Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

TRUMP NONNO PER LA DECIMA VOLTA

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 1 minuto

TRUMP NONNO PER LA DECIMA VOLTA

DONALD TRUMP DIVENTA NONNO PER LA DECIMA VOLTA, è INFATI NATA CAROLINA DOROTHY, FIGLIA DEL TERZOGENITO ERICK TRUMP E DELLA MOGLIE LARA

AGGIORNAMENTO IN “MONDO” DELLE 03:03 DI MERCOLEDì 21 AGOSTO 2019

TRUMP NONNO PER LA DECIMA VOLTA

WASHINGTON

– Donald Trump diventa nonno per la decima volta. E’ infatti nata Carolina Dorothy, figlia del terzogenito del tycoon, Eric Trump, e della moglie Lara. “Congratulazioni”, ha twittato il presidente americano, “sono cosi’ orgoglioso!”. Eric e Lara hanno gia’ un bambino di un anno, Luke. Gli altri nipoti del tycoon sono i cinque figli avuti dal primogenito Donald Junior con la ex moglie Vanessa e i tre figli di Ivanka Trump con Jared Kushner.

Annunci
Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

TRUMP: RUSSIA DOVREBBE TORNARE NEL G8

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 1 minuto

TRUMP: RUSSIA DOVREBBE TORNARE NEL G8

TRUMP: LA RUSSIA DOVREBBE TORNARE NEL G8, AL TAVOLO DELLE PRINCIPALI ECONOMIE MONDIALI

AGGIORNAMENTO IN “MONDO” DELLE 21:35 DI MARTEDì 20 AGOSTO 2019, RESTA, PER ORA, L’ULTIMA NOTIZIA IN ORDINE CRONOLOGICO, “DAL MONDO”

AGGIORNAMENTO IN “MONDO” DELLE 01:58 DI MERCOLEDì 21 AGOSTO 2019

TRUMP: RUSSIA DOVREBBE TORNARE NEL G8

WASHINGTON

– La Russia dovrebbe tornare al tavolo delle principali economie mondiali: lo ha detto Donald Trump parlando con i giornalisti alla Casa Bianca, spiegando come sarebbe “adeguato” che il G7 torni ad essere un G8, a pochi giorni dal summit di Biarritz.

Aggiornamenti, ECONOMIA, Mondo, Notizie, Ultim'ora

BREXIT: TELEFONATA TRUMP-JOHNSON

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 1 minuto

BREXIT: TELEFONATA TRUMP-JOHNSON

BREXIT: TELEFONATA TRA DONALD TRUMP E BORIS JOHNSON SULLA BREXIT E SULL’ACCORDO DI LIBERO SCAMBIO USA-GB, IN VISTA DI UN G7 A PARIGI, IN FRANCIA, QUESTO WEEKEND

AGGIORNAMENTO IN “MONDO”/”ECONOMIA” DELLE 04:14 DI MARTEDì 20 AGOSTO 2019

BREXIT: TELEFONATA TRUMP-JOHNSON

Il primo ministro britannico Boris Johnson e il presidente americano Donald Trump hanno discusso della Brexit e dell’accordo di libero scambio Usa-Regno Unito durante una telefonata ieri sera in vista di un vertice del G7 in Francia questa fine settimana.
“Grande discussione con Johnson. Abbiamo parlato della Brexit e di come procedere rapidamente con un accordo di libero scambio. Non vedo l’ora di incontrarmi con Boris questa fine settimana al G7 in Francia”, ha twittato Trump.
Un portavoce dell’ufficio di Johnson – riportano i media internazionali – ha dichiarato che i due leader “hanno discusso delle questioni economiche e delle relazioni commerciali e il primo ministro ha aggiornato il presidente sulla Brexit. I leader aspettano di incontrarsi al summit questo fine settimana”.

Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

TRUMP ATTACCA ANCORA POWELL

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 1 minuto

TRUMP ATTACCA ANCORA POWELL

DONALD TRUMP ATTACCA ANCORA JEROME POWELL, PRESIDENTE DELLA FED, DEFINENDOLO SU TWITTER, “INETTO”

AGGIORNAMENTO IN “MONDO” DELLE 00:05 DI GIOVEDì 15 AGOSTO 2019

TRUMP ATTACCA ANCORA POWELL

Donald Trump attacca ancora il presidente della Fed, Jerome Powell, per l’andamento dei mercati, definendolo su Twitter “inetto” e ribadendo come il vero problema del Paese “non sia la Cina ma la Fed”.

Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

DAZI: TRUMP AVVISA CINA: POSSONO SALIRE SINO AL 25%

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 1 minuto

DAZI: TRUMP AVVISA CINA

DAZI: TRUMP AVVISA LA CINA SUL POSSIBILE INCREMENTO DAZI

AGGIORNAMENTO IN “MONDO” DELLE 23:24 DI GIOVEDì 01 AGOSTO 2019

DAZI: TRUMP AVVISA CINA

Donald Trump definisce “costruttivi” i recenti negoziati commerciali con la Cina ma annuncia su Twitter che dal primo settembre gli Usa imporranno “una piccola tariffa aggiuntiva del 10% sui rimanenti 300 miliardi di dollari di merce e prodotti provenienti dalla Cina”.

I nuovi dazi al 10% sui prodotti della Cina possono salire al 25%. E’ l’avvertimento lanciato da Trump.

“Sarà la Cina, non i consumatori americani, a pagare per i dazi”. Lo afferma Trump. Le nuove tariffe, spiegano però gli analisti, vanno a colpire i prodotti destinati ai consumatori, dall’abbigliamento all’iPhone.

Trump si dice non preoccupato dalla reazione dei mercati azionari ai nuovi dazi sulla Cina. Dopo una seduta trascorsa in territorio ampiamente positivo, con rialzi sopra l’1%, i listini americani hanno virato al ribasso con l’annuncio di nuove tariffe.

Il petrolio affonda con i nuovi dazi di Trump alla Cina. A New York le quotazioni arrivano a perdere fino al 6% a 54,90 dollari al barile.

Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

DAZI CINA: NESSUNA FRETTA. è IL TWEET DI DONALD TRUMP

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 1 minuto

DAZI CINA: NESSUNA FRETTA

DAZI CINA: NESSUNA FRETTA, è IL TWEET DI DONALD TRUMP, IL QUALE AGGIUNGE CHE LE COSE SEMBRANO ANDARE MOLTO BENE

AGGIORNAMENTO IN “MONDO” DELLE 01:25 DI DOMENICA 30 GIUGNO 2019

DAZI CINA: NESSUNA FRETTA

“Io non ho fretta, ma le cose sembrano andare molto bene!”: lo scrive in un tweet il presidente americano Donald Trump riferendosi ai negoziati per un accordo commerciale con la Cina.

Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

BILATERALE OSAKA PUTIN-TRUMP

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 1 minuto

BILATERALE OSAKA PUTIN-TRUMP

IL BILATERALE AD OSAKA PUTIN-TRUMP SI AVVIA CON BUONE RELAZIONI

AGGIORNAMENTO IN “MONDO” DELLE 07:54 DI VENERDì 28 GIUGNO 2019

BILATERALE OSAKA PUTIN-TRUMP

PECHINO

– Il presidente Usa Donald Trump ha una “relazione buona, molto buona” con l’omologo russo Vladimir Putin. In avvio del loro bilaterale a Osaka, a margine del G20, Putin ha ricambiato gli apprezzamenti dicendo che è “un piacere incontrarsi e trovare il modo di cooperare”. In agenda, il disarmo, il commercio e l’Iran, nonostante Trump, su Teheran, abbia glissato di fronte a una domanda dei giornalisti, dicendo che “è un onore essere con il presidente Putin”.

Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

I DEMOCRATICI ATTACCANO TRUMP: SECONDO DIBATTITO DEM PER LE ELEZIONI 2020 ALLA CASA BIANCA

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 1 minuto

I DEMOCRATICI ATTACCANO TRUMP

I DEMOCRATICI ATTACCANO TRUMP DURANTE IL SECONDO DIBATTITO DEL PARTITO IN VISTA DELLE ELEZIONI USA 2020

AGGIORNAMENTO IN “MONDO” DELLE 07:21 DI VENERDì 28 GIUGNO 2019

I DEMOCRATICI ATTACCANO TRUMP

WASHINGTON
– Joe Biden e Bernie Sanders, aprendo il secondo dibattito dei candidati democratici alla Casa Bianca, vanno subito all’attacco del presidente americano Donald Trump: “E’ un bugiardo patologico e un razzista”, ha detto Sanders, sottolineando come la sanita’ e’ un diritto umano e ribadendo come vuole cancellare il debito degli studenti universitari Usa. Biden ha sottolineato come abolira’ la riforma fiscale del tycoon: “Ci ha messo in una situazione orribile di diseguaglianza, Trump pensa a Wall Street ma servono dignita’ e rispetto”.
Con le sue politiche sull’immigrazione Trump tradisce i valori dell’America. Parola della senatrice Kamala Harris, che promette se dovesse diventare presidente di fare un decreto per ripristinare a pieno i diritti dei dreamer, di estendere le protezioni contro i rimpatri forzati e di liberare i bambini dalle gabbie. “Trump invece che fa, dice tornate indietro, ma questo non riflette i nostri valori”.

Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

LETTERA TRUMP A KIM

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 1 minuto

LETTERA TRUMP A KIM

LETTERA TRUMP A KIM, LO AFFERMA L’AGENZIA DI STAMPA NORD-COREANA KCNA

AGGIORNAMENTO IN “MONDO” DELLE 01:07 DI DOMENICA 23 GIUGNO 2019

LETTERA TRUMP A KIM

PYONGYANG

– L’agenzia di stampa nordcoreana Kcna ha riferito che il leader Kim Jong-un ha ricevuto una lettera “dal contenuto eccellente” dal presidente americano Donald Trump. “Apprezzando la capacità di giudizio politica e lo straordinario coraggio del presidente Trump, Kim Jong-un ha detto che valuterà seriamente il contenuto interessante” della missiva. Il dialogo tra Kim e Trump sulla denuclearizzazione della penisola coreana è fermo dall’ultimo incontro tra i due lo scorso febbraio in Vietnam.

Aggiornamenti, Mondo, Notizie, Ultim'ora

GIORNALISTA CARROLL ACCUSA TRUMP: “MI STUPRò 23 ANNI FA”

Ultimo aggiornamento

Tempo di lettura: 1 minuto

GIORNALISTA CARROLL ACCUSA TRUMP

LA GIORNALISTA JEAN CARROLL ACCUSA TRUMP DI MOLESTIE E STUPRO IN UN LIBRO

AGGIORNAMENTO IN “MONDO” DELLE 02:05 DI SABATO 22 GIUGNO 2019

GIORNALISTA CARROLL ACCUSA TRUMP

Nuove accuse di molestie sessuali a Donald Trump. La giornalista americana Jean Carroll, nota per essere stata una delle piu’ famose opinioniste e per aver curato dal 1993 l’iconica rubrica della posta del cuore per la rivista Elle, accusa il tycoon di averla molestata e poi stuprata in un camerino di Bergdorf and Goodman, il grande magazzino di lusso sulla Fifth Avenue a due passi dalla Trump Tower. L’episodio, raccontato dalla oggi 75/enne Carroll in un suo libro in uscita, risalirebbe a 23 anni fa. Il presidente Usa si difende: “Non l’ho mai incontrata – afferma in una nota diffusa dalla Casa Bianca – si tratta solo di false accuse fatte solo per spingere le vendite del libro”.