Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 13 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 08:05 DI MARTEDì 12 NOVEMBRE 2019

ALLE 12:58 DI MERCOLEDì 13 NOVEMBRE 2019

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Lecce non farà ricorso per gol annullato
‘Sottoporremo palesi incongruenze episodio a organi competenti’

LECCE12 novembre 2019 08:05

– Il Lecce conferma di sentirsi danneggiato in merito all’episodio del gol annullato a Lapadula contro la Lazio, ma non presenterà ricorso. Lo ha reso noto lo stesso club, ribadendo comunque “con fermezza di aver subito un grave torto arbitrale” e sottolinea che “in occasione del gol del possibile 2 a 2 realizzato da Lapadula, dapprima convalidato dal direttore di gara e poi annullato a seguito dell’intervento del Var, si è verificata una evidente violazione della regola 14. Il calcio di rigore va ripetuto qualora uno o più giocatori di ciascuna squadra invadano contemporaneamente l’area di rigore prima che il pallone sia in gioco”. Il Lecce “ritiene tuttavia più utile, in luogo di iniziative giudiziarie che oltretutto rischierebbero di arenarsi per cavilli formali, di sottoporre ufficialmente agli organi competenti, in occasione dell’incontro del 19 novembre tra Aia-Can A e le Società di Serie A, le palesi e gravi incongruenze emerse in occasione dell’episodio”.

Lega Serie B discute introduzione varConvocata riunione nazionale club prossima settimana

12 novembre 201910:52

– Il progetto var per la Serie B sarà oggetto della riunione dell’Assemblea ordinaria della Lega calcio della stessa Serie B convocata per lunedì 18 novembre in prima convocazione e martedì 19 in seconda dal presidente Mauro Balata. Fra gli altri punti all’ordine del giorno il budget per la stagione 2019-2020, il marketing.

Napoli, la fuga delle mogli dalle abitazioniVia da casa dopo episodi di furti

NAPOLI12 novembre 201917:07

Dopo l’intrusione in casa Allan, e il furto con scasso ai danni dell’auto di Zielinski, è il momento della paura per le mogli dei giocatori del Napoli che – secondo quanto riportato da alcuni quotidiani – hanno preferito lasciare le rispettive dimore per rifugiarsi altrove.E’ il caso di Thais Allan, al settimo mese di gravidanza, che della paura provata si è fatta portavoce sabato scorso con uno sfogo sui social poi rimosso. La moglie del centrocampista brasiliano, dopo la visita dei ladri a casa, ha scelto di trasferirsi con il marito e i due figli. E’ andata via anche la moglie di Lorenzo Insigne, trasferimento per tutto il tempo in cui il marito sarà impegnato con la Nazionale azzurra.Infine ha scelto di seguire il marito in Polonia, dove si trova per gli impegni della propria Nazionale, Laura Slowiak, moglie del centrocampista Zielinski, anche lui vittima di un episodio di criminalità domenica mattina.

Mondiali U17, Azzurrini ko con BrasileItalia sconfitta 2-0. Tecnico Nunziata: ‘Il futuro sarà radioso’

12 novembre 201912:23

L’Italia è sconfitta 2-0 dai padroni di casa del Brasile ed esce dal Mondiale ai quarti di finale. E’ fatale agli Azzurrini il primo quarto d’ora quando non riesce ad arginare la maggiore velocità e la trama offensiva degli avversari ispirata da Pedro Lucas, dalle folate di Kaio Jorge e gli inserimenti sulla fascia sinistra di Patryk, autore della prima rete dopo appena 6′. Al 40′ è Peglow a chiudere il match con la seconda e definitiva rete. La squadra di Nunziata reagisce ma non concretizza e la stanchezza fisica completa il quadro della sconfitta.Grande la delusione nello spogliatoio ma il tecnico azzurro rincuora i suoi ragazzi: “E’ stato un anno meraviglioso: un secondo posto agli Europei e concluso tra i prime otto squadre al Mondo, Dovete essere fieri di quello che avete fatto e io non smetterò mai di ringraziarvi per i sacrifici e la determinazione che ci avete messo. Questo è solo l’inizio – ha concluso Nunziata – mettete sempre questo entusiasmo e il futuro per voi sarà radioso”.

Inghilterra: Sterling escluso dalla NazionaleDopo gli screzi in Premier, litigio con Gomez in ritiro

LONDRA12 novembre 201917:49

Prima il minaccioso faccia a faccia ad Anfield, poi gli insulti, con rissa sfiorata, nel primo giorno di ritiro dell’Inghilterra. E’ costata l’esclusione dalla nazionale a Raheem Sterling l’accesa lite con il difensore del Liverpool Joe Gomez. La decisione, in vista della gara di qualificazione a Euro 2020 con il Montenegro, è stata presa dallo stesso Ct Gareth Southgate, dopo che gli strascichi polemici del campionato avevano surriscaldato gli animi anche nell’albergo che ospita in questo giorni i Tre Leoni. Un alterco cominciato durante la super-sfida di domenica, tra Liverpool e Manchester City, e degenerato davanti ai compagni di nazionale.Secondo i tabloid ad innescare la scintilla sarebbe stato Sterling, afferrando per il collo il difensore dei Reds, prima che i due venissero separati. Un gesto immediatamente sanzionato da Sterling con l’esclusione dalla prossima partita (ma non l’allontanamento dal ritiro). Inutili le scuse di Sterling, sia con lo stesso Gomez che con i compagni di nazionale.

Bolivia, Maradona sostiene MoralesIl pibe de oro su Instagram posta foto con ex presidente

12 novembre 201912:12

– Diego Armando Maradona scende in campo a sostegno dell’ex presidente boliviano Evo Morales – fuggito in Messico domenica scorsa – postando, sul suo profilo Instagram, una foto che lo ritrae al fianco dell’ex presidente della Bolivia. “Mi dispiace per il colpo di stato orchestrato in Bolivia – scrive l’ex capitano del Napoli e dell’Argentina – Soprattutto per il popolo boliviano e per Evo Morales, una brava persona che ha sempre lavorato per il più umile.
#EvoElMundoEstaContigo”.

Non solo Balotellate, Kean ritarda e è fuori squadra Azzurro ‘recidivo’, Everton lo punisce. Anche Sterling un caso

12 novembre 201917:49

Moise Kean come Mario Balotelli. Non solo dal punto di vista tecnico o perché entrambi hanno Mino Raiola come procuratore, ma anche per ciò che accade fuori dal campo. Il paragone lo fanno alcuni ‘media’ inglesi dopo che l’ex juventino ha chiesto scusa al tecnico dell’Everton Marco Silva per essere arrivato in ritardo alla riunione tecnica (era la seconda volta): per questo Silva lo aveva mandato in tribuna contro il Southampton. Così ora ecco il paragone con Supermario, quello delle ‘balotellate’ e della maglietta “Why always me?” esibita in occasione di un gol segnato ai tempi del Manchester City, quando l’attuale attaccante del Brescia ne aveva combinate di tutti i colori diventando un protagonista dei tabloid. Di Kean, invece, ora il ‘Liverpool Echo’ ricorda che si era dimostrato ritardatario anche con l’under 21 e per questo era stato escluso (insieme a Zaniolo) dall’allora ct Di Biagio. E meno che il giornale della città dei Beatles non ricorda un altro precedente in azzurro, quando nel settembre 2017, per qualche scherzo di troppo nel ritiro dell’Under 19, Kean venne rimandato a casa, assieme a Scamacca, da quel Paolo Nicolato che adesso allena l’under 21.

Ma se non fa più clamore la decisione della polizia del Canton Ticino di sospendere per tre mesi sul suo territorio la patente a Balotelli, per un’infrazione avvolta dalla riservatezza, c’è anche un altro ‘ribelle’, o ex perché Guardiola lo ha rimesso in riga, che a volte si comporta fuori dalle righe. E’ Raheem Sterling, protagonista di un’altra storia che viene dall’Inghilterra. Domenica scorsa il minaccioso faccia a faccia ad Anfield durante Liverpool-Manchester City, poi, ieri, nel primo giorno di ritiro della nazionale inglese in vista delle ultime due partite di qualificazione a Euro 2020, gli insulti, con rissa sfiorata, nel primo giorno di ritiro dell’Inghilterra che è costata l’esclusione dalla nazionale a Sterling, protagonista di una accesa lite con il difensore del Liverpool Joe Gomez. Ed il ct della nazionale dei Tre Leoni si è visto costretto ad escludere Sterling in vista della gara di qualificazione a Euro 2020 con il Montenegro, visto che gli strascichi del big match di domenica avevano surriscaldato gli animi dei giocatori anche nel ritiro della Nazionale.

Secondo i tabloid ad innescare la scintilla sarebbe stato Sterling, afferrando per il collo il difensore dei Reds, prima che i due venissero separati. Un gesto immediatamente sanzionato da Sterling con l’esclusione dalla prossima partita con il Montenegro (ma non l’allontanamento dal ritiro). Inutili le scuse di Sterling, sia con lo stesso Gomez sia con i compagni di nazionale. Scuse poi ribadite anche pubblicamente, tramite un post su Instagram: “Tutti sapete cosa significhi per me Liverpool-City (quattro anni fa Sterling è passato dal Liverpool al Manchester City ndr). Con Joe ci siamo scambiati qualche parola di troppo, ma ora è tutto passato, e guardiamo avanti. Questo sport ti spinge talvolta a cedere alle emozioni, ma sono uomo abbastanza per ammettere quando questo ti porta a dare il peggio di te. Sia io che Gomez sappiamo che sono stati 5-10 secondi di follia, e ce li siamo già lasciati alle spalle. Non rendiamo più grande la cosa e concentriamoci sulla partita di giovedì”. Che sarà la millesima gara internazionale dell’Inghilterra: in caso di vittoria a Wembley la qualificazione a Euro 2020 sarà garantita.

Aic vince ‘premio semplicemente donna’Grazie a progetto #facciamogliuomini contro le violenze

12 novembre 201919:08

– Il prossimo 22 novembre si terrà a Castiglion Fiorentino il Premio internazionale ‘Semplicemente donna’, manifestazione diventata negli anni uno strumento di sensibilizzazione nei confronti di una tematica delicata e attuale come la violenza di genere. Tra i vincitori della 7/a edizione di questo importante riconoscimento c’è anche l’Aic (Associazione Italiana Calciatori) con #FACCIAMOGLIUOMINI, progetto rivolto alla prevenzione e al contrasto della violenza sulle donne. L’obiettivo di questa campagna, sostenuta da sportivi professionisti e non, è di dare un’idea diversa dell’uomo, stravolgendo l’accezione negativa del termine ‘narciso’ per renderlo un simbolo di rispetto. Madrina di #FACCIAMOGLIUOMINI è Elena Sofia Ricci, fortemente voluta da Aic dopo le sue dichiarazioni di gennaio in merito a una violenza subita da bambina. VAI A: CALCIO: RISULTATI E CLASSIFICHE IN TEMPO REALE: DALLA SERIE A, B, C A TUTTI I CAMPIONATI DEL MONDO E MOLTO ALTRO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Prima volta ‘Goal 50′, premiate 25 donne
In lista rosa primo posto per Rapinoe, tra uomini vince van Dijk

12 novembre 201919:21

– Goal 50 cambia volto e per la prima volta nella storia della prestigiosa classifica, che da sempre ha visto protagonisti i migliori 50 calciatori uomini, quest’anno il riconoscimento va ai 25 calciatori e le migliori 25 calciatrici del mondo negli ultimi 12 mesi. Ad aggiudicarsi il primo posto nella lista “rosa” è la centrocampista statunitense Megan Rapinoe, mentre per gli uomini vince il difensore del Liverpool Virgil van Dijk.
La classifica, stilata da oltre 500 giornalisti di Goal.com – il maggiore portale di notizie sul calcio al mondo e il secondo sullo sport in generale che fa parte del Gruppo DAZN – evidenzia come il calcio femminile sia cresciuto e venga ora considerato al pari di quello maschile. Un’ulteriore conferma dell’importanza della parità di genere anche in ambito sportivo.
Una scelta che è stata apprezzata anche da alcune delle principali squadre femminili di calcio italiane come Inter, Milan e Roma, che hanno realizzato dei video dedicati all’iniziativa.

Via anno accademico, Balata a CamerinoPresidente ad apertura in vista di nuove collaborazioni

12 novembre 201920:42

– Sarà presente anche il presidente della Lega di B Mauro Balata, domani all’Università degli studi di Camerino all’inaugurazione del 683° anno accademico, per il quale l’intervento conclusivo sara’ del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.
Balata testimonierà lo stretto rapporto con Unicam, per un rafforzamento della sinergia per dar vita a future collaborazioni tre le due istituzioni. Ad inaugurare l’anno accademico sara’ il rettore Claudio Pettinari, con un discorso “Universitas: scrupolo e utopia”.

Figc, incontro club-arbitri su VarIl 19/11 ci saranno tecnici e capitani squadre, aperto ai media

12 novembre 201920:45

– Si svolgerà martedì 19 novembre alle ore 12, presso l’Hotel Parco dei Principi a Roma, l’incontro programmato tra i rappresentanti dell’Aia, della Can e delle società di Serie A. Lo rende noto un comunicato della Federcalcio.
Il presidente della Figc Gabriele Gravina, in accordo con il presidente dell’Aia Marcello Nicchi e con il designatore della A Nicola Rizzoli, ha promosso l’organizzazione di un ulteriore incontro formativo tra arbitri, allenatori e capitani delle squadre di Serie A, al quale potranno accedere anche i rappresentanti dei media. L’obiettivo comune è di favorire una più completa ed esaustiva conoscenza del regolamento internazionale e del protocollo Var attualmente in vigore, anche attraverso l’analisi dettagliata da parte del designatore degli episodi verificatisi nelle prime giornate di campionato.

Azzurri: prove anti-BosniaE’ duello Zaniolo-Tonali per sostituire l’infortunato Verratti

FIRENZE12 novembre 201921:01

– Un solo allenamento ma intenso per la Nazionale di Roberto Mancini oggi pomeriggio a Coverciano: il ct ha fatto molte esercitazioni tecnico-tattiche in vista degli ultimi due impegni di qualificazione europea, il 15 novembre a Zenica contro la Bosnia di Dzeko e Pjanic e il 18 a Palermo con l’Armenia. Se la difesa sembra ormai decisa per la trasferta di venerdì, con Donnarumma tra i pali, i rientranti Florenzi e Emerson sulle fasce e la coppia di centrali formata da Bonucci (che alla prossima gara raggiungerà Facchetti per presenze azzurre, a quota 94) e Acerbi, il rebus maggiore riguarda il centrocampo dove al momento appaiono certi della maglia Jorginho e Barella: chi colmerà l’assenza dell’infortunato Verratti? In rampa di lancio uno tra Zaniolo e Tonali, ma non è da escludere Bernardeschi provato molto in quel ruolo durante il raduno di un mese fa. Lo juventino, in ballottaggio con Chiesa, potrebbe però anche formare il tridente offensivo insieme ad uno tra Belotti e Immobile

Daniel Maldini con Milan fino al 2024Firma in sede per attaccante Primavera davanti a papà Paolo

MILANO12 novembre 201921:04

– Dinastia Maldini. Dopo Cesare e Paolo, tocca a Daniel, attaccante classe 2001, a firmare un contratto da professionista con il Milan. Un accordo fino al 2024 siglato a Casa Milan, alla presenza proprio di Paolo Maldini, attuale direttore tecnico del club rossonero, dell’ad Ivan Gazidis e del direttore sportivo, Ricky Massara. Uno scatto poi pubblicato sull’account del vivaio del Milan.

Napoli:Daily Mail,Al Thani offre 560 mlnSecondo tabloid da Qatar pronti ad acquistare club

NAPOLI12 novembre 201921:44

– L’emiro del Qatar Al-Thani avrebbe fatto un’offerta da 560 milioni di euro ad Aurelio De Laurentiis per l’acquisto del Napoli. Lo riporta l’edizione online del quotidiano inglese Daily Mail. Le presunte trattative con possibili acquirenti arabi sono spuntate spesso negli ultimi anni senza però concretizzarsi, ma secondo il quotidiano inglese stavolta De Laurentiis potrebbe cedere.

Serie A: 13 squalificati per un turnoDue giornate di stop a preparatore Torio per insulti a 4/o uomo

12 novembre 201913:16

– Sono 13 i calciatori squalificati in serie A dopo le partite della 12/a giornata, tutti per un turno.
Un comunicato della lega calcio rende infatti noto che il giudice sportivo Gerardo Mastrandrea, dopo aver esaminato i referti arbitrali, ha fermato per una giornata Malinovskiy dell’Atalanta e Mateju del Brescia, che nel corso dei rispettivi match erano stati espulsi per doppia ammonizione, e i giocatori che erano in diffida e che hanno ricevuto un altro ‘giallo’: Hernani del Parma, Bani e Danilo del Bologna, Bennacer e Calhanoglu del Milan, Castrovilli e Pulgar della Fiorentina, Okaka e Rodrigo Becao dell’Udinese, Cionek e Tomovic della Spal.
Squalificato per due turni il preparatore atletico del Torino Giuseppe Pondrelli “per avere, al 30′ pt, contestato platealmente una decisione arbitrale, nonché per avere, all’atto del provvedimento di espulsione, rivolto al quarto ufficiale un epiteto insultante”.

Bastoni lascia ritiro Under 21Giocatore rientra ad Appiano e svolgerà lavoro personalizzato

12 novembre 201913:23

– Il difensore dell’Inter Alessandro Bastoni ha lasciato il ritiro della Nazionale Under 21 ed è rientrato ad Appiano Gentile. Il giocatore, come annuncia il club nerazzurro sul proprio sito, ha rimediato un trauma contusivo al piede sinistro nella gara di sabato contro L’Hellas Verona. Bastoni svolgerà quindi lavoro personalizzato per questa settimana.

Serie B: 9 squalificati per un turnoLe decisioni del giudice sportivo dopo la 12/a giornata

12 novembre 201913:47

– Sono nove i calciatori squalificati dal giudice sportivo a margine della 12/a giornata della Serie B, tutti per un turno. Si tratta di coloro che nel corso dei rispettivi match erano stati espulsi, ovvero Anibal del Cosenza, Pagliarulo del Trapani, Marconi del Pisa, Burrai del Pordenone, Caldirola del Benevento e Lollo del Venezia. Fermati per un turno anche Gravillon dell’Ascoli, Ricci dello Spezia e Zuculini del Venezia: erano diffidati e hanno ricevuto il ‘giallo’ che ha provocato la squalifica.

Da Orsolini a Castrovilli,sogno avveratoVolti nuovi nell’Italia verde di Mancini. Viola, ‘ci provo’

FIRENZE12 novembre 201914:48

– “Andare all’Europeo? La speranza c’è, sarei ipocrita se dicessi il contrario e questo vale per me come per i miei compagni appena arrivati in Nazionale. Riuscirci sarebbe una bella soddisfazione per noi e per i nostri club”.
Lo ha detto Riccardo Orsolini, classe ’97, uno dei volti nuovi dell’Italia ‘verde’ di Mancini insieme ai coetanei Gaetano Castrovilli e a Andrea Cistana.
“Essere qui è il sogno di ogni bambino, vorrei riuscire a partecipare all’Europeo, cercherò di mettere in difficoltà il ct”, ha detto invece Castrovilli, nuovo gioiello della Fiorentina per il quale Montella ha scomodato il paragone con Giancarlo Antognoni.
Anche Cistana, difensore del Brescia è qui per sfruttare la grande occasione: “da ora fino al termine della stagione cercherò di dare sempre il massimo poi staremo a vedere. Intanto mi godo questo importante riconoscimento”.

Orsolini azzurro,devo molto a MihajlovicAvrei voluto ora dei consigli,ma non ci sentiamo da 2 settimane

FIRENZE12 novembre 201915:04

– “Devo molto a Mihajlovic e avrei voluto tanto avere in questo momento qualche consiglio da lui e una parola di sostegno”. Così l’attaccante del Bologna Riccardo Orsolini nel corso della conferenza oggi dal ritiro azzurro di Coverciano. “E’ una situazione particolare per le vicende di salute del mister, nelle ultime due settimane e mezzo non l’ho sentito per niente, sta affrontando un percorso di riabilitazione importante – ha continuato Orsolini – Appena tornerò a Bologna gli racconterò le emozioni di questo momento”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Euro 2021: Azzurre battono Malta 5-0, sesta vittoria di fila
Italia a punteggio pieno nel gruppo B

12 novembre 201917:58

L’Italia femminile di calcio centra la sesta vittoria di fila nelle qualificazioni a Euro 2021. A Castel di Sangro le azzurre della ct Milena Bertolini hanno vinto 5-0 contro Malta. L’Italia, anche oggi in maglia verde, guida a punteggio pieno il gruppo B con 18 punti.

Sampdoria, per gennaio si sogna FlorenziI blucerchiati sarebbero pronti, Ranieri ritroverebbe ex allievo

ENOVA12 novembre 201916:18

– La Sampdoria sarebbe in prima fila a gennaio nel caso in cui la Roma decidesse di dare in prestito Alessandro Florenzi. Al momento l’esterno non sta trovando spazio nella formazione titolare, da qui la possibilità che ci possa essere un addio e la società blucerchiata sarebbe disponibile per il prestito del 28enne. Un giocatore che conosce molto bene anche Claudio Ranieri che l’anno scorso lo ha sempre utilizzato dal primo minuto quando era sulla panchina dei giallorossi.

L’Empoli ha esonerato BucchiPer ora squadra affidata al tecnico della Primavera Buscè

EMPOLI (FIRENZE)12 novembre 201916:21

– E’ arrivata anche l’ufficialità nel primo pomeriggio: l’Empoli ha esonerato l’allenatore Cristian Bucchi. Decisiva la sconfitta casalinga contro il Pescara per 1-2. I toscani, dopo essere stati anche primi in classifica, arrivano da tre soli pareggi in sei gare, con due sconfitte esterne e una interna. L’allenamento di oggi pomeriggio è diretto dal tecnico della Primavera Antonio Buscé. Ora il club sta cercando un nuovo tecnico. Dopo aver sondato alcuni nomi, tra cui Davide Nicola, pare che il nome più caldo sia quello di Roberto Muzzi, allenatore in seconda dell’ex tecnico di Empoli e Genoa Aurelio Andreazzoli.

Bosnia-Italia, l’arbitro sarà ScharerLa partita in programma venerdì sera allo stadio di Zenica

12 novembre 201916:35

– Lo svizzero Sandro Scharer è l’arbitro designato per Bosnia-Italia, gara valida per le qualificazioni a Euro 2020 in programma venerdì sera a Zenica.
Assistenti di Scharer saranno Stephane De Almeida e Bekim Zogaj, quarto uomo Alain Bieri.

Figc e Lega A a workshop su razzismoA Casa Milan. Presenti anche Inter, Juventus, Roma e Fa

12 novembre 201917:16

– Il calcio vuole dare una risposta concreta al problema del razzismo negli stadi. E’ con questo spirito che diversi rappresentanti della Figc, della Lega Serie A e delle principali società italiane si sono riuniti oggi pomeriggio a Casa Milan, club promotore dell’iniziativa, per un workshop con lo scopo di affrontare il tema e trovare soluzioni efficaci. Partecipano ai diversi tavoli di lavoro, tra gli altri, l’ad della Lega Serie A Luigi De Siervo, il segretario generale del Settore Giovanile e Scolastico della Figc Vito di Gioia, la campionessa di salto in lungo Fiona May e una delegazione della Football Association, capitanata da Paul Elliott, il presidente dell’organo istituito dalla federcalcio inglese per combattere le diversità e favorire l’inclusione. Tra i rappresentanti dei club italiani ci sono Ivan Gazidis e Zvonimir Boban, il Cfo della Roma, Francesco Calvo, il responsabile del marketing dell’Inter, Luca Danovaro, e Andrea Maschietto, manager del comparto sostenibilità per la Juventus.

Balotelli, divieto di guida in SvizzeraPer un’infrazione alle norme stradali

COMO12 novembre 201920:06

Il calciatore del Brescia Mario Balotelli non potrà guidare veicoli a motore in Svizzera per tre mesi (dal 31 dicembre 2019 al 30 marzo 2020), a causa di un’infrazione alle norme della circolazione stradale commessa nei giorni scorsi in Canton Ticino.La sanzione è stata emessa dalla Sezione ticinese della circolazione, risale al 30 ottobre scorso ed è stata pubblicata sul Foglio ufficiale del Cantone.Oltre al divieto di guidare, il provvedimento prevede anche il pagamento della somma di 100 franchi (circa 90 euro). Come riportano gli organi di informazione ticinesi, le Autorità svizzere hanno usato questo strumento di notifica in quanto non conoscono l’attuale residenza del calciatore.

Conte, chiedo tanto per scrivere storiaTecnico Inter: rischio di perdere chi non tiene ritmo ma serve

MILANO12 novembre 201922:52

– ”La richiesta deve diventare alta per tutti quanti se si vuole scrivere la storia, ovvero vincere.
Perché chi vince, scrive la storia dei club per cui si gioca o per cui si allena”. L’allenatore dell’Inter Antonio Conte, spiega il suo modo di vivere il calcio e il ruolo di allenatore, parlando dall’Arabia Saudita, dal Leadership Development Institute, dove era ospite. Concetti che il tecnico aveva già espresso prima della sfida contro il Verona, spronando il club a dare il massimo. ”La richiesta da parte mia è alta – continua Conte durante il suo intervento – e mi rendo conto che tanti fanno fatica. Quando arrivo in club nuovi non tutti sono abituati al ritmo che tu porto e rischio di perdere qualcuno per strada perché non riesce a sopportare i giri del motore. Ma se l’ambizione è quella di vincere e di cercare di fare qualcosa di importante e scrivere la storia è inevitabile chiedere tanto a se stessi e agli altri. È un modo di lavorare per eccellere e per cercare di vincere”.

Zanetti nella Hall of Fame mondialeA vicepresidente Inter il premio del Salón de la Fama di Pachuca

MILANO13 novembre 201912:25

– Javier Zanetti nella Hall of Fame del Calcio internazionale. Il vice presidente dell’Inter è stato premiato oggi, insieme ad altri campioni e allenatori del passato, col premio del Salon de la Fama di Pachuca. “Il riconoscimento – scrive l’Inter sul proprio sito – è stato conferito dopo una votazione tenutasi ad aprile a Madrid alla quale hanno partecipato giornalisti provenienti da 35 paesi”.

Annunci
Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 13 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 09:44 DILUNEDì 11 NOVEMBRE 2019

ALLE 08:05 DIMARTEDì 12 NOVEMBRE 2019

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Dopo Allan anche Zielinski, furto in auto
L’episodio 48 ore dopo l’intrusione in casa del brasiliano

NAPOLI11 novembre 2019 09:44

Quarantotto ore dopo l’intrusione in casa Allan, un altro episodio di criminalità ai danni di un calciatore del Napoli: come riporta La Repubblica di oggi, ignoti ieri mattina hanno danneggiato l’auto del centrocampista polacco Piotr Zielinski, portando via lo stereo e il navigatore, dopo avere infranto il finestrino dal lato passeggero. Ad accorgersi dell’effrazione è stata la moglie del calciatore, Laura, che era uscita con la macchina, una Smart, per andare a passeggio col cane della coppia sulla spiaggia di Varcaturo, poco distante dalla loro dimora. Al termine della passeggiata – tornando verso l’auto – l’amara sorpresa per la signora che, impaurita, è stata raggiunta dal marito. Allo stato non risulta sia stata formulata denuncia dell’episodio alle forze dell’ordine.

Zaccheroni: Multa CR7? No,ma chiarimento’I tecnici creano presupposti, ma giocatori vincono le partite’

11 novembre 201910:22

– “E’ stata una partita intensa e divertente grazie anche all’arbitro, di cui non si parla quando dirige bene. C’è stata grande densità in mezzo al campo, è stata una partita un po’ confusa, il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto”. Così Alberto Zaccheroni, ex allenatore di Juventus e Milan, a Radio Anch’io lo Sport su RadioRai, commenta la sfida di ieri sera a Torino. “Il malumore di Ronaldo? Sta vivendo – aggiunge un momento di non particolare brillantezza, la Juve ha altri campioni a disposizione e giustamente Sarri fa il leader. Noi allenatori, con la tattica, creiamo i presupposti, ma le partite le vincono i giocatori. Serve un tecnico che valorizzi la meritocrazia. Una multa a Ronaldo? Penso che non serva e non ci sarà, servirà piuttosto un chiarimento”. “Lo sfogo di Conte? Penso che le cose vadano dette ai diretti interessati. E’ vero che tante volte non sono stato accontentato, però penso che le problematiche un tecnico debba risolverle con la società o nello spogliatoio”, conclude.

Salvini: Milan?Torneranno tempi migliori’Mi accontento di vincere partite che riguardano gli italiani’

FIRENZE11 novembre 201910:23

– “Mi accontento di vincere le partite che riguardano gli italiani, come Milan sono rassegnato a perdere per un po’ di tempo: la fede non si cambia, prima o poi torneranno tempi migliori”. Lo ha detto Matteo Salvini, segretario della Lega, commentando a Lady Radio la sconfitta subita ieri sera della squadra rossonera a Torino contro la Juventus.

Szczesny:Normale arrabbiatura di RonaldoPortiere Juve difende compagno: “Conosciamo la sua personalità”

TORINO11 novembre 201910:29

– “Credo sia normale che un campione, quando esce dal campo, si arrabbi un po’. Tornerà in condizioni fisiche migliori e, come ha sempre fatto, farà la differenza nella fase decisiva della stagione”. Wojciech Szczesny giustifica così il compagno di squadra, andato via prima della fine della partita dopo essere stato sostituito. “Nelle ultime settimane non si è allenato al 100%, dopo la sosta starà meglio.
Conosciamo tutti la qualità e la personalità di Cristiano”, aggiunge il portiere polacco, soddisfatto per l’1-0 contro il Milan. “Una vittoria sofferta, contro una squadra giovane ha di grande qualità. Alla fine l’abbiamo portata a casa ed è quello che conta”.

Ecco seconda maglia Nazionale per Euro 2020, è biancaL’Italia di Mancini sta preparando le sfide con Bosnia e Armenia

11 novembre 201913:10

Per le due ultime eurosfide di qualificazione contro Bosnia (venerdì) e Armenia (lunedì 18), la Nazionale indosserà una nuova tenuta da gioco, che viene pretato oagi: lo sponsor tecnico Puma fa sapere che la nuova tenuta “unisce un design moderno a un’ispirazione rinascimentale, integrandoli nella classica maglia bianca che fonde la cultura e lo stile del Paese nel kit della Nazionale, con l’obiettivo di esaltare le aspirazioni di successo della nuova generazione di giocatori in vista dei prossimi impegni europei e mondiali”. In altre parole si tratta della casacca bianca che verrà usata dalla Nazionale come seconda maglia e che ricalca un po’ lo stile storico della Nazionale, presentando bordi azzurri.

Napoli:Marino,ritiro per alzare tensioneEx dirigente partenopei: “Situazione si evolverà positivamente”

11 novembre 201911:01

– “Conosco bene l’ambiente di Napoli, dove ho lavorato sette anni e mi sento di dire che la situazione potrà evolversi in senso positivo, perché probabilmente queste prese di posizione del club di portare la squadra in ritiro – l’unica arma a disposizione dei dirigenti – siano finalizzate ad alzare un po’ la tensione fra i giocatori dopo che, nelle ultime partite, è mancato qualche risultato”. Così Pierpaolo Marino, dg dell’Udinese ed ex dirigente del Napoli ai tempi del primo scudetto (1987), a Radio Anch’io lo Sport su RadioRai, parla della crisi della squadra partenopea. “Napoli è un ambiente particolarmente effervescente, sia a livello mediatico che di passione. Il ritiro è una cosa che turba i giocatori, – aggiunge – penso che società vi ricorra quando non riesce a trovare quella tensione. Non parlerei di rivolta, magari si poteva essere più accondiscendenti da una parte e dall’altra. Si potevano mandare a casa i giocatori dopo la partita di Champions e poi farli tornare in ritiro l’indomani”.

Tottenham: Erikssen via,obiettivo ZiyechAttaccante Ajax per la Bbc è in cima ai pensieri di Pochettino

11 novembre 201912:06

– Il nome di Hakim Ziyech, talento dell’Ajax, circola sempre con maggiore insistenza e viene accostato alle migliori squadre europee, fra le quali il Tottenham. Mauricio Pochettino, infatti, sembra disposto a fare follie per l’esterno d’attacco marocchino, classe 1993, almeno secondo quanto rivela la Bbc. Il probabile addio agli ‘Spurs’ da parte del centrocampista danese Christian Erikssen – in scadenza – costringe il club londinese a intervenire sul mercato già a gennaio; sarebbe dunque pronta un’offerta per l’Ajax che già in estate ha snellito profondamente il proprio organico, cedendo De Jong al Barcellona e de Ligt alla Juventus. Il Tottenham, vicecampione d’Europa per club, è stato protagonista di una falsa partenza nella Premier, dove occupa la 14/a posizione, con 14 punti, al fianco dell’Everton, davanti solo a West Ham, Aston Villa, Watford, Southampton e Norwich City.

Ronaldo chiude caso, vittoria importantePost su Instagram di CR7 dopo le polemiche per la sostituzione

TORINO11 novembre 201912:44

– “Partita difficile, vittoria importante!”. Cristiano Ronaldo chiude con questo post su instagram la polemica per la sostituzione nella partita contro il Milan di ieri sera e la decisione di lasciare lo stadio prima della fine della partita. Tra i primi a commentare la mamma Dolores e la sorella Katia, che hanno postato una serie di cuoricini rossi, ma i tifosi si dividono. “Riposa e fai tacere tutti ancora una volta”, scrive uno. “Non hai visto palla con Conti, pensa te”, ribatte un altro.

Dybala celebra gol a Milan:”Nato pronto”Bonucci: “Juve ha fame”. Pjanic: “Vincere alla fine non un caso”

TORINO11 novembre 201911:47

– “Nato pronto”. Paulo Dybala festeggia su Instagram il gol da tre punti realizzato contro il Milan che, con sette centri, è la vittima preferita della ‘Joya’ in Serie A. Entrato a partita in corso, al posto di Ronaldo, l’argentino ha sfiorato la doppietta nel recupero. “Vittoria importante che chiude un mini-ciclo intenso – aggiunge capitan Bonucci, sui social -, ma che ci fa capire che siamo una squadra, con grande carattere, e che ha fame di vittorie”.
Ancora una partita completa per il difensore centrale dei bianconeri, considerato indispensabile da Sarri in questo inizio di stagione. “Saper vincere nel finale non è mai un caso – osserva Pjanic, su Instagram -, ma una qualità. Contento di avere indossato questa maglia per la 150/a volta”. “Un modo di vincere lo troviamo sempre”, sottolinea su Instagram Bernardeschi. VAI A: CALCIO: RISULTATI E CLASSIFICHE IN TEMPO REALE: DALLA SERIE A, B, C A TUTTI I CAMPIONATI DEL MONDO E MOLTO ALTRO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Azzurre:Bertolini,con Malta serve umiltà
Domani Italia in campo a Castel di Sangro.Ct: “Ci faremo valere”

11 novembre 201911:21

– “All’inizio abbiamo avuto delle difficoltà, ma le stiamo superando. Domani affronteremo Malta, una formazione che ha messo in difficoltà anche la Danimarca.
Sarà una partita da giocare con grande umiltà e concentrazione.
Abbiamo infortuni importanti, ci mancherà qualcosa, però io ho grande fiducia nelle 23 convocate. Abbiamo giovani molto brave e all’altezza. Chi gioca domani si farà valere”. Così la ct delle azzurre, Milena Bertolini, parlando a Radio Anch’io lo Sport su RadioRai, alla vigilia della sfida a Castel di Sangro con Malta.
“Il campionato femminile ogni anno sale di livello – aggiunge la ct – ci sono sempre più squadre attrezzate per il titolo, come Juve, Milan, Fiorentina o Sassuolo. Le partite sono combattute e di alto livello, questo può solo fare bene alla Nazionale. Me ne rendo conto quando le convoco. Quando vedremo uno stadio gremito per la Nazionale femminile come è accaduto a Wembley? Le cose non avvengono mai per caso, siamo un po’ indietro, anche se negli ultimi anni si sta investendo”.

Mancini, Ronaldo? Serve rispettoCerte reazioni possono capitare, chi lo sa poi chiederà scusa

FIRENZE11 novembre 201915:22

– La polemica reazione di Cristiano Ronaldo ieri dopo la sostituzione a inizio ripresa contro il Milan ha tenuto banco nel primo giorno di ritiro della Nazionale a Coverciano per preparare le ultime due gare della stagione contro Bosnia e Armenia.
”Ho solo letto quel che è successo, ma penso che i giocatori debbano sempre avere rispetto per gli allenatori e i compagni di squadra – ha commentato Roberto Mancini – Certo, qualche volta può capitare portati dalla foga di avere un comportamento non proprio in linea ma poi passerà tutto,chi lo compie chi sa di avere sbagliato e chiederà scusa, vale per i giovani e i meno giovani”.

Ghirelli “il fair play prende campo”‘Pallone ha forza particolare,quella lanciare messaggi positivi’

11 novembre 201919:39

– “La società ed i tifosi della Virtus Vecomp Verona ringraziano per l’accoglienza e disponibilità la Fermana, augurandole le migliori fortune calcistiche”. E’ il cartello che compare all’ingresso degli spogliatoi allo stadio Recchioni di Fermo dopo la partita di serie C con la Fermana, che risponde sui social: “Stima reciproca e rispetto sia fuori che dentro al campo”. “E’ questo il calcio che vogliamo – spiega Francesco Ghirelli, presidente Lega Pro – e che sta prendendo campo non solo con le prime squadre ma anche tra i giocatori dei settori giovanili. Sono testimonianze che il pallone è prima di tutto un gioco che ha una forza particolare: quella di lanciare messaggi positivi”. “Un’altra iniziativa degna di nota che unisce il calcio al sociale – conclude Ghirelli – è quella promossa dal Teramo che, nelle tre prossime gare interne, devolve un euro per ogni spettatore pagante per raccogliere somme da destinare ai più bisognosi”.

Udinese, Gotti in panchina contro SampMarino’scelta ponderata.Rimarrà a lungo indipendentemente ruolo’

UDINE11 novembre 201922:00

– Luca Gotti guiderà l’Udinese da primo allenatore anche nella gara di Genova contro la Sampdoria, il 24 novembre alla ripresa del campionato dopo la sosta per le nazionali. Lo ha reso noto stasera il responsabile dell’area tecnica di Udinese Calcio Pierpaolo Marino intervenendo in trasmissione nella tv ufficiale del club bianconero. “Siamo stati in costante dialogo con la proprietà. Stamattina gli abbiamo chiesto di guidare la squadra anche contro la Sampdoria e ci ha dato la sua completa disponibilità. Gotti rimarrà a lungo con l’Udinese indipendentemente dal ruolo che ricoprirà in futuro”. Marino ha spiegato che sono stati interpellati alcuni allenatori, ma che la società è “dell’idea che l’equilibrio attuale della squadra vada mantenuto e, dunque, riteniamo che affidarci a Gotti sia stata una scelta assolutamente ponderata”, ha concluso.

Rieti: giocatori annunciano scioperoAic, inaccettabile condizione lavorativa calciatori

ROMA11 novembre 201923:07

– L’Aic e i calciatori professionisti attualmente tesserati per il Rieti, denunciano la propria inaccettabile e insostenibile condizione lavorativa. La maggior parte dei calciatori ancora oggi – sottolinea l’associazione italiana calciatori – ”nonostante formale messa in mora, non ha ricevuto il pagamento delle mensilità di luglio e agosto 2019 e nessun dipendente ha ancora ricevuto il pagamento della mensilità di settembre 2019”.
Per tali motivi l’AIC e i calciatori professionisti tesserati con la società che milita in Serie C, dichiarano lo stato di agitazione e preannunciano, sin d’ora, lo sciopero per la giornata di domenica 17 novembre 2019, ”auspicando che la Società, posto il preavviso di sciopero, adempia al pagamento delle somme contrattualmente dovute per tutte le mensilità ad oggi maturate entro la giornata di venerdì, in modo così da evitare l’esercizio del diritto di sciopero”.

Fonseca, non esiste nessun caso FlorenziTecnico Roma:”Per Italia Mancini fondamentale? Per me è op

ROMA11 novembre 201923:11

– “Non esiste nessun caso Florenzi, è tutto normale”. Dopo aver preso parte nel quartier generale dell’Uefa, a Nyon, all’Elite Club Coaches Forum, Paulo Fonseca prova a smorzare l’eco dell’ennesimo bocciatura del capitano della Roma, Alessandro Florenzi, rimasto in panchina anche nel ko in casa del Parma. Il giocatore ormai è diventata una seconda scelta per il tecnico portoghese e, anche per non rischiare di perdere l’Europeo, potrebbe valutare di cambiare aria a gennaio per trovare più spazio.
“Mancini ha detto che Florenzi per l’Italia è fondamentale? Sono opinioni, per me lui è molto importante. In questo momento per me resta una opzione, ma vi garantisco che non c’è nessun problema” ribadisce l’allenatore tracciando poi in bilancio del suo avvio in giallorosso: “Sono molto contento di essere a Roma, stiamo iniziando un nuovo progetto e sono molto soddisfatto”.

Razzismo: sostegno di Neymar a TaisonBomber Shakthar “non starò mai zitto di fronte a queste cose”

11 novembre 201913:49

– “Non starò mai zitto di fronte ad un atto così disumano e spregevole”. Il giorno dopo aver reagito sul campo a insulti razzisti, l’attaccante brasiliano dello Shakhtar Donetsk Taison si è sfogato su Instagram, ribadendo la sua volontà di combattere a difesa della propria dignità anche a costo di essere di nuovo espulso, mentre sempre tramite social gli sono giunti moltissimi messaggi di sostegno da colleghi, tra i quali Neymar, Douglas Costa, Fernandinho del Manchester City e Bernard dell’Everton. Come aveva fatto la settimana scorsa Mario Balotelli a Verona, ieri Taison ha rivolto un gestaccio ai tifosi della Dinamo Kiev che durante la gara lo avevano ripetutamente insultato per poi scagliare la palla verso la tribuna che occupavano nello stadio di Donetsk. Espulso dall’arbitro per la reazione, il giocatore è uscito in lacrime.
“Le mie lacrime erano di indignazione, ripudio e impotenza – ha scritto ancora Taison -, ma ci viene insegnato ad essere forti e combattere! Lottiamo per i nostri diritti!”.

Zhang, chi lavora all’Inter dà tuttoNon è solo una squadra, ma uno spirito e una filosofia

MILANO11 novembre 201914:48

– ”L’Inter non è solo una squadra di calcio ma anche uno spirito, un valore come brand e una filosofia. Le persone che lavorano all’Inter sono disposte a dare tutto per questo club”. Steven Zhang, presidente del club nerazzurro, racconta la filosofia con cui è stata costruita l’Inter anche a livello aziendale, al di là della squadra di calcio. Lo spiega durante il China International Import Expo di Shangai. ”Siamo un gruppo di grande valore, composto da persone che rispondono alla cultura e ai requisiti richiesti dal club.
Sono disposti a lavorare sodo per creare valore aziendale.
Abbiamo ideali comuni”.

Mancini: ‘Balo? Chiamo per merito, non per il colore della pelle’Il ct non ottempera alla ‘richiesta’ di Gravina: ‘Conosco bene Mario’

FIRENZE11 novembre 201917:36

”Chiamerò Balotelli perché sta facendo bene e lo merita, non per il colore della pelle”. Così Roberto Mancini ha risposto sulla mancata convocazione dell’attaccante del Brescia protagonista di un gesto di reazione a slogan razzisti da parte di un gruppo di tifosi del Verona. A rilanciare la candidatura di Balotelli in azzurro come gesto simbolico era stato il presidente Figc, Gabriele Gravina. ”Ricordo che io fatto giocare Mario quando era un ragazzino quindi lo conosco a fondo e gli voglio bene”, ha ribadito il ct.”Se sarà richiamato – ha anche detto Mancini, parlando di Balotelli – sarà per questioni puramente tecniche: siamo nel 2020 ma si continua a fare considerazioni sul colore della pelle. Eppure lo sport deve sempre unire”.

U.21: Nicolato, con Islanda gara tosta”Sarà match molto fisico. Contento per Tonali ma ci mancherà”

11 novembre 201915:02

– “Ci aspettano due partite toste, con squadre che stanno bene ma io sono fiducioso anche perché abbiamo davanti una settimana intera per lavorare e prepararle al meglio, cosa che difficilmente ci capita”. Lo afferma il selezionatore della Under 21, Paolo Nicolato, nel primo giorno del raduno ad Abano Terme (Padova) per preparare il doppio impegno per le qualificazioni all’Europeo 2021, che prevede sabato prossimo l’Islanda a Ferrara e martedì l’Armenia a Catania. “Con l’Islanda mi aspetto un match molto fisico, proprio per la stazza degli avversari, ma troveremo anche una squadra nel pieno della forma visto che da loro il campionato sta quasi finendo – spiega Nicolato -. Anche noi però stiamo facendo passi avanti in questo senso e più di qualcuno comincia a giochicchiare in campionato”. Il tecnico dovrà fare a meno di Tonali, chiamato da Mancini per rimpiazzare Verratti. “Questo ci gratifica molto, ma ci crea anche dei problemi di qualità”.

Vialli capodelegazione a CovercianoMancini: ‘E’ bello ritrovarsi dopo tanti anni’

FIRENZE11 novembre 201915:38

– Primo giorno a Coverciano per Gianluca Vialli da capodelegazione della Nazionale già qualificata con tre turni in anticipo per gli Europei 2020.
L’ex campione di Samp e Juventus ha assistito in Aula Magna, insieme al team manager, Gabriele Oriali, alla presentazione della collaborazione fra Figc e TeamSystem, neo digital premium partner degli azzurri, e alla conferenza stampa dell’amico ed ex compagno Roberto Mancini, prima di seguire il primo allenamento in vista delle ultime gare stagionali contro Bosnia e Armenia.
“Non sapevo cosa augurarmi, Gianluca alla guida della Sampdoria oppure qui con me – ha detto sorridendo il ct azzurro -. La Samp significa gioventù e successi condivisi, la Nazionale vuol dire ritrovarsi e questo, dopo tanti anni, è davvero molto bello”.

Collaborazione Figc e TeamSystemSocietà diventerà digital premium partner degli azzurri

FIRENZE11 novembre 201915:38

– ”La Figc ha investito molto sull’innovazione e la trasformazione digitale e continuerà a farlo sempre più nei prossimi anni, al riguardo l’ingresso di TeamSystem nella squadra delle aziende che sostengono le Nazionale costituirà un’ulteriore occasione per continue soluzioni innovative”. Lo ha detto il segretario generale della Federcalcio Marco Brunelli presentando oggi a Coverciano la collaborazione con l’azienda leader italiana nel mercato del software gestionale che diventerà Digital Premium Partner.
”Sostenere le nazionali di calcio maschili, femminili e giovanili per un’azienda italiana come la nostra è motivo di orgoglio e soddisfazione, investire in innovazione e credere nei giovani talenti italiani è da sempre una delle linee-guida della nostra strategia” ha dichiarato il ceo di TeamSystem Federico Leproux.

Promes rinasce, lo vogliono in PremierL’attaccante olandese è nel mirino del Liverpool e dell’Arsenal

11 novembre 201915:50

– Al Siviglia non ha brillato, nell’Ajax sembra un altro giocatore, come confermano gli 11 gol realizzati in 18 presenze stagionali, conditi da 4 assist.
Quincy Promes torna a far parlare di sé e a stimolare la fantasia dei dirigenti di qualche grosso club, come Liverpool o Arsenal. Secondo quanto pubblica il Sun, sono proprio questi due club i più interessati all’esterno d’attacco olandese, che non è più giovanissimo (è nato nel 1992), ma dimostra di essere tornato ad alti livelli. Già a gennaio l’Ajax potrebbe vederselo portare via. Promes ha un contratto con i ‘Lancieri’ che scadrà il 30 giugno 2024, il costo del suo cartellino si aggira sui 20 milioni.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Vialli, in azzurro mi risentirò giovane
Capodelegazione, orgoglioso di incarico a contatto con Mancini

FIRENZE11 novembre 201916:27

– “Roberto ha detto che ritrovarci adesso in Nazionale ci fa capire quanto tempo è passato, io dico che questa esperienza invece ci farà sentire di nuovo giovani”.
Un Gianluca Vialli emozionato ha commentato così la nuova avventura da capo delegazione della Nazionale. “Ringrazio il presidente per avermelo proposto, sono felice e orgoglioso di ricoprire questo incarico pensando anche a chi mi ha preceduto, a Gigi Riva – ha continuato Vialli al debutto a Coverciano con questo nuovo ruolo -. E’ un incarico prestigioso che mi permette di fare ciò che volevo, stare a contatto con i giovani e mettere al servizio di loro, di Roberto e della Federazione la mia esperienza di giocatori, allenatore e dirigente. In azzurro ho giocato circa 80 gare Under 21 compresa, so cosa significa, ti mette pressione ma anche ti permette di lasciare un segno come uomini prima che come professionisti. Ho vinto in azzurro due bronzi agli Europei ’88 e ai Mondiali del ’90, speriamo di migliorare” ha chiosato sorridendo.

Bale infortunato nel Real,non nel GallesL’attaccante non rientra più nei piani dell’allenatore Zidane

11 novembre 201916:38

– Il mancato impiego di Gareth Bale nel Real Madrid da parte dell’allenatore Zinedine Zidane continua a essere un rebus, suscitando parecchi interrogativi. L’attaccante gallese, che in estate era stato scaricato dal club più titolato del mondo, salvo poi trovare spazio a più riprese nelle file dei ‘Blancos’ nel corso della stagione, non gioca dal 5 ottobre scorso, perché ufficialmente accusa un infortunio muscolare.
Tuttavia, il ct del Gallese, Ryan Giggs, lo ha chiamato per la doppia sfida delle qualificazioni a Euro 2020 contro Azerbajan e Ungheria. Bale si allena regolarmente con la Nazionale e allora le voci su di lui – attraverso i media spagnoli – hanno cominciato a rincorrersi. E’ o non è infortunato? In molti hanno insinuato che il suo possa essere un ‘infortunio diplomatico’.

Ronaldo già in Portogallo, niente multeBianconero aveva lasciato lo stadio prima di fine Juve-Milan

TORINO11 novembre 201917:10

– Nessuna multa per Cristiano Ronaldo che, sostituito in Juventus-Milan, ha lasciato l’Allianz Stadium prima della fine della partita. E’ quanto si apprende da ambienti vicini alla società bianconera. Nei confronti dell’attaccante, in Portogallo per rispondere alla chiamata della sua Nazionale, non ci saranno dunque provvedimenti disciplinari.

Matuidi frattura costola,salta NazionaleL’infortunio ieri durante la sfida con il Milan

TORINO11 novembre 201917:35

– In Juventus-Milan, Blaise Matuidi ha riportato la frattura cartilaginea della decima costa. Il centrocampista francese, come riporta il sito della Juventus, “è stato sottoposto a risonanza magnetica” che ha evidenziato la frattura: Matuidi non partecipa, quindi, al ritiro con la nazionale transalpina.

Vince il Gimnasia e Maradona ballaEx Pibe de Oro canta in conferenza stampa e show è subito virale

11 novembre 201921:16

– Vince il Gimnasia La Plata di Maradona contro l’Aldosivi e si rilancia nel campionato argentino. Show di Maradona nel post partita: prima si scatena in un ballo negli spogliatoi durante i festeggiamenti, poi canta in conferenza stampa un coro a lui dedicato. Performance subito virali su internet. “A tutti coloro che volevano prendere il mio posto al Gimnasia dico girate a largo”, la risposta di Maradona alle critiche arrivate dopo la partita persa contro l’Estudiantes. “Il calcio è la cosa che ci fa divertire, oggi avremmo dovuto abbracciare i tifosi uno a uno, è per loro questa vittoria”. Un siparietto poi divertente in conferenza stampa dove Maradona, dopo aver risposto alle domande sulla sua squadra, ha cantato un coro che si è alzato dalle tribune dello stadio del Gimnasia: “Oh le le, oh la la, Diego è del Lobo, dal Lobo non se ne va”, confermando così la sua permanenza al Gimnasia La Plata.

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 7 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 16:26 DI DOMENICA 10 NOVEMBRE 2019

ALLE 09:44 DI LUNEDì 11 NOVEMBRE 2019

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Nainggolan, qui le gioie valgono di più
“Stiamo facendo qualcosa di straordinario, ci divertiamo”

10 novembre 201916:26

– “Stiamo facendo qualcosa di straordinario, ci divertiamo, continuiamo così, lavoriamo e vediamo dove si arriva. Tutti positivi chi è in campo e chi è in panchina. Chi sta fuori è importante quanto chi gioca. Ho avuto tante soddisfazioni ma quelle prese qui hanno un valore particolare, valgono di più”. Radja Nainggolan si gode il momento magico del Cagliari e il suo: il belga, grande protagonista contro la Fiorentina, esalta i sardi. “Ci stiamo togliendo molte soddisfazioni” ha detto Nainggolan.

Serie A: la Lazio vince ed è terzaLecce ko 4-2, finiscono 0-0 Samp-Atalanta e Udinese-Spal

10 novembre 201917:12

– La Lazio vola in campionato, batte 4-2 il Lecce e infila la quarta vittoria di fila, salendo al terzo posto insieme col Cagliari, a 24 punti. All’Olimpico la vittoria dei biancocelesti è stata meno facile di quello che dice il punteggio, dato che dopo le reti di Correa, Lapadula e Milinkovic, Babacar ha sbagliato il rigore del possibile 2-2. Ci hanno pensato poi Immobile, al 14/o centro in campionato, e ancora Correa a chiudere la partita prima della rete finale di La Mantia. L’Atalanta frena, bloccata sull0 0-0 a Genova dalla Samp, stesso risultato della sfida tra Udinese e Spal, che ha sprecato nel finale un rigore con Petagna.

Azzurri: Verratti ko, convocato TonaliGiocatore Brescia sostituito nella U.21 da Salvatore Esposito

10 novembre 201917:46

– Altra defezione per l’Italia di Roberto Mancini in vista delle sfide con Bosnia-Erzegovina (venerdì prossimo) e Armenia (lunedì 18 a Palermo) per le qualificazioni a Euro 2020: dopo il forfait di Berardi, anche Marco Verratti non potrà rispondere alla convocazione a causa dell’infortunio occorsogli ieri. In sostituzione del centrocampista del Paris Saint Germain, Mancini ha chiamato Sandro Tonali, che era nella lista dell’Under 21. Al suo posto con gli Azzurrini il tecnico Paolo Nicolato ha chiamato Salvatore Esposito (Chievo), che raggiungerà il gruppo domani in vista delle gare con Islanda e Armenia.

Serie A: Parma-ROMA 2-0Sprocati e Cornelius in gol nella ripresa

10 novembre 201920:00

– Il Parma ferma la corsa della Roma, reduce da tre vittorie consecutive, battendola 2-0 al Tardini grazie alle reti di Sprocati al 23′ st e di Cornelius nel recupero I giallorossi restano a 22 punti in classifica, scivolando al sesto posto, superati da Lazio e Cagliari e, per differenza reti, anche dall’Atalanta. Il Parma sale a 17 punti, all’ottavo posto.

D’Aversa, vittoria del Parma meritata”Il gruppo sta crescendo molto, abbiano avuto tante occasioni”

PARMA10 novembre 201921:13

– “Niente da dire, il risultato è meritato, anche solo per il numero di occasioni”. Esordisce così Roberto D’Aversa, tecnico del Parma. Il 2-0 alla Roma lo riassume così e tutto sommato a ragione. “I ragazzi sono stati bravi a battere una squadra che sfrutta al meglio le proprie caratteristiche anche fuori casa – ha proseguito l’allenatore – Sprocati? Si è tolto una grande soddisfazione. Ma nel Parma chi viene chiamato in causa è sempre all’altezza, questo gruppo sta crescendo molto. Nel momento in cui tutti sposano la causa è più facile raggiungere l’obiettivo”. Poi qualche parola sulla Roma che, ha sottolineato D’Aversa, “ha sicuramente speso molto giovedì in Coppa. Nel finale era normale quindi ne avessimo di più, ma se analizziamo anche solo il primo tempo abbiamo avuto occasioni clamorose”. E pensare che il Parma ha perso pure Gervinho. “Ma ero fiducioso che Sprocati avrebbe fatto una buona gara” ha concluso D’Aversa.

Fonseca, siamo stati lenti a reagireTecnico Roma “pagata la stanchezza, anche Dzeko ne ha risentito”

PARMA10 novembre 201921:16

– “E’chiaro per tutti che siamo stanchi: abbiamo fatto tutte le ultime partite con i soliti giocatori ma siamo stati lenti a reagire e a fermare una squadra molto forte in contropiede. La partita con il Borussia purtroppo ha pesato tanto”, è la prima analisi del tecnico della Roma, Paulo Fonseca, che poi ha parlato dell’attacco oggi solo con “Dzeko che comincia ad essere anche lui stanco. Il Parma poi non ha concesso spazio e noi non abbiamo fatto molti cross. Ma anche se Dzeko non ha segnato nelle ultime partite sta lavorando molto per la squadra”. E sulla sesta panchina di Florenzi, Fonseca aggiunge: “Si parla sempre di lui, è il nostro capitano ed un grande professionista – ha concluso il tecnico giallorosso – E’ un’opzione a disposizione e al momento ho scelto così”.

Razzismo: Taison come Balotelli reagisceDurante incontro con D.Kiev. Shakhtar chiede sanzioni esemplari

10 novembre 201922:16

– Ancora un episodio di razzismo nel mondo del calcio. Una settimana dopo i fatti di Verona e la reazione di Mario Balotelli, un episodio analogo si è verificato in Ucraina durante l’incontro tra Shakhtar Donetsk e Dinamo Kiev dove ad essere insultati sono stati i due brasiliani dello Shakhtar, Taison e Dentinho con il primo che alla mezzora della ripresa, all’ennesimo insulto ha rivolto il dito medio al pubblico della Dinamo Kiev e ha scagliato il pallone verso i tifosi della Dinamo proprio come aveva fatto Balotelli domenica scorsa. Taison e Dentinho sono poi scoppiati in lacrime. I giocatori della Dinamo hanno provato a consolare i due mentre quelli dello Shakhtar hanno lasciato il terreno di gioco per alcuni minuti. Taison, invece, è stato espulso per la sua reazione.
Alla fine dell’incontro, lo Shakhtar, in una nota, ha chiesto sanzioni severe. CALCIO: RISULTATI E CLASSIFICHE IN TEMPO REALE: DALLA SERIE A, B, C A TUTTI I CAMPIONATI DEL MONDO E MOLTO ALTRO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Liga:Atletico torna alla vittoria, è 3/o
La squadra di Simeone batte 3-1 l’Espanyol al Wanda

10 novembre 201918:21

– L’Atletico Madrid torna alla vittoria in campionato dopo due pareggi battendo 3-1 l’Espanyol e torna al terzo posto in classifica, ad una lunghezza dalla coppia di testa formata da Real e Barcellona, che però hanno una partita in meno. Al Wanda Metropolitano, in uno dei posticipi della 13/a giornata di Liga, la squadra di Simeone era andata sotto per la rete del catalano Darder al 38′ pt, ma prima dell’intervallo Correa ha rimesso in equilibrio il punteggio. Nella ripresa, al 13′ Morata – al sesto centro di fila – ha portato avanti i Colchoneros mentre nel recupero è arrivato il 3-1 siglato da Koke.

Polemiche Samp-Atalanta,rabbia GasperiniMancata espulsione Ferrari. Ranieri,è regolamento

GENOVA10 novembre 201918:40

– Post partita di Samp-Atalanta segnato dalle polemiche per la mancata espulsione di Ferrari, solo ammonito, dopo aver fermato Barrow lanciato a rete.
Gasperini non ha voluto parlare. Lo fa il Dg Umberto Marino. “Il mister non parla perché ha visto bene l’episodio. L’arbitro ha sbagliato ma doveva essere assistito dai collaboratori. Una decisione impensabile, era lanciato a rete. Il Var avrebbero dovuto aiutare Irrati e non solo il Var ma anche l’assistente che era in linea. Chi ha sbagliato sa di aver sbagliato e gli organi preposti sanno di aver sbagliato. Speriamo solo che questi episodi non si ripetano perché sono gravi”.
Pronta la risposta di Claudio Ranieri: “Abbiamo vissuto un episodio simile a Ferrara, ma noi conosciamo il regolamento se l’avversario va verso la porta è rosso, altrimenti è giallo. Se poi ogni volta vogliamo alimentare le polemiche facciamo pure”.

Presidente Lecce, errore su LapadulaPresidente: “Regolamento è chiaro su quando rigore va ripetuto”

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Lazio: Inzaghi, bravi a stringere denti
Immobile “oggi non era semplice dopo fatiche Europa League”

ROMA10 novembre 201919:03

– “Sapevamo che avremmo dovuto soffrire dopo le fatiche in Europa. Potevamo concedere meno ma ci siamo meritati la vittoria. Oggi abbiamo creato tanto come al solito, abbiamo tantissima qualità ma dobbiamo anche aiutare i nostri difensori perché concediamo ancora tanto”. Così Simone Inzaghi dopo la vittoria della sua Lazio sul Lecce. Decisiva nell’ economia del match la prima doppietta di Correa: “Abbiamo bisogno di tutti – specifica il tecnico -. Complimenti ai ragazzi perché hanno stretto i denti e giovedì avevamo speso tanto senza essere premiati dai risultati. Abbiamo meritato la vittoria e la posizione in classifica”. Con il rigore odierno, sale a quota 102 gol in A con la Lazio di Ciro Immobile, premiato nel pre-partita da Claudio Lotito: “E’ stata una vittoria sofferta – dice il bomber – il Lecce ci ha messo in difficoltà. Siamo stati bravi, non era semplice. Lasciamo sempre un piccolo brivido ai nostri tifosi, ogni tanto abbiamo degli sbandamenti, dobbiamo crescere soprattutto in quello”.

Ranieri si complimenta con la sua SampTecnico blucerchiato: “Miglioreremo anche la fase offensiva”

GENOVA10 novembre 201919:21

– Terzo risultato utile consecutivo per la Sampdoria di Claudio Ranieri che ferma l’Atalanta al Ferraris. “Devo fare i complimenti alla squadra – ha detto il tecnico blucerchiato – oggi abbiamo giocato contro una gran squadra come è l’Atalanta. I ragazzi hanno corso come dannati e forse siamo stati poco lucidi nel finale”. Nonostante l’uomo in più nella seconda parte della ripresa infatti la Sampdoria non è riuscita a rendersi pericolosa. “Il gol? Arriveremo a migliorare anche la fase offensiva. Dateci tempo e faremo tutto”. La sosta arriva al momento giusto per lavorare sull’attacco. “Durante la sosta cercheremo di rivitalizzare quei giocatori che, senza offendere gli altri, hanno qualcosa in più ma per mettere quella qualità in più devi correre come quelli che ne hanno di meno – ha sottolineato Ranieri – Quagliarella oggi l’ho ringraziato al momento del cambio”.

Atalanta: Marino,cercata sempre vittoriaDg nerazzurro “applausi ai miei, sono stati tutti bravi”

GENOVA10 novembre 201919:27

– “La vittoria di Ferrara ha dato grande morale alla Sampdoria che ha giocato una partita attenta e molto intelligente. Noi siamo scesi in campo con l’idea di portare a casa i tre punti. E il possesso palla nettamente a nostro favore anche dopo essere rimasti in dieci lo dimostra”. Ad analizzare la gara per l’Atalanta, il dg Marino, arrivato in sala stampa al posto di Gasperini, infuriato per la mancata espulsione di Ferrari per il fallo su Barrow. “Loro hanno fatto una partita cercando di fermare l’Atalanta, noi per vincere e ci abbiamo provato in tutti i modi. E’ stata una gara di grande sacrificio – ha sottolineato Marino – giocata con grande spirito e devo dire che sono stati bravi tutti. Non era facile dopo 21 giorni molto intensi compresa la gara con il Manchester. Un applauso a tutti”.

Premier: Liverpool travolte City 3-1Padroni di casa dominano gara. Manchester scivola in classifica

10 novembre 201919:28

– Liverpool sempre più protagonista in Premier. Nel 12mo turno di andata i campioni d’Europa hanno travolto 3-1 il Manchester City e consolidato il primato in classifica generale. Per la formazione di Klopp in gol Fabihno al 6′, raddoppio di Salah al 13′ e tris di Manè al 51′. Per la squadra di Guardiola ha accorciato le distanze Silva al 78′. Il City scivola così a 9 punti dal Liverpool che ha 34 punti, ed è quarto in classifica generale alle spalle del Leicester e del Chelsea alla pari con 26.

Juventus-Milan 1-0, decide DybalaArgentino subentra a CR7
10 novembre 201922:57

– La Juventus batte il Milan 1-0 nel posticipo della 12/a giornata del campionato di serie A e torna in testa alla classifica. Decide il match un gol di Paulo Dybala, subentrato a Cristiano Ronaldo (che non ha preso bene la sostituzione) ed a segno alla mezzora della ripresa: bella combinazione con Higuain, dribbling secco su Romagnoli e destro all’angolino dove Donnarumma non arriva. Il Milan prova a reagire ma non riesce a superare Szczesny. Nel finale la Juve va vicinissima al raddoppio, ancora con Dybala al quale si oppone Donnarumma con un guizzo. SINTESI JUVENTUS VS MILAN 1-0 VIDEO E RACCONTO DEL MATCH

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

JUVENTUS TUTTI I VIDEO

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: < 1 minuto

JUVENTUS TUTTI I VIDEO IN TEMPO REALE

JUVENTUS TUTTI I VIDEO IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATI ED ESCLUSIVI: DA NON PERDERE!

DALLE 12:36 DI GIOVEDì 07 NOVEMBRE 2019

ALLE 01:40 DI LUNEDì 11 NOVEMBRE 2019

JUVENTUS TUTTI I VIDEO

NEL FRATTEMPO LEGGI: JUVENTUS TUTTE LE NOTIZIE

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

SINTESI JUVENTUS VS MILAN 1-0 VIDEO E RACCONTO DEL MATCH

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 3 minuti

SINTESI JUVENTUS VS MILAN 1-0 VIDEO E RACCONTO DEL MATCH

LA SINTESI DI JUVENTUS VS MILAN GLI HIGHLIGHTS ED IL RACCONTO DELLA PARTITA

SINTESI JUVENTUS VS MILAN

Il guizzo della Joya nella ripresa piega il Milan e permette alla Juve di mantenere la vetta della classifica
Non si sarà forse vista la miglior Juventus della stagione, ma nonostante la prestazione non particolarmente brillante, i bianconeri superano il Milan con naturalezza: nella ripresa, specie dopo gli ingressi di Dybala e Douglas Costa, la sensazione che la giocata decisiva sarebbe arrivata era più forte del disappunto per i troppi errori in fase di manovra e di conclusione.

Ed è arrivata in effetti, grazie al guizzo della Joya, che rende vana la generosa prova dei rossoneri.

SINTESI JUVENTUS VS MILAN

SINTESI JUVENTUS VS MILAN

RITMI BASSI, POCHE EMOZIONI
Per quanto non viva una serata brillante, la Juve prende comunque subito possesso della metà campo rossonera, anche se non riesce a trovare il ritmo, un po’ per propria imprecisione, un po’ perché il Milan cerca sempre l’anticipo, trovandolo spesso. Così Donnarumma ha poco da fare e al massimo deve respingere un diagonale di Higuain, imbeccato in area da Ronaldo.

Rischiando poco, con il passare dei minuti gli ospiti prendono coraggio e iniziativa e sul colpo di testa di Piatek, lasciato libere a centro area, termina a lato, Szczensy deve volare per togliere da sotto l’incrocio quello di Paquetà.

Dalla parte opposta cercano di rispondere Bernardeschi, con un’azione personale conclusa da un sinistro a giro fuori di poco, e Ronaldo, con un tentativo da fuori troppo centrale, ma sono ancora i rossoneri a impegnare maggiormente Szczesny con due sventole di Hernandez e Piatek.

DECIDE DYBALA
La Juve inizia la ripresa con un atteggiamento più propositivo e Matuidi sfiora il palo con una conclusione dal limite. Sarri richiama Ronaldo e Bernardeschi, inserendo Dybala e Douglas Costa e proprio il brasiliano serve ancora a Matuidi un pallone invitante, calciato sopra la traversa. Il francese lascia poi il posto a Rabiot, ma i bianconeri faticano ancora a trovare precisione e rapidità nella manovra.

Serve un guizzo, una giocata da campione e di quelli, fortunatamente, la Juve ne ha in abbondanza. Uno è senz’altro Dybala che, poco dopo la mezz’ora, sveglia dal torpore l’Allianz Stadium: la Joya scambia con Higuain al limite, lascia sul posto Bennacer con un dribbling secco e, una volta in area, fulmina Donnarumma con un destro rasoterra.

SINTESI JUVENTUS VS MILAN

Il Milan non si arrende e reagisce con due sventole di Calhanoglu, entrambe intercettate da Szczesny e con un forcing che crea qualche apprensione, ma che la Juve respinge alzando nuovamente il baricentro, sfiorando anche il raddoppio con Higuain e Dybala e legittimando così un successo prezioso, che permette di superare nuovamente l’Inter in classifica e di arrivare alla pausa per le Nazionali da capolista.

SINTESI JUVENTUS VS MILAN 1-0

RETI: Dybala 32′ st
JUVENTUS
Szczesny; Cuadrado, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Matuidi (25′ st Rabiot); Bernardeschi (16′ st Douglas Costa); Ronaldo (10′ pt Dybala), Higuain
A disposizione: Buffon, Pinsoglio, De Sciglio, Danilo, Rugani, Demiral, Ramsey, Emre Can, Khedira
Allenatore: Sarri

sintesi juventus vs milan

MILAN
G. Donnarumma; Conti, Duarte, Romagnoli, Hernandez; Paquetà (40′ st Rebic), Bennacer, Krunic (16′ st Bonaventura); Suso, Piatek (21′ st Leao), Calhanoglu
A disposizione: Reina, A. Donnarumma, Calabria, Gabbia, Caldara, Rodriguez, Biglia
Allenatore: Pioli

ARBITRO: Maresca
ASSISTENTI: Preti, Carbone
QUARTO UFFICIALE: Mariani
VAR: Mazzoleni, Ranghetti

AMMONITI: 40′ pt Krunic, 45′ pt Bennacer, 11′ st Cuadrado, 44′ st Hernandez, 46′ st Calhanoglu, 46′ st Suso. CALCIO: RISULTATI E CLASSIFICHE IN TEMPO REALE: DALLA SERIE A, B, C A TUTTI I CAMPIONATI DEL MONDO E MOLTO ALTRO

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 5 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 00:35 ALLE 16:26 DI DOMENICA 10 NOVEMBRE 2019

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Serie A: prossimo turno
Juve va a Bergamo, Torino riceve l’Inter e derby dell’Emilia

10 novembre 2019 00:35

– Prossimo turno del campionato di Serie A, 13ma giornata, in programma domenica 24 novembre: SABATO 23 Atalanta-Juventus ore 15.00 Milan-Napoli ore 18.00 Torino-Inter ore 20.45 DOMENICA 24 Bologna-Parma ore 12.30 Roma-Brescia ore 15.00 Sassuolo-Lazio ore 15.00 Verona-Fiorentina ore 15.00 Sampdoria-Udinese ore 18.00 Lecce-Cagliari ore 20.45 LUNEDI’ 25 Spal-Genoa ore 20.45

A Independiente del Valle C.SudamericanaIn finale ecuadoriani superano 3-1 argentini del Colon

10 novembre 201910:55

– Gli ecuadoriani dell’Independiente del Valle hanno vinto la Copa Sudamericana, l’equivalente dell’Europa League, superando in finale gli argentini del Colon 3-1 al termine di una partita interminabile, per il nubifragio che si è abbattuto sullo stadio di Asunción e che ha portato ad un’interruzione per oltre mezzora. Un successo storico per il club allenato dallo spagnolo Miguel Ángel Ramírez Medina che ha iniziato la sua attività agonistica appena dieci anni fa e che punta quasi integralmente sul vivaio. Già nel 2016 il club ecuadoriano era stato vicino al primo storico successo, fermato nella finale della Coppa Libertadores dai colombiani dell’Atletico Nacional.

13′, Cagliari-Fiorentina ricorda AstoriGioco fermo 1 minuto per commemorare ex rossoblù e viola

CAGLIARI10 novembre 201913:06

Gioco fermo per circa un minuto alla Sardegna Arena nella sfida tra Cagliari e Fiorentina per ricordare Davide Astori, ex rossoblù e viola, scomparso il 4 marzo del 2018 a Udine. Lunghissimo l’applauso del pubblico al minuto numero 13, lo stesso della maglia di Astori. Cori del pubblico di casa e subito risposta dei tifosi fiorentini che hanno cantato “C’è solo un capitano”. Sullo sfondo il volto sorridente di Astori nel maxischermo dello stadio. I capitani delle due squadre Nainngolan stanno giocando con una fascia al braccio con la scritta Astori 13.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

VAI A CALCIO: RISULTATI E CLASSIFICHE IN TEMPO REALE: DALLA SERIE A, B, C A TUTTI I CAMPIONATI DEL MONDO E MOLTO ALTRO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Euro 2021: convocate Lenzini e Merlo
Gama e Guagni infortunate, martedì la sfida a Malta

10 novembre 201914:19

– Martina Lenzini e Beatrice Merlo si uniscono al gruppo delle azzurre in vista delle qualificazioni agli Europei 2021. Dopo gli infortuni che hanno costretto il capitano Sara Gama ed il difensore Alia Guagni a lasciare il raduno della Nazionale, la ct Milena Bertolini ha deciso di convocare Lenzini (Sassuolo) e Merlo (Inter). Per il difensore nerazzurro si tratta della prima chiamata in Nazionale. Le due giocatrici, che ieri hanno disputato un’amichevole in Olanda con l’Under 23, raggiungeranno Castel di Sangro (L’Aquila) in serata. Dopo il successo sulla Georgia, martedì l’Italia tornerà in campo contro Malta.

Maran “Cagliari, non fermiamoci””Squadra ha margini per migliorare, risultati frutto del lavoro”

10 novembre 201915:01

– “Neanche nelle più rosee previsioni potevamo pensare di arrivare fin lassù, ma ora dobbiamo continuare così senza fermarci, perché migliorare si può sempre e questa squadra ne ha i margini”. Così il tecnico del Cagliari, Rolando Maran, dopo il trionfale 5-2 alla Fiorentina che vale il terzo posto. “Questi risultati sono il frutto del buon lavoro che stiamo facendo – ha proseguito ai microfoni di Dazn – cui ci spinge anche l’enorme affetto ed entusiasmo dei tifosi. Tutti danno il massimo in allenamento, anche chi non gioca.

Juve 10 anni fa aveva rughe oggi leaderAgnelli “Senza piani strategici sarebbe solo un ricordo”

TORINO10 novembre 201911:42

– “Senza la passione, senza i piani strategici e gli investimenti di questi 10 anni la Juventus sarebbe rimasta un ricordo vivo, presente, ma pur sempre un ricordo”. Così il presidente Andrea Agnelli alla consegna del premio ‘Torinese dell’anno’, della Camera di commercio: “Nel 2010, quando sono diventato presidente, la Juventus era una società che aveva già scritto la storia del calcio ma con qualche ruga di troppo. Oggi è leader a livello europeo, dà lavoro a quasi 900 persone, il triplo del 2010”.

Bundesliga, Gladbach corre, 3-1 a BremaDoppietta di Hermann, capolista tiene a distanza Bayern e Lipsia

10 novembre 201915:34

– Reduce dal successo in extremis sulla Roma in Europa League, il Borussia Moenchengladbach si è confermato leader in Bundesliga battendo 3-1 il Brema in un posticipo della 11/a giornata, mantenendo il vantaggio di cinque punti sulle più immediate inseguitici, Bayern Monaco e RB Lipsia.
E’ stato Bensebaini ad aprire le marcature al 20′, seguito due minuti dopo da Hermann, chiudendo di fatto la gara con un Brema che continua a navigare ai limiti della zona retrocessione. Gli ospiti hanno sprecato un rigore a inizio ripresa con Klaessen e poco dopo è arrivata la terza rete del Borussia, ancora firmata da Hermann al 14′ della ripresa. Nel recupero, con il ‘Gladbach in dieci per l’espulsione di Bensebaini per doppia ammonizione, l’ormai tardiva rete di Bittencourt.

Napoli: bimba malata scrive una letteraFiglia ‘terra fuochi’ a club, mister e squadra: vincete per noi

NAPOLI10 novembre 201915:50

– “Il Napoli non è una squadra di calcio ma lo stato d’animo di un intero popolo”. Ha solo 13 anni Aurora e da sempre è un’accanita tifosa della squadra azzurra.
Questo amore l’ha aiutata, finora, a superare i momenti difficili causati da una tremenda malattia, il medulloblastoma, che la affligge da cinque anni. La crisi che sta attraversando la formazione di Ancelotti l’ha scossa al punto da spingerla a scrivere una lettera al presidente de Laurentiis, al mister e a tutta la squadra azzurra.
“Non so cosa sia successo – continua Aurora – forse sono troppo piccola per capire. Ma vorrei far capire a voi quello che accade dentro di noi. Le vostre maglie non hanno tanti scudetti ma in quel colore azzurro c’è tutto il nostro amore per la nostra terra tanto martoriata. Voi siete la nostra forza”. “A noi che vi amiamo basta vedervi giocare per stare bene.
Questa vostra crisi la state trasmettendo a tutti noi e non è giusto. Vi prego, ritornate a vincere. Vi amo”, conclude la missiva.

Serie A: Cagliari-Fiorentina 5-2Nainggolan protagonista della goleada, una rete e tre assist

CAGLIARI10 novembre 201914:28

– Il Cagliari ha battuto la Fiorentina 5-2 nella gara dell’ora di pranzo della 12/a giornata della Serie A, salendo momentaneamente al terzo posto in classifica.
E’ stata una partita memorabile per i rossoblù, nella settimana del 75/o compleanno di Gigi Riva, che ha avuto come protagonista assoluto Radja Nainggolan, con tre assist e un gol favoloso. Il Cagliari vinceva 3-0 già all’intervallo, con le reti di Rog, Pisacane e Simeone, per poi portarsi sul 5-0 grazie a Joao Pedro e all’ex interista. Nel finale, una doppietta di Vlahovic ha reso meno pesante il passivo per i viola.

Cagliari, Maran “Radja? da applausi”Tecnico Cagliari, quando è uscito gli ho detto ‘che brutto gol!’

10 novembre 201915:09

– “Davanti alle perle di Radja bisogna smettere di giocare e fermarsi ad applaudire”. Rolando Maran, tecnico del Cagliari, dedica questo ‘chapeau’ al suo giocatore, dopo i tre assist e la favolosa rete messia segno contro la Fiorentina. “Cosa gli ho detto quando è uscito per la sostituzione facendolo ridere? Che ha fatto un altro brutto gol”, ha spiegato l’allenatore rossoblù ai microfoni di Dazn.

Montella “con il Cagliari un calvario”Tecnico Fiorentina: “Cagliari superiore, noi reagito a tratti”

10 novembre 201915:26

– “C’è poco da dire, è stato un calvario. Il Cagliari è stato nettamente superiore. Oggi sono venuti fuori limiti e errori tecnici e di conseguenza tattici.
E’ una sconfitta che serve da lezione”. Così il tecnico della Fiorentina Vincenzo Montella, dopo il pesante ko di Cagliari.
“La squadra ogni tanto aveva una reazione ma mai nella continuità -ha detto. Questa brutta partita ci deve dare la forza per riprendere il cammino considerando che siamo ottavi, quindi qualcosa di buono è stato fatto”. “Io sono il primo colpevole, ha aggiunto Montella, ma se si guarda la lista dei giocatori tra i nostri e i loro ci sono più di 40 anni di differenza. Calma coi giudizi perché noi abbiamo puntato sui giovani. Il primo gol è venuto da un fallo su Chiesa. La difesa ha fatto errori ma non solo loro. Unica nota positiva oggi la doppietta di Vlahovic che sicuramente mi ha dato risposte importanti, aspettavo questo gol dall’anno scorso, ha fatto una grandissima prestazione dal primo gol in poi”.

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 23 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 01:12 DI SABATO 09 NOVEMBRE 2019

ALLE 00:35 DI DOMENICA 10NOVEMBRE 2019

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Supercoppa Spagna, è pioggia di milioni
Final Four a Gedda: 50 mln per Barca, Valencia, Atletico e Real
09 novembre 2019 01:12

– Una pioggia di milioni è in arrivo per Barcellona, Valencia, Atletico Madrid e Real Madrid che dall’8 al 12 gennaio prossimo a Gedda, in Arabia Saudita, si giocheranno la Supercoppa di Spagna riformata col nuovo sistema della ‘Final Four’. A contendersi il trofeo saranno i blaugrana, il Valencia e i due club di Madrid. Le due squadre finaliste, riceveranno ciascuna 12 milioni, mentre 8,9 milioni andranno alle due semifinaliste sconfitte. Considerati anche i soldi che la Federazione prenderà per portare l’organizzazione del torneo in Arabia Saudita, si arriva alla cifra record di circa 50 milioni. Basti pensare che per l’edizione della Supercoppa tra Barcellona e Siviglia, disputata nell’estate 2018 e vinta da Messi e compagni, i due club hanno incassato poco più di 3 milioni. Sulla falsariga del basket, nel nuovo format “Final Four”, le semifinali si terranno mercoledì 8 e giovedì 9 gennaio, con la finale che si svolgerà domenica 12 gennaio. Il sorteggio sarà effettuato lunedì prossimo.

Liverani, limitare Lazio col collettivoTecnico Lecce “ci sarà emozione, biancazzurri casa mia 5 anni”

LECCE09 novembre 201912:29

– Il tecnico del Lecce Fabio Liverani, nell’immediata vigilia della gara contro la Lazio, non riesce a nascondere il suo stato d’animo: “La Lazio ha rappresentato la mia casa per cinque anni e ci sarà un pizzico di emozione – ammette l’allenatore dei giallorossi – ma quello che è importante ora è il Lecce e speriamo di offrire una buona prestazione”. Una sfida contro un avversario forte, ferito dalla quasi eliminazione in Europa League: “I loro punti di forza sono tanti e noi dobbiamo cercare di limitarli con il collettivo – dichiara il tecnico-. Le individualità della Lazio possono fare la differenza in qualsiasi momento, noi dovremo essere bravi ad alzare l’intensità e non sbagliare tecnicamente, concedendo pochi spazi e facendo attenzione”. Obiettivo cercare di allungare la striscia di quattro risultati utili consecutivi: “Per una squadra che lotta per la salvezza è fondamentale muovere sempre la classifica: non perdere è un valore aggiunto per quello che è il nostro obiettivo”, conclude.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

CALCIO: RISULTATI E CLASSIFICHE IN TEMPO REALE: DALLA SERIE A, B, C A TUTTI I CAMPIONATI DEL MONDO E MOLTO ALTRO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Montella, Cagliari test importante
Tecnico Fiorentina “Capiremo a che punto è la nostra crescita”

FIRENZE09 novembre 201910:45

– “Il Cagliari è la rivelazione del campionato, complimenti a Maran per il grandissimo lavoro che sta facendo, per noi sarà un test importante per capire a che punto è la nostra crescita”. Lo ha detto Vincenzo Montella alla vigilia della trasferta in Sardegna della Fiorentina, domani alle 12.30 a Cagliari.
“Sono molto curioso e carico aspettando questa partita che sarà bella da giocare – ha aggiunto il tecnico viola – ritroveremo Simeone che sta meritando quanto sta ottenendo adesso, è un ottimo giocatore e un bravo ragazzo, spero lo sia anche domani…” Naiggolan? “Lo inseguo fin dal mio primo anno a Firenze, in estate era fortemente tentato di venire in viola, poi ha scelto con il cuore”, ha detto Montella. Infine sulla convocazione di Castrovilli in Nazionale: “Siamo contenti e orgogliosi, ci abbiamo creduto fin dall’inizio”.

S.Siro: Sala “Sesto non è spauracchio”Sindaco Milano “Trattiamo club come ogni imprenditore”

MILANO09 novembre 201910:47

– “Non è che per lo spauracchio di Sesto San Giovanni possiamo concedere condizioni al di là di quelle che concederemmo a qualunque operatore”. Così il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, sulla trattativa per il nuovo stadio con Inter e Milan. “Sono abbastanza ottimista sul prosieguo ma vedremo nei prossimi giorni – ha detto a margine de Linkiesta Festival -. Il nostro atteggiamento è tutto meno che provocatorio. Trattiamo le squadre come qualunque imprenditore o privato che vuole fare una iniziativa immobiliare su Milano”.

Casillas: in sala Var anche ex giocatoriLa proposta dell’ex portiere Spagna via twitter

09 novembre 201911:30

– “Propongo che in sala Var, oltre all’arbitro che analizza le immagini, ci sia anche un ex calciatore. Sarebbe un bene che possa dare la sua opinione su ciò che accade durante una partita”: è la proposta che Iker Casillas, un passato glorioso al Real Madrid nonchè campione del mondo nel 2010 e d’Europa nel 2008 e nel 2012 con la Spagna, lancia via twitter, per cercare di migliorare il più possibile l’utilizzo ella moviola televisiva e ridurre al minimo la possibilità di errore. Casillas, 38 anni e attualmente tesserato col Porto, è al momento ancora convalescente dopo l’infarto dello scorso maggio. Sta proseguendo il percorso di recupero che durerà fino a marzo, quando si potrà capire se dovrà ritirarsi dal calcio giocato oppure se potrà continuare a giocare.

Euro 2020:Sara Gama lascia ritiro ItaliaNazionale continua preparazione: martedì c’è Malta

09 novembre 201911:53

– In seguito all’infortunio di ieri durante la gara di qualificazione di Euro 2020 contro la Georgia, il capitano dell’Italia femminile, Sara Gama, ha lasciato stamani il raduno per rientrare nella propria sede. Lo fa sapere la Federcalcio.
Prosegue nel frattempo la preparazione della nazionale in vista della prossima partita, il 12 Novembre a Castel di Sangro, con Malta.

Maran, “dobbiamo avere sempre fame””Fiorentina squadra difficile da affrontare anche senza Ribery”

CAGLIARI09 novembre 201913:48

– “L’entusiasmo va bene ma noi dobbiamo sempre avere fame, perché tutto quello che abbiamo ottenuto dobbiamo consolidarlo. In allenamento non stiamo indietreggiando di un millimetro”. Così l’allenatore del Cagliari, Rolando Maran, alla vigilia della sfida alla Sardegna Arena con la Fiorentina. “Sì, magari ci guardano con più rispetto – ha detto Maran in conferenza stampa – ma buone prestazioni e risultati non arrivano in automatico: sappiamo che sarà sempre più difficile e lavoriamo per crescere”.
Domani c’è la Fiorentina, squadra che arriva da quattro risultati utili consecutivi. “Anche senza Ribery è una squadra che ormai ha trovato la sua identità. Ha diverse soluzioni in attacco e noi dovremo essere bravi a leggere subito anche le loro intenzioni. Tenendo anche presente che hanno davanti uno tra gli attaccanti che in questo campionato tira di più in porta (Chiesa, ndr)”.

Udinese: Gotti, atteggiamento è priorità’Partita non sarà semplice, nonostante classifica Spal’

UDINE09 novembre 201913:53

– Riproporre l’atteggiamento visto a Genova è la priorità dell’Udinese in vista della gara di domani con la Spal. Lo ha chiarito il tecnico dei friulani Luca Gotti nella consueta conferenza stampa della vigilia. “In questo momento l’aspetto legato all’atteggiamento è il tema principale – ha dichiarato -. I giocatori sono consapevoli che, nonostante la classifica della Spal in questo momento sia un po’ in ritardo, la partita non sarà semplice”. L’auspicio è che la squadra si sia costruita “un atteggiamento virtuoso da portarci più a lungo possibile. Credo sia la priorità”. Gotti si aspetta una gara “tosta, maschia, vera” che in settimana ha preparato con un “focus su noi stessi”, prima che sugli avversari.

Napoli, tentato furto in casa di AllanIgnoti si introducono nella villa, poi fuggono senza bottino

NAPOLI09 novembre 201913:54

– Tentato furto la scorsa notte in casa del centrocampista brasiliano Allan, uno dei ‘rivoltosi’ del Napoli che si è opposto al ritiro ordinato della società.
Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, intervenuti sul posto, sconosciuti si sono introdotti al secondo piano della villetta dove Allan vive con la famiglia a Pozzuoli (Napoli). In quel momento il giocatore era in casa con la moglie, e ciò avrebbe spinto i ladri ad allontanarsi senza rubare nulla.
Quando Allan si è accorto dell’intrusione ha chiamato il 112, ed i militari hanno compiuto una serie di rilievi per ricostruire l’accaduto. Allan non è stato convocato da Ancelotti per la partita di stasera contro il Genoa. I carabinieri indagano per l’ipotesi di tentato furto, anche se nel mondo del tifo partenopeo si ricordano gli episodi (furti, rapine, minacce) avvenuti in passato contro alcuni giocatori in concomitanza con momenti di tensione tra la squadra e gli ultrà.

Milan: Pioli, anche Juve ha punti deboli”Noi pronti a lottare, gare iniziano 0-0 e 11 contro 11″

CARNAGO (VARESE)09 novembre 201914:04

– “Ho visto dal vivo le gare della Juventus contro Parma e Fiorentina. Credo siano state le uniche in cui non è stata così dominante come poi è diventata. E’ una squadra completa: ha fisicità, sa leggere le situazioni, ma dei punti deboli li hanno anche loro. Dobbiamo essere bravi a metterli in evidenza. Il Milan è pronto a lottare, combattere e non si arrende. Le gare iniziano tutte 0-0 e 11 contro 11”. Lo dice in conferenza il tecnico del Milan, Stefano Pioli, alla vigilia della gara contro la Juventus. GUARDA LA CONFERENZA PIOLI VIGILIA JUVENTUS-MILAN IL VIDEO INTEGRALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Gasperini, Rigoni? Per noi non andava
Tecnico Atalanta: “Oltre che bravi, bisogna essere utili”

BERGAMO09 novembre 201914:20

– “Rigoni è un ottimo calciatore, probabilmente non andava bene per l’Atalanta”. Alla vigilia del match in casa della Sampdoria, Gian Piero Gasperini ha parlato del fresco ex di turno, in rosa nei nerazzurri nella prima metà della scorsa stagione prima di tornare allo Zenit: “L’allenatore è come un cuoco: a volte ha bisogno del sale e gli danno lo zucchero. Non che lo zucchero vada male, ma spesso serve di più il sale – il ragionamento del tecnico atalantino – Ha belle qualità e caratteristiche, con noi lo aveva dimostrato saltuariamente. Ma non basta mettere quelli bravi in campo: devono essere utili alla squadra, non si possono fare troppi esperimenti per adattare la squadra a loro”.

Pioli, Ibrahimovic? Il mercato è lontanoPer il tecnico del Milan “la rosa è giovane, ma non inesperta”

CARNAGO (VARESE)09 novembre 201914:31

– “Un giocatore come Ibrahimovic servirebbe a questo Milan? Se cominciamo a parlare di gennaio adesso la vedo difficile… E’ un grande giocatore e professionista, ma il mercato è molto lontano. Ci sarà modo e tempo per fare le valutazioni”. L’allenatore del Milan, Stefano Pioli, non si espone sulle voci che accostano il Milan a Zlatan Ibrahimovic ed evidenzia che la rosa è sì “giovane”, ma “non è immatura”, sottolineando che gli attestati di stima ricevuti dai giocatori devono portare a risultati migliori: “Siamo una squadra giovane, ma non immatura e inesperta. Dentro la squadra ci sono professionisti con esperienza importante. Dobbiamo ricercare con grande energia i risultati, questi aiutano la squadra a crescere per essere consapevole delle sue qualità. Le abbiamo giocate tutte alla pari, ci siamo fatti sorprendere in alcuni episodi”.

Sarri, Ronaldo? Non ha niente di graveTecnico Juve su CR7: “Vediamo tra oggi e domani come sta”

TORINO09 novembre 201914:29

– “Ronaldo ieri era con i fisioterapisti, vediamo tra oggi e domani come sta”. L’aggiornamento di Maurizio Sarri sulle condizioni di CR7 dopo la sostituzione negli ultimi minuti contro la Lokomotiv Mosca, in Champions: “In ogni caso non è niente di grave – ha aggiunto -, è solo un piccolo dolore al ginocchio che durante la partita lo squilibra negli appoggi.
De Ligt? Abbiamo due allenamenti, ieri le prove in campo sono state piuttosto positive. Oggi prova stare in campo con la squadra”. VAI ALLA CONFERENZA SARRI VIGILIA JUVENTUS-MILAN IL VIDEO INTEGRALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Pioli, contro Juve possibile difesa a 3
“Suso sta bene, spero Leao abbia imparato lezione”

CARNAGO (VARESE)09 novembre 201914:48

– Stefano Pioli con la Juve potrebbe schierare nel Milan una difesa a tre provata in questi giorni e lo conferma in conferenza stampa: “La difesa a tre è una possibilità, gli allenamenti sono fatti per provare soluzioni. Abbiamo giocato a tre anche nel secondo tempo con la Lazio, ma la differenza sta nell’atteggiamento, ci vorrà più attenzione. Non credo ci sia un sistema di gioco migliore di un altro, credo si debba mettere in campo una squadra con le caratteristiche giuste per affrontare la Juve”. Il tecnico conferma che Suso “sta bene” ed è “a disposizione” dopo aver saltato la gara con la Lazio per infortunio e si augura che Piatek e Leao possano dare un maggior contributo: “Ho parlato con Leao e gli ho mostrato cosa ha fatto e cosa non ha fatto contro la Lazio. E’ consapevole di non essere entrato con lo spirito giusto, mi auguro abbia imparato la lezione e che la sua prossima prestazione sia di altro livello”. Pioli con la Juve dovrà fare a meno di Borini, Castillejo, Kessie e Musacchio.

Sarri, Higuain avrà il dente avvelenato”Gonzalo ha bisogno di forti motivazioni per rendere al meglio”

TORINO09 novembre 201914:55

– “Higuain con il dente avvelenato con il Milan? Ce l’avrà anche il Milan con lui”. Così Maurizio Sarri alla vigilia della partita con i rossoneri, sfida dell’ex per il centravanti argentino: “Lo dice la sua storia, Gonzalo è un ragazzo che ha bisogno di forti motivazioni per rendere al meglio – ha proseguito Sarri -. Lui ora sta bene fisicamente e mentalmente ed è in un momento in cui ci può dare e ci sta dando tanto. Lo sta facendo nella creazione di situazioni di gioco, secondo me può fare qualcosina in più quando attacca la porta”.

Fonseca “squadra in fiducia, non cambio”Tecnico Roma “Parma pericoloso”, Mancini ancora in mediana

ROMA09 novembre 201915:03

– “È vero che abbiamo giocato tante partite nell’ultimo periodo ma non cambierò molto per la sfida di domani. Quando la squadra sta bene non necessita di molti cambi”. Così il tecnico della Roma, Paulo Fonseca, alla vigilia dell’impegno di Parma. I giallorossi sono reduci da ko in Europa League: “La squadra sa che deve lottare di più dopo una sconfitta. È vero che abbiamo perso ma la squadra ha fatto una buona partita e sta in fiducia”. Riguardo all’avversario, Fonseca sottolinea che “il Parma è molto forte in contropiede, le azioni individuali di Gervinho sono pericolose, e penso che domani sarà una partita molto difficile contro una buona squadra”. In quanto alle scelte di formazione, il portoghese anticipa la conferma di Mancini a centrocampo (“Diawara non è ancora pronto per i 90′”) e il pieno recupero di Spinazzola.
“Florenzi? Ha sempre la possibilità di giocare perché lavora bene ed è sempre pronto ad aiutare la squadra. È una opzione”.

Lazio: Inzaghi “guardiamo avanti”Il tecnico: “Con il Lecce occasione importante”

ROMA09 novembre 201915:08

– “Guardiamo avanti, con il Lecce è una partita importante. Veniamo dal Celtic che ci ha fatto spendere tante energie, sia fisiche che mentali”. Simone Inzaghi cerca di scuotere la Lazio alla vigilia della sfida con il Lecce all’Olimpico, dopo il ko casalingo con gli scozzesi che ha compromesso il cammino dei biancocelesti in Europa League. Del Lecce di Liverani, Inzaghi sottolinea che ha “qualità”: “Domani è una grande occasione per dare continuità, ma bisogna fare attenzione perché hanno qualità e ci potranno creare problemi.
Fabio ha fatto un bellissimo percorso, anche lui ha iniziato dalle giovanili. Il Lecce è una squadra propositiva, ha gente esperta”.

Sarri, il Milan sta ricostruendoTecnico Juve, ma nella singola partita resta una buona squadra

TORINO09 novembre 201915:13

– “Il Milan sta ricostruendo, nel calcio quando finisce un ciclo è difficile ripartire. Ma è una ottima squadra con buoni giocatori e giovani con un futuro”. E’ l’opinione di Maurizio Sarri, alla vigilia della sfida casalinga con i rossoneri: “Il Milan è una buona squadra che non ha fatto un buon inizio di stagione – ha proseguito il tecnico bianconero -, ma nella singola partita resta una buona squadra. Dobbiamo giocare con un’intensità difensiva diversa e per averla bisogna stare in campo in maniera leggermente diversa rispetto all’ultima partita”.

Bartomeu “Valverde ideale per il Barca””Messi leader ancora 2-3 anni, ma già lavoriamo al dopo Leo”

09 novembre 201915:41

– BARCELLONA

– “Nelle prossime due o tre stagioni il nostro leader continuerà ad essere Leo Messi, poi cominceremo a pensare al dopo, con altri giocatori giovani in arrivo e altri che provengono dalla Masia”. Il presidente del Barcellona, Josep Bartomeu, non vuole ancora pensare al futuro senza il fuoriclasse argentino il cui attuale contratto scade nel 2021: “Da parte di tutti c’è la volontà di allungare questo contratto all’infinito. Farà come Pelé che ha giocato in una sola squadra in Brasile: anche Leo, una volta terminata la sua carriera, rimarrà legato a questa squadra per il resto della sua vita”. Bartomeu cerca di dimenticare il mancato arrivo in Catalogna di Neymar (“Dopo quello che è successo l’estate scorsa è ancora del Psg e dobbiamo avere il massimo rispetto per quel club”), conferma la sua fiducia nel tecnico Ernesto Valverde: “Crediamo che sia l’allenatore ideale per guidare una squadra fatta di giocatori giovani e meno giovani. Lui è il giusto collante per costruire il nuovo Barca”.

Serie A: Juventus Milan, non c’è Kessie per “scelta tecnica”Ivoriano fuori dai convocati, poco brillante ma va in Nazionale

09 novembre 201916:26

Franck Kessie non giocherà Juventus-Milan. Il centrocampista ivoriano è stato escluso dai convocati di Stefano Pioli ufficialmente per “scelta tecnica”, stando alla versione fornita dalla società rossonera. Altre fonti, però, indicherebbero in un paio di lievi ritardi negli allenamenti di questa settimana una delle ragioni che hanno fatto maturare questa decisione a Pioli, un’indiscrezione che, però, il club smentisce.
Il tecnico del Milan, si apprende dal club, in questi giorni non ha visto brillante né fisicamente né mentalmente Kessie e ha preferito lasciarlo a Milanello a riposare. Lo stesso Kessie ha confermato di non sentirsi particolarmente in forma. Il giocatore si è allenato a parte e nelle prossime ore raggiungerà il ritiro della Nazionale della Costa d’Avorio.

Salvini,troppe polemiche buu a BalotelliLeader Lega, l’Italia ha altri problemi

MILANO09 novembre 201916:14

– “Sì, direi proprio di sì, l’Italia ha altri problemi”. Così il leader della Lega Matteo Salvini ha risposto ai giornalisti che gli ha chiesto se considera ‘eccessiva’ la polemica esplosa per i ‘buu’ razzisti contro Mario Balotelli di domenica scorsa durante la partita Verona-Brescia. Poco prima, parlando dell’attaccante del Brescia con un visitatore di Eicma, Salvini ha detto: “Povero innocente Balotelli, povera stellina, una personcina così posata ed educata… Condanno ogni gesto di violenza e di razzismo però preferisco altri in campo, a Balotelli”.

Serie A, Lazio Lecce, Sampdoria AtalantaAtalanta: Gasperini “qualche problema di numeri”

09 novembre 201916:19

“Guardiamo avanti, con il Lecce è una partita importante. Veniamo dal Celtic che ci ha fatto spendere tante energie, sia fisiche che mentali”. Simone Inzaghi cerca di scuotere la Lazio alla vigilia della sfida con il Lecce all’Olimpico, dopo il ko casalingo con gli scozzesi che ha compromesso il cammino dei biancocelesti in Europa League. “Non penso che uscire dal torneo sarebbe un vantaggio – l’opinione del tecnico – L’anno scorso, dopo aver vinto la Coppa Italia, eravamo contenti perché andavamo di diritto in Europa. La cavalcata di due anni fa la ricordo con piacere, mentre qualcuno la ricorda come l’uscita con il Salisburgo. Quest’anno purtroppo sono successi degli imprevisti, sono arrivate delle sconfitte immeritate. Giovedì ci è stato negato un rigore sacrosanto e quando sento che qualcuno critica gli arbitri italiani vorrei che si guardasse in Europa”.Gasperini: ‘Problemi di numeri’ – “Porto tre Primavera: Traore, Piccoli e Da Riva. Oggi faccio quello che fa finta di piangere perché numericamente qualche difficoltà c’è ma con la Samp siamo pronti a rituffarci nel clima di campionato per tenere alte le nostre ambizioni”. Dopo aver fatto faville col City, Gian Piero Gasperini si ritrova il conto degli acciacchi: “A parte la squalifica di Ilicic e la lunga assenza di Zapata, Malinovskyi s’è fermato per un risentimento al gluteo, Freuler ha finito in difficoltà in Champions e Gosens ha una sciatalgia che lo ferma a giorni alterni”, annuncia l’allenatore dell’Atalanta. Che stavolta saluta la sosta per le nazionali con favore: “Sia benvenuta, sono state sette partite in tre settimane molto impegnative e logoranti – ragiona -. Duvan lo abbiamo dovuto fermare qualche giorno per rifarlo allenare a parte: non è pronto. Speriamo lo sia per la Juve alla ripresa”. La sbornia di coppa è già assorbita, assicura il Gasp: “Dobbiamo rientrare nel clima campionato. La sconfitta col Cagliari ha frenato il nostro slancio. La classifica non ci deve trarre in inganno: la Samp ha giocatori di valore, viene dalla vittoria di Ferrara”. Aver fatto risultato contro Guardiola è comunque un motivo di vanto: “Per i giocatori aver fatto una partita di valore è stato importantissimo. Ci siamo levati un peso, anche se in casa avevamo fatto bene anche con lo Shakhtar.Il quadro delle partite della domenica  alle 15

Lazio-Lecce
Udinese-SPAL
Sampdoria-Atalanta

Serie A: Parma Roma”Mancini ancora a centrocampo. Florenzi? E’ una opzione”

09 novembre 201916:22

“E’ vero che abbiamo perso in Europa League, ma la squadra ha fatto una buona partita, sta giocando bene ed è in fiducia”. Paulo Fonseca non vede una Roma in flessione dopo il ko in Germania col Borussia Moenchengladbach. I giallorossi a Parma sono attesi dal settimo impegno in tre settimane, ma per il tecnico non c’è necessità di far ricorso al turnover. “Abbiamo giocato tante partite nell’ultimo periodo, ma non penso che cambierò molto domani. Quando la squadra sta bene non necessita di molti cambi” spiega il portoghese, chiedendo però ai suoi una reazione immediata alla sconfitta coi tedeschi: “Quando si perde la squadra deve sentire che serve cambiare, che bisogna lottare di più nella successiva partita”. Fonseca sottolinea che “il Parma è molto forte in contropiede, le azioni individuali di Gervinho sono pericolose, e penso che sarà una partita molto difficile contro una buona squadra”. In quanto alle scelte di formazione, il portoghese anticipa la conferma di Mancini a centrocampo (“Diawara non è ancora pronto per giocare novanta minuti”) e il pieno recupero di Spinazzola (“è pronto”) che dovrebbe portare all’ennesima panchina del capitano Alessandro Florenzi, convocato in Nazionale dal ct Mancini ma ormai retrocesso nelle gerarchie di Fonseca. L’allenatore portoghese lo elogia sempre pubblicamente senza però rilanciarlo da titolare: “Florenzi? Ha sempre la possibilità di giocare perché lavora bene ed è sempre pronto ad aiutare la squadra. È una opzione”.

Chelsea, sesta vittoria e secondo postoSquadra di Lampard batte 2-0 il Crystal Palace

09 novembre 201916:38

– Il Chelsea di Frank Lampard non si ferma più, batte 2-0 il Crystal Palace a Stamford Bridge e, in attesa del big match di domani tra Liverpool e Manchester City, vola al secondo posto in Premier. Nell’anticipo della 12ma giornata, i Blues vincono grazie alle reti di Abraham (7′ st) e Pulisic (34′ st): si tratta dell’ottava vittoria in Premier che li porta provvisoriamente al secondo posto a 26 punti, a -5 dalla capolista Liverpool e a +1 sulla squadra di Pep Guardiola.
SERIE A: Poker

del Torino a BresciaGranata ritrovano la vittoria, doppiette di Belotti e Berenguer

BRESCIA09 novembre 201917:07

– Inizia malissimo l’esperienza di Fabio Grosso sulla panchina del Brescia, battuto 4-0 dal Torino al termine di una partita praticamente a senso unico. A decidere l’incontro due doppiette: nel primo tempo ha aperto le marcature Belotti, trasformando due rigori, il secondo concesso dall’arbitro Guida dopo consultazione del Var. Nel finale della ripresa Berenguer, al rientro dopo oltre un mese, ha realizzato il terzo ed il quarto gol dei granata, che non vincevano da sei giornate. Il Brescia ha giocato in 10 dal 41′ del primo tempo per l’espulsione (doppio giallo) di Mateju, autore del fallo che ha causato il secondo rigore per il Torino. Mario Balotelli, mai pericoloso, è stato sostituito nell’intervallo.

Inter: Marotta, noi allineati con Conte’Serve tempo, ma coglieremo occasioni dal mercato di gennaio’

MILANO09 novembre 201919:38

“Conosco bene Antonio Conte, è un uomo e un professionista severo, esigente, con una cultura della vittoria molto forte. E’ un grande professionista con uno stile di comunicazione particolare. Nel contenuto di quello che ha detto siamo tutti allineati”. Lo dice l’ad dell’Inter, Beppe Marotta, parlando a Sky Sport poco prima del fischio d’inizio della sfida contro il Verona, commentando le parole di Antonio Conte dopo la sconfitta di Dortmund in Champions. “Si arriva alla vittoria attraverso un percorso graduale – spiega Marotta – e su quello dobbiamo stare attenti. Miriamo tutti alla vittoria, ma ci vuole tempo. La prima occasione per migliorare la squadra è il calciomercato di gennaio, dove vedremo le opportunità.
Accanto a questo c’è un insieme di situazioni da migliorare, ma siamo d’accordo con lui e lavoriamo tutti insieme per portare in alto l’Inter”.

Napoli: moglie Allan, insultata mentre faccio la spesa Thais sui social: ‘Basta, si esagera, ieri anche paura dei ladri’

NAPOLI09 novembre 201919:35

“Credo che adesso si stia davvero esagerando e io non ne posso più, prima mio marito viene attaccato non per quello che fa in campo, ma per presunte accuse create ad arte da chi vuole distorcere la verità e poi io vengo ogni giorno insultata sui social con parole dispettose, questa settimana anche mentre faccio la spesa. Ieri sera si aggiunge questa paura enorme!”. Lo scrive su Instagram, Thais, la moglie del centrocampista del Napoli Allan, che ieri ha subito un’effrazione in casa. Allan è duramente criticato dai tifosi in questi giorni dopo essere stato indicato come uno dei capi dell’insubordinazione al ritiro imposto dal presidente De Laurentiis ai calciatori.

“Gente che entra di nascosto in casa nostra – scrive la signora Allan – in pieno giorno, con me da sola a casa, poi mettendo caos sporcando tutto nella stanza dei bambini, la nostra intimità violata. I miei figli piangevano terrorizzati! Da quando siamo arrivati a Napoli siamo stati accolti benissimo, ma ora la gente non può usare notizie false per fare cosi a una famiglia con bambini, questo non è calcio questo non è tifo”. Allan sta recuperando da un infortunio e stasera non sarà della partita contro il Genoa.

Samp, Quagliarella vuol rompere digiunoNon segna da 7 gare come nel 2017. Alla ‘Dea’ già segnato 11 gol

GENOVA09 novembre 201919:06

– Claudio Ranieri si affida a Fabio Quagliarella. La sfida di domani tra la Sampdoria e Atalanta vede in primo piano il bomber che sta vivendo un momento difficile dopo aver concluso la passata stagione con il titolo di capocannoniere della Serie A. L’attaccante finora ha segnato solo una rete e su rigore col Sassuolo e non trova il gol da sette partite di campionato: è la sua striscia di astinenza più lunga dal febbraio 2017. Domani il bomber punta anche sulle statistiche per invertire la rotta: nella sua carriera ha segnato 11 gol all’Atalanta, a nessuna squadra ha fatto più reti nel massimo campionato. Dunque una tradizione favorevole da sfruttare assolutamente. Vicino a lui ci sarà Manolo Gabbiadini che sembra aver smaltito l’affaticamento muscolare accusato negli ultimi giorni. Ha grande voglia di essere protagonista anche l’argentino Emiliano Rigoni, nella passata stagione fino a gennaio proprio con la maglia dell’Atalanta e poi bocciato da Gasperini.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Serie B: risultati
Colpaccio Pescara a Empoli, il Benevento frena a Castellammare

09 novembre 201920:00

– Risultati della 12/a giornata del campionato di calcio di Serie B: Crotone-Ascoli 3-1 (giocata ieri), Entella-Pordenone 1-1, Juve Stabia-Benevento 1-1, Perugia-Cittadella 0-2, Pisa-Spezia 3-2, Venezia-Livorno 1-0, Empoli-Pescara 1-2, Cremonese-Salernitana domani alle 15, Trapani-Cosenza domani alle 15 e Frosinone-Chievo domani alle 21.

Serie A: Inter-Verona 2-1Vittoria in rimonta con gol di Vecino e Barella nella ripresa

MILANO09 novembre 201920:03

– L’Inter batte il Verona 2-1 in un anticipo della 12/a giornata, salendo in vetta alla classifica in attesa del match di domani sera tra Juventus e Milan. Una vittoria non facile per i nerazzurri, che al 45′ erano sotto 1-0 per un rigore trasformato da Verre al 19′. L’assalto dell’Inter nella ripresa ha portato prima al pareggio di Vecino, di testa al 20′, e quindi al gol-vittoria, frutto di un gran tiro di Barella al 38′.

Serie B: classificaIl Benevento è sempre in vetta, ma il Crotone si è avvicinato

09 novembre 201920:04

– Classifica del campionato di calcio di Serie B dopo gli incontri della 12/a giornata (domani alle 15 Cremonese-Salernitana e Trapani-Cosenza; alle 21 Frosinone-Chievo): Benevento punti 25; Crotone 21; Cittadella 20; Pordenone, Perugia e Pescara 19; Chievo e Salernitana 18; Ascoli ed Empoli 17; Pisa, Venezia ed Entella 16; Frosinone 14; Spezia e Cremonese 12; Cosenza e Juve Stabia 11; Livorno 10; Trapani 6.

Liga: tutto facile per il Real a EibarBlancos vincono 4-0, soli in testa in attesa del Barca

09 novembre 201920:32

– Tutto facile per il Real Madrid nella 13/a giornata della Liga. La squadra allenata da Zinedine Ziudane, dopo la roboante vittoria in Champions (6-0 al Galatasaray),si è imposta per 4-0 a Eibar contro la squadra allenata da José Luis Mendilibar. I ‘blancos’ hanno aperto le marcature con Benzema al 17′, Sergio Ramos ha raddoppiato al 20′ su rigore e, sempre dal dischetto, lo stesso Karim Benzema ha poi calato il tris al 29′. Nella ripresa, al 16′, è arrivato il poker di Valverde, servito da Modric. Il Real Madrid è tornato da solo in testa alla classifica della Liga, con 25 punti, scavalcando la Real Sociedad di San Sebastian – che ieri sera ha pareggiato in casa 1-1 con il Leganes – e nell’attesa che stasera giochi il Barcellona (in casa contro il Celta Vigo). I catalani, in caso di vittoria, possono affiancarli a quota 25 lunghezze.

Ligue 1: Icardi entra e segna, PSG volaL’argentino firma il 2-1 dei parigini sul campo del Brest

09 novembre 201920:34

– Il Paris Saint-Germain, sotto la pioggia di Brest, ha colto la decima vittoria nella Ligue 1, imponendosi 2-1 grazie a una rete di Icardi al 40′ della ripresa. Per l’attaccante ex Inter è il quinto centro stagionale, che lo porta a raggiungere Mbappé come miglior marcatore della squadra, peraltro insieme a Di Maria, autore della rete che al 39′ del primo tempo aveva sbloccato il risultato nell’incontro della 13/a giornata. A metà ripresa, il Brest aveva pareggiato grazie a Grandsir, mettendo in discussione la vittoria della capolista, ma Tuchel al 35′ ha provato la carta Icardi, togliendo Cavani, e la scelta lo ha premiato. L’argentino ha sfruttato la prima occasione utile, battendo il portiere con un tiro ravvicinato. CALCIO: RISULTATI E CLASSIFICHE IN TEMPO REALE: DALLA SERIE A, B, C A TUTTI I CAMPIONATI DEL MONDO E MOLTO ALTRO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Bayern travolgente, 4-0 al Dortmund
Cura Flick dà già i frutti sperati, vetta Bundesliga a un passo

09 novembre 201920:35

– Il Bayern Monaco non è l’Inter e il Borussia Dortmund se ne rende subito conto, cadendo pesantemente nel ‘Der Klassiken’ andato in scena sul terreno dell’Allianz Arena e valido per l’11/a giornata della Bundesliga. I bavaresi hanno schiacciato i rivali sotto una valanga di gol, chiudendo sul 4-0 il big-match odierno del campionato tedesco. Il solito Lewandowski ha aperto le marcature dopo 17′ e in apertura di secondo tempo (2′) Gnabry ha raddoppiato. Il 3-0 è arrivato dopo 31′ grazie ancora a Lewandowski; l’ex Hummels, infine, ha regalato un’autorete per il 4-0 finale, che vale il secondo posto in classifica con 21 punti per il Bayern al fianco del Lipsia, oggi vittorioso nell’Olympiastadion di Berlino contro l’Hertha per 4-2 (doppietta di Werner, gol di Sabitzer e Kampl).
In vetta alla graduatoria, con 22 lunghezze, c’è sempre il Borussia Moenchengladbach che domani ospiterà il Werder Brema, attualmente 13/o.

Conte: Risposta importante dopo Dortmund’Grazie ai ragazzi, 31 punti in 12 partite sono un bel bottino’

09 novembre 201920:51

– “Oggi c’è stata una risposta importante dopo Dortmund, nonostante la partita si fosse messa in salita contro una squadra che ha costruito una barriera davanti alla porta”. Lo ha detto l’allenatore dell’Inter, Antonio Conte, dopo il successo in rimonta sul Verona. “Siamo stati bravi a non perdere la pazienza e ad avere una voglia eccezionale di ribellarsi a questo risultato negativo e ribaltarlo”, ha aggiunto ai microfoni di Sky Sport. “I ragazzi stanno facendo qualcosa d’importante, 31 punti in 12 partite sono un bel bottino, li ringrazio tanto perché hanno ancora buttato il cuore oltre l’ostacolo dopo una delusione grande. Ci sono tanti ragazzi giovani che possono solo crescere, si sta creando qualcosa di bello”, ha detto ancora Conte, che ha dedicato il successo “a mia figlia Vittoria che compie 12 anni, vincendo la festeggio in maniera più serena insieme alla mia famiglia. Ora c’è la sosta e andare al riposo dopo una vittoria ci deve dare entusiasmo e morale e capire che siamo sulla strada giusta”.

Napoli: giocatori fischiati al S.PaoloNelle curve mostrato un solo striscione: “Rispetto”

NAPOLI09 novembre 201921:02

– Nuova salva di fischi dagli spalti dello stadio San Paolo pochi istanti prima dell’inizio di Napoli-Genoa, quando i giocatori del Napoli si sono tutti avvicinati alla panchina stringendosi in un abbraccio, cosa non usuale. Un gesto non apprezzato dai tifosi che hanno fatto partire i fischi dalle curve, poi seguiti anche da qualche applauso, soprattutto dalle tribune. In curva A sventolano le bandiere e ci sono i cori, ma è stato mostrato un solo striscione “Rispetto”, come già avvenuto all’esterno dello stadio in occasione dell’allenamento di due giorni fa. Mentre la Curva B sta attuando uno sciopero del tifo che era stato già annunciato prima dell’insubordinazione al ritiro e che dipende dalle nuove e più stringenti regole sui posti assegnati, le bandiere e i megafoni in curva. Dalla curva B prima dell’inizio della partita è scattato un solo coro “Devi vincere”.

Premier: il Leicester non si ferma piùLe ‘Volpi’ sono seconde assieme al Chelsea e a -5 dal Liverpool

09 novembre 201921:05

– Il Leicester non si ferma più. Non c’è Claudio Ranieri in panchina, come ai tempi della storica conquista del titolo inglese, ma Brendan Rodgers, tuttavia le ‘Volpi’ continuano a volare. Oggi, nella 12/a giornata della Premier, Schmeichel e compagni hanno battuto 2-0 in casa l’Arsenal grazie alle reti arrivate nel secondo tempo: al 23′ ha sbloccato Vardy, al 30′ ha raddoppiato Maddison. Il successo odierno, nell’attesa del big-match di domani fra prima (il Liverpool) e seconda (il Manchester City) della classifica, permette al Leicester di agganciare al secondo posto il Chelsea – oggi vittorioso – al secondo posto, a -5 dai ‘Reds’ di Juergen Klopp e di scavalcare i ‘Citizens’ di Pep Guardiola, che di punti ne hanno 25.

Inter: Barella,felice per gol e vittoriaCentrocampista: “Rientreremo dopo sosta con stessa cattiveria”

MILANO09 novembre 201921:36

– “Sono contento, sia per la vittoria che per il gol. Nel primo tempo siamo andati un po’ in difficoltà poi, nella ripresa, siamo usciti. Siamo felici. Ora sono già concentrato sulla Nazionale, poi al rientro dopo la sosta dovremo affrontare con la stessa cattiveria delle partite difficili”. Nicolò Barella, autore del gol partita contro il Verona, che ha permesso all’Inter di conquistare la vetta della classifica almeno per una notte, gioisce per questo inizio stagione personale e di squadra. La sua rete, su tiro a effetto dalla distanza, ha risolto una partita che si era messa in salita per l’Inter e la gioia è stata incontenibile, tanto che nei festeggiamenti si è tolto la maglia, prendendo l’ammonizione. “Un’altra rimonta? Molto spesso – racconta, a Sky Sport – commettiamo degli errori che purtroppo paghiamo caro, ma poi ci siamo rivelati una grande squadra. Sicuramente c’era anche un po’ di stanchezza: c’è stato un ciclo di molte partite ravvicinate, ma abbiamo lavorato tanto per arrivare pronti”.

Hertha-Lipsia: ‘abbattuto’ muro in campoGrande coreografia nell’Olympiastadion di Berlino

09 novembre 201921:39

– Anche il calcio, in Germania, ha ricordato la caduta del famigerato muro. Nell’Olympiastadion di Berlino, prima della partita della Bundesliga fra la squadra locale dell’Hertha e il Lipsia, città che era nel territorio della Germania Est, i tifosi delle due compagini hanno realizzato una grandiosa rievocazione sul terreno di gioco, abbattendo simbolicamente una riproduzione del muro allestita a centrocampo dove campeggiava la scritta ‘Insieme contro i muri, insieme a Berlino’.
L’Hertha, che è stata sconfitta 4-2, è scesa in campo con maglie bianche dal disegno retrò con un orso berlinese sul davanti, basato sulle magliette indossate dalla squadra nella sua prima partita due giorni dopo la caduta del muro.

Serie A: Napoli-Genoa 0-0Continua la crisi della squadra allenata da Carlo Ancelotti

09 novembre 201922:43

– Napoli e Genoa 0-0 nell’ultimo dei tre anticipi del sabato validi per la 12/a giornata del campionato di calcio di Serie A. Prosegue la crisi della squadra allenata da Carlo Ancelotti, che non sa più vincere e, alla fine, è stata sommersa dai fischi del pubblico del San Paolo.

Serie A: classificaL’Inter è capolista virtuale nell’attesa che giochi la Juventus

09 novembre 201922:47

– Classifica del campionato di calcio di Serie A dopo gli anticipi della 12/a giornata, Brescia-Torino, Inter-Verona e Napoli-Genoa. Inter punti 31; Juventus 29; Roma 22; Lazio, Atalanta e Cagliari 21; Napoli 19; Fiorentina 16; Verona 15; Parma e Torino 14; Sassuolo, Milan e Udinese 13; Bologna 12; Lecce 10; Genoa 9; Sampdoria 8; Brescia e Spal 7. Brescia e Sassuolo una partita in meno.

Triplo Messi, il Barca travolge il Celta2 gol su punizione e 1 su rigore dell’argentino, ma finisce 4-1

09 novembre 201923:19

– Il Barcellona travolge il Celta Vigo nella 13/a giornata della Liga e torna in vetta alla classifica, affiancando il Real Madrid, che oggi ha vinto a Eibar per 4-0.
Di 4-1, invece, il successo dei catalani targato Leo Messi: l’argentino ha firmato una tripletta, con due gol su punizione e uno su rigore, portandosi così il pallone a casa. Messi ha colpito al 23′ dal dischetto e al 45′ del primo tempo, dopo che Olaza al 42′ aveva firmato il momentaneo pareggio per i galiziani allenati da Oscar Garcia. Nella ripresa è proseguito il Messi-show al 3′, quindi Sergio Busquets ha chiuso il poker al 40′. Barcellona a Real Madrid procedono a braccetto a 25 punti e con il ‘Clasico’ ancora da recuperare (18 dicembre), la Real Sociedad è terza a quota 23.

Genoa: Motta,mi piace spirito di squadraAllenatore: “Stiamo dimostrando che la strada è quella giusta”

NAPOLI09 novembre 201923:48

– “Sono contentissimo dello spirito mostrato dalla squadra. Cerco di parlare con loro e di dimostrare che questa è la strada giusta”. Lo ha detto l’allenatore del Genoa, Thiago Motta, dopo il pareggio (0-0) con il Napoli al San Paolo. “Stiamo crescendo – ha aggiunto il tecnico genoano – abbiamo controllato il gioco, in alcuni momenti abbiamo provato ad addormentare la partita rallentandola, in altri abbiamo accelerato contro una grande squadra. Alla fine sono contento della prova, potevamo anche segnare”. “Sono convinto – conclude – che, se giochiamo così, creeremo più palle-gol e proveremo sempre a vincere. Noi in testa abbiamo sempre l’obiettivo di vincere ma, contro una squadra come il Napoli, la nostra prestazione è da complimenti”.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Serie A: Cagliari Fiorentina, Maran frena l’entusiasmo
Tecnico: ‘Squadra difficile da affrontare anche senza Ribery’

CAGLIARI10 novembre 201900:26

Cagliari-Fiorentina in campo alle 12.30L’entusiasmo va bene ma noi dobbiamo sempre avere fame, perché tutto quello che abbiamo ottenuto dobbiamo consolidarlo. In allenamento non stiamo indietreggiando di un millimetro”. Così l’allenatore del Cagliari, Rolando Maran, alla vigilia della sfida alla Sardegna Arena con la Fiorentina. “Sì, magari ci guardano con più rispetto – ha detto Maran in conferenza stampa – ma buone prestazioni e risultati non arrivano in automatico: sappiamo che sarà sempre più difficile e lavoriamo per crescere”. Test importante per la Fiorentina ospite domani del lanciatissimo Cagliari. “Affronteremo la rivelazione del campionato, complimenti a Maran – ha dichiarato Montella – Sarà una gara bella da giocare in uno stadio entusiasta e su un campo più stretto del nostro e ciò farà sentire dagli spalti ancor più pressione. Sono carico e curioso di capire a che punto sta la nostra crescita. Cosa ruberei in questo momento al Cagliari? Io mi tengo stretti i miei giocatori, certo la squadra sarda ha nel centrocampo il punto di forza, fra i migliori della A”.Probabili formazioni di Cagliari-Fiorentina. Cagliari (4-3-1-2): 90 Olsen; 24 Faragò, 15 Klavan, 19 Pisacane, 3 Pellegrini; 18 Nandez, 8 Cigarini, 6 Rog; 4 Nainggolan; 10 Joao Pedro, 99 Simeone. (1 Rafael, 20 Aresti, 2 Pinna, 12 Cacciatore, 3 Mattiello, 40 Walukiewicz, 23 Ceppitelli, 22 Lykogiannis, 17 Oliva, 29 Castro, 27 Deiola, 21 Ionita, 9 Cerri, 26 Ragatzu). All.: Maran. Squalificati: nessuno. Diffidati: Ceppitelli. Indisponibili: Birsa, Cragno, Pavoletti. Fiorentina (3-5-2): 69 Dragowski; 4 Milenkovic, 20 Pezzella, 6 Ranieri; 21 Lirola, 78 Pulgar, 5 Badelj, 8 Castrovilli, 29 Dalbert; 25 Chiesa, 28 Vlahovic. (1 Terracciano, 33 Brancolini, 23 Venuti, 17 Ceccherini, 27 Zurkowski, 15 Cristoforo, 24 Benassi, 10 Boateng, 18 Ghezzal, 9 Pedro, 11 Sottil). All.: Montella. Squalificati: Ribery. Indisponibili: Caceres. Diffidati: Castrovilli, Pulgar Arbitro: La Penna di Roma 1. Quote Snai: 2,80; 3,25; 2,55.

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

CONFERENZA PIOLI VIGILIA JUVENTUS-MILAN IL VIDEO INTEGRALE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: < 1 minuto

CONFERENZA PIOLI VIGILIA JUVENTUS-MILAN IL VIDEO INTEGRALE

LA CONFERENZA STAMPA DI PIOLI ALLA VIGILIA DI JUVENTUS-MILAN IL VIDEO INTEGRALE

CONFERENZA PIOLI VIGILIA JUVENTUS-MILAN IL VIDEO INTEGRALE

VAI ALLE NOTIZIE IN TEMPO REALE

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Piemonte, Sport, TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS, Ultim'ora, VIDEO NOTIZIE

CONFERENZA SARRI VIGILIA JUVENTUS-MILAN IL VIDEO INTEGRALE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: < 1 minuto

CONFERENZA SARRI VIGILIA JUVENTUS-MILAN IL VIDEO INTEGRALE

LA CONFERENZA STAMPA DI MAURIZIO SARRI ALLA VIGILIA DI JUVENTUS-MILAN, DELLE 14:00 DI SABATO 09 NOVEMBRE 2019

MATCH IN PROGRAMMA ALLE 20:45 DI DOMENICA10 NOVEMBRE 2019

CONFERENZA SARRI VIGILIA JUVENTUS-MILAN IL VIDEO INTEGRALE

VAI A TUTTI I VIDEO DELLA JUVENTUS

Aggiornamenti, Calcio, Juventus, Notizie, Ultim'ora

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 25 minuti

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE SEMPRE AGGIORNATE

DALLE 02:25 DI VENERDì 08 NOVEMBRE 2019

ALLE 01:12 DI SABATO 09 NOVEMBRE 2019

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Hollande, spero Ribery venga a allenare
Ex presidente Francia a Firenze elogia giocatore viola

FIRENZE08 novembre 2019 02:25

– Il calciatore della Fiorentina “Franck Ribery è un grande dribblatore, a volte un po’ brutale, ha un grande spirito e spero che torni in Francia, anche per allenare i ragazzi”. Lo ha detto l’ex presidente francese Francois Hollande oggi a Firenze parlando coi giornalisti in Palazzo Vecchio dove si trova per un’iniziativa dedicata agli istituti culturali.

Lega Pro, Calcio sia legato a valoriProgetto per sostenibilità e certificazione etica dei club

08 novembre 201912:03

– Le iniziative di contrasto alla discriminazione razziale e territoriale, il percorso verso la sostenibilità della Lega Pro e la certificazione etica dei club: questi i temi della riunione a Firenze del Comitato Etico di Lega Pro, guidato dal prefetto Francesco Cirillo, presente Emanuele Paolucci, segretario generale. Sullo sfondo due immagini vere sul calcio di C: un raccattapalle che tende la mano al giocatore del Bisceglie, seduto in campo, dopo una sconfitta. Un bambino dei pulcini della Triestina che, a porta vuota, calcia fuori perché il portiere si è infortunato. La Lega Pro -dice una nota- “prosegue il percorso che ha come traguardo la sostenibilità” puntando alla “raccolta dei primi elementi per la stesura del Manifesto di Lega Pro ‘Responsabilità sociale per il calcio 4.0′. Lo scopo è dar vita a un manifesto del calcio che diventi espressione di una nuova cultura legata all’etica e al sociale. Applicare un meccanismo di contaminazione etica, partendo da piccoli gesti che hanno grande significato”.

San Siro: da giunta di Milano arriva sì al nuovo stadio’Ma nessuno sviluppo immobiliare che ecceda il Pgt’

MILANO08 novembre 201914:10

Si al nuovo stadio ma nessuno sviluppo immobiliare che ecceda le regole stabilite dal Piano di governo del territorio che ha approvato da poco il Consiglio comunale. Questa in sintesi la posizione della giunta del Comune di Milano che ha dato il parare positivo di pubblico interesse, con queste condizioni, al progetto di Inter e Milan di realizzare un nuovo stadio.”Sulla questione stadio ci siamo sempre mossi con trasparenza e coerenza. Da subito avevamo detto che avremmo coinvolto prima il Consiglio comunale e, solo dopo aver avuto il parere di chi rappresenta i cittadini, ci saremmo assunti, come sindaco e Giunta, la responsabilità di decidere come procedere – ha commentato il sindaco Giuseppe Sala in una nota -. Alla luce del percorso, tecnico e politico, compiuto fino ad ora, la Giunta tenutasi in data odierna ha deliberato il pubblico interesse alla proposta di Milan AC e Inter FC sullo stadio, ma eventuali altre opere, ad esempio spazi commerciali, uffici, hotel, saranno autorizzate solo nella misura prevista dal corrente Piano di Governo del Territorio del Comune di Milano”. “La costruzione di un nuovo impianto sportivo ha, comunque, aperto la questione sul futuro di San Siro. Ribadiamo la nostra volontà di rifunzionalizzarlo e pertanto siamo pronti a valutare soluzioni che non prevedano la rinuncia all’attuale impianto, bensì la sua rigenerazione attraverso altre funzioni”, ha concluso.

Elkann “sono orgoglioso della Juve”Il presidente di Fca in un incontro con gli studenti a Torino

TORINO08 novembre 201912:08

– “Sono orgoglioso della Juventus. Da tifoso sono molto contento”, Lo ha affermato il presidente di Fca, John Elkann, in un incontro con gli studenti del Politecnico di Torino organizzato nell’ambito del Festival della tecnologia.

Times: per Guardiola futuro in ItaliaContratto col City scadrà nel 2020. Si è già parlato di Juventus

08 novembre 201916:32

Dopo le insistenti voci della scorsa estate, adesso arrivano anche le indiscrezioni: Pep Guardiola si sentirebbe pronto per vivere un’esperienza in Italia. Il nome dell’allenatore spagnolo, alcuni mesi fa, era stato accostato a quello della Juventus prima che il club bianconero virasse su Maurizio Sarri per affidargli la propria panchina. Adesso, il Times ipotizza un futuro nella nazione dove ha giocato con le maglie di Roma e Brescia per l’inventore del ‘tiki-taka’. Il contratto di Guardiola con il Mancherster City scadrà il 30 giugno 2020 e, se non dovesse essere rinnovato, l’allenatore catalano, prima di quella data, conoscerà la futura destinazione. Altre due ipotesi parlano di un anno sabatico o addirittura di un clamoroso ritorno sulla panchina del Barcellona, dove ha conquistato i più grandi successi internazionali.

Lecce: Rosettini,Lazio? Serve attenzione’Campo difficile, ci vorrà una prova all’insegna del sacrificio’

LECCE08 novembre 201912:44

– E’ stato uno degli stakanovisti nello scacchiere di Fabio Liverani in questo primo scorcio di campionato: Luca Rosettini, difensore centrale del Lecce, classe 1985, non nasconde la propria soddisfazione. “E’ una bella sensazione – ammette – essere stato sempre presente in queste prime 11 giornate: era un mio obiettivo quest’estate quando ho scelto di vestire questa maglia. Certamente i bilanci si fanno a fine stagione, ma io cerco sempre di allenarmi al massimo, dando la mia disponibilità. Con il compagno di reparto Lucioni ci troviamo bene, fermo restando che dobbiamo lavorare ancora per cercare di migliorare meccanismi e affinità”. Reduci da quattro risultati utili di fila, per i giallorossi domenica arriva l’esame in trasferta contro la Lazio. “Dovremo affrontarla con coraggio e voglia di prendere punti su un campo difficile e contro una squadra fortissima – le parole di Rossettini -.
L’unica ricetta è quella di giocare una partita di sacrificio, cercare di concedere il meno possibile, prestando attenzione”.

Il Barcellona pensa ad Aubameyang vice SuarezIl club blaugrana pronto a intervenire sul mercato a gennaio

08 novembre 201916:32

Il Barcellona è pronto a intervenire sul mercato a gennaio per individuare un adeguato sostituto di Luis Suarez, unico centravanti di ruolo a disposizione dell’allenatore Ernesto Valverde. Secondo il Mirror, il nome che circola nell’ambiente blaugrana è quello di Pierre-Emerick Aubameyang, ex Borussia Dortmund, oggi in forza all’Arsenal. Il costo del cartellino dell’attaccante del Gabon, classe 1989, con un passato anche nel Milan (dove, però, non lasciò alcun segno), sfiora i 70 milioni di euro. Il contratto di Aubameyang con i ‘Gunners’ di Londra scadrà il 30 giugno 2021.

Spagna:convocati Pau Lopez e Fabian RuizPer la doppia sfida casalinga contro Malta e la Romania

08 novembre 201913:19

– Ci sono anche gli ‘italiani’ Pau Lopez, portiere della Roma, e Fabian Ruiz, centrocampista del Napoli, fra i convocati del ct spagnolo Robert Moreno per le partite casalinghe contro Malta e Romania, valide per le qualificazioni a Euro 2020, in programma rispettivamente venerdì 15 e lunedì 18 novembre. Il ct della ‘Roja’ ha chiamato anche il classe 1998, Dani Olmo, che milita nella Dinamo Zagabria. Pau Lopez sarà affiancato nel proprio ruolo di portiere da Kepa Arrizabalaga del Chelsea e da David De Gea del Manchester United, che è anche il titolare.

Striscione ultrà Napoli contro squadraIn città: “Avete scelto brutta strada, rispettate chi vi paga”

NAPOLI08 novembre 201913:23

– “Avete scelto una brutta strada…
Rispettate chi questa maglia la ama e vi paga”. E’ il testo dello striscione, firmato ‘Curva A’, esposto oggi in più zone della città (dal Maschio Angioino al Museo nazionale) fino a essere affisso all’esterno dello stadio San Paolo. E’ il nuovo segno di protesta dei tifosi contro la squadra, dopo le contestazioni di ieri in occasione dell’allenamento aperto agli abbonati.

Razzismo: Thuram, basta indifferenza’Razzisti non si nasce, si diventa. Spesso politici non aiutano’

PARMA08 novembre 201913:50

– “Dobbiamo sempre denunciare la presenza del razzismo. Basta essere indifferenti”. E’ l’appello di Lilian Thuram, campione del mondo con la Francia, nonché ex difensore di Parma e Juventus. Lo ha ribadito, nel ruolo di ambasciatore Unicef nell’educazione contro il razzismo, parlando agli studenti delle scuole di Parma. L’incontro, organizzato dall’Associazione Le Reseau e da Fondazione Pizzarotti, nell’ambito del progetto ‘I colori del futuro’, in passato ha visto confrontarsi con i ragazzi parmigiani anche Mario Balotelli. “Devono cominciare a essere gli altri giocatori – è l’analisi di Thuram, sull’episodio di Verona-Brescia – non quelli di colori oggetto degli insulti, a dire basta. Devono essere i dirigenti e gli allenatori a chiedere al pubblico di smettere, chiedendo lo stop della partita quando ci sono fenomeni di questo tipo. Ricordiamo sempre che razzisti si diventa, non si nasce – ha concluso il campione francese – Spesso i politici aiutano a creare questo sentimento”.

Genoa: T.Motta, Napoli pericolosissimoAllenatore, conosco Ancelotti giocheranno per lui

GENOVA08 novembre 201913:56

– Concentrato solo sul Genoa. Così Thiago Motta alla vigilia della trasferta che vedrà il Grifone affrontare al San Paolo il Napoli del suo ex allenatore Ancelotti. “Affronteremo una squadra da Champions e sicuramente sarà uno stimolo in più per noi ma andremo con una grande voglia di fare la partita – ha spiegato l’allenatore del Genoa -.
Ambiente caldo? Prevedere se è il momento giusto o no per affrontarli è molto difficile. Anche perché conoscendo Carlo, una persona fantastica al quale auguro sempre il meglio perché se lo merita, da quello che vedo da fuori vedo una squadra compatta con il suo allenatore che diventa per questo pericolosissima”.
“Domani mi aspetto un Napoli che in campo darà tutto – ha aggiunto – I giocatori giocheranno per se stessi ma anche per il proprio tecnico, lo conosco e so quale rapporto abbia con la squadra. Lo ripeto saranno pericolosissimi”.

Torino: Zaza, distorsione alla cavigliaSi allunga la lista degli indisponibili per gara col Brescia

TORINO08 novembre 201914:21

– Si allunga la lista degli infortunati del Torino. Si sono aggiunti oggi Zaza, fermato da un trauma distorsivo alla caviglia sinistra riportato nell’allenamento di oggi al Filadelfia, e Parigini, che accusa un affaticamento muscolare alla coscia sinistra.
Gli altri indisponibili per la trasferta di domani a Brescia sono Baselli, Bonifazi e Iaqo Falque.

Serie A: Napoli in crisi, con Genoa per ricucire strappoAllenatore: ‘Dobbiamo puntare a lavorare e a dare il massimo’

GENOVA08 novembre 201920:07

Novanta minuti per riportare un po’ di serenità o per acuire una crisi già profondissima. É il senso della sfida che attende il Napoli domani sera al San Paolo contro il Genoa, al termine di quattro giorni tra i più tempestosi della storia azzurra. Dopo l’allenamento-gogna allo stadio San Paolo, Carlo Ancelotti ha tentato di vestire di normalità la vigilia del match, con un placido allenamento nel freddo di Castel Volturno e la preparazione tattica come se nulla fosse, cercando le soluzioni prima di tutto per smaltire veleni e rabbia dalla testa dei giocatori.
Se c’è riuscito si vedrà in campo, dove i tifosi aspettano una risposta d’orgoglio e un successo sul Genoa che faccia ripartire la rincorsa a un posto in Champions League in campionato, in una classifica in cui il Napoli è attualmente settimo. “Avete scelto una brutta strada…rispettate chi questa maglia la ama e vi paga” è il testo dello striscione, firmato ‘Curva A’, esposto in più zone della città (dal Maschio Angioino al Museo nazionale) fino ad essere affisso all’esterno dello stadio San Paolo. La squadra si è allenata nel pomeriggio e poi ha cominciato il ritiro prepartita, cercando di ritrovare serenità Nel centro tecnico c’era anche il vicepresidente Edoardo De Laurentiis, reduce dal duro confronto con la squadra nello spogliatoio dopo il Salisburgo, che però è rimasto a lavorare in ufficio senza assistere all’allenamento sotto la pioggia a cui era invece presente il direttore sportivo Cristiano Giuntoli.Il Genoa non guarda la classifica e, nonostante le ultime sconfitte, la più grave in casa contro l’Udinese domenica, non ha perso l’entusiasmo. “Dal primo giorno che sono arrivato l’entusiasmo è sempre lo stesso – ha detto l’allenatore Thiago Motta -. Io guardo avanti: in una sconfitta tutti possiamo commettere errori. La cosa più importante è capire dove abbiamo sbagliato e pensare già alla prossima partita, che è quella con il Napoli: è quello che stiamo facendo, perché è la partita che conta ed è importante adesso”. La classifica vede il Genoa al terz’ultimo posto, a pari merito con la Sampdoria: “Preferisco guardare ogni giorno l’allenamento e la prossima partita, che è quello che conta. Se guardiamo la classifica e pensiamo di affrontare la prossima pensando al risultato, cosa che non si può controllare prima, non andiamo da nessuna parte. Dobbiamo pensare di lavorare ogni giorno tutti e dare il massimo per noi stessi e per la squadra, concentrandoci sulla prossima sfida”.Probabili formazionNapoli (4-4-2): 25 Ospina, 22 Di Lorenzo, 26 Koulibaly, 19 Maksimovic, 13 Luperto, 7 Callejon, 8 Fabian Ruiz, 20 Zielinski, 24 Insigne, 11 Lozano, 99 Milik. (1 Meret, 27 Karnezis, 23 Hysaj, 62 Tonelli, 12 Elmas, 70 Gaetano, 34 Younes, 14 Mertens, 9 Llorente). All. Ancelotti. Squalificati: nessuno. Diffidati: nessuno. Indisponibili: Malcuit, Ghoulam, Allan, Manolas, Mario Rui,Genoa (4-2-3-1): 97 Radu, 18 Ghiglione, 17 Romero, 2 Zapata, 32 Ankersen, 20 Schone, 29 Cassata, 28 Agudelo, 21 Radovanovic, 8 Lerager, 99 Pinamonti. (93 Jandrei, 22 Marchetti 14 Biraschi, 5 Goldaniga, 3 Barreca, 13 El Yamiq, 33 Pajac, 15 Jagiello, 9 Sanabria, 10 Gumus, 56 Cleonise, 19 Pandev). All.: Thiago Motta. Squalificati: nessuno. Diffidati: nessuno. Indisponibili: Sturaro, Kouamè, Criscito, Favilli, Saponara. Arbitro: Calvarese di Teramo. Quote Snai: 1,40; 5,00; 7,25. Non dimenticarti di consultare la mia sezione dedicata a

CALCIO: RISULTATI E CLASSIFICHE IN TEMPO REALE: DALLA SERIE A, B, C A TUTTI I CAMPIONATI DEL MONDO E MOLTO ALTRO

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Conte: ‘Non è stato uno sfogo ma un discorso costruttivo’
Dirigenti riconoscono che commessi errori ma nessun problema

MILANO08 novembre 201918:43

”Voi lo vedete come sfogo, io no. E’ una maniera, con un fondo costruttivo, per cercare di capire dove si è commesso qualche errore. Senza additare nessuno, mettendomi per primo dentro la situazione”: lo dice il tecnico dell’Inter, Antonio Conte, tornando sulle dichiarazioni dopo la sconfitta contro il Borussia Dortmund. ”Si può fare meglio perché siamo l’Inter. Quando siamo nel privato – spiega – i dirigenti sono i primi a riconoscere alcune situazioni che potevano essere gestite meglio. Non ci sono problemi con la dirigenza”.

Conte, ho grande fiducia in Esposito”Alternative per l’attacco? Qualche giovane della Primavera”

MILANO08 novembre 201915:07

– “Alternative in attacco? Sono quelle di portare un ragazzo della Primavera in rosa tra Vergani e Fonseca. Però io ho grande fiducia in Lukaku e Lautaro, oltre che in Esposito. Non avrei timore alcuno a farlo partire titolare”: lo dice il tecnico dell’Inter Antonio Conte, alla vigilia della sfida contro il Verona, commentando l’infortunio di Politano out almeno un mese. “D’Ambrosio si sta allenando da una settimana con noi – racconta l’allenatore – ma avverte ancora un po’ di fastidio. Si è fratturato un dito, la calcificazione non avviene dall’oggi al domani. Sensi viene da un problema all’adduttore, sta faticando a recuperare. Ho cercato di gestirlo al meglio, vediamo che situazione ci sarà per domani”.

Samp, Ranieri “dimentichiamo la Spal”Allenatore conferma Thorsby. “Quagliarella farà tantissimi gol”

GENOVA08 novembre 201915:12

– Claudio Ranieri chiede continuità alla sua Sampdoria, non basta la vittoria di Ferrara con la Spal per uscire dalla crisi: “Dobbiamo dimenticarci tutto perché arriva l’Atalanta che sta facendo cose meravigliose”. “I ragazzi stanno recuperando fiducia ma dobbiamo proseguire così per non perdere quello che abbiamo conquistato” ha spiegato oggi evidenziando la scoperta Morten Thorsby, al debutto assoluto lunedì scorso, ma già protagonista e destinato alla conferma anche domenica con i bergamaschi. “È stato il giocatore che ha corso più di tutti riuscendo ad abbinare qualità e quantità”.

Zidane: Mbappé vuol giocare nel Real MadridTecnico ‘Blancos’: “Sarà lui a decidere in futuro dove giocherà”

08 novembre 201916:33

“A me lo ha sempre detto che un giorno gli piacerebbe giocare nel Real Madrid. Sarà lui stesso a decidere il proprio futuro”. Così Zinedine Zidane, nella conferenza stampa di presentazione della sfida in trasferta contro l’Eibar, valida per la 13/a giornata della Liga e in programma domani alle 18,30, parla del futuro di Kylian Mbappé, che in tanti non vedono con il PSG in un futuro non molto lontano. “Le parole di Leonardo? Ognuno può dire quello che gli pare”, ha aggiunto Zidane. Mercoledì sera, dopo la vittoriosa sfida di Champions League (1-0) contro i belgi del Club Brugge, il ds del Paris Saint-Germain aveva criticato il Real Madrid per tirare in ballo spesso l’attaccante francese e inserirlo nei discorsi di mercato. Intanto, secondo L’Equipe, il club parigino starebbe pensando a un’estensione del contratto di Mbappé al quale, tuttavia, al momento non sarebbe arrivata alcuna proposta concreta. Il prolungamento di contratto di Mbappé, dalle parti del Parco dei Principi, avrebbe priorità su quello di Neymar.

Addio allo United più vicino per MaticIl centrocampista serbo avviato verso il trasferimento all’Inter

08 novembre 201916:32

Nemanja Matic è uno degli obiettivi di mercato dell’Inter e di Antonio Conte, che lo ha avuto alle proprie dipendenze quando allenava il Chelsea e ne conserva un buon ricordo. Il centrocampista di origine serba, con ogni probabilità, si separa dal Manchester United a gennaio e, a quel punto, sarebbe pronto per rispondere alle sirene nerazzurre.
Matic, secondo quando riporta Evening News, gradirebbe la destinazione italiana.
Il centrocampista serbo, classe 1988, ha un contratto con i ‘Red Devils’ in scadenza il 30 giugno 2020, nell’attuale stagione ha collezionato in totale 5 presenze (3 in campionato e 2 in coppa), senza segnare reti.

Juric, con l’Inter dobbiamo dare tuttoTecnico del Verona conferma le assenze di Kumbulla e Veloso

VERONA08 novembre 201915:38

– È un Verona incerottato quello che sfiderà l’Inter a San Siro. Juric conferma le assenze di Kumbulla e Veloso, aggiungendo che “sotto l’aspetto della gestione degli infortuni dobbiamo migliorare. Le Nazionali? Non solo, è un discorso più ampio, penso all’alimentazione, a gestire meglio le trasferte lunghe. Bisogna prestare più attenzione a questi dettagli”. Infine ecco la sfida all’Inter, in uno stadio tabù per il Verona. “Anch’io non ho fortuna con San Siro – ammette Juric – per noi, comunque, deve essere una grande opportunità, dobbiamo fare il massimo e sperare di fare bene. Mi aspetto un’Inter arrabbiata dopo la sconfitta con il Dortmund. Conte? È un vincente. Personalmente devo ringraziarlo perché al Chelsea mi ha fatto vedere come lavora e so che per altri non è sempre stato cosi”.

La Germania ha convocato Emre CanLoew lo chiama tra i difensori per sfide a Bielorussia e Irlanda

08 novembre 201916:06

– Nella Juventus non trova spazio ma nella Nazionale tedesca è stato convocato dal ct Joachim Loew.
E’ lo strano il destino dello juventino Emre Can che, dopo essere stato escluso dalla lista Champions dei bianconeri, continua nel contempo a sperare in un posto fra i convocati per l’Europeo itinerante dell’anno prossimo. Emre Can è stato inserito fra i convocati per la doppia eurosfida contro Bielorussia e Irlanda del Nord, in programma rispettivamente sabato 16 e martedì 19 novembre. Unica particolarità: Emre Can è stato inserito fra i difensori della Nazionale tedesca e non a centrocampo, dove invece gioca abitualmente.

Caputo trascina Sassuolo, Bologna ko nel derby La squadra di De Zerbi vince nell’anticipo e sorpassa i rossoblu

08 novembre 201923:14

Il Sassuolo, grazie alla doppietta di Caputo e alla rete di Boga, fa suo con merito il derby contro un Bologna a tratti spento e mai in grado, se non all’inizio, di mettere in dubbio la supremazia dei padroni di casa. La squadra di De Zerbi dopo tre sconfitte di fila in casa, ritrova il successo e sorpassa gli stessi rossoblù in classifica (5 punti nelle ultime 9 gare). In avvio di partita il tecnico del Sassuolo sceglie il tridente con Berardi, il rientrante Caputo e Boga. Difesa Romagna per Peluso , conferma per il greco Kyriakopoulos, con Djuricic nella linea mediana. Bologna con Palacio punta più avanzata, dietro al quale agiscono Orsolini, Svenberg e Skov Olsen. Sassuolo subito insidioso al 7′ con la conclusione di Boga ben intercettata da Skorupski.Due iniziative pericolose del Bologna dopo un quarto d’ora, prima con Orsolini e successivamente con Svanberg, in entrambe le situazioni sicuro Consigli. Un retropassaggio audace di Marlon al 20′ per poco non regala il vantaggio al Bologna. Consigli rientra di corsa e salva in angolo quasi sulla linea di porta. Si deve aspettare il 33′ per vedere il Sassuolo in attacco, azione ispirata da Kiyriakopoulos, velo di Berardi per Caputo che calcia sull’esterno della rete. Subito dopo il vantaggio neroverde. Skorupski devia la conclusione di Locatelli, Boga tiene la sfera in campo, un rimpallo favorisce Caputo che da posizione ravvicinata firma il vantaggio del Sassuolo. Ad inizio ripresa Bologna vicino al pari con Poli (10′).Ancora gli ospiti al 23′ ad un passo dal gol con il contropiede Sansone-Palacio, provvidenziale recupero di Magnanelli. Dal possibile 1 a 1, al 2 a 0. L’azione prosegue e il Sassuolo raddoppia con Boga. Passano due minuti e il Bologna si rimette in carreggiata, con Orsolini che raccoglie la palla dopo una deviazione di Consigli. Il Sassuolo chiude di fatto la gara alla mezz’ora con Caputo, uomo derby, che parte palla al piede, sera Danilo e batte ancora Skorupski. Il Sassuolo si prende il derby e torna così a sorridere.

Guardiola: Liverpool più forte squadraDomenica il City sfiderà i ‘Reds’. Tecnico: “Bravo fra i pali”

08 novembre 201917:02

– “Juergen Klopp ha in mano la migliore squadra del mondo, il Liverpool nella passata stagione è stato il miglior rivale di sempre che ho affrontato da quando alleno.
In ogni caso, noi proveremo a vincere e a imporre il nostro gioco, come del resto cerchiamo sempre di fare contro qualsiasi avversario”. In poche frasi, Pep Guardiola riassume i timori e le ambizioni in vista della sfida del Manchester City sul campo dei ‘Reds’ campioni d’Europa in carica. Appuntamento nella splendida cornice di Anfield Road domenica, con fischio d’inizio alle 17,30. In conferenza stampa, Guardiola ha inoltre fatto il punto sulla situazione infortunati, a cominciare dal portiere brasiliano Ederson, che è stato costretto a rimanere negli spogliatoi mercoledì sera a San Siro in Champions contro l’Atalanta. “Domenica non ci sarà – ha detto l’allenatore spagnolo -. Claudio Bravo è un ragazzo eccezionale e sarà chiamato a sostituirlo fra i pali in questa sfida fra prima e seconda della Premier. Bravo ha vinto tanto”.

Juve pronta a ripartire in campionatoInter e Napoli in tensione, ma vogliono tenere il passo

08 novembre 201917:04

– Dopo l’exploit in Champions, la Juventus è pronta a ripartire anche in campionato. Morale agli opposti per i bianconeri ed il Milan, che domenica sera chiudono all’Allianz Stadium la 12/a giornata di Serie A. La formazione di Sarri è prima in classifica, imbattuta, ed ha appena staccato il pass per gli ottavi di finale in Europa. I rossoneri, invece, sono ripiombati nello sconforto dopo il ko interno contro la Lazio. E non è dei migliori nemmeno l’umore dell’Inter. C’è un po’ di tensione mista a rabbia, dopo la bruciante rimonta subita in Champions dal Borussia Dortmund, per la formazione di Antonio Conte, che sabato sera affrontano il Verona a San Siro.
Atmosfera tesissima al Napoli, che riceve il Genoa, dopo la querelle tra squadra e società sul ritiro punitivo e gli attacchi dei tifosi ai giocatori.
Queste le quote ‘1/X/2′ secondo Snai: Juventus-Milan: 1,42 4,50 7,50; Inter-Verona: 1,32 5,25 9,75; Napoli-Genoa: 1,40 5,00 7,00.

Torna Social Football SummitA Roma il 20 e 21 novembre, presente anche il ct azzurro Mancini

08 novembre 201917:19

– Due giorni di dibattiti e attività di networking dedicati al digital marketing e all’innovazione nel mondo del calcio. Si terrà a Roma il 20 e 21 novembre allo stadio Olimpico la 2/a edizione del Social Football Summit, l’evento organizzato da Social Media Soccer e Go Project con la partnership della Lega Serie A: presenti speaker e aziende della Football Industry. Nei due giorni si alterneranno, in oltre 30 panel, 75 top speaker, con due stage dedicati alle iniziative di digital marketing e fan engagement e al processo della digital transformation, alle innovazioni di prodotto e agli Esports. Ci sarà un’intervista con il ct azzurro Roberto Mancini, si parlerà di calcio femminile con Andrea Fabiano, ad di Timvision, e la presidente del Consiglio Direttivo della Divisione Femminile Ludovica Mantovani. Di lotta alla pirateria parlerà l’ad della Lega Serie A Luigi De Siervo, presente anche al panel sugli Esports. Presenti oltre a Fifa, Uefa e Figc, le squadre protagoniste del campionato.

Genoa, cinque indisponibili per NapoliCriscito, Favilli, Sturaro, Kouamé e Saponara non convocati

GENOVA08 novembre 201917:32

– Sono cinque i giocatori indisponibili in casa Genoa per la sfida di domani sera al San Paolo contro il Napoli. Tra i 23 convocati dal tecnico Thiago Motta infatti, oltre al convalescente Sturaro e all’attaccante Kouamé impegnato in Egitto con la nazionale Under 23 della Costa D’Avorio per la Coppa D’Africa di categoria, non rientrano Favilli e Criscito che si sono allenati in settimana con i compagni, ma sono assenti da alcune settimane per problemi muscolari e dunque il tecnico ha preferito non rischiare.
Forfait durante la rifinitura invece per Saponara non al meglio.

Inter: Sensi salta il VeronaCentrocampista non al meglio, Conte preferisce non rischiare

MILANO08 novembre 201918:13

– Stefano Sensi non è convocato per la partita di domani contro l’Hellas Verona. Il centrocampista dell’Inter, che sembrava potesse scendere in campo titolare dopo i 20′ contro il Borussia Dortmund, non è al meglio della condizione e non potrà dare il suo supporto ai compagni di squadra. Antonio Conte punta quindi a recuperarlo durante la sosta delle Nazionali.

Tommasi: Ammutinamento? Napoli si allena’Professionalità non è dormire insieme,su multa nessun feedback’

08 novembre 201918:30

– “Non so che ordini siano stati dati dal presidente De Laurentiis e non so cosa si intenda per ammutinamento, ma la professione del calciatore è fare bene il calciatore, non certo dormire insieme agli altri. I giocatori del Napoli non si sono certo rifiutati di lavorare, visto che sono scesi in campo: avranno tempo di dimostrare sul campo quello che sono in grado di fare”. Così il presidente dell’Aic, Damiano Tommasi, sulla scelta dei giocatori del Napoli di non rispettare il ritiro ordinato dal club martedì. “Non conosco nello specifico i termini dell’eventuale multa – aggiunge Tommasi, a margine della presentazione del Gran Galà del Calcio – che verrà fatta dal Napoli. Vedo dei giocatori e una squadra che si è allenata e che si sta preparando per la partita. In Italia abbiamo questa strana abitudine: sembra che per giocare meglio bisogna dormire insieme ai compagni, stare tutti insieme in albergo, ma quel tempo è passato. Per quanto riguarda l’Aic non abbiamo avuto un feedback diverso da parte dei giocatori”.

Serie A: Inter Verona, Sensi non convocatoJuric: ‘Dobbiamo fare il massimo’

08 novembre 201918:43

Stefano Sensi non è convocato per la partita di domani contro l’Hellas Verona. Il centrocampista dell’Inter, che sembrava potesse scendere in campo titolare dopo i 20′ contro il Borussia Dortmund, non è al meglio della condizione e non potrà dare il suo supporto ai compagni di squadra. Antonio Conte punta quindi a recuperarlo durante la sosta delle Nazionali.Juric (Verona), con Inter dobbiamo fare il massimo – È un Verona incerottato quello che sfiderà l’Inter a San Siro. Restano a casa due pedine importanti come si sono dimostrati essere il giovane centrale albanese Kumbulla e l’esperto centrocampista portoghese Veloso. Juric, ancor prima di affrontare l’argomento Inter, chiude definitivamente il caso Balotelli. “Dal campo la sensazione è che i fischi razzisti non ci fossero stati – spiega -. Prima di parlare ho chiesto a tutti, al quarto arbitro anche a mia mogie che era in tribuna. Poi invece anche se pochi ci sono stati. Allora bisogna chiedere scusa e basta. Sono situazioni brutte, magari, questo me lo ha confermato anche Balotelli, è che per assurdo bisogna essere orgogliosi che siano stati cosi pochi non come è accaduto a Cagliari o a Roma. Quei pochi hanno fatto un danno allucinante prima a Mario e poi a tutti noi che eravamo convinti non fosse successo niente. Quindi bisogna dire scusa e basta”. Chiuso l’affaire Balotelli, Juric conferma le assenze di Kumbulla e Veloso, aggiungendo che “sotto l’aspetto della gestione degli infortuni dobbiamo migliorare. Le Nazionali? Non solo, è un discorso più ampio, penso all’alimentazione, a gestire meglio le trasferte lunghe. Bisogna prestare più attenzione a questi dettagli”. Infine ecco la sfida all’Inter, in uno stadio tabù per il Verona. “Anch’io non ho fortuna con San Siro – ammette Juric – per noi, comunque, deve essere una grande opportunità, dobbiamo fare il massimo e sperare di fare bene. Mi aspetto un’Inter arrabbiata dopo la sconfitta con il Dortmund. Conte? È un vincente. Personalmente devo ringraziarlo perché al Chelsea mi ha fatto vedere come lavora e so che per altri non è sempre stato cosi”Probabili formazioni di Inter-Verona. Inter (3-5-2): 1 Handanovic, 37 Skriniar, 6 De Vrij, 95 Bastoni, 19 Lazaro, 23 Barella, 77 Brozovic, 8 Vecino, 34 Biraghi, 9 Lukaku, 10 Lautaro Martinez. (27 Padelli, 46 Berni, 13 Ranocchia, 21 Dimarco, 33 D’Ambrosio, 20 Borja Valero, 87 Candreva, 30 Esposito). All.: Conte. Squalificati: nessuno. Diffidati: nessuno. Indisponibili: Sanchez, Politano, Gagliardini, Sensi, Asamoah. Verona (3-4-2-1): 1 Silvestri, 13 Rrahmani, 27 Dawidowicz, 21 Gunter, 5 Faraoni, 34 Amrabat, 32 Pessina, 88 Lazovic, 14 Verre, 20 Zaccagni, 9 Stepinski. (22 Berardi, 96 Radunovic, 3 Vitale, 8 Henderson, 11 Pazzini, 33 Empereur, 66 Tutino, 29 Salcedo, 10 Di Carmine, 25 Danzi, 98 Adjapong). All.: Juric. Squalificati: nessuno. Diffidati: Gunter. Indisponibili: Badu, Bessa, Crescenzi, Bocchetti, Kumbulla, Veloso. Arbitro: Valeri di Roma 2. Quote Snai: 1,33; 5,00; 9,50.

CALCIO TUTTE LE NOTIZIE

Serie A: Juventus Milan, probabili formazioni
Douglas Costa ringrazia Bonucci e Dybala

08 novembre 201919:03

Dopo l’exploit in Champions, la Juventus è pronta a ripartire anche in campionato. Morale agli opposti per i bianconeri ed il Milan, che domenica sera chiudono all’Allianz Stadium la 12/a giornata di Serie A. La formazione di Sarri è prima in classifica, imbattuta, ed ha appena staccato il pass per gli ottavi di finale in Europa. I rossoneri, invece, sono ripiombati nello sconforto, dopo il ko interno contro la Lazio.Probabili formazioni di Juventus-Milan.Juventus (4-3-1-2): 1 Szczesny, 16 Cuadrado, 19 Bonucci, 4 De Ligt, 12 Alex Sandro, 8 Ramsey, 5 Pjanic, 14 Matuidi, 11 Douglas Costa, 21 Higuain, 7 Ronaldo. (77 Buffon, 31 Pinsoglio, 2 De Sciglio, 6 Khedira, 10 Dybala, 13 Danilo, 23 Emre Can, 24 Rugani, 25 Rabiot, 28 Demiral, 30 Bentancur, 33 Bernardeschi). All.: Sarri. Squalificati: nessuno. Diffidati: Bentancur. Indisponibili: Chiellini.
Milan (4-3-3): 99 G.Donnarumma, 2 Calabria, 22 Duarte, 13 Romagnoli, 19 Hernandez, 33 Krunic, 4 Bennacer, 39 Paquetà, 8 Suso, 9 Piatek, 10 Calhanoglu. (25 Reina, 90 A.Donnarumma, 46 Gabbia, 31 Caldara, 12 Conti, 68 Rodriguez, 20 Biglia, 5 Bonaventura, 79 Kessie, 11 Borini, 17 Leao, 18 Rebic). All.: Pioli. Squalificati: nessuno. Diffidati: Calhanoglu, Bennacer. Indisponibili: Musacchio, Castillejo. Arbitri: Maresca di Napoli. Quote Snai: 1,40; 4,75; 7,75.D.Costa, trasformato grazie a Bonucci e Dybala – “É stata un’azione molto bella, ma il merito è anche di Higuain: è stato bravo a notare il mio inserimento”. Douglas Costa è tornato sul gol realizzato a Mosca con la Lokomotiv che è valso la vittoria della Juventus nei minuti di recupero e il passaggio agli ottavi di Champions League: “Da trequartista facevo fatica a trovare spazio, così parlando con Bonucci e Dybala ho pensato di spostarmi sulla sinistra – ha spiegato l’esterno brasiliano ai microfoni di Sky -. Dopo aver superato i due difensori ho visto che avevo spazio, Higuain è stato intelligente a ridarmi il pallone con il tacco: sono rimasto freddo e ho segnato”.

Kluivert, Roma può lottare per verticeOlandese: “Possiamo toglierci delle grandi soddisfazioni”

ROMA08 novembre 201920:53

– “Voglio diventare importante per questa squadra. L’obiettivo di tutti è vincere questa partita; al momento occupiamo il terzo posto, è molto bello, ma le rivali che ci inseguono sono davvero molto vicine… per noi sarà un’altra finale. Dovremo aiutarci come abbiamo fatto finora, ma io ho molta fiducia in questa squadra”. Così l’olandese della Roma, Justin Kluivert in vista del match col Parma. “Stiamo attraversando un buon momento. Abbiamo vinto tre partite consecutive in campionato, abbiamo lavorato duro per ottenere questo risultato – aggiunge -. Ad inizio stagione tutti ci aspettavamo di essere nelle parti alte della classifica. In campionato abbiamo perso soltanto una partita, e adesso dobbiamo mantenere questo livello. Siamo un gruppo molto forte, abbiamo giocatori di alto calibro in squadra, possiamo toglierci delle grandi soddisfazioni. Nella nostra testa sappiamo di poter arrivare in alto. Perché no, anche sul gradino più alto. È una sensazione che avverto netta”.

Razzismo: Kluivert, piaga va sradicataOlandese Roma: Peccato che in Italia si parli di questi episodi

ROMA08 novembre 201920:58

– Inaccettabile, una piaga da sradicare. Justin Kluivert si esprime così in merito al problema razzismo nel mondo del calcio. “È davvero un peccato che in questo momento in Italia si parli un po’ troppo spesso di questi episodi che si stanno ripetendo. È qualcosa di inaccettabile” spiega l’esterno della Roma intervistato nel match program giallorosso in vista delle trasferta della squadra di Fonseca a Parma. Il turno di campionato arriva dopo il brutto episodio di Verona, con i buu razzisti indirizzati a Balotelli da parte di alcuni tifosi del Verona. “Un conto è la rivalità sportiva, calcistica, tra opposte tifoserie. Altro è rivolgere offese razziali ad un avversario – sottolinea l’ex giocatore dell’Ajax -. È inaccettabile e per certi versi anche stupido, probabilmente chi lo fa non si rende conto di come venga percepito l’insulto dalla persona che ne diviene oggetto. La speranza è che tutti insieme possiamo fermare e sradicare questa piaga”.

Psg perde Icardi, ma ritrova CavaniL’argentino è uscito malconcio dalla sfida di Champions League

08 novembre 201920:59

– Il Paris Saint-Germain perde Mauro Icardi, ma ritrova Edinson Cavani nella partita di domani in programma alle 17,30 sul terreno dello Stade Francis-Le Bie di Brest contro la squadra di casa e valida per la 13/a giornata della Ligue 1. L’argentino, ex Inter, è uscito malconcio dalla sfida di Champions, dove invece ha fatto il proprio ingresso in campo l’uruguagio che domani dovrebbe partire – almeno secondo quanto ha fatto capire oggi l’allenatore tedesco Thomas Tuchel, in conferenza stampa – fin dal 1′. L’ex attaccante di Palermo e Napoli è fermo da agosto a causa di un problema all’anca e ha bisogno di giocare per trovare la condizione ideale e fornire il proprio contributo alla causa della squadra parigina che, tanto per cambiare, guida la classifica del campionato con 27 punti e un vantaggio di 7 lunghezze sull’Angers, secondo della graduatoria.

Serie A: Brescia Torino, probabili formazioniInfortunio anche per Zaza. Iago Falque, timori di recupero lungo

TORINO08 novembre 201921:19

Le assenze di Zaza, Iago Falque, Baselli e Bonifazi sono un fardello pesante nell’avvicinamento del Torino alla sfida con il Brescia. L’obiettivo dei granata è ritrovare la vittoria che manca dal 26 settembre, quando superarono in rimonta il Milan: Dopo sono seguiti due pareggi (con Napoli e Cagliari) e quattro sconfitte (Parma, Udinese, Lazio, Juventus). Risultati arrivati con modalità diverse l’una dall’altra, come dimostra il derby perso di misura con la Juventus che Mazzarri interpreta come punto di ripartenza: “Quello che conta è che i miei ragazzi incarnino quello spirito che hanno mostrato nel derby, che non meritavamo di perdere – sottolinea il tecnico -. Dobbiamo ripartire da quelle caratteristiche che piacciono a me e ai nostri tifosi. Gli infortuni? Non ho mai parlato degli assenti, non dobbiamo cercare alibi”. Ai ko di Baselli, Bonifazi e Iago Falque – “sembra non sia leggero il problema muscolare che si è procurato”, spiega riferendosi allo spagnolo – si è aggiunto nella rifinitura quello di Zaza, fermato da una distorsione alla caviglia. Contro il Brescia di Grosso, che ha preso il posto in panchina di Corini, servirà il vero Toro per valori caratteriali e tecnici: “C’è qualche incognita in più quando si affronta una squadra che ha appena cambiato allenatore, ma in serie A tutte le partite sono pericolose. Dipende molto da come le affrontiamo. Se noi siamo quelli dell’ultimo derby, compatti, uniti e vogliosi, sono fiducioso”.Probabili formazioni di Brescia-Torino. Brescia (4-3-2-1): 1 Joronen; 2 Sabelli, 15 Cistana, 20 Magnani, 3 Mateju; 25 Bisoli, 4 Tonali, 28 Romulo; 18 Ayè, 7 Spalek; 45 Balotelli. (22 Alfonso, 5 Gastaldello, 6 Ndoj, 19 Mangraviti, 8 Zmrhal, 26 Martella, 23 Morosini, 9 Donnarumma). All.: Corini. Squalificati: Matri. Diffidati: nessuno. Indisponibili: Chancellor e Dessena. Torino (3-4-2-1): 39 Sirigu, 5 Izzo, 33 Nkoulou, 4 Lyanco; 34 Aina, 88 Rincon, 7 Lukic, 15 Ansaldi; 24 Verdi, 21 Berenguer; 9 Belotti. (25 Rosati, 18 Ujkani, 20 Edera, 22 Millico, 23 Meité, 29 De Silvestri, 30 Djidji, 36 Bremer, 93 Laxalt). All.: Mazzarri. Squalificati: nessuno. Diffidati: nessuno. Indisponibili: Baselli, Bonifazi, Iago Falque, Parigini, Zaza. Arbitro: Guida di Torre Annunziata. Quote Snai: 2,75; 3,20; 2,65.

Inter: Conte, aumentiamo giri del motore’Forse qualcuno non c’è abituato, ma io non mi accontento’

MILANO08 novembre 201914:37

– “Sono stato chiamato all’Inter per cambiare qualcosa. Per cambiare i giri del motore. Se sto portando qualcuno a giri ai quali non è abituato, mi spiace. Ma io sono abituato così e, se mi dovessi accorgere che questo non viene fatto, diventa difficile”. Lo dice l’allenatore dell’Inter, Antonio Conte, alla vigilia della sfida contro il Verona. “Io non posso snaturarmi. Io chiedo tantissimo, perché dobbiamo andare alla ricerca dell’eccellenza. Io non posso accontentarmi, dobbiamo spingere e alzare l’asticella tutti: dirigenti, giocatori, club. Solo così si cerca di cambiare la storia”.

Flick: Penso che Bayern batterà DortmundL’allenatore: “Mi aspetto una partita di altissimo livello”

08 novembre 201916:23

– In Bundesliga è tempo di ‘Der Klassiker’: appuntamento domani alle 18,30 sul terreno dell’Allianz Arena di Monaco di Baviera fra il Bayern Monaco e il Borussia Dortmund, reduce dalla vittoria con ribaltone in Champions League contro l’Inter (3-2 da 0-2). Oggi ha parlato in conferenza stampa l’allenatore ad interim dei bavaresi, Hans-Dieter Flick, che ha ribadito come sia “assolutamente indispensabile battere il Borussia Dortmund”. “Mi aspetto una partita di assoluto livello – le parole del tecnico che ha preso il posto del collega croato Niko Kovac – giocata da compagini che dispongono di giocatori di un certo calibro. Affronteremo una squadra forte tecnicamente e molto veloce, che va fermata. I giocatori si stanno preparando al meglio, sono consapevoli dell’importanza dell’impegno. Penso che vinceremo”.

U.21: 23 convocati per Islanda e ArmeniaAzzurrini sono attesi dalla doppia sfida di Ferrara e Catania

08 novembre 201918:44

– Imbattuta e con la porta ancora inviolata dopo le prime tre partite, l’Italia si prepara alla doppia sfida contro l’Islanda (16 novembre a Ferrara) e l’Armenia (19 novembre a Catania). Per i due match il selezionatore Paolo Nicolato ha convocato 23 calciatori, che si raduneranno lunedì prossimo, 11 novembre, ad Abano Terme (Padova). Terza nel Gruppo 1, a 2 punti dall’Islanda e a 3 dall’Irlanda capolista, che hanno giocato però rispettivamente una e due partite in più, l’Under 21 può sfruttare il fattore campo per scalare posizioni in classifica verso la qualificazione alla fase finale di Euro 2021. Gli azzurrini sono reduci da un 5-0 al Lussemburgo, dallo 0-0 in Irlanda e dal successo (1-0) a Yerevan sull’Armenia. I convocati. Portieri: Carnesecchi, Del Favero, Plizzari. Difensori: Adjapong, Bastoni, Bettella, Delprato, Gabbia, Lu.Pellegrini, Ranieri, Sala.
Centrocampisti: Carraro, Frattesi, Locatelli, Maggiore, Maistro, Tonali, Zanellato. Attaccanti: Cutrone, Kean, Pinamonti, Scamacca, Sottil.

Mamma Ciro Esposito, “torni la serenità”A Napoli lettera aperta Leardi: “Siamo parte di una famiglia”

NAPOLI08 novembre 201918:45

– Un “accorato appello per far tornare la serenità in casa Napoli poiché tutti, insieme, facciamo parte di questa grande famiglia azzurra”. E’ questo il contenuto di un lettera aperta che Antonella Leardi, madre del giovane Ciro Esposito, morto a seguito delle ferite nella sparatoria prima della fine di Coppa Italia Napoli-Fiorentina del 2014 a Roma, ha scritto in questi giorni di tensione tra società, giocatori e tifosi. Leardi con la lettera “esprimere il nostro immenso dispiacere, per quanto sta accadendo alla nostra amata squadra del cuore, il Napoli. E’ un momento particolare per i nostri colori azzurri, l’ambiente è minato da sentimenti che non appartengono alla nostra gloriosa storia. Ma i tifosi hanno bisogno di continuare a sperare ancora, a sognare come non mai e a gioire di più! Noi tifosi abbiamo bisogno del nostro Napoli come il Napoli ha bisogno dei suoi tifosi”. La lettera è firmata da Leardi, presidente dell’associazione “Ciro vive” e da Giuliana Alinei, una tifosa azzurra francese.

Razzismo:Tommasi,provvedimenti personali”Clima insopportabile, club impongano comportamenti ai tifosi”

08 novembre 201918:46

– Il presidente dell’Aic, Damiano Tommasi, applaude alla scelta del Verona di applicare il codice etico e bandire dallo stadio fino al 2030 il capo ultras Luca Castellini: “Il Daspo personale è una delle novità introdotte qualche anno fa, elargisce la possibilità di stabilire un codice di comportamento e di gradimento da parte della società, quindi intervenire al di là delle sentenze giudiziarie e scegliersi i propri tifosi e soprattutto il comportamento che i propri tifosi dovrebbero tenere all’interno dello stadio e non solo. Verona è l’ultima in ordine di tempo, ci sono state tante iniziative in questo senso. Con la sospensione delle partite e con l’uscita delle squadre dal campo si penalizzerebbe la stragrande maggioranza dei tifosi. Il provvedimento personale è l’unica strada da prendere”. Tommasi, a margine della presentazione della nona edizione del Gran Galà del Calcio, ribadisce che il clima “è insopportabile” e che serve “una svolta”: “Il problema del razzismo si risolve insieme, serve sensibilità”.

Euro 2021: Azzurre battono Georgia 6-0Qualificazioni: l’Italia a punteggio pieno guida il gruppo B

08 novembre 201919:34

– Contro la Georgia l’Italia femminile di calcio ha centrato la quinta vittoria di fila nelle qualificazioni ad Euro 2021. A Benevento le azzurre della ct Milena Bertolini hanno vinto 6-0. L’Italia, questa sera in maglia verde, guida a punteggio pieno il gruppo B con 15 punti, mentre la Georgia resta ultima a quota zero. A segno Linari, Guagni, Girelli, Sabatino due volte e Rosucci. Italia in 10 negli ultimi 17 minuti a causa dell’infortunio di Guagni.
Martedì 12, a Castel Di Sangro, Italia-Malta.

S.Siro: Inter-Milan valutano atto ComuneClub studieranno se compatibili con fattibilità del progetto

MILANO08 novembre 201919:52

– “I club si riservano di analizzare nel dettaglio l’atto e valutare se le condizioni poste siano compatibili con la fattibilità e la sostenibilità economica del progetto”. Inter e Milan, con un comunicato congiunto, rispondono così alla delibera della Giunta comunale di Milano che riconosce di pubblico interesse la proposta sul nuovo stadio.

Euro 2020: Castrovilli, Cistana e Orsonlini, tre le novità azzurre Mancini per Bosnia e Armenia chiama volti nuovi, ma non Balotelli

08 novembre 201918:28

E’ tempo di esperimenti in casa azzurra. La qualificazione acquisita con grandissimo anticipo, anche con l’ausilio dell’artimetica, concede al commissario tecnico Roberto Mancini la possibilità di avviare una fase di sperimentazione negli schemi, ma soprattutto nelle scelte degli uomini. L’unico leit-motiv della doppia sfida contro la Bosnia a Zenica (15 novembre) e contro l’Armenia a Palermo (18 novembre) non è legato ai risultati in senso stretto. Tuttavia, la conquista di punti preziosi permetterebbero all’Italia di acquisire il diritto a inserirsi fra le teste di serie nell’urna di Bucarest, in occasione del sorteggio del 30 novembre. Ma non solo: anche di migliorare il ranking della Fifa in vista della composizione dei gironi di qualificazione per i Mondiali in Qatar nel 2022. Mancini ha convocato 29 giocatori e proposto tre novità, oltre ad alcuni ritorni, fatta eccezione per Mario Balotelli, il cui ritorno in Nazionale slitterà verosimilmente a primavera, per le ultime amichevoli che precederanno la fase cruciale del torneo continentale. La prima novità era nell’aria: la chiamata del fiorentino Castrovilli che, sommate a quelle del bresciano Cistana e del bolognese Orsolini, portano una ventata di freschezza nel Club Italia. Tornano in azzurro, invece, il centrocampista dell’Udinese Mandragora e l’attaccante del Sassuolo, Domenico Berardi, protagonista di un buon avvio di stagione. Nell’elenco dei convocati c’è anche spazio per Nicolò Zaniolo, anche lui fra i protagonisti nella Roma targata Fonseca. Il resto Mancini lo sperimenterà più avanti, senza perdere di vista la strada maestra, ossia l’ossatura di una squadra che è riuscita a riemergere dalle polveri di un Mondiale mancato.