmaci precoci già a domicilio – ha aggiunto Zaia – Immagino che inizieremo la prossima settimana”. Zaia ha confermato anche l’avvio della sperimentazione del farmaco giapponese Avigan. L’Istituto Superiore di Sanità, inoltre, ha autorizzato l’ospedale di Padova all’utilizzo del plasma trattato degli infetti sui ricoverati nella terapia intensiva.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Consip, 370 ventilatori in consegna entro il 31 marzo
In tutto ne sono disponibili 722, i monitor 5.514
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
14:32
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sono atterrati stamattina a Malpensa, in arrivo da Hong Kong, i 370 ventilatori polmonari per terapia intensiva e sub-intensiva e i 5.000 monitor multiparametrici contrattualizzati da Consip con Althea Italia. Lo annuncia la società spiegando che sono dunque complessivamente 722 i ventilatori polmonari resi disponibili per le strutture sanitarie (352 già consegnati e le 370 unità odierne in consegna entro il 31 marzo). Sono, invece, 5.414 i monitor (414 già consegnati e 5.000 unità odierne in consegna entro il 31 marzo).
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: una torta alla polizia, grazie per ciò che fate
La dolce sorpresa recapitata in Questura a Torino
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
28 marzo 2020
14:34
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Una sontuosa torta di frutta per ringraziare la polizia del lavoro svolto nel corso dell’emergenza Coronavirus. C’era anche una sorpresa succulenta fra la corrispondenza recapitata alla questura di Torino: “In questo momento difficile che stiamo affrontando tutti insieme – è il biglietto che accompagna la confezione – voglio regalarvi un momento di dolcezza, ringraziando voi e i vostri colleghi d’Italia per esserci sempre”. A firmare è il messaggio è una signora di nome Lisa.
Nei giorni scorsi la questura di Torino aveva ricevuto la letterina con cui una bimba di sei anni rivolgeva un saluto ai poliziotti e ai carabinieri che “arrestano il Coronavirus” facendo presente che era tanto tempo che non usciva di casa a giocare con i suoi amichetti.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sisma, scossa 3.2 costa zona nord Ancona
Alle 13.58. Poco prima altra scossa nel Maceratese 2.1
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ANCONA
28 marzo 2020
15:21
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Una scossa sismica di magnitudo 3.2, distintamente avvertita anche ad Ancona, si è registrata alle 13.58 in mare davanti alla costa a nord del capoluogo marchigiano, a una profondità di 10 km. Poco prima, alle 13.14, un’altra scossa, magnitudo 2.1 (a 7 km di profondità), ha interessato il Maceratese con epicentro a 3 km da Pieve Torina, già duramente colpita dal sisma del 2016.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
+20% richieste cibo al Banco Alimentare
Punte +40% Campania. ‘Ci aspettiamo un’esplosione del bisogno’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
15:23
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– L’emergenza sanitaria sta facendo sentire le sue conseguenze nelle famiglie più povere. Il Banco Alimentare stima a livello nazionale un aumento del 20% delle richieste di cibo con punte fino al 40%, come in Campania. “Ci arrivano nuove domande di aiuto, per esempio anche dai sindaci, soprattutto dai Comuni del Sud. Ci aspettiamo una esplosione del bisogno”, dice il presidente della Fondazione Banco Alimentare Giovanni Bruno. Il Banco già normalmente assiste attraverso 21 banchi regionali e circa 7500 strutture oltre un milione e mezzo di poveri ogni giorno.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus:morto operatore 118 a Foggia
Forse contagiato dopo soccorso a paziente infetto
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
FOGGIA
28 marzo 2020
16:28
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Un operatore del 118 della Sanitaservice di Foggia, positivo al Coronavirus, è morto stamattina. Aveva 48 anni e, a quanto si apprende, non aveva patologie pregresse. La notizia è confermata da fonti interne all’azienda. L’uomo era di Rodi Garganico ed è morto nel Policlinico Riuniti di Foggia dove era ricoverato dal 4 marzo.
Il 48enne, a quanto si apprende, avrebbe contratto il virus dopo aver soccorso un paziente positivo al Covid lo scorso 2 marzo.
Dopo questo stesso intervento, altri nove operatori del 118 sono stati messi in quarantena e ora sono tutti rientrati in servizio. Tra il personale del 118 della Sanitaservice, c’è un altro operatore contagiato e le sue condizioni non sarebbero preoccupanti.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Costa Luminosa,fermo sbarco 49 marittimi
Stop a trasferimento in hotel lombardo, serve nuovo piano
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
28 marzo 2020
16:30
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Non si sono conclusi gli sbarchi protetti dalla Costa Luminosa previsti per questa mattina. I 49 componenti dell’equipaggio positivi al coronavirus che avrebbero dovuto essere trasferiti in una struttura alberghiera nei pressi di Milano, sono ancora a bordo della nave, in porto a Savona da una settimana. “Torneremo a riunirci in videoconferenza con il tavolo emergenziale nazionale”, spiega l’assessore regionale alla Protezione Civile Giacomo Giampedrone. Il dipartimento ha infatti detto che la soluzione lombarda individuata da Costa non va bene, perché la Lombardia è la regione più colpita dall’emergenza Covid19. Servirà quindi un altro piano di distribuzione dei 49 membri dell’equipaggio, per lasciare a bordo solo i circa 120 marittimi negativi al coronavirus, necessari alla gestione della nave, per poter procedere alla prevista sanificazione. Nei giorni scorsi due ospiti della nave che erano risultati positivi al covid-19 sono morti all’ospedale di Savona.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
In zona rossa Umbria, siamo turbati
“Sembra essere gli appestati del mondo” racconta madre
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GUALDO CATTANEO (PERUGIA)
28 marzo 2020
16:43
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Sembra che siamo diventati gli appestati del mondo, una cosa che emotivamente ci turba molto. Essere confinati dentro il paese fa un effetto bruttissimo”: sono le parole di una giovane madre ed arrivano direttamente da Pozzo, borgo di circa 400 persone del comune di Gualdo Cattaneo che la Regione Umbria ha dichiarato “zona rossa” per il numero di contagiati da Covid-19. Sarebbero una ventina, ai quali si vanno ad aggiungere altre 30 persone già messe in isolamento per avvenuti contatti.
“Ma da quello che abbiamo potuto constatare noi che viviamo qui – ha detto la donna – tutti hanno avuto l’accortezza di seguire le procedure in maniera tempestiva, mostrando un buon senso civico”.
Adesso ci sono da affrontare 14 giorni nei quali nessuno potrà lasciare la frazione. “Saranno lunghissimi, magari chi ha figli a casa sarà maggiormente impegnato, ma saranno comunque molto tristi, soprattutto per i nonni”, ha detto ancora la donna.

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Covid, al S.Martino no contagio neonati
3 negativi da madri Covid. 46enne vittima più giovane struttura
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
28 marzo 2020
17:06
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Sono 78 i nuovi nati all’ospedale Policlinico San Martino di Genova dall’8 marzo ad oggi. Due i neonati figli di madre Covid sintomatiche, pretermine, entrambi in condizioni tali da necessitare trasferimenti e ricoveri presso l’ospedale pediatrico Gaslini. Un neonato figlio di madre Covid asintomatica è stato posto in isolamento in reparto, 3 invece i neonati posti in isolamento nati da madri Covid sospette risultate poi negative a tampone. Tutti i neonati, al pari della casistica mondiale, sono risultati poi negativi al tampone, al momento non appare dunque positiva una trasmissione diretta materno-fetale. Lo comunica la direzione sanitaria. Poco prima della mezzanotte di ieri, intanto, è morto il più giovane paziente al San Martino ad esser deceduto da quando è iniziata l’emergenza coronavirus. Si tratta di un 46enne dell’entroterra genovese, affetto da una grave patologia.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
A Rimini robot visita pazienti coronavir
Limitando rischi per i medici. Dono di RivieraBanca
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
28 marzo 2020
17:33
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Un ‘robottino’ che permette di effettuare televisite di pazienti ricoverati e affetti da Covid-19, limitando in maniera sensibile i rischi per il personale medico e sanitario dell’Ospedale ‘Infermi’ di Rimini.
Lo strumento, prodotto dall’americana InTouch Health, si chiama ‘InTouch Vita’ed è un piccolo robot, composto da un “corpo” su ruote ed una “testa” costituita da monitor e telecamere, entrambi comandabili a distanza da un operatore che si trova in una stazione di controllo remota, ed è in grado di realizzare una vera e propria “telepresenza”.
In questo modo, – viene spiegato sul sito dell’Ausl Romagna – grazie all’utilizzo di un computer dotato di webcam e microfono, il medico è in grado di guidare il robot attraverso i corridoi fino al letto del paziente, mostrandosi a quest’ultimo attraverso il monitor. L’introduzione del robot è frutto di un progetto pilota proposto e gestito dall’Ausl della Romagna reso possibile grazie alla donazione di circa 35.000 euro da parte di RivieraBanca
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: 6 casi in Vaticano
Fatti 170 tamponi dopo i 2 casi nuovi, test tutti negativi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CITTA’ DEL VATICANO
28 marzo 2020
17:37
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Le persone affette da Covid-19 tra dipendenti della Santa Sede e cittadini dello Stato della Città del Vaticano sono attualmente 6. Posso confermare che non sono coinvolti né il Santo Padre, né i suoi più stretti collaboratori”. Lo riferisce il direttore della sala stampa vaticana Matteo Bruni. Dopo aver riscontrato due nuovi casi di Covid in Vaticano (un officiale della Segreteria di Stato e un suo collaboratore), che si aggiungono ai 4 precedenti, “sono stati adottati opportuni provvedimenti di sanificazione e sono stati effettuati nuovi test, in totale con i precedenti oltre 170, sui dipendenti della Santa Sede e i residenti della Domus.
Questi ultimi test – riferisce Bruni – hanno dato tutti esito negativo”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La conferenza stampa della Protezione civile
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
18:02:

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Tricolore su Cervino, omaggio Svizzera
Comunità Zermatt mostra solidarietà e vicinanza
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
AOSTA
28 marzo 2020
18:06
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La bandiera italiana colorerà questa sera il versante elvetico del Cervino. E’ un omaggio che la comunità di Zermatt ha deciso di fare per mostrare la sua vicinanza con la popolazione italiana. Dopo il tramonto la cima della Gran Becca sarà illuminata con il tricolore per un segno di solidarietà con l’Italia. Le proiezioni, create dall’artista della luce Gerry Hofstetter, dovrebbero durare fino al 19 aprile (dalle 20 alle 22) “nel segno della speranza, della solidarietà e della gratitudine”. Si potrà assistere attraverso le webcam sul sito di Zermatt.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il Papa incontra Rettore della Cattolica
Al centro le iniziative per l’emergenza coronavirus
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CITTA’ DEL VATICANO
28 marzo 2020
18:06
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Questa mattina il rettore dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, il professore Franco Anelli, è stato ricevuto in udienza da Papa Francesco.
“Un lungo e cordiale colloquio nel corso del quale il rettore della Cattolica ha informato il Santo Padre di tutte le attività che nell’emergenza Covid-19 l’Ateneo ha messo in opera sul piano didattico per assicurare agli studenti di tutte le sedi (Milano, Brescia, Piacenza, Cremona e Roma), così duramente colpite, le migliori risorse per garantire il regolare svolgimento dell’attività formativa attraverso l’e-learning”, rende noto la Cattolica.
Il rettore Anelli ha anche informato il Papa sulle attività sanitarie che vedono impegnati nella sede di Roma anche gli specializzandi della facoltà di Medicina e chirurgia che con la guida dei loro docenti prestano senza risparmio la loro opera per l’assistenza ai pazienti colpiti da Coronavirus presso le strutture dedicate del Policlinico Universitario A. Gemelli Irccs e il Columbus Covid-2 Hospital.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Nel Bergamasco 600 morti in Rsa
Lettera responsabili residenze e centri diurni, dateci sostegno
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
28 marzo 2020
18:07
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– E’ “drammatica” in Provincia di Bergamo la situazione delle Rsa e dei centri diurni che “in soli venti giorni hanno visto oltre 600 decessi su 6.400 posti letto”: così hanno scritto i responsabili delle strutture in una lettera di richiesta di sostegno indirizzata all’Ats e alla Regione.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Mentre scriviamo la situazione – si legge nella lettera del 25 marzo – continua ad evolvere in peggio. Siamo in ginocchio anche sul versante operativo perché quasi duemila dei cinquemila operatori risultano assenti per malattia, quarantena o isolamento”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sindaco Olbia, divieti sino a Pasqua
Market chiusi la domenica,distanza 1 metro, niente assembramenti
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
OLBIA
28 marzo 2020
18:16
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Il sindaco di Olbia, Settimo Nizzi, anticipa in qualche modo la possibile proroga dopo il 3 aprile delle prescrizioni nazionali e regionali per contrastare il diffondersi del contagio del coronavirus, facendo slittare alcuni divieti sino a Pasqua per i market. Con un’ordinanza firmata oggi ha disposto la chiusura alle 18.30 nelle giornate feriali di tutte le attività alimentari e la chiusura totale le domeniche sino al 12 aprile. Restano sempre escluse dalle limitazioni le farmacie e parafarmacie, delle attività di commercio al dettaglio di tabacchi, giornali e periodici.
“Deve essere in ogni caso garantita la distanza interpersonale di 1 metro, anche attraverso la modulazione dell’orario di apertura – si legge nel provvedimento del sindaco – Resta vietata ogni forma di assembramento”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Collegato ospedale da campo Piacenza
Grazie alla rete virtualmente diventato un padiglione
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PIACENZA
28 marzo 2020
18:27
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– L’ospedale da campo allestito dall’Esercito italiano nell’ex-arsenale militare di Piacenza e la rete dell’Azienda Usl di Piacenza sono collegati anche on-line. Grazie alla sinergia con il comando del primo Reparto di Sanità ‘Torino’, il presidio è virtualmente diventato in poche ore come un padiglione interno degli ospedali provinciali.
Medici e infermieri militari del policlinico del Celio di Roma hanno l’opportunità di consultare la cartella clinica delle persone che sono ricoverate, accedendo facilmente a tutte le informazioni necessarie per la presa in carico. La connessione con la rete Ausl permette anche di informatizzare la richiesta di farmaci e le richieste di eventuali indagini diagnostiche. In collaborazione con Lepida, è stata messa a disposizione una connessione internet gratuita, utile anche per i degenti.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Giovani Economy of Francesco,”caro Papa”
Lettera a Bergoglio,incontrarsi a novembre sarà ancora più bello
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PERUGIA
28 marzo 2020
18:39
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Caro Papa Francesco, oggi ci saremmo incontrati ad Assisi per The Economy of Francesco, evento che si è dovuto rimandare per l’emergenza globale causata dal coronavirus”; “ci vediamo il 21 novembre, incontrarsi sarà ancora più bello, per noi e per il mondo che ora più di ieri attende una economia diversa, a misura d’uomo”. E’ quanto scrivono i giovani coinvolti nell’evento promosso dal Papa nella città di San Francesco, inizialmente in programma dal 26 al 28 marzo.
“Avresti conosciuto il lavoro di noi giovani – continua la lettera – avresti ascoltato le nostre storie di cambiamento: Diego e il suo eco-villaggio in Brasile, Samer dal Libano che ha inventato una piattaforma per il lavoro senza barriere, Andrea il giovane economista con il ‘cuore da medico’”. “Noi non ci fermiamo”; “alla luce di questa esperienza drammatica l’appuntamento che ci hai dato appare ancora più urgente e profetico”. “Queste poche righe – concludono – per portarti l’abbraccio che oggi ti avremmo dato ad Assisi”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
17 anni fa morte Urbani, medico Sars
Moglie e figlio, anche allora governi faticarono a capire
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CASTELPLANIO (ANCONA)
28 marzo 2020
19:06
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Se non riusciamo a fermare il contagio questa nuova malattia sarà una nuova spagnola”. Parole profetiche, pronunciate nel 2003 da Carlo Urbani, esperto di malattie infettive per l’Oms, vittima in quello stesso anno della Sars, che aveva contribuito ad individuare come nuova patologia. Per l’emergenza coronavirus sono state cancellate le iniziative in programma a Castelplanio, la sua città, e in altre località delle Marche, domani per l’anniversario della sua morte. La moglie Giuliana Chiorrini e il figlio Tommaso ricordano quei giorni drammatici, tra Hanoi dove abitava con moglie e 3 figli piccoli e Bangkok dove morì. “Ci fu un grande scambio di mail con l’Oms e con i governi, che non volevano chiudere le frontiere – raccontano -, ci vollero dieci giorni. Per lui però era troppo tardi”. Urbani fu una delle oltre 700 vittime della Sars, meno contagiosa del coronavirus ma più letale. “Oggi abbiamo visto le stesse dinamiche” dicono la moglie e il figlio.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Autista 118 è il primo caduto sul lavoro
Risarcimento per madre e figlio
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
28 marzo 2020
19:13
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Diego, l’autista del 118 in servizio alla Soreu di Bergamo morto la notte del 13 marzo per colpa del Coronavirus, è il primo ‘caduto sul lavoro’ da Covid-19 riconosciuto dall’Inail.
Per questo la moglie Marika e il figlio Alessio riceveranno a breve un assegno di rendita, proprio come qualsiasi vedova e orfano di una vittima del lavoro. Lo riporta il quotidiano La Repubblica.
“L’assegnazione della rendita è possibile utilizzando l’articolo 42 del decreto legge Cura Italia”, ha spiegato a La Repubblica la responsabile di Inail Lombardia Alessandra Lanza.
L’articolo prevede, di fatto, che chi i contagiati da Covid-19 sul posto di lavoro abbiano diritto ad un risarcimento che può diventare una rendita in caso di morte. La pratica dell’autista 46enne è stata avviata e “abbiamo accantonato la rendita”, ha spiegato Lanza al quotidiani: madre e figlio di Diego dovrebbero avere diritto ad una rendita annua di circa 20mila euro.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Corre 100 chilometri sul balcone di casa
Superato ‘traguardo’ di una maratona continuerà fino alle 22
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
28 marzo 2020
19:24
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
L’obiettivo è percorrere 100 chilometri correndo sul balcone di casa, una sfida sportiva dopo il varo delle misure per contenere i contagi da coronavirus. E’ l’impresa che sta cercando di raggiungere Gianluca Di Meo, runner 45enne di Bologna che dopo avere superato il percorso di una maratona, iniziando alle 4.30 di questa mattina e ‘tagliando’ il traguardo dopo oltre 7 ore e 6mila giri, ha deciso di proseguire per altri 50 chilometri. A raccontare la storia dell’atleta, nel 2017 vincitore della 150 chilometri di Rovaniemi, è il ‘Corriere di Bologna’. La corsa terminerà alle 22 dopo 18 ore, Di Meo a disposizione ha un balcone, nella sua abitazione a Padova, di 8,8 metri di superficie. “Questo per me non è un balcone – ha raccontato il runner – lo affronto con lo stesso spirito delle altre avventure in natura. In qualunque condizione non bisogna perdersi d’animo.
Mi piace quello che sto facendo”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Decessi sospetti in casa riposo Sassari
Familiari chiedono intervento. Rsa, in attesa esiti tamponi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
SASSARI
28 marzo 2020
20:07
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– L’allarme coronavirus investe dopo Casa Serena anche la casa di riposo per anziani “San Nicola”, a Sassari. All’interno della struttura fra i 120 ospiti ci sono stati cinque decessi nelle ultime 24 ore, di cui 4 sospetti. Dei cinque anziani deceduti solo uno aveva fatto il tampone ed era risultato negativo. Gli altri erano affetti da gravi patologie croniche e tre di loro avevano manifestato sintomi riconducibili al Covid-19. I familiari degli ospiti, preoccupati, hanno inviato una lettera al prefetto, al sindaco, all’Unità di crisi locale e alla Protezione civile, chiedendo che si intervenga al più presto.
“Abbiamo saputo dai media delle operazioni svolte a Casa Serena e, increduli e attoniti, ci si chiede quanto ancora si debba aspettare per intervenire prontamente al San Nicola; ci si chiede quanto alto deve essere il livello di emergenza affinché si ottenga la giusta e dovuta attenzione, ci si chiede quanti dei nostri cari debbano morire prima che gli interventi e le forniture vengano attivati”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: in Veneto 170 nuovi casi
Regione oltrepassa però soglia 8.000 positivi
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
28 marzo 2020
20:08
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– E’ uno dei bollettini meno pesanti delle ultime settimane il report di stasera sui casi di Coronavirus in Veneto. Sono 170 i nuovi infetti rispetto a stamane. Un dato che tuttavia fa superare la soglia degli 8mila contagi. Dall’inizio dell’epidemia il Veneto registra ad oggi 8.100 positivi. Cresce anche il numero delle vittime (+16), che portano a 378 il dato dei morti con Covid-19. Nel cluster di Vo’ torna il numero zero nei nuovi contagi. Rallenta infine il dato dei nuovi ingressi in terapia intensiva, +5, per un totale di 349 ricoverati. Le persone in isolamento domiciliare sono 20.000, stesso del report precedente.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Chiamate truffa su consegna mascherine
Polizia Municipale Ancona, attenzione a chi si presenta
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ANCONA
28 marzo 2020
20:31
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Domani saranno consegnate mascherine, due per ogni famiglia, agli anconetani da parte del Comune”. E’ il contenuto truffaldino di chiamate telefoniche ricevute da alcuni cittadini e sulle quali la polizia locale mette in guardia: si tratta di truffe. Il messaggio telefonico invita anche gli interpellati a non telefonare al Comune per chiedere precisazioni al riguardo perché la distribuzione potrebbe riguardare più quartieri ed avere tempi più lunghi. Il comando precisa che che “questo non è vero, si tratta di una truffa” e che occorre “fare attenzione a chi si presenta a casa”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: stretta sugli ingressi in Italia, obbligo di quarantena e controlli
Autocertificazione su dove sarà l’isolamento. Mascherine in aereo
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
21:09
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Obbligo di quarantena e di autocertificazione su dove la si trascorrerà per tutti coloro che dall’estero entrano da oggi in Italia. E’ una delle nuove regole contenute nell’ordinanza firmata dalla ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli e dal ministro della Salute, Roberto Speranza, che determina una nuova stretta su tutti gli ingressi nel nostro Paese, che siano via terra, mare o aria. Le disposizioni riguardano ovviamente anche gli italiani ancora bloccati all’estero che una volta rientrati dovranno attenersi alle nuove misure. Dall’inizio della crisi la Farnesina ha ricevuto circa 230.000 chiamate e 1.500 mail di richiesta di assistenza di connazionali che puntano a tornare in patria e finora a rientrare sono stati tra i 35.000 e i 40.000 italiani.
L’ordinanza obbliga innanzitutto chiunque arrivi, anche se asintomatico, a comunicarlo immediatamente al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio. Chi entra in Italia dovrà essere sottoposto alla sorveglianza sanitaria e all’isolamento fiduciario per un periodo di quattordici giorni presso l’abitazione che lui stesso avrà indicato con un’apposita autocertificazione “all’atto dell’imbarco” su aerei o navi. In caso di insorgenza di sintomi Covid-19, è quindi previsto l’obbligo di segnalarlo “con tempestività” all’Autorità sanitaria. Se dal luogo di sbarco del mezzo di trasporto di linea utilizzato non sia possibile raggiungere l’abitazione indicata, l’Autorità sanitaria competente per territorio dovrà informare immediatamente la Protezione Civile Regionale che determinerà le modalità e il luogo dove svolgere la sorveglianza sanitaria e l’isolamento fiduciario, con spese a carico delle persone sottoposte alla quarantena. Le stesse prescrizioni, specificano i ministeri, dovranno essere seguite anche da coloro che entrano in Italia tramite mezzo proprio o privato
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sardegna, 3mln di mascherine in arrivo
Fabbisogno 60mila al giorno. Solinas, “così superiamo criticità”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
28 marzo 2020
21:14
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Altri tre milioni di mascherine in arrivo in Sardegna tra il 31 marzo e il 9 aprile per l’emergenza coronavirus. Si tratta di pezzi acquistati direttamente dalla Regione attraverso la propria centrale di committenza: un milione del tipo FFP3, un milione del tipo FFP2 e un milione di mascherine chirurgiche. Un approvvigionamento consistente che – ha spiegato il presidente della Regione Christian Solinas in videoconferenza con i giornalisti – dovrebbe superare le criticità che si sono manifestate in questo periodo. I dispositivi arriveranno in scaglioni successivi.
“Il fabbisogno – ha sottolineato Solinas – è di 30mila mascherine al giorno per il solo sistema sanitario, ma considerando le case per anziani e le cooperative sociali il sistema delle autonomie locali ne ha indicato altre 30mila al giorno”. Quindi, sono circa 60mila mascherine, in un mese 1,8mln. In questo, con gli approvvigionamenti messi in campo “avremo una copertura molto buona”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sardegna,4320 arrivi da stop navi e aeri
Partenze sono 1204. Si viaggia soprattutto per rientrare a casa
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
28 marzo 2020
21:34
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MAR – Dal 19 marzo ad oggi da e per la Sardegna sono state 1.204 partenze a fronte di 3.548 richieste, dei quali il 56% in nave e il 44% in aereo e 4.320 arrivi a fronte di 12.198 istanze, transitati per il 37% nei porti e per il 63& nell’aeroporto di Cagliari, l’unico ancora attivo in Sardegna per l’emergenza coronavirus. I dati sono stati diffusi dalla Regione in merito alle disposizioni che hanno bloccato i trasporti dei passeggeri da e per l’Isola se non dietro un’autorizzazione specifica.
Tra le motivazioni delle richieste di autorizzazione ai viaggi, secondo quanto prevede l’ordinanza del governatore Solinas, ci sono il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza (51%), assoluta urgenza (21%), comprovate esigenze lavorative (16%), spostamenti per motivi di salute (7%), situazioni di necessità (5%).
I Comuni con maggior numero percentuale di arrivi rispetto al totale sono Cagliari con il 29%, Sassari 24% e Olbia con il 13%.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sardegna,completato comitato scientifico
Individuati primi 3 componenti del team nella lotta al Covid-19
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
28 marzo 2020
22:11
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Individuati altri due esperti che insieme all’infettivologo Stefano Vella faranno parte del comitato tecnico scientifico che supporterà la Regione Sardegna nella lotta alla diffusione del coronavirus. Si tratta del professor Luca Pani, ordinario di Farmacologia all’università di Modena e Reggio Emilia, docente alla Georgetown University di Washington e all’Università di Miami, e del professor Francesco Cucca, genetista di fama internazionale, direttore per tanti anni del Cnr. “Pani, Cucca e il professor Vella – ha detto il presidente della Regione Christian Solinas in videoconferenza con i giornalisti – rappresentano i primi nomi sui quali stiamo costruendo un percorso di confronto scientifico che ci seguirà nelle scelte che di qui a poco porteremo avanti con ordinanze ad hoc sulle modalità di aggressione al virus Covid-19”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Speranza, in 9.448 per bando infermieri
‘Italia ha un cuore grande. Ne sono orgoglioso’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
28 marzo 2020
23:27
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“L’Italia ha un cuore grande. Ne sono orgoglioso. Si è appena chiuso il bando della Protezione Civile per 500 infermieri disposti a lavorare sul campo per combattere il nuovo coronavirus. Hanno partecipato 9448 donne e uomini, di ogni età e di ogni regione. Grazie. Insieme ce la faremo”. Lo annuncia su Fb il ministro della Salute, Roberto Speranza.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: il Papa, oggi sia per tutti la domenica del pianto
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CITTA’ DEL VATICANO
29 marzo 2020
09:24
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il Papa dedica la giornata di oggi a tutte le persone che stanno piangendo a causa della pandemia e ha invitato: “Oggi sia per tutti noi la domenica del pianto”.

“Penso a tanta gente – ha detto il Papa nella messa a Santa Marta – che piange, gente isolata, gente in quarantena, gli anziani soli, gente ricoverata, le persone nelle terapie, i genitori che vedono che non c’è lo stipendio e non ce la faranno a dare da mangiare ai figli. Tanta gente piange. Anche noi dal nostro cuore li accompagnano e non ci farà male piangere un po’ col pianto del Signore per tutto il suo popolo”.

Poi ha aggiunto: “Oggi davanti un mondo che soffre tanto le conseguenze di questa pandemia io mi domando: sono capace di piangere come avrebbe fatto Gesù, come fa adesso Gesù?”.

Dobbiamo “chiedere questa grazia al Signore: io piango con te”. “Oggi sia per tutti noi la domenica del pianto”, ha concluso Papa Francesco.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus. La ripartenza, Milano potrà essere un modello
Sala: ‘Confronto con 100 sindaci sul post emergenza’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
29 marzo 2020
10:35
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
L’epidemia ancora genera lutti e pietrifica le città, i paesi, i borghi d’Italia. Ma un giorno si ripartirà e quel giorno Milano, ancora una volta, vuole offrire un modello a tutta Italia di una nuova normalità. Non si sa quando si rivedranno i Navigli affollati, le boutique del Quadrilatero prese d’assalto dai turisti, gli stadi e i teatri riempirsi, la Fiera accogliere centinaia di migliaia di persone. Di certo è che non avverrà tutto d’un colpo, sarà una ripartenza graduale in cui bisognerà sperimentare come usufruire degli spazi pubblici in modo diverso e pensare a sostenere le piccole realtà economiche e culturali della città.
Così la immagina Giuseppe Sala, il sindaco della città faro d’Italia per tendenza, moda, economia. Una situazione che adesso in piena epidemia “è prematuro” immaginare, come ha spiegato in un video postato sui social, perché ancora non si sa quando si potrà iniziare a riaprire, ma nonostante l’incertezza sui tempi la città “non si deve trovare impreparata” quando sarà il momento. Tanto che Sala sta già lavorando a delle possibili soluzioni, a una sorta di modello di Milano per la ripartenza.
La parola d’ordine sarà gradualità, un passo alla volta, anche considerando che nulla sarà uguale a prima. Dopo l’emergenza cambierà inevitabilmente il modo di prendere la metropolitana, di andare allo stadio, al cinema o a teatro. Quando sarà il momento “probabilmente saranno riaperture a tempi, a step”, ha spiegato il sindaco che sta lavorando su tre temi in particolare. Il primo è “come rimodulare le infrastrutture, da quelle di mobilità come le metropolitane, a quelle digitali per esempio la disponibilità di banda larga”.
Quando l’emergenza sarà finita cambierà il modo di occupare gli spazi pubblici e adesso è il momento di pensare, per lo stadio, per i cinema, per i teatri “come si entra, come si esce, come si gestisce il momento in cui si è vicini, non è semplice bisogna pensarci prima”.
Anche il Comune di Milano, con i suoi dipendenti che ora sono in smartworking, potrebbe sperimentare un rientro graduale alla normalità. I primi che rientreranno in ufficio potrebbero essere i più giovani. Infine la ripartenza economica. “Io presumo che alle grandi aziende penserà il governo, – ha detto Sala – ma io mi devo occupare di quel piccolo tessuto economico e culturale che è in gran parte la vita di una città come Milano”.
I cittadini che hanno commentato sui social sono divisi c’è chi dice “basta illudere la gente parlando di riapertura, così sembra che siamo prossimi alla libertà mentre invece brancoliamo nel buio”, mentre altri pensano che sia “importante pensare subito al dopo perché avremo bisogno di una città che ci accolga a braccia aperte, anche se con nuove regole”.
Se il sindaco pensa a come affrontare la riapertura della città per il vice presidente della Regione Lombardia, Fabrizio Sala, “ci sono ancora troppe variabili per la ripartenza – ha commentato -. Si riaprirà tanto prima quanto prima raggiungeremo il picco e la discesa”, poi sarà necessario un “monitoraggio continuo” per evitare il rischio “rebound”. E’ “assolutamente prematuro” poi per il vicegovernatore parlare di fiere o manifestazioni: “per un grande evento come una fiera, in un posto che assembra tante persone, è oggi difficile fare una previsione”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
In fiamme 30 baracche in campo migranti
Nel foggiano. Domate fiamme, rogo sarebbe accidentale
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
FOGGIA
29 marzo 2020
10:38
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Sono almeno una trentina le baracche distrutte nell’incendio divampato la scorsa notte all’interno dell’insediamento abusivo in cui vivono molti migranti a Borgo Mezzanone, accanto al Cara che si trova a pochi chilometri da Foggia. Non si registrano feriti. Sul posto hanno operato sette squadre dei dei Vigili del Fuoco che hanno lavorato fino all’alba per domare il rogo. Stando a primi accertamenti, l’incendio sarebbe di natura accidentale. Non è la prima volta che nella baraccopoli di Borgo Mezzanone si verificano incendi. L’ultimo, in ordine di tempo, è avvenuto lo scorso 4 febbraio quando morì una donna africana rimasta gravemente ustionata nel rogo provocato dall’esplosione di una bombola del gas.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Veneto, 8.358 contagiati
In testa nell’elenco dei nuovi casi c’è Verona con 86
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
29 marzo 2020
11:03
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Il bollettino Coronavirus di stamane della Regione Veneto segna 258 positivi in più, portando a 8.358 i contagiati totali. I decessi sono 14 (392 complessivi), le persone in isolamento domiciliare sono 20.064, i pazienti in terapia intensiva sono 355 (+6). In testa nell’elenco dei nuovi casi c’è Verona con 86, Padova con 58, Treviso con 39, Venezia e Vicenza con 36.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Costa Luminosa,fermo sbarco 49 marittimi
Stop a trasferimento in hotel lombardo, serve nuovo piano
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
28 marzo 2020
16:30
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Non si sono conclusi gli sbarchi protetti dalla Costa Luminosa previsti per questa mattina. I 49 componenti dell’equipaggio positivi al coronavirus che avrebbero dovuto essere trasferiti in una struttura alberghiera nei pressi di Milano, sono ancora a bordo della nave, in porto a Savona da una settimana. “Torneremo a riunirci in videoconferenza con il tavolo emergenziale nazionale”, spiega l’assessore regionale alla Protezione Civile Giacomo Giampedrone. Il dipartimento ha infatti detto che la soluzione lombarda individuata da Costa non va bene, perché la Lombardia è la regione più colpita dall’emergenza Covid19. Servirà quindi un altro piano di distribuzione dei 49 membri dell’equipaggio, per lasciare a bordo solo i circa 120 marittimi negativi al coronavirus, necessari alla gestione della nave, per poter procedere alla prevista sanificazione. Nei giorni scorsi due ospiti della nave che erano risultati positivi al covid-19 sono morti all’ospedale di Savona.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: morto il basso Luigi Roni
Aveva 78 anni. Da una settimana in ospedale a Lucca
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
LUCCA
27 marzo 2020
19:34
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– E’ morto all’ospedale di Lucca, dove era ricoverato da quasi una settimana come paziente positivo al coronavirus, il cantante lirico Luigi Roni. Aveva 78 anni. Il Comune di Lucca lo ricorda come “uno dei grandi talenti che hanno rinnovato e portato nel mondo la grande tradizione musicale della nostra terra – afferma l’assessore alla cultura Stefano Ragghianti -. Di Luigi Roni non potremo mai dimenticare l’affabilità, la competenza, ma soprattutto l’infaticabile passione per la divulgazione musicale, grazie al suo impegno e alla sua rete nell’ambito artistico con il Festival Il Serchio delle Muse ha portato la lirica, il teatro la poesia negli angoli più belli suggestivi e sperduti della Valle di Serchio”.
Luigi Roni, basso di fama mondiale, era originario di Calomini di Vergemoli (Lucca), paesino nella Valle del Serchio dove abitava. Alla fine degli anni ’50 per seguire le lezioni di canto, andava a piedi fino alla stazione ferroviaria riuscendo poi a diplomarsi all’Istituto Boccherini. A 22 anni vinse il concorso Adriano Belli di Spoleto e cominciò la sua carriera di cantante d’opera. Nel 1969 debuttò, con direttore Claudio Abbado, al Teatro alla Scala dove è rimasto scritturato per lunghi anni, ritornandoci fino al 2010, e dove in oltre 40 anni ha cantato sotto la direzione dei più grandi maestri e registi.
Ha cantato nei più grandi teatri d’Italia e del mondo, riscontrando sempre ottimi successi di critica. Ultima sua esibizione al Metropolitan è del 2016. Ma Tokio, Mosca, Amsterdam, Oslo, Londra, Parigi, Berlino, Bonn, Copenaghen, Madrid, Lisbona, Zurigo, Ginevra e America del Nord e Sud, Johannesburg, Pretoria furono tra le numerose tappe delle sue tournée.

Cronaca tutte le notizie in tempo reale. Tutta la Cronaca completa e sempre approfondita ed aggiornata! SEGUI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 23 minuti

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 05:16 ALLE 15:59 DI VENERDì 27 MARZO 2020

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Coronavirus, nuovi casi a Codogno con la riapertura della zona rossa
In Lombardia contagi ancora in crescita, a Milano oltre 800 in più. Gallera: ‘La nostra regione caso unico’ In arrivo una nuova autocertificazione.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
27 marzo 2020 05:16
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La riapertura dell’ex area protetta di Codogno (Lodi) dove fu scoperto oltre un mese fa il primo contagiato da coronavirus avrebbe causato nuovi casi di positività a Covid-19. Lo scrive il Corriere della Sera secondo il quale dopo settimane di progressivo calo del trend, arrivato anche a toccare l’uno per cento, negli ultimi giorni il trend è in risalita. “Abbiamo sei positivi in più – spiega Francesco Passerini, sindaco di Codogno e presidente della Provincia di Lodi – Nelle ultime giornate eravamo fermi a 268 casi. Un segnale che i divieti introdotti con la zona rossa avevano funzionato».
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il picco dell’epidemia di coronavirus in Italia è “vicinissimo” e si presenta “molto largo, una sorta di plateau”, ha detto Fabrizio Nicastro, dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf) e fra gli esperti del ‘Gruppo analisi numerica e statistica dati Covid-19′. Questa è la situazione ad ora, dominata da Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna. “Se un’altra regione importante dovesse esplodere – ha rilevato – è chiaro che la curva si rialzerà”.
Ieri è stato un giorno difficile per la Lombardia con 34.889 le persone positive al coronavirus, con un aumento di 2.543 casi in un giorno, mentre i decessi sono arrivati a 4.861, con un aumento di 387 vittime.
Sono i dati resi noti dall’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera. Sono 27 i nuovi ricoveri in terapia intensiva, mentre sono 655 i nuovi accessi nei reparti normali.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Purtroppo sono dati che segnano una crescita, anche significativa”, ha detto Gallera.E la provincia di Milano la zona che ha fatto registrare il maggior numero di nuovi positivi in Lombardia: sono infatti 848 i nuovi casi che portano il totale a 6922. E’ quanto emerge dai dati resi noti dall’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera. Ieri i nuovi casi positivi nella provincia di Milano erano stati 373, l’altro ieri 375. “E’ un dato molto forte” ma “potrebbero essere i molti tamponi in più che sono stati fatti”, ha detto Gallera.  Quello della Lombardia “è stato un caso unico”: lo ha detto in diretta Facebook l’assessore al Welfare Giulio Gallera spiegando che l’emergenza Coronavirus “fortunatamente in altre regioni è arrivata dopo” e in Veneto si è riusciti ad individuare e circoscrivere il focolaio. La risposta all’emergenza, ha rivendicato, è stata straordinaria. E intanto il Comune di Milano ferma le cremazioni per coloro che sono deceduti in città ma non sono residenti e questo a causa della “saturazione” dovuta all’emergenza Coronavirus dell’impianto di cremazione di Lambrate. La misura, come si legge in una determina pubblicata nell’albo pretorio del Comune, sarà in vigore dal 29 marzo.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
LA CONFERENZA STAMPA DI GALLERA:Cambia ancora in modulo per l’autocertificazione degli spostamenti. Lo ha detto il capo della Polizia, Franco Gabrielli, a SkyTg24. Su questo, ha spiegato, “sono state fatte ironie, ma cambiano le disposizioni e noi dobbiamo aggiornare il modulo, anche per intercettare” i quesiti che arrivano dai cittadini. “Ci sono le straordinarie persone che combattono negli ospedali e poi c’è un’altra battaglia che vede impegnati i nostri uomini, quella di spezzare la catena del contagio, perseguendo i furbi, chi con comportamenti sbagliati introduce un vulnus al sistema che può vanificare gli sforzi che si stanno facendo”. Lo ha detto il capo della Polizia, Franco Gabrielli, a SkyTg24, sottolineando che “fino al 24 marzo su due milioni e mezzo di cittadini controllati ci sono stati 110mila denunciati” per il mancato rispetto dei divieti. La stragrande maggioranza dei cittadini – ha osservato Gabrielli – è rispettosa dei divieti, ma c’è un’altra parte che forse non è consapevole dei rischi o è allergica ai divieti e si comporta in maniera negativa. Io – ha ricordato – nei giorni scorsi avevo sottolineato l’esigenza di misure più efficaci ed il Governo ha fatto un nuovo decreto che, all’articolo 4, introduce un quadro sanzionatorio diverso. I comportamenti scorretti potranno venire sanzionati con l’articolo 452 del Codice penale, che punisce i comportamenti colposi con una pena fino a 12 anni di reclusione”.
I dati del Viminale – Salgono a 2.675.113 le persone controllate dall’11 al 25 marzo 2020, 115.738 quelle denunciate per inosservanza egli ordini dell’Autorità, 2.737 le denunce per false dichiarazioni a pubblico ufficiale; 1.233.647 gli esercizi commerciali controllati e 2.607 i titolari denunciati. Ieri, informa il Viminale, le Forze di polizia hanno controllato, in applicazione delle misure di contenimento del contagio, 202.188 persone di cui 5.774 sono state denunciate. Gli esercizi commerciali controllati sono stati 92.445, denunciati 101 esercenti e sospesa l’attività di 23 esercizi commerciali. Le misure adottate per contenere la diffusione del Coronavirus hanno determinato una limitazione degli spostamenti delle persone e ciò ha influito sull’andamento della delittuosità, che evidenzia, nel periodo dall’1 al 22 marzo 2020, una evidente diminuzione del trend sull’intero territorio nazionale: 52.596 delitti nel 2020 a fronte dei 146.762 commessi nel 2019 (-64%).
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sequestro 900 falsi kit diagnosi Covid19
Operazione Gdf, senza certificazione. Venduti on line
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GIOIA TAURO (REGGIO CALABRIA)
27 marzo 2020
10:11
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Novecento falsi kit per diagnosticare il Coronavirus, privi di autorizzazione e certificazione delle autorità sanitarie, sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza in un centro di analisi biochimiche di Gioia Tauro, in provincia di Reggio Calabria. I kit venivano venduti on line su un sito web ad ignari cittadini che pensavano di aver trovato in rete la possibilità di effettuare da soli i test per il virus.
La Guardia di Finanza è riuscita però ad intervenire prima che partisse la spedizione del materiale. Il Centro di analisi è stato individuato nell’ambito dei controlli scattati in tutta Italia per individuare chi approfitta dell’emergenza per truffare sia i cittadini sia le stesse amministrazioni. I kit scoperti non avevano né la validazione delle autorità sanitarie nazionali né la certificazione Ce: alcuni erano già stati pagati dai cittadini con un bonifico.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Vendere a “cittadini ignari ed impauriti dispositivi per i quali non è provata in alcun modo l’efficacia – dice la Gdf – pone in serio pericolo la salute e l’incolumità pubblica”, considerato che “l’eventuale responso di negatività del test, avrebbe potuto consegnare ‘patenti’ di estraneità al contagio a soggetti” che, invece, “avrebbero potuto contribuire alla diffusione del virus”.
Al titolare del Laboratorio di analisi è stata contestata la violazione della specifica fattispecie prevista dalle direttive CE, punita con la sanzione amministrativa da 21.400 a 128.400 euro.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: nel 2020 -6,5% Pil Italia. Giù la fiducia di famiglie e imprese
Prometeia: nel 2021 +3,3%, +1,2% nel 2022. A fine anno il rapporto debito/Pil al 150%
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
27 marzo 2020
12:19
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Ipotizzando una lenta e selettiva rimozione dei blocchi produttivi a partire da inizio maggio”, Prometeia prevede una “contrazione del Pil italiano nel 2020 del 6,5%.
Il rimbalzo sarà solo graduale verso l’autunno, portando al +3,3% nel 2021 e al +1,2% nel 2022”.
“Le politiche della Bce – sottolinea – allenteranno le tensioni sui titoli di Stato nel breve periodo, ma l’intervento fiscale del governo non potrà che essere limitato nel sostenere la domanda. “A fine 2020 il deficit/Pil avrà raggiunto il 6,6% e il debito/Pil il 150%”.
Coronavirus abbatte la fiducia di imprese e famiglie a marzo – L’emergenza Coronavirus affossa la fiducia di aziende e famiglie. A marzo l’Istat stima “una forte diminuzione” sia dell’indice di fiducia dei consumatori (da 110,9 a 101,0) sia di quello relativo alle imprese (da 97,8 a 81,7). Il Covid-19 e “le conseguenti misure di contenimento adottate dal Governo per limitare il contagio hanno pesantemente influenzato” gli umori, osserva l’Istituto. Gli indici toccano, spiega, livelli “particolarmente bassi sia per le imprese sia per i consumatori, portandosi sui valori registrati, rispettivamente, a giugno 2013 e gennaio 2015”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
27 marzo 2020
10:22
ANCI, IL 31 BANDIERE A MEZZ’ASTA DI TUTTI I COMUNI.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sicilia produce dispositivi anti Covid-19
Ok a Distretto Meccatronica per mascherine, visiere 3D e gel
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PALERMO
27 marzo 2020
10:21
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La Sicilia progetta e auto-produce i dispositivi anti Covid-19. Il governo Musumeci ieri sera ha dato il via libera ai prototipi ‘made in Sicily’ consegnati qualche giorno fa dal Distretto Produttivo Meccatronica. “A giorni – arriveranno le prime 100.000 mila mascherine, i primi 1.000 schermi protettivi 3D per i chirurghi e più di 25 mila Kg di gel igienizzante per gli ospedali siciliani: questa è solo una prima tranche”, annuncia l’assessore regionale alle Attività produttive, Mimmo Turano.
“Ogni settimana -annuncia – ci sarà una fornitura e i siciliani avranno sistemi di protezione che metteranno la loro vita al sicuro”. La Protezione civile regionale è stata autorizzata a fare partire gli ordinativi per le forniture di mascherine, gel igienizzante e visiere protettive 3D per i medici degli ospedali pubblici. Sono orgoglioso di tutti noi – afferma il presidente Antonello Mineo – che stiamo affiancando il governo della Regione in questa guerra, come l’ha definita il presidente Nello Musumeci”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sospesa la caccia di selezione in E-R
Può continuare l’attività di recupero degli animali selvatici
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
27 marzo 2020
10:34
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sospese in Emilia-Romagna la caccia di selezione, metodo di controllo della fauna selvatica per conservare e rendere equilibrati il numero dei capi in una data area, e le operazioni di censimento degli animali. Sono misure di contenimento per far fronte all’emergenza Coronavirus, che la Regione ha diffuso con una circolare dell’assessorato all’Agricoltura, dove si chiariscono gli effetti dei decreti ministeriali sulle attività faunistico venatorie e le misure a cui attenersi. Per la caccia di selezione, sospesa perché non rientra tra le attività che giustifichino spostamenti, così come i censimenti, la Regione provvederà a definire le densità faunistiche in base ai dati storici. Può continuare l’attività dei centri recupero animali selvatici e quello delle carcasse per ragioni di salute pubblica così come i Piani di controllo della fauna selvatica, sotto la diretta responsabilità della Polizia provinciale.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Covid-19: in 100 lasciano hotel Messina
Bloccate dopo arrivo nello Stretto,in quarantena in meta viaggio
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MESSINA
27 marzo 2020
10:35
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sono andate via la notte scorsa le circa cento persone ospitate da due giorni all’Hotel Europa di Messina dopo essere stata bloccate al loro arrivo tra Villa San Giovanni e l’imbarcadero della città dello Stretto. Faranno la ‘quarantena’ nei comuni siciliani di destinazione. L’intesa era già stata raggiunta in giornata, dopo l’interessamento di sindaci e parlamentari di altri comuni dell’Isola. Si attendeva il via libera della Regione Siciliana che ha definito i dettagli con la Prefettura di Messina.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un’email per Patrick Zaky
‘Raccogliamo messaggi di vicinanza e solidarietà
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
27 marzo 2020
11:16
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un indirizzo email per scrivere a Patrick Zaky e raccogliere così messaggi di vicinanza e solidarietà per lo studente egiziano iscritto a un master dell’Università di Bologna e detenuto da un mese e mezzo nel suo Paese. E’ lo stesso ateneo a rendere disponibile un nuovo account di posta elettronica – forpatrick@unibo.it, “a chiunque voglia scrivere anche solo un breve testo indirizzato allo studente”.
“Invito quanti vogliano far sentire la loro voce a scrivere a questo indirizzo”, dice il rettore Francesco Ubertini. “La scrittura può essere un ottimo strumento di resistenza alla violazione dei diritti essenziali, così come un modo per creare un legame e ridurre le distanze in questo momento così difficile. La raccolta di tutti i messaggi arrivati potrebbe rappresentare il più bel regalo di bentornato a Patrick, nel momento in cui potrà nuovamente frequentare la nostra comunità”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Mose: si dimette commissario Nunziata
Nominato a novembre, decisione comunicata a Prefetto Roma
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
27 marzo 2020
11:20
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
L’avvocato Vincenzo Nunziata ha rassegnato le dimissioni da amministratore straordinario del Consorzio Venezia Nuova. Lo ha comunicato il Prefetto di Roma, Gerarda Pantalone, in una lettera al Governo, all’Anac, al Provveditorato alle Opere pubbliche per il Triveneto e alle autorità veneziane.
La decisione è stata comunicata dall’interessato ieri sera.
Nunziata era stato nominato come terzo commissario del Consorzio incaricato della realizzazione del Mose di Venezia il 19 novembre scorso, affiancando Francesco Ossola e Giuseppe Fiengo.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Resistenza:50 anni fa morì Alcide Cervi
Il padre dei 7 fratelli fucilati a Reggio Emilia
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
27 marzo 2020
11:30
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il 27 marzo di 50 anni fa moriva Alcide Cervi, il padre dei sette fratelli fucilati il 28 dicembre 1943 al Poligono di tiro di Reggio Emilia. “Dopo di lui, la storia dei Cervi è diventata memoria collettiva, custodita dall’Istituto che porta il suo nome. Memoria della Repubblica”, lo ricorda Albertina Soliani, presidente dell’Istituto Cervi.
“Con i nipoti e gli altri congiunti come testimoni di una vicenda familiare che è diventata il simbolo dell’Italia intera.
Resta, nel campo di Casa Cervi, il salice di Alcide, il luogo della sosta, del racconto. Per 25 anni lì, o sotto il portico, Papà Alcide raccontava: come il patriarca biblico che tramanda il valore dell’alleanza”. Oggi, prosegue, “celebriamo online questo anniversario come, forse, il prossimo 25 aprile. In realtà lo celebriamo nel cuore, siamo uniti più che mai, in attesa di tornare insieme a cantare Bella Ciao, nel prato di Casa Cervi”, a Gattatico.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Covid, a 102 anni si ammala e guarisce
Medici del San Martino di Genova, ‘Lina un soffio di speranza’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
27 marzo 2020
11:33
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
A 102 anni si è ammalata ed è guarita dal coronavirus. Lina è nata nel 1917, racconta il Secolo XIX.
Durante la sua vita ha visto due guerre mondiali e affrontato momenti difficili: la morte del figlio e la separazione, una delle prime in Italia. Ieri, vigilia del 103esimo compleanno, ha vinto un’altra sfida che sembrava impossibile, quella contro il coronavirus. “La sua storia è stata un soffio di speranza dentro la tempesta che stiamo vivendo”, racconta al quotidiano Raffaele De Palma, responsabile di Medicina e immunologia clinica dell’ospedale San Martino di Genova. La signora Lina vive in una casa di riposo. Due settimane fa ha iniziato a non star bene. “L’abbiamo ricoverata per uno scompenso cardiaco – racconta Vera Sicbaldi, uno dei medici che si è preso cura di lei -. Ma ci siamo accorti che aveva problemi respiratori e il tampone per il Covid19 è risultato positivo. Avevamo poche speranze, il coronavirus sugli anziani picchia più duro, ma non abbiamo fatto i conti con la tempra della signora Lina”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Carenza protezioni, inchiesta a Lanusei
Procuratore Mazzeo al lavoro dopo esposto operatrice sanitaria
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
NUORO
27 marzo 2020
11:37
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Una nuova inchiesta è stata aperta in Sardegna sull’emergenza coronavirus legata alla carenza di dispositivi di protezione individuale per il personale sanitario. E’ quella della Procura di Lanusei, in Ogliastra: a parte Oristano, dove finora non si è registrato alcun caso positivo tra medici e infermieri, tutte le Procure sarde hanno aperto fascicoli sui filoni di indagine riguardanti i cintagi in corsia.
A Lanusei il procuratore Biagio Mazzeo si è mosso dopo un esposto presentato da una operatrice sanitaria dell’ospedale Nostra Signora della Mercede, rappresentante dell’Unione sindacale di base. Nella denuncia si segnalano i pericoli che corrono gli operatori sanitari a causa della mancanza di Dpi, in particolare mascherine, una situazione che costringerebbe medici e infermieri operatori ad usare la stessa protezione per più giorni. Al momento il fascicolo è stato aperto senza indagati e senza formulare alcuna ipotesi di reato.

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DAL MONDO VAI ALLA POLITICA VAI ALL’ECONOMIA

Clochard trovato morto a Crotone
Forse vittima freddo ultimi giorni,probabilmente è uno straniero
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CROTONE
27 marzo 2020
12:05
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il cadavere di un uomo senza fissa dimora, del quale non si conoscono le generalità, è stato trovato per strada in via Mercalli nella zona commerciale di Crotone. Si tratterebbe di un senzatetto, di circa 50 anni, probabilmente straniero. L’uomo sarebbe morto per cause naturali forse legate al maltempo e al freddo di questi ultimi giorni.
Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Crotone che, con le precauzioni del caso dettate dall’emergenza coronavirus, hanno eseguito i rilievi. L’uomo, come accertato attraverso testimonianze raccolte nella zona, era un senza fissa dimora. Il cadavere dell’uomo, su disposizione del sostituto procuratore della Repubblica, Pasquale Festa, è stato portato all’obitorio dell’ospedale per l’ispezione che potrà spiegarne il decesso. I carabinieri si stanno occupando di risalire le sue generalità.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus:Fimmg Bari ‘Medici,non eroi’
‘In Puglia siamo senza Dpi e non possiamo visitare cittadini’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
27 marzo 2020
12:09
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Medici sfiniti, accasciati sulle scrivanie. Medici che esibiscono sul volto i segni rossi lasciati dalle mascherine. Medici che affrontano l’epidemia in prima linea, spesso senza protezioni. In questo periodo sono tante le immagini degli operatori sanitari in trincea nella lotta all’epidemia che sono circolate sui media. Ed è ispirandosi a quelle immagini che la Fimmg Bari ha deciso di lanciare la campagna ‘Medici, non eroi’, per invitare i cittadini al distanziamento sociale. “Proteggili tu, resta a casa”, recitano i banner che verranno diffusi sui canali social a partire da oggi e che riportano immagini di medici sfiniti.
“Resta a casa. Proteggi i medici, il personale sanitario e te stesso. Se hai sintomi, chiama il tuo medico”, è l’invito dei medici.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: da Cina Dpi a ospedale Bari
Striscione cinese per spedizione, ‘l’amicizia non ha confini’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BARI
27 marzo 2020
12:18
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Due ospedali cinesi hanno deciso di regalare al Policlinico di Bari mascherine, occhiali e tute protettive. Lo comunica il direttore generale del nosocomio barese Giovanni Migliore, precisando che i dispositivi arriveranno nei prossimi giorni. “I paesi hanno le frontiere, l’amicizia non ha confini. ‘Hengrui Medicine’ e ‘Shenzhen Peoples Hospital’ insieme al Policlinico di Bari per lottare contro l’epidemia”: questo il messaggio scritto su uno striscione rosso che accompagnerà la donazione dei dispositivi di protezione, immortalato in una foto della spedizione.
“Ringrazio la grande generosità del popolo cinese – dichiara Migliore – per il prezioso aiuto in questo momento di difficoltà che vede le nostre comunità vicine nel fronteggiare l’epidemia da Coronavirus”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Molti positivi in Rsa, “chiusi” 5 comuni
Sono ospiti e personale struttura di Chiaravalle Centrale
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CATANZARO
27 marzo 2020
12:35
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Dopo l’esito dei tamponi eseguiti su tutti gli ospiti e sul personale del centro per anziani Salus di Chiaravalle Centrale, ho firmato con un’ordinanza che dispone la ‘chiusura’ di Chiaravalle Centrale, Soverato, Cenadi, Torre di Ruggero, Vallefiorita. È da questi comuni, infatti, che proviene il personale operante nella struttura nella quale si sono verificati 40 tamponi positivi tra gli ospiti, con ulteriori 10 persone da sottoporre nuovamente a valutazione e 12 positivi tra il personale, con 5 persone da rivalutare”. E’ quanto afferma Jole Santelli, presidente della Regione Calabria.
“Una incidenza che, insieme al Dipartimento Tutela della Salute, Politiche Sanitarie – prosegue Santelli – abbiamo valutato come rilevante anche alla luce del fatto che potrebbe determinare un grave ampliamento dei focolai di infezione, non diversamente contenibile”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Folla in Poste Napoli per la pensione”
Poggiani, “decine sportelli chiusi e queste le conseguenze”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
27 marzo 2020
12:54
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Folla alla Posta per ritirare la pensione. Lo segnala Ivo Poggiani, presidente della Terza Municipalità di Napoli, che su Fb ha pubblicato delle foto in cui si vedono persone in fila, davanti all’ufficio di corso Amedeo di Savoia, in attesa delle pensioni.
“Poste italiane – scrive – chiude in città decine di sportelli e queste sono le conseguenze”. All’esterno la Polizia Locale sta controllando la fila e distribuendo i numeri per poter entrare. “Sono in due – dice al telefono – uno controlla la fila e consegna i numeri, l’altro si accerta che entrino in base al turno”. Altri due uffici della terza Municipalità sono chiusi. “Quello aperto, in corso Amedeo di Savoia, sta lavorando con 3 impiegati su 6 – afferma – quindi entrano in 3 alla volta.
Pure questo è un problema”. Malgrado davanti all’ufficio ci sia spazio, spiega, “la gente è tanta”. “Sono soprattutto anziani, i più fragili”. “Capisco le esigenze delle Poste – conclude – ma almeno nei giorni di ritiro bisognava rimanere aperti”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Da E-R 50 milioni per tute e mascherine
Saranno distribuite ad aziende sanitarie e medici del territorio
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
27 marzo 2020
13:10
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La Regione Emilia-Romagna ha stanziato 50 milioni per acquistare dispositivi di protezione per il personale sanitario. Il finanziamento straordinario garantirà l’arrivo di 4 milioni di mascherine chirurgiche, due milioni di mascherine ffp2 e 800mila tute protettive. Il materiale sarà distribuito a tutte le aziende sanitarie del territorio con l’obiettivo di consentire a tutto il personale coinvolto – inclusi i medici convenzionati, gli addetti al trasporto infermi, i componenti delle Unità Speciali di Continuità Assistenziale, i dipendenti delle strutture residenziali per anziani e persone con disabilità, i farmacisti – di lavorare in sicurezza.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Cirio ‘rischiamo non farcela, servono ventilatori’
Governatore Piemonte, posti terapia intensiva verso saturazione
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
27 marzo 2020
13:13
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Stiamo arrivando al livello di saturazione della terapia intensiva, nonostante la Regione Piemonte abbia raddoppiato i posti letto. Se questa curva non si abbassa rischiamo davvero di non farcela, di qui il mio appello accorato a Roma di inviare ventilatori in base alle effettive urgenze e agli effettivi bisogno”. Così il governatore del Piemonte, Alberto Cirio, ai microfoni di Centocittà, su Radio Uno Rai. Sugli approvvigionamenti di materiale sanitario, Cirio conferma che col governo “c’è molta tensione”. “Qualcosa inizia ad arrivare ma è ancora poco”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ponte Genova: 50 operai in quarantena
Dopo il primo positivo un secondo operaio ha la febbre
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
27 marzo 2020
13:18
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Dopo il primo caso di Covid-19 al cantiere del nuovo ponte di Genova i lavori hanno subito un contraccolpo. L’operaio, un uomo di Reggio Emilia, è dipendente della Fagioli, una delle aziende principali in azione sul viadotto. L’uomo è isolato e in cura in albergo, i 49 colleghi sono stati rintracciati e messi in quarantena per due settimane.
Intanto un secondo operaio, dipendente di una ditta di pitturazioni, ha la febbre e sono scattati ulteriori controlli.
Questa mattina si è tenuta una videoconferenza tra i costruttori e i sindacati, mentre nel pomeriggio, se ne svolgerà un’altra tra sindacati confederali, di categoria e struttura commissariale. Il consorzio PerGenova, in accordo con i protocolli sanitari applicati dalla Asl, ha dato avvio a una sanificazione più approfondita rispetto a quella che veniva effettuata già nei giorni scorsi e che interessa gli spazi comuni come docce, mense, spogliatoi e mezzi. In queste ore gran parte delle lavorazioni sono sospese a causa delle forti raffiche di vento.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus, morto docente Federico II
65 anni, era ricoverato al Cotugno. Dg, uomo straordinario
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
27 marzo 2020
13:41
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
E’ morto Maurizio Galderisi, cardiologo e docente di Medicina Interna all’Università di Napoli Federico II e responsabile del programma Infradipartimentale di Emergenze Cardiovascolari e Complicanze Onco-ematologiche dell’Azienda Ospedaliera Universitaria.
Il professore, 65 anni, era ricoverato all’ospedale Cotugno perché contagiato dal coronavirus.
“Perdiamo un uomo straordinario che lascia un grande vuoto nelle vite di quanti hanno avuto l’onore di conoscerlo”, ha detto Anna Iervolino, direttore generale dell’Azienda universitaria ospedaliera Federico II. “Ho appreso con profondo dolore della scomparsa di Maurizio Galderisi, – ha aggiunto – a mio nome, e a nome di tutto il Policlinico Federico II di Napoli, voglio esprimere vicinanza alla famiglia di un uomo straordinario, che lascia un grande vuoto nelle vite di quanti hanno avuto l’onore di conoscerlo”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Homeless Napoli senza cibo e multati
Bar e rosticceria davano loro da mangiare, ora è tutto chiuso
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
27 marzo 2020
13:43
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Sono circa duemila, prima erano degli ‘invisibili’, oggi invece sono gli unici visibili nelle strade deserte”. Così Luca Musella, della Comunità di Sant’Egidio descrive gli homeless di Napoli, la cui vita è diventata ancora più difficile al tempo del coronavirus.
Italiani rimasti senza nulla, immigrati che avevano piccoli lavori e li hanno persi, anziani se possibile ancora di più abbandonati. Musella insieme agli altri volontari porta loro un pasto la sera, alla stazione di Piazza Garibaldi, nella Galleria Principe, nei parcheggi del Centro Direzionale. “Molti di loro chiedevano l’elemosina – ricorda Musella – altri aiutavano piccoli commercianti a scaricare le forniture, piccole cose che ora non esistono più”. Ma la chiusura della città ha portato via anche piccoli gesti di sostegno: “A Napoli ogni bar, ogni rosticceria, regala un cornetto, un piatto di pasta, anche solo un cappuccino caldo. Ora sono tutti chiusi”, ricorda Musella.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Campidoglio vara ‘Segnala assembramento’
Attivo sul portale istituzionale, così si diventa ‘informatori’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
27 marzo 2020
13:58
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il Campidoglio invita i cittadini a segnalare assembramenti “in contrasto con le regole dell’emergenza sanitaria”. E per questo dedica una parte del suo portale istituzionale, ovvero del Sistema Unico di Segnalazione.
L’iniziativa è pubblicizzata da ieri sui social: agli utenti viene spiegato come con 5 passaggi si può diventare ‘informatori’ “segnalando direttamente all’Autorità competente assembramenti che ritieni in contrasto con l’emergenza sanitaria”. Per prima cosa, informano i profili social del Campidoglio, bisogna collegarsi al portale istituzionale, identificarsi tramite Spid o credenziali rilasciate da Roma Capitale, selezionare la voce “assembramenti”, compilare tutti i campi ed inviare l’informazione.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Zaia, pensiamo a proroga bollo auto
Presidente Regione, difficoltà perché non c’è addizionale Irpef
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
27 marzo 2020
14:01
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il Veneto “sta pensando” a una proroga per il pagamento del Bollo auto. Lo ha detto il presidente regionale Luca Zaia. “Ci stiamo pensando da un mese – ha detto ai giornalisti – ma abbiamo difficoltà perché la nostra è una regione che non applica tasse. Altre incassano l’addizionale Irpef, e possono contare su altre entrate, stiamo comunque valutando la sostenibilità di prorogare il Bollo auto”, ha concluso.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Flavia e bimbe cucinano per clochard
Piccole disegnano sorrisi su ogni vaschetta cibo da consegnare
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
27 marzo 2020
14:35
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Si è rimboccata le maniche e, con l’aiuto delle sue due bambine, ha iniziato a cucinare per i senzatetto. Flavia Brescia abita nel quartiere Montesanto, a Napoli, e da ieri cucina per chi, in questo momento di emergenza sanitaria per il coronavirus, più che in altri momenti, non ha pasti caldi.
“Ho un cane ed ero uscita per le sue necessità – racconta – Per la prima volta, mi hanno chiesto cibo e non soldi. Hanno fame”.
E così, con una spesa inferiore ai 5 euro, ha comprato pasta, pomodoro, vaschette in alluminio e ha preparato 12 pasti, a casa, con l’aiuto delle sue bambine, di 10 e 9 anni. “Quando ho detto loro: ‘Cuciniamo per chi vive per strada e non ha una casa’, sono state felicissime. Si sono date da fare senza problemi – afferma – Sono abituate alla collaborazione dalle esperienze del campeggio. Hanno messo le porzioni nelle vaschette e hanno disegnato dei sorrisi su ogni pacchetto da consegnare. Si sono divertite a fare qualcosa per gli altri, qualcosa di diverso”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Forze ordine davanti supermarket Palermo
Centri commerciali sotto controllo dopo tentativo saccheggio
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PALERMO
27 marzo 2020
14:40
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Poliziotti del reparto mobile, carabinieri e militari della Guardia di Finanza stanno presidiando alcuni centri commerciali di Palermo. Una misura adottata dopo che ieri alcune persone avevano riempito i carrelli di spesa nel supermercato Lidl di via Regione Siciliana tentando di fuggire senza avere pagato alle casse. Le forze dell’ordine stanno controllando i più importanti centri commerciali della città – Conca D’Oro, La Torre e Forum – anche in seguito all’allarme circa l’eventualità di nuovi possibili tentativi di saccheggio. “Si tratta solo misure preventive”, sottolineano i responsabili dei centri commerciali.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Infermieri, foto a mani per farsi forza
#maniintrincea, nasce come gioco ma diventa simbolo speranza
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
27 marzo 2020
14:48
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Tra turni estenuanti e decessi alcuni infermieri dell’ospedale Galliera di Genova, la seconda struttura in città a essere in prima linea nella lotta al Coronavirus, da qualche giorno hanno messo in atto un’idea divenuta consuetudine per darsi supporto. Si chiama #maniintrincea, è un “gioco da ufficio” che ha preso vita spontaneamente. Gli operatori, nei rari momenti di pausa, hanno iniziato a stampare l’immagine delle proprie mani posandole sugli schermi delle fotocopiatrici, scrivendo sopra i fogli i loro nomi e alcuni messaggi di speranza. I fogli vengono affissi alla bacheca del reparto. L’idea è stata di Luigi Vallone, un infermiere di sala operatoria che, insieme a una trentina di colleghi, da settimane è stato spostato alla rianimazione.
L’iniziativa, dalla bacheca reale è migrata a quella virtuale, dei social, diffondendosi fra gli operatori della sanità in altri ospedali cittadini. “Speriamo di vedere tante #maniintrincea che si stringono anche in altre città”, dicono gli infermieri del Galliera.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Azziolina, proroga ritorno a scuola
“Chi doveva essere rimandato potrà recuperare”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
27 marzo 2020
14:49
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Sicuramente ci sarà una proroga: si andrà oltre la data del 3 aprile, l’obiettivo è garantire che gli studenti ritornino a scuola quando stra-certo e stra-sicuro che possono tornare salute è prioritaria”. Così la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina a La vita in diretta. Azzolina ha poi proseguito ribadendo che “notizie sulla didattica a distanza a luglio non hanno alcun fondamento: significherebbe dire che il personale della scuola non sta lavorando e non è così. Se la didattica a distanza funziona come sta funzionando non c’è alcun motivo per andare a luglio o agosto: le strutture scolastiche non sono idonee tra l’altro”.
A chi doveva essere rimandato, “si permetterà di recuperare gli apprendimenti, se necessario. Sono decisioni che stiamo vagliando sulla base di quando e se si tornerà a scuola. Esiste l’autonomia scolastica, i docenti conoscono molto i loro studenti. Il percorso di uno studente è lungo, gli apprendimenti degli studenti i docenti sanno valutarli”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Fontana, penso stia iniziando discesa
‘Ora basta essere monosintomatico per fare tampone’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
27 marzo 2020
14:57
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Sicuramente non sta crescendo la linea di contagi ma penso stia per iniziare la discesa”: lo ha detto il governatore della Lombardia Attilio Fontana. “Anche oggi c’è stato un processamento di maggiori tamponi rispetto ai giorni precedenti -ha spiegato- e oggi si assiste a una riduzione del numero dei contagi. La cosa ci fa piacere ma è la dimostrazione che evidentemente bisogna fare la media di almeno 5 giorni per avere una visione, la visione ci conferma che quello di ieri è stato determinato da situazione assolutamente particolare”. “Negli ultimi giorni anche chi ha un solo sintomo, o febbre o raffreddore o tosse, può essere sottoposto a tamponatura -ha reso noto- Noi rispettiamo le regole che ci sono state dettate dall’Iss che con una delibera del proprio comitato tecnico-scientifico del 27 febbraio ci ha detto che noi dovevamo fare i tamponi solamente ai sintomatici. In un primo momento dovevano essere plurisintomatici, avere due sui tre classici sintomi, adesso basta anche essere monosintomatico”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Via Crucis Papa a S. Pietro
Confermati riti Settimana Santa ‘senza concorso di popolo’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CITTA’ DEL VATICANO
27 marzo 2020
15:04
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– La tradizionale Via Crucis del Papa, il Venerdì Santo, non si terrà al Colosseo ma sul sagrato di San Pietro. Salta, nel giorno del Giovedì Santo, la messa del crisma, in cui si benedivano gli oli per le celebrazioni dell’anno a seguire. Sono alcune delle novità delle celebrazioni della Settimana Santa del Papa che si svolgeranno comunque senza pellegrini ma con le poche persone ammesse che aiutano nella celebrazione. “In seguito alla straordinaria situazione che si è venuta a determinare, a causa della diffusione della pandemia da Covid-19 si è reso necessario – comunica il Vaticano – un aggiornamento in relazione alle prossime celebrazioni liturgiche presiedute dal Santo Padre Francesco: sia in ordine al Calendario, sia in ordine alle modalità di partecipazione”. E’ dunque confermato che il Papa “celebrerà i Riti della Settimana Santa all’Altare della Cattedra, nella Basilica di San Pietro, secondo il seguente calendario e senza concorso di popolo”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Giovane positivo in aereo fino a Palermo
Era stato in quarantena in Irlanda,fatto ripartire senza tampone
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
27 marzo 2020
15:14
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Un ragazzo palermitano che era stato trovato positivo al coronavirus in Irlanda, dove si trovava a Dublino insieme a 15 colleghi selezionati da una compagnia aerea per un corso di assistenti di volo, è rientrato ieri sera in aereo a Palermo da Roma. Il giovane era stato autorizzato dalle autorità irlandesi a imbarcarsi su un volo per l’Italia, via Bruxelles, malgrado non fosse stato sottoposto a un tampone di controllo al termine della quarantena in una struttura di Dublino. Al suo arrivo a Fiumicino il giovane ha fatto presente la sua situazione alle autorità sanitarie, che hanno deciso tuttavia di farlo imbarcare egualmente dopo averlo visitato e avergli fatto indossare guanti e mascherina. Una volta giunto a Palermo il ragazzo è stato preso in carico dall’Asp di Palermo che lo ha trasportato in ambulanza al Covid Hospital di Partinico dove è stato sottoposto al tampone e ad altri esami ch non hanno evidenziato fino ad ora una situazione allarmante, I risultati del tampone si conosceranno domani.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
A Marzabotto il 25 aprile sarà online
Non ci sarà il tradizionale raduno al parco di Monte Sole
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MARZABOTTO
27 marzo 2020
15:24
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– A Marzabotto, il paese dell’Appennino bolognese che ha legato il proprio nome alla più grave strage nazifascista della Seconda guerra mondiale, la celebrazione del 25 aprile, per il 75/o anniversario della liberazione, sarà online. Lo conferma la sindaca Valentina Cuppi.
Ogni anno nel parco di Monte Sole, sopra Marzabotto, si radunano migliaia di persone per celebrare il 25 aprile, con interventi istituzionali e spettacoli. Quest’anno il comitato delle celebrazioni, coordinato dal Comune, ha deciso che, anche se le restrizioni dovessero allentarsi, non sarebbe comunque il caso di radunare migliaia di persone. Nei prossimi giorni saranno definiti i dettagli delle iniziative.
La sindaca Cuppi, che è anche presidente nazionale del Pd, in questi giorni è impegnata in un giro del territorio, composto anche da numerose piccole frazioni di montagna, per informare e far sentire la propria vicinanza ai cittadini.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: da buddisti Soka Gakkai 8×1000 a emergenza
Donano anche 500mila euro alla Protezione Civile
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
27 marzo 2020
15:30
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
L’Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai ha deciso di devolvere in favore dell’emergenza Coronavirus l’intera somma dell’8xmille che l’Ente religioso riceverà dallo Stato per la prima volta il prossimo giugno (una cifra che dovrebbe aggirarsi intorno ai 3,5 milioni di euro).
L’Istituto ha inoltre deciso di destinare subito 500mila euro alla Protezione Civile quale immediato contributo in questa prima fase di interventi, attingendo ai propri fondi.
L’Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai riunisce coloro che in Italia seguono e praticano il Buddismo insegnato dal Budda Nichiren Daishonin e diffuso dalla Soka Gakkai. Sono attualmente 93mila gli italiani praticanti. L’Istituto fa parte della Soka Gakkai Internazionale, l’organizzazione che in Giappone conta 12 milioni di fedeli e che promuove su scala mondiale il Buddismo di Nichiren Daishonin. La Soka Gakkai è attualmente presente in 192 paesi e territori del mondo e basa la sua attività e la sua azione sui valori della pace, della cultura e dell’educazione.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Addio a Mirna Doris, voce storica canzone napoletana
de Magistris, profondo cordoglio per protagonista musica
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
27 marzo 2020
15:16
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La canzone napoletana perde Mirna Doris stroncata da un cancro. Doris, 79 anni, all’anagrafe Annunziata Chiarelli, avrebbe computo 80 anni il prossimo 28 settembre. ”Profondo cordoglio della città di Napoli” è stato espresso dal sindaco, Luigi de Magistris, che l’ha ricordata definendola ”voce storica della canzone napoletana e grande protagonista della musica di Napoli e del Paese”. Doris è stata tra le protagoniste assolute della musica napoletana e italiana.
Nel 1968 vinse il Festival di Napoli a cui sono seguiti numerosi successi e partecipazioni canore e televisive, in particolare in Rai. Il decesso è avvenuto in una clinica napoletana dove era in cura.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Virus: Amazon dona 3,5 mln euro a Italia
A Protezione Civile 2,5 mln, il resto a organizzazioni no profit
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
27 marzo 2020
12:58
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Amazon dona 3,5 milioni di euro per l’emergenza Covid-19. La cifra – fa sapere l’azienda – include una donazione di 2,5 milioni alla Protezione Civile Italiana e una di 1 milione “per sostenere gli sforzi delle tante organizzazioni no profit e degli enti che operano nei territori e nelle comunità in cui vivono e lavorano i dipendenti Amazon e con cui l’azienda lavora da tempo”. La società, inoltre, lancia un ‘pulsante per donare sul sito’ e una funzione di Alexa, il suo assistente vocale, per semplificare le donazioni alla Protezione Civile.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ricoverato Lindemann, frontman dei Rammstein
In terapia intensiva dopo rientro da un concerto in Russia
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
27 marzo 2020
15:28
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Till Lindemann, cantante del gruppo metal tedesco Rammstein, è ricoverato a Berlino in terapia intensiva a causa del coronavirus. Lo rendeno noto i media tedeschi, secondo i quali il cantante 57enne ha cominciato ad avvertire i primi sintomi della malattia al ritorno da un live in Russia. Lindemann sarebbe arrivato in ospedale con la febbre alta.
Gli accertamenti hanno confermato una polmonite e la positività al Covid-19.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Mibact, al Parco di Ostia per #ioleggoacasa
Online gratuitamente il fumetto di Antonio Pronostico
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
27 marzo 2020
12:04
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– È il Parco Archeologico di Ostia Antica il protagonista della storia a fumetti gratuitamente online per la campagna #ioleggoacasa, firmata dal fumettista italiano Antonio Pronostico per “Fumetti nei Musei”. S’intitola “Passatempo” e gli inconsueti personaggi, un po’ come tutti noi in questa difficile circostanza, cercano un modo per allietare il tempo. La collana conta 51 albi ambientati nei musei italiani e, per regalare ai ragazzi ogni giorno un viaggio diverso, in questo momento di grande difficoltà, il Mibact grazie a Coconino Press Fandango e ai suoi autori rende disponibili online tutti i fumetti a rotazione.
L’iniziativa offre a tutti, grandi e piccoli, la possibilità di leggere gratuitamente online i fumetti e invita gli italiani a trascorrere il tempo al grido di #ioleggoacasa, campagna nata nell’ambito del più ampio battage #iorestoacasa. “Fumetti nei Musei” si affianca così a tutti gli strumenti digitali del Mibact, a partire dai social network: tutti i giorni i profili ufficiali @fumettineimusei, supportati dai canali istituzionali @mibact, @museitaliani e dall’intera rete composta dai singoli musei, amplificheranno l’iniziativa su tutte le principali e più popolari piattaforme quali Facebook, Instagram e Twitter. Tutto con gli hashtag #iorestoacasa e #ioleggoacasa. Tutti i lettori, grandi e piccoli, sono invitati a contribuire alla campagna condividendo i propri scatti sui social con gli hashtag dedicati.
Ogni domenica saranno pubblicati online, tutti insieme, sei fumetti. Dal lunedì fino alla domenica successiva si potrà leggere, per 24 ore, una di quelle sei storie. E così via, a rotazione. Il fumetto è disponibile gratuitamente, sino alle 11:30 di domani, cliccando qui.

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Decaro,31/3 bandiere mezz’asta in Italia
Un minuto silenzio dei sindaci per lutto per tante vittime
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
27 marzo 2020
11:23
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
2 bandiere a mezz’asta e un minuto di silenzio osservato dai sindaci d’Italia con la fascia tricolore davanti al proprio Comune. Ci uniamo al presidente della Provincia di Bergamo in segno di lutto per le tante vittime dell’epidemia”. Lo scrive su twitter il presidente dell’Anci Antonio Decaro.

Cronaca tutte le notizie in tempo reale. Sempre aggiornate. SEGUI, LEGGI E CONDIVIDI!
Aggiornamenti, Cronaca, Notizie, Ultim'ora

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 21 minuti

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 08:35 DI GIOVEDì 26 MARZO 2020

ALLE 05:16 DI VENERDì 27 MARZO 2020

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Coronavirus: Borrelli negativo a tampone
“Lieve stato influenzale. In contatto con comitato operativo”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
26 marzo 2020 08:35
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli è risultato negativo al tampone per il coronavirus. Lo rende noto il Dipartimento della Protezione Civile sottolineando che Borrelli “che attualmente continua ad accusare un lieve stato influenzale” continuerà a lavorare da casa rimanendo in costante contatto con il comitato operativo e l’unità di crisi.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus, risalgono i contagi, +4492 su ieri: i malati sono oltre 62mila. I morti oltre 8mila
In Lombardia contagi ancora in crescita, a Milano oltre 800 in più. Gallera: ‘La nostra regione caso unico’ In arrivo una nuova autocertificazione.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
26 marzo 2020
21:35
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 10.361 le persone guarite in Italia dopo aver contratto il coronavirus, 999 in più di ieri. Il dato è stato reso noto dalla Protezione Civile nel corso della conferenza stampa alla quale anche oggi non è presente Angelo Borrelli, a causa di uno stato febbrile. Ieri l’aumento dei guariti era stato di 1.036.
Sono 8.165 i morti in Italia a causa del coronavirus, con un aumento rispetto a ieri di 662. Mercoledì l’aumento era stato di 683. Il dato è stato reso noto dalla Protezione Civile.
Sono complessivamente 62.013 i malati di coronavirus in Italia, con un incremento rispetto a ieri di 4.492. Mercoledì l’incremento era stato di 3.491. Il numero complessivo dei contagiati – comprese le vittime e i guariti – ha raggiunto i 80.539. Il dato è stato fornito dalla Protezione Civile.
Dopo quattro giorni di calo, risale la curva dei contagi per coronavirus in Italia. Oggi sono 4.492 in più mentre ieri l’aumento era stato di 3.491, martedì di 3.612, lunedì di 3.780 e domenica di 3.957. Il numero delle vittime è oggi di 662, con un calo rispetto a ieri quando erano state 683, mentre martedì l’aumento era stato di 743.
Il picco dell’epidemia di coronavirus in Italia è “vicinissimo” e si presenta “molto largo, una sorta di plateau”, ha detto Fabrizio Nicastro, dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf) e fra gli esperti del ‘Gruppo analisi numerica e statistica dati Covid-19′. Questa è la situazione ad ora, dominata da Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna. “Se un’altra regione importante dovesse esplodere – ha rilevato – è chiaro che la curva si rialzerà”.
E non migliora la situazione dei contagi in Lombardia. Sono 34.889 le persone positive al coronavirus in Lombardia, con un aumento di 2.543 casi in un giorno, mentre i decessi sono arrivati a 4.861, con un aumento di 387 vittime.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sono i dati resi noti dall’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera. Sono 27 i nuovi ricoveri in terapia intensiva, mentre sono 655 i nuovi accessi nei reparti normali. “Purtroppo sono dati che segnano una crescita, anche significativa”, ha detto Gallera.E la provincia di Milano la zona che ha fatto registrare il maggior numero di nuovi positivi in Lombardia: sono infatti 848 i nuovi casi che portano il totale a 6922. E’ quanto emerge dai dati resi noti dall’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera. Ieri i nuovi casi positivi nella provincia di Milano erano stati 373, l’altro ieri 375. “E’ un dato molto forte” ma “potrebbero essere i molti tamponi in più che sono stati fatti”, ha detto Gallera.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Quello della Lombardia “è stato un caso unico”: lo ha detto in diretta Facebook l’assessore al Welfare Giulio Gallera spiegando che l’emergenza Coronavirus “fortunatamente in altre regioni è arrivata dopo” e in Veneto si è riusciti ad individuare e circoscrivere il focolaio. La risposta all’emergenza, ha rivendicato, è stata straordinaria. E intanto il Comune di Milano ferma le cremazioni per coloro che sono deceduti in città ma non sono residenti e questo a causa della “saturazione” dovuta all’emergenza Coronavirus dell’impianto di cremazione di Lambrate. La misura, come si legge in una determina pubblicata nell’albo pretorio del Comune, sarà in vigore dal 29 marzo.
LA CONFERENZA STAMPA DI GALLERA:CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Cambia ancora in modulo per l’autocertificazione degli spostamenti. Lo ha detto il capo della Polizia, Franco Gabrielli, a SkyTg24. Su questo, ha spiegato, “sono state fatte ironie, ma cambiano le disposizioni e noi dobbiamo aggiornare il modulo, anche per intercettare” i quesiti che arrivano dai cittadini. “Ci sono le straordinarie persone che combattono negli ospedali e poi c’è un’altra battaglia che vede impegnati i nostri uomini, quella di spezzare la catena del contagio, perseguendo i furbi, chi con comportamenti sbagliati introduce un vulnus al sistema che può vanificare gli sforzi che si stanno facendo”. Lo ha detto il capo della Polizia, Franco Gabrielli, a SkyTg24, sottolineando che “fino al 24 marzo su due milioni e mezzo di cittadini controllati ci sono stati 110mila denunciati” per il mancato rispetto dei divieti. La stragrande maggioranza dei cittadini – ha osservato Gabrielli – è rispettosa dei divieti, ma c’è un’altra parte che forse non è consapevole dei rischi o è allergica ai divieti e si comporta in maniera negativa. Io – ha ricordato – nei giorni scorsi avevo sottolineato l’esigenza di misure più efficaci ed il Governo ha fatto un nuovo decreto che, all’articolo 4, introduce un quadro sanzionatorio diverso. I comportamenti scorretti potranno venire sanzionati con l’articolo 452 del Codice penale, che punisce i comportamenti colposi con una pena fino a 12 anni di reclusione”.
I dati del Viminale – Salgono a 2.675.113 le persone controllate dall’11 al 25 marzo 2020, 115.738 quelle denunciate per inosservanza egli ordini dell’Autorità, 2.737 le denunce per false dichiarazioni a pubblico ufficiale; 1.233.647 gli esercizi commerciali controllati e 2.607 i titolari denunciati. Ieri, informa il Viminale, le Forze di polizia hanno controllato, in applicazione delle misure di contenimento del contagio, 202.188 persone di cui 5.774 sono state denunciate. Gli esercizi commerciali controllati sono stati 92.445, denunciati 101 esercenti e sospesa l’attività di 23 esercizi commerciali. Le misure adottate per contenere la diffusione del Coronavirus hanno determinato una limitazione degli spostamenti delle persone e ciò ha influito sull’andamento della delittuosità, che evidenzia, nel periodo dall’1 al 22 marzo 2020, una evidente diminuzione del trend sull’intero territorio nazionale: 52.596 delitti nel 2020 a fronte dei 146.762 commessi nel 2019 (-64%).
Il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli è risultato negativo al tampone per il coronavirus. Lo rende noto il Dipartimento della Protezione Civile sottolineando che Borrelli “che attualmente continua ad accusare un lieve stato influenzale” continuerà a lavorare da casa rimanendo in costante contatto con il comitato operativo e l’unità di crisi. Un monsignore italiano della Segreteria di Stato vaticana è stato trovato positivo al coronavirus e portato in ospedale.
Rallenta intanto  ancora l’aumento delle positività al coronavirus in Italia: altre 3.491 quelle riportate ieri. Frena anche l’aumento di decessi, ma superata quota settemila. Aumento i contagi tra i medici.
In vigore da mezzanotte l’ultimo decreto, con le nuove misure del lockdown: resta il nodo del rapporto governo-regioni, entra l’ipotesi chiusura dei confini, arrivano multe salate per chi sgarra. Il premier Conte, oggi in Senato, annuncia un nuovo provvedimento ad aprile da almeno 25 miliardi e chiede all’Ue di agire subito. Ma le opposizioni attaccano. Berlusconi: siamo in ritardo, serve liquidità e garantire i crediti alle aziende. Intanto, secondo l’Oms, il picco dei contagi in Italia potrebbe essere raggiunto in questa settimana.
Negli Usa sale a oltre mille morti e quasi 70mila contagi il bilancio dell’epidemia di coronavirus. La metà dei casi è stata registrata nello stato di New York, con la Grande Mela giunta a 192 vittime. Il Senato ha intanto approvato all’ unanimità il piano aiuti da 2mila miliardi di dollari, ora passa alla Camera. Oggi videoconferenza del G20 sull’emergenza coronavirus, a cui parteciperà anche Trump.

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Cambia ancora in modulo per l’autocertificazione degli spostamenti. Lo ha detto il capo della Polizia, Franco Gabrielli, a SkyTg24. Su questo, ha spiegato, “sono state fatte ironie, ma cambiano le disposizioni e noi dobbiamo aggiornare il modulo, anche per intercettare” i quesiti che arrivano dai cittadini. “Ci sono le straordinarie persone che combattono negli ospedali e poi c’è un’altra battaglia che vede impegnati i nostri uomini, quella di spezzare la catena del contagio, perseguendo i furbi, chi con comportamenti sbagliati introduce un vulnus al sistema che può vanificare gli sforzi che si stanno facendo”. Lo ha detto il capo della Polizia, Franco Gabrielli, a SkyTg24, sottolineando che “fino al 24 marzo su due milioni e mezzo di cittadini controllati ci sono stati 110mila denunciati” per il mancato rispetto dei divieti. La stragrande maggioranza dei cittadini – ha osservato Gabrielli – è rispettosa dei divieti, ma c’è un’altra parte che forse non è consapevole dei rischi o è allergica ai divieti e si comporta in maniera negativa. Io – ha ricordato – nei giorni scorsi avevo sottolineato l’esigenza di misure più efficaci ed il Governo ha fatto un nuovo decreto che, all’articolo 4, introduce un quadro sanzionatorio diverso. I comportamenti scorretti potranno venire sanzionati con l’articolo 452 del Codice penale, che punisce i comportamenti colposi con una pena fino a 12 anni di reclusione”.
I dati del Viminale – Salgono a 2.675.113 le persone controllate dall’11 al 25 marzo 2020, 115.738 quelle denunciate per inosservanza egli ordini dell’Autorità, 2.737 le denunce per false dichiarazioni a pubblico ufficiale; 1.233.647 gli esercizi commerciali controllati e 2.607 i titolari denunciati. Ieri, informa il Viminale, le Forze di polizia hanno controllato, in applicazione delle misure di contenimento del contagio, 202.188 persone di cui 5.774 sono state denunciate. Gli esercizi commerciali controllati sono stati 92.445, denunciati 101 esercenti e sospesa l’attività di 23 esercizi commerciali. Le misure adottate per contenere la diffusione del Coronavirus hanno determinato una limitazione degli spostamenti delle persone e ciò ha influito sull’andamento della delittuosità, che evidenzia, nel periodo dall’1 al 22 marzo 2020, una evidente diminuzione del trend sull’intero territorio nazionale: 52.596 delitti nel 2020 a fronte dei 146.762 commessi nel 2019 (-64%).
Il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli è risultato negativo al tampone per il coronavirus. Lo rende noto il Dipartimento della Protezione Civile sottolineando che Borrelli “che attualmente continua ad accusare un lieve stato influenzale” continuerà a lavorare da casa rimanendo in costante contatto con il comitato operativo e l’unità di crisi. Un monsignore italiano della Segreteria di Stato vaticana è stato trovato positivo al coronavirus e portato in ospedale.
Rallenta intanto  ancora l’aumento delle positività al coronavirus in Italia: altre 3.491 quelle riportate ieri. Frena anche l’aumento di decessi, ma superata quota settemila. Aumento i contagi tra i medici.
In vigore da mezzanotte l’ultimo decreto, con le nuove misure del lockdown: resta il nodo del rapporto governo-regioni, entra l’ipotesi chiusura dei confini, arrivano multe salate per chi sgarra. Il premier Conte, oggi in Senato, annuncia un nuovo provvedimento ad aprile da almeno 25 miliardi e chiede all’Ue di agire subito. Ma le opposizioni attaccano. Berlusconi: siamo in ritardo, serve liquidità e garantire i crediti alle aziende. Intanto, secondo l’Oms, il picco dei contagi in Italia potrebbe essere raggiunto in questa settimana.
Negli Usa sale a oltre mille morti e quasi 70mila contagi il bilancio dell’epidemia di coronavirus. La metà dei casi è stata registrata nello stato di New York, con la Grande Mela giunta a 192 vittime. Il Senato ha intanto approvato all’ unanimità il piano aiuti da 2mila miliardi di dollari, ora passa alla Camera. Oggi videoconferenza del G20 sull’emergenza coronavirus, a cui parteciperà anche Trump.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus, in vigore il nuovo decreto. Prevista chiusura frontiere
Conte: nuovo dl da almeno 25 miliardi, Ue agisca subito
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
26 marzo 202010:48
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
E’ entrato in vigore da mezzanotte l’ultimo decreto, che prevede anche la chiusura delle frontiere italiane.
Conte ne annuncia un altro ad aprile “da almeno 25 miliardi”.

Limitazioni o divieto di ingresso e di uscita dall’Italia. E’ questa una delle modifiche previste dall’ultima versione del decreto legge – pubblicato in G.U. – sulle restrizioni per il coronavirus. Nel testo si prevedono “limitazioni o divieto di allontanamento e di ingresso nei territori comunali, provinciali o regionali, nonché rispetto al territorio nazionale”. Rispetto al testo approvato in Cdm compare l’accezione delle limitazioni e quindi non solo il divieto, ma la misura si estende anche ai confini nazionali.

Un nuovo decreto da almeno 25 miliardi, la necessità che l’Ue agisca subito, il tributo alle vittime e a chi è in prima linea a combattere, la promessa che “uniti, ne usciremo preso”. Nel suo primo intervento alla Camera nell’emergenza coronavirus il premier Giuseppe Conte ribadisce l’opportunità delle misure messe in campo dal governo, avverte l’Europa su un coordinamento indispensabile sul piano economico e sanitario e, replicando agli attacchi delle opposizioni di questi giorni, assicura di ritenere “doveroso e necessario” la stretta collaborazione tra governo e Parlamento.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Conte, nel suo lungo intervento, non risparmia una frecciata alle critiche delle opposizioni, in primis a Matteo Salvini. “Del senno del poi son piene le fosse”, scandisce Conte citando i Promessi Sposi e sottolineando: “Ci sarà un tempo per tutto. Ma oggi è il tempo dell’azione, della responsabilità”. Le sue parole però, non placano le tensioni, acuite anche dallo scontro tra Pd e Lega sul servizio del Tgr Leonardo del 2015 su un virus nato in laboratorio in Cina. “Non ho ancora sentito un appello alla collaborazione della opposizione, protesta il leghista Guido Guidesi. “Nessuna novità. Noi siamo pronti a collaborare, ma il governo?”, twitta l’azzurro Antonio Tajani. “Se è vero che siamo in guerra noi non vogliamo disertare”, è il punto posto in Aula da Giorgia Meloni. Un tavolo permanente con le opposizioni è evocato, con nettezza, dal Pd. E’ Graziano Delrio a citarlo in Aula e, con il passare delle ore, il pressing su Palazzo Chigi potrebbe crescere. Con un’appendice . Che il tavolo di crisi si trasformi nell’ombra del governissimo, si ragiona in ambienti parlamentari. Il nome di Mario Draghi, ormai da giorni circola non solo sui media ma anche nei Palazzi. “Fantapolitica”, tagliano corto dalla maggioranza, anche se i vertici del M5S la prendono un pò più sul serio, tanto che in una nota ufficiale dicono “no” all’ipotesi di un governissimo Draghi. E avvertono: “Nel caso in cui tra le fila della maggioranza qualcuno dovesse avere idee in linea con quelle del centrodestra, lo dichiari apertamente. E, tra le file della maggioranza resta l’incognita Iv. “La responsabilità pesa meno se condivisa. Noi ci siamo e credo che ci siano anche le opposizioni per evitare altri errori”, sottolinea la Boschi criticando, duramente, la comunicazione del premier e proponendo una commissione parlamentare d’inchiesta per accertare eventuali responsabilità. Conte, davanti a un’Assemblea ridotta di un sesto e segnata dalla mascherina anti-Covid-19, rivendica la “determinazione e la speditezza” dell’azione del governo, difende la scelta dell’utilizzo dei dpcm (“per modulare le misure al meglio”), sottolinea che il coinvolgimento delle Regioni “è stato sempre assicurato”. Promette, tra gli applausi dell’Aula, che il contributo di medici e infermieri non sarà mai dimenticato. E avverte sul rischio più temuto, “la iattura” del contagio di ritorno. Un rischio possibile, sottolinea Conte, se i Paesi, europei innanzitutto, non ricorreranno alla “soglia massima di precauzione” presa dall’Italia. Sul piano economico il premier dà una prima certezza sul decreto aprile: il provvedimento conterrà l’estensione del golden power a scudo degli asset del Paese. Sarà un provvedimento corposo, per imprese e cittadini, su credito e liquidità, anticipa Conte. “Con il nuovo intervento normativo che confidiamo di pervenire ad uno strumento complessivo altrettanto significativo” rispetto al decreto di marzo, assicura Conte prevedendo “non meno di 25 miliardi” per il provvedimento. Resta il tema di dove reperirli. Il pressing perché una buona parte delle risorse venga dal fondo Salva-Stati europeo – senza condizionalità – è forte. In caso contrario l’Italia rischia di fare almeno un altro punto di deficit. “Lavoriamo a strumenti di debito comune dell’eurozona”, spiega non a caso Conte. Eurobond, insomma. Altrimenti la ricostruzione economica post-virus sarà molto più difficile.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: procura Torino indaga su carenza mascherine
Sopralluoghi carabinieri per acquisire informazioni
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
26 marzo 2020
10:51
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
La Procura di Torino ha aperto una inchiesta sulla carenza di dispositivi di protezione individuale per medici e infermieri. Come anticipato sulle pagine locali di alcuni quotidiani, si tratta al momento di una inchiesta conoscitiva. Nelle scorse ore i carabinieri hanno effettuato alcuni sopralluoghi, acquisendo informazioni in merito.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ripartono test Mose,a fine mese Chioggia
Aperta metà paratoie per volta in due giorni
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
26 marzo 2020
12:25
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo lo stop per le verifiche sulle misure di sicurezza da Coronavirus per i tecnici, riparte il programma di test alle paratoie del Mose di Venezia, che vedranno il sollevamento alla bocca di porto di Chioggia, la più meridionale della Laguna. Il programma di sollevamenti prevede che le 18 dighe mobili di Chioggia vengano alzate metà per volta, il 31 marzo e il primo aprile prossimi. L’operazione sarà preceduta, il 27 e 28 marzo, da ispezioni subacquee al sistema.
La Capitaneria di Porto di Chioggia ha fissato per il 31 marzo la chiusura della metà a Nord della bocca di porto dalle ore 10.00 alle ore 16.00, e il giorno dopo la chiusura della metà meridionale dalle ore 12.00 alle ore 18.00.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Estradato in Italia il mullah Krekar
Condannato dopo inchiesta del Ros, ritenuto appartenente Isis
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
26 marzo 2020
13:36
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato estradato oggi in Italia dalla Norvegia Faraj Ahmad Najmuddin, conosciuto come il “mullah Krekar, condannato per terrorismo internazionale in seguito ad una indagine dei carabinieri del Ros, coordinata dalla procura di Trento. Atterrato in mattinata all’aeroporto di Fiumicino, il mullah Krekar, ritenuto appartenente allo Stato islamico, è stato trasferito al carcere di Rebibbia.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
A Napoli con i clochard
Incrementate le unità di strada per l’assistenza a chi è in difficoltà
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
26 marzo 2020
13:49
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
I volontari della comunità di Sant’Egidio distribuiscono pasti e coperte ai senzatetto che si trovano vicino alla stazione ferroviaria Garibaldi a Napoli. Le misure di contenimento decise dal governo per evitare il contagio da Covid-19 li costringe a rimanere nella stazione in attesa che qualcuno porti loro cibo e assistenza. VAI A TUTTE LE NOTIZIE DAL MONDO VAI ALLA POLITICA VAI ALL’ECONOMIA

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Maltempo: freddo e vento, fiocchi di neve a Torino
Temperature rigide. Quota neve sale nel pomeriggio
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
26 marzo 2020
14:28
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Restano molto fredde anche dopo le 13 le temperature in Piemonte, con nevicate a partire dai 300-400 metri, anche se quasi sempre si tratta solo di deboli precipitazioni o nevischio. Qualche sporadico fiocco di neve è caduto anche su Torino, spinto dal vento, e su Cuneo. Le nevicate, che nel pomeriggio dovrebbero spostarsi dagli 800 metri in su, dovrebbero riguardare soprattutto il nord-ovest del Piemonte, meno interessato il nord-est della regione. PIEMONTE VAI ALLE PREVISIONI METEO INTERATTIVE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

Maltempo, è allerta arancione al Centro-Sud con neve e pioggia
A Napoli imbiancata la cima del Vesuvio, brusco abbassamento della temperatura e aria fredda
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
26 marzo 2020
14:38
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Prevista un’altra giornata invernale sull’Italia, specialmente al Centro e al Sud: ancora venti forti, neve a bassa quota e piogge. Allerta arancione oggi in Calabria, Basilicata e Molise, gialla in Abruzzo, Puglia, Sicilia, Umbria e Marche. Secondo i meteorologi, per la primavera bisognerà aspettare il fine settimana. Da quasi due giorni le isole Eolie sono isolate. Dopo lo Scirocco di ieri, dalla notte scorsa soffiano forti raffiche di vento da ovest che hanno anche raggiunto i 50 chilometri di velocità.Fermi ai porti aliscafi e traghetti. A Milazzo sono rimasti bloccati anche camion con derrate alimentari destinate alle isole dell’Arcipelago. I veloci mezzi hanno viaggiato fino alla tarda mattinata di ieri. Alle Eolie si contano i danni dopo le violente mareggiate di ieri che hanno flagellato strade e porti con il lungomare di Canneto a Lipari allagato e pieno di detriti.
Cima del Vesuvio imbiancata da una leggera spruzzata di neve. Così si presenta stamattina il vulcano che sovrasta Napoli e i comuni della provincia. Le piogge delle scorse ore, unite all’abbassamento della temperatura, hanno determinato il formarsi di un leggero strato di neve che dalla cima si estende ai fianchi del Vesuvio. Al momento Napoli e i comuni vesuviani sono interessati da un mix di aria fredda e pioggia fine.
A Bologna ha cominciato a nevicare in mattinata. I fiocchi hanno imbiancato il centro storico e l’intera città, con qualche centimetro in più nelle zone collinari. Più spessa la coltre di neve nelle località dell’Appennino. Autostrade per l’Italia segnala deboli nevicate sulla A1 Milano-Napoli, tra Modena nord e il bivio con la A1, e sul tratto appenninico della stessa A1. Arpae e Protezione civile avevano emesso una allerta gialla fino alla mezzanotte del 27 marzo, per neve ma anche per vento e mare mosso.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Lamorgese denuncia il sindaco di Messina
‘Parole gravemente offensive, vilipendio alla Repubblica’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
26 marzo 2020
15:06
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sono stati segnalati all’autorità giudiziaria i comportamenti del sindaco di Messina, Cateno De Luca, “perché censurabili sotto il profilo della violazione dell’articolo 290 del Codice penale (Vilipendio della Repubblica, delle Istituzioni costituzionali e delle Forze armate)”. La decisione, informa il Viminale, è stata assunta dal ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, “a seguito delle parole gravemente offensive, e lesive dell’immagine per l’intera istituzione che lei rappresenta, pronunciate pubblicamente e con toni minacciosi e volgari”. “Proprio in una fase emergenziale in cui dovrebbe prevalere il senso di solidarietà e lo spirito di leale collaborazione – spiega il Viminale – le insistenti espressioni di offesa e di disprezzo, ripetute per giorni ai media da parte del sindaco di Messina all’indirizzo del ministero dell’Interno, appaiono inaccettabili, e quindi censurabili sotto il profilo penale, per il rispetto che è dovuto da tutti i cittadini, alle istituzioni repubblicane e ai suoi rappresentanti”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Bonaccini, test sui positivi a Medicina
Governatore, ‘se efficaci, terapia estesa a tutta E-R’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
26 marzo 2020
15:12
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Se la sperimentazione sui pazienti positivi di Medicina “si rivelerà efficace, la estenderemo al territorio regionale”. A dirlo il presidente dell’Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, a proposito dello screening a tappeto nel comune alle porte di Bologna, dichiarato zona protetta nei giorni scorsi a causa dell’elevata diffusione del contagio.
Bonaccini parla di “unità mobili per curare a casa i pazienti positivi al Covid-19, per evitare che peggiorino e che arrivino in ospedale in condizioni ormai critiche, spesso non più recuperabili”. Questa, prosegue, “è la nuova strategia che l’Ausl di Bologna sperimenta da oggi a Medicina, il comune che abbiamo chiuso vista l’anomala diffusione del contagio”. Si tratta “di una terapia farmacologica precoce con un’azione antivirale che eviti la progressione della malattia, somministrata a domicilio dagli operatori sanitari, per provare a giocare d’anticipo sulla possibile azione del virus: se si rivelerà efficace, la estenderemo al territorio regionale”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Zaia, in Veneto frena curva dei contagi
Poteva impennarsi in verticale, purtroppo abbiamo i morti
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
VENEZIA
26 marzo 2020
15:21
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– “Siamo riusciti a frenare la curva dei contagi, che poteva impennarsi in maniera verticale, ma purtroppo abbiamo i morti”. E’ il commento del presidente del Veneto Luca Zaia, ai dati di stamani sul Coronavirus in regione.
“L’isolamento di oltre 17 mila persone – ha aggiunto – dà la misura del grande lavoro che stiamo facendo, l’effetto-tamponi.
Crescono i pazienti dimessi, e questo dà la dimensione di cosa significhi un sistema di cure che funziona”, ha concluso Zaia.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Ancora vento forte e neve in Toscana
Codice giallo esteso fino a venerdì 27 marzo
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
26 marzo 2020
15:22
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Vento e neve continueranno ad interessare la Toscana per tutta la giornata di oggi ed in parte anche quella di domani, venerdì 27 marzo. La Sala operativa della Protezione civile regionale ha esteso il codice giallo per vento, su quasi tutta la regione, fino alle ore 20 di domani. Il codice giallo per neve invece è stato esteso fino alla mezzanotte di oggi e interesserà tutto il settore appenninico, e fino alle prime ore del mattino di domani limitatamente alle zone settentrionali di Firenzuola, Marradi, Palazzuolo sul Senio, Cantagallo, Montale, Pistoia, Sambuca Pistoiese, San Marcello Piteglio e Vernio.
Oggi e domani forti raffiche da nord-est su gran parte della regione. Dal tardo pomeriggio di domani attenuazione del vento.
Sempre per oggi quota neve in graduale rialzo fino a 600-800 metri (quote più basse sui versanti settentrionali). Domani residue nevicate tra la notte e la mattina a quote di montagna con accumuli localmente fino a poco abbondanti. Mari fino a molto mossi in Arcipelago.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: due mamme positive partoriscono a Novara
Stanno bene i neonati, un maschietto e una femminuccia
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
NOVARA
26 marzo 2020
15:24
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Due bambini, una femmina e un maschio, sono nati in questi giorni all’ospedale di Novara da mamme positive al coronavirus. I parti sono avvenuti senza complicanze e in entrambi i casi mamma e bambino stanno bene.
“Nelle scorse settimane abbiamo steso una procedura operativa con la quale sono stati definiti i percorsi delle donne covid positive che si ricoverano presso la nostra struttura per patologie della gravidanza o per partorire – spiega il dottor Alberto De Pedrini, attuale responsabile della Struttura complessa di Ostetricia e Ginecologia dell’Aou di Novara – È stato inoltre definito il percorso del neonato e la gestione dell’allattamento. Abbiamo allestito una sala parto dedicata separata dalle altre sale parto. Tutto ciò permette di garantire un parto sicuro alle future madri e ai loro bambini oltre che alle altre donne e a tutti gli operatori sanitari, medici, ostetriche e operatori socio-sanitari”.
Le due donne hanno partorito una naturalmente, mentre l’altra ha fatto ricorso al taglio cesareo, ma per patologie differenti dall’infezione da coronavirus.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sindaco a Lamorgese, presto in Tribunale
De Luca su Fb, lei faccia suo mestiere che io faccio il mio
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CATANIA
26 marzo 2020
16:14
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
io la denuncia me la prendo perché mi darà modo di difendermi nelle sedi opportune”, “lei faccia il suo mestiere, che io faccio il mio”.
Così il sindaco di Messina, Cateno De Luca, in un video su Fb sulla denuncia per vilipendio del ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese. “Le prove ci sono – aggiunge – perché il 23 marzo sullo Stretto le forze dell’ordine hanno denunciato 10 persone su tre auto non in regola dopo che erano stati fatti i presunti controlli a Villa San Giovanni prima dell’imbarco. Se è un avvertimento per il sottoscritto – sostiene – guardi ne prendo atto, ma vado avanti. Non mi fermo, perché non è pensabile che chi sta sopra le nostre teste possa continuare a dileggiare i Comuni, i sindaci e la popolazione. Nel comunicato stampa che lei ha fatto il 23 marzo sera ha dichiarato il falso, e mi assumo la responsabilità anche di questo, dicendo che nello Stretto di Messina era tutto a posto, con 10 denunce e la fila di auto dalla mattina a Villa San Giovanni…”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Milano, stop a cremazioni non residenti
A causa della saturazione dell’impianto di Lambrate
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
26 marzo 2020
17:43
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Il Comune di Milano ferma le cremazioni per coloro che sono deceduti in città ma non sono residenti e questo a causa della “saturazione” dovuta all’emergenza Coronavirus dell’impianto di cremazione di Lambrate. La misura, come si legge in una determina pubblicata nell’albo pretorio del Comune, sarà in vigore dal 29 marzo.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Lazio, in case riposo 1/3 dei positivi
Assessore D’Amato, scritto a prefetti e comuni per controlli
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
26 marzo 2020
17:46
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Si è conclusa alla presenza dell’assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D’Amato l’odierna videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere e Policlinici universitari e ospedale Pediatrico Bambino Gesù. “Oggi registriamo un dato di 195 casi di positività con un aumento legato essenzialmente ai cluster nelle case di riposo e Istituti religiosi sui quali dobbiamo mantenere altissima l’attenzione e un trend comunque stabile al 10%. La somma dei casi registrati oggi nelle case di riposo arriva a 67 ovvero più di un 1/3 dei casi totali giornalieri, la situazione più complessa sulle case di riposo è nella provincia di Frosinone tra Fiuggi, Cassino e Veroli, si apre anche un fronte a Rieti, mentre a Roma città contiamo 46 casi positivi fra cui i casi della casa di riposo Giovanni XXIII. Abbiamo scritto ai Prefetti e ai Comuni per effettuare controlli a tappeto su queste strutture”, spiega D’Amato.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sindaco-infermiere torna in corsia
E’ il primo cittadino di Asolo
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ASOLO (TREVISO)
26 marzo 2020
17:47
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
ASOLO (TREVISO)
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Il sindaco di Asolo lascia l’ufficio comunale e, nel pieno dell’emergenza Coronavirus, torna in corsia all’ospedale per fare la professione che svolgeva prima: l’infermiere. Lo ha annunciato lo stesso Mauro Migliorini, in un video messaggio sui social.
Rientro al lavoro a tempo pieno, come infermiere, in un reparto di rianimazione dedicato ai pazienti Covid. “Devo limitare quanto più possibile i miei contatti e la mia socialità. Non potrò essere presente fisicamente, ma il sindaco di Asolo continuerà ad esserci” ha detto Migliorini.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
26 marzo 2020
18:08
CORONAVIRUS: 8.165 VITTIME, 662 IN PIÙ DI IERI
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE

CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Firenze deserta, famiglia anatre fa gita
Immortalate mentre si affacciano in una farmacia
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
26 marzo 2020
18:10
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– Passeggiata con tutta la famiglia in farmacia per mamma anatra insieme ai suoi anatroccoli.
Succede in una Firenze deserta per l’emergenza Coronavirus, dove la famigliola ha deciso di fare una piccola ‘gita’ nel quartiere di San Donato, a Novoli. Lasciato il laghetto del parco di San Donato mamma e piccoli sono entrati in un negozio, la Parafarmacia Erboristeria Herbasalus, dove sono state immortalate. “E’ la prima volta che succede – racconta Florinda Noka, titolare del negozio -. Ho provato a dare loro da mangiare ma non lo hanno voluto. Si vede che erano solo curiose di entrare”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Lombardia, altri 2.543 casi e 387 morti
Milano in forte crescita, +848 positivi al Covid-19
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
26 marzo 2020
18:18
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Sono 34.889 i positivi al coronavirus in Lombarda, con un aumento di 2.543 casi in un giorno, mentre i decessi sono arrivati a 4.861, con un aumento di 387 vittime. Lo ha riferito l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera. Sono 655 persone in più quelle ricoverate. I guariti sono 7.839 (+1.501).
E’ la provincia di Milano la zona che ha fatto registrare il maggior numero di nuovi positivi in Lombardia: sono infatti 848 i nuovi casi che portano il totale a 6.922. Ieri i nuovi casi positivi nella provincia di Milano erano stati 373, l’altro ieri 375.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Gori, a Bergamo 212 morti non contati
Sindaco, con questi numeri in città tra 17 e 23mila contagiati
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
BERGAMO
26 marzo 2020
18:25
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“A Bergamo, dall’1 al 24 marzo, i decessi dei residenti sono stati 446: 348 più della media degli ultimi anni (98). I decessi ufficialmente dovuti a #Covid19 nel periodo sono 136. Ce ne sono 212 in più”. Lo scrive sul suo profilo twitter il sindaco di Bergamo Giorgio Gori. “Con una mortalità all’1,5-2%, i contagiati in città sarebbero tra 17 e 23mila”, conclude Gori.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Oms, in Italia rafforzare i servizi a domicilio
‘La popolazione è provata dalle misure, serve sostegno’
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
26 marzo 2020
18:46
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
“Il Governo italiano deve rafforzare il messaggio alla popolazione provata dalle misure di contenimento e dare supporto in un momento di stanchezza; la popolazione ha bisogno di qualcosa di più, servizi domiciliari che bisogna garantire, anche da parte degli psicologi”. Lo ha detto Ranieri Guerra, vice direttore vicario dell’Oms, in conferenza stampa alla Protezione civile.
“Tematica costante, é fondamentale continuare la politica di isolamento domiciliare, a seconda delle condizioni dei pazienti – ha aggiunto -. Serve assistenza domiciliare integrata, psicologica e di monitoraggio dei parametri vitali”.
“Riguardo alla protezione a favore del personale sanitario, i livelli di contagio sono elevati: questo significa che il personale si è esposto in prima persona. Queste persone devono essere tutelate, non soltanto con dispositivi e mascherine ad hoc. Deve essere anche garantita loro la capacità dignostica per capire se sono positivi. E che non vengano esposti alla possibilità di contagiare i propri pazienti”.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Riempiono carrelli e tentano fuga,panico
Gruppo assalta supermercato a Palermo, “non abbiamo soldi”
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
PALERMO
26 marzo 2020
19:08
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Un tentativo di saccheggio da parte di alcune persone ha creato il panico in un grande supermercato Lidl, a Palermo. Un gruppo di persone, pare provenienti da fuori città, avrebbe riempito i carrelli della spesa per poi cercare di uscire senza pagare la merce: “Non abbiamo soldi e non vogliamo pagare”. Polizia e carabinieri sono intervenuti in massa.
Il supermercato, tra i più grandi della città e molto frequentato, si trova in via Regione siciliana, l’asse che attraversa la zona nord di Palermo. A tentare di portare via generi alimentari e prodotti vari sarebbero stati i componenti di una ventina di famiglie. Mentre all’interno è scoppiato il caos, fuori la gente stava facendo la fila, tenendosi a distanza di un metro come ormai avviene da giorni.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Costa Pacifica domattina in porto Spezia
Compagnia, nessuna criticità sanitaria a bordo
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
26 marzo 2020
19:28
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
– La nave da crociera Costa Pacifica si sta dirigendo dal porto di Civitavecchia al porto della Spezia dove arriverà nella prima mattinata di domani, con a bordo 900 membri dell’equipaggio senza sintomi di coronavirus, parte dei quali in attesa del rimpatrio attraverso voli speciali o trasferimenti organizzati da Costa Crociere in coordinamento con le autorità nazionali e internazionali. La nave ha completato lo sbarco dei passeggeri presso il porto di Civitavecchia. Lo comunica Costa confermando che “la situazione sanitaria a bordo della nave non presenta alcuna criticità ed è monitorata costantemente. Ai membri dell’equipaggio, in base alle disposizioni emesse dal Governo italiano, sarà richiesto di restare a bordo della nave e lo sbarco sarà consentito solo per il rimpatrio per il ritorno a casa appena sarà possibile”, sottolinea.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo 4 giorni risale curva dei contagi
In Lombardia i positivi al test sono 2.543 in un solo giorno
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
26 marzo 2020
19:56
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Dopo 4 giorni di calo, risale la curva dei contagi. Oggi sono 4.492 in più, mentre ieri l’aumento era stato di 3.491, martedì di 3.612, lunedì di 3.780 e domenica di 3.957. Il numero delle vittime è di 662, con un calo rispetto a ieri quando erano state 683. In tutto sono 8.165. L’ipotesi della Protezione Civile è che l’aumento di oggi sia l’accumulo di tamponi precedenti. Nella sola Lombardia sono 34.889 i positivi, con un aumento di 2.543 casi in un giorno. I decessi sono 4.861, con un aumento di 387 vittime. A Brescia 1.000 morti. Il capo della Protezione Civile Borrelli risulta negativo al test. Cambia di nuovo il modulo di autocertificazione con la modifica delle disposizioni. Sono 10.361 le persone guarite in Italia dopo aver contratto il coronavirus, 999 in più di ieri.
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
Gramsci con mascherina nel murale
Farmacista sardo gli copre la bocca con un telo bianco
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
26 marzo 2020
20:19
CRONACA TUTTE LE NOTIZIE
L’immagine di Antonio Gramsci con la mascherina campeggia su una parete di Ballao, piccolo comune del Gerrei, sud Sardegna. Chicco Frongia, farmacista del paese, è intervenuto sul murale che ritrae il politico e intellettuale sardo coprendo bocca e naso con un telo di cotone bianco a mo’ di dispositivo di protezione individuale dal contagio del coronavirus. Un gesto che assume due significati. “Da un lato è un richiamo simbolico da parte di questa grande figura al senso di responsabilità – spiega Frongia – dall’altro un gesto per tenere viva la memoria e ricordare che non è la prima volta che ad Antonio Gramsci viene messo il bavaglio, perché per il regime fascista questo cervello doveva smettere di funzionare”.
Il murale è stato realizzato da un artista di Ballao, Francesco Argiolu, su idea dello stesso Frongia, che ha messo a disposizione la parete a fianco alla farmacia in occasione degli ottant’anni dalla scomparsa di Gramsci.