Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 13 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 08:05 DI MARTEDì 12 NOVEMBRE 2019

ALLE 12:58 DI MERCOLEDì 13 NOVEMBRE 2019

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Lecce non farà ricorso per gol annullato
‘Sottoporremo palesi incongruenze episodio a organi competenti’

LECCE12 novembre 2019 08:05

– Il Lecce conferma di sentirsi danneggiato in merito all’episodio del gol annullato a Lapadula contro la Lazio, ma non presenterà ricorso. Lo ha reso noto lo stesso club, ribadendo comunque “con fermezza di aver subito un grave torto arbitrale” e sottolinea che “in occasione del gol del possibile 2 a 2 realizzato da Lapadula, dapprima convalidato dal direttore di gara e poi annullato a seguito dell’intervento del Var, si è verificata una evidente violazione della regola 14. Il calcio di rigore va ripetuto qualora uno o più giocatori di ciascuna squadra invadano contemporaneamente l’area di rigore prima che il pallone sia in gioco”. Il Lecce “ritiene tuttavia più utile, in luogo di iniziative giudiziarie che oltretutto rischierebbero di arenarsi per cavilli formali, di sottoporre ufficialmente agli organi competenti, in occasione dell’incontro del 19 novembre tra Aia-Can A e le Società di Serie A, le palesi e gravi incongruenze emerse in occasione dell’episodio”.

Lega Serie B discute introduzione varConvocata riunione nazionale club prossima settimana

12 novembre 201910:52

– Il progetto var per la Serie B sarà oggetto della riunione dell’Assemblea ordinaria della Lega calcio della stessa Serie B convocata per lunedì 18 novembre in prima convocazione e martedì 19 in seconda dal presidente Mauro Balata. Fra gli altri punti all’ordine del giorno il budget per la stagione 2019-2020, il marketing.

Napoli, la fuga delle mogli dalle abitazioniVia da casa dopo episodi di furti

NAPOLI12 novembre 201917:07

Dopo l’intrusione in casa Allan, e il furto con scasso ai danni dell’auto di Zielinski, è il momento della paura per le mogli dei giocatori del Napoli che – secondo quanto riportato da alcuni quotidiani – hanno preferito lasciare le rispettive dimore per rifugiarsi altrove.E’ il caso di Thais Allan, al settimo mese di gravidanza, che della paura provata si è fatta portavoce sabato scorso con uno sfogo sui social poi rimosso. La moglie del centrocampista brasiliano, dopo la visita dei ladri a casa, ha scelto di trasferirsi con il marito e i due figli. E’ andata via anche la moglie di Lorenzo Insigne, trasferimento per tutto il tempo in cui il marito sarà impegnato con la Nazionale azzurra.Infine ha scelto di seguire il marito in Polonia, dove si trova per gli impegni della propria Nazionale, Laura Slowiak, moglie del centrocampista Zielinski, anche lui vittima di un episodio di criminalità domenica mattina.

Mondiali U17, Azzurrini ko con BrasileItalia sconfitta 2-0. Tecnico Nunziata: ‘Il futuro sarà radioso’

12 novembre 201912:23

L’Italia è sconfitta 2-0 dai padroni di casa del Brasile ed esce dal Mondiale ai quarti di finale. E’ fatale agli Azzurrini il primo quarto d’ora quando non riesce ad arginare la maggiore velocità e la trama offensiva degli avversari ispirata da Pedro Lucas, dalle folate di Kaio Jorge e gli inserimenti sulla fascia sinistra di Patryk, autore della prima rete dopo appena 6′. Al 40′ è Peglow a chiudere il match con la seconda e definitiva rete. La squadra di Nunziata reagisce ma non concretizza e la stanchezza fisica completa il quadro della sconfitta.Grande la delusione nello spogliatoio ma il tecnico azzurro rincuora i suoi ragazzi: “E’ stato un anno meraviglioso: un secondo posto agli Europei e concluso tra i prime otto squadre al Mondo, Dovete essere fieri di quello che avete fatto e io non smetterò mai di ringraziarvi per i sacrifici e la determinazione che ci avete messo. Questo è solo l’inizio – ha concluso Nunziata – mettete sempre questo entusiasmo e il futuro per voi sarà radioso”.

Inghilterra: Sterling escluso dalla NazionaleDopo gli screzi in Premier, litigio con Gomez in ritiro

LONDRA12 novembre 201917:49

Prima il minaccioso faccia a faccia ad Anfield, poi gli insulti, con rissa sfiorata, nel primo giorno di ritiro dell’Inghilterra. E’ costata l’esclusione dalla nazionale a Raheem Sterling l’accesa lite con il difensore del Liverpool Joe Gomez. La decisione, in vista della gara di qualificazione a Euro 2020 con il Montenegro, è stata presa dallo stesso Ct Gareth Southgate, dopo che gli strascichi polemici del campionato avevano surriscaldato gli animi anche nell’albergo che ospita in questo giorni i Tre Leoni. Un alterco cominciato durante la super-sfida di domenica, tra Liverpool e Manchester City, e degenerato davanti ai compagni di nazionale.Secondo i tabloid ad innescare la scintilla sarebbe stato Sterling, afferrando per il collo il difensore dei Reds, prima che i due venissero separati. Un gesto immediatamente sanzionato da Sterling con l’esclusione dalla prossima partita (ma non l’allontanamento dal ritiro). Inutili le scuse di Sterling, sia con lo stesso Gomez che con i compagni di nazionale.

Bolivia, Maradona sostiene MoralesIl pibe de oro su Instagram posta foto con ex presidente

12 novembre 201912:12

– Diego Armando Maradona scende in campo a sostegno dell’ex presidente boliviano Evo Morales – fuggito in Messico domenica scorsa – postando, sul suo profilo Instagram, una foto che lo ritrae al fianco dell’ex presidente della Bolivia. “Mi dispiace per il colpo di stato orchestrato in Bolivia – scrive l’ex capitano del Napoli e dell’Argentina – Soprattutto per il popolo boliviano e per Evo Morales, una brava persona che ha sempre lavorato per il più umile.
#EvoElMundoEstaContigo”.

Non solo Balotellate, Kean ritarda e è fuori squadra Azzurro ‘recidivo’, Everton lo punisce. Anche Sterling un caso

12 novembre 201917:49

Moise Kean come Mario Balotelli. Non solo dal punto di vista tecnico o perché entrambi hanno Mino Raiola come procuratore, ma anche per ciò che accade fuori dal campo. Il paragone lo fanno alcuni ‘media’ inglesi dopo che l’ex juventino ha chiesto scusa al tecnico dell’Everton Marco Silva per essere arrivato in ritardo alla riunione tecnica (era la seconda volta): per questo Silva lo aveva mandato in tribuna contro il Southampton. Così ora ecco il paragone con Supermario, quello delle ‘balotellate’ e della maglietta “Why always me?” esibita in occasione di un gol segnato ai tempi del Manchester City, quando l’attuale attaccante del Brescia ne aveva combinate di tutti i colori diventando un protagonista dei tabloid. Di Kean, invece, ora il ‘Liverpool Echo’ ricorda che si era dimostrato ritardatario anche con l’under 21 e per questo era stato escluso (insieme a Zaniolo) dall’allora ct Di Biagio. E meno che il giornale della città dei Beatles non ricorda un altro precedente in azzurro, quando nel settembre 2017, per qualche scherzo di troppo nel ritiro dell’Under 19, Kean venne rimandato a casa, assieme a Scamacca, da quel Paolo Nicolato che adesso allena l’under 21.

Ma se non fa più clamore la decisione della polizia del Canton Ticino di sospendere per tre mesi sul suo territorio la patente a Balotelli, per un’infrazione avvolta dalla riservatezza, c’è anche un altro ‘ribelle’, o ex perché Guardiola lo ha rimesso in riga, che a volte si comporta fuori dalle righe. E’ Raheem Sterling, protagonista di un’altra storia che viene dall’Inghilterra. Domenica scorsa il minaccioso faccia a faccia ad Anfield durante Liverpool-Manchester City, poi, ieri, nel primo giorno di ritiro della nazionale inglese in vista delle ultime due partite di qualificazione a Euro 2020, gli insulti, con rissa sfiorata, nel primo giorno di ritiro dell’Inghilterra che è costata l’esclusione dalla nazionale a Sterling, protagonista di una accesa lite con il difensore del Liverpool Joe Gomez. Ed il ct della nazionale dei Tre Leoni si è visto costretto ad escludere Sterling in vista della gara di qualificazione a Euro 2020 con il Montenegro, visto che gli strascichi del big match di domenica avevano surriscaldato gli animi dei giocatori anche nel ritiro della Nazionale.

Secondo i tabloid ad innescare la scintilla sarebbe stato Sterling, afferrando per il collo il difensore dei Reds, prima che i due venissero separati. Un gesto immediatamente sanzionato da Sterling con l’esclusione dalla prossima partita con il Montenegro (ma non l’allontanamento dal ritiro). Inutili le scuse di Sterling, sia con lo stesso Gomez sia con i compagni di nazionale. Scuse poi ribadite anche pubblicamente, tramite un post su Instagram: “Tutti sapete cosa significhi per me Liverpool-City (quattro anni fa Sterling è passato dal Liverpool al Manchester City ndr). Con Joe ci siamo scambiati qualche parola di troppo, ma ora è tutto passato, e guardiamo avanti. Questo sport ti spinge talvolta a cedere alle emozioni, ma sono uomo abbastanza per ammettere quando questo ti porta a dare il peggio di te. Sia io che Gomez sappiamo che sono stati 5-10 secondi di follia, e ce li siamo già lasciati alle spalle. Non rendiamo più grande la cosa e concentriamoci sulla partita di giovedì”. Che sarà la millesima gara internazionale dell’Inghilterra: in caso di vittoria a Wembley la qualificazione a Euro 2020 sarà garantita.

Aic vince ‘premio semplicemente donna’Grazie a progetto #facciamogliuomini contro le violenze

12 novembre 201919:08

– Il prossimo 22 novembre si terrà a Castiglion Fiorentino il Premio internazionale ‘Semplicemente donna’, manifestazione diventata negli anni uno strumento di sensibilizzazione nei confronti di una tematica delicata e attuale come la violenza di genere. Tra i vincitori della 7/a edizione di questo importante riconoscimento c’è anche l’Aic (Associazione Italiana Calciatori) con #FACCIAMOGLIUOMINI, progetto rivolto alla prevenzione e al contrasto della violenza sulle donne. L’obiettivo di questa campagna, sostenuta da sportivi professionisti e non, è di dare un’idea diversa dell’uomo, stravolgendo l’accezione negativa del termine ‘narciso’ per renderlo un simbolo di rispetto. Madrina di #FACCIAMOGLIUOMINI è Elena Sofia Ricci, fortemente voluta da Aic dopo le sue dichiarazioni di gennaio in merito a una violenza subita da bambina. VAI A: CALCIO: RISULTATI E CLASSIFICHE IN TEMPO REALE: DALLA SERIE A, B, C A TUTTI I CAMPIONATI DEL MONDO E MOLTO ALTRO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Prima volta ‘Goal 50′, premiate 25 donne
In lista rosa primo posto per Rapinoe, tra uomini vince van Dijk

12 novembre 201919:21

– Goal 50 cambia volto e per la prima volta nella storia della prestigiosa classifica, che da sempre ha visto protagonisti i migliori 50 calciatori uomini, quest’anno il riconoscimento va ai 25 calciatori e le migliori 25 calciatrici del mondo negli ultimi 12 mesi. Ad aggiudicarsi il primo posto nella lista “rosa” è la centrocampista statunitense Megan Rapinoe, mentre per gli uomini vince il difensore del Liverpool Virgil van Dijk.
La classifica, stilata da oltre 500 giornalisti di Goal.com – il maggiore portale di notizie sul calcio al mondo e il secondo sullo sport in generale che fa parte del Gruppo DAZN – evidenzia come il calcio femminile sia cresciuto e venga ora considerato al pari di quello maschile. Un’ulteriore conferma dell’importanza della parità di genere anche in ambito sportivo.
Una scelta che è stata apprezzata anche da alcune delle principali squadre femminili di calcio italiane come Inter, Milan e Roma, che hanno realizzato dei video dedicati all’iniziativa.

Via anno accademico, Balata a CamerinoPresidente ad apertura in vista di nuove collaborazioni

12 novembre 201920:42

– Sarà presente anche il presidente della Lega di B Mauro Balata, domani all’Università degli studi di Camerino all’inaugurazione del 683° anno accademico, per il quale l’intervento conclusivo sara’ del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.
Balata testimonierà lo stretto rapporto con Unicam, per un rafforzamento della sinergia per dar vita a future collaborazioni tre le due istituzioni. Ad inaugurare l’anno accademico sara’ il rettore Claudio Pettinari, con un discorso “Universitas: scrupolo e utopia”.

Figc, incontro club-arbitri su VarIl 19/11 ci saranno tecnici e capitani squadre, aperto ai media

12 novembre 201920:45

– Si svolgerà martedì 19 novembre alle ore 12, presso l’Hotel Parco dei Principi a Roma, l’incontro programmato tra i rappresentanti dell’Aia, della Can e delle società di Serie A. Lo rende noto un comunicato della Federcalcio.
Il presidente della Figc Gabriele Gravina, in accordo con il presidente dell’Aia Marcello Nicchi e con il designatore della A Nicola Rizzoli, ha promosso l’organizzazione di un ulteriore incontro formativo tra arbitri, allenatori e capitani delle squadre di Serie A, al quale potranno accedere anche i rappresentanti dei media. L’obiettivo comune è di favorire una più completa ed esaustiva conoscenza del regolamento internazionale e del protocollo Var attualmente in vigore, anche attraverso l’analisi dettagliata da parte del designatore degli episodi verificatisi nelle prime giornate di campionato.

Azzurri: prove anti-BosniaE’ duello Zaniolo-Tonali per sostituire l’infortunato Verratti

FIRENZE12 novembre 201921:01

– Un solo allenamento ma intenso per la Nazionale di Roberto Mancini oggi pomeriggio a Coverciano: il ct ha fatto molte esercitazioni tecnico-tattiche in vista degli ultimi due impegni di qualificazione europea, il 15 novembre a Zenica contro la Bosnia di Dzeko e Pjanic e il 18 a Palermo con l’Armenia. Se la difesa sembra ormai decisa per la trasferta di venerdì, con Donnarumma tra i pali, i rientranti Florenzi e Emerson sulle fasce e la coppia di centrali formata da Bonucci (che alla prossima gara raggiungerà Facchetti per presenze azzurre, a quota 94) e Acerbi, il rebus maggiore riguarda il centrocampo dove al momento appaiono certi della maglia Jorginho e Barella: chi colmerà l’assenza dell’infortunato Verratti? In rampa di lancio uno tra Zaniolo e Tonali, ma non è da escludere Bernardeschi provato molto in quel ruolo durante il raduno di un mese fa. Lo juventino, in ballottaggio con Chiesa, potrebbe però anche formare il tridente offensivo insieme ad uno tra Belotti e Immobile

Daniel Maldini con Milan fino al 2024Firma in sede per attaccante Primavera davanti a papà Paolo

MILANO12 novembre 201921:04

– Dinastia Maldini. Dopo Cesare e Paolo, tocca a Daniel, attaccante classe 2001, a firmare un contratto da professionista con il Milan. Un accordo fino al 2024 siglato a Casa Milan, alla presenza proprio di Paolo Maldini, attuale direttore tecnico del club rossonero, dell’ad Ivan Gazidis e del direttore sportivo, Ricky Massara. Uno scatto poi pubblicato sull’account del vivaio del Milan.

Napoli:Daily Mail,Al Thani offre 560 mlnSecondo tabloid da Qatar pronti ad acquistare club

NAPOLI12 novembre 201921:44

– L’emiro del Qatar Al-Thani avrebbe fatto un’offerta da 560 milioni di euro ad Aurelio De Laurentiis per l’acquisto del Napoli. Lo riporta l’edizione online del quotidiano inglese Daily Mail. Le presunte trattative con possibili acquirenti arabi sono spuntate spesso negli ultimi anni senza però concretizzarsi, ma secondo il quotidiano inglese stavolta De Laurentiis potrebbe cedere.

Serie A: 13 squalificati per un turnoDue giornate di stop a preparatore Torio per insulti a 4/o uomo

12 novembre 201913:16

– Sono 13 i calciatori squalificati in serie A dopo le partite della 12/a giornata, tutti per un turno.
Un comunicato della lega calcio rende infatti noto che il giudice sportivo Gerardo Mastrandrea, dopo aver esaminato i referti arbitrali, ha fermato per una giornata Malinovskiy dell’Atalanta e Mateju del Brescia, che nel corso dei rispettivi match erano stati espulsi per doppia ammonizione, e i giocatori che erano in diffida e che hanno ricevuto un altro ‘giallo’: Hernani del Parma, Bani e Danilo del Bologna, Bennacer e Calhanoglu del Milan, Castrovilli e Pulgar della Fiorentina, Okaka e Rodrigo Becao dell’Udinese, Cionek e Tomovic della Spal.
Squalificato per due turni il preparatore atletico del Torino Giuseppe Pondrelli “per avere, al 30′ pt, contestato platealmente una decisione arbitrale, nonché per avere, all’atto del provvedimento di espulsione, rivolto al quarto ufficiale un epiteto insultante”.

Bastoni lascia ritiro Under 21Giocatore rientra ad Appiano e svolgerà lavoro personalizzato

12 novembre 201913:23

– Il difensore dell’Inter Alessandro Bastoni ha lasciato il ritiro della Nazionale Under 21 ed è rientrato ad Appiano Gentile. Il giocatore, come annuncia il club nerazzurro sul proprio sito, ha rimediato un trauma contusivo al piede sinistro nella gara di sabato contro L’Hellas Verona. Bastoni svolgerà quindi lavoro personalizzato per questa settimana.

Serie B: 9 squalificati per un turnoLe decisioni del giudice sportivo dopo la 12/a giornata

12 novembre 201913:47

– Sono nove i calciatori squalificati dal giudice sportivo a margine della 12/a giornata della Serie B, tutti per un turno. Si tratta di coloro che nel corso dei rispettivi match erano stati espulsi, ovvero Anibal del Cosenza, Pagliarulo del Trapani, Marconi del Pisa, Burrai del Pordenone, Caldirola del Benevento e Lollo del Venezia. Fermati per un turno anche Gravillon dell’Ascoli, Ricci dello Spezia e Zuculini del Venezia: erano diffidati e hanno ricevuto il ‘giallo’ che ha provocato la squalifica.

Da Orsolini a Castrovilli,sogno avveratoVolti nuovi nell’Italia verde di Mancini. Viola, ‘ci provo’

FIRENZE12 novembre 201914:48

– “Andare all’Europeo? La speranza c’è, sarei ipocrita se dicessi il contrario e questo vale per me come per i miei compagni appena arrivati in Nazionale. Riuscirci sarebbe una bella soddisfazione per noi e per i nostri club”.
Lo ha detto Riccardo Orsolini, classe ’97, uno dei volti nuovi dell’Italia ‘verde’ di Mancini insieme ai coetanei Gaetano Castrovilli e a Andrea Cistana.
“Essere qui è il sogno di ogni bambino, vorrei riuscire a partecipare all’Europeo, cercherò di mettere in difficoltà il ct”, ha detto invece Castrovilli, nuovo gioiello della Fiorentina per il quale Montella ha scomodato il paragone con Giancarlo Antognoni.
Anche Cistana, difensore del Brescia è qui per sfruttare la grande occasione: “da ora fino al termine della stagione cercherò di dare sempre il massimo poi staremo a vedere. Intanto mi godo questo importante riconoscimento”.

Orsolini azzurro,devo molto a MihajlovicAvrei voluto ora dei consigli,ma non ci sentiamo da 2 settimane

FIRENZE12 novembre 201915:04

– “Devo molto a Mihajlovic e avrei voluto tanto avere in questo momento qualche consiglio da lui e una parola di sostegno”. Così l’attaccante del Bologna Riccardo Orsolini nel corso della conferenza oggi dal ritiro azzurro di Coverciano. “E’ una situazione particolare per le vicende di salute del mister, nelle ultime due settimane e mezzo non l’ho sentito per niente, sta affrontando un percorso di riabilitazione importante – ha continuato Orsolini – Appena tornerò a Bologna gli racconterò le emozioni di questo momento”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Euro 2021: Azzurre battono Malta 5-0, sesta vittoria di fila
Italia a punteggio pieno nel gruppo B

12 novembre 201917:58

L’Italia femminile di calcio centra la sesta vittoria di fila nelle qualificazioni a Euro 2021. A Castel di Sangro le azzurre della ct Milena Bertolini hanno vinto 5-0 contro Malta. L’Italia, anche oggi in maglia verde, guida a punteggio pieno il gruppo B con 18 punti.

Sampdoria, per gennaio si sogna FlorenziI blucerchiati sarebbero pronti, Ranieri ritroverebbe ex allievo

ENOVA12 novembre 201916:18

– La Sampdoria sarebbe in prima fila a gennaio nel caso in cui la Roma decidesse di dare in prestito Alessandro Florenzi. Al momento l’esterno non sta trovando spazio nella formazione titolare, da qui la possibilità che ci possa essere un addio e la società blucerchiata sarebbe disponibile per il prestito del 28enne. Un giocatore che conosce molto bene anche Claudio Ranieri che l’anno scorso lo ha sempre utilizzato dal primo minuto quando era sulla panchina dei giallorossi.

L’Empoli ha esonerato BucchiPer ora squadra affidata al tecnico della Primavera Buscè

EMPOLI (FIRENZE)12 novembre 201916:21

– E’ arrivata anche l’ufficialità nel primo pomeriggio: l’Empoli ha esonerato l’allenatore Cristian Bucchi. Decisiva la sconfitta casalinga contro il Pescara per 1-2. I toscani, dopo essere stati anche primi in classifica, arrivano da tre soli pareggi in sei gare, con due sconfitte esterne e una interna. L’allenamento di oggi pomeriggio è diretto dal tecnico della Primavera Antonio Buscé. Ora il club sta cercando un nuovo tecnico. Dopo aver sondato alcuni nomi, tra cui Davide Nicola, pare che il nome più caldo sia quello di Roberto Muzzi, allenatore in seconda dell’ex tecnico di Empoli e Genoa Aurelio Andreazzoli.

Bosnia-Italia, l’arbitro sarà ScharerLa partita in programma venerdì sera allo stadio di Zenica

12 novembre 201916:35

– Lo svizzero Sandro Scharer è l’arbitro designato per Bosnia-Italia, gara valida per le qualificazioni a Euro 2020 in programma venerdì sera a Zenica.
Assistenti di Scharer saranno Stephane De Almeida e Bekim Zogaj, quarto uomo Alain Bieri.

Figc e Lega A a workshop su razzismoA Casa Milan. Presenti anche Inter, Juventus, Roma e Fa

12 novembre 201917:16

– Il calcio vuole dare una risposta concreta al problema del razzismo negli stadi. E’ con questo spirito che diversi rappresentanti della Figc, della Lega Serie A e delle principali società italiane si sono riuniti oggi pomeriggio a Casa Milan, club promotore dell’iniziativa, per un workshop con lo scopo di affrontare il tema e trovare soluzioni efficaci. Partecipano ai diversi tavoli di lavoro, tra gli altri, l’ad della Lega Serie A Luigi De Siervo, il segretario generale del Settore Giovanile e Scolastico della Figc Vito di Gioia, la campionessa di salto in lungo Fiona May e una delegazione della Football Association, capitanata da Paul Elliott, il presidente dell’organo istituito dalla federcalcio inglese per combattere le diversità e favorire l’inclusione. Tra i rappresentanti dei club italiani ci sono Ivan Gazidis e Zvonimir Boban, il Cfo della Roma, Francesco Calvo, il responsabile del marketing dell’Inter, Luca Danovaro, e Andrea Maschietto, manager del comparto sostenibilità per la Juventus.

Balotelli, divieto di guida in SvizzeraPer un’infrazione alle norme stradali

COMO12 novembre 201920:06

Il calciatore del Brescia Mario Balotelli non potrà guidare veicoli a motore in Svizzera per tre mesi (dal 31 dicembre 2019 al 30 marzo 2020), a causa di un’infrazione alle norme della circolazione stradale commessa nei giorni scorsi in Canton Ticino.La sanzione è stata emessa dalla Sezione ticinese della circolazione, risale al 30 ottobre scorso ed è stata pubblicata sul Foglio ufficiale del Cantone.Oltre al divieto di guidare, il provvedimento prevede anche il pagamento della somma di 100 franchi (circa 90 euro). Come riportano gli organi di informazione ticinesi, le Autorità svizzere hanno usato questo strumento di notifica in quanto non conoscono l’attuale residenza del calciatore.

Conte, chiedo tanto per scrivere storiaTecnico Inter: rischio di perdere chi non tiene ritmo ma serve

MILANO12 novembre 201922:52

– ”La richiesta deve diventare alta per tutti quanti se si vuole scrivere la storia, ovvero vincere.
Perché chi vince, scrive la storia dei club per cui si gioca o per cui si allena”. L’allenatore dell’Inter Antonio Conte, spiega il suo modo di vivere il calcio e il ruolo di allenatore, parlando dall’Arabia Saudita, dal Leadership Development Institute, dove era ospite. Concetti che il tecnico aveva già espresso prima della sfida contro il Verona, spronando il club a dare il massimo. ”La richiesta da parte mia è alta – continua Conte durante il suo intervento – e mi rendo conto che tanti fanno fatica. Quando arrivo in club nuovi non tutti sono abituati al ritmo che tu porto e rischio di perdere qualcuno per strada perché non riesce a sopportare i giri del motore. Ma se l’ambizione è quella di vincere e di cercare di fare qualcosa di importante e scrivere la storia è inevitabile chiedere tanto a se stessi e agli altri. È un modo di lavorare per eccellere e per cercare di vincere”.

Zanetti nella Hall of Fame mondialeA vicepresidente Inter il premio del Salón de la Fama di Pachuca

MILANO13 novembre 201912:25

– Javier Zanetti nella Hall of Fame del Calcio internazionale. Il vice presidente dell’Inter è stato premiato oggi, insieme ad altri campioni e allenatori del passato, col premio del Salon de la Fama di Pachuca. “Il riconoscimento – scrive l’Inter sul proprio sito – è stato conferito dopo una votazione tenutasi ad aprile a Madrid alla quale hanno partecipato giornalisti provenienti da 35 paesi”.

Annunci
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 13 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 09:44 DILUNEDì 11 NOVEMBRE 2019

ALLE 08:05 DIMARTEDì 12 NOVEMBRE 2019

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Dopo Allan anche Zielinski, furto in auto
L’episodio 48 ore dopo l’intrusione in casa del brasiliano

NAPOLI11 novembre 2019 09:44

Quarantotto ore dopo l’intrusione in casa Allan, un altro episodio di criminalità ai danni di un calciatore del Napoli: come riporta La Repubblica di oggi, ignoti ieri mattina hanno danneggiato l’auto del centrocampista polacco Piotr Zielinski, portando via lo stereo e il navigatore, dopo avere infranto il finestrino dal lato passeggero. Ad accorgersi dell’effrazione è stata la moglie del calciatore, Laura, che era uscita con la macchina, una Smart, per andare a passeggio col cane della coppia sulla spiaggia di Varcaturo, poco distante dalla loro dimora. Al termine della passeggiata – tornando verso l’auto – l’amara sorpresa per la signora che, impaurita, è stata raggiunta dal marito. Allo stato non risulta sia stata formulata denuncia dell’episodio alle forze dell’ordine.

Zaccheroni: Multa CR7? No,ma chiarimento’I tecnici creano presupposti, ma giocatori vincono le partite’

11 novembre 201910:22

– “E’ stata una partita intensa e divertente grazie anche all’arbitro, di cui non si parla quando dirige bene. C’è stata grande densità in mezzo al campo, è stata una partita un po’ confusa, il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto”. Così Alberto Zaccheroni, ex allenatore di Juventus e Milan, a Radio Anch’io lo Sport su RadioRai, commenta la sfida di ieri sera a Torino. “Il malumore di Ronaldo? Sta vivendo – aggiunge un momento di non particolare brillantezza, la Juve ha altri campioni a disposizione e giustamente Sarri fa il leader. Noi allenatori, con la tattica, creiamo i presupposti, ma le partite le vincono i giocatori. Serve un tecnico che valorizzi la meritocrazia. Una multa a Ronaldo? Penso che non serva e non ci sarà, servirà piuttosto un chiarimento”. “Lo sfogo di Conte? Penso che le cose vadano dette ai diretti interessati. E’ vero che tante volte non sono stato accontentato, però penso che le problematiche un tecnico debba risolverle con la società o nello spogliatoio”, conclude.

Salvini: Milan?Torneranno tempi migliori’Mi accontento di vincere partite che riguardano gli italiani’

FIRENZE11 novembre 201910:23

– “Mi accontento di vincere le partite che riguardano gli italiani, come Milan sono rassegnato a perdere per un po’ di tempo: la fede non si cambia, prima o poi torneranno tempi migliori”. Lo ha detto Matteo Salvini, segretario della Lega, commentando a Lady Radio la sconfitta subita ieri sera della squadra rossonera a Torino contro la Juventus.

Szczesny:Normale arrabbiatura di RonaldoPortiere Juve difende compagno: “Conosciamo la sua personalità”

TORINO11 novembre 201910:29

– “Credo sia normale che un campione, quando esce dal campo, si arrabbi un po’. Tornerà in condizioni fisiche migliori e, come ha sempre fatto, farà la differenza nella fase decisiva della stagione”. Wojciech Szczesny giustifica così il compagno di squadra, andato via prima della fine della partita dopo essere stato sostituito. “Nelle ultime settimane non si è allenato al 100%, dopo la sosta starà meglio.
Conosciamo tutti la qualità e la personalità di Cristiano”, aggiunge il portiere polacco, soddisfatto per l’1-0 contro il Milan. “Una vittoria sofferta, contro una squadra giovane ha di grande qualità. Alla fine l’abbiamo portata a casa ed è quello che conta”.

Ecco seconda maglia Nazionale per Euro 2020, è biancaL’Italia di Mancini sta preparando le sfide con Bosnia e Armenia

11 novembre 201913:10

Per le due ultime eurosfide di qualificazione contro Bosnia (venerdì) e Armenia (lunedì 18), la Nazionale indosserà una nuova tenuta da gioco, che viene pretato oagi: lo sponsor tecnico Puma fa sapere che la nuova tenuta “unisce un design moderno a un’ispirazione rinascimentale, integrandoli nella classica maglia bianca che fonde la cultura e lo stile del Paese nel kit della Nazionale, con l’obiettivo di esaltare le aspirazioni di successo della nuova generazione di giocatori in vista dei prossimi impegni europei e mondiali”. In altre parole si tratta della casacca bianca che verrà usata dalla Nazionale come seconda maglia e che ricalca un po’ lo stile storico della Nazionale, presentando bordi azzurri.

Napoli:Marino,ritiro per alzare tensioneEx dirigente partenopei: “Situazione si evolverà positivamente”

11 novembre 201911:01

– “Conosco bene l’ambiente di Napoli, dove ho lavorato sette anni e mi sento di dire che la situazione potrà evolversi in senso positivo, perché probabilmente queste prese di posizione del club di portare la squadra in ritiro – l’unica arma a disposizione dei dirigenti – siano finalizzate ad alzare un po’ la tensione fra i giocatori dopo che, nelle ultime partite, è mancato qualche risultato”. Così Pierpaolo Marino, dg dell’Udinese ed ex dirigente del Napoli ai tempi del primo scudetto (1987), a Radio Anch’io lo Sport su RadioRai, parla della crisi della squadra partenopea. “Napoli è un ambiente particolarmente effervescente, sia a livello mediatico che di passione. Il ritiro è una cosa che turba i giocatori, – aggiunge – penso che società vi ricorra quando non riesce a trovare quella tensione. Non parlerei di rivolta, magari si poteva essere più accondiscendenti da una parte e dall’altra. Si potevano mandare a casa i giocatori dopo la partita di Champions e poi farli tornare in ritiro l’indomani”.

Tottenham: Erikssen via,obiettivo ZiyechAttaccante Ajax per la Bbc è in cima ai pensieri di Pochettino

11 novembre 201912:06

– Il nome di Hakim Ziyech, talento dell’Ajax, circola sempre con maggiore insistenza e viene accostato alle migliori squadre europee, fra le quali il Tottenham. Mauricio Pochettino, infatti, sembra disposto a fare follie per l’esterno d’attacco marocchino, classe 1993, almeno secondo quanto rivela la Bbc. Il probabile addio agli ‘Spurs’ da parte del centrocampista danese Christian Erikssen – in scadenza – costringe il club londinese a intervenire sul mercato già a gennaio; sarebbe dunque pronta un’offerta per l’Ajax che già in estate ha snellito profondamente il proprio organico, cedendo De Jong al Barcellona e de Ligt alla Juventus. Il Tottenham, vicecampione d’Europa per club, è stato protagonista di una falsa partenza nella Premier, dove occupa la 14/a posizione, con 14 punti, al fianco dell’Everton, davanti solo a West Ham, Aston Villa, Watford, Southampton e Norwich City.

Ronaldo chiude caso, vittoria importantePost su Instagram di CR7 dopo le polemiche per la sostituzione

TORINO11 novembre 201912:44

– “Partita difficile, vittoria importante!”. Cristiano Ronaldo chiude con questo post su instagram la polemica per la sostituzione nella partita contro il Milan di ieri sera e la decisione di lasciare lo stadio prima della fine della partita. Tra i primi a commentare la mamma Dolores e la sorella Katia, che hanno postato una serie di cuoricini rossi, ma i tifosi si dividono. “Riposa e fai tacere tutti ancora una volta”, scrive uno. “Non hai visto palla con Conti, pensa te”, ribatte un altro.

Dybala celebra gol a Milan:”Nato pronto”Bonucci: “Juve ha fame”. Pjanic: “Vincere alla fine non un caso”

TORINO11 novembre 201911:47

– “Nato pronto”. Paulo Dybala festeggia su Instagram il gol da tre punti realizzato contro il Milan che, con sette centri, è la vittima preferita della ‘Joya’ in Serie A. Entrato a partita in corso, al posto di Ronaldo, l’argentino ha sfiorato la doppietta nel recupero. “Vittoria importante che chiude un mini-ciclo intenso – aggiunge capitan Bonucci, sui social -, ma che ci fa capire che siamo una squadra, con grande carattere, e che ha fame di vittorie”.
Ancora una partita completa per il difensore centrale dei bianconeri, considerato indispensabile da Sarri in questo inizio di stagione. “Saper vincere nel finale non è mai un caso – osserva Pjanic, su Instagram -, ma una qualità. Contento di avere indossato questa maglia per la 150/a volta”. “Un modo di vincere lo troviamo sempre”, sottolinea su Instagram Bernardeschi. VAI A: CALCIO: RISULTATI E CLASSIFICHE IN TEMPO REALE: DALLA SERIE A, B, C A TUTTI I CAMPIONATI DEL MONDO E MOLTO ALTRO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Azzurre:Bertolini,con Malta serve umiltà
Domani Italia in campo a Castel di Sangro.Ct: “Ci faremo valere”

11 novembre 201911:21

– “All’inizio abbiamo avuto delle difficoltà, ma le stiamo superando. Domani affronteremo Malta, una formazione che ha messo in difficoltà anche la Danimarca.
Sarà una partita da giocare con grande umiltà e concentrazione.
Abbiamo infortuni importanti, ci mancherà qualcosa, però io ho grande fiducia nelle 23 convocate. Abbiamo giovani molto brave e all’altezza. Chi gioca domani si farà valere”. Così la ct delle azzurre, Milena Bertolini, parlando a Radio Anch’io lo Sport su RadioRai, alla vigilia della sfida a Castel di Sangro con Malta.
“Il campionato femminile ogni anno sale di livello – aggiunge la ct – ci sono sempre più squadre attrezzate per il titolo, come Juve, Milan, Fiorentina o Sassuolo. Le partite sono combattute e di alto livello, questo può solo fare bene alla Nazionale. Me ne rendo conto quando le convoco. Quando vedremo uno stadio gremito per la Nazionale femminile come è accaduto a Wembley? Le cose non avvengono mai per caso, siamo un po’ indietro, anche se negli ultimi anni si sta investendo”.

Mancini, Ronaldo? Serve rispettoCerte reazioni possono capitare, chi lo sa poi chiederà scusa

FIRENZE11 novembre 201915:22

– La polemica reazione di Cristiano Ronaldo ieri dopo la sostituzione a inizio ripresa contro il Milan ha tenuto banco nel primo giorno di ritiro della Nazionale a Coverciano per preparare le ultime due gare della stagione contro Bosnia e Armenia.
”Ho solo letto quel che è successo, ma penso che i giocatori debbano sempre avere rispetto per gli allenatori e i compagni di squadra – ha commentato Roberto Mancini – Certo, qualche volta può capitare portati dalla foga di avere un comportamento non proprio in linea ma poi passerà tutto,chi lo compie chi sa di avere sbagliato e chiederà scusa, vale per i giovani e i meno giovani”.

Ghirelli “il fair play prende campo”‘Pallone ha forza particolare,quella lanciare messaggi positivi’

11 novembre 201919:39

– “La società ed i tifosi della Virtus Vecomp Verona ringraziano per l’accoglienza e disponibilità la Fermana, augurandole le migliori fortune calcistiche”. E’ il cartello che compare all’ingresso degli spogliatoi allo stadio Recchioni di Fermo dopo la partita di serie C con la Fermana, che risponde sui social: “Stima reciproca e rispetto sia fuori che dentro al campo”. “E’ questo il calcio che vogliamo – spiega Francesco Ghirelli, presidente Lega Pro – e che sta prendendo campo non solo con le prime squadre ma anche tra i giocatori dei settori giovanili. Sono testimonianze che il pallone è prima di tutto un gioco che ha una forza particolare: quella di lanciare messaggi positivi”. “Un’altra iniziativa degna di nota che unisce il calcio al sociale – conclude Ghirelli – è quella promossa dal Teramo che, nelle tre prossime gare interne, devolve un euro per ogni spettatore pagante per raccogliere somme da destinare ai più bisognosi”.

Udinese, Gotti in panchina contro SampMarino’scelta ponderata.Rimarrà a lungo indipendentemente ruolo’

UDINE11 novembre 201922:00

– Luca Gotti guiderà l’Udinese da primo allenatore anche nella gara di Genova contro la Sampdoria, il 24 novembre alla ripresa del campionato dopo la sosta per le nazionali. Lo ha reso noto stasera il responsabile dell’area tecnica di Udinese Calcio Pierpaolo Marino intervenendo in trasmissione nella tv ufficiale del club bianconero. “Siamo stati in costante dialogo con la proprietà. Stamattina gli abbiamo chiesto di guidare la squadra anche contro la Sampdoria e ci ha dato la sua completa disponibilità. Gotti rimarrà a lungo con l’Udinese indipendentemente dal ruolo che ricoprirà in futuro”. Marino ha spiegato che sono stati interpellati alcuni allenatori, ma che la società è “dell’idea che l’equilibrio attuale della squadra vada mantenuto e, dunque, riteniamo che affidarci a Gotti sia stata una scelta assolutamente ponderata”, ha concluso.

Rieti: giocatori annunciano scioperoAic, inaccettabile condizione lavorativa calciatori

ROMA11 novembre 201923:07

– L’Aic e i calciatori professionisti attualmente tesserati per il Rieti, denunciano la propria inaccettabile e insostenibile condizione lavorativa. La maggior parte dei calciatori ancora oggi – sottolinea l’associazione italiana calciatori – ”nonostante formale messa in mora, non ha ricevuto il pagamento delle mensilità di luglio e agosto 2019 e nessun dipendente ha ancora ricevuto il pagamento della mensilità di settembre 2019”.
Per tali motivi l’AIC e i calciatori professionisti tesserati con la società che milita in Serie C, dichiarano lo stato di agitazione e preannunciano, sin d’ora, lo sciopero per la giornata di domenica 17 novembre 2019, ”auspicando che la Società, posto il preavviso di sciopero, adempia al pagamento delle somme contrattualmente dovute per tutte le mensilità ad oggi maturate entro la giornata di venerdì, in modo così da evitare l’esercizio del diritto di sciopero”.

Fonseca, non esiste nessun caso FlorenziTecnico Roma:”Per Italia Mancini fondamentale? Per me è op

ROMA11 novembre 201923:11

– “Non esiste nessun caso Florenzi, è tutto normale”. Dopo aver preso parte nel quartier generale dell’Uefa, a Nyon, all’Elite Club Coaches Forum, Paulo Fonseca prova a smorzare l’eco dell’ennesimo bocciatura del capitano della Roma, Alessandro Florenzi, rimasto in panchina anche nel ko in casa del Parma. Il giocatore ormai è diventata una seconda scelta per il tecnico portoghese e, anche per non rischiare di perdere l’Europeo, potrebbe valutare di cambiare aria a gennaio per trovare più spazio.
“Mancini ha detto che Florenzi per l’Italia è fondamentale? Sono opinioni, per me lui è molto importante. In questo momento per me resta una opzione, ma vi garantisco che non c’è nessun problema” ribadisce l’allenatore tracciando poi in bilancio del suo avvio in giallorosso: “Sono molto contento di essere a Roma, stiamo iniziando un nuovo progetto e sono molto soddisfatto”.

Razzismo: sostegno di Neymar a TaisonBomber Shakthar “non starò mai zitto di fronte a queste cose”

11 novembre 201913:49

– “Non starò mai zitto di fronte ad un atto così disumano e spregevole”. Il giorno dopo aver reagito sul campo a insulti razzisti, l’attaccante brasiliano dello Shakhtar Donetsk Taison si è sfogato su Instagram, ribadendo la sua volontà di combattere a difesa della propria dignità anche a costo di essere di nuovo espulso, mentre sempre tramite social gli sono giunti moltissimi messaggi di sostegno da colleghi, tra i quali Neymar, Douglas Costa, Fernandinho del Manchester City e Bernard dell’Everton. Come aveva fatto la settimana scorsa Mario Balotelli a Verona, ieri Taison ha rivolto un gestaccio ai tifosi della Dinamo Kiev che durante la gara lo avevano ripetutamente insultato per poi scagliare la palla verso la tribuna che occupavano nello stadio di Donetsk. Espulso dall’arbitro per la reazione, il giocatore è uscito in lacrime.
“Le mie lacrime erano di indignazione, ripudio e impotenza – ha scritto ancora Taison -, ma ci viene insegnato ad essere forti e combattere! Lottiamo per i nostri diritti!”.

Zhang, chi lavora all’Inter dà tuttoNon è solo una squadra, ma uno spirito e una filosofia

MILANO11 novembre 201914:48

– ”L’Inter non è solo una squadra di calcio ma anche uno spirito, un valore come brand e una filosofia. Le persone che lavorano all’Inter sono disposte a dare tutto per questo club”. Steven Zhang, presidente del club nerazzurro, racconta la filosofia con cui è stata costruita l’Inter anche a livello aziendale, al di là della squadra di calcio. Lo spiega durante il China International Import Expo di Shangai. ”Siamo un gruppo di grande valore, composto da persone che rispondono alla cultura e ai requisiti richiesti dal club.
Sono disposti a lavorare sodo per creare valore aziendale.
Abbiamo ideali comuni”.

Mancini: ‘Balo? Chiamo per merito, non per il colore della pelle’Il ct non ottempera alla ‘richiesta’ di Gravina: ‘Conosco bene Mario’

FIRENZE11 novembre 201917:36

”Chiamerò Balotelli perché sta facendo bene e lo merita, non per il colore della pelle”. Così Roberto Mancini ha risposto sulla mancata convocazione dell’attaccante del Brescia protagonista di un gesto di reazione a slogan razzisti da parte di un gruppo di tifosi del Verona. A rilanciare la candidatura di Balotelli in azzurro come gesto simbolico era stato il presidente Figc, Gabriele Gravina. ”Ricordo che io fatto giocare Mario quando era un ragazzino quindi lo conosco a fondo e gli voglio bene”, ha ribadito il ct.”Se sarà richiamato – ha anche detto Mancini, parlando di Balotelli – sarà per questioni puramente tecniche: siamo nel 2020 ma si continua a fare considerazioni sul colore della pelle. Eppure lo sport deve sempre unire”.

U.21: Nicolato, con Islanda gara tosta”Sarà match molto fisico. Contento per Tonali ma ci mancherà”

11 novembre 201915:02

– “Ci aspettano due partite toste, con squadre che stanno bene ma io sono fiducioso anche perché abbiamo davanti una settimana intera per lavorare e prepararle al meglio, cosa che difficilmente ci capita”. Lo afferma il selezionatore della Under 21, Paolo Nicolato, nel primo giorno del raduno ad Abano Terme (Padova) per preparare il doppio impegno per le qualificazioni all’Europeo 2021, che prevede sabato prossimo l’Islanda a Ferrara e martedì l’Armenia a Catania. “Con l’Islanda mi aspetto un match molto fisico, proprio per la stazza degli avversari, ma troveremo anche una squadra nel pieno della forma visto che da loro il campionato sta quasi finendo – spiega Nicolato -. Anche noi però stiamo facendo passi avanti in questo senso e più di qualcuno comincia a giochicchiare in campionato”. Il tecnico dovrà fare a meno di Tonali, chiamato da Mancini per rimpiazzare Verratti. “Questo ci gratifica molto, ma ci crea anche dei problemi di qualità”.

Vialli capodelegazione a CovercianoMancini: ‘E’ bello ritrovarsi dopo tanti anni’

FIRENZE11 novembre 201915:38

– Primo giorno a Coverciano per Gianluca Vialli da capodelegazione della Nazionale già qualificata con tre turni in anticipo per gli Europei 2020.
L’ex campione di Samp e Juventus ha assistito in Aula Magna, insieme al team manager, Gabriele Oriali, alla presentazione della collaborazione fra Figc e TeamSystem, neo digital premium partner degli azzurri, e alla conferenza stampa dell’amico ed ex compagno Roberto Mancini, prima di seguire il primo allenamento in vista delle ultime gare stagionali contro Bosnia e Armenia.
“Non sapevo cosa augurarmi, Gianluca alla guida della Sampdoria oppure qui con me – ha detto sorridendo il ct azzurro -. La Samp significa gioventù e successi condivisi, la Nazionale vuol dire ritrovarsi e questo, dopo tanti anni, è davvero molto bello”.

Collaborazione Figc e TeamSystemSocietà diventerà digital premium partner degli azzurri

FIRENZE11 novembre 201915:38

– ”La Figc ha investito molto sull’innovazione e la trasformazione digitale e continuerà a farlo sempre più nei prossimi anni, al riguardo l’ingresso di TeamSystem nella squadra delle aziende che sostengono le Nazionale costituirà un’ulteriore occasione per continue soluzioni innovative”. Lo ha detto il segretario generale della Federcalcio Marco Brunelli presentando oggi a Coverciano la collaborazione con l’azienda leader italiana nel mercato del software gestionale che diventerà Digital Premium Partner.
”Sostenere le nazionali di calcio maschili, femminili e giovanili per un’azienda italiana come la nostra è motivo di orgoglio e soddisfazione, investire in innovazione e credere nei giovani talenti italiani è da sempre una delle linee-guida della nostra strategia” ha dichiarato il ceo di TeamSystem Federico Leproux.

Promes rinasce, lo vogliono in PremierL’attaccante olandese è nel mirino del Liverpool e dell’Arsenal

11 novembre 201915:50

– Al Siviglia non ha brillato, nell’Ajax sembra un altro giocatore, come confermano gli 11 gol realizzati in 18 presenze stagionali, conditi da 4 assist.
Quincy Promes torna a far parlare di sé e a stimolare la fantasia dei dirigenti di qualche grosso club, come Liverpool o Arsenal. Secondo quanto pubblica il Sun, sono proprio questi due club i più interessati all’esterno d’attacco olandese, che non è più giovanissimo (è nato nel 1992), ma dimostra di essere tornato ad alti livelli. Già a gennaio l’Ajax potrebbe vederselo portare via. Promes ha un contratto con i ‘Lancieri’ che scadrà il 30 giugno 2024, il costo del suo cartellino si aggira sui 20 milioni.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Vialli, in azzurro mi risentirò giovane
Capodelegazione, orgoglioso di incarico a contatto con Mancini

FIRENZE11 novembre 201916:27

– “Roberto ha detto che ritrovarci adesso in Nazionale ci fa capire quanto tempo è passato, io dico che questa esperienza invece ci farà sentire di nuovo giovani”.
Un Gianluca Vialli emozionato ha commentato così la nuova avventura da capo delegazione della Nazionale. “Ringrazio il presidente per avermelo proposto, sono felice e orgoglioso di ricoprire questo incarico pensando anche a chi mi ha preceduto, a Gigi Riva – ha continuato Vialli al debutto a Coverciano con questo nuovo ruolo -. E’ un incarico prestigioso che mi permette di fare ciò che volevo, stare a contatto con i giovani e mettere al servizio di loro, di Roberto e della Federazione la mia esperienza di giocatori, allenatore e dirigente. In azzurro ho giocato circa 80 gare Under 21 compresa, so cosa significa, ti mette pressione ma anche ti permette di lasciare un segno come uomini prima che come professionisti. Ho vinto in azzurro due bronzi agli Europei ’88 e ai Mondiali del ’90, speriamo di migliorare” ha chiosato sorridendo.

Bale infortunato nel Real,non nel GallesL’attaccante non rientra più nei piani dell’allenatore Zidane

11 novembre 201916:38

– Il mancato impiego di Gareth Bale nel Real Madrid da parte dell’allenatore Zinedine Zidane continua a essere un rebus, suscitando parecchi interrogativi. L’attaccante gallese, che in estate era stato scaricato dal club più titolato del mondo, salvo poi trovare spazio a più riprese nelle file dei ‘Blancos’ nel corso della stagione, non gioca dal 5 ottobre scorso, perché ufficialmente accusa un infortunio muscolare.
Tuttavia, il ct del Gallese, Ryan Giggs, lo ha chiamato per la doppia sfida delle qualificazioni a Euro 2020 contro Azerbajan e Ungheria. Bale si allena regolarmente con la Nazionale e allora le voci su di lui – attraverso i media spagnoli – hanno cominciato a rincorrersi. E’ o non è infortunato? In molti hanno insinuato che il suo possa essere un ‘infortunio diplomatico’.

Ronaldo già in Portogallo, niente multeBianconero aveva lasciato lo stadio prima di fine Juve-Milan

TORINO11 novembre 201917:10

– Nessuna multa per Cristiano Ronaldo che, sostituito in Juventus-Milan, ha lasciato l’Allianz Stadium prima della fine della partita. E’ quanto si apprende da ambienti vicini alla società bianconera. Nei confronti dell’attaccante, in Portogallo per rispondere alla chiamata della sua Nazionale, non ci saranno dunque provvedimenti disciplinari.

Matuidi frattura costola,salta NazionaleL’infortunio ieri durante la sfida con il Milan

TORINO11 novembre 201917:35

– In Juventus-Milan, Blaise Matuidi ha riportato la frattura cartilaginea della decima costa. Il centrocampista francese, come riporta il sito della Juventus, “è stato sottoposto a risonanza magnetica” che ha evidenziato la frattura: Matuidi non partecipa, quindi, al ritiro con la nazionale transalpina.

Vince il Gimnasia e Maradona ballaEx Pibe de Oro canta in conferenza stampa e show è subito virale

11 novembre 201921:16

– Vince il Gimnasia La Plata di Maradona contro l’Aldosivi e si rilancia nel campionato argentino. Show di Maradona nel post partita: prima si scatena in un ballo negli spogliatoi durante i festeggiamenti, poi canta in conferenza stampa un coro a lui dedicato. Performance subito virali su internet. “A tutti coloro che volevano prendere il mio posto al Gimnasia dico girate a largo”, la risposta di Maradona alle critiche arrivate dopo la partita persa contro l’Estudiantes. “Il calcio è la cosa che ci fa divertire, oggi avremmo dovuto abbracciare i tifosi uno a uno, è per loro questa vittoria”. Un siparietto poi divertente in conferenza stampa dove Maradona, dopo aver risposto alle domande sulla sua squadra, ha cantato un coro che si è alzato dalle tribune dello stadio del Gimnasia: “Oh le le, oh la la, Diego è del Lobo, dal Lobo non se ne va”, confermando così la sua permanenza al Gimnasia La Plata.

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 7 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 16:26 DI DOMENICA 10 NOVEMBRE 2019

ALLE 09:44 DI LUNEDì 11 NOVEMBRE 2019

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Nainggolan, qui le gioie valgono di più
“Stiamo facendo qualcosa di straordinario, ci divertiamo”

10 novembre 201916:26

– “Stiamo facendo qualcosa di straordinario, ci divertiamo, continuiamo così, lavoriamo e vediamo dove si arriva. Tutti positivi chi è in campo e chi è in panchina. Chi sta fuori è importante quanto chi gioca. Ho avuto tante soddisfazioni ma quelle prese qui hanno un valore particolare, valgono di più”. Radja Nainggolan si gode il momento magico del Cagliari e il suo: il belga, grande protagonista contro la Fiorentina, esalta i sardi. “Ci stiamo togliendo molte soddisfazioni” ha detto Nainggolan.

Serie A: la Lazio vince ed è terzaLecce ko 4-2, finiscono 0-0 Samp-Atalanta e Udinese-Spal

10 novembre 201917:12

– La Lazio vola in campionato, batte 4-2 il Lecce e infila la quarta vittoria di fila, salendo al terzo posto insieme col Cagliari, a 24 punti. All’Olimpico la vittoria dei biancocelesti è stata meno facile di quello che dice il punteggio, dato che dopo le reti di Correa, Lapadula e Milinkovic, Babacar ha sbagliato il rigore del possibile 2-2. Ci hanno pensato poi Immobile, al 14/o centro in campionato, e ancora Correa a chiudere la partita prima della rete finale di La Mantia. L’Atalanta frena, bloccata sull0 0-0 a Genova dalla Samp, stesso risultato della sfida tra Udinese e Spal, che ha sprecato nel finale un rigore con Petagna.

Azzurri: Verratti ko, convocato TonaliGiocatore Brescia sostituito nella U.21 da Salvatore Esposito

10 novembre 201917:46

– Altra defezione per l’Italia di Roberto Mancini in vista delle sfide con Bosnia-Erzegovina (venerdì prossimo) e Armenia (lunedì 18 a Palermo) per le qualificazioni a Euro 2020: dopo il forfait di Berardi, anche Marco Verratti non potrà rispondere alla convocazione a causa dell’infortunio occorsogli ieri. In sostituzione del centrocampista del Paris Saint Germain, Mancini ha chiamato Sandro Tonali, che era nella lista dell’Under 21. Al suo posto con gli Azzurrini il tecnico Paolo Nicolato ha chiamato Salvatore Esposito (Chievo), che raggiungerà il gruppo domani in vista delle gare con Islanda e Armenia.

Serie A: Parma-ROMA 2-0Sprocati e Cornelius in gol nella ripresa

10 novembre 201920:00

– Il Parma ferma la corsa della Roma, reduce da tre vittorie consecutive, battendola 2-0 al Tardini grazie alle reti di Sprocati al 23′ st e di Cornelius nel recupero I giallorossi restano a 22 punti in classifica, scivolando al sesto posto, superati da Lazio e Cagliari e, per differenza reti, anche dall’Atalanta. Il Parma sale a 17 punti, all’ottavo posto.

D’Aversa, vittoria del Parma meritata”Il gruppo sta crescendo molto, abbiano avuto tante occasioni”

PARMA10 novembre 201921:13

– “Niente da dire, il risultato è meritato, anche solo per il numero di occasioni”. Esordisce così Roberto D’Aversa, tecnico del Parma. Il 2-0 alla Roma lo riassume così e tutto sommato a ragione. “I ragazzi sono stati bravi a battere una squadra che sfrutta al meglio le proprie caratteristiche anche fuori casa – ha proseguito l’allenatore – Sprocati? Si è tolto una grande soddisfazione. Ma nel Parma chi viene chiamato in causa è sempre all’altezza, questo gruppo sta crescendo molto. Nel momento in cui tutti sposano la causa è più facile raggiungere l’obiettivo”. Poi qualche parola sulla Roma che, ha sottolineato D’Aversa, “ha sicuramente speso molto giovedì in Coppa. Nel finale era normale quindi ne avessimo di più, ma se analizziamo anche solo il primo tempo abbiamo avuto occasioni clamorose”. E pensare che il Parma ha perso pure Gervinho. “Ma ero fiducioso che Sprocati avrebbe fatto una buona gara” ha concluso D’Aversa.

Fonseca, siamo stati lenti a reagireTecnico Roma “pagata la stanchezza, anche Dzeko ne ha risentito”

PARMA10 novembre 201921:16

– “E’chiaro per tutti che siamo stanchi: abbiamo fatto tutte le ultime partite con i soliti giocatori ma siamo stati lenti a reagire e a fermare una squadra molto forte in contropiede. La partita con il Borussia purtroppo ha pesato tanto”, è la prima analisi del tecnico della Roma, Paulo Fonseca, che poi ha parlato dell’attacco oggi solo con “Dzeko che comincia ad essere anche lui stanco. Il Parma poi non ha concesso spazio e noi non abbiamo fatto molti cross. Ma anche se Dzeko non ha segnato nelle ultime partite sta lavorando molto per la squadra”. E sulla sesta panchina di Florenzi, Fonseca aggiunge: “Si parla sempre di lui, è il nostro capitano ed un grande professionista – ha concluso il tecnico giallorosso – E’ un’opzione a disposizione e al momento ho scelto così”.

Razzismo: Taison come Balotelli reagisceDurante incontro con D.Kiev. Shakhtar chiede sanzioni esemplari

10 novembre 201922:16

– Ancora un episodio di razzismo nel mondo del calcio. Una settimana dopo i fatti di Verona e la reazione di Mario Balotelli, un episodio analogo si è verificato in Ucraina durante l’incontro tra Shakhtar Donetsk e Dinamo Kiev dove ad essere insultati sono stati i due brasiliani dello Shakhtar, Taison e Dentinho con il primo che alla mezzora della ripresa, all’ennesimo insulto ha rivolto il dito medio al pubblico della Dinamo Kiev e ha scagliato il pallone verso i tifosi della Dinamo proprio come aveva fatto Balotelli domenica scorsa. Taison e Dentinho sono poi scoppiati in lacrime. I giocatori della Dinamo hanno provato a consolare i due mentre quelli dello Shakhtar hanno lasciato il terreno di gioco per alcuni minuti. Taison, invece, è stato espulso per la sua reazione.
Alla fine dell’incontro, lo Shakhtar, in una nota, ha chiesto sanzioni severe. CALCIO: RISULTATI E CLASSIFICHE IN TEMPO REALE: DALLA SERIE A, B, C A TUTTI I CAMPIONATI DEL MONDO E MOLTO ALTRO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Liga:Atletico torna alla vittoria, è 3/o
La squadra di Simeone batte 3-1 l’Espanyol al Wanda

10 novembre 201918:21

– L’Atletico Madrid torna alla vittoria in campionato dopo due pareggi battendo 3-1 l’Espanyol e torna al terzo posto in classifica, ad una lunghezza dalla coppia di testa formata da Real e Barcellona, che però hanno una partita in meno. Al Wanda Metropolitano, in uno dei posticipi della 13/a giornata di Liga, la squadra di Simeone era andata sotto per la rete del catalano Darder al 38′ pt, ma prima dell’intervallo Correa ha rimesso in equilibrio il punteggio. Nella ripresa, al 13′ Morata – al sesto centro di fila – ha portato avanti i Colchoneros mentre nel recupero è arrivato il 3-1 siglato da Koke.

Polemiche Samp-Atalanta,rabbia GasperiniMancata espulsione Ferrari. Ranieri,è regolamento

GENOVA10 novembre 201918:40

– Post partita di Samp-Atalanta segnato dalle polemiche per la mancata espulsione di Ferrari, solo ammonito, dopo aver fermato Barrow lanciato a rete.
Gasperini non ha voluto parlare. Lo fa il Dg Umberto Marino. “Il mister non parla perché ha visto bene l’episodio. L’arbitro ha sbagliato ma doveva essere assistito dai collaboratori. Una decisione impensabile, era lanciato a rete. Il Var avrebbero dovuto aiutare Irrati e non solo il Var ma anche l’assistente che era in linea. Chi ha sbagliato sa di aver sbagliato e gli organi preposti sanno di aver sbagliato. Speriamo solo che questi episodi non si ripetano perché sono gravi”.
Pronta la risposta di Claudio Ranieri: “Abbiamo vissuto un episodio simile a Ferrara, ma noi conosciamo il regolamento se l’avversario va verso la porta è rosso, altrimenti è giallo. Se poi ogni volta vogliamo alimentare le polemiche facciamo pure”.

Presidente Lecce, errore su LapadulaPresidente: “Regolamento è chiaro su quando rigore va ripetuto”

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Lazio: Inzaghi, bravi a stringere denti
Immobile “oggi non era semplice dopo fatiche Europa League”

ROMA10 novembre 201919:03

– “Sapevamo che avremmo dovuto soffrire dopo le fatiche in Europa. Potevamo concedere meno ma ci siamo meritati la vittoria. Oggi abbiamo creato tanto come al solito, abbiamo tantissima qualità ma dobbiamo anche aiutare i nostri difensori perché concediamo ancora tanto”. Così Simone Inzaghi dopo la vittoria della sua Lazio sul Lecce. Decisiva nell’ economia del match la prima doppietta di Correa: “Abbiamo bisogno di tutti – specifica il tecnico -. Complimenti ai ragazzi perché hanno stretto i denti e giovedì avevamo speso tanto senza essere premiati dai risultati. Abbiamo meritato la vittoria e la posizione in classifica”. Con il rigore odierno, sale a quota 102 gol in A con la Lazio di Ciro Immobile, premiato nel pre-partita da Claudio Lotito: “E’ stata una vittoria sofferta – dice il bomber – il Lecce ci ha messo in difficoltà. Siamo stati bravi, non era semplice. Lasciamo sempre un piccolo brivido ai nostri tifosi, ogni tanto abbiamo degli sbandamenti, dobbiamo crescere soprattutto in quello”.

Ranieri si complimenta con la sua SampTecnico blucerchiato: “Miglioreremo anche la fase offensiva”

GENOVA10 novembre 201919:21

– Terzo risultato utile consecutivo per la Sampdoria di Claudio Ranieri che ferma l’Atalanta al Ferraris. “Devo fare i complimenti alla squadra – ha detto il tecnico blucerchiato – oggi abbiamo giocato contro una gran squadra come è l’Atalanta. I ragazzi hanno corso come dannati e forse siamo stati poco lucidi nel finale”. Nonostante l’uomo in più nella seconda parte della ripresa infatti la Sampdoria non è riuscita a rendersi pericolosa. “Il gol? Arriveremo a migliorare anche la fase offensiva. Dateci tempo e faremo tutto”. La sosta arriva al momento giusto per lavorare sull’attacco. “Durante la sosta cercheremo di rivitalizzare quei giocatori che, senza offendere gli altri, hanno qualcosa in più ma per mettere quella qualità in più devi correre come quelli che ne hanno di meno – ha sottolineato Ranieri – Quagliarella oggi l’ho ringraziato al momento del cambio”.

Atalanta: Marino,cercata sempre vittoriaDg nerazzurro “applausi ai miei, sono stati tutti bravi”

GENOVA10 novembre 201919:27

– “La vittoria di Ferrara ha dato grande morale alla Sampdoria che ha giocato una partita attenta e molto intelligente. Noi siamo scesi in campo con l’idea di portare a casa i tre punti. E il possesso palla nettamente a nostro favore anche dopo essere rimasti in dieci lo dimostra”. Ad analizzare la gara per l’Atalanta, il dg Marino, arrivato in sala stampa al posto di Gasperini, infuriato per la mancata espulsione di Ferrari per il fallo su Barrow. “Loro hanno fatto una partita cercando di fermare l’Atalanta, noi per vincere e ci abbiamo provato in tutti i modi. E’ stata una gara di grande sacrificio – ha sottolineato Marino – giocata con grande spirito e devo dire che sono stati bravi tutti. Non era facile dopo 21 giorni molto intensi compresa la gara con il Manchester. Un applauso a tutti”.

Premier: Liverpool travolte City 3-1Padroni di casa dominano gara. Manchester scivola in classifica

10 novembre 201919:28

– Liverpool sempre più protagonista in Premier. Nel 12mo turno di andata i campioni d’Europa hanno travolto 3-1 il Manchester City e consolidato il primato in classifica generale. Per la formazione di Klopp in gol Fabihno al 6′, raddoppio di Salah al 13′ e tris di Manè al 51′. Per la squadra di Guardiola ha accorciato le distanze Silva al 78′. Il City scivola così a 9 punti dal Liverpool che ha 34 punti, ed è quarto in classifica generale alle spalle del Leicester e del Chelsea alla pari con 26.

Juventus-Milan 1-0, decide DybalaArgentino subentra a CR7
10 novembre 201922:57

– La Juventus batte il Milan 1-0 nel posticipo della 12/a giornata del campionato di serie A e torna in testa alla classifica. Decide il match un gol di Paulo Dybala, subentrato a Cristiano Ronaldo (che non ha preso bene la sostituzione) ed a segno alla mezzora della ripresa: bella combinazione con Higuain, dribbling secco su Romagnoli e destro all’angolino dove Donnarumma non arriva. Il Milan prova a reagire ma non riesce a superare Szczesny. Nel finale la Juve va vicinissima al raddoppio, ancora con Dybala al quale si oppone Donnarumma con un guizzo. SINTESI JUVENTUS VS MILAN 1-0 VIDEO E RACCONTO DEL MATCH

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 5 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 00:35 ALLE 16:26 DI DOMENICA 10 NOVEMBRE 2019

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Serie A: prossimo turno
Juve va a Bergamo, Torino riceve l’Inter e derby dell’Emilia

10 novembre 2019 00:35

– Prossimo turno del campionato di Serie A, 13ma giornata, in programma domenica 24 novembre: SABATO 23 Atalanta-Juventus ore 15.00 Milan-Napoli ore 18.00 Torino-Inter ore 20.45 DOMENICA 24 Bologna-Parma ore 12.30 Roma-Brescia ore 15.00 Sassuolo-Lazio ore 15.00 Verona-Fiorentina ore 15.00 Sampdoria-Udinese ore 18.00 Lecce-Cagliari ore 20.45 LUNEDI’ 25 Spal-Genoa ore 20.45

A Independiente del Valle C.SudamericanaIn finale ecuadoriani superano 3-1 argentini del Colon

10 novembre 201910:55

– Gli ecuadoriani dell’Independiente del Valle hanno vinto la Copa Sudamericana, l’equivalente dell’Europa League, superando in finale gli argentini del Colon 3-1 al termine di una partita interminabile, per il nubifragio che si è abbattuto sullo stadio di Asunción e che ha portato ad un’interruzione per oltre mezzora. Un successo storico per il club allenato dallo spagnolo Miguel Ángel Ramírez Medina che ha iniziato la sua attività agonistica appena dieci anni fa e che punta quasi integralmente sul vivaio. Già nel 2016 il club ecuadoriano era stato vicino al primo storico successo, fermato nella finale della Coppa Libertadores dai colombiani dell’Atletico Nacional.

13′, Cagliari-Fiorentina ricorda AstoriGioco fermo 1 minuto per commemorare ex rossoblù e viola

CAGLIARI10 novembre 201913:06

Gioco fermo per circa un minuto alla Sardegna Arena nella sfida tra Cagliari e Fiorentina per ricordare Davide Astori, ex rossoblù e viola, scomparso il 4 marzo del 2018 a Udine. Lunghissimo l’applauso del pubblico al minuto numero 13, lo stesso della maglia di Astori. Cori del pubblico di casa e subito risposta dei tifosi fiorentini che hanno cantato “C’è solo un capitano”. Sullo sfondo il volto sorridente di Astori nel maxischermo dello stadio. I capitani delle due squadre Nainngolan stanno giocando con una fascia al braccio con la scritta Astori 13.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

VAI A CALCIO: RISULTATI E CLASSIFICHE IN TEMPO REALE: DALLA SERIE A, B, C A TUTTI I CAMPIONATI DEL MONDO E MOLTO ALTRO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Euro 2021: convocate Lenzini e Merlo
Gama e Guagni infortunate, martedì la sfida a Malta

10 novembre 201914:19

– Martina Lenzini e Beatrice Merlo si uniscono al gruppo delle azzurre in vista delle qualificazioni agli Europei 2021. Dopo gli infortuni che hanno costretto il capitano Sara Gama ed il difensore Alia Guagni a lasciare il raduno della Nazionale, la ct Milena Bertolini ha deciso di convocare Lenzini (Sassuolo) e Merlo (Inter). Per il difensore nerazzurro si tratta della prima chiamata in Nazionale. Le due giocatrici, che ieri hanno disputato un’amichevole in Olanda con l’Under 23, raggiungeranno Castel di Sangro (L’Aquila) in serata. Dopo il successo sulla Georgia, martedì l’Italia tornerà in campo contro Malta.

Maran “Cagliari, non fermiamoci””Squadra ha margini per migliorare, risultati frutto del lavoro”

10 novembre 201915:01

– “Neanche nelle più rosee previsioni potevamo pensare di arrivare fin lassù, ma ora dobbiamo continuare così senza fermarci, perché migliorare si può sempre e questa squadra ne ha i margini”. Così il tecnico del Cagliari, Rolando Maran, dopo il trionfale 5-2 alla Fiorentina che vale il terzo posto. “Questi risultati sono il frutto del buon lavoro che stiamo facendo – ha proseguito ai microfoni di Dazn – cui ci spinge anche l’enorme affetto ed entusiasmo dei tifosi. Tutti danno il massimo in allenamento, anche chi non gioca.

Juve 10 anni fa aveva rughe oggi leaderAgnelli “Senza piani strategici sarebbe solo un ricordo”

TORINO10 novembre 201911:42

– “Senza la passione, senza i piani strategici e gli investimenti di questi 10 anni la Juventus sarebbe rimasta un ricordo vivo, presente, ma pur sempre un ricordo”. Così il presidente Andrea Agnelli alla consegna del premio ‘Torinese dell’anno’, della Camera di commercio: “Nel 2010, quando sono diventato presidente, la Juventus era una società che aveva già scritto la storia del calcio ma con qualche ruga di troppo. Oggi è leader a livello europeo, dà lavoro a quasi 900 persone, il triplo del 2010”.

Bundesliga, Gladbach corre, 3-1 a BremaDoppietta di Hermann, capolista tiene a distanza Bayern e Lipsia

10 novembre 201915:34

– Reduce dal successo in extremis sulla Roma in Europa League, il Borussia Moenchengladbach si è confermato leader in Bundesliga battendo 3-1 il Brema in un posticipo della 11/a giornata, mantenendo il vantaggio di cinque punti sulle più immediate inseguitici, Bayern Monaco e RB Lipsia.
E’ stato Bensebaini ad aprire le marcature al 20′, seguito due minuti dopo da Hermann, chiudendo di fatto la gara con un Brema che continua a navigare ai limiti della zona retrocessione. Gli ospiti hanno sprecato un rigore a inizio ripresa con Klaessen e poco dopo è arrivata la terza rete del Borussia, ancora firmata da Hermann al 14′ della ripresa. Nel recupero, con il ‘Gladbach in dieci per l’espulsione di Bensebaini per doppia ammonizione, l’ormai tardiva rete di Bittencourt.

Napoli: bimba malata scrive una letteraFiglia ‘terra fuochi’ a club, mister e squadra: vincete per noi

NAPOLI10 novembre 201915:50

– “Il Napoli non è una squadra di calcio ma lo stato d’animo di un intero popolo”. Ha solo 13 anni Aurora e da sempre è un’accanita tifosa della squadra azzurra.
Questo amore l’ha aiutata, finora, a superare i momenti difficili causati da una tremenda malattia, il medulloblastoma, che la affligge da cinque anni. La crisi che sta attraversando la formazione di Ancelotti l’ha scossa al punto da spingerla a scrivere una lettera al presidente de Laurentiis, al mister e a tutta la squadra azzurra.
“Non so cosa sia successo – continua Aurora – forse sono troppo piccola per capire. Ma vorrei far capire a voi quello che accade dentro di noi. Le vostre maglie non hanno tanti scudetti ma in quel colore azzurro c’è tutto il nostro amore per la nostra terra tanto martoriata. Voi siete la nostra forza”. “A noi che vi amiamo basta vedervi giocare per stare bene.
Questa vostra crisi la state trasmettendo a tutti noi e non è giusto. Vi prego, ritornate a vincere. Vi amo”, conclude la missiva.

Serie A: Cagliari-Fiorentina 5-2Nainggolan protagonista della goleada, una rete e tre assist

CAGLIARI10 novembre 201914:28

– Il Cagliari ha battuto la Fiorentina 5-2 nella gara dell’ora di pranzo della 12/a giornata della Serie A, salendo momentaneamente al terzo posto in classifica.
E’ stata una partita memorabile per i rossoblù, nella settimana del 75/o compleanno di Gigi Riva, che ha avuto come protagonista assoluto Radja Nainggolan, con tre assist e un gol favoloso. Il Cagliari vinceva 3-0 già all’intervallo, con le reti di Rog, Pisacane e Simeone, per poi portarsi sul 5-0 grazie a Joao Pedro e all’ex interista. Nel finale, una doppietta di Vlahovic ha reso meno pesante il passivo per i viola.

Cagliari, Maran “Radja? da applausi”Tecnico Cagliari, quando è uscito gli ho detto ‘che brutto gol!’

10 novembre 201915:09

– “Davanti alle perle di Radja bisogna smettere di giocare e fermarsi ad applaudire”. Rolando Maran, tecnico del Cagliari, dedica questo ‘chapeau’ al suo giocatore, dopo i tre assist e la favolosa rete messia segno contro la Fiorentina. “Cosa gli ho detto quando è uscito per la sostituzione facendolo ridere? Che ha fatto un altro brutto gol”, ha spiegato l’allenatore rossoblù ai microfoni di Dazn.

Montella “con il Cagliari un calvario”Tecnico Fiorentina: “Cagliari superiore, noi reagito a tratti”

10 novembre 201915:26

– “C’è poco da dire, è stato un calvario. Il Cagliari è stato nettamente superiore. Oggi sono venuti fuori limiti e errori tecnici e di conseguenza tattici.
E’ una sconfitta che serve da lezione”. Così il tecnico della Fiorentina Vincenzo Montella, dopo il pesante ko di Cagliari.
“La squadra ogni tanto aveva una reazione ma mai nella continuità -ha detto. Questa brutta partita ci deve dare la forza per riprendere il cammino considerando che siamo ottavi, quindi qualcosa di buono è stato fatto”. “Io sono il primo colpevole, ha aggiunto Montella, ma se si guarda la lista dei giocatori tra i nostri e i loro ci sono più di 40 anni di differenza. Calma coi giudizi perché noi abbiamo puntato sui giovani. Il primo gol è venuto da un fallo su Chiesa. La difesa ha fatto errori ma non solo loro. Unica nota positiva oggi la doppietta di Vlahovic che sicuramente mi ha dato risposte importanti, aspettavo questo gol dall’anno scorso, ha fatto una grandissima prestazione dal primo gol in poi”.

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 23 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 01:12 DI SABATO 09 NOVEMBRE 2019

ALLE 00:35 DI DOMENICA 10NOVEMBRE 2019

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Supercoppa Spagna, è pioggia di milioni
Final Four a Gedda: 50 mln per Barca, Valencia, Atletico e Real
09 novembre 2019 01:12

– Una pioggia di milioni è in arrivo per Barcellona, Valencia, Atletico Madrid e Real Madrid che dall’8 al 12 gennaio prossimo a Gedda, in Arabia Saudita, si giocheranno la Supercoppa di Spagna riformata col nuovo sistema della ‘Final Four’. A contendersi il trofeo saranno i blaugrana, il Valencia e i due club di Madrid. Le due squadre finaliste, riceveranno ciascuna 12 milioni, mentre 8,9 milioni andranno alle due semifinaliste sconfitte. Considerati anche i soldi che la Federazione prenderà per portare l’organizzazione del torneo in Arabia Saudita, si arriva alla cifra record di circa 50 milioni. Basti pensare che per l’edizione della Supercoppa tra Barcellona e Siviglia, disputata nell’estate 2018 e vinta da Messi e compagni, i due club hanno incassato poco più di 3 milioni. Sulla falsariga del basket, nel nuovo format “Final Four”, le semifinali si terranno mercoledì 8 e giovedì 9 gennaio, con la finale che si svolgerà domenica 12 gennaio. Il sorteggio sarà effettuato lunedì prossimo.

Liverani, limitare Lazio col collettivoTecnico Lecce “ci sarà emozione, biancazzurri casa mia 5 anni”

LECCE09 novembre 201912:29

– Il tecnico del Lecce Fabio Liverani, nell’immediata vigilia della gara contro la Lazio, non riesce a nascondere il suo stato d’animo: “La Lazio ha rappresentato la mia casa per cinque anni e ci sarà un pizzico di emozione – ammette l’allenatore dei giallorossi – ma quello che è importante ora è il Lecce e speriamo di offrire una buona prestazione”. Una sfida contro un avversario forte, ferito dalla quasi eliminazione in Europa League: “I loro punti di forza sono tanti e noi dobbiamo cercare di limitarli con il collettivo – dichiara il tecnico-. Le individualità della Lazio possono fare la differenza in qualsiasi momento, noi dovremo essere bravi ad alzare l’intensità e non sbagliare tecnicamente, concedendo pochi spazi e facendo attenzione”. Obiettivo cercare di allungare la striscia di quattro risultati utili consecutivi: “Per una squadra che lotta per la salvezza è fondamentale muovere sempre la classifica: non perdere è un valore aggiunto per quello che è il nostro obiettivo”, conclude.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

CALCIO: RISULTATI E CLASSIFICHE IN TEMPO REALE: DALLA SERIE A, B, C A TUTTI I CAMPIONATI DEL MONDO E MOLTO ALTRO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Montella, Cagliari test importante
Tecnico Fiorentina “Capiremo a che punto è la nostra crescita”

FIRENZE09 novembre 201910:45

– “Il Cagliari è la rivelazione del campionato, complimenti a Maran per il grandissimo lavoro che sta facendo, per noi sarà un test importante per capire a che punto è la nostra crescita”. Lo ha detto Vincenzo Montella alla vigilia della trasferta in Sardegna della Fiorentina, domani alle 12.30 a Cagliari.
“Sono molto curioso e carico aspettando questa partita che sarà bella da giocare – ha aggiunto il tecnico viola – ritroveremo Simeone che sta meritando quanto sta ottenendo adesso, è un ottimo giocatore e un bravo ragazzo, spero lo sia anche domani…” Naiggolan? “Lo inseguo fin dal mio primo anno a Firenze, in estate era fortemente tentato di venire in viola, poi ha scelto con il cuore”, ha detto Montella. Infine sulla convocazione di Castrovilli in Nazionale: “Siamo contenti e orgogliosi, ci abbiamo creduto fin dall’inizio”.

S.Siro: Sala “Sesto non è spauracchio”Sindaco Milano “Trattiamo club come ogni imprenditore”

MILANO09 novembre 201910:47

– “Non è che per lo spauracchio di Sesto San Giovanni possiamo concedere condizioni al di là di quelle che concederemmo a qualunque operatore”. Così il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, sulla trattativa per il nuovo stadio con Inter e Milan. “Sono abbastanza ottimista sul prosieguo ma vedremo nei prossimi giorni – ha detto a margine de Linkiesta Festival -. Il nostro atteggiamento è tutto meno che provocatorio. Trattiamo le squadre come qualunque imprenditore o privato che vuole fare una iniziativa immobiliare su Milano”.

Casillas: in sala Var anche ex giocatoriLa proposta dell’ex portiere Spagna via twitter

09 novembre 201911:30

– “Propongo che in sala Var, oltre all’arbitro che analizza le immagini, ci sia anche un ex calciatore. Sarebbe un bene che possa dare la sua opinione su ciò che accade durante una partita”: è la proposta che Iker Casillas, un passato glorioso al Real Madrid nonchè campione del mondo nel 2010 e d’Europa nel 2008 e nel 2012 con la Spagna, lancia via twitter, per cercare di migliorare il più possibile l’utilizzo ella moviola televisiva e ridurre al minimo la possibilità di errore. Casillas, 38 anni e attualmente tesserato col Porto, è al momento ancora convalescente dopo l’infarto dello scorso maggio. Sta proseguendo il percorso di recupero che durerà fino a marzo, quando si potrà capire se dovrà ritirarsi dal calcio giocato oppure se potrà continuare a giocare.

Euro 2020:Sara Gama lascia ritiro ItaliaNazionale continua preparazione: martedì c’è Malta

09 novembre 201911:53

– In seguito all’infortunio di ieri durante la gara di qualificazione di Euro 2020 contro la Georgia, il capitano dell’Italia femminile, Sara Gama, ha lasciato stamani il raduno per rientrare nella propria sede. Lo fa sapere la Federcalcio.
Prosegue nel frattempo la preparazione della nazionale in vista della prossima partita, il 12 Novembre a Castel di Sangro, con Malta.

Maran, “dobbiamo avere sempre fame””Fiorentina squadra difficile da affrontare anche senza Ribery”

CAGLIARI09 novembre 201913:48

– “L’entusiasmo va bene ma noi dobbiamo sempre avere fame, perché tutto quello che abbiamo ottenuto dobbiamo consolidarlo. In allenamento non stiamo indietreggiando di un millimetro”. Così l’allenatore del Cagliari, Rolando Maran, alla vigilia della sfida alla Sardegna Arena con la Fiorentina. “Sì, magari ci guardano con più rispetto – ha detto Maran in conferenza stampa – ma buone prestazioni e risultati non arrivano in automatico: sappiamo che sarà sempre più difficile e lavoriamo per crescere”.
Domani c’è la Fiorentina, squadra che arriva da quattro risultati utili consecutivi. “Anche senza Ribery è una squadra che ormai ha trovato la sua identità. Ha diverse soluzioni in attacco e noi dovremo essere bravi a leggere subito anche le loro intenzioni. Tenendo anche presente che hanno davanti uno tra gli attaccanti che in questo campionato tira di più in porta (Chiesa, ndr)”.

Udinese: Gotti, atteggiamento è priorità’Partita non sarà semplice, nonostante classifica Spal’

UDINE09 novembre 201913:53

– Riproporre l’atteggiamento visto a Genova è la priorità dell’Udinese in vista della gara di domani con la Spal. Lo ha chiarito il tecnico dei friulani Luca Gotti nella consueta conferenza stampa della vigilia. “In questo momento l’aspetto legato all’atteggiamento è il tema principale – ha dichiarato -. I giocatori sono consapevoli che, nonostante la classifica della Spal in questo momento sia un po’ in ritardo, la partita non sarà semplice”. L’auspicio è che la squadra si sia costruita “un atteggiamento virtuoso da portarci più a lungo possibile. Credo sia la priorità”. Gotti si aspetta una gara “tosta, maschia, vera” che in settimana ha preparato con un “focus su noi stessi”, prima che sugli avversari.

Napoli, tentato furto in casa di AllanIgnoti si introducono nella villa, poi fuggono senza bottino

NAPOLI09 novembre 201913:54

– Tentato furto la scorsa notte in casa del centrocampista brasiliano Allan, uno dei ‘rivoltosi’ del Napoli che si è opposto al ritiro ordinato della società.
Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, intervenuti sul posto, sconosciuti si sono introdotti al secondo piano della villetta dove Allan vive con la famiglia a Pozzuoli (Napoli). In quel momento il giocatore era in casa con la moglie, e ciò avrebbe spinto i ladri ad allontanarsi senza rubare nulla.
Quando Allan si è accorto dell’intrusione ha chiamato il 112, ed i militari hanno compiuto una serie di rilievi per ricostruire l’accaduto. Allan non è stato convocato da Ancelotti per la partita di stasera contro il Genoa. I carabinieri indagano per l’ipotesi di tentato furto, anche se nel mondo del tifo partenopeo si ricordano gli episodi (furti, rapine, minacce) avvenuti in passato contro alcuni giocatori in concomitanza con momenti di tensione tra la squadra e gli ultrà.

Milan: Pioli, anche Juve ha punti deboli”Noi pronti a lottare, gare iniziano 0-0 e 11 contro 11″

CARNAGO (VARESE)09 novembre 201914:04

– “Ho visto dal vivo le gare della Juventus contro Parma e Fiorentina. Credo siano state le uniche in cui non è stata così dominante come poi è diventata. E’ una squadra completa: ha fisicità, sa leggere le situazioni, ma dei punti deboli li hanno anche loro. Dobbiamo essere bravi a metterli in evidenza. Il Milan è pronto a lottare, combattere e non si arrende. Le gare iniziano tutte 0-0 e 11 contro 11”. Lo dice in conferenza il tecnico del Milan, Stefano Pioli, alla vigilia della gara contro la Juventus. GUARDA LA CONFERENZA PIOLI VIGILIA JUVENTUS-MILAN IL VIDEO INTEGRALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Gasperini, Rigoni? Per noi non andava
Tecnico Atalanta: “Oltre che bravi, bisogna essere utili”

BERGAMO09 novembre 201914:20

– “Rigoni è un ottimo calciatore, probabilmente non andava bene per l’Atalanta”. Alla vigilia del match in casa della Sampdoria, Gian Piero Gasperini ha parlato del fresco ex di turno, in rosa nei nerazzurri nella prima metà della scorsa stagione prima di tornare allo Zenit: “L’allenatore è come un cuoco: a volte ha bisogno del sale e gli danno lo zucchero. Non che lo zucchero vada male, ma spesso serve di più il sale – il ragionamento del tecnico atalantino – Ha belle qualità e caratteristiche, con noi lo aveva dimostrato saltuariamente. Ma non basta mettere quelli bravi in campo: devono essere utili alla squadra, non si possono fare troppi esperimenti per adattare la squadra a loro”.

Pioli, Ibrahimovic? Il mercato è lontanoPer il tecnico del Milan “la rosa è giovane, ma non inesperta”

CARNAGO (VARESE)09 novembre 201914:31

– “Un giocatore come Ibrahimovic servirebbe a questo Milan? Se cominciamo a parlare di gennaio adesso la vedo difficile… E’ un grande giocatore e professionista, ma il mercato è molto lontano. Ci sarà modo e tempo per fare le valutazioni”. L’allenatore del Milan, Stefano Pioli, non si espone sulle voci che accostano il Milan a Zlatan Ibrahimovic ed evidenzia che la rosa è sì “giovane”, ma “non è immatura”, sottolineando che gli attestati di stima ricevuti dai giocatori devono portare a risultati migliori: “Siamo una squadra giovane, ma non immatura e inesperta. Dentro la squadra ci sono professionisti con esperienza importante. Dobbiamo ricercare con grande energia i risultati, questi aiutano la squadra a crescere per essere consapevole delle sue qualità. Le abbiamo giocate tutte alla pari, ci siamo fatti sorprendere in alcuni episodi”.

Sarri, Ronaldo? Non ha niente di graveTecnico Juve su CR7: “Vediamo tra oggi e domani come sta”

TORINO09 novembre 201914:29

– “Ronaldo ieri era con i fisioterapisti, vediamo tra oggi e domani come sta”. L’aggiornamento di Maurizio Sarri sulle condizioni di CR7 dopo la sostituzione negli ultimi minuti contro la Lokomotiv Mosca, in Champions: “In ogni caso non è niente di grave – ha aggiunto -, è solo un piccolo dolore al ginocchio che durante la partita lo squilibra negli appoggi.
De Ligt? Abbiamo due allenamenti, ieri le prove in campo sono state piuttosto positive. Oggi prova stare in campo con la squadra”. VAI ALLA CONFERENZA SARRI VIGILIA JUVENTUS-MILAN IL VIDEO INTEGRALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Pioli, contro Juve possibile difesa a 3
“Suso sta bene, spero Leao abbia imparato lezione”

CARNAGO (VARESE)09 novembre 201914:48

– Stefano Pioli con la Juve potrebbe schierare nel Milan una difesa a tre provata in questi giorni e lo conferma in conferenza stampa: “La difesa a tre è una possibilità, gli allenamenti sono fatti per provare soluzioni. Abbiamo giocato a tre anche nel secondo tempo con la Lazio, ma la differenza sta nell’atteggiamento, ci vorrà più attenzione. Non credo ci sia un sistema di gioco migliore di un altro, credo si debba mettere in campo una squadra con le caratteristiche giuste per affrontare la Juve”. Il tecnico conferma che Suso “sta bene” ed è “a disposizione” dopo aver saltato la gara con la Lazio per infortunio e si augura che Piatek e Leao possano dare un maggior contributo: “Ho parlato con Leao e gli ho mostrato cosa ha fatto e cosa non ha fatto contro la Lazio. E’ consapevole di non essere entrato con lo spirito giusto, mi auguro abbia imparato la lezione e che la sua prossima prestazione sia di altro livello”. Pioli con la Juve dovrà fare a meno di Borini, Castillejo, Kessie e Musacchio.

Sarri, Higuain avrà il dente avvelenato”Gonzalo ha bisogno di forti motivazioni per rendere al meglio”

TORINO09 novembre 201914:55

– “Higuain con il dente avvelenato con il Milan? Ce l’avrà anche il Milan con lui”. Così Maurizio Sarri alla vigilia della partita con i rossoneri, sfida dell’ex per il centravanti argentino: “Lo dice la sua storia, Gonzalo è un ragazzo che ha bisogno di forti motivazioni per rendere al meglio – ha proseguito Sarri -. Lui ora sta bene fisicamente e mentalmente ed è in un momento in cui ci può dare e ci sta dando tanto. Lo sta facendo nella creazione di situazioni di gioco, secondo me può fare qualcosina in più quando attacca la porta”.

Fonseca “squadra in fiducia, non cambio”Tecnico Roma “Parma pericoloso”, Mancini ancora in mediana

ROMA09 novembre 201915:03

– “È vero che abbiamo giocato tante partite nell’ultimo periodo ma non cambierò molto per la sfida di domani. Quando la squadra sta bene non necessita di molti cambi”. Così il tecnico della Roma, Paulo Fonseca, alla vigilia dell’impegno di Parma. I giallorossi sono reduci da ko in Europa League: “La squadra sa che deve lottare di più dopo una sconfitta. È vero che abbiamo perso ma la squadra ha fatto una buona partita e sta in fiducia”. Riguardo all’avversario, Fonseca sottolinea che “il Parma è molto forte in contropiede, le azioni individuali di Gervinho sono pericolose, e penso che domani sarà una partita molto difficile contro una buona squadra”. In quanto alle scelte di formazione, il portoghese anticipa la conferma di Mancini a centrocampo (“Diawara non è ancora pronto per i 90′”) e il pieno recupero di Spinazzola.
“Florenzi? Ha sempre la possibilità di giocare perché lavora bene ed è sempre pronto ad aiutare la squadra. È una opzione”.

Lazio: Inzaghi “guardiamo avanti”Il tecnico: “Con il Lecce occasione importante”

ROMA09 novembre 201915:08

– “Guardiamo avanti, con il Lecce è una partita importante. Veniamo dal Celtic che ci ha fatto spendere tante energie, sia fisiche che mentali”. Simone Inzaghi cerca di scuotere la Lazio alla vigilia della sfida con il Lecce all’Olimpico, dopo il ko casalingo con gli scozzesi che ha compromesso il cammino dei biancocelesti in Europa League. Del Lecce di Liverani, Inzaghi sottolinea che ha “qualità”: “Domani è una grande occasione per dare continuità, ma bisogna fare attenzione perché hanno qualità e ci potranno creare problemi.
Fabio ha fatto un bellissimo percorso, anche lui ha iniziato dalle giovanili. Il Lecce è una squadra propositiva, ha gente esperta”.

Sarri, il Milan sta ricostruendoTecnico Juve, ma nella singola partita resta una buona squadra

TORINO09 novembre 201915:13

– “Il Milan sta ricostruendo, nel calcio quando finisce un ciclo è difficile ripartire. Ma è una ottima squadra con buoni giocatori e giovani con un futuro”. E’ l’opinione di Maurizio Sarri, alla vigilia della sfida casalinga con i rossoneri: “Il Milan è una buona squadra che non ha fatto un buon inizio di stagione – ha proseguito il tecnico bianconero -, ma nella singola partita resta una buona squadra. Dobbiamo giocare con un’intensità difensiva diversa e per averla bisogna stare in campo in maniera leggermente diversa rispetto all’ultima partita”.

Bartomeu “Valverde ideale per il Barca””Messi leader ancora 2-3 anni, ma già lavoriamo al dopo Leo”

09 novembre 201915:41

– BARCELLONA

– “Nelle prossime due o tre stagioni il nostro leader continuerà ad essere Leo Messi, poi cominceremo a pensare al dopo, con altri giocatori giovani in arrivo e altri che provengono dalla Masia”. Il presidente del Barcellona, Josep Bartomeu, non vuole ancora pensare al futuro senza il fuoriclasse argentino il cui attuale contratto scade nel 2021: “Da parte di tutti c’è la volontà di allungare questo contratto all’infinito. Farà come Pelé che ha giocato in una sola squadra in Brasile: anche Leo, una volta terminata la sua carriera, rimarrà legato a questa squadra per il resto della sua vita”. Bartomeu cerca di dimenticare il mancato arrivo in Catalogna di Neymar (“Dopo quello che è successo l’estate scorsa è ancora del Psg e dobbiamo avere il massimo rispetto per quel club”), conferma la sua fiducia nel tecnico Ernesto Valverde: “Crediamo che sia l’allenatore ideale per guidare una squadra fatta di giocatori giovani e meno giovani. Lui è il giusto collante per costruire il nuovo Barca”.

Serie A: Juventus Milan, non c’è Kessie per “scelta tecnica”Ivoriano fuori dai convocati, poco brillante ma va in Nazionale

09 novembre 201916:26

Franck Kessie non giocherà Juventus-Milan. Il centrocampista ivoriano è stato escluso dai convocati di Stefano Pioli ufficialmente per “scelta tecnica”, stando alla versione fornita dalla società rossonera. Altre fonti, però, indicherebbero in un paio di lievi ritardi negli allenamenti di questa settimana una delle ragioni che hanno fatto maturare questa decisione a Pioli, un’indiscrezione che, però, il club smentisce.
Il tecnico del Milan, si apprende dal club, in questi giorni non ha visto brillante né fisicamente né mentalmente Kessie e ha preferito lasciarlo a Milanello a riposare. Lo stesso Kessie ha confermato di non sentirsi particolarmente in forma. Il giocatore si è allenato a parte e nelle prossime ore raggiungerà il ritiro della Nazionale della Costa d’Avorio.

Salvini,troppe polemiche buu a BalotelliLeader Lega, l’Italia ha altri problemi

MILANO09 novembre 201916:14

– “Sì, direi proprio di sì, l’Italia ha altri problemi”. Così il leader della Lega Matteo Salvini ha risposto ai giornalisti che gli ha chiesto se considera ‘eccessiva’ la polemica esplosa per i ‘buu’ razzisti contro Mario Balotelli di domenica scorsa durante la partita Verona-Brescia. Poco prima, parlando dell’attaccante del Brescia con un visitatore di Eicma, Salvini ha detto: “Povero innocente Balotelli, povera stellina, una personcina così posata ed educata… Condanno ogni gesto di violenza e di razzismo però preferisco altri in campo, a Balotelli”.

Serie A, Lazio Lecce, Sampdoria AtalantaAtalanta: Gasperini “qualche problema di numeri”

09 novembre 201916:19

“Guardiamo avanti, con il Lecce è una partita importante. Veniamo dal Celtic che ci ha fatto spendere tante energie, sia fisiche che mentali”. Simone Inzaghi cerca di scuotere la Lazio alla vigilia della sfida con il Lecce all’Olimpico, dopo il ko casalingo con gli scozzesi che ha compromesso il cammino dei biancocelesti in Europa League. “Non penso che uscire dal torneo sarebbe un vantaggio – l’opinione del tecnico – L’anno scorso, dopo aver vinto la Coppa Italia, eravamo contenti perché andavamo di diritto in Europa. La cavalcata di due anni fa la ricordo con piacere, mentre qualcuno la ricorda come l’uscita con il Salisburgo. Quest’anno purtroppo sono successi degli imprevisti, sono arrivate delle sconfitte immeritate. Giovedì ci è stato negato un rigore sacrosanto e quando sento che qualcuno critica gli arbitri italiani vorrei che si guardasse in Europa”.Gasperini: ‘Problemi di numeri’ – “Porto tre Primavera: Traore, Piccoli e Da Riva. Oggi faccio quello che fa finta di piangere perché numericamente qualche difficoltà c’è ma con la Samp siamo pronti a rituffarci nel clima di campionato per tenere alte le nostre ambizioni”. Dopo aver fatto faville col City, Gian Piero Gasperini si ritrova il conto degli acciacchi: “A parte la squalifica di Ilicic e la lunga assenza di Zapata, Malinovskyi s’è fermato per un risentimento al gluteo, Freuler ha finito in difficoltà in Champions e Gosens ha una sciatalgia che lo ferma a giorni alterni”, annuncia l’allenatore dell’Atalanta. Che stavolta saluta la sosta per le nazionali con favore: “Sia benvenuta, sono state sette partite in tre settimane molto impegnative e logoranti – ragiona -. Duvan lo abbiamo dovuto fermare qualche giorno per rifarlo allenare a parte: non è pronto. Speriamo lo sia per la Juve alla ripresa”. La sbornia di coppa è già assorbita, assicura il Gasp: “Dobbiamo rientrare nel clima campionato. La sconfitta col Cagliari ha frenato il nostro slancio. La classifica non ci deve trarre in inganno: la Samp ha giocatori di valore, viene dalla vittoria di Ferrara”. Aver fatto risultato contro Guardiola è comunque un motivo di vanto: “Per i giocatori aver fatto una partita di valore è stato importantissimo. Ci siamo levati un peso, anche se in casa avevamo fatto bene anche con lo Shakhtar.Il quadro delle partite della domenica  alle 15

Lazio-Lecce
Udinese-SPAL
Sampdoria-Atalanta

Serie A: Parma Roma”Mancini ancora a centrocampo. Florenzi? E’ una opzione”

09 novembre 201916:22

“E’ vero che abbiamo perso in Europa League, ma la squadra ha fatto una buona partita, sta giocando bene ed è in fiducia”. Paulo Fonseca non vede una Roma in flessione dopo il ko in Germania col Borussia Moenchengladbach. I giallorossi a Parma sono attesi dal settimo impegno in tre settimane, ma per il tecnico non c’è necessità di far ricorso al turnover. “Abbiamo giocato tante partite nell’ultimo periodo, ma non penso che cambierò molto domani. Quando la squadra sta bene non necessita di molti cambi” spiega il portoghese, chiedendo però ai suoi una reazione immediata alla sconfitta coi tedeschi: “Quando si perde la squadra deve sentire che serve cambiare, che bisogna lottare di più nella successiva partita”. Fonseca sottolinea che “il Parma è molto forte in contropiede, le azioni individuali di Gervinho sono pericolose, e penso che sarà una partita molto difficile contro una buona squadra”. In quanto alle scelte di formazione, il portoghese anticipa la conferma di Mancini a centrocampo (“Diawara non è ancora pronto per giocare novanta minuti”) e il pieno recupero di Spinazzola (“è pronto”) che dovrebbe portare all’ennesima panchina del capitano Alessandro Florenzi, convocato in Nazionale dal ct Mancini ma ormai retrocesso nelle gerarchie di Fonseca. L’allenatore portoghese lo elogia sempre pubblicamente senza però rilanciarlo da titolare: “Florenzi? Ha sempre la possibilità di giocare perché lavora bene ed è sempre pronto ad aiutare la squadra. È una opzione”.

Chelsea, sesta vittoria e secondo postoSquadra di Lampard batte 2-0 il Crystal Palace

09 novembre 201916:38

– Il Chelsea di Frank Lampard non si ferma più, batte 2-0 il Crystal Palace a Stamford Bridge e, in attesa del big match di domani tra Liverpool e Manchester City, vola al secondo posto in Premier. Nell’anticipo della 12ma giornata, i Blues vincono grazie alle reti di Abraham (7′ st) e Pulisic (34′ st): si tratta dell’ottava vittoria in Premier che li porta provvisoriamente al secondo posto a 26 punti, a -5 dalla capolista Liverpool e a +1 sulla squadra di Pep Guardiola.
SERIE A: Poker

del Torino a BresciaGranata ritrovano la vittoria, doppiette di Belotti e Berenguer

BRESCIA09 novembre 201917:07

– Inizia malissimo l’esperienza di Fabio Grosso sulla panchina del Brescia, battuto 4-0 dal Torino al termine di una partita praticamente a senso unico. A decidere l’incontro due doppiette: nel primo tempo ha aperto le marcature Belotti, trasformando due rigori, il secondo concesso dall’arbitro Guida dopo consultazione del Var. Nel finale della ripresa Berenguer, al rientro dopo oltre un mese, ha realizzato il terzo ed il quarto gol dei granata, che non vincevano da sei giornate. Il Brescia ha giocato in 10 dal 41′ del primo tempo per l’espulsione (doppio giallo) di Mateju, autore del fallo che ha causato il secondo rigore per il Torino. Mario Balotelli, mai pericoloso, è stato sostituito nell’intervallo.

Inter: Marotta, noi allineati con Conte’Serve tempo, ma coglieremo occasioni dal mercato di gennaio’

MILANO09 novembre 201919:38

“Conosco bene Antonio Conte, è un uomo e un professionista severo, esigente, con una cultura della vittoria molto forte. E’ un grande professionista con uno stile di comunicazione particolare. Nel contenuto di quello che ha detto siamo tutti allineati”. Lo dice l’ad dell’Inter, Beppe Marotta, parlando a Sky Sport poco prima del fischio d’inizio della sfida contro il Verona, commentando le parole di Antonio Conte dopo la sconfitta di Dortmund in Champions. “Si arriva alla vittoria attraverso un percorso graduale – spiega Marotta – e su quello dobbiamo stare attenti. Miriamo tutti alla vittoria, ma ci vuole tempo. La prima occasione per migliorare la squadra è il calciomercato di gennaio, dove vedremo le opportunità.
Accanto a questo c’è un insieme di situazioni da migliorare, ma siamo d’accordo con lui e lavoriamo tutti insieme per portare in alto l’Inter”.

Napoli: moglie Allan, insultata mentre faccio la spesa Thais sui social: ‘Basta, si esagera, ieri anche paura dei ladri’

NAPOLI09 novembre 201919:35

“Credo che adesso si stia davvero esagerando e io non ne posso più, prima mio marito viene attaccato non per quello che fa in campo, ma per presunte accuse create ad arte da chi vuole distorcere la verità e poi io vengo ogni giorno insultata sui social con parole dispettose, questa settimana anche mentre faccio la spesa. Ieri sera si aggiunge questa paura enorme!”. Lo scrive su Instagram, Thais, la moglie del centrocampista del Napoli Allan, che ieri ha subito un’effrazione in casa. Allan è duramente criticato dai tifosi in questi giorni dopo essere stato indicato come uno dei capi dell’insubordinazione al ritiro imposto dal presidente De Laurentiis ai calciatori.

“Gente che entra di nascosto in casa nostra – scrive la signora Allan – in pieno giorno, con me da sola a casa, poi mettendo caos sporcando tutto nella stanza dei bambini, la nostra intimità violata. I miei figli piangevano terrorizzati! Da quando siamo arrivati a Napoli siamo stati accolti benissimo, ma ora la gente non può usare notizie false per fare cosi a una famiglia con bambini, questo non è calcio questo non è tifo”. Allan sta recuperando da un infortunio e stasera non sarà della partita contro il Genoa.

Samp, Quagliarella vuol rompere digiunoNon segna da 7 gare come nel 2017. Alla ‘Dea’ già segnato 11 gol

GENOVA09 novembre 201919:06

– Claudio Ranieri si affida a Fabio Quagliarella. La sfida di domani tra la Sampdoria e Atalanta vede in primo piano il bomber che sta vivendo un momento difficile dopo aver concluso la passata stagione con il titolo di capocannoniere della Serie A. L’attaccante finora ha segnato solo una rete e su rigore col Sassuolo e non trova il gol da sette partite di campionato: è la sua striscia di astinenza più lunga dal febbraio 2017. Domani il bomber punta anche sulle statistiche per invertire la rotta: nella sua carriera ha segnato 11 gol all’Atalanta, a nessuna squadra ha fatto più reti nel massimo campionato. Dunque una tradizione favorevole da sfruttare assolutamente. Vicino a lui ci sarà Manolo Gabbiadini che sembra aver smaltito l’affaticamento muscolare accusato negli ultimi giorni. Ha grande voglia di essere protagonista anche l’argentino Emiliano Rigoni, nella passata stagione fino a gennaio proprio con la maglia dell’Atalanta e poi bocciato da Gasperini.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Serie B: risultati
Colpaccio Pescara a Empoli, il Benevento frena a Castellammare

09 novembre 201920:00

– Risultati della 12/a giornata del campionato di calcio di Serie B: Crotone-Ascoli 3-1 (giocata ieri), Entella-Pordenone 1-1, Juve Stabia-Benevento 1-1, Perugia-Cittadella 0-2, Pisa-Spezia 3-2, Venezia-Livorno 1-0, Empoli-Pescara 1-2, Cremonese-Salernitana domani alle 15, Trapani-Cosenza domani alle 15 e Frosinone-Chievo domani alle 21.

Serie A: Inter-Verona 2-1Vittoria in rimonta con gol di Vecino e Barella nella ripresa

MILANO09 novembre 201920:03

– L’Inter batte il Verona 2-1 in un anticipo della 12/a giornata, salendo in vetta alla classifica in attesa del match di domani sera tra Juventus e Milan. Una vittoria non facile per i nerazzurri, che al 45′ erano sotto 1-0 per un rigore trasformato da Verre al 19′. L’assalto dell’Inter nella ripresa ha portato prima al pareggio di Vecino, di testa al 20′, e quindi al gol-vittoria, frutto di un gran tiro di Barella al 38′.

Serie B: classificaIl Benevento è sempre in vetta, ma il Crotone si è avvicinato

09 novembre 201920:04

– Classifica del campionato di calcio di Serie B dopo gli incontri della 12/a giornata (domani alle 15 Cremonese-Salernitana e Trapani-Cosenza; alle 21 Frosinone-Chievo): Benevento punti 25; Crotone 21; Cittadella 20; Pordenone, Perugia e Pescara 19; Chievo e Salernitana 18; Ascoli ed Empoli 17; Pisa, Venezia ed Entella 16; Frosinone 14; Spezia e Cremonese 12; Cosenza e Juve Stabia 11; Livorno 10; Trapani 6.

Liga: tutto facile per il Real a EibarBlancos vincono 4-0, soli in testa in attesa del Barca

09 novembre 201920:32

– Tutto facile per il Real Madrid nella 13/a giornata della Liga. La squadra allenata da Zinedine Ziudane, dopo la roboante vittoria in Champions (6-0 al Galatasaray),si è imposta per 4-0 a Eibar contro la squadra allenata da José Luis Mendilibar. I ‘blancos’ hanno aperto le marcature con Benzema al 17′, Sergio Ramos ha raddoppiato al 20′ su rigore e, sempre dal dischetto, lo stesso Karim Benzema ha poi calato il tris al 29′. Nella ripresa, al 16′, è arrivato il poker di Valverde, servito da Modric. Il Real Madrid è tornato da solo in testa alla classifica della Liga, con 25 punti, scavalcando la Real Sociedad di San Sebastian – che ieri sera ha pareggiato in casa 1-1 con il Leganes – e nell’attesa che stasera giochi il Barcellona (in casa contro il Celta Vigo). I catalani, in caso di vittoria, possono affiancarli a quota 25 lunghezze.

Ligue 1: Icardi entra e segna, PSG volaL’argentino firma il 2-1 dei parigini sul campo del Brest

09 novembre 201920:34

– Il Paris Saint-Germain, sotto la pioggia di Brest, ha colto la decima vittoria nella Ligue 1, imponendosi 2-1 grazie a una rete di Icardi al 40′ della ripresa. Per l’attaccante ex Inter è il quinto centro stagionale, che lo porta a raggiungere Mbappé come miglior marcatore della squadra, peraltro insieme a Di Maria, autore della rete che al 39′ del primo tempo aveva sbloccato il risultato nell’incontro della 13/a giornata. A metà ripresa, il Brest aveva pareggiato grazie a Grandsir, mettendo in discussione la vittoria della capolista, ma Tuchel al 35′ ha provato la carta Icardi, togliendo Cavani, e la scelta lo ha premiato. L’argentino ha sfruttato la prima occasione utile, battendo il portiere con un tiro ravvicinato. CALCIO: RISULTATI E CLASSIFICHE IN TEMPO REALE: DALLA SERIE A, B, C A TUTTI I CAMPIONATI DEL MONDO E MOLTO ALTRO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Bayern travolgente, 4-0 al Dortmund
Cura Flick dà già i frutti sperati, vetta Bundesliga a un passo

09 novembre 201920:35

– Il Bayern Monaco non è l’Inter e il Borussia Dortmund se ne rende subito conto, cadendo pesantemente nel ‘Der Klassiken’ andato in scena sul terreno dell’Allianz Arena e valido per l’11/a giornata della Bundesliga. I bavaresi hanno schiacciato i rivali sotto una valanga di gol, chiudendo sul 4-0 il big-match odierno del campionato tedesco. Il solito Lewandowski ha aperto le marcature dopo 17′ e in apertura di secondo tempo (2′) Gnabry ha raddoppiato. Il 3-0 è arrivato dopo 31′ grazie ancora a Lewandowski; l’ex Hummels, infine, ha regalato un’autorete per il 4-0 finale, che vale il secondo posto in classifica con 21 punti per il Bayern al fianco del Lipsia, oggi vittorioso nell’Olympiastadion di Berlino contro l’Hertha per 4-2 (doppietta di Werner, gol di Sabitzer e Kampl).
In vetta alla graduatoria, con 22 lunghezze, c’è sempre il Borussia Moenchengladbach che domani ospiterà il Werder Brema, attualmente 13/o.

Conte: Risposta importante dopo Dortmund’Grazie ai ragazzi, 31 punti in 12 partite sono un bel bottino’

09 novembre 201920:51

– “Oggi c’è stata una risposta importante dopo Dortmund, nonostante la partita si fosse messa in salita contro una squadra che ha costruito una barriera davanti alla porta”. Lo ha detto l’allenatore dell’Inter, Antonio Conte, dopo il successo in rimonta sul Verona. “Siamo stati bravi a non perdere la pazienza e ad avere una voglia eccezionale di ribellarsi a questo risultato negativo e ribaltarlo”, ha aggiunto ai microfoni di Sky Sport. “I ragazzi stanno facendo qualcosa d’importante, 31 punti in 12 partite sono un bel bottino, li ringrazio tanto perché hanno ancora buttato il cuore oltre l’ostacolo dopo una delusione grande. Ci sono tanti ragazzi giovani che possono solo crescere, si sta creando qualcosa di bello”, ha detto ancora Conte, che ha dedicato il successo “a mia figlia Vittoria che compie 12 anni, vincendo la festeggio in maniera più serena insieme alla mia famiglia. Ora c’è la sosta e andare al riposo dopo una vittoria ci deve dare entusiasmo e morale e capire che siamo sulla strada giusta”.

Napoli: giocatori fischiati al S.PaoloNelle curve mostrato un solo striscione: “Rispetto”

NAPOLI09 novembre 201921:02

– Nuova salva di fischi dagli spalti dello stadio San Paolo pochi istanti prima dell’inizio di Napoli-Genoa, quando i giocatori del Napoli si sono tutti avvicinati alla panchina stringendosi in un abbraccio, cosa non usuale. Un gesto non apprezzato dai tifosi che hanno fatto partire i fischi dalle curve, poi seguiti anche da qualche applauso, soprattutto dalle tribune. In curva A sventolano le bandiere e ci sono i cori, ma è stato mostrato un solo striscione “Rispetto”, come già avvenuto all’esterno dello stadio in occasione dell’allenamento di due giorni fa. Mentre la Curva B sta attuando uno sciopero del tifo che era stato già annunciato prima dell’insubordinazione al ritiro e che dipende dalle nuove e più stringenti regole sui posti assegnati, le bandiere e i megafoni in curva. Dalla curva B prima dell’inizio della partita è scattato un solo coro “Devi vincere”.

Premier: il Leicester non si ferma piùLe ‘Volpi’ sono seconde assieme al Chelsea e a -5 dal Liverpool

09 novembre 201921:05

– Il Leicester non si ferma più. Non c’è Claudio Ranieri in panchina, come ai tempi della storica conquista del titolo inglese, ma Brendan Rodgers, tuttavia le ‘Volpi’ continuano a volare. Oggi, nella 12/a giornata della Premier, Schmeichel e compagni hanno battuto 2-0 in casa l’Arsenal grazie alle reti arrivate nel secondo tempo: al 23′ ha sbloccato Vardy, al 30′ ha raddoppiato Maddison. Il successo odierno, nell’attesa del big-match di domani fra prima (il Liverpool) e seconda (il Manchester City) della classifica, permette al Leicester di agganciare al secondo posto il Chelsea – oggi vittorioso – al secondo posto, a -5 dai ‘Reds’ di Juergen Klopp e di scavalcare i ‘Citizens’ di Pep Guardiola, che di punti ne hanno 25.

Inter: Barella,felice per gol e vittoriaCentrocampista: “Rientreremo dopo sosta con stessa cattiveria”

MILANO09 novembre 201921:36

– “Sono contento, sia per la vittoria che per il gol. Nel primo tempo siamo andati un po’ in difficoltà poi, nella ripresa, siamo usciti. Siamo felici. Ora sono già concentrato sulla Nazionale, poi al rientro dopo la sosta dovremo affrontare con la stessa cattiveria delle partite difficili”. Nicolò Barella, autore del gol partita contro il Verona, che ha permesso all’Inter di conquistare la vetta della classifica almeno per una notte, gioisce per questo inizio stagione personale e di squadra. La sua rete, su tiro a effetto dalla distanza, ha risolto una partita che si era messa in salita per l’Inter e la gioia è stata incontenibile, tanto che nei festeggiamenti si è tolto la maglia, prendendo l’ammonizione. “Un’altra rimonta? Molto spesso – racconta, a Sky Sport – commettiamo degli errori che purtroppo paghiamo caro, ma poi ci siamo rivelati una grande squadra. Sicuramente c’era anche un po’ di stanchezza: c’è stato un ciclo di molte partite ravvicinate, ma abbiamo lavorato tanto per arrivare pronti”.

Hertha-Lipsia: ‘abbattuto’ muro in campoGrande coreografia nell’Olympiastadion di Berlino

09 novembre 201921:39

– Anche il calcio, in Germania, ha ricordato la caduta del famigerato muro. Nell’Olympiastadion di Berlino, prima della partita della Bundesliga fra la squadra locale dell’Hertha e il Lipsia, città che era nel territorio della Germania Est, i tifosi delle due compagini hanno realizzato una grandiosa rievocazione sul terreno di gioco, abbattendo simbolicamente una riproduzione del muro allestita a centrocampo dove campeggiava la scritta ‘Insieme contro i muri, insieme a Berlino’.
L’Hertha, che è stata sconfitta 4-2, è scesa in campo con maglie bianche dal disegno retrò con un orso berlinese sul davanti, basato sulle magliette indossate dalla squadra nella sua prima partita due giorni dopo la caduta del muro.

Serie A: Napoli-Genoa 0-0Continua la crisi della squadra allenata da Carlo Ancelotti

09 novembre 201922:43

– Napoli e Genoa 0-0 nell’ultimo dei tre anticipi del sabato validi per la 12/a giornata del campionato di calcio di Serie A. Prosegue la crisi della squadra allenata da Carlo Ancelotti, che non sa più vincere e, alla fine, è stata sommersa dai fischi del pubblico del San Paolo.

Serie A: classificaL’Inter è capolista virtuale nell’attesa che giochi la Juventus

09 novembre 201922:47

– Classifica del campionato di calcio di Serie A dopo gli anticipi della 12/a giornata, Brescia-Torino, Inter-Verona e Napoli-Genoa. Inter punti 31; Juventus 29; Roma 22; Lazio, Atalanta e Cagliari 21; Napoli 19; Fiorentina 16; Verona 15; Parma e Torino 14; Sassuolo, Milan e Udinese 13; Bologna 12; Lecce 10; Genoa 9; Sampdoria 8; Brescia e Spal 7. Brescia e Sassuolo una partita in meno.

Triplo Messi, il Barca travolge il Celta2 gol su punizione e 1 su rigore dell’argentino, ma finisce 4-1

09 novembre 201923:19

– Il Barcellona travolge il Celta Vigo nella 13/a giornata della Liga e torna in vetta alla classifica, affiancando il Real Madrid, che oggi ha vinto a Eibar per 4-0.
Di 4-1, invece, il successo dei catalani targato Leo Messi: l’argentino ha firmato una tripletta, con due gol su punizione e uno su rigore, portandosi così il pallone a casa. Messi ha colpito al 23′ dal dischetto e al 45′ del primo tempo, dopo che Olaza al 42′ aveva firmato il momentaneo pareggio per i galiziani allenati da Oscar Garcia. Nella ripresa è proseguito il Messi-show al 3′, quindi Sergio Busquets ha chiuso il poker al 40′. Barcellona a Real Madrid procedono a braccetto a 25 punti e con il ‘Clasico’ ancora da recuperare (18 dicembre), la Real Sociedad è terza a quota 23.

Genoa: Motta,mi piace spirito di squadraAllenatore: “Stiamo dimostrando che la strada è quella giusta”

NAPOLI09 novembre 201923:48

– “Sono contentissimo dello spirito mostrato dalla squadra. Cerco di parlare con loro e di dimostrare che questa è la strada giusta”. Lo ha detto l’allenatore del Genoa, Thiago Motta, dopo il pareggio (0-0) con il Napoli al San Paolo. “Stiamo crescendo – ha aggiunto il tecnico genoano – abbiamo controllato il gioco, in alcuni momenti abbiamo provato ad addormentare la partita rallentandola, in altri abbiamo accelerato contro una grande squadra. Alla fine sono contento della prova, potevamo anche segnare”. “Sono convinto – conclude – che, se giochiamo così, creeremo più palle-gol e proveremo sempre a vincere. Noi in testa abbiamo sempre l’obiettivo di vincere ma, contro una squadra come il Napoli, la nostra prestazione è da complimenti”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Serie A: Cagliari Fiorentina, Maran frena l’entusiasmo
Tecnico: ‘Squadra difficile da affrontare anche senza Ribery’

CAGLIARI10 novembre 201900:26

Cagliari-Fiorentina in campo alle 12.30L’entusiasmo va bene ma noi dobbiamo sempre avere fame, perché tutto quello che abbiamo ottenuto dobbiamo consolidarlo. In allenamento non stiamo indietreggiando di un millimetro”. Così l’allenatore del Cagliari, Rolando Maran, alla vigilia della sfida alla Sardegna Arena con la Fiorentina. “Sì, magari ci guardano con più rispetto – ha detto Maran in conferenza stampa – ma buone prestazioni e risultati non arrivano in automatico: sappiamo che sarà sempre più difficile e lavoriamo per crescere”. Test importante per la Fiorentina ospite domani del lanciatissimo Cagliari. “Affronteremo la rivelazione del campionato, complimenti a Maran – ha dichiarato Montella – Sarà una gara bella da giocare in uno stadio entusiasta e su un campo più stretto del nostro e ciò farà sentire dagli spalti ancor più pressione. Sono carico e curioso di capire a che punto sta la nostra crescita. Cosa ruberei in questo momento al Cagliari? Io mi tengo stretti i miei giocatori, certo la squadra sarda ha nel centrocampo il punto di forza, fra i migliori della A”.Probabili formazioni di Cagliari-Fiorentina. Cagliari (4-3-1-2): 90 Olsen; 24 Faragò, 15 Klavan, 19 Pisacane, 3 Pellegrini; 18 Nandez, 8 Cigarini, 6 Rog; 4 Nainggolan; 10 Joao Pedro, 99 Simeone. (1 Rafael, 20 Aresti, 2 Pinna, 12 Cacciatore, 3 Mattiello, 40 Walukiewicz, 23 Ceppitelli, 22 Lykogiannis, 17 Oliva, 29 Castro, 27 Deiola, 21 Ionita, 9 Cerri, 26 Ragatzu). All.: Maran. Squalificati: nessuno. Diffidati: Ceppitelli. Indisponibili: Birsa, Cragno, Pavoletti. Fiorentina (3-5-2): 69 Dragowski; 4 Milenkovic, 20 Pezzella, 6 Ranieri; 21 Lirola, 78 Pulgar, 5 Badelj, 8 Castrovilli, 29 Dalbert; 25 Chiesa, 28 Vlahovic. (1 Terracciano, 33 Brancolini, 23 Venuti, 17 Ceccherini, 27 Zurkowski, 15 Cristoforo, 24 Benassi, 10 Boateng, 18 Ghezzal, 9 Pedro, 11 Sottil). All.: Montella. Squalificati: Ribery. Indisponibili: Caceres. Diffidati: Castrovilli, Pulgar Arbitro: La Penna di Roma 1. Quote Snai: 2,80; 3,25; 2,55.

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 25 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 02:25 DI VENERDì 08 NOVEMBRE 2019

ALLE 01:12 DI SABATO 09 NOVEMBRE 2019

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Hollande, spero Ribery venga a allenare
Ex presidente Francia a Firenze elogia giocatore viola

FIRENZE08 novembre 2019 02:25

– Il calciatore della Fiorentina “Franck Ribery è un grande dribblatore, a volte un po’ brutale, ha un grande spirito e spero che torni in Francia, anche per allenare i ragazzi”. Lo ha detto l’ex presidente francese Francois Hollande oggi a Firenze parlando coi giornalisti in Palazzo Vecchio dove si trova per un’iniziativa dedicata agli istituti culturali.

Lega Pro, Calcio sia legato a valoriProgetto per sostenibilità e certificazione etica dei club

08 novembre 201912:03

– Le iniziative di contrasto alla discriminazione razziale e territoriale, il percorso verso la sostenibilità della Lega Pro e la certificazione etica dei club: questi i temi della riunione a Firenze del Comitato Etico di Lega Pro, guidato dal prefetto Francesco Cirillo, presente Emanuele Paolucci, segretario generale. Sullo sfondo due immagini vere sul calcio di C: un raccattapalle che tende la mano al giocatore del Bisceglie, seduto in campo, dopo una sconfitta. Un bambino dei pulcini della Triestina che, a porta vuota, calcia fuori perché il portiere si è infortunato. La Lega Pro -dice una nota- “prosegue il percorso che ha come traguardo la sostenibilità” puntando alla “raccolta dei primi elementi per la stesura del Manifesto di Lega Pro ‘Responsabilità sociale per il calcio 4.0′. Lo scopo è dar vita a un manifesto del calcio che diventi espressione di una nuova cultura legata all’etica e al sociale. Applicare un meccanismo di contaminazione etica, partendo da piccoli gesti che hanno grande significato”.

San Siro: da giunta di Milano arriva sì al nuovo stadio’Ma nessuno sviluppo immobiliare che ecceda il Pgt’

MILANO08 novembre 201914:10

Si al nuovo stadio ma nessuno sviluppo immobiliare che ecceda le regole stabilite dal Piano di governo del territorio che ha approvato da poco il Consiglio comunale. Questa in sintesi la posizione della giunta del Comune di Milano che ha dato il parare positivo di pubblico interesse, con queste condizioni, al progetto di Inter e Milan di realizzare un nuovo stadio.”Sulla questione stadio ci siamo sempre mossi con trasparenza e coerenza. Da subito avevamo detto che avremmo coinvolto prima il Consiglio comunale e, solo dopo aver avuto il parere di chi rappresenta i cittadini, ci saremmo assunti, come sindaco e Giunta, la responsabilità di decidere come procedere – ha commentato il sindaco Giuseppe Sala in una nota -. Alla luce del percorso, tecnico e politico, compiuto fino ad ora, la Giunta tenutasi in data odierna ha deliberato il pubblico interesse alla proposta di Milan AC e Inter FC sullo stadio, ma eventuali altre opere, ad esempio spazi commerciali, uffici, hotel, saranno autorizzate solo nella misura prevista dal corrente Piano di Governo del Territorio del Comune di Milano”. “La costruzione di un nuovo impianto sportivo ha, comunque, aperto la questione sul futuro di San Siro. Ribadiamo la nostra volontà di rifunzionalizzarlo e pertanto siamo pronti a valutare soluzioni che non prevedano la rinuncia all’attuale impianto, bensì la sua rigenerazione attraverso altre funzioni”, ha concluso.

Elkann “sono orgoglioso della Juve”Il presidente di Fca in un incontro con gli studenti a Torino

TORINO08 novembre 201912:08

– “Sono orgoglioso della Juventus. Da tifoso sono molto contento”, Lo ha affermato il presidente di Fca, John Elkann, in un incontro con gli studenti del Politecnico di Torino organizzato nell’ambito del Festival della tecnologia.

Times: per Guardiola futuro in ItaliaContratto col City scadrà nel 2020. Si è già parlato di Juventus

08 novembre 201916:32

Dopo le insistenti voci della scorsa estate, adesso arrivano anche le indiscrezioni: Pep Guardiola si sentirebbe pronto per vivere un’esperienza in Italia. Il nome dell’allenatore spagnolo, alcuni mesi fa, era stato accostato a quello della Juventus prima che il club bianconero virasse su Maurizio Sarri per affidargli la propria panchina. Adesso, il Times ipotizza un futuro nella nazione dove ha giocato con le maglie di Roma e Brescia per l’inventore del ‘tiki-taka’. Il contratto di Guardiola con il Mancherster City scadrà il 30 giugno 2020 e, se non dovesse essere rinnovato, l’allenatore catalano, prima di quella data, conoscerà la futura destinazione. Altre due ipotesi parlano di un anno sabatico o addirittura di un clamoroso ritorno sulla panchina del Barcellona, dove ha conquistato i più grandi successi internazionali.

Lecce: Rosettini,Lazio? Serve attenzione’Campo difficile, ci vorrà una prova all’insegna del sacrificio’

LECCE08 novembre 201912:44

– E’ stato uno degli stakanovisti nello scacchiere di Fabio Liverani in questo primo scorcio di campionato: Luca Rosettini, difensore centrale del Lecce, classe 1985, non nasconde la propria soddisfazione. “E’ una bella sensazione – ammette – essere stato sempre presente in queste prime 11 giornate: era un mio obiettivo quest’estate quando ho scelto di vestire questa maglia. Certamente i bilanci si fanno a fine stagione, ma io cerco sempre di allenarmi al massimo, dando la mia disponibilità. Con il compagno di reparto Lucioni ci troviamo bene, fermo restando che dobbiamo lavorare ancora per cercare di migliorare meccanismi e affinità”. Reduci da quattro risultati utili di fila, per i giallorossi domenica arriva l’esame in trasferta contro la Lazio. “Dovremo affrontarla con coraggio e voglia di prendere punti su un campo difficile e contro una squadra fortissima – le parole di Rossettini -.
L’unica ricetta è quella di giocare una partita di sacrificio, cercare di concedere il meno possibile, prestando attenzione”.

Il Barcellona pensa ad Aubameyang vice SuarezIl club blaugrana pronto a intervenire sul mercato a gennaio

08 novembre 201916:32

Il Barcellona è pronto a intervenire sul mercato a gennaio per individuare un adeguato sostituto di Luis Suarez, unico centravanti di ruolo a disposizione dell’allenatore Ernesto Valverde. Secondo il Mirror, il nome che circola nell’ambiente blaugrana è quello di Pierre-Emerick Aubameyang, ex Borussia Dortmund, oggi in forza all’Arsenal. Il costo del cartellino dell’attaccante del Gabon, classe 1989, con un passato anche nel Milan (dove, però, non lasciò alcun segno), sfiora i 70 milioni di euro. Il contratto di Aubameyang con i ‘Gunners’ di Londra scadrà il 30 giugno 2021.

Spagna:convocati Pau Lopez e Fabian RuizPer la doppia sfida casalinga contro Malta e la Romania

08 novembre 201913:19

– Ci sono anche gli ‘italiani’ Pau Lopez, portiere della Roma, e Fabian Ruiz, centrocampista del Napoli, fra i convocati del ct spagnolo Robert Moreno per le partite casalinghe contro Malta e Romania, valide per le qualificazioni a Euro 2020, in programma rispettivamente venerdì 15 e lunedì 18 novembre. Il ct della ‘Roja’ ha chiamato anche il classe 1998, Dani Olmo, che milita nella Dinamo Zagabria. Pau Lopez sarà affiancato nel proprio ruolo di portiere da Kepa Arrizabalaga del Chelsea e da David De Gea del Manchester United, che è anche il titolare.

Striscione ultrà Napoli contro squadraIn città: “Avete scelto brutta strada, rispettate chi vi paga”

NAPOLI08 novembre 201913:23

– “Avete scelto una brutta strada…
Rispettate chi questa maglia la ama e vi paga”. E’ il testo dello striscione, firmato ‘Curva A’, esposto oggi in più zone della città (dal Maschio Angioino al Museo nazionale) fino a essere affisso all’esterno dello stadio San Paolo. E’ il nuovo segno di protesta dei tifosi contro la squadra, dopo le contestazioni di ieri in occasione dell’allenamento aperto agli abbonati.

Razzismo: Thuram, basta indifferenza’Razzisti non si nasce, si diventa. Spesso politici non aiutano’

PARMA08 novembre 201913:50

– “Dobbiamo sempre denunciare la presenza del razzismo. Basta essere indifferenti”. E’ l’appello di Lilian Thuram, campione del mondo con la Francia, nonché ex difensore di Parma e Juventus. Lo ha ribadito, nel ruolo di ambasciatore Unicef nell’educazione contro il razzismo, parlando agli studenti delle scuole di Parma. L’incontro, organizzato dall’Associazione Le Reseau e da Fondazione Pizzarotti, nell’ambito del progetto ‘I colori del futuro’, in passato ha visto confrontarsi con i ragazzi parmigiani anche Mario Balotelli. “Devono cominciare a essere gli altri giocatori – è l’analisi di Thuram, sull’episodio di Verona-Brescia – non quelli di colori oggetto degli insulti, a dire basta. Devono essere i dirigenti e gli allenatori a chiedere al pubblico di smettere, chiedendo lo stop della partita quando ci sono fenomeni di questo tipo. Ricordiamo sempre che razzisti si diventa, non si nasce – ha concluso il campione francese – Spesso i politici aiutano a creare questo sentimento”.

Genoa: T.Motta, Napoli pericolosissimoAllenatore, conosco Ancelotti giocheranno per lui

GENOVA08 novembre 201913:56

– Concentrato solo sul Genoa. Così Thiago Motta alla vigilia della trasferta che vedrà il Grifone affrontare al San Paolo il Napoli del suo ex allenatore Ancelotti. “Affronteremo una squadra da Champions e sicuramente sarà uno stimolo in più per noi ma andremo con una grande voglia di fare la partita – ha spiegato l’allenatore del Genoa -.
Ambiente caldo? Prevedere se è il momento giusto o no per affrontarli è molto difficile. Anche perché conoscendo Carlo, una persona fantastica al quale auguro sempre il meglio perché se lo merita, da quello che vedo da fuori vedo una squadra compatta con il suo allenatore che diventa per questo pericolosissima”.
“Domani mi aspetto un Napoli che in campo darà tutto – ha aggiunto – I giocatori giocheranno per se stessi ma anche per il proprio tecnico, lo conosco e so quale rapporto abbia con la squadra. Lo ripeto saranno pericolosissimi”.

Torino: Zaza, distorsione alla cavigliaSi allunga la lista degli indisponibili per gara col Brescia

TORINO08 novembre 201914:21

– Si allunga la lista degli infortunati del Torino. Si sono aggiunti oggi Zaza, fermato da un trauma distorsivo alla caviglia sinistra riportato nell’allenamento di oggi al Filadelfia, e Parigini, che accusa un affaticamento muscolare alla coscia sinistra.
Gli altri indisponibili per la trasferta di domani a Brescia sono Baselli, Bonifazi e Iaqo Falque.

Serie A: Napoli in crisi, con Genoa per ricucire strappoAllenatore: ‘Dobbiamo puntare a lavorare e a dare il massimo’

GENOVA08 novembre 201920:07

Novanta minuti per riportare un po’ di serenità o per acuire una crisi già profondissima. É il senso della sfida che attende il Napoli domani sera al San Paolo contro il Genoa, al termine di quattro giorni tra i più tempestosi della storia azzurra. Dopo l’allenamento-gogna allo stadio San Paolo, Carlo Ancelotti ha tentato di vestire di normalità la vigilia del match, con un placido allenamento nel freddo di Castel Volturno e la preparazione tattica come se nulla fosse, cercando le soluzioni prima di tutto per smaltire veleni e rabbia dalla testa dei giocatori.
Se c’è riuscito si vedrà in campo, dove i tifosi aspettano una risposta d’orgoglio e un successo sul Genoa che faccia ripartire la rincorsa a un posto in Champions League in campionato, in una classifica in cui il Napoli è attualmente settimo. “Avete scelto una brutta strada…rispettate chi questa maglia la ama e vi paga” è il testo dello striscione, firmato ‘Curva A’, esposto in più zone della città (dal Maschio Angioino al Museo nazionale) fino ad essere affisso all’esterno dello stadio San Paolo. La squadra si è allenata nel pomeriggio e poi ha cominciato il ritiro prepartita, cercando di ritrovare serenità Nel centro tecnico c’era anche il vicepresidente Edoardo De Laurentiis, reduce dal duro confronto con la squadra nello spogliatoio dopo il Salisburgo, che però è rimasto a lavorare in ufficio senza assistere all’allenamento sotto la pioggia a cui era invece presente il direttore sportivo Cristiano Giuntoli.Il Genoa non guarda la classifica e, nonostante le ultime sconfitte, la più grave in casa contro l’Udinese domenica, non ha perso l’entusiasmo. “Dal primo giorno che sono arrivato l’entusiasmo è sempre lo stesso – ha detto l’allenatore Thiago Motta -. Io guardo avanti: in una sconfitta tutti possiamo commettere errori. La cosa più importante è capire dove abbiamo sbagliato e pensare già alla prossima partita, che è quella con il Napoli: è quello che stiamo facendo, perché è la partita che conta ed è importante adesso”. La classifica vede il Genoa al terz’ultimo posto, a pari merito con la Sampdoria: “Preferisco guardare ogni giorno l’allenamento e la prossima partita, che è quello che conta. Se guardiamo la classifica e pensiamo di affrontare la prossima pensando al risultato, cosa che non si può controllare prima, non andiamo da nessuna parte. Dobbiamo pensare di lavorare ogni giorno tutti e dare il massimo per noi stessi e per la squadra, concentrandoci sulla prossima sfida”.Probabili formazionNapoli (4-4-2): 25 Ospina, 22 Di Lorenzo, 26 Koulibaly, 19 Maksimovic, 13 Luperto, 7 Callejon, 8 Fabian Ruiz, 20 Zielinski, 24 Insigne, 11 Lozano, 99 Milik. (1 Meret, 27 Karnezis, 23 Hysaj, 62 Tonelli, 12 Elmas, 70 Gaetano, 34 Younes, 14 Mertens, 9 Llorente). All. Ancelotti. Squalificati: nessuno. Diffidati: nessuno. Indisponibili: Malcuit, Ghoulam, Allan, Manolas, Mario Rui,Genoa (4-2-3-1): 97 Radu, 18 Ghiglione, 17 Romero, 2 Zapata, 32 Ankersen, 20 Schone, 29 Cassata, 28 Agudelo, 21 Radovanovic, 8 Lerager, 99 Pinamonti. (93 Jandrei, 22 Marchetti 14 Biraschi, 5 Goldaniga, 3 Barreca, 13 El Yamiq, 33 Pajac, 15 Jagiello, 9 Sanabria, 10 Gumus, 56 Cleonise, 19 Pandev). All.: Thiago Motta. Squalificati: nessuno. Diffidati: nessuno. Indisponibili: Sturaro, Kouamè, Criscito, Favilli, Saponara. Arbitro: Calvarese di Teramo. Quote Snai: 1,40; 5,00; 7,25. Non dimenticarti di consultare la mia sezione dedicata a

CALCIO: RISULTATI E CLASSIFICHE IN TEMPO REALE: DALLA SERIE A, B, C A TUTTI I CAMPIONATI DEL MONDO E MOLTO ALTRO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Conte: ‘Non è stato uno sfogo ma un discorso costruttivo’
Dirigenti riconoscono che commessi errori ma nessun problema

MILANO08 novembre 201918:43

”Voi lo vedete come sfogo, io no. E’ una maniera, con un fondo costruttivo, per cercare di capire dove si è commesso qualche errore. Senza additare nessuno, mettendomi per primo dentro la situazione”: lo dice il tecnico dell’Inter, Antonio Conte, tornando sulle dichiarazioni dopo la sconfitta contro il Borussia Dortmund. ”Si può fare meglio perché siamo l’Inter. Quando siamo nel privato – spiega – i dirigenti sono i primi a riconoscere alcune situazioni che potevano essere gestite meglio. Non ci sono problemi con la dirigenza”.

Conte, ho grande fiducia in Esposito”Alternative per l’attacco? Qualche giovane della Primavera”

MILANO08 novembre 201915:07

– “Alternative in attacco? Sono quelle di portare un ragazzo della Primavera in rosa tra Vergani e Fonseca. Però io ho grande fiducia in Lukaku e Lautaro, oltre che in Esposito. Non avrei timore alcuno a farlo partire titolare”: lo dice il tecnico dell’Inter Antonio Conte, alla vigilia della sfida contro il Verona, commentando l’infortunio di Politano out almeno un mese. “D’Ambrosio si sta allenando da una settimana con noi – racconta l’allenatore – ma avverte ancora un po’ di fastidio. Si è fratturato un dito, la calcificazione non avviene dall’oggi al domani. Sensi viene da un problema all’adduttore, sta faticando a recuperare. Ho cercato di gestirlo al meglio, vediamo che situazione ci sarà per domani”.

Samp, Ranieri “dimentichiamo la Spal”Allenatore conferma Thorsby. “Quagliarella farà tantissimi gol”

GENOVA08 novembre 201915:12

– Claudio Ranieri chiede continuità alla sua Sampdoria, non basta la vittoria di Ferrara con la Spal per uscire dalla crisi: “Dobbiamo dimenticarci tutto perché arriva l’Atalanta che sta facendo cose meravigliose”. “I ragazzi stanno recuperando fiducia ma dobbiamo proseguire così per non perdere quello che abbiamo conquistato” ha spiegato oggi evidenziando la scoperta Morten Thorsby, al debutto assoluto lunedì scorso, ma già protagonista e destinato alla conferma anche domenica con i bergamaschi. “È stato il giocatore che ha corso più di tutti riuscendo ad abbinare qualità e quantità”.

Zidane: Mbappé vuol giocare nel Real MadridTecnico ‘Blancos’: “Sarà lui a decidere in futuro dove giocherà”

08 novembre 201916:33

“A me lo ha sempre detto che un giorno gli piacerebbe giocare nel Real Madrid. Sarà lui stesso a decidere il proprio futuro”. Così Zinedine Zidane, nella conferenza stampa di presentazione della sfida in trasferta contro l’Eibar, valida per la 13/a giornata della Liga e in programma domani alle 18,30, parla del futuro di Kylian Mbappé, che in tanti non vedono con il PSG in un futuro non molto lontano. “Le parole di Leonardo? Ognuno può dire quello che gli pare”, ha aggiunto Zidane. Mercoledì sera, dopo la vittoriosa sfida di Champions League (1-0) contro i belgi del Club Brugge, il ds del Paris Saint-Germain aveva criticato il Real Madrid per tirare in ballo spesso l’attaccante francese e inserirlo nei discorsi di mercato. Intanto, secondo L’Equipe, il club parigino starebbe pensando a un’estensione del contratto di Mbappé al quale, tuttavia, al momento non sarebbe arrivata alcuna proposta concreta. Il prolungamento di contratto di Mbappé, dalle parti del Parco dei Principi, avrebbe priorità su quello di Neymar.

Addio allo United più vicino per MaticIl centrocampista serbo avviato verso il trasferimento all’Inter

08 novembre 201916:32

Nemanja Matic è uno degli obiettivi di mercato dell’Inter e di Antonio Conte, che lo ha avuto alle proprie dipendenze quando allenava il Chelsea e ne conserva un buon ricordo. Il centrocampista di origine serba, con ogni probabilità, si separa dal Manchester United a gennaio e, a quel punto, sarebbe pronto per rispondere alle sirene nerazzurre.
Matic, secondo quando riporta Evening News, gradirebbe la destinazione italiana.
Il centrocampista serbo, classe 1988, ha un contratto con i ‘Red Devils’ in scadenza il 30 giugno 2020, nell’attuale stagione ha collezionato in totale 5 presenze (3 in campionato e 2 in coppa), senza segnare reti.

Juric, con l’Inter dobbiamo dare tuttoTecnico del Verona conferma le assenze di Kumbulla e Veloso

VERONA08 novembre 201915:38

– È un Verona incerottato quello che sfiderà l’Inter a San Siro. Juric conferma le assenze di Kumbulla e Veloso, aggiungendo che “sotto l’aspetto della gestione degli infortuni dobbiamo migliorare. Le Nazionali? Non solo, è un discorso più ampio, penso all’alimentazione, a gestire meglio le trasferte lunghe. Bisogna prestare più attenzione a questi dettagli”. Infine ecco la sfida all’Inter, in uno stadio tabù per il Verona. “Anch’io non ho fortuna con San Siro – ammette Juric – per noi, comunque, deve essere una grande opportunità, dobbiamo fare il massimo e sperare di fare bene. Mi aspetto un’Inter arrabbiata dopo la sconfitta con il Dortmund. Conte? È un vincente. Personalmente devo ringraziarlo perché al Chelsea mi ha fatto vedere come lavora e so che per altri non è sempre stato cosi”.

La Germania ha convocato Emre CanLoew lo chiama tra i difensori per sfide a Bielorussia e Irlanda

08 novembre 201916:06

– Nella Juventus non trova spazio ma nella Nazionale tedesca è stato convocato dal ct Joachim Loew.
E’ lo strano il destino dello juventino Emre Can che, dopo essere stato escluso dalla lista Champions dei bianconeri, continua nel contempo a sperare in un posto fra i convocati per l’Europeo itinerante dell’anno prossimo. Emre Can è stato inserito fra i convocati per la doppia eurosfida contro Bielorussia e Irlanda del Nord, in programma rispettivamente sabato 16 e martedì 19 novembre. Unica particolarità: Emre Can è stato inserito fra i difensori della Nazionale tedesca e non a centrocampo, dove invece gioca abitualmente.

Caputo trascina Sassuolo, Bologna ko nel derby La squadra di De Zerbi vince nell’anticipo e sorpassa i rossoblu

08 novembre 201923:14

Il Sassuolo, grazie alla doppietta di Caputo e alla rete di Boga, fa suo con merito il derby contro un Bologna a tratti spento e mai in grado, se non all’inizio, di mettere in dubbio la supremazia dei padroni di casa. La squadra di De Zerbi dopo tre sconfitte di fila in casa, ritrova il successo e sorpassa gli stessi rossoblù in classifica (5 punti nelle ultime 9 gare). In avvio di partita il tecnico del Sassuolo sceglie il tridente con Berardi, il rientrante Caputo e Boga. Difesa Romagna per Peluso , conferma per il greco Kyriakopoulos, con Djuricic nella linea mediana. Bologna con Palacio punta più avanzata, dietro al quale agiscono Orsolini, Svenberg e Skov Olsen. Sassuolo subito insidioso al 7′ con la conclusione di Boga ben intercettata da Skorupski.Due iniziative pericolose del Bologna dopo un quarto d’ora, prima con Orsolini e successivamente con Svanberg, in entrambe le situazioni sicuro Consigli. Un retropassaggio audace di Marlon al 20′ per poco non regala il vantaggio al Bologna. Consigli rientra di corsa e salva in angolo quasi sulla linea di porta. Si deve aspettare il 33′ per vedere il Sassuolo in attacco, azione ispirata da Kiyriakopoulos, velo di Berardi per Caputo che calcia sull’esterno della rete. Subito dopo il vantaggio neroverde. Skorupski devia la conclusione di Locatelli, Boga tiene la sfera in campo, un rimpallo favorisce Caputo che da posizione ravvicinata firma il vantaggio del Sassuolo. Ad inizio ripresa Bologna vicino al pari con Poli (10′).Ancora gli ospiti al 23′ ad un passo dal gol con il contropiede Sansone-Palacio, provvidenziale recupero di Magnanelli. Dal possibile 1 a 1, al 2 a 0. L’azione prosegue e il Sassuolo raddoppia con Boga. Passano due minuti e il Bologna si rimette in carreggiata, con Orsolini che raccoglie la palla dopo una deviazione di Consigli. Il Sassuolo chiude di fatto la gara alla mezz’ora con Caputo, uomo derby, che parte palla al piede, sera Danilo e batte ancora Skorupski. Il Sassuolo si prende il derby e torna così a sorridere.

Guardiola: Liverpool più forte squadraDomenica il City sfiderà i ‘Reds’. Tecnico: “Bravo fra i pali”

08 novembre 201917:02

– “Juergen Klopp ha in mano la migliore squadra del mondo, il Liverpool nella passata stagione è stato il miglior rivale di sempre che ho affrontato da quando alleno.
In ogni caso, noi proveremo a vincere e a imporre il nostro gioco, come del resto cerchiamo sempre di fare contro qualsiasi avversario”. In poche frasi, Pep Guardiola riassume i timori e le ambizioni in vista della sfida del Manchester City sul campo dei ‘Reds’ campioni d’Europa in carica. Appuntamento nella splendida cornice di Anfield Road domenica, con fischio d’inizio alle 17,30. In conferenza stampa, Guardiola ha inoltre fatto il punto sulla situazione infortunati, a cominciare dal portiere brasiliano Ederson, che è stato costretto a rimanere negli spogliatoi mercoledì sera a San Siro in Champions contro l’Atalanta. “Domenica non ci sarà – ha detto l’allenatore spagnolo -. Claudio Bravo è un ragazzo eccezionale e sarà chiamato a sostituirlo fra i pali in questa sfida fra prima e seconda della Premier. Bravo ha vinto tanto”.

Juve pronta a ripartire in campionatoInter e Napoli in tensione, ma vogliono tenere il passo

08 novembre 201917:04

– Dopo l’exploit in Champions, la Juventus è pronta a ripartire anche in campionato. Morale agli opposti per i bianconeri ed il Milan, che domenica sera chiudono all’Allianz Stadium la 12/a giornata di Serie A. La formazione di Sarri è prima in classifica, imbattuta, ed ha appena staccato il pass per gli ottavi di finale in Europa. I rossoneri, invece, sono ripiombati nello sconforto dopo il ko interno contro la Lazio. E non è dei migliori nemmeno l’umore dell’Inter. C’è un po’ di tensione mista a rabbia, dopo la bruciante rimonta subita in Champions dal Borussia Dortmund, per la formazione di Antonio Conte, che sabato sera affrontano il Verona a San Siro.
Atmosfera tesissima al Napoli, che riceve il Genoa, dopo la querelle tra squadra e società sul ritiro punitivo e gli attacchi dei tifosi ai giocatori.
Queste le quote ‘1/X/2′ secondo Snai: Juventus-Milan: 1,42 4,50 7,50; Inter-Verona: 1,32 5,25 9,75; Napoli-Genoa: 1,40 5,00 7,00.

Torna Social Football SummitA Roma il 20 e 21 novembre, presente anche il ct azzurro Mancini

08 novembre 201917:19

– Due giorni di dibattiti e attività di networking dedicati al digital marketing e all’innovazione nel mondo del calcio. Si terrà a Roma il 20 e 21 novembre allo stadio Olimpico la 2/a edizione del Social Football Summit, l’evento organizzato da Social Media Soccer e Go Project con la partnership della Lega Serie A: presenti speaker e aziende della Football Industry. Nei due giorni si alterneranno, in oltre 30 panel, 75 top speaker, con due stage dedicati alle iniziative di digital marketing e fan engagement e al processo della digital transformation, alle innovazioni di prodotto e agli Esports. Ci sarà un’intervista con il ct azzurro Roberto Mancini, si parlerà di calcio femminile con Andrea Fabiano, ad di Timvision, e la presidente del Consiglio Direttivo della Divisione Femminile Ludovica Mantovani. Di lotta alla pirateria parlerà l’ad della Lega Serie A Luigi De Siervo, presente anche al panel sugli Esports. Presenti oltre a Fifa, Uefa e Figc, le squadre protagoniste del campionato.

Genoa, cinque indisponibili per NapoliCriscito, Favilli, Sturaro, Kouamé e Saponara non convocati

GENOVA08 novembre 201917:32

– Sono cinque i giocatori indisponibili in casa Genoa per la sfida di domani sera al San Paolo contro il Napoli. Tra i 23 convocati dal tecnico Thiago Motta infatti, oltre al convalescente Sturaro e all’attaccante Kouamé impegnato in Egitto con la nazionale Under 23 della Costa D’Avorio per la Coppa D’Africa di categoria, non rientrano Favilli e Criscito che si sono allenati in settimana con i compagni, ma sono assenti da alcune settimane per problemi muscolari e dunque il tecnico ha preferito non rischiare.
Forfait durante la rifinitura invece per Saponara non al meglio.

Inter: Sensi salta il VeronaCentrocampista non al meglio, Conte preferisce non rischiare

MILANO08 novembre 201918:13

– Stefano Sensi non è convocato per la partita di domani contro l’Hellas Verona. Il centrocampista dell’Inter, che sembrava potesse scendere in campo titolare dopo i 20′ contro il Borussia Dortmund, non è al meglio della condizione e non potrà dare il suo supporto ai compagni di squadra. Antonio Conte punta quindi a recuperarlo durante la sosta delle Nazionali.

Tommasi: Ammutinamento? Napoli si allena’Professionalità non è dormire insieme,su multa nessun feedback’

08 novembre 201918:30

– “Non so che ordini siano stati dati dal presidente De Laurentiis e non so cosa si intenda per ammutinamento, ma la professione del calciatore è fare bene il calciatore, non certo dormire insieme agli altri. I giocatori del Napoli non si sono certo rifiutati di lavorare, visto che sono scesi in campo: avranno tempo di dimostrare sul campo quello che sono in grado di fare”. Così il presidente dell’Aic, Damiano Tommasi, sulla scelta dei giocatori del Napoli di non rispettare il ritiro ordinato dal club martedì. “Non conosco nello specifico i termini dell’eventuale multa – aggiunge Tommasi, a margine della presentazione del Gran Galà del Calcio – che verrà fatta dal Napoli. Vedo dei giocatori e una squadra che si è allenata e che si sta preparando per la partita. In Italia abbiamo questa strana abitudine: sembra che per giocare meglio bisogna dormire insieme ai compagni, stare tutti insieme in albergo, ma quel tempo è passato. Per quanto riguarda l’Aic non abbiamo avuto un feedback diverso da parte dei giocatori”.

Serie A: Inter Verona, Sensi non convocatoJuric: ‘Dobbiamo fare il massimo’

08 novembre 201918:43

Stefano Sensi non è convocato per la partita di domani contro l’Hellas Verona. Il centrocampista dell’Inter, che sembrava potesse scendere in campo titolare dopo i 20′ contro il Borussia Dortmund, non è al meglio della condizione e non potrà dare il suo supporto ai compagni di squadra. Antonio Conte punta quindi a recuperarlo durante la sosta delle Nazionali.Juric (Verona), con Inter dobbiamo fare il massimo – È un Verona incerottato quello che sfiderà l’Inter a San Siro. Restano a casa due pedine importanti come si sono dimostrati essere il giovane centrale albanese Kumbulla e l’esperto centrocampista portoghese Veloso. Juric, ancor prima di affrontare l’argomento Inter, chiude definitivamente il caso Balotelli. “Dal campo la sensazione è che i fischi razzisti non ci fossero stati – spiega -. Prima di parlare ho chiesto a tutti, al quarto arbitro anche a mia mogie che era in tribuna. Poi invece anche se pochi ci sono stati. Allora bisogna chiedere scusa e basta. Sono situazioni brutte, magari, questo me lo ha confermato anche Balotelli, è che per assurdo bisogna essere orgogliosi che siano stati cosi pochi non come è accaduto a Cagliari o a Roma. Quei pochi hanno fatto un danno allucinante prima a Mario e poi a tutti noi che eravamo convinti non fosse successo niente. Quindi bisogna dire scusa e basta”. Chiuso l’affaire Balotelli, Juric conferma le assenze di Kumbulla e Veloso, aggiungendo che “sotto l’aspetto della gestione degli infortuni dobbiamo migliorare. Le Nazionali? Non solo, è un discorso più ampio, penso all’alimentazione, a gestire meglio le trasferte lunghe. Bisogna prestare più attenzione a questi dettagli”. Infine ecco la sfida all’Inter, in uno stadio tabù per il Verona. “Anch’io non ho fortuna con San Siro – ammette Juric – per noi, comunque, deve essere una grande opportunità, dobbiamo fare il massimo e sperare di fare bene. Mi aspetto un’Inter arrabbiata dopo la sconfitta con il Dortmund. Conte? È un vincente. Personalmente devo ringraziarlo perché al Chelsea mi ha fatto vedere come lavora e so che per altri non è sempre stato cosi”Probabili formazioni di Inter-Verona. Inter (3-5-2): 1 Handanovic, 37 Skriniar, 6 De Vrij, 95 Bastoni, 19 Lazaro, 23 Barella, 77 Brozovic, 8 Vecino, 34 Biraghi, 9 Lukaku, 10 Lautaro Martinez. (27 Padelli, 46 Berni, 13 Ranocchia, 21 Dimarco, 33 D’Ambrosio, 20 Borja Valero, 87 Candreva, 30 Esposito). All.: Conte. Squalificati: nessuno. Diffidati: nessuno. Indisponibili: Sanchez, Politano, Gagliardini, Sensi, Asamoah. Verona (3-4-2-1): 1 Silvestri, 13 Rrahmani, 27 Dawidowicz, 21 Gunter, 5 Faraoni, 34 Amrabat, 32 Pessina, 88 Lazovic, 14 Verre, 20 Zaccagni, 9 Stepinski. (22 Berardi, 96 Radunovic, 3 Vitale, 8 Henderson, 11 Pazzini, 33 Empereur, 66 Tutino, 29 Salcedo, 10 Di Carmine, 25 Danzi, 98 Adjapong). All.: Juric. Squalificati: nessuno. Diffidati: Gunter. Indisponibili: Badu, Bessa, Crescenzi, Bocchetti, Kumbulla, Veloso. Arbitro: Valeri di Roma 2. Quote Snai: 1,33; 5,00; 9,50.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Serie A: Juventus Milan, probabili formazioni
Douglas Costa ringrazia Bonucci e Dybala

08 novembre 201919:03

Dopo l’exploit in Champions, la Juventus è pronta a ripartire anche in campionato. Morale agli opposti per i bianconeri ed il Milan, che domenica sera chiudono all’Allianz Stadium la 12/a giornata di Serie A. La formazione di Sarri è prima in classifica, imbattuta, ed ha appena staccato il pass per gli ottavi di finale in Europa. I rossoneri, invece, sono ripiombati nello sconforto, dopo il ko interno contro la Lazio.Probabili formazioni di Juventus-Milan.Juventus (4-3-1-2): 1 Szczesny, 16 Cuadrado, 19 Bonucci, 4 De Ligt, 12 Alex Sandro, 8 Ramsey, 5 Pjanic, 14 Matuidi, 11 Douglas Costa, 21 Higuain, 7 Ronaldo. (77 Buffon, 31 Pinsoglio, 2 De Sciglio, 6 Khedira, 10 Dybala, 13 Danilo, 23 Emre Can, 24 Rugani, 25 Rabiot, 28 Demiral, 30 Bentancur, 33 Bernardeschi). All.: Sarri. Squalificati: nessuno. Diffidati: Bentancur. Indisponibili: Chiellini.
Milan (4-3-3): 99 G.Donnarumma, 2 Calabria, 22 Duarte, 13 Romagnoli, 19 Hernandez, 33 Krunic, 4 Bennacer, 39 Paquetà, 8 Suso, 9 Piatek, 10 Calhanoglu. (25 Reina, 90 A.Donnarumma, 46 Gabbia, 31 Caldara, 12 Conti, 68 Rodriguez, 20 Biglia, 5 Bonaventura, 79 Kessie, 11 Borini, 17 Leao, 18 Rebic). All.: Pioli. Squalificati: nessuno. Diffidati: Calhanoglu, Bennacer. Indisponibili: Musacchio, Castillejo. Arbitri: Maresca di Napoli. Quote Snai: 1,40; 4,75; 7,75.D.Costa, trasformato grazie a Bonucci e Dybala – “É stata un’azione molto bella, ma il merito è anche di Higuain: è stato bravo a notare il mio inserimento”. Douglas Costa è tornato sul gol realizzato a Mosca con la Lokomotiv che è valso la vittoria della Juventus nei minuti di recupero e il passaggio agli ottavi di Champions League: “Da trequartista facevo fatica a trovare spazio, così parlando con Bonucci e Dybala ho pensato di spostarmi sulla sinistra – ha spiegato l’esterno brasiliano ai microfoni di Sky -. Dopo aver superato i due difensori ho visto che avevo spazio, Higuain è stato intelligente a ridarmi il pallone con il tacco: sono rimasto freddo e ho segnato”.

Kluivert, Roma può lottare per verticeOlandese: “Possiamo toglierci delle grandi soddisfazioni”

ROMA08 novembre 201920:53

– “Voglio diventare importante per questa squadra. L’obiettivo di tutti è vincere questa partita; al momento occupiamo il terzo posto, è molto bello, ma le rivali che ci inseguono sono davvero molto vicine… per noi sarà un’altra finale. Dovremo aiutarci come abbiamo fatto finora, ma io ho molta fiducia in questa squadra”. Così l’olandese della Roma, Justin Kluivert in vista del match col Parma. “Stiamo attraversando un buon momento. Abbiamo vinto tre partite consecutive in campionato, abbiamo lavorato duro per ottenere questo risultato – aggiunge -. Ad inizio stagione tutti ci aspettavamo di essere nelle parti alte della classifica. In campionato abbiamo perso soltanto una partita, e adesso dobbiamo mantenere questo livello. Siamo un gruppo molto forte, abbiamo giocatori di alto calibro in squadra, possiamo toglierci delle grandi soddisfazioni. Nella nostra testa sappiamo di poter arrivare in alto. Perché no, anche sul gradino più alto. È una sensazione che avverto netta”.

Razzismo: Kluivert, piaga va sradicataOlandese Roma: Peccato che in Italia si parli di questi episodi

ROMA08 novembre 201920:58

– Inaccettabile, una piaga da sradicare. Justin Kluivert si esprime così in merito al problema razzismo nel mondo del calcio. “È davvero un peccato che in questo momento in Italia si parli un po’ troppo spesso di questi episodi che si stanno ripetendo. È qualcosa di inaccettabile” spiega l’esterno della Roma intervistato nel match program giallorosso in vista delle trasferta della squadra di Fonseca a Parma. Il turno di campionato arriva dopo il brutto episodio di Verona, con i buu razzisti indirizzati a Balotelli da parte di alcuni tifosi del Verona. “Un conto è la rivalità sportiva, calcistica, tra opposte tifoserie. Altro è rivolgere offese razziali ad un avversario – sottolinea l’ex giocatore dell’Ajax -. È inaccettabile e per certi versi anche stupido, probabilmente chi lo fa non si rende conto di come venga percepito l’insulto dalla persona che ne diviene oggetto. La speranza è che tutti insieme possiamo fermare e sradicare questa piaga”.

Psg perde Icardi, ma ritrova CavaniL’argentino è uscito malconcio dalla sfida di Champions League

08 novembre 201920:59

– Il Paris Saint-Germain perde Mauro Icardi, ma ritrova Edinson Cavani nella partita di domani in programma alle 17,30 sul terreno dello Stade Francis-Le Bie di Brest contro la squadra di casa e valida per la 13/a giornata della Ligue 1. L’argentino, ex Inter, è uscito malconcio dalla sfida di Champions, dove invece ha fatto il proprio ingresso in campo l’uruguagio che domani dovrebbe partire – almeno secondo quanto ha fatto capire oggi l’allenatore tedesco Thomas Tuchel, in conferenza stampa – fin dal 1′. L’ex attaccante di Palermo e Napoli è fermo da agosto a causa di un problema all’anca e ha bisogno di giocare per trovare la condizione ideale e fornire il proprio contributo alla causa della squadra parigina che, tanto per cambiare, guida la classifica del campionato con 27 punti e un vantaggio di 7 lunghezze sull’Angers, secondo della graduatoria.

Serie A: Brescia Torino, probabili formazioniInfortunio anche per Zaza. Iago Falque, timori di recupero lungo

TORINO08 novembre 201921:19

Le assenze di Zaza, Iago Falque, Baselli e Bonifazi sono un fardello pesante nell’avvicinamento del Torino alla sfida con il Brescia. L’obiettivo dei granata è ritrovare la vittoria che manca dal 26 settembre, quando superarono in rimonta il Milan: Dopo sono seguiti due pareggi (con Napoli e Cagliari) e quattro sconfitte (Parma, Udinese, Lazio, Juventus). Risultati arrivati con modalità diverse l’una dall’altra, come dimostra il derby perso di misura con la Juventus che Mazzarri interpreta come punto di ripartenza: “Quello che conta è che i miei ragazzi incarnino quello spirito che hanno mostrato nel derby, che non meritavamo di perdere – sottolinea il tecnico -. Dobbiamo ripartire da quelle caratteristiche che piacciono a me e ai nostri tifosi. Gli infortuni? Non ho mai parlato degli assenti, non dobbiamo cercare alibi”. Ai ko di Baselli, Bonifazi e Iago Falque – “sembra non sia leggero il problema muscolare che si è procurato”, spiega riferendosi allo spagnolo – si è aggiunto nella rifinitura quello di Zaza, fermato da una distorsione alla caviglia. Contro il Brescia di Grosso, che ha preso il posto in panchina di Corini, servirà il vero Toro per valori caratteriali e tecnici: “C’è qualche incognita in più quando si affronta una squadra che ha appena cambiato allenatore, ma in serie A tutte le partite sono pericolose. Dipende molto da come le affrontiamo. Se noi siamo quelli dell’ultimo derby, compatti, uniti e vogliosi, sono fiducioso”.Probabili formazioni di Brescia-Torino. Brescia (4-3-2-1): 1 Joronen; 2 Sabelli, 15 Cistana, 20 Magnani, 3 Mateju; 25 Bisoli, 4 Tonali, 28 Romulo; 18 Ayè, 7 Spalek; 45 Balotelli. (22 Alfonso, 5 Gastaldello, 6 Ndoj, 19 Mangraviti, 8 Zmrhal, 26 Martella, 23 Morosini, 9 Donnarumma). All.: Corini. Squalificati: Matri. Diffidati: nessuno. Indisponibili: Chancellor e Dessena. Torino (3-4-2-1): 39 Sirigu, 5 Izzo, 33 Nkoulou, 4 Lyanco; 34 Aina, 88 Rincon, 7 Lukic, 15 Ansaldi; 24 Verdi, 21 Berenguer; 9 Belotti. (25 Rosati, 18 Ujkani, 20 Edera, 22 Millico, 23 Meité, 29 De Silvestri, 30 Djidji, 36 Bremer, 93 Laxalt). All.: Mazzarri. Squalificati: nessuno. Diffidati: nessuno. Indisponibili: Baselli, Bonifazi, Iago Falque, Parigini, Zaza. Arbitro: Guida di Torre Annunziata. Quote Snai: 2,75; 3,20; 2,65.

Inter: Conte, aumentiamo giri del motore’Forse qualcuno non c’è abituato, ma io non mi accontento’

MILANO08 novembre 201914:37

– “Sono stato chiamato all’Inter per cambiare qualcosa. Per cambiare i giri del motore. Se sto portando qualcuno a giri ai quali non è abituato, mi spiace. Ma io sono abituato così e, se mi dovessi accorgere che questo non viene fatto, diventa difficile”. Lo dice l’allenatore dell’Inter, Antonio Conte, alla vigilia della sfida contro il Verona. “Io non posso snaturarmi. Io chiedo tantissimo, perché dobbiamo andare alla ricerca dell’eccellenza. Io non posso accontentarmi, dobbiamo spingere e alzare l’asticella tutti: dirigenti, giocatori, club. Solo così si cerca di cambiare la storia”.

Flick: Penso che Bayern batterà DortmundL’allenatore: “Mi aspetto una partita di altissimo livello”

08 novembre 201916:23

– In Bundesliga è tempo di ‘Der Klassiker’: appuntamento domani alle 18,30 sul terreno dell’Allianz Arena di Monaco di Baviera fra il Bayern Monaco e il Borussia Dortmund, reduce dalla vittoria con ribaltone in Champions League contro l’Inter (3-2 da 0-2). Oggi ha parlato in conferenza stampa l’allenatore ad interim dei bavaresi, Hans-Dieter Flick, che ha ribadito come sia “assolutamente indispensabile battere il Borussia Dortmund”. “Mi aspetto una partita di assoluto livello – le parole del tecnico che ha preso il posto del collega croato Niko Kovac – giocata da compagini che dispongono di giocatori di un certo calibro. Affronteremo una squadra forte tecnicamente e molto veloce, che va fermata. I giocatori si stanno preparando al meglio, sono consapevoli dell’importanza dell’impegno. Penso che vinceremo”.

U.21: 23 convocati per Islanda e ArmeniaAzzurrini sono attesi dalla doppia sfida di Ferrara e Catania

08 novembre 201918:44

– Imbattuta e con la porta ancora inviolata dopo le prime tre partite, l’Italia si prepara alla doppia sfida contro l’Islanda (16 novembre a Ferrara) e l’Armenia (19 novembre a Catania). Per i due match il selezionatore Paolo Nicolato ha convocato 23 calciatori, che si raduneranno lunedì prossimo, 11 novembre, ad Abano Terme (Padova). Terza nel Gruppo 1, a 2 punti dall’Islanda e a 3 dall’Irlanda capolista, che hanno giocato però rispettivamente una e due partite in più, l’Under 21 può sfruttare il fattore campo per scalare posizioni in classifica verso la qualificazione alla fase finale di Euro 2021. Gli azzurrini sono reduci da un 5-0 al Lussemburgo, dallo 0-0 in Irlanda e dal successo (1-0) a Yerevan sull’Armenia. I convocati. Portieri: Carnesecchi, Del Favero, Plizzari. Difensori: Adjapong, Bastoni, Bettella, Delprato, Gabbia, Lu.Pellegrini, Ranieri, Sala.
Centrocampisti: Carraro, Frattesi, Locatelli, Maggiore, Maistro, Tonali, Zanellato. Attaccanti: Cutrone, Kean, Pinamonti, Scamacca, Sottil.

Mamma Ciro Esposito, “torni la serenità”A Napoli lettera aperta Leardi: “Siamo parte di una famiglia”

NAPOLI08 novembre 201918:45

– Un “accorato appello per far tornare la serenità in casa Napoli poiché tutti, insieme, facciamo parte di questa grande famiglia azzurra”. E’ questo il contenuto di un lettera aperta che Antonella Leardi, madre del giovane Ciro Esposito, morto a seguito delle ferite nella sparatoria prima della fine di Coppa Italia Napoli-Fiorentina del 2014 a Roma, ha scritto in questi giorni di tensione tra società, giocatori e tifosi. Leardi con la lettera “esprimere il nostro immenso dispiacere, per quanto sta accadendo alla nostra amata squadra del cuore, il Napoli. E’ un momento particolare per i nostri colori azzurri, l’ambiente è minato da sentimenti che non appartengono alla nostra gloriosa storia. Ma i tifosi hanno bisogno di continuare a sperare ancora, a sognare come non mai e a gioire di più! Noi tifosi abbiamo bisogno del nostro Napoli come il Napoli ha bisogno dei suoi tifosi”. La lettera è firmata da Leardi, presidente dell’associazione “Ciro vive” e da Giuliana Alinei, una tifosa azzurra francese.

Razzismo:Tommasi,provvedimenti personali”Clima insopportabile, club impongano comportamenti ai tifosi”

08 novembre 201918:46

– Il presidente dell’Aic, Damiano Tommasi, applaude alla scelta del Verona di applicare il codice etico e bandire dallo stadio fino al 2030 il capo ultras Luca Castellini: “Il Daspo personale è una delle novità introdotte qualche anno fa, elargisce la possibilità di stabilire un codice di comportamento e di gradimento da parte della società, quindi intervenire al di là delle sentenze giudiziarie e scegliersi i propri tifosi e soprattutto il comportamento che i propri tifosi dovrebbero tenere all’interno dello stadio e non solo. Verona è l’ultima in ordine di tempo, ci sono state tante iniziative in questo senso. Con la sospensione delle partite e con l’uscita delle squadre dal campo si penalizzerebbe la stragrande maggioranza dei tifosi. Il provvedimento personale è l’unica strada da prendere”. Tommasi, a margine della presentazione della nona edizione del Gran Galà del Calcio, ribadisce che il clima “è insopportabile” e che serve “una svolta”: “Il problema del razzismo si risolve insieme, serve sensibilità”.

Euro 2021: Azzurre battono Georgia 6-0Qualificazioni: l’Italia a punteggio pieno guida il gruppo B

08 novembre 201919:34

– Contro la Georgia l’Italia femminile di calcio ha centrato la quinta vittoria di fila nelle qualificazioni ad Euro 2021. A Benevento le azzurre della ct Milena Bertolini hanno vinto 6-0. L’Italia, questa sera in maglia verde, guida a punteggio pieno il gruppo B con 15 punti, mentre la Georgia resta ultima a quota zero. A segno Linari, Guagni, Girelli, Sabatino due volte e Rosucci. Italia in 10 negli ultimi 17 minuti a causa dell’infortunio di Guagni.
Martedì 12, a Castel Di Sangro, Italia-Malta.

S.Siro: Inter-Milan valutano atto ComuneClub studieranno se compatibili con fattibilità del progetto

MILANO08 novembre 201919:52

– “I club si riservano di analizzare nel dettaglio l’atto e valutare se le condizioni poste siano compatibili con la fattibilità e la sostenibilità economica del progetto”. Inter e Milan, con un comunicato congiunto, rispondono così alla delibera della Giunta comunale di Milano che riconosce di pubblico interesse la proposta sul nuovo stadio.

Euro 2020: Castrovilli, Cistana e Orsonlini, tre le novità azzurre Mancini per Bosnia e Armenia chiama volti nuovi, ma non Balotelli

08 novembre 201918:28

E’ tempo di esperimenti in casa azzurra. La qualificazione acquisita con grandissimo anticipo, anche con l’ausilio dell’artimetica, concede al commissario tecnico Roberto Mancini la possibilità di avviare una fase di sperimentazione negli schemi, ma soprattutto nelle scelte degli uomini. L’unico leit-motiv della doppia sfida contro la Bosnia a Zenica (15 novembre) e contro l’Armenia a Palermo (18 novembre) non è legato ai risultati in senso stretto. Tuttavia, la conquista di punti preziosi permetterebbero all’Italia di acquisire il diritto a inserirsi fra le teste di serie nell’urna di Bucarest, in occasione del sorteggio del 30 novembre. Ma non solo: anche di migliorare il ranking della Fifa in vista della composizione dei gironi di qualificazione per i Mondiali in Qatar nel 2022. Mancini ha convocato 29 giocatori e proposto tre novità, oltre ad alcuni ritorni, fatta eccezione per Mario Balotelli, il cui ritorno in Nazionale slitterà verosimilmente a primavera, per le ultime amichevoli che precederanno la fase cruciale del torneo continentale. La prima novità era nell’aria: la chiamata del fiorentino Castrovilli che, sommate a quelle del bresciano Cistana e del bolognese Orsolini, portano una ventata di freschezza nel Club Italia. Tornano in azzurro, invece, il centrocampista dell’Udinese Mandragora e l’attaccante del Sassuolo, Domenico Berardi, protagonista di un buon avvio di stagione. Nell’elenco dei convocati c’è anche spazio per Nicolò Zaniolo, anche lui fra i protagonisti nella Roma targata Fonseca. Il resto Mancini lo sperimenterà più avanti, senza perdere di vista la strada maestra, ossia l’ossatura di una squadra che è riuscita a riemergere dalle polveri di un Mondiale mancato.

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 10 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 04:09 DI GIOVEDì 07 NOVEMBRE 2019

ALLE 02:25 DI VENERDì 08 NOVEMBRE 2019

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Auguri a Gigi Riva, il mito compie 75 anni
Social impazziti per il campione “Rombo di Tuono”

CAGLIARI07 novembre 2019 04:09

Gigi Riva compie 75 anni. Ne aveva 25 il 12 aprile 1970, il giorno in cui il Cagliari conquistò la vittoria sul Bari e lo scudetto. E ci stiamo avvicinando: il 2020 sarà insieme la festa per i 100 anni del club e per i 50 del tricolore. Cagliari e il Cagliari due scelte di vita per Riva. Il bomber rossoblù e azzurro (detiene ancora il record di 35 gol segnati con la maglia della Nazionale) festeggia il compleanno in quella che da quando è arrivato in Sardegna, appena diciottenne, è la sua città. Per il Cagliari ha fatto di tutto: ha segnato (164 gol in 315 partite di campionato), vinto uno scudetto, ha fatto il presidente del club, è andato in America a prendere giocatori. E per i sardi è “il mito”. Da questa mattina sui social è un’invasione di auguri e di post con foto, video e disegni dedicati a Rombo di tuono. Il Cagliari molto affettuoso su Facebook: lo ha definito “il più grande di tutti i tempi”.

Champions, Ronaldo soddisfattoIl fuoriclasse portoghese commenta il passaggio agli ottavi

TORINO07 novembre 201910:37

– “Siamo nelle migliori 16 della Uefa Champions League!”. E’ un Cristiano Ronaldo soddisfatto quello che commenta sui social la vittoria contro la Lokomotiv Mosca e la qualificazione agli ottavi di finale della competizione europea. “Bravi ragazzi”, aggiunge su Instagram CR7, sostituito da Maurizio Sarri al 36′ del secondo tempo per un leggero affaticamento. Era dal 2016 che il portoghese non finiva una partita.

Bonucci “primo obiettivo Juve raggiunto”Douglas Costa, al freddo russo bisognava abbracciarsi…

TORINO07 novembre 201910:38

– “Primo obiettivo stagionale raggiunto”. Leonardo Bonucci è stato tra i grandi protagonisti della vittoria contro la Lokomotiv Mosca, che ha permesso alla Juventus di staccare il pass per gli ottavi di finale con due turni d’anticipo. “Godiamoci questa vittoria perché da partite vinte in questa maniera c’è solo da imparare – prosegue il capitano bianconero nel suo post su Instagram -. Ora si pensa al campionato”.
Decisivo l’intervento del difensore al 33′ del secondo tempo, quando ha respinto sulla linea di porta il tiro di Joao Mario.
Il vero eroe della RZD Arena è stato però Douglas Costa, autore del gol decisivo in pieno recupero. “In una fredda notte russa ho pensato che il modo migliore per scaldarsi fosse abbracciarsi tutti quanti dopo un gol”, commenta il brasiliano su Instagram.

Erdogan attacca l’Uefa’Campagna di linciaggio contro gli sportivi da avvio offensiva’

ISTANBUL07 novembre 201912:06

– L’inchiesta aperta dalla Uefa nei confronti della nazionale di calcio turca per i saluti militari dei giocatori a sostegno dell’offensiva di Ankara contro le milizie curde in Siria è “discriminatoria e ingiusta”. Lo ha detto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, secondo cui “è un diritto naturale dei nostri sportivi salutare i soldati dopo una vittoria”. “Gli sportivi che rappresentano il nostro Paese all’estero sono soggetti a una campagna di linciaggio dall’inizio dell’operazione” militare, ha aggiunto Erdogan e la Uefa ha mostrato un “approccio politico verso la nostra nazionale e i club”, ha accusato il leader di Ankara in una conferenza stampa prima di partire per una visita in Ungheria.

Leonardo “Zizou,basta parlare di Mbappè”Ds Psg “E’ un nostro giocatore, è ora di smetterla”.

07 novembre 201912:40

– Botta e risposta tra Leonardo e Zinedine Zidane su Kylian Mbappè, il 20enne talento del Psg sul quale, si dice, c’è il corteggiamento serrato del Real Madrid.
Ad irritare i parigini e il ds brasiliano sono state soprattutto le parole del tecnico francese dei blancos che ha ricordato che il sogno di Mbappé “sarebbe quello di giocare un giorno per il Real Madrid. È lui che deciderà del suo futuro. Per il momento è del Psg, vedremo in futuro”. Così, nel dopo partita di Champions e la vittoria sul Bruges, Leonardo ha detto chiaro e tondo che “è fastidioso. Non è il momento di parlare di un giocatore della nostra squadra, e non è nemmeno la prima volta. Credo sia ora di smetterla. Rispetto Zidane, ma Mbappè è un giocatore incredibile, siamo felici di averlo in squadra e ha ancora due anni e mezzo di contratto. Un rinnovo? È una possibilità, ha 20 anni e ha un ruolo centrale nel nostro progetto”.

Wenger “Mai parlato col Bayern””e non so se lo faremo ma conosco dirigenti bavaresi da 30 anni”

07 novembre 201915:01

– Tanto il quotidiano francese ‘L’Equipe’ come la tedesca ‘Bild’ collocano Arsène Wenger come il principale favorito per sostituire Niko Kovac sulla panchina del Bayern Monaco. “Sarebbe una buona soluzione”, ha dichiarato l’ex tecnico dei bavaresi Ottmar Hitzfeld, benedicendo l’eventuale arrivo dell’ex Arsenal. Il diretto interessato ha parlato di questa possibilità a beIN Sports senza però offrire dettagli: “Non ho mai rifiutato di parlare con il Bayern perché ho conosciuto i dirigenti che hanno guidato la squadra per 30 anni.
Per ora, non ho parlato con loro e non so se lo faremo”, ha glissato. Intanto il tecnico ad interim Hans-Dieter Flick sta guidando la squadra in panchina (lo ha fatto ieri nel match di Champions contro l’Olympiacos e bisserà sabato nel big match di Bundesliga contro il Borussia Dortmund), in attesa del nuovo allenatore: sarebbe in sesto dopo l’uscita di Pep Guardiola nel 2016, dopo Ancelotti, Sagnol, Heynckes, Kovac e lo stesso Flick.

protesta ultrà Napoli ‘Rispetto’Striscione e cori prima dell’allenamento squadra al San Paolo

NAPOLI07 novembre 201915:02

– Circa 150 ultrà del Napoli stanno manifestando all’esterno della rampa d’accesso dello stadio San Paolo dove alle 15.30 è in programma l’allenamento della squadra di Ancelotti aperto agli abbonati, ma non alla stampa. Uno striscione con la scritta “Rispetto!” è stato srotolato davanti al varco da cui entrano i calciatori. Tra i cori di contestazione intonati dagli ultrà i più gettonati sono ‘Meritiamo di più’ e ‘Calciatori mercenari siete voi’.

Cori ultrà anche contro de LaurentiisCalciatori entrano senza fermarsi. Fumogeni e bombe carta

07 novembre 201915:31

– Cori “Solo la maglia” e “Mettete in campo la primavera”, fumogeni e bombe carta. E’ dura la contestazione degli ultras all’esterno dello stadio San Paolo poco prima dell’inizio dell’allenamento del Napoli allo stadio con porte aperte per i soli abbonati.
Gli ultras protestano all’esterno dello stadio e attaccano soprattutto i giocatori, rei di non aver rispettato le consegne, ma intonano cori anche contro il presidente De Laurentiis a cominciare dal classico “Stai vincendo solo tu” che è ormai un refrain al San Paolo da anni.
L’atmosfera è tesissima e il folto gruppo di ultras ha protestato davanti alla rampa di accesso ma ora si sta spostando lungo il perimetro dello stadio, sorvegliato da un’imponente schieramento di forze dell’ordine. Intanto i calciatori del Napoli sono arrivati ognuno a bordo della propria auto o con dei taxi, entrando direttamente nello stadio senza fermarsi.

U19: l’Italia chiama EspositoAzzurrini all’esordio nelle qualificazioni europee

07 novembre 201916:01

– C’è anche Sebastiano Esposito nell’elenco dei 20 calciatori convocati dal tecnico Alberto Bollini per la prima fase delle qualificazioni al Campionato Europeo Under 19. L’attaccante dell’Inter, unico classe 2002 del gruppo, prosegue quindi la sua trafila nelle nazionali giovanili azzurre dopo aver vestito le maglie dell’Under 15, dell’Under 16, dell’Under 17 e dell’Under 18.
Inserita nel Gruppo 6, l’Italia potrà sfruttare il fattore casalingo per conquistare uno dei due posti che danno accesso alla Fase élite (si qualifica anche la miglior terza dei 13 raggruppamenti): gli azzurrini faranno il loro esordio nel torneo continentale contro Malta mercoledì 13 novembre a Misano Adriatico, sabato 16 affronteranno i pari età di Cipro a Santarcangelo di Romagna e martedì 19 giocheranno l’ultimo incontro del girone a Misano Adriatico contro la Slovacchia.

Audero, Ranieri porta giusta mentalitàPortiere blucerchiato, questa classifica non è da Samp

GENOVA07 novembre 201921:35

– “Ranieri ha portato la giusta mentalità. Bisogna ripartire dalle basi importanti che pensiamo di avere. Sappiamo qual è la nostra situazione, come ha detto il mister dobbiamo allenarci con il sorriso e la voglia di fare.
Non ci meritiamo questa classifica non è da Samp”. Il portiere della Sampdoria Emil Audero – protagonista della serata benefica a favore dell’ospedale Gaslini insieme a tanti altri compagni nell’evento organizzato da Eataly a Genova – sorride per la vittoria con la Spal (“Non cambia di per sé la classifica. Ha dato la boccata d’ossigeno e ci siamo allenati con una testa leggera”) e mette nel mirino il match con l’Atalanta: “Siamo pronti. Dobbiamo continuare questa marcia positiva. Paura della serie B? Ad essere sincero no. Non è che siamo diventati brocchi da un momento all’altro”.

Maresca arbitra Juve-MilanValeri per Inter-Verona, a Fabbri Parma-Roma

07 novembre 201913:48

– Sarà Maresca l’arbitro di Juventus-Milan, in campo domenica sera per il 12mo turno di andata del campionato di calcio. Inter-Verona, anticipo delle 18 di sabato, sarà invece diretta da Valeri. Per Lazio-Lecce è stato designato Manganiello, mentre Napoli-Genoa anticipo del sabato sera sarà arbitrata da Calvarese. Fabbri sarà il direttore di gara di Parma-Roma. Piccinini dirigerà il derby emiliano fra Sassuolo e Bologna, in programma domani sera.

Serie B, arbitriEmpoli-Pescara ad Aureliano, Frosinone-Chievo a Sacchi

07 novembre 201913:53

– Queste le designazioni arbitrali per le gare valide per la 12ma giornata di andata della Serie B in programma sabato 9 novembre alle ore 15.00.
Cremonese-Salernitana (domenica 10 h.15): Marinelli Crotone-Ascoli (venerdì 8 h.21): Serra Empoli-Pescara (h.18.00): Aureliano Entella-Pordenone: Baroni Frosinone-Chievo (domenica 10 h.21): Sacchi Juve Stabia-Benevento: Illuzzi Perugia-Cittadella: Maggioni Pisa-Spezia: Volpi Trapani-Cosenza (domenica 10 h.15): Prontera Venezia-Livorno: Camplone

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Politano out, distorsione alla caviglia
Attaccante Inter infortunato durante sfida con Borussia Dortmund

MILANO07 novembre 201914:40

– Distorsione alla caviglia sinistra per Matteo Politano. Lo rende noto l’Inter, con una nota sul proprio sito, informando degli esiti degli esami a cui si è sottoposto tra ieri ed oggi l’attaccante nerazzurro dopo l’infortunio rimediato nella sfida di Champions League contro il Borussia Dortmund. ”Le condizioni di Politano, che nella prima fase di trattamento avrà la caviglia immobilizzata – scrive il club -, saranno rivalutate nelle prossime settimane” .

Cagliari: Joao Pedro rinnova sino 2023Capocannoniere rossoblù è arrivato in Sardegna nel 2014

CAGLIARI07 novembre 201917:30

– Joao Pedro, capocannoniere del Cagliari con cinque gol in questo campionato, rinnova il contratto con la società rossoblù sino al 30 giugno 2023.
Arrivato in Sardegna nell’estate 2014, il giocatore brasiliano ha collezionato già 165 gare con il Cagliari e realizzato 44 gol che gli valgono un posto nella top-10 dei migliori marcatori di ogni tempo del club. Partito come trequartista, si è trasformato negli ultimi anni in attaccante vero e proprio. Quest’anno è andato a segno contro Inter, Genoa, Roma e due volte con il Bologna.

Genoa: ridotta la squalifica a MarchettiAccolto ricorso club, da 2 a una giornata per portiere rossoblù

GENOVA07 novembre 201917:49

– A Napoli ci sarà anche Federico Marchetti. Il portiere rossoblù squalificato per due giornate per proteste dopo la gara con la Juventus ha visto infatti ridurre ad una giornata la sanzione che gli era stata comminata dal giudice sportivo. Il ricorso presentato dal Genoa è stato infatti parzialmente accolto questo pomeriggio dalla Corte Sportiva d’Appello Nazionale presieduta dal prof. Piero Sandulli. La sanzione è stata così rimodulata sulla base di una giornata di squalifica (già scontata) e un’ammenda di 10 mila euro.

Milan: Gazidis, Juve tappa per crescitaAd rossonero, vogliamo tornare sul palcoscenico europeo

MILANO07 novembre 201920:10

– “Siamo una squadra giovane che sta crescendo, ognuna di queste partite è un’opportunità per crescere e migliorare”. Così l’ad del Milan, Ivan Gazidis, rispondendo a una domanda sulla sfida di domenica contro la Juventus. “Contro la Lazio il risultato è stato deludente ma ci sono elementi della performance su cui si può costruire – ha notato il manager rossonero -. Siamo focalizzati sulla crescita.
I nostri giocatori possono crescere. E’ una grande opportunità giocare contro una grande squadra, in una grande atmosfera. Ne vogliamo di più di queste opportunità, perché vogliamo tornare sul palcoscenico europeo”. Gazidis ha concluso spiegando che “ci saranno alti e bassi lungo la strada, ma quello è il nostro obiettivo. Anche se sono giovani i nostri giocatori hanno desiderio e fame di imparare e migliorare. Dobbiamo dargli la chance di imparare in queste occasioni. Sono convinto che giocheranno bene in questo fine settimana”.

Progetto benefico ‘Samp for people’Primo evento la cena servita dai giocatori per il Gaslini

GENOVA07 novembre 201920:32

– Nasce ufficialmente ‘Samp for People’, il progetto ideato dalla Sampdoria in grado di raccogliere tutte le iniziative che la società blucerchiata intraprenderà a livello benefico, sociale e solidale. La prima tappa si è tenuta in serata da Eataly a Genova, con una cena benefica dedicata all’ospedale pediatrico Gaslini. Per l’ occasione i giocatori blucerchiati hanno servito ai tavoli e preparato i piatti.
“Samp for People è un progetto che valica i confini nazionali – ha spiegato il responsabile marketing del club, Marco Caroli – con uno sviluppo sempre più internazionale e non si limita alla collaborazione con il Gaslini della quale andiamo fieri ma si propone per molte altre iniziative future”.
Quattro i punti principali di ‘Samp for People’: lo sviluppo internazionale, l’accoglienza delle famiglie straniere, con in progetto un corso di italiano per i bambini stranieri.

Europa League: Lazio-Celtic 1-2Immobile illude,decide al 95′ gol di Ntcham.Scozzesi qualificati

07 novembre 201920:57

– Celtic Glasgow batte Lazio 2-1 in un incontro della quarta giornata del girone E di Europa League, disputato all’Olimpico. Biancocelesti avanti con Immobile al 7′ e poi rimontati dai gol di Forrest al 38′ e Ntcham al 95′.
Scozzesi già qualificati, mentre per i biancocelesti il passaggio del turno è appeso ad un filo. VAI A: CALCIO: RISULTATI E CLASSIFICHE IN TEMPO REALE: DALLA SERIE A, B, C A TUTTI I CAMPIONATI DEL MONDO E MOLTO ALTRO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Europa League:Borussia Gladbach-Roma 2-1
Thuram al 50′ della ripresa beffa i giallorossi

07 novembre 201923:06

– Il Borussia Moenchengladbach batte la Roma 2-1 in un incontro della quarta giornata del girone J di Europa League, disputato in Germania. Una sconfitta immeritata per i giallorossi maturata nei minuti di recupero come all’ andata. All’inizio fa tutto Federico Fazio che nel primo tempo segna l’autogol del vantaggio del Borussia con uno svarione difensivo, mentre nella ripresa il difensore argentino sigla il momentaneo pari per i giallorossi che sfiorano più volte il 2-1 ma alla fine devono ingoiare la beffa della sconfitta che rimette in gioco i tedeschi per la qualificazione. A dare la gioia di una vittoria immeritata ai padroni tedeschi è Thuram, figlio dell’ex difensore francese diParma e Juve, al 50′.

Mondiale U17: Italia ai quartiAzzurrini battono 1-0 l’Ecuador, ora affronteranno il Brasile

07 novembre 201923:15

– L’Italia Under 17 si è qualificata per i quarti di finale del Mondiale. Gli Azzurrini guidati da Carmine Nunziata hanno battuto 1-0 l’Ecuador all”Estadio Kleber Andrade’ di Caricica grazie ad una rete di Oristanio al 31′ della ripresa, su punizione. La prossima partita, nella notte tra lunedì e martedì prossimi, vedrà l’Italia affrontare il Brasile.

Fonseca, con Borussia risultati ingiustiTecnico Roma, ora dobbiamo vincere le ultime partite

07 novembre 201923:46

– “Abbiamo controllato sempre la partita poi è arrivato il loro gol nel finale e penso non sia giusto. In due partite abbiamo portato a casa due risultati ingiusti ma il calcio è così, ora pensiamo a vincere le prossime due”. Lo ha detto l’allenatore della Roma, Paulo Fonseca, dopo la sconfitta per 2-1 in casa del Borussia Gladbach. “Abbiamo avuto difficoltà nel primo tempo – ha ammesso ai microfoni di Sky Sport -, poi nella ripresa penso che abbiamo creato tre o quattro occasioni per segnare. Ora dobbiamo vincere le ultime due partite, non possiamo pensare in altra maniera”, ha concluso il portoghese.

Europa League, Lazio-Celtic 1-2Gol di Immobile al 7′, pari di Forrest al 39′ e raddoppio di Ntcham nel recupero (2)

07 novembre 201920:52

Lazio-Celtic 1-2 all’Olimpico per l’Europa League. Gol di Immobile al 7′, pari di Forrest al 39′ e raddoppio di Ntcham nel recupero
LA VIGILIA DEL MATCHStavolta c’è davvero un solo risultato a disposizione. Stasera contro il Celtic “dobbiamo assolutamente vincere. Abbiamo in testa questo risultato, dobbiamo muovere la classifica, non sarà semplice”. Alla vigilia della sfida che Francesco Acerbi si dice convinto di dover affrontare con un solo pensiero in testa: “Come se fossimo all’ultima spiaggia…”, dice convinto il difensore biancoceleste. E in realtà la metafora si presta bene perché la Lazio ha davvero un solo risultato a disposizione. Incoraggia la prestazione dell’andata, ma soprattutto il primo tempo quando la Lazio al Celtic Park aveva chiuso sopra di un gol grazie al vantaggio di Lazzari.I soliti errori di concentrazione hanno poi portato alla rimonta scozzese. Ed è la parte di film che Simone Inzaghi vuole stroncare dal suo copione di oggi: “Vorrei rivedere la stessa prova dell’andata in Scozia ma con un risultato diverso”, diceva ieri il tecnico. Biancocelesti ancora fermi a 3 punti in classifica dopo il ko della sfida al Celtic Park: “Speriamo di avere un grande approccio limitando gli errori e cercando di fare gol – ha sottolineato Francesco Acerbi – Come non lo so, non si sa come si vince. Ma l’approccio, la cattiveria e l’agonismo sono fondamentali. Se non scendi in campo sapendo che è l’ultima spiaggia è meglio che non vai proprio. Questo serve, come tutte le partite”. Rientrato l’allarme in attacco per i biancocelesti, con Ciro Immobile recuperato Felipe Caicedo, mentre è out Correa che rientrerà con il Lecce.

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 16 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 10:06 DI MERCOLEDì 06 NOVEMBRE 2019

ALLE 01:31 DI GIOVEDì 07 NOVEMBRE 2019

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Napoli: giocatori via dal ritiro. Ira della società: ‘Ci tuteleremo’
Allenamento concluso, squadra lascia centro tecnico

06 novembre 2019 10:06

I calciatori del Napoli hanno lasciato il centro tecnico dei Castel Volturno al termine del pranzo post allenamento. Non è chiaro se il ritiro sia annullato ma al momento è sicuramente sospeso. Il ritiro era stato annunciato fino a domenica mattina dal presidente Aurelio De Laurentiis, ma già ieri sera la squadra si era ribellata, tornando a casa dopo la partita con il Salisburgo.

Gli azzurri avevano comunicato la loro decisione all’allenatore negli spogliatoi e al termine della partita erano andati a casa, mentre Carlo Ancelotti, a quanto si apprende, si era recato a Castel Volturno dopo aver disertato le conferenze stampa.

Il Napoli comunica che “con riferimento ai comportamenti posti in essere dai calciatori della propria prima squadra nella serata di ieri, martedì 5 novembre 2019, procederà a tutelare i propri diritti economici, patrimoniali, di immagine e disciplinari in ogni competente sede. Precisa inoltre di aver affidato la responsabilità decisionale in ordine alla effettuazione di giornate di ritiro da parte della prima squadra all’allenatore della stessa Carlo Ancelotti”. Lo si legge in una nota ufficiale “aver determinato il silenzio stampa fino a data da definire”.

consigliere Verona,montatura su razzismo”E’ un video fermo, ci sono due che fanno buu e uno che insulta”

VENEZIA06 novembre 201910:46

– “Ho l’impressione che siamo di fronte ad una montatura”: così il consigliere comunale di Verona Andrea Bacciga, a Il Morning Show di Radio Cafè, il programma radio che lunedì ha sollevato il caso Balotelli “non compiutamente italiano” secondo il noto ultras del Verona Luca Castellini, poi “daspato” fino al 2030 dalla stessa società scaligera. “Il video è un video fermo, ci sono due persone che fanno buuu e una che insulta Balotelli. E a quel punto Balotelli calcia il pallone in curva. Credo si possa parlare di montatura”. Bacciga è il primo firmatario di una mozione per difendere Verona dalle accuse di razzismo. La mozione è firmata da altri 3 consiglieri della Lega: Alberto Zelger, Paolo Rossi e Anna Grassi. “Tutto avviene in una parte abbastanza alta dello stadio -spiega- io non capisco come mai una persona si metta a riprendere Balotelli in un’azione completamente morta. Fatalità se guardate la ripresa è molto ferma e non si vede nessuno in faccia. Io sto solo dicendo quello che è successo”.

Napoli: squadra lascia Castel VolturnoSquadra a casa dopo il pranzo. Restano Ancelotti e Giuntoli

06 novembre 201913:37

– I calciatori del Napoli hanno lasciato il centro tecnico di Castel Volturno al termine del pranzo, a cui hanno preso parte con la squadra il tecnico Carlo Ancelotti, il suo staff e il direttore sportivo Cristiano Giuntoli. I giocatori poi hanno lasciato il centro tecnico ognuno con la propria auto, così come erano arrivati stamattina. Al momento, a quanto si apprende, a Castel Volturno sono rimasti Ancelotti con il suo staff tra cui il figlio Davide, suo vice, a il ds Giuntoli. Non c’è, a quanto risulta, il presidente Aurelio De Laurentiis. A breve il Napoli dovrebbe emettere un comunicato stampa.

Thuram, razzismo? giocatori via da campoEx difensore su Balotelli: “Juric pericoloso, va detto basta”

06 novembre 201913:56

– “Il razzismo esiste da secoli ed è una forma di violenza”: l’ex difensore di Juventus e Parma, Lilian Thuram -creatore della fondazione “Education contre le racisme”- a Radio 24 parla degli insulti a Balotelli, domenica scorsa durante Verona-Brescia e definisce il tecnico scaligero, Ivan Juric -che ha detto di non aver sentito gli insulti- “molto pericoloso”. “Quando sento l’allenatore del Verona, io dico che è una persona molto pericolosa. Ha detto che non ha sentito niente, è questo il pericolo. Quando una persona viene aggredita, sono gli altri a dover dare una risposta giusta, non chi viene aggredito. Quando gli altri giocatori decideranno di uscire dal campo, le cose cambieranno velocemente. Se vedi in strada un’aggressione a una donna, che fai? Aspetti che lei trovi una soluzione? Il razzismo è una violenza”.

‘Iraq non sicuro per qualificazioni’Mondiali’22: Fifa chiede sede neutrale match con Iran e Bahrain

06 novembre 201914:10

– ZURIGO

– L’Iraq non è un paese abbastanza sicuro per ospitare le partite di qualificazione ai Mondiali del 2022 contro l’Iran e il Bahrain. E’ quanto sostiene la Fifa che ha chiesto alla federazione calcistica irachena “di scegliere un sede neutrale” per le partite del 14 e 19 novembre.
Le partite dovevano essere giocate a Bassora, nel sud del Paese meridionale dove il mese scorso la nazionale di calcio dell’Iraq era tornata a giocare una gara casalinga.
L’Iraq ha giocato in casa raramente sin dagli anni ’80 a causa di problemi di sicurezza. Le turbolenze in Iraq nelle ultime settimane sono state alimentate dalla crisi economica e all’insoddisfazione per l’influenza politica dell’Iran.
La vittoria per 2-0 dell’Iraq su Hong Kong a Bassora il mese scorso ha lanciato la nazionale irachena ai vertici del gruppo di qualificazione dove saranno due le squadre a qualificarsi per il turno successivo delle qualificazioni ai Mondiali del 2022 in Qatar.

E.League: Roma e Lazio cercano confermeBiancocelesti si affidano a Immobile,Dzeko e Zaniolo per Fonseca

06 novembre 201914:23

– Roma e Lazio cercano conferme anche in Europa. Le due squadre della Capitale, impegnate domani con Borussia M’gladbach e Celtic per la quarta giornata di Europa League, vanno a caccia dei tre punti sull’onda dei risultati in campionato: i biancocelesti, reduci dal successo sul Milan, puntano su Ciro Immobile per ribaltare il 2-1 subito a Glasgow. La Roma, dopo le polemiche sul rigore concesso ai tedeschi nella gara d’andata all’Olimpico, confida in Dzeko e Zaniolo per riscattare il pari contestato. Per gli analisti di Planetwin365 la Lazio – favorita per il 60% dei tifosi italiani – dovrebbe avere vita facile (1,58 la quota per la vittoria contro il 5,75 del Celtic). Tra i marcatori il più atteso è Immobile (1,75), seguito da Caicedo (2,50). Quanto alla Roma convince poco i tifosi (28% la vede favorita contro il 46% per i tedeschi). La vittoria del Gladbach è data 2,06, mentre la squadra di Fonseca è ferma a 3,36. Il pareggio a 3,60. L’1-1 è il risultato esatto più probabile (8,23).

Samp-Atalanta con coreografie specialiTifosi, tutti nella Sud con sciarpa ultimo derby

GENOVA06 novembre 201914:34

– Tutti in Gradinata Sud con la sciarpa dell’ultimo vittorioso derby: è questo l’appello dei Gruppi della Sud che in un comunicato suonano la carica vista del match in programma domenica alle 15 al Ferraris quando la Sampdoria affronterà l’Atalanta. Dopo il pareggio col Lecce e la vittoria a Ferrara con la Spal la tifoseria vuole spingere la squadra per continuare la marcia positiva: “Noi saremo in gradinata dalle ore 14 per trasmettere la carica ai giocatori e scaldare l’atmosfera in attesa dei 90 minuti. Domenica contro l’Atalanta, “vogliamo che alle 14 anche tu sia in gradinata al tuo posto, con la sciarpa al collo, quella dell’ultimo vittorioso derby. Vogliamo rivedere quel muro blucerchiato, vogliamo rivedere la sud carica e assetata di vittoria. Contro l’Atalanta serve la Sud, quella Sud”.

Napoli, De Laurentiis lascia hotelVia dall’albergo su van con i vetri oscurati

NAPOLI06 novembre 201915:49

– Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis ha lasciato l’hotel Vesuvio sul lungomare di Napoli – dove aveva soggiornato dopo la partita di ieri sera con il Salisburgo a bordo di un van con i vetri oscurati. A quanto si apprende, De Laurentiis dovrebbe restare a Napoli.

Razzismo: Spadafora “inasprire sanzioni”Ministro sport “Mio mandato punta a forte azione di contrasto”

06 novembre 201915:58

– ”Intendo caratterizzare il mio mandato con una azione estremamente determinata di contrasto a qualunque forma di razzismo si dovesse ancora verificare”. Così il ministro dello sport Vincenzo Spadafora al question time alla Camera sugli episodi di razzismo nell’ultimo week end. ”Intendo farmi promotore – ha detto – di interventi normativi che ribadiscano come, nel nostro sistema giuridico, non esista una ‘esimente da stadio’ per i comportamenti ingiuriosi e diffamatori, soprattutto se a sfondo razziale. Penso all’inasprimento del quadro sanzionatorio in due direzioni: quello contrattuale prevedendo, ad esempio, l’inserzione automatica nei contratti di abbonamento della clausola risolutiva espressa in danno degli autori di comportamenti discriminatori; quello delle sanzioni amministrative: ampliando il novero delle ipotesi in presenza delle quali l’Autorità di pubblica sicurezza può disporre il divieto di accesso ai luoghi sportivi e, nei casi più gravi, il differimento delle manifestazioni sportive”.

E.League: Inzaghi, imperativo è vincereAcerbi, in campo pensando che siamo a ultima spiaggia

06 novembre 201916:26

– “Dobbiamo assolutamente vincere.
Abbiamo in testa questo risultato, dobbiamo muovere la classifica, non sarà semplice. Vorrei rivedere la stessa prova dell’andata in Scozia ma con un risultato diverso”. Lo dice l’allenatore della Lazio Simone Inzaghi alla vigilia della sfida di Europa League con il Celtic in programma allo stadio Olimpico di Roma.
I biancocelesti sono fermi a 3 punti in classifica dopo il ko della sfida al Celtic Park: “Speriamo di avere un grande approccio limitando gli errori e cercando di fare gol – ha aggiunto Francesco Acerbi – Come non lo so, non si sa come si vince. Ma l’approccio, la cattiveria e l’agonismo sono fondamentali. Se non scendi in campo sapendo che è l’ultima spiaggia è meglio che non vai proprio. Questo serve domani, come tutte le partite”.

E.League: Roma partita per DusseldorfDomani sera alle 21 la sfida contro il Borussia Mönchengladbach

FIUMICINO (ROMA)06 novembre 201916:33

– La Roma è in volo per Dusseldorf. Domani i giallorossi di Fonseca scenderanno in campo scendono in campo alle ore 21 per la sfida allo “Stadion im Borussia-Park” contro il Borussia Mönchengladbach. Squadra e staff al completo sono giunti in pullman all’aeroporto di Fiumicino intorno alle 15, per imbarcarsi sul volo charter di Alitalia decollato circa mezz’ora dopo.

Napoli, Ancelotti lascia Castel VolturnoTelefonata con De Laurentiis. Domani allenamento al San Paolo

06 novembre 201916:36

– Il tecnico del Napoli Carlo Ancelotti ha lasciato il centro tecnico azzurro di Castel Volturno.
L’allenatore è stato l’ultimo ad andare via dopo la revoca del ritiro. Il tecnico e il presidente azzurro De Laurentiis hanno avuto un colloquio telefonico. Ancelotti ritroverà la squadra domani pomeriggio alle 15.30 per l’allenamento allo stadio San Paolo aperto agli abbonati.

Brescia: Grosso, grande occasione per me’Cellino? Ha un carattere particolare ma io sono pronto’

MILANO06 novembre 201911:50

– “Per me questa è una grandissima occasione, nata all’improvviso e della quale sono orgoglioso.
Sono convinto che abbiamo le carte in regola per centrare un obiettivo grandissimo come la salvezza. Ora c’è bisogno di tranquillità e di ritrovare spensieratezza. Non mancano insidie, ma preferisco pensare agli aspetti positivi di questa sfida.
Cellino? Ha un carattere particolare ma io sono pronto, per me è un grande momento”. Sono le prime parole del nuovo allenatore del Brescia Fabio Grosso durante la presentazione ufficiale.

Picerno (serie C) al fianco di BalotelliDirettore generale Enzo Mitro: “Gesti inaccettabili, ora basta”

POTENZA06 novembre 201912:00

– La società Az Picerno (serie C, girone C) “si schiera al fianco di Mario Balotelli e di tutte le vittime di insulti razzisti”. Sono le parole – diffuse dall’ufficio stampa della società del piccolo paese lucano – del direttore generale Enzo Mitro (ex assistente arbitrale, con una lunga carriera in serie A), il quale “condanna ogni forma di razzismo”.
L’AZ Picerno (che quest’anno gioca le sue partite interne allo stadio Viviani di Potenza) ha “come base proprio il rispetto e l’integrazione: ne sono un esempio – ha aggiunto Mitro – le storie dei giovani tesserati Aboubacar Soumahoro Langone e Boubacarr Sambou, entrambi classe 2000, rispettivamente originari della Costa d’Avorio e del Gambia, giunti in Italia anni fa attraverso il mare, diventati ormai ‘figli’ di Picerno e di questa società, che prima del lato sportivo, ha pensato alla loro integrazione”.

Napoli: squadra si allena, dubbi ritiroGruppo a Castel Volturno, giocatori potrebbero disertare ancora

06 novembre 201912:59

– I calciatori del Napoli hanno svolto regolarmente allenamento questa mattina dopo il pareggio con il Salisburgo. I giocatori si sono presentati a Castel Volturno ognuno con la propria auto dopo aver disertato l’ordine di stare in ritiro fino a domenica mattina. Secondo le prime indiscrezioni al termine dell’allenamento i calciatori potrebbero decidere di disertare nuovamente il ritiro ma la situazione appare in evoluzione.

Lecce: Petriccione, con la Lazio è duraCentrocampista:’Saremo cattivi e concentrati per uscire indenni’

LECCE06 novembre 201913:00

– “Sono soddisfatto di quello che sto facendo in questo scorcio di campionato, sono in un buon momento di forma, e sto crescendo sia fisicamente che tecnicamente.
Veniamo da quattro risultati utili consecutivi, anche se nelle ultime due uscite meritavamo di più”. A parlare é Jacopo Petriccione, centrocampista classe ’95 del Lecce, elemento cardine nello scacchiere di Fabio Liverani.
“La squadra fisicamente sta bene e cerca di proporre il suo gioco su tutti i campi; la nostra forza è il gruppo, e lo si vede dal fatto che chiunque di noi scende in campo da sempre al massimo e fa bene”, prosegue il giocatore. All’orizzonte l’impegno all’Olimpico contro la Lazio, con l’obiettivo di allungare la striscia positiva: “È tra le squadre più in forma del campionato in questo momento – prosegue Petriccione -, che riesce ad andare il gol con costanza. Ci attende un compito difficile e dovremo essere cattivi e concentrati, dando il massimo”. CALCIO: RISULTATI E CLASSIFICHE IN TEMPO REALE: DALLA SERIE A, B, C A TUTTI I CAMPIONATI DEL MONDO E MOLTO ALTRO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Napoli: Lo sfottò dei tifosi Napoletani contro la squadra sui social
Ma c’è anche l’amarezza di chi dice: ‘La colpa è di noi tifosi che cacciamo i soldi e ci facciamo pure il sangue amaro per questi quattro mocciosi’

06 novembre 201917:07

Pioggia di post e tweet ironici sui social contro il Napoli dopo la scelta della squadra di non proseguire il ritiro imposto dalla società dopo la partita col Salisburgo. Con l’hashtag #ammutinamento su twitter si moltiplicano gli sfottò.Si va dalle immagini del film con Marlon Brando a quelle della famosa barretta di cioccolata ai riferimenti alle scuse per saltare la scuola (‘Entriamo alla seconda ora’ o ‘Allerta meteo’) ma non manca chi cita Dante e chi con amarezza attacca: ‘Non è colpa della società o dell’allenatore. E nemmeno dei calciatori. La colpa è di noi tifosi che cacciamo i soldi e ci facciamo pure il sangue amaro per questi quattro muccusi’. In molti rimpiangono e citano capitan Hamsik.

Cile:finale Libertadores spostata a LimaFlamengo-River, confermata data 23/11 ma si va in Perù

RIO DE JANEIRO06 novembre 201917:38

– La Conmebol, ente calcistico sudamericano, ha ufficializzato che, a causa delle innumerevoli manifestazioni di protesta in Cile, la finale di Coppa Libertadores non tra i brasiliani del Flamengo e gli argentini del River Plate si giocherà non più a Santiago ma a Lima, capitale del Perù. Confermata invece la data del 23 novembre.
La decisione è arrivata dopo una lunga riunione ad Asuncion cui hanno preso parte i vertici dirigenziali della Conmebol, i presidenti dei due club, Rodolfo Landim e Rodolfo D’Onofrio, e quelli della federcalcio brasiliana, Rogerio Caboclo, e di quella argentina, Claudio Tapia. Nelle ore precedenti il meeting il sindaco di Santiago Felipe Guevara aveva fatto sapere che la partita non si sarebbe potuta svolgere se prima non fosse ripresa l’attività calcistica locale. Così è stata scelta Lima, che ospiterà il match nello stadio Monumental, la cui capienza è di 80mila spettatori.

Rubate maglie da museo Perugia calcioLo denuncia la società parlando di “ignobili azioni”

PERUGIA06 novembre 201918:03

– Due maglie da gioco risalenti agli anni ’70 sono state sottratte “recentemente” dal museo del Perugia calcio. A dare notizia del furto “con grande rammarico ed enorme dispiacere” la società nel proprio sito, parlando di “ignobili azioni”.
Il Perugia “intende stigmatizzare tali vili atti perpetrati a danno del club, dei tifosi proprietari dei stessi cimeli e di tutta la famiglia biancorossa”. Sono già state informate dell’accaduto le autorità “per individuare i responsabili a tutela propria e dei proprietari delle maglie”.
Il club presieduto da Massimiliano Santopadre, impegnato nel campionato di serie B, ha anche voluto lanciare un appello.
“Preghiamo – afferma la società in una nota – chiunque fosse in possesso di informazioni utili ai fini delle indagini, di rivolgersi alle autorità”.

Fonseca, si gioca troppo, è un problemaTecnico: “Disposto a tagliarmi stipendio per risolvere problema”

ROMA06 novembre 201919:26

– In Europa si gioca troppo e a risentirne è lo spettacolo in campo visto che gli infortuni dei calciatori si moltiplicano. È il punto di vista del tecnico della Roma Paulo Fonseca che, alla vigilia dell’impegno in Europa League contro il Borussia Moenchengladbach si è detto disponibile a guadagnare meno pur di trovare una soluzione al problema. “Se sarei disposto a tagliarmi lo stipendio per avere meno partite in calendario? Sì, perché no? – confessa il portoghese -. Sono disposto a tutto, compreso a perdere dei soldi per avere un migliore spettacolo”. “A tutti piace guardare il calcio in tv, ma anche godere di uno spettacolo con i migliori giocatori. E invece si giocano troppe partite, e questo non succede solo in Italia ma in ogni campionato – sottolinea Fonseca -. Questo da un punto di vista fisico comporta dei problemi che impediscono alle squadre di avere a disposizione i migliori calciatori. Se non si gioca in campionato, si gioca in Europa, e poi ci sono gli impegni delle nazionali.Tutto ciò va ripensato”.

Roma: Fonseca, più decisiva per BorussiaTecnico giallorosso “Turnover? Non posso farlo ora”

ROMA06 novembre 201919:29

– “La partita di domani è decisiva più per il Borussia che per noi ma è importante per entrambe le squadre”. Così il tecnico della Roma, Paulo Fonseca, alla vigilia dell’impegno di Europa League in casa del M’gladbach.
“Sarà una partita diversa dall’andata” aggiunge il portoghese, evitando di tornare sull’errore arbitrale che all’Olimpico ha regalato il rigore del pareggio ai tedeschi a tempo scaduto: “È passato, non pensiamoci più, pensiamo a lottare tutti insieme per vincere. Chi lavora nella Roma deve sempre giocare per vincere, a prescindere dalla competizione”. Fonseca non si è poi sbilanciato sul ritorno in campo del capitano Florenzi (“è pronto per giocare, vediamo se ci sarà o no”) ma ha fatto capire che non ci saranno particolari stravolgimenti: “Turnover? Penso che con tante partite se è possibile cambiare è positivo, ma in questo momento da noi non è possibile farlo. La verità è che se domani si potesse cambierei, ma adesso non è possibile”.

Mondiali under 17, domani Italia-EcuadorIl tecnico Nunziata può contare su tutta la rosa

06 novembre 201919:31

– Domani l’Italia Under 17 si gioca il passaggio ai quarti di finale del Mondiale contro l’Ecuador. La vigilia gli Azzurrini l’hanno trascorsa allenandosi nel pomeriggio alla stessa ora in cui domani all’Estadio Kleber Andrade di Caricica affronteranno i sudamericani (16.30 locali, le 20.30 italiane) per sfruttare l’ultima occasione di adattamento a un clima torrido e con un alto tasso di umidità.
Tutta la rosa dei giocatori è a disposizione del tecnico Carmine Nunziata che, dopo il turnover dell’ultima partita con il Paraguay, si ritroverà energie più fresche da schierare in campo. In caso di vittoria, l’Italia affronterà la vincente di Brasile-Cile. “Domani affronteremo una squadra dotata di ottimi mezzi fisici e tecnici – le parole del coordinatore tecnico delle nazionali giovanili, Maurizio Viscidi – Noi dovremo essere bravi ad avere il controllo del gioco e della palla per poter gestire meglio le alte temperature che ci sono. Gli ecuadoriani sono la squadra meno sudamericana tra quelle presenti”.

Riva fa 75, ‘pallone mi diverte ancora’”Mi telefonano in tanti, a tifosi dico: fate i bravi”

06 novembre 201919:34

– I 75 anni di una leggenda. Gigi Riva compie gli anni domani, e da giorni il telefono della sua casa di Cagliari squilla, per ammiratori e amici che lo riscaldano di affetto. “Sì, davvero tanta gente mi vuole bene, questo affetto lo sento e mi fa piacere”, dice Rombo di Tuono in un’intervista a Rai Sport. “75 anni sono tanti, si va in discesa…Ho superato bene qualche acciacco degli ultimi tempi, diciamo che mi accontento”, prosegue Riva. “Il calcio mi diverte ancora, registro e rivedo la sera, con calma, al culmine delle mie giornate in casa con figli e le nipoti, ne ho cinque e tutte femmine, e loro sanno che il nonno ha sempre un regalo tra le mani. Certo, il calcio è cambiato, ma c’è spazio e divertimento per tutti. E poi che soddisfazione questo Cagliari…”. A divertir meno anche Riva e’ il razzismo. “C’e’ nella vita di tutti i giorni, poi e’ inevitabile che la domenica l’imbecille non si trattiene. Alla gente dico: continuate ad andare allo stadio, ma comportatevi bene”.

Ultrà a Balotelli “Pallone non trovato..Sfottò tifosi Curva Sud: “Tutti a Milano, graditi e non…”

VERONA06 novembre 201919:35

– “Vogliamo scusarci con l’intera nazione: ad oggi non siamo riusciti a trovare il pallone scagliato domenica in curva”. Inizia così un breve comunicato diffuso in serata dai tifosi della Curva Sud dell’Hellas Verona riguardo al caso Balotelli. “Tutti a Milano, graditi e non! Forza Verona!” conclude la curva gialloblù, riferendosi all’anticipo di sabato in campionato, contro L’Inter, al Meazza.

Atalanta-Man City,Gasperini senza MurielGuardiola lascia fuori Aguero, in avanti gioca Gabriel Jesùs

MILANO06 novembre 201920:24

– Gian Piero Gasperini cambia la sua Atalanta per la gara di Champions contro il Manchester City: fuori Muriel, in attacco ci saranno Gomez e Ilicic con Pasalic – preferito a Malinovskyi – sulla trequarti. Davanti a Gollini ci saranno Toloi, Djimsiti e Palomino; a centrocampo Hateboer, De Roon, Freuler e Castagne.
Guardiola invece rinuncia ad Aguero e schiera Gabriel Jesùs come centravanti, servito da Mahrez, Sterling, Bernardo Silva e De Bruyne. Gundogan sarà il playmaker davanti alla difesa.
Dietro ci saranno Cancelo, Otamendi, Fernandinho e Mendy.
Ederson sarà il portiere titolare.

Champions: Juventus agli ottaviBianconeri passano turno con due turni di anticipo

06 novembre 201921:00

– La vittoria sul campo della Lokomotiv Mosca (2-1 nel recupero) vale per la Juventus il passaggio agli ottavi di finale di Champions League con due turni di anticipo.
In classifica infatti la squadra di Sarri sale a 9 punti, contro i 7 dell’Atletico Madrid (in campo fra poco), i 3 della Lokomotiv e gli zero punti del Bayer Leverkusen, che incontra questa sera i ‘colchoneros’.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Champions: Lokomotiv Mosca-Juventus 1-2
Decide D.Costa, vittoria vale a bianconeri qualificazione a 8/i

06 novembre 201921:07

– Juventus batte Lokomotiv Mosca 2-1 in una partita del gruppo D di Champions League disputata al ‘Central Stadium’ della capitale russa. Queste le reti: nel pt 4′ Ramsey, 12′ Aleksei Miranchuk; nel st 48′ Douglas Costa.

Paletta al Monza, arriva dalla CinaAltro colpo del club che sta dominando il girone A di serie C

06 novembre 201921:02

– Un altro colpo del Monza di Silvio Berlusconi e Adriano Galliani, e del tecnico Christian Brocchi, squadra dominatrice del girone A della serie C.
Il club brianzolo ha infatti reso noto di aver “acquisito le prestazioni del calciatore Gabriel Alejandro Paletta, tesserato fino al 30 giugno 2022. Classe ’86, il difensore nato a Buenos Aires ma naturalizzato italiano ha indossato la maglia azzurra in tre occasioni nel 20142. Paletta, dopo aver giocato nel Boca Juniors, è approdato nel 2010 in Serie A, al Parma, e con i ducali ha collezionato oltre 130 presenze. Nel 2014 si è trasferito al Milan dove è rimasto fino al 2018, con un prestito all’Atalanta. Nel 2018, alla fine del suo contratto con il Milan, è stato ingaggiato dal Jiangsu Suning, club guidato all’epoca da Fabio Capello, che milita nella massima serie cinese. Ora l’avventura in quel Monza che il patron Silvio Berlusconi ha promesso di portare in serie A entro tre anni.

Champions: Atalanta-Manchester City 1-1Primo storico punto Dea,nel finale va in porta difensore Walker

06 novembre 201923:24

– Atalanta e Manchester City 1-1 in una partita del Gruppo C di Champions League, disputato ma San Siro.
Queste le reti: nel pt 7′ Sterling; nel st 4′ Pasalic. Espulso Claudio Bravo al 36′ st per fallo da ultimo uomo su Ilicic, e in porta è andato il difensore Walker. Nel primo tempo Gabriel Jesus ha calciato fuori un rigore.

Guardiola, pari con Atalanta è successo’Voi sapete che significa affrontarla e quanto è talentuosa’

06 novembre 201923:41

– “Abbiamo giocato un incredibile primo tempo, ma tutti sanno quanto è talentuosa l’Atalanta. Questa competizione va a momenti, bisogna prenderli come vengono. Non abbiamo chiuso la partita, ma al di là del rigore dovevamo chiudere la partita. Bisogna sapere soffrire, difendere”. Così Pep Guardiola, intervistato da Sky, al termine di Atalanta-Manchester City. Ma nel secondo tempo cosa è successo? E’ stata brava l’Atalanta o è calato il City? “Dell’Atalanta, lo vedete ogni settimana – risponde -. Voi sapete cosa significa giocare contro l’Atalanta, fare quattro punti è un grande successo da parte nostra. Abbiamo tante difficoltà, tanti infortuni.
Grande prestazione in tutti i sensi”. Non mi era mai capitato di schierare tre portieri diversi in una sola gara. Ho avuto un po’ di paura quando è stato espulso Bravo ma abbiamo reagito bene e lasciato solo un tiro in porta nel finale quando abbiamo schierato Walker come portiere”.

Gasperini, abbiamo ancora delle chancesNon siamo morti, oggi c’erano condizioni per vincere

MILANO06 novembre 201923:57

– “Oggi c’erano le condizioni nel finale per vincere, poi è venuta fuori la nostra non prontezza ma non deve togliere nulla alla partita che abbiamo fatto.
Abbiamo ancora qualche chance, guardiamo avanti”. Lo ha detto il tecnico dell’Atalanta Gian Piero Gasperini dopo il pareggio contro il Manchester City in Champions League. “Sarei contento anche dell’Europa League per continuare a fare esperienza – ha aggiunto -. Ora non possiamo più sbagliare, dobbiamo vincere contro la Dinamo e se vinceremo le chance aumenteranno. Ci siamo ancora, non siamo morti e ce la giochiamo ancora”.

Balotelli: ‘Dire negro non è un errore, è cosa grave’Punite responsabili non Curva, Pia? Ha visto, fa triplo più male

06 novembre 201912:05

”So che non bisogna dare attenzione a queste persone, ma non si può neppure non sottolinearlo. Se non reagisco non succede nulla. Se mi dici scemo lascio stare, se mi dici negro no. Non è un errore. Se io non reagisco non succede nulla. Negro non è un errore, è cosa grave”: lo dice l’attaccante del Brescia Mario Balotelli in un’intervista alle Iene. ”Ho fermato il gioco perché basta mi sono rotto le palle. Io dico punisci quelli e basta ma non la Curva, la Curva è il bello del calcio”, continua l’attaccante. Balotelli poi racconta che anche la figlia stava guardando Verona-Brescia in tv: ”Fa il triplo più male. Anche a lei è già successo, ma non puoi insultare un bambino che dice certe parole. L’educazione e il rispetto arrivano da noi adulti”. Durante il servizio delle Iene, viene interpellato anche il sindaco di Verona Federico Sboarina che ha negato si trattasse di cori razzisti. Le Iene hanno cercato di organizzare un riavvicinamento tra il primo cittadino e il giocatore, ma il Sindaco – secondo quanto si vede nel video trasmesso in tv – è parso restio al gesto.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Tifosi Celtic accoltellati in pub a Roma
Aggrediti da ultrà della Lazio durante una serata in birreria

07 novembre 201900:44

– Alcuni tifosi del Celtic, almeno due secondo quanto si apprende, sono stati accoltellati all’esterno di un pub al centro di Roma. Secondo le prime informazioni, i due si trovavano insieme con altri connazionali in una birreria di via Nazionale quando sono stati aggrediti da alcune persone, presumibilmente ultrà laziali, che si sono poi dileguati. Sul posto è intervenuta la polizia e alcune auto mediche. Le condizioni dei tifosi non sarebbero gravi. Questa sera, allo Stadio Olimpico, la Lazio affronterà gli scozzesi del Celtic in una gara di Europa League.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Australia, equity pay Socceroos-Matildas
Annuncio federazione,stessi premi,si divideranno 24% entrate

06 novembre 201919:22

– Accordo storico in Australia. Le calciatrici professioniste guadagneranno gli stessi soldi dei colleghi maschi quando difenderanno i colori della nazionale.
L’intesa, raggiunta tra ‘Football Federation Australia’ (la Federcalcio australiana) e il sindacato degli atleti, porterà a colmare il gap retributivo di premi tra le due nazionali.
In base all’accordo quadriennale, le due selezioni, maschile e femminile (chiamate i Socceroos e le Matildas), riceveranno il 24% degli introiti che generano con le loro partite. La loro qualificazione per i Mondiali comporterà anche un guadagno per gli atleti 10% in più, passando dal 30% al 40%.
“Il nuovo accordo – ha spiegato una dichiarazione congiunta – riflette la determinazione del calcio ad affrontare le questioni di parità di genere in tutti le sfaccettature del gioco e a costruire un modello finanziario sostenibile che premia i giocatori all’aumentare le entrate della nazionale”.

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 4 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 19:57 DI MARTEDì 05 NOVEMBRE 2019

ALLE 10:06 DI MERCOLEDì 06 NOVEMBRE 2019

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Champions: Sarri, “Lokomotiv ha qualità”
De Ligt non ci sarà, “uscito dal derby con tibia in disordine”

TORINO05 novembre 2019 19:57

– La Lokomotiv Mosca “ha qualità, domani le sparerà tutte”. E’ il ‘pronostico’ di Maurizio sarri, alla vigilia della partita di Champions. Tra i bianconeri mancherà De Ligt: “E’ uscito dal derby con una tibia in disordine, questa mattina non era in grado di calciare, ha bisogno di qualche giorno per tornare in condizione, ma non credo che l’infortunio sia particolarmente grave”, ha spiegato l’allenatore della Juventus.

Razzismo: Guardiola, servono gesti fortiPep applaude Balotelli, problema da combattere a casa e scuola

MILANO05 novembre 201920:02

– “Per fare passi avanti servono gesti forti”. Il tecnico del Manchester City, Pep Guardiola, applaude alla presa di posizione di Mario Balotelli, vittima degli ululati razzisti domenica al Bentegodi di Verona. “Succede spesso che la vittima viene colpevolizzata – aggiunge Guardiola alla vigilia della gara contro l’Atalanta – è un problema di tutta Europa e non solo dell’Italia. Dobbiamo lottare giorno dopo giorno, a casa e a scuola. Non è una piaga solo nel calcio”.

Razzismo: Sarri, paghino i responsabili”Vorrei che si smettesse di squalificare stadi e curve”

TORINO05 novembre 201920:14

– “Vorrei che si smettesse di squalificare gli stadi e le curve. In curva ci sono 10 mila persone, magari i razzisti sono 20. Si deve cominciare a farla pagare a livello individuale”. Così Maurizio Sarri, interpellato, nella conferenza stampa di vigilia Champions, a Mosca, sul tema dei cori razzisti. “Il calcio – ha aggiunto il tecnico bianconero – ha tutti gli strumenti tecnologici per fare arrestare i razzisti nel giro di poche ore. Non so se esistono le leggi, se non ci sono si faccia un tavolo con il Governo e si creino, non è ammissibile che nel 2020 ci sia chi è discriminato. E poi per cosa? La razza è una sola, quella umana”.

Guardiola, io in Italia? Non si sa maiSan Siro stadio mitico, Manchester City non sottovaluta Atalanta

MILANO05 novembre 201920:22

– “Se un giorno allenerò in Italia? Non si sa mai. Oggi però sto bene al Manchester City”. Pep Guardiola, a lungo ‘chiacchierato’ in estate come oggetto del desiderio della Juventus, non chiude alla possibilità di venire in Italia in futuro. Guardiola domani sera contro l’Atalanta ritrova San Siro ma preferisce non sbilanciarsi sul progetto di Inter e Milan di costruire un nuovo impianto: “Se lo vogliono fare lo faranno per aumentare i ricavi e le risorse. San Siro rimane comunque uno stadio mitico per tutto il mondo”.
Il tecnico del Man City mostra grande rispetto per l’Atalanta, nonostante i cinque gol segnati all’andata, e ordina ai suoi di non “sottovalutare” gli avversari: “Per noi è una partita importante, possiamo agguantare la qualificazioni tra le migliori sedici di Europa. Anche se può sembrare il contrario visto il risultato, abbiamo visto a Manchester che l’Atalanta è una buonissima squadra”.

Sarri, crescita singoli migliora la Juve’Come risultati benissimi finora. Sul gioco si può migliorare’

TORINO05 novembre 201920:24

– “A livello di risultati in questi primi mesi siamo andati benissimo, nell’incidenza del modo di giocare bene, abbiamo ancora margini di miglioramento. Ho la sensazione, per fortuna, che i singoli abbiano davanti ampi margini di crescita, il che può portare alla crescita del collettivo”. Così il tecnico della Juventus Maurizio Sarri, alla vigilia della partita di Mosca, in Champions, contro la Lokomotiv.

Stramaccioni,niente dimissioni ma non vaSiti sportivi hanno equivocato intenzioni tecnico Esteghlal

TEHERAN05 novembre 201921:03

– TEHERAN

– Andrea Stramaccioni non ha rassegnato le dimissioni dalla guida dell’Esteghlal, ma ha dato due settimane di tempo alla società di Teheran per risolvere i problemi finanziari che da mesi impediscono il pagamento degli stipendi dei giocatori e di tutti gli altri dipendenti. Lo ha detto il tecnico

dopo che siti sportivi iraniani avevano scritto che Stramaccioni si era dimesso, equivocando sulle parole pronunciate in conferenza stampa dall’allenatore, secondo il quale “così non si può andare avanti”.

Champions: Inter rimontata a DortmundNel primo tempo nerazzurri avanti 2-0, poi subiscono tre reti

05 novembre 201923:07

– Partita dai due volti a Dortmund, dove l’Inter finisce per perdere 3-2 una partita che aveva dominato nei primi 45′ e che sembrava avviata verso un importante successo. Nel quarto turno di Champions i nerazzurri si meritano il doppio vantaggio, costruito con carattere e tanto pressing. A segno già al 5′ Lautaro Martinez, raddoppio di Vecino al 40′. Ma al rientro dallo spogliatoio il Borussia è un’altra squadra, mentre l’Inter cala vistosamente nel fisico e nell’intensità del gioco. Arrivano così la doppietta di Hakimi, inframezzata dalla rete di Brandt. L’Inter ora rischia perché a due partite dal termine della fase a gironi scivola al terzo posto nel suo (F), preceduto da Barcellona e Borussia.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Champions: Napoli-Salisburgo 1-1
Al rigore di Haaland risponde Lozano, qualificazione rimandata

05 novembre 201923:21

Il Napoli si ferma sul’1-1 con il Salisburgo e perde la testa della classifica del girone di Champions, superato dal Liverpool. Ancelotti punta su Lozano-Mertens davanti, il Salisburgo schiera una difesa a tre e mette in campo la sua velocità e il suo pressing asfissiante.Il Napoli di Champions però diverso da quello del campionato, ha grinta e voglia, ci prova subito con Insigne che chiama a una super parata Coronel. Il Salisburgo però c’è risponde e mette in crisi la difesa azzurra che resta il punto debole di questo avvio di stagione: Onguené sfiora il palo, poi al 10′ Koulibaly entra in area in scivolata su Hwang ed è rigore che Haaland non sbaglia. Il pareggio arriva al 43′ quando Insigne mette una bella palla dentro per Lozano, che la controlla e infila a fil di palo.Il Salisburgo domina tutto l’avvio di ripresa, Lozano ci prova, ma gli azzurri hanno speso molto e non reggono il ritmo degli austriaci, sterili però davanti. Il Napoli deve rimandare l’appuntamento con la qualificazione.

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 36 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 01:47 DI LUNEDì 04 NOVEMBRE 2019

ALLE 19:57 DI MARTEDì 05 NOVEMBRE 2019

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Il parrucchiere di Ronaldo ucciso a Zurigo
Trovato morto in albergo. Arrestato un brasiliano di 39 anni

04 novembre 2019 01:47

Ricardo Marques Ferreira, 40enne hair stylist portoghese del calciatore Ronaldo, è stato trovato morto in una camera d’albergo di Zurigo in Svizzera. Lo riportano i media portoghesi e svizzeri, aggiungendo che un brasiliano di 39 anni è stato arrestato per omicidio.

Il corpo della vittima sarebbe stato trovato venerdì da un addetto alle pulizie sul letto della sua stanza, piena di sangue e con un forte odore di alcol. La causa della morte sarebbe stata una coltellata.
Secondo alcune fonti, Ferreira era divorziato e viveva in albergo da almeno una settimana. Si era trasferito stabilmente a Zurigo dal 2017 e lavorava come parrucchiere e truccatore. Sulla sua pagina Facebook pubblicava molte foto del suo lavoro: Ronaldo compare in una datata 2015.

SA.itSportCalcioBrescia: esonerato il tecnico CoriniBrescia: esonerato il tecnico Corini’Salta’ la quinta panchina da inizio campionato

04 novembre 201909:49

Il Brescia ha appena esonerato del tecnico Eugenio Corini. Lo rende la società lombarda. Dall’inizio di questo campionato, Corini è il quinto allenatore della Seria A ad essere esonerato.

‘Balotelli mai del tutto italiano’Capo ultras Verona: abbiamo anche noi un nero in squadra’

04 novembre 201910:52

– VENEZIA

– “Balotelli è italiano perché ha la cittadinanza italiana ma non potrà mai essere del tutto italiano”. Lo ha affermato Luca Castellini, capo della tifoseria dell’Hellas Verona, intervistato stamani dall’emittente Radio Cafè sulla vicenda dei buu razzisti all’indirizzo del giocatore del Brescia. Alla domanda se la tifoseria veronese sia razzista, Castellini ha aggiunto che “ce l’abbiamo anche noi un negro in squadra, che ha segnato ieri, e tutta Verona gli ha battuto le mani”.

Capello ‘Giocatori Milan non di livello’Tecnico sulla Juve: Sarri ha sacrificato bel gioco a risultati

04 novembre 201910:55

– “I giocatori non sono di livello, a San Siro serve personalità e loro giocano con paura. Pioli dovrà fare un lavoro molto psicologico. Ci son pochi calciatori da Milan, per quel Milan che tutti sognano”. Intervenuto a Radio Anch’io lo Sport, Fabio Capello, ha parlato delle principali formazioni italiane dopo l’ultimo turno di Serie A andato in scena. Dalla crisi del Milan inasprita dalla sconfitta di ieri sera nel posticipo contro la Lazio, all’avvincente duello di cui Inter e Juventus si stanno rendendo protagoniste al vertice della classifica per la corsa allo scudetto. ”Leao – aggiunge il tecnico italiano – mi ha innervosito, deve capire che c’è una fase offensiva e una difensiva, lui gioca solo quando ha la palla dai piedi. Deve fare qualcosa in più”. Capello su Inter e Juve: “Senza bel gioco o un’impostazione di un certo tipo, non si raggiungono i risultati. La cosa vera che si può vedere nella Juve, è che non ha i calciatori per un certo tipo di gioco e punta anche lui innanzitutto sui risultati”.

l Bologna?Affascinati ideaBigon,Ibra al Bologna?Affascinati ideaDs club: ‘Ma decide lui,se venisse in Italia sarebbe importante’

04 novembre 201911:00

– ”Il rapporto fra lui e Sinisa (Mihajlovic, ndr) è diretto, si sono sentiti in questi mesi per questa brutta parentesi che il mister sta combattendo e si sono scambiati anche delle opinioni sul futuro di Ibrahimovic, ma lo può decidere solo lui, la palla è in mano sua”. Il direttore sportivo del Bologna Riccardo Bigon apre all’arrivo di Ibrahimovic in rossoblu. ”Dovrà decidere nei prossimi mesi cosa fare, noi non possiamo che essere affascinati dall’idea.
Aspettiamo che prenda le sue decisioni, se la cosa comprenderà la possibilità di venire in Italia, sarebbe importante”.

Capello,Zaniolo? Miglior talento azzurroTecnico: ‘Sono un ammiratore di questo giocatore’

04 novembre 201911:07

– “Sono un ammiratore di questo giocatore. Forse ho dimenticato di aggiungere il nome di Kean quando ne ho parlato. Quando vedo i giovani penso a quelli che si sono persi”. A radio Anch’io lo sport Fabio Capello torna a parlare di Zaniolo. ”Anche Cassano ha fatto le famose ‘cassanate’. Quando si parla di queste cose si possono ammettere degli errori, ma credo che al momento sia il migliore talento della nostra Nazionale”. E la Roma terza in classifica? ‘Ha giocatori di qualità come Kolarov e Dzeko. In difesa ha fatto un ottimo acquisto come Smalling. Squadra che è stata lavorata nella testa, quando segue l’allenatore i risultati si possono raggiungere”.

alcioMondiale U17: Italia ko con ParaguayMondiale U17: Italia ko con ParaguayAzzurrini già qualificati, agli ottavi contro l’Ecuador

04 novembre 201912:43

– Arriva la prima sconfitta, di misura (2-1) per l’Italia. Con il Paraguay, gli azzurrini cominciano bene, perdono un po’ il boccino del gioco a metà partita e finiscono all’attacco senza però agguantare il pareggio. Una sconfitta avvenuta a qualificazione acquisita: Nunziata schiera una formazione inedita, cambiata per 9/11 rispetto alle due prime gare le cui vittorie sono valse l’accesso agli ottavi. Il secondo posto nel girone significa Ecuador, squadra che il 7 novembre affronterà l’Italia in una partita dentro o fuori.
“”Conoscevamo il valore del Paraguay ed è normale che a questo punto del Mondiale si dia respiro ai ragazzi che hanno giocato sempre e dare agli altri la possibilità di entrare in campo – le parole del tecnico azzurro Carmine Nunziata – In fondo credo non sia stata una brutta partita: hanno lottato fino alla fine ma è andata così”.

‘Verona non razzista, ma quei tifosi sì’N.1 Aic Tommasi: inutile girarci intorno, anche 2 sono troppi

04 novembre 201912:52

– “Inutile girarci intorno: se qualcuno fa il verso della scimmia a un giocatore perche’ e’ di colore, quello e’ razzismo: sento troppi si’ ma. E anche se sono solo due, sono troppi”. Damiano Tommasi, presidente Aic e veronese, interviene sul caso Balotelli e sulle polemiche attorno alla tifoseria scaligera. “Non e’ il caso Balotelli, e neanche il caso Verona – dice – Pochi sanno che il patrono, San Zeno, e’ un vescovo di colore, e che qui sono nati i comboniani attivi in Africa. Razzista non e’ una città, ma i comportamenti sì, quelli sono razzisti”.

Nicolato, Zaniolo va lasciato crescereTecnico U21 “C’è strada da fare ma ingredienti sono buoni”

04 novembre 201914:19

– VICENZA

– “Nicolò Zaniolo ha dimostrato di avere grandi capacità e doti fisiche ma va lasciato crescere, perché ha solamente 20 anni”. Lo ha detto oggi Paolo Nicolato, tecnico dell’Under 21, a margine della 19/a edizione del Galà del Calcio Triveneto, tenutosi oggi a Vicenza. “Zaniolo – ha precisato il tecnico – è dotato di grande fisicità, forza nelle gambe, talento, capacità di prevedere e crearsi le situazioni.
Può giocare in molti ruoli, inoltre ha capacità di far fatica perché è uno che corre. I suoi risultati degli ultimi due anni dimostrano che siamo di fronte a un giocatore di talento, che possiede tutte le caratteristiche per fare una buona carriera”.
Il nuovo Totti? “Si tratta di ragazzo del 1999. Per uno che ha appena compiuto 20 anni fare qualsiasi paragone è sempre troppo presto, c’è molta strada da fare, anche se ci sono buoni ingredienti”.

Ancelotti, preoccupato ma mantengo calmaTecnico Napoli, domani gara importante, mi aspetto miglioramento

04 novembre 201914:21

NAPOLI

– “Se non fossi preoccupato perla classifica sarei superficiale, mi preoccupa ma mantengo la calma, la mente fredda, credo che serva valutare bene la situazione per cambiarla. La squadra ha fatto vedere determinate cose e mi sorprende di più quando non le mostra. Per fortuna domani c’è la Champions che l’abbiamo gestita bene e speriamo di continuare così”. Lo ha detto il tecnico del Napoli Carlo Ancelotti commentando il momento difficile del Napoli alla vigilia della sfida di Champions contro il Salisburgo. Ai cronisti che gli chiedevano di un Napoli fragile mentalmente, Ancelotti ha risposto: “Non sono uno psicologo, cerco di farlo, ma valutare la fragilità mentale mi viene difficile, io devo valutare quella tecnica e tattica che alcune volte è venuta fuori. Domani abbiamo una gara importante che ci deve permettere di passare il girone di Champions, è un obiettivo per tutti noi e sappiamo quanto è difficile. Siamo concentrati su quello”.

Balotelli “Piccoli esseri ignoranti””Però quando Mario faceva gol per l’Italia vi stava bene, vero?”

04 novembre 201914:29

– BRESCIA

– “Qua amici miei non c’entra più il calcio, state facendo riferimento a situazioni sociali e storiche più grandi di voi, piccoli esseri. Qua state impazzendo ignoranti… Siete la rovina. Però quando Mario faceva, e vi garantisco farà ancora gol per l’Italia vi stava bene vero? Le persone così vanno ‘radiate’ dalla società, non solo dal calcio.
Basta mandare giù ora, basta lasciare stare”. E’ questo il nuovo sfogo via Instagram di Mario Balotelli dopo gli ululati allo stadio e le parole del capo ultras del Verona.

De Laurentiis: ‘Ritiro fino a domenica ma non è punitivo’Ancelotti: ‘Non sono d’accordo con club, accetto la scelta’

04 novembre 201915:17

“Il Napoli sarà in ritiro fino a domenica mattina, quando alcuni risponderanno alle convocazioni delle loro nazionali. Il ritiro non è una punizione, ma un’occasione per conoscersi meglio”. Lo ha annunciato il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis a Radio Kiss Kiss Napoli. “Non è -ha spiegato – un ritiro punitivo, ma costruttivo. Quando si viaggia in area vedo una squadra coesa e vorrei che questa coesione contaminasse tutti”. Una decisione che non trova però sponda in Carlo Ancelotti: “Devo dire che non sono d’accordo con questa decisione presa dalla società, noi dobbiamo accettarla. Non cambia niente nel rapporto con la società. E’ una decisione del club che è giustamente preoccupato. Per l’importanza della gara di domani è un dettaglio insignificante, noi siamo concentrati sulla partita”.

Figc “erano 20 ma curva applaudiva Balo”Calcio e razzismo, fonti confermano

i ‘buuh’

04 novembre 201914:51

– “Erano venti a far buuh e ululati razzisti, il resto della curva veronese applaudiva invece Balotelli”: fonti della procura Figc riferiscono

al giudice sportivo incaricato di prendere una decisione sull’episodio, la percezione avuta della contestazione discriminatoria nei confronti dell’attaccante del Brescia da parte di un gruppo di tifosi del Verona, ieri a Bentegodi.

Champions: Favre, Inter pericolosaTecnico Dortmund, servirà equilibrio, Reus in campo? Vedremo

04 novembre 201914:54

– ”Dobbiamo prepararci bene e fare bene sia la fase offensiva che quella difensiva. Serve il giusto equilibrio. L’Inter è una squadra pericolosa ed è difficile giocare contro di loro”. Il tecnico del Borussia Dortmund Lucien Favre mette in guardia la sua squadra riguardo la sfida di domani contro i nerazzurri di Antonio Conte. Una partita che può essere decisiva per la qualificazione agli ottavi di Champions League visto che entrambe le formazioni hanno conquistato finora 4 punti. L’Inter cercherà di replicare la partita di San Siro che ha visto i nerazzurri vincere per 2-0.
”Servirà una grande prestazione”, continua l’allenatore che non si sbilancia sulle condizioni di Reus. ”Al momento non posso dire se giocherà contro l’Inter oppure no. Dobbiamo aspettare l’allenamento di oggi e di domani”. Marco Reus è stato costretto a lasciare il campo contro il Wolfsburg alla mezz’ora del primo tempo per infortunio.

Var, Gravina: ‘Subito incontro arbitri-tecnici-capitani’Presidente federale si muove dopo problemi di inizio stagione

04 novembre 201915:22

Una riunione al più presto tra arbitri, allenatori e capitani delle squadre di serie A, per parlare del regolamento internazionale e del protocollo Var: è

quanto intende promuovere il presidente della Federcalcio, Gabriele Gravina, dopo le polemiche della prima parte del campionato sugli arbitraggi e l’uso della videoassistenza.

Ast e Ussi premiano Joe BaroneCerimonia il 18 dicembre a Firenze

04 novembre 201914:59

– FIRENZE

– Il direttore generale della Fiorentina Joe Barone riceverà il premio Associazione stampa Toscana-Gruppo toscano giornalisti sportivi Ussi per il 2019.
Barone, si legge nella motivazione, “ha contribuito a ricostruire società e squadra dopo l’acquisizione della Fiorentina da parte di Rocco Commisso, riuscendo a anche a ridar vita a un grande rapporto con tutti i tifosi viola e con la città di Firenze”. La consegna del premio avverrà la sera del 18 dicembre, durante la cena degli auguri dei giornalisti toscani all’Hotel Mediterraneo di Firenze. In precedenza, il premio era stato assegnato a Federico Chiesa (2016), Marco Benassi (2017), Cristiano Biraghi (2018) e, prima ancora, ad atleti campioni del mondo di varie specialità. VAI ALLE NOTIZIE IN TEMPO REALE CALCIO: RISULTATI E CLASSIFICHE IN TEMPO REALE: DALLA SERIE A, B, C A TUTTI I CAMPIONATI DEL MONDO E MOLTO ALTRO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Curve porti franchi
Razzismo: Sacchi, curve porti franchi
Ex ct: “Ultrà spesso ingaggiati da club, con benestare politici”

04 novembre 201915:05

– “Il calcio è il riflesso della vita sociale, della storia e della civiltà di un paese. Non scordiamoci che questo è uno dei paesi più corrotti d’Europa, in cui ci sono 4-5 mafie e in cui si cercano sempre scorciatoie per vincere. È un paese che disconosce regole e valori”. E’ la dura accusa di Arrigo Sacchi, ex ct degli azzurri ed allenatore del Milan, intervenuto su Radio Capital, all’indomani del caso di razzismo su Balotelli a Verona. “Mi devono spiegare perché – ha aggiunto Sacchi, rispondendo a una domanda sul via libera di Salvini da ministro al ritorno delle trasferte dei tifosi – le curve sono porti franchi, buone per prender voti… E’ una gara di opportunismo”. “Io da Verona uscii tra le monetine, ricordo i cori contro Baresi – ha detto -. Dico questo, perché molti ultrà sono stati ingaggiati dai club. Sono organizzati in modo delinquenziale. Succede di tutto, con il benestare di tutti.
Anche dei politici. Come i mass media hanno paura di perdere audience, i politici hanno paura di perdere voti”.

Real,pronta offerta monstre per SterlingBlanco metterebbero sul piatto Garath Bale più 81 milioni

04 novembre 201915:06

– Il Real Madrid avrebbe pronta un’offerta monstre per Raheem Sterling, l’esterno offensivo del Manchester City, protaginista di un eccellente avvio di stagione. Secondo Sky Sports Uk, Florentino Perez sarebbe pronto a sacrificare Gareth Bale oltre a un conguaglio di 81 milioni di euro per portare a Madrid il talento inglese classe ’94, già a gennaio ma più verosimilmente nella prossima estate.

Paparelli junior: difendiamo il calcio’Da 30 anni io cerco di agire, perché amo questo sport’

04 novembre 201915:23

– Violenza negli stadi, bullismo e cyberbullismo. Questi i temi dell’evento ‘Omaggio a Paparelli’, che si è svolto a Roma, per celebrare il tifoso laziale Vincenzo Paparelli a 40 anni dalla sua uccisione. Ad aprire l’evento, in una sala gremita da di giovani studenti, Giuseppe Cangemi, vicepresidente del Consiglio regionale Lazio: “Oggi sono commosso. Da laziale, perché il ricordo di Paparelli mi ha accompagnato per tutta l’adolescenza e anche in veste istituzionale perché, quando ho proposto a Gabriele quest’iniziativa, mi ha ringraziato”. “La mia emozione è nata sin da quando abbiamo pensato a questo evento – aggiunge il consigliere Daniele Ognibene -. Come istituzioni è un obbligo morale ricordare Vincenzo Paparelli”. “Da trent’anni cerco di agire. Lo faccio, perché amo questo sport, amo mio padre e non mi va giù che sia morto per una partita – le parole di Gabriele Paparelli -. Ringrazio Cangemi e Ognibene: se amiamo il calcio, dobbiamo difenderlo da qualche cretino che cerca di rovinarlo”.

Casillas si allena per 25’L’estremo difensore del Porto in campo a sei mesi dall’infarto

04 novembre 201915:45

– Sei mesi dopo l’infarto, Iker Casillas, estremo difensore del Porto, classe 1981, è tornato ad allenarsi, sia pure per soli 25′. Oggi – come riporta il quotidiano As – il portiere campione del mondo con la Spagna nel 2010 e bicampione d’Europa nel 2008 e nel 2012 sempre con la ‘Roja’ ha svolto una sessione d’allenamento agli ordini dello staff atletico della squadra portoghese. Casillas non ne vuole sapere di ritirarsi dal calcio giocato: prima di farlo, però, dovrà ricevere l’ok dai sanitari del club lusitano per il quale è tesserato.

Roma: Zaniolo,c’è giusto mix per vincere”Possiamo fare una grande annata. La n.10 di Totti?Tengo la mia”

04 novembre 201915:49

– Nicolò Zaniolo è uno dei protagonisti dell’ottimo momento della Roma e spera di potersi togliere la soddisfazione di conquistare un trofeo. Può essere la stagione giusta” per tornare a vincere, confessa in una intervista al sito Uefa. “Dipende tutto da noi, da come approcciamo le partite, da come ci alleniamo giorno dopo giorno – aggiunge -.
Le vittorie si costruiscono in anni. Credo però che abbiamo tutto per poter dire la nostra, spetta soltanto a noi”. “La Roma quest’anno è cambiata molto, in positivo perché siamo un gruppo giovane con al fianco giocatori più esperti e forti, che ci aiutano” prosegue Zaniolo, secondo cui a Trigoria c’è “il giusto mix per fare una grande annata. Ce ne sono tutti i presupposti, adesso tocca a noi giocare bene per risollevare la Roma e portarla nei posti in cui merita”. E che ha già le idee chiare su chi vuole essere. “L’accostamento a Totti? Di Totti ce n’è uno…”Se un giorno mi proponessero la maglia n.10 non accetterei. E’ una forma di rispetto verso il capitano”.

Parigi 2024: via a cantiere villaggioOspiterà 15mila persone, costo previsto vicino ai sette miliardi

04 novembre 201916:07

– PARIGI

– Il governo francese ha dato il via al cantiere del villaggio olimpico dei Giochi di Parigi 2024, che accoglierà gli atleti alle porte di Parigi, nel dipartimento Seine-Saint-Denis, secondo le cifre il più povero del Paese. Il cantiere dovrebbe avere una durata di tre anni e si estenderà su 51 ettari di terreno. Si punterà ad ospitare nei 3.000 alloggi del villaggio circa 15.000 fra atleti e funzionari delle varie federazioni. La spesa prevista è di 6,8 miliardi di cui un miliardo e mezzo proveniente dalle casse dello stato, che ha insistito – in sede di approvazione del decreto – sull’utilità del villaggio per il territorio e la popolazione. Di fatto, ha insistito il premier Edouard Philippe, l’eredità dei Giochi diventerà “un nuovo quartiere”: “se vogliamo che i Giochi siano un successo – ha sottolineato – tutta l’organizzazione, i finanziamenti, la mobilitazione, non devono scomparire nel momento che la fiamma olimpica si spegnerà”.

Brescia: Grosso sarà il nuovo allenatoreRescisso contratto Verona, firmerà annuale con opzione salvezza

04 novembre 201916:13

– Sara’ Fabio Grosso il nuovo allenatore del Brescia al posto dell’esonerato Eugenio Corini. Il tecnico ha rescisso questa mattina il contrato che ancora lo legava Al Verona e con il club di Cellino firmerà un annuale con opzione di rinnovo in caso di salvezza. Manca solo l’ufficialità.

e in cattedra a CovercianoAllegri sale in cattedra a Coverciano’Le mie esperienze credo possano essere utili e formative’

04 novembre 201916:19

– “È sempre emozionante ed è un piacere tornare a Coverciano, nel luogo dove mi sono formato come tecnico. Oggi sono qui per raccontare le mie esperienze, credo possano essere utili e formative per coloro che ora sono dietro i banchi, con la volontà di diventare allenatori. Qui nel Centro tecnico federale ho bei ricordi: qui ho seguito tutti e tre i corsi della scuola allenatori e ho iniziato il mio percorso”.
Così Massimiliano Allegri, che oggi è salito in cattedra a Coverciano, per una lezione speciale congiunta ai corsi per tecnici Uefa Pro e Uefa A. Due ore in cui l’ex allenatore di Cagliari, Milan e Juventus ha ripercorso la propria carriera da allenatore, spiegando la propria visione del gioco del calcio a tanti aspiranti allenatori che sognano di avere in panchina il suo stesso successo.

Euro 2021 al via raduno delle azzurrePer gare con Georgia e Malta. La ct “servono punti e bel gioco”

04 novembre 201916:27

– FIRENZE

– “Contro Georgia e Malta l’obiettivo principale è far punti in ottica qualificazione agli Euro 2021 ma mi aspetto anche una crescita sul piano del gioco”. Così Milena Bertolini nel primo giorno di raduno della Nazionale a Coverciano per preparare gli impegni in programma l’8 e il 12 novembre a Benevento e a Castel di Sangro. ”Per competere a livello internazionale bisogna mettere qualità e intensità in campo – ha proseguito la ct che ha convocato 23 giocatrici – Rispetto ai precedenti raduni le ragazze hanno una condizione fisica migliore. Non siamo ancora al professionismo ma ora è tutto più professionale e ciò le mette nelle condizioni di allenarsi bene”. L’Italia è in testa a punteggio pieno nel Gruppo B insieme alla Danimarca grazie ai quattro successi ottenuti nelle prime quattro gare (8 gol fatti, 2 subiti): con Georgia e Malta, già battute in trasferta e attualmente ultime in classifica a 0 punti, le azzurre proveranno ad allungare.

S.Siro: Scaroni, tratteremo con ComuneServe un punto di incontro, stadio deve avere ritorno economico

04 novembre 201917:01

– MILANO

– “Ci muoveremo per trovare un punto di incontro con il Comune. Il punto fondamentale è l’urgenza, abbiamo urgenza di dotare Milan e Inter di uno stadio per tornare competitive, è fondamentale quindi serve partire subito”. Lo ha detto il presidente del Milan, Paolo Scaroni, sul tema San Siro, intervenuto durante il Sport&Business summit, organizzato da 24ORE Business School in collaborazione con Il Sole 24 Ore. “Il Consiglio comunale ha chiarito che ristrutturare San Siro non è possibile e che serve un nuovo stadio – ha detto ancora Scaroni -. Le condizioni che hanno fissato saranno oggetto di discussioni col Comune. Abbiamo chiesto cubature per attività che siano coerenti con lo stadio, ad esempio per un albergo simile a quello della Juve. Mi auguro ci sia comprensione delle nostre esigenze economiche, non è facile attirare 1,2 miliardi d’investimento se non c’è ritorno”.
“Non è facile costruire uno stadio che si ripaga da solo – ha concluso -, il nostro stadio da costerà 600 milioni e deve avere un ritorno”.

Fifa:Cardiff paghi per Sala o no mercatoRese pubbliche motivazioni sentenza, l’ultima parola al Tas

04 novembre 201917:28

– Il Cardiff avrà tre sessioni di mercato chiuse se non pagherà entro 45 giorni la prima rata da 6 milioni al Nantes: oggi la Fifa ha reso pubbliche, con un comunicato, le motivazioni della sentenza sul caso del trasferimento di Emiliano Sala, calciatore tragicamente scomparso in un incidente aereo sulla Manica il 21 gennaio scorso, prima di poter giocare con la nuova squadra francese.
Dopo l’incidente, il Cardiff aveva però rifiutato di pagare al Nantes i 17 milioni del cartellino in quanto riteneva che Sala non fosse ancora a tutti gli effetti un suo tesserato, anche se la Fifa ha poi stabilito che il trasferimento era valido e che quindi il cartellino andava pagato. L’ultima parola sulla vicenda spetterà comunque a Tas di Losanna.

Sperimentato riconoscimento faccialeIn stadio Udine, ma tecnologia non è in funzione, va omologata

04 novembre 201917:41

– UDINE

– Un sistema di riconoscimento facciale che consente di individuare e bloccare ai tornelli i tifosi a cui è vietato l’ingresso allo stadio è stato sperimentato alla Dacia Arena dall’Udinese in occasione della finale dell’Europeo Under 21. La prova, unica, è stata effettuata prima del match e con alcune figure predeterminate. Attualmente il sistema non è né installato né in funzione nell’impianto. L’Udinese sta cercando di ottenere le autorizzazioni necessarie. Lo conferma il direttore amministrativo e project manager del nuovo stadio, Alberto Rigotto. La sperimentazione ha dimostrato che con l’utilizzo di un apposito software l’impianto tecnologico della Dacia Arena sarebbe in grado di rilevare i volti degli spettatori ai tornelli e confrontarli con quelli dei tifosi inseriti in una banca dati della Polizia a cui sia stato vietato l’ingresso. In caso di corrispondenza, il sistema farebbe entrare in funzione un allarme sonoro e il tifoso sarebbe subito bloccato.

Pisa omaggia presidentissimo AnconetaniMessa e gala a 20 anni dalla scomparsa, ricordo di ex calciatori

04 novembre 201917:47

– PISA

– Ieri una messa, questa sera un Gala al teatro Verdi. Così Pisa, a 20 anni dalla morte, celebra il suo presidentissimo nerazzurro, Romeo Anconetani, che portò la squadra dalla C alla A tra gli anni ’80 e ’90. Anconetani scomparve a 77 anni il 3 novembre 1999. In serata decine di ex calciatori e centinaia di tifosi ne ricorderanno l’epopea culminata in due successi internazionali, le vittorie in Mitropa Cup nel 1985 e nel 1988. Tra le leggende del Pisa di Anconetani alla serata-evento, promossa dal nipote Matteo Anconetani e dal padre Adolfo, che del club fu dirigente, ci saranno anche Carlos Dunga, ex ct della nazionale brasiliana e in nerazzurro nella stagione 1987/88, Klaus Berggreen, icona pisana per la maglia numero 7 strappata in un contrasto di gioco con la Juventus, e ‘Cholo’ Simeone che sarà videocollegato.

Valverde, Barca non sottovaluti Slavia’E’ una squadra con un’identità,ha rischiato di battere l’Inter’

04 novembre 201917:48

– “Lo Slavia Praga non deve essere sottovalutato, ma rispettato, perché è una squadra con un’identità precisa e poi ha rischiato di vincere sul campo dell’Inter nel match d’esordio. Domani al Camp Nou mi aspetto una partita a senso unico, che richiederà grande dispendio fisico da parte nostra”. Così Ernesto Valverde, allenatore del Barcellona, alla vigilia della sfida di Champions League contro lo Slavia Praga, che può permettere ai blaugrana – in caso di successo – di mettere le mani sulla qualificazione agli ottavi di finale. “La sconfitta di Valencia contro il Levante? Aumenta la pressione su di noi – aggiunge Valverde – dobbiamo cercare di togliercela di dosso. E possiamo farlo solo in un modo: vincendo. Suarez? Il suo infortunio non è grave, ma solo domani valuterò se schierarlo o meno contro la squadra ceca”.

Klopp “Girone aperto,guai perdere punti”Tecnico Liverpool “Non pensiamo a sfida col City”

04 novembre 201917:51

“La classifica del nostro girone è ancora molto aperta, guai a perdere altri punti. Se domani saremo distratti dalla sfida contro il Manchester City? Nemmeno per sogno”. Così Juergen Klopp, allenatore dei campioni d’Europa del Liverpool, alla vigilia della sfida contro il Genk in Champions. L’allenatore tedesco ha poi aggiunto che la “Var migliorerà” e che “in Germania all’inizio ci sono stati dei problemi, poi la situazione si è stabilizzata”. Klopp ha inoltre corretto un giornalista che snocciolava in conferenza stampa i nomi dei fuoriclasse prodotti dalla squadra belga, come De Bruyne, Koulibaly o Courtois, aggiungendo “Origi, che è una leggenda del Liverpool”. In effetti il giovane attaccante belga, oltre a segnare nella semifinale di Champions League contro il Barcellona ad Anfield Road nella passata stagione, firmò anche il secondo centro nella finale vinta sul Tottenham.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Serie A: 17/o turno finirà l’8 gennaio
Match Juve e Lazio ‘sfalsati’ causa Supercoppa. Viola-Roma 20/12

04 novembre 201918:07

– La Lega di Serie A ha reso noto il calendario di anticipi e posticipi della 17/a giornata di Serie A, che si svolgerà in un arco di tempo piuttosto lungo, tra il 18 dicembre e l’8 gennaio 2020, data in cui si disputerà Lazio-Verona. L’anticipo della partita della Juventus e il posticipo di quella della squadra di Simone Inzaghi si sono resi necessari per l’impegno delle due squadre nella Supercoppa Italiana. Questa la programmazione delle sfide resa nota dalla Lega Serie A: Mercoledì 18 dicembre: 18,55 Sampdoria-Juventus (Sky). Venerdì 20 dicembre: 20,45 Fiorentina-Roma (Sky). Sabato 21 dicembre: 15 Udinese-Cagliari (Sky), 18 Inter-Genoa (Sky), 20,45 Torino-Spal (Dazn). Domenica 22 dicembre: 12,30 Atalanta-Milan (Dazn), 15 Lecce-Bologna (Sky), 15 Parma-Brescia (Sky), 20,45 Sassuolo-Napoli (Sky). Mercoledì 8 gennaio 2020 20,45 Lazio-Verona (Dazn).

De Siervo: Sky e Dazn,interesse per la A’Consiglio molto proficuo, hanno chiesto di essere ascoltati’

04 novembre 201918:17

– “Sky e Dazn hanno confermato il proprio interesse verso la Serie A: per noi è un fatto estremamente positivo”. Lo ha detto l’ad della Lega Serie A, Luigi De Siervo, intervenuto a margine del Sport&Business summit, organizzato da 24ORE Business School, in collaborazione con Il Sole 24 Ore. “È stato un consiglio di Lega molto proficuo, hanno chiesto loro di essere ascoltati. Sky ha presentato il nuovo management, con il nuovo ad che ha ribadito interesse Sky verso la Serie A e questo per noi è un fatto estremamente positivo – ha aggiunto -. Lo stesso ha fatto Dazn all’interno di un piano industriale che vede la Serie A al centro dello sviluppo in Italia e in altri 7 paesi all’estero”.

ia, ‘negro di m..’ a bimboSocietà denuncia, ‘negro di m..’ a bimboUrlato da madre in partita di calcio fra Pulcini in Brianza

04 novembre 201918:27

– MILANO

– “‘Negro di merda’. Proprio così.
Senza se e senza ma. Senza senso. Senza pudore. Senza cervello.
Nel mirino: un bambino di 10 anni. Dieci. Non è un incubo. E’ realtà, tristissima. Andata in scena sabato pomeriggio in Brianza. Attrice protagonista, da “oscar dell’inciviltà”, una mamma”. Inizia così il post pubblicato dalla società Aurora Desio indirizzato al ministro dello Sport Vincenzo Spadafora, all’assessore regionale allo Sport Martina Cambiaghi e alla Lnd – Figc.
Secondo quanto riferito dalla società brianzola, nel corso della partita Aurora Desio-Sovicese, categoria Pulcini 2009, “un piccolo giocatore dell’Aurora, di colore, si sente insultare con quella frase choc – “negro di merda” – proveniente dai genitori ospiti. La voce è femminile ed è sentita da altri compagni e da altri adulti”.
“Con questa lettera – si legge – l’Aurora Desio vuole pubblicamente denunciare questa vergogna” e “nel prossimo weekend alcune nostre squadre giocheranno con il volto dipinto di nero”.

Sindaco Verona, nessun razzismoSboarina: mi sembra una sentenza già scritta, difendo la città

04 novembre 201918:48

– “Sembra che la sentenza sia già stata scritta. E’ oggettivamente inaccettabile quello che sta succedendo alla nostra città”. Lo dice il sindaco di Verona, Federico Sboarina, tornando sul caso di razzismo denunciato da Mario Balotelli. “Ribadisco – afferma Sboarina – ieri ero allo stadio e quando Balotelli ha calciato via la palla la sensazione di tutti è stata di stupore. Nessuno riusciva a spiegarsi perché”. “Quindi – aggiunge – non può esistere che da un presupposto che non esiste, perché allo stadio non ci sono stati cori razzisti, venga messa alla gogna una tifoseria e una città”.

“Firmato contratto di servizio”Nota congiunta Coni e Sport e Salute “Grazie ministro Spadafora”

04 novembre 201918:49

– E’ stato firmato il contratto di servizio tra Coni e Sport e Salute. Lo annunciano il Comitato Olimpico e la nuova società per lo sport in una nota congiunta nella quale “ringraziano il Ministro Vincenzo Spadafora per il fattivo contributo dato al raggiungimento dell’accordo”.

r, le probabili formazioniBorussia Dortmund-Inter, le probabili formazioni’Barca ha ipotecato la qualificazione, Dortmund ambiente caldo’

05 novembre 201913:29

“E’ una partita importante. Siamo a 4 punti in classifica, penso che il Barcellona abbia ipotecato un posto per il passaggio del turno. Siamo stati bravi a vincere a San Siro e sappiamo benissimo delle difficoltà di domani: incontreremo una squadra forte, collaudata che fa la Champions da anni”. Così Antonio Conte, allenatore dell’Inter, alla vigilia della sfida di Champions contro il Borussia Dortmund.
“Dovremo fare grande attenzione e sarà uno step importante.
Sappiamo che situazione ambientale il tifoso del Dortmund riesce a creare, dobbiamo fare una gara di personalità”, aggiunge.

Probabili formazioni di Borussia Dortmund-Inter, partita valida per 4/a giornata del Girone F della Champions League, in programma sul terreno della Signal Iduna Park di Dortmund.

Borussia Dortmund (4-2-3-1): Buerki; Hakimi, Akanji, Hummels, Schulz; Weigl, Delaney; Sancho, Witsel, Brandt; Paco Alcacer. (35 Hitz, 26 Piszczek, 13 Guerriero, 23 Hazard, 11 Reus, 8 Dahoud, 10 Goetze, 34 Bruun Larsen). All.: Favre.
Inter (3-5-2): Handanovic; Godin, De Vrij, Skriniar; Candreva, Barella, Brozovic, Sensi, Lazaro; Lautaro Martinez, Lukaku. (27 Padelli, 8 Vecino, 13 Ranocchia, 21 Dimarco, 16 Politano, 20 Borja Valero, 30 Esposito, 95 Bastoni). All.: Conte.
Arbitro: Makkelie (Olanda).

Razzismo, Boateng, nulla è cambiato6 anni fa il viola reagì ai cori come Balotelli ieri a Verona

04 novembre 201918:57

– FIRENZE

– ”Negli ultimi 6 anni non è cambiato nulla ma non molliamo, combattiamo tutti insieme contro il razzismo”. E’ il messaggio postato da Kevin Prince Boateng sul proprio profilo Instagram. Messaggio che il centrocampista tedesco naturalizzato ghanese della Fiorentina ha corredato anche con il video risalente al 2013: durante un’amichevole a Busto Arsizio tra Pro Patria e Milan Boateng interruppe la gara per cori razzisti indirizzati a lui e ai compagni di squadra Muntari e Niang, lanciando il pallone sugli spalti, proprio come ha fatto ieri a Verona Mario Balotelli.

Marsch, servono spirito squadra e puntiTecnico Salisburgo, non guardo classifica voglio bel gioco

04 novembre 201919:28

– NAPOLI

– “Il Napoli è una squadra super ma anche noi abbiamo un team molto forte. Nel nostro caso il mix tra giocatori di esperienza e giocatori giovani porta proprio a un grande spirito di squadra”. Punta sul collettivo il tecnico del Salisburgo, Jesse Marsch, per lanciare la sfida al Napoli nel match di domani sera al San Paolo, ultima speranza per gli austriaci di restare in corsa pèr gli ottavi di Champions. Marsch sa del momento difficile del Napoli e proverà ad approfittarne: “Sappiamo che ci sono necessari questi punti ma non guardiamo la classifica. Per entrare in campo dobbiamo avere la testa libera e non pensare al risultato o alle altre squadre, rischiamo di perdere l’obiettivo che è giocare bene in campo. I fattori importanti sono la passione e la sicurezza in noi stessi, sono fattori su cui stiamo lavorando molto”. Marsch recupera Szoboszlai, un’altra delle giovani stelle del suo Salisburgo, insieme ad Haaland, capocannoniere della Champions finora con sei gol, uno più di Lewandoski.

Spal Ko, match salvezza alla SampdoriaCaprari entra all’89’ e due minuti dopo sblocca il risultato

04 novembre 201923:09

– FERRARA

-Spal-Sampdoria 0-1 nel posticipo dell’11/a giornata del campionato di serie A, match salvezza giocato al ‘Mazza’ di Ferrara. La partita sembrava avviata verso lo 0-0, ma all’89’ Ranieri ha fatto entrare Caprari che due minuti dopo, quindi nel recupero, ha sbloccato il risultato con un colpo di testa. Ora la Spal è ultima in classifica assieme al Brescia, mentre la Samp ha raggiunto i ‘cugini’ del Genoa al terzultimo posto con 8 punti.

San Siro, Sala “non accetto pressioni””Se vogliono centri commerciali ci sono regole precise”

05 novembre 201910:19

– MILANO

– Il sindaco di Milano Giuseppe Sala replica al presidente del Milan Paolo Scaroni, che ieri aveva parlato di urgenza nel progetto per il nuovo stadio, spiegando di “non accettare pressioni”. “Cerco di essere chiaro come non lo sono mai stato -ha detto Sala- e se le squadre vogliono fare lo stadio, facciamolo domani mattina. Nessuno vuole frenarlo ma se vogliono fare hotel, uffici e centri commerciali se ne discute e non accetto nessuna pressione. Per cui -ha proseguito- visto che si farebbe anche su terreni nostri, il progetto deve essere compatibile con le necessità della città e del quartiere.
Non continuiamo a ingannare la gente parlando di stadio -ha detto- il tema qui è fare altro. Inutile quindi fare pressioni o mettere fretta, perché ci sono regole precise da rispettare. Da quando sono sindaco – ha concluso – non abbiamo autorizzato altri commerciali perché cerchiamo un equilibrio diverso sugli spazi commerciali anche per tutelare i piccoli negozi”.

Razzismo, Lapo Elkann sta con Balotelli”Sei un italiano e hai fatto tanto per l’Italia in Nazionale”

05 novembre 201910:22

– TORINO

– “Sei un italiano e hai fatto tanto per l’Italia in Nazionale e ahimè anche per l’Inter e il Milan”.
Lapo Elkann, in un tweet sul profilo di Italia Independent, esprime solidarietà a Mario Balotelli, l’attaccante del Brescia colpito da attacchi razzisti.
“Forza Mario, Forza Balotelli io sono con te insieme a tutto il team di Italia Independent”, aggiunge Lapo con con gli hastag #forza mario, #diversityisastrenght, #no al razzismo, #siamo tutti italiani.

Razzismo, la Roma sta con BalotelliClub giallorosso: “È ora di scegliere da che parte stare”

05 novembre 201910:53

– “La Roma si schiera al fianco di Mario Balotelli per gli insulti razzisti di domenica. Che siano 20 o 2000 persone, il razzismo è inaccettabile. È ora di scegliere da che parte stare, tra chi è pronto a opporsi al razzismo e chi gli permetterà di distruggere il gioco che amiamo”. Così il club giallorosso su Twitter.

Salisburgo a Napoli con 700 tifosiQuestura schiera 500 agenti. Prevendita a quota 30 mila

05 novembre 201911:45

– Saranno circa 700 i tifosi del Salisburgo questa sera al San Paolo per la gara di ritorno del quarto turno di Champions League, girone E.
Tre voli charter, due nel pomeriggio di ieri, uno atterrato stamattina alle 10.25 a Capodichino, hanno trasportato 400 supporters del team austriaco. Altri – anche approfittando dei pacchetti turistici di un’ agenzia di viaggio – hanno raggiunto Napoli in treno da Roma.
La Questura – per una gara considerata non ad alto rischio – ha schierato circa 500 uomini per l’ ordine pubblico.
Buona fino a ieri la prevendita al San Paolo, con circa 30 mila biglietti staccati.

Consiglieri Verona, denunciare BalotelliCaso razzismo, mozione in consiglio contro ‘chi diffama città’

05 novembre 201912:43

– VERONA

– Il Comune di Verona deve adire le vie legali nei confronti di Mario Balotelli e di chi ha diffamato Verona. Lo chiede una mozione di quattro consiglieri comunali, che ha come primo firmatario Andrea Bacciga, eletto nella lista del sindaco Federico Sboarina. Gli altri firmatari sono i leghisti Alberto Zelger, Paolo Rossi e Anna Grassi. “Nessuno allo stadio durante Brescia-Verona udiva ululati: né il pubblico, né la panchina del Brescia, né i giornalisti a bordo campo – è scritto nella mozione -. Iniziava subito una campagna mediatica contro la città sia da politici, vedi nota del Pd, sia da giornalisti che, seppur non presenti, non hanno perso l’ occasione di gettare fango sulla città”. Considerato che “non è accettabile che Verona sia messa sul banco degli imputati quando non è successo nulla”, i consiglieri impegnano “il sindaco e gli uffici legali del Comune a diffidare e/o adire le vie giudiziali nei confronti del calciatore e di tutti coloro che attaccano Verona diffamandola ingiustamente”.

Juve, rifinitura in vista del LokomotivEntrambi però dovrebbero partire nel pomeriggio per Mosca

05 novembre 201912:57

– TORINO

– Allenamento di rifinitura per la Juventus prima della partenza per Mosca, dove domani sera affronterà la Lokomotiv nella prima partita di ritorno del girone di Champions League. Assenti sul campo de Ligt e Dybala, rimasti al lavoro in palestra nello Juventus Training Center mentre i compagni lavoravano sul campo di allenamento principale della Continassa. Entrambi dovrebbero comunque essere a disposizione per la trasferta russa.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Sindaco Verona, regalo pallone a Mario
Sindaco Verona, regalo pallone a Mario
“Non si può appiccicare un’etichetta all’intera città”

05 novembre 201913:03

– VERONA

– Il sindaco di Verona, Federico Sboarina, regala un pallone autografato a Mario Balotelli.
“Attraverso le Iene, che oggi lo intervisteranno, mi è stato chiesto di donargli qualcosa. C’era un pallone, tra l’altro a me caro, l’ho autografato con una dedica al giocatore. Mi sono un pò adeguato -ha aggiunto- allo spirito delle Iene che fanno un pò di teatro”. “Ma quel che è successo domenica -ha precisato Sboarina- invece va preso molto seriamente, perché la tematica del razzismo è oggettivamente di priorità assoluta da affrontare e contrastare. La questione è che domenica allo stadio nessuno ha sentito quei cori, benché poi siano usciti determinati articoli. Nessun giornalista dei quotidiani nazionali presenti allo stadio, con i quali ho parlato ieri, aveva sentito niente.
Se poi ci sono dei singoli, ognuno si assume la responsabilità di quel che dice e fa, e ne risponde. Perché un conto sono i singoli, un conto è appiccicare un’etichetta a una città e a un’intera comunità. Questo è inaccettabile”.

Verona vieta accesso stadio a CastelliniClub mette al bando ultrà che aveva detto ‘Balo non italiano’

05 novembre 201913:06

– VERONA

– Il Verona calcio mette al bando Luca Castellini dallo stadio fino al 2030. In una nota ufficiale la società gialloblù comunica la misura interdittiva a seguito delle dichiarazioni dell’ultrà, che aveva parlato ieri tra l’altro di “pagliacciata di Balotelli”, di “Balotelli non completamente italiano”, e delle frasi delle settimane scorse (“inneggiare a Hitler è goliardia”) riemerse in queste ore. Il Verona parla di “espressioni gravemente contrarie ai principi etici e ai valori del nostro club”.

ato il Verona ma solo pochi scemi, li ho sentiti’Balotelli: ‘Non ho accusato il Verona ma solo pochi scemi, li ho sentiti”Sono italiano, dovrei tornare a giocare in Nazionale’

05 novembre 201918:56

La Procura della Repubblica di Verona ha aperto due fascicoli d’indagine, per l’ipotesi di reato di violazione della legge Mancino sull’istigazione alla discriminazione razziale, in merito alle dichiarazioni radiofoniche di Luca Castellini alla radio dopo Verona-Brescia, e per gli ululati contro Mario Balotelli partiti dal settore ‘Poltrone Est’ dello stadio Bentegodi. Sulle due vicende, la magistratura scaligera ha acquisito altrettante informative della Digos della Questura, che sono state depositate stamani in Procura. Mentre per il fascicolo riguardante l’esponente di Forza Nuova fa fede la registrazione dell’intervista radiofonica di ieri, e altre precedenti a emittenti televisive, per quanto riguarda gli ululati all’attaccante del Brescia si procede verso ignoti. Sono ancora in corso, infatti, accertamenti per ricostruire l’evento e identificare le persone che effettivamente hanno indirizzato i ‘buu’ razzisti. Si tratterebbe di un ‘gruppo esiguo’, secondo quanto segnalato dagli investigatori, situato non nella Curva Sud degli ultras ma nel confinante settore delle ‘Poltrone Est’, di cui il giudice sportivo ha decretato la chiusura.Gravina, Balotelli in azzurro sarebbe un bel segnale – “Mi auguro ci sia in tempi rapidi una partecipazione attiva nel gruppo Nazionale di Mario Balotelli: sarebbe un messaggio straordinario verso il mondo che pensa di scoraggiare l’avversario facendo espressioni di quel tipo”. È l’auspicio del presidente della Figc, Gabriele Gravina dopo il caso di razzismo a Verona che ha visto coinvolto l’attaccante del Brescia. “E’ una bellissima immagine che almeno oggi mi voglio regalare”, è l’auspicio del dirigente numero uno del calcio italiano al termine del Consiglio della Figc.Il Verona calcio mette al bando Luca Castellini dallo stadio fino al 2030. In una nota ufficiale la società gialloblù comunica la misura interdittiva a seguito delle dichiarazioni dell’ultrà, che aveva parlato ieri tra l’altro di “pagliacciata di Balotelli”, di “Balotelli non completamente italiano”, e delle frasi delle settimane scorse (“inneggiare a Hitler è goliardia”) riemerse in queste ore. Il Verona parla di “espressioni gravemente contrarie ai principi etici e ai valori del nostro club”. Il Comune di Verona deve adire le vie legali nei confronti di Mario Balotelli e di chi ha diffamato la città di Verona: è la proposta contenuta nella mozione presentata da quattro consiglieri comunali di Verona, che ha come primo firmatario Andrea Bacciga, eletto in consiglio con ‘Battiti’, la civica del sindaco Federico Sboarina. Gli altri firmatari sono i consiglieri della Lega Alberto Zelger, Paolo Rossi e Anna Grassi. Un turno di chiusura per il settore ‘Poltrone Est’ dello stadio di Verona dal quale sono partiti domenica scorsa durante la gara con il Brescia gli insulti razzisti nei confronti di Balotelli. E’ questa la decisione del giudice sportivo sull’episodio.”Non è bello ma non ho accusato il Verona, non ho accusato la Curva del Verona. Ho accusato pochi scemi che lo hanno fatto e li ho sentiti. Ho accusato quei coglioni e basta. Di sicuro non erano due o tre perché li ho sentiti dal campo”: lo dice Mario Balotelli in un estratto dell’intervista a Le Iene e in onda questa sera. ”Dico la verità: lo stadio del Verona e i tifosi del Verona – aggiunge – mi stanno anche simpatici con i loro sfottó. Ma se vuoi distrarre un giocatore, lo puoi fare in mille modi ma non così. Così non va bene. Così non ci siamo”.”Non dico che sono diverso dagli altri giocatori a cui hanno fatto gli stessi cori, gli stessi ululati ma il problema è che io sono italiano, dovrei tornare in Nazionale”, ha aggiunto Balotelli.

Razzismo:1 turno stop settore BentegodiDecisione del giudice sportivo sui ‘buu’ a Balotelli

05 novembre 201914:08

– Un turno di chiusura per il settore ‘Poltrone Est’ dello stadio di Verona dal quale sono partiti domenica scorsa durante la gara con il Brescia gli insulti razzisti nei confronti di Mario Balotelli. E’ questa

la decisione del giudice sportivo sull’episodio.

Cori contro il Napoli, 30mila euro di multa alla RomaLa decisione del giudice sportivo per gli episodi all’Olimpico

05 novembre 201916:14

Trentamila euro di multa alla Roma per cori di discriminazione territoriale: è questa

la decisione del giudice sportivo di serie A sugli episodi avvenuti sabato scorso durante la partita tra i giallorossi e il Napoli.

Juventus, de Ligt non parte per MoscaL’olandese ha riportato distorsione caviglia nel derby con Toro

05 novembre 201919:03

Non ci sarà de Ligt nella formazione della Juventus che domani sera gioca a Mosca contro la Lokomotiv, nella quarta giornata della fase a gironi di Champions. L’olandese è stato bloccato da una “leggera distorsione alla caviglia rimediata nel derby di sabato sera” e non è stato convocato per la trasferta nella capitale russa. Questa mattina alla ‘Continassa’ l’olandese non si era allenato con il gruppo nella rifinitura prima della partenza per la Russia.

Semin,’equilibrio e Lokomotiv ferma JuveRussi quasi al completo, recuperati Anton Miranchuk e Smolov

05 novembre 201914:24

– TORINO

– Una Lokomotiv Mosca a caccia di equilibrio e di punti, evitando l’atteggiamento troppo prudente visto all’andata all’Allianz Stadium. Pensa positivo il tecnico dei russi, Juri Pavolovic Semin, alla vigilia della sfida con la Juventus, un’ultima spiaggia per i moscoviti in chiave passaggio del turno di Champions. “L’obiettivo è portare a casa punti – dice il tecnico della Lokomotiv -,e creare dei problemi alla Juventus”. Preservando l’equilibrio, fondamentale per non farsi infilare dalla manovra degli uomini di Sarri: “Sarà importante trovare equilibrio tra attacco e difesa, la Juve ha attaccanti veloci, bravi in contropiede: per non farci trovare sorpresi servirà equilibrio”. Parola ripetuta come un mantra, quasi a giustificare la difesa ad oltranza del match di andata, per altro sbloccato dai russi con un gol di Aleksey Miranchuk. Che domani ritroverà il gemello, Anton, recuperato in extremis: “C’è positività, Anton è in gruppo, Smolov è recuperato, Joao Mario sta bene e anche Krychowiak si è ristabilito”.

Eurnekian, volevo la Fiorentina

05 novembre 201914:38

– FIRENZE

– “Volevo essere il patron della Fiorentina, ma non ho potuto esserlo, sarà per una prossima volta”. Lo ha rivelato ai cronisti il magnate argentino Eduardo Eurnekian, patron di Corporacion America e presidente della fondazione Raoul Wallenberg, a margine della cerimonia di inaugurazione della statua in onore del diplomatico svedese all’aeroporto di Firenze. “Auguro molto successo alla Fiorentina”, ha concluso Eurnekian, che con Corporacion America è azionista di maggioranza di Toscana Aeroporti, e che fino alla primavera scorsa, fino all’arrivo a Firenze di Rocco Commisso, era indicato fra i possibili acquirenti del club viola.

Brescia ufficializza, Grosso allenatoreIl tecnico è già in campo per il primo allenamento

05 novembre 201916:13

Il Brescia ha ufficializzato l’arrivo di Fabio Grosso alla guida tecnica della squadra. L’allenatore avrà al suo fianco il vice Stefano Morrone, il preparatore atletico Stefano Cellio e il collaboratore tecnico Stefano Raponi. Il preparatore dei portieri sarà Michele Arcari, promosso dalla Primavera. Nel frattempo Grosso sta già dirigendo la prima seduta sul campo.

Supercoppa: Juve-Lazio si gioca a RiadIl 22 dicembre ancora in Arabia, tutti settori aperti alle tifose

05 novembre 201916:13

La Supercoppa italiana torna in Arabia Saudita, e questa volta lo stadio sara’ aperto alle donne in tutti i settori: la sfida tra la vincitrice dello scudetto e la vincitrice di Coppa Italia, Juventus-Lazio, si giocherà a Riad il 22 dicembre, alle 17.45 ora italiana. Rispetto all’edizione 2018, a Gedda, passo in avanti sul fronte dei diritti: la Lega ha chiesto e ottenuto che il pubblico femminile abbia accesso a tutti i settori, e non solo ad alcuni dedicati.

Gravina,chiesti a Ifab cinque cambi in APresidente Figc vuole allargare a massima serie. Già in C e D

05 novembre 201916:47

– Il presidente della Figc Gabriele Gravina, ha annunciato al consiglio federale di oggi di aver inviato all’Ifab (International Football Association Board), ente che stabilisce le regole del calcio, la richiesta di poter applicare anche al campionato di serie A l’utilizzo delle cinque sostituzioni, in luogo di tre, come già avviene nei campionati di Serie C e Serie D.

Gravina auspica Balotelli in azzurroPresidente Figc dopo razzismo, ‘mi piacerebbe, Mancini valuterà’

05 novembre 201916:49

– “Mi auguro ci sia in tempi rapidi una partecipazione attiva nel gruppo Nazionale di Mario Balotelli: sarebbe un messaggio straordinario verso il mondo che pensa di scoraggiare l’avversario facendo espressioni di quel tipo”. È l’auspicio del presidente della Figc, Gabriele Gravina dopo il caso di razzismo a Verona che ha visto coinvolto l’attaccante del Brescia. “E’ una bellissima immagine che almeno oggi mi voglio regalare”, è l’auspicio del dirigente numero uno del calcio italiano al termine del Consiglio della Figc.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Presidente Verona,siamo capro espiatorio
Setti dopo chiusura settore stadio decisa da giudice sportivo

05 novembre 201916:51

– VERONA

– “Siamo un capro espiatorio”. Lo ha affermato il presidente dell’Hellas Verona, Maurizio Setti, in una dichiarazione rilasciata a Rainews 24, dopo la decisione del giudice sportivo che ha disposto un turno di chiusura per il settore ‘Poltrone Est’ dello stadio Bentegodi, dal quale sono partiti gli ululati razzisti contro Mario Balotelli.

Girelli, in palio punti fondamentaliGuagni: pronte per Georgia e Malta ma guai sottovalutarle

05 novembre 201917:56

– FIRENZE

– Secondo giorno di ritiro a Coverciano per la Nazionale femminile che sta preparando le partite con Georgia (venerdì a Benevento) e Malta (martedì 12 a Castel di Sangro) valide per le qualificazioni europee.
“Si tratta di gare importantissime per continuare la nostra corsa a Euro 2021 – ha dichiarato Alia Guagni, capitano della Fiorentina – per questo servirà massima concentrazione. Abbiamo già battuto entrambe le rappresentative ma sarebbe un errore sottovalutarle anche se sono ancora a 0 punti”. Ha aggiunto Cristiana Girelli, attaccante della Juventus: “Servirà tanta pazienza per cercare di imporre il nostro gioco contro avversarie che giocano chiuse, di sicuro non vogliamo perdere per strada questi punti fondamentali”.

Procura Verona indaga su CastelliniIpotesi di reato è violazione della legge Mancino

05 novembre 201917:58

– VERONA

– La Procura della Repubblica di Verona ha aperto due fascicoli d’indagine, per l’ipotesi di reato di violazione della legge Mancino sull’istigazione alla discriminazione razziale, in merito alle dichiarazioni radiofoniche di Luca Castellini alla radio dopo Verona-Brescia, e per gli ululati contro Mario Balotelli partiti dal settore ‘Poltrone Est’ dello stadio Bentegodi. Sulle due vicende, la magistratura scaligera ha acquisito altrettante informative della Digos della Questura, che sono state depositate questa mattina in Procura.

Var: il 18/11 incontro arbitri-giocatoriSaranno forniti strumenti per giudicare con imparzialità

05 novembre 201918:16

– Il prossimo 19 novembre si svolgerà a Roma un incontro formativo tra arbitri, allenatori e capitani di Serie A, oltre ai rappresentanti dei media, per favorire una più completa ed esaustiva conoscenza del regolamento internazionale e del protocollo Var attualmente in vigore. Lo ha comunicato al consiglio federale di oggi il presidente della Figc, Gabriele Gravina, d’accordo con il numero uno dell’Aia Marcello Nicchi e con il designatore di Serie A, Nicola Rizzoli. Lo spirito della riunione è quello di ricondurre la dialettica legata alle decisioni arbitrali su binari di correttezza reciproca e, allo stesso tempo, fornire a tutti gli addetti ai lavori da parte del designatore Rizzoli gli strumenti necessari di conoscenza della materia per poter giudicare con oggettiva imparzialità.

Figc: Gravina, +18 mln ricavi in budgetPresidente, ‘Convinto che nel 2020 avremo ulteriori riscontri’

05 novembre 201918:26

– “Oggi abbiamo presentato la prima rimodulazione del budget, una bellissima novità con dati altamente significativi che sono in linea con il brand della nostra federazione che cresce di credibilità”. Lo ha detto il presidente della Figc, Gabriele Gravina, facendo il punto del consiglio federale di oggi. “Da un disavanzo di oltre 9 milioni di euro – ha specificato – siamo passati a circa 1,2 con 18 milioni di incremento di ricavi, con 8-9 sponsor in più senza advisor che rappresenta un dato molto significativo. E sono convinto che nel 2020 avremo riscontri ancora più positivi”.

Stramaccioni si dimette dall’EsteghlalProblemi finanziari. Anche pronipote Khomeini fa tifo per lui

05 novembre 201919:06

– TEHERAN

– Andrea Stramaccioni, l’ex tecnico interista allenatore dell’Esteghlal di Teheran, ha annunciato le dimissioni, citando problemi finanziari della squadra che impediscono il regolare pagamento degli stipendi ai giocatori.
Messaggi di sostegno a Stramaccioni sono stati postati sui social media da molti tifosi dell’Esteghlal, tra i quali Ahmad Khomeini, pronipote del fondatore della Repubblica islamica, l’ayatollah Rouhollah Khomeini. Stramaccioni ha dato l’annuncio delle dimissioni in una conferenza stampa dopo la vittoria dell’Esteghlal per 5-0 contro il Sanat Naft. “In questa situazione – ha detto il tecnico – è impossibile continuare, con molti giocatori che non ricevono lo stipendio”.

Champions:Gasperini,serve buon risultatoCity fortissimo ma opportunità, fortuna si riparte da 0-0

05 novembre 201919:08

– “Il valore del nostro avversario è riconosciuto. Per noi affrontare il City resta un’opportunità.
Con un risultato positivo siamo ancora dentro per la qualificazione agli ottavi o per il terzo posto. Sappiamo che il coefficiente di difficoltà è molto alto, il City è fortissimo ma per fortuna si riparte dallo 0-0″. Lo dice il tecnico dell’Atalanta, Giampiero Gasperini, alla vigilia della gara di Champions League contro il Manchester City, capace di vincere 5-1 all’andata. L’Atalanta è ancora a zero punti nel girone.

Balo, non accuso Verona(2) ma pochi scemi”Non erano due o tre perché li ho sentiti dal campo”

05 novembre 201919:10

– “Non ho accusato il Verona, non ho accusato la Curva del Verona. Ho accusato pochi scemi che hanno fatto i cori e li ho sentiti. Ho accusato quei coglioni e basta.
Di sicuro non erano due o tre perché li ho sentiti dal campo”: lo dice Mario Balotelli in un estratto dell’intervista a Le Iene in onda questa sera. “Dico la verità: lo stadio del Verona e i tifosi del Verona – aggiunge – mi stanno anche simpatici con i loro sfottó. Ma se vuoi distrarre un giocatore, lo puoi fare in mille modi ma non così. Così non va bene. Così non ci siamo”.

Albertosi, Cagliari una bella sorpresaEx portiere: il Milan non va, una squadra da rifondare

04 novembre 201911:08

– “Ieri ho visto davvero un grande Cagliari che ha dimostrato di essere più in forma dell’Atalanta.
La squadra di Maran è stata favorita dall’autogol e dall’espulsione ma ha meritato di vincere”. Enrico Albertosi, ex portiere di Cagliari e Milan, ha parlato ai microfoni di Radio Rai delle sue ex squadre: ”Il Cagliari è una bella sorpresa mentre il Milan non va. Ieri nel primo tempo ha giocato bene ma nella ripresa ha fatto davvero male. Non è una squadra affidabile, passa da belle partite a sconfitte inaspettate, non so cosa ci sia che non va. La squadra va rifondata, qualcuno può restare ma in molti dovrebbero andare via. Non avrei mai pensato di vedere il Milan così in basso in classifica. E’ un Milan che non dà affidamento. Non so cosa succede a questa società. E’ una squadra che va rifondata”.

Francese Buquet arbitra Lokomotiv-JuveChampions: Bielorusso Kulbakov dirigerà Atalanta-Manchester City

04 novembre 201912:34

– Sarà il francese Ruddy Buquet ad arbitrare Lokomotiv Mosca-Juventus, quarta partita del gruppo D della fase a gironi della Champions in programma a Mosca mercoledì alle 18.55. Lo ha deciso l’Uefa che per Atalanta-Manchester City (Gruppo C), in programma lo stesso giorno alle ore 21 allo stadio S.Siro a Milano ha designato il bielorusso Aleksei Kulbakov.

ré Gomes tornerà in campo”Everton: “André Gomes tornerà in campo”Il club ringrazia per solidarierà dopo infortunio-choc di ieri

04 novembre 201917:03

– “L’Everton conferma che André Gomes ha subito un intervento chirurgico per ricomporre la frattura della caviglia destra. La procedura si è conclusa molto bene”. Così, in una nota, l’Everton rende noto che il centrocampista portoghese “è stato operato con successo”. Le scioccanti immagini dell’infortunio del giocatore, ex Barcellona, dopo un intervento di Son, hanno fatto il giro del mondo, così come quelle delle lacrime del sudcoreano. “Il portoghese, che ha subito l’infortunio nella partita della Premier di ieri con il Tottenham, trascorrerà un po’ di tempo in ospedale, prima di tornare alla USM Finch Farm per iniziare la riabilitazione sotto la guida dello staff del club”, aggiunge l’Everton, che precisa come Gomes dovrebbe “recuperare completamente”. “A nome di André – conclude la nota della società di Liverpool – il club desidera ringraziare tutti i sostenitori dell’Everton e i membri della più ampia famiglia di calcio per i travolgenti messaggi di supporto che abbiamo ricevuto dalla partita di ieri”.

Viareggio Cup 2020 dal 16 al 30 marzoDopo 5 anni torna la Roma. Possibile presenza Cina under 18

04 novembre 201917:26

– VIAREGGIO (LUCCA)

– Si disputerà dal 16 al 30 marzo 2020 la 72/a Viareggio Cup, secondo quanto ha annunciato il presidente del Cgc Viareggio, Alessandro Palagi. La novità è l’abbassamento a 18 anni dell’età per partecipare rispetto a quella tradizionale del campionato Primavera, visto che quest’anno la Figc ha organizzato un campionato sperimentale Under 18 e la Viareggio Cup in questo caso può favorire la partecipazione delle squadre che vi prendono parte. Possono prendere parte tre giocatori fuori quota del 2001 e sono consentiti fino a cinque prestiti. Tra le prime adesioni quelle della Roma, ultima presenza a Viareggio nel 2015, Sampdoria, Torino, Fiorentina, Sassuolo, Milan, Genoa, attesa la conferma dell’Inter e e dell’Atalanta, interessata il Pescara e da verificare la possibilità di avere la Juventus. Tra i club stranieri sono attese squadre americane, brasiliane e società da Belgio, Grecia, Spagna, Africa. Possibile la presenza della Nazionale cinese.

uadra migranti da 14 paesiRazzismo: Umbro veste No Walls, squadra migranti da 14 paesiAssociazione,giocoso veicolo integrazione mostra paure infondate

05 novembre 201911:51

– E’ una netta presa di posizione contro il razzismo nel mondo del calcio quella di Umbro Italia, che è diventato sponsor tecnico della NoWalls Internazionale Fc, la squadra di calcio dell’omonima associazione di promozione sociale attiva a Milano dal 2016 e impegnata a favorire l’integrazione di migranti e immigrati nella società italiana.
La NoWalls Internazionale Fc gioca in un campionato Master Acli di calcio a 11. È la squadra più globale d’Italia, con giocatori di 14 nazionalità, dalla Nigeria al Kosovo, dal Gambia al Mali. “Il progetto – spiega Claudio Ceriani, responsabile delle attività sportive di NoWalls – ha come obiettivo primario quello di creare una squadra di calcio che sia un giocoso veicolo di integrazione. All’insegna del divertimento, alleniamo gli studenti di NoWalls e non solo a essere un gruppo organizzato, disciplinato, capace di sfide leali e vincenti.
Siamo convinti che i ragazzi seguiti dal nostro team in modo professionale e gentile, si sentano accolti e accettati. Inoltre stando insieme, e ancor più giocando insieme, dimostrandoci leali e sportivi, mostriamo al mondo che incontriamo quanto siano infondate le paure che aprono la strada al razzismo”.
“Sul campo conta soltanto il colore della maglia delle squadre – aggiunge Michela Tedone, marketing manager di Umbro Italia – Rispetto e condivisione rappresentano valori di Umbro, che da sempre, da 95 anni, è un brand che fa del football, dello sport vissuto in modo gioioso e autentico, in modo democratico, per tutti, i cardini della propria mission. Crediamo fortemente che lo sport possa essere un grande mezzo di integrazione ed aggregazione. Uno strumento capace di abbattere barriere e permettere di fare rete”.

Atalanta: Duvan Zapata in gruppo per il CityLa prima volta dalla lesione del 12 ottobre. Verso la panchina

05 novembre 201919:01

Duvan Zapata può partire con i compagni per il ritiro di Milano alla vigilia del match di Champions League col Manchester City. Il centravanti colombiano si sta allenando in gruppo, fin dalla partitella, nella rifinitura a porte chiuse dell’Atalanta a Zingonia, per la prima volta dalla lesione all’adduttore destro rimediata in nazionale contro il Cile nell’amichevole ad Alicante lo scorso 12 ottobre.
Torna così convocabile dopo ben 5 partite saltate, contro il City nella gara di andata del Group Stage C e in campionato contro Lazio, Udinese, Napoli e Cagliari. L’allenatore Gian Piero Gasperini ha tutti gli effettivi a disposizione.

Razzismo: Tommasi, società non dà esempiN.1 Aic, serve passaggio culturale da parte di tutti

05 novembre 201916:14

– “La procedura c’è, è riconosciuta e riconoscibile. Serve un passaggio culturale su come vogliamo i nostri stadi e che spettacolo vogliamo diventi il nostro calcio, visto che ora abbiamo anche i grandi campioni di livello internazionale che danno maggiore visibilità al nostro campionato”. È il monito di Damiano Tommasi, presidente dell’Assocalciatori, sugli ultimi casi di razzismo in Serie A.
Il più eclatante al Bentegodi di Verona che ha visto protagonista il calciatore di colore del Brescia e della Nazionale Mario Balotelli: “Se Verona è una città razzista? Inutile definire con categorie – specifica l’ex calciatore, di origine veronese – c’è un tema razzismo, di discriminazione e utilizzo dei nostri stadi come cassa di risonanza, ma diciamo che la società di oggi non è un esempio di accoglienza e integrazione, e questo clima si respira negli stadi”.

Zidane, voglio che Bale rimanga con noi’Ho buon rapporto con lui. Galles lo ha convocato? Dovrà andare’

05 novembre 201916:14

– “Ho un buon rapporto con Bale, e ci diciamo ‘buongiorno’ ogni mattina. E voglio sottolineare che sono stupidaggini le voci secondo cui non lo vorrei: nessuno può mettermi in bocca cose false. Chiariamo una cosa: voglio che Gareth rimanga con noi fino al termine della stagione”. Alla vigilia della sfida di Champions contro il Galatasaray, l’allenatore del Real Madrid Zinedine Zidane è costretto a parlare del suo rapporto con Bale, viste le tante domande sull’argomento e le voci di un possibile addio del giocatore a gennaio. “Ho ben chiaro in mente che voglio che resti – ribadisce Zidane – e anche se non siamo in rapporti molto stretti, vorrei specificare di non aver mai avuto problemi con lui. A me interessa che stia bene”. Intanto Bale ‘marca visita’ ma il ct del Galles Ryan Giggs lo ha convocato per le partite di novembre. “Gareth non è pronto – dice ‘Zizou’ -, e non può allenarsi normalmente. Il Galles ha il diritto di convocarlo perché si tratta di date Fifa e non possiamo opporci. Io non dubito di Bale”.

Ulivieri, razzismo ha portato tragedieN.1 Aiac, “frutto di cultura generale, dobbiamo opporci tutti”

05 novembre 201916:19

– “Questo pensiero è dilagante dobbiamo cercare di opporci con l’impegno di tutti. A partire da scuole, istituzioni, politica e genitori. E convincere gli altri che il razzismo è un pensiero sbagliato e che ha portato a tragedie”.
Così il presidente dell’Associazione italiana allenatori, Renzo Ulivieri, in merito agli ultimi casi di razzismo in Serie A.
“Quello che accade negli stadi – aggiunge al termine del consiglio federale di oggi – è frutto di una cultura generale, la politica e la cultura non si rendono conto di cosa sta succedendo”.

Champions: Napoli Salisburgo, probabili formazioniServe una vittoria contro gli austriaci per il passaggio del turno

05 novembre 201918:57

Il Napoli è in crisi di risultati e di gioco ed ha assolutamente bisogno di invertire la tendenza se vuole dare un significato alla sua stagione. L’occasione per farlo si presenta ad appena tre giorni di distanza dall’ennesima batosta subita all’Olimpico dalla Roma. Stasera in Champions la squadra di Ancelotti battendo con qualsiasi punteggio il Salisburgo ha la possibilità di qualificarsi agli ottavi di finale con due turni di anticipo sulla conclusione del girone. ”Abbiamo una gara importante – dice il tecnico – che ci deve permettere di passare il girone di Champions. E’ un obiettivo per tutti noi, ma sappiamo quanto è difficile. Siamo concentrati su quello, sul cercare di fare una gara di alto livello”.Probabili formazioni di Napoli-Salisburgo, valida per la 4/a giornata del Girone E della Champions League e in programma domani alle 21 sul terreno dello stadio San Paolo. Napoli (4-4-2): 1 Meret; 22 Di Lorenzo, 44 Manolas, 26 Koulibaly, 6 Mario Rui; 7 Callejon, 8 Ruiz, 14 Elmas, 24 Insigne; 11 Lozano, 99 Milik. (25 Ospina, 23 Hysaj, 19 Maksimovic, 13 Luperto, 20 Zielinski, 14 Mertens, 9 Llorente). All.: Ancelotti. Salisburgo (4-4-2): 31 Coronel; 43 Kristensen, 6 Onguenè, 39 Wober, 17 Ulmer; 14 Szoboszlai, 16 Junuzovic, 45 Mwepu, 18 Minamino; 19 Hwang, 30 Haaland. (33 Walke, 5 Vallci, 15 Ramalho, 4 Ashimeru, 37 Okugawa, 7 Koita, 20 Daka). All.: Marsch. Arbitro: Marciniak (Polonia). Quote Snai: 1,83; 4,00; 3,75