Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Sport, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 22 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE, APPROFONDITE, DETTAGLIATE, COMPLETE ED UFFICIALI: SEGUILE, LEGGILE, CONDIVIDILE!

DALLE 10:48 DI VENERDì 20 SETTEMBRE 2019

ALLE 16:09 DI SABATO 21 SETTEMBRE 2019

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Il Palermo fa record di abbonati in Serie D
Società annuncia di avere rilasciato 10.446 tessere

PALERMO20 settembre 2019 10:48

“Signore e signori, salutiamo il nuovo record italiano di abbonati in Serie D. Palermo e il Palermo scrivono la storia: 10.446 aquile. Tutti in piedi. Abbiamo la tifoseria più bella del mondo”. Con questo messaggio sui suoi canali social il Palermo ha annunciato di avere stabilito il nuovo record di abbonamenti per il campionato di Serie D che apparteneva al Parma. Superato di 357 abbonamenti il vecchio primato stabilito dalla società emiliana (10.089) nell’anno della rinascita del club emiliano.   Nemmeno Bari, Avellino e Cesena, le altre nobili decadute che sono state costrette a ripartire dalla Serie D, erano riuscite a fare altrettanto. Per il Palermo il dato è decisamente il migliore degli ultimi otto campionati, anche in Serie A: per trovare una stagione con più abbonati bisogna risalire al 2011/2012 quando a dare fiducia a un Palermo che poi si sarebbe salvato a stento furono 16.737 tifosi.

Sarri: ‘In Italia il turnover è una fissa’Juventus: ok a piano sviluppo, 300mln aumento capitale

TORINO20 settembre 201919:23

“Turnover? Valuterò dopo l’allenamento, per capire se c’è qualche giocatore affaticato. In Italia, comunque avete la fissa del turnover”. Così il tecnico della Juve Maurizio Sarri, alla vigilia della gara con il Verona. “In Inghilterra le squadre giocano 7-8 partite in più eppure si gioca in 14 -dice. Qui è impensabile, forse per la pressione che porta via energie mentali più che fisiche”. “La squadra ora deve trovare una organizzazione forte e in questa fase iniziale si trova solo con continuità -sostiene. Poi se oggi ne vedo 3 affaticati ne cambio 3, non dobbiamo farci condizionare nemmeno dal lato opposto. Vediamo”. “Buffon? Preferirei dirlo prima ai giocatori. E’ una questione di rispetto nei loro confronti”, dice l’ex Chelsea, che potrebbe schierare dall’inizio Dybala.

Il consiglio d’amministrazione della Juventus proporrà agli azionisti, nell’assemblea del 24 ottobre, un aumento fino a 300 milioni di euro del capitale sociale. E’ quanto deciso oggi, nella riunione presieduta da Andrea Agnelli, nell’ambito del piano di sviluppo per i prossimi esercizi, per “finanziare gli investimenti utili al mantenimento della competitività sportiva”, “sostenere la strategia commerciale per l’incremento dei ricavi” e “rafforzare la struttura patrimoniale della società.

SCARICA IL COMUNICATO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Milan lancia task-force contro razzismo
Prima del derby striscione per solidarietà a discriminati

MILANO20 settembre 201915:40

– Una task-force interna contro il razzismo. E’ la risposta del Milan contro una piaga degli stadi italiani. Prima del derby tutti i giocatori di Inter e Milan esporranno uno striscione per esprimere solidarietà alle vittime di episodi discriminatori, come Lukaku a Cagliari e Kessie a Verona. Il gruppo – spiega il club rossonero – ”svilupperà un programma articolato di attività per sensibilizzare l’opinione pubblica, monitorare e affrontare episodi o comportamenti razzisti sui social media e allo stadio”.

Conte: “Dopo tre anni ho trovato tanto odio””Serve esame di coscienza, ogni forma d’insulto è razzismo”

MILANO20 settembre 201916:42

“Qualsiasi forma d’insulto è un problema, non solo il razzismo. Esiste in Italia. E va sempre peggiorando, non stiamo andando a migliorare. Sono tornato dopo 3 anni e ho trovato tantissimo odio e rancore. L’Italia è peggiorata all’ennesima potenza”: così il tecnico dell’Inter Antonio Conte alla vigilia del derby. “Siamo colpevoli tutti. Compresi voi -dice rivolto ai giornalisti- che siete seduti là.  Si fanno anche articoli in cui si fomenta l’odio. Tutti quanti un bell’esame di coscienza. E’ diseducativo verso le nuove generazioni che stanno davanti alle tastiere e leggono odio”.

Conte, l’Inter è sempre chiacchierataAltri club più bravi a gestire, anche fuori campo grandi lacune

MILANO20 settembre 201916:27

– “Litigio Lukaku-Brozovic? Sinceramente penso che in generale l’Inter sia sempre molto chiacchierata sui giornali e sulle tv. Mi hanno detto che è normale, ma non può essere una scusa il fatto che negli anni passati filtravano tante cose”: lo dice il tecnico dell’Inter Antonio Conte alla vigilia del derby di Milano. “Magari altri club – aggiunge – sono più bravi a gestire determinate situazioni. Dobbiamo migliorare tanto, come in campo anche fuori. E fuori dal campo ci sono grandissime lacune”.

Brescia, Corini infastidito da ‘voci’Faccio fatica a trovare logica in quanto accaduto dopo Bologna

BRESCIA20 settembre 201916:31

– Infastidito. Così si presenta Eugenio Corini alla vigilia della gara con l’Udinese. Il tecnico del Brescia non ha digerito non tanto le critiche subìte per la gestione dei cambi, quanto il fatto che dopo il ko siano emerse voci circa l’insoddisfazione di Cellino e il rischio esonero: “Prendo atto -dice il tecnico- che un anno di lavoro è già stato dimenticato. Prendo atto che è stato dimenticato che per 50′ abbiamo dominato il Bologna, prendo atto che ci si è dimenticati che abbiamo fatto tre punti in tre partite… Prendo atto di tante cose. Io mi fido di quello che mi dice il presidente e se invece qualcuno ascolta l’amico dell’amico che magari ha interpretato un’espressione del presidente, beh: allora questo e’ fuoco amico che non fa bene e che destabilizza. Faccio fatica a trovare una logica in tutto quanto e’ seguito alla sconfitta con il Bologna. Non sono arrabbiato ne’ deluso: mi limito a prendere atto e sembra quasi che non si aspettasse altro”. Il discorso si sposta poi sulla gara del Friuli.

Derby Milano con show di luci e musicaAnche lattine Peroni limited edition per ricordare sfide passate

MILANO20 settembre 201917:29

– Calcio, si spera grande, ma non solo al Meazza per il derby di campionato di sabato sera. Dalle 19,45 in poi, un’ora prima del fischio d’inizio, uno spettacolo di luci e musica precederà la sfida tra Milan e Inter. I tifosi potranno assistere ad un innovativo show per rendere unica l’atmosfera e l’annuncio della formazione rossonera, padrone di casa: protagonista sarà il nuovo impianto di illuminazione Led, con 356 proiettori, che debutterà proprio domani. Tra le tante iniziative legate alla stracittadina c’è quella di Peroni, la birra ufficiale di Milan e Inter, che da settembre ha lanciato delle lattine ‘limited edition’, con grafica cromatica rossonera o nerazzurra e che sul retro presentano le cinque formazioni del Milan e altrettante dell’Inter in ricordo di memorabili derby del passato.

Conte, anche domani derby sarà speciale’Giampaolo ossessionato dal calcio come me. Lukaku recupera’

MILANO20 settembre 201918:52

– ”Che partita mi aspetto? Mi aspetto un derby: sono tutte partite speciali i derby, lo sarà anche domani. Affrontiamo una buonissima squadra”: sono le sensazioni del tecnico dell’Inter, Antonio Conte, alla vigilia del suo primo derby di Milano. Di fronte Giampaolo, anche lui alla prima stracittadina milanese: ”Quello che ha ottenuto se l’è meritato, ha fatto come me una gavetta importante: ognuno di noi ha un proprio percorso, lui ha meritato tutto, è preparato, è ossessionato dal calcio come me”. Poi parla dei singoli: Lukaku sta bene, ha superato il problema alla schiena. Brozovic ”ha margini di miglioramento importanti: può diventare tra i più forti in assoluto”, su Sanchez: ”Sta lavorando bene, secondo me sta facendo step importanti per avvicinarsi ad essere considerato all’undici iniziale: può aggiungere esperienza in campionato e in Champions”.

Doppio ruolo in Lnd, inibito De LucaDecisione tribunale Figc su presidente collegio revisori

20 settembre 201919:18

– Quattro mesi di inibizione sono stati inflitti dal tribunale federale nazionale della Federcalcio a Felicio De Luca, presidente del collegio dei revisori dei conti della Lega nazionale dilettanti. L’accusa, che aveva portato al deferimento da parte della procura federale, era in sostanza quella di un doppio ruolo con conflitto di interessi.
“Nonostante le sue cariche di presidente dei revisori e del collegio sindacali”, De Luca aveva infatti svolto “attivita’ di gestione e amministrazione” nei contratti tra Lega e Advanced Distributions per l’acquisto di beni da parte della Dilettanti e la cessione dell’utilizzo del suo simbolo, e anche nella risoluzione di quell’accordo e nella ricerca di un nuovo contraente.

Cagliari-Genoa,volantino contro razzismoIniziativa del club sardo con una poesia di Grazia Deledda

CAGLIARI20 settembre 201919:36

– “No al razzismo”. Lo ha ribadito il Cagliari calcio, questa sera prima della gara con il Genoa alla Sardegna Arena, distribuendo ai tifosi un volantino per sensibilizzare tutti su un tema caldo, evitare episodi non consoni e individuare subito i responsabili. “Aiutaci a far capire a chi dovesse tradire i nostri valori che questo non può essere il suo stadio”, si legge nel volantino, che si conclude con la celebre poesia del Premio Nobel Grazia Deledda “Noi siamo Sardi”, che inizia così: “Noi siamo spagnoli, africani, fenici, cartaginesi, romani, arabi, pisani, bizantini, piemontesi”.
Nell’ultima gara interna con l’Inter, nonostante nessuna sanzione da parte del giudice sportivo, da uno spicchio della Curva Nord, mentre Lukaku calciava un rigore, si erano uditi, oltre ai fischi, degli ululati rivolti all’attaccante belga.
Gesti isolati ma gravi che, appunto, la società del presidente Giulini vuole contrastare definitivamente.

Nazionale, gli elogi di Lippi a ManciniL’ex ct fa i complimenti a Mancini prima della Millevele

GENOVA21 settembre 201910:31

– “La rotta della nazionale di Mancini mi sembra che sia giusta, lo skipper è molto bravo, Roberto Mancini sta facendo delle cose intelligenti, sta coinvolgendo tanti giovani, sta dando messaggi a tutte le squadre, addirittura chiama dei giocatori ancor prima che esordiscano in serie A, bei messaggi”. Così l’ex ct mondiale Marcello Lippi commenta i risultati delle qualificazioni agli Europei 2020 della nazionale italiana di calcio, prima della partenza della regata delle Millevele 2019, che lo vede protagonista. La regata è un avvenimento legato al Salone nautico in corso a Genova. Nonostante il gran numero di stranieri in Italia, Lippi sottolinea la qualità dei giovani italiani. “Quando ero ct della nazionale sceglievo su un 60% di italiani, adesso siamo al 40%, nonostante ciò ci sono tantissimi giovani bravi che fanno parte delle nazionali, questo fa ben sperare”.

Tudor, Brescia motivato? Udinese di più’Fare ancora meglio è nostro obiettivo’

UDINE20 settembre 201914:31

– “Il Brescia verrà motivato a Udine? È normale. Noi lo saremo di più”. Lo ha detto il tecnico dell’Udinese Igor Tudor nella consueta conferenza stampa pre-partita alla vigilia della gara casalinga di domani con il Brescia. “Non esiste che ci sia uno più motivato di me. La mentalità di gruppo si acquisisce durante la settimana di lavoro”, ha ribadito il concetto. “Il Brescia è una squadra ben organizzata, si conoscono da un po’, l’allenatore conosce la squadra. Sono sempre partite difficili – ha aggiunto – ma mi concentro soprattutto sulla mia squadra. Mi aspetto di confermare le cose buone viste in queste tre partite e fare ancora meglio; è il nostro obiettivo. Poi ovviamente abbiamo preparato la partita, visto i pericoli che possono derivare”.

Milan: Giampaolo, derby non ha favoriti’Conosco significato sfida, serve partita matura e responsabile’

CARNAGO (VARESE)20 settembre 201914:32

– “Non esistono favoriti o sfavoriti, c’è tanto da perdere e tanto da vincere. Ogni derby fa storia a sé, ne ho vissuti diversi a Genova e so cosa significa. Domani sera è sfida importante, l’Inter è una squadra definita che fa le cose con ripetitività. Contro di loro serve partita di maturità e responsabilità tattica, è la partita più difficile, serve prestazione di grandissimo livello”. E’ il parere dell’allenatore del Milan, Marco Giampaolo, nella conferenza stampa alla vigilia del derby.

Verona: Juric, Di Carmine punta con JuveTecnico dribbla polemiche dopo-Milan, ‘sono cose troppo grandi’

VERONA20 settembre 201914:35

– Samuel Di Carmine in attacco contro la Juventus al posto dello squalificato Stepinski, e per il resto conferma della squadra che, pur giocando un’ottima gara, è stata sconfitta dal Milan al Bentegodi. Queste le scelte del tecnico del Verona, Ivan Juric, dopo la rifinitura a Peschiera. “Di Carmine è l’attaccante perfetto per il nostro gioco – ha sentenziato Juric -. E’ una prima punta vera, sa attaccare gli spazi e andare in profondità. A Torino, al posto di Stepinski giocherà lui”. Juric ha poi chiarito il dubbio Pazzini: “Avevo pensato anche a lui. Ma non è ancora pronto”. Il croato ha dribblato poi le domande sul ‘can can’ mediatico che ha seguito la gara con il Milan: “Sono cose troppo grandi – ha precisato – io preparo solo una partita. Piuttosto mi piace il clima che ora c’e’ attorno alla squadra, i giocatori rendono di più. Mi piace anche avere un obiettivo chiaro: la salvezza. Qui nessuno ci chiede niente di più. A Genova parlavano di salvezza ma poi si pensava sempre a qualcosa d’altro”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Milan lancia task-force contro razzismo
Prima del derby striscione per solidarietà a discriminati

MILANO20 settembre 201915:40

– Una task-force interna contro il razzismo. E’ la risposta del Milan contro una piaga degli stadi italiani. Prima del derby tutti i giocatori di Inter e Milan esporranno uno striscione per esprimere solidarietà alle vittime di episodi discriminatori, come Lukaku a Cagliari e Kessie a Verona. Il gruppo – spiega il club rossonero – ”svilupperà un programma articolato di attività per sensibilizzare l’opinione pubblica, monitorare e affrontare episodi o comportamenti razzisti sui social media e allo stadio”.

Conte: “Dopo tre anni ho trovato tanto odio””Serve esame di coscienza, ogni forma d’insulto è razzismo”

MILANO20 settembre 201916:42

“Qualsiasi forma d’insulto è un problema, non solo il razzismo. Esiste in Italia. E va sempre peggiorando, non stiamo andando a migliorare. Sono tornato dopo 3 anni e ho trovato tantissimo odio e rancore. L’Italia è peggiorata all’ennesima potenza”: così il tecnico dell’Inter Antonio Conte alla vigilia del derby. “Siamo colpevoli tutti. Compresi voi -dice rivolto ai giornalisti- che siete seduti là.  Si fanno anche articoli in cui si fomenta l’odio. Tutti quanti un bell’esame di coscienza. E’ diseducativo verso le nuove generazioni che stanno davanti alle tastiere e leggono odio”.

Conte, l’Inter è sempre chiacchierataAltri club più bravi a gestire, anche fuori campo grandi lacune

MILANO20 settembre 201916:27

– “Litigio Lukaku-Brozovic? Sinceramente penso che in generale l’Inter sia sempre molto chiacchierata sui giornali e sulle tv. Mi hanno detto che è normale, ma non può essere una scusa il fatto che negli anni passati filtravano tante cose”: lo dice il tecnico dell’Inter Antonio Conte alla vigilia del derby di Milano. “Magari altri club – aggiunge – sono più bravi a gestire determinate situazioni. Dobbiamo migliorare tanto, come in campo anche fuori. E fuori dal campo ci sono grandissime lacune”.

Brescia, Corini infastidito da ‘voci’Faccio fatica a trovare logica in quanto accaduto dopo Bologna

BRESCIA20 settembre 201916:31

– Infastidito. Così si presenta Eugenio Corini alla vigilia della gara con l’Udinese. Il tecnico del Brescia non ha digerito non tanto le critiche subìte per la gestione dei cambi, quanto il fatto che dopo il ko siano emerse voci circa l’insoddisfazione di Cellino e il rischio esonero: “Prendo atto -dice il tecnico- che un anno di lavoro è già stato dimenticato. Prendo atto che è stato dimenticato che per 50′ abbiamo dominato il Bologna, prendo atto che ci si è dimenticati che abbiamo fatto tre punti in tre partite… Prendo atto di tante cose. Io mi fido di quello che mi dice il presidente e se invece qualcuno ascolta l’amico dell’amico che magari ha interpretato un’espressione del presidente, beh: allora questo e’ fuoco amico che non fa bene e che destabilizza. Faccio fatica a trovare una logica in tutto quanto e’ seguito alla sconfitta con il Bologna. Non sono arrabbiato ne’ deluso: mi limito a prendere atto e sembra quasi che non si aspettasse altro”. Il discorso si sposta poi sulla gara del Friuli.

Derby Milano con show di luci e musicaAnche lattine Peroni limited edition per ricordare sfide passate

MILANO20 settembre 201917:29

– Calcio, si spera grande, ma non solo al Meazza per il derby di campionato di sabato sera. Dalle 19,45 in poi, un’ora prima del fischio d’inizio, uno spettacolo di luci e musica precederà la sfida tra Milan e Inter. I tifosi potranno assistere ad un innovativo show per rendere unica l’atmosfera e l’annuncio della formazione rossonera, padrone di casa: protagonista sarà il nuovo impianto di illuminazione Led, con 356 proiettori, che debutterà proprio domani. Tra le tante iniziative legate alla stracittadina c’è quella di Peroni, la birra ufficiale di Milan e Inter, che da settembre ha lanciato delle lattine ‘limited edition’, con grafica cromatica rossonera o nerazzurra e che sul retro presentano le cinque formazioni del Milan e altrettante dell’Inter in ricordo di memorabili derby del passato.

Conte, anche domani derby sarà speciale’Giampaolo ossessionato dal calcio come me. Lukaku recupera’

MILANO20 settembre 201918:52

– ”Che partita mi aspetto? Mi aspetto un derby: sono tutte partite speciali i derby, lo sarà anche domani. Affrontiamo una buonissima squadra”: sono le sensazioni del tecnico dell’Inter, Antonio Conte, alla vigilia del suo primo derby di Milano. Di fronte Giampaolo, anche lui alla prima stracittadina milanese: ”Quello che ha ottenuto se l’è meritato, ha fatto come me una gavetta importante: ognuno di noi ha un proprio percorso, lui ha meritato tutto, è preparato, è ossessionato dal calcio come me”. Poi parla dei singoli: Lukaku sta bene, ha superato il problema alla schiena. Brozovic ”ha margini di miglioramento importanti: può diventare tra i più forti in assoluto”, su Sanchez: ”Sta lavorando bene, secondo me sta facendo step importanti per avvicinarsi ad essere considerato all’undici iniziale: può aggiungere esperienza in campionato e in Champions”.

Doppio ruolo in Lnd, inibito De LucaDecisione tribunale Figc su presidente collegio revisori

20 settembre 201919:18

– Quattro mesi di inibizione sono stati inflitti dal tribunale federale nazionale della Federcalcio a Felicio De Luca, presidente del collegio dei revisori dei conti della Lega nazionale dilettanti. L’accusa, che aveva portato al deferimento da parte della procura federale, era in sostanza quella di un doppio ruolo con conflitto di interessi.
“Nonostante le sue cariche di presidente dei revisori e del collegio sindacali”, De Luca aveva infatti svolto “attivita’ di gestione e amministrazione” nei contratti tra Lega e Advanced Distributions per l’acquisto di beni da parte della Dilettanti e la cessione dell’utilizzo del suo simbolo, e anche nella risoluzione di quell’accordo e nella ricerca di un nuovo contraente.

Cagliari-Genoa,volantino contro razzismoIniziativa del club sardo con una poesia di Grazia Deledda

CAGLIARI20 settembre 201919:36

– “No al razzismo”. Lo ha ribadito il Cagliari calcio, questa sera prima della gara con il Genoa alla Sardegna Arena, distribuendo ai tifosi un volantino per sensibilizzare tutti su un tema caldo, evitare episodi non consoni e individuare subito i responsabili. “Aiutaci a far capire a chi dovesse tradire i nostri valori che questo non può essere il suo stadio”, si legge nel volantino, che si conclude con la celebre poesia del Premio Nobel Grazia Deledda “Noi siamo Sardi”, che inizia così: “Noi siamo spagnoli, africani, fenici, cartaginesi, romani, arabi, pisani, bizantini, piemontesi”.
Nell’ultima gara interna con l’Inter, nonostante nessuna sanzione da parte del giudice sportivo, da uno spicchio della Curva Nord, mentre Lukaku calciava un rigore, si erano uditi, oltre ai fischi, degli ululati rivolti all’attaccante belga.
Gesti isolati ma gravi che, appunto, la società del presidente Giulini vuole contrastare definitivamente.

Nazionale, gli elogi di Lippi a ManciniL’ex ct fa i complimenti a Mancini prima della Millevele

GENOVA21 settembre 201910:31

– “La rotta della nazionale di Mancini mi sembra che sia giusta, lo skipper è molto bravo, Roberto Mancini sta facendo delle cose intelligenti, sta coinvolgendo tanti giovani, sta dando messaggi a tutte le squadre, addirittura chiama dei giocatori ancor prima che esordiscano in serie A, bei messaggi”. Così l’ex ct mondiale Marcello Lippi commenta i risultati delle qualificazioni agli Europei 2020 della nazionale italiana di calcio, prima della partenza della regata delle Millevele 2019, che lo vede protagonista. La regata è un avvenimento legato al Salone nautico in corso a Genova. Nonostante il gran numero di stranieri in Italia, Lippi sottolinea la qualità dei giovani italiani. “Quando ero ct della nazionale sceglievo su un 60% di italiani, adesso siamo al 40%, nonostante ciò ci sono tantissimi giovani bravi che fanno parte delle nazionali, questo fa ben sperare”.

Tudor, Brescia motivato? Udinese di più’Fare ancora meglio è nostro obiettivo’

UDINE20 settembre 201914:31

– “Il Brescia verrà motivato a Udine? È normale. Noi lo saremo di più”. Lo ha detto il tecnico dell’Udinese Igor Tudor nella consueta conferenza stampa pre-partita alla vigilia della gara casalinga di domani con il Brescia. “Non esiste che ci sia uno più motivato di me. La mentalità di gruppo si acquisisce durante la settimana di lavoro”, ha ribadito il concetto. “Il Brescia è una squadra ben organizzata, si conoscono da un po’, l’allenatore conosce la squadra. Sono sempre partite difficili – ha aggiunto – ma mi concentro soprattutto sulla mia squadra. Mi aspetto di confermare le cose buone viste in queste tre partite e fare ancora meglio; è il nostro obiettivo. Poi ovviamente abbiamo preparato la partita, visto i pericoli che possono derivare”.

Milan: Giampaolo, derby non ha favoriti’Conosco significato sfida, serve partita matura e responsabile’

CARNAGO (VARESE)20 settembre 201914:32

– “Non esistono favoriti o sfavoriti, c’è tanto da perdere e tanto da vincere. Ogni derby fa storia a sé, ne ho vissuti diversi a Genova e so cosa significa. Domani sera è sfida importante, l’Inter è una squadra definita che fa le cose con ripetitività. Contro di loro serve partita di maturità e responsabilità tattica, è la partita più difficile, serve prestazione di grandissimo livello”. E’ il parere dell’allenatore del Milan, Marco Giampaolo, nella conferenza stampa alla vigilia del derby.

Verona: Juric, Di Carmine punta con JuveTecnico dribbla polemiche dopo-Milan, ‘sono cose troppo grandi’

VERONA20 settembre 201914:35

– Samuel Di Carmine in attacco contro la Juventus al posto dello squalificato Stepinski, e per il resto conferma della squadra che, pur giocando un’ottima gara, è stata sconfitta dal Milan al Bentegodi. Queste le scelte del tecnico del Verona, Ivan Juric, dopo la rifinitura a Peschiera. “Di Carmine è l’attaccante perfetto per il nostro gioco – ha sentenziato Juric -. E’ una prima punta vera, sa attaccare gli spazi e andare in profondità. A Torino, al posto di Stepinski giocherà lui”. Juric ha poi chiarito il dubbio Pazzini: “Avevo pensato anche a lui. Ma non è ancora pronto”. Il croato ha dribblato poi le domande sul ‘can can’ mediatico che ha seguito la gara con il Milan: “Sono cose troppo grandi – ha precisato – io preparo solo una partita. Piuttosto mi piace il clima che ora c’e’ attorno alla squadra, i giocatori rendono di più. Mi piace anche avere un obiettivo chiaro: la salvezza. Qui nessuno ci chiede niente di più. A Genova parlavano di salvezza ma poi si pensava sempre a qualcosa d’altro”.

Sarri, questa è la mia Juve”Cerco dare mia idea nel rispetto caratteristiche dei giocatori

TORINO20 settembre 201914:51

– “Questa è la Juve di Sarri, con le caratteristiche dei giocatori della Juve. Sono molto contento dei giocatori che ho a disposizione. Cercheremo un calcio che tenga dentro qualche idea mia, ma senza andare contro le caratteristiche dei giocatori”. Il tecnico della Juventus Maurizio Sarri risponde così ai giornalisti che, alla vigilia della partita casalinga col Verona, gli chiedono se si veda già la sua mano sulla squadra bianconera.

Giampaolo, voglio un Milan serenoObiettivo vincere e convincere, con Paquetà niente di clamoroso

CARNAGO (VARESE)20 settembre 201914:53

– ”Preferisco avere giocatori concentrati, vogliosi e sereni. I nervosismi non mi interessano.
In certe partite il livello si alza da solo, il dispendio di energie psico-fisiche è molto alto e non serve alto da aggiungere”. Marco Giampaolo, incalzato dalle domande sulla tensione mostrata da Piatek e Paquetà, predica calma e tranquillità alla vigilia del derby contro l’Inter. ”Con Paquetà – aggiunge l’allenatore del Milan in conferenza stampa – non c’è stata alcuna animosità, è stata una chiacchierata che ad arte è stata ingigantita e strumentalizzata da alcuni di voi in vista del derby. Niente di clamoroso. La squadra ha lavorato bene, senza isterismi: deve essere sempre così, le partite vanno giocate con gioia ma in maniera responsabile”.

Giampaolo, derby? faremo più di SlaviaTecnico Milan: non mi piace difendere nel fortino, la giocheremo

CARNAGO (VARESE)20 settembre 201916:46

”Non mi piace difendere nel ‘fortino’. Non voglio una squadra che giochi con la palla lunga e che non riconquisti la palla. Dobbiamo lavorare su tutto. Conte ha avuto un percorso importante. L’ho seguito anche agli inizi, conosco la sua evoluzione. Oggi all’Inter ripropone il calcio del primo Conte, conosco la sua idea di calcio. Ho visto la gara dell’Inter contro lo Slavia Praga? Non faremo come loro, vogliamo fare meglio di loro”. Lo dice Marco Giampaolo, mai sconfitto in un derby e mai avversario in panchina di Antonio Conte.

Mario Rui: “Il Napoli non deve fermarsi””Ora testa al Lecce,sono forti, non consideriamoli neopromossi”

NAPOLI20 settembre 201917:32

“Martedì abbiamo battuto i migliori al mondo in questo momento ma dopo il successo sul Liverpool dobbiamo riconfermarci contro il Lecce, è una squadra difficile”. Così l’esterno del Napoli, Mario Rui. “Il Lecce – ha detto il portoghese – ha vinto a Torino meritatamente e abbiamo analizzato la partita anche contro l’Inter, pure lì hanno provato a giocare, uscire da dietro col portiere. Hanno giocatori forti individualmente, sarà una gara difficile, non dovremo pensare che è una neopromossa”. Il portoghese ha sottolineato la crescita del Napoli: “Ogni anno – ha spiegato – c’è un salto in avanti, ci avviciniamo a grandi obiettivi. I nuovi arrivi? Le qualità di Di Lorenzo sono sotto gli occhi di tutti ed è un ragazzo per bene. Llorente è un campione ma ha umiltà e s’è calato bene in questa realtà. Lozano altrettanto, Elmas è un ragazzino ma ha tanta personalità e qualità. Il mercato è stato grandioso per noi. Ci avviciniamo ogni anno, anche se lotteremo pure con altre squadre”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultrà Juve, Sarri sposa silenzio club
Risposta Bernardeschi è stata esemplare perché è di unione

TORINO20 settembre 201915:52

– “C’è una inchiesta della magistratura, che ha già parlato. La Juventus sta mantenendo il massimo riserbo e io, che sono un dipendente, mi adeguo alla società”. Così Maurizio Sarri sull’inchiesta della Digos di Torino che ha portato all’arresto, nei giorni scorsi, dei capi ultrà della Juventus.
“La risposta di Bernardeschi? E’ stata esemplare”, si limita a dire a proposito delle parole del calciatore, tirato in ballo in una intercettazione dell’inchiesta per avere lanciato la maglietta verso un gruppo di tifosi anziché un altro. “La sua risposta – aggiunge – è di unità di intenti, è di unione, destinata a unire il popolo juventino e non a separare”.

Sarri, si matura con la continuitàSe hai 3 figli non puoi pretendere maturino alla stessa età

TORINO20 settembre 201915:55

– “La squadra deve trovare una organizzazione forte e in questa fase iniziale si trova solo con la continuità in certi ruoli chiave. La maturità di squadra non si raggiunge in un tempo prestabilito”. Prime considerazioni di Maurizio Sarri sul processo di crescita della sua Juventus.
“Se hai tre figli non puoi pretendere che diventino adulti e maturi tutti alla stessa età – ha spiegato -. Così è per le squadre, che hanno caratteristiche proprie e il percorso con ogni squadra è diverso. La squadra sta facendo tanto in allenamento, ma ha caratteristiche diverse dalle mie precedenti e giocheremo in maniera diversa”.

Calcio: Cagliari-Genoa 3-1Tutto nella ripresa:Simeone, Kouamé, autogol di Zapata e J.Pedro

CAGLIARI20 settembre 201922:53

– Il Cagliari ha battuto 3-1 il Genoa nell’anticipo della quarta giornata della serie A di calcio. Dopo un primo tempo terminato 0-0 e piuttosto equilibrato, è stato Simeone a sbloccare il risultato al 1′ della ripresa con un bel colpo di testa. Kouamé all’83’ ha riportato il Genoa in partita, ma la gioia dei liguri è durata meno di un minuto perché Zapata con una sfortunata deviazione nella propria porta ha riportato in vantaggio il Cagliari. Al termine di un contropiede Joao Pedro ha realizzato la terza rete al 42′.

Salvini, San Siro va salvato’E’ chiaro serve nuovo stadio, ma salvaguardiamo quello storico’

MILANO21 settembre 201913:45

– “Abbattere San Siro è un insulto alla cultura e alla storia, non solo calcistica ma della tradizione”. Lo ha detto il leader della Lega e grande tifoso rossonero Matteo Salvini, secondo cui “San Siro è il calcio nel mondo, quindi va bene il business però abbattere pezzi di storia non fa parte del mio modo di essere”. Parlando a margine di un incontro a Milano con i cittadini al gazebo della Lega allestito al mercato di via Fauchè, Salvini ha detto di aver sentito il presidente del Milan Paolo Scaroni. “Ci siamo sentiti e guarderò il progetto con assoluto interesse – ha spiegato il leader leghista -. È chiaro che c’è bisogno di un nuovo stadio e farò l’impossibile perché al nuovo stadio, di cui Milano ha bisogno, si accompagni la salvaguardia di un patrimonio storico e mondiale come San Siro. Chiederò a nome della Lega che San Siro non sia abbattuto e che si salvi la storia dello sport”.

Liverani, a Napoli gara di sacrificioProbabile qualche cambio in vista delle tre gare in settimana

LECCE21 settembre 201913:47

– “Il Lecce deve continuare la strada intrapresa col Torino. Dobbiamo crescere in fatto di saper soffrire ed essere compatti: domani sarà una partita di grande sacrificio fisico, mentale e tecnico”.
Così il tecnico del Lecce Fabio Liverani alla vigilia della sfida contro il Napoli. Una gara contro un avversario di grandissimo spessore, che crea non poche problematiche per il mister romano: “Il Napoli ha tante opzioni, sia come gruppo sia come singoli – prosegue -. Hanno sconfitto i campioni d’Europa e non credo serva aggiungere altro sul valore dell’avversario. Ci saranno momenti in cui subiremo tanto: dobbiamo difenderci bene ed essere cattivi quando andiamo a prenderli alti. Non possiamo concedere l’uno contro uno sugli esterni, e per arginarli serviranno continui raddoppi. Il loro punta di forza? Mertens, Insigne e Callejon giocano assieme da anni e sanno esattamente cosa fare”.

Fonseca, Bologna è un test per la Roma’Loro forti ma noi pronti. A centrocampo Cristante-Veretout’

21 settembre 201913:48

– “Bologna è un test eccellente per misurare le nostre capacità. Affrontiamo una squadra forte, è imbattuta e vicina alla testa della classifica. Sono motivati e riflettono la mentalità del loro allenatore. Siamo pronti a questo tipo di partita”. Così il tecnico della Roma Paulo Fonseca alla vigilia del primo match ufficiale della sua squadra lontano dallo stadio Olimpico, contro la squadra di Sinisa Mihajlovic, al quale il portoghese dedica un pensiero: “ho appreso con tristezza la notizia sul suo stato di salute. Lui è un lottatore, saremo avversari ma gli auguro di cuore che possa vincere la sua battaglia. Gli faccio i migliori auguri”.
“La partita di Europa League aveva caratteristiche diverse rispetto al campionato – dice ancora Fonseca – e per questo ho scelto un giocatore più fisico come Diawara. In Serie A preferisco due mediani, e domani giocheranno Cristante e Veretout. L’utilizzo di questi giocatori dipende dal momento, dalla fase offensiva o difensiva e anche dal sistema di gioco avversario”.

Gasperini, Atalanta cancelli ko Zagabria’Con la Dinamo abbiamo subìto, guai a leccarsi le ferite’

BERGAMO21 settembre 201914:37

– “Cancelliamo le partite per pensare a quella dopo anche quando vinciamo, figuriamoci quando perdiamo. La scoppola di Zagabria però appartiene già al passato. Devo fare l’allenatore e anche lo psicologo”. Alla vigilia della gara di campionato a Parma contro la Fiorentina, l’allenatore dell’Atalanta Gian Piero Gasperini liquida il 4-0 di mercoledì in casa della Dinamo “Non ho mai pensato di addebitare la scoppola alla nostra qualifica di matricola della Champions League. Abbiamo perso per meriti altrui e per demeriti nostri – spiega il tecnico nerazzurro -. Velocità, gioco sulle fasce, inserimenti, palloni dentro. In qualunque situazione di gioco abbiamo subìto: una cosa che va accettata, anche se abbiamo creato occasioni importanti”. Ora, testa alla serie A prima di affrontare lo Shakhtar a Milano: “Ci siamo cosparsi il capo di cenere, ora la concentrazione va sulla Fiorentina, poi alla Roma mercoledì e al Sassuolo sabato 28. C’è un calendario troppo fitto per perdere tempo a leccarsi le ferite”.

Sampdoria, Di Francesco vuole una svolta’Contro il Toro ogliamo svoltare, abbiamo lavorato sulla testa’

GENOVA21 settembre 201915:12

– “Lo zero in classifica infastidisce e fa male a tutti”. Eusebio Di Francesco vuole voltare pagina dopo tre sconfitte consecutive, 9 gol subìti e uno (rigore) segnato. Così il tecnico, contro il Torino, al Ferraris, chiede la svolta alla sua Sampdoria. “Abbiamo lavorato sulla testa, non dobbiamo perdere l’attenzione in gara”, spiega il tecnico che andrà avanti sulla difesa a 3 e giocherà con un trequartista (Ramirez) e due punte (Rigoni e Quagliarella). Di Francesco sottolinea anche il momento non fortunato, “oggi appena sbagliamo prendiamo schiaffi”. E a chi chiede se l’incertezza sulla cessione del club possa turbare l’ambiente risponde così: “Non dobbiamo rifugiarci in altri problemi. Se in passato hanno influito non deve più accadere. Dobbiamo essere concentrati sul campo”.
Un aiuto potrà venire dal tifo. “Se penso alla bolgia del Ferraris ho già i brividi -dice. Credo che i tifosi non ci abbiano mai fatto mancare nulla. Sta a noi trasformare questa bolgia in prestazioni e trascinare i tifosi”.

Lazio: Inzaghi, serve equilibrioDomani arriva il Parma, tecnico Lazio risponde alle critiche

21 settembre 201915:20

– “C’è delusione per queste due sconfitte (con Spal e Cluj n.d.r.) ma c’è anche tanta fiducia.
Voglio che la mia Lazio riparta con molta voglia e motivazione.
Bisogna mantenere l’umiltà che abbiamo sempre avuto”. Alla vigilia del posticipo serale di domani sera all’Olimpico contro il Parma, l’allenatore della Lazio Simone Inzaghi fa il punto della situazione e risponde alle critiche e a chi ne contesta certe scelte.
“In estate nessuno parlava di noi, dopo due partite eravamo diventati tutti fenomeni, mentre ora siamo tutti polli – dice Inzaghi -. Bisogna mantenere equilibrio. Certo abbiamo perso due partite dove sicuramente dovevamo fare meglio, e in cui inizialmente si è vista una buonissima Lazio inizialmente. Poi nei secondi tempi siamo andati peggio e abbiamo puntualmente pagato. C’è rammarico, potevamo fare di più”.

Mazzarri, ora voglio un Torino diversoEx blucerchiato a Marassi dopo tonfo col Lecce. Ci saranno cambi

TORINO21 settembre 201915:43

– Un Torino “diverso” da quello sconfitto dal Lecce, per cancellare “la peggior partita” della sua gestione. Pretende un pronto riscatto contro la Sampdoria Walter Mazzarri, che non si fida affatto dello zero in classifica della sua ex squadra. “Tre partite non sono indicative, specie quando si cambia allenatore – osserva – La Samp ha giocatori di grandissimo livello e contro il Napoli ha fatto un’ottima partita. Ci aspetta una gara pericolosa, insidiosa, in uno stadio importante”. Rispetto ai giocatori in campo nel posticipo di lunedì ci sarà qualche cambio. “Sì, ci saranno, ma sono da considerare staffette, perché purtroppo non stiamo facendo l’Europa – spiega il tecnico granata – Novità tattiche? Quasi quasi metto come centravanti di sfondamento l’addetto stampa….”, scherza Mazzarri, quest’anno alle prese con qualche problema di troppo in difesa. “In quel reparto – ammette – abbiamo avuto problemi e continuiamo ad averli”, tra condizione fisica e difficoltà di mercato.

Montella, Fiorentina vinca e ripartaTecnico, con Atalanta gara difficile, sarà test importantissimo’

FIRENZE21 settembre 201915:50

– “I punti ci mancano, mancano alla squadra e alla gente. Facciamone tre e apriamo un nuovo percorso”. Lo ha detto Vincenzo Montella, alla vigilia di Atalanta-Fiorentina. Per il tecnico viola l’Atalanta “ormai è una realtà consolidata del nostro campionato, l’accostamento con la mia Fiorentina del 2012 ci può stare. La voglia di vincere, seppur con percorsi diversi, è la stessa. Domani ci aspetta una partita molto difficile a livello fisico, sono curioso di vedere come risponde la squadra: è un test importantissimo”. Il 3-5-2 utilizzato contro la Juve “è stato determinato dal momento. A posteriori dico di aver rischiato tanto, se le cose fossero andate male e poteva capitare, questo momento sarebbe stato ancora più complicato”. A Bergamo ancora senza un centravanti di ruolo: “adesso è difficile cambiare, se riesci a tirare 12 volte in porta con la Juve, significa che in poco tempo abbiamo trovato un equilibrio. Pedro? lo stiamo valutando, francamente rispetto agli altri è un po’ indietro a livello fisico”.

Serie A: in campo Udinese Brescia 0-0 LIVEPrimo tempo con poche emozioni

21 settembre 201915:53

Serie A: in campo Udinese Brescia 0-0 LIVEUdinese-Brescia 0-0 fine pt: si conclude la prima frazione di gara, povero lo spettacolo offerto ai 20.000 della Dacia Arena.Friulani giocano con Musso; Samir, De Maio, Becao; Stryger Larsen, Jajalo, Walace, Fofana, Sema; Pussetto; Lasagna. Rondinelle con Joronen; Sabelli, Cistana, Chancellor, Mateju; Romulo, Tonali, Bisoli; Spalek; Aye’, Donnarumma

Champions, Lippi promuove Juve e NapoliPossiamo dirci abbastanza soddisfatti dell’inizio

GENOVA21 settembre 201910:57

– “Del debutto delle italiane in Champions – considerato che le altre nazioni intelligentemente fanno finire il mercato un po’ prima e cominciano i campionati un po’ prima permettendo ai giocatori una condizione atletica migliore in questo periodo – possiamo ritenerci abbastanza soddisfatti a parte lo scivolone che ha pagato l’Atalanta, ma si saprà rifare”. Lo afferma l’ex ct mondiale Marcello Lippi prima della regata Millevele, che lo vede protagonista. “Come si fa a sapere se sarà la volta buona che un’italiana vince la Champions? L’importante è far parte di quel piccolo gruppetto di tre-quattro squadre che se la giocano, e credo che la Juventus ne faccia parte, se il Napoli continua come ha cominciato penso che si farà rispettare”, aggiunge.

Mourinho, ‘non vorrei tornare al Real”Lì c’è già Zidane,per quel club non si tratta di uno qualsiasi’

21 settembre 201913:11

– “Non mi piacerebbe tornare al Real Madrid”. Raggiunto a Londra, dove vive, dall’emittente televisiva spagnola Cuatro, Josè Mourinho commenta così le voci in arrivo dalla capitale spagnola secondo cui il Real starebbe pensando a lui in caso di divorzio dall’attuale tecnico delle ‘merengues’ Zinedine Zidane.
“Non vorrei tornare lì – spiega ‘Mou’ – perché il Real ha già un allenatore e non si tratta di uno qualsiasi. Il mio ritorno in panchina sarà quando accadrà, non c’è una data”. “E’ stato un onore lavorare nel Real Madrid – aggiunge l’ex tecnico dell’Inter -, ma ripeto che Zidane non è uno qualunque, fa parte della storia del Real e io lo rispetto. Non vendo fumo, e a Zizou dico che vorrei che la situazione tornasse tranquilla”.
E nel frattempo cosa fa Mourinho? “Lavoro in televisione una volta al mese – risponde -, mi diverto e imparo delle cose. Poi, anche se parlo cinque lingue, ho cominciato a studiare anche il tedesco, perché magari un giorno potrei andare a lavorare da quelle parti”.

Annunci
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

JUVENTUS TUTTI I VIDEO

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 1 minuto

JUVENTUS TUTTI I VIDEO IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTI I VIDEO IN TEMPO REALE SEMPRE ESCLUSIVI, AGGIORNATI, UFFICIALI, INTROVABILI, COMPLETI, DA NON PERDERE: GUARDA!

DALLE 09:01 DI GIOVEDì 19 SETTEMBRE 2019

ALLE 10:44 DI SABATO 21 SETTEMBRE 2019

JUVENTUS TUTTI I VIDEO

NEL FRATTEMPO LEGGI: JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

CONFERENZA SARRI VIGILIA HELLAS VERONA-JUVENTUS LA CONFERENZA STAMPA INTEGRALE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 2 minuti

CONFERENZA SARRI VIGILIA HELLAS VERONA-JUVENTUS

LA CONFERENZA STAMPA INTEGRALE DI MAURIZIO SARRI, DELLE 14:30 DI VENERDì 20 SETTEMBRE 2019, ALLA VIGILIA DI HELLAS VERONA-JUIVENTUS DELLE 18:00 DI SABATO 21 SETTEMBRE 2019

CONFERENZA SARRI VIGILIA HELLAS VERONA-JUVENTUS

Il tecnico bianconero ha parlato alla vigilia della sfida contro l’Hellas Verona

Dopo il pareggio del Wanda Metropolitano contro l’Atletico Madrid, la Juventus si rituffa in campionato.

CONFERENZA SARRI VIGILIA HELLAS VERONA-JUVENTUS

Domani, alle ore 18, all’Allianz Stadium arriva l’Hellas Verona. In conferenza stampa Maurizio Sarri ha presentato la sfida. «Abbiamo solo l’allenamento di oggi per preparare la partita. Per capire chi far giocare, devo aspettare la seduta odierna. La squadra deve trovare un’organizzazione forte, e in questa fase la possiamo raggiungere dando continuità nelle posizioni in campo. Qualche cambiamento rispetto alle ultime partite lo farò. Sono molto contento dei giocatori che ho a disposizione.

Giocheremo un calcio con le mie idee ma senza andare contro le caratteristiche che hanno i ragazzi».

CONFERENZA SARRI VIGILIA HELLAS VERONA-JUVENTUS

LE CONDIZIONI DELLA SQUADRA
«Dybala non è al top della condizione, è arrivato solo ad agosto inoltrato, ma è in grado di giocare e dare una mano alla squadra. Bernardeschi non ha ancora inciso per le qualità che ha, cercheremo di farlo crescere per farlo esprimere al meglio. La sua specializzazione in futuro sarà più da centrocampista che da attaccante esterno».

«Ronaldo nell’ultima partita a Madrid ha giocato un numero di palloni nettamente superiore alla media dell’anno scorso. Da lui ci aspettiamo sempre molto: la mia sensazione è che possa crescere, così come può crescere la squadra. Per questo ciclo di partite ci sarà spazio sia per Ramsey che per Rabiot. Si tratta di due giocatori arrivati da due campionati diversi che non parlano ancora l’italiano».

«Douglas Costa ha fatto un inizio di stagione ad altissimo livello, veniva da un periodo di inattività molto lungo. Nei prossimi giorni ci sarà un primo controllo per capire le sue condizioni fisiche, ma essendo l’infortunio di natura muscolare dovrà stare fuori per forza ancora per qualche partita».

IL PAREGGIO DI MADRID
«Abbiamo preparato dei video da far vedere alla squadra. Contro l’Atletico ci sono stati 2-3 momenti dove siamo stati superficiali e li dobbiamo eliminare. Sulle palle alte è stato un difetto di attenzione e aggressività che possiamo risolvere».

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, Ultim'ora

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 16 minuti

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE, APPROFONDITE, DETTAGLIATE, COMPLETE ED UFFICIALI: NON PERDERLE, SEGUILE, LEGGILE, CONDIVIDILE!

DALLE 08:40 DI GIOVEDì 21 SETTEMBRE 2019

ALLE 09:59 DI SABATO 21 SETTEMBRE 2019

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Juve-Spal, inizia la vendita libera
19.09.2019 08:40 – in: Biglietti
Juve-Spal, inizia la vendita libera
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Terminate le giornate di vendita riservata Juventus Member, da oggi alle 10 tagliandi per tutti i tifosi!
Un sabato pomeriggio con la Signora. Sabato 28 settembre alle 15 la Juve scende in campo contro la SPAL, all’Allianz Stadium.
Sono terminate le vendite riservate Juventus Member: il 19 settembre alle 10 inizia la vendita libera per tutti i tifosi.
I canali autorizzati alla vendita sono:
• il sito web Sport.ticketone.it;
• le ricevitorie abilitate;
• il call Center Ticketone 892.101
Come sempre, tutte le info sulla nostra pagina BIGLIETTERIA.

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

#StatOfTheGame | Atletico-Juve
19.09.2019 10:00 – in: UCL
#StatOfTheGame | Atletico-Juve
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La Juve in gol a Madrid contro l’Atletico: una rete speciale…
Nonostante un finale che priva i bianconeri di tre punti meritati, la partita di ieri presenta – anche nei facts post gara – alcuni spunti interessanti, e incoraggianti.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Su tutti, la #StatOfTheGame di oggi: L’Atlético Madrid ha subito un gol in casa in Champions per la prima volta da ottobre 2018 contro il Club Brugge (3 clean sheets da allora). Peraltro, la rete di Cuadrado è stata la prima segnata dalla Juventus in trasferta all’Atletico Madrid.
GLI ALTRI FACTS
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Matuidi ha segnato entrambi i suoi due gol in Champions League per la Juventus a Madrid (contro Real e Atletico). Cinque degli ultimi sei gol di Blaise in Champions sono arrivati in trasferta. Questo é il primo di testa nella competizione.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Quarto gol di Juan Cuadrado in Champions League, tutti sono arrivati in trasferta.
Gonzalo Higuain ha fornito almeno un assist in ognuna delle ultime sei edizioni di Champions a cui ha partecipato.
La Juventus ha subito 9 degli ultimi 12 gol in Champions League su palla inattiva, gli ultimi 3 tutti di testa, e ha subito quattro dei cinque gol in questa stagione su sviluppo di palla inattiva.
Solo due volte in un match di Champions League la Juventus ha subito piú degli 8 tiri nello specchio concessi oggi all’Atletico: nove contro il Bayern nell’aprile 2013 e 11 contro il Bayern nell’ottobre 2005.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL DETTAGLIO DEI DATI DELLA GARA
Generale
Possesso
46,4%
46,4%
53,6%
53,6%
% Duelli vinti
48,4%
48,4%
51,6%
51,6%
Duelli aerei vinti
57,7%
57,7%
42,3%
42,3%
Intercetti
7
7
11
11
Fuorigioco
0
0
0
0
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Corner
11
11
5
5
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Distribuzione
Passaggi
470
470
560

560
Passaggi lunghi
63
63
54

54
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Precisione passaggi (%)
86,0%
86,0%
89,1%

89,1%
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Precisione passaggi metà avv. (%)
78,5%
78,5%
81,6%

81,6%
Cross
28
28
22

22
Precisione cross
25,0%
25,0%
9,1%

9,1%
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Attacco
Gol
2
2
2

2
Tiri
19
19
11

11
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Tiri nello specchio
8
8
6

6
Tiri ribattuti
5
5
3

3
Tiri da fuori area
6
6
4

4
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Tiri da dentro l’area
13
13
7

7
Precisione al tiro (%)
42,1%
42,1%
54,5%

54,5%
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Difesa
Contrasti
9
9
13
13
% di contrasti vinti
66,7%
66,7%
53,8%
53,8%
Respinte difensive
24
24
29
29
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Disciplina
Falli fatti
12
12
12
12
Cartellini gialli
1
1
2
2
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Cartellini rossi
0
0
0

0.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Laura e Valentina, 2021!
19.09.2019 11:30 – in: Women
Laura e Valentina, 2021!
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Una bella notizia per le Juventus Women: il rinnovo contrattuale di Giuliani e Cernoia!
Sono due veri e propri pilastri della prima squadra femminile.
Con le sue parate, Laura Giuliani ha contribuito in maniera pesantissima a questi primi due straordinari anni di Juventus Women. E che dire di Valentina Cernoia, capace a centrocampo di giocate geniali, e dotata di un tiro come poche altre giocatrici in Italia.
Laura e Valentina: il numero 1 e il numero 7, fiori all’occhiello della Juve e della Nazionale. E da oggi, ancora più bianconere: le due campionesse hanno infatti firmato il rinnovo del loro contratto, fino al 2021.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Inter-Juve, in vendita i biglietti per il settore ospiti
19.09.2019 14:39 – in: Serie A
Inter-Juve, in vendita i biglietti per il settore ospiti
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Le informazioni per l’acquisto dei tagliandi per la sfida di San Siro, in programma il prossimo 6 ottobre
Si avvicina il Derby D’Italia, che nella gara di andata si giocherà a San Siro, il prossimo 6 ottobre alle 20.45. Da oggi sono in vendita i tagliandi per i tifosi bianconeri, che saranno a disposizione nel terzo anello blu.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Inoltre, secondo il criterio di reciprocità stabilito fra le due Società, i biglietti per i tifosi bianconeri avranno lo stesso prezzo (55 euro) di quelli che, in occasione della gara di ritorno nel prossimo mese di marzo, verranno venduti ai sostenitori dell’Inter che saranno presenti all’Allianz Stadium.
L’acquisto dei biglietti nel settore ospiti è riservato ai possessori di Juventus Card o Tessera del Tifoso Juventus in corso di validità e sarà possibile presso i punti vendita Vivaticket e sul sito vivaticket.it

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Il weekend del settore Giovanile
19.09.2019 15:00 – in: Settore Giovanile
Il weekend del settore Giovanile
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
L’agenda delle Under bianconere per il weekend in arrivo
MASCHILE
UNDER 23
Page 1
GARA CAMPIONATO – 5A GIORNATA ANDATA
DOMENICA ORE 17,30
JUVENTUS – PONTEDERA
STADIO MOCCAGATTA SPALTO ROVERETO 17 – ALESSANDRIA
PRIMAVERA
GARA CAMPIONATO 2A GIORNATA – ANDATA
DOMENICA ORE 11,00
ATALANTA – JUVENTUS
C.S. BORTOLOTTI CORSO EUROPA ZINGONIA CESERANO (BG)

UNDER 16
GARA CAMPIONATO 3A GIORNATA – ANDATA
DOMENICA ORE 16,00
PARMA – JUVENTUS
C.S. IL NOCE VIA A. SORDI 1 PARMA
UNDER 15
GARA CAMPIONATO 3A GIORNATA – ANDATA
DOMENICA ORE 14,00
PARMA – JUVENTUS
CAMPO ZANICHELLI STRADA MADONNA DELL’AIUTO PARMA
UNDER 14
GARA AMICHEVOLE
SABATO ORE 15,30
JUVENTUS – CESENA
CAMPO ALE & RICKY VIA STUPINIGI 182 – VINOVO

GARA AMICHEVOLE
SABATO ORE 11,00
JUVENTUS – ALESSANDRIA
CAMPO ALE & RICKY VIA STUPINIGI 182 – VINOVO
UNDER 13
TEST MATCH
SABATO H. 16,00:
PARMA vs JUVENTUS
CAMPO: erba artificiale “F. Belle/Stuard” di strada Madonna dell’Aiuto – Loc. San Pancrazio, PARMA
TEST MATCH
SABATO H. 15,00:
JUVENTUS vs CESENA
CAMPO: JTC via Stupini 182 – VINOTO (TO)
UNDER 12
VENERDI’ – DOMENICA
TORNEO “ATLA CUP”
CAMPO: “Roberto Rosato” di strada Andezeno 76 a CHIERI (TO)
TEST MATCH
SABATO H. 17,30:
PARMA vs JUVENTUS
CAMPO: erba artificiale “F. Belle/Stuard” di strada Madonna dell’Aiuto – Loc. San Pancrazio, PARMA
TORNEO D’AUTUNNO
DOMENICA h.15,15: JUVENTUS vs Qualif. Dil. h. 17,30 o 18,15: FINALE
CAMPO: Via Roma 20, CANDIOLO (TO)

UNDER 11
TORNEO “GOAL A GRAPPOLI”
VENERDI’-DOMENICA
CAMPO: Viale Fanti Del Torino 4/B, CORMONS (GO)
TEST MATCH
SABATO H. 16,00:
PARMA vs JUVENTUS
CAMPO: erba naturale “F. Belle/Stuard” di strada Madonna dell’Aiuto – Loc. San Pancrazio, PARMA
TEST MATCH
DOMENICA H. 10,30:
SISPORT vs JUVENTUS
CAMPO: via Regio Parco, 85 – SETTIMO T.SE (TO)
UNDER 10
MEMORIAL “CESARE SCALISE” – DOMENICA 22
h. 10,00 JUVENTUS vs RIVAROLESE h. 10,50 JUVENTUS vs NOVARA
h. 12,05 JUVENTUS vs GENOA
Dalle h. 15,00 fasi finali
CAMPO: “Grande Torino” di via Trieste 84 a RIVAROLO (TO)
SABATO E DOMENICA
MEMORIAL “GIAN MARIO MAGNI”
CAMPO: “S. Ermete” di via Casale 499 a SANTARCANGELO DI RIMINI
SABATO E DOMENICA
TORNEO “NEXT GENERATION”
CAMPO: Comunale di Viadanica di via Valmaggiore 2/B, VIADANICA (BG)
UNDER 9
TEST MATCH
SABATO H. 17,30:
PARMA vs JUVENTUS
CAMPO: erba naturale “F. Belle/Stuard” di strada Madonna dell’Aiuto – Loc. San Pancrazio, PARMA
TORNEO “MARIO DI MARCO”
SABATO H. 17,00
JUVENTUS vs CENTROCAMPO
CAMPO: “Walter Righi” di via Santa Cristina 16 – BORGARO T.SE (TO)
TORNEO “LAGO MAGGIORE – DOMENICA 22
H. 11,00 JUVENTUS vs NOVARA
H. 11,25 JUVENTUS vs LUINO
H. 12,20 JUVENTUS vs LAVENO
H. 12,50 Pranzo
DALLE H. 14,00FASE FINALE
CAMPO: “D. Parola”, di via XXV Aprile 45 a LAVENO MOMBELLO (VA)
UNDER 8
MEMORIAL “DON ALDO RABINO” – SABATO 21
H. 14,30 JUVENTUS vs CASELETTE
H. 15,20 JUVENTUS vs ALMESE
H. 16,10 JUVENTUS vs CHISOLA
H. 18,15 JUVENTUS vs TORINO
CAMPO: via Almese 28 a VILLAR DORA (TO)
TORNEO VANCHIGLIA – DOMENICA 22
h. 14,30 JUVENTUS vs SISPORT
h. 15,20 JUVENTUS vs CHIERI
h. 16,00 JUVENTUS vs VANCHIGLIA
CAMPO: “Tallia” di via Ernesto Ragazzoni 2, TORINO
TORNEO “PICCOLE PROMESSE”
SABATO H. 16,30
JUVENTUS vs PRO SETTIMO E.
CAMPO: via Monte Ortigara 78 – TORINO
TORNEO VANCHIGLIA – DOMENICA 22
h. 14,30 JUVENTUS vs SISPORT
h. 15,20 JUVENTUS vs CHIERI
h. 16,00 JUVENTUS vs VANCHIGLIA
CAMPO: “Tallia” di via Ernesto Ragazzoni 2, TORINO
TORNEO VANCHIGLIA – DOMENICA 22
h. 14,30 JUVENTUS vs SISPORT
h. 15,20 JUVENTUS vs CHIERI
h. 16,00 JUVENTUS vs VANCHIGLIA
CAMPO: “Tallia” di via Ernesto Ragazzoni 2, TORINO

UNDER 7
TORNEO “SOLEFI” – DOMENICA 22
H. 14,00 JUVENTUS vs SCA ASTI BIANCHI
H. 14,50 JUVENTUS vs DON BOSCO SCA
H. 15,40 JUVENTUS vs RORETESE VERDE
17,00 o 17,25: finale
CAMPO: “Corso Alba”, strada San Bernardino 22 – ASTI
TORNEO “PALLA AL CENTRO – DOMENICA 22
H. 10,00 JUVENTUS vs CUMIANA 2013
H. 11,30 JUVENTUS vs CUMIANA 2014
H. 12,00JUVENTUS vs CASTAGNOLE
CAMPO: “Camusso”, Via S. Giuseppe 6/133, CUMIANA (TO)
FEMMINILE
Page 1
PRIMAVERA
DOMENICA 22 ORE 15.00
GARA DI CAMPIONATO JUVENTUS – SASSUOLO
CAMPO “ALE&RICKY”, VINOVO
UNDER 15
SABATO 21 ORE 17.00
AMICHEVOLE JUVENTUS – PARMA
CAMPO CHISOLA, VIA DEL CASTELLO, 3, VINOVO
UNDER 14
SABATO E DOMENICA
TORNEO MEMORIAL PARISE ANTONIO
Via Diaz 56, GASSINO T.SE
UNDER 13
DOMENICA 22
TORNEO BBC CUP
Via Sotti 22, GARINO
UNDER 12
SABATO 21 ORE 18.00
TORNEO GIALLOVIOLA
Via Vittorio Veneto 21, SANTENA
UNDER 11
SABATO E DOMENICA
TORNEO END OF SUMMER
Via Piossasco 135, Rivalta (To)
UNDER 10
SABATO E DOMENICA
TORNEO PREVIEW LEAGUE
Via Ragazzoni 2, Torino
UNDER 9
SABATO ORE 16.00
TORNEO GIALLOVIOLA
Via Vittorio Veneto 21, SANTENA.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
#AtletiJuve… in un’azione
19.09.2019 15:00 – in: UCL
#AtletiJuve… in un’azione
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
L’analisi tattica del gol di Blaise Matuidi: Gara spettacolare a Madrid fra Atletico e Juventus. Al Wanda Metropolitano secondi quarantacinque minuti di grandissima intensità, con la Juventus che in vantaggio di due gol viene raggiunta nel finale. Straordinarie per esecuzione e per azione entrambe le reti dei bianconeri. Rivediamo nel dettaglio quella di Blaise Matuidi.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La Juventus, sull’1 a 0, deve subire la reazione dei padroni di casa, che cercano ovviamente di aggredire i portatori di palla avversari cercando attraverso il pressing di recuperare la sfera nella trequarti degli ospiti. Danilo, seppur in affanno, riesce a lanciare in avanti e, dopo il velo di Khedira, Cuadrado arriva prima sulla palla, la difende ed apre sulla sinistra per Cristiano Ronaldo.Matuidi, in posizione centrale e avanzata, attacca la profondità. All’azione partecipa anche Alex Sandro che si sovrappone a Cr7 sulla fascia sinistra, mentre sulla destra Khedira va ad occupare lo spazio lasciato libero dal colombiano che si era proposto andando incontro alla palla.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Si ricompone così, con Higuain, il tridente. Il francese è il giocatore più avanzato quando Alex Sandro sul fondo arriva al cross. Traversone perfetto e deviazione vincente sottoporta. PER L’ANALISI TATTICA E COMPLETA ED ESCLUSIVA, DI TUTTO IL MATCH, GUARDA IN ESCLUSIVA:

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Subito al lavoro
19.09.2019 16:23 – in: Serie A
Subito al lavoro
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La Juve è rientrata da Madrid e si è allenata nel pomeriggio
Dalla Champions League al campionato, dal Wanda Metropolitano all’Allianz Stadium, da mercoledì a sabato.
Procede serrato il calendario dei bianconeri, che archiviato il pareggio a Madrid, si proiettano immediatamente alla sfida contro il Verona, in programma sabato alle 18 a Torino.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La Juve è rientrata nel primo pomeriggio dalla Spagna, e si è subito allenata al JTC Continassa: nel menu, come sempre in un post gara, scarico per chi è stato maggiormente impegnato ieri, e lavoro atletico e tecnico per il resto del gruppo.
Domani è già tempo di rifinitura, di vigilia e, di conseguenza, è anche giorno di conferenza stampa. Maurizio Sarri incontrerà i giornalisti alle 14:30 all’Allianz Stadium.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Juve-Verona: una questione di gol
19.09.2019 17:00 – in: Serie A
Juve-Verona: una questione di gol
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Tre vittorie sui gialloblu con tre punizioni capolavoro
Juventus-Verona ha un appuntamento ricorrente in questi ultimi anni: i gol su punizione. A realizzarli ci sono 3 specialisti, in partite tutte vinte dai padroni di casa.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
2000-01 ZINEDINE ZIDANE
Zinedine Zidane contro Fabrizio Ferron. E’ il duello che va in scena poco prima dello scoccare della mezzora della ripresa. Il risultato è di 1-0 per i bianconeri, autore il connazionale di Zizou, David Trezeguet, alla sua prima stagione in Italia. Il portiere del Verona ha esperienza da vendere e decine di partite affrontate contro la Signora e in club diversi, l’Atalanta e la Sampdoria. La stella francese disegna una parabola molto arcuata, impossibile da prendere. E’ la rete della sicurezza, anche se i gialloblu riusciranno ad accorciare le distanze nel finale con una rete del brasiliano Adailton.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
2015-16 PAULO DYBALA
Primo anno di Paulo Dybala nella Juventus e applicazione perfetta della par condicio veneta. Nel girone d’andata, la Joya segna sia contro il Chievo – dal dischetto – che con i cugini dell’Hellas con un calcio di punizione magistrale. Una conclusione a giro, morbidissima, che gela il portiere Pierluigi Gollini lasciandolo fermo nella sua posizione. Particolare non secondario: è la prima rete su punizione dell’argentino, che in stagione si ripeterà a Udine, poche settimane dopo.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
2017-18 MIRALEM PJANIC
E’ il giorno delle ultime volte. Ultima gara del campionato 2017-18, con festa dello scudetto del MY7H annessa. E’ l’ultimo Juventus-Verona disputato perché gli scaligeri sono già retrocessi e torneranno la stagione successiva nel massimo campionato. Infine, la rete di Miralem Pjanic è anche l’ultima delle 86 reti con la quali la Juventus ha vinto il torneo. La punizione che trafigge Nicolas è la terza messa a segno dal bosniaco nella stagione, dopo quelle che hanno superato Rui Patricio in Juventus-Sporting Lisbona e Mirante in Bologna-Juventus.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La carica del Team Jay all’Allianz Stadium!
19.09.2019 19:30 – in: Eventi
La carica del Team Jay all’Allianz Stadium!
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Presentato oggi il cartone animato dedicato a Jay e alla sua squadra di amici, in onda a partire da lunedì alle 19 su Nick Jr!
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
C’era molto movimento oggi, nell’ala Est dell’Allianz Stadium. Intanto, c’erano i bambini: oltre 150, fra Junior Member, i ragazzi del nostro settore giovanile (2011) e ospiti.
Insieme a loro, Michela Franco, Leonardo Bonucci, Juan Cuadrado, Blaise Matuidi, Miralem Pjanic, Alex Sandro.
Tutti ospiti di Jay, che oggi ha organizzato un grande evento per presentare “Team Jay”, il nuovissimo cartone animato ispirato alle avventure sue e dei suoi amici Matteo, Cami, Wushu e Duke.
Giochi, divertimento, attività alla casa di Jay e non solo, foto… e a seguire, watch party con le prime quattro puntate del cartone animato, che potrete vedere tutti, dal 23 settembre prossimo, alle 19 su Nick Jr (canale 603 di Sky).
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
42 anni dopo, la maglia di Scirea torna a casa
20.09.2019 11:43 – in: Stadium & Museum
42 anni dopo, la maglia di Scirea torna a casa
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Al termine della finale di ritorno della Coppa Uefa del ’77, Carlos Ruiz Herrero, attaccante del Bilbao, aveva scambiato la maglia con quella di Gaetano. Ora, saputo della mostra dedicata al campione, ha voluto restituirla al figlio Riccardo
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Gli occhi di Riccardo sorridono, appena umidi, mentre stringe il cotone blu di quella maglia di tanto tempo fa. Quando gli viene data, 42 anni dopo che suo padre la indossò in una calda serata spagnola, non la lascia più, neanche quando gli si chiede di poterla guardare meglio.
E vale la pena farlo, perché quella stoffa racconta un calcio lontano: c’è una sola stella sul petto e il 6 sulla schiena è ricavato da un’unica striscia di tessuto dritto, sapientemente piegato e cucito in modo tale da formare il numero. Il numero di Gaetano Scirea.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Quella è la maglia della finale di ritorno della Coppa Uefa del 1977: era il 18 maggio, Riccardo sarebbe nato solo un mese dopo, quando il più grande libero del mondo la vestì per giocare al San Mamés contro l’Athletic Bilbao e per alzare il primo trofeo internazionale, suo e della storia della Juve.
Quella partita finì 2-1per i baschi, ma l’1-0 firmato da Tardelli due settimane prima a Torino bastò a vincere il trofeo. Il secondo gol spagnolo lo segnò Carlos Ruiz Herrero, non uno qualunque, ma l’ultimo giocatore del Bilbao ad aver vinto il titolo di capocannoniere. Terminata la gara non ci pensò un attimo: si diresse subito verso Scirea e scambiò la sua maglia numero 16 con lui.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
«Perché era diverso dagli altri e si vedeva in campo», racconta dopo aver preso un aereo per venire a Torino e riportare quel cimelio a casa.
Non ci ha pensato un attimo quando ha saputo che allo Juventus Museum era stata allestita una mostra per ricordare Gaetano a 30 anni dalla sua scomparsa.
Così si sono incontrati, lui e Riccardo, e hanno scambiato nuovamente quelle due maglie, conservate per 42 anni con una cura e un rispetto quasi sacrali dalle signore Ana e Mariella.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Ora la 16 biancorossa dell’Atletico Bilbao tornerà in Spagna con Ruiz, la 6 di Scirea rimarrà al museo. Sarà esposta nella teca della Juventus degli anni ’70, proprio di fronte alla mostra dedicata a Gai: e quando la vedrete, statene certi, proverete quella stessa contagiosa emozione che ha provato Riccardo nello stringerla.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
OppositionWatch: l’Hellas Verona
20.09.2019 14:00 – in: Serie A
OppositionWatch: l’Hellas Verona

Alla scoperta della squadra di Ivan Juric
Tornato in Serie A dopo la doppia finale dei playoff vinta contro il Cittadella a giugno nel torneo cadetto, l’Hellas Verona ha cominciato bene la stagione.
Quattro i punti conquistati dagli scaligeri, arrivati proponendo un buon calcio e schierando molti giovani in campo.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL VERONA 2019/20
Dopo le esperienze sulle panchine di Crotone e Genoa, per il croato Ivan Juric si tratta della prima stagione a Verona. Davanti al confermato portiere Marco Silvestri, di solito la squadra si schiera con la difesa a 3. Uno dei volti nuovi della retroguardia è il kosovaro Amir Rrahmani, giunto dopo un biennio vincente alla Dinamo Zagabria.
E’ arrivato invece dal Genoa il tedesco Koray Günter, sempre titolare in questo avvio di stagione. La sorpresa però fino ad ora è stato l’albanese Marash Kumbulla, classe 2000, prodotto del vivaio gialloblù. In mezzo al campo le due novità più rilevanti sono rappresentate dal portoghese Miguel Veloso, subito divenuto il capitano della rosa, e il serbo Darko Lazovic, entrambi già allenati da Juric al Genoa.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
In prestito dal Club Bruges ecco il marocchino Sofyan Amrabat, mentre dall’Atalanta con la medesima formula è arrivato Matteo Pessina. Volti nuovi anche in attacco, dove Valerio Verre ha già iniziato con il piede giusto dopo i 12 gol in 36 partite in Serie B con il Perugia. Bottino simile sempre tra i cadetti per Gennaro Tutino a Cosenza (10 reti in 34 gare), punta tecnica e veloce, al primo anno al Bentegodi.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
E’ rimasto in città ma ha cambiato casacca il polacco Mariusz Stepinski, ex Chievo, che contro la Juventus non ci sarà perché espulso nell’ultima giornata contro il Milan.
I PRINCIPI DI GIOCO DI JURIC
Un pareggio una vittoria e una sconfitta: questo lo score dell’Hellas Verona nelle prime tre giornate di campionato. Gli scaligeri nelle due gare casalinghe, in cui sono riusciti ad ottenere un solo punto, hanno dovuto giocare in entrambi i casi per più di un’ora in inferiorità numerica dimostrando carattere nel recuperare una situazione di svantaggio (contro il Bologna) o di resistere limitando i danni contro il Milan.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Una personalità di squadra che riflette quella del tecnico croato Juric, da quest’anno sulla panchina del Verona: un allenatore che fa del ritmo, del pressing, dell’intensità nel recupero e della densità in zona palla gli elementi principali del suo gioco. A Verona Juric ripropone il modulo a lui caro del 3 4 3.
Linea difensiva con 3 centrali che impostano dalle retrovie,  due esterni di grande corsa come Lazovic e Faraoni e due centrali a comporre la line di centrocampo. In avanti anziché un vero e proprio tridente agiscono  due giocatori tra le linee (Verre e Zaccagni)  a supporto della punta.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
In queste tre gare nel ruolo di attaccante centrale si sono alternati Stepinski e Gennaro Tutino. Quest’ultimo con molta probabilità schierato contro la Juventus data la squalifica del polacco. Il giovane talento italiano, cresciuto nelle giovanili del Napoli, è più una seconda punta, agile e veloce, che con i suoi movimenti garantisce veloce ripartenze oltre agli inserimenti delle due mezze ali.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Contro il Lecce in trasferta, nell’unica gara giocata interamente a parità numerica, la squadra di Juric è giunta 11 volte alla conclusione, 6 delle quali arrivando a tirare all’interno dell’area di rigore, dimostrando  così una buona precisione nel gioco offensivo.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Sabato all’Allianz Stadium dovremo però aspettarci una squadra che cercherà di chiudere gli spazi nella propria metà campo, con una linea difensiva che attraverso lo slittamento dei due esterni, si comporrà spesso a 5. Pronta però a ripartire appena ne avrà l’occasione. E giocatori veloci nell’Hellas Verona non ne mancano.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Parola a Mister Sarri
20.09.2019 15:10 – in: Serie A
Parola a Mister Sarri
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Il tecnico bianconero ha parlato alla vigilia della sfida contro l’Hellas Verona ECCO LA CONFERENZA STAMPA INTEGRALE DI MAURIZIO SARRI:

Dopo il pareggio del Wanda Metropolitano contro l’Atletico Madrid, la Juventus si rituffa in campionato. Domani, alle ore 18, all’Allianz Stadium arriva l’Hellas Verona. In conferenza stampa Maurizio Sarri ha presentato la sfida. «Abbiamo solo l’allenamento di oggi per preparare la partita. Per capire chi far giocare, devo aspettare la seduta odierna. La squadra deve trovare un’organizzazione forte, e in questa fase la possiamo raggiungere dando continuità nelle posizioni in campo. Qualche cambiamento rispetto alle ultime partite lo farò. Sono molto contento dei giocatori che ho a disposizione.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Giocheremo un calcio con le mie idee ma senza andare contro le caratteristiche che hanno i ragazzi».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LE CONDIZIONI DELLA SQUADRA
«Dybala non è al top della condizione, è arrivato solo ad agosto inoltrato, ma è in grado di giocare e dare una mano alla squadra. Bernardeschi non ha ancora inciso per le qualità che ha, cercheremo di farlo crescere per farlo esprimere al meglio. La sua specializzazione in futuro sarà più da centrocampista che da attaccante esterno».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
«Ronaldo nell’ultima partita a Madrid ha giocato un numero di palloni nettamente superiore alla media dell’anno scorso. Da lui ci aspettiamo sempre molto: la mia sensazione è che possa crescere, così come può crescere la squadra. Per questo ciclo di partite ci sarà spazio sia per Ramsey che per Rabiot. Si tratta di due giocatori arrivati da due campionati diversi che non parlano ancora l’italiano».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
«Douglas Costa ha fatto un inizio di stagione ad altissimo livello, veniva da un periodo di inattività molto lungo. Nei prossimi giorni ci sarà un primo controllo per capire le sue condizioni fisiche, ma essendo l’infortunio di natura muscolare dovrà stare fuori per forza ancora per qualche partita».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL PAREGGIO DI MADRID
«Abbiamo preparato dei video da far vedere alla squadra. Contro l’Atletico ci sono stati 2-3 momenti dove siamo stati superficiali e li dobbiamo eliminare. Sulle palle alte è stato un difetto di attenzione e aggressività che possiamo risolvere».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Women ⎮ Le convocate per la trasferta di Sassuolo
20.09.2019 15:30 – in: Women
Women ⎮ Le convocate per la trasferta di Sassuolo
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Le ragazze a disposizione di Rita Guarino per la partita di sabato 21 settembre alle 15
Le Juventus Women scendono in campo domani contro il Sassuolo, per la seconda giornata di campionato. Kick-off alle 15.
Ecco le convocate di Rita Guarino.
Aluko
Bacic
Bellucci
Boattin
Bragonzi
Caruso
Cernoia
Franco
Galli
Gama
Girelli
Giuliani
Hyyrynen
Panzeri
Pedersen
Rosucci
Sembrant
Sikora
Souza Alves
Staskova
Tasselli.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La vigilia del Verona
20.09.2019 16:55 – in: Serie A
La vigilia del Verona
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Le parole di Juric e i convocati scaligeri
«A Torino bisogna giocare con la testa libera, non pensare di fare punti difendendosi tutta la partita». Così inizia la conferenza stampa di Ivan Juric, alla vigilia di Juve-Verona. Il tecnico scaligero afferma che non è impossibile fare risultato, anche se i bianconeri «Hanno giocatori forti, quando accelerano non è facile per nessuno, e cambierà poco se giocherà l’uno o l’altro calciatore. Però penso che si può fare una bella partita».
E aggiunge: «Sulla carta la Juve non ha punti deboli, ma non dobbiamo abbatterci, tentiamo di fare punti. Sappiamo che non sarà stanca, ha una struttura che le permette di giocare domani senza problemi».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
I CONVOCATI
1 Silvestri
3 Vitale
4 Veloso
5 Faraoni
8 Henderson
10 Di Carmine
11 Pazzini
13 Rrahmani
14 Verre
19 Tupta
20 Zaccagni
21 Gunter
22 Berardi
24 Kumbulla
25 Danzi
27 Dawidowicz
32 Pessina
33 Empereur
34 Amrabat
66 Tutino
88 Lazovic
96 Radunovic
98 Adjapong.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Il CdA approva Il Progetto di Bilancio d’esercizio al 30 giugno 2019
20.09.2019 18:30 – in: Comunicati Finanziari
Il CdA approva Il Progetto di Bilancio d’esercizio al 30 giugno 2019
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Il Consiglio di Amministrazione approva inoltre il Piano di Sviluppo per gli esercizi 2019/2020 – 2023/2024 e propone un aumento di capitale sociale. Convocata l’Assemblea Ordinaria e Straordinaria degli Azionisti
Torino, 20 settembre 2019 – Il Consiglio di Amministrazione di Juventus Football Club S.p.A. (la “Società” o “Juventus”), riunitosi oggi a Torino sotto la Presidenza di Andrea Agnelli, ha esaminato e approvato: (i) il progetto di bilancio d’esercizio al 30 giugno 2019, (ii) il Piano di sviluppo per gli esercizi 2019/2020 – 2023/2024 (il “Piano” o il “Piano di sviluppo”), (iii) la proposta di attribuzione al Consiglio di Amministrazione di una delega ad aumentare il capitale sociale ai sensi dell’art. 2443 cod. civ. e (iv) la proposta di modifica dello Statuto sociale per l’introduzione del voto maggiorato. Il Consiglio di Amministrazione ha altresì deliberato la convocazione dell’Assemblea degli Azionisti, in sede ordinaria e straordinaria, per il prossimo 24 ottobre 2019, alle ore 10.00, in unica convocazione presso l’Allianz Stadium.SCARICA IL COMUNICATO

Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 14 minuti

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE, APPROFONDITE, DETTAGLIATE, COMPLETE ED UFFICIALI: SEGUILE, LEGGILE, CONDIVIDILE!

DALLE 17:00 DI GIOVEDì 19 SETTEMBRE 2019

ALLE 22:42 DI VENERDì 20 SETTEMBRE 2019

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

America’s Cup: varo Luna Rossa il 2/10
In vista delle World Series in programma ad aprile 2020

CAGLIARI19 settembre 2019 17:00

– Ora è ufficiale: il varo dell’Ac75, l’imbarcazione di Luna Rossa che parteciperà alla prossima America’s Cup si terrà il 2 ottobre a Cagliari. Teatro della discesa in acqua del nuovo modello sarà il molo Ichnusa.
L’appuntamento è fissato per le 15.30. Questa volta non ci saranno rinvii. La prima dell’Ac75 era stata prevista all’inizio per il 25 agosto, poi per il 9 settembre. Poi un nuovo slittamento. Max Sirena, skipper di Luna Rossa, aveva spiegato i motivi: nessun vantaggio agli avversari con la scoperta anticipata dei segreti della barca. La Ac75, arrivata a Cagliari nelle scorse settimane, è nell’hangar della cittadella in porto: il team da allora ha continuato a lavorarci sopra per renderla competitiva e vincente sin dalle prime prove, le World Series che si svolgeranno a Cagliari dal 23 al 26 aprile 2020.

Hamilton, “Una delle gare più dure””A Singapore sarà battaglia con Red Bull e Ferrari”

19 settembre 201918:24

– “Questa è una delle gare più dure dell’anno a livello fisico e mentale, ogni anno c’è sempre battaglia tra noi, Ferrari e Red Bull, anche se le forze cambiano di anno in anno”. Parola di Lewis Hamilton che in vista del Gran Premio di Singapore prevede un duello aperto tra le tre big del Circus. ”Le Red Bull sono sempre state molto forti su questo tipo di circuito e mi aspetto che lo siano anche quest’anno. Non ho idea delle Ferrari, non so se saranno veloci come nelle ultime due gare oppure no, concentriamoci esclusivamente su noi stessi cercando di esprimere il massimo potenziale. Non siamo andati così bene negli ultimi anni qui, però i risultati finali non sono stati negativi, speriamo di cavarcela anche quest’anno”.

Judo: Iran, sospensione gare è ingiustaFederazione di Teheran: ‘scelta precipitosa’

ISTANBUL19 settembre 201918:29

– L’Iran ritiene “precipitosa e ingiusta” la decisione della Federazione internazionale di judo (Ijf) di sospenderlo da ogni competizione internazionale a causa della sua politica di boicottaggio nei confronti di atleti israeliani. Lo ha detto il presidente della Federazione iraniana di Judo, Arash Miresmaeili, citato dall’Irna. La decisione era stata annunciata ieri, in base a quanto accaduto durante gli ultimi campionati mondiali di Tokyo, dove al judoka Saeid Mollaei sarebbe stato ordinato dalle autorità della Repubblica islamica di ritirarsi per non dover affrontare nella categoria 81 kg l’israeliano Sagi Muki. L’episodio era stato denunciato dallo stesso atleta iraniano, che ha poi chiesto asilo politico in Germania. Teheran aveva invece negato ogni accusa, parlando di provocazioni.

Pallavolo: Europei, Italia a NantesDomenica contro Turchia, match vale accesso ai quarti di finale

19 settembre 201919:05

– L’Italia è arrivata oggi nel nord ovest della Francia dove sarà impegnata nella seconda fase dei Campionati Europei di pallavolo. Gli uomini di Blengini dopo essersi classificati al secondo posto nella pool A disputatasi a Montpellier, domenica alle ore 17 affronteranno la Turchia negli ottavi di finale. Zaytsev e compagni hanno dunque completato la fase a pool con un bilancio di quattro vittorie e una sola sconfitta, per altro ininfluente ai fini del prosieguo nella competizione. Avversario del primo match da dentro o fuori sarà la Turchia che proveniente dalla pool C disputata in Slovenia è arrivata terza alle spalle della Russia e dei padroni di casa sloveni. La curiosità è che le due nazionali si sono affrontate nella precedente edizione continentale nel 2017 e all’epoca ad avere la meglio furono gli azzurri che si imposero 3-0. I precedenti tra le due squadre vedono in vantaggio la nazionale Italiana con 16 vittorie e 2 sconfitte su 18 match disputati.

A Schio sfida l’Europeo dei SupergalloPugilato: Rigoldi affronta il forte ucraino Yehorov

19 settembre 201919:15

– Domani a Schio (VI) in quel del PalaRomare Luca Rigoldi (21v1s1p) difenderà il suo titolo Europeo dei Supergallo dall’assalto del fortissimo ucraino Olexandr Yehorov (20v1s). Evento, organizzato dalla Boxe Loreni in collaborazione con la FPI e ArtmediaSport, per il quale oggi sono state effettuate le operazioni di peso di tutti i boxer, che tra poco più di 24 ore saliranno sul ring del Palasport scledense.
Di seguito il programma della serata, che vedrà il main event Rigoldi vs Yegorov trasmesso in diretta da Raisport a partire dalle ore 23: Superpiuma/super featherweight Davide Festosi-Maycol Antonio Escobar Cuevas; Pesi welter/welterweight Nicola Cristofori contro Ivica Gogosevic; Pesi medi/middleweight Petru Chiochiu contro Ognjen Raukovic; Pesi gallo/bantamweight Cristian Zara contro Boban Nikolic; Superleggeri/super light Antonio Casali contro Marco Massignan; Pesi medi/middleweight Etinosa Oliha contro Santos Medrano.

Senderson Farms, fermo per maltempoPGA Tour, Hoge guida la classifica. Niemann 11/o

20 settembre 201911:00

– Il Senderson Farms Championship di golf si ferma subito per maltempo. A Jackson, nel Mississippi, round sospeso con Tome Hoge al comando della classifica con 64 (-8) colpi, uno di vantaggio su un terzetto d’inseguitori composto da Robert Streb, Cameron Percy e Seamus Power, tutti secondi con 65 (-7). Nel secondo torneo 2019-2020 del PGA Tour buon avvio anche per Joaquin Niemann. Il cileno, reduce dal primo successo in carriera sul massimo circuito americano (vittoria al “The Greenbrier), è 11/o (68, -4). Mentre Cameron Champ, campione uscente, è stato fermato dopo otto buche concluse con uno score di -1.

Gp Singapore, ad Hamilton le seconde libere, terzo Vettel Verstappen vicinissimo al britannico, staccata la Ferrari

20 settembre 201916:47

Lewis Hamilton si è piazzato davanti a tutti nella seconda sessione di prove libere del Gp di Singapore, 15/a prova del Mondiale di Formula 1. Il britannico della Mercedes, con 1:38.773, ha preceduto di 184 millesimi l’olandese Max Verstappen (Red Bull), che era stato il migliore nella prima sessione. Più staccata la Ferrari di Sebastian Vettel, a oltre otto decimi, mentre è di oltre 1,2 secondi il ritardo registrato dalla Mercedes di Valtteri Bottas, tallonato dalla Red Bull di Alexander Albon e dalla Ferrari di Charles Leclerc, che chiude una ipotetica terza fila. Nella top 10 dei tempi si sono classificate anche le McLaren di Carlos Sainz e Lando Norris, la Renault di Nico Huelkenberg e la Toro Rosso di Pierre Gasly. Molto indietro le Alfa Romeo, con Antonio Giovinazzi 14/o e Kimi Raikkonen 16/o.

Mondiali rugby: O’Shea ‘Italia pronta’Ct azzurro annuncia i 15 per l’esordio con la Namibia

20 settembre 201914:14

– “In questi quattro anni abbiamo fatto tanto per la crescita del nostro rugby, ma ora c’e’ il Mondiale, è il nostro tempo ed e’ ora di mostrare il nostro livello.
L’Italia e’ pronta, tutti non vedono l’ora di giocare”. A 48 ore dall’esordio azzurro al mondiale di rugby, contro la Namibia, Conor O’Shea annuncia il quindici titolare dell’incontro di Higashioka. “Per il capitano Parisse – ha aggiunto il ct irlandese degli azzurri – a 36 anni è il quinto mondiale, forse l’ultimo, chissa’…In ogni caso spero sia il più bello”. “Ora dobbiamo pensare alla Namibia e al Canada, due gare da vincere: poi penseremo alle altre due”, ha concluso O’Shea, alludendo alle sfide proibitive con Sudafrica e Nuova Zelanda, e annunciando un ampio turn over tra l’incontro di domenica e quello di giovedi’ a Fukuoka contro i canadesi Questa la formazione azzurra per domenica: 15 Hayward, 14 Padovani, 13 Benvenuti, 12 Morisi, 11 Bellini, 10 Allan, 9 Tebaldi, 8 Parisse, 7 Mbanda’, 6 Steyn, 5 Ruzza, 4 Zanni, 3 Pasquali, 2 Bigi, 1 Quaglio.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Mondiali rugby: Parisse, colgo l’attimo
Quinta volta per il capitano azzurro, sento grande orgoglio

20 settembre 201914:19

– Sergio Parisse e’ pronto a scendere in campo per il suo quinto e ultimo Mondiale di rugby: “Orgoglio e’ la parola giusta per descrivere il mio sentimento – dice il capitano degli azzurri, a 48 ore dall’esordio in Coppa del mondo, dal Giappone – Ma soprattutto sono concentrato a godermi ogni attimo di questa nuova avventura. Quando vai avanti con gli anni, e ti rendi conto che sei alla fine della carriera, e’ questo quello che vuoi: cogliere ogni attimo e godertelo”.

Gp Aragon: Fp2 a Vinales, Rossi secondoMarquez quarto dietro anche a Quartararo, Dovizioso è ottavo

20 settembre 201915:16

Seconde libere col marchio Yamaha sul circuito spagnolo di Aragon, dove domenica si disputa il Gp omonimo, quattordicesima prova del mondiale MotoGp. Il miglior tempo è stato fatto segnare da Maverock Vinales (1.48.014), davanti a Valentino Rossi (+57 millesimi) e a Fabio Quartararo (+103). Quarto tempo per Marc Marquez (+190), che con la sua Honda nella prima sessione aveva chiuso in 1-46.869, staccando Vinales di oltre 1,6 secondi. Nella classifica dei tempi – importante per l’accesso alla Q2 di domani perchè le previsioni danno possibile pioggia nelle terze libere previste alla mattina -, seguono Pol Espargaro, (Ktm, +378 millesimi), Jack Miller (Ducati, +428), Cal Crutchlow (Honda, +436). Andrea Dovizioso ha colto l’ottavo tempo con la sua Ducati all’ultimo giro (0.463), seguito fa Joan Mir (Suzuki, +627) e da Aleix Espargaaro (Aprilia, +690). Fuori dai dieci sono rimasti Danilo Petrucci (Ducati) e Franco Morbidelli (Yamaha Petronas).

Motogp, Marquez domina prime libereCampione del mondo ha stracciato nettamente gli avversari

20 settembre 201914:14

Prime libere senza storia sul circuito spagnolo dove domenica si correrà il gran premio di Aragona di Motogp. Il campione del mondo in carica, lo spagnolo Marc Marquez, ha infatti segnato tempi stellari, staccando nettamente tutti i rivali. Ha fatto il miglior giro in 1:46.869, e solo Maverick Vinales, della Yamaha, è riuscito a tenergli testa, seppur con un ritardo di 1″617. Per tutti gli altri piloti, a cominciare da Fabio Quartararo, in sella a una Yamaha Petronas, i distacchi sono stati enormi, cioè di oltre 2 secondi. Quarto tempo per Andrea Dovizioso (Ducati), settimo Danilo Petrucci (Ducati), nono Franco Morbidelli (Yamaha Petronas). Fuori dai primi dieci Valentino Rossi (Yamaha), che segna addirittura il 17mo tempo.

Aragon: Rossi, pista difficile Yamaha”Sarà interessante capire se avremo progressi anche qui”

19 settembre 201919:44

“Di solito riguardo le gare dove vado bene, Misano non è stata una delle più belle da rivedere”.
Valentino Rossi sorride intervistato da SkySport in avvicinamento ad Aragon. Quella spagnola “per me è una delle piste più difficili – spiega – negli ultimi anno lo è diventata anche per la Yamaha, quindi questo weekend sarà interessante per capire se i progressi che abbiamo fatto di recente si vedranno anche qui”. “In rettilineo la velocità non è fantastica – aggiunge Rossi parlando della sua M1 – ma non è questo il punto.
Quello che serve è più accelerazione nelle curve e far funzionare le gomme senza consumarle troppo”.

Pallavolo, Piccinini si ritiraLa campionessa del mondo: “ho voglia di vivere altre emozioni”

20 settembre 201915:34

– Francesca Piccinini si ritira. Una delle giocatrici simbolo della pallavolo italiana, campionessa del mondo nel 2002 e con una lunga carriera alle spalle, ha deciso di dire addio all’attività agonistica. E’ stata la stessa atleta ad annunciarlo ai microfoni del programma di Mediaset ‘Verissimo’. “Non giocherò più, mi ritiro. Ho vissuto un sogno per tanti anni, ma penso che sia arrivato il momento di dire stop a questa vita stupenda e iniziarne una nuova. Ho voglia di vivere altre emozioni”. “È dura prendere questa decisione, ma ho 40 anni e esco da vincente perché due mesi fa ho vinto la mia settima Coppa dei Campioni. Mi mancheranno le sensazioni prima delle partite e l’adrenalina dopo le vittorie ma le cercherò in qualcos’altro. Sono ancora un pò frastornata ma credo sia la decisione più giusta”. La campionessa non nasconde poi i suoi desideri personali, come quello di diventare mamma: “Vorrei ma è dura trovare la persona con cui fare una famiglia”.

Coppa del mondo di rugby 2019, Giappone show contro la Russia

I nipponici si sono imposti per 30-10. Domenica l’esordio dell’Italia

20 settembre 201917:42

Il Giappone padrone di casa ha vinto la gara inaugurale del mondiale 2019 di rugby, che domenica vedrà esordire l’Italia contro la Namibia. Al Tokyo Stadium, i nipponici si sono imposti per 30-10 (12-7) sulla Russia, con tre mete realizzate dall’ala Matsushima. Giappone e Russia sono nel gruppo A insieme ad Irlanda, Samoa e Scozia.O’Shea ‘Italia pronta,mostriamo nostra forza’  – “In questi quattro anni abbiamo fatto tanto per la crescita del nostro rugby, ma ora c’e’ il Mondiale, è il nostro tempo ed e’ ora di mostrare il nostro livello. L’Italia e’ pronta, tutti non vedono l’ora di giocare”. A 48 ore dall’esordio azzurro al mondiale di rugby, contro la Namibia, Conor O’Shea annuncia il quindici titolare dell’incontro di Higashioka. “Per il capitano Parisse – ha aggiunto il ct irlandese degli azzurri – a 36 anni è il quinto mondiale, forse l’ultimo, chissa’…In ogni caso spero sia il piu’ bello”. “Ora dobbiamo pensare alla Namibia e poi al Canada, due partite da vincere: poi penseremo alle altre due”, ha concluso O’Shea, alludendo alle sfide proibitive con Sudafrica e Nuova Zelanda, e annunciando un ampio turn over tra l’incontro di domenica e quello di giovedi’ prossimo a Fukuoka contro i canadesi Questa la formazione azzurra per domenica: 15 Hayward, 14 Padovani, 13 Benvenuti, 12 Morisi, 11 Bellini, 10 Allan, 9 Tebaldi, 8 Parisse, 7 Mbanda’, 6 Steyn, 5 Ruzza, 4 Zanni, 3 Pasquali, 2 Bigi, 1 Quaglio.Parisse alla quinta Coppa, ‘colgo l’attimo’  – Sergio Parisse e’ pronto a scendere in campo per il suo quinto e ultimo Mondiale di rugby: “Orgoglio e’ la parola giusta per descrivere il mio sentimento – dice il capitano degli azzurri, a 48 ore dall’esordio in Coppa del mondo, dal Giappone – Ma soprattutto sono concentrato a godermi ogni attimo di questa nuova avventura. Quando vai avanti con gli anni, e ti rendi conto che sei alla fine della carriera, e’ questo quello che vuoi: cogliere ogni attimo e godertelo”.

Basket, Pozzecco a Sassari fino al 2022″Sono felice, il mondo del basket mi aveva dimenticato…”

SASSARI20 settembre 201915:45

– Il coach della Dinamo Banco di Sardegna Gianmarco Pozzecco ha rinnovato il contratto e resterà alla guida della squadra sassarese fino al 2022. “Sono molto felice -ha detto Pozzecco- anche perché ripensando al mio percorso da allenatore non posso che ricordarmi che a febbraio dell’anno scorso ero in una situazione completamente diversa, sostanzialmente dimenticato dalla pallacanestro. Per giusti motivi, beninteso, poiché nelle mie ultime esperienze non avevo dato segno di grande lucidità, e quindi meritatamente ero stato messo da parte; e ero giustamente pessimista sul fatto che ci potesse essere ancora qualcuno disposto a credere in me. Se tutto ciò è successo -ha aggiunto- lo devo al presidente Sardara che ha fatto sì che prendessi un aereo e da una fantastica isola passassi a un’altra fantastica isola, per tornare a fare quello che mi piace di più, la pallacanestro. In più ho avuto la fortuna di essere stato adottato dal grande popolo sardo”.

Mondiali lotta, Chamizo in finaleIl lottatore è l’azzurro numero 127 per Tokyo 2020

20 settembre 201916:49

Frank Chamizo si qualifica alle Olimpiadi di Tokyo 2020 per la lotta libera, e sale a 127 azzurri la squadra italiana ai prossimi Giochi. L’italo-cubano, numero uno del ranking mondiale nella categoria 74 kg, è il primo lottatore azzurro a conquistarsi un posto per i Giochi: lo ha fatto qualificandosi alla finale del Mondiale, in corso a NurSultan, in Kazakistan. La certezza, a dire il vero, era arrivata già con il passaggio alla semifinale, ottenuto con un 5-0 sul kazako Daniyar Kaisanov; poi Chamizo ha sconfitto anche il francese Zelimkhan Khadjiev per 4-1, agguantando la finale e la possibiltà di gareggiare per il suo terzo titolo mondiale: in caso di successo, Chamizo sarebbe l’unico ad aver mai fatto un tris in tre categorie diverse. Domani l’azzurro si giocherà l’oro contro il russo Zaurbek Sidakov, che ha sconfitto il pluridecorato americano Joardan Burroughs. Gli azzurri qualificati per Tokyo 2020 salgono dunque a 127, 64 uomini e 63 donne, in 17 discipline differenti con 5 pass individuali.

Gp Singapore: seconde libere ad HamiltonVerstappen vicinissimo al britannico, staccata la Ferrari

20 settembre 201916:34

– Lewis Hamilton si è piazzato davanti a tutti nella seconda sessione di prove libere del Gp di Singapore, 15/a prova del Mondiale di Formula 1. Il britannico della Mercedes, con 1:38.773, ha preceduto di 184 millesimi l’olandese Max Verstappen (Red Bull), che era stato il migliore nella prima sessione. Più staccata la Ferrari di Sebastian Vettel, a oltre otto decimi, mentre è di oltre 1,2 secondi il ritardo registrato dalla Mercedes di Valtteri Bottas, tallonato dalla Red Bull di Alexander Albon e dalla Ferrari di Charles Leclerc, che chiude una ipotetica terza fila. Nella top 10 dei tempi si sono classificate anche le McLaren di Carlos Sainz e Lando Norris, la Renault di Nico Huelkenberg e la Toro Rosso di Pierre Gasly. Molto indietro le Alfa Romeo, con Antonio Giovinazzi 14/o e Kimi Raikkonen 16/o.

Vettel, passo avanti con nuovo pacchettoTedesco Ferrari, “Mercedes veloci ma domani saremo più vicini”

20 settembre 201918:26

– “Credo che col pacchetto di novità portato qui a Singapore abbiamo fatto un buon passo avanti.
Tutto ha funzionato”. Lo ha detto il pilota della Ferrari Sebastian Vettel al termine di venerdì di prove libere sul circuito asiatico, che ha chiuso col terzo tempo assoluto alle spalle di Lewis Hamilton e Max Verstappen. “Certo la Mercedes oggi è stata parecchio più veloce di tutti. Dovremo progredire domani per provare a stargli dietro”, ha aggiunto il tedesco. Guardando alle qualifiche di domani, Vettel si è detto ottimista: “Credo che domani dovremmo essere più vicini, magari molto vicini in modo da giocarcela poi in gara”.

Leclerc, devo lavorare sulla mia guidaPilota Ferrari, domani andrà meglio e in qualifica sarà diverso

20 settembre 201918:41

– “Devo lavorare sulla macchina ma anche sulla mia guida. Oggi non mi sentivo ‘bene’ al volante ma le cose sono migliorate negli ultimi giri, devo ripartire da lì”.
Così il ferrarista Charles Leclerc ha commentato le libere del venerdì sul circuito di Singapore, che non ha potuto effettuare in pieno a causa di un problema tecnico al cambio avuto nella prima sessione. “Dopo un giorno come oggi sono sicuro che domani andrà meglio – ha aggiunto il monegasco, vincitore delle ultime due gare a Spa e a Monza e sesto oggi nei tempi ad oltre un secondo dal migliore, Lewis Hamilton -. Ora sembra che siamo un po’ più lontani ma vediamo. La mia guida migliorerà e si vedrà in qualifica”.

Millevele: 200 barche a Genova,con LippiIl governatore ligure Toti su Mascalzone Latino

GENOVA20 settembre 201918:50

– Più di 200 le barche attese al via domani della Millevele a Genova per la 32/ma edizione della regata. Tanti i protagonisti delle istituzioni e dello sport in gara. Tra i partecipanti il sindaco di Genova Marco Bucci, per l’occasione a bordo della barca portacolori dello Yacht Club Italiano ITA102 di Adriano Calvini, il governatore della Liguria, Giovanni Toti, che sarà a bordo dello Swan 65 Mascalzone Latino XXIV di Vincenzo Onorato, l’ex ct mondiale Marcello Lippi, che sarà con gli Insuperabili, i ragazzi della omonima ONLUS che presiede, per l’occasione a bordo della goletta Spirit of Chemainus. A dare filo da torcere a ITA102 (il mattatore della veleggiata che l’ha vinta per 7 volte), il Wally Kauris II di Giovanni Arvedi, con un equipaggio a trazione YCI che ospita l’assessore regionale allo sport Ilaria Cavo e che può contare sulle chiamate tattiche del mago del vento, il brasiliano Torben Grael e il Grand Soleil 40 Vega che avrà a bordo l’assessore regionale alla Sanità Sonia Viale.

Memorial Pantani, anche Bernal e NibaliLa corsa domani, da Castrocaro a Cesenatico

BOLOGNA20 settembre 201918:56

– Ci sarà anche il vincitore del Tour 2019, il colombiano Egan Bernal, tra i 172 partecipanti al Memorial Marco Pantani – Gran Premio Sidermec che si correrà domani con partenza da Castrocaro e Terra del Sole e arrivo a Cesenatico. Lo scalatore della Ineos non sarà l’unico big della gara organizzata dal Gruppo Sportivo Emilia. Al via ci saranno anche il campione d’Italia in carica Davide Formolo, uno degli uomini di riferimento della nazionale italiana insieme a Davide Cimolai, Kristian Sbaragli e Fabio Felline. Attesi protagonisti sulle strade della classica romagnola saranno anche il vincitore dell’ultimo Giro delle Fiandre, Alberto Bettiol, Vincenzo Nibali che guiderà la Barhain Merida di cui fa parte anche Sonny Colbrelli, vincitore a Cesenatico nel 2014, Giovanni Visconti e Simone Velasco, oltre al kazako Alexey Lutsenko, al campione nazionale francese Warren Barguil e a Diego Ulissi.

Doppio ruolo in Lnd, inibito De LucaDecisione tribunale Figc su presidente collegio revisori

20 settembre 201919:18

– Quattro mesi di inibizione sono stati inflitti dal tribunale federale nazionale della Federcalcio a Felicio De Luca, presidente del collegio dei revisori dei conti della Lega nazionale dilettanti. L’accusa, che aveva portato al deferimento da parte della procura federale, era in sostanza quella di un doppio ruolo con conflitto di interessi.
“Nonostante le sue cariche di presidente dei revisori e del collegio sindacali”, De Luca aveva infatti svolto “attivita’ di gestione e amministrazione” nei contratti tra Lega e Advanced Distributions per l’acquisto di beni da parte della Dilettanti e la cessione dell’utilizzo del suo simbolo, e anche nella risoluzione di quell’accordo e nella ricerca di un nuovo contraente.

Blengini “ora non si può più sbagliare”Europeo volley, gli ottavi. Il ct: “Turchia è buona squadra”

20 settembre 201920:32

– “Siamo arrivati alla fase da dentro o fuori, quella dell’eliminazione diretta. Abbiamo giocatori che conoscono bene la differenza dell’interpretazione di partite come questa e i rischi che si corrono”. Il ct della nazionale di pallavolo, Gianlorenzo Blengini, annuncia così l’impegno dell’Italia domenica contro la Turchia negli ottavi di finale dell’Europeo in corso in Francia. “E’ davvero una buona squadra, la Turchia. Finora ha fatto vedere cose interessanti contro ogni avversaria e rappresenta un buon mix tra giocatori più esperti e altri emergenti”, ha affermato Blengini. “Noi abbiamo parlato tanto dell’intensità durante le partite; dobbiamo sviluppare una maggiore qualità in fase difensiva così come quello di palla alta che come contro la Francia non è stata all’altezza – ha aggiunto il ct -. Possiamo e dobbiamo fare meglio perché rappresenta un fattore imprescindibile man mano che si entra nella fase calda della manifestazione”.

BMW Pgx: testa a testa Rahm-WillettSpagnolo e britannico nuovi leader a Wentworth. Molinari 12/o

20 settembre 201921:02

– Jon Rahm e Danny Willett sono i nuovi leader del BMW PGA Championship. A Wentworth (Inghilterra) lo spagnolo e il britannico a metà gara, con uno score totale di 133 (-11), guidano la classifica con due colpi di vantaggio su Justin Rose, Henrik Stenson e Christiaan Bezuidenhout, tutti terzi con 135 (-9). Nel quarto torneo 2019 delle Rolex Series European Tour Francesco Molinari, campione uscente, recupera una posizione e guadagna la 12/a piazza (139, -5). Qualche rammarico per l’azzurro, uscito dal campo contrariato per un finale di round caratterizzato da qualche errore di troppo. Parziale di 70 (-2) per il vincitore della Race to Dubai 2018, sottolineato da sei birdie e macchiato da quattro bogey. “Laser Frankie” a 36 buche dal termine della rassegna è chiamato a recuperare sei colpi ai leader.

Paolo Zizza nuovo ct del SetterosaFabio Conti diventa direttore tecnico delle Nazionali

20 settembre 201921:32

– La nazionale femminile di pallanuoto cambia guida. Il nuovo ct è Paolo Zizza, “coadiuvato dall’assistente Mauro De Paolis; il tecnico Giacomo Grassi assume la responsabilità delle Nazionali giovanili” annuncia la Federnuoto. “Il consiglio federale, su indicazione del presidente Paolo Barelli, ha deciso di implementare il settore tecnico della pallanuoto femminile – si rende noto – Pertanto ha conferito l’incarico di direttore tecnico delle squadre Nazionali a Fabio Conti. Il tecnico federale Paolo Zizza assume la responsabilità della nazionale assoluta”.

Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 14 minuti

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE, APPROFONDITE, DETTAGLIATE, COMPLETE ED UFFICIALI: SEGUILE, LEGGILE, CONDIVIDILE!

DALLE 09:15 DI MERCOLEDì 18 SETTEMBRE 2019

ALLE 17:00 DI GIOVEDì 19 SETTEMBRE 2019

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Un giro a 200Km/h per battere il cancro
Oncologo-pilota porta in pista suoi pazienti sfidando il tumore

18 settembre 2019 09:15

– Un giro ad alta velocità in autodromo per aiutare a combattere i tumori e sostituire la terapia del dolore con una giornata da Formula 1. E’ l’idea, nata dall’immensa passione per le auto da corsa e le gare in montagna, messa in pratica con ottimi risultati da Amedeo Pancotti, primario di Oncologia all’ospedale Mazzini di Teramo e presidente di “Hozho”, un’associazione di volontariato di Ascoli Piceno che si occupa di donne operate al seno. “Non hanno guidato solo per motivi medico legali – corre veloce sul filo dell’entusiasmo il professor Pancotti raccontando la sua avventura in pista con i suoi pazienti malati di tumore – L’esperienza in pista a Magione (Perugia) è stata meravigliosa.
E’ venuto anche un club Ferrari e Abarth, tutti si son seduti su una Rossa: li ho fatto girare con una Delta Integrale: hanno fatto tre giri ciascuno e non siamo andati piano, anche a 200 chilometri orari e la cosa bella è che quel giorno molte persone non hanno fatto la terapia del dolore ed è stato bellissimo”.

Tennis: derby italiano a San PietroburgoDebutta giovedì al secondo turno n.13 mondo Berrettini

18 settembre 201915:17

Derby azzurro oggi al “St. Petersburg Open”, torneo Atp World Tour 250 con un montepremi di 1.180.000 dollari che si sta disputando sul veloce indoor di San Pietroburgo, in Russia. Nel match che completa il primo turno si affrontano Thomas Fabbiano, numero 92 Atp, e Salvatore Caruso, numero 114 Atp: il 30enne pugliese di San Giorgio Jonico si è aggiudicato l’unico precedente, disputato nel 2013, nei quarti del challenger di Recanati (l’incontro è programmato su un campo non coperto dalla produzione televisiva locale). Debutterà giovedì direttamente al secondo turno Matteo Berrettini, numero 13 del ranking mondiale e terza testa di serie: il 23enne romano troverà dall’altra parte della rete lo spagnolo Roberto Carballes Baena, numero 77 Atp. Tra i due non ci sono precedenti. A guidare il seeding è il russo Daniil Medvedev, numero 4 del ranking mondiale dopo la finale raggiunta agli US Open: il 23enne moscovita precede il connazionale Karen Khachanov, numero 9 Atp.

Milano-Cortina: Malagò, no nomi per CeoMandato a società Spencer Stuart,prossimo incontro 7/10 a Verona

MILANO18 settembre 201912:00

– Nel terzo incontro sulle Olimpiadi Milano-Cortina 2026 che si è tenuto oggi a Palazzo Lombardia, a Milano, non si è trovato ancora il nome del Ceo che guiderà il Comitato organizzatore dei Giochi. “Si darà mandato all’headhunter di individuare dei nomi” ha spiegato il presidente del Coni Giovanni Malagò a margine dell’incontro sulle Olimpiadi invernali 2026 di Milano-Cortina, a cui hanno partecipato anche il governatore della Lombardia Attilio Fontana, il sindaco di Milano Giuseppe Sala e il vicesindaco di Cortina D’Ampezzo (Belluno) Luigi Alverà, mentre il governatore del Veneto Luca Zaia e il sindaco di Cortina Gianpietro Ghedina sono collegati al tavolo di lavoro in videoconferenza. La società di cacciatori di teste scelta è la Spencer Stuart, come confermato dal presidente del Coni. La rosa dei nomi tra cui si sceglierà il Ceo varierà “da un minimo di tre a un massimo cinque” e sarà discussa al prossimo tavolo olimpico previsto alle Fiere di Verona, il 7 ottobre alle 15.30″

BMW PGAChampionship,Rose rischia forfaitInglese salta Pro-Am per problema al ginocchio

18 settembre 201912:06

– Justin Rose salta la Pro-Am d’apertura del BMW PGA Championship, quarto evento 2019 delle Rolex Series European Tour al via domani. A Wentworth (Inghilterra) la presenza sul green del campione olimpico di Rio 2016 è in forte dubbio per un problema al ginocchio. “Sto cercando di recuperare – le dichiarazioni del britannico – la settimana scorsa sono scivolato rimediando una brutta botta.
Farò tutto il possibile per scendere in campo domani”.

Fontana, sostenibilità è fondamentaleIl governatore della Lombardia su Milano-Cortina 2026

MILANO18 settembre 201912:22

– “Il coinvolgimento del territorio e l’impatto socio economico sono tutti aspetti che abbiamo trattato con particolare attenzione, i principi fondamentali sono la sostenibilità e quindi interventi non inutili, già previsti, che hanno già una loro destinazione”. Lo ha detto il governatore della Lombardia Attilio Fontana, a margine dell’incontro su Milano-Cortina 2026 che si è tenuto questa mattina a Palazzo Lombardia.

Auto:Coppa Nissena ai nastri di partenzaDal 20 al 22 settembre 11° round Campionato Velocità Montagna

18 settembre 201912:55

– Sarà undicesimo e penultimo round del Campionato italiano Velocità Montagna e si presenta giovedì 19 settembre alle ore 12 la 65^ Coppa Nissena. La competizione organizzata dall’Automobile Club Caltanissetta da venerdì 20 a domenica 22, seconda gara della mini serie tricolore siciliana iniziata con la straordinaria Monte Erice e seconda delle tre del rush finale del calendario. La conferenza si terrà al Municipio di Caltanissetta, saranno presenti il Sindaco della città Roberto Gambino, che insieme all’Assessore allo Sport Fabio Caracausi, al Presidente dell’Automobile Club niseno avv.
Carlo Alessi e al Vice architetto Vincenzo Calandruccio, annunceranno alla stampa, tra le varie novità, anche per la prima volta le verifiche tecniche e sportive in piazza Garibaldi, nel cuore della città, venerdì 20 settembre dalle 14 alle 20.30. In un elenco 200 iscritti che è al vaglio della Federazione, sono presenti tutti i maggiori protagonisti del tricolore.

Judo: Iran bandito dalle competizioniIjf punisce politica di boicottaggio nei confronti di Israele

18 settembre 201913:44

– La Federazione internazionale di judo (Ijf) ha sospeso l’Iran da ogni competizione internazionale a causa della sua politica di boicottaggio nei confronti di atleti israeliani. Lo ha reso noto la stessa federazione, in base a quanto accaduto durante gli ultimi campionati mondiali di Tokyo 2019, dove al judoka iraniano Saeid Mollaei è stato ordinato dalle autorità del Paese e dalla federazione nazionale di ritirarsi per non doversi trovare ad affrontare nella categoria 81 kg l’israeliano Sagi Muki. Mollaei ha denunciato tutto, anche minacce alla propria famiglia in caso avesse disubbidito, e chiesto asilo politico in Germania, mentre Teheran negava ogni accusa, parlando di provocazioni. Il Cio ha chiesto un rapporto alla Ijf, che ha intanto attivato la commissione di disciplina, la quale ha deciso di bandire l’Iran per “gravi violazioni della carta olimpica e delle norme federazione”. Secondo la Commissione, l’Iran avrebbe reiterato il proprio comportamento al Tashkent Grand event, al via venerdì.

Ciclismo: azzurri per staffetta iridataIl ct Cassani ha scelto Affini, Martinelli e Viviani

18 settembre 201918:03

Il commissario tecnico della nazionale azzurra di ciclismo, Davide Cassani, ha ufficializzato i tre titolari per la staffetta mista di domenica 22 settembre sulla distanza di 28 chilometri del circuito di Harrogate (Inghilterra). Dopo avere indicato una rosa di quattro corridori, e avere realizzato un allenamento con gli atleti lungo il percorso rosa Riccione-San Marino e poi sul circuito di Misano, Cassani ha sciolto la riserva. Questi i convocati: Edoardo Affini (Mitchelton-Scott), Davide Martinelli ed Elia Viviani (Deceuninck-Quick Step). La partenza della Nazionale uomini per la staffetta è prevista venerdì 20 settembre, alle 15, dall’aeroporto di Malpensa. Il ritrovo per l’azzurro Elia Viviani è nell’Hotel di Harrogate, dove alloggerà la Nazionale azzurra.

Pugilato:Mondiali,Cavallaro ko ai quartiRabbia dt Coletta: “Aveva stravinto”. Era ultimo azzurro in gara

18 settembre 201917:25

– Si chiude con un grande rimpianto l’avventura azzurra al Mondiale Elite maschile di pugilato, in corso a Ekaterinburg (Russia). L’ultimo italiano in gara dei sei iscritti alla competizione, Salvatore Cavallaro (categoria 75 kg), è stato eliminato nei quarti di finale dal brasiliano Da Conceicao. Per tutte e tre le riprese, Cavallaro ha boxato meglio, ma i giudici hanno dato la vittoria 4-1 al pugile sudamericano, che così si qualifica per le semifinali. “Salvo non aveva vinto, aveva stravinto. Il match lo ha fatto lui dal primo al terzo round – ha commentato il dt, Giulio Coletta – ma i giudici hanno, non so come, visto e deciso in modo diverso. Mi viene in mente un solo sostantivo per definire ciò che è successo. Parola che credo sia facile da indovinare. Sono sconfortato perchè questi ragazzi hanno fatto e fanno grandissimi sacrifici, che spesso vedono andare in fumo per situazioni allucinanti come quella di oggi”. I Mondiali si concluderanno nel fine settimana con le semifinali venerdì e le finali sabato.

Vela: Campionato Marina Loano a ottobreIl 26 scatterà la seconda edizione della lunga rassegna

LOANO (SAVONA)18 settembre 201917:58

– Dopo il successo della prima edizione, che nello scorso inverno ha visto 23 barche al via, il 26 ottobre scatterà il 2/o Campionato invernale Marina di Loano, organizzato dal Circolo Nautico del Finale, Circolo Nautico Loano, CNAM Alassio, in collaborazione con Marina di Loano e Yacht club Marina di Loano. Il programma della manifestazione prevede sette fine settimana di regate aperte alle barche da 7 metri in su. L’organizzazione mette a disposizione l’ospitalità gratuita, dal 19 ottobre al 25 febbraio a Marina di Loano per tutte le imbarcazioni iscritte che garantiranno la presenza e la partenza nelle regate in almeno cinque week-end. Ogni sabato il primo segnale di avviso verrà dato alle 11,40. Per le regate della domenica sarà esposto apposito comunicato. La formula di partecipazione è molto ampia: consente l’iscrizione e le classifiche per le imbarcazioni in possesso di certificati di stazza ORC e IRC, ma anche per chi vorrà navigare in Classe ‘libera’ con adozione del Rating Fiv.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Basket: Biligha, Italia non è razzista
Mai sentito discriminato,non creare disagio più grande di realtà

ASSAGO (MILANO)18 settembre 201918:07

– ”L’Italia non è assolutamente un Paese razzista, io non mi sono mai sentito discriminato. Dei casi individuali e isolati non vanno presi ad esempio, bisogna parlare di questi eventi e prendere provvedimenti ma non creare un disagio più grande di quello che è”. È l’opinione del centro della Nazionale di basket, Paul Biligha, durante la conferenza stampa di presentazione come nuovo giocatore dell’Ax Milano, sui recenti casi di razzismo nel calcio, con coinvolti Lukaku e Kessie. ”Il Mondiale – aggiunge Biligha, nato a Perugia da genitori camerunesi – mi ha fatto crescere molto come giocatore, è un ulteriore step. Ho vinto a Venezia, ora voglio vincere anche a Milano”. Accanto a Biligha, nella secondaria del Forum, c’è Michael Roll: ”Sono eccitato di essere qui, sono un giocatore intelligente e penso che mi adatterò presto alle richieste di Messina e dei compagni. Non vincere a Milano è un disastro? Vincere è necessario dappertutto, lo vedo più come una benedizione che come un problema”.

Ciclismo: Giro di Toscana,vince ViscontiA Pontedera il siciliano batte il vincitore dell’ultimo Tour

18 settembre 201919:10

– C’è il sigillo di Giovanni Visconti (Neri Sottoli Selle Italia KTM) sul traguardo di Pontedera. Il 36enne siciliano ha vinto la 4/a edizione del Giro della Toscana di ciclismo e ha vestito la prima maglia oro di leader della challenge Memorial Alfredo Martini. Al termine di uno sprint ristretto e serratissimo ha avuto la meglio del colombiano Egan Bernal, vincitore dell’ultimo Tour de France, tra i più attesi e applauditi in questo primo atto della due giorni ciclistica in Valdera. Terzo posto per il russo Nikolai Cherkasov (Gazprom-Rusvelo). Sono 134 i corridori al via, con nomi e squadre importanti: su tutti, appunto, il vincitore della Grande Boucle, del Giro di Svizzera e della Parigi-Nizza, Egan Bernal, schierato in prima fila alla partenza insieme al campione d’Italia, Davide Formolo. Da percorrere 204,4 km con la tripla scalata al Monte Serra che rende la gara particolarmente impegnativa.

Ciclismo: staffetta con E.Longo BorghiniIl ct Salvoldi ha convocato anche la Cecchini e la Guderzo

18 settembre 201919:36

– Il commissario tecnico Edoardo Salvoldi, dopo aver indicato una rosa di azzurre per la staffetta mista ai Mondiali di ciclismo in Inghilterra, ha sciolto la riserva e ufficializzato le tre titolari che, insieme a Elia Viviani, Davide Martinelli ed Edoardo Affini, disputeranno la prova d’apertura della rassegna iridata in programma domenica 22 settembre sulla distanza di 28 chilometri del circuito Harrogate. Queste le titolari: Elisa Longo Borghini (Fiamme Oro-Trek Segafredo), Elena Cecchini (Fiamme Azzurre-Canyon Sram), Tatiana Guderzo (Fiamme Azzurre/Bepink).
Riserva staffetta: Marta Cavalli (Fiamme Oro-Valcar Cylance). La partenza della Nazionale femminile della staffetta per i mondiali è fissata venerdì 20 settembre alle 15 dall’aerporto di Malpensa.

Spadafora, con Buzzi perdiamo leggendaMinistro Sport, “vicinanza alle famiglie coinvolte”

18 settembre 201919:40

– “Un incidente inspiegabile che priva lo sport italiano di un indiscusso protagonista della storia della motonautica del nostro Paese”. Così il Ministro per le politiche giovanili e lo sport, Vincenzo Spadafora, commenta la scomparsa, avvenuta ieri sera a Venezia, di Fabio Buzzi e di altri due membri dell’equipaggio del motoscafo offshore su cui stava tentando il record sulla tratta Montecarlo-Venezia. “La mia vicinanza va prima di tutto alle famiglie delle tre vittime di questa tragedia, al quarto pilota rimasto ferito e – prosegue il ministro in una nota – alla Federazione italiana motonautica della quale Buzzi è diventato leggenda grazie alle decine di record battuti nella sua lunga carriera”.

Pallavolo: primo ko Italia, agli ottavi c’è la Turchia Europei: azzurri cedono 3-1 alla Francia, chiudono il girone secondi

19 settembre 201900:29

Prima sconfitta per gli azzurri della pallavolo all’Europeo. A fermare il percorso netto della Nazionale di Blengini è la Francia padrona di casa che a Montpellier batte l’Italia 3-1 e si prende il primato della Pool. Gli azzurri, comunque con il passaggio di turno già conquistato, chiudono al secondo posto con 12 punti e domenica a Nantes affronteranno la Turchia per gli ottavi di finale. Davanti a oltre 7 mila spettatori non è mancato lo spettacolo, con tanti capovolgimenti di fronte frutto, frutto molto spesso di errori. L’Italia si è espressa a sprazzi non riuscendo a trovare la continuità di gioco necessaria contro un’avversaria come la Francia. Dopo aver rimontato l’iniziale svantaggio gli azzurri sembravano aver rimesso la situazione in equilibrio, ma un successivo black out nel terzo set pagato poi con la sconfitta nel parziale è sembrato essere il momento in cui la gara è definitivamente cambiata. “Era una partita che contava solo per conoscere chi affronteremo negli ottavi – le parole del ct Blengini -. Noi da parte nostra non ci siamo espressi al meglio e contro la Francia certe cose poi le paghi. Sto ragionando su cosa non ha funzionato e ora ci concentreremo sul match contro la Turchia ragionando step by step come facciamo sempre”. “Non è stata esattamente la gara che ci aspettavamo – sottolinea Matteo Piano -, nel senso che avremmo voluta disputarla meglio. Ma ora noi dobbiamo solo pensare agli ottavi di finale dove affronteremo la Turchia contro la quale giocammo anche due anni fa. Ora arrivano le partite da dentro o fuori e non possiamo più sbagliare”

Olesen sospeso fino a termine processoLa sentenza nei confronti del danese è prevista per maggio

19 settembre 201909:47

– Mano pesante dell’European Tour nei confronti di Thorbjorn Olesen. Il giocatore danese, accusato di aver molestato una donna su un volo di prima classe da Nashville a Londra e sospettato anche di aver urinato in un corridoio dell’aereo, dopo aver infastidito altri passeggeri e alcuni membri dell’equipaggio, rimarrà sospeso fino a quando il processo non avrà fatto il suo corso. La rivelazione arriva da un portavoce del massimo circuito continentale, con il 29enne di Fureso che potrebbe rimanere lontano dal green anche fino all’11 maggio 2020, data in cui è prevista la sentenza della Magistrates Court di Uxbridge.
Dopo aver respinto ogni addebito ed essersi dichiarato innocente, Olesen è ritornato in Aula per la seconda udienza a suo carico e si ripresenterà davanti alla Corte il 13 dicembre 2019. Tempi di attesa ancora lunghi per il danese, che sembra aver compromesso anche la sua presenza alla Ryder Cup 2020 (Wisconsin, Stati Uniti).

F1: Haas conferma Grosjean e MagnussenTeam principal Steiner “con loro due basi solide per crescere”

19 settembre 201911:29

– La Haas ha confermato anche per la prossima stagione Romain Grosjean e Kevin Magnussen. Lo ha annunciato la scuderia statuniterne attraverso i suoi canali social. Nel segno della continuità visto che Grosjean corre per la Haas sin dal suo esordio, nel 2016, e Magnussen è arrivato nel 2017.
“La necessità di avere esperienza è stata una delle basi del team: con Romain Grosjean e Kevin Magnussen nel 2020 continueremo ad avere due piloti che ci offrono una base solida su cui continuare a crescere”, le parole del team principal Guenther Steiner. “Il 2019 è stato un anno difficile per noi – ha aggiunto – ma la nostra capacità di imparare dalle esperienze condivise ci aiuterà a imparare, migliorare e ad andare avanti uniti nel 2020”. Grosjean e Magnussen hanno combinato per un totale di 166 punti, di cui 93 nello scorso campionato quando la Haas ha chiuso al quinto posto nella classifica costruttori.

MotoGp, Rossi: “Abbiamo capito dove lavorare”Vinales: “Dopo il podio a San Marino sono più ottimista”

18 settembre 201915:14

“Abbiamo visto a Misano ciò su cui dobbiamo lavorare, quindi è su questo che ci concentreremo durante questo fine settimana, sebbene Aragon sia una pista storicamente difficile per noi”. Valentino Rossi si prepara ad un fine settimana intenso, sulla pista spagnola dove si corre domenica. “Questa volta ci arriviamo dopo alcune buone gare –  aggiunge il pilota Yamaha -. Sicuramente dovremo lavorare sodo questo GP, ma speriamo di essere più competitivi di quanto lo siamo stati in passato”. “Dopo il podio a San Marino mi sento molto più ottimista arrivando ad Aragon – aggiunge il suo compagno di squadra Maverick Vinales – Come ogni round spagnolo, questo GP è molto speciale per me perché i fan e l’atmosfera sono fantastici, e questa pista mi piace molto. Abbiamo fatto un buon lavoro nei round precedenti, quindi mi aspetto di essere veloce anche qui. Abbiamo visto il nostro potenziale migliorare sempre più da quando abbiamo iniziato la seconda metà della stagione, quindi penso che possiamo fare un buon lavoro”.

Tennis: Osaka, Camila Giorgi ai quartiAzzurra supera 6-0 6-3 la Stephens, troverà la Mertens

19 settembre 201914:22

Camila Giorgi ha centrato l’ingresso nei quarti di finale del torneo di Osaka. La 27enne di Macerata, numero 54 del ranking mondiale si è sbarazzata in due set (6-0 6-3), in un’ora e un quarto di partita, della statunitense Sloane Stephens, n.14 Wta e terza favorita del seeding. Venerdì nei quarti, la Giorgi troverà la belga Elise Mertens, n.24 Wta e nona testa di serie: tra le due non ci sono precedenti.

Scherma paralimpica: Mondiali, Bebe Vio è sempre d’oro Neoiridata: ‘Passano gli anni e diventa sempre più difficile’

19 settembre 201916:19

Bebe Vio cala il tris. La fiorettista veneta conquista la medaglia d’oro nel fioretto femminile, categoria B, ai Campionati del Mondo di scherma paralimpica in corso a Cheongju, in Corea del Sud. Si tratta del terzo titolo iridato per l’azzurra che segue quelli conquistati ad Eger, in Ungheria, nel 2015 ed a Roma nel 2017. In finale l’azzurra ha superato la cinese Xiao Rong 15-5.”Sono contenta perché non è facile confermarsi. Passano gli anni, cambiano le avversarie ed è sempre più difficile e per questo anche più divertente. Io sto lavorando per cambiare e migliorare la mia scherma ed i risultati dicono che stiamo facendo un buon lavoro”. Così la neo iridata di fioretto paralimpico, Bebe Vio, subito dopo la conquista dell’oro ai Mondiali in corso a a Cheongju, in Corea del Sud. “La gara di oggi non è stata facile, soprattutto in semifinale quando ho incontrato la russa Vasileva che mi aveva sconfitto nella tappa di Coppa del Mondo a Kyoto. Peccato per la stoccata decisiva che in realtà è arrivata per via di un cartellino rosso che l’arbitro ha dato a lei: non ho esultato come avrei voluto, ma l’importante è il risultato”. Adesso l’attenzione dell’azzurra si sposta alla gara a squadre in programma domenica: “Arriviamo da campionesse in carica e dobbiamo fare bene – dice Bebe – E’ la gara a cui tengo tantissimo. Non sarà una passeggiata, ma ce la metteremo tutta come al solito”.

De Siervo, utenti pirateria tv rubanoTop player non in Italia per questo, presidenti club sono eroi

19 settembre 201914:38

– ”E’ giusto colpire gli utenti oltre che chi gestisce i server? Si, basicamente è rubare.
Stanno rubando un contenuto, uno paga un’associazione malavitosa che ti consente di non pagare regolarmente il contenuto che vedi. Non è una colpa lieve”. E’ il commento di Luigi De Siervo, ad della Lega Serie A, sull’operazione della guardia di finanza contro le iptv illegali. ”Un lavoro eccellente delle forze dell’ordine – aggiunge De Siervo, a margine della presentazione delle figurine Adrenalyn della Panini -, per una volta siamo qui a festeggiare un risultato importante. Era fondamentale dare un messaggio chiaro. Ci aspettiamo che questa lotta continui. Stiamo cercando di educare il Paese a rispettare le regole. Probabilmente alcuni giocatori importanti in giro per il mondo non sono in Italia per questo motivo. I nostri presidenti sono degli eroi perché continuano ad investire”.

F1: annuncio Kubica, lascio la WilliamsC’è voluta energia per tornare, vorrei restare ma non per forza

19 settembre 201915:57

“Il mio 2020? Non lo so, guardiamo avanti, di sicuro non continuerò con la Williams. L’ho deciso io e la cosa aprirà opportunità in scenari differenti”. Robert Kubica nella conferenza piloti che apre il fine settimana del gp di Singapore annuncia il suo addio alla Williams. “Restare in F1? C’è voluta energia, tanta, per tornare e vorrei restare – ha aggiunto – Ma no ad ogni costo, devo ritrovare la gioia di gareggiare. Tornare non è stato semplice, devo ringraziare la Williams e si vedrà”. “Il mio ritorno in F1 è stato un percorso lungo – ha aggiunto il polacco tornato nel circus dopo un pauroso incedente in un rally nel 2011 -. E’ stato duro ma penso di aver preso la decisione giusta. Avremmo voluto e apprezzato risultati migliori in Williams, ma ora devo guardare avanti e voltare pagina”. “La mia sfida più importante? Se escludiamo i risultati, che hanno una grossa influenza, di sicuro dico gli ultimi sette anni e tornare sulla griglia di F1 – le parole di Kubica – E’ stato il finale migliore che potessi immaginare e ottenere”.

Parioli-Wimbledon, derby e gemellaggioDelegazione prestigioso club britannico in visita a Roma

19 settembre 201915:53

– Settimana importante per il Tc Parioli: una delegazione del prestigioso Club di Wimbledon farà infatti visita allo storico Circolo romano domani e sabato per un incontro-gemellaggio ricco di tennis e cultura. Nella comitiva inglese saranno presenti tra gli altri, Martin Gutrip, Direttore generale del Club e Andrew Ambrose, manager dell’All England Lawn and Tennis Club. Per rinnovare l’amicizia fra i due club, una visita ai Musei Vaticani nella serata di venerdì e un agguerrito torneo “erba vs terra rossa”, un vero e proprio derby. A concludere, una serata di Gala in onore dell’All England Club dove, a fare gli onori di casa, ci saranno il Presidente del Parioli Paolo Cerasi, il vicepresidente Roberto de Lieto e i consiglieri Lucherini e Ginanni con il ds Andrea Valentini. Presenti il Presidente FIT Angelo Binaghi, il Presidente dell’International Club d’Italia Marco Gilardelli, il membro dell’ATP Vittorio Selmi e il più grande tennista italiano di sempre, Nicola Pietrangeli.

F1, Vettel volta pagina: ‘A Singapore può succedere di tutto’ “Succede che ci siano periodi meno positivi ma guardiamo avanti”

19 settembre 201916:09

“Succede nella carriera di un pilota che ci siano periodi più o meno positivi. Chiaramente il weekend in Italia non è stato dei migliori, ma questo è il passato. La pista di Singapore mi piace molto, qui ho vinto più di una volta e questo fine settimana, così particolare, è sempre molto bello per noi piloti”. Sebastian Vettel volta pagina dopo Monza e guarda a Marina Bay con ottimismo. “Sulla carta non siamo favoriti, soprattutto perché questo circuito richiede un alto carico aerodinamico – ha aggiunto il tedesco della Ferrari – Fortunatamente però non corriamo sulla carta ma sull’asfalto, e tra i muretti: quindi tutto può succedere”.
Il tedesco ha poi spiegato come ci si prepara alla gara più difficile dell’anno dal punto di vista fisico: “Cerchiamo di arrivare qui più tardi possibile – ha spiegato – Il segreto è restare sintonizzati sul fuso orario europeo”.

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

ATLETICO VS JUVENTUS VIDEO DEGLI HIGHLIGHTS. TERMINATO 2-2

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 1 minuto

ATLETICO VS JUVENTUS VIDEO DEGLI HIGHLIGHTS

ATLETICO VS JUVENTUS 2-2 IL VIDEO DEGLI HIGHLIGHTS DEL PRIMO MATCH DI CHAMPIONS LEAGUE PER LA JUVENTUS 2018/2019, GIRONE D.

ATLETICO VS JUVENTUS VIDEO 2-2

RETI: Cuadrado, Matuidì, Savic ed Herrera; minuti 48, 65, 70 e 90. GUARDA: Highlights Giornata 1 Atletico – Juventus 2-2 18 Settembre 2019

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

juventus tutti i video

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 1 minuto

JUVENTUS TUTTI I VIDEO IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTI I VIDEO IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATI, ESCLUSIVI, INTROVABILI, DA NON PERDERE: GUARDA!

DALLE 22:28 DI MARTEDì 17 SETTEMBRE 2019

ALLE 09:01 DI GIOVEDì 19 SETTEMBRE 2019

JUVENTUS TUTTI I VIDEO

NEL FRATTEMPO LEGGI: JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, Ultim'ora

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 10 minuti

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE, APPROFONDITE, DETTAGLIATE, COMPLETE ED UFFICIALI: SEGUILE, LEGGILE, CONDIVIDILE!

DALLE 10:00 DI MERCOLEDì 18 SETTEMBRE 2019

ALLE 08:40 DI GIOVEDì 19 SETTEMBRE 2019

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

In Numbers | Atletico-Juve
18.09.2019 10:00 – in: Serie A
In Numbers | Atletico-Juve
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Questa sera la Juve esordisce in Champions League! Ecco i dati pre-gara
LA QUINTA IN UCL Juventus e Atletico Madrid si sfidano per la quinta volta in Champions League. Si sono incontrati nella fase a gironi del 2014/15 (1-0 Atletico in Spagna, 0-0 a Torino) prima che i bianconeri eliminassero gli spagnoli negli ottavi della scorsa Champions League ribaltando lo 0-2 dell’andata in Spagna con una vittoria 3-0 al ritorno in Italia.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LE ITALIANE IN SPAGNA Le squadre italiane hanno vinto solo quattro delle 27 trasferte in Spagna in Champions League (3N, 20P). In ogni caso, le ultime tre vittorie sono state tutte ad opera della Juventus: a Siviglia nel 2016/17, in casa del Real Madrid nel 2017/18 e a Valencia nel 2018/19. o L’Atletico Madrid ha perso solo una delle ultime otto partite di Champions League contro squadre italiane (5V, 2N), ma quell’unica sconfitta è arrivata contro la Juventus negli ottavi di finale lo scorso marzo (0-3); l’ultima partita dell’Atletico in Champions.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL MISTER E L’EUROPA L’allenatore della Juventus Maurizio Sarri ha conquistato l’Europa League 2018/19 con il Chelsea. Solo tre allenatori hanno vinto la Coppa Uefa/Europa League e poi la Coppa Campioni/Champions League in due stagioni consecutive (Rafael Benitez, Jose Mourinho e Bob Paisley).
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
CLEAN SHEET ATLETICO Dalla prima partita da allenatore dell’Atletico Madrid in Champions di Simeone nel settembre 2013, i Colchoneros hanno ottenuto più clean sheets di ogni altra squadra in Champions League (34).SENZA GRIEZMANN L’Atletico Madrid disputerà la prima Champions League senza Antoine Griezmann dal 2013/14. Tra gol e assist, il francese ha preso parte al 54% dei gol dell’Atletico nella competizione (19 gol, sette assist) tra settembre 2015 e marzo 2019.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
DIEGO COSTA 9 SU 13 Diego Costa ha segnato nove gol in 13 partite con l’Atletico Madrid in Champions League, realizzando in media una rete ogni 99 minuti e convertendo in rete il 26% dei tiri effettuati. Al Chelsea, ha segnato solo due gol in 15 partite di Champions, con una media di una rete ogni 586 minuti e una percentuale realizzativa del 5%.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
GIOVANE FELIX Il giorno della partita, l’attaccante dell’Atletico Joao Felix avrà 19 anni e 312 giorni. Dovesse segnare, diventerebbe il quinto giocatore portoghese più giovane a segnare in Champions League dopo Miguel (17 anni 327 giorni), Gonçalo Guedes (18 anni 350 giorni), Manuel Fernandes (19 anni 255 giorni) e Hugo Viana (19 anni 302 giorni). Cristiano Ronaldo, segnò il suo primo gol in Champions League a 22 anni e 64 giorni.CR BEST Cristiano Ronaldo è il miglior marcatore della Champions League (126, escludendo le qualificazioni) e ha segnato in più della metà delle 162 presenze nella competizione (82 partite diverse): un altro record. CR7 ha segnato 25 gol in carriera contro l’Atletico, inclusa la tripletta nella scorsa stagione: solo contro il Siviglia (27) ha realizzato più reti in tutte le competizioni.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Women, il calciomercato dell’estate
18.09.2019 14:19 – in: Women
Women, il calciomercato dell’estate
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Riepilogo di tutti i movimenti di mercato conclusi nella finestra estiva
Federica ANGHILERI – aggiornamento di posizione giocatrice svincolata (ultima squadra Mozzanica) e trasferimento temporaneo a EMPOLI LADIES
Paola BOGLIONI – aggiornamento di posizione giocatrice svincolata (ultima squadra Empoli Ladies) e trasferimento temporaneo a EMPOLI LADIES
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Sofia CANTORE – trasferimento temporaneo a HELLAS VERONA WOMEN
Benedetta GLIONNA – trasferimento temporaneo a HELLAS VERONA WOMEN
Martina LENZINI – trasferimento temporaneo a SASSUOLO
Giulia MANCUSO – trasferimento temporaneo a EMPOLI LADIES
Valentina PUGLISI – trasferimento temporaneo a TAVAGNACCO
Asia SARGENTI – aggiornamento di posizione giocatrice svincolata (ultima squadra Chievo) e trasferimento temporaneo a RAVENNA WOMEN FC
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Linda SEMBRANT – acquisizione – aggiornamento di posizione giocatrice svincolata (ultima squadra Montpellier)
Maria Aparecida SOUZA ALVES – acquisizione – aggiornamento di posizione giocatrice svincolata (ultima squadra Santos)
Andrea STASKOVA – acquisizione – aggiornamento di posizione giocatrice svincolata (ultima squadra Sparta Praga)
Sabrina TASSELLI – acquisizione – aggiornamento di posizione giocatrice svincolata (ultima squadra Sassuolo)
– Vittoria VERNA – trasferimento temporaneo a NOVESE CALCIO FEMMINILE.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Under 19, goleada all’esordio europeo!
18.09.2019 16:42 – in: Settore Giovanile
Under 19, goleada all’esordio europeo!
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Bianconeri corsari in casa dell’Atletico Madrid: 4-0 all’esordio stagionale in Youth League.
Dopo l’ottimo esordio nei confini nazionali, l’Under 19 parte alla grande anche con l’Europa. I bianconeri, in casa dell’Atletico Madrid, sfoderano una grande prestazione e si impongono con un secco 4-0.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LA GARA GUARDANE GLI HIGHLIGHTS IN ESCLUSIVA: Highlights Youth League Atletico – Juventus 0-4 18 Settembre 2019 IL VIDEO

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Reduce dal bel successo sull’Empoli, la Juve di Zauli affronta l’Europa con la stessa convinzione esibita in campionato, rispettando lo stesso spartito. Studio dell’avversario, attenzione in fase difensiva e nessuna pietà davanti al portiere avversario.
Senza buttar mai via il pallone, i bianconeri aspettano il momento giusto, che prende forma al 18′ con il calcio di rigore trasformato da Fagioli. Una trasformazione perfetta che indirizza la gara sui binari preferiti, percorsi a tutta velocità da una Juve sempre più convinta dei suoi mezzi. E  che al 39′ raddoppia con il bellissimo mancino di Ahamada. L’unica risposta convincente targata Atletico di tutto il primo tempo è il destro di Riquelme, che chiama Siano al colpo di reni poco prima del raddoppio.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Dagli spogliatoi esce un Atletico più agguerrito, ma la Juve non si spaventa, gestisce senza soffrire e poi piazza il doppio colpo del ko. Il tris e il poker li cala Moreno (64′ e 70′) al termine di due cavalcate inarrestabili chiuse prima da un bellissimo pallonetto, poi da un dribbling sul portiere avversario. Ora testa all’Atalanta, prossimo ostacolo sul cammino in campionato.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
IL COMMENTO DI MISTER ZAULI
«Penso che il risultato oggi sia giusto. Loro avevano più esperienza di noi, ma siamo stati bravissimi sotto tutti gli aspetti –  il commento di mister Zauli -. Siamo partiti bene, ho trovato da subito qualità e disponibilità e di questo sono contento perché la squadra si è messa nelle condizioni di voler far bene. Il mio compito è fare tante prestazioni come quella di oggi, dove abbiamo rischiato fondamentalmente poco e fatto tanti gol. Mi piace creare la superiorità in tutte le zone del campo e dare meno punti di riferimento agli altri e muoverci quasi senza ruolo, uscendo sempre triangolando per poi attaccare la profondità. Io cerco di far ragionare i ragazzi sempre da squadra e sono contento di questi risultati così comprendono che questa è la strada giusta per ottenere soddisfazioni».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Under 23, corsara ad Arezzo
18.09.2019 22:30 – in: UEFA Youth League
Under 23, corsara ad Arezzo
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Mota Carvalho e Clemenza lanciano la Juve in trasferta
Mota Carvalho e Clemenza, tutto nel primo tempo. La Juventus Under 23 si sblocca e passa sul difficile campo dell’Arezzo, al termin e di una gara combattuta.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LA GARA
Partenza aggressiva della squadra di Pecchia che cerca fin da subito di dare pressione agli avversari, ma è l’Arezzo ad andare in vantaggio al 4’ con una ripartenza di Belloni che trova Foglia pronto a ribdire in gol.
La Juventus non ci sta e al 6’ Lanini, a tu per tu con Daga, non riesce a capitalizzare un’ottima occasione. Ci pensa dopo due minuti Mota Carvalho che trova il pareggio con un tap-in vincente sugli sviluppi di un azione bianconera.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La partita è viva ed è soggetta a continui ribaltamenti; i bianconeri rimangono in pressione costringendo gli avversari a manovrare con lanci lunghi senza avere tempo di ragionare. Al 19’ è l’estremo difensore dell’Arezzo a consegnare al limite dell’area la palla a Lanini, il cui tiro, ben eseguito, viene però neutralizzato dallo stesso Daga.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
L’episodio decisivo al 45’: Olivieri dalla sinistra entra in area avversaria dove viene atterrato da Mosti. Clemenza trasforma il penalty portando la Juve al riposo in vantaggio per 2 a 1.
Nella ripresa, subito al 47’ uno squillo da parte degli avversari della Juve con Gori, che dal centro dell’area juventina, scaglia un tiro insidioso con Loria presente. Proprio il portiere bianconero è decisivo al 68’: Rosa atterra Rolando in area di rigore, Gori va a calciare dal dischetto e Loria lo ipnotizza con una grande parata, sulla respinta è altrettanto bravo il capitano Alcibiade a sventare il possibile tap-in avversario.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Questa è l’ultimo vero pericolo per la Juve: finisce 2 a 1 per la squadra di Pecchia che conquista i primi tre punti del campionato sul campo difficile dell’Arezzo.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LE DICHIARAZIONI DI PECCHIA
«Ancora una volta siamo andati sotto dopo pochi minuti, – commenta a fine gara Mister Pecchia – poi abbiamo fatto un grandissimo primo tempo, sprecando anche troppe occasioni. Nel secondo abbiamo sofferto ma era inevitabile, la condizione atletica, lo sappiamo, non è ancora al top per tutti, alla fine c’è stata la voglia di portare a casa il risultato e anche la fortuna ci ha aiutato».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Campionato Serie C – Girone A – Recupero 3° Giornata Girone di Andata
Stadio “Città di Arezzo”, Arezzo
Arezzo-Juventus 1-2
Marcatori: 4’ pt. Foglia (A), 8’ pt. Mota Carvalho (J), 47’ pt. rig. Clemenza (J).
Arezzo: Daga, Mosti (45’ st. Caso), Nolan, Belloni, Foglia, Cutolo (Cap.) (18’ st. Cheddira), Piu (1’ st. Rolando), Luciani, Gori (36’ st. Mesina), Baldan, Tassi (18’ st. Benucci). A disposizione: Casini, Sbarzella, Barbini, Sussi, Raja, Bordonaro, Fazzuoli. Allenatore: Daniele Di Donato.
Juventus U23: Loria, Oliveira Rosa (36’ st. Selasi), Coccolo, Lanini (21’ st. Han), Mota Carvalho (11’ st. Portanova), Olivieri (36’ st. Gerbi), Toure, Zanimacchia, Beruatto (11’ st. Frabotta), Clemenza, Alcibiade (Cap.). A disposizione: Nocchi, Dadone, Peeters, Mulè, Rafia, Delli Carri. Allenatore: Fabio Pecchia.
Arbitro: Luca Angelucci di Foligno (Lattanzi di Milano, Valletta di Napoli).
Ammoniti: 9’ pt. Luciani (A), 30’ pt. Foglia (A), 39’ st. Loria (J), 44’ st. Portanova (J).
Note: 20’ pt. espulso Pecchia (J) dalla panchina; 25’ st. Loria (J) para un rigore a Gori (A).
Prossimo impegno:
Campionato – 5° Giornata Girone di Andata
Juventus U23 – Pontedera
Domenica 22 settembre ore 17.30.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Juve raggiunta al 90′, a Madrid finisce 2-2
18.09.2019 22:36 – in: Match Report
Juve raggiunta al 90′, a Madrid finisce 2-2
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
I bianconeri, sopra di due gol contro l’Atletico, devono accontentarsi di un pareggio, raggiunto nel finale dai padroni di casa GUARDA IN ESCLUSIVA IL VIDEO: Highlights Giornata 1 Atletico – Juventus 2-2 18 Settembre 2019

Poteva essere una festa la serata bianconera al Wanda Metropolitano e invece c’è da mangiarsi le mani a fine gara, perché la Juve va sopra di due gol con l’Atletico, con gli ottimi Cuadrado e Matuidi, ma si fa rimontare da Savic e Herrera al 90′, quando fa più male. Il punto ottenuto è ottimo, sia chiaro, e la partita dei bianconeri lo è altrettanto, ma certo, per come si erano messe le cose era legittimo sperare in qualcosa di più.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
POSSESSO JUVE, RIPARTENZE ATLETICO
Il modo di interpretare il match delle due squadre è diametralmente opposto e ne viene fuori una gara piacevole. La Juve punta sul possesso e sul recupero palla alto e in questo modo occupa spesso la metà campo avversaria, esponendosi però al contropiede dei colchoneros, che quando riescono a superare il pressing e a eludere le marcature preventive, sono rapidissimi a ripartire. Joao Felix, in particolare, è un fulmine e dopo aver saltato de Ligt si fa cinquanta metri palla al piede, fino ad arrivare al tiro e a costringere Szczesny a rifugiarsi in angolo. Il duello tra i due continua con un colpo di testa da distanza ravvicinata bloccato dal portiere bianconero, che poco prima era stato graziato da Gimenez, libero di incornare sugli sviluppi di un corner, ma poco preciso.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
La prima, vera conclusione dei bianconeri arriva dopo il 20′, con un tentativo di Ronaldo dal limite che Oblak non ha difficoltà a contenere, quindi è la deviazione di Gimenez sul destro di Pjanic a evitare problemi agli spagnoli. Nel finale di tempo sono i bianconeri a farsi vedere con maggiore insistenza e ancora Ronaldo arriva a deviare di testa il traversone di Cuadrado, ma Oblak è sulla traiettoria.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
CUADRADO SOTTO L’INCROCIO!
Al rientro in campo dopo l’intervallo i padroni di casa sembrano più aggressivi, spingono a testa bassa e, come logico contrappasso, subiscono loro il contropiede, questa volta letale: Bonucci arriva su un pallone vagante in area e lancia Higuain, che, arrivato dalla parte opposta del campo, vede arrivare Cuadrado e lo serve nei sedici metri. Il colombiano controlla, si porta il pallone sul sinistro e lo infila sotto l’incrocio, ammutolendo il Wanda Metropolitano.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
MATUIDI!!! IL CONDOR SPICCA IL VOLO!
Il pubblico e la squadra di Simeone si rianimano in fretta e sfiorano il pareggio con una pregevole combinazione, tutta di prima, che porta al tiro Gimenez, bravo nell’inserirsi, meno nel prendere la mira. Altrettanto pregevole però, e anche molto più efficace, è quella che passa dai piedi di Ronaldo, arriva su quelli di Alex Sandro e quindi sulla testa di Matuidi: il condor si alza in volo nell’area piccola e infila il raddoppio alle spalle dell’impotente Oblak.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
SAVIC ACCORCIA LE DISTANZE
Sarri opera il primo cambio, facendo rifiatare Khedira e inserendo Bentancur, ma non c’è tempo di vedere gli effetti della sostituzione che l’Atletico accorcia le distanze, battendo una punizione dalla tre quarti, e trovando, dopo la sponda in Gimenez, Savic libero di infilare di testa da due passi.
Lo stadio torna a essere una bolgia, ma la Juve potrebbe colpire ancora, quando Bentancur libera Higuain al tiro, Oblak respinge e sulla ribattuta arriva Matuidi, che prova a piazzare il pallone, ma trova Trippier davanti alla linea di porta.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
HERRERA, PAREGGIO ALL’ULTIMO MINUTO
Al 35′ arriva la seconda sostituzione: Dybala entra al posto di Higuain e regala subito uno spunto pericoloso in area, ma l’Atletico insiste alla caccia del pareggio e Szczesny deve superarsi per alzare sopra la traversa la sventola di Vitolo. Al 42′ Ramsey rileva Pjanic,ma il suo esordio in bianconero è amaro, perché tre minuti dopo l’Atletico pareggia, sfruttando l’ennesimo calcio d’angolo con Herrera, che salta altissimo e piazza il pallone nell’angolino. Ronaldo potrebbe anche riportare avanti i bianconeri all’ultimo minuto, ma spara il rasoterra a lato. Finisce 2-2 e dopo aver sciupato il doppio vantaggio la Juve non può che recriminare. Va dato atto però ai colchoneros di non aver mai mollato. E va dato atto alla squadra di Sarri di aver giocato una signora partita, affrontando a viso aperto una delle squadre migliori d’Europa su uno dei campi più difficili. Questo è l’atteggiamento che può dare soddisfazioni in Champions.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
ATLETICO MADRID-JUVENTUS 2-2
RETI: Cuadrado 3′ st, Matuidi 20′ st, Savic 25′ st, Herrera 45′ st
ATLETICO MADRID
Oblak; Trippier, Savic, Gimenez, Renan Lodi (31′ st Vitolo); Koke, Saul, Thomas (31′ st Herrera), Lemar (15′ st Correa); Joao Felix, Diego Costa
A disposizione: Adan, Arias, Felipe, Llorente
Allenatore: Simeone

JUVENTUS
Szczesny; Danilo, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Khedira (24′ st Bentancur), Pjanic (42′ st Ramsey), Matuidi; Cuadrado, Higuain (33′ st Dybala), Ronaldo
A disposizione:  Buffon, Demiral, Rabiot, Bernardeschi
Allenatore: Sarri
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
ARBITRO: Makkelie (NED)
ASSISTENTI: Diks (NED), Steegstra (NED)
QUARTO UFFICIALE: Mulder (NED)
VAR: Kamphuis (NED), Nijhuis (NED)

AMMONITI: 15′ pt Matuidi, 26′ st Cuadrado, 38′ st Diego Costa.
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Sala Stampa | I commenti dal Wanda Metropolitano
18.09.2019 23:24 – in: UCL
Sala Stampa | I commenti dal Wanda Metropolitano
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
Le reazioni dei bianconeri al termine dell’esordio in Champions League GUARDALE IN ESCLUSIVA:

JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
MAURIZIO SARRI
«Siamo cresciuti molto rispetto all’ultima prestazione, non segnavamo qui da tante partite. Spiace aver pareggiato, perché abbiamo avuto a lungo la partita in mano. Dobbiamo migliorare in aggressività e in attenzione, la sensazione è che non sia una questione di modulo, perché se si è passivi, si è passivi anche marcando a uomo. La scelta di Cuadrado? Era prevedibile che ci potessero essere spazi e la brillantezza di Juan ci poteva tornare utile. A Firenze abbiamo perso ll focus sull’obiettivo, che era la vittoria, mentre la Fiorentina era più determinata; stasera invece sono venute fuori cose che proviamo tutti i giorni in allenamento, ma concedere questi gol è troppo penalizzante».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
LEONARDO BONUCCI
«Nel primo tempo da parte dell’Atletico c’era tanta pressione. Quando abbiamo fatto girare la palla abbiamo creato pericoli e segnato; dispiace aver preso due gol, bisogna fare più attenzione, perché avevamo fatto una grande partita. Non possiamo concedere così tanti gol da palla inattiva; peccato, con il Napoli avevamo preso lo stesso tre punti, stasera ne abbiamo lasciati due».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
JUAN CUADRADO
«Sono felice per il gol ma triste per il risultato: dobbiamo dimostrare di essere una grande squadra, mettendoci sempre la testa. A fine partita ero arrabbiato perché pareggiare quando si vince 2-0 dispiace».
JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE
BLAISE MATUIDI
«La squadra ha fatto un buon match, e alla fine quello di questa sera non è un cattivo risultato. Ovviamente, dobbiamo migliorare, lavorando di più sull’attenzione, anche perché sono i dettagli che fanno la differenza».

Aggiornamenti, Notizie, Sport, Ultim'ora

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 12 minuti

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

SPORT TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE, APPROFONDITE, DETTAGLIATE, COMPLETE ED UFFICIALI: SEGUILE, LEGGILE, CONDIVIDILE!

DALLE 12:13 DI MARTEDì 17 SETTEMBRE 2019

ALLE 09:15 DI MERCOLEDì 18 SETTEMBRE 2019

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

F1: Leclerc, Singapore poco adatto a noi
‘Meno rettilinei e più curve, ma cercheremo miglior risultato’

17 settembre 2019 12:13

– Il Mondiale di F1 lascia l’Europa e fa rotta verso Singapore dove domenica è in programma il 12/o Gp stagionale. “Quella di Singapore – ha detto il pilota della Ferrari, Charles Leclerc – è probabilmente la gara più difficile in assoluto per i piloti, se non altro per il caldo e il livello di umidità. Dal mio punto di vista è sempre un bel luogo nel quale andare a gareggiare, inoltre mi piace che la corsa si disputi in notturna, quando, tra l’altro, si ha l’impressione di andare più veloci che di giorno. A suo modo è un fine settimana unico e non vedo l’ora di trovarmi lì”. Quanto alla gara, e al felice momento della Ferrari, Leclerc mette le mani avanti. “Il circuito di Singapore – dice – non sembra essere il più adatto alle caratteristiche della nostra vettura, perché il tracciato è piuttosto diverso da quelli sui quali abbiamo recentemente vinto, ci sono meno rettilinei e più curve lente; questo potrebbe complicarci la vita. Ma noi siamo più motivati che mai a ottenere il miglior risultato possibile”.

F1, Vettel “gara di Singapore mi piace””E’ un circuito che non concede margini di errore”

17 settembre 201912:32

– “Amo molto il circuito di Singapore” Così il pilota della Ferrari Sebastian Vettel in vista del gran premio che si correrà sull’isola stato domenica prossima. “Si tratta di un circuito cittadino con asfalto sconnesso che non concede margine di errore, sottolinea il tedesco della rossa.
Oltre a questo è una delle poche corse in notturna della stagione”. Secondo Vettel “fare un pronostico per questa gara è praticamente impossibile a causa delle tante variabili. È un weekend un po’ particolare, perché di solito noi piloti, come peraltro la maggior parte della squadra, continuiamo a vivere con il fuso orario europeo, quindi con sei ore di differenza, per cui può capitare di lasciare il circuito a notte fonda, quando per i locali è quasi l’ora di risvegliarsi. Il layout della pista richiede il massimo carico aerodinamico e a disposizione avremo le tre mescole di gomma più morbide”.

Scherma, la sciabola sarà nuova sfida di Bebe VioLa paralimpica azzurra raddoppia disciplina: “Cerco altri stimoli”

17 settembre 201920:14

L’ultima sfida di Bebe Vio parte dalla Corea, l’azzurra paralimpica, racconta la nuova frontiera della sua enorme carica agonistica, raddoppiare le gare aggiungendo al fioretto, suo terreno di conquista, l’incognita della sciabola. “Negli ultimi 5 anni è andata particolarmente bene e, grazie al team pazzesco che mi supporta -dice l’azzurra oro a Rio- sono riuscita a raggiungere grandi risultati. Abbiamo vinto tutto quel che si poteva nel fioretto individuale e, quasi, anche a squadre. Ora avevo bisogno di nuovi stimoli e sfide. Prima tra tutte, l’oro alle paralimpiadi con la squadra di fioretto. Ci stiamo lavorando e ora siamo in Corea per una medaglia che ci porti a Tokyo 2020”. Ma Bebe va oltre: “Volevo cimentarmi con una nuova sfida, ho pensato alla sciabola. Me la sconsigliavano perché si tira soprattutto col polso, e io non ce l’ho. Ma voglio provarci. A una vittoria quasi scontata col fioretto preferisco le mazzate con la sciabola, divertendomi però, attraverso una sfida quasi impossibile”.

Min. De Micheli lascia Lega PallavoloEletta nel 2016, entro un mese sarà nominato il nuovo numero 1

17 settembre 201912:36

– La ministra delle infrastrutture e trasporti, Paola De Micheli, si è dimessa da presidente della Lega di pallavolo di serie A. De Micheli, che era stata eletta per la prima volta il 20 luglio del 2016, ha rimesso il suo mandato a seguito del suo nuovo incarico di Ministro nel secondo governo Conte. “Vorrei esprimere la mia gratitudine per la fiducia che mi è stata accordata in questi anni da tutte le società. Lascio non senza commozione un consiglio e un’assemblea con cui ho lavorato al meglio e dove mi sono trovata davvero a mio agio in questi anni -ha detto la ministra. Il mio nuovo incarico mi lascerebbe poco tempo per l’attività della Lega, che è comunque incompatibile col ruolo al governo. Il mio cuore è sempre con la pallavolo, sport che ho praticato e che adoro, e seguirò sempre con affetto la Lega maschile e i suoi campionati, vera eccellenza italiana”. Entro un mese sarà convocata l’assemblea per votare la nuova presidenza e l’intero Cda che è di fatto decaduto con l’uscita di De Micheli.

Leclerc: “Singapore bel circuito ma poco adatto per noi”Vettel: “Questa pista mi piace, pronostico impossibile”

17 settembre 201920:26

Il mondiale di F1 lascia l’Europa e fa rotta verso l’Asia, a Singapore dove domenica è in programma il 12/o gran premio della stagione, gara che si disputerà in notturna sul circuito di Marina Bay. “Quella di Singapore – ha detto il pilota della Ferrari Charles Leclerc, reduce dai successi di Spa e Monza – è probabilmente la gara più difficile in assoluto per noi piloti, se non altro per il caldo e il livello di umidità. Dal mio punto di vista però è sempre un bel luogo nel quale andare a gareggiare, inoltre mi piace che la corsa avvenga in notturna, quando, tra l’altro, sembra di andare molto più veloce che di giorno. A suo modo è un fine settimana unico e non vedo l’ora di trovarmi lì”.  Quanto alla gara e al felice momento della Ferrari, leclerc mette le mani avanti: il circuito di Singapore -dice- “non sembra essere il più adatto alle caratteristiche della nostra vettura perché il tracciato è piuttosto diverso da quelli sui quali abbiamo recentemente vinto, ci sono meno rettilinei e più curve lente e questo potrebbe complicarci la vita. Detto questo siamo più motivati che mai a ottenere il miglior risultato possibile”.Vettel “pista mi piace,pronostico impossibile” – “Amo molto il circuito di Singapore” Così il pilota della Ferrari Sebastian Vettel in vista del gran premio che si correrà sull’isola stato domenica prossima. “Si tratta di un circuito cittadino con asfalto sconnesso che non concede margine di errore, sottolinea il tedesco della rossa. Oltre a questo è una delle poche corse in notturna della stagione”. Secondo Vettel “fare un pronostico per questa gara è praticamente impossibile a causa delle tante variabili. È un weekend un po’ particolare, perché di solito noi piloti, come peraltro la maggior parte della squadra, continuiamo a vivere con il fuso orario europeo, quindi con sei ore di differenza, per cui può capitare di lasciare il circuito a notte fonda, quando per i locali è quasi l’ora di risvegliarsi. Il layout della pista richiede il massimo carico aerodinamico e a disposizione avremo le tre mescole di gomma più morbide”.

F1: Binotto, ok vittorie ma sono passatoTeam principal Ferrari: “A Singapore un circuito imprevedibile”

17 settembre 201913:37

– “Arriviamo da due vittorie di fila che hanno fatto bene a tutto il team e ai nostri tifosi. Tuttavia, questi successi sono già il passato e da giorni la mente di ciascuno di noi è concentrata su Singapore”. Così il team principal della Ferrari, Mattia Binotto, in vista della 12/a prova del mondiale di F1. “Il tracciato – dice Binotto – è completamente diverso da quello delle due gare precedenti e presenta caratteristiche non proprio confacenti alla nostra vettura. Porteremo alcune componenti nuove per continuare nell’intento di recuperare il gap dai nostri avversari su circuiti che presentano curve lente; inoltre ritroveremo le mescole più morbide di Pirelli, le Hypersoft, che abbiamo avuto a disposizione per l’ultima volta nel GP del Canada. Per sua natura il circuito di Singapore, che sia Sebastian che Charles amano – conclude Binotto – si presta a risultati imprevedibili come ogni volta che si gareggia sfiorando i muretti, per cui ci aspettiamo un fine settimana complesso, ma anche divertente”.

Nuoto: via a Riccione Europei salvamentoGiovedì cerimonia apertura, convegno su riduzione morti annegati

17 settembre 201913:50

– Ai nastri di partenza gli Europei di nuoto per salvamento. Giovedì è in programma la cerimonia d’apertura dei campionati che si disputeranno a Riccione fino al 30 settembre e ai quali parteciperanno atleti Master (17-20 settembre), nazionali (21-24 settembre) e società di club (27-30 settembre). In occasione della giornata di apertura, la Federnuoto ha organizzato un convegno di approfondimento con molteplici autorità e specialisti di settore sull’importanza di prevenire incidenti in mare, negli specchi d’acqua e sulla diffusione di precetti e strumenti per vivere responsabilmente la stagione estiva e l’ambiente acqua. Il convegno è intitolato ‘Lo sport, l’acqua e la prevenzione’ e si svolgerà al Palazzo del Turismo alle 14. La giornata di giovedì 19 settembre prevede, dopo la prima parte didattica, la sfilata delle circa 30 nazioni europee e una seconda parte di esercitazioni in mare con inizio alle 17 sulla spiaggia alle spalle di Piazzale Roma.

Djokovic: “Ko più grave del previsto”Numero 1 del tennis: “Non so quando potrò tornare in campo”

17 settembre 201915:24

– Novak Djokovic teme che l’infortunio alla spalla sinistra di cui soffre possa essere più grave del previsto. Il serbo, che il 2 settembre agli Us Open dovette ritirarsi mentre giocava contro Stan Wawrinka, non sa ancora quando tornerà in campo. Il n.1 del mondo si è detto pessimista circa la possibilità di poter inaugurare il ‘tour asiatico’, che include i Tokyo Open 500 e i Masters 1.000 a Shanghai. A RTS, Djokovic ha dichiarato di “non sapere quando tornerò”. “Spero presto – aggiunge, anche se l’infortunio è più grave di quanto immaginassi, dunque ho bisogno di un’altra settimana per vedere come si evolverà. In teoria potrei essere pronto per Tokyo ma, in questo momento, non lo so”. ‘Nole’, che ha celebrato le 269 settimane al vertice della classifica Atp, potrebbe perdere il trono il 14 ottobre a favore di Rafa Nadal, se non difenderà il titolo a Shanghai. Una delle sfide di Djokovic è quella di superare le 310 settimane da n.1 di Roger Federer.

Sport: ‘La Pelle Azzurra’ corre a RomaProgetto inclusivo per migliorare performance,24 settembre-Lumsa

17 settembre 201915:58

– AZZURRA, come la maglia che amiamo, che ci unisce nelle vittorie, nel sacrificio, nella consolazione. PELLE, la pelle dei nostri atleti, dei nostri giovani, di qualsiasi colore, impegnati in tutti gli sport, dei campioni del futuro, degli appassionati, di quanti hanno con coraggio e sacrificio trasformato il proprio handicap in un’opportunità. La Pelle Azzurra è un progetto innovativo di inclusione sociale nel quale lo sport è il terreno sul quale lavorare senza differenze né barriere. Un metodo diretto al miglioramento della performance degli atleti, attraverso un lavoro di coaching, di sostegno al perfetto equilibrio mentale ed emotivo totalmente gratuito, grazie alle borse di studio individuali. Un impegno rivolto inizialmente ad oltre un migliaio di atlete e atleti olimpici, paralimpici ed eSporter che sarà presentato il 24 settembre all’Università Lumsa. L’idea rivoluzionaria nasce da due esperti del settore, Sara Haeuptli e Alessandro Melchionna.

SPORT TUTTE LE NOTIZIE

Ciclismo: Roglic guida la classifica Uci
Prima volta di uno sloveno. Vincitore Vuelta precede Alaphilippe

17 settembre 201916:43

– Primoz Roglic, dopo avere portato la Slovenia per la prima volta sul trono di una grande corsa a tappe (la Vuelta, vinta domenica a Madrid), è divenuto anche il primo sloveno a salire in cima alla classifica dell’Unione Ciclistica Internazionale. Il corridore di punta della Jumbo Visma, che si è piazzato terzo al Giro d’Italia, con 4.160,28 punti precede sul gradino più alto del podio il francese Julian Alaphilippe (3.699,95) e lo spagnolo Alejandro Valverde (3.317), che all’ultima Vuelta ha ottenuto il secondo posto dietro Roglic. Il danese Jakob Fuglsang è 4/o a 3.162,5 punti, il belga Greg Van Avermaet quinto a 2.812,3 punti. Primo degli italiani è Elia Viviani, 8/o, con 2.240,12 punti, mentre Diego Ulissi è 9/o.

Ciclismo: Nibali rinuncia ai MondialiIl ct Cassani lo aveva inserito nell’elenco dei pre-convocati

17 settembre 201917:32

– “La maglia azzurra per me è sacra e va rispettata. Non sono al top e non è giusto che porti via il posto a qualche compagno”. Con queste poche righe, affidate ai social, Vincenzo Nibali si tira fuori e rinuncia ai Mondiali su strada in programma l’ultima domenica di settembre nello Yorkshire, in Inghilterra. Partenza da Leeds e arrivo ad Harrogate, su un percorso lungo 285 chilometri, ma non per lo ‘Squalo’. Tra i pre-convocati, il ct degli azzurri Davide Cassani aveva inserito anche Nibali, che invece ha deciso di dare forfait, sia perché non si sente in forma e sia perché il percorso non è adatto alle sue caratteristiche. Tuttavia, Cassani avrebbe comunque voluto che la sua esperienza fosse messa a disposizione della causa azzurra. Nell’elenco del ct restano, dunque, Davide Ballerini, Alberto Bettiol, Davide Cimolai, Damiano Caruso, Dario Cataldo, Sonny Colbrelli, Fabio Felline, Davide Formolo, Gianni Moscon, Daniel Oss, Salvatore Puccio, Matteo Trentin, Diego Ulissi, Andrea Vendrame e Giovanni Visconti.

Milano-Cortina: Malagò chiude a PiemontePresidente Coni, cambiare dopo due mesi non sarebbe serio

DRUENTO (TORINO)17 settembre 201917:34

– “Sarei molto scorretto e molto poco serio se dicessi sì”. Giovanni Malagò risponde così, a margine dell’inaugurazione di una scuola di ballo per disabili nel torinese, ai giornalisti che gli chiedono se Torino, e il Piemonte, possano tornare in corsa per le Olimpiadi invernali del 2026 con Milano-Cortina.
“Al momento abbiamo vinto una competizione presentando un dossier, il 24 giugno, con due candidature – sottolinea – Se a distanza di due mesi uno inizia a dire ‘sposta quello metti quello’ non è serio, a meno che non ci siano elementi oggettivi che a questo momento non esistono. Poi – conclude – è un discorso che riguarda tutti quanti insieme”.

‘Mondo che rappresento merita rispetto’Presidente Coni Malagò torna su rapporti con n.1 Sport e Salute

DRUENTO (TORINO)17 settembre 201917:37

– “Non penso che muro contro muro sia la definizione giusta. Credo, però, che l’ente e il mondo che rappresento meritino rispetto. E ultimamente non penso ci sia stato”. Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, torna a parlare così dei rapporti col presidente e ad di Sport e Salute Rocco Sabelli. “Se ho già fissato un incontro col ministro Spadafora? Dalla sua segreteria sono state indicate alcune date – aggiunge a margine dell’inaugurazione nel torinese di una scuola di ballo per disabili – stiamo aspettando di sapere quali di queste sarà quella giusta”.

Milano-Cortina: Malagò, iniziamo benePresidente del Coni: “Scelta ad collegiale,passo indispensabile”

DRUENTO (TORINO)17 settembre 201917:41

– La scelta dell’ad del comitato organizzatore delle Olimpiadi invernali del 2026 deve essere “collegiale”. Così il presidente del Coni, Giovanni Malagò, risponde ai giornalisti sui criteri da seguire nella scelta del super manager. “Mi sembra che una scelta collegiale rappresenti un passo indispensabile per cominciare bene”, aggiunge a margine dell’inaugurazione di una scuola da ballo per disabili nel Torinese.
“Ne stiamo parlando con gli stakeholders, i due Comuni e le due Regioni”, dice ancora Malago, precisando che proprio domani è in programma “un incontro in Regione Lombardia, a Milano”. “Se non ci fosse un nome collegiale – conclude – si è stabilito di dare mandato a un cacciatore di teste per proporlo il 3 ottobre, a ‘casa di Zaia’. Su questo sono completamente laico”.

Golf: Molinari, Bmw Pga evento specialeL’azzurro campione in carica, ‘sarà difficile ripetermi’

17 settembre 201921:20

– “La vittoria 2018 di Wentworth e quella negli Stati Uniti al Quicken Loans mi hanno dato lo slancio per trionfare poi all’Open Championship e in Ryder Cup.
Questo è un evento speciale”.
Francesco Molinari alla vigilia del BMW PGA Championship, da campione in carica nel Surrey (Inghilterra) ha parlato “dei bellissimi ricordi” che lo legano a questo evento, considerato da molti come una sorta di “quinto” Major del golf. “Sono sicuro che quando smetterò di giocare – le dichiarazioni del torinese – ricorderò il 2018 come una stagione fantastica. Sarà difficile ripetermi ma farò di tutto per riprovarci”.

Mondiali ritmica, azzurre a piedi podioAi mondiali di Baku. Domani in gara anche Russo e Maffeis

17 settembre 201921:51

– Primo giorno di finali e già due finali conquistate per le azzurre al 37/o Campionato del Mondo di ginnastica ritmica in corso a Baku. Milena Baldassarri è finita ai piedi del podio della finale con la palla dopo essere entrata tra le migliori otto con il quinto punteggio finendo alle spalle della campionessa mondiale in carica Dina Averina, oro con 23.500, della sorella Arina, argento con 23.050 e dell’israeliana Linoy Ashram (22.400). L’altra azzurra, Alexandra Agiurgiuculese, deve accontentarsi della sesta posizione, alle spalle di Nicol Zelikman (21.450) e Boryana Kaleyn (21.400). Dopo due attrezzi dunque la classifica di qualificazione all’All around vede Alexandra Agiurgiuculese in quinta posizione con un parziale di 42.750, contro il 42.350 di Milena Baldassarri, valido per la settima piazza. Da domani si cambia attrezzi, sarà la volta delle qualificazioni con le clavette e il nastro. Entreranno in gioco anche Alessia Russo e Sofia Maffeis, in gara con un solo attrezzo a testa.

Europei Pallavolo: Italia-Bulgaria 3-1, ora c’è la Francia Quarta vittoria azzurra, domani contro Bleus per primato gruppo

17 settembre 201923:48

L’Italvolley conquista la sua quarta vittoria agli Europei, contro la Bulgaria per 3-1 (22-25, 25-23, 25-21, 25-17) e in virtù dei 12 punti ottenuti finora si aggiudica matematicamente uno dei primi due posti della pool A. Nell’ultimo match che la vedrà opposta alla Francia (ore 20.30) contenderà proprio ai padroni di casa il primato nel girone. Giannelli e compagni sono stati bravi a rimontare l’iniziale svantaggio riuscendo ad avere la meglio su un’avversaria complicata, sempre difficile da affrontare, e al termine di un match bello e combattuto. Quel che è piaciuto degli uomini del ct Blengini, oltre alla buona pallavolo espressa, è stata soprattutto la prova di carattere, una dimostrazione di maturità che li ha portati a non scomporsi dopo un avvio complicato e nel quale i bulgari li avevano messi in difficoltà. Ricompattatisi dopo l’1-0 per gli uomini di Prandi, i ragazzi di Blengini hanno via via preso in mano le redini del gioco gestendo fino alla conclusione di una gara che testimonia come questa Italia voglia dire la sua nella competizione continentale.A seconda dell’esito dei match del gruppo C, si conoscerà quale sarà il percorso degli azzurri nella manifestazione. Per quanto riguarda i sestetti Blengini ha riproposto nella formazione di partenza Antonov come schiacciatore confermando poi la solita squadra che prevede la diagonale Giannelli-Zaytsev, Juantorena altro schiacciatore, Anzani e Piano centrali con Colaci libero. “A questo punto del torneo per noi questa era la gara più importante – dice Blengini a fine partita – e i ragazzi hanno giocato un’ottima partita. Ora ci rimane la gara con la Francia per determinare chi arriverà primo nel girone, e poi conosceremo il nostro destino anche a seconda dello sviluppo delle gare dell’altro raggruppamento. Domani dobbiamo giocare una partita che sarà importante nel nostro processo di crescita, le gare non sono mai ininfluenti. La Francia è una grande squadra che ha saputo trasformare la delusione della mancata qualificazione olimpica in nuova linfa per questo torneo. Sono molto contento di come i ragazzi siano stati dentro il match con la testa”.

Ciclismo: Nibali rinuncia ai MondialiIl ct Cassani lo aveva inserito nell’elenco dei pre-convocati

17 settembre 201917:33

“La maglia azzurra per me è sacra e va rispettata. Non sono al top e non è giusto che porti via il posto a qualche compagno”. Con queste poche righe, affidate ai social, Vincenzo Nibali si tira fuori e rinuncia ai Mondiali su strada in programma l’ultima domenica di settembre nello Yorkshire, in Inghilterra. Partenza da Leeds e arrivo ad Harrogate, su un percorso lungo 285 chilometri, ma non per lo ‘Squalo’. Tra i pre-convocati, il ct degli azzurri Davide Cassani aveva inserito anche Nibali, che invece ha deciso di dare forfait, sia perché non si sente in forma e sia perché il percorso non è adatto alle sue caratteristiche. Tuttavia, Cassani avrebbe comunque voluto che la sua esperienza fosse messa a disposizione della causa azzurra. Nell’elenco del ct restano, dunque, Davide Ballerini, Alberto Bettiol, Davide Cimolai, Damiano Caruso, Dario Cataldo, Sonny Colbrelli, Fabio Felline, Davide Formolo, Gianni Moscon, Daniel Oss, Salvatore Puccio, Matteo Trentin, Diego Ulissi, Andrea Vendrame e Giovanni Visconti.