CAMERA LIMITA POTERI GUERRA TRUMP
Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

CAMERA LIMITA POTERI GUERRA TRUMP, è COMUNQUE FORSE PIù SIMBOLICO CHE ALTRO…

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: < 1 minuto

CAMERA LIMITA POTERI GUERRA

LA CAMERA USA, A MAGGIORANZA DEMOCRATICA, HA APPROVATO RISOLUZIONE CHE LIMITA I POTERI DI GUERRA DI DONALD TRUMP

AGGIORNAMENTO IN “MONDO” DELLE 02:32 DI VENERDì 10 GENNAIO 2020

CAMERA LIMITA POTERI GUERRA TRUMP

La Camera americana (a maggioranza democratica) ha approvato la risoluzione che limita i poteri di guerra del presidente Donald Trump.
Il provvedimento impedisce qualsiasi azione contro l’Iran senza l’autorizzazione del Congresso. Si tratta comunque di un via libera simbolico: la misura infatti non è vincolante ed è difficile che superi l’esame del Senato. E’ stata approvata con 224 voti a favore e 194 contrari. Tre repubblicani hanno votato sì: sono Thomas Massie, Francis Rooney e Matt Gaets. Otto democratici hanno invece votato contro. I democratici l’hanno introdotta dopo la morte del generale iraniano Qassem Soleimani, temendo un’escalation. VAI ALLA CRONACA

Annunci
Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

UCCISIONE SOLEIMANI ORDINATA DA TRUMP

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: < 1 minuto

UCCISIONE SOLEIMANI ORDINATA DA TRUMP

L’UCCISIONE DEL COMANDANTE QASSEN SOLEIMANI è STATA ORDINATA DA DONALD TRUMP, LO AFFERMA IL PENTAGONO

AGGIORNAMENTO IN “MONDO” DELLE 05:37 DI VENERDì 03 GENNAIO 2020

UCCISIONE SOLEIMANI ORDINATA DA TRUMP

NEW YORK
Gli Stati Uniti hanno ucciso il comandante iraniano, Qassem Soleimani, su ordine di Donald Trump. Lo afferma il Pentagono.
Dopo l’attacco all’aeroporto di Baghdad e la morte di Soleimani Trump ha twittato una foto della bandiera americana. VAI ALLA CRONACA VAI ALLA POLITICA

Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

IMPEACHMENT: BIDEN NON TESTIMONIERà

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: < 1 minuto

IMPEACHMENT: BIDEN NON TESTIMONIERà

IMPEACHMENT: JOE BIDEN NON TESTIMONIERà IN SENATO, NEANCHE SE GLI VENISSE CHIESTO

AGGIORNAMENTO IN “MONDO” DELLE 05:57 DI SABATO 28 DICEMBRE 2019

IMPEACHMENT: BIDEN NON TESTIMONIERà

NEW YORK
Joe Bide n non si presenterà in Senato per testimoniare nell’ambito del processo dell’impeachment neanche se gli venisse chiesto. Lo afferma l’ex vice presidente in un’intervista con il The Moines Register.
Biden spiega che adempiere alla richiesta sarebbe consegnare una vittoria a Donald Trump in termini di distrazione dalla campagna elettorale”. VAI A TUTTE LE NOTIZIE DI TECNOLOGIA

Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

TRUMP: DEM VIOLANO COSTITUZIONE

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: < 1 minuto

TRUMP: DEM VIIOLANO COSTITUZIONE

IL PRESIDENTE USA DONALD TRUMP ACCUSA I DEM “VIOLANO COSTITUZIONE” ED ATTACCA LA SPEAKER DELLA CAMERA NANCY PELOSI

AGGIORNAMENTO IN “MONDO”/”ULTIM’ORA” DELLE 05:13 DI DOMENICA 22 DICEMBRE 2019

TRUMP: DEM VIOLANO COSTITUZIONE

WASHINGTON
I dem “stanno violando la costituzione”: Donald Trump torna ad attaccare la speaker della Camera Nancy Pelosi per aver deciso di non trasmettere gli articoli dell’impeachment al Senato finché non saranno definite le regole per un processo giusto. “E’ davvero scorretto”, ha accusato, intervenendo ad un evento in Florida, dove sta trascorrendo il suo primo giorno di vacanza.
Tra i tanti tweet a sua difesa contro l’impeachment, il tycoon ha postato anche una breaking news dell’Ap sui commenti di Vladimir Putin, secondo cui le accuse sono inventate e il presidente americano sarà assolto al Senato. VAI A TUTTE LE NOTIZIE DI POLITICA

Aggiornamenti, ECONOMIA, Mondo, Notizie, Ultim'ora

BLOCCATI FONDI MURO MESSICO

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: < 1 minuto

BLOCCATI FONDI MURO MESSICO

BLOCCATI FONDI MURO MESSICO DA UN GIUDICE FEDERALE DEL TEXAS, SI TRATTA DI 3,6 MILIONI DI $

AGGIORNAMENTO IN “MONDO”/”ECONOMIA”/ULTIM’ORA DELLE 02:35 DI MERCOLEDì 11 DICEMBRE 2019

BLOCCATI FONDI MURO MESSICO

WASHINGTON
Nuovo schiaffo per Donald Trump: un giudice federale del Texas ha proibito l’amministrazione Usa di usare i fondi dirottati dal Pentagono (3,6 milioni) per costruire il muro al confine col Messico. La decisione arriva in una causa intentata dalla contea di El Paso e dall’associazione ‘Border Network for Human Rights’, secondo cui il presidente ha abusato della sua autorità nel dichiarare l’emergenza nazionale per ottenere i fondi. PER TUTTE LE NOTIZIE DAL MONDO: CLICCA QUI

Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

QUINTO DIBATTITO DEMOCRATICI USA: IL PUNTO

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: < 1 minuto

QUINTO DIBATTITO DEMOCRATICI USA

IL QUINTO DIBATTITO DEMOCRATICI USA NELLA CORSA PER LO SFIDANTE DI TRUMP: IL PUNTO

AGGIORNAMENTO IN “MONDO” DELLE 07:23 DI GIOVEDì 21 NOVEMBRE 2019

QUINTO DIBATTITO DEMOCRATICI USA

NEW YORK
– L’impeachment di Trump è il convitato di pietra. E il tema che unisce tutti i candidati democratici alla Casa Bianca: il presidente va messo in stato di accusa perché nessuno è sopra la legge. Ma Sanders avverte: va bene ma “non dobbiamo lasciarci consumare da Trump, altrimenti perdiamo” alle elezioni.
L’allarme è lanciato durante il quinto dibattito fra i 10 aspiranti democratici: sul palco per la prima volta le donne sono le vere protagoniste, anche in termini numerici, fra le quattro moderatrici e le candidate. Il confronto vede affermarsi Buttigieg, il sindaco di South Bend attualmente in testa ad alcuni sondaggi in Iowa, e lo stesso Sanders. Delude invece Biden che, fra diverse gaffe, non brilla. Sotto tono anche Warren: la senatrice non riesce a imporsi nel corso delle due ore di dibattito e non riesce a difendere in pieno tutti i suoi piani per rilanciare l’America. Harris cerca senza grande successo di trovare il tocco magico che aveva all’inizio della campagna elettorale. Booker è defilato. VAI ALLE NOTIZIE IN TEMPO REALE

Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

DEPOSIZIONE SONDLAND SCAGIONA TRUMP: LO AFFERMA LA CASA BIANCA

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: < 1 minuto

DEPOSIZIONE SONDLAND SCAGIONA TRUMP

LA DEPOSIZIONE DELL’AMBASCIATORE IN UE, GORDON SONDLAND, SCAGIONA DONALD TRUMP

AGGIORNAMENTO IN “MONDO” DELLE 00:55 DI GIOVEDì 21 NOVEMBRE 2019

DEPOSIZIONE SONDLAND SCAGIONA TRUMP

NEW YORK
– La deposizione dell’ambasciatore Usa in Ue, Gordon Sondland, “scagiona completamente” Donald Trump. Lo afferma la Casa Bianca, definendo “triste” il fatto che i democratici alla Camera “continuino a concentrarsi sull’impeachment invece di lavorare per gli americani”. Sondland nella sua audizione ha testimoniato che “Trump non gli ha mai detto che un incontro alla Casa Bianca o gli aiuti all’Ucraina erano legati a una dichiarazione pubblica da parte” del leader di Kiev Volodymyr Zelensky. VAI ALLE NOTIZIE IN TEMPO REALE

Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

IMPEACHMENT: CONVOCATO MICK MULVANEY

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: < 1 minuto

IMPEACHMENT: CONVOCATO MICK MULVANEY

IMPEACHMENT: CONVOCATO IL CAPO DELLO STAFF DELLA CASA BIANCA MICK MULVANEY, DA PARTE DELLA CAMERA DEL CONGRESSO USA CHE INDAGA PER IMPEACHMENT SU DONALD TRUMP

AGGIORNAMENTO IN “MONDO” DELLE 05:57 DI VENERDì 08 NOVEMBRE 2019

IMPEACHMENT: CONVOCATO MICK MULVANEY

WASHINGTON
La Camera del Congresso Usa che indaga per impeachment su Donald Trump ha spiccato un mandato di comparizione per il capo dello staff della Casa Bianca Mick Mulvaney. Quest’ultimo dovrà comparire davanti alla commissione intelligence nelle prossime ore. E’ poco probabile che Mulvaney si presenti a Capitol Hill. In una dichiarazione da parte degli inquirenti si sottolinea come il capo dello staff della Casa Bianca nel briefing con la stampa del 17 ottobre scorso confermò, salvo poi smentirla di nuovo, la tesi del ‘quid pro quo’ secondo cui Trump ritirò gli aiuti militari in Ucraina per fare pressioni si Kiev a cui era stato chiesto di indagare sui Biden e sui democratici. Di fatto l’ammissione di un abuso di potere da parte del presidente. VAI ALLE NOTIZIE IN TEMPO REALE

Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

FUNZIONARI TRUMP PENSARONO DI DIMETTERSI

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: < 1 minuto

FUNZIONARI TRUMP PENSARONO DI DIMETTERSI

UN GRUPPO DI ALTI RESPONSABILI E FUNZIONARI DI TRUMP PENSARONO DI DIMETTERSI IN MASSA, LO SCORSO ANNO, PER LANCIARE ALLARME SU CONDOTTA DEL PRESIDENTE USA

AGGIORNAMENTO IN “MONDO” DELLE 05:08 DI VENERDì 08 NOVEMBRE 2019

FUNZIONARI TRUMP PENSARONO DI DIMETTERSI

WASHINGTON
– Lo scorso anno un gruppo di alti responsabili e funzionari dell’amministrazione Trump pensarono a dimettersi in massa, una mossa clamorosa per lanciare un allarme sulla condotta del presidente. Alla fine decisero di soprassedere per paura di destabilizzare il governo. Lo scrive nel libro in uscita “A Warning” – ripreso dal Washington Post – un funzionario anonimo della stessa amministrazione Trump, autore della lettera contro il presidente che due anni fa fu pubblicata dal New York Times. Nel libro il presidente viene definito “crudele, inetto e pericoloso per il Paese”. VAI ALLE NOTIZIE IN TEMPO REALE

Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

TRUMP NONNO PER LA DECIMA VOLTA

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: < 1 minuto

TRUMP NONNO PER LA DECIMA VOLTA

DONALD TRUMP DIVENTA NONNO PER LA DECIMA VOLTA, è INFATI NATA CAROLINA DOROTHY, FIGLIA DEL TERZOGENITO ERICK TRUMP E DELLA MOGLIE LARA

AGGIORNAMENTO IN “MONDO” DELLE 03:03 DI MERCOLEDì 21 AGOSTO 2019

TRUMP NONNO PER LA DECIMA VOLTA

WASHINGTON

– Donald Trump diventa nonno per la decima volta. E’ infatti nata Carolina Dorothy, figlia del terzogenito del tycoon, Eric Trump, e della moglie Lara. “Congratulazioni”, ha twittato il presidente americano, “sono cosi’ orgoglioso!”. Eric e Lara hanno gia’ un bambino di un anno, Luke. Gli altri nipoti del tycoon sono i cinque figli avuti dal primogenito Donald Junior con la ex moglie Vanessa e i tre figli di Ivanka Trump con Jared Kushner.