Calcio tutte le notizie! Tutte le notizie di Calcio sempre costantemente approfondite e monitorate e curate! LEGGILE!
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 7 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 16:59 DI DOMENICA 17 MAGGIO 2020

ALLE 09:57 DI LUNEDì 18 MAGGIO 2020

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Rummenigge, grazie al Governo ma ora disciplina
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
17 maggio 2020
16:59
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Dobbiamo ringraziare il Governo per la possibilità di scendere in campo, lo faremo anche con un concetto innovativo. La giornata di ieri ha dimostrato che tutti hanno lavorato bene a livello gestionale. È stato un momento di grande emozione”. Così, dai microfoni di Sky prima dell’inizio della partita contro l’Union Berlino, l’ad del Bayern Monaco Karl Heinz Rummenigge. “Tutti dobbiamo essere felici – ha aggiunto -, ma dobbiamo guardare al futuro ed essere disciplinati”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Bologna: allenamenti individuali, atteso Mihajlovic
A Casteldebole si rivede anche il pallone
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
17 maggio 2020
20:56
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ripresi gli allenamenti individuali lo scorso 5 maggio, anche lunedì 18 maggio – giorno in cui è in programma la riapertura, sull’onda della Fase 2, di tante attività – il Bologna proseguirà con questa tipologia di allenamento ma in aggiunta, a quanto si è appreso, farà la sua comparsa il pallone. Ad allenarsi, come già accaduto, è atteso anche il tecnico degli emiliani, Sinisa Mihajlovic. Lo scorso 6 maggio, l’allenatore aveva varcato i cancelli del centro di Casteldebole dirigendosi sul campo, correndo e facendo addominali come aveva fatto il giorno prima la squadra. Mihajlovic, al quale in estate era stata diagnosticata la leucemia, è stato sottoposto il 29 ottobre al trapianto di midollo osseo. VAI ALLO SPORT

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Parma conferma decisione,da domani squadra in ritiro
Conferma da ds Faggiano, squadra resterà a Collecchio
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
17 maggio 2020
21:55
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Aveva annunciato da domani l’inizio del ritiro e, in attesa che si definiscano i protocolli di sicurezza per gli allenamenti di squadra (il Comitato tecnico-scientifico del governo non ha ancora validato il documento del ministero dello Sport), il Parma conferma la decisione presa. “Andiamo in ritiro” spiega il ds del club, Daniele Faggiano. La squadra quindi al termine del lavoro resterà presso il centro sportivo di Collecchio nel rigoroso rispetto delle indicazioni e dei protocolli vigenti a tutela della salute dei tesserati.
Tutti i membri della rosa, dello staff tecnico e i componenti del cosiddetto “gruppo squadra” – per un totale di circa una sessantina di persone – sono già stati sottoposti a tamponi e test sierologici. I due calciatori risultati positivi al primo tampone e negativi al secondo (effettuati nell’arco di 24 ore) sono stati isolati e vengono costantemente monitorati.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Medico Inter, ritiri? Non tutti club hanno strutture
Giocatori hanno voglia di riprendere ma sono preoccupati
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
17 maggio 2020
22:13
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
”Non tutte le società hanno le strutture per garantire un ritiro di 60-70 persone. Noi venerdì abbiamo fatto i test al gruppo che lavora attorno alla squadra, anche di magazzinieri, cuochi e non solo. Noi siamo una società abbastanza importante, figuriamoci club con un peso minore”. E’ il pensiero del responsabile del settore medico dell’Inter Piero Volpi, intervistato da Sky Sport, sul protocollo per la ripresa degli allenamenti di squadra.
”Come si fa a mantenere in ritiro un gruppo chiuso? – dice ancora Volpi – A parte la Juventus, nessuna ha disposizione un hotel. Ho sentito molti nostri giocatori e di altre squadre e sono quasi tutti preoccupati, hanno voglia di riprendere, ma vogliono avere le garanzie di sicurezza che in questo momento non possono essere date”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Maldini, maxi-ritiro non sta né in cielo né in terra
Difficile intesa su protocollo, serve tavolo con Figc e governo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
17 maggio 2020
22:51
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Il maxi-ritiro non sta né in cielo né in terra. Non si considera la salute mentale: ai calciatori si chiede di restare blindati dopo 60 giorni di lockdown”. Lo dice Paolo Maldini, ospite della trasmissione Rai ‘Che tempo che fa’. “E’ un’impresa difficilissima trovare un’intesa sul protocollo – sostiene il dt del Milan, guarito dal Covid-19 assieme alla moglie e ai due figli -. In Lega c’è coesione di intenti,ma l’idea va trasferita a Figc e governo: un tavolo a tre lo renderebbe più facile. Dobbiamo provare a ripartire in sicurezza”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Maldini, mia storia con Milan non avrà mai fine
Dirigente ‘svicola’ su futuro ma fa riferimento a famiglia
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
17 maggio 2020
22:55
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Se resto al Milan? La storia della mia famiglia con il Milan è talmente lunga che difficilmente avrà una fine”. Paolo Maldini, ospite della trasmissione Rai ‘Che tempo che fa’, aggira la domanda sul suo futuro. Il suo ruolo da direttore tecnico rossonero sembra però incompatibile con il sempre più probabile arrivo di Ralf Rangnick a cui, ad inizio settimana, Maldini aveva rivolto l’invito di “imparare il rispetto” prima dell’italiano per le continue dichiarazioni sul Milan, considerate una invasione di campo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
‘Wunderbar’, il mondo applaude ritorno Bundesliga
L’audience tv triplica: 6 milioni di spettatori per la ripresa
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
17 maggio 2020
16:59
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Wunderbar!”. Mentre l’audience tv tedesca triplica, il mondo del calcio – e non solo – ha salutato con entusiasmo il ritorno in campo della Bundesliga. Quella della Germania è stata la prima grande lega a ripartire, dopo due mesi di stop imposti dal coronavirus.
Grazie alla rigida organizzazione teutonica, è stato un successo. Tutti i protagonisti si sono attenuti al protocollo sanitario, con tanto di sanificazione del pallone prima del via. I giocatori hanno evitato di abbracciarsi in occasione dei gol, limitandosi a tocchi di piede. Unico caso il bacio scoccato da Thuram sulla guancia di un compagno in Borussia Moenchengladbach-Eintracht Francoforte. La Lega ha chiarito che non saranno puniti ed il tecnico Labbadia li ha difesi: “Vietare la gioia non si può”. I tifosi, anche gli ultrà contrari alle porte chiuse, hanno evitato i temuti assedi agli stadi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il quotidiano popolare Bild annuncia in prima pagina: “Ecco come il mondo celebra la nostra Bundesliga!”. “E’ stato strano senza i tifosi, come previsto – ha commentato il nazionale tedesco Ilkay Gündogan, ora al City- Ma è bello vedere finalmente il calcio dopo così tanto tempo”. Altri, come Radamel Falcao (Galatasaray), si sono chiesti se le misure sanitarie imposte al calcio tedesco non siano eccessive: “Ci sono davvero buoni motivi per vietare abbracci dopo i goal?”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Anche sulla stampa internazionale, domina l’entusiasmo per un ritorno alla vita “normale”. “Wunderbar” (“meraviglioso”), titola il quotidiano britannico Mirror. In Francia L’Equipe dedica sei pagine alla Bundesliga. Tornare al calcio giocato non è stato facile e, con una buona dose di ironia, lo ha riconosciuto il ds di Francoforte, Fredi Bobic, commentando i due gol che la sua squadra ha subito nei primi 7′ contro il Moenchengladbach (sconfitta per 3-1): “Eravamo ancora nello spirito del coronavirus e abbiamo rispettato le regole del distanziamento sociale, ma non dovevamo farlo nella nostra area”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
I dati audience di ieri parlano di 6 milioni di telespetattori: raddoppiati quelli a pagamento su Sky, ai quali si sommano 2,4 milioni di tifosi collegati al multiplex su un canale gratuito. Oggi si replica. Il Bayern Monaco cercherà in casa dell’Union Berlino di riprendere la marcia verso l’ottavo titolo consecutivo. Intanto ha approfittato della sosta per recuperare il suo capocannoniere, Robert Lewandowski. Nell’altro incontro si affrontano Colonia e Mainz.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Juve alla Continassa, atteso anche Ronaldo
Maurizio Sarri dirigerà la prima seduta di squadra dopo gli allenamenti individuali dei giorni scorsi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
17 maggio 2020
20:52
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Juventus attende per domani la ripresa degli allenamenti al completo. I giocatori si ritroveranno alla Continassa, dove Maurizio Sarri dirigerà la prima seduta di squadra dopo gli allenamenti individuali dei giorni scorsi. Dopo i rientri a Torino di Higuain e Rabiot, potrebbe rivedersi anche Ronaldo, che proprio domani termina le due settimane di quarantena obbligatoria in seguito al rientro dal Portogallo. Per gli altri stranieri, invece, servirà ancora qualche giorno di isolamento. Ogni giocatore avrà la sua stanza al JHotel, l’albergo della società vicino ai campi d’allenamento, per cambiarsi e fare la doccia. JUVENTUS

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

L’Udinese: ‘Una follia il campionato dal 13 giugno’
“La nostra posizione è tornare a giocare in condizioni di sicurezza per la salute di giocatori e staff”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
UDINE
17 maggio 2020
21:01
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Se venisse confermata la data del 13 giugno per la ripartenza del campionato sarebbe una vera e propria follia per i calciatori e le società”: lo ha affermato il responsabile dell’Area Tecnica dell’Udinese Pierpaolo Marino intervenendo in diretta, a “Domenica Sport” di Rai Radio 1. “La nostra posizione è tornare a giocare in condizioni di sicurezza per la salute di giocatori e staff”.
“Una ripresa dell’attività il 13 giugno, come votato dall’assemblea di Lega, creerebbe una gravissima problematica legata agli infortuni che si sta già riscontrando in Bundesliga”, ha aggiunto Marino. “Il campionato tedesco è ripartito ieri dopo 7 settimane di allenamenti e si sono già infortunati seriamente diversi giocatori. La Serie A, addirittura, vorrebbe ripartire dopo 4 settimane non effettive di lavoro ma non sappiamo ancora se da domani ci si potrà allenare in gruppo o individualmente, in quanto le linee guida attuali non sono applicabili in pieno – ha spiegato – Un’eventuale ripresa del campionato il 13 giugno, comporterà, quindi, un rischio infortuni elevatissimo”, ha ribadito Marino in conclusione.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ministero Sport, ancora allenamenti individuali
Fonte:

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
‘Cts non ha validato le linee guida 12 maggio’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
17 maggio 2020
20:57
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tutto come prima per la Serie A, perlomeno per lunedì 18 maggio: il comitato tecnico scientifico non ha validato ancora le linee guida per gli sport di squadra del 12 maggio, e in attesa che avvenga le regole che restano in vigore sono quelle per gli allenamenti individuali. Lo si apprende da una fonte del ministero dello sport che aggiunge: “la validazione da parte del Cts avverrà probabilmente lunedì.  Secondo il punto E del nuovo dpcm finche’ non c’e’ il visto del comitato valgono le regole precedenti”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Pozzo: “Favorevole al via ma in sicurezza”
Patron Udinese: “Si pensi soprattutto a evitare gli infortuni”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
18 maggio 2020
09:40
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Attorno a noi si è creato un grande equivoco, in nostri medici sono preoccupati dal fatto che non esiste una legislazione in grado di chiarire bene la loro responsabilità penale. Io, da azionista dell’Udinese, non posso risolvere una questione penale: da noi i Tribunali funzionano bene e vogliamo rispettare la legge. Per tranquillizzare medici e dirigenti, la scorsa settimana ho sentito il dovere di scrivere la lettera, che non c’entra niente col fatto di non voler giocare, perché noi vogliamo giocare”. Così il patron dell’Udinese, Giampaolo Pozzo, intevenuto a Radio Anch’io lo sport, su RadioRai.
“Non siamo d’accordo sul fatto di tornare a giocare il 13 giugno, è un insulto all’intelligenza – aggiunge -: se ascoltiamo qualsiasi preparatore atletico dirà che, dopo due mesi di inattività, al calciatore serve minimo un mese di allenamento vero. Oggi ci stiamo ancora allenando con gradualità. Sarebbe opportuno trovare una soluzione logica per giocare, evitando infortuni. Si guarda con trionfalismo alla Germania, ma loro già hanno diversi infortuni e giocano ‘solo’ una partita alla settimana; da noi se ne vogliono giocare due a settimana, dopo esserci allenati 15 giorni. Sono favorevole a ripartire, ma in sicurezza. C’è ancora il tempo, ma facciamolo con il cervello”.

Annunci
Calcio tutte le notizie! SEMPRE AGGIORNATE! CALCIO MERCATO E TUTTO SUL MONDO DEL CALCIO!
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 6 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 17:54 DI GIOVEDì 14 MAGGIO 2020

ALLE 16:59 DI DOMENICA 17 MAGGIO 2020

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Torino, Vagnati si presenta: “Progetto nuovo all’insegna della chiarezza”
Il nuovo responsabile dell’area tecnica nel suo primo giorno al Filadelfia
14 maggio 2020
17:54
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il nuovo responsabile dell’area tecnica nel suo primo giorno al Filadelfia
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Da oggi, Davide Vagnati è il nuovo responsabile dell’area tecnica del Torino. L’ex direttore sportivo della Spal, che a breve verrà raggiunto dalla moglie e dai due figli, ha vissuto intensamente il suo primo giorno granata trascorso al Filadelfia. Accompagnato dal direttore operativo Alberto Barile, si è intrattenuto a lungo con il tecnico Moreno Longo e con il direttore generale Antonio Comi. “Il Filadelfia è un luogo simbolo che mi ha subito trasmesso un grande senso di responsabilità per ciò che rappresenta la storia del club granata” ha esordito Vagnati che, alla luce della deroga arrivata in questi giorni dal Consiglio di Lega, potrà mettersi subito al lavoro senza attendere la data del 1° luglio. “Prima si inizia e meglio è – ha commentato il dirigente -. Per me inizia un percorso nuovo e ci tengo a ringraziare il presidente Urbano Cairo per avermi dato questa possibilità”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio d’avvio in Germania. Bundesliga riparte nel segno del Borussia. Frenata Lipsia
Borussia – Dortmund show, 4 -0 contro lo Schalke a porte chiuse
16 maggio 2020
23:30
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Riparte, con le dovute precauzioni, la Bundesliga dopo l’incubo coronavirus ed è subito Borussia Dortmund show. Nella sfida più attesa della 26/a giornata, giocata a porte chiuse e che ha coinciso con la ripresa del campionato dopo la lunga interruzione, sono i gialloneri ad aggiudicarsi il derby della Ruhr contro lo Schalke (4-0). Grande protagonista il solito Haaland: è del baby fenomeno il primo gol dell’era post-Covid e che regala il vantaggio al Dortmund. A siglare il raddoppio è Guerreiro, poi nella ripresa cala il tris Hazard e arrotonda il tabellino ancora Guerreiro. Il successo permette ai gialloneri di salire a 54 punti e a -1 dal Bayern Monaco, atteso domani dalla sfida con l’Union Berlino. Non va oltre il pari il Lipsia, fermato in casa dal Friburgo (1-1): ospiti avanti con Gulde, risposta di Pulsen per la squadra di Nagelsmann, ora a +3 dal Dortmund e a -4 dal Bayern. L’Hertha Berlino cala il tris in casa dell’Hoffenheim (0-3): successo deciso dall’autorete di Akpoguma e dai gol di Ibisevic e Cunha. Successo in extremis del Wolfsburg in casa dell’Augsburg (1-2), reti inviolate tra Fortuna Dusseldorf e Paderborn.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
As, Liga al via a fine giugno e si gioca ogni giorno
In Spagna c’è accordo di massima tra Federazione e Lega
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
17 maggio 2020
10:28
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Da fine giugno squadre in campo tutti i giorni della settimana, lunedì compreso, con un intervallo di 72 ore tra una partita e l’altra per ciascuna squadra. Fischio d’inizio alle 20 in alcune zone della Spagna, alle 23 nelle regioni più calde. Sono alcuni punti dell’accordo di massima, scrive As, faticosamente raggiunto tra Federcalcio spagnola (RFEF) e Lega (LFP) per la ripartenza del campionato.
I presidenti Luis Rubiales e Javier Tebas, scrive il quotidiano sportivo, hanno applicato l’articolo 5 del Codice di comportamento firmato lo scorso aprile grazie alla mediazione di Irene Lozano, presidente del Consejo Superior de Deportes, il braccio sportivo del governo spagnolo. L’accordo, aggiunge As, sarà reso pubblico dopo la ratifica del magistrato Andrés Sánchez Magro, presidente della Corte commerciale di Madrid, che in passato si è già occupato di dirimere divergenze tra Federcalcio e Lega.
Questo programma permetterebbe di chiudere il campionato prima del 29 luglio, scadenza fissata dalla UEFA per la fine dei tornei nazionali.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Bologna; Sabatini, Ibra non è alla nostra portata
‘Suo arrivo sarebbe possibile solo per stima e amicizia’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
17 maggio 2020
15:21
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Zlatan Ibrahimovic, “non è alla nostra portata, e il suo arrivo sarebbe possibile solo per amicizia e stima”. Così, intervenendo su Sky Sport, insieme al direttore sportivo del Bologna, Riccardo Bigon, il coordinatore dell’area tecnica del club emiliano, Walter Sabatini, ha replicato al conduttore della trasmissione ‘Il calciomercato che verrà’ che gli chiedeva, qualora non rinnovasse il suo contratto con il Milan, se la società rossoblù pensasse ad un ingaggio del giocatore svedese vista anche la sua amicizia con l’allenatore Sinisa Mihajlovic.
Proprio oggi diversi media hanno riportato le parole del tecnico del Bologna pronunciate come ospite di un talk show serbo, ‘Vece sa Ivanom Ivanovicem’ riguardo l’attaccante. “Zlatan Ibrahimovic – così le parole di Mihajlovc riportate dai media’ – mi ha chiamato qualche giorno fa, vedremo cosa deciderà in estate. Certamente non rimarrà a giocare a Milano, ma la domanda è se verrà da noi o tornerà in Svezia . Il Bologna l’anno prossimo vorrà lottare per andare in Europa”.
Parlando su Sky Sport, Sabatini e Bigon hanno toccato diversi temi tra cui quello del giovane Barrow definito dal direttore sportivo un “attaccante fortissimo”, il cui valore secondo Sabatini “arriverà a una cifra altissima” e il futuro dell’argentino Palacio. Che, ha argomentato Bigon, rimarrà “con noi quanto vorrà e che, a fine stagione, ci comunicerà le sue intenzioni”.
Ad ogni modo, ha sottolineato il direttore sportivo bolognese, “non svenderemo i nostri talenti” poichè, ha chiosato Sabatini, “il progetto della società non è la demolizione”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Bundesliga ripartita, triplicata l’audience tv
Prima giornata dopo 2 mesi stop seguita da 6 milioni spettatori
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
17 maggio 2020
15:58
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Bundesliga riparte, e l’audience tv è triplicata: la prima giornata del campionato tedesco dopo la lunga pausa per il lockdown da pandemia ha attirato oltre sei milioni di telespettatori di fronte alla televisione. I dati, diffusi dal sito specializzato DWDLE.de, rappresentano per Sky – che detiene i diritti a pagamento del campionato tedesco – un record assoluto. Per le partite giocate dalle 15.30, l’emittente ha raccolto 3.680.000 spettatori sul suo canale a pagamento, poco più del doppio dei tradizionali sabati calcistici, a cui vanno aggiunto 2 milioni e mezzo di spettatori per il multiplex sul canale gratuito messo a disposizione dalla tv. In totale, un incremento del 320 per cento. In Italia invece nel complesso, i match della 26/a giornata di Bundesliga trasmessi ieri da Sky Sport hanno avuto un ascolto medio cumulato di 473 mila spettatori. In particolare Borussia Dortmund-Schalke 04, dalle 15.30 ha ottenuto 155.781 spettatori medi e 468.123 spettatori unici, mentre Diretta Gol alla stessa ora, con 5 match in contemporanea, ha raccolto davanti alla tv 230.448 spettatori medi e 707.580 spettatori unici. Alle 18.30 Eintracht Francoforte-Bor. Mönchengladbach è stato visto da 86.883 spettatori medi con 502.172 spettatori unici.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
#Iomiproteggosempre, video Italia Team per la Fase2
Nuovo messaggio da 16 azzurri per sensibilizzare il Paese
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
17 maggio 2020
16:12
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Italia Team di nuovo in campo. Gli atleti azzurri, dopo il messaggio di ringraziamento e di sostegno a medici e infermieri per l’impagabile lavoro durante la prima fase della pandemia, hanno voluto realizzare un altro video per sensibilizzare la collettività alla vigilia dell’inizio di una nuova fase nella lotta al Covid-19. Sedici campioni di varie discipline, da Marco Belinelli a Elia Viviani, salutano la ripartenza esortando gli italiani a non sottovalutare i rischi che si annidano dietro il graduale ritorno alla normalità. Un concetto chiaro e deciso, declinato in base alle specificità della loro attività, con un comune denominatore chiamato senso di responsabilità e promosso attraverso l’hashtag #iomiproteggosempre.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio:’ripartenza un successo’,politica promuove Bundesliga
Il presidente della Baviera Soeder: ‘meglio del previsto’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
17 maggio 2020
12:59
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“L’esperimento e’ stato un successo”: la Bundesliga è ricominciare, il mondo guarda alla Germania per credere che ripartire in sicurezza si possa, e la politica tedesca promuove il calcio. Sono stati Markus Soeder, presidente della Baviera, e il suo omologo alla guida della Renania, Armin Laschet, ad applaudire il rientro in campo dei calciatori.
Ospiti della trasmissione sportiva “Doppelpass”, su Sport1, in particolare Soeder, alla guida del Land più colpito dal coronavirus, ha sottolineato come “stiamo inviando un chiaro segnale di come si possa ripartire: devo dire che la Bundesliga si era preparata molto bene, e la ripartenza è andata molto meglio del previsto.
“Ne è valsa la pena – il parere di Laschet- questo è esattamente quel cauto passo verso una normalità responsabile che tutti noi desideriamo. C’è da essere anche soddisfatti del comportamento dei tifosi, le temute folle di spettatori fuori dagli stadi non si sono materializzate”. Tutti gli osservatori sottolineano come i giocatori in campo, a cominciare da Haaland e dal suo Borussia Dortmund vittorioso con 4 gol nel derby con lo Schalke, abbiano rispettato l’indicazione di non festeggiare con abbracci, tranne un caso di ‘bacio’ sulla guancia in Hertha-Hoffenheim.
Gesti del genere sono sconsigliati, ma non sanzionabili.
“Siamo sicuri – ha aggiunto Soeder – che la Lega avrà l’intelligenza di correggere anche questo: i calciatori sono un esempio su larga scala”. Oggi la giornata del campionato tedesco si completa con altre due partite: Colonia-Mainz e Union Berlino-Bayern Monaco.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: test Inter ancora negativi, nessun contagio
Squadra e staff hanno eseguito tamponi venerdì
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
17 maggio 2020
14:35
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nessun contagio. Anche il secondo controllo di tamponi sulla squadra che l’Inter ha svolto venerdì in vista degli allenamenti di gruppo ha avuto esito negativo. Lo annuncia il club nerazzurro in una nota. Questa volta si sono sottoposti ai tamponi, oltre ai giocatori, gran parte dei membri dello staff tecnico e del club che potranno così entrare in contatto con i giocatori. VAI ALLO SPORT

Calcio tutte le notizie! Tutte le news del Mondo del Calcio sono qui! Sempre aggiornate! Da non perdere!
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 20 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 17:41 DI MARTEDì 12 MAGGIO 2020

ALLE 17:54 DI GIOVEDì 14 MAGGIO 2020

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Torino si allena, anche Izzo al Filadelfia
Granata proseguono sedute individuali
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
12 maggio 2020
17:41
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nuova giornata di allenamenti al Filadelfia per il Torino, che sotto gli occhi di Moreno Longo prosegue i lavori in vista del possibile ritorno alle sedute di gruppo. Per i giocatori granata, solito programma individuale incentrato sulla parte atletica e aerobica, oltre ad alcuni esercizi con il pallone. Tra i giocatori che si sono presentati al quartier generale granata per le sedute facoltative anche Armando Izzo, che dopo alcuni giorni di lavoro a casa ha deciso di tornare in campo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Serie B: n.1 Pordenone “basta ostacoli, si deve giocare”
Lovisa:”In Europa regole serie,se uno positivo quello si isola”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
PORDENONE
12 maggio 2020
17:53
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Il calcio deve ripartire. A step e in sicurezza”: è l’appello del presidente del Pordenone Calcio, Mauro Lovisa. “Non è possibile che quotidianamente le autorità pongano ostacoli sulla via della ripartenza. Altri Paesi di riferimento in Europa stanno andando avanti in tutto, con regole serie e intelligenti. Qui da noi tante parole, schemi, burocrazia e continui rinvii. Non bisogna vergognarsi di copiare questi modelli”.
Lovisa ricorda che “i presidenti sono i primi a volere la salute dei propri atleti, mentre la tanto sbandierata tutela invocata dalle autorità pare più strumentalizzazione che altro.
Avendo convissuto con il virus credo di sapere bene di cosa parlo, e ho totale rispetto per chi ha sofferto, e soffre, più di me”.
“I calciatori e chi lavora nel calcio vogliono riprendere a giocare, a svolgere quindi il proprio lavoro in sicurezza – assicura – E se qualcuno malauguratamente risulterà positivo, questo e solo questo dovrà essere isolato. Non quindi tutto il gruppo squadra. Come in un’azienda e in un qualsiasi altro posto di lavoro. Senza trovare a tutti i costi dei colpevoli, il presidente e il medico sociale, quando il colpevole, se rispettate scrupolosamente le prescrizioni, è il virus”.
“Se l’obiettivo della politica è invece fermare e affossare il calcio ce lo dicano chiaramente e se ne assumano tutte le responsabilità – conclude Lovisa -. E i presidenti, coloro che nel calcio investono risorse, tempo e passione, motore della terza industria d’Italia, agiranno di conseguenza”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Samp, anche Gabbiadini torna a Bogliasco
Era stato il primo giocatore blucerchiato contagiato da Covid-19
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
12 maggio 2020
17:57
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
A due mesi dalla notizia della positività al Covid 19, Manolo Gabbiadini, tra i primi giocatori del calcio italiano contagiati dal Coronavirus, è tornato stamani a Bogliasco nel quartier generale blucerchiatodove sono previsti allenamenti individuali e facoltativi, solo corsa e addominali: niente pallone. In questi giorni diversi giocatori di Claudio Ranieri hanno deciso di andare a faticare al Mugnaini aspettando la ripresa collettiva. Oggi è toccato anche a Gabbiadini, poco dopo è arrivato anche Antonino La Gumina, anche lui nelle scorse settimane contagiato dal Coronavirus. Sono in buone condizioni i quattro giocatori positivi: di questi uno era già stato contagiato, i cui nomi non sono stati resi noti dal club. Stanno proseguendo la quarantena monitorati dallo staff medico doriano.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Zeman, ripartenza serie A? Mi auguro di no
Boemo: “La vedo male. 30mila morti non sono pochi”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2020
18:14
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Cosa ne penso della ripartenza del calcio italiano? La vedo male, per me non si dovrebbe ricominciare a meno che il virus non scompaia. Se è troppo pericoloso? Trentamila morti non sono pochi”. Zdenek Zeman, ai microfoni di “Un giorno da pecora”, su Rai Radio 1 si dice scettico su una possibile ripresa della serie A.
“Perché il calcio vuole ricominciare? Perché mancano i soldi, per recuperare qualcosa. Ma io penso che la salute sia importante”, le parole del boemo che proprio oggi compie 73 anni.
Quanto alla ripartenza seguendo un protocollo di sicurezza, Zeman si è detto perplesso: “Mah, non si può certo giocare con le mascherine”, le sue parole. E sulla possibilità di fare cinque cambi per le possibili restanti partite ha sottolinea che “è un’altra cosa per cui campionato diventerebbe irregolare. Se si giocano venti partite con tre cambi e altre venti con cinque…le regole devono essere uguali per tutta la stagione”.E il giocare a porte chiuse? “Il calcio è uno spettacolo per la gente. Senza, non ha senso – ha concluso – Se ricominciasse guarderei le partite, ma gli auguro non riparta”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Patron Entella: “Protocollo A? Per noi insostenibile”
Gozzi: “Con quarantena a tutti, campionato come riprende?”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2020
19:12
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“In B hanno bisogno di regole certe e che garantiscano la salute non solo dei giocatori ma di tutti i dipendenti della società”. Lo dice il presidente della Virtus Entella Antonio Gozzi. Dopo la riunione tra il Comitato tecnico scientifico e i medici Figc, emerge che “se c’è un positivo tutti vanno in quarantena: ci chiediamo se questo rende possibile la ripresa del campionato”. Perplessità anche sui costi di applicazione dei protocolli: “Tra confinamento e ritiro, voli charter e tamponi, se applicassimo il protocollo della Serie A anche in B – prosegue Gozzi – abbiamo stimato che costerebbe 500 mila euro a società, con un extra per tutto il sistema B tra gli 8 e 10 milioni. Non è sostenibile un sistema di questo tipo”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Spadafora, per sport 1 miliardo risorse complessive
Erogato bonus già a oltre 75.000 lavoratori settore
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2020
11:42
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Complessivamente tra risorse ordinarie e straordinarie arriviamo a circa un miliardo di euro di risorse complessive. Tra queste, il bonus ai lavoratori sportivi. Ad oggi già stato dato il bonus ad oltre 75.000 lavoratori sportivi”. Così il ministro dello sport Vincenzo Spadafora nell’informativa al Senato.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Germania: riparte campionato femminile
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2020
20:21
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dal prossimo 29 maggio in Germania il calcio riparte anche al femminile, con la ripresa della ‘Frauen Bundesliga’. Lo ha deciso la federcalcio tedesca (Dfb) dopo una riunione del suo consiglio, in videoconferenza. Condizione necessaria per la ripresa dell’attività è, anche in questo caso, la stretta osservanza del protocollo sanitario che è stato deciso dalle autorità predisposte e che è simile a quello per il campionato maschile.
Al termine della Frauen Bundesliga, prima dello stop, mancavano sei giornate e ora la conclusione è prevista per il 28 giugno. Tutti i match saranno a porte chiuse. Al comando c’è il Wolfsburg con otto punti di vantaggio sul Bayern Monaco. E’ stato anche deciso che la finale della Coppa nazionale si giochi il 4 luglio.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Bayern ospita il Francoforte
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2020
20:28
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il quadro della 27/ma giornata di Bundesliga
Bayern-Francoforte
Colonia-Dusseldorf
Friburgo – Brema
Hertha – Union Berlino
Magonza – RB Lipsia
Monchengladbach – Leverkusen
Paderborn – Hoffenheim
Schalke – Augusta
Wolfsburg – Dortmund
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il quadro della 28ma giornata di Bundesliga
Augusta – Paderborn ore 20.30
Brema – Monchengladbach
Dortmund – Bayern
Dusseldorf – Schalke
Francoforte – Friburgo
Hoffenheim – Colonia
Leverkusen – Wolfsburg
Lipsia – Hertha
Union Berlino – Magonza
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Lipsia a Colonia
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2020
20:36
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Fiorentina, migliora situazione dei casi positivi
Intanto club chiude a 872.000 euro raccolta fondi per ospedali
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
12 maggio 2020
19:31
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Con 872.000 euro raccolti dal 17 marzo la Fiorentina ha chiuso oggi l’iniziativa ‘Forza e Cuore’ a sostegno degli ospedali Careggi e Santa Maria Nuova di Firenze per poter acquistare strumenti e materiali necessari al personale medico per contrastare il Covid-19.
”Il successo della raccolta ci rende orgogliosi – ha commentato il presidente della Fiorentina Rocco Commisso dai canali ufficiali del club – e dimostra la generosità e l’attenzione di tutta la Famiglia Viola”. Sollievo nel clan viola anche per la situazione dei sei casi di positività emersi dopo i test fatti lo scorso mercoledì: uno dei tre componenti dello staff tecnico-sanitario si è negativizzato e due dei tre giocatori coinvolti sono risultati negativi al primo tampone in attesa a breve del secondo. Intanto Franck Ribéry, rientrato da Monaco di Baviera pochi giorni fa, continua la quarantena e lavora nella sua dimora fiorentina come raccontano le foto postate sui propri profili social.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Torino: deroga consiglio Lega, via libera Vagnati ds
Ex Spal pronto a cominciare avventura in granata
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
12 maggio 2020
19:40
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La deroga è arrivata dal Consiglio di Lega di oggi, Davide Vagnati ha superato l’ultimo ostacolo prima di approdare al Torino. L’ormai ex direttore sportivo della Spal è pronto per cominciare l’avventura in granata: l’accordo con il presidente Urbano Cairo Cairo era stato trovato già nei giorni scorsi, nei prossimi invece potrebbe arrivare l’annuncio ufficiale.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Klopp ‘Messi il migliore, Ronaldo giocatore perfetto’
Le pagelle del tecnico del Liverpool
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2020
10:31
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Chi e’ il migliore, Messi o Cristiano Ronaldo? La domanda del calcio moderno e’ arrivata anche a Jurgen Klopp, l’allenatore piu’ in voga del momento. E il tedesco del Liverpool ha sciolto il nodo in modo salomonico.
“Messi e’ il migliore di tutti, ma Cristiano è il calciatore perfetto”.
“La spiegazione è semplice – ha detto Klopp, intervistato dal canale Youtube Freekickerz – Ho giocato contro entrambi, e sono quasi impossibili da marcare: se dovessi dipingere un giocatore perfetto, avrebbe l’altezza, la velocità e lo stacco di Ronaldo.
A ciò si aggiungono la sua professionalità e il suo atteggiamento, e il risultato eccolo, un calciatore perfetto.
Migliore non potrebbe esserci” Quanto a Messi, “lui alla nascita è più piccolo, ma fa sembrare tutto così maledettamente semplice…Per questo mi piace di più come giocatore sul campo. Tutti e due -la conclusione di Klopp- lasciano un’impronta nel calcio che durerà a lungo. Ci sono tanti giovani giocatori con le loro stesse potenzialità, ma giocare a quei livelli per cosi’ tanti anni e’ assolutamente incredibile. Peccato che invecchino anche loro…”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Spadafora, eccessivo dibattito intorno mondo calcio
Il ministro dello sport al Senato
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2020
11:40
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Ho lavorato in queste settimane per dare risposte al mondo dello sport. Sono consapevole della passione intorno al calcio e dell’importanza del settore, ma ho trovato eccessivo l’inasprimento del dibattito intorno al calcio in un momento come questo”.
Così il ministro dello sport Vincenzo Spadafora nell’informativa al Senato
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Roma; Zaniolo corre a Trigoria, sono tornato
A quattro mesi dal grave infortunio al ginocchio
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
13 maggio 2020
11:43
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Sono tornato”. In attesa di sapere se e quando la stagione riprenderà dopo lo stop per l’emergenza coronavirus, la Roma ritrova una della sue pedine migliori.
Nicolò Zaniolo sta infatti bruciando le tappe del recupero e, a 4 mesi dall’infortunio al ginocchio, è tornato ad allenarsi sul campo. A certificare i progressi è lo stesso giocatore attraverso due brevi video pubblicati sul suo account Instagram in cui corre a Trigoria. Ovviamente Zaniolo è da solo, senza compagni intorno, come prevede al momento il protocollo di sicurezza (sono consentiti esclusivamente allenamenti individuali). Il numero 22 giallorosso era fermo dallo scorso 12 gennaio, quando in occasione della sfida con la Juventus all’Olimpico riportò la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro con associata lesione meniscale.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: nuove regole Bundesliga, vietato sputare
In un documento di 35 pagine le nuove regole
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
13 maggio 2020
13:34
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Vietati gli abbracci come manifestazione di giubilo, nessuna stretta di mano, e andrà “evitata la produzione di saliva (sputi)”. Sono queste alcune delle regole che i calciatori della Bundesliga e della Liga 2 dovranno rispettare, tornando in campo in Germania a porte chiuse sabato 16 maggio, dopo il lungo stop dovuto al Coronavirus. Un regolamento di 35 pagine, di cui riportano i media tedeschi, contiene le nuove norme igieniche.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Primo infortunato in A, frattura polso per Pau Lopez
Incidente in allenamento per portiere Roma, 3 settimane stop
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2020
13:32
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Primo infortunato in Serie A dopo la ripresa degli allenamenti: il portiere della Roma Pau Lopez infatti ha subìto la microfrattura del polso durante la seduta di preparazione. Per il giocatore giallorosso si prevedono tre settimane di stop.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Aic, molti giocatori in crisi senza uno stipendio
L’allarme del vicepresidente dell’Associazione calciatori
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2020
13:35
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“La maggioranza dei calciatori guadagna meno di 50mila euro lordi l’anno. Quando si pensa ai calciatori, non si pensa mai a questa maggioranza che sarebbe in crisi rinunciando ad uno stipendio”: così Umberto Calcagno, vicepresidente dell’Associazione calciatori, intervenuto alla diretta Instagram di #casadimarzio.
“Non possiamo non renderci conto di quello che sta vivendo il nostro mondo. Abbiamo la responsabilità per il futuro, ha detto Calcagno. Dobbiamo evitare di iscrivere un domani società che possono garantire il loro impegno durante la competizione”.
Secondo Calcagno “il sistema di distribuzione delle risorse va rivisto. Negli altri Paesi si ragiona su cifre diverse e su proporzioni diverse. Spero che questa situazione porti a riequilibrare il tutto”.
Infine il numero 2 dell’Aic sottolinea che “l’ipotesi dei campi neutri presupporrebbe ritiri infiniti per i calciatori. Anche loro hanno famiglie, figli. Diventerebbe complicato a livello psicologico gestire una simile situazione”.
“Riguardo gli attacchi ricevuti sui bilanci, siamo assolutamente tranquilli. Massima trasparenza come sempre. Chi segue l’Associazione Calciatori sa chi siamo; chi non la segue, si deve informare prima di ascoltare voci esterne”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: Bologna lancia la piattaforma solidale WeAreOne2020
Dedicata a progetti per contrastare l’emergenza Covid-19
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
13 maggio 2020
14:54
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Bologna lancia una piattaforma solidale per la ripartenza dopo l’emergenza Covid-19. Si chiama WeAreOne2020 – Ripartiamo Insieme ed è attiva sul sito ufficiale del club http://www.bolognafc.it, dedicata ai progetti promossi dal Bologna per contrastare l’emergenza Covid-19: dalle attività promosse dal club a favore del sistema sanitario, alle bacheche destinate a solidarietà, ristoranti e bar e le iniziative dei partner del club rossoblù. All’interno di questa bacheca i bolognesi potranno scoprire quali sono i locali che, in attesa di una completa ripresa delle attività, hanno attivato un servizio di take-away o delivery, una vetrina virtuale dove ristoranti, pizzerie, bar, pasticcerie, forni e gelaterie di Bologna e provincia potranno apparire gratuitamente compilando il form dedicato.
“In questo momento ci è sembrato opportuno rivolgere la nostra attenzione a temi sociali legati al territorio – spiega l’amministratore delegato rossoblù Claudio Fenucci – La piattaforma solidale WeAreOne2020 – Ripartiamo Insieme ha l’obiettivo di ospitare tutte le iniziative messe in campo dal Bologna e dai suoi partner in questo momento di emergenza e di sostenere il tessuto produttivo locale. Il Bologna è parte integrante e connettiva del territorio, per questo vogliamo dare il nostro contributo per ripartire insieme”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Spadafora, ok Figc a osservazioni Cts, via allenamenti
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ministro sport: ricevuto la comunicazione del presidente Gravina
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2020
16:43
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Prima di venire qui ho ricevuto la comunicazione del presidente della Federcalcio Gravina e mi ha detto che hanno accolto le osservazioni del Cts riadattando il proprio protocollo e quindi consentendo senza altre difficoltà di poter riprendere entro il 18 maggio gli allenamenti (collettivi, ndr)”. Così il ministro dello sport Vincenzo Spadafora nell’informativa alla Camera. “Ora se il campionato riprenderà come tutti auspichiamo sarà grazie al fatto che ci saremmo arrivati mettendo tutto e tutti in sicurezza e non con la fretta irresponsabile o strumentale di chicchesia. Del resto la forte richiesta di ripresa del campionato era del tutto in netto contrasto con una situazione emergenziale”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lega A, ripartenza 13 giugno se via libera Governo
Data approvata con il voto di 16 club, quattro erano per il 20
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2020
19:42
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Se il Governo darà il via libera alla ripresa del campionato, la Lega Serie A ha deciso che si ricomincerà a giocare dal 13 giugno. Per questa data si sono espressi a favore 16 club, mentre quattro hanno votato l’altra ipotesi: quella del 20 giugno.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Shevchenko: “Allenare io Milan mio primo pensiero”
‘Ora sono concentrato sull’Ucraina, ma è il club del mio cuore’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
13 maggio 2020
17:09
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Sarà sempre il mio primo pensiero tornare al Milan per cercare di essere l’allenatore. Il Milan è dentro al mio cuore, voglio bene ai tifosi e mi piacerebbe un giorno allenare lì. Vedremo quando sarà. Adesso penso solo all’Ucraina, sono concentrato solo sulla mia nazionale”. Andriy Shevchenko si candida alla panchina rossonera, già provata con risultati modesti dai suoi ex compagni di squadra come Seedorf, Inzaghi, Brocchi e Gattuso. “Il Milan oggi – spiega il Pallone d’Oro 2004 in una diretta Instagram con il giornalista Carlo Pellegatti, riferendosi anche allo sfogo di Maldini con Rangnick, il candidato numero uno per il ruolo di allenatore rossonero – deve cercare di finire al meglio questa stagione.
Devono dare tutti il massimo per finire bene la stagione. Poi si vedrà cosa succederà dopo e che futuro avrà il Milan”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lega A nomina medico Bologna in Commissione Figc
Colma il vuoto lasciato dal dottor Tavana del Torino
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2020
17:16
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
E’ stato scelto Gianni Nanni, medico sociale del Bologna, per rappresentare nella Commissione medico-scientifica della Figc le istanze delle società, che saranno previamente informate in sede assembleare, come spiega una nota. La nomina decisa dall’Assemblea dei club colma il vuoto lasciato dalle dimissioni del medico del Torino, Rodolfo Tavana.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Juve; si rivede Demiral, dopo grave infortunio
Il difensore in campo dopo stop a gennaio
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
13 maggio 2020
18:28
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tra i diversi bianconeri che nella giornata di oggi si sono alternati sul campo della Continassa c’è anche Merih Demiral: il difensore, dopo il grave infortunio dello scorso gennaio, è tornato ad allenarsi. Al lungo periodo di cure e terapie presso il J Medical, dunque, ora seguirà il ritorno alla normale attività, con l’obiettivo di tornare a disposizione di Maurizio Sarri nel caso in cui la serie A dovesse riprendere. VAI A TUTTE LE NOTIZIE DELLA JUVENTUS

VAI ALLO SPORT VAI ALLE NOTIZIE DI TECNOLOGIA

VAI ALL’ECONOMIA

VAI ALLA POLITICA

VAI ALLA CRONACA

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Coronavirus: Sky, ‘Pradè racconta la sua battaglia’
Ds viola rivela sua esperienza in intervista trasmessa domani
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2020
22:32
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Volevo ringraziare Daniele #Pradè, il ds della @acffiorentina: ha deciso di raccontare a me e @LucaMarchetti la sua battaglia personale e familiare contro il #Covid19″. Con questo tweet Gianluca Di Marzio di Sky Sport rivela che il dirigente della Viola è stato un altro dei personaggi del calcio che ha contratto il coronavirus. Pradé ne parlerà domani in una lunga intervista che verrà trasmessa dall’emittente.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Funerali Rinaldi rinviati a martedì 19 maggio
Cambio deciso da Prefetto Como per grande afflusso previsto
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
14 maggio 2020
10:27
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
”I funerali di Andrea Rinaldi si terranno martedì 19 maggio alle ore 15.30 al Centro Sportivo ”Giancarlo Vago” a Cermenate, in provincia di Como”, lo annuncia il Legnano Calcio sul proprio profilo Twitter. Il Prefetto di Como, si legge sul sito del club di cui Rinaldi vestiva la maglia, ha annullato le esequie previste per oggi a causa dell’importante afflusso di persone previste ai funerali che non avrebbe permesso il rispetto delle norme anti-Covid-19.
Il rinvio alla prossima settimana potrebbe essere stato deciso anche in vista dell’allentamento delle norme previsto per lunedì 18 maggio.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ghirelli: “Soddisfatti per Cassa integrazione a club di Serie C”
‘Boccata d’ossigeno per continuare a svolgere ruolo sociale’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2020
19:14
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo soddisfatti che i club di #Serie C possano accedere alla Cassa integrazione in deroga. Una misura del decreto rilancio anticipata dal ministro @vinspadafora. Una boccata d’ossigeno per continuare a svolgere un prezioso ruolo sociale”. Con un post pubblicato sull’account ufficiale della Lega Pro su Twitter, Francesco Ghirelli, presidente della Serie C commenta favorevolmente la decisione del Governo di concedere la Cassa integrazione anche ai lavoratori dei club di Serie C.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nations League: Italia di Mancini favorita nel girone
Azzurri al top, per la Francia il successo del torneo nel mirino
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2020
19:17
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Con il rinvio dell’Europeo al 2021, le Nazionali si danno appuntamento a settembre 2020, quando scatterà la seconda edizione della Nations League, torneo che chiama a raccolta 55 squadre dell’Uefa. Secondo i quotisti di Planetwin365, la competizione potrebbe finire nelle mani della Francia (4,35), campione del mondo in carica. A contendere il titolo ai transalpini ci penseranno in primis l’Inghilterra (6,75) e il Belgio (7,00), mentre l’Italia è più staccata (9,50).
Quattro gruppi con le migliori Nazionali di calcio per approdare alle finali della Nations League di Serie A, tra cui anche l’Italia. Secondo i bookies gli azzurri (2,15) sono i favoriti del proprio girone, seguiti dall’Olanda (2,30). La squadra di Mancini non scende in campo da novembre, quando travolse l’Armenia 9-1 con un festival di gol difficile da scordare. Il secondo gruppo vede il duello fra Inghilterra (2,10), arrivata in finale durante la scorsa edizione, e il Belgio (2,20). Il terzo girone, invece, è nelle mani della Francia (1,77) con il Portogallo (3,65), vincitore della prima edizione piuttosto staccato. Chiude l’ultimo girone la Spagna (2,10), rincorsa dalla Germania (2,25).
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: Balotelli, lockdown?non so se stoppo più un pallone
Su Instagram con Matri, ‘scleravo e mangiavo cartone’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2020
19:39
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Se mi passi un pallone non so se riesco a stopparlo, sono due mesi che non ne tocco uno”. In diretta Instagram con l’ex compagno (In C nel Lumezzane, nel Milan e poi in nazionale) Alessandro Matri, Mario Balotelli racconta la sua vita ai tempi del lockdown: “Le ultime due settimane stavo sclerando, poi ero anche da solo – dice ancora Balotelli -: la figlia ce l’ho a Napoli, il figlio a Zurigo, mia mamma ha una certa età, i fratelli sono in quarantena con i figli, e sono rimasto da solo. Era pesante”. Matri gli chiede cosa mangiasse, e Balotelli risponde così: “non sono ingrassato, per fortuna. I primi tre giorni ho mangiato cartone e pezzi di muro, non so cucinare. Poi ordinavo da fuori per fortuna”.
Quanto agli allenamenti in casa, ‘Supermario’ confessa di essere andato “anche un po’ contro legge: attorno a casa dove c’è il parchetto andavo a fare qualche allungo. Se non hai un tapis-roulant è impossibile”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lega Pro: formazione al tempo Coronavirus non si ferma
‘Le buone idee non hanno gerarchia’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2020
20:25
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Si è svolto oggi il seminario “Imparare a disimparare: modelli di crescita delle organizzazioni e degli individui”. Hanno partecipato oltre 60 figure di diverse competenze dei club di C tra Presidenti, Segretari generali e Responsabili marketing. Guido Stratta, senior executive partner e direttore Sviluppo, formazione e personale del Gruppo Enel ha affrontato il tema del cambiamento come opportunità, rispondendo alle domande dei rappresentanti dei club.
Durante l’evento, moderato da Livio Gigliuto, vicepresidente di Istituto Piepoli e Direttore dell’Osservatorio Nazionale sulla Comunicazione Digitale, si è parlato, tra i temi sviluppati, di comunicazione interna, di come gestirla per superare “l’abbiamo sempre fatto così”; di come amministrare il personale perché questo sia sempre valorizzato e ne siano comprese le problematiche interpersonali; dell’accettazione delle critiche e di come queste siano spunto per il miglioramento aziendale; di come lo storytelling e la narrazione siano il punto di partenza per la caratterizzazione delle società come asset per eventuali aziende sponsor svincolandole così dal mero legame territoriale.
“Le buone idee non hanno gerarchia”, così si è chiuso il webinar a testimonianza del valore delle idee, che sono alla base di ogni attività e ruolo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Felipe Melo: “Gente muore e Chiellini pubblica libro”
‘Ha problemi con me perché contro Siena gli ho dato una testata’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
13 maggio 2020
20:27
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Penso che abbia un problema con me perché quando abbiamo giocato contro il Siena gli ho dato una testata. Dopo non abbiamo più parlato, ora ha scritto questo libro e penso che abbia creato questa polemica per venderlo”.
Così Felipe Melo, in diretta Instagram con l’ex portiere dell’Inter Sebastian Frey, torna a parlare di come lo ha giudicato (“è una mela marcia”) Giorgio Chiellini nel libro scritto dl capitano della Juve.
“Ho già detto quello che devo dire, su quello che è successo alla Juve potrei scrivere mille libri – dice ancora Melo -. Non mi ha chiesto scusa, ma non ci sono problemi: ognuno fa quello che vuole, ma poi se ne deve prendere la responsabilità”.
Secondo Felipe Melo, Chiellini “avrebbe dovuto prendere esempio da Javier Zanetti, un grande, che nel suo libro non ha mai parlato della Juve”. Duro il giudizio finale: “tra l’altro, credo che non sia questo il momento per pubblicare un libro, c’è gente che muore”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Pradè “ho portato il virus in casa mia”
Ds della Fiorentina:Brutto vedere famiglia ammalarsi pian piano
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
14 maggio 2020
11:05
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Ho portato il virus in casa, l’ho trasmesso a mia moglie, a mia figlia, ai miei cognati e ai miei nipoti e soprattutto ai miei suoceri, che sono stati ricoverati per 30 giorni”. E’ quanto ha raccontato Daniele Pradè ai microfoni di Sky Sport. “Il momento più brutto è stato vedere la propria famiglia ammalarsi pian piano, questo è un virus subdolo e bastardo- ha aggiunto il direttore sportivo della Fiorentina rientrato in questi giorni a Firenze – Il messaggio che mi sento di lanciare è che bisogna essere accorti seguendo tutte le precauzioni e le distanze, evitando gli assembramenti. Sarò un portavoce assoluto di questo: se si prendono tutti gli accorgimenti il calcio e in generale lo sport possono essere un giusto veicolo per far capire questa nuova vita. Col virus dovremo convivere finché non verrà trovato un vaccino”. La Fiorentina è stata fra le società di Serie A più colpite dal Covid con 18 contagiati fra giocatori, componenti dello staff tecnico e sanitario, dipendenti.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Vagnati ds del Torino, Bava va al settore giovanile
Riorganizzazione nello staff dirigenziale del club granata
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
14 maggio 2020
11:24
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il calcio è ancora fermo, ma le società si riorganizzano. Tra queste c’è il Torino di Urbano Cairo, che ufficializza l’ingaggio di Davide Vagnati come direttore sportivo al posto di Massimo Bava, che dopo un anno in prima squadra torna al settore giovanile. La svolta dopo l’addio di Gianluca Petrachi, passato la scorsa estate alla Roma non senza polemiche, e una stagione complicata, dall’esclusione dall’Europa League all’esonero di mister Walter Mazzarri.
Vagnati è stato fino a pochi giorni fa direttore sportivo della Spal, da cui si è separato per approdare al Toro.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il PSG torna alla carica per Milinkovic-Savic
Secondo L’Equipe alternativa al laziale è Thomas dell’Atletico
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
14 maggio 2020
12:03
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il nome di Sergej Milinkovic-Savic ricomincia a circolare oltreconfine. E’ L’Equipe a rispolverarlo oggi, accostandolo al Paris Saint-Germain come possibile rinforzo. Il club parigino, secondo il giornale, è a caccia di volti nuovi per la prossima stagione e avrebbe nel mirino due calciatori: Thomas Partney, compirà 27 anni il mese prossimo, centrocampista ghanese che garantisce sostanza e dinamismo, ma anche il serbo della Lazio, protagonista fin qui di una stagione ad alto livello. Thomas ha una clausola rescissoria da 50 milioni, la quotazione di Milinkovic-Savic è invece molto più elevata. E questo, alla fine, potrebbe fare la differenza ai tempi del Coronavirus.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Juve: Sarri alla Continassa, segue gli allenamenti
Da lunedì sarà al lavoro con tutto il gruppo dei bianconeri
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
14 maggio 2020
12:04
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Anche Maurizio Sarri ha varcato questa mattina i cancelli della Continassa, dove i giocatori della Juventus continuano ad alternarsi sul campo di allenamento. L’allenatore dei bianconeri seguirà i lavori in prima persona, nell’attesa che da lunedì comincino i lavori con tutto il gruppo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Inghilterra a un bivio, Mourinho predica cautela
Tecnico Tottenham guida partito degli scettici sulla ripartenza
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
14 maggio 2020
12:05
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
In Inghilterra si dibatte sulle date della ripresa della Premier League e aumenta il partito degli scettici: i pareri sono discordanti e José Mourinho è fra quelli che mettono in risalto le problematiche relative alla condizione atletica dei calciatori. Molti di loro manifestano la propria preoccupazione e chiedono risposte prima di tornare ad allenarsi, in seguito alla richiesta di firmare un desclaimer nel caso in cui uno di loro, o un loro familiare, si ammalino.
A proposito di Mourinho, Il Daily Star gli dedica un titolo: “No way says José”, ossia “In nessun modo”, attribuendo il diniego al tecnico del Tottenham. Il Daily Express, invece, apre con una foto di Mourinho e con la frase: “Non così in fretta”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Pool Figc verificherà rispetto Protocollo sanitario
Organismo sarà alle dirette dipendenze del procuratore federale
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
14 maggio 2020
12:19
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Figc da oggi ha attivato un pool ispettivo della Procura federale che avrà il compito di verificare il rispetto delle indicazioni contenute nei Protocolli sanitari della Federazione, così come sono stati approvati dal Governo. L’organismo, che è alle dirette dipendenze del procuratore, verificherà che gli allenamenti dei club professionistici a oggi individuali e dal 18 maggio in gruppo, vengano svolti secondo quanto previsto dai Protocolli indicati.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Allarme in Turchia, 8 positivi nel Besiktas
Il club di serie A non precisa se ci siano anche giocatori
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ISTANBUL
14 maggio 2020
13:15
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nuovo focolaio di Covid-19 nel calcio turco. Dopo quello emerso nelle scorse ore in un club di serie B, l’Erzurumspor BB, i contagi arrivano nella Superlig, la serie A locale. Il Besiktas di Istanbul, una delle squadre più importanti e titolate del Paese, ha annunciato stamani che 8 suoi membri sono risultati positivi al coronavirus, senza identificarli né specificare se si tratti di calciatori o altro personale del club. In una nota, il medico sociale Tekin Kerem Ulku precisa che i test sono stati effettuati su tutti i dipendenti della società. Il caso accresce ulteriormente l’allarme per la ripresa della Superlig, fissata il 12 giugno.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Italiano Aichner vince titolo Wwe
Primo azzurro dopo 43 anni
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BOLZANO
14 maggio 2020
13:10
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Non succedeva dal 30 aprile 1977, da quando il leggendario Bruno Sammartino perse il suo allora Wwwf Championship contro Billy Graham. Ora, più di 43 anni dopo, c’è un italiano con un titolo Wwe in mano. Si tratta di Fabian Aichner, l’altoatesino di Falzes che ieri notte ha conquistato gli Nxt Tag Team Championship, al fianco del tedesco Marcel Barthel contro Matt Riddle e Timothy Thatcher. Gli europei hanno approfittato delle tensioni fra gli ex campioni, con Thatcher che ha abbandonato il compagno di coppia durante il match, lasciandolo 1 contro 2.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Bundesliga riparte con Borussia Dortmund-Schalke 04
Lewandowski del Bayern va a caccia della 26/a rete in campionato
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
14 maggio 2020
13:24
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Bundesliga ripartirà sabato con il derby della Ruehr, Borussia Dortmund-Schalke 04. I padroni di casa inseguono il titolo, a -4 dal Bayern Monaco capolista.
Prima della sosta hanno vinto 4 partite di fila; al contrario, lo Schalke non vince da 5 match. Gli esperti di Sisal Matchpoint vedono nettamente favorito il Dortmund, la cui vittoria è a 1,50, mentre il blitz degli ospiti vale ben 6 volte la posta: il pari è a 4,25. Il 96% degli scommettitori punta sull’1. Haland è il marcatore più probabile, in gol a 2.00. Il Bayern deve difendere il primo posto nella trasferta di Berlino contro l’Union. Sfida senza storia a guardare le quote, i Bullen hanno messo insieme 4 vittorie consecutive prima dello stop e sono avanti, a 1,22, mentre il successo dei padroni di casa sarebbe un’impresa da 12 volte la posta. Difficile anche il pari, a 6,50. C’è da scommettere sulla voglia di gol di Lewandowski, capocannoniere con 25 reti: il bomber del Bayern è proposto marcatore a 1,44. 9 scommettitori su 10 si schierano con il Bayern Monaco. Vittoria in vista anche per la terza forza del campionato, il Lipsia, che ospita il Friburgo e vuole riprendere con una vittoria, data a 1,30, si sale a 9,00 per il successo ospite, il segno X è 5,25. Il Borussia Moenchengladbach, al quarto posto a -6 dalla vetta, va a Francoforte contro l’Eintracht, reduce da 3 ko di fila: il match, secondo i bookmaker, si presenta equilibrato con gli ospiti favoriti a 2,30 e i padroni di casa a 2,90. Il pari vale 3,50. Il 60% ha scelto la vittoria dei neroverdi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Malagò “Serie A riparte il 13 giugno al 99%
Presidente Coni: “Si sta facendo di tutto per ricominciare”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
14 maggio 2020
13:49
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Quanta percentuale che la Serie A riparta il 13 giugno? Secondo me il 99 per cento”. Così il presidente del Coni Giovanni Malagò sul riavvio del campionato.
“Si sta facendo di tutto per mettere in condizione il sistema di ricominciare – ha aggiunto il capo dello sport italiano a ‘Non è un Paese per Giovani’ su Radio 2 – Per sapere poi quante chance ci sono che il campionato finisca bisognerebbe avere la palla di vetro”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ds Werder Brema: “Cinque cambi possono snaturare il gioco”
Baumann: “Pensate se una squadra inserisce 4 punte nel finale”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
14 maggio 2020
14:34
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il direttore sportivo del Werder Brema, l’ex centrocampista Frank Baumann, ha manifestato perplessità sulla norma delle cinque sostituzioni per ciascuna squadra in una partita e, parlando alla Bild, si è detto “indeciso”. La regola, che la Fifa ha ideato per un finale di stagione compresso e stressante, può aiutare a prevenire gli infortuni, dando modo ai calciatori di poter recuperare. “Si, in effetti potrebbe essere molto utile – ha spiegato il ds Baumann – ma non vorrei snaturasse troppo il gioco. Pensate a una squadra che, nel finale di partita, inserisce quattro o cinque attaccanti magari per rimontare un risultato che la svantaggia.
Sarebbe davvero strano per me”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE! DA NON PERDERE! SEGUILE!
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 58 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 07:05 DI DOMENICA 10 MAGGIO 2020

ALLE 17:41 DI MARTEDì 12 MAGGIO 2020

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Primo scudetto epoca coronavirus è del Real Estelì
Nicaragua ha nuovo campione, Managua battuto 3-1. Niente feste
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2020
07:05
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il primo scudetto assegnato sul campo all’epoca del coronavirus è del Real Estelì, club campione 2020 del Nicaragua. I biancorossi, dopo l’1-1 della finale di andata, sono andati a vincere per 3-1 sul campo del Managua FC nel match di ritorno e si sono aggiudicati il titolo grazie alle reti di Rosas, Ayerdis e Lopez, mentre per i padroni di casa Felix ha segnato nel finale il gol della bandiera.
Al termine dell’incontro, giocato a porte chiuse, non ci sono stati festeggiamenti in campo e nemmeno per le strade, perché le autorità, locali e calcistiche, li avevano vietati. Tutti coloro che erano in panchina e a bordo campo indossavano le mascherine, così come i giornalisti presenti. “Ma presto tornerà il giorno in cui torneremo ad abbracciarci e a far sentire la passione per i colori che amiamo nel luogo più consono, le gradinate di uno stadio”, è scritto in una nota diffusa dalla ‘Liga Primera’ nicaraguense.
Ma va detto che molti componenti di ‘Pasion Azùl’, gruppo ultrà del Managua formato da un’ottantina di persone, si sono riuniti in case private per seguire la partita dalla televisione, dando quindi luogo ad assembramenti che in teoria sarebbero stati da evitare.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Klopp: “vorrei abbracciare i miei ragazzi, ma ora no”
Tecnico Liverpool: “Diamo buon esempio”. Attesa su ripartenza
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2020
15:23
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Premier League si riunirà, seppur a distanza, nella giornata di lunedì per provare a decidere il futuro della stagione 2019/2020. E’ infatti in programma per l’11 maggio la videoconferenza tra i 20 club per discutere le condizioni con le quali cercare di ripartire. Una decisione che riguarda ovviamente molto da vicino anche il Liverpool di Jurgen Klopp, primo in classifica con ben 25 punti di vantaggio sul Manchester City a 9 giornate dalla fine. “I miei ragazzi mi mancano terribilmente – ha ammesso ha raccontato Klopp in un’intervista a BT Sports – non li vedo da tanto tempo e l’unica cosa che vorrei fare in questo momento è abbracciarli uno ad uno. Purtroppo però so che non sarà possibile, ma dovremo essere professionali e dare il buon esempio. Certi gesti come gli abbracci non saranno permessi e dovremo abituarci a farne a meno per un po’ di tempo”. Con o senza abbracci allenatore e squadra non vedono l’ora di tornare in campo, per festeggiare un titolo che a Liverpool manca da 30 anni.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio:Lega B e B come bambini,record ricavi maglie speciali
Balata: premiato ancora una volta grande cuore Serie cadetta
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2020
13:19
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Si è conclusa dopo 15 settimane l’asta solidale organizzata dalla Lega B per il progetto B come Bambini. 409 maglie, 20 fasce da capitano, 5 palloni autografati e 21 pantaloncini in versione limitata, e utilizzati durante le gare di Santo Stefano del campionato di Serie B, hanno fruttato diverse decine di migliaia di euro che ora serviranno a finanziare i progetti che le fondazioni dei tre più grandi ospedali pediatrici d’Italia, Bambino Gesù di Roma, Gaslini di Genova e Meyer di Firenze, hanno realizzato per l’accoglienza dei famigliari dei pazienti ricoverati. In collaborazione con Live Onlus, partner di numerose iniziative della Lega B da quel lontano 2012 quando scomparve Piermario Morosini (come la raccolta fondi attualmente attiva per l’acquisto di defibrillatori), è stato possibile raggiungere collezionisti da tutto il mondo, con la maglia di Jaroszynski della Salernitana che ha battuto qualsiasi record.
Tra i più attivi sostenitori del progetto c’è il presidente della Lega B Mauro Balata che insieme ai club associati ha nel rapporto con il Terzo settore, e su questo progetto in particolare, la massima attenzione: ”Ci sono tanti significati dietro a B come Bambini e anche tanti grazie da esprimere per un risultato che ha premiato ancora una volta Il Grande cuore della Serie B che batte e corre in aiuto di chi ha bisogno. Un riconoscimento quindi ai tesserati e ai club che sostengono sempre queste iniziative e anzi talvolta le riproducono moltiplicandone gli effetti, grazie ai collezionisti e ai tifosi che hanno partecipato all’asta, a Live Onlus che l’ha organizzata e infine alle tre fondazioni con le quali si è instaurata una collaborazione che va aldilà della semplice partnership e che proseguirà e anzi si amplierà nei prossimi anni”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coutinho e il Bayern Monaco, avventura al capolinea
Operazione caviglia impedirà a brasiliano di rientrare in tempo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2020
15:22
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’avventura di Philippe Coutinho al Bayern Monaco può verosilmente essere considerata conclusa. Il fantasista brasiliano, il cui cartellino è di proprietà del Barcellona, il 24 aprile scorso è stato operato a una caviglia e fra qualche giorno avrebbe dovuto avviare il proprio programma di recupero. Però, fa notare il Mundo Deportivo, l’ex interista potrebbe non fare in tempo a rientrare in campo, dal momento che gli sono state prescritte altre sei settimane di pausa, mentre la Bundesliga riprenderà già il 16 maggio.
Nella migliore delle ipotesi, pertanto, Coutinho potrebbe farcela a rientrare in campo solo per l’ultima partita di campionato dei bavaresi. Il club più titolato di Germania non sembra intenzionato a riscattare il brasiliano che, per il Barcellona, vale ancora 80 milioni, una cifra ritenuta troppo alta dalla dirigenza del Bayern.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Fiorentina: medico viola Pengue ‘ho vissuto giorni di paura’
Anche lui fra i contagiati: ora sto bene ma resta brutto ricordo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
10 maggio 2020
15:28
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
”Non nascondo di aver passato momenti molto difficili, molto pesanti per me e per la mia famiglia, sono stati giorni di paura”. Con grande evidente commozione il responsabile sanitario della Fiorentina Luca Pengue ha raccontato ai microfoni del TGR Rai Toscana la sua esperienza con il Covid-19: il medico è stato contagiato a marzo, nello stesso periodo in cui sono risultati positivi al virus anche i giocatori viola Pezzella, Cutrone e Vlahovic, il fisioterapista Stefano Dainelli e altri sette fra dipendenti e loro familiari.
”Come sto adesso? Sono quasi completamente recuperato ma rimane un brutto ricordo” – ha continuato Pengue che in questi giorni è al Centro sportivo per le visite di idoneità dei giocatori della Fiorentina, tre dei quali (oltre ad altrettanti componenti dello staff tecnico-sanitario) sono risultati positivi ai nuovi esami effettuati mercoledì scorso. ”Come stanno? Abbastanza bene, sono tutti asintomatici e i test hanno dimostrato che si tratta di una forma molto lieve. Stiamo applicando alla lettera il protocollo della Federazione perché la sicurezza delle persone viene avanti a tutto”.
E fra i giocatori viola che hanno contratto il coronavirus c’è l’attaccante Cutrone, adesso guarito: ”Per fortuna adesso sto bene dopo aver passato un periodo piuttosto duro – ha dichiarato il giovane attaccante al canale ufficiale del club Viola Channel – Da quando mi sono ristabilito mi sto allenando ogni giorno per cercare di mantenere la condizione”. E anche oggi Cutrone si è recato al centro sportivo, come pure altri suoi compagni di squadra, per svolgere una leggera sessione individuale.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Club della Liga avvisati, 12/6 possibile ripartenza
Lo riferisce As. L’alternativa è la data del 19 giugno
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2020
20:46
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
I club della Liga sarebbero già stati avvisati e allertati per la possibile ripartenza del campionato fissata il 12 giugno. Lo riporta il sito del quotidiano As. Il giornale parla di come le squadre stiano pianficando la preparazione in vista di quella data, cercando di far raggiungere ai propri calciatori una forma ottimale. L’idea, secondo il giornale, è quella di giocare fino a fine luglio, lasciando poi spazio alle coppe europee per il mese di agosto.
La data sarà ufficializzata dal ministero della Salute; l’alternativa individuata è il 19 giugno. Nella Liga restano da giocare ancora 11 partite delle 38 complessive. L’ultima giornata, la 27/a, si giocò nel week-end fra il 6 e l’8 marzo scorsi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Genoa: Marroccu, con Nicola anche il prossimo anno
Ds: “Ottimo il lavoro del tecnico. In futuro il tetto salariale”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
10 maggio 2020
16:39
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“L’ottimo lavoro fatto dal tecnico è sotto l’occhio di tutti, quindi non ci saranno problemi a ripartire con lui anche il prossimo anno”. Per Davide Nicola si prospetta una conferma per il prossimo anno conquistata sul campo come ha confermato Francesco Marroccu, direttore sportivo del Genoa, ai microfoni di Sky Sport. Il ds dei rossoblù ha anche analizzato il mercato per il prossimo campionato. “La maggiore differenza rispetto al passato, per quanto è stata la gestione del Genoa, sarà quella di applicare anche un tetto salariale – ha spiegato Marroccu -: saranno minori le entrate, bisognerà di sicuro ridurre le uscite. Una somma tra fair-play finanziario e salary cap sarà la soluzione migliore per poter ovviare ad un mercato che sarà diverso. Sarà fatto di scambi e da una mancanza di trasferimenti onerosi”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Stoichkov: “Il Barca di Guardiola poteva solo vincere”
‘Pep raccolse quanto aveva seminato il predecessore Rijkaard’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2020
16:42
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Il Barcellona di Guardiola? Era una squadra pronta per vincere: il lavoro di Pep è stato davvero semplice, visto che conosceva già segreti della Masia. Si è ritrovato fra le mani il team che Rijkaard aveva costruito, portandolo sul tetto d’Europa nel 2006: quei calciatori, con o senza Guardiola, avrebbero vinto ugualmente”. Così il bulgaro Hristo Stoichkov, ex attaccante del Barcellona e compagno di squadra di Pep Guardiola, parla dell’ex allenatore dei blaugrana, ai microfoni del Mirror.
Pallone d’Oro 1994, Stoichkov è considerato uno dei più grandi calciatori bulgari – e non solo – della storia. “Pep si ritrovò con campioni consolidati come Henry, Deco, Ronaldinho, Marquez, Puyol e Victor Valdes, che formavano una squadra pazzesca – aggiunge -. Gli serviva qualche altra pedina, poi esplosero Messi, Iniesta e Pedro. A quel punto non vincere sarebbero stato impossibile”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lazio non si ferma, giorno di riposo ma alcuni si allenano
Da domani si riparte con aumento carichi e intensità
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2020
17:48
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
In una Serie A ancora incerta sulla ripartenza, la squadra finora più motivata a riprendere le attività resta la Lazio. Oggi doveva essere il primo giorno di riposo dopo i test sierologici e il ritorno agli allenamenti individuali, ma alcuni giocatori hanno deciso comunque di passare un paio d’ore al centro sportivo di Formello e proseguire la preparazione in maniera individuale.
Troppo forte la voglia di rientrare all’attività regolare, per la gioia di Simone Inzaghi che ora sta raccogliendo i frutti di un forte lavoro psicologico messo in atto durante il periodo di lockdown.
Dopo la domnica ‘facoltativa’, da domani i biancocelesti riprenderanno le sessioni di allenamento sempre suddivise in gruppetti di giocatori. I lavori atletici saranno rafforzati in una vera e propria ‘fase 2’ atletica: per circa due settimane aumenteranno l’intensità e i carichi di lavoro.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Liga ufficializza, cinque giocatori positivi
In Portogallo stesso risultato per tre calciatori del Guimaraes
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2020
18:19
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cinque giocatori della Liga sono risultati positivi al Covid-19 dopo i tamponi effettuati su tutti i calciatori di prima e seconda divisione spagnola. Tutti, ha reso noto la stessa Liga, risultano asintomatici e sono stati posti in isolamento nelle rispettive abitazioni. Anche in Portogallo gli esami effettuati hanno fatto emergere positività, in particolare su tre atleti del Vitoria Guimaraes.
Per quanto riguarda la Spagna,secondo i media tra i giocatori positivi ci sarebbero Alex Remiro della Real Sociedad, Yangel Herrera del Granada, Renan Lodi dell’Atletico Madrid e Joel Robles del Betis.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Samp: Osti su Ranieri, c’è contratto e siamo felici
Su possibile ingresso Cassano tra i dirigenti: “Decide Ferrero”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
10 maggio 2020
19:08
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Ranieri ha un contratto in essere e noi siamo felici di lui. Ha capito in brevissimo tempo la squadra che aveva. È pragmatico e sta facendo un ottimo lavoro che spero possa proseguire anche nella prossima stagione”. Così il direttore sportivo della Sampdoria Carlo Osti su Sky Sport conferma che il progetto con il tecnico Ranieri andrà avanti anche nella prossima stagione. E sulla possibilità che Antonio Cassano entri nei quadri dirigenziali, il ds risponde così: “È Ferrero che sceglie gli uomini con i quali lavorare. È stato un grandissimo calciatore, se dovesse cominciare a fare il direttore sportivo gli auguro gli stessi successi ottenuti da giocatore”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tardelli a Chiellini “L’odio genera odio”
‘Dai Capitani Zoff e Scirea ho imparato rispetto per avversario’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2020
22:31
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Sono veramente dispiaciuto delle dichiarazioni di Giorgio Chiellini, capitano della Nazionale, della Juve e uomo di spicco nel direttivo Aic. Parole dure nei confronti di compagni-colleghi che dovrebbero considerarlo un punto di riferimento. L’odio dichiarato verso un altro club crea odio. Da Capitani come Zoff e Scirea ho imparato il rispetto per l’avversario anche nella lotta più dura”. Così, in un post pubblicato sul proprio profilo di Facebook, Marco Tardelli commenta le affermazioni contenute nella autobiografia di Chiellini, critiche senza mezzi termini sui comportamenti e gli atteggiamenti degli ex compagni Felipe Melo (nella Juventus) e Mario Balotelli (in Nazionale), i quali hanno già replicato direttamente. VAI A TUTTE LE NOTIZIE DELLA JUVENTUS VAI ALLE NOTIZIE DI SPORT

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Fiorentina:Barone, rovinare questa stagione sarebbe disastro
Dg viola:nostri positivi stanno bene,contiamo recuperarli presto
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2020
09:20
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Il 18 maggio (con il ritorno agli allenamenti collettivi, ndr) speriamo di poter tornare a pensare positivo. Il vero disastro sarebbe rovinare questa stagione e sarà difficile mettere i conti a posto. Speriamo di poter finire questa stagione e poter cominciare la prossima in modo regolare”.
Così il direttore generale della Fiorentina, Joe Barone, sulla possibile ripartenza del calcio in Italia.
“Questa settimana – aggiunge Barone – ci siamo rivisti tutti ed è stata una forte emozione. Abbiamo tre giocatori e tre dello staff positivi, stanno bene e contiamo d recuperarli presto. la voglia di tornare alla normalità è tanta”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Premier; Crystal Palace, muoviamoci o non si riparte
Presidente Parish “nostro dovere provarci ma compito non facile”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2020
19:04
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Più il tempo passa senza passi decisivi in avanti, più sarà difficile per la Premier League concludere la stagione. E’ il timore espresso dal presidente del Crystal Palace, Steve Parish, alla vigilia di una riunione tra i dirigenti dei club che dovrebbe definire un piano per riportare in campo le squadre. “Verremmo meno al nostro dovere se non trovassimo un modo per provare a riprendere la stagione, ma potrebbe rivelarsi ugualmente un compito più grande di noi”, ha detto Parish ai microfoni della Bbc.
Solo negli ultimi giorni, il Watford, il Brighton e l’Aston Villa si sono detti contrari al progetto di organizzare le partite in campo neutro per ridurre il rischio di contagi, mentre i medici sociali hanno sollevato preoccupazioni per alcuni aspetti della ripartenza. Parish ha suggerito di “provare a seguire quanto sta avvenendo in Bundesliga, anche per capire meglio quali sono le principali sfide da affrontare”.
Intanto, un nuovo caso di positività al Covid-19 è stato annunciato dal Brighton, il terzo in pochi giorni. “È una problema – ha dichiarato il ceo del club, Paul Barber -.
Nonostante tutte le misure che abbiamo adottato nelle ultime settimane, con i giocatori sempre isolati, ecco un altro caso di positività”. “Anche noi in fondo siamo solo persone..”, ha twittato il 22enne centrocampista dei Seagulls Todd Cantwell.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dybala non si ferma, allenamento anche di domenica
L’argentino guarito dal Covid si è allenato solo alla Continassa
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
10 maggio 2020
20:54
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La guarigione dal coronavirus, i test, le prime corse. Non perde tempo Paulo Dybala, che anche oggi si è allenato alla Continassa. Da solo. L’argentino, che soltanto mercoledì ha annunciato al mondo di avere sconfitto il virus, ha approfittato della domenica per recuperare il tempo perso e mettersi alla pari dei compagni, di nuovo in campo domani per delle sedute individuali.
In attesa di conoscere se e quando si tornerà a giocare, il numero dieci corre verso il pieno recupero. L’allenamento solitario è durato all’incirca tre ore, poi il campione della Juventus si è spostato nel vicino Jhotel per farsi la doccia e cambiarsi. JUVENTUS: PROSEGUONO ALLENAMENTI INDIVIDUALI

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Sport e Salute, ok cda a ulteriori 12 mila bonus
Oggi consiglio riunito per rispettare tempi previsti da legge
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2020
19:51
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il cda di Sport e salute ha autorizzato ulteriori 12.355 bonifici per l’erogazione del bonus di 600 euro ai collaboratori sportivi (allenatori, istruttori, maestri e arbitri). Il presidente della società che è il braccio operativo dello Stato per lo sport di base, Vito Cozzoli, ha convocato il consiglio nel pomeriggio di oggi per rispettare la scadenza dei 30 giorni dalla presentazione delle domande.
Sport e Salute rende noto di aver ammesso finora 75.547 domande a fronte dei 83.333 aventi diritto secondo la dotazione di 50 milioni stanziata dal ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, per un sostegno diretto al mondo dello sport. Le restanti 7.786 pratiche sono già state istruite ma la società ha chiesto agli interessati un supplemento di documentazione. Sport e Salute ha al momento esaurito il lavoro sui bonus entro i termini stabiliti dal decreto legge e dal decreto interministeriale, visto che le domande sono state presentate in larga parte tra il 7 e il 10 aprile.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Giulini “il Collare d’oro al Cagliari? Grazie Malagò”
Proposta presidente Coni per centenario club e 50 anni scudetto
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
10 maggio 2020
20:24
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Collare d’oro, la massima onorificenza del Coni, potrebbe tornare in Sardegna. Tre anni fa fu Gigi Riva a ricevere il premio al Sant’Elia. E ora il presidente del Coni Giovanni Malagò ha proposto alla Commissione benemerenze il nome del Cagliari come celebrazione dei cento anni di attività (per le società sportive il premio è riservato solo a chi ha almeno un secolo di vita) e dei 50 anni dallo scudetto.
“La notizia è solo ufficiosa – commenta il presidente rossoblù, Tommaso Giulini – ma di certo non posso che ringraziare tantissimo Malagò per la proposta. Il premio potrebbe essere una bella occasione per poter festeggiare più avanti il cinquantenario dello scudetto e il centenario, cosa che non abbiamo potuto fare in questi mesi a causa dell’emergenza coronavirus”.
Tre anni fa Malagò consegnò il prestigioso premio a Rombo di tuono prima della partita di serie A tra Cagliari e Juventus. Il pubblico aveva salutato il riconoscimento al suo idolo con un lungo applauso e uno striscione: “Come te nessuno mai”. Ora la storia potrebbe ripetersi con la consegna del premio al Cagliari che, anche grazie ai gol di Riva, conquistò lo scudetto nella stagione 1969/70.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Pezzella, ripartiamo ma quando rischi azzerati
Capitano della Fiorentina: “Pure noi abbiamo delle famiglie”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
10 maggio 2020
20:31
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“I giocatori vorrebbero ripartire quando il rischio sarà azzerato, come tutti anche noi abbiamo delle famiglie e ci pensiamo”. Lo ha detto German Pezzella, parlando su Instagram. “Ci siamo preoccupati visto che alcune persone della Fiorentina si sono dovute curare nei mesi scorsi in ospedale – ha prosgeuito il capitano viola – Ora la situazione sta migliorando in Italia e sono ottimista anche per l’Argentina. Quanto a me, hanno fatto tanti test, sangue e urine, anche al centro sportivo. Dopo aver lavorato in questi mesi a casa, ora andiamo in campo però massimo due alla volta.
Dal 18 maggior poi dovremo andare un hotel e chiuderci lì come se fosse un bunker in attesa che decidano se far ripartire il campionato”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ripartenza calcio, Cts frena: fa paura effetto Germania
Positivi Serie B tedesca inducono a prendere tempo, decide Conte
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2020
20:51
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il parere del Comitato tecnico scientifico slitta, e il calcio resta ancora nel limbo. Doveva essere la giornata decisiva almeno sul fronte degli allenamenti di squadra, però il Cts si è preso altro tempo prima di sdoganare il documento con cui i club di Serie A sperano di poter ripartire dal 18 maggio con un’attività di gruppo. Un passaggio fondamentale per poter guardare con un po’ più di realismo alla ripartenza del campionato. Insomma la fase 3, quella del calcio dei tre punti. Al momento però mancano ancora le coordinate per la fase 2, nonostante gli allenamenti individuali delle squadre abbiano comunque riannodato il filo interrotto da due mesi.
Fa però paura la Germania che si preparava sì a ripartire con il massimo campionato nel prossimo week end, ma con i due positivi alla Dynamo Dresda (serie B tedesca) vede rimettere in discussione un po’ tutto: la squadra doveva giocare ad Hannover in trasferta il 17 maggio, ma tutti, staff compreso, sono stati messi in quarantena per decisione delle autorità sanitarie locali. Insomma ci si gira intorno ma il problema è sempre lo stesso: a fronte di un contagio come ci si deve regolare. Gli scienziati italiani sono sempre stati per una linea dura, con isolamento per tutti in caso di un positivo. E il fronte tedesco evidentemente ha indotto a prendere altro tempo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mercato: Juve-Barca, pronto lo scambio Pjanic-Arthur
La Roma potrebbe fare uno sconto pur di cedere Schick al Lipsia
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2020
21:00
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Inter punta a spezzare gli equilibri del mercato ai tempi del Coronavirus. Il club nerazzurro parte alla carica e prepara l’offerta per Sandro TONALI: prestito con obbligo di riscatto e inserimento di bonus sulle presenze. In altre parole, qualcosa di molto simile all’affaire Barella di un anno fa. Gente sul punto di arrivare e gente sicura di partire da Appiano Gentile: è il caso di Alexis SANCHEZ, che tornerà al Manchester United. Per Lautaro MARTINEZ, l’Inter sembra irremovibile nei confronti del Barca: il cartellino del ‘Toro’ vale 90 milioni, non un euro meno.
Arkadiusz MILIK è sempre l’obiettivo principale della Juve: De Laurentiis valuta il polacco – che ha il contratto in scadenza nel 2021 – una quarantina di milioni. Per lo scambio PJANIC-ARTHUR con il Barcellona mancano solo i dettagli. Sempre in casa Juve, secondo il Mail, Adrien RABIOT avrebbe fatto intendere di gradire il trasferimento in Premier, per giocare nel Manchester United. Il centrocampista francese piace anche all’Everton. La Juve, che lo ingaggiò l’estate scorsa a parametro zero, dopo che aveva esaurito la propria esperienza con il PSG, lo valuta 30 milioni. Dalla Francia arriva la notizia di un interessamento del Lione per Merih DEMIRAL, che il club bianconero non riterrebbe incedibile: può dunque essere avviata una trattativa per lo scambio con Houssem AOUAR.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sul fronte Milan, da registrare l’interessamento del PSG per Franck KESSIE, centrocampista ivoriano. Altri possibili obiettivi di Leonardo sono Ismael BENNACER e il bresciano Sandro TONALI, sul quale però l’Inter sembra in vantaggio rispetto a tutti. Il Milan è pronto a riallacciare i rapporti col Benfica per l’acquisto del cartellino di Florentino LUIS. Il club rossonero aveva provato a ingaggiarlo già a gennaio.
Due nomi per la Lazio, oltre a quello di Luis SUAREZ: sono i centrocampisti Dominik SZOBOSZLAI del Salisburgo e Ruben LOFTUS-CHEEK del Chelsea, entrambi valutati intorno ai 20 milioni.
Il Napoli punta a disfarsi di Hirving LOZANO, ma chiede 50 milioni. L’attaccante piace ad Ancelotti, che lo porterebbe volentieri all’Everton. La Roma punterà su un mercato al risparmio e, per fare cassa, deve prima cedere i giocatori in esubero. I nomi sono quelli di OLSEN, KARSDORP, FLORENZI, FAZIO, JUAN JESUS, CORIC, GONALONS, PEROTTI, PASTORE, DEFREL e SCHICK.  Il Lipsia punta a tenersi l’attaccante ceco, ma ha chiesto uno sconto alla Roma, rispetto ai 30 milioni chiesti: il club giallorosso potrebbe ridurre di 3 milioni le proprie pretese pur di cedere l’attaccante
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Leicester: una statua in memoria di Srivaddhanaprabha
Club vuol ricordare ex proprietario vittima incidente elicottero
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2020
18:14
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Leicester City erigerà all’esterno del suo stadio una statua in memoria del suo ex proprietario, Vichai Srivaddhanaprabha, morto nell’ottobre 2018 insieme con altre quattro persone in un tragico incidente di elicottero avvenuto nel parcheggio dell’impianto.ù Il progetto è stato presentati al Consiglio comunale di Leicester, che lo ha pubblicato per consentire ai residenti di sollevare eventuali obiezioni entro la data del 2 giugno. La statua sarà in bronzo e sormonterà un piedistallo per un’altezza complessiva di quasi cinque metri. Alla scomparsa del patron, la proprietà del club che ha fatto la storia vincendo la Premier League sotto la guida di Claudio Ranieri è passata nelle mani del figlio, Aiyawatt Srivaddhanaprabha.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Spagna: Piqué, ripresa il 12/6? Meglio più in là
Difensore: “Interessi in gioco, brutto vincere senza giocare”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2020
23:01
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“I medici del nostro club ci hanno spiegato tutto molto bene, per ora l’esperienza sta andando bene, ci sentiamo a nostro agio, anche se è diverso da prima: meglio allenarsi gruppo”. Così Gerald Piqué, in un’intervista pubblicata dal sito online del Mundo Deportivo, fa il bilancio degli allenamenti in solitaria alcuni giorni dopo il ritorno in campo.
“Tutte le misure precauzionali sono buone – ha aggiunto il difensore del Barcellona e della Nazionale spagnola – ci sono molte persone che hanno paura, o temono il virus, dobbiamo conoscere e rispettare il protocollo; se lo facciamo tutti, andrà bene. Dobbiamo proteggere la nostra salute”.
A proposito della ripresa del campionato, Piqué ha spiegato che “ci sono molti interessi in gioco, la Liga finirà perché c’è molto in gioco. Giocare senza il pubblico non ci piace, ma finire la Liga senza giocare più, anche se siamo in testa alla classifica, sarebbe brutto”. “Ha senso – ha agginto – quello che sta facendo la Liga. Ho sentito Javier (Tebas, il presidente, ndr) ipotizzare una ripresa per il 12 giugno, ma manca solo un mese, riprenderemmo senza aver giocato delle amichevoli. Se posso dire la mia, anche per evitare infortuni, qualche giorno in più non ci farebbe male”. Per quanto riguarda le condizioni di Leo Messi, Piqué non ha saputo rispondere. “Non ci vediamo nemmeno sul campo, siamo in gruppi diversi e in campi diversi.
Gli parlo d’altro, ma al telefono”, conclude.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Pessina,ripartenza?Tra calciatori pareri discordanti
Centrocampista Verona:ci manca lo spogliatoio, dovremo adeguarci
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2020
09:38
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Ho sentito pareri discordanti tra i calciatori sulla ripartenza, c’e’ chi vuole e chi no, a me piacerebbe ripartire, ma devono mettere in campo tutte le misure di sicurezza necessarie”. Così Matteo Pessina, centrocampista Verona, sulla possibilità di far ripartire il calcio. “La parola per far ripartire non spetta naturalmente a noi – aggiunge Pessina ai microfoni di Radio Anch’io lo sport – ma a chi di dovere. Ci manca lo spogliatoio, è un momento di socializzazione fondamentale e dovremmo adeguarci”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Fiorentina: Barone, contrari alle 5 sostituzioni
Il dg viola: vogliamo mantenere stesse regole dell’inizio
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
11 maggio 2020
18:16
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
”Le cinque sostituzioni? Sono contrario a cambiare le regole in corsa”. Lo ha detto il direttore generale della Fiorentina Joe Barone intervenendo a Radio Anch’io Sport.
”Già i giocatori in questo periodo sono sottoposti mentalmente a forte stress per tutte le voci che si rincorrono – ha aggiunto il dirigente viola – La posizione della Fiorentina è che vogliamo mantenere le stesse regole di quando abbiamo iniziato il campionato”. Sull’eventuale ripresa Barone ha ribadito che ”siamo per ricominciare ma in sicurezza, senza rovinare questa stagione e compromettere la prossima. Rimettere i conti a posto sarà difficile per tutti, il calcio è un’industria da tutelare e come tutte le industrie dovrà essere aiutata dal Governo.
Speriamo di poter concludere questa annata e iniziare in modo regolare la prossima, i ragazzi non possono stare fermi per tanto tempo quindi bisogna ricominciare al più presto”. Barone ha rassicurato sui sei nuovi casi positivi viola, tre giocatori e altrettanti componenti dello staff tecnico-sanitario, dopo i test della scorsa settimana (”Stanno tutti bene e sono tutti asintomatici, contiamo di recuperare anche loro al più presto”) e su Ribéry al momento in quarantena ”nonostante due tamponi risultati negativi in Germania e a Firenze siamo in attesa del protocollo. Intanto Franck è tornato carico e con un entusiasmo incredibile”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Turchia; il Besiktas adotta la doccia antivirus
Lavaggio disinfettante giocatori davanti ingresso allenamenti
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2020
12:09
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Una grande cabina pochi metri prima dell’ingresso del centro sportivo del club, il Nevzat Demir Tesisleri. La formazione turca del Besiktas prova a combattere in questo modo il Coronavirus.
Come si vede sui profili social del club, la cabina è stata creata proprio per la squadra di Istanbul per essere utilizzata da chiunque entri nel centro, dai giocatori della prima squadra a tutto lo staff che seguirà la ripresa del calcio. Sul retro della cabina anche tutte le istruzioni.
Non solo la grande doccia, da altre foto postate sul profilo Twitter ufficiale del club ecco la sanificazione generale di tutti gli ambienti svolta ogni settimana.
Da diversi giorni è ufficiale la data della ripresa del campionato in Turchia : il prossimo 12 giugno.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: otto positivi in Portogallo, anche al Benfica
Ripresa campionato a fine maggio ancora non confermata
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2020
12:10
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Almeno otto casi di calciatori positivi al coronavirus sono stati segnalati in quattro squadre della massima serie portoghese – incluso il Benfica, campione in carica – che si prepara a riprendere il campionato a fine maggio, a porte chiuse. Il Benfica ha annunciato che il centrocampista David Tavares è risultato positivo venerdì. Il giocatore è asintomatico e in quarantena. Il giorno prima, il Vitoria Guimaraes ha confermato tre casi. Un altro è emerso al Moreirense e, secondo l’agenzia di stampa Lusa, anche tre giocatori e due membri della direzione di Famalicao sono risultati positivi. Un primo caso era stato individuato a fine aprile, tra gli under 23 anni del Belenenses a Lisbona.
Il governo portoghese ha annunciato il 30 aprile che il campionato di prima divisione dovrebbe riprendere nell’ultimo fine settimana di maggio, a porte chiuse e dopo l’approvazione di un protocollo sanitario. Quando il torneo è stato sospeso, il 12 marzo, a causa della pandemia di coronavirus, il Porto era in vetta alla classifica con un punto di vantaggio sul Benfica.
Lega e Federcalcio portoghese non hanno ancora confermato la data di ripresa. Le condizioni per disputare le ultime 10 giornate dettate dalla Direzione Generale della Salute (DGS) prevedono che i calciatori limitino le loro interazioni sociali allo staff del club. Dopo la ripresa della competizione devono essere testati due volte a settimana, mentre le partite devono essere giocate “nel minor numero possibile di stadi possibile”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: il Torino si allena,al Filadelfia si rivede la palla
Esercizi individuali per Belotti e compagni. C’è anche Bava
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
11 maggio 2020
13:30
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Proseguono i lavori al Filadelfia del Torino. In attesa di sapere se e quando potrà ripartire il campionato, Belotti e compagni continuano ad allenarsi a gruppi, senza utilizzare palestre e spogliatoi.
Il tecnico Moreno Longo ha aumentato i carichi di lavoro e i giocatori hanno rivisto il pallone, svolgendo esercizi individuali. Nel quartier generale granata si è visto anche il ds Massimo Bava, il cui destino resta sempre in bilico visto l’ormai imminente approdo nel club di Davide Vagnati come direttore sportivo. VAI ALLE NOTIZIE DEL PIEMONTE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Proprietà Manchester City rileva club in Belgio
E’ il Lommel SK. Nove società in mano alla holding degli Emirati
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2020
13:34
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
City Football Group (CFG), la società degli Emirati Arabi Uniti proprietaria del Manchester City, ha annunciato l’acquisizione del club belga di seconda divisione Lommel SK, che diventa il nono club di proprietà della holding.
“Questo investimento aumenta ulteriormente la presenza globale di CFG e l’attenzione a club, centri di formazione e giocatori in via di sviluppo”, sottolinea CFG in una nota.
Lo scorso novembre, CFG aveva già annunciato l’acquisizione del club indiano Mumbai City. New York City FC (USA), Melbourne (Australia), Yokohama Marinos (Giappone), Girona (Spagna), Club Atlético Torque (Uruguay) e Sinchuan Jiuniu (Cina) sono gli altri club controllati.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Via alla demolizione della curva sud dell’Ascoli
Costruita da allora presidente Rozzi. Danni da sisma a Del Duca
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ASCOLI PICENO
11 maggio 2020
13:46
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
E’ iniziata questa mattina la demolizione della Curva Sud dello stadio del Duca di Ascoli Piceno. Storica roccaforte del tifo bianconero, venne costruita dal compianto presidente Costantino Rozzi nell’estate del 1974 alla vigilia del primo campionato di serie A dell’Ascoli che ora milita in serie B. Fu chiamato all’epoca lo “stadio dei cento giorni” come il tempo impiegato dagli operai che, lavorando giorno e notte, realizzarono in tre mesi sia la parte superiore della curva sud, sia della nord. Lo stadio Del Duca, che è stato danneggiato dal terremoto del 2016, è oggetto di interventi di ammodernamento che sono iniziati con la realizzazione della Tribuna Carlo Mazzone, inaugurata un anno fa sulle ceneri della tribuna est.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Morto Rinaldi, 19enne ex Atalanta colpito da aneurisma
Il centrocampista era ricoverato all’ospedale di Varese
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BERGAMO
11 maggio 2020
14:55
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
E’ morto all’ospedale di Varese, dov’era ricoverato da venerdì per un aneurisma cerebrale, Andrea Rinaldi, centrocampista di 19 anni, cresciuto calcisticamente nell’Atalanta ma ceduto due anni fa al Legnano. Venerdì era stato colpito da un’aneurisma nella sua casa di Cermenate (Como). Il suo procuratore Marco Montesarchio ha pubblicato un post di cordoglio.
‘Il Presidente Antonio Percassi e tutta la famiglia Atalanta, profondamente colpiti, partecipano commossi al dolore dei familiari e dell’A.C. Legnano per la scomparsa di Andrea Rinaldi’: è quanto si legge nella nota di cordoglio dell’Atalanta per la scomparsa del diciannovenne, cresciuto nelle giovanili nerazzurre. ‘Quel tuo sorriso gentile resterà sempre vivo nel cuore di chi ha avuto la fortuna di conoscerti’.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Spadafora,decreto con fondi per altri 47mila operatori sport
Ministro,’e riaperta finestra per chi non lo ha chiesto a marzo’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2020
14:37
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Tra oggi e domani sarà portato in Cdm un decreto che conterrà tutte le risorse necessarie per versare i 600 euro del bonus di marzo ai 47.744 lavoratori sportivi che ancora lo attendono, indipendentemente se abbiano un reddito superiore o inferiore ai 10mila euro”. Il chiarimento è giunto dal ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, con un video su fecebook.
Nel decreto, ha aggiunto, “ci saranno anche risorse per il bonus di aprile e maggio. La buona notizia è che quanti hanno fatto domanda a marzo riceveranno automaticamente il bonus di aprile e maggio”.
Inoltre saranno stanziate altre risorse “per poter riaprire una finestra – ha aggiunto il ministro – e consentire di chiedere il bonus a quanti non lo hanno fatto a marzo per dimenticanza o perché arrivati oltre il tempo limite o perché hanno saputo in ritardo della misura”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus:Ics,stop rate mutui Enti Locali fino 31 dicembre
Grazie a adesione all’accordo tra Abi, Anci e Upi del 6 aprile
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2020
15:49
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Stop ai mutui per gli Enti Locali fino al 31 dicembre: l’Istituto per il Credito Sportivo aderisce all’Accordo ABI, ANCI e UPI del 6 aprile scorso e sospende le rate dei finanziamenti a Comuni, Province e altri Enti Locali. In piena sinergia con il ministro per le Politiche Giovanili e lo Sport, Vincenzo Spadafora, il Credito Sportivo continua il suo impegno in favore dei Clienti, per far fronte all’emergenza epidemiologica Covid-19 che sta mettendo in seria difficoltà tutto il mondo sportivo.
Fino al 20 maggio 2020, attraverso l’apposito modulo sul sito web dell’Istituto http://www.creditosportivo.it, gli Enti Locali, avranno la possibilità di chiedere la sospensione per un anno della quota capitale delle rate dei finanziamenti in scadenza fino al 31 dicembre 2020. Potranno beneficiare della misura tutti gli Enti Locali che al momento di presentazione della domanda non siano sottoposti a procedure di scioglimento conseguenti a fenomeni di infiltrazione e di condizionamento di tipo mafioso o similare oppure morosi o in dissesto privi di ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato. “In questa fase delicata per il nostro Paese, anche l’Istituto per il Credito Sportivo ha aderito alla sospensione per un anno della quota capitale dei mutui degli enti locali con un alleggerimento sui bilanci pari a circa 80 milioni. Una misura davvero molto importante in questa fase – ha dichiarato il vicepresidente vicario di Anci, Roberto Pella, sindaco di Valdengo (BI) – Il presidente Anci Decaro ha conquistato un risultato storico per i Comuni con l’accordo sia con Cassa Depositi e Prestiti che con ABI. Ringrazio il presidente ICS Abodi, insieme al direttore D’Alessio, per il riconoscimento e la condivisione del ruolo fondamentale che i Comuni svolgono per il Paese”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Primo allenamento Real, Zidane con mascherina e guanti
‘Marengues’ in campo dopo 2 mesi di lavoro in videochiamata
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2020
18:07
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
po due mesi di assenza dai campi, e di allenamenti a casa in videochiamata con i preparatori, i calciatori del Real Madrid oggi sono tornati in campo lavorando sui campi del centro tecnico di Valdebebas in piccoli gruppi e alla presenza, fra gli altri, di un delegato sindacale che controllava il rispetto del protocollo sanitario deciso dalla Liga. Era presente, indossando mascherina e guanti in lattice, l’allenatore Zinedine Zidane, che ha osservato con interesse il lavoro dei suoi. Ogni gruppo di lavoro era formato da 14 calciatori divisi in più campi, e ciascun giocatore ha avuto a disposizione una stanza dove cambiarsi indossando la tenuta di allenamento che è stata consegnata all’interno di buste biodegradabili e per fare la doccia dopo l’allenamento.
Prima di cominciare a lavorare con la supervisione del preparatore Gregory Dupont, anche Toni Kroos e compagni portavano mascherina e guanti in lattice, che poi si sono tolti per le esercitazioni e il lavoro atletico sul campo. A disposizione anche il settore dei fisioterapisti, che ha ricevuto i calciatori, che avevano di nuovo mascherina e guanti, a tre alla volta. Nella palestra, invece, i presenti non potevano mai essere più di due.
Dalla prossima settimana il Real conta di far lavorare i suoi a gruppo di sei, intanto da fonti societarie arriva la conferma che si sta prendendo in sempre più seria considerazione l’idea di disputare i match di campionato (quando si ripartirà) nello stadio ‘Alfredo Di Stefano’, sede abituale dei match della squadra filiale del Castilla, invece che al Santiago Bernabeu, visto che tanto si dovrà giocare a porte chiuse.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Milan; Salvini,problema non è Rangnick ma la società
Leader Lega, a rossoneri serve presidente italiano non un fondo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
11 maggio 2020
16:32
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Come siamo messi male. I problemi sono sempre ai vertici. Il problema non è il signore tedesco che deve imparare la lingua ma quanti milioni di euro abbiamo buttato in questi anni senza combinare nulla”. Sulla polemica innescata dal direttore tecnico del Milan Paolo Maldini nei confronti del tecnico tedesco Ralf Rangnick (“prima di parlare dia una ripassata al concetto di rispetto”) interviene il leader della Lega Matteo Salvini puntando il mirino contro la società. “Il problema – ha detto Salvini intervenendo a Radio Kiss Kiss – è nei vertici. Non so quanti ne abbiamo cambiati di allenatori e giocatori. Se non funziona la testa, non funziona nulla. Temo che se non ci sarà un chiarimento a livello di società, tra dieci anni siamo ancora qua a cambiare modulo”.
“Quale presidente mi piacerebbe? Uno con nome e cognome – ha aggiunto – preferibilmente italiano, non un fondo azionario a cui interessa poco il risultato del Milan la domenica pomeriggio. Uno che sai dove sta e nel bene o nel male ci mette grinta e passione. Se il presidente è un fondo speculativo finisce la poesia”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lega Pro, ecco il Manifesto per il futuro
Ghirelli “alla base di tutto il valore della salute”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2020
16:56
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Responsabilità sociale per il calcio 4.0” è il titolo del Manifesto della Lega Pro, un documento nato oggi che traccia in dieci punti l’impegno quotidiano della serie C. “Alla base di tutto c’è un valore non negoziabile come la salute.- spiega Francesco Ghirelli, presidente Lega Pro -. Da questo valore e’ discesa la scelta dell’assemblea di Lega Pro di ritenere chiuso il campionato. Scelta dolorosa ma inevitabile e responsabile socialmente”.
“La stesura del Manifesto è già un passo nel futuro, nel nuovo scenario del post virus – aggiunge Ghirelli -. Il fatto che sia stato costruito col coinvolgimento di tutto il personale di Lega e il Centro Studi, è un fatto enormemente positivo perché il Manifesto non è calato dall’alto ma è stato elaborato in cinque incontri intensi. Nel documento sono fissati valori fondanti come coraggio, crescita, formazione, valorizzazione, il rispetto delle regole che sono colonne portanti per la C.
Abbiamo dato vita a questo testo – conclude Ghirelli- perché sia un modello applicabile ai club e anche ad altre realtà sportive e perché si connoti per essere strumento di potenziamento della resilienza in un tempo che ci “frena”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Federcalcio tedesca, semifinale di coppa a giugno
Finale il 9 luglio, tutte le partite a porte chiuse
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
11 maggio 2020
18:39
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La stagione calcistica riprende a tutti gli effetti in Germania e la finale di coppa si giocherà a giugno: lo ha annunciato la Federazione calcistica tedesca (Dfb) al termine della seduta dell’organo direttivo. La semifinale sarà il 9 e 10 giugno e la finale si giocherà il 9 luglio. In aprile, la Federazione tedesca aveva annullato la finale di coppa, originariamente prevista per il 23 maggio, a causa dello scoppio dell’emergenza coronavirus. La stagione è stata interrotta in tutto per due mesi a causa della pandemia.  Già il prossimo fine settimana si giocheranno a porte chiuse le partite della Bundesliga.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sei gol all’Arena, 110 anni fa la prima Italia
Maglia bianca e vittoria sulla Francia:era il 15 maggio del 1910
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2020
18:41
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’eroe di quella prima Italia, in un’amichevole contro la Francia terminata 6-2, fu Pietro Lana, classe 1888. Era il 15 maggio 1910 e, davanti al ‘suo’ pubblico, i quattromila spettatori giunti all’Arena civica di Milano, la piccola e veloce mezz’ala sinistra, soprannominata ‘Fantaccino’, al 13′ realizzò la prima rete della nazionale italiana di calcio. E nell’arco dei 90 minuti la prima tripletta. Fosse nato in Inghilterra si sarebbe portato a casa il pallone.
Un personaggio, questo Lana. Appassionato di alpinismo, fu anche uno dei 44 soci dissidenti del Milan che fondarono l’Inter. Ben presto però se ne pentì e ritornò con i rossoneri.
Ma questa è un’altra storia…
Gli altri marcatori dell’incontro furono Virgilio Fossati (Inter), Giuseppe Rizzi (Ausonia) ed Enrico Debernardi (Torino).
Divisa tutta bianca, maglia con il colletto inamidato, alcuni giocatori in calzoncini neri altri bianchi, i nascenti ‘Azzurri’ (anche se sarebbero diventati tali solo a gennaio dell’anno dopo, in occasione di una partita con l’Ungheria) vinsero quel giorno la prima di una lunga serie di sfide che hanno portato alla conquista di quattro titoli mondiali ed uno europeo.
Nel 2010 la Federcalcio volle commemorare i 100 anni dall’evento con una mostra organizzata proprio all’Arena di Milano. Nell’occasione venne esposta la copia della coppa del Mondo sollevata da Fabio Cannavaro a Berlino, insieme a scarpini e palloni di valore quasi archeologico ed a 30 maglie appartenute ad alcuni dei campioni che hanno scritto la storia dell’Italia.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sport: domani giunta straordinaria Cip con Spadafora
Pancalli: importante condivisione per ripartenza
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2020
17:27
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidentedel Comitato italiano paralimpico Luca Pancalli ha convocato per domani, alle ore 11.30, una seduta straordinaria della Giunta nazionale cui prenderà parte anche il ministro per lo Sport e le politiche giovanili Vincenzo Spadafora. La riunione, che si svolgerà in videoconferenza, sarà l’occasione per confrontarsi sulle iniziative per il rilancio del mondo dello sport a seguito dell’emergenza Covid-19, nonché su una serie di misure – messe in campo dal Cip – finalizzate a supportare economicamente le società sportive che operano nei territori. Parteciperà anche il Presidente del Coni Giovanni Malagò. “Ringraziamo ancora una volta il ministro Spadafora per l’attenzione mostrata nei confronti del nostro movimento – fa sapere Pancalli – Ritengo importante che ci sia una condivisione ampia circa le scelte strategiche da intraprendere in questa fase di emergenza per la ripartenza delle attività sportive e per mettere in campo tutte le iniziative possibili per non lasciare indietro nessuno.
Domani sarà dunque un’occasione preziosa per affrontare questi temi”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Da Aic fondo sostegno a redditi più bassi
Lo ha deliberato il Direttivo, cifra ‘non inferiore a milione’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2020
19:34
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Consiglio Direttivo dell’Associazione Italiana Calciatori (Aic), in sede di analisi dei progetti di bilancio 2019 che verranno approvati in sede assembleare, “ha deliberato di erogare una cifra non inferiore ad un milione di euro da destinare al fondo solidaristico che dovrà auspicabilmente coinvolgere tutte le componenti del calcio, a sostegno dei calciatori e delle calciatrici, professionisti e dilettanti, che percepiscono i redditi più bassi”. Lo rende noto un comunicato della stessa Aic, decisa a dare una mano ai protagonisti del cosiddetto ‘calcio minore’, che più degli altri risentirà degli effetti della crisi post-coronavirus, con tanti club che rischiano di scomparire.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nasce ‘Lady Esports’, primo format di gaming per calciatrici
Sul campo virtuale atlete di serie A e player professionisti
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2020
20:26
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il mondo degli Esports e il calcio femminile insieme per “Lady Esports”, il primo format italiano che unisce i videogiochi competitivi e le ragazze del pallone.
Due realtà in grandissima ascesa si incontrano sul videogioco FIFA per una sfida in modalità Pro Club che avrà come protagoniste alcune calciatrici della Serie A femminile e i campioni di Exeed. Appuntamento a mercoledì 13 maggio alle ore 21.30 su Twitch, la piattaforma streaming che trasmetterà l’evento in diretta.
Claudia Ferrato, Maria Luisa Filangeri e Nicole Lauria dell’US Sassuolo, Benedetta Glionna e Valeria Pirone dell’Hellas Verona Women, Serena Ceci della Florentia San Gimignano e Giorgia De Vecchis dell’Empoli Ladies sono le calciatrici che “scenderanno in campo” su FIFA, affiancate dai player professionisti Dagnolf96, Hollywood e Ribera del team Exeed. Una squadra virtuale che, seguendo la modalità Pro Club, sfiderà un’altra selezione composta da diversi membri della community di FIFA. Oltre alle partite, l’evento vedrà anche momenti di confronto e interazione con gli appassionati e gli spettatori.
“Lady Esports” è un progetto fortemente voluto da L Football, il web magazine italiano interamente dedicato al calcio femminile, ed Exeed, il primo team professionistico di Esports nato in Italia. “L’idea è nata da una chiacchierata con Federico Brambilla”, spiega Tiziana Pikler, direttrice di L Football, “il suo team sta mettendo in essere tutta una serie di attività coinvolgendo anche diversi calciatori. E allora ci siamo detti: perché no? Il mondo degli eSports e quello del calcio femminile hanno un target di appassionati sovrapponibile per fasce di età, tante calciatrici si dilettano anche alla PlayStation. Noi le abbiamo semplicemente invitate a mettersi in gioco”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sport: Lotti, Senza aiuti società dilettanti non ripartono
Ex ministro, ‘Estensione contributi anche per Pmi sportive’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2020
20:38
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Le nostre società sportive dilettantistiche devono spendere una cifra enorme per rispettare gli standard di 33 pagine del protocollo di sicurezza. Non possiamo chiedere a una ssd delle norme simili a quelle per un centro sportivo tecnico professionistico. Dobbiamo trovare il modo affinché gli enti locali o il governo diano una mano.
Altrimenti una palestra o una piscina non riapre”.
Lo dice l’ex ministro dello Sport e attuale deputato Pd Luca Lotti, al dibattito su Facebook ‘Sport: ripartiamo dalla base’ moderato dalla deputata Patrizia Prestipino.
“Arriverà il decreto Liquidità in settimana – prosegue Lotti – si discuterà anche per un’estensione alle piccole-medie imprese anche nello sport. Dobbiamo anche trovare il modo di azzerare le iscrizioni per le società che parteciperanno ai prossimi campionati. Visto che a settembre serva che si riparta, non possiamo chiedere alle società un obolo: considereremo l’iscrizione alla stagione 2019/20 anche per il ’21”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Tornano negativi 3 del Colonia,verso fine quarantena
Il giallo dei test contrastanti, ma club pronto a giocare
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2020
10:52
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sono tornati negativi i tre contagiati del Colonia, la prima squadra della Bundesliga a individuare casi di coronavirus al suo interno dopo la ripresa degli allenamenti in vista del via al campionato. Lo scrive il giornale locale ‘Koelner StadtAnzeiger’, ripreso da tutti i media tedeschi.
Per Ismail Jakobs, Niklas Hauptmann e il fisioterapista Daniel Schatz l’isolamento termina giovedi’, e la squadra – che continua ad allenarsi in regime di quarantena collettiva, separata dai tre – è pronta a scendere in campo il 17 maggio contro il Magonza. Il giornale locale sottolinea pero’ lo ‘strano’ andamento dei tamponi, peraltro gia’ registrato in altri casi di contagi nel mondo: dopo la positivita’ riscontrata il 1/o maggio, i due giocatori e il membro dello staff, il secondo test a sei giorni di distanza ha rilevato la negativita’ in tutti e tre i casi. I contagiati, del tutto privi di sintomi, sono rimasti comunque in isolamento, e continueranno così fino a giovedi’.
Intanto la squadra lavora tra il campo di allenamento di Gei’bockheim e l’hotel dove alloggia in totale isolamento, rispettando meticolosamente le misure di igiene e protezione dalle infezioni. I pochi dipendenti del club che hanno ancora contatti con la squadra, ma non si sono trasferiti in hotel, indossano i dispositivi di protezione quando entrano in contatto con il ds Horst Heldt e l’allenatore Markus Gisdol. Le misure hanno finora funzionato, e l’ultimo test effettuato sabato su tutto il gruppo non ha rilevato nuovi casi positivi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Maldini: ‘Da Rangnick invasione campo, impari rispetto’
Dt: ‘Finiamo stagione anteponendo bene club a orgoglio’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
11 maggio 2020
12:25
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Paolo Maldini considera una “invasione” di campo le richieste di “pieni poteri gestionali” di Ralf Rangnick per accettare un ruolo nel Milan e lo invita a ripassare “il concetto del rispetto” per chi sta cercando di ultimare la stagione “in modo professionale anteponendo il bene del club all’orgoglio”. “Non avendo mai parlato con Rangnick – dichiara il direttore tecnico rossonero – non capisco su quali basi vertano le sue dichiarazioni, anche perché dalla proprietà non mi è mai stato detto nulla”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lotito, ‘Siamo la grande Lazio, non più la lazietta’
Patron, ‘Combattiamo per essere primi in tutti i campi’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2020
12:33
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Oggi siamo la grande Lazio, non più una Lazietta. Quest’ultima, rappresenta un momento di difficoltà nella nostra storia. Ora siamo indipendenti, agiamo in totale autonomia. Questo viene riconosciuto da tutti, anche grazie al supporto dei nostri grandi tifosi, che sono parte integrante, il cuore pulsante della nostra famiglia: senza di loro, tutto sarebbe impossibile”. Così il presidente della Lazio, Claudio Lotito, a Lazio Style Channel. “Voglio che i calciatori capiscano di far parte di un club unico per poter rendere grande la Lazio, sotto ogni punto di vista. Combattiamo per essere i primi in tutti i campi, riorganizzando tutto il sistema biancoceleste”, precisa il presidente. “Gestisco la Lazio come se fosse un altro mio figlio – conclude Lotito – Vorrei che tutti siano orgogliosi di appartenere a questa squadra. Vogliamo ribadire l’orgoglio di appartenere a questi colori, siamo riusciti a cambiare la mentalità dei giocatori, che ora sanno di far parte di uno dei club più importanti, ci scelgono perché convinti di far parte di uno dei club migliori, con strutture all’avanguardia. Accettando quindi di rappresentare ogni tifoso con fierezza ed orgoglio. Parlando con gli addetti ai lavori, ho visto un cambiamento radicale della valutazione della Lazio e del club”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Milan attende Ibra, Hammarby lo corteggia
Ds club svedese, probabile finisca carriera qua
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
11 maggio 2020
12:35
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Zlatan Ibrahimovic è atteso a Milano nel pomeriggio con un volo privato da Stoccolma dove l’attaccante ha vissuto nell’ultimo mese e mezzo per il Coronavirus, allenandosi con l’Hammarby. Il ds Jesper Jansson è intanto convinto che Ibrahimovic potrebbe finire la carriera proprio nel club di cui è socio. “È probabile – spiega Jansson a ‘Expressen’ -, penso di sì ma solo Zlatan lo sa. Al momento lui non ha detto nulla a riguardo e io non devo di certo dirgli che lo vogliamo qua. Ormai ho capito com’è fatto, lui non si esporrà fino a quando non sarà sicuro al 100%, ma ovviamente a noi questa ipotesi piacerebbe molto”. L’attaccante del Milan nei prossimi giorni dovrà fare la quarantena e sottoporsi allo screening medico prima di potersi allenare con i compagni a Milanello.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: ripartenza Serie A, tecnici tv chiedono sicurezza
BroadcasTeam lancia appello sicurezza: chi ci farà i tamponi?
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2020
12:50
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“In questi due mesi di emergenza sanitaria non s’è fatto che parlare delle difficoltà della società calcistiche, delle loro esigenze e di quelle dei giocatori, del grande business che non può fermarsi. Nessuno si è posto il problema di che fine avessero fatto quelli che producono lo spettacolo”. E’ il messaggio lanciato anche su Facebook dai lavoratori del BroadcasTeam, tutti quei tecnici e cameraman che assicurano le riprese dei match dei campionati di calcio in Italia e chiedono sicurezza in vista di una possibile ripartenza della Serie A. “Noi siamo gli invisibili dietro le telecamere e dentro le regie. I nostri nomi non compaiono nei titoli di coda. Noi siamo quelli che si barcamenano in una giungla di contratti atipici, lavoriamo a chiamata, percepiamo paghe che non corrispondono neppure al tuo abbonamento alla pay tv. Siamo quelli che per lavorare, alla vigilia del lockdown, sono andati nelle zone rosse perché lo show doveva continuare e ancora dobbiamo essere pagati. Siamo quelli che si sono ammalati di Covid-19 e nessuno ne ha parlato. Perché a te che leggi basta accendere la tv”.
“Ora si parla di riapertura del Campionato di Serie A, si discute di quarantena, test sierologici, viaggi in sicurezza, tamponi, distanze di contenimento per i giocatori; si ipotizzano partite nei campi del Centro e del Sud Italia, di riduzione del numero di telecamere e quindi di personale tecnico.
Continueremo dunque – si chiedono i lavoratori del BroadcasTeam – ad essere invisibili ed anche in numero inferiore. Come faremo a lavorare? Quali sono i protocolli allo studio? Come faremo a raggiungere i campi? Chi ci farà i tamponi? Chi ci garantirà il diritto alla salute? Siamo fermi da oltre due mesi, siamo stati i primi a fermarci e probabilmente saremo gli ultimi a ripartire e con nessuna tutela, in balìa di un mercato del lavoro non regolamentato. Saremo disposti ancora a mettere a repentaglio la nostra salute e quella delle nostre famiglie per garantire lo show?”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tifosi Toro contro ripresa, siete voi il vero virus
Striscioni al Filadelfia, migliaia di morti in ogni città
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
11 maggio 2020
17:46
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Migliaia di morti in ogni città, ma voi pensate alla ripresa della Serie A”: questo lo striscione della tifoseria organizzata del Toro comparso oggi al Filadelfia. La scritta all’ingresso principale del quartier generale granata, quello su via Filadelfia. “Il vero virus da debellare siete voi che volete tornare a giocare”, si legge su un altro striscione. Gli ultras, dunque, si schierano così contro la ripresa del campionato.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cts: ‘Con un positivo tutta la squadra in quarantena’
Ministri Speranza e Spadafora: ‘Parere Comitato conferma linea della prudenza’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2020
21:03
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Le squadre di calcio devono essere sottoposte a una quarantena generalizzata di 14 giorni, in caso di una positivita’ al Coronavirus durante gli allenamenti collettivi che riprenderanno il 18 di maggio; inoltre le misure previste dal protocollo di sicurezza per la ripresa degli allenamenti di gruppo del calcio sono sotto la diretta responsabilita’ del medico sociale: sono queste alcune delle indicazioni per le variazioni al protocollo, formulate dal comitato tecnico scientifico nel parere chiesto dal Governo per la ripresa degli allenamenti collettivi dalla prossima settimana.
“Il parere richiesto dal Governo sul protocollo presentato dalla Figc è stato espresso dal Comitato Tecnico Scientifico e conferma la linea della prudenza sinora seguita dai ministeri competenti. Le indicazioni del Comitato, che sono da considerarsi stringenti e vincolanti, saranno trasmesse alla Federazione per i doverosi adeguamenti del Protocollo in modo da consentire la ripresa in sicurezza degli allenamenti di squadra a partire dal 18 maggio”. Così i ministri della Salute, Roberto Speranza, e dello Sport, Vincenzo Spadafora, in una dichiarazione congiunta
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cts, isolamento squadre 15 gg prima ripresa campionato
Indicazione a mondo sport per la ripartenza degli allenamenti
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2020
12:07
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Le squadre e i membri degli staff tecnici dovranno rimanere in isolamento per 15 giorni dal momento della ripresa degli allenamenti di gruppo. Sarebbe questa, secondo quanto si apprende, una delle indicazioni; oltre a quelle, (la quarantena di tutto il gruppo dopo un contagio, la responsabilità del medico), e rivolta dal Cts al mondo del calcio per la ripresa del campionato. Secondo i tecnici, solo dopo due settimane di isolamento delle squadre, sarà possibile valutare la possibile ripresa delle partite, ovviamente a porte chiuse.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Conte “vivo mio lavoro in modo sempre intenso”
Tecnico Inter a Sky Uk:”Mostro passione e condivido con tifosi”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
12 maggio 2020
12:18
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Vivo il mio lavoro in modo intenso. A volte mostro la mia passione e voglio condividere la mia felicità con i tifosi. Ho avuto un rapporto fantastico con quelli del Chelsea”. Il tecnico dell’Inter Antonio Conte, in un’intervista a Sky Sport UK, parla del suo modo di vivere il calcio che porta ad esultanze anche eclatanti come quella della vittoria contro lo United ai tempi in cui allenava il Chelsea.
“Quella partita è stata importante per noi, vincere 4-0 contro una squadra fortissima, ti dà la spinta. Abbiamo capito che potevamo lottare per vincere la Premier League. Quella partita ci ha dato fiducia in noi stessi e abbiamo creato un rapporto fantastico con i nostri tifosi”. Il pensiero va anche a John Terry ora secondo allenatore dell’Aston Villa: “E’ stato un privilegio per me essere l’allenatore di una leggenda del Chelsea come John Terry. Stiamo parlando di un grande uomo e di un top player. Mi ha aiutato tantissimo nella mia prima stagione, fuori e dentro il campo. E’ stato importantissimo in allenamento per tenere alti gli standard di concentrazione. Non potrò mai ringraziarlo abbastanza”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ibra “non giocare se non ami farlo con un vincente”
Svedese del Milan in quarantena cita Jordan e scatena voci
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
12 maggio 2020
13:03
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Bello guardare ‘The Last Dance’.
Vedi cosa significa giocare con un vincente. O ti piace o non ti piace. E se non ti piace, non giocare”. Zlatan Ibrahimovic è rientrato ieri sera in Italia senza parlare ma bastano poche parole sui social, scritte dalla quarantena di Milanello, a scatenare voci sul suo futuro. La citazione a Micheal Jordan lascia spazio alle più svariate interpretazioni: il messaggio non parrebbe rivolto a nessuno in particolare ma alcuni tifosi nei commenti puntano il dito verso il club.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Lega Serie B, regali ai tifosi più fedeli dei singoli club
Balata: il nostro gol è tornare alla normalità
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2020
13:35
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Al supporter più fedele di ogni club una confezione piena di regali. Questa l’iniziativa di Lega e sponsor per raccontare la vicinanza e l’attenzione ai tifosi over 70 da più tempo abbonati a ciascuna squadra di Serie B.
Si tratta del progetto ‘Giochiamo in casa, Serie BKT insieme ai suoi tifosi’ con un proprio dono, per premiare la fedeltà degli abbonati storici che ‘da una vita’ stanno accanto alla propria squadra, soffrendo ed esultando, emozionandosi per vittorie e promozioni, ma anche passando per sconfitte e retrocessioni.
“Il nostro gol -ha dichiarato il presidente della Lega di B Mauro Balata- è tornare alla normalità. E per noi normalità vuol dire, emozionare i nostri tifosi. Con questa operazione vogliamo ricordare come il tifoso, che purtroppo è da tanto tempo lontano dalla propria squadra, sia un valore centrale nelle dinamiche del calcio, rappresentando il vero patrimonio, quello dal quale non si può prescindere e al quale questo sport deve il proprio successo. Molti doni testimoniano la voglia di ripartire, in sicurezza, che c’è in ognuno di noi, anche in campo, senza dimenticare chi siamo e da dove veniamo. La B è il Campionato degli italiani e per i tifosi ci sarà sempre un posto di primo piano nei nostri progetti”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nessun giocatore del Cagliari positivo a Covid-19
I risultati di test e tamponi, avanti con gli allenamenti
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
12 maggio 2020
13:36
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Test molecolari e sierologici tutti con esito negativo al Covid-19 per i giocatori del Cagliari e per lo staff. I controlli sono stati effettuati nel Centro sportivo di Assemini dal personale sanitario dell’Ats Sardegna. Lo screening medico dei calciatori proseguirà con le visite cardiologiche al centro Korian di Quartu Sant’Elena in programma a partire da oggi. Ci sono quindi tutti i presupposti per il ritorno in campo, almeno con le prime sedute ‘volontarie’ e individuali ad Asseminello. Poi dal 18 maggio dovrebbero cominciare anche gli allenamenti di gruppo in vista di un’ipotetica ripresa del campionato, ancora da ufficializzare, a metà giugno.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Bergomi: “Sono stato positivo, ora sto bene”
‘Nulla a polmoni, non riuscivo a sedermi per mal di schiena’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2020
16:53
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Sono stato positivo al Coronavirus. Ho fatto un test sierologico 15 giorni fa che ha detto che sono positivo all’Icg e negativo all’Igm. A inizio marzo sono stato male, ho avuto un po’ di febbre, problemi all’olfatto e alla schiena, piedi e gambe screpolate, non ho avuto problemi ai polmoni. Adesso la fortuna vuole che ho gli anticorpi, se dovessi prenderlo lo prenderei in forma leggera”. In una diretta Instagram con il conduttore televisivo Ciccio Valenti, Beppe Bergomi rivela di aver avuto il Covid-19. “Avevo sempre freddo, al punto che mi sono fatto portare due stufette- racconta il campione del mondo di Spagna ’82, ora voce tecnica di Sky -.
Avevo sempre dolori, ero sempre fiacco. Non riuscivo a sedermi per il dolore alla schiena, stavo sempre in piedi. Dopo un po’ di giorni il dolore è andato via, ma sono stato in ballo 20-25 giorni”.
“Ora sto alla grande, ho ripreso a correre- rassicura Bergomi -. Ho fatto solo il test sierologico: ho cercato di fare il tampone, però mi hanno detto che dopo 30 giorni dovrei essere a posto”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Roma: Diawara “basta stress,voglio tornare in campo”
‘Rispetto le regole ma non vedo l’ora che si sblocchi tutto’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
12 maggio 2020
13:50
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Un nuovo inizio dopo questo stop forzato”. Nonostante i tanti nodi ancora irrisolti tra mondo del calcio e politica, Amadou Diawara appare fiducioso sulla possibile ripresa del campionato dopo l’emergenza coronavirus.
“Ci siamo allenati a casa e dobbiamo avere la forza di ricominciare, di andare a mille e non perdere di vista il nostro obiettivo: arrivare tra le prime quattro” spiega il centrocampista guineano alla radio ufficiale di Trigoria.
“Sto vivendo con un po’ di stress questo periodo un po’ come tutti, ho rispettato le regole, non vedo l’ora che si sblocchi tutto – confessa poi il giocatore giallorosso -. Mi sento bene, non vedevo l’ora di tornare dentro al campo e di rivedere i compagni, anche se per il momento solo a distanza”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Castellacci, responsabilità? medici pronti a dimettersi
‘Ci facciano capire se c’è davvero voglia di riprendere’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2020
14:21
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo già allertato i legali della nostra associazione perché facciano le loro osservazioni dopo aver letto i protocolli. Ho già ricevuto molte lettere di colleghi dalla Serie B che minacciano le loro dimissioni in caso non venisse rivista la questione della responsabilità, che diventa una responsabilità penale. I club si devono assumere le loro responsabilità”.
Intervistato dall’emittente Radio Punto Nuovo, Enrico Castellacci, responsabile sanitario dell’Italia campione del mondo nel 2006 e presidente dell’associazione medici del calcio, sottolinea ciò che non va nelle discussioni e nei protocolli per la ripresa dell’attività calcistica, e in particolare una questione che sta molto a cuore ai suoi associati.
“Bisogna nominare dei medici competenti, che vanno associati ai medici del calcio nel rispettare le linee guida – dice ancora Castellacci -, perché è una situazione difficile da valutare con molta attenzione. La quarantena? Si crea un grosso handicap, se si fosse seguito il modello tedesco sarebbe stato più semplice: avremmo messo in isolamento il giocatore contagiato, fatto i tamponi necessari e fatto riprendere gli allenamenti. Qui si pensa alla riapertura del campionato, non escludendo una prossima chiusura”. E, secondo Castellacci, è bene sottolineare che “una volta che si iniziano le trasferte, il pericolo di contaminazione è più alta, basta un solo giocatore e si blocca il campionato. Questo crea delle perplessità non indifferenti sulla vera volontà di ripartire, ci facciano capire se ne hanno voglia”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Germania: 29/5 riparte anche campionato femminile
6 giornate in un mese,in testa a Frauen Bundesliga il Wolfsburg
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2020
14:21
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dal prossimo 29 maggio in Germania il calcio riparte anche al femminile, con la ripresa della ‘Frauen Bundesliga’. Lo ha deciso la federcalcio tedesca (Dfb) dopo una riunione del suo consiglio, in videoconferenza. Condizione necessaria per la ripresa dell’attività è, anche in questo caso, la stretta osservanza del protocollo sanitario che è stato deciso dalle autorità predisposte e che è simile a quello per il campionato maschile.
Al termine della Frauen Bundesliga, prima dello stop, mancavano sei giornate e ora la conclusione è prevista per il 28 giugno. Tutti i match saranno a porte chiuse. Al comando c’è il Wolfsburg con otto punti di vantaggio sul Bayern Monaco. E’ stato anche deciso che la finale della Coppa nazionale si giochi il 4 luglio.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Germania: Emre Can e Witsel saltano la ripresa
Sabato B.Dortmund senza i due centrocampisti contro lo Schalke
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BERLINO
12 maggio 2020
16:52
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Si torna a parlare di calcio giocato, almeno in Germania. Il centrocampo del Borussia Dortmund sarà privo di due giocatori chiave, Emre Can e Axel Witsel, vittime di infortuni muscolari, nell’incontro con lo Schalke, che sabato vedrà la ripresa della Bundesliga. Secondo la rivista Kicker, i due mancheranno il tradizionale derby della Ruhr, anticipo della 26/a giornata, disputato a porte chiuse per la prima volta nella storia. Il Borussia è attualmente secondo in classifica, a 12 punti del Bayern Monaco.
Secondo il protocollo sanitario della Lega tedesca, le squadre devono imporre una quarantena collettiva di sette giorni prima della ripresa di questo fine settimana, dopo più di due mesi di interruzione. Anche il capitano e leader dell’attacco Marco Reus, che ha subito uno strappo muscolare all’inizio di febbraio, non giocherà. Si allena individualmente e punta a tornare prima della fine del mese.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Maldini dopo sfogo torna a Milanello per allenamenti
Da dt vicinanza a squadra, Milan aggiunge sponsor
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
12 maggio 2020
16:51
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La quiete dopo la tempesta. Paolo Maldini questa mattina è stato a Milanello ad osservare gli allenamenti individuali del Milan. Il direttore tecnico ha voluto così lanciare un messaggio di vicinanza ai giocatori dopo lo sfogo di ieri contro Ralf Rangnick, accusato di non essere rispettoso verso i professionisti che stanno cercando di finire la stagione al Milan. Non è la prima volta che Maldini, guarito dopo aver contratto il Coronavirus a marzo, si reca al centro sportivo rossonero dalla ripresa dei lavori dopo lo stop al campionato. Ieri la squadra non si era allenata: Pioli aveva concesso un giorno di riposo.
Intanto il Milan ha annunciato di avere siglato un accordo con Skrill come Global Payments Partner. E’ il secondo sponsor che si unisce al Milan nel 2020 e altri entreranno nelle prossime settimane.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sport: proposta Cozzoli, ‘un bond sportivo pubblico-privato’
N.1 Sport e Salute, investitori daranno più attenzione a sociale
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2020
20:42
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Perché non pensare a un fondo di investimento per lo sport? L’idea di un bond, di una partnership pubblico-privato. Non ci può essere occasione migliore di questa, visto che gli investitori dedicheranno un occhio al mondo del sociale”. È l’idea lanciata dal presidente di Sport e Salute Vito Cozzoli, intervenendo in diretta Facebook al dibattito ‘Sport: ripartiamo dalla base’ moderato dalla deputata Pd Patrizia Prestipino.
Quanto ai bonus ai collaboratori sportivi, Cozzoli ha specificato che “ieri abbiamo convocato un cda per completare il bonus a tutti i lavoratori nello sport” specificando che “questo governo ha riconosciuto il valore e la dignità dei lavoratori sportivi. Governo e parlamento dovranno confrontarsi per implementare ulteriomente lo status del collaboratore sportivo”.
Proprio per questo, Cozzoli auspica che gli aiuti ai collaboratori sportivi (anche per quelli che percepiscono oltre i diecimila euro l’anno) possano arrivare a breve anche per i mesi di aprile e maggio. Inoltre, conclude, “vorremmo anche erogare il 5% che ancora manca per le federazioni sportive e le discipline sportive associate e il 30% agli Enti di promozione sportiva in modo che possano riallocare parte dei contributi già assegnati (70 milioni, n.d.r.) ma attraverso precise linee guida che vorremmo adottare nei prossimi giorni”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Giocatori Cagliari rinunciano a stipendio di aprile
Firmato accordo, ridotta cig per i dipendenti della società
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
11 maggio 2020
20:47
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
I giocatori del Cagliari rinunciano a una mensilità: trovato l’accordo con tutti i calciatori della prima squadra che prevede la mancata corresponsione degli emolumenti che si riferiscono ad aprile. Il presidente del club sardo Tommaso Giulini ringrazia gli atleti che hanno sottoscritto l’accordo “per la sensibilità dimostrata nel voler concretamente contribuire a tutelare la società, in un periodo particolarmente complicato e di difficile previsione in merito alla evoluzione futura”.
Come richiesto anche dai firmatari del documento, la transazione contribuirà a portare ad una drastica riduzione dello strumento della cassa integrazione per i dipendenti della società rossoblù.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sport: Abodi, serve dialogo costante tra misure per rilancio
Presidente Ics, ‘bisogna ripartire da chi non è rappresentato’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2020
20:52
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo bisogno di un dialogo costante tra le misure messe in campo per il rilancio: stare insieme è fondamentale, perché insieme gli interventi producono un effetto moltiplicatore”. Così il presidente dell’Istituto per il credito sportivo Andrea Abodi intervenendo in diretta Facebook al dibattito ‘Sport: ripartiamo dalla base’ moderato dalla deputata Patrizia Prestipino.
“Dobbiamo dare nuove risposte cercando di mettere in armonia i bisogni senza che diventino concorrenti o competitivi tra loro – ha aggiunto il numero uno dell’Ics – Oggi abbiamo la grande necessità di rispondere alle esigenze e allo stesso tempo alle emergenze sociali. Come banca ci siamo posti il problema di ripartire da chi non è rappresentato e di questo dobbiamo ringraziare il Governo, perché non c’è altezza senza base: abbiamo una grande chance, investire nella ripresa con il finanziamento della liquidità”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ibrahimovic in Italia, quarantena a Milanello
Potrebbe allenarsi quando compagni non ci sono
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
11 maggio 2020
21:07
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Zlatan Ibrahimovic farà la quarantena a Milanello dormendo in una camera del centro sportivo che resta tuttavia chiuso. Ibrahimovic potrebbe quindi allenarsi fin da subito in modalità individuale, in assenza dei compagni. L’attaccante svedese del Milan è sbarcato attorno alle 19.35 in Italia dopo aver trascorso gli ultimi due mesi in Svezia, dove ha lavorato con l’Hammarby, club di cui è co-proprietario.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Spadafora: ‘Campionato? Serve una settimana per capire’
‘Allenamenti potranno riprendere il 18 se la Figc recepirà nel protocollo tutte le indicazioni del comitato tecnico scientifico
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2020
21:12
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Per sapere se il campionato di calcio potrà riprendere bisognerà aspettare almeno un’altra settimana per vedere come procede la curva dei contagi e poi poter decidere”. Lo ha detto il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, al Tg1, dopo il parere emesso dal Comitato tecnico scientifico sul protocollo di sicurezza predisposto dalla Figc per la ripartenza.
Se la Figc recepirà nel protocollo tutte le indicazioni del comitato tecnico scientifico, gli allenamenti potranno riprendere il prossimo 18 maggio”, ha aggiunto il ministro, sottolineando che le indicazioni più stringenti prevedono di garantire “che se dovesse emergere un positivo la squadra e lo staff restino in quarantena senza contatti esterni, oppure che siano i medici sociali ad assumersi tutte le responsabilità dell’attuazione del protocollo e ancora che i test per i calciatori non siano fatti a discapito degli altri cittadini”.
“Dalle indicazioni del Cts emerge che la linea di prudenza adottata sia quella giusta – ha detto ancora Spadafora -. Il 18 maggio inizieranno poi anche gli allenamenti di tutti gli altri sport di squadra seguendo i protocolli”. “Domattina – ha concluso il ministro – presenterò al Cts le linee guida pr far riaprire entro la fine di maggio tutti gli altri impianti sportivi e le palestre perchè l’obiettivo è che tutto lo sport possa ripartire in sicurezza”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus:Bielorussia; sospetti contagi,stop 2 gare calcio
Unico Paese in Europa a non fermare stagione durante la pandemia
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
11 maggio 2020
21:43
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Anche l’ultima ridotta del calcio in Europa, il campionato bielorusso che non si è mai fermato in tempi di pandemia, deve pagare il suo scotto, pur limitato, al Covid-19. La federcalcio di Minsk ha annunciato che a causa di una sospetta positività di alcuni giocatori una partita di prima divisione e una di seconda, previste per il prossimo fine settimana, sono state rinviate.
Si tratta delle sfide tra Minsk e Neman Grodno del 15 maggio, annullata per possibili casi di Covid nella squadra della capitale, e quella di seconda categoria tra Arsenal Dzerzinsk e Lokomotiv Gomel del 16 maggio, sempre per sospetta positività nelle file del Lokomotiv. In Bielorussia tra la popolazione ci sono stati quasi 25mila contagiati e circa 130 morti, ma il governo ha adottato misure minime di contenimento.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lega Pro: webinar formazione per dirigenti club di C
Mercoledì via a nuovo progetto che amplia l’offerta
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2020
10:56
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Lega Pro dedica un nuovo progetto di formazione ai club di serie C con un webinar, seminario da remoto, in programma mercoledì prossimo alle 10,30. Un incontro via web dedicato a presidenti, amministratori, segretari e responsabili marketing dei club di serie C. “La Lega Pro investe da tempo sul tema della formazione – afferma il presidente Lega Pro, Francesco Ghirelli – e lo ha fatto prima del periodo legato all’emergenza. La formazione, che si lega alle potenzialità delle nuove tecnologie, è fondamentale, e lo è ancora di più in questo tempo. Abbiamo sviluppato ulteriormente la nostra offerta, dedicandola a più figure che operano nei club di Lega Pro”. Il seminario di domani vede la partecipazione di Guido Stratta, senior executive partner e direttore Sviluppo, formazione e personale del Gruppo Enel, che si confronterà sul tema dell’arte di “imparare a disimparare: modelli di crescita delle organizzazioni e degli individui”. Il seminario sarà moderato da Livio Gigliuto, vicepresidente di Istituto Piepoli e Direttore dell’Osservatorio Nazionale sulla Comunicazione Digitale. “Le tendenze socio-economiche e i relativi fattori di competitività dello sport – spiega Paolo Carito, responsabile sviluppo strategico, commerciale e marketing Lega Pro – evolvono talmente velocemente che impongono ad una struttura articolata come la Lega Pro e i sui club un approfondimento costante sui modelli organizzativi da adottare”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Coronavirus: Malagò, lo sport italiano è pronto a ripartire
N.1 Coni: “Da 10 settimane lavoriamo per la ripartenza”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
12 maggio 2020
15:28
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Lo sport italiano è pronto a ripartire”. Lo ha assicurato il presidente del Coni Giovanni Malagò che ha incontrato in videoconferenza i dirigenti del Bologna Calcio e i ragazzi del settore giovanile.
“E’ da dieci settimane che lavoriamo a questo – ha detto – abbiamo indicato la strada e su questo devo dire che il Governo ci ha rispettato. Abbiamo presentato un documento report di 404 pagine, in cui abbiamo chiesto a tutte le federazioni di indicare le specificità del proprio sport. E’ stato un lavoro da manicomio, perché ci sono ovvie differenze tra chi gioca cricket e chi pratica apnea e chi gioca a rugby nel pacchetto di mischia. Il tutto è stato integrato dal Politecnico di Torino, massima autorità per quel che concerne divisori, controlli di sistemi di condizionamento, ambienti promiscui e differenti specificità logistiche, e dal report della federazione medico-sportiva”.
“Oggi lo sport italiano è pronto a ripartire – ha concluso Malagò – E’ chiaro che la ripresa delle attività è cosa diversa dalla ripresa delle competizioni, ma è altrettanto ovvio che le competizioni non possono riprendere se prima non ricominciano gli allenamenti”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sterling e dubbi sulla ripresa: “Ho perso dei parenti”
Contrario anche Rose: ‘Niente pallone finché contagi non calano’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2020
17:09
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Il momento in cui torneremo ha bisogno di essere uno in cui non giocheremo solo per ragioni calcistiche, ma che sia sicuro non solo per noi giocatori ma anche per lo staff medico, per gli arbitri, per tutti. Non sono preoccupato, ma ho forti riserve: ho amici che hanno perso la nonna e anche nella mia famiglia qualcuno è andato via per sempre”. Dal proprio canale Youtube, l’attaccante del Manchester City Raheem Sterling esprime tutte le proprie perplessità sulla ripresa del calcio in Inghilterra e si schiera dalla parte di chi, come il suo compagno di squadra Sergio Aguero, ha paura di tornare in campo. “Bisognare avere buon senso – dice ancora Sterling – e prendersi cura di se stessi e delle persone che ci sono vicine”.
Dalla parte di Sterling si schiera un altro nazionale inglese, l’ex Tottenham Danny Rose, ora in prestito al Newcastle, che durante una diretta Instagram dice che “le vite delle persone sono a rischio, e di calcio non si dovrebbe nemmeno parlare finché il numero dei contagi non sia calato drasticamente”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ghirelli, su urgenza ripresa condivido Berlusconi
Il Presidente di Lega Pro scrive a Galliani
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2020
15:41
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Caro Adriano, vorrei dirglielo direttamente, ma ti prego di farlo tu: sono d’accordo con il presidente Berlusconi, totalmente, comprese le virgole, il punto e virgola e i punti. Grande dichiarazione, di alto profilo umano, morale ed etico che condivido”.
A scrivere ad Adriano Galliani è stato Francesco Ghirelli, presidente Lega Pro, per esprimere un parere che condivide, che il calcio può attendere.
“Da quasi tre mesi, era il 21 febbraio scorso- spiega Ghirelli- abbiamo rinviato la prima partita della C, scelta inevitabile e responsabile a livello sociale, perché la salute è un valore non negoziabile. È difficile parlare di calcio, in giorni che continuano a parlarci di vite perse, di aziende che non sanno come andare avanti, di persone che perdono il lavoro, di medici in prima linea che rischiano la loro vita per salvare quella di chi soffre. È la realtà, che ogni giorno, ci ritroviamo davanti e di cui dobbiamo tenerne conto. Condivido quanto ha detto il presidente Berlusconi: “La ripartenza del calcio non mi sembra un tema così urgente”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Messi dona 500.000 euro a Fondazione argentina
Per l’acquisto di materiale per diversi ospedali
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BUENOS AIRES
12 maggio 2020
15:54
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lionel Messi ha donato 500.000 euro alla Fondazione Garrahan che saranno utilizzati in Argentina per rafforzare la capacità di risposta di vari ospedali alla pandemia da coronavirus.
La donazione, ha reso noto un comunicato del Garrahan a Buenos Aires, è stata realizzata attraverso la Fondazione Messi nel quadro della campagna di raccolta fondi denominata ‘Insieme per la salute argentina’ che ha come obiettivo l’acquisto di materiali e macchinari per il trattamento delle malatie causate dal Covid-19.
Grazie al contributo del capitano della nazionale argentina, la Fondazione Garrahan ha deciso di acquistare materiali che saranno inviati a vari centri ospedalieri, fra cui l’Ospedale José María Cullen di Santa Fe, l’Ospedale provinciale del Centenario a Rosario, l’Ospedale del Bicentenario di Esteban Echeverría, in provincia di Buenos Aires, l’Ospedale di Canuelas e l’Ospedale Manuel Belgrano di San Martín.
Infine, con i fondi messi a disposizione da Messi, è stato possibile importare cinque respiratori artificiali ad alta frequenza e materiale di protezione per il personale del sistema sanitario impegnato in prima linea contro il coronavirus.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Pace Chiellini-Balotelli, difensore “sbagliando ho imparato”
A Le Iene. SuperMario,”Prima volta che casino non l’ho fatto io”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2020
16:48
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
‘Scoppia’ la pace fra Giorgio Chiellini e Mario Balotelli, grazie all’intervento delle Iene, e dopo le polemiche suscitate dalle anticipazioni sul libro autobiografico del capitano juventino. Questa sera, infatti, andrà in onda a “Le Iene Show” su Italia1 il servizio di Corti e Onnis in cui c’è la videochiamata di riappacificazione tra i due ex compagni di Nazionale, e di cui è stata fornita un’anticipazione.
“È la prima volta in vita mia che il casino l’hai fatto tu e non l’ho fatto io!”, dice ‘Balo’ a Chiellini che risponde così: “ero invidioso, perché nella vita per migliorare bisogna sbagliare!”. “Allora io sono perfetto”, replica scherzoso l’attaccante del Brescia che poi, alla domanda delle Iene, se sia possibile la pace risponde che “non c’è mai stata la guerra ragazzi, ve l’ho già detto”. Chiellini dice invece, rivolto al collega, che “ci sono stati degli screzi, a me dispiace ma qualcosa dovevo dire, Mario, poi ti avrei scritto fra un po’, te lo dirò di persona, più avanti. Ero indeciso se metterlo, però non raccontare nulla è brutto, mi sembrava da falso e ipocrita.
Mi prendo annessi e connessi”. La replica: “aspetto il libro. Ma strappa le pagine dove parla di me!”.
Quando vanno da Chiellini prima della videochiamata, le Iene portano allo juventino una maglietta di Balotelli autografata e con la dedica “Anche se inaspettatamente mi hai pugnalato alle spalle, ti voglio comunque bene, abbraccio, grande!”. Il bianconero mostra di gradire, risponde a una domanda sulla Nazionale e su una possibile convocazione di Balotelli(“Mamma ragazzi, sarebbe un piacere! Io non ho mica problemi!”), e accetta di chiamare ‘Supermario’ e gli dice “Grazie per la maglietta! Questa la tengo per davvero!”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Zampa, “con positivo in serie A si ferma tutto”
Sottosegretaria Salute: “Bolla sterile è garanzia per tutti”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2020
16:56
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Se c’è un contagiato, si manda in quarantena la squadra per due settimane, quindi si sospende per 15 giorni, bisogna evitare questo”: così il sottosegretario alla salute Sandra Zampa ai microfoni di Radio Punto Nuovo. “Con uno sforzo abbiamo anche dimostrato che non c’è stata mai ostilità nei confronti del calcio – le parole di Zampa – ma una grande capacità anche da parte del Cts. Il Comitato tecnico scientifico ha chiesto modifiche al protocollo Figc prevedendo la garanzia che se un giocatore dovesse risultare positivo, la squadra e tutto lo staff tecnico devono andare in quarantena oppure che siano i medici delle società ad assumersi le responsabilità dell’attuazione del protocollo. Questa sorta di bolla sterile nella quale si andrebbero a trovare, sia un elemento di garanzia per tutti, a partire dalla salute di queste persone”.
“Abbiamo responsabilità molto precise – ha aggiunto – se si entra in quella bolla, quarantena o ritiro, c’è la tutela anche dei medici. Se tutti sono in una condizione di salute garantita, non ci sono quegli aspetti o ricadute sulla responsabilità dei medici sociali. Ecco perché insisto sui comportamenti responsabili, ma comunque la decisione spetta a loro. Seguendo scrupolosamente il protocollo, non ci sono rischi o almeno questo è quanto dice il Cts”.
“Riprendiamo gli allenamenti a squadra, poi vediamo, certamente spetta a Spadafora il compito di decidere e comunicare – ha proseguito – Prossime tappe? Dovremo dare conto dell’andamento della curva di contagi che ci dirà molto.  Certezze non ce ne sono”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Coronavirus: Malagò, lo sport italiano è pronto a ripartire
N.1 Coni: “Da 10 settimane lavoriamo per la ripartenza”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
12 maggio 2020
15:28
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Lo sport italiano è pronto a ripartire”. Lo ha assicurato il presidente del Coni Giovanni Malagò che ha incontrato in videoconferenza i dirigenti del Bologna Calcio e i ragazzi del settore giovanile.
“E’ da dieci settimane che lavoriamo a questo – ha detto – abbiamo indicato la strada e su questo devo dire che il Governo ci ha rispettato. Abbiamo presentato un documento report di 404 pagine, in cui abbiamo chiesto a tutte le federazioni di indicare le specificità del proprio sport. E’ stato un lavoro da manicomio, perché ci sono ovvie differenze tra chi gioca cricket e chi pratica apnea e chi gioca a rugby nel pacchetto di mischia. Il tutto è stato integrato dal Politecnico di Torino, massima autorità per quel che concerne divisori, controlli di sistemi di condizionamento, ambienti promiscui e differenti specificità logistiche, e dal report della federazione medico-sportiva”.
“Oggi lo sport italiano è pronto a ripartire – ha concluso Malagò – E’ chiaro che la ripresa delle attività è cosa diversa dalla ripresa delle competizioni, ma è altrettanto ovvio che le competizioni non possono riprendere se prima non ricominciano gli allenamenti”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sterling e dubbi sulla ripresa: “Ho perso dei parenti”
Contrario anche Rose: ‘Niente pallone finché contagi non calano’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2020
17:09
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Il momento in cui torneremo ha bisogno di essere uno in cui non giocheremo solo per ragioni calcistiche, ma che sia sicuro non solo per noi giocatori ma anche per lo staff medico, per gli arbitri, per tutti. Non sono preoccupato, ma ho forti riserve: ho amici che hanno perso la nonna e anche nella mia famiglia qualcuno è andato via per sempre”. Dal proprio canale Youtube, l’attaccante del Manchester City Raheem Sterling esprime tutte le proprie perplessità sulla ripresa del calcio in Inghilterra e si schiera dalla parte di chi, come il suo compagno di squadra Sergio Aguero, ha paura di tornare in campo. “Bisognare avere buon senso – dice ancora Sterling – e prendersi cura di se stessi e delle persone che ci sono vicine”.
Dalla parte di Sterling si schiera un altro nazionale inglese, l’ex Tottenham Danny Rose, ora in prestito al Newcastle, che durante una diretta Instagram dice che “le vite delle persone sono a rischio, e di calcio non si dovrebbe nemmeno parlare finché il numero dei contagi non sia calato drasticamente”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ghirelli, su urgenza ripresa condivido Berlusconi
Il Presidente di Lega Pro scrive a Galliani
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2020
15:41
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Caro Adriano, vorrei dirglielo direttamente, ma ti prego di farlo tu: sono d’accordo con il presidente Berlusconi, totalmente, comprese le virgole, il punto e virgola e i punti. Grande dichiarazione, di alto profilo umano, morale ed etico che condivido”.
A scrivere ad Adriano Galliani è stato Francesco Ghirelli, presidente Lega Pro, per esprimere un parere che condivide, che il calcio può attendere.
“Da quasi tre mesi, era il 21 febbraio scorso- spiega Ghirelli- abbiamo rinviato la prima partita della C, scelta inevitabile e responsabile a livello sociale, perché la salute è un valore non negoziabile. È difficile parlare di calcio, in giorni che continuano a parlarci di vite perse, di aziende che non sanno come andare avanti, di persone che perdono il lavoro, di medici in prima linea che rischiano la loro vita per salvare quella di chi soffre. È la realtà, che ogni giorno, ci ritroviamo davanti e di cui dobbiamo tenerne conto. Condivido quanto ha detto il presidente Berlusconi: “La ripartenza del calcio non mi sembra un tema così urgente”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Messi dona 500.000 euro a Fondazione argentina
Per l’acquisto di materiale per diversi ospedali
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BUENOS AIRES
12 maggio 2020
15:54
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lionel Messi ha donato 500.000 euro alla Fondazione Garrahan che saranno utilizzati in Argentina per rafforzare la capacità di risposta di vari ospedali alla pandemia da coronavirus.
La donazione, ha reso noto un comunicato del Garrahan a Buenos Aires, è stata realizzata attraverso la Fondazione Messi nel quadro della campagna di raccolta fondi denominata ‘Insieme per la salute argentina’ che ha come obiettivo l’acquisto di materiali e macchinari per il trattamento delle malatie causate dal Covid-19.
Grazie al contributo del capitano della nazionale argentina, la Fondazione Garrahan ha deciso di acquistare materiali che saranno inviati a vari centri ospedalieri, fra cui l’Ospedale José María Cullen di Santa Fe, l’Ospedale provinciale del Centenario a Rosario, l’Ospedale del Bicentenario di Esteban Echeverría, in provincia di Buenos Aires, l’Ospedale di Canuelas e l’Ospedale Manuel Belgrano di San Martín.
Infine, con i fondi messi a disposizione da Messi, è stato possibile importare cinque respiratori artificiali ad alta frequenza e materiale di protezione per il personale del sistema sanitario impegnato in prima linea contro il coronavirus.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Pace Chiellini-Balotelli, difensore “sbagliando ho imparato”
A Le Iene. SuperMario,”Prima volta che casino non l’ho fatto io”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2020
16:48
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
‘Scoppia’ la pace fra Giorgio Chiellini e Mario Balotelli, grazie all’intervento delle Iene, e dopo le polemiche suscitate dalle anticipazioni sul libro autobiografico del capitano juventino. Questa sera, infatti, andrà in onda a “Le Iene Show” su Italia1 il servizio di Corti e Onnis in cui c’è la videochiamata di riappacificazione tra i due ex compagni di Nazionale, e di cui è stata fornita un’anticipazione.
“È la prima volta in vita mia che il casino l’hai fatto tu e non l’ho fatto io!”, dice ‘Balo’ a Chiellini che risponde così: “ero invidioso, perché nella vita per migliorare bisogna sbagliare!”. “Allora io sono perfetto”, replica scherzoso l’attaccante del Brescia che poi, alla domanda delle Iene, se sia possibile la pace risponde che “non c’è mai stata la guerra ragazzi, ve l’ho già detto”. Chiellini dice invece, rivolto al collega, che “ci sono stati degli screzi, a me dispiace ma qualcosa dovevo dire, Mario, poi ti avrei scritto fra un po’, te lo dirò di persona, più avanti. Ero indeciso se metterlo, però non raccontare nulla è brutto, mi sembrava da falso e ipocrita.
Mi prendo annessi e connessi”. La replica: “aspetto il libro. Ma strappa le pagine dove parla di me!”.
Quando vanno da Chiellini prima della videochiamata, le Iene portano allo juventino una maglietta di Balotelli autografata e con la dedica “Anche se inaspettatamente mi hai pugnalato alle spalle, ti voglio comunque bene, abbraccio, grande!”. Il bianconero mostra di gradire, risponde a una domanda sulla Nazionale e su una possibile convocazione di Balotelli(“Mamma ragazzi, sarebbe un piacere! Io non ho mica problemi!”), e accetta di chiamare ‘Supermario’ e gli dice “Grazie per la maglietta! Questa la tengo per davvero!”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Zampa, “con positivo in serie A si ferma tutto”
Sottosegretaria Salute: “Bolla sterile è garanzia per tutti”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2020
16:56
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Se c’è un contagiato, si manda in quarantena la squadra per due settimane, quindi si sospende per 15 giorni, bisogna evitare questo”: così il sottosegretario alla salute Sandra Zampa ai microfoni di Radio Punto Nuovo. “Con uno sforzo abbiamo anche dimostrato che non c’è stata mai ostilità nei confronti del calcio – le parole di Zampa – ma una grande capacità anche da parte del Cts. Il Comitato tecnico scientifico ha chiesto modifiche al protocollo Figc prevedendo la garanzia che se un giocatore dovesse risultare positivo, la squadra e tutto lo staff tecnico devono andare in quarantena oppure che siano i medici delle società ad assumersi le responsabilità dell’attuazione del protocollo. Questa sorta di bolla sterile nella quale si andrebbero a trovare, sia un elemento di garanzia per tutti, a partire dalla salute di queste persone”.
“Abbiamo responsabilità molto precise – ha aggiunto – se si entra in quella bolla, quarantena o ritiro, c’è la tutela anche dei medici. Se tutti sono in una condizione di salute garantita, non ci sono quegli aspetti o ricadute sulla responsabilità dei medici sociali. Ecco perché insisto sui comportamenti responsabili, ma comunque la decisione spetta a loro. Seguendo scrupolosamente il protocollo, non ci sono rischi o almeno questo è quanto dice il Cts”.
“Riprendiamo gli allenamenti a squadra, poi vediamo, certamente spetta a Spadafora il compito di decidere e comunicare – ha proseguito – Prossime tappe? Dovremo dare conto dell’andamento della curva di contagi che ci dirà molto.  Certezze non ce ne sono”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cts, isolamento squadre 15 gg prima ripresa campionato
Indicazione al mondo dello sport per la ripartenza degli allenamenti
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
12 maggio 2020
17:06
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Le squadre e i membri degli staff tecnici dovranno rimanere in isolamento per 15 giorni dal momento della ripresa degli allenamenti di gruppo. Sarebbe questa, secondo quanto si apprende, una delle indicazioni, oltre a quelle (la quarantena di tutto il gruppo dopo un contagio, la responsabilità del medico), e rivolta dal Cts al mondo del calcio per la ripresa del campionato. Secondo i tecnici, solo dopo due settimane di isolamento delle squadre, sarà possibile valutare la possibile ripresa delle partite, ovviamente a porte chiuse.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Da Londra ok a Premier da giugno, ma club litigano
‘Match a porte chiuse dal prossimo mese’. Il nodo campi neutri
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
11 maggio 2020
19:34
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il ritorno in campo della Premier League appare più vicino dopo l’annuncio odierno del governo britannico che ha autorizzato la ripresa dello sport professionistico in Inghilterra, seppur a porte chiuse e sotto rigido controllo medico, e non prima del primo di giugno. Nel presentare i dettagli della fase 2 della gestione della pandemia di coronavirus, il Premier Boris Johnson ha dunque confermato quanto ripetuto nelle scorse settimane: le massime autorità politico-istituzionali vogliono concludere la stagione del campionato inglese, ferma ormai da metà marzo. E per consentire la ripartenza il governo oggi ha dato il via libera “allo svolgimento di eventi culturali e sportivi purché si svolgano a porte chiuse e trasmessi dalle televisioni, così da evitare il rischio di eccessivi contatti sociali”. Secondo le linee guida governative, spetterà agli organizzatori delle singole discipline aderire in maniera scrupolosa alle norme previste dal protocollo di ripresa, assumendo tutti i necessari accorgimenti per garantire la salute degli atleti e di tutte le persone coinvolte. Resta, però, ancora da capire come e quando ripartirà il campionato di calcio di Sua maestà, dal momento che perdura la profonda spaccatura tra grandi e piccoli club su molteplici punti del cosiddetto Restart Project, il piano sulle modalità di svolgimento delle 92 rimanenti partite del calendario.
Dalla sospensione delle retrocessioni alle partite in campi neutri fino ai costi per i test, non è stato ancora trovato un accordo di maggioranza. Mentre proseguono i contagi tra i calciatori: domenica il Brighton ha confermato che sono saliti a tre i suoi giocatori positivi al coronavirus. Già entro la fine di questa settimana, comunque, è i programma una nuova video-riunione tra i responsabili delle 20 società per cercare una soluzione. E dopo l’annuncio del governo, è unanime convinzione sull’isola che siano aumentate di molto le possibilità di ripresa della Premier. Con ogni probabilità, entro la prima metà di giugno, circa un mese dopo la Bundesliga, il primo dei cinque principali campionati europei che tornerà in campo a metà maggio. E come in Germania, anche in Inghilterra verrà implementato un rigidissimo protocollo anticoronavirus. Identico a quello applicato pure in Spagna dove oggi la Ferrari con la quale il centrocampista Arthur ha raggiunto il centro sportivo del Barcellona ha sollevato un polverone. Le regole della Liga prevedono che i calciatori utilizzino sempre la stessa auto per recarsi agli allenamenti, ma il brasiliano è stato costretto a cambiare il Suv utilizzato settimana scorsa per via della batteria scarica. Tanto, o poco, è bastato, per ipotizzare la violazione delle norme. Il caso è rientrato solo quando il Barcellona ha spiegato l’accaduto, precisando che l’ispettore della Liga era stato avvertito per tempo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Napoli torna ad allenarsi, subito in campo i portieri
Gruppi giocatori, c’è anche Insigne: è anniversario scudetto
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2020
16:09
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sono stati i portieri ad inaugurare gli allenamenti del Napoli nell’era del covid19. Intorno alle 9 sono arrivati Karnezis, per primo, poi Meret e Ospina. I tre portieri si sono allenati da soli facendo riscaldamento ed esercizi con il pallone in campo. Verso le 11 è poi arrivato un secondo gruppo di calciatori tra cui anche Insigne, Allan, Fabian Ruiz, Maksimovic, Demme, Hysaj, Mario Rui, e Manolas.
Anche loro si sono distribuiti sui tre campi per allenamenti singoli.
Il Napoli è tornato ad allenarsi oggi dopo due cicli di tamponi che hanno dato esito negativo. Il promo giorno di allenamento è coinciso con il 33mo anniversario della conquista del primo scudetto il 10 maggio 1987, che il club ha celebrato sul proprio sito con una grande foto di Diego Maradona.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Bielorussia gioca sempre, in campo il Bate Borisov
La Vysshaya Liga non si ferma, quattro partite in programma
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2020
15:21
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sarà una nuova domenica all’insegna del calcio giocato ai tempi del Coronavirus in Bielorussia. In attesa che in Europa torni in campo anche la Germania del pallone con la Bundesliga, il campionato bielorusso darà vita a quattro partite nell’arco del pomeriggio. Tra le altre in campo il Bate Borisov (vecchia conoscenza delle squadre italiane nelle coppe europee),e l’incontro tra la Dinamo Brest e la Dinamo Minsk.
La Vysshaya Liga, la serie A bielorussa è diventata un caso unico in Europa (e si porta dietro anche le categorie inferiori, anch’esse attive) e la frase ormai celebre del presidente Lukashenko ha tutta l’aria di passare alla storia: “Cari giocatori, fate molta sauna, bevete tanta vodka e lavorate tanto per uccidere il virus nei vostri organismi”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Stop Ligue 1: appello Lione ‘facciamo marcia indietro’
‘Non possiamo garantire che i club francesi non falliscano’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2020
16:13
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Olympique Lione, avversario della Juventus in Champions League, ha chiesto che si torni indietro sulla decisione della chiusura della Ligue 1. “Come possiamo garantire che tutti i club francesi saranno in grado di finire l’anno senza fallire? – si chiede il club francese – Come possiamo competere con i nostri avversari all’estero che, per la stragrande maggioranza, hanno scelto con cautela di attendere la ripartenza del loro campionato? Come evitare che il divario si stia ancora allargando tra il calcio francese e tutti gli altri grandi paesi d’Europa? “.
Il presidente del Lione Jean-Michel Aulas sta da settimane polemizzando contro la decisione dei leader del calcio francese di interrompere la stagione, in nome dei rischi per la salute causati dalla pandemia di Covid-19. La Ligue 1 è l’unico grande campionato maschile ad aver deciso di non riprendere. La Bundesliga tedesca dovrebbe riprendere il 16 maggio, mentre la Premier League inglese e la Liga spagnola prevedono di riprendere in una data ancora non nota. La Serie A italiana è più incerta.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Premier, terzo giocatore positivo al Brighton
Ma non è stata resa nota l’identità del giocatore
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
10 maggio 2020
15:20
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
C’è un terzo caso di positività al coronavirus nel Brighton, club che milita in Premier League. Il giocatore, di cui non è stata resa nota l’identità, ha effettuato nella giornata di ieri il test ed è stato posto subito in isolamento domiciliare per quattordici giorni, come prevedono i protocolli sanitari. Nonostante i tre casi, il Brighton ha deciso che continuerà gli allenamenti individuali dei giocatori che non sono risultati positivi. “È preoccupante – ha dichiarato l’amministratore delegato di Brighton Paul Barber a Sky Sports – Nonostante tutte le misure che abbiamo preso nelle scorse settimane, in cui i giocatori non sono stati coinvolti in alcun allenamento significativo, abbiamo comunque trovato un altro giocatore che si è rivelato positivo al virus”.
Tra oggi e domani ci saranno importanti novità per la Premier League. Oggi è atteso il discorso in diretta del premier britannico Boris Johnson che comunicherà le nuove misure di contrasto al coronavirus, mentre domani ci sarà un meeting tra i club di Premier League che decideranno il da farsi. Il Brighton è uno dei tre club che si è da subito opposto alla ripresa del campionato, anche in campo neutro. Insieme a Watford e Aston Villa.

calcio tutte le notizie sempre aggiornate! SEGUILE!
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 90 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 00:14 DI MARTEDì 05 MAGGIO 2020

ALLE 06:57 DI DOMENICA 10 MAGGIO 2020

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Match corti, tutti a Sydney: le strane idee della Premier
I ‘padri fondatori’ del football pronti a stravolgerlo pur di ripartire
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
05 maggio 2020
00:14
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il calcio al tempo della pandemia è destinato ad una “nuova normalità”, soggetto a significativi cambiamenti, suggeriti anche dalla Fifa, ma soprattutto nel Regno Unito dai depositari delle secolari regole del football. Dai campi neutri alla riduzione del tempo di gioco, dal trasferimento del campionato in un altro continente alla sospensione delle retrocessioni: qualsiasi ipotesi, anche la più stravagante e bizzarra, pur di portare a termine la stagione delle Premier League, che si regge sui diritti tv.
L’ipotesi di annullare il campionato non è mai stata presa in considerazione, nonostante non si giochi ormai da due mesi e sull’isola il computo dei morti da Covid-19 sia – in Europa – secondo solo a quello italiano. Non solo la Federcalcio e i club, ma anche il governo di Boris Johnson spinge per tornare in campo al più presto, possibilmente nella prima metà di giugno, in tempo per completare la stagione entro luglio. Molti club hanno già ripreso ad allenarsi, altri lo faranno questa settimana. Tutti pronti, e rassegnati ad un calcio che dovrà fare i conti con il coronavirus o, meglio, con le limitazioni che l’emergenza sanitaria ha già imposto.
Appare ormai sicuro che le rimanenti 92 partite si disputeranno a porte chiuse, senza spettatori. Con ogni probabilità in campi neutri, 10 stadi selezionati in base alla lontananza dai centri cittadini, per scongiurare assembramenti da parte dei tifosi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
C’è persino chi – come l’ex terzino del Manchester United Gary Neville, oggi autorevole opinionista – ha proposto di traslocare tutto il circo della Premier in un altro Paese europeo, dove ci siano meno contagi. E dall’Australia è giunto l’invito a giocare lì la parte finale della stagione. Che potrebbe subire drastici cambiamenti non solo a livello logistico, ma anche regolamentare. Non solo consentendo un maggior numero di sostituzioni (fino a cinque, come proposto dalla Fifa), ma anche per via della riduzione della durata degli incontri. Una soluzione clamorosa per venire incontro ai calciatori, sottoposti nelle prossime settimane ad un vero tour de force: fino a 10 giornate di campionato compresse in sei settimane.
Una maratona che dovrà assegnare il titolo nazionale – sospeso ma di fatto nella cassaforte del Liverpool, che ha 25 punti di vantaggio sul City – ma (forse) superflua ai fini della lotta per la salvezza, perché – tra le ipotesi al vaglio – c’è anche la sospensione delle retrocessioni. Come auspicato dai club più piccoli, disposti persino a sfidare l’integrità del campionato, pur di garantirsi i lucrosi diritti tv per un anno in più.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
LegaPro:Consiglio direttivo riunito per finalizzare proposte
Ghirelli: il calcio sta provando a disegnare un nuovo futuro
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2020
20:33
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Consiglio Direttivo di Lega Pro si è riunito oggi per aggiornare e finalizzare le proposte da portare all’esame dell’Assemblea di Lega del 7 maggio, che avrà come argomento centrale di discussione il campionato.
Il Direttivo, pur comprendendo le necessità delle serie maggiori di portare a completamento il campionato, ancora una volta ha voluto porre in rilievo il valore primario della salute, avendo per primi bloccato il campionato sin dallo scorso 21 febbraio, rimarcando la specificità della Lega Pro e l’impossibilità della ripresa del campionato di Serie C, come hanno confermato anche i 60 medici sociali dei club.
Pertanto, nel rispetto delle normative federali e del Consiglio Federale che sarà chiamato alla decisione finale, il Consiglio Direttivo si è confrontato sulle proposte da presentare all’Assemblea nella consapevolezza di dover trovare una soluzione di buon senso. In una situazione emergenziale come quella che stiamo vivendo l’Assemblea sarà chiamata ad un fondamentale momento di riflessione che porti a sottoporre al Consiglio Federale la proposta che abbia il minor impatto sui club e la maggiore sostenibilità giuridica.
Il Consiglio Direttivo si è inoltre ampiamente confrontato sul futuro della Serie C, anche alla luce dell’emergenza Covid-19 che sta mettendo a dura prova la continuità aziendale dei Club e l’intero impianto sociale del calcio.
“Sono settimane complesse per il nostro Paese, che ancora soffre sotto i colpi di un virus che non conosciamo” ha detto Francesco Ghirelli, Presidente di Lega Pro. “Il calcio sta affrontando l’emergenza e provando a disegnare un nuovo futuro, lo fa soprattutto per le generazioni che verranno dopo di noi.
Attendiamo con fiducia il supporto del Governo, del Ministro competente Spadafora e del Ministro dell’Economia Gualtieri, perché si possa preservare la funzione sociale del calcio di territorio, come è quello della Serie C”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Juventus: anche Szczesny torna a Torino dopo Pjanic e CR7
Il portiere ha cominciato i 14 giorni di isolamento
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
05 maggio 2020
21:42
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Un altro giocatore straniero della Juventus ha fatto ritorno a Torino. Dopo Miralem Pjanic, il primo a rientrare lo scorso 19 aprile, e Cristiano Ronaldo, ieri sera, oggi è stata la volta di Wojciech Szczesny. Il portiere polacco e atterrato nelle scorse ore all’aeroporto di Caselle.
Per lui sono quindi iniziati i consueti 14 giorni di isolamento previsti a causa dell’emergenza coronavirus per chi rientra dall’estero. VAI ALLE NOTIZIE DELLA JUVENTUS VAI ALLO SPORT VAI ALLE NOTIZIE DAL MONDO VAI ALLA POLITICA VAI ALLA CRONACA VAI ALL’ECONOMIA VAI ALLA TECNOLOGIA VAI ALLE NOTIZIE DEL PIEMONTE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Inter: slitta ancora il via agli allenamenti
Test da completare per giocatori, niente sedute individuali
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
05 maggio 2020
22:21
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
I giocatori dell’Inter dovranno ancora aspettare per tornare ad allenarsi ad Appiano Gentile.
Slitta infatti nuovamente la ripresa degli allenamenti individuali alla Pinetina, inizialmente prevista per domani come filtrato dal club nerazzurro ma che, come emerso in serata, dovrebbe ripartire nei prossimi giorni per terminare gli accertamenti.
Tra ieri e oggi i calciatori infatti hanno svolto una parte dei controlli medici e dei tamponi (o altro test rapido validato) come previsto dalle linee guida del Governo, con alcuni esami che verranno conclusi tra domani e giovedì.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Riparte la Bundesliga, al via da meta’ maggio
Ufficializzato il si’ alla ripartenza del calcio tedesco
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2020
19:16
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ora c’e’ anche l’ufficialita’: la Bundesliga, il massimo campionato di calcio tedesco, puo’ riprendere da meta’ maggio. Lo ha annunciato la Cancelliera Angela Merkel.  “La decisione di oggi è una buona notizia per la Bundesliga e la seconda divisione. Essa comporta una grande responsabilità per i club e i loro dipendenti nell’attuazione disciplinata delle disposizioni mediche e organizzative” ha spiegato l’amministratore delegato della Lega tedesca (Dfl), Christian Seifert, commentando il via libera della cancelliera Angela Merkel per il ritorno in campo in Germania a partire dalla seconda metà di maggio. “Giocare senza pubblico allo stadio non è la soluzione ideale per nessuno – le parole del dirigente -. Tuttavia, in una crisi che mette a repentaglio l’esistenza di alcuni club, è l’unico modo per preservare la sopravvivenza delle leghe nella loro forma attuale. In questo giorno, vorrei ringraziare i responsabili politici dei governi federali e statali per la loro fiducia”
La ripresa della Bundesliga dovrà essere preceduta da una misura di quarantena in tutti i club nella forma di un ritiro calcistico. Questa misura, prevista secondo un piano della lega calcio tedesca, è stata una condizione richiesta dalla politica, così come il rigoroso rispetto delle misure igieniche prescritte. Lo riferisce Dpa. In caso di necessità di test questi dovranno essere forniti in via prioritaria. La federazione calcistica tedesca dovrà essere responsabile di sviluppare un piano anche per le altre leghe calcistiche. Lo prevede il testo del governo tedesco.
“Ora per noi calciatori arriva l’epoca di una nuova responsabilità”, è l’appello lanciato sempre dalle colonne della Faz da Manuel Neuer, portiere del Bayern e capitano della nazionale tedesca. “La responsabilità della nostra professione è tutta nelle nostre mani – dice Neuer – Il protocollo di sicurezza stabilito per la ripresa è il migliore possibile, e deve esser chiaro che è importante per gli altri, ma anche per noi”. Neuer ha parlato anche delle critiche al mondo del calcio dopo il video di Kalou, dell’Hertha Berlino, che negli spogliatoi stringeva mani, non rispettava le distanze e irrideva la società. “Spetta a ciascuno di noi, all’interno della squadra e nello staff, interpretare queste regole nella maniera più disciplinata possibile: le critiche che arrivano da fuori ci aiutano a capire quanto sia importante tutta questa situazione”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Matuidi dona mascherine a ospedali francesi
Per personale sanitario. ‘Tutti sanno cosa vi dobbiamo’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
06 maggio 2020
12:01
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Blaise Matuidi, guarito dal coronavirus e pronto a tornare ad allenarsi, ha donato 50mila mascherine agli ospedali francesi. “Tutti sanno cosa vi dobbiamo – dice il calciatore della Juventus riferendosi al personale sanitario in una diretta su Instagram -, la vostra devozione ha pochi eguali. Queste 50.000 mascherine sono il segno del mio riconoscimento e ammirazione. Grazie a Emmaus e alla Fondazione Hopital di Parigi e Hopitals de France. Grazie a Players4society per il supporto”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Napoli, Mertens: ‘Fatto tampone, io fan di infermieri’
Belga compie 33 anni, auguri anche da De Laurentiis
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
06 maggio 2020
13:30
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Compleanno con il tampone e con tanta voglia di tornare in campo per Dries Mertens che oggi compie 33 anni e ha raccontato la giornata al portale belga voetbalkrant.com i giorni delle diagnosi prima del ritorno in campo. “Oggi – ha detto raccontando della giornata di ieri – ho dovuto fare un test tampone. Un infermiere era alla mia porta ed era contento perché sua figlia è una mia grande fan. Ma gli ho detto: ‘Io sono un tuo fan perché rispetto quello che fai. Qual è la cosa più difficile che hai passato? E lui mi ha detto che quando torna a casa non può abbracciare i suoi figli perché lavora in ospedale, una situazione davvero brutta”.
Mertens nelle scorse settimane ha donato alla Fondazione Cannavaro-Ferrara la sua maglia del match contro il Barcellona con cui ha segnato il gol numero 121 della sua storia azzurra diventando il recordman insieme ad Hamsik, e ha insistito sul donare: “Aiutiamo a comprare mascherine, spero che tutto questo finisca il prima possibile”. Anche il Napoli ha fatto gli auguri a Mertens postando su Twitter un video con alcuni dei suoi gol più belli, un video che si chiude con la rete al Barcellona e la sua esultanza indicando il logo del Napoli sulla maglia. Il club negli auguri sul sito ufficiale spiega che “A Dries vanno gli auguri del Presidente De Laurentiis e di tutta la SSC Napoli”.
Un messaggio che forse potrebbe riaprire il discorso del rinnovo del contratto del belga, in scadenza. Anche i compagni di squadra gli hanno fatto gli auguri via social a cominciare da Insigne che scrive “Tanti auguri Dries” con la foto di un loro abbraccio dopo un gol. Foto con abbraccio anche sull’Istagram di Milik.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sané verso il Bayern, firmerà un quinquennale
Attaccante del Manchester City ora è valutato 40 milioni di euro
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2020
17:32
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Bayern Monaco e il Manchester City hanno raggiunto un accordo per il trasferimento di Leroy Sané: l’importo per il passaggio dell’attaccante tedesco dalla Premier alla Bundesliga, tuttavia, resta da negoziare. Lo scrive la Bild. Il Bayern, secondo il giornale, avrebbe offerto 40 milioni di euro per il cartellino del 24enne, al quale verrebbe sottoposto un contratto di cinque anni. Fino a qualche mese addietro non sarebbero bastati 100 milioni di euro per Sane.
Secondo la Bild, il Bayern giustificherebbe la propria offerta con la crisi – riconducibile al coronavirus – che ha indebolito dal punto di vista economico il mercato del calcio e ridotto i bilanci delle società. Dal canto suo, il Manchester City ha bisogno di intascare grosse cifre per soddisfare i requisiti del fair-play finanziario dell’Uefa, e anche alla luce del fatto che il contratto di Sané scadrà nel giugno 2021.
Fra un anno, dunque, l’attaccante potrebbe partire dall’Inghilterra a parametro zero. A questo si aggiunge che Sané è reduce da un grave infortunio al ginocchio, rimediato ad agosto dell’anno scorso e che lo ha tenuto fuori nove mesi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Premier rinvia di una settimana ripresa allenamenti
Dopo che governo ha posticipato a domenica annuncio fase 2
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
06 maggio 2020
13:31
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
E’ slittata di una settimana la ripresa degli allenamento in Premier League dopo che il governo ha posticipato a domenica sera l’annuncio della fase 2 della gestione della pandemia da coronavirus. Tutti i club della massima divisione inglesi avevano previsto di tornare ad allenarsi già lunedì 11 maggio, ma con ogni probabilità – scrive oggi il Daily Mail – bisognerà attendere la settimana successiva perché tutti i giocatori ritornino in campo. Inizialmente Downing Street aveva previsto di annunciare le nuove misure di sicurezza pubblica entro giovedì 7 maggio. Una scadenza rimandata a domenica sera, quando il Premier Boris Johnson terrà un discorso pubblico, trasmesso in diretta televisiva. In ritardo di tre giorni sulla data originaria, costringendo le società inglesi a rinviare la video-riunione, in programma venerdì, alla settimana successiva. Con conseguente ritardo anche del piano di ripresa degli allenamenti.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Voglia di calcio, Real Madrid torna al lavoro
Benzema il primo a presentarsi nel centro sportivo dei ‘blancos’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
08 maggio 2020
13:39
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Real Madrid, come la maggior parte delle altre squadre di I e II Divisione spagnola, è tornato al lavoro, cosa che non accadeva dal 13 marzo. I ‘blancos’ sono arrivati stamattina nella Ciudad deportiva di Valdebebas con le proprie auto, alcuni di loro indossavano mascherine e guanti.
Uno dei primi a presentarsi è stato l’attaccante francese Karim Benzema, seguito da altri big come Nacho, Bale, Marcelo, Courtois e Carvajal, poi a seguire tutti gli altri. Tutti i calciatori si sono sottoposti ai test, così come i componenti lo staff e i dipendenti del club più titolato del mondo. Anche il Real Madrid, inteso come Polisportiva, è stato colpito dal virus, dopo che il 12 marzo era stata accertata la positività del cestista Trey Thompkins.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Turchia, i campionati ripartiranno il 12 giugno
Annuncio della Federcalcio di Ankara dopo l’ok del governo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ISTANBUL
06 maggio 2020
13:55
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
I campionati di calcio in Turchia riprenderanno nel fine settimana dal 12 al 14 giugno. Lo ha annunciato il presidente della Federcalcio di Ankara (Tff), Nihat Ozdemir, al termine di una riunione del Consiglio direttivo dell’organismo. Ieri sera, il ministro della Salute turco Fahrettin Koca aveva dichiarato che a decidere sulla ripresa dei tornei dopo lo stop per il Covid-19 sarebbe stato il suo organismo di autogoverno, avendo un via libera di fatto del governo. Lunedì erano ripresi gli allenamenti di diverse squadre della Superlig, la serie A turca, ma almeno un calciatore del club della capitale Ankaragucu è risultato positivo al coronavirus.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Premier: epidemiologo stadi chiusi per 2 anni
Domenica nel Regno Unito comincerà la fase 2
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
06 maggio 2020
17:11
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Se la Premier League, con ogni probabilità, ricomincerà tra qualche settimane, per riaprire gli stadi inglesi bisognerà attendere (forse) fino a due anni. La previsione, che suona come un avvertimento, giunge da un noto epidemiologo del King’s College di Londra.
Già domenica nel Regno Unito comincerà la fase 2 della gestione della pandemia da coronavirus, dando implicitamente il via al “Project Restart”, il piano di ripartenza del campionato inglese. Ma se appare ormai scontato che le rimanenti 92 partite del calendario verranno giocate a porte chiuse, le restrizioni – avvertono dalla prestigiosa università – non saranno limitate alla stagione in corso. “Certamente si giocherà a porte chiuse per i prossimi 12 mesi – ha dichiarato il professore Tim Spector, professore di epidemiologia -, ma non mi sorprenderei se le attuali restrizioni restassero in vigore per i prossimi due anni”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio:Aic;Calcagno, dobbiamo affidarci ai protocolli medici
‘Augurio che domani Figc e Cts non siano l’una contro l’altro’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2020
15:45
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Dobbiamo affidarci ai medici e ai loro protocolli, ma dobbiamo tentare di farlo perché non possiamo oltremodo bloccare atleti professionisti che, nonostante in queste settimane si siano arrangiati allenandosi a casa sotto le direttive delle rispettive società, hanno la necessità di mantenere la loro forma atletica tornando materialmente sul campo”. Il vicepresidente Aic Umberto Calcagno, intervenuto ai microfoni di Radio 24, riguardo i decisivi prossimi incontri al Governo e tra Figc e Comitato Tecnico-Scientifico, ha evidenziato che “al di là dell’evolversi della situazione di queste ore, la sensazione è che dovremo provare a convivere col virus e il nostro mondo può tentare di fare i primi passi verso una ripresa”.
“Ricominciare non significa a tutti i costi – ha proseguito – Abbiamo bisogno di chi ci dica con chiarezza se possiamo riprendere in questa fase, per quello servono i protocolli medici, per ricominciare in sicurezza. I protocolli naturalmente devono essere rispettati da tutti: ci sono società che formalmente non stanno convocando i calciatori lasciando loro la facoltà di allenarsi, ma ci dobbiamo rendere conto che, per parità competitiva, nessuno si deve avvantaggiare della situazione, ma devono ripartire tutti nello stesso modo”.
“Domani tra Figc e Commissione Tecnico-Scientifico del Governo – ha aggiunto Calcagno – ci aspettiamo un incontro di grande collaborazione fra due entità che ci auguriamo non siano una contro l’altra. Abbiamo una grandissima responsabilità di sistema perché far ripartire la Serie A è di fondamentale importanza: la massima serie crea un importantissimo indotto economico, non solo verso l’esterno a livello di Pil del Paese, ma anche verso l’interno dello stesso sistema calcio, generando ricchezza anche per le serie minori, dove ci sono le categorie di calciatori con gli stipendi più bassi”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Samp, da domani allenamenti individuali facoltativi
Il club ricorre alla Fifa contro Sporting per Fernandes
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
06 maggio 2020
16:28
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tutto pronto domani a Bogliasco per la ripresa seppur graduale degli allenamenti: oggi controlli e visite per tutti i giocatori della Sampdoria e poi da domani mattina il centro sportivo Mugnaini sarà disponibile per sedute facoltative. Sarà semplice attività atletica e ogni calciatore si farà la doccia a casa. Intanto è ufficiale che sarà la Fifa a dirimere la questione sul mancato pagamento da parte dello Sporting Lisbona del 10% della vendita dell’ex blucerchiato Bruno Fernandes al Manchester United. In ballo ci sono oltre 5 milioni di euro: “Possiamo confermare che il 3 aprile 2020 la Sampdoria ha presentato un ricorso alla Fifa contro lo Sporting in relazione agli obblighi finanziari stabiliti nel contratto corrispondente al trasferimento del giocatore Bruno Fernandes.
La questione è attualmente oggetto di indagine e di conseguenza non possiamo fornire ulteriori informazioni”, ha detto un portavoce della Fifa a Espn.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Governo Belgio, stop allo sport fino a 31 luglio
‘Procedure per chiusura campionato calcio il prossimo 15 maggio’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2020
17:08
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nessuna competizione sportiva potrà aver luogo i Belgio fino al 31 luglio. Lo stop generale comunicato dal governo significa che il campionato di calcio, interrotto da metà marzo, sarà quasi certamente fermato a causa dell’emergenza coronavirus. “La Pro League prende atto della decisione del Consiglio di sicurezza nazionale, che prevede di interrompere le competizioni calcistiche fino al 31 luglio – il post delle lega su Twitter -. Le procedure di chiusura per la stagione 2019-20 saranno discusse in assemblea generale il 15 maggio”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mancosu,c’è chi ha paura ma dobbiamo correre rischio
Capitano del Lecce: “Ritorno agli allenamenti emozione’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2020
18:17
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Anche tra di noi c’è chi ha più paura, chi non vorrebbe e chi invece freme dalla voglia di ripartire. Alla fine non può non prevalere il senso di ripartire: c’è da correre un rischio calcolato, secondo me lo dobbiamo correre”. Così il capitano del Lecce Marco Mancosu sulla possibile ripartenza del campionato di calcio di Serie A bloccato a 12 giornate dal termine per l’emergenza Coronavirus. “Se si ripartirà? Spero che con l’accordo dei medici si possa ripartire – prosegue Mancosu in un’intervista a Rai Sport – Dopo aver sentito l’apertura del governo oggi ho un po’ di speranza in più. In caso contrario andremmo incontro a un’estate di corsi e ricorsi e non andrebbe bene. La questione meritocratica deve prevalere sempre, sennò non c’è giustizia”. Il rischio è sempre quello di un giocatore trovato positivo dopo l’eventuale ripresa del campionato: “È il punto principale della discussione – riconosce il centrocampista sardo – Io gioco a pallone, non sono un medico. Non entro in analisi che non mi competono. Il mio pensiero è che trovino una soluzione per poter ripartire”. Proprio da oggi l’ok al rientro in allenamento anche per gli sport di squadra, seppur in forme individuali: “A livello di umore mi ha trasmesso positività – precisa il giallorosso – come un primo passo per il riavvicinamento alle cose normali. Sudare e correre, sono cose che ricorderò con tanto affetto. È come tornare a quando si andava a fare gli allenamenti da bambini prima di diventare professionisti. Paura? No, purtroppo ci dovremo convivere con questo virus”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Barcellona test e tamponi, venerdì si torna in campo
A giocatori è stato consegnato un dossier informativo della Liga
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2020
18:31
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Anche il Barcellona vede la luce in fondo al tunnel. Oggi, nella ‘Ciutat esportiva Joan Gamper’, giocatori e tecnici sono stati sottoposti al test del coronavirus prima del ritorno agli allenamenti. Messi e compagni sono arrivati a bordo delle rispettive auto muniti di mascherine e guanti, si sono sottoposti al controllo della temperatura corporea, quindi ai tamponi. Ai calciatori blaugrana è stato imposto anche un elettrocardiogramma di controllo prima della ripresa ufficiale dell’attività.
I giocatori del Barcellona hanno lasciato il centro sportivo con una borsa biodegradabile in cui il club hanno riposto gli abiti che indosseranno quando torneranno ad allenarsi. I test saranno completati entro 48 ore, venerdì è prevista la ripresa della preparazione. Ai giocatori è stato consegnato un dossier redatto dai responsabili della Liga che contiene le informazioni e le relative raccomandazioni legate al coronavirus per evitare il contagio.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Milan riparte, test ok e domani allenamenti
Doccia in camera, Ibra e Kessie attesi nel weekend
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
06 maggio 2020
19:00
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Milan è pronto a ripartire con gli allenamenti individuali. Gli screening medici a cui si sono sottoposti i giocatori in questi ultimi due giorni sono quasi ultimati e per chi ha completato gli esami – compresi Stefano Pioli e lo staff – domani si riapriranno le porte di Milanello.
Previste due sedute: in sei si alleneranno la mattina, gli altri nel pomeriggio in un gruppo più numeroso. Nel weekend è previsto il rientro in Italia di Ibrahimovic e Kessie, gli ultimi due giocatori che mancano all’appello.
Il centro sportivo sarà blindato. Gli uffici resteranno chiusi al pari di spogliatoi e palestre e non sarà consentito l’ingresso al personale non testato per il Coronavirus. I giocatori avranno a disposizione due fisioterapisti e le camere singole della struttura: lì potranno fare la doccia dopo l’allenamento e avranno un doppio cambio per ognuno di loro. Per dare il via ai tamponi il Milan attende di conoscere l’esito dell’incontro previsto domani tra la Figc e il Comitato Tecnico Scientifico e le eventuali autorizzazioni del caso.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Fiorentina via a tamponi, Commisso ‘vogliamo giocare’
Presidente viola: evitiamo di danneggiare prossima stagione
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
06 maggio 2020
19:00
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Via ai tamponi e ai test sierologici per la Fiorentina in vista della ripresa degli allenamenti, individuali e volontari, fissata per venerdì.
Da oggi controlli a domicilio per tutti i giocatori e tutto lo staff a cominciare dall’allenatore Iachini aspettando le analisi strumentali in programma da domani. Sempre nella giornata odierna è stato poi sanificato il centro sportivo ‘Davide Astori’ mentre da Monaco è atteso Franck Ribéry, l’unico calciatore viola proveniente dall’estero. ”Il campionato deve mettere la salute al primo posto ma vogliamo giocare” ha ribadito Rocco Commisso a ViolaNation.com, blog americano di tifosi della Fiorentina. ”Potremo allenarci individualmente tra venerdì e sabato, insieme partire dal 18 maggio poi forse saremo in campo a giugno – ha continuato il patron viola – L’importante comunque è che la stagione successiva non venga danneggiata. Fra l’altro potrei sbagliarmi ma penso che quella attuale non verrà considerata per il fair play finanziario: molti club stanno perdendo introiti e valutando di rivedere i salari. Non so quanto aiuto potremo avere dal Governo, di sicuro dovremo venirne fuori con le nostre forze. Pure i miei giocatori hanno subito un deprezzamento come tutti gli altri, nessuno ora è certo di cosa succederà. Potremmo perdere un giocatore come Chiesa ma potrebbero arrivarne altri e comunque Federico, Vlahovic, Castrovilli, possono diventare superstar alla Fiorentina. Bisogna insomma aspettare”. Marco Benassi a Radio Sportiva ha aggiunto: ”Il calcio può esser visto come passione o lavoro ma personalmente ho sempre messo avanti a tutto la salute. La mia squadra ha avuto la sfortuna di avere qualche caso, pure abbastanza serio, quindi non vorrei mai mettere a rischio la mia famiglia”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calciatore Torino positivo al Covid, è asintomatico
Primo caso tra i granata, giocatore subito in quarantena
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
06 maggio 2020
19:03
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Primo caso di coronavirus tra i giocatori del Torino. A renderlo noto, sul proprio sito, è lo stesso club granata, che tuttavia non svela il nome del calciatore. “Nel corso dei primi esami medici effettuati ai calciatori del Torino, è emersa una positività al COVID-19 – si legge sul sito della società -. Il calciatore, attualmente asintomatico, è stato posto immediatamente in quarantena e verrà costantemente monitorato”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dybala esulta: ‘Finalmente guarito’
Giocatore della Juventus risultato negativo al tampone
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
06 maggio 2020
19:07
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Baciato dal sole e con le braccia aperte in segno di vittoria: è la foto della felicità di Paulo Dybala alla notizia della guarigione dal coronavirus. “La mia faccia dice tutto: finalmente guarito dal Covid-19!”, si limita a scrivere su Instagram il numero dieci della Juventus
“Paulo Dybala ha effettuato, come da protocollo, il doppio controllo con test diagnostici (tamponi) per il coronavirus-Covid 19 – si legge sul sito del club -. Gli esami hanno dato esito negativo. Il giocatore è pertanto guarito e non più sottoposto al regime di isolamento domiciliare”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Perin, Io sono per ricominciare ma non sarà semplice
Portiere Genoa, tutelare salute per tutti, ci saranno nuovi casi
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2020
19:08
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Mentalmente sia io che i miei compagni di squadra e colleghi non abbiamo mai staccato perché ci siamo sempre allenati a casa. I pareri sono discordanti tra me, i miei compagni e i colleghi: c’è chi vuole riprendere e chi ha paura. A me manca tantissimo il pallone. Io sarei per riprendere, la salute però va messa al primo posto”. Lo dice il portiere del Genoa, in prestito dalla Juventus, Mattia Perin, intervenuto all’evento di spogliatoio virtuale ‘Locker Room – Fuga per la vittoria’, dedicato dalla Luiss al calcio. “Stanno facendo apposta i protocolli per proteggerci tutti, dai giocatori a chi lavora in una società – specifica Perin – Sappiamo che ricominciando ci saranno piccoli casi, l’importante sarà saper gestire la situazione come in Germania. Fondamentale sarà il fattore della responsabilità, prendersi la responsabilità delle vite altrui pesa per chiunque”. Difficile anche gestire per molti club l’isolamento di tre settimane prima di riprendere il campionato: “Il per esempio – spiega Perin – ha un centro sportivo ma non ha camere, dovrebbe prendere un albergo per tre settimane di ritiro. Sarà un susseguirsi di problemi che porterà a tanti costi per le società, che già stanno perdendo”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Abete, in caso di stop da governo norma a tutela Figc
Ex n.1 Federazione: “Finora bene Gravina, decide l’esecutivo”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2020
19:10
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Gravina finora si è mosso molto bene, con determinazione e al contempo prudenza. Siamo tutti consapevoli che decisioni devono essere assunte dal Comitato tecnico scientifico sul versante della tutela della salute, e altresì consapevoli che la scelta, legittima, se sarà ritenuta tale, di non giocare più, sarà del governo al massimo livello”.
Lo dice l’ex presidente della Figc nonché ex commissario straordinario della Lega di A, Giancarlo Abete.
“Il premier Conte ha evidenziato che convocherà tutti gli interessati per assumere le sue decisioni – ha proseguito Abete all’evento di spogliatoio virtuale ‘Locker Room – Fuga per la vittoria’, dedicato dalla Luiss al calcio – È evidente che qualora non si riprendesse servirà un provvedimento che legittimi la Figc a intervenire in maniera mirata per sui campionati. Oggi non esiste una norma che legittima la Figc a intervenire. Già immaginiamo che con un provvedimento di legge ci sarebbe un contenzioso, figuriamoci senza”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
P. Cannavaro, in Cina forse a luglio inizia torneo
Vice Guangzhou: ‘Subito misure drastiche, a giorni decidono’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2020
19:22
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“La squadra si allena da un mese e mezzo, ci siamo quasi e a giorni si incontrerà il governo per decidere sugli eventi sportivi e gli spettacoli. A inizio luglio potrebbe iniziare questo campionato”. Lo ha detto Paolo Cannavaro, attuale vice allenatore del fratello Fabio al Guangzhou nella Super League cinese.
“Qui in Cina – rivela Cannavaro all’evento di spogliatoio virtuale ‘Locker Room – Fuga per la vittoria’, dedicato dalla Luiss al calcio – le misure di sicurezza sono state subito molto drastiche, quindi è stato molto più facile arrivare alla fase-3 e siccome il campionato ancora non è iniziato non c’è tutta questa fretta come in Europa. Ora quando arriviamo al centro sportivo le nostre automobili vengono sterilizzate una per una”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sport torna live su Dazn, match Ufc in diretta dalla Florida
Claudio Villa e Fabio Cannavaro svelano scatto di Berlino 2006
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2020
19:25
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dopo lo stop al mondo dello sport imposto dall’emergenza coronavirus, tornano gli eventi live su Dazn e lo fanno con un esordio di tutto rispetto: l’incontro di Ufc 249 ( La Ultimate Fighting Championship un’organizzazione di arti marziali miste statunitense) che vedrà Ferguson contro Gaethje. L’incontro precedentemente programmato con il temuto Khabib è solo rimandato di qualche mese, visto che chi trionferà durante il match di questa settima sfiderà il campione russo in autunno stando alle dichiarazioni del “boss” Ufc Dana White. Nel frattempo è tutto pronto per il 9 Maggio, le prime ore di Domenica 10 in Italia, dove la Vystar Veterans Memorial Arena di Jacksonville in Florida ospiterà un incontro unico nel suo genere dal momento che si svolgerà a porte chiuse. A commentare il match ci sarà Alex Dandi che già il 14 Marzo ha avuto modo di seguire un altro incontro con le stesse limitazioni, di elencare le possibili conseguenze che la mancanza di pubblico potrà avere sulla fight card.
In questo particolare periodo abbiamo tutti compreso l’importanza di reagire e difendersi, una metafora che nel mondo del calcio fa venire subito in mente un giocatore come Fabio Cannavaro, l’ex difensore e oramai allenatore in Cina, che nella sua carriera ha avuto modo di marcare i calciatori più forti degli ultimi 30 anni, dichiarazione che viene testimoniata anche dagli scatti di Claudio Villa, il fotografo ufficiale della Nazionale, che nel format “Obiettivo: Fabio Cannavaro” in esclusiva su DAZN racconta del suo primo “incontro fotografico” avvenuto con il calciatore partenopeo che nella stagione 96-97 militava nella difesa del Parma. I due svelano il perché dello scatto iconico di Berlino 2006.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tebas, Bundesliga segna strada per graduale ritorno
N.1 Liga spagnola, ripresa campionati verso una nuova normalità
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2020
19:50
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Il ritorno della Bundesliga è un’ottima notizia per l’industria calcistica e segna la strada per un graduale ritorno del calcio, che non sarà completo fino a quando non torneranno anche i tifosi allo stadio”. E’ il pensiero del presidente della Liga, Javier Tebas, che punta a far ripartire il massimo campionato spagnolo a giugno.
“Siamo contenti che la Bundesliga abbia ricevuto il semaforo verde, così come i campionati in Polonia, Danimarca, Portogallo e Israele – ha commentato Tebas – Stiamo lavorando affinché la Liga ricominci presto, ieri e oggi abbiamo cominciato il percorso con i test medici. Questa è una buona notizia per il calcio europeo e per il ritorno a una nuova normalità dopo questa crisi”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Matri si ritira ‘realizzato sogni, non ho rimpianti’
A 35 anni addio: “Serviva chance importante per farmi ripartire”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2020
21:23
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Otto anni fa Alessandro Matri festeggiava lo scudetto con la Juventus, il primo titolo dell’era Conte. Oggi, in diretta su SkySport, ha ufficializzato il suo ritiro dal calcio giocato a 35 anni e con 344 partite di Serie A sulle gambe: “Posso dire di aver realizzato i miei sogni – ha spiegato l’ex attaccante tra le altre di Milan, Cagliari, Fiorentina e Lazio – Quando mi sono affacciato a questo sport, non pensavo che avrei avuto una carriera del genere e che avrei vinto tre scudetti. Non posso lamentarmi di come è andata.
Adesso però smetto. Sono arrivato a prendere questa decisione visto come sono andati i primi sei mesi con il Brescia.
Successivamente sono venuti a mancare un po’ di stimoli e dal campo ho avuto risposte non positive. Non avevo più voglia di essere sopportato e non fa parte del mio carattere restare in una piazza dove non posso dare ciò che serve. Dopo che sono rimasto svincolato di richieste ne sono arrivate poche e non ero convinto di nessuna di queste. Ho preferito evitare figuracce.
Mi mancherà la vita da calciatore, ma solo un’occasione importante poteva farmi ripartire”.
Dopo aver rescisso il contratto con il Brescia, Matri si è allenato per un po’ con il Monza, capolista indiscusso nel girone A di Serie C. Sulla panchina del club di Berlusconi c’è l’amico Brocchi: “Ci sentiamo spesso – ha svelato – il Monza però ha sei attaccanti di ottimo livello e ha un progetto ben chiaro. Deve continuare a puntare sui giovani”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Fiorentina,3 giocatori e 3 dello staff positivi
Club precisa ‘sono tutti asintomatici e stanno bene’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
07 maggio 2020
20:09
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tre giocatori positivi al Covid-19 e altrettanti dello staff tecnico-sanitario: è quanto emerso dai controlli di laboratorio effettuati ieri dalla Fiorentina sui propri tesserati. La società viola, fa sapere una nota, ha provveduto a far proseguire l’isolamento alle persone coinvolte.
Per domani mattina sono previste, per il resto del gruppo, le visite mediche propedeutiche per l’inizio dell’attività facoltativa sul campo presso il centro sportivo ‘Davide Astori’.
Come si ricorderà, la Fiorentina è stata una delle squadre di Serie A colpita dal virus: Vlahovic, Cutrone e Pezzella fra i giocatori, il medico sociale Luca Pengue, il fisioterapista Stefano Dainelli e altre sette persone fra staff e dipendenti del club. Stando a quanto fatto trapelare dalla Fiorentina, le sei persone risultate positive al test effettuato ieri – tre giocatori e tre persone dello staff tecnico-sanitario – sono tutte asintomatiche e stanno bene.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Spadafora: ‘Campionato in sicurezza, altrimenti si deciderà per lo stop’
Annullato il Consiglio federale della Figc in programma venerdì
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2020
19:47
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Entro questa settimana avremo un responso dal Cts sul protocollo della Figc. E’ stato fatto un buon lavoro, si troverà una soluzione”:così il ministro per le politiche giovanili e lo sport Vincenzo Spadafora a “Frontiere” su Rai 1. “Mi auguro che il campionato riprenda – ha aggionto – ma deve avvenire in sicurezza. Lavoreremo perchè questo avvenga”.
“Se le condizioni non consentiranno la ripresa sarà il Governo a decidere che si fermano tutte le competizioni sportive, anche il calcio ma soprattutto sarà il Governo a creare le condizioni e a fare norme per limitare anche i danni al mondo del calcio e a tutti gli altri sport. Se ci sarà ripresa sarà a porte chiuse, è fuori discussione”.
“I toni di questi giorni sono stati determinati da una pressione eccessiva da parte di chi ci chiedeva di decidere subito la data – ha aggiunto – oggi non abbiamo gli elementi per dire se a metà giugno sarà possibile riprendere il campionato. Io me lo auguro e lavoreremo perchè questo avvenga. Dipenderà da una serie di cose, da cosa succederà in queste settimane – ha concluso il ministro – se la curva dei contagi continuerà a scendere”.
Nel frattempo, il Consiglio federale della Figc in programma venerdì 8 maggio è stato rinviato “per la necessità di maggiori approfondimenti”. “Per consentire al sistema calcio di fronteggiare la crisi contingente – spiega la Federcalcio – il Consiglio federale sarà prossimamente riconvocato con all’ordine del giorno le tematiche inerenti la ripresa dell’attività sportiva e per stabilire le linee guida per l’iscrizione ai prossimi campionati”.
Con riferimento poi all’ipotesi di riforma dei campionati, in particolare della Serie C, circolata nelle ultime ore su alcuni organi di informazione e sui social media, la Figc precisa che “nel tavolo di confronto istituito dal presidente Gabriele Gravina con tutte le componenti federali lo scorso gennaio, sono stati discussi diversi scenari, ma i lavori si sono interrotti a causa dell’emergenza Covid-19. Non appena possibile, è volontà della Federazione riprendere a discutere alcune proposte di riforma nel rispetto delle norme statutarie”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: Caputo e gli altri,immagini pandemia in album Panini
In collezione 2019-20 anche figurine con riferimenti a covid-19
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2020
10:25
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La pandemia da coronavirus entra nell’album delle figurine “Calciatori 2019-20”. La Panini ha infatti deciso di realizzare tre figurine extra, destinate a completare il “Film del Campionato”, la sezione speciale della raccolta che dà spazio ai protagonisti e ai momenti salienti della stagione. Due di queste figurine sono dedicate, rispettivamente, all’immagine dell’attaccante del Sassuolo Francesco Caputo che mostra il cartello con scritto “Andrà tutto bene. Restate a casa” durante la partita contro il Brescia e anche a “Lo scudetto del cuore”, l’iniziativa della FIGC che ha assegnato uno speciale tricolore per la “Nazionale dell’Emergenza”, omaggiando così sanitari, volontari, forze dell’ordine e forze armate, personale dei servizi pubblici essenziali e delle categorie professionali indispensabili, tutti coinvolti in prima linea sul fronte della lotta al coronavirus.
La terza figurina è invece dedicata al centrocampista offensivo rossonero Daniel Maldini come erede di “tre generazioni in Serie A”. “Da sempre le figurine Panini raccontano fedelmente le vicende del calcio italiano e abbiamo dunque ritenuto doveroso dedicare uno spazio agli effetti su questo campionato dell’emergenza coronavirus” ha detto Antonio Allegra, direttore Mercato Italia di Panini. “Secondo molti nostri collezionisti, questa edizione dell’album ‘Calciatori 2019-20’ potrebbe essere molto ricercata nei prossimi anni, proprio per il particolare periodo a cui fa riferimento”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: Renzi,se non parte a giugno allora neanche ottobre..
‘Da ministro Spadafora sufficienza e arroganza su pallone’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2020
10:46
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Se non si riparte a giugno, per la paura del contagio, allora non si può fare neanche ad ottobre.
Che differenza c’è?”: cosi’ Matteo Renzi, durante una diretta Instagram con Gianluigi Pardo, ha ribadito la sua posizione sulla necessita’ di far ripartire il calcio. “Bisogna ripartire, nel calcio così come in tutti i settori. Non possiamo restare fermi. Mi sono commosso perché sono andato a correre: ho visto la vita che in qualche modo iniziava di nuovo, con tanti bambini nel parco. Il calcio non è roba da “fighetti ricchi”. E’ un mondo che muove interessi economici importanti per tutto il paese e anche la passione” Il leader di Italia Viva ha ribadito le sue critiche a Spadafora: “Il ministro dello sport non può dire quello che ha detto, per questo ho deciso di intervenire: il calcio è una cosa importante, vieni in Parlamento e se ne parla. Ma non si può trattare un tema del genere con tale sufficienza ed arroganza”.
Alla diretta ha partecipato poi anche Matteo Salvini, ribadendo anche lui il suo favore alla ripresa del calcio. “Non possiamo chiudere il calcio per ideologia, non ci deve essere nessun pregiudizio ideologico. Evitiamo di fare la caccia alle “streghe del pallone” – ha detto il segretario della Lega – Visto che ci sono zone meno colpite e meno contagiate, ripartiamo prima dove il contagio è zero: se si giocassero delle partite a Terni o Reggio Calabria nessuno si scandalizzerebbe”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Turchia pronta a ripartire, ma c’è nuovo contagiato
Diversi club di Serie A hanno ripreso allenamenti
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ISTANBUL
05 maggio 2020
11:01
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Spiragli di ripartenza anche per il calcio in Turchia. Dopo che ieri sera il presidente Recep Tayyip Erdogan ha annunciato la sua road map per la fase 2, che partirà lunedì, nel mondo del pallone cresce la speranza di poter tornare in campo nel giro di qualche settimana. Nelle ultime ore hanno ripreso gli allenamenti almeno sei club della Superlig, la serie A turca, tra cui il Fenerbahce e il Trabzonspor. Ma proprio stamani è giunta la doccia fredda della positività registrata per un giocatore dell’Ankaragucu, altro team della massima divisione. La squadra della capitale aveva effettuato ieri i test a tutti i suoi giocatori e al resto dello staff proprio in vista di una possibile ripresa degli allenamenti. Il calciatore, di cui non è stata svelata l’identità, si trova ora in ospedale per ricevere le cure necessarie.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: medici Premier, ‘assicurazione per rischio contagio’
In ballo responsabilità personale e coperture da rischio
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2020
11:09
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Una copertura assicurativa per le responsabilità di nuovi contagi da Coronavirus: e’ una delle richieste che i 20 medici dei club di Premier League hanno avanzato, negli incontri con i responsabili del campionato inglese che vuole ripartire a giugno nei quali hanno espresso le loro preoccupazioni e i dubbi sul protocollo.
Il tema principale sollevato, come riferisce oggi l’edizione online della Bbc, è quello della propria responsabilità personale e della copertura assicurativa se i giocatori contraggono il coronavirus I medici inoltre hanno chiesto alla Premier League di avere indicazioni certe su protocolli, test e sicurezza dei giocatori.
Una fonte della Premier League ha dichiarato alla BBC di considerare la mossa dei medici come una parte naturale del dialogo in atto con i club e un mezzo per raggiungere “il miglior quadro di protocolli possibile”. La stessa fonte ha anche confermato che la Premier è in trattative con le compagnie assicurative sulla questione della responsabilità di club e dottori e che questa settimana la questione dovrebbe essere trattata con rappresentanti del governo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tommasi, ripartire con protocollo giusto
‘Tutelare salute giocatori e addetti, disciplinare le trasferte’
e
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2020
11:23
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Chi si prende il rischio di far ripartire il calcio se il rischio non è zero? L’atleta? Il club? Il governo? Bisogna partire al momento giusto e con il protocollo ideale”: così Damiano Tommasi, presidente Aic, è intervenuto a “FASE PIER”, la diretta Instagram con Pierluigi Pardo dedicata alla Fase 2 anche nel calcio.
Secondo Tommasi “essere favorevoli o contrari alla ripresa è una discussione che lascia il tempo che trova: oggi ci mancano alcuni elementi. Non abbiamo alcune risposte e questo genera incertezza, mancano le date”.
“Per un calciatore non sono stati mesi di riposo ma di lavoro casalingo, i muscoli si sono comunque rafforzati ma poi bisognerà vedere come risponderanno sul campo. Bisogna tornare in campo in condizioni perfette. Devono essere tutti in sicurezza, non solo i calciatori ma ogni addetto vicino alle squadre. Il protocollo è pensato per la ripresa degli allenamenti ma non quella delle partite ufficiali, non per i viaggi, gli spostamenti, le trasferte e l’incrocio di due squadre. Si sta lavorando -ha spiegato l’ex calciatore- per un protocollo che regolarizzi gli allenamenti di squadra dal 18/19 maggio, nel nome della salute degli interessati”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mihajlovic un calcio alla paura, si allena anche lui
L’allenatore del Bologna in campo per una corsa
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
06 maggio 2020
17:30
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sinisa scende in campo: dopo la lotta alla leucemia dà un calcio anche alla paura del coronavirus e abbraccia la voglia di ricominciare. A giocare e a vivere. Il tecnico del Bologna è tornato ad allenarsi, da solo, in campo. Lanciare messaggi a parole e a gesti è una sua peculiarità. Peculiarità che, suo malgrado, si è accentuata dopo la malattia. Ovvero dall’estate, quando si è manifestata la leucemia che l’ha costretto a passare mesi in ospedale, tra chemioterapia e un trapianto di midollo datato 29 ottobre scorso, con il quale ha fatto segnare un importante passo verso la guarigione. Non lo ha fermato la malattia, che ha affrontato a testa alta e mettendoci la faccia, come ha sempre vissuto, gridando al mondo la sua voglia di farcela e di vivere. È diventato così un simbolo: per i suoi giocatori in primis, che lo avevano riaccolto emozionati all’esordio in campionato a Verona. L’emozione c’è stata pure questa mattina a Casteldebole, quando Sinisa, tra le 9 e le 10, ha varcato i cancelli del centro sportivo del Bologna per allenarsi in solitudine e respirare nuovamente aria dopo due mesi di quarantena vissuti a Roma, in famiglia, per l’emergenza coronavirus. In città è rientrato martedì mattina: per essere idealmente al fianco dei suoi giocatori, che hanno ripreso a correre.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Coronavirus: calciatori Premier, ipotesi match più corti
Inghilterra al lavoro per ‘Projetc Restart’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
05 maggio 2020
13:01
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tra gli accorgimenti al vaglio in questi giorni in Inghilterra per consentire la ripresa della Premier League c’è anche l’ipotesi di accorciare la durata degli incontri. Se la Fifa ha proposto di aumentare il numero delle sostituzioni, per consentire ai giocatori di sostenere lo sforzo di un calendario inevitabilmente congestionato, Gordon Taylor, direttore generale del sindacato calciatori inglesi, ha rivelato al Guardian che si sta valutando anche la possibilità di ridurre il tempo delle partite. “Non sappiamo cosa ci riserva il futuro – le parole del n.1 della Professional Footballers’ Association -. Quelle che conosciamo sono le proposte che ci sono state presentate: partite a porte chiuse, giocate in campi neutri, più sostituzioni e tempi della durata inferiore ai 45 minuti. Sono molte le soluzioni prese in considerazione”.
Spetterà ai giocatori l’ultima parola se riprendere a giocare, una volta che il governo e le autorità sanitarie, in accordo con i rappresentanti del calcio inglese (e della Premier League), avranno messo a punto i dettagli del protocollo per la ripresa dei campionati. Alcuni giocatori, come Sergio Aguero per esempio, hanno però già espresso timori e perplessità sul ritorno in campo. “Aguero è un grande giocatore e ha tutto il diritto di avere una sua opinione – ha commentato Taylor -. Non si tratta di avere paura, ma di essere pienamente informati sui rischi. Una volta che avremo tutti gli elementi, faremo le nostre valutazioni”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Milan via alle visite, allenamenti da giovedì
Biglia e Bonaventura tra i primi testati, sedute a 4 giocatori
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
05 maggio 2020
13:32
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sono iniziati questa mattina gli screening medici del Milan. Tra i primi a sottoporsi agli esami in una nota clinica di Milano ci sono Biglia e Bonaventura, gli altri lo faranno nelle prossime ore. Il Milan conta di aver testato tutta la rosa e lo staff di Pioli entro domani e aspetta il ritorno a Milano di Ibrahimovic e Kessie, i due giocatori ancora all’estero che dovranno poi osservare la quarantena di 14 giorni. Gli allenamenti individuali a Milanello, se tutto filerà liscio, dovrebbero quindi cominciare giovedì – a 2 mesi dall’ultima partita ufficiale, la sconfitta contro il Genoa nel silenzio surreale di San Siro – ma non è escluso che la data possa slittare di un giorno. Il Milan – per rispettare le indicazioni sul Coronavirus – scaglionerà le sedute tra mattina e pomeriggio, dividendo la rosa in due macro-gruppi da 12 elementi, che a loro volta si alleneranno sui tre campi del centro sportivo a micro-gruppi di 4. I tre portieri lavoreranno nel pomeriggio. Nel programma ci saranno lavoro atletico, di forza e, se possibile, verranno svolti anche esercizi con il pallone.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcagno, non ripartire creerebbe danno a cascata
Vicepresidente: presto fondo solidaristico per categorie minori
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2020
13:37
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“La responsabilità che abbiamo come sistema, oltre innanzitutto al bene primario della salute, è che non ripartire a livello apicale significa creare un danno a cascata a livello generale, soprattutto sulle categorie minori come la Lega Pro e i dilettanti, dove ci sono moltissimi ragazzi e ragazze, che sono professionisti di fatto, che vivono di calcio”. Il vicepresidente dell’Associazione italiana dei calciatori, Umberto Calcagno, intervenuto a RadioSportiva, ha evidenziato che “in questi mesi, all’interno del nostro sistema, abbiamo concentrato tutti i nostri sforzi per farci trovare pronti per un’eventuale ripartenza. Stiamo andando, come è giusto che sia vista la situazione, a piccoli passi, augurandoci che possa esserci anche per il calcio la fase due, perché i calciatori e le calciatrici vogliono ricominciare in sicurezza a fare il proprio lavoro. E “stiamo creando – sottolinea Calcagno – un fondo solidaristico per tutelare queste categorie perché non possiamo permetterci che siano proprio i soggetti più deboli a pagare il prezzo più alto”.
Sulle recenti notizie provenienti dalla Germania, dove tra i calciatori sono stati riscontrati 10 nuovi casi di positività, Calcagno ha ribadito che “si deve partire dal presupposto che ci dobbiamo affidare alla comunità scientifica e dovranno essere i protocolli redatti dai medici a dirci come comportarci in questi casi. Dobbiamo anche augurarci che i progressi della scienza ci diano risposte confortanti: se i test che si stanno mettendo a punto riusciranno a darci risposte a breve scadenza, con tempestività dei controlli e il conseguente isolamento del singolo, si potrebbe risolvere il problema e si potrà continuare a procedere a piccoli step. Oggi non c’è la certezza della ripresa del campionato, ma per i calciatori riuscire a ricominciare gli allenamenti è di fondamentale importanza per il mantenimento della loro forma fisica”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Roma: tifosi Curva Sud contro ripresa del campionato
Diversi striscioni esposti in giro per la città
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
05 maggio 2020
14:19
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nei giorni in cui politica e mondo del calcio discutono della possibile ripresa del campionato, sospeso a causa dell’emergenza coronavirus, scendono in campo anche gli ultras della Curva Sud della Roma secondo cui la Serie A non deve ricominciare. Attraverso una serie di striscioni affissi in vari punti della città, la parte più calda del tifo giallorosso ha fatto sentire la propria voce. Si va da “Non siamo complici dei vostri interessi, un calcio al pallone non cancella i decessi. Questa è la nostra mentalità…il gioco finisce qua!” a “Con la nazione in questo ‘stato’, siamo contrari alla ripresa del campionato”, passando per “Chi muore, chi soffre…e chi lucra. Stop al campionato!”. E ancora: “Italia in emergenza sanitaria e sociale…questo campionato si deve fermare!”. Infine uno striscione invita i club ad aiutare chi è più in difficoltà in questo momento: “Il concetto è chiaro: per voi conta meno la salute del denaro. Finché l’emergenza non è finita, nessuna partita. Società e calciatori donate soldi e tamponi a famiglie e dottori”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Torino riparte, test medici per i granata
I controlli medici proseguiranno fino a giovedì
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
05 maggio 2020
14:53
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Test medici e tamponi: riparte anche il Torino. Belotti e compagni hanno iniziato le pratiche per tornare al lavoro in campo. I granata hanno cominciato a presentarsi al Centro di Medicina dello Sport, all’interno dello stadio Olimpico Grande Torino, per i controlli che proseguiranno fino a giovedì. Da venerdì, porte aperte ai giocatori al Filadelfia: il quartier generale sarà a disposizione per allenamenti facoltativi. Sui due campi potranno lavorare al massimo in due o tre calciatori, vietato l’utilizzo di spogliatoi e palestre.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio:Kalou si scusa per video, ‘stretta mano? noi testati’
Attaccante Hertha sospeso dopo video in diretta Facebook
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2020
15:36
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Mi dispiace se ho dato l’impressione di non prendere sul serio il Coronavirus. Mi scuso per questo.
Al contrario sono particolarmente preoccupato per le persone in Africa. Non ci pensavo, ero solo felice che i nostri test fossero negativi. Mi scuso anche con chi ho ripreso nel video, non sapevano che stessi trasmettendo in diretta”. L’attaccante dell’Hertha Berlino, Salomon Kalou, cerca di correre ai ripari, quantomeno a parole, dopo essere stato sospeso con effetto immediato dal suo club per l’ormai nota diretta Facebook, di circa 15 minuti, in cui non ha rispettato, ostentatamente, le regole del distanziamento sociale imposte dal coronavirus e vigenti anche in Germania.
Nelle immagini, si vede Kalou entrare in un ufficio e parlare da distanza ravvicinata con un membro dello staff. Quindi l’ivoriano ex Chelsea entra nello spogliatoio senza rispettare le norme di distanziamento dai compagni e saluta con strette di mano e pugni chi gli capita vicino. “Da quando siamo tornati dalla quarantena, siamo stati testati settimanalmente per l’agente patogeno. Non abbiamo avuto ulteriori risultati positivi dei test. E non dovremmo stringerci la mano?”, si chiede il 34enne intervistato dal giornale tedesco Kicker che aggiunge: “non avrei mai dovuto realizzare il video. È stato irrispettoso, e mi scuso sinceramente per questo”.
“Non vado in giro per la strada e non stringo la mano alla gente – conclude – Indosso una maschera quando vado a fare la spesa come tutti gli altri. Non sono mai stato uno che pensa solo a se stesso”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Inter: Eriksen, quarantena è stata difficile
‘Non tocco palla da sette settimane, pausa più lunga mia vita’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
05 maggio 2020
16:19
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
”Ci sono circa 70 metri da un’estremità della cantina all’altra. Posso correre per 35 metri, poi arriva una curva e poi gli ultimi metri. Non tocco una palla da sette settimane”. Così Christian Eriksen, centrocampista dell’Inter, racconta come ha vissuto la sua quarantena, in attesa della ripresa degli allenamenti con il club nerazzurro. “È la pausa più lunga senza calcio nella mia vita, mi manca totalmente toccare un pallone. Allenarsi? È difficile e molto diverso”, le sue parole al quotidiano danese Jyllands-Posten.
”Una volta mi ha fermato una pattuglia a Milano. Nel mio cattivo italiano ho dovuto spiegare cosa stavo andando a fare e mostrare i documenti. Inter? Mi è sembrata la cosa giusta. Erano molto desiderosi di prendermi, e per un giocatore come me significa molto che un club dimostri quanto mi vuole. E rispetto al Tottenham, la possibilità vi vincere con l’Inter è maggiore”, ha concluso.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: dg Sassuolo, sì a finire stagione in stadi centrosud
“Spadafora? Preferisco non leggere dichiarazioni ministro..”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2020
16:58
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Onestamente preferisco non leggere le dichiarazioni del Ministro Spadafora ultimamente” così il dg del Sassuolo Giovanni Carnevali in un’intervista a Radio 24 , nella quale ha anche detto che non gli dispiace “l’idea di terminare il campionato in stadi del centro-sud”.
Quanto al ministro dello sport, Carnevali ha detto che ogni volta che parla “è sempre qualcosa di negativo; poi non si può mai sapere, perchè da un giorno all’altro cambia idea con grande facilità, per cui può anche essere che tra poco ci racconta qualcosa di differente. L’importante -ha aggiunto il dirigente sportivo- è che le squadre di calcio abbiano ricominciato, questo, penso, sia la cosa proprio determinante”.
Carnevali, poi, ha parlato anche dell’ipotesi di concludere la stagione giocando solamente in stadi del centro-sud, dove la diffusione del coronavirus è stata più limitata: “A me personalmente non dispiace come idea, credo che si debba fare di necessità virtù. Se c’è questo tipo di possibilità a me piace, penso che sia una possibilità, anche perchè alla fine si gioca a porte chiuse e uno stadio vale l’altro, non cambia. Bisogna cercare di evitare più spostamenti possibili, è una bella soluzione e noi siamo propensi”. Quanto alla disponibilità dei calciatori, Carnevali dice che “è talmente tanta la voglia di riprendere che di fronte all’idea di stare in ritiro per un periodo ancora più lungo c’è massima disponibilità da parte dei nostri atleti. Basta continuare e va bene tutto”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Bild, Thiago Alcantara prolunga con il Bayern
Contratto del centrocampista scadeva l’anno prossimo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2020
19:10
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il centrocampista Thiago Alcantara ha prolungato il suo contratto con il Bayern Monaco, secondo quanto riportato dai quotidiani tedeschi Bild e Sport Bild. La durata dell’estensione non è nota. L’attuale contratto del 29enne spagnolo (figlio del brasiliano Mazinho, campione del mondo del 1994) scade nel giugno 2021. Arrivato da Barcellona nel 2013 per 25 milioni di euro, Thiago ha vinto sei titoli di campione di Germania e tre coppe tedesche con il “Rekordmeister”, per il quale ha giocato 227 partite e segnato 31 gol. Dall’inizio dell’anno, anche l’allenatore Hansi Flick e l’attaccante Thomas Müller hanno prolungato i loro contratti fino al 2023.
Continuano i negoziati con il portiere e capitano Manuel Neuer e con il difensore internazionale austriaco David Alaba.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Lazio in campo, Lotito ‘uniamo salute e ripartenza’
Al via con Jony e Caceido, tamponi e allenamento individuali
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2020
17:03
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Lazio torna in campo, per gli allenamenti individuali a scaglioni, e il presidente Claudio Lotito lancia un messaggio per coniugare “la salute e la ripartenza”. Al centro sportivo di Formello primi ad arrivare sono stati Jony e Caicedo. Tutti i giocatori si stanno sottoponendo ai controlli di rito: tamponi (che andranno ripetuti ogni quattro giorni) e test sierologici. “La salute – dice Lotito dalle colonne del magazine del club – è un bene primario, garantito dalla Costituzione. Il problema che mi pongo è quello di far sposare la tutela della salute con la ripartenza, che consente a tante famiglie di portare a casa il sostentamento”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Capello ‘governo si agita senza linea chiara’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ex tecnico: io sono per ripartire, darebbe un po’ di allegria
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
05 maggio 2020
17:17
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Il Milan? Mi piacerebbe capire dove stiamo andando. Un po’ come il governo”. A parlare, ospite di Rai Radio1, a Un Giorno da Pecora, è Fabio Capello a proposito del club rossonero e della ripartenza del calcio. “Chi è messo peggio tra il governo e i rossoneri? Il Milan non si è ancora mosso, il governo si muove agitandosi da tutte le parti senza una linea ben chiara”. Quindi paradossalmente è in una condizione migliore il Milan?. “Assolutamente sì”, ha scherzato l’ex allenatore di Juve e Real.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Al via procedure rimborso biglietti per Europei
Richieste entro il 26 maggio
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
06 maggio 2020
10:38
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Uefa ha avviato le procedure di rimborso dei tagliandi per gli Europei 2020, rinviati al 2021. La richiesta va fatta entro le 14 del 26 maggio, e riguarda soltanto i biglietti che non potranno essere utilizzati dagli acquirenti. Per chi ha invece intenzione di confermare il proprio posto per le partite in programma nel 2021, non ci sarà bisogno di attuare alcuna procedura: i biglietti rimarranno validi.
La procedura di rimborso – che sarà effettuata sulla stessa carta di credito da cui è stato effettuato l’acquisto, mentre soltanto in caso di scadenza della stessa avverrà tramite bonifico bancario – inizierà entro il giugno prossimo, dopo la chiusura del Portale per il rimborso dei biglietti.
Dopo la conferma del nuovo calendario delle partite per il torneo del 2021, qualora il possessore del biglietto non fosse in grado di partecipare al torneo posticipato, sarà prevista un’altra opportunità di restituire i tagliandi e ricevere un rimborso integrale.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sampdoria, a Bogliasco primi giocatori in campo
Ripresa allenamenti individuali al massimo con tre giocatori
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
07 maggio 2020
10:48
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ripresa ufficiale questa mattina degli allenamenti per la Sampdoria a Bogliasco. Si tratta di sedute individuali e facoltative con tutte le precauzioni del caso per evitare contagi da Covid-19. Intorno alle 9 i primi ad arrivare sono stati Ramirez, Askildsen e Leris. Si lavora senza palla a gruppi di tre, al massimo per un’ora. A seguire poi sono arrivati anche ad altri giocatori tra cui Maroni e Linetty.
Tutti si faranno la doccia a casa e sono arrivati con gli indumenti per l’allenamento.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Sportiello guarito dopo un mese e mezzo
Nota Atalanta, ora gli accertamenti e poi ripresa dell’attività
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
07 maggio 2020
12:18
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il portiere dell’Atalanta, Marco Sportiello, è guarito dal Coronavirus dopo un mese e mezzo.
“L’Atalanta – scrive il club – informa che Sportiello, sottoposto a due tamponi consecutivi nell’arco di 48 ore, è risultato negativo al Covid-19. Il calciatore, come da protocollo sanitario per gli atleti professionisti Covid-19, effettuerà nei prossimi giorni tutti gli accertamenti e successivamente potrà riprendere l’attività fisica individuale”.
Sportiello era risultato positivo il 20 marzo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Roma; giocatori tornano ad allenarsi a Trigoria
Presente nel centro sportivo anche il ds Petrachi
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
07 maggio 2020
11:27
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Primo giorno di allenamenti per la Roma durante la Fase 2 di emergenza sanitaria legata al coronavirus. I giocatori, secondo il protocollo di sicurezza adottato dal club, sono arrivati a Trigoria scaglionati nel corso della mattinata e poi, su ognuno dei campi del centro sportivo, si sono allenati massimo in quattro seguiti da un membro dello staff tecnico di Paulo Fonseca. Il lavoro iniziale sarà prevalentemente atletico o individuale con il pallone al piede per riprendere il contatto. A comporre il primo gruppo di giocatori che si è allenato a Trigoria il portiere Pau Lopez,e poi Mancini, Santon,Kolarov, Veretout, Juan Jesus, Ibanez, Smalling, Dzeko, Mkhitaryan, Perotti, Mirante, Pastore, Zappacosta, Fazio, Under e Kluivert. Presente nel centro sportivo anche il ds Petrachi.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Newcastle pronto a voltar pagina, squadra a Pochettino
L’alternativa può essere Allegri. Coutinho il primo rinforzo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2020
11:33
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Newcastle si prepara a voltare pagina, sia a livello tecnico che societario. Il club inglese, come rivela fra gli altri il Mundo Deportivo, è da tempo nel mirino del milionario Hanry Mauriss, che lo contende al principe saudita Mohammed Bin Salman per un cifra che oscilla fra i 300 e i 400 milioni di euro. Il nuovo proprietario sarà chiamato a mettere mano al portafoglio per costruire una squadra ambiziosa, che punti su talenti di prestigio e su una guida tecnica di assoluto livello.
Il nome dell’allenatore che circola è quello dell’argentino Mauricio Pochettino, vicecampione d’Europa nella passata stagione con il Tottenham; in alternativa è circolato il mome di Massimiliano Allegri, che porterebbe in Inghilterra il cileno Vidal. Il nome di Philippe Coutinho, invece, rappresenta il primo possibile rinforzo per l’attacco. Il brasiliano, attualmente in prestito al Bayern Monaco, rientrerà a fine stagione nel Barcellona, da dove poi ripartirà per altri lidi.
Uno di questi potrebbe essere il Newcastle.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Milan riparte, Donnarumma ‘non mi fanno entrare’
Primi allenamenti individuali, portiere trova cancello chiuso
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
07 maggio 2020
11:55
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Non mi fanno entrare”. Gianluigi Donnarumma prende con filosofia la sua disavventura. Il portiere della Nazionale arriva a Milanello per i primi allenamenti individuali ma trova il cancello chiuso. Allora abbassa il finestrino e si rivolge ai pochissimi tifosi presenti con un bel sorriso, come si nota da un video che circola in rete. Dopo qualche secondo di attesa le porte si aprono. Le operazioni vanno un po’ a rilento perché il personale di Milanello è ridotto all’osso per le norme sul Coronavirus.
Donnarumma è stato tra i primi giocatori del Milan a recarsi al centro sportivo per la seduta di questa mattina che ha coinvolto anche Biglia, Bonaventura, Duarte, Gabbia e Theo Hernandez. Gli altri si alleneranno nel pomeriggio, sempre sotto la guida di Stefano Pioli.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Raiola: “Nessun messaggio di Mkhitaryan all’Arsenal”
Secca smentita dell’agente del fantasista della Roma su Twitter
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2020
12:24
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Mkhitaryan non ha mandato alcun messaggio all’Arsenal. Soprattutto in momenti cosi, le fake-news sono assolutamente inaccettabili”. Così, su Twitter, Mino Raiola, agente del fantasista della Roma. Il procuratore fa riferimento alle presunre pressioni – di cui si era parlato nelle ultime settimane – da parte dello stesso giocatore armeno sul club londinese, al fine di far abbassare il prezzo del suo cartellino, cosa che renderebbe in discesa la strada verso la permanenza in giallorosso. Nulla di vero, sostiene Raiola.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Bundesliga riprende sabato 16 maggio
L’annuncio della Dfl, stabilita la data della ripartenza
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
08 maggio 2020
19:42
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Bundesliga e la Liga 2 pianificano di riprendere il campionato sabato 16 maggio. Lo ha annunciato la Dfl in una conferenza stampa.
“L’allentamento delle misure restrittive non deve però significare che il coronavirus non venga più preso seriamente”, ha affermato il presidente Christian Seifert. “Servono disciplina e rispetto delle regole”, ha aggiunto. Oltre alla “responsabilità personale di ciascuno”, Seifert ha sollecitato “la disciplinata implementazione” dei regolamenti in vigore per continuare a contenere il diffondersi del virus.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Spadafora farà informativa nel prossimo Cdm
Nel pomeriggio incontro tra governo,Cts e Figc su ripartenza
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2020
14:05
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora ha chiesto di fare un’informativa sullo sport e sul calcio al prossimo Consiglio dei ministri. È quanto si apprende da fonti governative. Nel pomeriggio è in programma un incontro tra il governo, il Comitato tecnico scientifico e la Figc sul tema della ripartenza, a iniziare da modi e tempi della ripresa degli allenamenti di squadra. Sul dossier sport di squadra, calcio e il nodo della eventuale ripresa del campionato, a quanto viene riferito, Spadafora farà una sua informativa nella prossima riunione del Cdm, che ad ora non è ancora convocata.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Brasile; 38 persone positive nel Flamengo
Cinque sono calciatori. Lunedì scorso morto il massaggiatore
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
RIO DE JANEIRO
07 maggio 2020
14:10
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sono 38 su 293 persone sottoposte a test, coloro che sono risultati positivi al Covid-19 e che lavorano, a vario titolo, per il Flamengo, celebre polisportiva carioca.
Lo ha reso noto il club campione del Sudamerica precisando che sono tutti asintomatici e che tre sono calciatori della prima squadra e altri due, sempre calciatori “precedentemente in contatto con il coronavirus e con anticorpi”. Sei sono invece dirigenti e membri dello staff, mentre 25 sono tra familiari e lavoratori del club. Due sono funzionari di imprese sponsor del club venuti a contatto con chi, in seno alla società, era già positivo.
A metà febbraio era risultato positivo al Covid-19 l’allenatore della squadra di calcio Jorge Jesùs, poi guarito, mentre lunedì scorso è morto di coronavirus lo storico massaggiatore della squadra rossonera, per la quale lavorava da 40 anni, Jorge Luiz Domingos, per tutti Jorginho, che aveva 68 anni.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Germania: alla ripresa subito derby Dortmund-Schalke
Bundesliga ripartirà dalla 26/a giornata. Bayern contro l’Union
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2020
14:20
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Bundesliga vede avvicinarsi la ripartenza e comincia a fare i conti su quello che resta da fare. Dove eravamo rimasti? Alla 25/a giornata di campionato, disputata il 6 marzo; sabato 16 maggio, dunque, si ripartirà dalla 26/a, che è anche la giornata del derby della Ruehr. Di fronte il Borussia Dortmund e lo Schalke 04, la squadra di Gelsenkirchen. Il capolista Bayern Monaco sarà invece di scena sul campo dell’Union Berlino.
La classifica del massimo campionato tedesco, dopo 25 partite disputate, vede i bavaresi di Hans-Dieter Flick in vetta con 55 punti e un +4 sul Borussia Dortmund guidato Lucien Favre. Il Lipsia di Patrick Schick, allenato da Julian Nagelsmann, è terzo a quota 50 lunghezze e, alla ripresa, ospiterà il Friburgo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Al via assemblea Lega Pro, in ballo destino stagione
Club Serie C studiano proposta sui campionati e impatto covid
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2020
14:40
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
È iniziata l’assemblea dei club di Lega Pro che oggi sono chiamati a formulare le loro proposte da portare al Consiglio Federale sulle sorti della stagione. In un giorno importante per il sistema calcio, in cui si terrà anche il tanto atteso incontro tra la Figc e il Comitato tecnico scientifico del governo, la Lega Pro chiama a raccolta i suoi sessanta presidenti per confrontarsi sull’evoluzione della stagione in corso, fortemente impattata dal Covid-19. I club si esprimeranno sull’ipotesi di fermare o proseguire il campionato, nonché sulle ipotesi relative a promozioni, retrocessioni e ripescaggi.
All’assemblea odierna sarà presentata anche una stima economica dei costi di applicazione del protocollo sanitario.
Dopo che la Serie C ha convocato i medici sociali per raccogliere le loro riflessioni di natura sanitaria, oggi ci si confronterà anche rispetto ad una stima dell’impatto economico delle misure contenute nel documento.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Napoli: per Mertens c’è anche il Paris Saint-Germain
L’attaccante belga sostituirebbe Cavani, a un passo dall’addio
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2020
15:00
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il futuro calcistico di Dries Mertens è sempre un rebus. L’attaccante belga, da settimane ormai, viene accostato a diversi club, fra i quali a turno l’Inter, il Chelsea e l’Atletico Madrid. Adesso è la volta del Paris Saint-Germain, almeno secondo quanto scrive Voetbalkrant.com. La società francese penserebbe all’attaccante belga per sostituire Edinson Cavani, ormai a un passo dall’addio al Parco dei Principi perché in scadenza di contratto. Anche Mertens è in scadenza e difficilmente rinnoverà con il Napoli, club del quale è divenuto il cannoniere più prolifico della storia.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Klose sarà assistente di Flick nel Bayern Monaco
L’ex bomber laziale ha firmato un contratto che scadrà nel 2021
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2020
15:20
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Con una nota sul proprio sito ufficiale, il Bayern Monaco ha annunciato che Miroslav Klose sarà il nuovo assistente dell’allenatore Hans-Dieter Flick. L’ex bomber della Nazionale tedesca, ma anche del Kaiserslautern, del Werder Brema e della Lazio, ha firmato un contratto con il club più titolato di Germania che scadrà nel 2021.
Di Klose, che finora al Bayern allenava la Under 17, ha parlato il direttore sportivo Salihamidzic: “Miro ha lavorato sodo, sono molto contento per lui”. Klose ha chiuso la carriera di calciatore in Italia, indossando la maglia della Lazio.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lega Pro, solo per allenamenti costi +3-5% per club
Assemblea stima oneri per squadra tra 98 e 146 mila euro
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2020
15:40
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Lega Pro ha stimato che il costo medio a club per la sola ripresa degli allineamenti è pari ad un range che varia da un minimo di 98mila ad un massimo di 146mila euro. E’ un dato che emerge dall’assemblea di Lega Pro attualmente in corso.
Si tratta di una stima elaborata in ottemperanza al protocollo sanitario per la ripresa degli allenamenti elaborato dalla Commissione medico-scientifica federale della Figc.
Il costo per la ripresa degli allenamenti rappresenta dal 3 al 5% del totale costi del ‘sistema serie C’, un’incidenza significativa se si considera che non sono inclusi ulteriori costi di ripresa delle partite e gestioni di eventuali casi positivi al Covid-19.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Spadafora “vediamo dati contagio da qui al 18/5”
Ministro sport: “In ogni caso partite saranno a porte chiuse”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2020
15:51
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Non mi espongo in previsioni, dobbiamo stare attenti e sperare che da qui al 18 maggio i dati sul contagio siano positivi, così potremo riaprire pian piano”.
Lo spiega, interpellato dai cronisti sulla possibilità della ripresa del campionato di calcio, il ministro per lo Sport e le Politiche Giovanili Vincenzo Spadafora. Sulla restrizione delle partite a porte chiuse Spadafora conferma: “Questa ci sarà al 100%”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Padre Higuain ribadisce, Gonzalo rimane alla Juve
Nuova smentita su voci passaggio al River, ‘non è il momento’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2020
14:13
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
In Argentina continuano a girare voci sulla presunta voglia di Gonzalo Higuain di non tornare in Italia, accompagnate da quelle di un suo passaggio al River Plate, club che,m a suo tempo, lo ha lanciato nel calcio professionistico.
Così Jorge Higuain, padre del l’attaccante della Juventus, è intervenuto, stavolta intervistato via Skype dall’emittente argentina Tnt Sports, per ribadire che invece suo figlio è intenzionato a tornare in Italia (ma no si sa quando). “L’ho già detto in passato e lo ripeto adesso – ha detto Higuain sr. -: non è il momento di parlare di certe cose, Gonzalo ha un contratto di ancora un anno e mezzo con la Juve e lo rispetterà.
Non c’è altro da aggiungere”. “E non capisco perché ci sia gente che passa tutto il giorno – ha aggiunto riferendosi alle critiche sul figlio – aggredendo (sui social n.d.r.) gli altri sulla rete, e a questo punto non rimane che ridere di questa povera gente che ha tempo da perdere”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: Juve-Inter, è corsa a Federico Chiesa
Attaccante Fiorentina ‘stella’ mercato lo insegue anche Chelsea
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2020
15:58
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sarà uno dei grandi tormentoni del calciomercato della prossima stagione. Soprattutto adesso che il presidente della Fiorentina Rocco Commisso ha tolto il veto a una sua eventuale cessione. Federico Chiesa, stella della Viola, potrebbe fare le valigie e lasciare Firenze. Secondo gli esperti di Sisal Matchpoint, il figlio dell’ex bomber del Parma e della Nazionale, dovrebbe continuare a vestire la maglia viola anche nella prossima stagione, con una permanenza in riva all’Arno data a 2.00. Le parole di Commisso però hanno acceso le fantasie di Juventus e Inter: un passaggio di Chiesa in bianconero – che seguirebbe così lo stesso percorso di Roberto Baggio e Bernardeschi – è la seconda opzione in lavagna a pochissima distanza, a 2.25, mentre per la possibilità di vederlo con la maglia dell’Inter si sale a quota 5.00.
Distanziate le altre pretendenti italiane come Napoli, a 16.00, e Roma e Milan, entrambe a un improbabile 50.00. E un’avventura all’estero? Sono molti i club sulle tracce di Chiesa ma il Chelsea, secondo gli esperti di Sisal Matchpoint, è nettamente avanti alle altre pretendenti europee: l’ipotesi di vederlo infiammare lo Stamford Bridge si gioca a 12.00.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Marusic “contenti di allenarci,rispettiamo decisioni”
Laziale:’Dobbiamo farci trovare pronti. Speriamo si giochi’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
07 maggio 2020
16:04
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Siamo contenti di aver ripreso gli allenamenti, stiamo tutti bene. Dobbiamo rispettare tutte le decisioni che verranno assunte dalle persone preposte, stavamo esprimendo il miglior calcio in Italia, dovremo farci trovare pronti alla ripresa”. Lo dice il centrocampista della Lazio Adam Marusic, intervistato a Lazio Style Radio. I biancocelesti di Simone Inzaghi sono al loro secondo giorno di allenamenti al centro sportivo di Formello dopo l’ok del governo.
“Dovessi scegliere una partita su tutte in questa stagione, direi quella in casa con l’Inter”, spiega Marusic riferendosi alla sfida vinta per 2-1 contro i nerazzurri. “I tifosi sugli spalti ci hanno dato una grande spinta, non sarà la stessa cosa tornare in campo senza spettatori ma è più importante riprendere a giocare”, prosegue il montenegrino. “Ho riguardato diverse partite in questo periodo di isolamento – conclude – mancano ancora 12 partite, abbiamo voglia di continuare e vedere cosa accadrà. Speriamo che questo momento possa terminare il prima possibile, abbiamo ancora più voglia di tornare a giocare”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Napoli: medico tamponi, alla ripresa test settimanali
Prof. Mirone, ‘farlo a De Laurentiis? in 20 per tenerlo fermo’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2020
16:23
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Domani dovremmo avere notizie sul secondo tampone fatto oggi ai calciatori e ci fermiamo qui.
Il protocollo prevede che se ne faranno uno a settimana durante gli allenamenti”. Lo afferma Vincenzo Mirone, professore ordinario di Urologia dell’Università degli studi di Napoli Federico II, responsabile scientifico della consulta medica del Napoli e dei tamponi per il Covid19 per lo staff e i giocatori, intervistato da Radio Punto Nuovo.
“Rispettando il protocollo – spiega Mirone – non proprio semplice, della Figc abbiamo messo in atto, con il medico del Napoli Raffaele Canonico, tutto l’iter dei tamponi nasofaringei, abbastanza fastidiosi, che entrano dalla bocca e dal naso andando in profondità su mucose orali e nasali, ma hanno un’affidabilità altissima. Abbiamo diviso i calciatori in tre fasce d’abitazione, a parte Karnezis con cui abbiamo avuto un problema tecnico, ma non è positivo. Se calciatori e staff risulteranno negativi, il Napoli sabato potrà riprendere gli allenamenti. Poi starà al Governo, a Spadafora, al Cts decidere sulla ripresa. Sento aria di ripresa del calcio, questo è quanto arriva a me anche parlando con De Laurentiis, ed è sicuramente una cosa positiva”.
Il medico si è concesso una battuta sul presidente del Napoli: “Fare i tamponi a De Laurentiis? C’è bisogno – ha detto – di 20 persone che lo tengano fermo”. Mentre sui calciatori ha sottolineato “una passione, una voglia di riprendere a giocare da parte dei ragazzi”. Mirone ha anche fatto l’ipotesi di un ritiro lungo dei calciatori del Napoli a Castel Volturno, ipotesi che al momento, precisano fonti del Napoli, non è decisa e sarà verificata in base ai protocolli sulla ripresa del calcio. “Settimana prossima – ha concluso Mirone – c’è l’idea di patire con i test sierologici che danno informazioni sugli anticorpi”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: test al Barcellona, nessuno è positivo
Domani i ‘blaugrana’ ricominciano con allenamenti individuali
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2020
16:33
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nessun calciatore e membro dello staff tecnico del Barcellona è risultato positivo al Covid-19 dopo i tamponi e i test sierologici a cui tutti sono stati sottoposti ieri. Ne dà notizia l’emittente RAC1, che ha avuto accesso a fonti del club. Quindi da domani Messi e compagni, secondo la stessa fonte, ricominceranno ad allenarsi a titolo individuale nella ‘Ciutat Esportiva Joan Gamper’, ovvero il centro tecnico della prima squadra dove, nei vari campi, i giocatori lavoreranno prima da soli e poi, con il passare dei giorni, in piccoli gruppi, come stabilisce il protocollo per la ripresa della Liga, torneo che vorrebbe ripartire il prossimo 14 giugno.
L’unico a non essersi sottoposto a test è stato Ousmane Dembelé, fuori da tempo per infortunio e ancora bisognoso di cure. Si è appreso che, dopo 55 giorni di inattività o lavoro a csa, i giocatori del Barça sono stati sottoposti anche ad elettrocardiogramma.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Juve: Sarri aspetta ancora il ritorno di 6 stranieri
Prosegue lavoro alla Continassa, prossimi giorni atteso Dybala
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
07 maggio 2020
16:37
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Continassa continua ad accogliere i giocatori della Juventus per gli allenamenti individuali. I lavori sono ripresi ufficialmente martedì e stanno proseguendo, giorno dopo giorno, nel rispetto delle regole per prevenire il contagio da Covid-19. Arrivi scaglionati, niente palestre e spogliatoi, gruppi ristretti di lavoro: così Bonucci e compagni sono tornati a correre sul terreno del Jtc, tra parte atletica e qualche esercizio con il pallone.
Nei prossimi giorni si rivedrà anche Paulo Dybala, ufficialmente e definitivamente guarito dal Coronavirus, mentre Maurizio Sarri aspetta ancora il ritorno degli stranieri dal Sud America, dai brasiliani Alex Sandro, Danilo e Douglas Costa fino all’argentino Gonzalo Higuain, così come di Matthijs de Ligt dall’Olanda e Adrien Rabiot dalla Francia.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Torino non cambia piani, da domani al Filadelfia
Il caso di positività non ferma granata, ripartono allenamenti
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
07 maggio 2020
16:42
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il caso di Coronavirus comunicato ieri non ferma il Torino. Domani riprenderanno regolarmente, come previsto, gli allenamenti individuali. Il giocatore, asintomatico e positivo al Covid-19 e del quale “per motivi di privacy” non è stata rivelata l’identità, è stato isolato ed è in quarantena domiciliare, per tutti gli altri invece riapriranno le porte del Filadelfia. A partire da domani mattina, infatti, Belotti e compagni potranno presentarsi volontariamente ai cancelli del quartier generale granata: potranno correre sui due campi, a gruppi di 3 o massimo 4 per terreno di gioco, per tornare a calcare il prato e svolgere sedute atletiche.
Vietato l’accesso agli spogliatoi e alle palestre, i calciatori dovranno arrivare al ‘Fila’ già cambiati e non potranno utilizzare le docce. Si tratta di sedute facoltative, dunque sta ad ogni granata decidere se presentarsi o meno al Filadelfia.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Protocollo Figc, concluso incontro con Cts
Fonti sportive: “Ora relazione comitato a ministero Salute”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2020
17:28
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Si è appena concluso l’incontro tra il Comitato tecnico scientifico della Protezione civile e la Federcalcio sui protocolli di ripresa degli allenamenti di gruppo e dei campionati. La riunione è durata un’ora e mezza, ora – si apprende da fonti sportive – il Cts presenterà una relazione al ministero della Salute.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lega Pro: Serie C a Consiglio Figc, stop stagione
Accordo fra i club in Assemblea, chiedono chiusura definitiva
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2020
17:33
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
I club di Lega Pro hanno raggiunto l’accordo per chiedere al Consiglio della Figc lo stop definitivo alla stagione di Serie C 2019/20. È quanto emerge dall’Assemblea di Lega Pro in corso oggi. A pronunciarsi in via definitiva dovrà essere il Consiglio federale.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus; Barone, Ribéry sarà domani a Firenze
Il dg viola: ‘Pradè? Non mi risulta che andrà altrove’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
07 maggio 2020
17:37
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
”Ribéry? Tornerà a Firenze domani”. Lo ha confermato il direttore generale della Fiorentina Joe Barone mentre la squadra prosegue i controlli in vista della ripresa fissata per domani al centro sportivo ‘Astori’.
”Speriamo di ripartire a breve, significherebbe che siamo in via di miglioramento – ha detto il dirigente viola a Radio Toscana – L’auspicio è che arrivino certezze per programmare questa stagione e soprattutto la prossima, sarà un mercato particolare”. In chiave viola Barone ha evidenziato che ”stiamo mettendo le basi per allestire una bella squadra, per riuscirci serviranno sforzi economici ma anche la possibilità di poter realizzare il nuovo stadio nell’area metropolitana: senza quello sarà dura”.
Intanto proseguirà la collaborazione con Daniele Pradè (”Non mi risulta che andrà altrove, continuiamo a lavorare insieme per far crescere la Fiorentina”) e molto probabilmente anche quella con il tecnico Iachini, che oggi ha compiuto 56 anni: ”Il rapporto è ottimo, finiamo la stagione poi discuteremo con lui”.
Idem con Federico Chiesa: ”Sia Commisso che io abbiamo un grandissimo rapporto con Federico e suo padre – ha detto Barone -. E’ un giocatore viola e dopo aver superato qualche fastidio fisico è tornato quello che conosciamo. Che abbia grandi potenzialità lo sanno i club italiani e stranieri. Vedremo a fine stagione il suo pensiero, poi decideremo ciò che sarà meglio per lui e la Fiorentina. Ora Federico deve pensare a giocare qui, parlarne ogni giorno non è bello neppure per lui”.
Infine sul calcio italiano: ”Deve tornare ai vertici, la Lega è ben guidata, Dal Pino e De Siervo stanno svolgendo un ottimo lavoro in un momento molto complicato. Bisognerà trovare il modo per attirare nuovi investitori e realizzare nuovi stadi”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: terminati controlli, domani Inter si allena
Riapre Appiano Gentile, ripresa a gruppi di 6/8 giocatori
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
07 maggio 2020
17:45
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sono ultimati i controlli medici dei giocatori dell’Inter seguendo le linee guida pubblicate dal Governo ed è prevista per domani pomeriggio la ripresa degli allenamenti facoltativi ad Appiano Gentile. Domani i calciatori riprenderanno l’attività a gruppi di sei, otto persone nei quattro campi accessibili della Pinetina a quasi due mesi di distanza dall’ultima seduta prima dello stop per l’emergenza Coronavirus. Si riaprono così le porte del centro sportivo nerazzurro dopo il rinvio dei giorni scorsi voluto per concludere i test sulla squadra.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lega Pro: prime dei gironi in B, per 4/a possibili play-off
Ghirelli,voto assemblea privilegia merito sportivo e riflessione
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
08 maggio 2020
13:25
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’assemblea di Lega Pro ha concordato che ad usufruire della promozione al prossimo campionato di Serie B dovranno essere Monza, Vicenza e Reggina, le prime dei gironi, mentre per la quarta promozione è il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli a lasciare aperte tutte le possibilità: “Dal voto – spiega – emerge la chiara voglia di privilegiare il merito sportivo (in questo caso andrebbe in B il Carpi, che ha la miglior media punti/partite giocate n.d.r.) , in molti vorrebbero disputare un playoff. E’ d’obbligo una riflessione”. Stabiliti anche blocco retrocessioni e ripescaggi dalla Serie D.

I club di Lega Pro hanno raggiunto l’accordo per chiedere al Consiglio della Figc lo stop definitivo alla stagione di Serie C 2019/20. È quanto emerge dall’assemblea di Lega Pro in corso oggi. A pronunciarsi in via definitiva dovrà essere il Consiglio federale.

“E’ stata la più bella assemblea che ho svolto finora. È emerso un enorme senso di responsabilità da parte di tutti e rispetto alle ragioni di ognuno, con una nostra specificità tutta da rimarcare che poi si è espressa nel voto”. A sottolinearlo è il presidente della Lega Pro  Ghirelli, commentando il voto (a larghissima maggioranza) dei 60 club alla richiesta al Consiglio federale della Figc di decretare la fine anticipata della stagione di Serie C.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lega Pro: Ghirelli, Da assemblea enorme senso responsabilità
N.1 Serie C, ‘La più bella che abbia mai fatto finora’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2020
17:57
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“E’ stata la più bella assemblea che ho svolto finora. È emerso un enorme senso di responsabilità da parte di tutti e rispetto alle ragioni di ognuno, con una nostra specificità tutta da rimarcare che poi si è espressa nel voto”.
A sottolinearlo è il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli, commentando il voto (a larghissima maggioranza) dei 60 club alla richiesta al Consiglio federale della Figc di decretare la fine anticipata della stagione di Serie C.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mbappé può rinnovare col PSG, ma con la clausola
Contratto fuoriclasse francese scadrà nel 2022. Lo vuole il Real
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2020
17:58
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Kylian Mbappé, fuoriclasse del Paris Saint-Germain nato nel dicembre del 1998 e acquisisto dal Monaco per 180 milioni nell’estate 2018, il cui contratto scadrà nel 2022, potrebbe rinnovare a breve. L’obiettivo degli agenti dell’attaccante, vera rivelazione del Mondiale in Russia di due anni fa, è quello di favorirgli percorso per un possibile addio alla Ligue 1 e al club parigino.
Come? Inserendo nel nuovo contratto del giocatore una clausola rescissoria che alcuni club – uno di questi è il Real Madrid – possono coprire in qualche modo. A riportare la notizia è il quotidiano spagnolo As.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ceferin: “Via libera a Bundesliga passo gigantesco”
‘Ridà ottimismo a gente, risultato di dialogo e pianificazione’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2020
18:27
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“E’ una grande notizia che le autorità tedesche abbiano concordato che la Bundesliga può riprendere”. Il presidente della Uefa, Aleksander Ceferin, plaude al via libera al campionato di calcio in Germania dopo la sospensione per l’emergenza coronavirus, una svolta definita “un passo gigantesco e positivo per riportare ottimismo nelle vite della gente”.
“E’ il risultato di dialogo costruttivo e pianificazione attenta tra le autorità calcistiche e politiche – sottolinea Ceferin in una dichiarazione – e sono fiducioso sul fatto che la Germania sarà un esempio brillante per tutti noi su come riportare il calcio, le sue emozioni e la sua imprevedibilità, nelle nostre vite. Auguro ogni successo a tutte le persone coinvolte”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sarta regala 70 mascherine personalizzate al Lecce
Consegnate a presidente Sticchi Damiani e ds Melluso
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
LECCE
07 maggio 2020
19:08
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mentre a Bari il club biancorosso denuncia la presenza sul mercato di mascherine per la protezione dal Coronavirus con il logo del club “non ufficiali e non autorizzate”, a Lecce una sarta tifosa dei giallorossi salentini ha regalato al club una fornitura di 70 mascherine. Sono tutte personalizzate, e realizzate per dirigenti e calciatori giallorossi sulla base dei colori sociali della squadra, con fantasie differenti.
La consegna è avvenuta alla presenza del presidente Saverio Sticchi Damiani, del direttore sportivo Mauro Melluso e del team manager Claudio Vino.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Spadafora: ‘Per il calcio spero risolte le problematiche’
Il ministro dopo l’incontro Cts-Figc: ‘Mi auguro allenamenti il 18/5’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
08 maggio 2020
16:42
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Si è da poco concluso l’incontro tra la Federcalcio e il Comitato tecnico scientifico, hanno analizzato il protocollo proposto dalla Figc per la ripresa degli allenamenti di squadra cosa che auspicabilmente dovrebbe avvenire dal 18 maggio. Mi auguro che si siano risolte le questioni problematiche che erano state evidenziate e che quindi il 18 maggio possano riprendere, anche compatibilmente all’evoluzione dei prossimi dieci giorni dell’emergenza sanitaria che speriamo ci dia tutti dati positivi e soddisfacenti”. Così in un video su facebook il ministro per le Politiche giovanili e lo Sport, Vincenzo Spadafora.
“Adesso – ha aggiunto – sulla base di questi approfondimenti ottenuti, il Comitato stenderà una propria valutazione che verrà formalmente inviata al ministero della Salute”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sibilia, frasi Spadafora confermano bontà nostra linea
Istanze Lega Dilettanti recepite, ora attendiamo provvedimenti”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2020
19:10
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Le ultime indicazioni fornite dall’Esecutivo vanno nella direzione che la Lega Nazionale Dilettanti ha preso fin dall’inizio di questa emergenza.
Mantenere il dialogo costante con tutte le istituzioni coinvolte nella ricerca di soluzioni per il nostro movimento, sta pagando.
Non ci sono ancora riscontri concreti, ma vi è di sicuro un’ulteriore conferma che le nostre istanze sono state recepite dal Governo per consentire l’attuazione di provvedimenti straordinari in favore dello sport di base, e quindi anche del calcio dilettantistico”. Così il presidente della Lega Nazionale Dilettanti,Cosimo Sibilia, è tornato sul tema delle risorse che l’Esecutivo intende mettere a sostegno dello sport italiano, commentando le dichiarazioni in Commissione Cultura alla Camera rilasciate dal Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora, il quale ha annunciando che nel prossimo decreto governativo ci saranno delle risorse a fondo perduto a disposizione delle società dilettantistiche.
“La conferma di questa volontà costituisce anche una risposta a chi ha continuamente invocato, con vari mezzi e formule magiche – continua Sibilia -, quella chiusura immediata che avrebbe privato la lega dilettanti della capacità di interloquire restando protagonista nel dibattito. Un confronto al quale abbiamo sempre partecipato con grande civiltà, coerenza e con un fattivo contributo di idee” .
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Samp: termoscanner prima di entrare centro sportivo
Tecnico Ranieri: “Ogni giorno mandiamo programma allenamento”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
07 maggio 2020
19:10
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Massima sicurezza per tutti i giocatori della Sampdoria. All’ingresso del centro sportivo di Bogliasco sono stati utilizzati dalla vigilanza anche i termoscanner per misurare la temperatura dei calciatori della Sampdoria a bordo delle loro auto. Oggi hanno ripreso ad allenarsi individualmente. Piccoli gruppi al massimo di tre e doccia a casa senza fermarsi negli spogliatoi. “Ogni giorno mandiamo loro il programma in chat, alcuni giocatori sono andati al campo di allenamento da soli per provare qualcosa in modo graduale. Spero che dal 18 maggio verranno tutti», ha ammesso il tecnico Claudio Ranieri ai microfoni di Sky Sport UK durante il programma The Football Show.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Visite mediche alla Fiorentina, poi allenamento facoltativo
In isolamento i 6 nuovi casi positivi. Ribery rientrato a Firenze
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
08 maggio 2020
18:08
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Giorno di visite di idoneità per i giocatori della Fiorentina in previsione della ripresa facoltativa degli allenamenti fissata per questo pomeriggio. In mattinata si sono presentati al Centro sportivo ‘Davide Astori’ Pulgar, Terzic, il capitano Pezzella (fra i tre giocatori risultati contagiati a marzo e guariti a inizio aprile dopo il secondo tampone); quindi, Benassi, Badelj e Castrovilli. Fra i presenti anche il responsabile sanitario del club Luca Pengue, pure lui colpito dal virus a marzo.
Dopo i test e i tamponi effettuati mercoledì, nel club viola sono risultati positivi altri tre giocatori e altrettanti componenti dello staff tecnico-sanitario, per i quali prosegue ora l’isolamento: tutti sono asintomatici e stanno bene; fra di loro, ha sottolineato il club, non c’è nessun recidivo.
La Fiorentina è stata una delle squadre di Serie A colpita dal virus: Vlahovic, Cutrone e Pezzella fra i giocatori, il medico sociale Luca Pengue, il fisioterapista Stefano Dainelli e altre sette persone fra staff e dipendenti del club.
Nel frattempo, ha fatti ritorno a Firenze Franck Ribéry, giunto con un aereo privato da Monaco di Baviera. L’attaccante francese è l’unico giocatore della Fiorentina ad essere stato all’estero in questo periodo di emergenza: partì ad inizio marzo, qualche giorno prima che scattasse la zona rossa in Italia.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Botafogo a Robben, ‘torna a giocare e vieni da noi’
Sondaggio con ex stella olandese, che si è ritirato un anno fa
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
RIO DE JANEIRO
07 maggio 2020
21:39
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il vicepresidente del Botafogo Ricardo Rotenberg ha confermato ad alcuni media locali che il suo club sta tentando di convincere il 36enne Arjen Robben a tornare al calcio giocato e di firmare per il club carioca. “Per me è stato lui il miglior giocatore dei Mondiali 2014 – ha detto il dirigente ‘alvinegro’ -. Premiarono Messi solo perché l’Olanda non è arrivata in finale. Ma Arjen rimane un grande giocatore, e un idolo. Lo abbiamo sondato e la cosa gli ha fatto molto piacere. E’ stato fermo a lungo, ma noi saremmo pronti ad accoglierlo”.
Robben si è ritirato un anno fa, dopo aver vinto l’ennesimo titolo della Bundesliga con il Bayern Monaco. “Ad aiutarci per entrare in contatto con lui – ha aggiunto Rotenberg – è stato l’intermediario Marcos Leite, lo stesso con cui riprenderemo a parlare di Yaya Tourè quando questo caos del virus sarà passato.
Convincere Robben non sarà facile, ma so che ama Rio e la nostra proposta può interessarlo”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: da Pulgar a Pezzella, visite alla Fiorentina
Fra i primi ad arrivare anche Badelj e Castrovilli
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
08 maggio 2020
13:23
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Giorno di visite di idoneità per i giocatori della Fiorentina in previsione della ripresa facoltativa fissata nel pomeriggio. In mattinata si sono presentati al Centro sportivo ‘Davide Astori’ Pulgar, Terzic, il capitano Pezzella (fra i tre giocatori risultati contagiati a marzo e guarito a inizio aprile dopo il secondo tampone), quindi Benassi, Badelj e Castrovilli. Dopo i controlli, chi vorrà, potrà scegliere in giornata se tornare al Centro per una leggera corsa e qualche esercizio sulla porzione di campo assegnata, senza però poter usufruire degli spogliatoi e della palestra.
Fra i presenti anche il responsabile sanitario del club Luca Pengue, pure lui colpito dal virus a marzo. ”I ragazzi stanno arrivando scaglionati, li ho visti tutti bene e si sono mantenuti abbastanza in condizione – ha spiegato il dg Joe Barone lasciando la struttura – per la ripartenza ufficiale attendiamo il protocollo dopodiché seguiremo tutte le direttive”. Dopo i test e i tamponi effettuati mercoledì nel club viola sono risultati positivi tre giocatori e altrettanti componenti dello staff tecnico-sanitario per i quali prosegue l’isolamento: tutti sono asintomatici e stanno bene.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Verona riprende gli allenamenti individuali
Presente il tecnico Juric e pochi collaboratori
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
VERONA
08 maggio 2020
15:37
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lo aveva annunciato nella serata di ieri e oggi puntualmente è diventato realtà: il Verona ha ripreso ad allenarsi al Centro Paradiso di Peschiera.
Ovviamente, vista l’emergenza coronavirus, in modalità individuale. Pazzini e compagni si sono divisi in gruppi e mantenendo le distanze imposte dal protocollo hanno ricominciato a correre. Presenti mister Juric e pochi collaboratori.
Due i campi sui quali svolgere attività mentre un terzo è stato destinato a chi era infortunato prima del Covid-19.
Presente agli allenamenti anche il dottor Donato, medico sociale come da protocollo sanitario concordato tra Governo, Figc e Lega di serie A. Al termine della seduta individuale, ogni giocatore è salito in auto per recarsi nella propria abitazione a fare la doccia. Chiusi infatti spogliatoi e altre stanze del Centro Paradiso, che peraltro erano state sanificate. Questo pomeriggio altri due gruppi di calciatori suddivisi nei campi e con le distanze garantite tra loro si sono ritrovati al centro sportivo per allenarsi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus; Fiorentina, Ribéry rientrato ora test e tampone
L’attaccante unico giocatore viola proveniente dall’estero
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
08 maggio 2020
15:42
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Franck Ribéry è arrivato a Firenze con un aereo privato proveniente da Monaco di Baviera.
L’attaccante francese, unico giocatore della Fiorentina ad essere stato all’estero in questo periodo di emergenza (partì a inizio marzo, qualche giorno prima che scattasse la ‘zona rossa’ in Italia), è atteso adesso dal test sierologico e dal tampone già effettuati mercoledì dai propri compagni di squadra. Accolto all’aeroporto di Peretola dal team manager viola Alberto Marangon, Ribéry si è sottoposto alla misurazione della febbre indossando la mascherina obbligatoria.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Stirpe, chiudere la stagione evitando strascichi legali
Presidente Frosinone: Benevento merita la Serie A
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
08 maggio 2020
16:05
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Giocare Luglio-Agosto? Se può essere utile, sì. L’importante è che non ci sia troppa differenza con la Serie A perché determinerebbe problemi per l’inizio della stagione successiva” e per la chiusura della stagione “serve l’applicazione corretta delle regole, per evitare strascichi legali” : lo ha detto Maurizio Stirpe, presidente del Frosinone, intervenuto oggi ai microfoni di ‘Punto Nuovo Sport Show’.
“E’ ancora un quadro caratterizzato da incertezza al momento” ha aggiunto Stirpe, sottolineando che “la Serie B attende con ansia, perché dipende dalla Serie A. Qualora dovessero ripartire loro, noi aspettiamo fiduciosi per la nostra ripartenza che deve avvenire”.
Il patron del Frosinone ha ricordato di aver “sempre detto che la soluzione migliore è quella di finire il campionato sul campo, per evitare di affollare i tribunali. La soluzione deve essere nell’applicazione corretta delle regole, se si decide di interrompere i campionati senza promozioni o retrocessioni, è un criterio univoco. Se si decide di passare da tre promozioni a due, solo perché i playoff non possono essere disputati, non sarà più un criterio univoco e ci sarebbero i presupposti per interrogare il giudice”. A parere di Stirpe “gli strascichi giudiziari ci saranno solo se le regole verranno applicate male, è un invito alla Federazione ad applicare in maniera corretta le regole. Ci possono essere tante possibilità di chiudere la stagione, l’importante è premiare il merito sportivo: il Benevento merita la Serie A. Parlare di merito sportivo per le altre con due punti di vantaggio, secondo me è un errore. O salgono in tre oppure soltanto il Benevento e si fanno i playoff allargati. La soluzione migliore è provare a finire il resto del campionato sul campo con le dovute misure di sicurezza. La soluzione non può essere far giocare la Serie A e non B e C, non è un’attività più necessaria delle altre due. Deve giocare chi garantisce la sicurezza. Non è un’eresia dire di mettere a disposizione delle società aiuti per applicare i protocolli”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Scaroni “Serie A va finita, ma decide il governo”
Errori Milan alle spalle, Coronavirus cambierà regole Ffp
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
08 maggio 2020
16:07
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
I recenti casi di giocatori positivi al Covid-19 non fanno perdere le speranze a Paolo Scaroni di completare la stagione. “La mia posizione è chiara – spiega il presidente del Milan al portale Olympialex -, l’ho espressa anche in Lega: voglio finire il campionato. Vogliamo arrivare alla fine di questo campionato, è possibile e fattibile. La decisione finale non spetta né alla Lega né ai club, ma al governo”.
Scaroni ammette i “tanti errori” commessi dal Milan in una stagione complicata: “Giampaolo non è stata una scelta fortunata. La maggior parte degli errori è dietro di noi, non davanti a noi. Vogliamo riportare il Milan dove merita. Le partite vengono vinte da giocatori e allenatori ma i campionati vengono vinti da tutto il club, dirigenza compresa. Io e Gazidis stiamo costruendo un’organizzazione stabile, non vogliamo essere puniti ancora per il fair play finanziario. E’ un meccanismo che cristallizza la situazione: se sei un club che sta vincendo il tuo futuro è vincente e pieno di sponsor, altrimenti la strada è davvero molto lunga. Ma adesso il fair play finanziario cambierà, con il Coronavirus tutto è in evoluzione”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Inter si allena, primo gruppo di giocatori ad Appiano
Ripresa dopo esito negativo test, squadra in campo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
08 maggio 2020
16:09
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sono ricominciati gli allenamenti dell’Inter, nel primo pomeriggio ha raggiunto Appiano Gentile il primo gruppo di giocatori tra cui il capitano Samir Handanovic.
Le sedute di allenamento sono scaglionate e nelle prossime ore toccherà ad altri due gruppi di sei, otto giocatori. Anche l’Inter torna quindi a faticare dopo l’esito negativo dei test a cui si è sottoposta la squadra e un gruppo ristretto dello staff.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Tommasi, il calcio non va trattato diversamente
N.1 Aic: prolungata positività di alcuni aumenta preoccupazione
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
08 maggio 2020
17:37
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“E’ l’uniformità dei comportamenti che garantisce la sicurezza. La gestione della positività di un calciatore non può essere diversa da quella che riguarda altri ambiti del paese. Ci saranno dei protocolli, in questo senso, che dovranno essere confermati da chi ci autorizzerà a tornare a fare l’attività. Questo però ce lo dovranno dire i medici”.
Damiano Tommasi a Fanpage.it ha affrontato il nodo della gestione di un eventuale caso di positività tra i calciatori alla ripresa degli allenamenti.
Si sono evidenziati nuovi casi di positività, perché “è stato fatto uno screening pre-allenamento – ha sottolineato il presidente dell’Aic – come giusto che sia in questo momento, e i positivi verranno isolati. Sappiamo che non tutte le squadre hanno fatto già i test, per problemi logistici”. Ma, “al di là dei nuovi casi, è la prolungata positività di alcuni calciatori, andati oltre le tre settimane, ad aumentare il livello di preoccupazione”.
Infatti alcuni hanno espresso timori sulla ripresa: “”Stiamo parlando di persone come le altre. Sono timori legittimi – ha commentato Tommasi – specialmente nei riguardi dei familiari.
Sappiamo che è un sentimento condiviso a livello europeo, ci confrontiamo ogni settimana con gli altri sindacati dei calciatori. L’attenzione a questo tema è inevitabile e credo sia anche il motivo per cui non si sta giocando a calcio. I governi non autorizzano questo tipo di attività perché sono a rischio.
Le valutazioni nel caso del calcio sono più ampie per il grande indotto e l’elevato numero di lavoratori e famiglie che coinvolge. C’è da capire quanto questi rischi siano calcolabili”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Al via campionato Sud Corea, spalti vuoti e cori registrati
Jeonbuk-Suwon il primo match. Decide un gol di Lee Dong- gook
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
08 maggio 2020
17:53
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Spalti vuoti, calciatori in panchina con la mascherina, niente abbracci e la registrazione dei cori dei tifosi: con la sfida tra Jeonbuk Motors e Suwon Bluewings (terminata col successo dei padroni di casa per 1-0) è partito il campionato di calcio sudcoreano. La K-League sarebbe dovuta iniziare il 29 febbraio scorso ma il campionato è stato sospeso per la pandemia di coronavirus.
La sfida tra Jeonbuk Motors e Suwon Bluewings è stata decisa da un gol del 41enne Lee Dong- gook, che ha nel suo palmares la partecipazione ai Mondiali del 1998 e che ha festeggiato il gol rendendo omaggio al personale sanitario impegnato durante l’emergenza sanitaria. La partita è stata giocata a porte chiuse e in tribuna è stato esposto uno striscione con il messaggio “Ci vediamo presto, siate forti”. I giocatori in campo al posto delle strette di mano hanno battuto i pugni e in occasione dell’unico gol segnato nessun abbraccio anche se qualche “cinque” e qualche pacca è scappata. Domani la K-League proseguirà con altre tre partite per poi completare il programma domenica con altri due incontri.
Trasmessa in 36 paesi (Germania e Gran Bretagna, ad esempio, hanno acquisito i diritti di trasmissione per rispondere alla richiesta di calcio giocato degli appassionati), la K-League ha dato un assaggio al resto del mondo calcistico di ciò che potrebbe essere il calcio dopo la pandemia.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Samp, allenamenti a casa dopo nuove positività
Nessun calciatore a Bogliasco, esercizi di potenziamento
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
08 maggio 2020
18:14
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nessun giocatore della Sampdoria si è andato ad allenare al centro sportivo di Bogliasco dopo i nuovi casi positività al Covid (4). Nella tabella inviata ogni settimana dai preparatori atletici era prevista per oggi una seduta di forza e dunque Quagliarella e compagni hanno utilizzato nelle proprie case i macchinari che la società aveva messo a disposizione durante la quarantena. Nei prossimi giorni il centro sportivo sarà sempre a disposizione di chi vorrà effettuare una sgambata atletica. Intanto, aspettando di conoscere le decisioni ufficiali sulla ripresa degli individuali collettivi e il protocollo da seguire, sono stati fatti alcuni interventi al Mugnaini per garantire la totale sicurezza dei calciatori. Stanno bene i quattro giocatori risultati positivi al Coronavirus.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cagliari, giocatori convocati lunedì per tampone
Visite poi ripresa allenamenti. Olsen è rientrato dalla Svezia
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
08 maggio 2020
18:16
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lunedì 11 maggio, al Centro sportivo di Assemini, i giocatori del Cagliari, lo staff tecnico e alcuni giovani della Primavera verranno sottoposti al tampone molecolare e test sierologici. Gli esami verranno effettuati dal personale sanitario dell’Ats Sardegna, alla presenza dello staff medico del club rossoblù. Nei giorni successivi, inoltre, i calciatori effettueranno le visite cardiologiche nel centro medico Korian di Quartu Sant’Elena. Solo dopo tutte le visite e l’esito dei test, si potranno riprendere gli allenamenti – fanno sapere dalla società del presidente Giulini, che non ha ancora fissato una data ufficiale.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Milan: Scaroni, Ibrahimovic ha voglia di tornare a giocare
N.1 club rossonero: ci stiamo incamminando verso la ripartenza
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
08 maggio 2020
19:04
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Credo che Ibrahimović voglia tornare a giocare”. Parola del presidente del Milan Paolo Scaroni durante WarRoom, il format web di Roma InConTra. “Al Milan abbiamo qualche giocatore contagiato in via di guarigione – aggiunge il numero uno del club rossonero – ma Maldini, sia il padre che il figlio, ora stanno bene. Milanello è aperto e noi abbiamo già ripreso ad allenarci, mantenendo le distanze. Ci stiamo incamminando verso la ripartenza”. Scaroni poi spiega: “Dobbiamo abituarci a convivere con il virus e questo vale anche per il calcio. Non è possibile stare fermi fino al contagio zero. In fondo possiamo adottare la formula tedesca che prevede che chi è malato vada in quarantena mentre gli altri continuano”, conclude.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Napoli; risultati tamponi in tarda serata o domani
Test 26 giocatori in analisi, attesi per via libera allenamento
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
08 maggio 2020
19:14
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il secondo ciclo di tamponi per il covid19 dei giocatori del Napoli è stato effettuato e i test sono in fase di analisi. Lo si apprende dal Napoli, interpellato in merito all’ultimo esame prima di dare il via libera al ritorno agli allenamenti. I risultati dei tamponi dei 26 giocatori della rosa, informa il club azzurro, saranno pronti e resi noti nella tarda serata di oggi o domani mattina.
I calciatori del Napoli sono già stati sottoposti nei giorni scorsi a un primo ciclo di tamponi, che hanno dato esito negativo per tutti.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dybala alle visite mediche, ritorno in campo vicino
Argentino guarito dal coronavirus
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
08 maggio 2020
19:16
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il ritorno in campo di Paulo Dybala si avvicina: l’argentino, il quale ha sconfitto il Coronavirus ed è risultato finalmente negativo al tampone, si è sottoposto oggi alle visite mediche di rito. Le ha svolte nel pomeriggio, al J Medical, dove si è presentato per compiere un ulteriore passo per la ripresa degli allenamenti. I suoi compagni lo stanno facendo già da inizio settimana alla Continassa, la Joya si aggregherà nei prossimi giorni.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lega Serie A convoca assemblea d’urgenza il 13 maggio
Club si aggiorneranno in merito a possibile ripresa campionato
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
08 maggio 2020
19:24
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Lega Serie A ha convocato d’urgenza un’assemblea d’urgenza in videoconferenza il 13 maggio . Fra gli argomenti all’ordine del giorno, oltre alle comunicazioni del Presidente e dell’AD, i club si aggiorneranno in merito alla possibile ripresa del campionato e al rapporto con i licenziatari per i diritti audiovisivi del torneo per il triennio 2018-2021.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sampdoria, 30 anni fa la conquista della Coppa delle Coppe
9 maggio 1990 successo a Goteborg contro l’Anderlecht
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
08 maggio 2020
19:29
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il 9 maggio 2020 è una ricorrrenza speciale per la Sampdoria, trent’anni fa i blucerchiati di Paolo Mantovani vinsero la Coppa delle Coppe a Goteborg. Vittoria 2-0 contro l’Anderlecht, un trionfo firmato dalla doppietta di Gianluca Vialli che accompagnò la Samp nell’élite del calcio europeo. “Da lì iniziò un percorso che ci portò poi a vincere lo scudetto dodici mesi dopo”, racconta Luca Pellegrini, capitano di quella squadra stellare che era guidata in panchina da Vujadin Boškov. “Ricordo un aneddoto, la società voleva portarci in ritiro per preparare il match e il mister mi chiese di decidere. Gli risposi che era giusto far prendere la scelta a tutto lo spogliatoio. Alla fine il ritiro si fece”. E quel giorno prese vita il ciclo magico di una Sampdoria che oltre allo scudetto portò alla finalissima di Coppa dei Campioni nella stagione 1991-92: solo la punizione di Koeman fece crollare i sogni blucerchiati di finire sul tetto d’Europa. La società vuole celebrare quel successo. Domani a partire dalle ore 20.30 sarà possibile seguire live su Facebook l’intera finale di Göteborg con il commento di Bruno Pizzul. Un’occasione per rivedere la fantastica doppietta di Vialli nei supplementari e capitan Pellegrini alzare al cielo il primo trofeo internazionale della storia doriana.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ibrahimovic torna, lunedì a Milano
Svedese farà quarantena e test prima di allenarsi a Milanello
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
08 maggio 2020
20:20
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Zlatan Ibrahimovic tornerà in Italia nella giornata di lunedì. Dopo gli ultimi contatti odierni con i dirigenti rossonero, lo svedese ha prenotato un volo da Stoccolma per Milano. Ibrahimovic dovrà osservare la quarantena a casa e sottoporsi allo screening medico prima di allenarsi a Milanello.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: positivo Remiro, portiere della Real Sociedad
E’ asintomatico, ora si trova in quarantena nella propria casa
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 maggio 2020
11:13
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
In Spagna si registra un altro caso di Covid-19. A risultare positivo, secondo quanto riporta As, è stato il portiere della Real Sociedad, una delle due squadre finaliste della Coppa del Re (l’altra è l’Athletic Bilbao), Alex Remiro, classe 1995, Under 21 spagnolo. L’estremo difensore, secondo il giornale, è asintomatico ed era già risultato negativo a un tampone. Remiro ieri non ha partecipato all’allenamento della squadra basca che ha sede a San Sebastian e adesso si trova in quarantena nella propria abitazione.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Lega Pro celebra la festa della mamma
Lettera a dottoressa di Cremona. Ghirelli: “Esempio di coraggio”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 maggio 2020
14:19
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Si avvicina la festa della mamma e la Lega Pro ha deciso di scrivere a una mamma speciale, la dottoressa Francesca Mangiatordi, medico dell’ospedale Maggiore di Cremona, che scattò la foto, diventata poi virale, di quell’infermiera esausta dopo il interminabile turno di lavoro.
“Abbiamo pensato di scrivere alla dott.ssa Mangiatordi – spiega Francesco Ghirelli, presidente della Lega Pro – che idealmente rappresenta tutte le donne e mamme al lavoro senza sosta per aiutare chi è malato. Ci ha colpito con il racconto delle lunghe giornate nell’ospedale di Cremona e questo vuole essere il modo per ringraziare a nome della Lega Pro tutte coloro che sono impegnate a salvare vite”.
La lettera della Lega Pro si apre con queste parole: “Cara Francesca, sei un’eroina di questi tempi. Sei esempio di coraggio e speranza per tutti noi. Grazie a te e a tutte le mamme impegnate nella battaglia contro un nemico subdolo e invisibile”.
Il messaggio si chiude con un segno di speranza: “Un giorno torneremo ad abbracciarci. Bello sarebbe dedicarti il primo gol, quello della rinascita”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Coronavirus: Chiellini orgoglioso,una scelta taglio stipendi
“Decisa da noi e non imposta da qualcun altro”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
09 maggio 2020
14:38
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Sono orgoglioso della scelta che abbiamo fatto: lo spogliatoio ha capito il momento difficile che tutti stavamo vivendo e che c’era questa necessità, abbiamo fatto ciò che dovevamo fare”. Il capitano della Juventus, Giorgio Chiellini, parla così dell’accordo raggiunto col club per il taglio degli stipendi. “Sono molto contento che sia stata una scelta nostra e non imposta da qualcun altro”, aggiunge Chiellini ai microfoni di Sky.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Chiellini: “Ancora uno o due anni, poi farò il dirigente”
Difensore Juve: “Due mesi difficili e strani, riscoperto valori”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
09 maggio 2020
16:41
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Penso di avere ancora qualcosa da dare in campo, vedremo se per uno o per duei anni”. Ospite di Casa Sky Sport, il capitano della Juventus, Giorgio Chiellini, svela i programmi per il futuro. “L’obiettivo è quello di restare comunque in questo mondo, magari da dirigente – aggiunge il difensore -: il calcio è la mia vita, non è un modo di dire ma la realtà”.
Il giocatore bianconero ha ripreso gli allenamenti individuali alla Continassa, dopo l’inattività forzata a causa del Coronavirus. “Sono stati due mesi difficili e strani – racconta -. Ho vissuto il primo mese chiuso nel centro sportivo e in quarantena, poi ho passato un mese con la famiglia. Ho avuto tempo da passare con moglie e figli, forse come non capiterà più. Purtroppo, però, intorno capitavano cose difficili. E’ stato proibitivo avere contatti con l’esterno, ma riscopri valori che avevi trascurato”.
Inevitabile chiedere a Chiellini della Bbc, la linea difensiva formata con Bonucci e Barzagli, che la scorsa estate ha dato addio al calcio giocato per entrare nello staff di mister Sarri. “Abbiamo fatto la storia recente della Nazionale e della Juventus, ma la nostra forza è stata proprio la coesione – dice – Insieme tiravamo fuori ancor più valori e siamo riusciti ad alzare il livello, oltre al fattore tecnico c’era un fattore empatico tra di noi. E poi dietro un mostro sacro come Buffon.
Ora per motivi anagrafici abbiamo cominciato a perdere qualche pezzo…”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Chiellini: ‘Rientro nel momento più importante’
‘Gli Europei? Tra un anno sarò in condizioni migliori…’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
09 maggio 2020
15:50
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La lesione del legamento crociato lo ha fermato per molti mesi, ma ora Giorgio Chiellini è pronto al completo rientro. “E’ stato un colpo inaspettato, ma sono contento di averlo avuto a 35 anni e non a 25: ho lavorato su tante cose – ha detto il centrale della Juventus durante la trasmissione Casa Sky Sport – e se riuscissimo a tornare a giocare, potrei rientrare nel momento più importante della stagione. E anche sul fatto del rinvio dell’Europeo, egoisticamente dico che mi è andata bene perché a giugno prossimo, nonostante un anno in più, sarò sicuramente in condizioni migliori”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Giocare sì ma serve sicurezza – “Ho avuto un brivido a rientrare alla Continassa, è stato bello. A livello fisico però dovremo vedere quali saranno le risposte: d’estate è una pausa diversa, ora siamo stati due mesi chiusi in casa e i ritmi potrebbero essere altissimi”. Giorgio Chiellini descrive così l’emozione di riprendere gli allenamenti dopo lo stop per l’emergenza coronavirus. “Tutti vorremmo giocare già domani, ma bisogna che ci siano determinate condizioni di sicurezza. Speriamo che si trovi la soluzione più giusta e nei tempi che serviranno”, aggiunge il difensore della Juventus a Casa Sky Sport
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: giocatori Samp si allenano di nuovo a Bogliasco
Ieri tutti a casa, stamattina primo ad arrivare Leris
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
09 maggio 2020
15:10
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dopo che di ieri il quartier generale di Bogliasco è rimasto chiuso, stamattina alcuni giocatori della Sampdoria sono andati ad allenarsi nel centro sportivo Mugnaini. Il primo è stato il centrocampista Léris che ha testimoniato la sua presenza attraverso Instagram. Solo corsa e addominali come unico menù obbligatorio della seduta: il pallone infatti non è ancora consentito. I giocatori “prenotano” l’allenamento sulla chat di gruppo in modo da coordinarsi per gli orari: è consentita la presenza nel centro sportivo soltanto a tre calciatori per volta. Sono buone intanto le condizioni dei quattro blucerchiati che sono risultati positivi al Covid-19 dopo i controlli compiuti mercoledì scorso in vista della ripresa degli allenamenti.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Barcellona: Umtiti subito ko, infortunio muscolare
Condizioni del difensore francese vengono monitorate ogni giorno
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 maggio 2020
15:37
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il calvario calcistico di Samuel Umtiti prosegue anche ai tempi del Coronavirus. Il centrale difensivo del Barcellona, da poco tornato ad allenarsi nella Ciutat deportiva Joan Gamper con i compagni, per riprendere confidenza con il campo, si è subito dovuto fermare a causa da un infortunio muscolare al Soleo della gamba destra.
E’ stato lo stesso club blaugrana a diffondere la notizia, con una nota sul proprio sito. Umtiti, campione del mondo con la Francia ai Mondiali di Russia 2018, da tempo convive con una serie di infortuni muscolari. Adesso le sue condizioni verranno monitorate giorno dopo giorno, fa sapere il club.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Ribery negativo a test e tampone
L’attaccante della Fiorentina ha fatto gli esami ieri
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 maggio 2020
16:02
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Franck Ribery è risultato negativo sia a tampone che a test sierologico: a renderlo noto la Fiorentina che ieri ha accolto l’attaccante francese di rientro da Monaco di Baviera dove ha trascorso con la famiglia il periodo di lockdown.
Ribery ha effettuato gli esami ieri pomeriggio a Firenze, nella propria abitazione, subito dopo l’arrivo. Adesso salvo nuove disposizioni dovrà osservare il periodo di quarantena. Nel frattempo i suoi compagni continuano le visite di idoneità al centro sportivo dove da ieri stanno svolgendo qualche leggero allenamento facoltativo e individuale : oggi è stata la volta fra gli altri di Dragowski e Terracciano.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Inter, Conte ad Appiano per allenamenti
Tecnico a distanza da squadra in attesa dei test
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
09 maggio 2020
16:42
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
C’è anche Antonio Conte ad Appiano Gentile per assistere agli allenamenti individuali dei giocatori dell’Inter. Il tecnico leccese seguirà tuttavia il lavoro dei calciatori nerazzurri a distanza, senza avere alcun contatto con la squadra, non avendo ancora effettuato i test per il coronavirus: la società ha infatti dato precedenza, oltre alla rosa della prima squadra, allo staff tecnico e sanitario che in questi giorni sta seguendo gli allenamenti in campo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Klopp,vorrei abbracciare miei,ma siamo professionisti
Liverpool aspetta di ripartire, intanto sedute a gruppi di tre
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 maggio 2020
16:55
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“I miei ragazzi mi mancano terribilmente, è tanto che non li vedo e ciò che vorrei fare quando li rivedrò è abbracciarli tutti. Ma so che non sarà possibile, perché dobbiamo essere professionali e dare l’esempio, e so che certi gesti, e quindi anche gli abbracci, non saranno permessi. Ne dovremo fare a meno per parecchio”.
Intervistato da ‘BT Sport’, il manager del Liverpool Jurgen Klopp parla del calcio che verrà all’antivigilia del meeting in videoconferenza dei 20 club di Premier League, in programma lunedì per discutere del ‘Progetto Ripartenza’. “Dobbiamo essere professionisti fino in fondo – ripete Klopp – e farlo dal primo giorno, per capire da dove possiamo ripartire”. I giocatori del Liverpool lavoreranno, senza la presenza dello staff tecnico, a gruppi di tre nel centro di allenamento a Melwood. In classifica, prima dello stop per coronavirus, i Reds erano primi in classifica con ben 25 lunghezze di vantaggio sul Manchester City, e a due vittorie (quindi sei punti) dalla certezza matematica di quel titolo nazionale che ad Anfield manca dal 1990.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: 3/o positivo in Spagna, è Herrera del Granada
Giocatore è asintomatico. Sara’ posto in isolamento
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 maggio 2020
17:17
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Terzo caso di positività al Covid-19 in Spagna. Si tratta di Yangel Herrera, centrocampista del Granada, che è risultato positivo al test sierologico a cui è stato sottoposto in vista della ripresa degli allenamenti. Il giocatore è asintomatico e sarà posto in isolamento per qualche giorno in attesa della piena guarigione. Herrera, infatti, era risultato negativo alla PCR e non ha presentato alcun sintomo, nei prossimi giorni verrà sottoposto nuovamente ai controlli medici per approfondire il suo stato di salute e programmare il rientro in campo con il resto dei compagni di squadra.
Nei giorni scorsi erano risultati positivi al Covid-19 Renan Lodi dell’Atletico Madrid e Alex Remiro della Real Sociedad.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Milan, nessun positivo avanti con allenamenti
Screening medico da completare per tutti i giocatori
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
09 maggio 2020
17:49
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nessun caso di Coronavirus al Milan che prosegue con gli allenamenti individuali a Milanello. “Il Milan – spiega il club con una nota – comunica che, sulla base dei test medici sin qui effettuati sui giocatori e staff, non vi è stato riscontro di casi positivi da Covid-19. La squadra proseguirà il programma tecnico individuale a Milanello.
Contestualmente, verrà completato lo screening medico per tutta la rosa”. Ibrahimovic rientrerà lunedì, Kessie è ancora bloccato in Costa d’Avorio.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: guanti e mascherina, l’Atletico Madrid si allena
Dopo due mesi colchoneros in campo divisi in due gruppi
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 maggio 2020
17:51
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Guanti e mascherina, compreso l’allenatore Diego Simeone: l’Atletico Madrid è tornato ad allenarsi oggi dopo due mesi. L’ultima volta che i cochoneros avevano fatto allenamento era stato il 10 marzo. Sono stati formati due gruppi di lavoro, uno che si è ritrovato alle 9 del mattino, l’altro a seguire.
I giocatori si sono ritrovate nelle strutture di Majadahonda.
Agli ordini di Simeone,anche lui con mascherina e guanti come il medico Ortega, sono scesi in campo prima Giménez, Felipe, Hermoso, Arias, Vrsaljko, Savic che hanno lavorato sui due campi della Ciudad Deportiva de Majadahonda. Poi è toccato a Thomas, Koke, Saúl, Herrera, Morata, Costa, per ultimi i tre portieri.
In tutto l’allenamento è durato circa un’ora e un quarto.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cassano,Balotelli?un bambino,Totti venga in tv con me
‘Chiellini ragazzo favoloso,se dice certe cose avrà suoi motivi’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 maggio 2020
22:54
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Mario (Balotelli n.d.r.) lo conosco superficialmente perché lo ha avuto qualche volta in nazionale.
E’ un bambino, un bravo cristo. Quanto a Giorgio (Chiellini n.d.r.), in campo è da ammazzarlo ma fuori dal campo è uno dei ragazzi più intelligenti che ho conosciuto. Se ha detto queste cose, avrà avuto i suoi motivi: non mettiamoci in mezzo a questo casino. Comunque mi farò mandare il libro”.
Così Antonio Cassano, durante una diretta Instagram con Bobo Vieri, sui giudizi espressi dal capitano della Juventus attrraverso la pubblicazione di una sua biografia. “Con Chiellini sono stato dieci anni in nazionale – aggiunge Cassano – e lo conosco bene. E’ educato, serio, un ragazzo eccezionale”.
Ma Cassano ne ha anche per il suo ex capitano alla Roma, Francesco Totti. “Adesso vuole fare il procuratore, ma perché non viene con noi due in televisione? Vuole scoprire talenti? Allora deve venire con me. Lui e Ilary stanno diventando come Raimondo Vianello e la moglie”.
Sulla ripresa della serie A Cassano è scettico: “Il campionato? Dalle dichiarazioni che sta facendo Spadafora, dubito che possano ricominciare. Io dico che chi parla con maggior cognizione di causa è Giovannino Malagò, non va mai oltre, è il numero uno”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Spadafora, confronto Cts-Figc, spero risolte problematiche
Ministro: “Mi auguro ripresa allenamenti il 18 maggio”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2020
19:11
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Si è da poco concluso l’incontro tra la Federcalcio e il Comitato tecnico scientifico, hanno analizzato il protocollo proposto dalla Figc per la ripresa degli allenamenti di squadra cosa che auspicabilmente dovrebbe avvenire dal 18 maggio. Mi auguro che si siano risolte le questioni problematiche che erano state evidenziate e che quindi il 18 maggio possano riprendere, anche compatibilmente all’evoluzione dei prossimo dieci giorni dell’emergenza sanitaria che speriamo ci dia tutti dati positivi e soddisfacenti”. Così in un video su facebook il ministro per le politiche giovanili e lo sport, Vincenzo Spadafora. “Adesso il Comitato sulla base di questi approfondimenti ottenuti stenderà una propria valutazione che verrà formalmente inviata al Ministero della Salute”, ha aggiunto.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Real Madrid, Jovic si è fratturato un tallone
Per la stampa spagnola si è infortunato allenandosi a casa
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
08 maggio 2020
17:56
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Rischia di essere finita ancor prima di riprendere la stagione di Luka Jovic. Il giovane attaccante serbo del Real Madrid, 22 anni, ha subito un infortunio al piede destro. “Gli esami medici svolti oggi hanno evidenziato una frattura extra-articolare nell’osso calcaneale del piede destro”, afferma il club, senza specificare il periodo di indisponibilità del giocatore.
Secondo la stampa spagnola, Jovic si è infortunato mentre si allenava da solo, a casa, subito dopo essere tornato dalla Serbia all’inizio di questa settimana e sarà assente “diverse settimane”.
Jovic aveva fatto parlare di se per essere volato in Serbia, mentre il Real Madrid era stato messo in quarantena dopo la scoperta di casi di coronavirus nella squadra di basket del Real, a metà marzo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calciomercato: Newcastle su Koulibaly, per la Juve rispunta Icardi
Smalling è rebus della Roma. Marotta ‘per Tonali c’è la fila’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2020
20:13
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ottanta milioni di euro per il Napoli. E’ l’offerta che la nuova proprietà del Newcastle, quando subentrerà, sarebbe disposta a fare al presidente Aurelio De Laurentiis in cambio di Kalidou Koulibaly, che è uno degli obiettivi delle ‘Magpies’ (oltre che di Everton e Liverpool), assieme a Philippe Coutinho del Barcellona, per la prossima campagna acquisti. Il Napoli in caso di cessione del senegalese punterebbe su Andrea Cistana del Brescia e Robin Koch del Friburgo, 23enne che ha il contratto in scadenza nel 2021.
E’ molto attiva anche la Roma, che punta sul giovanissimo Aleksander Buksa, classe 2003, 188 cm per 73 kg, centravanti di piede mancino del Wisla Cracovia, a detta di molti operatori del calcio un futuro crac.Oltre ai giallorossi, lo seguono Atalanta, Milan e Sassuolo. Intanto il ds Gianluca Petrachi sta trattando con l’Arsenal per far rimanere alla Roma Henrikh Mkhitaryan: i Gunners potrebbero accontentarsi di 10 milioni di sterline, circa 11.5 milioni euro. Molto più difficile la questione Smalling, perché il Manchester United rimane fermo ai 23-25 milioni di euro. Dalla Russia rimbalza la voce di una Roma interessata (con il Siviglia) ai gemelli Miranchuk del Lokomotiv Mosca, valutati tra i 13 ed i 15 milioni l’uno. Ma Petrachi punta anche il giapponese Takehiro; Tomiyasu, e avrebbe offerto al Bologna un milione e mezzo di euro più i cartellini di Juan Jesus e Alessio Riccardi. Per ora negativa la risposta del ds rossoblù Walter Sabatini, che valuta il suo giocatore 10 milioni di euro.
A Trigoria dovrebbe tornare Alessandro Florenzi, ma non è affatto detto che resti: infatti il suo nome potrebbe tornare d’attualità nel mercato della Juventus. Infatti l’ex capitano romanista potrebbe essere un’ipotesi per la fascia destra dei bianconeri con Mattia De Sciglio in uscita. Per il ruolo di centravanti, perché nonostante le dichiarazioni del padre non è certo che Gonzalo Higuain rimanga, le candidature sono quelle di Mauro Icardi e Arek Milik.
A Barcellona continua il tormentone Lautaro Martinez, e per la contropartita tecnica da dare all’Inter spunta un nome nuovo, quello di Emerson Royal, terzino che in Brasile era stato definito il ‘nuovo Maicon’ e che il Barça ha ceduto in prestito al Betis fino all’estate 2021. Il giocatiore però piace molto ai nerazzurri, così come Sandro Tonali: “il ragazzo è giovane e molto promettente. Su di lui c’è la fila, vedremo”, ha detto oggi l’ad Beppe Marotta ai microfoni dell’emittente romana ‘Città Celeste’.
Si è mossa anche la Fiorentina, che vuole Lucas Paquetá del Milan. La questione più complicata riguarda la formula del trasferimento, perché i rossoneri hanno pagato il brasiliano ex Flamengo 35 milioni di euro nel gennaio 2019 e vorrebbero monetizzare chiedendone 30. Invece la Viola chiede il giocatore in prestito con obbligo di riscatto. In entrata per il Milan il nome caldo è quello di Luka Jovic, che piace molto a Ralf Rangnick, in procinto di diventare il nuovo allenatore del Diavolo. La dirigenza milanista è pronta a investire una cifra vicina ai 40 milioni di euro, ma non esclude un’eventuale operazione in prestito biennale con obbligo di riscatto.
Dal Brasile arriva la conferma che Lazio, Sivglia e Bayer Leverkusen si sono fatte avanti per Talles Magno, 17enne gioiello del Vasco da Gama che si è messo in grande evidenza anche con le giovanili della Seleçao. La richiesta ‘vascaina’ di 25 milioni di euro ha per ora raffreddato l’interesse delle pretendenti.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Sport e Salute, pronti altri 34 mila bonus
‘Domani verranno pagati, nel rispetto dei tempi previsti’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2020
20:18
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Domani verranno pagati altri 34 mila bonus da 600 euro ai collaboratori sportivi. Il Cda di Sport e Salute ha dato il via libera oggi ai nuovi bonifici che si aggiungono ai più di 29 mila già arrivati sui conti correnti di allenatori, istruttori, maestri, personale amministrativo delle società dilettantistiche. Nel rispetto dei tempi previsti”.
Così, in una nota, Sport e Salute sui finanziamenti erogati a favore dell’attività sportiva di base.
“Tra il 27 e il 30 aprile – prosegue la nota – erano stati effettuati 29.473 pagamenti, ai quali si aggiungono i circa 34 mila decisi oggi. In totale, sugli aventi diritto di 83.330, hanno incassato il bonus 64 mila collaboratori sportivi. Secondo il ‘Cura Italia’, che ha stanziato 50 milioni per questa misura”, dopo le chiusure per il Coronavirus.
“La registrazione sul sito di Sport e Salute è iniziata il 7 aprile e, nei primi tre giorni (fino al 9), le domande sono state 60.812 – conclude -. Domenica è stato convocato un nuovo Cda per gestire le ultime 19 mila domande”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Samp,3 nuovi contagi e 1 ritorno positivo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tutti asintomatici sono stati posti in quarantena
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
07 maggio 2020
21:02
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Uc Sampdoria informa che, nel corso degli esami ai quali sono stati sottoposti i calciatori, sono emersi tre nuove positività al coronavirus e un ritorno di positività. Attualmente asintomatici, gli stessi sono stati posti in quarantena e saranno costantemente monitorati come da protocollo. Lo si legge sul sito della società.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus; Pezzella, “Voci false, non sono contagiato”
Capitano viola:Test ok, prudenza quando si parla di certe cose
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
07 maggio 2020
22:17
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
”Le voci che circolano su di me sono per fortuna false, il test è andato bene. Per favore bisogna essere prudenti quando si parla di certe cose”. Con un messaggio in spagnolo via Twitter German Pezzella ha voluto smentire i rumors secondo cui, dopo gli esami effettuati ieri, era fra i tre giocatori della Fiorentina risultati positivi al Covid-19.
Il capitano viola è stato contagiato a marzo insieme ai compagni di squadra Vlahovic e Cutrone ma dopo il secondo tampone a inizio aprile è risultato negativo. La stessa Fiorentina ha fatto sapere oggi che non ci sono casi di recidiva.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Getafe, per chi rinnova abbonamento gratis
Iniziativa del club per gli attuali abbonati
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
07 maggio 2020
22:39
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Iniziative del Getafe per i propri abbonati: chi rinnoverà per la prossima stagione avrà l’abbonamento gratuis. Mentre in Spagna il campionato è sospeso per l’emergenza coronavirus e ancora non si sa se e quando riprenderà il presidente del club, Angel Torres, durante un’intervista a Radio Marca, ha annunciato l’iniziativa riservata agli attuali 13mila abbonati che dovranno pagare solo per le partite di coppa.
L’Atletico Madrid e il Real Valladolid hanno anche annunciato un risarcimento per i tifpsi, con l’Atletico che ha annunciato un taglio del 20 percento per gli abbonamenti del prossimo anno qualora le cinque partite rimanenti al Wanda Metropolitano fossero giocate a porte chiuse.
I club della Liga hanno iniziato a condurre una serie di test sui loro giocatori questa settimana, nella speranza di poter ricominciare la stagione il mese prossimo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Maldini, doveroso riprendere ma c’è da stare attenti
Francia ha sbagliato con stop, accetteremo verdetto governo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
08 maggio 2020
09:50
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il dt del Milan, Paolo Maldini, è guarito dal Coronavirus ma sottolinea “il dovere di provare a tornare in campo”. “C’è da stare attenti – ricorda in una diretta Instagram notturna con Filippo Inzaghi – ma non riprendere sarebbe un disastro sotto tutti i punti di vista. La Francia ha sbagliato a decretare lo stop ma noi accetteremo quello che sarà il verdetto del governo. C’è tanta incertezza”.
Maldini parla anche delle prime sedute dei rossoneri: “Abbiamo chiuso le parti comuni di Milanello, i giocatori sono divisi quattro per ogni campo e in dodici riesci a lavorare bene lo stesso. Non ce la facevano più a stare a casa e noi nemmeno”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Torino, al via allenamenti individuali al Filadelfia
Djidji, Nkoulou e Singo al lavoro, tecnico Longo in mascherina
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
08 maggio 2020
09:58
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Filadelfia ha riaperto questa mattina i cancelli per accogliere i giocatori del Torino che hanno iniziato gli allenamenti individuali. Sotto gli occhi di Moreno Longo, rigorosamente con la mascherina, i granata tornano così a lavorare sul campo.Tra i primi a raggiungere il centro sportivo i difensori Djidji, Nkoulou e Singo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Maldini, dirigente solo al Milan e mai altrove
“Non ho pensato allenare come papà, troppi capelli bianchi”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
08 maggio 2020
10:02
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
In attesa del faccia a faccia con Ivan Gazidis per definire il futuro, Paolo Maldini giura eterna fedeltà al Milan, di cui è stato bandiera anche come giocatore: “Sono sicuro che farò il dirigente solo al Milan, non lo farò da nessun’altra parte. Da dirigente devi conquistarti tutto, sei meno credibile di quando dai l’esempio in campo, non basta l’impegno, l’essere sempre a disposizione, puntuale e preciso.
La cosa bella è capire a distanza di tempo quello che è stato fatto dai tuoi dirigenti ai tempi in cui giocavi”.
Maldini, in una diretta Instagram con Filippo Inzaghi, nega di aver mai pensato di fare l’allenatore: “Sapevo bene che non volevo farlo. Ho visto la vita che faceva mio papà, i capelli di tanti compagni che sono cambiati. Alla fine della mia carriera non avevo voglia di iniziare a fare i bagagli, rimetterti in gioco e partire”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Rangnink, non posso escludere che andrò al Milan
“Mi hanno chiesto disponibilità, mi piace l’avventura”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
08 maggio 2020
10:57
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Non posso escludere che andrò al Milan”. Ralf Rangnick appare sempre più possibilista sulla ipotesi di approdare al Milan nonostante il rallentamento delle trattative per il coronavirus. “Mi hanno chiesto se ci fosse la possibilità di collaborare – racconta il manager tedesco, responsabile tecnico delle squadre di proprietà Red Bull alla Bild -, di conseguenza ho informato la Red Bull e poi ci sono stati colloqui con il mio procuratore. Ma è arrivato il coronavirus e sono sorte questioni più importanti. Senza voler essere presuntuoso, la cerchia dei club che mi possono interessare è abbastanza ristretta: mi piace l’avventura ma non deve essere una missione suicida”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Bari, protesta di giocatori e tifosi contro Lega Pro
Su Instagram postano polemicamente scritta “Rispetto”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
08 maggio 2020
11:42
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Giocatori del Bari e tifosi biancorossi – dopo le proteste del presidente Luigi De Laurentiis – insorgono contro l’ipotesi emersa ieri, nell’assemblea della Lega Pro, di sancire la quarta promozione in Serie B con il contestato criterio dei “meriti sportivi” che favorirebbe il Carpi. Tanti calciatori (da Antenucci a Frattali) hanno postato su Instagram la parola “Rispetto”, con il sottotitolo “Sentimento che ci induce a riconoscere i diritti, la dignità di qualcuno o qualcosa”, al fine di reclamare che l’esito della stagione sia sancito dal campo con un turno finale di play off.
Anche i tifosi baresi, sulla pagine ufficiale del club su Fb, sono molto contrariati dall’ipotesi che la formula dei “meriti sportivi” avvantaggi il Carpi (giunto terzo nel suo girone) rispetto al Bari, che ha conquistato il secondo posto nel girone C.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Riparte il campionato in Corea, a porte chiuse
Subito in campo i campioni del Jeonbuk Hyunday Motors
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
08 maggio 2020
11:48
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Parte oggi in Corea del sud il campionato di calcio. Le partite si disputeranno a porte chiuse.
Il massimo torneo coreano, la League K, sarebbe in realtà dovuto cominciare il 29 febbraio, ma la pandemia ha modificato tutto.
Il campionato si disputa con la formula del girone all’italiana e vede ai nastri di partenza 12 squadre.
Saranno i campioni in carica dello Jeonbuk Hyundai Motors a dare il via alla stagione contro il Suwon Samsung Bluewings. Secondo Planetwin 365 saranno i “Green Warriors” a vincere l’incontro, chiudendo la partita 1-0 (risultato quotato 7,02) o 2-0 (8,18).
Il Jeonbuk Hyundai vince il torneo da tre anni consecutivi, per un totale di sette campionati conquistati e tre coppe nazionali in tasca. Il match, secondo i quotisti, potrebbe sbloccarsi già nel primo tempo con un vantaggio del Jeonbuk Hyundai (2,28).
Domani sarà la volta dell’Ulsan Hyundai (2,11), l’unica squadra che lo scorso anno è riuscita a tenere testa agli attuali campioni di Corea. I biancoblù, favoriti dai bookies, affronteranno il Sangju Sangmu (5,52), club appartenente alle forze armate. La giornata continua con l’incontro tra l’Incheon United (3,78) in trasferta a Taegu contro il Daegu Football (2,87) che stando alle analisi dei bookies potrebbe uscire vittorioso da questo match con il vantaggio previsto durante i primi 45 minuti di gioco (2,11). Chiude la settimana l’incontro tra Gangwon FC (2,80) e FC Seoul (2,43). Il match potrebbe essere ricco di reti e secondo i bookies sarà possibile assistere a 3 o più gol (1,80 Over 2.5), la maggior parte dei quali previsti durante il secondo tempo (2,08).
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Torino; granata al ‘Fila’, c’è anche Belotti
Allenamento a gruppi separati
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
08 maggio 2020
12:12
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Al Filadelfia di Torino è arrivato, anche poco dopo le 11, Andrea Belotti. Il capitano granata ha varcato i cancelli dello stadio a bordo del suo Ranger Rover, indossando la mascherina sul viso e con la maglia d’allenamento già addosso.
Nel primo gruppo hanno lavorato Lyanco, Nkoulou, Singo, Djidji, Bremer e il ‘Primavera’ Gazhoni, nel secondo si sono allenati Ujkani Adopo Lukic e il ‘Primavera’ Onisa.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Inter, tutti negativi i test anti-Covid sui giocatori
Via libera agli allenamenti individuali, oggi prime sedute
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
08 maggio 2020
16:31
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sono ricominciati gli allenamenti dell’Inter: nel primo pomeriggio ha raggiunto Appiano Gentile il primo gruppo di giocatori, tra cui il capitano Samir Handanovic. Le sedute sono scaglionate e nelle prossime ore toccherà ad altri due gruppi di sei/otto giocatori. Anche
l’Inter, quindi, torna a faticare dopo l’esito negativo dei test a cui si sono sottoposti la squadra e un gruppo ristretto dello staff.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Maglia Donnarumma all’asta per ospedali
Iniziativa di beneficenza per nosocomi del Salernitano
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
SALERNO
08 maggio 2020
13:00
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Gianluigi Donnarumma prova a parare il Covid, mettendo a disposizione una sua maglietta per sostenere il progetto #noicisiamo. Ideata dal dottor Remo Palladino e dall’imprenditrice Maria Rosaria Boccia, l’iniziativa ha l’obiettivo di sostenere i presidi ospedalieri di Nocera Inferiore, Pagani e Scafati, nel Salernitano, in questa fase di emergenza sanitaria. Il portiere del Milan e della Nazionale italiana ha risposto presente alla chiamata dei promotori, mettendo a disposizione la sua maglia autografata. Il prezioso cimelio potrà essere acquistato domani alle 18 nel corso dell’asta in programma sui profili social di Maria Rosaria Boccia.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
60 anni Baresi, un privilegio aver giocato nel Milan
“Un grande dispiacere non aver disputato finale Mondiale ’94”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
08 maggio 2020
14:27
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Il Milan è una vita e una passione, per me è una seconda famiglia: sono arrivato da adolescente e sono cresciuto diventando un giocatore e oggi un dirigente. Devo tutto al Milan che mi ha permesso di vincere ogni tipo di trofeo, è stato un privilegio per me. Ringrazio tutti e in primis il popolo rossonero che mi ha sostenuto sin dal primo giorno”: così Franco Baresi ai microfoni di Sky Sport nel giorno del suo 60/o compleanno.
“Galli e Costacurta sono grandi esempi – ha aggiunto l’ex capitano rossonero – Costacurta è arrivato giovanissimo e poi si è guadagnato tutto, giocare nel Milan non è mai semplice ma assieme abbiamo vissuto tantissimi anni come reparto ma anche fianco a fianco. Filippo Galli è stato importantissimo, con lui ho vissuto anche anni meno belli. È arrivato prima di Paolo e di Billy, fu un modello per me e ci diede una grossa mano nella finale del ’94 quando Costacurta e io eravamo squalificati. È stato un grosso dispiacere non giocare quella finale ma andò molto bene ugualmente”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: ok Ifab, via libera alle 5 sostituzioni
Approvata la proposta della Fifa per ripresa dei campionati
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
08 maggio 2020
14:56
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’International Football Association Board (Ifab) ha dato l’ok al cambiamento temporaneo della regola sulle sostituzioni, portandole a cinque. La proposta era stata avanzata dalla Fifa per far fronte al dispendio fisico imposto dalla ‘maratona’ di partite che saranno necessarie per portare a termine i vari campionati. E’ stata modificata temporaneamente la Legge 3. Per evitare interruzioni del gioco, ogni squadra avrà solo tre opportunità per effettuare sostituzioni. La modifica entra in vigore con effetto immediato.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Scaroni, giocatori prime donne come cantanti Scala
San Siro obsoleto, senza sponsor no risultati e viceversa
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
08 maggio 2020
16:49
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
San Siro è “obsoleto” per il calcio moderno e deve quindi lasciare il passo al progetto per il nuovo stadio di Inter e Milan. Lo ribadisce il presidente rossonero, Paolo Scaroni, al portale Olympialex: “San Siro ha un grande nome ma è totalmente obsoleto per il calcio. E’ una delle tre aree di cui si occupa Ivan Gazidis. Sta costruendo una squadra giovane, con giocatori adatti ad un calcio veloce, più veloce rispetto a quello che si vede abitualmente in Italia, più simile al modello inglese o a quello dell’Ajax. E gestisce gli sponsor: il Milan ne ha bisogno, senza risultati non arrivano gli sponsor e senza sponsor non arrivano i risultati”. Scaroni fa un paragone tra un club e la Scala di Milano, di cui lui è stato per nove anni nel Cda: “La cosa più difficile da gestire sono le prime donne e i cantanti sono come i calciatori”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Giallo al Milan, Scaroni: ‘Abbiamo contagiati’
Il dubbio dopo una frase del presidente. Ibrahimovic lunedì in Italia
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
08 maggio 2020
21:00
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Si tingono di giallo i test sierologici del Milan. Impazzano le voci su tre casi di positività e il club attende di concludere gli screening medici per dare comunicazioni precise e complete, ma ad anticipare la notizia ci pensa Paolo Scaroni con una dichiarazione sibillina che aumenta la confusione: “Al Milan abbiamo qualche giocatore contagiato in via di guarigione”.
Non è chiaro, però, se il presidente rossonero si riferisse esclusivamente a Paolo e Daniel Maldini, gli unici due tesserati rossoneri ad aver ufficialmente contratto il Covid-19, o se preannunciasse nuovi casi, dopo quelli registrati nel Torino, nella Sampdoria e nella Fiorentina. Ma il fatto che alcuni elementi non si siano allenati né ieri, né oggi fa sorgere domande legittime.
“Vorrei comunque finire il campionato – il pensiero di Scaroni – ma la decisione finale spetta al governo”. Un parere molto simile a quello di Maldini, che oggi ha anche giurato fedeltà eterna al Milan (“farò il dirigente solo qui”): “C’è da stare attenti, ma non riprendere sarebbe un disastro sotto tutti i punti di vista. La Francia ha sbagliato a decretare lo stop. Noi, comunque, accetteremo quello che sarà il verdetto delle Autorità”.
Zlatan Ibrahimovic intanto, tornerà in Italia lunedì. Dopo i contatti odierni con i dirigenti rossoneri, lo svedese ha prenotato un volo da Stoccolma per Milano. All’arrivo, dovrà osservare la quarantena a casa e sottoporsi allo screening medico prima di potersi allenare a Milanello.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Commisso, i sei positivi? Spero ok a breve
Patron viola:salviamo stagione ma non roviniamo la prossima
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
08 maggio 2020
22:23
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
”Penso che fra pochi giorni saranno tutti a posto”. Così Rocco Commisso riferendosi ai sei nuovi casi positivi al Covid-19, tre calciatori e altrettanti componenti dello staff tecnico-sanitario, riscontrati in Fiorentina dopo i test e i tamponi effettuati qualche giorno fa.”Mi auguro che dalla prossima settimana possano tornare ad allenarsi – ha proseguito il presidente viola intervenendo in diretta dagli Stati Uniti questa sera a Rtv38 – C’è voglia da parte di tutti di ricominciare. L’intenzione da parte nostra è andare avanti e speriamo che il Governo ce lo permetta. Non possiamo correre il rischio di rovinare due stagioni, questa e soprattutto la prossima. Adesso la priorità è la salute, ma domani dovremo fronteggiare la crisi economica. Se roviniamo la prossima settimana si rovina un’intera industria fondamentale per l’Italia e per tanta gente”. Infine sui progetti futuri: ”Un nuovo stadio aiuterebbe, i governi di altri Paesi hanno aiutato i club a costruire, non possiamo competere se abbiamo le mani legati. E aggiungo che per me uno stadio non è un monumento”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ghirelli, abolire Irap balzello iniquo su Serie C
Presidente Lega Pro d’accordo on numero 1 Confindustria Bonomi
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 maggio 2020
10:34
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“L’abolizione dell’Irap è una antica richiesta di Lega Pro, trattandosi di una tassa iniqua, in particolare per i Club di Serie C”. Lo afferma Francesco Ghirelli, Presidente della Lega Pro, commentando la proposta avanzata dal Presidente designato di Confindustria Carlo Bonomi.
“Con la crisi Covid-19, siamo tornati a chiedere al Governo di abolire un balzello che interviene non sull’utile delle imprese, compito demandato all’Ires, ma sulle attività d’impresa, anche se queste non producono utili”. L’Irap -ha aggiunto Ghirelli- “è un balzello iniquo due volte per i Club di serie C. Le nostre 60 società di calcio sono un originale, grande e unico impianto sociale e l’Irap le penalizza terribilmente proprio perché, nella gran parte dei casi, non producono utili”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Solskjaer: “No critiche a chi si rifiuta di giocare”
Allenatore United: “Non si può forzare chi non se la sente”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 maggio 2020
15:31
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Non ho niente da obiettare nei confronti di quei calciatori che si rifiutano di scendere in campo. Né li criticherei in futuro se dovessero rifiutarsi. Se nel corso della stagione un atleta non si sente pronto a mettersi in gioco, non penso lo si possa forzare a ogni costo.
Penso non vi siano troppe preoccupazioni, allo stato attuale: noi ci affidiamo agli esperti, agli ufficiali sanitari e ai loro pareri. Chissà se e quando potremo ricominciare a giocare”. Lo ha detto Ole Gunnar Solskjaer, ex attaccante norvegese e oggi allenatore del Manchester United, intervenendo ai microfoni di Sky Sports UK.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Giocatori Juve si allenano, seduta anche per Dybala
Anche argentino alla Continassa per allenamento individuale
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
09 maggio 2020
15:36
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
C’è anche Paulo Dybala tra i giocatori della Juventus che sono alla Continassa per gli allenamenti individuali. L’argentino, che nei giorni scorsi ha annunciato di essere guarito dal coronavirus, è tornato al centro sportivo della Juventus dopo da alcuni giorni sono riprese le attività in attesa di capire se il campionato riprenderà o meno
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Real Madrid: Jovic ko mentre si allenava a casa
Frattura al piede, starà fermo tre mesi. Il padre: “Terribile”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 maggio 2020
15:30
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Fa discutere, in Spagna e non solo, l’infortunio rimediato da Luka Jovic, che non ha potuto riprendere gli allenamenti con il Real Madrid, perché lamenta – come riporta, fra gli altri, il Mundo Deportivo – una frattura extra-articolare nell’osso del calcagno del piede destro. Un ‘contrattempo’ che costringerà l’attaccante serbo – obiettivo di mercato per diverse squadre, fra le quali il Milan – a un ulteriore stop di tre mesi.
Dello strano infortunio di Luka Jovic ha parlato i padre Milan, rivelando che il “figlio è depresso e anche un po’ spaventato”. Il giocatore, che è tornato dalla Serbia a Madrid nei giorni scorsi, è anche “depresso”. “È terribile. Siamo rimasti sorpresi da questa notizia. Non ce l’aspettavamo. Si stava preparando a casa, a Belgrado, secondo il programma d’allenamento del club: durante un esercizio ha provato un grande dolore. Non immaginavamo potesse essere una cosa così grave”.
“Non si sa ancora nulla, saranno necessari esami più dettagliati per sapere quanto tempo dovrà rimanere fermo”, ha aggiunto Jovic senior.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Paris St.Germain molla Lautaro, tutto su Icardi
Valzer di punte argentine sull’asse Parigi-Milano-Barcellona
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 maggio 2020
15:31
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Paris Saint-Germain si allontana da Lautaro Martinez. Il club francese, che nelle ultime settimane ha cercato di disturbare la trattativa fra il Barcellona e l’attaccate dell’Inter, secondo quanto rivela L’Equipe, sembra aver cambiato strategia. Il giornale francese rivela che il PSG è concentrato esclusivamente sul rinnovo del prestito di Mauro Icardi, per poi riscattarlo a 70 milioni.
Tuttavia, la crisi legata al Coronavirus, che ha sconvolto l’economia mondiale – con pesanti ripercussioni anche nel mondo del pallone – può portare a una rimodulazione delle pretese del club nerazzurro, che punterebbe a una chiusura positiva (e definitiva) dell’operazione, dal momento che Icardi non rientra nei piani della società.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Napoli: tutti negativi, domenica ripartono allenamenti
Test atletici e sedute singole, giocatori pronti a ripartire
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 maggio 2020
20:19
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La certezza è arrivata con il secondo giro di test. Tutti i calciatori del Napoli sono negativi al covid19 e quindi la stagione azzurra riparte domani. Sono passati quasi due mesi dall’ultima volta che Mertens, Insigne e compagni corsero insieme al centro tecnico di Castel Volturno, il 12 marzo scorso, poi arrivò il lockdown e da allora ognuno ha fatto esercizi in casa, correndo sul balcone come Insigne o sollevando magnum di vino come Mertens. Domani si riparte con una doppia seduta di allenamento singolo e facoltativo. Vuol dire che i calciatori arriveranno a gruppi a Castel Volturno, già vestiti per scendere in campo, anzi per distribuirsi sui tre campi, e svolgeranno test atletici e l’inizio di una preparazione che somiglierà a quella estiva, visto che dopo due mesi senza pallone bisogna ripartire praticamente da zero e che se riprenderà la stagione si giocherà a metà giugno. L’allenamento è facoltativo perché i giocatori possono scegliere se parteciparvi, ma dal club assicurano che tutti saranno presenti all’appuntamento. Ognuno riceverà tre completi da gioco e tute, perché gli uffici e l’indotto del Napoli resta fermo al momento e quindi i calciatori faranno il bucato a casa, presentandosi già vestiti per il campo. Il club sta poi valutando se fare nei prossimi gironi un vero e proprio ritiro a Castel Volturno o proseguire nella modalità campo-casa. I giocatori del Napoli hanno atteso in modo responsabile questo momento, sono rimasti tutti in città e in contatto praticamente quotidiano con il tecnico Gattuso che insieme al suo staff ha preparato il lavoro che si andrà a fare a domani.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Francia: petizione dell’Amiens per evitare la retrocessione
Fra i firmatari anche Blanc e il presidente del Lione, Aulas
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 maggio 2020
15:32
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
In Francia non si placano le polemiche dopo la decisione di sospendere definitivamente la Ligue 1, assegnando i verdetti i base all’attuale classifica.
L’Amiens, penultima squadra nella graduatoria del massimo campionato transalpino e dunque retrocessa in Ligue 2 (la Serie B in Italia), ha avviato una petizione per chiedere l’allargamento della prossima Ligue 1 a 22 squadre, bloccando così le retrocessioni.
Fra i nomi eccellenti che hanno aderito all’iniziativa del club presieduto da Pascal Pouillot anche quelli di Laurent Blanc e del presidente del Lione, Jean-Michel Aulas. Quest’ultimo è sul piede di guerra perché, dopo lo stop definitivo, la ‘sua’ squadra è rimasta fuori dalle coppe europee.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Balotelli a Chiellini, non dici le cose in faccia
“Io almeno sono sincero e alla maglia azzurra porto rispetto”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BRESCIA
09 maggio 2020
15:01
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Io almeno ho sincerità e coraggio di dire le cose in faccia.Tu dal 2013 avresti avuto tante occasioni per farlo comportandoti da vero uomo ma non l’hai fatto.. Strano capitano, se questo vuol dire essere un campione preferisco non esserlo e io ho alla maglia azzurra non ho mai mancato di rispetto”. Questa,via Istagram la risposta di Mario Balotelli a Giorgio Chiellini che lo ha attaccato nella sua autobiografia scrivendo: “Mario è una persona negativa, in Confederations nel 2013 non ci diede per niente una mano, era da prenderlo a sberle, tutti dicevano che era tra i primi 5 al mondo, per me non era neanche tra i primi 10 o 20”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Spadafora: “Nelle prossime ore parere Cts sul calcio”
Ministro: “Pronte anche linee guida squadre e impianti sport”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 maggio 2020
20:12
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Nelle prossime ore arriverà il parere che abbiamo chiesto al Cts sul protocollo della Federcalcio”: Il ministro dello sport, Vincenzo Spadafora, in una dichiarazione ufficializza che l’annunciata relazione del Comitato tecnico scientifico della Protezione civile sulla ripresa del calcio dopo il blocco per il coronavirus è alle battute finali. “Noi siamo pronti – aggiunge Spadafora – a sottoporre al Comitato tecnico scientifico le Linee guida per gli allenamenti di tutti gli sport di squadra e le Linee guida per la riapertura di tutti gli impianti sportivi (tra i quali palestre, piscine, circoli sportivi, centri danza…) che consentiranno a tutti i lavoratori del mondo dello sport di riprendere le proprie attività”.
“Ho chiesto ai Presidenti Giovanni Malagò e Luca Pancalli di convocare due Giunte straordinarie del Coni e del Cip – ha aggiunto il ministro – Alla luce dell’approvazione della Legge sulle Olimpiadi e le Finali ATP di Torino, ma soprattutto a seguito delle numerose norme di sostegno e rilancio del mondo dello Sport, ritengo utile un ulteriore confronto per condividere le misure intraprese e restituire a un mondo di atleti, amatori, dilettanti e lavoratori la possibilità di tornare pienamente in attività, in condizioni di sicurezza”.
“Infine – ha concluso – stiamo lavorando con la Ministra dell’Istruzione e la Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia, per l’apertura dei Centri estivi e per garantire un’estate di sport ai più piccoli. Un passo alla volta, lo sport riparte. Più di prima”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Champions: Aulas, Juve-Lione si gioca 7 agosto,sarà massacro
Presidente club francese intanto spera in ricorso stop Ligue 1
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 maggio 2020
21:38
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“La partita di Champions contro la Juventus è confermata per il 7 agosto, a Torino e a porte chiuse”. Lo ha detto, in un’intervista a RTL, il presidente del Lione, Jean-Michel Aulas, la cui squadra andrà all’andata (26 febbraio) di questa sfida degli ottavi di finale si è imposta per 1-0.
“Se il nostro ricorso per cancellare lo stop della Ligue 1 non avrà esito positivo – ha aggiunto Aulas, le cui parole vengono riportate anche dal sito di ‘L’Equipe’ -, è inevitabile che noi dell’Olympique e il Psg saremo massacrati da squadre che avranno una preparazione fisica che noi non avremo”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ariaudo,riprendere a giocare è forzatura ma lo faremo
Difensore Frosinone, ‘stare 2 m distanza in partita:come si fa?’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
09 maggio 2020
22:07
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Io penso che sia un po’ una forzatura riprendere, poi se dovremo farlo lo faremo. Leggevo anche di stare a distanza due metri in una partita, ma come si fa?”.
Dai microfoni di Radio Bianconera l’ex juventino Lorenzo Ariaudo, difensore attualmente al Frosinone, esprime le proprie perplessità sulla ripresa dell’attività calcistica.
“Secondo me troppa gente parla, anche chi conosce poco il mondo del calcio – dice ancora Ariaudo -. Magari noi siamo giovani, ma a casa abbiamo la famiglia, neonati, anziani, nello staff ci sono magazzinieri e tante altre figure e non tutti sono giovani. Sicuramente un po’ abbiamo paura, è uno sport di contatto, riprendere la stagione è un po’ una forzatura. La voglia da parte di tutti c’è, ma devono esserci le condizioni giuste che devono essere trovate. Comunque ci stiamo allenando, e se verremo chiamati in causa ci faremo trovare pronti”.
Poi un commento sui suoi anni alla Juventus: “la Juve è una scuola di vita, la prima cosa che ti insegna è a diventare uomo e dopo calciatore, è il loro slogan quando inizi. Sono stato lì dai 9 anni fino ai 20-21. Ogni anno cambiavi allenatore e dovevi metterti in discussione, ogni anno dovevi dimostrarti all’altezza. È stata una scuola di vita, senza di quella non avrei i valori che mi porto dietro e che spero un giorno di insegnare a mio figlio”.

calcio tutte le notizie sempre aggiornate
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 47 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 09:49 DI SABATO 02 MAGGIO 2020

ALLE 00:14 DI MARTEDì 05 MAGGIO 2020

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Piano di ripresa in Premier, a giugno in stadi neutri
Accordo tra i 20 club, giovedì attesa la comunicazione ufficiale
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
02 maggio 2020
09:49
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
I 20 club della Premier League si sono accordati per concludere la stagione a porte chiuse, giocando le ultime 92 partite del calendario in stadi neutri. E’ questa una delle misure di sicurezza che saranno messe in atto, quando – con ogni probabilità, nella prima metà di giugno – ricomincerà il massimo campionato inglese. Per conoscere la data esatta della ripresa, manca ormai solo la comunicazione ufficiale, che dovrebbe arrivare giovedì prossimo, quando il Premier Boris Johnson annuncerà l’inizio della fase 2 della gestione dell’emergenza sanitaria in corso.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mourinho, il Real Madrid la mia squadra più forte
Il tecnico portoghese rievoca i record di punti e gol del 2002:
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
02 maggio 2020
11:17
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“La mia squadra più forte”: Mourinho ricorda così la formazione del Real Madrid che nella stagione 2011-2012 vinse la Liga, lasciandosi alle spalle il Barcellona di Guardiola e Messi con otto punti di distacco.
Nell’anniversario di quella vittoria il tecnico portoghese rievoca, con l’edizione online di Marca, anche il record di 100 punti nel campionato spagnolo e i 121 gol segnati dal suo attacco. Numeri ricordi entusiasmanti, anche se quell’anno -come ricorda lo stesso Mourinho- il Real fu eliminato da un rigore nel semifinali di Champions dal Bayern: “fu una cosa difficile da digerire”. Alla domanda se quello fu il punto più alto della sua carriera, Mourinho risponde: “Porre fine al dominio del Barcellona e farlo raggiungendo anche un record di punti rese ancora più interessante e importante quella vittoria.
Non solo abbiamo vinto la Liga, l’abbiamo vinta in un modo che ha fatto la storia”. E subito dopo Mou ricorda che comunque ha vinto in Inghilterra, Italia e Spagna, oltrechè in Portogallo: “nessun altro l’ha fatto ancora”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: Aic, situazione inaccettabile in settore dilettanti
Necessario l’intervento di tutte le componenti a sostegno atleti
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
02 maggio 2020
11:27
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Un appello forte a non trascurare il calcio dilettantistico, scaricando sui giocatori e le giocatrici tutto il peso dell’attuale situazione economica dovuta al coronavirus, è stato lanciato dall’Associazione calciatori presieduta da Damiano Tommasi.
“L’attuale situazione di crisi sanitaria e la conseguente difficoltà economica è sotto i nostri occhi e tutti i soggetti che compongono il mondo sportivo la stanno subendo. Proprio per questo non si comprende per quale motivo tale situazione sia ricaduta immediatamente ed esclusivamente sulla posizione dei calciatori”. L’Aic lamenta che “sono state tagliate arbitrariamente le mensilità e, in alcune situazioni, i giocatori/giocatrici sono stati invitati a liberare gli appartamenti messi loro a disposizione, senza pensare che molto spesso l’attività sportiva dilettantistica serve al sostentamento di intere famiglie. Per questo la situazione è inaccettabile e necessita di un intervento deciso e sostanziale da parte di tutte le componenti, visto che oggi stiamo lottando insieme per ottenere il medesimo risultato”.
L’Assocalciatori “farà in modo che tutte le componenti federali partecipino al fondo solidaristico deliberato a marzo affinché si possa garantire la sussistenza dei calciatori/calciatrici e la sopravvivenza economica delle loro famiglie” e nel contempo ringrazia il Governo e il Ministro Spadafora “per l’aiuto, sotto forma di indennità, elargito per marzo che è stato assolutamente importante. Si auspica che tutti i calciatori e le calciatrici ricevano l’indennità prevista per marzo e che, come promesso dalle Autorità, il contributo possa essere riproposto per aprile”.
“La situazione -conclude la nota dell’Aic- è assolutamente grave, gli atleti rischiano di non percepire alcun importo da marzo a settembre/ottobre e chi pensa di poter ‘risparmiare’ sui calciatori e le calciatrici dilettanti, non comprende appieno la situazione sportiva, economica e soprattutto sociale di questi ragazzi e ragazze”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Suarez verso la MLS, ma non a parametro zero
Il centravanti del Barcellona fa gola al Miami di Beckham
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
02 maggio 2020
12:57
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Luis Suarez è legato al Barcellona da un contratto che scadrà il 30 giugno dell’anno prossimo e, allo stato attuale, non arrivano segnali di un possibile rinnovo; facile, pertanto, ipotizzare un futuro dell’attaccante uruguagio lontano dal Camp Nou. Marca, nell’edizione online di oggi, rilancia l’opzione MLS, sottolineando come il giocatore sia da tempo nel mirino dell’Inter Miami di David Beckham.
Intanto, nel contratto di Suarez con il Barcellona c’è una clausola che prevede – in caso di presenze pari al 60% delle partite dei blaugrana nel 2020/21 – il rinnovo automatico per un altro anno. Niente parametro zero, a quel punto, per il sodalizio della Florida.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Castillejo, paura per coronavirus ma tornerei in campo
Molto stanco dopo allenamenti, serve tempo per preparazione
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
02 maggio 2020
13:01
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Samu Castillejo non nasconde la “paura” per il Coronavirus ma ammette il desiderio di “voler tornare a giocare a calcio”: “Mi manca, voglio sentire il campo.
Spero che la situazione migliori: è la cosa più importante in questo momento. Aspetto che ci siano condizioni per giocare di nuovo. Paolo e Daniel Maldini sono stati contagiati ma hanno gestito bene la malattia e per fortuna sono già guariti: quando il virus ti si avvicina in questo modo, hai davvero paura”.
L’attaccante del Milan, in una lunga intervista ad As, chiede però tempo prima di disputare una gara: “Noi alterniamo un giorno di allenamento in video a un altro con il lavoro aerobico che ci inviano. Abbiamo la necessità di un po’ di tempo per la preparazione, mi sento infatti dopo stanco dopo il lavoro sulla forza”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Fonseca: “Presto la Roma fra le più forti in Serie A”
‘Io romantico come De Rossi e Totti, loro amano molto il club’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
02 maggio 2020
13:12
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo coinvolto 15 nuovi giocatori, 12 in estate e tre a gennaio, oltre a un nuovo ceo, un nuovo ds e me come tecnico. Stiamo creando un nuovo team fin dall’inizio, non è mai facile ripartire. Tuttavia sono molto soddisfatto del lavoro svolto, stiamo migliorando molto e penso che, a breve, potremo essere una delle squadre più forti della Serie A”. Così Paulo Fonseca, intervenuto a una diretta web con il sito di Espn.
“Non ho mai lavorato con Totti e De Rossi, perché sono andati via poco prima del mio arrivo – ma non ho dubbi sul loro profondo amore e sulla passione per questo club: li capisco perfettamente – aggiunge l’allenatore della Roma -. Come De Rossi, io non avrei mai pensato di chiudere la carriera in una squadra italiana. Capisco anche Totti quando dice che non lavorerebbe in un altro club. Il loro amore per i colori giallorossi è troppo grande: anch’io come loro sono un po’ romantico”.
“Gli infortuni – aggiunge Fonseca – nel corso dell’attuale stagione, sono stati un grosso problema, tuttavia la sfida più grande è stata la costruzione di una nuova squadra. A Roma ho dovuto trovare un equilibrio fra i miei principi e la realtà della Serie A: nel campionato italiano non puoi pensare solo alla tua squadra devi saperti adattare anche all’avversario”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dybala, all’asta maglia indossata con l’Inter per Bergamo
Juventino: “Spero che il ricavato aiuti le persone bisognose”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
02 maggio 2020
13:17
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Paulo Dybala mette all’asta la maglia indossata contro l’Inter, nell’ultima partita prima dello stop per l’epidemia, per aiutare l’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Ad annunciarlo, su Instagram, è lo stesso juventino, ancora positivo al coronaviurs, che ha deciso di partecipare al #TheBiggestGame, la raccolta benefica organizzata da Shirtum, piattaforma online che permette di fare la propria offerta e donare il ricavato per la lotta contro il Coronavirus.
“In questo momento difficile volevo donare la mia maglia usata nell’ultima gara giocata contro l’Inter, una partita ovviamente molto importante per me, per il gol segnato e per come è arrivato – scrive l’argentino -. Spero sia molto utile perché, tutto quello che si raggiungerà grazie a questa maglia, ho deciso di donarlo all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Mi auguro possa essere d’aiuto per tutte le persone che hanno bisogno e mando a tutti un forte abbraccio”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Gomez ringrazia Dybala per maglietta all’asta
La casacca dello juventino su Shirtum per l’ospedale di Bergamo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BERGAMO
02 maggio 2020
13:38
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Grazie amico per la tua umiltà e disponibilità”. Così Alejandro Gomez, in una delle stories sul proprio profilo Instagram, ha ringraziato il connazionale argentino Paulo Dybala per aver messo all’asta la sua maglia numero 10 della Juventus nel challenge di beneficenza “The Biggest Game” organizzato dal capitano dell’Atalanta insieme a un altro centinaio di giocatori o ex di tutto il mondo.
L’attaccante bianconero ha messo a disposizione il ricavato dell’asta, cui si partecipa attraverso il sito shirtum.com o l’applicazione shirtum, all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, come hanno già fatto il Papu (in palio, la maglia del 19 febbraio scorso a San Siro contro il Valencia nell’ottavo di andata di Champions League), i compagni di squadra atalantini Marten de Roon, Josip Ilicic, Mattia Caldara e Mario Pasalic più la bergamasca Valentina Giacinti che gioca nel Milan femminile.
Ogni possessore di un cimelio sportivo sceglie a quale ente destinare la donazione, a scopo di lotta alla pandemia di Coronavirus: chi partecipa all’asta deve acquistare token, ovvero crediti, al prezzo di 5 euro ciascuno. Si aggiudicherà la maglia il miglior offerente.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ronaldo a Madeira con famiglia,alla scoperta della mia isola
Portoghese su Instagram posta foto di Madeira
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
02 maggio 2020
14:05
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Per il ritorno a Torino c’è ancora tempo, Cristiano Ronaldo per ora resta a Madeira. La conferma arriva dallo stesso portoghese attraverso Instagram. “Alla scoperta della mia isola con la migliore compagnia”, è il messaggio del giocatore della Juventus, immortalato in foto con alle spalle il panorama mozzafiato della sua terra e, accanto, Cristiano junior. JUVENTUS SPORT CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Comune di Lecce approva la delibera per la gestione dello stadio
Un gruppo di lavoro valuterà la proposta dell’Us Lecce
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
LECCE
02 maggio 2020
14:07
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Giunta comunale di Lecce ha approvato il 30 aprile, fa sapere oggi, la delibera di indirizzo per la concessione in uso e gestione dello stadio comunale Ettore Giardiniero. La delibera segna il percorso che porterà al nuovo bando pubblico per l’assegnazione dello stadio, destinato ad ospitare partite di calcio della massima serie.
La delibere prende atto di una proposta dell’Us Lecce per una gestione di 10 anni con l’assunzione dei costi economici di manutenzione straordinaria, attualmente insostenibili per il Comune, oltre al pagamento di un canone annuo e di tutte le utenze. Per il concessionario, la proposta prevede il diritto d’uso esclusivo dell’impianto, la facoltà di organizzare manifestazioni (culturali, artistiche, live), la gestione in proprio della somministrazione di cibo e bevande, l’utilizzo dell’impianto per attività commerciali, la gestione dei servizi di pubblicità, la possibilità di commercializzare i diritti di denominazione dello stadio.
Per valutare questa proposta, la Giunta ha costituito un gruppo di lavoro composto dai dirigenti dei settori Lavori Pubblici, Patrimonio, Sport, Urbanistica e Servizi Economico-finanziari, e da un funzionario dell’Ufficio Patrimonio. In caso di valutazione positiva e se migliorativa rispetto all’attuale Convenzione in scadenza a maggio 2021, la proposta dell’Us Lecce sarà sottoposta all’approvazione del Consiglio Comunale; “si procederà poi alla pubblicazione di un bando di gara ad evidenza pubblica per la gestione dello Stadio”, si legge nella nota del Comune.
“Dopo il passaggio a vuoto dell’avviso pubblico per la concessione del diritto di superficie – sottolinea il sindaco di Lecce, Carlo Salvemini – riprende il percorso che condurrà in tempi brevi, e nel rispetto del quadro normativo vigente, a concedere la gestione dello Stadio per dieci anni alla società sportiva che fa battere i cuori di tutti gli sportivi leccesi, l’Unione Sportiva Lecce”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Napoli; Maksimovic, pronti a ripresa il 18
Condizione fisica buona, mi manca il calcio
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
02 maggio 2020
14:13
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Sappiamo che ci sono grandi miglioramenti e che la data prevista per la ripresa degli allenamenti di squadra è il 18 maggio. Il nostro centro sportivo è già pronto, lo siamo anche noi e abbiamo grande fiducia che alla fine si potrà riprendere il campionato. Per questo siamo rimasti tutti in città”. Lo ha detto il difensore del Napoli Nikola Maksimovic in un intervista a Sky Sport.
Il serbo è a Napoli da solo visto che la sua famiglia è in patria e spiega: “Sono quotidianamente in contatto con i miei compagni ma anche con i medici. Oltre alla famiglia mi manca tanto il calcio giocato, gli allenamenti e le partite vere.
Soprattutto in questa città, che vive solo per questo sport.
Anche quando vai a prendere un caffè al bar e ti metti a parlare di tutt’altro, dall’altro tavolo ti fermano subito: ‘Uagliò, allora sabato vinciamo?’ Queste sono le piccole cose che mi mancano di più”.
Maksimovic riannoda il filo della stagione interrotta :”La condizione fisica – dice – è buona. Seguo il programma che ci mandano i nostri preparatori e ci coordiniamo con loro dopo ogni allenamento, eventuali problemi. Stavamo recuperando la stagione. Dal primo giorno in cui è arrivato, Gattuso ci ha detto che siamo una grande squadra in un momento di difficoltà e che peggio di così non potevamo fare. E che avremmo dovuto ascoltare lui: zitti e pedalare. Ha avuto ragione. Con l’allenatore ho instaurato subito un ottimo rapporto, ci è bastato parlare una volta per capirci. Quello che lui mi chiedeva era semplice per un professionista come me”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Iachini, Non assegnare scudetto se non ripartiamo
In Emilia si alleneranno da lunedì?Giusto iniziare tutti assieme
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
02 maggio 2020
15:19
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
”Non penso che, nel rispetto della tragedia che ha colpito tutto il Paese, sarebbe giusto ed eticamente corretto assegnare lo scudetto o ancor più assegnarlo con una gara secca qualora il campionato non dovesse ripartire”. Lo ha detto il tecnico della Fiorentina Giuseppe Iachini intervenendo oggi a Rai Radio 1.
”Premesso che ci sono organi competenti che dovranno prendere decisioni al riguardo, sono dell’avviso che o si torna in campo o considerando la gravissima situazione sanitaria ed economica si chiude tutto adesso e ne riparliamo più avanti. Anche la Juve credo sia già stata chiara al riguardo” – ha proseguito Iachini che ha poi manifestato la sua contrarietà anche davanti alla decisione di certe regioni, come l’Emilia Romagna, di consentire dal 4 maggio di allenarsi anche agli atleti professionisti, quindi calciatori compresi. ”Il calcio è uno sport che si basa anche sulla lealtà – ha evidenziato l’allenatore viola – Al di là del Parma, del Bologna, del Sassuolo o della Spal, credo sarebbe giusto, se potremo ricominciare, di farlo tutti assieme.
Anche nel rispetto di altri club, penso all’Atalanta, al Milan, all’Inter, alla Juve, al Torino, le cui regioni hanno avuto e hanno più problemi di altre. Bisogna rispettare i colleghi e tutte le squadre, ripartire tutti assieme e non alcuni adesso e altri fra due settimane”. Iachini ha anche manifestato i propri dubbi sulla regolarità della stagione: ”Come si può parlare di regolarità alla luce di oltre due mesi di stop come mai accaduto prima? E inoltre dovessimo ripartire andrebbero considerate tante problematiche, comprese quelle relative a quei giocatori che hanno contratto il virus. In ogni caso, in attesa di comunicazioni, noi siamo pronti a ripartire con entusiasmo e massima professionalità”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mancini: “Spero di rivedere gli azzurri a settembre”
Ct della Nazionale: “I calendari saranno un problema”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
02 maggio 2020
15:34
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo organizzato qualche chat per salutare i ragazzi e tenerci in contatto con loro. Non ci vediamo da novembre e speriamo di ricominciare l’attività a settembre. I calendari saranno un problema”. Il ct degli azzurri, Roberto Mancini è intervenuto in una webinair organizzata dal Bologna per il settore giovanile. Rispondendo alle domande dei ragazzi ha ricordato che lo stop forzato è e rappresenterà un problema anche in chiave Nazionale.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mancini: “Dalla Primavera alla Nazionale si può”
‘Io a Bologna ho esordito a 16 anni e mezzo, mi dettero fiducia’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
02 maggio 2020
15:38
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Zaniolo? “Non è stato un caso”.
Parola di Roberto Mancini, che in un incontro in video-conferenza con ragazzi e ragazze del settore giovanile del Bologna spiega di essere pronto a ripetersi: “Lo vidi alle fasi finali dell’Europeo Under 19, in cui era sotto categoria e decisi di chiamarlo. A voi ragazzi dico, impegnatevi e allenatevi duro: se avete qualità tecniche e personalità sono pronto a chiamarvi, anche se non avete ancora esordito in prima squadra”.
Mancini ha poi aggiunto che “nel mio staff ci sono persone che monitorano il campionato Primavera e se ci sono ragazzi in gamba sono pronto a chiamarli. Per me l’età non conta: contano tecnica e personalità. Ragiono così perché io a Bologna ho esordito a sedici anni e mezzo, grazie al fatto che trovai persone che mi diedero fiducia e sono sempre pronto a fare lo stesso. Bisogna dare spazio ai giovani bravi, farli giocare e lasciarli anche sbagliare”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Sambia migliora, presto lascerà ospedale
Tweet Montpellier “Speriamo di vederti tra non molto in campo”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
02 maggio 2020
15:41
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il centrocampista del Montpellier Junior Sambia, il primo giocatore della Ligue 1 ad essere colpito dal coronavirus, è sulla strada del recupero e si prepara a lasciare l’ospedale. Lo ha fatto sapere oggi il club francese con un tweet: “Siamo davvero contenti che tu stia meglio. Speriamo di vederti molto presto in campo”, ha twittato il club.
Il 23enne giocatore francese era stato ricoverato la scorsa settimana in un ospedale di Montpellier, dove gli è stato diagnosticato il coronavirus e provvisoriamente messo in coma artificiale. Il governo francese ha deciso di dichiarare chiusa la stagione calcistica in conseguenza della pandemia.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
eEuro 2020: Italia con Danimarca, Turchia e Serbia
Sorteggiati i gironi del torneo virtuale in scena a fine mese
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
02 maggio 2020
16:01
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Saranno Danimarca, Turchia e Serbia le avversarie della eNazionale Timvision Pes nel girone della fase finale di Uefa eEuro 2020, il primo Europeo virtuale su Pro Evolution della Konami su Playstation 4, che vivrà l’ultimo atto il 23 e 24 maggio. Sono 16 le Nazionali approdate alle finali: 10 dopo la prima fase a gironi (tra cui l’Italia, che aveva chiuso al primo posto il Gruppo H, collezionando otto vittorie, un pareggio e una sconfitta) e sei attraverso gli spareggi.
Si qualificheranno ai quarti le prime due classificate di ciascun girone, con le quattro vincitrici poi sorteggiate contro la seconda di un altro raggruppamento. Ogni match si disputerà al meglio delle tre partite, la finale per il titolo sarà al meglio delle cinque sfide.
La eNazionale schiererà Rosario ìNpk_02′ Accurso, Nicola ‘nicaldan’ Lillo, Carmine ‘Naples17x’ Liuzzi e Alfonso ‘AlonsoGrayfox’ Mereu che, nella prima fase del torneo, avevano superato Montenegro, Ucraina, Far Oer, Andorra e Galles.
Gruppo A: Spagna, Bosnia-Erzegovina, Germania, Romania.
Gruppo B: Danimarca, Turchia, Serbia, Italia. Gruppo C: Montenegro, Croazia, Olanda, Lussemburgo. Gruppo D: Austria, Grecia, Francia, Israele.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Unità crisi Campania, “via libera allenamenti Napoli”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ieri ‘apertura’De Luca.Regione invia parere favorevole a Governo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
02 maggio 2020
16:16
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Via libera agli allenamenti del Napoli come preannunciato ieri dal governatore campano, Vincenzo De Luca. Una nota dell’Unità di Crisi Regionale fa sapere, infatti: “Per quanto riguarda il Napoli Calcio, è stato già trasmesso al Governo il parere favorevole della Regione allo svolgimento degli allenamenti purchè vengano garantite pienamente tutte le esigenza di tutela sanitaria. Per correttezza di rapporti la Regione ha inteso inviare preventivamente al Governo questa valutazione, sollecitando ad horas la condivisione, per poter consentire la ripresa dell’attività già da lunedì”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Via libera agli allenamenti del Napoli come preannunciato dal governatore campano, Vincenzo De Luca. Una nota dell’Unità di Crisi Regionale fa sapere, infatti: “Per quanto riguarda il Napoli Calcio, è stato già trasmesso al Governo il parere favorevole della Regione allo svolgimento degli allenamenti purchè vengano garantite pienamente tutte le esigenze di tutela sanitaria. Per correttezza di rapporti la Regione ha inteso inviare preventivamente al Governo questa valutazione, sollecitando ad horas la condivisione, per poter consentire la ripresa dell’attività già da lunedì”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Bologna, da martedì allenamenti individuali
Giocatori da soli e senza allenatori al centro tecnico
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BOLOGNA
02 maggio 2020
19:09
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Da martedì i calciatori del Bologna potranno accedere al centro tecnico di Casteldebole per allenarsi in maniera individuale. Lo comunica la società, dopo l’ordinanza regionale che consente questo tipo di allenamento nel rispetto delle norme di distanziamento sociale senza alcun assembramento in strutture a porte chiuse.
I giocatori della prima squadra, fa sapere la società, avranno la facoltà di proseguire l’attività individuale di mantenimento anche sui campi del centro tecnico. Sarà consentito agli atleti esclusivamente l’accesso ai campi, nel rispetto delle norme di distanziamento, mentre spogliatoi, palestra, uffici e tutti gli altri ambienti resteranno chiusi. Non saranno presenti l’allenatore e i collaboratori tecnici.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Spagna, Sanchez “Spero che calcio riparta presto”
Premier: “Dato il via ad allenamenti negli sport individuali”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
02 maggio 2020
19:23
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Spero che il calcio possa ripartire presto, saranno le Leghe e la Federazione a decidere. Di certo c’è che, quando ricominceremo, le partite si giocano a porte chiuse. Abbiamo già dato il là agli allenamenti negli sport individuali, speriamo prima possibile di riaprire alla preparazione atletica anche nelle discipline di squadra”. Così il premier spagnolo Pedro Sanchez, come riportanop i media iberici.
“Gli atleti di alto livello – ha aggiunto Sanchez – potranno allenarsi senza limiti di tempo, all’aperto e individualmente, ma sempre nella provincia in cui vivono”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Regione Sardegna, ok allenamenti individuali calciatori
Ripresa possibile da lunedì nei centri sportivi all’aria aperta
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
02 maggio 2020
19:28
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Regione Sardegna apre agli allenamenti individuali all’interno dei centri sportivi, autorizzando un rientro in campo dei calciatori del Cagliari o dei cestisti della Dinamo Sassari. Lo ha annunciato il governatore Christian Solinas illustrando l’ordinanza regionale in vigore dal 4 maggio. “Potranno riprendere individualmente gli allenamenti all’interno di centri sportivi e strutture a porte chiuse ma all’aria aperta”, ha spiegato ai cronisti in videoconferenza.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Germania; ministro Sport favorevole a ripartenza
Seehofer “ma in caso di contagio scatterà la quarantena”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2020
10:23
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Horst Seehofer, ministro dell’Interno con delega allo Sport, è favorevole a una ripresa del campionato tedesco di calcio, nonostante la pandemia di coronavirus. “Trovo plausibile il programma proposto dalla Lega e sostengo un riavvio a maggio”, ha dichiarato Seehofer, intervistato dalla Bild tre giorni dopo una riunione delle autorità tedesche per decidere sull’argomento.
La Lega tedesca (DFL) sostiene una ripresa delle partite a porte chiuse intorno a metà maggio, il che renderebbe la Germania il primo grande campionato europeo a riprendere l’attività agonistica.
Il ministro, che svolge un ruolo chiave nel governo su questo tema dati i due portafogli di cui è responsabile, ha però sottolineato che squadre e giocatori dovrebbero rispettare diverse condizioni e non avrebbero diritto a “nessun privilegio”. “Se c’è un caso di coronavirus all’interno di una squadra o del suo staff, il club nel suo insieme, e forse anche la squadra contro la quale ha giocato per ultimo, dovrà mettersi in quarantena per due settimane – ha sottolineato Seehofer – Continueranno quindi a sussistere rischi per il calendario e per la classifica”.
Il ministro ha anche respinto l’idea che i club abbiano un accesso privilegiato ai test rispetto al resto della popolazione, mentre i club hanno suggerito esami molto frequenti sui giocatori come misura di prevenzione.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
De Bruyne, troppi due anni senza Champions
Belga del City potrebbe andarsene se confermati due anni stop
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2020
10:57
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il centrocampista belga Kevin de Bruyne, 28 anni, ha lasciato intendere che potrebbe lasciare il Manchester City se fosse rispettato il divieto imposto al club di partecipare per due anni alle Coppe europee.
In un’intervista al quotidiano Het Laatste Nieuws, rilanciata dal Manchester Evening News, il nazionale ha affermato che un’assenza di due anni dall’Europa – ed in particolare dal palcoscenico della Champions League – potrebbe vederlo in partenza dal club inglese, mentre una pausa di un anno potrebbe essere gestibile.
Lo scorso febbraio la Uefa ha escluso il City per due stagioni come punizione per aver violato le regole del Fair Play finanziario. Il club ha presentato ricorso contro la sentenza, appellandosi al Tribunale di arbitrato dello sport (Tas), dicendosi fiducioso che la decisione sarà annullata da una corte indipendente.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lega Pro: nasce collaborazione con G.Washington University
Ricerca sui futuri sviluppi tecnologici e commerciali
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2020
12:52
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Accordo raggiunto tra Lega Pro e George Washington University, il cui master in Sport Management è classificato come il quinto a livello mondiale nella classifica dei master di settore redatta da Sportbusiness.
Il team di studenti dell’università americana produrrà una tesi di ricerca sull’innovazione sportiva, sotto la supervisione di N3XT Sports, partner della Lega Pro. Lo studio ha l’obiettivo di indagare i futuri sviluppi tecnologici e commerciali, spiega una nota.
“Il lavoro, che sarà ultimato e che pubblicheremo a luglio – spiega Paolo Carito, responsabile sviluppo strategico, marketing e commerciale Lega Pro – determinerà come la Lega Pro possa diventare un ‘laboratorio’ oltre che di formazione, anche di tecnologia e innovazione destinato a offrire servizi ai propri club. Il report analizzerà quali sono le tecnologie che potranno essere implementate dai club con il minor rapporto costi/benefici e su quali servizi/prodotti la ricerca si debba concentrare. Vogliamo mettere a disposizione dei nostri club, nuovi strumenti e mezzi per implementare il processo di innovazione che una società sportiva moderna deve governare per competere sul mercato”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: fiori e un Suv per festa mamma, ‘grazie Ronaldo’
Dolores Aveiro ricompare dopo il ricovero per un ictus
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2020
13:19
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Un mazzo di fiori e un Suv di lusso: è il regalo che Cristiano Ronaldo e gli altri figli hanno fatto a Dolores Aveiro per la festa della mamma, che in Portogallo è questa domenica.
La madre del campione della Juve è così ricomparsa in pubblico – via social, come da tradizione di famiglia – dopo essere uscita lo scorso 21 marzo dal ricovero in ospedale per un ictus che aveva richiamato l’attaccante portoghese a Madeira, da Torino. Dolores posta la sua foto con il mazzo di fiori in mano e la Mercedes infiocchettata, nel garage della villa dove Ronaldo sta vivendo la sua quarantena, tra altre auto di lusso del parco del calciatore. “Grata ai miei figli per i regali ricevuti: felice festa a tutte le mamme”, scrive mamma Ronaldo, che appare in ottima forma dopo i problemi di salute.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Via libera allenamenti ma il Cagliari rimanda ripresa
Club sardo attende regole prima di ricominciare
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CAGLIARI
03 maggio 2020
13:47
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
C’è il via libera da domani agli allenamenti individuali nei centri sportivi della Sardegna da parte del presidente della Regione Christian Solinas, ma domani la squadra rossoblù non sarà ad Asseminello. La situazione potrebbe sbloccarsi da un giorno all’altro, ma la linea del club è chiara: prima di riprendere le sedute occorre aspettare un protocollo o almeno regole certe a tutela della salute e della sicurezza di giocatori e staff. Mentre alcune società di A domani saranno in campo, il Cagliari prenderà qualche giorno di tempo per capire in che modo dovrà svolgersi la ripresa. Il presidente Tommaso Giulini non ha mai espresso contrarietà a una possibile prosecuzione della stagione. Ma ha anche sottolineato in più occasioni l’esigenza delle regole da rispettare per una corretta e lineare ripresa dell’attività sino alla conclusione del campionato. I giocatori sono quasi tutti a Cagliari e sono pronti a rispondere alla convocazione della società: durante queste settimane hanno seguito un programma individualizzato di allenamenti seguiti a distanza dal mister Walter Zenga e dal suo staff.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
De Bruyne “posta in gioco grande, Premier ripartirà”
“Il Governo vuole dare qualcosa alla gente”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
03 maggio 2020
15:32
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“La posta in gioco è troppo grande, la Premier ricomincerà prima possibile”. E’ l’opinione di Kevin De Bruyne, regista belga del Manchester City, a proposito delle trattative in corso per far riprendere il massimo campionato inglese, dopo lo stop per il coronavirus.
In un’intervista pubblicata oggi dal quotidiano belga Het Laatste Nieuws, il giocatore afferma: “La mia sensazione è che potremmo essere in grado di allenarci di nuovo tra due settimane. Il governo vuole ricominciare il calcio giocato il più presto possibile per dare qualcosa alla gente. Penso che questa stagione sarà portata a termine. L’aspetto finanziario è di gran lunga troppo importante in Premier League. Se la stagione non finisce, causerà seri problemi”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Inter: da martedì sedute individuali ad Appiano
Gruppi da 3-4 giocatori scaglionati rispettando distanziamento
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
03 maggio 2020
15:58
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Da martedì i calciatori dell’Inter cominceranno ad allenarsi ad Appiano Gentile con sedute individuali nel rispetto della direttiva del Viminale, come spiega il club. Per mantenere il distanziamento sociale, saranno accessibili solo i 4 campi del centro sportivo (di routine sanificato da febbraio) per gruppi scaglionati di 3-4 giocatori, con il minimo presidio sanitario e tecnico necessario, in linea di massima un medico e un preparatore. I calciatori all’estero sono rientrati in Italia, da ultimo Sanchez che concluderà domani l’isolamento domiciliare.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Spadafora: Ripresa del campionato? ‘Per ora non se ne parla’
Sassuolo primo club a riprendere allenamenti individuali
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2020
22:11
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il calcio riparte a piccoli passi, ma non è scontato che arrivi in fondo alla stagione ad agosto. La fase 2, quella della convivenza con il coronavirus, comincia con il via libera agli allenamenti individuali nei centri sportivi, che per la linea di cautela del Governo dovevano riaprire il 18 maggio. Questa linea, sostenuta in questi giorni dai pareri degli esperti e dalla argomentazioni del ministro dello Sport, il 5Stelle Vincenzo Spadafora, è stata di fatto ‘scavalcata’ prima da alcune Regioni.
Si torna a correre alla Contiassa o ad Appiano, ma solo da soli, come fosse al parco pubblico. Ora e’ in arrivo il parere chiesto per una seconda volta da Spadafora al Comitato tecnico scientifico, che sta per dare un ok agli allenamenti individuali con un protocollo dettagliato del ministro, una notizia che dovrebbe sbloccare anche gli ultimi club, indecisi, come Milan o Fiorentina.
“Ma nulla e’ cambiato rispetto a quello che ho detto sul calcio – la precisazione seccata di Spadafora – , la ripresa degli allenamenti delle squadre non e’ in programma prima del 18 maggio, e di ripresa del campionato ora non se ne parla proprio”.
Ripresa vera e propria degli allenamenti ed eventuale via alla parte restante del campionato restano in sospeso.
Intanto, in attesa che il Cts approvi il protocollo, le società hanno ottenuto di poter far correre i giocatori nei centri sportivi anziché a casa o nei parchi pubblici. Uno stallo sbloccato dalle ordinanze di alcune Regioni a guida Dem, inclusa quella del Lazio guidata dal segretario Pd, Nicola Zingaretti.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Inaugura la fase 2 il Sassuolo: appuntamento alle 9, massimo due giocatori su ciascuno dei tre campi, senza doccia, e l’acqua si porta da casa. Per i calciatori del Parma è facoltativo, martedì ripartono il Bologna e l’Inter, con gruppi scaglionati di 3-4 giocatori divisi sui 4 campi di Appiano, più medico e preparatore. Fra martedì e mercoledì riapre la Continassa della Juventus, che ha richiamato i 9 stranieri all’estero, incluso Cristiano Ronaldo, a Madeira in attesa del suo aereo privato bloccato a Madrid: al ritorno staranno 14 giorni di isolamento.
La Lazio riprende mercoledì a Formello, la Roma giovedì a Trigoria, come il Napoli, che sottoporrà la squadra al tampone, direttamente a casa. Prima il protocollo, poi lo screening per squadra e staff, poi la programmazione degli allenamenti è la linea del Verona e del Milan, che attende il ritorno Ibrahimovic e Kessie (anche per loro poi ci saranno due settimane di isolamento).
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Napoli, al via tamponi giocatori azzurri
Giovedì probabile ripresa allenamenti senza contatto fisico
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
04 maggio 2020
15:06
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dal 4 maggio il Napoli farà partire l’operazione che prevede i tamponi per tutti i calciatori della rosa, in vista della possibile ripresa degli allenamenti. Il club azzurro, si apprende da fonti qualificate, farà i test ai calciatori probabilmente direttamente a casa loro, aspettando poi i risultati. A Castel Volturno (Caserta), intanto, il centro tecnico viene preparato per accogliere il ritorno in campo di Mertens e compagni che avverrà dopo il risultato dei tamponi, probabilmente giovedì.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sampdoria, lo Sporting Lisbona fa muro per Fernandes
I portoghesi non vogliono versare percentuale su rivendita
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
03 maggio 2020
16:14
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lo Sporting Lisbona non vorrebbe versare alla Sampdoria come da accordi, il 10% sulla futura plusvalenza derivata dalla cessione di Bruno Fernandes che si era trasferitosi a gennaio al Manchester United per una cifra di oltre 60 milioni. Per le casse della società ligure si parla quindi di oltre 6 milioni di euro ma la società lusitana fa muro e adesso il caso potrebbe finire davanti alla Fifa. È stato il quotidiano sportivo portoghese A Bola a svelare quanto sta accadendo. Lo Sporting Lisbona punta sul fatto che Bruno Fernandes nel 2019 aveva firmato un nuovo contratto dopo l’irruzione di alcuni tifosi dello Sporting nel centro sportivo.
Molti giocatori lasciarono il club mentre l’ex doriano resto’ ma fu siglato un nuovo accordo col giocatore. VAI ALLA CRONACA VAI ALLE NOTIZIE DAL MONDO VAI ALLA POLITICA

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Dal Sassuolo via libera agli allenamenti individuali
Club emiliano: “Sei atleti all’ora, di mattina e senza tecnici”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
02 maggio 2020
19:52
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Anche il Sassuolo dà il via libera agli allenamenti. “A seguito dell’ordinanza della Regione Emilia Romagna con la quale, dal 4 maggio, saranno consentiti in strutture a porte chiuse gli allenamenti in forma individuale di atleti professionisti – fa sapere il club emiliano -, anche di discipline sportive non individuali, nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento, a partire da lunedì 4 maggio sarà concesso ai calciatori del Sassuolo l’utilizzo dei campi del Mapei Football Center per sedute individuali facoltative”. Le modalità prevedono sei atleti l’ora, solo la mattina e senza tecnici.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Parma, da prossima settimana allenamenti individuali
Giocatori potranno avvalersi su base volontaria centro sportivo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
02 maggio 2020
20:33
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Anche il Parma dalla prossima settimana torna ad allenarsi. Lo ha annunciato il club con una nota sul suo sito internet facendo riferimento all’ordinanza della Regione Emilia Romagna comunicando che “dalla prossima settimana gli atleti della prima squadra potranno avvalersi, su base volontaria, dell’opportunità di utilizzare il Centro Sportivo di Collecchio per attività motoria individuale, previo rispetto del protocollo sanitario e del regolamento di utilizzo elaborato in collaborazione con i medici del Club”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Spadafora a Cts “valutate allenamenti individuali calcio”
Lettera del ministro dello sport a comitato tecnico scientifico
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
02 maggio 2020
20:41
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro per lo sport, Vincenzo Spadafora, ha scritto nella serata di ieri al comitato tecnico scientifico della Protezione Civile, a seguito delle ordinanze regionali, chiedendo “di tornare a valutare la possibilità che le linee guida sullo svolgimento da lunedì degli allenamenti per gli atleti di interesse nazionale dei soli sport individuali vengano applicate anche a quelle degli atleti degli sport di squadra”. Una risposta del Cts è attesa a breve.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lazio, dal 6 maggio ok allenamenti sport a squadre
Ordinanza Regione, via libera in forma individuale
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
02 maggio 2020
20:52
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dal 6 maggio nel Lazio sarà consentito l’allenamento in forma individuale anche per gli atleti di discipline sportive non individuali. E’ quanto prevede una ordinanza emessa stasera dalla Regione Lazio. E’ consentito, “l’allenamento in forma individuale di atleti professionisti e non professionisti riconosciuti di interesse nazionale dal Coni, dal Comitato Italiano Paralimpico (Cip) e dalle rispettive federazioni, nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento in strutture a porte chiuse, anche per gli atleti di discipline sportive non individuali”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Roma, visite mediche per Dzeko e i portieri
A Trigoria allenamenti individuali al via dal 7 maggio
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
04 maggio 2020
16:07
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
I tre portieri della rosa – Pau Lopez, Mirante e Fuzato – più il capitano della squadra Edin Dzeko sono stati i primi giocatori della Roma ad aver varcato, stamattina, l’ingresso del centro sportivo di Trigoria per sottoporsi a visite mediche ed esami propedeutici alla ripresa degli allenamenti. Da giovedì, infatti, anche se individualmente, i calciatori di Paulo Fonseca riprenderanno a lavorare in maniera scaglionata sui campi del centro giallorosso. Le visite mediche andranno avanti per il resto della squadra anche domani
e dopodomani.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Caos allenamenti Serie A, Regioni anticipano Governo
Ok Emilia, Lazio e Sardegna. Spadafora al Cts per chance calcio
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2020
11:23
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sei calciatori all’ora, solo la mattina e senza tecnici ma con un presidio sanitario d’emergenza, da lunedì il Sassuolo apre il Mapei Football Center per “sedute individuali facoltative”. Da martedì il via libera è anche per quelli del Bologna a Casteldebole, accedendo solo ai campi, rispettando le norme di distanziamento, senza allenatori e senza usare spogliatoi, palestra e uffici. Farà lo stesso il Parma dalla prossima settimana, che riapre il centro di Collecchio. La Serie A muove i primi piccoli passi dopo oltre due mesi di stop per l’emergenza coronavirus, favoriti dall’ordinanza regionale dell’Emilia Romagna, capofila nell’anticipare a lunedì l’inizio della fase 2 del calcio, previsto per il 18 maggio nei piani del Governo Conte. E l’effetto domino già c’è: l’ha seguita la Sardegna e pure il Lazio di Nicola Zingaretti, segretario del Partito democratico, una delle colonne dell’esecutivo, e un’altra regione a guida Dem come la Campania, ha mandato a Palazzo Chigi un parere favorevole allo svolgimento, con le stesse accortezze, degli allenamenti del Napoli, sollecitando “ad horas la condivisione”.
Lo stesso ministro dello sport, Vincenzo Spadafora, ha scritto ieri al comitato tecnico scientifico “di valutare la possibilità di allenamenti individuali” per il calcio. Insomma riaprono i centri sportivi, con la possibilità però che alcune squadre, come quelle emiliane, arrivino con due settimane di allenamenti individuali in più alla ripresa rispetto alle prime avversarie, l’Inter e la Juventus, che fra l’altro ha diversi calciatori all’estero. Il Napoli invece li ha tenuti tutti in città ed è pronto a richiamarli a Castelvolturno, e lo stesso discorso vale per l’altra squadra che più sta spingendo per portare a termine il campionato, la Lazio. Che adesso, come la Roma, avrà la possibilità dal 6 maggio di riprendere gli allenamenti individuai e nelle forme strettamente regolamentate con il via libera da parte della Regione.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Juventus; Paratici, Buffon e Chiellini verso rinnovo
Ds bianconero a Sky: “Dybala? vogliamo tenerlo”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2020
15:06
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“I rinnovi di Chiellini, Buffon sono in dirittura d’arrivo. E credo anche per Dybala, questa sosta ha interrotto un po’ le comunicazioni, però anche lì la nostra volontà e di farlo rimanere con noi il più a lungo possibile”.
In una intervista a Sky Sport il ds della Juventus, Fabio Paratici parla delle prossime manovre di mercato e dei rinnovi.
Il ds bianconero ha parlato di un modello NBA per il futuro, anche nel mondo del pallone, nonostante ledifferenze : “Le società avranno qualche difficoltà economiche, bisognerà trovare nuove formule – le parole di Paratici -. Tra i vari sistemi, ho pensato che la NBA possa essere qualcosa da cui prendere spunto.
Ci sono molti scambi, c’é il salary cap e il Draft, quindi molte differenze con il nostro sistema. Negli States la lega funge da camera di compensazione per le società, nel calcio chi si avvicina è la Premier League. Io dalla NBA prenderei subito quello degli scambi”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Termoscannner e mascherine, ecco varco anti-Covid
V-Portal regola accessi e controlla temperatura
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2020
17:30
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lo sport al tempo del Coronavirus, quando ripartira’. Stadi, piscine e palazzetti restano chiusi.
L’emergenza sanitaria ha paralizzato tutte le attività e in attesa di rivedere la normalità si studiano soluzioni per il ritorno su spalti e gradinate. Dalla provincia di Brescia arriva una soluzione tecnologica in grado di aiutare lo sport nella difficile via verso la ripartenza: si chiama V-Portal 2020 ed è un varco di accesso multi funzione che contemporaneamente può controllare, tra l’altro, la temperatura corporea, la mascherina, il numero di ingressi, la distanza sociale nelle code e l’assembramento interno.
Dalla collaborazione di Sport&ideas – agenzia milanese di sport marketing – con Vigilate (società specializzata nella produzione e nella commercializzazione di strumenti software per la sicurezza dedicati alla gestione, al controllo e alla supervisione ambientale) con V-Portal arriva una una soluzione tecnologica per tutti coloro che dovranno regolamentare da qui in futuro i flussi di pubblico.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
De Magistris, calcio? Riprenderà quando condizioni
Ok agli allenamenti. Sport riparta se c’è sicurezza”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2020
17:40
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Lo sport deve ripartire quando ci sono le condizioni di sicurezza per poterlo fare. Il discorso vale per il calcio come per gli altri sport”. Così il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris ai microfoni di Radio Unicusano. “Alcuni secondo me possono già ripartire – aggiunge – per esempio tutti gli sport di natura individuale. Non comprendo perché in Campania ci sia stato un atteggiamento così vessatorio verso alcune categorie. Da soli, in condizioni di sicurezza possono fare sport. C’è un po’ la tentazione da parte di chi copre incarichi istituzionali a livello centrale ma anche a livello regionale di considerare cultura e sport come se fossero degli esercizi di intrattenimento, degli hobby. Dietro alla cultura e allo sport c’è lavoro, economia, c’è vita”.
“Il calcio riprenderà quando ci saranno le condizioni – sottolinea il sindaco – Immagino che gli sport collettivi sono quelli che partiranno per ultimi. Non credo sia immaginabile una partita di pallone nella fase 1 in cui ci troviamo. Stiamo per entrare nella fase due con tutti i rischi connessi” De Magistris si è detto “contrario allo sport senza pubblico.
Preferisco anche avere la pazienza di aspettare un poco in più e riprendere quando c’è l’atmosfera tipica dello sport. Altra cosa è però consentire agli atleti di tornare ad allenarsi”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Milan, prima test per squadra-staff, poi allenamenti
Club attende ok del Governo al protocollo per iniziare screening
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
03 maggio 2020
18:05
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Prima lo screening completo per giocatori e staff, poi la programmazione della ripresa degli allenamenti. E’ la linea del Milan, che attende la validazione da parte del governo del protocollo medico scientifico per dare il via ai test richiesti. Se si potrà cominciare domani con lo screening e la tempistica dei risultati lo consentirà, nel fine settimana potrebbero cominciare gli allenamenti individuali a Milanello, secondo modalità da definire. Devono ancora rientrare in Italia Ibrahimovic e Kessie, per i quali si profila poi l’isolamento domiciliare per 14 giorni.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Verona, da domani via a test medici per giocatori
Allenamenti individuali dopo sanificazione del centro sportivo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2020
18:20
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Da domani largo alle procedure per garantire il rispetto del protocollo sanitario all’interno dello Sporting Center ‘Paradiso’ di Peschiera, poi via libera alle sedute individuali dei calciatori. L’Hellas Verona, attraverso una nota sul propio sito ufficiale, “ringrazia anzitutto le autorità governative e la Regione Veneto per la sensibilità dimostrata nei confronti degli sport di squadra” e annuncia il programma di ripresa degli allenamenti. La società, a partire da domani, “si attiverà per garantire il rispetto scrupoloso del protocollo sanitario, evidentemente a tutela della salute dei propri tesserati. La data di inizio delle sedute individuali verrà quindi comunicata a procedure ultimate”. Si partirà quindi con visite, analisi e test medici, da programmare e scaglionare.
Contestualmente sarà sanificato il centro sportivo e verrà stilato un regolamento interno per i calciatori. In attesa di poter tornare nel centro sportivo, conclude il club, i calciatori del Verona “proseguiranno l’attività individuale di mantenimento fisico sin qui svolta”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Luis Alberto,Lazio fino a 2025 e tolgo posto Inzaghi
Spagnolo vicino al rinnovo con il club biancoceleste
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2020
18:23
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Fino al 2025 rimarrò qui. Gli tolgo il posto a Inzaghi”. Luis Alberto rassicura tutti i tifosi della Lazio e in una diretta Instagram annuncia il suo imminente rinnovo con i biancocelesti. Secondo le indiscrezioni guadagnerà 3,5 milioni di euro a stagione. Lo spagnolo ha anche parlato del suo rapporto con Simone Inzaghi: “È uno spettacolo, mi dà molto affetto. Credo che quando sono arrivato non sapeva neanche come mi chiamassi. Ho una rapporto buonissimo, mi ha sempre trattato bene. Nei momenti difficili è sempre stato con me”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Media portoghesi, Ronaldo bloccato da stop a volo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
‘Attaccante vuol tornare in Italia, aereo bloccato a Madrid’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2020
18:34
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cristiano Ronaldo si sta apprestando a tornare in Italia, come previsto dalla Juve che ha richiamato i suoi giocatori all’estero dopo l’ok agli allenamenti individuali dal Viminale, ma è bloccato dalla limitazioni di volo imposto dalle autorità portoghesi. Lo sostiene l’emittente tv TVI, sostenendo che l’aereo personale che deve riportare l’attaccante a Torino è bloccato in queste ore a Madrid.
L’atterraggio sarebbe previsto a Funchal, capitale dell’isola di Madeira, ma per tre volte i piani di volo sono stati bocciati. Ronaldo, sottolineano i media portoghesi, rimane cosi’ per ora nella sua villa di Canical.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Juve richiama giocatori stranieri all’estero
Per chi è in Italia Continassa riapre tra martedì e mercoledì
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
03 maggio 2020
18:37
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dopo l’ok del Viminale per la ripresa degli allenamenti, la Juventus ha dato indicazione ai 9 giocatori stranieri ancora all’estero di organizzarsi per rientrare a Torino. E’ quanto si apprende dalla società bianconera.
Al rientro dovranno osservare i 14 giorni della quarantena, secondo le disposizioni del governo. Per quel che riguarda i giocatori in Italia, la Continassa sarà pronta ad accoglierli per gli allenamenti individuali e scaglionati, tra martedì e mercoledì prossimi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Udinese, attività ancora sospesa
In attesa di definizione protocolli sanitari
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
UDINE
03 maggio 2020
19:15
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Prosegue la sospensione di ogni attività dell’Udinese calcio. Lo fa sapere il club friulano in una nota pubblicata sul proprio sito “in relazione alle nuove disposizioni governative e all’ordinanza del Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga, autorizzanti lo svolgimento, previo rispetto di tutte le condizioni di sicurezza e del distanziamento sociale, di allenamenti individuali anche per gli atleti di discipline sportive collettive”.
Il club ha comunicato che “in doverosa attesa della definizione dei protocolli sanitari da parte delle autorità competenti, permane la sospensione di tutte le attività presso il centro sportivo “Dino Bruseschi” che, pertanto, continuerà a rimanere chiuso fino a nuova comunicazione”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sampdoria, non ancora fissata ripresa allenamenti
Club sta valutando provvedimento Viminale in queste ore
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
03 maggio 2020
19:18
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Non è ancora stata fissata la ripresa degli allenamenti in casa Sampdoria: al momento la società sta valutando il provvedimento del Viminale prima di prendere una decisione ufficiale sul ritorno nel centro sportivo di Bogliasco per ripartire con la preparazione seguendo tutte le misure per garantire la massima sicurezza. Intanto il club si era mosso nei giorni scorsi per lavorare affinché il quartier generale nel levante genovese fosse pronto anche dal punto di vista logistico per iniziare le sedute mettendo in atto tutte le misure a tutela di staff tecnico, giocatori e personale che opera a contatto con l’ambiente blucerchiato.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: problemi cardiaci, ricoverato ct Olanda Koeman
Istallato stent all’ospedale di Amsterdam, e’ cosciente
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
03 maggio 2020
19:24
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ricovero d’urgenza per problemi cardiaci per il 57enne Ronald Koeman, ct dell’Olanda ed ex difensore della nazionale. Koeman, scrive il Telegraaf, e’ stato trasferito nel reparto di terapia coronarica dell’ospedale di Amsterdam, dove gli e’ stato impiantato uno stent cardiaco.
Il ricovero d’urgenza, con tanto di ambulanza a sirene spiegate, e’ stato confermato sia dal manager di Koeman sia dalla moglie Bertina; la rapidita’ del ricovero e dell’intervento dei medici ha consentito un riequlibrio delle condizioni del ct olandese, che e’ cosciente
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Samp riprende attività individuale dal 6 maggio
Giocatori potranno andare al centro sportivo ‘Mugnaini’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
03 maggio 2020
21:11
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“A partire dal 6 maggio 2020 sarà consentito ai calciatori della prima squadra della Sampdoria solo lo svolgimento facoltativo di attività sportiva individuale presso il centro sportivo ‘Gloriano Mugnaini’ di Bogliasco”. Lo comunica la società blucerchiata dopo la valutazione del provvedimento del Viminale.
Il Genoa invece sta ancora valutando il da farsi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Atalanta: allenamenti individuali dal 5 maggio
Solo sui campi e su base volontaria. Palestra chiusa
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BERGAMO
03 maggio 2020
21:50
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Atalanta da martedì 5 maggio consentirà ai propri giocatori di svolgere allenamenti individuali presso la sede del Centro Sportivo Bortolotti di Zingonia. L’ha comunicato ufficialmente il club nerazzurro con una nota sul sito web. “A seguito della Direttiva del Ministero degli Interni, in base alla quale, da lunedì 4 maggio saranno consentiti gli allenamenti in forma individuale di atleti professionisti, in strutture a porte chiuse, nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento, Atalanta B.C. comunica che, a partire da martedì 5 maggio, sarà concesso ai calciatori professionisti della prima squadra l’utilizzo dei campi del Centro Bortolotti di Zingonia per sedute individuali e volontarie”, si legge. La società pone però dei limiti all’uso delle strutture: “Agli atleti sarà permesso l’accesso esclusivamente ai campi, nel rispetto delle norme di distanziamento sociale, mentre spogliatoi, palestra e tutti gli altri ambienti resteranno chiusi”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Genoa domani non si allena, attende protocollo
Società pronta a ripartire, prima definire protocollo sanitario
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
03 maggio 2020
21:53
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nessuna ripresa degli allenamenti, almeno per ora, in casa Genoa. Domani il centro sportivo Signorini sarà chiuso. La società rossoblù infatti, come per altri club,prima di riprendere gli allenamenti, anche singolarmente, attende la definizione del protocollo sanitario ufficiale.
Il club di Enrico Preziosi è comunque pronto a ripartire in qualunque momento avendo già eseguito tutte le sanificazioni necessarie all’interno del centro sportivo Signorini. Gli stessi giocatori a disposizione del tecnico Nicola sono tutti presenti a Genova da metà aprile.
Rimane invariata la posizione della società,che è quella di portare a termine la stagione, in merito all’eventuale ripresa del campionato come aveva già spiegato il presidente Preziosi subito dopo lo stop del campionato.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Appendino, non si può dimenticare Grande Torino
Oggi 71esimo anniversario di Superga. Mole s’illumina di granata
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
04 maggio 2020
09:47
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Nessuno, neanche a 71 anni di distanza, può dimenticare”. La sindaca Chiara Appendino rende omaggio su Facebook al Grande Torino nell’anniversario della tragedia di Superga.
“Quest’anno non potremo salire a Superga con le nostre famiglie a ricordare, da torinesi, la squadra che tanto orgoglio ha portato alla nostra città – osserva Appendino ricordando le restrizioni per l’emergenza coronavirus – Questo 4 maggio i tifosi granata non potranno purtroppo rendere fisicamente omaggio ai loro leggendari campioni. Ma nessuno, neanche a 71 anni di distanza, può dimenticare. In tutta Italia tanti pensieri commossi andranno agli Invincibili”. E questa sera “la Mole si vestirà ancora una volta di granata – conclude la sindaca – unendo la nostra comunità nel rispetto e nel ricordo”. PIEMONTE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Cairo “ripartenza? Fondamentale protocollo sicurezza”
N.1 Torino “Io uno dei 20 club, non so se campionato ripartirà”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2020
10:17
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Sono uno dei 20 associati e non so se il campionato ripartirà. Ci sono dei tentativi, da oggi con gli allenamenti individuali e, dal 18 maggio, di gruppo. Su questo tema è bene che parli la Lega, dal presidente Dal Pino all’amministratore delegato De Siervo”. Urbano Cairo, presidente del Torino, a Radio anch’io sport non si è sbilanciato sulla ripresa della Serie A. A suo parere ora “l’aspetto fondamentale è che sia adottato un protocollo totalmente sicuro, soprattutto per quando dovessero riprendere le partite, con il contatto fisico tra i giocatori. In questa fase è importante tenere in conto questo elemento”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Gravina: “Il Grande Torino simbolo di unità nazionale”
Presidente Figc “tragedia di Superga l’ha reso immortale”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2020
11:46
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Il Grande Torino sarà per sempre uno straordinario simbolo di unità nazionale. La tragedia di Superga ha reso immortali coloro che, attraverso il calcio, aiutarono a pacificare e a rilanciale un’Italia divisa e provata dalla guerra”. Così il presidente della Figc, Gabriele Gravina, ricorda, 71 anni dopo, la leggendaria squadra granata che venne cancellata di fatto, ma non dalla memoria, nella sciagura di Superga.
Il 4 maggio 1949 l’aereo che stava riportando a casa il Torino, dopo un’amichevole disputata a Lisbona contro il Benfica, si schiantò sulla collina di Superga. Nell’incidente persero la vita le 31 persone presenti sul velivolo (27 passeggeri e 4 componenti dell’equipaggio) e l’Italia intera pianse lo squadrone granata, capace di vincere cinque scudetti consecutivi e i cui giocatori rappresentavano la colonna portante della Nazionale azzurra.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Neymar vuole il Barcellona, disposto a tagliarsi l’ingaggio
Il brasiliano dice no a una proposta di rinnovo del Psg
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2020
18:33
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Barcellona a tutti i costi. Neymar è disposto a dimezzarsi lo stipendio pur di tornare in blaugrana: ne è sicuro il quotidiano Mundo Deportivo che spiega come il brasiliano, di recente, abbia detto no a una mega-proposta del Paris Saint-Germain, la sua attuale squadra, che gli avrebbe sottoposto un rinnovo da 100 milioni. Rifiutando, Neymar avrebbe rilanciato il messaggio al Barça, dicendosi disposto a rinunciare a metà del proprio ingaggio.
Il club catalano ha messo gli occhi anche su Kevin De Bruyne, belga del Manchester City, ma soprattutto sul rilancio della cantera, dal momento che vuole far rientrare Alena dal prestito e lanciare definitivamente il giovanissimo talento Riqui Puig. Nel mirino, poi, anche il terzino del Psg, Bernat, pronto eventualmente a sostituire Semedo nel caso in cui il portoghese finisse all’Inter nell’ambito dell’operazione Lautaro Martinez.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Presidente FA, difficile vedere a breve folle tifosi
Federazione inglese avviata verso pesanti tagli del budget
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2020
12:00
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Sarà difficile prevedere folle di tifosi – che sono la linfa vitale del gioco – tornare presto alle partite”. E’ un passaggio della lettera che il presidente della Federcalcio inglese, Greg Clarke, ha indirizzato al consiglio direttivo della Football Association.
Dato per scontato che Premier League e Football League se riprendono lo faranno a porte chiuse, il calcio inglese si sta preparando anche all’eventualità di giocare la stagione 2020-’21 senza pubblico negli stadi, afferma la Bbc. “La realtà è che non sappiamo come andranno le cose – ha scritto ancora Clarke – Ma con il distanziamento sociale in atto per qualche tempo a venire, affrontiamo cambiamenti sostanziali nell’intero ecosistema calcistico”.
Clarke ha avvertito poi che una riduzione del budget pari a 75 milioni di sterline sarà “sensata” quest’anno. “Nel peggiore dei casi, ciò sarebbe necessario per i prossimi quattro anni per compensare un deficit di 300 milioni (circa 340 milioni di euro, ndr)”, ha aggiunto.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cairo “pensiamo anche al prossimo campionato”
Presidente granata a Superga, non va messa a repentaglio salute
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
04 maggio 2020
13:09
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Il calcio deve ripartire, ma in sicurezza: non è giusto mettere a repentaglio la salute dei giocatori o di chi è intorno alla squadra. Tutto va fatto in grande sicurezza, vanno approvati dei protocolli affidabili sia per gli allenamenti che per le partite”. Così il presidente granata Urbano Cairo, a Superga per la commemorazione del Grande Torino. “Ora – ha aggiunto – è importante pensare anche alla prossima stagione: è fondamentale ripartire per il campionato dell’anno prossimo, il tempo passa velocemente e la situazione è molto grave.”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cairo “giocatori fermi 2 mesi, tante complicazioni”
“Al Torino prossimi giorni pronti per allenamenti individuali”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
04 maggio 2020
13:21
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“I calciatori sono fermi da due mesi: abbiamo dato a tutti tapis roulant e cyclette, ma un conto è farlo a casa e un conto è farlo sul campo. E’ una situazione che non ha precedenti, va affrontata con attenzione”. Così il presidente granata Urbano Cairo, a margine della commemorazione del Grande Torino, a Superga. “Se pensiamo a quanto i giocatori ci impiegano a tornare in forma dopo un mese di stop, figuriamoci oggi dopo due mesi. E non possono nemmeno allenarsi in gruppo, devono farlo in modo individuale. Ci sono tante complicazioni”.
Il Torino – ha spiegato Cairo – “ha approvato un programma accelerato per fare tamponi e visite di idoneità in questa settimana, nei prossimi 3-4 giorni saremo pronti per gli allenamenti individuali. I nostri giocatori lavoreranno al Filadelfia, ma con un numero molto limitato e senza palestre e spogliatoi. E’ tutto fatto in modo prudente”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Roma: riapre Trigoria, visite per Dzeko e portieri
Da giovedì via libera per la squadra ad allenamenti individuali
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
04 maggio 2020
14:07
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
I tre portieri della rosa – Pau Lopez, Mirante e Fuzato – più il capitano della squadra, Edin Dzeko. Sono questi i primi giocatori della Roma ad aver varcato stamattina il centro sportivo di Trigoria per sottoporsi a visite mediche ed esami propedeutici alla ripresa degli allenamenti. Da giovedì infatti, anche se individualmente, i calciatori di Paulo Fonseca riprenderanno a lavorare in maniera scaglionata sui campi del centro sportivo giallorosso. Le visite mediche andranno avanti per il resto della squadra anche domani e dopodomani.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Malagò “Ripartenza? Speriamo presto di coinvolgere tutti”
N.1 Coni: “Sport si è rimesso in moto, nessuna discriminazione”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2020
18:52
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“La ripartenza? Siamo in buona compagnia con gli altri settori del Paese, oggi una buona parte degli sport si è rimessa in moto e speriamo il prima possibile di coinvolgere tutti”. Lo dice il presidente del Coni Giovanni Malagò, commentando l’avvio della fase 2 per lo sport e il ritorno agli allenamenti per gli atleti di alto livello. Tra questi, anche l’olimpionica del nuoto Federica Pellegrini: “Federica – ha detto Malagò al Tg Sport di Rai 2 – è il simbolo di quello degli atleti di vertice del nostro Paese. Sul nuoto tutti gli atleti di vertice hanno ricominciato, soprattutto a carattere individuale. Federica è in compagnia di qualche migliaio di atleti che si sono rimessi in moto. Non ci sono state discriminazioni per nessuno”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Spadafora, abbiamo pensato alla tutela degli atleti
Ministro, ora al lavoro per protocollo sport squadra
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2020
19:23
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Ecco le linee guida per la pratica degli sport individuali.
Si tratta di un lavoro molto approfondito e dettagliato, portato avanti con celerità e massima cura, pensando alla tutela degli atleti ma anche di tutti gli operatori dello sport”: così in un post su facebook il ministro per le politiche giovanili e lo sport, Vincenzo Spadafora. “Abbiamo infatti tenuto presente le osservazioni pervenute nei giorni scorsi – ha aggiunto – a partire dal dossier redatto dal Coni e dal Cip, con le indicazioni giunte da tutte le Federazioni e la supervisione della Federazione dei Medici Sportivi. L’Ufficio per lo sport ne ha tratto un documento utile per tutte le discipline, perché ogni sport merita la massima attenzione”.
“Ora siamo al lavoro per il protocollo per gli allenamenti degli sport di squadra – ha concluso – e per le Linee guida per la riapertura delle strutture in cui si pratica lo sport di base. Un passo alla volta #losportriparte!”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Immobile, per noi fondamentale tornare ad allenarci
Laziale:’Allenamenti singoli penalizzanti, importante sicurezza’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2020
21:15
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“E’ fondamentale tornare nel nostro ambiente perché stare nel centro sportivo dove ci alleniamo ci garantisce la sicurezza di stare sempre sotto controllo e di poterci allenare nel migliore dei modi”. Lo dice l’attaccante della Lazio Ciro Immobile, intervistato dal Tg Sport di Rai 2.
“Ovvio che il nostro è uno sport di gruppo e quando ti alleni singolarmente è difficile e mentalmente è molto differente”, ha aggiunto Immobile, che sull’eventuale ripartenza del campionato ribadisce: “Quando si parla di ricominciare in sicurezza siamo i primi a volerlo fare, anche perché poter tornare a fare il nostro lavoro, divertirci e far divertire la gente è ovvio che ci fa piacere”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Finito isolamento, Ronaldo è tornato a Torino
Portoghese rientrato in serata in Italia
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
04 maggio 2020
23:18
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cristiano Ronaldo è tornato a Torino: dopo quasi due mesi di isolamento a Madeira, il campione portoghese è rientrato sotto la Mole. Il suo jet privato è atterrato a Caselle intorno alle 22.30. Già da domani io campione portoghese seguirà il protocollo sanitario previsto per chi rientra dall’estero per l’emergenza coronavirus per poi cominciare ad allenarsi alla Continassa.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tare, a ministro non compete fermare il campionato
Ds, Lazio ‘giocatori al lavoro da mercoledì,non ce la fanno più’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
03 maggio 2020
22:14
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Gli allenamenti individuali? Ripartiremo mercoledì. Con la nuova ordinanza forse anche per domani se riusciamo a fare i test prima di iniziare le attività.
Dobbiamo assolutamente fare i test sierologici, poi possiamo ripartire”. Il ds della Lazio Igli Tare, dai microfoni di Sky Sport, annuncia che anche la sua squadra riparte con gli allenamenti individuali e commenta le ultime notizie sulla possibile ripartenza della Serie A.
Ma c’è chi ha scritto che mercoledì il Governo potrebbe ‘chiudere’ il, campionato: Tare è preoccupato? “Non siamo preoccupati, è stata trasmessa male questa idea della Lazio che spinge per la ripresa – risponde -. Quello che abbiamo ce lo siamo guadagnato, siamo solo un punto dietro alla Juve, ma ci sono ancora 36 punti da conquistare e matematicamente non abbiamo ancora nemmeno la presenza in Europa League. Ho sentito che nelle prossime ore, o giorni, potrebbe uscire un’altra ordinanza del ministro dello Sport che potrebbe bloccare il campionato, ma questo non è nelle loro competenze. Deve decidere la Fifa, che ha detto che i campionati vanno chiusi entro la fine dell’anno solare. Siamo disposti a riprendere anche in autunno seguendo il modello del Mondiale in Qatar”.
Ma come si sentono i giocatori della Lazio? Sono pronti? “Dobbiamo fermarli noi, sono 2-3 settimane che ci telefonano chiedendo notizie, dicendo che vogliono iniziare perché non ce la fanno più. Anche loro hanno festeggiato quando hanno visto l’ordinanza della Regione Lazio perché finalmente si può ricominciare”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tamponi e test, alla Juve iniziate le visite mediche
Fra i primi ad arrivare al J Medical, Bernardeschi e Cuadrado
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
04 maggio 2020
23:18
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Al J Medical di Torino è cominciato il viavai dei giocatori della Juventus per sottoporsi ai tamponi per la ricerca del coronavirus e alle visite mediche di rito prima del ritorno agli allenamenti in campo. I primi ad arrivare sono stati Bernardeschi, Cuadrado, Pinsoglio, Bonucci e Ramsey. Nelle prossime ore e nei prossimi giorni, visite e test fisici per tutti gli altri, compresi i nove giocatori che ancora devono rientrare a Torino dopo avere trascorso le ultime settimane all’estero, da Ronaldo a Matuidi e Rabiot.
Tra loro, però, non potrà esserci Dybala, in attesa dell’esito di un ulteriore tampone che ne accerti la guarigione: l’argentino, infatti, è uno dei tre bianconeri risultati positivi (gli altri erano Rugani e Matuidi).
Ronaldo, invece, è atteso in serata a Torino, in arrivo con il suo jet privato. Risolti gli intoppi per il piano di volo, come avevano riportato ieri alcuni media, Cr7 potrebbe presentarsi già domani al J Medical per il tampone e la visita medica. Come abbiamo letto sopra, Ronaldo alle 22:30 è atterrato a Caselle.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

71° Superga, Juventus celebra ‘i grandi campioni’
Il club bianconero su Twitter “si unisce al ricordo”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
04 maggio 2020
14:49
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Anche la Juventus ricorda il Grande Torino nel 71° anniversario di Superga: “Il 4 maggio 1949 scompariva il Grande Torino. La Juventus si unisce al ricordo e celebra i grandi campioni coinvolti nella tragedia di Superga”, il messaggio Twitter del club bianconero.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Libro-biografia Chiellini “Viaggio non è finito”
Il difensore dei bianconeri ha deciso di raccontare tutto di sé
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
04 maggio 2020
14:53
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Mi chiamo Giorgio Chiellini e ho scritto questo libro perché volevo che Chiellini raccontasse Giorgio”: con queste parole, attraverso un video social, il difensore della Juventus annuncia l’uscita della sua autobiografia scritta con il giornalista Maurizio Crosetti. Sarà in vendita a partire dal 12 maggio, il giocatore bianconero e della Nazionale ha deciso di raccontare tutto di sé, dalla vita sul campo a quella fuori, come la laurea conseguita nel 2017. Un viaggio alla scoperta di un Chiellini mai visto prima, ma anche di quello che sarà: “Nel libro ci sono le grandi partite che ho giocato e quelle che giocherò: perché il viaggio non è finito” preannuncia il centrale della Juve.
Il ricavato verrà devoluto alla Onlus Insuperabili, associazione che promuove il calcio tra i disabili della quale Chiellini è uno dei testimonial.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Medici Barcellona in allarme, attesi tanti infortuni
‘As’ cita rapporto interno, a rischio muscoli e articolazioni
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2020
15:28
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Un rapporto interno dei servizi medici del Barcellona, citato da As, rispecchia la grande preoccupazione del club per la salute dei suoi giocatori. E non a causa del coronavirus, ma per l’elevato rischio di lesioni nel caso in cui l’attività venga riavviata dopo due mesi di stop.
Nello scenario più ottimistico, si sottolinea la possibilità di soffrire “tra cinque e dieci infortuni” durante il primo mese di competizione.
Il rapporto pone particolare enfasi sul lavoro di prevenzione durante la fase di riabilitazione “nei muscoli posteriori della coscia e nelle articolazioni”.
Esistono diversi motivi per accreditare una previsione così pessimistica: un periodo di due mesi di confinamento con le sue inevitabili conseguenze sull’idoneità fisica, l’allenamento insufficiente dovuto al protocollo stabilito dalla Liga, l’assenza di amichevoli. Ma anche il poco tempo a disposizione per recuperare l’affaticamento tra una partita e l’altra – si parla di massimo 72 ore – e le alte temperature. Il tutto aggravato dallo sforzo mentale, che vedrà le fasi cruciali de campionato e Champions concentrate in due mesi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Grande Torino, Cairo a Superga
Con patron granata anche alcuni parenti vittime tragedia
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
04 maggio 2020
15:43
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente del Torino Urbano Cairo si è recato sul colle di Superga per deporre una corona di fiori sul monumento che ricorda gli Invincibili. Insieme al patron granata anche alcuni parenti delle vittime della tragedia di 71 anni fa, da Ossola a Gabetto, il direttore generale Antonio Comi e il direttore operativo Alberto Barile. Il cappellano del Torino Don Robella ha tenuto una breve cerimonia di fronte alla lapide.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Milan, da domani screening, tamponi solo se autorizzati
Milanello resta chiuso, test a giocatori e staff in cliniche
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
04 maggio 2020
15:54
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Milanello resterà chiuso fino alla ripresa degli allenamenti ma da domani i giocatori del Milan e lo staff rossonero inizieranno però uno screening medico in alcune cliniche di Milano, primo passo per riprendere l’attività sportiva dopo lo stop per il Coronavirus. Il Milan, spiegano fonti del club, farà gli esami previsti dal protocollo ideato dal Comitato Medico Scientifico (esami del sangue, elettrocardiogramma e altri test di routine), mentre utilizzerà i tamponi solo quando saranno inequivocabili le autorizzazioni da parte del governo e dell’Ats locale. Servirà qualche giorno per processare tutto il personale per cui, se non verranno registrate anomalie, il Milan potrebbe iniziare gli allenamenti entro il weekend.
Ibrahimovic e Kessie devono ancora rientrare a Milano dai loro Paesi ma sono in contatto con la dirigenza per studiare il da farsi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Germania; 10 positivi in 1/a e 2/a divisione
Lega rivela esiti dei primi 1.724 test svolti
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2020
15:57
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Una prima serie di test ha rivelato dieci casi di positività al coronavirus nei club tedeschi di prima e seconda divisione, che sperano di riprendere la competizione a maggio. Lo ha reso noto la Lega calcio tedesca (DFL). Dei 1.724 test già svolti nei 36 club interessati (18 in ciascuna divisione), dieci hanno dato un risultato positivo, afferma la Lega, che non rivela alcun dettaglio sulla posizione dei casi e ancor meno l’identità delle persone testate. Secondo le normative in vigore in Germania, chiunque sia stato in contatto con un caso positivo deve osservare un periodo di isolamento di 14 giorni.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Caos a Rio, via libera ad allenamenti, anzi no
Federazione autorizza club,ma governatore e sindaco si oppongono
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2020
16:06
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
E’ caos sulla ripartenza del calcio anche in Brasile. Il Presidente Jair Bolsonaro si è detto favorevole, così come il ministero della Salute, ma il fatto che nel paese cinque volte campione del mondo ogni stato abbia una propria federazione regionale complica le cose, e si assiste a una girandola di decisioni.
Un caso emblematico è quello di Rio de Janeiro dove la federcalcio locale (Ferj) ha autorizzato la ripresa degli allenamenti dei club “se c’è l’accordo con i giocatori”, come ha specificato il presidente della Ferj Rubens Lopes. Poche ore dopo però è arrivato lo stop da parte sia del Governatore dello stato di Rio, sia da parte del gabinetto del sindaco della megalopoli carioca. I due enti hanno stabilito che non ci si possa allenare “almeno fino all’11 maggio”, visto che questa settimana a Rio potrebbe esserci un picco dei contagi e per il fatto che “un centro di allenamento è uno spazio dove si possono verificare assembramenti, e proprio questo è ciò che va evitato”, come ha detto un portavoce del governatore.
Quindi di nuovo stop, mentre i quattro grandi club di Rio, che sono anche delle polisportive, ovvero Flamengo, Fluminense, Botafogo e Vasco, stanno pensando a tagli degli stipendi e al personale. Il Flamengo, infatti, ha già effettuato i primi licenziamenti dovuti alla crisi economica, anche se per ora non hanno riguardato il settore calcio.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Pubblicate le linee guida per la ripresa dello sport
Dall’igiene agli ingressi, le modalità indicate dal ministero
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2020
20:01
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Trentadue pagine con tutte le modalità per la ripresa delle attività sportive: sono state pubblicate dal ministero dello Sport le linee guida che regolano il graduale ritorno agli allenamenti degli atleti. Si va dalle norme igieniche agli ingressi scaglionati nei luoghi in cui si svolge l’attività, con tutte le indicazioni medico-scientifiche per una ripresa sicura in emergenza coronavirus.
“Ecco le linee guida per la pratica degli sport individuali – ha scritto in un post su Facebook il ministro per lo Sport Vincenzo Spadafora – Si tratta di un lavoro molto approfondito e dettagliato, portato avanti con celerità e massima cura, pensando alla tutela degli atleti ma anche di tutti gli operatori dello sport. Abbiamo infatti tenuto presente le osservazioni pervenute nei giorni scorsi, a
partire dal dossier redatto dal Coni e dal Cip, con le indicazioni giunte da tutte le Federazioni e la supervisione della Federazione dei medici sportivi. L’Ufficio per lo sport ne ha tratto un documento utile per tutte le discipline, perché ogni sport merita la massima attenzione”.
“Ora – ha concluso il ministro – siamo al lavoro per il protocollo per gli allenamenti degli sport di squadra e per le Linee guida per la riapertura delle strutture in cui si pratica lo sport di base. Un passo alla volta, #losportriparte!”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Juve: Szczesny, stregato dai trofei bianconeri
‘Li vidi raffigurati nel sottopassaggio dello stadio a Torino’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
04 maggio 2020
16:58
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tra la Juventus e Szczesny è stato un colpo di fulmine quando il portiere polacco era alla Roma. Lo ha raccontato in un’intervista a Foot Truck: “Quando giocavo con la Roma eravamo venuti a Torino in trasferta e sulla strada per gli spogliatoi ho visto tutte i trofei della Juventus disegnati… E ho pensato ‘c…o, voglio giocare qui’.
Quelll’anno – ricorda Szczesny – abbiamo perso 1-0 entrambe le volte”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Spagna: finaliste Coppa Re vogliono match con pubblico
Appello congiunto Real Sociedad e Athletic Bilbao a Federazione
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2020
17:07
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Le due squadre finaliste della Coppa del Re di Spagna, Real Sociedad e Athletic Bilbao, hanno redatto un comunicato congiunto per chiedere alla federcalcio che il match, primo derby basco della storia per l’atto conclusivo della competizione, si disputi a porte aperte, quindi con il pubblico.
“Il desiderio e la volontà di entrambi i club – è scritto nella nota congiunta – è stata ed è tuttora di giocare e godersi la finale insieme ai tifosi. Questo è ciò che ci piacerebbe: una finale da vivere con i nostri sostenitori sugli spalti”.
La partita avrebbe dovuto essere disputata il 18 aprile scorso nello stadio ‘La Cartuja’ di Siviglia, ma è stata rinviata a data da destinarsi per via del coronavirus. Il presidente della federcalcio spagnola (Rfef) Luis Rubiales ha detto più volte che “il nostro obiettivo è che ci sia un La Cartuja pieno di gente” ma l’attività rimane sospesa e i club non sono ancora tornati ad allenarsi, neppure a livello individuale. In ogni caso, i due club baschi sottolineano che la finale debba essere “giocata come competizione ufficiale che assegna un titolo”.
‘Athletic Bilbao ha vinto la Coppa nazionale 23 volte, tra le quali la prima edizione in assoluto (1903), mentre la Real Sociedad l’ha conquistata due volte.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Belgio, nuovo rinvio decisione su stop campionato
Assemblea generale prevista per oggi spostata al 15 maggio
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
04 maggio 2020
17:26
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Slitta ancora la data in cui l’assemblea generale della Pro League belga è chiamata a decidere sullo stop al campionato di calcio. La riunione prevista per oggi è stata spostata al 15 maggio in base a una decisione unanime del Consiglio di amministrazione della Pro League.
“La Pro League comprende perfettamente che in questa prima fase della strategia di uscita dal confinamento ci sono altre priorità rispetto allo sport in generale, e in particolare al calcio professionistico. Tuttavia, speriamo di ottenere rapidamente chiarezza da parte del Consiglio nazionale della sicurezza”, si legge nella nota diramata dalla federazione che riunisce i 24 club professionistici del Paese e gestisce i campionati di Serie A e B.
Il Consiglio di amministrazione della Pro League Football ha raccomandato lo stop definitivo delle competizioni, ma questo parere non è stato ancora approvato in occasione di un’assemblea generale. I campionati professionistici e la Coppa del Belgio sono stati fermati da metà marzo a causa della pandemia di Covid-19.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Figc: venerdì 8 maggio consiglio federale
Tra argomenti all’ordine del giorno Dpcm del 26 aprile
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2020
18:00
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Informativa del Segretario Generale; modifiche regolamentari; nomine di competenza; decreto Presidente Consiglio dei Ministri del 26 aprile 2020 e provvedimenti conseguenti; circolare Uefa n.24 del 24 aprile 2020 e determinazioni conseguenti; Licenze Nazionali stagione sportiva 2020/2021; termini tesseramento in ambito professionistico stagione sportiva 2020/2021; ratifica delibere di urgenza del Presidente Federale e sue comunicazioni”. Sono questi i punti all’ordine del giorno del Consiglio della Figc in programma, in videoconferenza, venerdì prossimo, 8 maggio. I lavori, secondo quanto rende noto un comunicato della Figc, avranno inizio alle ore 12.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Brescia; visite mediche al via
Oggi sottoposti a test i primi sei giocatori
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BRESCIA
04 maggio 2020
18:18
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ancora nessuna indicazione in merito alla ripresa dell’attività in forma individuale presso il proprio centro sportivo, ma nel frattempo al Brescia sono iniziate le visite mediche alle quali é stato sottoposto un primo gruppo di sei giocatori: Dessena, Donnarumma, Torregrossa, Ndoj, Martella e Bjarnason. Domani mattina toccherà ad altri quattro.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Inter, la ripresa degli allenamenti slitta a mercoledì o giovedì
Per seguire le linee guida del governo. Milan, screening da martedì
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
04 maggio 2020
21:00
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Inter riprenderà gli allenamenti mercoledì o al massimo giovedì. Il club nerazzurro, che aveva inizialmente previsto la riapertura di Appiano Gentile domani, svolgerà invece i controlli medici ai giocatori seguendo le linee guida diffuse oggi dal governo e, una volta ultimate, riprenderà l’attività nel centro sportivo.
Si procede più lentamente, invece, in casa Milan. Il centro sportivo di Milanello resta chiuso e domani i giocatori e lo staff inizieranno uno screening medico in alcune cliniche. Il Milan, spiegano fonti del club, farà eseguire gli esami previsti dal protocollo ideato dal Comitato medico scientifico (esami del sangue, elettrocardiogramma e altri test di routine), mentre utilizzerà i tamponi solo quando saranno inequivocabili le autorizzazioni da parte del governo e dell’Ats locale. Servirà qualche giorno per sottoporre tutto il personale ai controlli e, se non verranno registrate anomalie, gli allenamenti potrebbero iniziare entro il weekend.
Ibrahimovic e Kessie, peraltro, devono ancora rientrare a Milano dai rispettivi Paesi, ma sono in contatto con la dirigenza per decidere il da farsi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Grande Torino commemorato nel cortile del Filadelfia
Cerimonia del cappellano granata, 100 tifosi fuori dai cancelli
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
04 maggio 2020
18:44
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Niente processione a Superga, per i limiti imposti dalle norme anti-Coronavirus, ma pochi intimi al Filadelfia: è dal cortile della Memoria dello stadio che don Riccardo Robella, il cappellano granata, ha celebrato la commemorazione della tragedia del Grande Torino nel 71°anniversario. Fuori dai cancelli un centinaio di tifosi, più o meno attenti a evitare l’assembramento, ha voluto partecipare alla celebrazione. Don Robella ha terminato la commemorazione dando la benedizione al pennone dedicato ai caduti di Superga, mentre in streaming veniva trasmessa la voce di capitan Andrea Belotti che scandiva i nomi degli Invincibili e la canzone dei Sensounico “Un giorno di pioggia”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: Malagò “questione politica, io non metto bocca”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Pallone ha diritto di provare a ripartire ma serve alternativa”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2020
18:57
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Non metto bocca su una questione politica. Non ho mai parlato con nessun componente del Comitato tecnico scientifico, il mio comportamento è laico e non sono mai intervenuto”. Così il presidente del Coni Giovanni Malagò al Tg Sport su Rai 2. Sulla possibilità che possa ripartire il campionato “mi sono permesso di dire – aggiunge Malagò – che il calcio ha il diritto e il dovere di provare finire il campionato ma che è indispensabile avere un’alternativa per evitare che tutto vada a carte quarantotto”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus:Lovren attacca Bill Gates, ‘gente non è stupida’
Croato del Liverpool appoggia la teoria del complotto 5G
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
04 maggio 2020
20:00
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il difensore del Liverpool Dejan Lovren, vicecampione del mondo due anni fa e ora nel mirino di Roma e Lazio in prospettiva mercato (il croato dovrebbe lasciare i Reds), fa polemica da ‘complottista’ e se la prende con Bill Gates. Lo ha fatto commentando un post del fondatore di Microsoft, ovvero il video di ringraziamenti nei confronti dii medici e altri operatori sanitari e scrivendo “Game over Bill.
People are not blind!”.
Secondo quanto riporta il Daily Mail, le ragioni di tale commento andrebbero ricercate nel supporto di Lovren a Davic Icke, uno dei complottisti più seguiti e conosciuti in Gran Bretagna. Secondo Icke, il virus è diffuso dal network telefonico del 5G e ogni futuro vaccino conterrà al suo interno dei microchip nanotecnologici per controllare le persone.
Non è la prima volta che il croato del Liverpool sostiene le teorie complottiste: infatti spesso sui social condivide le interviste di Icke e si è definito un “membro della resistenza”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Udinese, da domani allenamenti individuali
Saranno facoltativi, accesso per giocatori è a scaglioni
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
UDINE
04 maggio 2020
20:43
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Da domani i campi del centro sportivo Dino Bruseschi saranno a disposizione per l’attività motoria individuale dei giocatori dell’Udinese. Lo rende noto il club friulano.
La decisione è stata assunta in seguito all’indicazione, da parte del Governo, delle linee guida da rispettare per gli allenamenti individuali, ammessi da ieri dalle disposizioni governative e dall’ordinanza in vigore nella Regione Friuli Venezia Giulia anche per gli sport di squadra. Il centro sportivo sarà a disposizione dei calciatori della prima squadra che, in maniera facoltativa, vorranno sostenere attività motoria individuale.
L’attività – aggiunge Udinese Calcio – si svolgerà nella più stretta osservanza delle norme di sicurezza e distanziamento sociale prescritte dalla legge, con i giocatori che accederanno, in maniera scaglionata e programmata, esclusivamente ai campi di allenamento,mentre tutti gli altri ambienti (spogliatoi, palestre, aree comuni) che resteranno rigorosamente chiusi.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 12 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 07:11 DI VENERDì 01 MAGGIO 2020

ALLE 09:49 DI SABATO 02 MAGGIO 2020

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Premier studia ripresa, idea porte chiuse fino maggio
Club riuniti per via ad allenamenti, il nodo tamponi
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
01 maggio 2020
07:11
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio si’, ma a porte chiuse fino a dicembre, con possibile estensione fino a maggio 2021 se Downing Street prolunghera’ sul lungo termine il divieto alla manifestazioni di massa. E’ questo lo scenario che si trova davanti la Premier League, impegnata in queste ore nella riunione tra club per il ‘Restart Plan’, il piano di ripartenza che ha come obiettivo di tornare a giocare l’8 giugno.
Secondo il Times, il piano prevederebbe le porte chiuse non solo per la restante parte di questa stagione, come è ovvio, ma anche per la prima parte della prossima. Uno scenario che fonti della Premier hanno parzialmente smentito ad altri media, precisando che per ora si sta parlando solo dell’attuale stagione da terminare. L’altro problema e’ quello dei tamponi: il governo inglese insiste che per tornare a giocare il calcio deve sottoporre tutti a 3 tamponi a settimana, con un costo stimato di 30 mila sterline ogni sette giorni. Ai club è stato offerto anche un sistema di controllo che consente di valutare le positivita’ nel giro di due ore e mezzo, ma con un limite massimo di sette tamponi al giorno. In ogni caso nel pomeriggio è previsto un incontro tra i rappresentanti di diversi sport, Premier compresa, e funzionari del governo.
Intanto della ripresa degli allenamenti dal 18, per il quale c’e’ l’informale via libera governativo, parlera’ la riunione dell’unita’ di crisi prevista in giornata. Per definire se è possibile giocare l’8 giugno, probabile che sia decisiva una riunione dei club fissata per giovedi’ prossimo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: al via Assemblea di A su diritti tv
In teleconferenza presenti tutti i 20 club
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
01 maggio 2020
12:47
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ha preso il via poco prima delle 12 l’Assemblea della Lega di serie A, convocata con all’ordine del giorno la questione dei diritti tv, legata all’emergenza per la pandemia del coronavirus e lo stop al campionato.
Alla riunione, che si tiene in teleconferenza, sono presenti tutti i 20 club del massimo campionato
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Parma, allenamenti individuali? solo con ok protocollo
La posizione del club dopo la luce verde in ordinanza Bonaccini
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
01 maggio 2020
13:01
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Emilia Romagna dà l’ok agli allenamenti individuali anche del calcio, e le squadre interessante si muovono per capire cosa fare: tra i primi a reagire all’ordinanza del governatore Bonaccini il Parma, che – precisano fonti del club – si fara’ trovare pronto sia col suo centro sportivo sia per i test ma convocherà i suo giocatori solo quando ci sara’ un protocollo sanitario condiviso da tutti. Fino a quel momento, precisa sempre il club emiliano, non potranno esserci allenamenti
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Pellegrini,da stop calcio conseguenze economiche disastrose
Centrocampista Roma: “Nostro desiderio è tornare in campo”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
01 maggio 2020
13:02
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Il nostro desiderio è tornare in campo. Ci sono le condizioni per allenarsi in sicurezza all’interno dei centri sportivi e ci auguriamo di farlo prima possibile”. Così il centrocampista della Roma, Lorenzo Pellegrini, dopo che il Governo ha annunciato da lunedì la ripresa degli allenamenti esclusivamente per atleti di interesse nazionale di discipline sportive individuali. “Non possiamo che augurarci che il campionato, in condizioni di sicurezza, riparta – aggiunge su Twitter il giocatore giallorosso – non solo per ragioni sportive ma anche per evitare conseguenze economiche disastrose per le migliaia di persone che lavorano nel mondo del calcio e per le loro famiglie”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: il Psg festeggia lo scudetto acquistando Telles
Terzino brasiliano del Porto valutato 25 milioni di euro
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
01 maggio 2020
13:55
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Festa scudetto per il Psg, ed e’ subito nuovo acquisto. Il club parigino e’ stato proclamato campione di Francia dopo lo stop anticipato al campionato deciso dal Governo, e secondo i media portoghesi e’ a un passo dal chiudere l’acquisto di Alex Telles, terzino brasiliano del Porto con una propensione al gol. Secondo O Jogo, l’accordo sarebbe stato raggiunto per 25 milioni di euro. Telles, 8 gol e 5 assist nella parte di campionato portoghese fino allo stop per l’emergenza coronavirus, ha 27 anni e nei piani di Tuchel dovrebbe prendere il posto di Kurzawa, a fine contratto.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: in attesa via Lipsia da sabato in quarantena
Club sceglie via autoisolamento per esser pronto a ripartenza
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
01 maggio 2020
14:37
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Bundesliga aspetta il via libera dalla Merkel per riprendere il campionato, e intanto alcune squadre si preparano programmando un ritiro-quarentena. E’ il caso del Lipsia, squadra di proprieta’ della Red Bull, che ha programmato di ‘chiudersi’ da sabato e per 10 giorni, in vista del possibile via al campionato il 15 maggio. A rivelarlo ai media tedeschi, e’ il 28enne terzino Mark Halstenberg. “Pensiamo di andare in ritiro, squadra e staff, rimanendo isolati per un periodo da sette a dieci giorni”, ha detto il giocatore in un’intenrvista a ‘Sport im Osten’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lega di A all’unanimità, ‘portiamo a termine la stagione’
In assemblea ribadita la linea fissata il 21 aprile
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
01 maggio 2020
16:46
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La volontà unanime di “portare a termine la stagione” della serie A, interrotta per l’emergenza coronavirus, e’ stata ribadita dall’Assemblea della Lega di A, riunita in teleconferenza per discutere della questione dei diritti tv e delle rate ancora in riscossione dai broadcaster.
La posizione dei 20 club, che ribadisce quanto fissato lo scorso 21 aprile, arriva all’indomani delle parole del ministro dello sport, Vincenzo Spadafora, che aveva sottolineato come se non si trovera’ un accordo per la modifica del protocollo per la ripresa, il Governo si assumera’ la responsabilità di dichiarare chiusa la stagione.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: ‘dal Milan con amore’, tributo a medici anti-Covid
Spettacolo digitale per raccolta fondi, da Alica Keys a Kaka’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
01 maggio 2020
16:50
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dal Milan con amore: e’ il tributo che il club rossonero rende a quanti combattono in prima linea contro il Covid-19, in Italia e nel mondo. Dalla partnership tra il Milan e Roc Nation, l’azienda leader dell’intrattenimento globale, nasce “From Milan with Love”, l’evento digitale live rendere omaggio a chi e’ in prima linea nella pandemia, che si terra’ domenica dall 21 con esibizioni dal vivo di numerosi artisti musicali internazionali.
I fondi raccolti durante “From Milan with Love” andranno a Fondazione Milan, in sinergia con la onlus “Direct Relief”. Sarà possibile donare in diretta tramite la pagina ufficiale , che riceve tutte le transazioni internazionali e la pagina , che consente donazioni in euro.
Lo speciale di un’ora, che andrà in onda sulle piattaforme ufficiali social e digitali di TIDAL e del Milan (inclusa l’app ufficiale del Club) sarà presentato dal producer, già vincitore del Grammy, DJ Khaled e dalla giornalista e conduttrice televisiva italiana di Dazn Diletta Leotta. Tra gli artisti presenti: Alicia Keys, Kelly Rowland, Robin Thicke, Gavin Rossdale e Chris Traynor dei Bush, Jay Buchanan dei Rival Sons e Lola Ponce. Faranno un’apparizione anche altre celebrità internazionali tra cui The Jonas Brothers, Kaká, Thierry Henry, Carlo Cracco, Danilo Gallinari e Jannik Sinner.
Una parte dei fondi raccolti verranno indirizzati da Fondazione Milan verso le iniziative di solidarietà avviate in queste settimane. Finora, la raccolta fondi di Fondazione Milan ha raggiunto più di 650.000€ a beneficio di AREU. Oltre a una consistente campagna di sensibilizzazione, il Milan ha lanciato diverse iniziative a supporto dei più vulnerabili, nel contesto del programma “AC Milan Together”, tra cui la consegna di care-pack agli abbonati over-65, la donazione di cibo alle famiglie più indigenti, dei tablet donati a scuole primarie e secondarie per facilitare l’apprendimento da remoto. Grazie alle partnership con Headspace e Masterclass, il club sta inoltre offrendo supporto e servizi educativi in questo momento di difficoltà globale.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: auguri Juve a Bonucci, ‘aspettando di ripartire’
Difensore fa 33 anni, il club: simbolo e uno dei più vincenti
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
01 maggio 2020
17:26
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“In attesa di ricominciare a progettare nuove entusiasmanti vittorie insieme, auguriamo di cuore a Leo buon compleanno”. Così la Juve sul suo sito fa gli auguri a Lenoardo Bonucci, che oggi compie 33 anni.
“Semplicemente, uno dei nostri pilastri – sottolinea il club bianconero -. Una colonna della difesa, ma non solo: dell’intera squadra. Non per caso, in questa stagione ha indossato il simbolo che più di ogni altro ne attesta il carisma, vale a dire la fascia di capitano”.
“Bonucci – aggiunge il sito Juve, sotto una foto del difensore a braccia conserte, con seguenza di video delle sue esiltanze – è uno degli esempi, per i giocatori che arrivano alla Juventus: uno di quelli da osservare, in allenamento e in partita. Uno di quelli che indicano la strada al gruppo. E di nuovo non è un caso che sia anche uno dei giocatori più vincenti nel gruppo bianconero”. LEGGI TUTTO SULLA JUVENTUS VAI ALLO SPORT

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

De Luca,ragionevoli allenamenti individuali Napoli
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
01 maggio 2020
17:33
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“A me pare che ci siano condizioni per consentire gli allenamenti della squadra del Napoli”: lo ha detto il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca.”Il presidente del Napoli – ha spiegato – riferisce che ci sono tre campi calcio a Castel Volturno e che è possibile fare allenamento con un distanziamento di anche 20 metri”. Inoltre, ha aggiunto, “possono fare allenamento per fasce orarie, senza l’uso comune delle docce e utilizzando il trasporto individuale”.
“Valuteremo la sua richiesta e la sottoporremo alla task foce ma se vengono tutte le norme di sicurezza mi sembra ragionevole”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Londra, ripresa sport solo con ok esperti
‘Ritorno a competizioni sarà processo lungo e molto dettagliato’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
01 maggio 2020
18:18
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Lo sport in Gran Bretagna riprenderà solo quando sara’ sicuro farlo, secondo le indicazioni degli esperti sanitari”: lo ha detto il segretario alla cultura del governo inglese, Oliver Dowden, parlando ai rappresentanti di calcio, rugby, cricket e altre discipline riuniti a un tavolo che ha preceduto il vertice della Premier League sul ‘Projetc Restart”.
Alla riunione erano presenti medici ed esperti sia delle organizzazioni sportive sia del servizio sanitario nazionale: l’obiettivo era “programmare i passi verso un’eventuale ripresa dello sport, i cui rappresentanti da parte loro – sottolinea la Bbc – hanno preso atto che il ritorno alle competizioni sara’ “un processo lungo e molto dettagliato”. La riunione di oggi ha riguardato soprattutto la ripresa degli allenamenti
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Premier ‘finiamo il campionato,seguiamo Governo’
Club inglesi determinati a chiudere la stagione ‘in sicurezza’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
01 maggio 2020
18:27
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“La Premier League vuole portare a termine la stagione, in condizioni di sicurezza, ma si riprendera’ solo col pieno appoggio del governo, che ringraziamo per il pieno appoggio ricevuto in questi giorni, e dopo aver sentito il parere di medici, giocatori e allenatori”. E’ la dichiarazione conclusiva dal vertice delle societa’ calcistiche inglesi, riunite oggi per discutere il ‘Progetto ripartenza”.
La Premier “accoglie con favore la creazione di un gruppo di lavoro governativo esplicitamente dedicato alla ripresa dello sport di elite, incontrato per la prima volta stamattina.
Nessuna decisione – concludono i club – e’ stata presa sul ‘Progetto ripartenza’, e i club si sono scambiati i propri punti di vista sulle informazioni fornite al riguardo. E’ stato concordato di attribuire un ruolo chiave alle consultazioni con le associazioni di giocatori e manager”. Ieri, in un’intervista l’attaccante argentino del City Aguero aveva rivelato che molti giocatori hanno paura di tornare in campo.
La riunione dei club inglesi, in teleconferenza, ha fatto seguito a un incontro col Governo inglese che ha ribadito come il ritorno alle competizioni sara’ un percorso lungo, e come per il via anche solo agli allenamenti servira’ l’ok degli sperti che seguono la curva dell’epidemia in Gran Bretagna. La riunione della Premier e’ servita, secondo indiscrezioni del Guardian, soprattutto a mettere a punto gli aspetti logistici di un ritorno agli allenamenti, dall’isolamento dei centri sportivi alle misure di sicurezza, fino all’idea di giocare in campo neutro. I club hanno inoltre cominciato a parlare dei protocolli sanitari e dei tamponi ai quali sottoporre le squadre e gli staff
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tommasi, vogliamo protocollo allenamenti singoli
Presidente Aic: ordinanza Emilia e’ quello che chiedevamo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
01 maggio 2020
19:08
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Dobbiamo capire quanto l’ordinanza dell’Emilia Romagna possa essere messa in pratica: ma l’individuazione di protocolli per aprire a allenamenti individuali e’ stato al centro del colloquio che ho avuto con il ministro Spadafora”: lo ha detto Damiano Tommasi, presidente dell’Assocalciatori, intervenendo a Sky.
“È quello dicevamo noi dalla settimana scorsa, dal giorno del nuovo decreto – ha detto Tommasi -. È quello che chiedevamo. Ora vogliamo però capire quanto questa ordinanza possa essere tradotta in pratica, perché immagino ci siano anche i singoli comuni a dire la loro. Discrepanza tra regioni? Quello che è balzato di più agli occhi è stata soprattutto la disparità tra atleti di sport individuali e atleti di sport di squadra. Per questo cerchiamo di affrontare questo tema e trovare quel protocollo per aprire i centri sportivi almeno per gli allenamenti singoli. Per tutti calciatori, anche delle categorie inferiori, è fondamentale tornare a fare il proprio lavoro dopo quasi due mesi di fermo: questo riguarda le partite ma anche tutta la preparazione fisica. Tutti vogliamo completare la stagione, ma serve percorrere piccoli step per poi essere pronti – arrivasse la buona notizia – a riprendere a giocare”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lazio; Luis Alberto, pronti a tornare per bene Italia
Spagnolo, con cautela e paura ma vogliamo tornare a lavoro
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
01 maggio 2020
20:31
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Stiamo iniziando a vedere la luce alla fine del tunnel. Senza fretta, con grande cautela e anche con un po’ di paura, ma l’Italia sta lentamente tornando in attività e anche noi vogliamo farlo. Noi ci siamo! Vogliamo e dobbiamo tornare al lavoro”. È il messaggio del centrocampista della Lazio Luis Alberto, affidato ai suoi profili social. “Non solo pernoi calciatori – specifica il giocatore biancoceleste – ma perché ci sono molti addetti e lavoratori che dipendono dal calcio. Dipendenti con famiglie che ora sono senza stipendio e che devono tornare alla normalità. Non vogliamo essere responsabili di ulteriori tagli o licenziamenti”. “Vogliamo essere d’aiuto per la riapertura del Paese – conclude lo spagnolo – e far emozionare di nuovo i nostri tifosi, per far tornare quella la passione e quella gioia che hanno dentro. Ecco a cosa serve il calcio: ad unirci. Siamo pronti per tornare”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: vice di Mourinho, ‘vedo Messi all’Inter’
Morais: ‘sara’ decisiva la figura di Zanetti’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
01 maggio 2020
20:38
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Il futuro di Leo Messi e’ all’Inter”. La frase di Jose’ Morais, ex vice di Josè Mourinho in diverse squadre – anche in quella nerazzurra che vinse il Triplete – riaccende le speranze dei tifosi interisti. Morais ha spiegato il perche’ della sua previsione, a El Mundo Deportivo: “sara’ decisiva la presenza di Zanetti nel direttivo del club italiano”, dice. Fermo restando che la premessa per un’operazione che sarebbe clamorosa e’ che la frattura tra l’argentino e il Barcellona, emersa durante l’emergenza coronavirus, diventi definitiva.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Caputo,’serve decisione, nel bene o nel male’
Attaccante Sassuolo: vogliamo tornare a giocare in sicurezza
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
01 maggio 2020
21:42
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“La voglia di tornare in campo e’ tantissima. Per noi è comunque un lavoro e vogliamo tornare a farlo, con la sicurezza giusta perché non vogliamo andare allo sbaraglio. Ora però bisogna fare chiarezza: non si può restare in attesa, occorre prendere una decisione nel bene o nel male”.
Lo ha detto, a Radio Sportiva, Francesco Caputo, attaccante del Sassuolo autore di un gol nell’ultima partita giocata in serie A prima dello stop per l’emergenza Coronavirus, con tanto di cartello esposto a favore di tv ‘state a casa, andra’ tutto bene’- Rakitic si e’ detto pronto anche a correre il rischio del contagio, pur di restituire ai tifosi la gioia del calcio.
“Capisco quando dice che noi calciatori siamo un trasporto positivo per la gente, può essere un segnale. Noi vogliamo giocare, la Lega vuole giocare – ha detto Caputo – Ora la palla passa al Governo. Il mio messaggio ‘Andrà tutto bene, restate a casa’? È stato spontaneo, semplice, spero sia passato in un momento di difficoltà per tutta l’Italia. Un altro messaggio? Tornare a giocare, con le dovute sicurezze” L’idea comune, ha detto l’attaccante del Sassuolo “è ripartire:ci manca odore dello spogliatoio, dell’erba, della palla, il contatto con i compagni. Sicuramente un po’ di rammarico per lo stop c’è, a livello di squadra ci eravamo rimessi bene in carreggiata e c’erano entusiasmo e voglia di stupire. Per chi fa questo lavoro è impossibile stare fermi, seguiamo programmi e alimentazione per restare il più possibile in forma. Non è come stare sul campo, ma in tre settimane con i giusti metodi si può ripartire tranquillamente”.
Caputo si e’ detto orgoglioso di “esser stato nominato dal ct azzurro Roberto Mancini”, e ha parlato dei rischi per le serie minori. “Lo stop dei campionati sarebbe un crollo generale del sistema, tra B, C e D in tante rischiano di non iscriversi, ci sarebbero tanti calciatori e tanti lavoratori a spasso, ecco perché secondo me riprendere anche tardi sarebbe la salvezza per tutti. Anche noi possiamo aiutare le categorie”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: tre positivi al Colonia, ‘ma allenamenti continuano’
Tamponi Covid-19 per ripresa Bundesliga rivelano tre casi
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
01 maggio 2020
22:00
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tre casi di positivita’ al Colonia sono stati rivelati dai tamponi che i club della Bundesliga hanno avviato da ieri, in vista della possibile ripresa del campionato. Ad annunciarlo -quando il calcio tedesco aspetta ancora l’ok definitivo della Cancelliera Angela Merkel alla ripresa del campionato – e’ lo stesso club, sul suo sito, aggiungendo che in ottemperanza alle linee guida sanitarie in vigore in Germania i tre sono stati messi in quarantena e gli allenamenti proseguono Il Colonia, per rispetto della privacy, non rivela i nomi dei positivi ne’ specifica se si tratti di giocatori o membri dello staff. I positivi sono comunque asintomatici.
Gli allenamenti, spiega il Colonia sul suo sito, proseguono ” secondo le misure di controllo dell’igiene e delle infezioni che sono state messe in atto dal 6 aprile nella formazione di gruppo. Il prerequisito per questo è che il gruppo di persone venga ulteriormente testato, come indicato nel protocollo medico definita dalla Lega calcio” tedesca.
La procedura, sottolinea il club, e’ stata discussa ancora oggi col il presidente della task force federale, il professore Tim Meyer, direttore medico dell’Institute for Sports and Preventive Medicine dell’Università del Saarland University e con la professoressa Barbara Gärtner, specialista in microbiologia ed epidemiologia delle infezioni. “I rischi, con questo protocollo, sono ridotti rispetto alla fase iniziale – ha detto il professor Meyer – Siamo in contatto costante con le autorita’ sanitarie, e siamo convinti di poter consentire ai giocatori di svolgere la loro attivita’ con la miglior protezione possibile”.
“Il nostro protocollo – aggiunge l’ad del Colonia, Horst Heldt – si dimostra valido per reagire con soluzioni individuali: la salute dei giocatori e’ al primo posto”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Il Colonia ha testato giovedì tutta la squadra e lo staff. Tre persone sono risultate positive, tutte prive di sintomi”, ha fatto sapere il club in un comunicato. L’annuncio semina dubbi sulla ripartenza del campionato di calcio tedesco.
Ieri la cancelliera Angela Merkel ha detto che il governo prenderà una decisione il 6 maggio.

Calcio tutte le notizie! Sempre costantemente aggiornate! Da non perdere!
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 22 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 14:45 DI MERCOLEDì 29 APRILE 2020

ALLE 07:11 DI VENERDì 01 MAGGIO 2020

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Tommasi: ‘Serve un protocollo per gli allenamenti singoli’
N.1 Aic: “Così si anticiperebbe ripartenza, sicurezza punto focale”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2020
14:45
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Ci preoccupa il fatto che non è ancora stato validato il protocollo per gli allenamenti del calcio, che dovrebbero ripartire il 18 maggio, ma bisogna studiarne subito un altro per consentire gli allenamenti individuali nei centri sportivi della società. Anche se al momento non sembrano possibili, con questo strumento si potrebbe cambiare anche la regola che li permette solo per gli sport individuali”. Così il presidente dell’Associazione Italiana Calciatori (Aic), Damiano Tommasi, intervenuto a “Tutti convocati” su Radio 24.
“Altra questione, da affrontare, è quella della situazione delle varie società – ha aggiunto Tommasi -. Alcune non hanno strutture che possano soddisfare tutti i requisiti per una ripartenza in piena sicurezza. Ed è proprio quello della sicurezza il punto focale di tutto, i calciatori sono disponibili a ripartire ma sempre con il via libera della comunità scientifica. I tempo per riprendere la stagione si fanno sempre più ristretti e anche se si cerca di rincorrere questo traguardo sembra che l’elastico delle speranze invece di allungarsi si accorcia sempre di più”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus; Ribéry aiuta amico a far rimpatriare la madre
Mette a disposizione un aereo privato da Algeri a Marsiglia
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
29 aprile 2020
18:06
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
In attesa di tornare in campo dopo lo stop dettato dall’emergenza-Covid e l’intervento alla caviglia destra Franck Ribery si è reso protagonista di un gesto di solidarietà: ha messo a disposizione un aereo privato per permettere alla mamma di un amico, il rapper francese Kofs, di rientrare da Algeri a Marsiglia.
Il 29enne cantante ha voluto ringraziare l’attaccante della Fiorentina con un messaggio via social: ”Le persone umili e generose sono spesso le più discrete…Voglio ringraziare Frank Ribéry per aver organizzato il rimpatrio di mia madre che amo così tanto. Ho voluto farlo pubblicamente per far conoscere il cuore d’oro di questo formidabile calciatore. Grazie fratello”.
Immediata la risposta del campione francese, attualmente a Monaco di Baviera con la famiglia aspettando di sapere quando tornare a Firenze: ”Conosco l’importanza di una madre, nulla può sostituirla, ti chiedo solo una cosa fratello, prenditi cura di lei”. In questo periodo di emergenza Ribéry ha anche partecipato con una donazione di 50.000 euro alla raccolta fondi promossa dalla Fiorentina e dal suo presidente Rocco Commisso a sostegno degli ospedali Careggi e Santa Maria Nuova del capoluogo toscano.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Spadafora, ok a protocollo o Governo chiude campionato
“Se non ci sarà accordo Cts-Figc ci assumeremo responsabilità”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2020
11:08
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Se la Figc e la commissione tecnico scientifica del governo troveranno un’intesa sul protocollo di sicurezza, gli allenamenti riprenderanno; viceversa sarà il governo a decretare la chiusura del campionato” : è quanto ha detto il ministro dello sport Vincenzo Spadafora intervenuto al programma televisivo ‘Mi manda Rai3′. “Se non ci sara’ quell’accordo, ci assumeremo noi questa responsabilità, facendo in modo che il calcio come altri settori possa avere meno danni possibili”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: Spadafora ‘appello a Lega di A, basta scontri’
Ministro Sport: ‘restituiamo al calcio leggerezza e gioia’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2020
11:10
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Un appello alla Lega di serie A per “porre fine alle polemiche”: lo lancia il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, che intervenendo a ‘Mi Manda Rai3′, e’ tornato sulle polemiche per la rirpesa degli allenamenti del calcio. “Siamo al punto -ha detto il ministro – che bisogna lanciare un appello alla lega di Serie A per finire qui con le polemiche e gli scontri. Il calcio deve essere simbolo di leggerezza, passione, di gioco e debba dividerci solo per il tifo”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ligue 1: campionato chiuso, scudetto al PSG
La società parigina dedica il titolo al personale sanitario
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2020
19:06
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Lega calcio francese ha dichiarato definitivamente chiuso il campionato di Ligue 1 ed ha attribuito il titolo al Paris Saint-Germain, che era primo con 12 punti di vantaggio sul Marsiglia e una partita in meno dopo 28 giornate. La Lega (LFP) ha annunciato di aver immediatamente dato seguito alle disposizioni dettate martedì dal governo decretando la fine definitiva della stagione 2019-2020. La Lega ha ufficializzato una classifica che vede il PSG campione di Francia e qualificate per la Champions l’Olympique Marsiglia e il Rennes. Il Lione, che era al 7/o posto, resta fuori dall’Europa per la prima volta dopo 20 anni. Vengono retrocesse in Ligue 2 il Tolosa e l’Amiens, promosse in prima divisione il Lorient e il Lens. Si preannunciano, fin d’ora, ricorsi in sede sportiva e amministrativa da parte di alcune delle società coinvolte nelle decisioni più importanti.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
PSG dedica titolo a personale sanitario – Il Paris Saint-Germain dedica lo scudetto, “il 9/0 della sua storia”, “a tutto il personale sanitario e alle migliaia di professionisti che lavorano ogni giorno in prima linea per permettere al paese di continuare a funzionare”. Lo si legge in un comunicato della società parigina, diffuso dopo l’assegnazione da parte della Lega dello scudetto in seguito alla decisione di considerare concluso il campionato. Lo scudetto va “al personale sanitario e agli altri eroi di tutti i giorni, ai quali va anche tutta la nostra ammirazione per l’impegno e l’abnegazione” che garantiscono “da lunghe settimane”, fa sapere Nasser Al-Khelaifi, il presidente. Il Psg “comprende, rispetta e sostiene” le decisioni del governo, ringrazia giocatori e staff tecnico aggiungendo che “questo trofeo ricompensa il loro impegno quotidiano”. “In questi tempi difficili – conclude il presidente – spero che questo darà un po’ di felicità e speranza a tutti i nostri tifosi”. “Sono impaziente di festeggiare questo titolo – aggiunge – quando le condizioni lo permetteranno, con la grande famiglia del Paris Saint-Germain”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Spadafora “bonus 600 euro a tutti i collaboratori sportivi”
“Prossima settimana decreto per garantirlo a chi lo ha chiesto
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2020
20:23
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“La buona notizia è che sono iniziati i bonifici per chi ha richiesto il bonus come collaboratore sportivo, e posso confermare che riusciremo nel decreto della prossima settimana a garantirlo a tutti coloro che lo hanno richiesto. Tutti”. Così il ministro per le Politiche giovanili e lo Sport, Vincenzo Spadafora, in un post sulla sua pagina Facebook.
“Il mondo dello sport coinvolge e impegna migliaia di lavoratori, che svolgono quotidianamente un ruolo fondamentale per il nostro Paese e per il suo benessere, fisico e materiale – scrive il ministro -. Questo momento di difficoltà ha fatto emergere criticità in merito alla dignità e alla stabilità del lavoro: ho preso l’impegno di riformare completamente questo mondo anche dal punto di vista dei contratti”.
Oggi Sport e Salute ha fatto partire i bonifici per le indennità a 22.169 collaboratori sportivi, che si aggiungono ai 7.300 che le hanno ricevute lunedì. La prossima settimana sarà pagata a tutti gli altri, sono 83 mila in tutto
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Premier; Aguero, tanti giocatori temono ripresa
Bomber del City “io sono spaventato e resto chiuso in casa”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2020
22:55
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il bomber del Manchester City Sergio Aguero è preoccupato di tornare ad allenarsi a causa della pandemia e pensa che lui e i compagni di squadra saranno “molto nervosi” e “molto attenti” quando si incontreranno di nuovo.
Parlando alla’emittente tv spagnola El Chiringuito, Aguero ha proseguito sostenendo che “la maggior parte dei giocatori ha paura perché ha figli e famiglie. E se qualcuno si ammalerà diremo, ‘che cosa sta succedendo qui’?”.
“Io sono spaventato – ha ammesso – ma sono solo con la mia ragazza e non entro in contatto con altri. Sono chiuso in casa, perchè si dice che ci sono persone che hanno il virus ma senza sintomi e possono infettare. Ecco perché sono qui a casa. Forse ho la malattia e non lo so nemmeno. Speriamo trovino presto un vaccino”, ha concluso il 31enne argentino. La Premier League è uno dei campionati che dovrebbe riprendere e domani è prevista una riunione ai massimi livelli con le componenti del calcio per discutere della questione.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Immobile: ‘Voglio spiegazioni, ci dicano se continuiamo’
‘Assurdo che posso correre a Villa Borghese ma a Formello no”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
29 aprile 2020
16:33
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Sono d’accordo con la società e i compagni. Il presidente Lotito ha detto bene, mi sembra pazzesco si debba andare a Villa Borghese anziché a Formello dove abbiamo sei campi e quattro ingressi separati. Potremmo anche non incontrarci mai tra di noi. Credo sia discriminatorio, non sappiamo cosa fare”. Dalle frequenze di Lazio Style Radio 89.3, il capocannoniere del campionato Ciro Immobile si sfoga sul calcio che non riparte: “stiamo cercando solo di comprendere le motivazioni di questa scelta. Ce lo dicano se la ragione è che il campionato non ricomincerà. Da cittadino italiano, voglio spiegazioni”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: Suso, al Milan c’è troppa confusione
Rifiutai Inter per fedeltà, con Pioli cose non andate bene
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
29 aprile 2020
16:44
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Al Milan “c’è troppa confusione”.
Parola di Suso che, a Sky Sport, commenta le difficoltà dei rossoneri negli ultimi anni: “La situazione non era bella, c’era confusione. Abbiamo cambiato tanti allenatori, dirigenti e anche la proprietà. Ho avuto la possibilità di venire al Siviglia e l’ho sfruttata”. Il Siviglia dovrà riscattare Suso qualora la squadra si qualificherà alla Champions League: “Non si sa mai quello che potrebbe succedere. Sono molto contento di stare qui.
Con il Milan non siamo mai riusciti a giocare la Champions e quindi ho il desiderio di giocarla questa competizione con il Siviglia”. Suso ammette di essere stato vicino a lasciare il Milan più volte in passato e fa un paragone tra i tanti tecnici che ha avuto: “Mi cercò l’Inter ma rifiutai: ero legato al Milan. Mi sono visto con la Fiorentina la scorsa estate, abbiamo fatto una riunione anche se la Fiorentina non era una possibilità per me. Io per rispetto ho ascoltato la loro proposta, c’era anche Montella in panchina. Lui è una persona con cui mi trovavo benissimo perché parlava poco e lasciava lavorare tranquillamente. Gattuso invece è una delle migliori persone che ho trovato nel calcio. Anche se non giocavo, non posso dire nulla su Mihajlovic che è sempre stato sincero e diretto con me. Negli ultimi mesi invece con Pioli alcune cose non sono andate bene. Giampaolo? Dal punto di vista della teoria, era da 10 ma abbiamo cambiato subito modulo e quando si inizia a cambiare non è mai positivo”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: anche Mourinho in campo per raccolta fondi Ue
L’allenatore portoghese, ‘Serve lavoro di squadra’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
29 aprile 2020
17:22
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“La lotta contro il Coronavirus è come una partita di calcio, serve lavoro di squadra”. Così l’allenatore portoghese Josè Mourinho in un video registrato a sostegno dell’evento organizzato dalla Commissione europea il prossimo 4 maggio per raccogliere fondi per un vaccino contro il Covid-19, e in particolare dalla commissaria europea Mariya Gabriel, con l’obiettivo di raccogliere 7,5 miliardi di euro.
“Il Coronavirus è il peggior avversario che abbiamo oggi e abbiamo bisogno di giocare la nostra partita migliore – dice Mourinho – sosteniamo gli sforzi europei per sviluppare vaccini e trattamento contro il virus”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Gotti, ci fanno apparire come uno zoo variopinto
‘Ripresa? Prima ragioniamo se sia giusto, a me piacerebbe’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2020
18:18
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Io prima ancora della possibilità di riprendere il campionato avrei ragionato sul fatto se sia giusto o meno riprendere, che è una cosa un po’ diversa. Non voglio entrare con un tono polemico su questa cosa, però dico che da allenatore mi piacerebbe provare a fare questa esperienza: è una cosa mai provata prima, non ci sono i dati su come sarà riprendere dopo due mesi di divano, non due mesi di sosta, ma due mesi di confino a casa, e poi con le cinque sostituzioni.
Sì, dal punto di vista professionale mi piacerebbe provare questa cosa, però questo non ha niente a che vedere sul fatto se sia giusto o meno riprendere il campionato”.
Dai microfoni di Radio Sportiva., l’allenatore dell’Udinese Luca Gotti parla della ripresa del calcio e delle polemiche che stanno provocando.
“C’è differenza tra ripresa degli allenamenti che è quasi una necessità per gli atleti di alto livello – dice ancora Gotti -, ma non è per nulla scontato che si possano fare le partite del campionato di serie A. Mi dispiace che il focus dei media sia stato solo sulla Serie A, ma questo è solo l’1% del movimento.
Va ripensato il calcio in generale, quindi fare qualcosa anche per i settori giovanili per i dilettanti, per il grande numero dei praticanti del nostro sport bellissimo”. Gotti fa anche notare che “il sentimento anti calcistico l’ho visto più alimentato dalle polemiche che si sono create dalle singole componenti all’interno del mondo del calcio che ci fanno apparire come una sorta di zoo variopinto dove le opinioni sono contrastanti e spesso vanno a perseguire i singoli interessi di bottega”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Premier; polizia, meglio in campo neutro
Sarebbe rischioso usare tutti gli impianti del campionato
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2020
19:23
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Disputare nelle sedi programmate tutte le partite della Premier League e della seconda divisione, la Football League, rischia di portare una “pressione eccessiva” sui servizi di emergenza necessari per il loro svolgimento. Lo afferma il capo del consiglio della Polizia che si occupa della sicurezza degli stadi, Mark Roberts, invitando a valutare l’ipotesi di fare giocare almeno parte dei match in campo neutro.
Venerdì prossimo anche questo tema sarà al centro di un incontro tra i vari club in vista di una ripartenza, anche se la Premier League ha annunciando che verranno utilizzate solo “sedi approvate” per le 92 partite che mancano alla fine della stagione.
“Tanti match, anche senza pubblico, obbligano comunque moltissime persone a spostarsi – sottolinea Roberts secondo quanto riporta la Bbc -. Vediamo come le cose possono essere gestite, potenzialmente negli stadi deputati, dal punto di vista della salute, ma allo stesso modo vanno valutati i benefici di giocare in campo neutro relativamente alla polizia e al servizio sanitario e al personale di controllo”.
Spencer ha anche sottolineato un altro aspetto, invitando i club a controllare per quanto possibile i rispettivi tifosi per evitare che si riuniscano comunque per le partite, causando problemi di salute pubblica o di ordine pubblico, perché in tal caso si sarebbe obbligati a fermare di nuovo tutto. VAI ALLO SPORT CON TUTTE LE ALTRE DISCIPLINE VAI ALLA POLITICA VAI ALLE NOTIZIE DAL MONDO VAI ALLA CRONACA VAI ALLE NOTIZIE DEL PIEMONTE VAI ALL’ECONOMIA VAI ALLA TECNOLOGIA

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Maradona, tempo non cancella storia del mio Napoli.
Sui social argentino ricorda i 30 anni 2/o scudetto partenopei
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2020
21:36
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Quando dissi, qualche mese fa, che nessuno potrà mai raggiungere ciò che ho realizzato col Napoli, mi riferivo a questo, col San Paolo stracolmo di gente felice.
L’ho detto, e lo ribadisco. Il tempo non cancella la storia del mio Napoli”. Con un post sui suoi profili socia, Diego Armando Maradona ricorda i 30 anni del secondo scudetto della storia del club partenopeo. L’argentino ha pubblicato una foto dei festeggiamenti in un San Paolo gremito.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Gravina: “Non firmerò mai il blocco, sarebbe la morte del calcio”
N.1 Figc: Con chiusura sistema perderebbe 700-800 milioni euro
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2020
11:11
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Non firmerò mai per il blocco dei campionati, perché sarebbe la morte del calcio italiano. Con la chiusura totale il sistema perderebbe 700-800 milioni di euro”: così il presidente della Figc, Gabriele Gravina intervenendo a un meeting online organizzato dall’Ascoli Calcio.
“Mi auguro che il mondo del calcio, che ha un impatto altamente sociale nel nostro Paese, possa ripartire con minori individualismi. Il piano B in caso di stop definitivo del calcio? Il mio senso di responsabilità mi porta ad avere un piano B, C, D. Ma se esso deve far rima con ‘è finita’ dico che, finché sarò presidente della FIGC, non firmerò mai per il blocco dei campionati. Io sto tutelando gli interessi di tutti”.

Gravina ha auspicato che “il mondo del calcio, che ha un impatto altamente sociale nel nostro Paese, possa ripartire con minori individualismi. Il piano B in caso di stop definitivo del calcio? Il mio senso di responsabilità mi porta ad avere un piano B, C, D. Ma se esso deve far rima con ‘è finita’ dico che, finché sarò presidente della Figc, non firmerò mai per il blocco dei campionati, perché sarebbe la morte del calcio italiano”. “Io sto tutelando gli interessi di tutti – ha sottolineato – ripeto, mi rifiuto di mettere la firma ad un blocco totale, salvo condizioni oggettive, relative alla salute dei tesserati, allenatori, staff tecnici e addetti ai lavori, ma qualcuno me lo deve dire in modo chiaro e mi deve impedire di andare avanti. Il tempo lavora a nostro favore, il danno economico è diviso per categorie: con la chiusura totale il sistema perderebbe 700-800 milioni di euro, se si dovesse giocare a porte chiuse la perdita sarebbe di 300 milioni, se si ripartisse a porte aperte la perdita ammonterebbe a 100-150 milioni, anche se quest’ultima ipotesi non è percorribile”. “Noi abbiamo forti responsabilità contrattuali verso partner e istituzioni internazionali, Uefa, Fifa. In Francia – le parole di Gravina – è il Governo che ha stabilito ciò che doveva fare la Federazione. Il Paris Saint Germain, ad esempio, ha detto subito di aver perso 200 milioni dopo l’annuncio della chiusura del campionato ed al momento non sa se riuscirà a partecipare alle coppe europee. E anche i club della Ligue 2 hanno deciso di presentare proposte alternative.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Vi immaginate quanti contenziosi dovremmo affrontare in caso di stop? Chi viene promosso? Chi retrocede? Quali diritti andremo a calpestare? Tutti invocano il blocco, lo faccia il Governo, ce lo imponga, io rispetterò sempre le regole”. “Sento dire che dobbiamo aspettare il contagio 0 e il vaccino. In questo modo in pratica ci stanno dicendo che non potremo disputare neanche il campionato 2020/2021 – ha aggiunto il n.1 della Figc – Quando sarà pronto il vaccino? Quando sarà disponibile? C’è differenza tra il gioco del pallone nelle piazzette e negli oratori e l’industria calcio, che è un’altra cosa. Ai calciatori con famiglie cosa diremo? Che magari per i prossimi 2-3 anni dovranno cambiare mestiere?”. Gravina ha invitato a una riflessione: “non è il caso di fare una riforma, intesa come modalità di sviluppo sostenibile e non solo per quanto riguarda il format playoff/playout? – le sue parole – E’ questo il tema su cui dobbiamo concentrarci: siamo gli unici in Europa ad avere cento squadre professionistiche e non si possono più sostenere. Questa è la mia progettualità e lo dico da imprenditore, non da politico; sono portato a fare i calcoli ed a capire le criticità delle Leghe. Il vero imprenditore deve alzare l’asticella della qualità”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Mbappé: ‘Tutti parlano, ma nessuno sa. Mi manca il Psg’
Real Madrid sempre vigile, ma da francese tweet enigmatico
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2020
19:22
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Tutti parlano, però nessuno sa. Mi manca la mia squadra. @PSG inside”. Con questo tweet Kylian Mbappè, stella del Paris St. Germain al centro di tante voci di mercato e oggetto del desiderio del Real Madrid, fa capire che non è da escludere una sua permanenza a Parigi. Finora Mbappé non ha voluto discutere con il suo attuale club il rinnovo del contratto, e il presidente del Real Florentino Perez, nonostante le difficoltà economiche di cui anche la sua società soffre per via del coronavirus, non ha mai nascosto l’intenzione di fare del campione del mondo francese un nuovo ‘galactico’.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Del Piero: ‘Serviranno decisioni straordinarie’
‘Mi auguro campionato si possa finire anche d’estate’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2020
19:12
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Stiamo vivendo un periodo storico straordinario e bisognerà prendere delle decisioni straordinarie” così Alessandro Del Piero, ai microfoni di Rtl 102.5, commentando il dibattito di questi giorni sulla possibile ripresa del campionato. “Mi auguro si possa finire la stagione nell’arco dei prossimi mesi, se necessario anche questa estate, ha detto l’ex campione juventino- sarebbe la cosa meno di impatto per quanto riguarda anche il discorso futuro”.
Secondo Del Piero “l’annullamento della stagione significherebbe ridiscutere molte posizioni per chi va in Champions League, chi retrocede, chi viene promosso in un’altra categoria, sarebbe un pò complicato prendere quelle decisioni che sicuramente non accontenterebbero tutti. Ovvio che stiamo vivendo un periodo storico straordinario e bisognerà prendere delle decisioni straordinari. Rriuscire a finire il campionato, mantenendo la salute di tutti -ha concluso Del Piero- sarebbe la cosa migliore”. JUVENTUS

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Rummenigge ‘vede’ ripartenza, Bundesliga sarà seria
“Saremo all’altezza delle nostre responsabilità”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2020
19:11
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ore decisive per il calcio tedesco, e Karl-Heinz Rummenigge vede la ripartenza della Bundesliga sempre piu’ vicina. “Certo, dovremo fornire partita dopo partita prova del fatto che agiremo in modo esemplare e rispettoso delle regole, ma vivremo all’altezza delle nostre responsabilità”, dice l’ex campione dell’Inter e della nazionale tedesca, attualmente Ceo del Bayern Monaco.  In un’intervista al Muenchner Merkur, Rummenigge parla delle critiche al protocollo per la ripresa, “che ci impegna ad essere molto seri”. Oggi la Cancelliera Angela Merkel avrà una nuova riunione di Governo in videoconferenza, dalla quale dovrebbero emergere indicazioni sulla ripartenza del calcio tedesco.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il calcio inglese a rischio, i giocatori lo sanno
Capitani lo hanno detto a compagni dopo le riunioni di EFL e PFA
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2020
19:11
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La ripartenza del calcio in Inghilterra è sempre legata a un filo sottilissimo, che rischia di spezzarsi da un momento all’altro. Il Daily Mail pubblica la notizia che i calciatori sarebbero già stati informati del fatto che stanno svanendo le possibilità di concludere l’attuale campionato. Domani è prevista una riunione ai massimi livelli con le componenti del calcio per discutere di ripartenza, la intanto la English Football League (EFL) – la seconda lega professionistica del calcio inglese, che organizza i tre campionati calcistici di rango immediatamente inferiore alla Premier League – ne ha discusso e, più che pensare a un possibile ‘restart’, ha affrontato il problema del lungo periodo senza calcio. Dopo una riunione del consiglio dell’EFL, ai capitani dei club e ai rappresentanti della PFA (l’organismo di rappresentanza dei calciatori) è stato detto di comunicare ai propri compagni la reale possibilità che il calcio non riparta. A far pendere l’ago della bilancia verso la sospensione del calcio i problemi legati all’elevato numero di test per il coronavirus ai quali i calciatori dovrebbero sottoporsi fino alla fine della stagione. Ai giocatori, inoltre, è stato comunicato che, riguardo ai verdetti, potrebbe essere applicata la soluzione del ‘merito sportivo’ delle squadre. Molti club, tuttavia, ritengono che, se possibile, non si dovrebbe interferire con l’antico sistema di promozione e retrocessione. I rappresentanti della PFA hanno chiesto ai calciatori di votare se pensano sia accettabile fermarsi e se sarebbero disposti a farlo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Bolsonaro: ‘Fosse per me bisogna riprendere il campionato’
Fra ‘consiglieri’ Presidente c’è ex Roma Renato Portaluppi
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BRASILIA
30 aprile 2020
19:10
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Se la ripresa del calcio nel nostro paese dipendesse dal mio voto, io sarei per il Sì, logicamente con il parere tecnico del ministero della Salute, che comunque credo sarà favorevole”. Anche il Presidente del Brasile Jair Bolsonaro, secondo quanto riporta il quotidiano ‘O Dia’ sia nell’edizione in edicola che su quella online, è tra i favorevoli affinché l’attività calcistica riprenda, con la disputa dei campionati regionali fermati dalla pandemia. “Bisogna far ricominciare gli allenamenti – ha detto ancora Bolsonaro, appassionato di calcio e grande tifoso del Palmeiras -, e poi le partite, in un primo momento a porte chiuse. Per ciò che ci compete, faremo le cose con il massimo senso di responsabilità, e sempre consultandoci con il dicastero della Salute. Le autorità del calcio mi hanno già cercato, e continueremo a lavorare”. Fra coloro con cui Bolsonaro si consulta sui temi calcistici c’è l’allenatore del Gremio Renato Portaluppi, da calciatore oggetto misterioso della Roma, con cui il Presidente parla spesso al telefono. Portaluppi anche nei giorni scorsi avrebbe ribadito al Presidente di essere contrario alla ripresa dell’attività ma Bolsonaro non ha cambiato opinione e continua ad essere fra coloro che vorrebbero si riprendesse.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Standard Liegi in crisi, Fellaini gli presta 3 milioni
Belga aiuta squadra del cuore che rischia crac e retrocessione
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2020
19:10
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
I conti dello Standard Liegi sono in rosso dopo lo stop al campionato belga imposto dalla pandemia del Covid-19, e ora c’è il rischio di una retrocessione a tavolino per motivi economici. La federazione ha infatti avviato la procedura di revoca della licenza al club. Così ora in soccorso dello Standard arriva, oltre a una sottoscrizione popolare, il contributo di un suo ex giocatore che non ha dimenticato la sua squadra del cuore. E’ Marouane Fellaini, ex Manchester United e attualmente in Cina allo Shendong Luneng, ma per quattro anni allo Standard ad inizio carriera. Fellaini ha deciso di versare un contributo personale di tre milioni di euro per salvare la squadra e impedirne la retrocessione per motivi finanziari. Lo Standard ha garantito a Fellaini che gli restituirà i soldi versati appena ciò sarà possibile, ma non si sa cosa abbia risposto il giocatore: l’importante è che il club di Liegi rimanga nella massima serie.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Totti: ‘Tornare alla Roma senza Pallotta? Mai dire mai’
“O cambia location o difficilmente si farà stadio Tor di Valle”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
30 aprile 2020
19:08
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Tornare alla Roma se Pallotta dovesse andare via? Mai dire mai…”. Così l’ex capitano e dirigente giallorosso, Francesco Totti, nel corso di una diretta su Instagram assieme al conduttore televisivo Paolo Bonolis. Dopo aver definito molto complicata la realizzazione dell’impianto di proprietà a Tor di Valle (“Sarà difficile. O cambiano location o non so se si farà, ma non mettiamo il dito nella piaga”), Totti ha rivelato di avere un debole per Barella (“è un mio pupillo ed è uno dei giocatori che avrei portato alla Roma il prima possibile, ma non ci sono riuscito”) e anche per Tonali: “Per lui farei carte false. Sotto tutti i punti di vista, diventerà uno dei centrali più forti del mondo. Come Gerrard, De Rossi o Lampard. E’ un misto tra Pirlo e Gattuso anche, ha tutto quello che può avere un giocatore. Ha un cambio di passo incredibile, è bravo tecnicamente e di testa, è sempre lucido. Sia nelle partite importanti sia nelle partite facili”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Infine, parlando di Zaniolo, l’ex numero 10 ha sottolineato: “È fortissimo, ma ancora deve dimostrare tanto perché è all’inizio. Quando farà 100 partite consecutive ad alti livelli allora potremo giudicarlo. Ha margini di miglioramento”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lega Pro in prima linea col Manifesto Parole O-Stili
Carta etica per la comunicazione sarà presentata 8 e 9 maggio
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2020
17:10
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Lega Pro ha partecipato alla stesura del Manifesto della comunicazione non ostile e inclusiva di Parole O_Stili, che verrà presentato nei giorni 8-9 maggio, in diretta streaming.
“Abbiamo partecipato come Lega Pro e con il supporto dell’Area comunicazione alla scrittura collettiva di una nuova carta etica – spiega il presidente, Francesco Ghirelli – che si basa su dieci principi di stile a cui ispirarsi per scegliere parole giuste che siano in grado di annullare le distanze e di favorire l’inclusione. Nel Giorno della Memoria, il 27 gennaio scorso, la Lega Pro siglò il primo Manifesto per la comunicazione non ostile e successivamente quel Manifesto ha visto la firma di tutti i nostri 60 club, come impegno e responsabilità”.
La Lega Pro, inoltre, raggiunge oggi un altro traguardo, con 850 iniziative di solidarietà, di cui 350 in un mese, legate all’emergenza. A fare squadra sono stati i club, i dirigenti, gli allenatori, i giocatori e i tifosi. “Abbiamo il dovere di lasciare un segno delle ‘cose buone’ che si fanno – afferma Ghirelli -, di raccontare i gesti di solidarietà che compiono i club di serie C, di far conoscere i percorsi di legalità che rappezzano con gesti di educazione civica un tessuto umano e civile che rischia di perdersi”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio:Napoli;Rui,sacrifici per ricominciare prima possibile
‘Vogliamo finale Coppa Italia e fare sorpresa al Barcellona’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
30 aprile 2020
17:14
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Mi manca il calcio, ma bisogna fare dei sacrifici per ricominciare il prima possibile. In questo periodo ci alleniamo ogni giorno con tutto ciò che abbiamo a disposizione. Usiamo il balcone, il garage e seguiamo il programma che ci manda lo staff. Cerchiamo di allenarci al massimo per essere pronti ad una eventuale ripartenza. Io cerco di fare molto lavoro aerobico e di forza”. Così Mario Rui, descrive il suo lockdown in un’intervista a Radio Kiss Kiss Napoli. Il terzino portoghese del Napoli spera di tornare in campo a chiudere una stagione che per il Napoli sembrava mettersi bene dopo un periodo disastroso. “Stavamo facendo molto bene – spiega – Togliendo quella gara col Lecce, che è stata un contraccolpo importante, i risultati erano positivi. La squadra stava giocando come voleva la gente, ci stavamo divertendo e credo che si vedesse anche in campo. In fondo siamo ancora in corsa su tre fronti. In campionato l’obiettivo è finire più in alto possibile. Un altro traguardo importante sarebbe la finale di Coppa Italia e, chissà, vincerla. Poi abbiamo la Champions League. Col Barcellona all’andata abbiamo fatto bene. Sappiamo che al Camp Nou sarà una partita molto difficile, dobbiamo affrontare una delle squadre più forti al mondo, ma sappiamo che nel calcio nulla è scontato e tutto è possibile. Qualche sorpresa potrebbe esserci”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Flick firma con mascherina per il Bayern Monaco
L’allenatore va in sede e prolunga fino al 2023 con il club
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2020
17:34
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Adesso c’è anche la firma sul contratto, come testimoniano le foto pubblicate sull’account ufficiale Instagram del club. Il Bayern Monaco, che già il 3 aprile scorso aveva annunciato di avere raggiunto l’accordo con Hansi Flick, ha fatto sottoscrivere all’allenatore un contratto che scadrà nel 2023. Il tecnico si è recato nella sede del club bavarese e, dopo la firma, si è messo in posa assieme alla dirigenza al gran completo per la foto di rito. Da Karl-Heinz Rummenigge, al ds Hasan Salihamidzic, all’ex portiere Oliver Kahn, tutti uno di fianco all’altro con la mascherina.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Arthur ‘gela’ Juve e Inter, ‘resto al Barcellona’
‘Ho in testa solo questo, e qui che ho sempre voluto giocare’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2020
16:26
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Stanco delle voci sul suo trasferimento, all’Inter nell’ambito dell’affare Lautaro Martinez o alla Juventus in cambio di Pjanic, il brasiliano del Barcellona Arthur Melo, ex stella del Gremio, ha fatto chiarezza con una nota sui social, precisando di non avere intenzione di lasciare il club blaugrana. “Ci sono sempre speculazioni legate al mercato, però sinceramente la mia idea è chiara – è la nota di Arthur -: l’unica opzione che mi interessa è quella di restare al Barcellona. E a questo proposito mi sento sicuro e tranquillo. Sto benissimo qui e approfitto per ringraziare la società e lo staff tecnico per la fiducia che ripongono nei miei confronti. Motivo in più questo per dire in maniera totalmente chiara che il mio desiderio è quello di continuare a giocare nel Barcellona”.
Quanto alle voci sul suo possibile trasferimento (lo vorrebbe anche il Tottenham), Arthur sottolinea che “il teorico interesse di grandi club per chiunque rappresenta sempre un complimento e un segnale positivo, però in testa io ho una sola cosa: giocare qui per tanti anni. Il Barça è la squadra dove ho sempre voluto giocare ed è mia intenzione vestire di blaugrana molto a lungo, al di là e al di sopra di ogni altra possibile questione. Ogni giorno che passa mi sento più a mio agio qui, nella squadra, nel club e in città. Mi piacciono la gente e la cultura di questo posto, e attorno a me sento l’appoggio dei tifosi. Sono concentrato al 100% sul mio lavoro e sul fatto di poter tornar a giocare quando sarà possibile, perché ho una gran voglia di continuare a crescere qui”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ok definitivo agli allenamenti LaLiga, da lunedì i tamponi
Protocollo approvato dal Csd, si comincia la settimana prossima
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2020
19:32
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Consiglio superiore degli sport (Csd) spagnolo ha dato il via libera al ritorno agli allenamenti individuali a partire da lunedì prossimo, 4 maggio. L’organismo ha validato l’intero protocollo sanitario che era stato inviato la settimana scorsa al dipartimento guidato dal ministro Salvador Illa. Il testo del protocollo non è stato ancora reso pubblico ma lo sarà a breve, ha reso noto il Csd, “dal momento che si dovrà adattarne il contenuto ai decreti ministeriali che il governo prevede di approvare in questi giorni per l’inizio della ‘Fase 0′ Di sicuro, a partire da lunedì, “i servizi medici dei club della Liga saranno in grado di eseguire i tamponi sui giocatori per rilevare il virus”. Solo in seguito, e comunque nel rispetto delle disposizioni delle autorità, le squadre potranno eventualmente tornare ad allenarsi insieme.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Verdone: “Un po’ azzardato far ripartire il campionato”
‘Lascio decisione a Figc. Di certo è un anno da dimenticare’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2020
19:07
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Allo stato attuale mi sembrerebbe un po’ azzardato far ricominciare il campionato, anche per la salute dei calciatori”. Lo ha detto Carlo Verdone, intervenendo a Un Giorno da Pecora, sa RadioRai. “La decisione è comunque troppo delicata, la lascio a chi se ne occupa, alla Federcalcio. Questo, però, è certamente un anno da dimenticare”, ha concluso l’attore e regista, da sempre tifoso della Roma.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sindaco Liverpool teme i tifosi fuori dagli stadi: ‘fermate la stagione’
“Anche a porte chiuse, distanziamento sociale non è garantito”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
30 aprile 2020
19:07
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il sindaco di Liverpool, Joe Anderson, ha espresso forti timori per la ripartenza della Premier League, anche a porte chiuse, nella sua città, specie in vista della quasi certa vittoria del titolo da parte del Liverpool di Juergen Klopp, e invita a chiudere con la Premier League. “Anche giocando a porte chiuse ci sarebbero diverse migliaia di persone che si radunerebbero vicino ad Anfield – ha detto alla Bbc -. In tanti non rispetterebbero la richiesta di stare lontani dallo stadio. Molte persone vorrebbero andare a festeggiare quindi penso che la cosa migliore da fare sia chiudere la stagione”. La Premier League sta lavorando per una ripartenza del campionato a giugno, con il Liverpool che a 25 punti di vantaggio sulla seconda seconda classificata, quindi ad un passo dalla vittoria. “Penso che sarebbe molto difficile per la polizia tenere lontane le persone e far rispettare le distanze sociali se fanno festa di fronte ad Anfield. Sarebbe ridicolo – ha continuato Anderson -. Ma non si tratta solo del Liverpool, ma della salute, della sicurezza e della vita delle persone”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Chiesa “giocare manca ma non so quando avverrà”
L’attaccante viola in diretta Instagram con il fratello Lorenzo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
30 aprile 2020
20:12
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
”Mi manca tanto giocare ma non so quando riprenderà il campionato e se riprenderà. Ci atteniamo alle comunicazioni che riceviamo”. Federico Chiesa predica pazienza anche se smania dalla voglia di ricominciare dopo questo lungo stop dettato dall’emergenza Covid. L’esterno della Fiorentina ha partecipato ad una diretta Instagram insieme al fratello di 16 anni Lorenzo che gioca nel vivaio della Fiorentina e alla fidanzata Benedetta. ”Sul mercato non si risponde” – ha sottolineato, ma non si è tirato indietro quando gli hanno chiesto altre curiosità, dai giocatori più ammirati (i brasiliani Ronaldo e Kakà) al gol più bello finora realizzato (”Quello al Milan nel 2018”), dal campione più forte con cui ha giocato (”Ribéry, ha qualità e fantasia fuori dal comune”) al difensore per lui più forte (Paolo Maldini).
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Francia; Lione fuori dall’Europa, chiederà danni
Il presidente ‘chiedo subito a TAR sospensione stop campionato’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
30 aprile 2020
20:37
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Lione, rimasto fuori dall’Europa dopo lo stop definitivo al campionato di calcio di Ligue 1 decretato dal governo e dalla Lega calcio, pensa questa sera di avviare “diverse procedure” per contestare questa “possibilità sfumata” e chiedere eventualmente danni e interessi. Lo ha dichiarato alla stampa francese il presidente della società, Jean-Michel Aulas.
“E’ sempre difficile dare particolari sulle procedure, che saranno diverse – ha dichiarato Aulas – si tratta di una perdita di possibilità molto importante. Chiederemo danni e interessi, che ammontano a diverse decine di milioni di euro”. Per cominciare, Aulas intende rivolgersi al Tribunale amministrativo “per chiedere la sospensione della decisione”.
L’avversaria della Juventus in Champions League era settima in graduatoria e dunque non ha acquisito il diritto a partecipare alle prossime coppe europee, rimanendone fuori per la prima volta in 20 anni.

Calcio tutte le notizie sempre aggiornate! Tutto il calcio sempre aggiornato in un click!
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 24 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 17:22 DI LUNEDì 27 APRILE 2020

ALLE 14:45 DI MERCOLEDì 29 APRILE 2020

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ceferin “calcio sta affrontando sfida senza precedenti”
N.1 Uefa: “Nostri fondi per rispondere a emergenza coronavirus”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2020
17:22
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Il nostro sport affronta una sfida senza precedenti per via della crisi del coronavirus. La Uefa vuole aiutare le federazioni a rispondere in modo appropriato alle circostanze specifiche. Di conseguenza, abbiamo deciso di destinare fino a 4,3 milioni di euro a federazione per il resto di questa stagione e per la successiva. Ogni federazione affiliata potrà usare i fondi, oltre a parte dei fondi d’investimento, come ritiene opportuno per ricostruire una comunità del calcio danneggiata”. Così il presidente dell’Uefa, Aleksander Ceferin, in merito ai 236,5 milioni di euro destinati da Nyon alla federazioni europee.
“Credo che sia una decisione responsabile per aiutare la comunità del calcio il più possibile. Sono fiero che il calcio stia dimostrando unità durante questa crisi – aggiunge il dirigente sloveno -. Senza dubbio, il calcio sarà al centro delle attività che consentiranno alla gente di tornare alla normalità, quando sarà il momento. Dobbiamo fare tutto il possibile per garantire che sia in grado di rispondere all’appello”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Argentina, sospensione campionato è definitiva
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tapia (Afa) ‘torneremo quando si potrà’. Retrocessioni bloccate
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BUENOS AIRES
27 aprile 2020
19:43
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Dopo Belgio (ma potrebbe esserci un ripensamento) e Olanda, anche l’Argentina dichiara definitivamente sospeso, a causa del coronavirus, il campionato calcistico in corso, la Superliga.
Lo ha anticipato, in un’intervista all’emittente Tnt Sports, il presidente della federcalcio (Afa) Claudio ‘Chiqui’ Tapia, precisando che “tutti i campionati sono finiti, e domani questa decisione verrà ratificata dal comitato esecutivo, che si svolgerà in videoconferenza”.
“Torneremo in campo solo quando le autorità sanitarie ci daranno il via libera – ha detto Tapia -. Insomma, si giocherà quando sarà il momento giusto”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: assemblea Lega Pro posticipata al 7 maggio
Esaminata proposta definitiva sospensione Campionato Serie C
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2020
19:50
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Assemblea delle società associate alla Lega Pro, già convocata per il 4 maggio 2020, è stata posticipata al giorno 7 maggio. Lo ha comunicato il presidente Francesco Ghirelli. All’ordine del giorno tra l’altro l’esame e discussione delle proposte di modifica al Codice di Autoregolamentazione, l’esame della proposta da sottoporre al Consiglio Federale affinché venga disposta la definitiva sospensione del Campionato Serie C della stagione sportiva 2019/2020 e l’esame della proposta da sottoporre al Consiglio Federale afferente l’individuazione dei criteri per la promozione alla Serie B delle quattro società di Lega Pro.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Spadafora, ridicole parole di complotto contro Serie A
Ministro sport: consapevole mondo calcio va salvato
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2020
21:41
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Sono ridicole le affermazioni di un complotto contro la Serie A, mi muoverò sempre nella consapevolezza che il mondo del calcio va salvato”. Così in una diretta Facebook, il ministro dello sport Vincenzo Spadafora sull’ipotesi di ripresa del calcio. ”Io devo scongiurare che ripresa sport possa avere nuovi contagi – aggiunge il ministro – dobbiamo poterlo fare rispettando le necessarie regole. Daremo il massimo in modo che tutti si possa riprendere in sicurezza e usufruire del benessere che lo sport consente”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Belgio, rinviata a 4 maggio decisione stop campionato
Governo ha proibito manifestazioni di massa fino al 31 agosto
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2020
22:24
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BRUXELLES
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La decisione sullo stop definitivo dell’attuale campionato di calcio belga è stata rinviata al 4 maggio. Lo ha annunciato l’assemblea generale della Pro League.
Il Consiglio di amministrazione della Pro League Football ha raccomandato lo stop definitivo delle competizioni, ma questo parere non è stato ancora approvato in occasione di un’assemblea generale.
I campionati professionistici e la Coppa del Belgio sono stati fermati da metà marzo a causa della pandemia di Covid-19.
Una ripresa sembra tuttavia impossibile, dal momento che il governo belga ha proibito tutte le manifestazioni di massa fino al 31 agosto e una partita anche a porte chiuse avrebbe mobilitato almeno 400 persone, secondo la Federazione belga.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ira Lega con governo, non si riparte oltre 14/6
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Fra club stupore intervento Spadafora e timore per soldi pay tv
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2020
22:33
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Lega Serie A considera il 14 giugno l’ultima data utile per far ripartire il campionato e i club vogliono 4 settimane per rimettere in condizione i calciatori. Lo spiegano fonti della Lega, dopo il consiglio informale in cui è emersa delusione per il dpcm in cui non sono previste le date di ripartenza del calcio. Le stesse fonti sottolineano che al governo erano state chieste due date, quella per la ripartenza degli allenamenti e quella per il campionato, e che è stato disatteso un accordo politico raggiunto nei giorni scorsi. Fra i dirigenti dei club circola stupore anche per l’intervento odierno del ministro dello sport, Vincenzo Spadafora. E c’è il forte timore che non arrivi l’ultima rata dei pagamenti delle pay-tv, prevista per il primo maggio. In quel caso, dicono fonti della Lega, verrà dato mandato ai legali di recuperare le somme.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Napoli: De Laurentiis,mi sono aggiudicato maglia Mertens
Casacca resterà a Napoli e contributo chi ha bisogno
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
NAPOLI
27 aprile 2020
22:56
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Aurelio De Laurentiis ha acquistato all’asta la maglia di Dries Mertens sulla piattaforma di beneficenza della Fondazione Cannavaro Ferrara. Lo ha reso noto il presidente del Napoli con un tweet: “Felice di essermi aggiudicato, a nome del Napoli – scrive De Laurentiis – la maglia di Dries di Napoli-Barcellona, nell’asta benefica ‘jestovicinoate'”, organizzata dalla Fondazione Cannavaro Ferrara. Maglia importante che resterà in casa Napoli e un contributo per chi ha bisogno in un momento difficile”.
La maglietta è stata aggiudicata a 14.000 euro nell’asta che è terminata oggi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Brescia, pieno sostegno a Spadafora
Club ‘dal ministro prese decisioni serie’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
BRESCIA
27 aprile 2020
22:59
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sostegno pieno a Spadafora: è quello che il Brescia di Cellino ha espresso con una nota ufficiale: “La società Brescia Calcio esprime pieno sostegno nei confronti del Ministro dello Sport e delle Politiche Giovanili, Vincenzo Spadafora, per le decisioni serie e responsabili adottate. In una situazione tanto delicata quale sta attraversando il nostro Paese, siamo certi che il Ministro, seguendo la linea fin qui tenuta, saprà indirizzare la pratica del calcio e della Serie A nelle modalità più corrette e appropriate”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Fonti ministero sport,nessun accordo su data riavvio’A’
Replica a Lega calcio’non ci sono impegni assunti dal governo’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2020
23:11
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“La data della ripartenza del campionato è stata espressamente esclusa dalla discussione intercorsa nella riunione con FIGC, Leghe e tutte le componenti del mondo calcistico tenuta la settimana scorsa. Su questo il Ministro si aspetta il chiarimento del presidente della Figc Gravina”. Fonti del ministero dello sport puntualizzano che ”nessun accordo sul riavvio della Serie A è stato raggiunto nei giorni scorsi”.
“Il protocollo presentato e oggetto di approfondimento in questi giorni infatti riguarda esclusivamente la ripresa degli allenamenti. Nessun impegno è stato assunto dal Governo per un arco temporale così lungo, non potendo fare previsioni su decisioni che possono essere valutate – conclude la fonte del ministero dello sport – solo osservando l’andamento della curva dei contagi e sulle indicazioni che il comitato tecnico scientifico potrà dare”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: morto Michael Robinson, vinse il triplete con il Liverpool
Avrebbe compiuto 62 anni a luglio, era malato da tempo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2020
11:34
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
E’ morto a Madrid Michael Robinson, ex centravanti di Liverpool, Manchester City e altre formazioni britanniche. Avrebe compiuto 62 anni il prossimo 12 luglio, da tempo era malato di cancro. Disputò oltre 300 partite in Premier League. La sua stagione d’oro fu quella del 1983/’84, quando con la maglia del Liverpool vinse la Premier, la Coppa di Lega e la Champions. Si ritirò nell’89, dopo aver giocato gli ultimi tre anni nell’Osasuna, in Spagna. Da allora inrtaprese una fortunata carriera di commentatore radiotelevisivo proprio in Spagna, Paese nel quale si era stabilito.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus;Fiorentina, Raccolta fondi vicina a 900.000 euro
E capitan Pezzella tramite il Comune dona pacchi a bisognosi
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
FIRENZE
28 aprile 2020
10:32
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Continua l’iniziativa benefica ‘Forza e Cuore’ promossa dalla Fiorentina e dal suo presidente Rocco Commisso a sostegno degli ospedali Careggi e Santa Maria Nuova di Firenze: a 40 giorni dall’inizio la raccolta fondi è ormai vicina a toccare 900.000 euro e una parte di essi è già stata destinata all’acquisto di attrezzature per contrastare l’emergenza-Covid.
Fra i giocatori viola che hanno partecipato all’iniziativa anche Franck Ribéry e Federico Chiesa, mentre il capitano German Pezzella (fra l’altro uno dei tre calciatori viola ad aver contratto il virus) ha fatto una donazione grazie alla quale il Comune di Firenze ha acquistato una cinquantina di pacchi per i pasti per famiglie bisognose della città. Un gesto che il sindaco di Firenze Dario Nardella aveva rivelato nel corso di una diretta Instagram con il comico toscano Giorgio Panariello, evidenziando anche la decisione da parte del difensore argentino di agire in anonimato. Ma in questi giorni su vari canali social sono apparsi ringraziamenti nei confronti di Pezzella da parte di alcuni destinatari della sua iniziativa. E la notizia è stata poi diffusa dal Corriere Fiorentino.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Figc, ‘nessun accordo e nessuna indicazione date’
Gravina e la lite Lega A-Spadafora: “fughe in avanti pericolose”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2020
10:45
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Nessun accordo e nessuna indicazione di date” per la ripresa del campionato: lo dicono fonti Figc con riferimento alla polemica di ieri sera tra la Lega di A e il ministro Spadafora sulla riunione tra le componenti del calcio italiano dello scorso 22 aprile. Durante il confronto in video conferenza, spiegano a via Allegri, “è stata la Lega di Serie A a manifestarne l’esigenza, non appena le condizioni lo avessero consentito”.
Il presidente della Figc, Gabriele Gravina, intende approfondire la situazione nella riunione del prossimo consiglio Federale dell’8 maggio, anche per questo tali “fughe in avanti sono ritenute dannose per il calcio italiano”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: ok dal governo, Premier League accelera ripresa
Nel piano della ripartenza precedenza al calcio
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
LONDRA
28 aprile 2020
11:25
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Premier League deve ricominciare il prima possibile, e già entro la fine di questa settimana si conosceranno i dettagli – tempi e modalità – della ripresa del campionato inglese. Dopo il via libera del governo, che ieri ha espresso il suo assenso alla conclusione della stagione pur nel rispetto di stringenti misure di sicurezza igienico-sanitarie, la macchina organizzativa del massimo campionato inglese ha subito una brusca accelerazione. Venerdì i 20 club conosceranno il protocollo di ripartenza, che verrà messo a punto giovedì nel corso di una riunione tra i rappresentanti del governo, le autorità sanitarie e i dirigenti delle federazioni sportive. Nel piano di ripartenza, il calcio avrà la precedenza, a seguire si studieranno specificità e necessità delle altre discipline. L’obiettivo della Premier è di tornare a giornate già il 9 giugno, dopo tre settimane di allenamenti, in tempo utile per completare la stagione (restano da giocare complessivamente 92 partite) entro la fine di luglio.
Un programma che, però, dovrà sottostare a precise regolamentazioni sanitarie, che prevedono – prima e dopo le partite – il distanziamento sociale, spazi igienizzati e (pertanto possibile) separati, meticolosi controlli sanitari.
Entro il 25 maggio la Uefa ha chiesto di conoscere i piani di tutte le federazioni europee per la conclusione dei rispettivi campionati domestici. E la Premier è sempre stata tra le leghe che non ha mai esitato nel voler portare a termine regolarmente la stagione. Come confermano i tre club – Arsenal, West Ham e Brighton – che hanno già ripreso gli allenamenti, seppur limitando il numero di giocatori coinvolti nelle singole sessioni. E oggi toccherà al Tottenham di José Mourinho riprendere la preparazione dopo quasi due mesi di inattività.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio:Barcellona, via libera a cessione Arthur, Juve tratta
Secondo stampa Spagna possibile scambio con Pjanic
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2020
14:51
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Barcellona ha dato il via libera per la cessione di Arthur. Lo scrive oggi Mundo Deportivo sottolineando che in questo modo il club blaugrana ha dato luce verde alla trattativa tra il brasiliano e la Juventus. Il Barcellona dal canto suo è interessato a Milam Pjanic che potrebbe rientrare nell’eventuale operazione di mercato. Al club catalano piace anche Rodrigo Bentancur, anche se la società bianconera non sembra intenzionata a privarsi dell’uruguaiano.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Moratti,pericoloso rincorrere questo campionato
E’ anche perdita di tempo, dobbiamo prepararci a nuova stagione
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
28 aprile 2020
16:19
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
”Dobbiamo prepararci alla nuova stagione, rincorrere questo campionato è pericoloso oltre che una perdita di tempo”. è il pensiero dell’ex presidente dell’Inter Massimo Moratti intervenuto a ‘Tutti convocati’ di Radio24. ”Questa crisi obbliga tutto il mondo a ripensarsi, l’industria, il governo, andrà rivisto il budget – spiega – e fissati nuovi obiettivi. Il calcio è fatto per far sognare la gente, la pazzia di comprare un giocatore caro ci sarà sempre.
Certo che poi le cifre caleranno, ma saranno comunque diverse da quelle della gente comune”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Laender tedeschi, ‘sì a ripresa Bundesliga’
I 16 ministri dello sport: si puo’ giocare da metà o fine maggio
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2020
20:05
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sì alla ripresa della Bundesliga, da meta’ maggio o al massimo da fine mese: la luce verde, ancora non definitiva, arriva dai ministri dello sport dei 16 Laender federali, che in un documento congiunto si sono espressi al riguardo, in vista della riunione con la cancelliera, Angela Merkel, in programma giovedi’. La scorsa settimana, la German Football League (DFL) aveva annunciato di essere pronta a riprendere dal 9 maggio. Per i ministri dello sport, “e’ giustificabile che il calcio torni a giocare in stadi vuoti, “creando e facendo rispettare le più rigorose condizioni igieniche e mediche. VAI ALLO SPORT Home Mappa del sito

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Medico Roma,incomprensibile stop a giocatori da soli
Causarano: Anche noi potevamo ripartire il 4 maggio
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2020
17:28
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“L’ultimo Dpcm ci ha colti un po’ di sorpresa. Stupisce il trattamento riservato agli altri sport a discapito del calcio. Sembra quasi che non ci si fidi del fatto che possa ripartire rispettando le norme di sicurezza…”.
La Roma prende posizione dopo la diffusione del nuovo decreto del presidente del Consiglio contenente il via libera dal prossimo 4 maggio agli allenamenti esclusivamente per gli atleti di discipline sportive individuali riconosciuti di interesse nazionale. “È incomprensibile non considerare il calcio nel momento in cui si dice che l’obiettivo è consentire la graduale ripresa delle attività sportive – spiega Andrea Causarano, responsabile sanitario della prima squadra giallorossa -. Potevamo ripartire anche noi nei centri sportivi a porte chiuse e seguendo tutte le direttive nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Comitato medico Fifa “Non si giochi fino a settembre”
Presidente D’Hooghe: “Il calcio non è la cosa più importante”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2020
19:31
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Sono scettico. Non si dovrà tornare a giocare prima della fine di agosto o dell’inizio di settembre.
Il calcio improvvisamente non è la cosa più importante della vita. Sarei contento di poter riprendere le prossime stagioni senza ulteriori problemi e sarei altresì felice di veder ripartire i campionati. Bisogna evitare il ritorno del virus, che non è impossibile. Dobbiamo essere prudenti, è una questione di vita o di morte”. Lo ha detto Michel D’Hooghe, medico belga e presidente del Comitato medico della Fifa, come riporta il Daily Telegraph.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Parigi: ‘Basta calcio’, Londra e Madrid vanno avanti
Governo francese: Ligue1 finita. Sanchez: ok allenamenti singoli
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
PARIGI
28 aprile 2020
21:28
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Francia chiude il calcio, condizionando la riapertura del campionato da settembre allo sviluppo dei dati su Covid-19. Mentre i governi di Inghilterra e Germania sono sempre piu’ orientati verso un nuovo fischio d’inizio e quello della Spagna dice al momento sì alla ripresa degli allenamenti, l’esecutivo di Parigi e’ il primo europeo a mettere fine al campionato, dopo che in Olanda era stato il calcio stesso a chiudere tutto. La federcalcio francese prende atto, e chiude il campioanto. “La stagione agonistica degli sport professionistici 2019-2020, in particolare, quella del calcio, non potrà riprendere”, ha annunciato oggi il premier francese, Edouard Philippe, presentando a Parigi il piano di progressiva riapertura dall’11 maggio, dopo quasi due mesi di rigido confinamento, per contrastare il coronavirus. Riapertura che però, al momento, non riguarda il mondo del pallone. Tanto da indurre la Lega Calcio francese a convocare per stasera un Cda straordinario per valutare il da farsi: come la Premier, anche la Ligue1 stava trattando con i broadcaster che avevano chiesto di ridurre le rate dei diritti tv ancora da versare. Lo stop del governo, paradossalmente, potrebbe fornire ai club il pretesto di ‘causa di forza maggiore’ come tutela legale. Fino ad oggi, lo scenario privilegiato sembrava una ripresa dei campionati di Ligue 1 a metà giugno, ma anche dal ministero dello Sport è arrivata una doccia fredda. Nella migliore delle ipotesi, dicono fonti ministeriali citate dall’agenzia France Presse, le competizioni potranno riprendere ad agosto.
D’altra parte, il pendolo del si e del no riguarda tutto il calcio europeo. Oltremanica, la premier League corre spedita.Il calcio inglese deve ricominciare il prima possibile, e già entro la fine di questa settimana si conosceranno i dettagli – tempi e modalità – della ripresa del campionato di Sua Maestà. Dopo il via libera del governo, che ieri ha espresso il suo assenso alla conclusione della stagione pur nel rispetto di stringenti misure di sicurezza igienico-sanitarie, la macchina organizzativa del massimo campionato inglese ha subito una brusca accelerazione. Venerdì i 20 club conosceranno il protocollo di ripartenza, che verrà messo a punto giovedì nel corso di una riunione tra i rappresentanti del governo, le autorità sanitarie e i dirigenti delle federazioni sportive.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Nel piano di ripartenza, il calcio avrà la precedenza, a seguire si studieranno specificità e necessità delle altre discipline. L’obiettivo della Premier è di tornare a giornate già il 9 giugno, dopo tre settimane di allenamenti, in tempo utile per completare la stagione (restano da giocare complessivamente 92 partite) entro la fine di luglio.D’altra parte il pendolo del sì e del no riguarda tutto il calcio europeo. L’Olanda ha deciso di fermarsi, il Belgio che doveva farlo prima ha ancora rinviato la scelta, la Germania aspetta la decisione della Merkel ma oggi ha incassato il si’ dei ministri dello sport dei 16 Laender, con un rinvio: i club tedeschi che gia’ si allenano erano pronti a riprendere il campionato dal 9 maggio, per i Laender si può giocare da meta’ o fine mese. Quanto alla Spagna è stato annunciato oggi un piano in quattro fasi per la ripartenza, e la Liga ottiene un primo semaforo verde. Ad annunciare le prossime fasi, da lunedi’ a fine giugno, e’ stato il premier spagnolo, Pedro Sanchez. Il governo di Madrid autorizza il ritorno agli allenamenti individuali di atleti professionisti, anche quelli degli sport di squadra, al via dal 4 maggio, e di quelli in gruppo dall’11 maggio.Ma la cautela resta grande, il ministro della Sanità ha dichiarato nei giorni scorsi che promettere un ritorno del campionato prima dell’estate “sarebbe imprudente”. Da parte sua, la LIga intende testare tutti i giocatori per riprendere gli allenamenti e poi le partite ferme dal 12 marzo.Intanto, i mancati introiti dei diritti tv continuano a far tremare il sistema calcio. Lo stop forzato dei campionati causa pandemia da coronavirus e quindi la mancata trasmissione dei match rischia di far fare un passo indietro alle emittenti che detengono i diritti: al momento l’allarme è scattato in alcune delle principali leghe europee, in particolare Premier e Ligue 1 francese in cui i tagli delle tv ai club sarebbero già arrivati.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Lega di B, tre mesi per chiudere stagione
Direttivo: “Serviranno almeno tre mesi da luce verde Governo”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2020
20:14
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Le Lega di Serie B è disposta a giocare ad agosto pur di chiudere la stagione. Nel Direttivo odierno ha deliberato all’unanimità la necessità, per concludere la stagione sportiva, “in considerazione di ragioni di ordine tecnico, atletico e organizzativo, di almeno tre mesi dal nulla osta governativo sulla ripresa degli allenamenti, con il termine della stagione che, di conseguenza, potrà essere fissato e individuato nei periodi delle date finali dei tornei Uefa”. Il Direttivo ha valutato altre iniziative a “tutela del sistema economico e sportivo della Lega Serie B, e di tutte le società associate, che verranno illustrate dal presidente Mauro Balata al tavolo federale”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ultrà Napoli: “No presupposti per finire la stagione”
‘Lasciate che istituzioni si occupino di economia’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2020
22:08
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Finitela con questo teatrino ridicolo, abbiate rispetto per il dramma che sta vivendo il nostro Paese, prendete atto che non ci sono i presupposti per terminare la stagione sportiva e fatevi da parte”. Lo scrivono gli ultras del Napoli, in un messaggio che sta circolando sui social, sottolineando: “Lasciate che le istituzioni si occupino di riavviare l’economia sociale, partendo da altre priorità”.
“Ci sono – proseguono gli ultras del San Paolo – molte attività ferme che ancora non conoscono il proprio destino, milioni di disoccupati legati a un reddito di sussistenza, leggi rigide legate alla quarantena obbligatoria per chi è sfiorato dal contagio, e voi vorreste l’immunità di Stato per proteggere i vostri profitti, infischiandovene degli stadi vuoti e dei lutti dei vostri tifosi? Rappresentereste solo voi stessi su quel prato verde, i vostri interessi economici e la vostra lurida avidità”, concludono, schierandosi apertamente contro la ripresa del campionato.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Villas-Boas, stop Ligue 1 decisione più logica
Tecnico Marsiglia: “E’ troppo presto per riprendere allenamenti”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2020
22:09
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Penso che la decisione di fermarsi sia logica, perché è troppo presto per riprendere gli allenamenti. Le condizioni di recupero, e in particolare il protocollo stabilito dai medici, erano difficili da applicare.
Questa decisione di fermarsi è una cosa buona, una questione di rispetto per tutte le vittime di questo virus”. Così André Villas-Boas, allenatore del Marsiglia, intervistato da L’Equipe.
“Parlerò con i dirigenti per capire cosa accade adesso nella classifica del campionato – aggiunge il tecnico portoghese -.
Questa decisione solleverà anche dei problemi, uno dei quali di natura economica, legati ai diritti tv. Tuttavia, la decisione del Governo è logica, rispettosa di ciò che stiamo attraversando”.
“La cosa più importante, però, è la salute, le decisioni del Governo vanno in quella direzione – conclude -. Tutti devono essere consapevoli del momento drammatico che stiamo vivendo”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Spadafora “lavoriamo al protocollo per riapertura palestre”
“Gradualmente va consentito a tutti di tornare all’attività”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2020
10:47
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Stiamo lavorando al protocollo per la riapertura delle palestre, dei centri danza e di tutti i centri sportivi del territorio, lo sottoporremo quanto prima al Comitato tecnico-scientifico, perché a maggio vorrei tanto che riaprissero in sicurezza anche questi altri centri, insieme ovviamente a tutti gli sport di squadra, al calcio e a tutti gli altri”. Lo ha detto, intervenendo a Omnibus su LA7, il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora aprendo uno spiraglio sul riavvio dello sport di base. “Gradualmente – ha spiegato il ministro – dobbiamo consentire a tutti di tornare all’attività e le strutture più piccole, che magari non avranno le risorse per potersi mettere in regola per tutte le misure sanitarie dovranno essere aiutate da un fondo che io sto creando nel decreto di aprile che nei prossimi giorni ci auguriamo di approvare nel consiglio dei Ministri”. Spadafora ha poi ribadito i pagamenti dei bonus per i collaboratori sportivi: “Da ieri abbiamo iniziato i 7.300 bonifici, ovviamente sono state ‘bonificate’ tutte le pratiche risultate corrette e complete, dunque è probabile che chi non ha ancora completato la pratica verrà pagato nel momento successivo. Per tutti quelli che hanno fatto domanda, indipendentemente dal reddito dello scorso anno, abbiamo trovato risorse per finanziare ed erogare il contributo per tutti i lavoratori sportivi”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Spadafora: La ripresa della Serie A è sentiero sempre più stretto
Ministro: ‘La Lega cominci a pensare a un piano B’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2020
11:33
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora vede farsi sempre più stretto il sentiero che dovrebbe portare alla ripresa del massimo campionato di calcio. E fa appello alla Lega calcio di Serie A, perché cominci a pensare a un piano B. Il ministro – che cita anche decisioni prese da altri paesi, ieri la Francia – riflette inoltre che potrebbe essere anche la maggioranza dei presidenti dei club a chiedere di sospendere e di prepararsi invece nel migliore dei modi al nuovo campionato. Intanto “la ripresa degli allenamenti sarebbe un segnale importante”, dice.
“Stiamo lavorando al protocollo per la riapertura delle palestre, dei centri danza e di tutti i centri sportivi del territorio, lo sottoporremo quanto prima al Comitato tecnico-scientifico, perché a maggio vorrei tanto che riaprissero in sicurezza anche questi altri centri, insieme ovviamente a tutti gli sport di squadra, al calcio e a tutti gli altri”, ha inoltre detto il ministro dello Sport aprendo uno spiraglio sul riavvio dello sport di base.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: medici Lega Pro, ripresa è troppo rischiosa
‘Per club di C difficile applicare Protocollo Commissione Figc’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2020
12:09
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Il protocollo sanitario redatto dalla Commissione medico-scientifica della Figc è di difficile applicazione per i club di Serie C e lascia ancora troppe domande aperte”. È quanto è emerso dall’incontro di ieri, in videoconferenza, fra i vertici di Lega Pro, il rappresentante dei medici della Serie C, Francesco Braconaro, e l’avvocato di PwC Tls, Gianluigi Baroni, che si sono confrontati con i 60 medici sociali dei club della Lega Pro.
Il protocollo è stato valutato dai medici sociali di C rispetto a diversi parametri: fattibilità tecnico-scientifica, giuridica, economica, oltre alla fattibilità di applicazione a seconda del territorio. Rispetto al primo parametro, i medici hanno sottolineato “la difficoltà di accedere a un numero elevato di tamponi che, allo stato attuale, non sono disponibili nemmeno per i cittadini”. Inoltre, “i medici prestano servizio sul territorio e, soprattutto, nelle zone maggiormente colpite dal coronavirus”, sarebbe dunque “altamente rischioso entrare in contatto con i calciatori e con i propri pazienti. Si rischierebbe di diffondere il virus”.
Il protocollo apre, inoltre, una serie di questioni che attengono le diverse responsabilità, civili e penali, che si dovessero prefigurare in caso di contagio. “Oltre ai tesserati, numerose altre figure sono coinvolte nella ripresa del campionato – si legge, in una nota – e non è immaginabile che i medici si assumano responsabilità per tutti”. Il protocollo, infine, “perché sia messo in atto da un punto di vista organizzativo e gestionale”, richiede “risorse economiche che è necessario quantificare”.
“Desidero ringraziare i medici sociali della Lega Pro, per aver sollecitato l’incontro e per il fondamentale contributo al tavolo, oltre che per il lavoro straordinario in prima linea sul territorio”, ha detto Francesco Ghirelli, n.1 della Lega Pro.
“Riporterò all’attenzione della Figc, che ha lavorato duramente e positivamente sul protocollo sanitario, le osservazioni condivise e mi farò portavoce, perché la figura del medico sociale venga riconosciuta come centrale nel calcio. E’ una figura fondamentale e, pertanto, va inquadrata”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Roma: Fonseca “difficile capire stop allenamenti”
“Ripartire potrebbe aiutare anche dal punto di vista sociale”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
ROMA
29 aprile 2020
12:28
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Anche il calcio, con tutte le precauzioni del caso, avrebbe potuto riprendere gli allenamenti dal 4 maggio. Per me è difficile capire perché adesso si può andare a correre in un parco pieno di persone e invece non ci si può allenare per esempio a Trigoria, dove ci sono tutte le condizioni per lavorare individualmente”. Così il tecnico della Roma, Paulo Fonseca, in merito al via libera del Governo agli allenamenti esclusivamente agli atleti di interesse nazionale di discipline sportive individuali.
“In questo momento sarebbe importante ricominciare con il calcio, anche da un punto di vista sociale. C’è questa situazione difficile, e penso che la Roma può aiutare a dimenticare questo problema – aggiunge quindi l’allenatore portoghese ai microfoni di Teleradiostereo – Abbiamo una squadra che fa sognare i romanisti, e la città potrebbe essere più allegra e magari dimenticare il vero problema che abbiamo adesso. Io sento che a Roma è un po’ diverso rispetto ad altri posti dove ho allenato: qui le persone sono veramente affezionate al club e tutto quello che facciamo influenza tutti i romanisti”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Fonseca, convinto Roma possa vincere in poco tempo
“Organizzati riusciremo a sfidare chi fa grandi investimenti”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2020
13:01
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Continuo a credere che in poco tempo è possibile vincere qualcosa”. Così il tecnico della Roma, Paulo Fonseca, sulle prospettive della squadra giallorossa.
L’allenatore portoghese, parlando ai microfoni dei Teleradiostereo, si è soffermato sui pochi trofei conquistati dalla Roma nella sua storia scartando però il discorso legato alla pressione dell’ambiente: “Questa questione è una scusa.
Tutti i club devono avere questo ambiente, è la dimostrazione che la Roma è grandissima. Se fosse una società piccola infatti nessuno ne parlerebbe – sottolinea -. Ci sono poi altre cose che sono importanti da capire. In questo momento è difficile per la Roma arrivare agli investimenti degli altri club, ma con l’organizzazione che c’è ora sta creando una base sicura per essere in condizione in poco tempo di lottare con chi fa grandi investimenti”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Svizzera, il Wettingen decide di autoretrocedere
Mancano gli introiti e il club non può mantenere la categoria
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2020
13:45
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Gli effetti della crisi per il coronavirus continuano a creare non pochi problemi soprattutto alle squadre con meno risorse economiche. L’ultima a rimetterci è il Wettingen, formazione di Seconda Lega Interregionale che appartiene al Canton Argovia (distretto di Baden): il club svizzero ha deciso di autoretrocedere per mancanza di introiti a sostegno dell’attività sportiva.
La squadra occupava il secondo posto della classifica in campionato e può essere considerata una nobile decaduta del calcio, come testimonia il fatto ad esempio che, nella stagione 1989/90, affrontò il Napoli di Diego Maradona in Coppa Uefa.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Monza, ok a riduzione stipendi anche per aprile
Giocatori e Brocchi accettano accordo, -50% dei salari
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
29 aprile 2020
14:07
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
E’ prorogato anche per aprile l’accordo sul taglio degli stipendi tra il Monza e i giocatori.
Lo si apprende da fonti club brianzolo, di proprietà di Silvio Berlusconi e capolista del girone A di Serie C. Cristian Brocchi e i giocatori – con il campionato sospeso a causa dell’emergenza Coronavirus – hanno accettato in queste ore di percepire il 50% del salario per questo mese, come già accaduto per marzo. Non saranno invece toccati in alcun modo gli stipendi dei dipendenti e dello staff di Brocchi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Milan segue linee, continueranno allenamenti da casa
Club rimanda a assemblea Lega tema delle sedute collettive
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
27 aprile 2020
17:47
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il Milan non alza la voce e seguirà le linee indicate dal nuovo dpcm per la Fase Due, continuando con gli allenamenti individuali da casa, agli ordini di Pioli e del suo staff. E’ quanto emerge dalla riunione avvenuta oggi tra i dirigenti di prima linea delle varie aree del club, intenzionato poi a confrontarsi in assemblea di Lega con le altre società sul tema degli allenamenti collettivi: Milanello, salvo nuove indicazioni dalle autorità, rimarrà chiuso fino al 18 maggio.
A chi settimana scorsa è rientrato a Milano non sarà intanto più data la possibilità di tornare nel proprio Paese d’origine, per garantire e due settimane di isolamento in caso di ripartenza. All’appello mancano solo Zlatan Ibrahimovic e Franck Kessie: l’attaccante resterà in Svezia ad allenarsi con l’Hammarby di comune accordo con il club finché non sarà definita una data per la ripresa degli allenamenti di gruppo; il centrocampista è invece ancora bloccato in Costa d’Avorio per la penuria di aerei che lo riportino in Italia causa Coronavirus.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Uefa “236,5 milioni alle federazioni”
Erogati subito per far fronte a emergenza senza restrizioni
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2020
18:08
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Uefa dettaglia la pioggia di soldi destinata alle federazioni. Il governo del calcio europeo ha deciso , di contribuire con 236,5 milioni di euro per sostenere le 55 federazioni affiliate ad affrontare l’emergenza coronavirus nelle rispettive nazioni. Il finanziamento “HatTrick”, solitamente distribuito per coprire i costi di gestione e aiutare a sviluppare aree specifiche e mirate del calcio nazionale, stavolta sarà erogato senza restrizioni: la Uefa consentirà infatti a ciascuna federazione di stabilire le proprie priorità alla luce dell’impatto negativo del Covid-19 sul calcio a tutti i livelli.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Inter attende 18 maggio, avanti con allenamenti a casa
Nessuno scontro con il governo, direttive club restano uguali
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
MILANO
27 aprile 2020
19:08
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Inter non contesta la decisione del governo di far ripartire gli allenamenti di squadra al 18 maggio e continua le sedute di allenamento come da inizio quarantena, con preparazione fisica dei giocatori da svolgere nelle proprie abitazioni, aspettando il definito via libera per organizzare le sedute ad Appiano Gentile. I giocatori, se vorranno, potranno allenarsi al parco ma per iniziativa personale. Per ora si continua tra le mura di casa, o in garage come ha fatto vedere Antonio Candreva sui social network, seguendo le indicazioni di Conte e dello staff tecnico in attesa di ulteriori aperture magari per sedute scaglionate anche nei centri sportivi.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio:giornale Portogallo,domani Cristiano Ronaldo a Torino
‘Record’, CR7 da Madeira a Torino con suo jet privato
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2020
19:16
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cristiano Ronaldo, che si trova nella sua villa a Funchal, nell’isola di Madeira dove è nato, tornerà domani a Torino con il suo jet privato. Lo scrive il giornale sportivo portoghese ‘Record’, che ha appreso la notizia da fonti vicine al fuoriclasse della Juventus. CR7 avrebbe deciso di tornare visto che in Italia sta per partire la fase-2 della vita al tempo della pandemia, e questo lo avrebbe spinto a fare rientro a Torino.
Sempre secondo ‘Record’, CR7 in questi giorni avrebbe ribadito alla Juve che ha intenzione di onorare il contratto che lo lega ai bianconeri fino al 30 giugno del 2022. JUVENTUS PIEMONTE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Spadafora, ridicole parole di complotto contro Serie A
Ministro sport: consapevole mondo calcio va salvato
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2020
21:41
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Sono ridicole le affermazioni di un complotto contro la Serie A, mi muoverò sempre nella consapevolezza che il mondo del calcio va salvato”. Così in una diretta Facebook, il ministro dello sport Vincenzo Spadafora sull’ipotesi di ripresa del calcio. ”Io devo scongiurare che ripresa sport possa avere nuovi contagi – aggiunge il ministro – dobbiamo poterlo fare rispettando le necessarie regole. Daremo il massimo in modo che tutti si possa riprendere in sicurezza e usufruire del benessere che lo sport consente”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: Acerbi attacca, ‘Sbalorditi da decisioni Governo’
Laziale, ‘Presto ad allenarci o rischiamo non finire campionato’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2020
14:05
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Sinceramente siamo rimasti sbalorditi da questa decisione e penso di parlare a nome di tutti i giocatori e tutti gli sportivi”. Dopo il ds della Lazio Igli Tare e il centrocampista Marco Parolo ieri, oggi è stata la volta di Francesco Acerbi prendere posizione contro la decisione del governo di non concedere ancora l’ok al ritorno agli allenamenti agli sport di squadra. “Il calcio oltre ad essere lo sport più amato, è un’industria importantissima per l’economia nazionale”, prosegue il difensore biancoceleste a Lazio Style Radio, specificando che neltornare ad allenarsi “non c’è stata una risposta adeguata a questa decisione, vorremmo una risposta a tutto questo”. “Adesso però è dura perché il tempo stringe e rischiamo di non poter chiudere il campionato. C’è il rischio di sovrapporsi con la prossima stagione. Non sarà facile fare tutto in questi tempi. Anche per questo è importante tornare ad allenarsi il prima possibile”. “Io sono un calciatore e non voglio far polemica – chiarisce Acerbi – ma c’è una cosa che non mi quadra: se si può andare a correre nei parchi, noi abbiamo molta più distanza di sicurezza nel centro sportivo. Non mi sembra una cosa giusta questa perché è poco ma sicuro che noi avremmo più possibilità di rispettare le distanze”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: convocata Assemblea Lega Serie A per il primo maggio
In esame rapporti con licenziatari diritti audiovisivi 2018/21
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
28 aprile 2020
22:36
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
E’ stata convocata con urgenza, per venerdì primo maggio (alle 9,30 e alle 11,30) in videoconferenza, l’Assemblea della Lega calcio di Serie A.
Nell’ordine del giorno dei lavori l’esame, la discussione e le decisioni per “l’aggiornamento sui rapporti fra i licenziatari dei diritti audiovisivi 2018/21 e la ripetibilità degli importi provvisori fatturazione sesta rata della stagione 2019/20 in caso di eventuali scostamenti delle graduatorie previste dalla Legge Melandri e successive modifiche”. Prevista, anche “la verifica dei poteri e l’approvazione del verbale del 6 aprile”, oltre alle comunicazioni del presidente Paolo Dal Pino e dell’ad, Luigi de Siervo.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Spadafora: “I presidenti potrebbero chiedere di fermarsi”
‘Intanto ripresa degli allenamenti sarebbe segnale importante’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
29 aprile 2020
10:24
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Comincio a percepire, leggendo alcune dichiarazioni, che probabilmente nei prossimi giorni – visto che ci sarà anche una riunione straordinaria della Lega – potremmo avere una sorpresa, perché secondo me potrebbe essere anche la maggioranza dei presidenti dei club a chiederci di sospendere e di prepararsi invece nel migliore dei modi al nuovo campionato”. Lo ha detto il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, intervenendo a Omnibus, in onda su LA7. “La ripresa degli allenamenti sarebbe un segnale importante per i calciatori, fermi da diverse settimane” aggiunge.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: media spagnoli, Dybala non è ancora guarito
Dopo 40 giorni l’argentino sarebbe ancora positivo
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
29 aprile 2020
13:29
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
C’è un giallo Dybala legato al Coronavirus, Dalla Spagna arriva la voce che l’attaccante argentino della Juventus sarebbe ancora positivo. A diffondere l’indiscrezione è stato il programma televisivo El Chiringuito del Jugones del canale tv di informazioni sportive El Chiringuito tv.
Dybala aveva resa pubblica la sua positività al virus, e quella della fidanzata Oriana Sabatini, il 21 marzo scorso, terzo giocatore della Juventus dopo Rugani e Matuidi. Questi ultimi sono tornati negativi, e la Juventus lo ha comunicato, mentre a quanto sembra l’argentino non sarebbe ancora guarito.
Dybala, 26 anni, legato alla Juve da un contratto che scade nel 2022, da quanto si vede dai social, continua ad allenarsi tra le mura di casa. E’ asintomatico e sta bene, dopo avere superato un piccolo periodo di crisi come lui stesso aveva spiegato nelle settimane scorse.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Kluivert, meglio vincere Euro con Olanda che Champions a Roma
‘Senza dubbio, è preferibile vivere ad Amsterdam che in Italia’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2020
17:57
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Se preferirei vincere la Champions con la Roma o l’Europeo con l’Olanda? Certamente l’Europeo con l’Olanda”. Justin Kluivert si confessa con la rivista del suo paese ‘Helden Magazine’ e ribadisce le sue preferenze anche quando gli chiedono se sia meglio vivere a Roma o ad Amsterdam: “sicuramente preferisco vivere in Olanda, senza dubbio”, è infatti la risposta. E a voler ribadire che ‘Orange is the best’ c’è anche un’altra preferenza: “ragazze olandesi o italiane? E’ una bella domanda, però scelgo le olandesi”.
A livello calcistico, nella Roma, “sta andando tutto bene.
Molto influisce il fatto che ho giocato tanto e che sono tornato a segnare. Questa è la cosa più importante quando giochi all’estero – spiega -. La gente percepisce questo, quindi il mio rendimento è un segnale positivo”. Ma non si è un po’ pentito di aver lasciato l’Ajax proprio prima della grande stagione dei biancorossi, semifinalisti nel 2019 in Champions? “Mi sarebbe piaciuto continuare, ma non mi pento delle mie scelte – risponde -. Non rimpiango di aver lasciato l’Ajax, ma certamente mi sarebbe piaciuto essere lì. Penso che a tanti calciatori avrebbe fatto piacere”. “Ma tornare nell’Ajax è il mio sogno conclude -, per finire la carriera dove l’ho iniziata”

Calcio tutte le notizie! Tutte e sempre aggiornate! Da non perdere!
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 22 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 12:15 DI DOMENICA 26 APRILE 2020

ALLE 17:22 DI LUNEDì 27 APRILE 2020

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Mercato: Intrigo Mbappè, Chelsea insiste per Mertens
Psg ha puntato Pellegrini. Milan e Napoli su Jovic
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
26 aprile 2020
12:15
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Neymar e Mbappè sono sempre più vicini all’addio al Paris Saint Germain. Il brasiliano è in cima alla lista dei desideri del Barcellona, il francese in quella del Real Madrid. Al netto dell’emergenza coronavirus i due saranno al centro delle trattative di mercato nonostante il PSG stia facendo di tutto per blindarli. Neymar ha ancora due anni di contratto col Psg, ha preso tempo davanti alla proposta di allungarlo fino al 2025 e la sua intenzione sarebbe sempre quella di tornare in blaugrana. Al Camp Nou hanno però bisogno di un passo concreto del giocatore e soprattutto che accetti un ingaggio inferiore a quello che percepisce a Parigi mentre per convincere Leonardo si tenterà nuovamente la strada delle contropartite, mettendo sul piatto giocatori come Umtiti, Dembelé, Griezmann, Coutinho, Semedo o Rakitic e senza ulteriori esborsi. Secondo “As”, i blancos vorrebbero approfittare del rapporto logoro fra Mbappè e la società, che avrebbe minacciato di metterlo fuori rosa qualora non si arrivasse alla firma del rinnovo. Il giocatore dal canto suo, in scadenza nel 2022, non ha mai fatto mistero di essere sensibile alle lusinghe madrilene. Inoltre i francesi hanno bisogno di fare cassa per rinforzarsi: Diego Dalot, 21enne terzino portoghese del Manchester United, è fra gli obiettivi ma servono almeno 40 milioni di euro. Nel mirino dei francesi c’è anche il centrocampista della Roma, Lorenzo Pellegrini, che ha una clausola rescissoria esercitabile tra l’1 e il 30 luglio di circa 30 milioni di euro pagabili in due anni.
Secondo Sky Sport l’Inter guarda al futuro e balza in testa nelle trattative per Marash Kumbulla, difensore classe 2000 del Verona tra le grandi sorprese della Serie A. Il Napoli sembrava davanti a tutti e aveva formulato un’offerta importante già a gennaio.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ma Kumbulla ha risposto con un no definitivo, anche all’ultima proposta di De Laurentiis. Dunque c’è il via libera per l’Inter, almeno in Italia (l’albanese piace molto anche in Germania). Per lasciar partire Kumbulla (sotto contratto fino al 2022), il Verona chiede 30 milioni, senza contropartite tecniche, ma a 25 si può chiudere. Si allontana, almeno per il mopmento, la trattativa per portare in nerazzurro Olivier Giroud. Il Chelsea ha esercitato l’opzione di rinnovo per prolungare il suo accordo con i Blues fino al 2021. Adesso, dunque, non sarà più possibile prenderlo a parametro zero, con il club nerazzurro e la Lazio che seguono ancora il francese. Al tempo stesso però il Chelsea sta corteggiando Dries Mertens, cercato già a gennaio. Ci sono stati dei contatti diretti tra Frank Lampard e il giocatore, che non ha ancora rinnovato il proprio contratto col Napoli. La trattativa con la società infatti è ancora in stand-by. Inter e Roma sono sulle tracce di Moise Kean, l’ attaccante italiano di proprietà dell’Everton di Carlo Ancelotti.
In attesa di capire quale sarà il futuro di Zlatan Ibrahimovic, il Milan si guarda attorno alla ricerca di un nuovo centravanti. Prende corpo l’ipotesi Jovic del Real Madrid, inseguito dal Napoli ma secondo quanto riportato da ‘Mundo Deportivo’, anche i rossoneri sarebbero sulle tracce dell’ex Eintracht Francoforte. Il Real Madrid chiede 60 milioni di euro, una ipotesi alternativa potrebbe essere il prestito.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: asta benefica, maglietta Maradona a 55mila euro
L’ex campione a Ciro Ferrara: “abbiamo vinto un’altra partita”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
26 aprile 2020
17:55
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo vinto un’altra partita…per Napoli ed i nostri Napoletani” queste le parole di Diego Armando Maradona quando ha saputo che una sua maglietta dell’Argentina con il numero 10 è stata venduta all’asta per beneficenza incassando 55 mila euro.
Il cimelio del ‘pibe de oro’ era stato donato da Ciro Ferrara alla Fondazione Cannavaro Ferrara per venderlo e impiegarne il ricavato a favore dei napoletani bisognosi, nell’emergenza coronavirus.
“Abbiamo vinto un’altra partita Ciro Ferrara. Forse la più importante. L’abbiamo vinta insieme – scrive Maradona – uniti come abbiamo sempre fatto. Ti ringrazio Ciro, perché mi hai fatto provare una volta ancora l’emozione di essere parte di questo magnifico popolo. Mi ha permesso di riascoltare gli ottantamila del San Paolo. Ottantamila esatto, proprio come i fondi raccolti con la vostra iniziativa, anche grazie alla mia numero 10. Ho sentito quella gioia e il loro calore.
Indimenticabile. Sono onorato di aver contribuito ad aiutare la nostra gente per l’acquisto di beni di prima necessità, in questo momento senza precedenti”.
L’annuncio dell’avvenuta vendita è stato fatto con un video dallo stesso Ferrara sulla pagina facebook di Maradona. “Sono commosso e emozionato perchè dopo 33 anni dovrò staccarmi da questa maglietta -ha detto Ferrara indicando la numero 10 di Maradona con i colori della nazionale argentina. Dopo 9 giorni di asta è stata aggiudicata per il valore di 55mila euro, credo che mai nessuna maglia sia mai stata aggiudicata a un prezzo così’ importante. Insieme a tutte le altre donazioni abbiamo raggiunto 85mila euro”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Belgio; slitta ancora voto su stop campionato
Previsto per domani in assemblea, è stato rinviato al 4 maggio
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
26 aprile 2020
17:57
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Lega calcio belga (Pro League) rinvia ancora la decisione se fermare del tutto il campionato, che avrebbe dovuto essere presa domani dall’assemblea generale.
Il cda della Lega già a inizio aprile aveva suggerito di chiudere la stagione, provocando anche una dura reazione dell’Uefa, ma ha di continuo rimandato il voto dell’assemblea, previsto prima il 15 e poi il 24 aprile, indicando ora il 4 maggio come data ultimativa.
Mentre l’Olanda è riuscita a decidere rapidamente la delicata questione proprio l’altro ieri, dichiarando chiuso il campionato Eredivisie senza assegnare scudetti e annullando promozioni e retrocessioni, il calcio belga continua a rinviare, con la Lega e la federazione in attesa di avere il parere ufficiale del governo e del Consiglio nazionale di sicurezza.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Ghirelli, martedi’ conference call con medici C
Presidente Lega Pro “discuteremo di ripresa allenamenti”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
26 aprile 2020
21:19
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli ha convocato una conference call a carattere sanitario per discutere con i medici della serie C, in vista dell’eventuale ripresa degli allenamenti. “Alcuni medici dei club della serie C hanno sollevato un problema: non li ho convocati per avere un confronto affinché potessero dare un contributo di esperienza e di professionalità in relazione alla situazione sanitaria rispetto al Protocollo Sanitario che la Commissione scientifica medica della figc ha elaborato ed è, attualmente, per la vidimazione presso il ministero della Sanità. Hanno ragione – sottolinea Ghirelli – e li ringrazio perché evidenziano l’attenzione e il rispetto che dobbiamo avere per il loro lavoro. Ho dato disposizione affinché martedì in conference-call possiamo discuterne insieme con il Prof Braconaro”, della commissione medica della Figc, “il quale sta dando un contributo di grande qualità professionale”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Spadafora “via ora a sport individuali, per calcio vedremo”
Ministro “18 maggio? Puntiamo a ripresa graduale in sicurezza”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
26 aprile 2020
23:05
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Prima si parte con gli sport individuali, e l’attività motoria, per quelli di squadra come il calcio bisognerà aspettare. Il 18 maggio? Vedremo. Vogliamo ripartire in sicurezza, non c’è da parte nostra incapacità di decidere e tanto meno l’idea di penalizzare il calcio. Puntiamo ad una ripresa graduale”. Lo ha detto il ministro per le Politiche giovanili e lo Sport, Vincenzo Spadafora, intervenuto a ‘Che tempo che fa’ sul tema della ripresa degli allenamenti per lo sport disposta dal governo per il 4 maggio. “Per la ripresa degli allenamenti del calcio, servono protocolli di sicurezza rigidi. Quello presentato dalla Figc non è ancora sufficiente, non è stato validato ieri sera dal Comitato tecnico scientifico, servono approfondimenti necessari che andranno fatti in questi giorni e solo dopo potremo decidere”, ha aggiunto il ministro.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Altafini “Messi il top, Lautaro non è un fenomeno”
‘Campionato Serie A deve essere concluso anche in piena estate’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2020
11:26
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Non sono sicuro che il calcio tornerà presto. Siamo di fronte a un nemico pericoloso, misterioso e invisibile. Non si sa quanto durerà. Non si sa nulla. È preoccupante”. Così José Altafini, intervistato dal Mundo Deportivo.
“Chiudere ora il campionato di Serie A non si può, bisogna giocare ancora, non importa se a luglio, agosto o settembre. Ci sono club che meritano di concludere il campionato – aggiunge l’ex centravanti -. Anche se, molti giocatori non saranno in forma”.
Altafini, che in carriera ha giocato al fianco di Pelè, lasciandogli il posto al Mondiale di Svezia 1958, ribadisce che Leo Messi “è il miglior giocatore del mondo”. “Ho letto un’intervista di Pelè, che ha parlato di Cristiano Ronaldo come il migliore al mondo al giorno d’oggi: ecco, Pelé è il migliore di tutti i tempi, ma non capisce il calcio. Cristiano Ronaldo è stato costruito fisicamente, Messi è nato così: è un genio.
Segna con facilità, partita dopo partita. Ho visto quando realizzò 5 gol in Champions contro il Bayer Leverkusen, anch’io in carriera nel Milan segnai 5 gol in una partita di Coppa dei Campioni”.
“Pelé ha raggiunto la perfezione – ha sottolineato Altafini -. Ha giocato con entrambi i piedi allo stesso modo e, in modo eccellente, ha sfruttato anche il gioco di testa”. Infine, interpellato su Lautaro Martinez, Altafini taglia corto: “È un buon giocatore, ma non un fenomeno. Solo Ronaldinho, Ronaldo il brasiliano, Messi, Neymar possono essere considerati fenomeni. È un giocatore eccellente, ma non al livello degli altri”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sport: Abodi, in due mesi da Ics aiuti che forniamo in anni
N.1 Credito sportivo, orgogliosi sforzo per fasce più deboli
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2020
12:32
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
In due mesi l’Istituto per il credito sportivo erogherà aiuti “a un numero di soggetti che assistiamo in molti anni. Lo sforzo che l’istituto sta facendo, è nell’ottica delle responsabilità che svolgiamo”. Lo dice il presidente dell’Istituto per il credito sportivo Andrea Abodi riferendo alle Commissioni miste della Camera dei Deputati in materia di misure urgenti in materia di accesso al credito e di adempimenti fiscali.
“Lo sforzo che stiamo facendo con grande orgoglio”, prosegue Abodi, va nella direzione di “un aiuto concreto a una fascia più debole. Il nostro mestiere deve essere difficile e complesso per essere utile all’esterno. Questa banca non si tira indietro, anzi si complica anche la vita in favore dei nostri assistiti”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Calcio: padre Higuain “mio figlio onorerà accordo con Juve”
‘Falso ciò che si dice, lì lo amano e lui non vuole andarsene’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2020
12:57
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Non è vero tutto ciò che si sta dicendo su mio figlio. Gonzalo rimarrà alla Juventus perché ha ancora un anno e mezzo di contratto, e rispetterà questo accordo, lo porterà a termine”. A dirlo, al giornale argentino LMNeuquen, che pubblica l’intervista sia nell’edizione in edicola che su quella online, è Jorge ‘el Pipa’ Higuain, padre dell’attaccante della Juve, che smentisce le voci secondo cui il bomber dei bianconeri vorrebbe rimanere in Argentina. “Mio figlio non vuole lasciare un club che ama molto e in cui è amato dalla gente”, aggiunge Jorge Higuain. Ma ‘el Pipita’ non era intenzionato a tornare nel River Plate, il club che lo ha lanciato?.”Una volta onorato il suo contratto – la risposta -, Gonzalo avrà la possibilità di scegliere e prendere la decisione che preferisce. Salvo colpi di scena, questo è ciò che succederà”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Il tifoso Teocoli, “calcio molto penalizzato”
‘Se giocatori non scendono in campo vanno in depressione’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2020
13:10
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Qualcuno pensa che i calciatori siano dei privilegiati, che molti di loro guadagnano miliardi; quelli che non fanno giocare, però, non capiscono che loro vivono per giocare. Farli scendere in campo è obbligatorio, altrimenti vanno in depressione. Se sai che non c’è una sfida come fai ad allenarti bene, sapendo che non succede niente? Gli sport di squadra sono molto, molto penalizzati. Non c’è stata una giusta identificazione”. Teo Teocoli, grande appassionato di calcio e tifoso del Milan, parla così della decisione del governo di dare il via libera agli allenamenti degli sport individuali e non a quelli di squadra. “Se fossi un dirigente del calcio? Fare progetti ora è inutile e pericoloso – aggiunge -. Questa Fase 2 non mi lascia tranquillo. Usciremo da questa vicenda non pensando ai soldi. Non si possono fare previsioni, a meno che non vinca il dio denaro”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Sibilia a Ghirelli, “pronti a confronto in ambito federale”
N.1 Lnd, “azioni sempre a tutela delle nostre società”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2020
14:48
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Ringrazio il presidente Ghirelli per la sua disponibilità e per lo spirito di collaborazione. Il nostro orientamento rimane sempre quello di confrontarci nell’ambito del sistema federale per attuare tutte le necessarie misure per il bene del calcio italiano, nella sua interezza, e a sostegno del movimento dilettantistico”. Così il presidente della Lega Nazionale Dilettanti e vicario della Figc Cosimo Sibilia risponde al n.1 della Lega Pro.
“Fermo restando il principio che le nostre società saranno sempre tutelate dalla LND, anche e soprattutto in ordine alle modalità di conclusione dei campionati e all’assegnazione dei titoli – ha aggiunto Sibilia – Con criteri di trasparenza e senza alcuna discriminazione, così come ha richiamato la Uefa nelle linee guida inviate alle federazioni nazionali”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Figc “orizzonte governo consente ancora riavvio
Gravina: “Nostra strada è seria e responsabile”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2020
14:49
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo sempre affermato di voler ripartire quando ci sarebbero state le condizioni e l’orizzonte prospettato dal Governo ci consente di farlo”. Così il presidente della Figc, Gabriele Gravina sulla prospettiva di ripartenza anche del calcio. “Siamo convinti della strada che abbiamo intrapreso perché è seria e responsabile, l’unica che persegue l’interesse generale del sistema e quello più complessivo dello sport italiano che, per diversi motivi, sarebbe anch’esso danneggiato dallo stop definitivo del campionato di Serie A” aggiunge Gravina.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tare “discriminati,Spadafora non vuole aiutare calcio”
Ds Lazio duro: “Juve e Inter prendano posizione”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2020
14:57
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Ieri ho sentito il ministro dello Sport dire che bisogna pensare alla tutela della salute ma poi li si fa correre nei parchi in mezzo alla gente anziché nei centri sportivi con le dovute misure. Non so quale sia il suo scopo, di certo non è aiutare il calcio. Alla luce delle decisioni prese la sensazione è di essere discriminati”. Dopo mesi di silenzio, il ds della Lazio Igli Tare rompe gli indugi e assume una posizione dura nei confronti del ministro per lo Sport Vincenzo Spadafora sul mancato via libera agli allenamenti per il calcio. “Non mi riesco a spiegare perché squadre come Juventus ed Inter non prendano posizione”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Parolo”decreto ci penalizza, non vogliono A riparta”
“Gli atleti devono essere trattati tutti allo stesso modo”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2020
15:24
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Questo decreto ci penalizza, forse c’è qualcuno che non vuole tentare di far ricominciare il campionato”. Il centrale della Lazio, Marco Parolo, ai microfoni di Lazio Style Radio critica la decisione del governo di rimandare la ripresa degli allenamenti delle squadre di calcio.
“Tutti gli sportivi professionisti devono essere trattati allo stesso modo – le sue parole – Sono il primo a tifare per gli atleti italiani nelle competizioni mondiali e sono d’accordo che debbano riprendere gli allenamenti, ma credo che anche noi del calcio possiamo farlo. Almeno solo per gli allenamenti. Per il campionato non spetta a noi decidere”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Tranquilli “c’è ancora virus,sport contatto attendano”
Medico commissione Figc, ‘ma scelte politiche toccano ad altri’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2020
15:28
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Io, come medico, devo dire quali sono i rischi, poi le decisioni politiche spettano ad altri. Ma un medico, a prescindere se faccia parte o meno di qualche commissione, deve valutare i rischi e allora faccio notare che il virus è ancora in circolazione”. Il professor Carlo Tranquilli, componente della commissione medica della Figc, ex medico della nazionale under 21 e direttore dell’Istituto di Medicina e Scienza dello Sport, commenta così il mancato via libera alla ripresa dal 4 maggio degli allenamenti per il calcio. “Non posso decidere io – aggiunge -, ma dico che in questo momento c’è ancora il rischio di contagio, quindi in una situazione dove sui posti di lavoro dovremo stare a un metro di distanza l’uno dall’altro e con la mascherina non mi sembra possibile far riprendere gli sport di contatto come calcio e basket. Ci si può allenare individualmente, ma anche qui va fatto un distinguo: ora un maratoneta può allenarsi da solo, non certo fare una gara in gruppo con altri”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coni:Mornati,’Senza dilettanti muore sport, estendere aiuti’
Segretario, ‘Ok misure governo ma in futuro incrementarle’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2020
15:36
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Lo sport in Italia si fa solo attraverso le Associazioni sportive dilettantistiche e delle Società sportive dilettantistiche, che si fondano sul volontariato. Bisogna sostenerle in ogni modo, perché se si chiudono le associazioni dilettantistiche finisce lo sport in Italia”. Lo dice il segretario generale del Coni Carlo Mornati, riferendo in una audizione informale alle Commissioni riunite della Camera dei Deputati in merito all’esame del disegno di legge del decreto n. 23 del 2020, cosiddetto decreto liquidità.
Il blocco delle attività a causa del Coronavirus “ha messo a dura prova l’attività delle Federazioni, delle Dsa e degli Enti, di promozione sportiva. Pur sostenendo l’azione del governo, il Coni in qualità di confederazione di federazioni, discipline sportive associate ed Enti di promozione sportiva, auspica che possano essere poste in essere nuove azioni di rilancio dello sport dilettantistico”, aggiunge Mornati.
“Sono state approntate misure di sostegno importanti e da apprezzare – annuisce il segretario generale del Comitato olimpico nazionale italiano – ma considerate le 120 mila società dilettantistiche, sarebbe importante che la capienza in futuro possa essere incrementata. A noi stanno a cuore le associazioni sportive dilettantistiche. Vi chiediamo di darci una mano per farle sopravvivere”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Casasco “caro Gravina, federmedici sempre a disposizione”
Presidente Fmsi a quello Figc: “Spirito costruttivo”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2020
15:42
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Da sempre la Federazione Medico Sportiva Italiana è a disposizione del Coni, della Figc, come delle altre federazioni, discipline sportive ed enti di promozione sportiva per la parte medica”. Il presidente della Fmsi, Maurizio Cascasco, replica con una dichiarazione al n.1 della Figc Gravina che aveva indicato la federmedici come riferimento scientifico “per armonizzare il tutto”. “Accogliamo con piacere -prosegue Casasco- le dichiarazioni del presidente Gravina. Entreremo nel merito con lo spirito costruttivo che ha sempre contraddistinto la storia della Fmsi da oltre 90 anni”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Fali “Non gioco più, salute è più importante”
Giocatore Cadice: “No a protocolli, si a garanzie di sicurezza”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2020
15:44
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Se decidiamo di giocare siamo pazzi, perché possiamo esporci a molti rischi. Non mi allenerò, né giocherò di nuovo, anche se il rischio è minimo. Se sarò costretto a lasciare il calcio, lo faccio”. Lo spagnolo Rafael Giménez Jarque, meglio conosciuto come Fali, difensore del Cadice, una delle squadre di II Divisione, parlando ai microfoni di Cadena COPE, dimostra di avere le idee chiare sul futuro a breve scadenza.
“Ho preso la mia decisione – spiega -. I campionati spagnoli possono fermarsi per 3-4 mesi, ma la vita di una persona non ce la restituisce nessuno. Il calcio non è essenziale e non siamo qui per divertirci. La salute non è un gioco. Non vogliamo protocolli, ma garanzie di sicurezza e, in questo momento, io non mi sento sicuro al 100%.
“Il mio obiettivo è di giocare nella Liga ma, se non otterremo il vaccino contro il Covid 19, sono disposto a ritirarmi – le sue parole -: poco importa se ho ancora 26 anni.
La gente pensa che io sia pazzo, ma da piccolo mi hanno insegnato cosa devo fare. Spero che il calcio torni fra tre mesi, ma ho già detto al presidente che non giocherò. La salute è la cosa più importante”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Fifa propone via libera temporaneo a 5 sostituzioni
Ipotesi per far fronte a maratona calcio, serve l’ok Ifab
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2020
15:53
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Fifa ha deciso di proporre un cambiamento temporaneo della regola sulle sostituzioni, portandole a cinque per far fronte al dispendio fisico imposto dalla ‘maratona’ di partite che saranno necessarie per portare a termine i vari campionati, se questi riprenderanno. Lo fanno sapere fonti dell’ente calcistico internazionale. Ora ci dovrà essere il via libera dell’Ifab, unico organismo abilitato a modificare le regole, ma non dovrebbero esserci problemi.
“La sicurezza dei giocatori è una delle priorità della Fifa – è scritto in una nota diffusa dalla federazione mondiale -. A questo proposito, una delle preoccupazioni è che la frequenza delle partite possa aumentare il rischio di infortuni. Di fronte a ciò e di questa sfida unica da affrontare, quella della realizzazione delle competizioni d’accordo con i calendari previsti, la Fifa propone che venga permesso un maggior numero di sostituzioni”.
Va anche precisato che poi toccherebbe a ogni singola lega decidere se approfittare o meno di questa opportunità. In ogni caso, se la regola delle cinque sostituzioni, che in Italia già ci sono in serie D, passerà si dovrà fare in modo, per evitare eccessive perdite di tempo, di farle effettuare o durante l’intervallo fra i due tempi di gioco o in non più di tre periodi d’interruzione per ogni squadra. Questo vuol dire che un allenatore che voglia fare ricorso a tutti e cinque i cambi a sua disposizione, in un paio di occasioni a partita dovrà far uscire, e in simultanea far entrare, due calciatori alla volta.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Ronaldinho, regalo sorrisi,l’ho fatto in carcere
Ex fuoriclasse, ‘non sapevo che i miei documenti fossero falsi’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2020
16:02
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Ho tanta fede, e spero che a breve la nostra posizione possa essere chiarita e di poter uscire da questa situazione. La prima cosa che farò sarà dare un bacio a mia madre che, dall’inizio di questa pandemia del Covid-19, sta vivendo giorni difficili”.
Per la prima volta da quando è stato scarcerato, parla Ronaldinho, intervistato dal quotidiano paraguayano ABC Color nell’albergo di lusso dove l’ex stella del Barça sta trascorrendo gli arresti domiciliari.
Ronaldinho ribadisce poi di essere andato in Paraguay “per due eventi promozionali – spiega -, il lancio di un casinò online e quello di un libro. Questi accordi li aveva presi mio fratello (arrestato con lui n.d.r.), che è anche il mio agente”. “Per tutta la vita ho cercato di regalare il sorriso alla gente – dice ancora Ronaldinho – e di arrivare al livello più alto nel calcio, e non avrei mai pensato di ritrovarmi in una situazione del genere: è stata dura. Sono rimasto molto sorpreso quando mi hanno detto che i miei documenti erano falsi, e da quando è successo non abbiamo fatto altro che collaborare con gli inquirenti”. In carcere lo ha consolato l’affetto che tutti gli altri reclusi gli hanno dimostrato. “Tutti volevano giocare a calcio con me- racconta -, o farsi fare un autografo o una foto.
Io mi sono prestato volentieri, non avrei avuto motivo per comportarmi diversamente, ancor di più con gente che stava vivendo momenti difficili come il mio”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
CR7 si allena alla cyclette, ‘le ruote bruciano’
Post su Instagram. Portoghese che si allena in villa a Madeira
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2020
16:16
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Cristiano Ronaldo continua ad allenarsi nella sua villa sull’isola di Madeira, e a darne conto via social. Oggi il fuoriclasse della Juventus ha postato su Instagram l’immagine di se stesso che si allena alla cyclette pedalando come un forsennato. Eloquente il commento: “le ruote bruciano…”, ha scritto CR7. Non c’è invece ancora nulla di definito, secondo i media portoghesi, sulla data in cui il 5 volte Pallone d’oro tornerà in Italia, ma qualcuno ipotizza che possa essere il prossimo fine settimana.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: Juve, 8 stranieri all’estero,manca data rientro
Solo Pjanic è rientrato a Torino
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
TORINO
27 aprile 2020
16:35
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Alla Juventus dei 9 stranieri all’estero finora è rientrati soltanto Miralem Pjanic: il bosniaco già da una settimana ha ripreso gli allenamenti da Torino. Per gli altri giocatori bianconeri invece, non ci sarebbe ancora da precisa per il ritorno in Italia. La società non ha fissato un giorno preciso, anche perché sulla ripresa effettiva degli allenamenti in gruppo rimangono dubbi. Così Cristiano Ronaldo resta nella sua Madeira, Gonzalo Higuain in Argentina, Wojciech Szczęsny in Polonia, Sami Khedira in Germania, Alex Sandro, Danilo e Douglas Costa in Brasile e Adrien Rabiot in Francia. Per loro, poi, ci saranno ancora da aggiungere i 14 giorni da trascorrere in isolamento, una volta rientrati in Italia, esattamente come sono stati osservati dai colleghi dell’Inter quando sono atterrati a Milano. L’obiettivo al momento è quello di essere pronti per il 18 maggio, per la ripresa degli allenamenti agli ordini di Maurizio Sarri. VAI A TUTTE LE NOTIZIE DELLA JUVENTUS VAI ALLO SPORT VAI ALLE NOTIZIE DEL PIEMONTE VAI ALLE NOTIZIE DI TECNOLOGIA

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Coronavirus: Arsenal al lavoro, è il primo club in Premier
Squadra dell’ex positivo Arteta torna in campo dopo 47 giorni
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2020
16:44
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
L’Arsenal rompe gli indugi e scende in campo, divenendo il primo club della Premier League a riprendere gli allenamenti, dopo la sospensione del 13 marzo per l’emergenza coronavirus. La squadra di Mikel Arteta è tornata all’opera nel rispetto delle condizioni di sicurezza, come il mantenimento della distanza, il lavoro individuale e separato, con un massimo di cinque giocatori in ciascuno dei 10 campi da gioco del complesso sportivo, e con sessioni d’allenamento di massimo un’ora.
Anche il Brighton ha riaperto le proprie strutture per consentire ai giocatori di allenarsi. L’Arsenal voleva rimettersi al lavoro prima di altri club poiché, a causa del fatto che il tecnico Arteta era risultato positivo al virus, è stato costretto a rimanere fermo più di altre squadre, accumulando in totale 47 giorni di fermo.
Il cosiddetto ‘project restart’, ovvero il piano della Premier di rimettersi in gioco dopo la sospensione del 13 marzo, sarà implementato in settimana. Il Times e la Bbc hanno diffuso la notizia che la Premier prevede di riprendere l’8 giugno, per concludersi a fine luglio. Gli allenamenti di gruppo dovrebbero scattare il 18 maggio. I club venerdì discuteranno le diverse, possibili opzioni per il ritorno in campo a porte chiuse. La decisione finale tuttavia, spetterà al governo del Regno Unito che, a sua volta, ha avviato degli incontri con i medici e le Federazioni sportive per affrontare la questione.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus: anche Tagikistan si arrende, stop al campionato
Era uno dei pochi attivi, ora Governo impone di fermare lo sport
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
26 aprile 2020
17:09
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Se in Europa si cominciano a vedere spiragli per la ripresa di alcuni campionati, arriva dal Tagikistan la notizia che la federcalcio nazionale ha deciso di sospendere la stagione, cominciata solo il 4 aprile scorso, almeno fino al 10 maggio in osservanza delle misure di sicurezza adottate ieri dal governo contro la pandemia. Il Tagikistan era una delle rare ‘isole felici’ del calcio in tutto il mondo, insieme con Bielorussia, Nicaragua, Taiwan e Turkmenistan.
La stagione era cominciata regolarmente dopo che le autorità locali avevano sottolineato che nell’ex repubblica sovietica non c’erano vittime a causa del coronavirus, cosa peraltro ribadita ieri prima di adottare comunque nuove precauzioni che prevedono anche la sospensione di tutti gli eventi sportivi.
Si era però deciso di giocare a porte chiuse, cominciando con la finale della Supercoppa, vinta dall’Istqlol Dushanbe contro il Kuhjande. Tra ieri e oggi si disputano la quarta giornata del massimo campionato (a dieci squadre) e gli ultimi incontri delle altre categorie prima dello stop.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Samp; per estate contatti con l’ex Palermo Vazquez
Il trequartista italo-argentino nel mirino dei blucerchiati
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
GENOVA
26 aprile 2020
15:43
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
La Sampdoria pensa di riportare in Italia Franco Vazquez, trequartista italo-argentino del Siviglia che aveva indossato la maglia del Palermo dal 2013 al 2016. Oggi Vazquez, 31 anni, vorrebbe ritornare nella serie A italiana e la Sampdoria avrebbe preso informazioni sul giocatore come riporta ‘El Mundo Deportivo’: ma anche altri club sarebbero interessati. Un giocatore di esperienza e di qualità per una Sampdoria che nella prossima stagione potrebbe cambiare diversi giocatori e Vazquez avrebbe le caratteristiche giuste anche per il progetto tattico di Claudio Ranieri in un ipotetico 4-3-1-2.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Coronavirus:patron Dortmund,se non si gioca Bundesliga salta
Watzke: polemiche su porte chiuse? Salviamo il calcio
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
26 aprile 2020
19:36
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
O si riprende a giocare, o la Bundesliga salta. Alla linea della prudenza di Uli Hoeness, presidente onorario del Bayern Monaco, risponde il patron di uno dei grandi club tedeschi, Hans Joachim Watzke, n.1 del Borussia Dortmund. “Se non giochiamo nei prossimi mesi, l’intera Bundesliga sarà prosciugata. E allora il calcio tedesco non sara’ piu’ nella forma che conoscevamo finora”, ha detto a Sky.
Anche se i club tedeschi si sono detti pronti a tornare in campo dal 9 maggio, al momento non e’ ancora chiaro quando riprenderà la Bundesliga: di sicuro c’è che le 82 partite che restano saranno a porte chiuse. La Lega ha presentato il suo protocollo medico per la ripresa, e con la pay tv e’ avviata la trattativa per avere i 300 milioni che restano da pagare per i diritti, secondo BildSport. “Sappiamo che molti tifosi sono contrari a un calcio a porte chiuse – ha aggiunto Watzke – ma si tratta di salvare il calcio”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Boniek, in Polonia ripartiremo a fine maggio
‘Situazione non è come in Italia. Playoff? Ognuno dice la sua’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2020
14:44
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“In Polonia abbiamo deciso di ricominciare con allenamenti individuali, poi a gruppi di quattro; dal 10-15 maggio i giocatori riprenderanno normalmente.
Da noi l’idea è di far ripartire il campionato il 31 maggio: non è come riaprire un negozio, non si può ricominciare da un giorno all’altro. In Polonia, però, la situazione è diversa dall’Italia, è meno drammatica, ma non nel settore dell’economia”. Così Zibì Boniek, presidente della Federcalcio polacca, che è intervenuto a Radio Anch’io lo sport, su RadioRai.
“Per ora non c’è entusiasmo, ma bisogna ripartire. In Polonia la gente vuole che si torni a giocare, ma qui la situazione è diversa – aggiunge l’ex asso di Juve e Roma -: qua non si tratta di fare i furbi, c’è di mezzo una pandemia, anche se i comportamenti delle persone sono diversi. Io non ho una ricetta.
I Playoff in Serie A? Non so, ho già i miei problemi in Polonia.
Noi a febbraio decidemmo che, se non si riprende, la prima squadra vince il titolo, le altre fanno le coppe. L’Uefa vorrebbe concludere i campionati e poi pensare alle coppe. Gli interessi sono tanti. Per decidere di non giocare basta poco, è molto più difficile trovare soluzioni”.
“Non è semplice, perché c’è il rischio che qualcuno si ammali, a quel punto interverrebbe il ministero della Salute.
Sulla chiusura dei campionati ognuno dice la sua, ma qualcuno dovrà decidere”, conclude Boniek.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Francia: Thauvin non si muovera dal Marsiglia
Gelate le ambizioni dei club europei, ma anche di Roma e Milan
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2020
11:12
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Thauvin non lascerà il Marsiglia”.
E’ il titolo che campeggia a tutta pagina sull’edizione odierna de L’Equipe e che cita fonti vicine al club. L’esterno destro offensivo Florian Thauvin, classe 1993, è uno dei giocatori più gettonati in questo mercato fatto – almeno per il momento – di parole e buoni propositi: il giocatore è infatti nel mirino del Milan, ma soprattutto della Roma e di altri club di tutta Europpa.
Tuttavia, il Marsiglia non sembra voler mollare il giocatore che, dunque, sembra destinato a rimanere in Ligue 1, almeno fino a prova contraria.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Robben ci ripensa: “Sento il richiamo del pallone”
L’olandese: “Ho pensato che mi piacerebbe tornare in campo”
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2020
11:55
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“All’inizio il calcio non mi mancava affatto, poi c’è stata una seconda fase in cui il richiamo del pallone si è fatto sentire. A quel punto ho pensato che, forse, mi piacerebbe tornare a giocare ancora per un po’ di tempo. Di tanto in tanto mi sono venuti in testa questi pensieri”. Così Arjen Robben, ex stella del Bayern Monaco, del Real Madrid e della Nazionale olandese, che un anno fa ha decido di lasciare il calcio giocato, parlando ai canali social del club tedesco.
“Questa per me è probabilmente una sensazione che, da ex atleta, avrò sempre dentro. Quando decidi di ritirarti nessuno ti aspetta e hai bisogno di qualcosa per la quale valga la pena alzarsi dal letto la mattina – aggiunge -. Nel mio caso ci sono i miei figli. Al momento, comunque, non ho in mente nulla di particolare”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Lopetegui: ‘Tornare in campo sarà tremendo’
Tecnico Siviglia: ‘NFL 12 tendini Achille in 1 mese dopo stop di 3’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2020
14:47
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Non sarà come rientrare dalle vacanze, lo stato di forma dei giocatori sarà al 20%, questo è chiarissimo, e tornare in campo in queste circostanze sarà tremendo. C’è un precedente: in NFL, nel 2011, lo stop di tre mesi per la disputa sul contratto dei giocatori provocò 12 rotture del tendine d’Achille già nel primo mese di ritorno all’attività”.
Intervistato dal giornale sportivo ‘Marca’, non usa mezzi termini il tecnico del Siviglia rivale della Roma in Europa League, ed ex ct della Spagna, Julen Lopetegui, da una parte desideroso di tornare in campo ma dall’altra preoccupato dalle conseguenze.
“Abbiamo tutti voglia di tornare a giocare, la preoccupazione riguarda però come lo faremo – dice ancora Lopetegui -. Dobbiamo sperare che gli impianti sportivi siano trattati a dovere e nelle decisioni del ministero della Salute, il rincipale responsabile, che deve garantire la salute di tutte le persone coinvolte. Comunque penso che avremo bisogno almeno di cinque settimane di preparazione per poter poi giocare una partita ogni tre giorni in uno scenario che nessuno ha mai vissuto prima, non solo per le porte chiuse. Quindi spero che, se arriverà il via libera del governo, tutti i club abbiano il tempo necessario per preparasi al meglio fisicamente e mentalmente”. “Sarà complesso anche lo scenario emozionale – continua il tecnico del Siviglia -. La gente pensa che tutti i calciatori abbiamo chissà quale abitazione, però non è sempre così. E poi ci sono stati contagi in tante squadre, nessuna professione o quasi ne è stata esente, compresa quella dei calciatori”.
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
Federcalcio al governo: ‘Ora ci ascolti il Cts’
Gravina: ‘Nostro protocollo rigoroso, ma pronti a integrazioni’
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
27 aprile 2020
14:53
CALCIO TUTTE LE NOTIZIE
“Abbiamo sempre affermato di voler ripartire quando ci sarebbero state le condizioni e l’orizzonte prospettato dal Governo ci consente di farlo”. Così il presidente della Figc, Gabriele Gravina sulla prospettiva di ripartenza anche del calcio. “Siamo convinti della strada che abbiamo intrapreso perché è seria e responsabile, l’unica che persegue l’interesse generale del sistema e quello più complessivo dello sport italiano che, per diversi motivi, sarebbe anch’esso danneggiato dallo stop definitivo del campionato di Serie A” aggiunge Gravina.
Federcalcio al governo: ‘Ora ci ascolti il Cts’ – La federcalcio ha chiesto di essere ascoltata dal Comitato Tecnico Scientifico che coadiuva il Governo nella gestione dell’emergenza Covid-19. “La nostra Commissione medico scientifica – osserva il presidente federale Grabriele Gravina – ha stilato un protocollo molto rigoroso, come hanno fatto tutti gli altri settori che ambiscono alla ripartenza, ma siamo pronti ad integrarlo e a modificarlo recependo le indicazioni del Cts, del Coni e riconoscendo l’FMSI quale riferimento scientifico per armonizzare il tutto”. – “Lavoriamo per far ripartire il calcio in sicurezza, non per farlo ripartire e basta.
Continueremo a dialogare con le istituzioni animati dallo spirito di collaborazione che ci ha sempre contraddistinto, avanzando proposte, recependo osservazioni e proponendo soluzioni”- la dichiarazione del n.1 della Figc, che il punto della situazione sul percorso intrapreso dalla Federazione per consentire la ripartenza, in tempi ragionevoli, “di un settore molto importante per il Paese, sia sotto il piano sportivo che dal punto di vista produttivo e occupazionale”.
“Abbiamo sempre affermato – continua Gravina – di voler ripartire quando ci sarebbero state le condizioni e l’orizzonte prospettato dal Governo ci consente di farlo. Siamo convinti della strada che abbiamo intrapreso perché è seria e responsabile, l’unica che persegue l’interesse generale del sistema e quello più complessivo dello sport italiano che, per diversi motivi, sarebbe anch’esso danneggiato dallo stop definitivo del campionato di Serie A”. A questo proposito, avendo appreso dell’esistenza di alcune annotazioni in merito al protocollo sanitario presentato la scorsa settimana, la Figc ha chiesto di essere ascoltata dal Comitato Tecnico Scientifico che coadiuva il Governo nella gestione dell’emergenza Covid-19 proprio per trovare una strada condivisa. “La Commissione medico scientifica della Figc ha stilato un protocollo molto rigoroso, come hanno fatto tutti gli altri settori che ambiscono alla ripartenza – afferma il presidente federale -; ma siamo pronti ad integrarlo e a modificarlo recependo le indicazioni dello stesso Comitato, del CONI e riconoscendo l’Fmsi quale riferimento scientifico per armonizzare il tutto. Una volta migliorato, ci potranno essere tutti i presupposti per il via libera definitivo al 18 maggio”.
“Siamo concentrati sulla fase più delicata dell’emergenza generata dall’epidemia di Coronavirus – aggiunge Gravina – lavoriamo incessantemente per definire le migliori condizioni per il completamento dei campionati sospesi, pianificando in modo responsabile tutti i passi da compiere, ma anche per definire gli scenari futuri. Ho convocato il Consiglio Federale per l’8 maggio proprio per delimitare il perimetro regolamentare nel quale operare”.
“In un momento delicato come quello che stiamo vivendo – conclude il n.1 della Figc -, un periodo dove è stato necessario dividere le discipline sportive in individuali e collettive, rivolgo un invito, da semplice tifoso di calcio, a mettere da parte le polemiche sterili, a lavorare insieme e a giocare di squadra per superare la crisi”